Luigino Schiavon Presidente IPASVI Venezia

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Luigino Schiavon Presidente IPASVI Venezia"

Transcript

1 VENEZIA VENEZIA Luigino Schiavon Presidente IPASVI Venezia

2

3 Oms: le disuguaglianze uccidono su larga scala L ingiustizia sociale uccide su larga scala: lo afferma la commissione dell Oms sui determinanti sociali della salute, composta da decisori, accademici, excapi di Stato ed ex-ministri della salute. «Le disuguaglianze di salute sono una questione di vita e di morte, ma i sistemi sanitari non tendono per loro natura all uguaglianza. L assistenza primaria è la cornice migliore in cui agire per fare in modo che tutti gli attori, anche al di fuori del settore sanitario, esaminino il loro impatto sulla salute» Margaret Chan direttore generale dell Oms.

4 Poverty is a key factor in explaining poorer levels of health between the most and least well-off countries and population groups within the same country. La povertà è un fattore chiave per spiegare i livelli della salute tra i paesi più e meno abbienti e dei gruppi di popolazione più poveri all'interno dello stesso paese.

5 Clean and safe water combats ill health In the European Region 120 million people do not have access to safe drinking-water. Even more lack access to sanitation, resulting in waterborne diseases like diarrhoeal diseases, typhoid fever and hepatitis A Acqua pulita e sicura combatte la malattia Nella Regione Europea 120 milioni di persone non hanno accesso a fonti sicure di acqua potabile. Ancora di più non hanno accesso ai servizi igienico-sanitari, con conseguenti malattie trasmesse dall'acqua come le malattie diarroiche, la febbre tifoide e l'epatite A

6 Climate change is already affecting human health, by causing new risks and pressures such as food shortages and hunger, alteration of water resources and damage to physical infrastructure (particularly by sea-level rise and extreme weather events) Il cambiamento climatico sta già colpendo la salute umana, causando nuovi rischi e preoccupazioni, come la scarsità di cibo e la fame, l'alterazione delle risorse idriche e di modifiche ambientali ( in particolare l'innalzamento del livello del mare e fenomeni meteorologici estremi )

7 Air pollution and health The air we breathe contains emissions from motor vehicles, industry, heating and commercial sources, as well as tobacco smoke and household fuels. Air pollution harms human health, particularly in those already vulnerable because of their age or existing health problems. L'aria che respiriamo contiene le emissioni dei veicoli a motore, dell industria, da riscaldamento e dalle fonti commerciali, così come il fumo di tabacco e combustibili uso domestico. L'inquinamento atmosferico danneggia la salute umana, in particolare in quelli già vulnerabili a causa della loro età o problemi di salute già esistenti

8 Foodborne diseases cause significant illness and death worldwide through the ingestion of food contaminated by bacteria, viruses, parasites, chemicals and biotoxins. Food contamination is very common throughout the WHO European Region, even in the most developed countries. Foodborne diseases have reached epidemic proportions in several European Member States Malattie di origine alimentare causano la malattia e la morte in tutto il mondo attraverso l'ingestione di alimenti contaminati da batteri, virus, parassiti, prodotti chimici e di biotossine. La contaminazione del cibo è molto comune in tutta la Regione europea dell'oms, anche nei paesi più sviluppati. Malattie di origine alimentare hanno raggiunto proporzioni epidemiche in molti Stati membri

9 strategic action plan on antibiotic resistance Today, modern health care depends on antimicrobial drugs to prevent and treat infections. Antimicrobial resistance threatens the health care sector s ability to control infections efficiently Piano d'azione strategico sulla resistenza agli antibiotici. Oggi,la moderna assistenza sanitaria dipende dai farmaci antimicrobici per prevenire e curare le infezioni. La resistenza antimicrobica minaccia la capacità del settore sanitario di controllare le infezioni in modo efficiente

10 Approximately 1 million children and adults were living with HIV in 2001 in the WHO European Region, and estimations suggest that this number increased to 2.3 million people in 2010 Circa 1 milione di bambini e adulti vivevano con l'hiv nel 2001 nella regione europea dell'oms, e le stime suggeriscono che questo numero è salito a 2,3 milioni di persone nel 2010

11 Prisoners who are healthy on entry have a considerable risk of leaving prison with HIV, tuberculosis, a drug problem or poor mental health. Those who enter with a drug or other health-related problem often leave without having received proper medical attention. I detenuti che sono sani in entrata hanno un notevole rischio di lasciare il carcere con l'hiv, la tubercolosi, un problema di droga o di cattiva salute mentale. Chi entra con una cura o altri problemi di salute spesso escono senza aver ricevuto assistenza

12 Regular exercise such as walking, cycling, or dancing not only makes you feel good, it has significant benefits for health. It reduces the risk of cardiovascular disease, diabetes and some cancers, helps control weight, and contributes to mental well-being. Taking part in physical activity also increases opportunities for making friends and feeling part of the community ù L'esercizio fisico regolare, come camminare, andare in bicicletta, o la danza non solo ti fa sentire bene, ha vantaggi significativi per la salute. Riduce il rischio di malattie cardiovascolari, diabete e alcuni tipi di cancro, aiuta a controllare il peso, e contribuisce al benessere mentale. La partecipazione ad attività fisiche aumenta anche le opportunità di fare amicizia e sentirsi parte della comunità

13 European countries face conflicting demands for transport policies. While transport has a key role in the economy, concern is increasing about the social sustainability of current transport policies, and how they can harm human health and the environment I Paesi europei devono affrontare esigenze contrastanti per le politiche dei trasporti. Mentre il trasporto ha un ruolo fondamentale per l'economia, la preoccupazione è in aumento per la sostenibilità sociale delle politiche attuali di trasporto, e come queste possono danneggiare la salute umana e l'ambiente..

14 Excessive noise seriously harms human health and interferes with people s daily activities at school, at work, at home and during leisure time. It can disturb sleep, cause cardiovascular and psychophysiological effects, reduce performance and provoke annoyance responses and changes in social behaviour. Il rumore eccessivo danneggia gravemente la salute umana e interferisce con le attività quotidiane delle persone a scuola, al lavoro, a casa e nel tempo libero. Può disturbare il sonno, causare danni cardiovascolari e psicofisiologici, ridurre la performance e provocare irritazione e cambiamenti nel comportamento sociale

15 Alcohol intake in the WHO European Region is the highest in the world. Harmful use of alcohol is related to premature death and avoidable disease and is a major avoidable risk factor for neuropsychiatric disorders, cardiovascular diseases, cirrhosis of the liver and cancer. L'assunzione di alcool nella regione europea dell'oms è la più alta al mondo. L abuso di alcol è legato alla morte prematura e di malattie ed è un importante fattore di rischio evitabile per i disturbi neuropsichiatrici, le malattie cardiovascolari, cirrosi epatica e cancro.

16 Gender and health Women and men differ in biology, the roles and responsibilities that society assigns to them and their positions in the family and community. This affects the risk they take, those they are exposed to, their efforts to improve their health, and how the health system responds to their needs. It may also have implications for the causes, consequences and management of disease and ill health. Genere e salute. Donne e uomini differiscono in biologia, nei ruoli e nelle responsabilità che la società assegna loro e le loro posizioni nella famiglia e nella comunità. Questo può anche avere implicazioni e conseguenze per la salute e la gestione delle malattie

17 While in most cases having a baby is a positive experience, pregnancy and childbirth can cause suffering, ill health or even death. Every year, women and newborn babies die from complications related to childbirth Mentre nella maggior parte dei casi avere un bambino è un'esperienza positiva, la gravidanza e il parto possono causare sofferenza, malattia o addirittura la morte. Ogni anno, le donne ei neonati muoiono per complicazioni legate al parto

18 Much of the morbidity and mortality among children and young people is preventable. Low-cost measures that have been shown to work whether they target road traffic accidents or poverty could prevent two thirds of deaths. Children are particularly vulnerable to environmental pollution, and poor environments aggravate socioeconomic disparities in cities. Children and adolescents need clean air, safe housing, nutritious food, clean water and a healthy way of life; they need friendly services that they can reach and can reach them. Gran parte della morbilità e mortalità tra i bambini e i giovani sono prevenibili. Misure a basso costo potrebbero prevenire due terzi dei decessi. I bambini sono particolarmente vulnerabili all'inquinamento ambientale, gli ambienti poveri aggravano le disparità socio-economiche. I bambini e gli adolescenti hanno bisogno di aria pulita, alloggio sicuro, cibo nutriente, acqua pulita e un sano stile di vita ;

19 Sexually transmitted infections (STIs) are a major global cause of acute illness, infertility, long-term disability and death, with severe medical and psychological consequences for millions of men, women and infants. Le infezioni sessualmente trasmesse (IST) sono una delle principali cause globale di malattia acuta, infertilità, disabilità a lungo termine e la morte, con conseguenze cliniche e psicologiche gravi per milioni di uomini, donne e bambini.

20 People are sexual beings all their lives. The purposes of sexual health care should be the enhancement of life and personal relationships, and not merely counselling and care related to procreation or sexually transmitted infections. Reproductive health implies that people are able to have a responsible, satisfying and safe sex life and that they have the capability to have children and the freedom to decide if, when and how often to do so. Men and women should have access to the safe, effective, affordable and acceptable methods of fertility regulation of their choice, and to appropriate health care services that will enable women to go safely through pregnancy and childbirth, and provide couples with the best chance of having healthy infants La salute riproduttiva implica che le persone sono in grado di avere una responsabile, soddisfacente e sicura la vita sessuale e che hanno la capacità di avere figli e la libertà di decidere se, quando e quanto spesso farlo. Uomini e donne devono avere accesso a metodi sicuri, efficaci, accessibili e accettabili di regolazione a loro scelta, e di appropriarsi di servizi di assistenza sanitaria che consentano alle donne di affrontare in modo sicuro la gravidanza e il parto, e di fornire le coppie con le migliori le migliori possibilità di avere bambini sani

21 Cancer causes 20% of deaths in the European Region. With more than 3 million new cases and 1.7 million deaths each year, cancer is the most important cause of death and morbidity in Europe after cardiovascular diseases. Cancer is in many cases avoidable, and early detection increases the chance of cure substantially. Enough is already known about the causes to prevent at least one third of all cancers, and some of the most common types including breast, colorectal and cervical cancer can be cured if detected early. Cancro provoca il 20 % dei decessi nella Regione Europea. Con oltre 3 milioni di nuovi casi e 1,7 milioni di decessi ogni anno, il cancro è la causa più importante di morte e morbilità in Europa dopo le malattie cardiovascolari. Il cancro è in molti casi evitabile, e la diagnosi precoce aumenta la possibilità di guarigione in modo sostanziale. Abbastanza è già noto circa le cause per evitare almeno un terzo di tutti i tumori, e alcuni dei tipi più comuni - compresi seno, del colon-retto e cancro cervicale - possono essere curati se diagnosticati precocemente

22 Obesity is one of the greatest public health challenges of the 21st century. Its prevalence has tripled in many countries of the WHO European Region since the 1980s, and the numbers of those affected continue to rise at an alarming rate, particularly among children. In addition to causing various physical disabilities and psychological problems, excess weight drastically increases a person s risk of developing a number of noncommunicable diseases (NCDs), including cardiovascular disease, cancer and diabetes. The risk of developing more than one of these diseases (co-morbidity) also increases with increasing body weight. Obesity is already responsible for 2 8% of health costs and 10 13% of deaths in different parts of the Region L'obesità è una delle più grandi sfide di salute pubblica del 21 secolo. La sua prevalenza è triplicata in molti paesi della regione europea dell'oms dal 1980, e il numero di persone colpite continua ad aumentare ad un ritmo allarmante, soprattutto tra i bambini. Oltre a causare diverse disabilità fisiche e problemi psicologici, l'eccesso di peso aumenta drasticamente il rischio di una persona di sviluppare una serie di malattie non trasmissibili ( MNT), tra cui le malattie cardiovascolari, il cancro e il diabete. Il rischio di sviluppare più di una di queste malattie ( co - morbidità ) aumenta con l'aumento del peso corporeo. L'obesità è già responsabile del 2-8 % dei costi sanitari e il % delle morti in diverse parti della regione.

23 Tobacco is the leading risk factor for premature mortality in the European Region, causing about 1.6 million deaths a year. WHO is committed to reducing the global burden of disease and death caused by tobacco, protecting present and future generations from the devastating health, social, environmental and economic consequences of tobacco consumption and exposure to tobacco smoke. Il tabacco è il principale fattore di rischio per la mortalità prematura nella regione europea, provocando circa 1,6 milioni di morti all'anno. OMS è impegnata a ridurre il carico globale di malattia e di morte causata da tabacco, proteggere le generazioni presenti e future dalle devastanti la salute, conseguenze ambientali ed economiche sociali del consumo di tabacco e l'esposizione al fumo di tabacco

24 Although heart attacks and strokes are major killers in all parts of the world, 80% of premature deaths from these causes could be avoided by controlling the main risk factors: tobacco, unhealthy diet and physical inactivity. Every year, an estimated 17 million people globally die of cardiovascular diseases (CVD), particularly heart attacks and strokes. CVDs occur almost equally in men and women. By 2010 CVD are estimated to have become the leading cause of death in developing countries, as well as developed ones Anche se gli attacchi di cuore e ictus sono i principali killer in tutte le parti del mondo, l'80 % delle morti premature dovute queste cause potrebbe essere evitato controllando i principali fattori di rischio : tabacco, alimentazione scorretta e inattività fisica..

25 Nevertheless, the burden of disease associated with poor nutrition continues to grow in the WHO European Region. Poor diet, overweight and obesity contribute to a large proportion of noncommunicable diseases, including cardiovascular diseases and cancer, the two main killers in the Region. National surveys in most countries indicate excessive fat intake, low fruit and vegetable intake and an increasing problem of obesity, all of which not only shorten life expectancy, but also harm the quality of life Il peso delle malattie associate con una cattiva nutrizione continua a crescere nella regione europea dell'oms. Una dieta povera, il sovrappeso e l'obesità contribuiscono a gran parte delle malattie non trasmissibili, comprese le malattie cardiovascolari e il cancro, i due assassini principali della Regione. Le indagini nazionali nella maggior parte dei paesi indicano un eccessivo consumo di grassi, basso consumo di frutta e verdura e un problema crescente di obesità, i quali non solo accorciano l'aspettativa di vita, ma anche danneggiano la qualità della vita

26 Two thirds of the population of the European Region live in towns and cities. Urban areas are often unhealthy places to live, characterized by heavy traffic, pollution, noise, violence and social isolation for elderly people and young families. People in towns and cities experience increased rates of noncommunicable disease, injuries, and alcohol and substance abuse, with the poor typically exposed to the worst environments. However, there are ways to tackle these challenges. Due terzi della popolazione della Regione europea vive nelle città. Le aree urbane sono luoghi spesso malsani in cui vivere, caratterizzati da traffico pesante, inquinamento, rumore, violenza e isolamento sociale per gli anziani e le giovani famiglie. La popolazione in città mostra un aumento dei tassi di malattie non trasmissibili, lesioni, e abuso di alcol e di sostanze, con i poveri in genere tra i più esposti

27 Housing conditions affect people s health. Inadequate housing causes or contributes to many preventable diseases and injuries, including respiratory, nervous system and cardiovascular diseases and cancer. Poor design or construction of homes is the cause of most home accidents. In some European countries, they kill more people than do road accidents. Use of proper building materials and construction could prevent indoor pollutants or mould, causing asthma, allergies or respiratory diseases. About every tenth lung cancer case results from radon in the home. Appropriate design can prevent both exposure and the risk to health. L alloggio inadeguato causa o contribuisce a molte malattie prevenibili e incidenti, tra cui le vie respiratorie, il sistema nervoso, le malattie cardiovascolari e il cancro. Cattiva progettazione o costruzione di case è la causa della maggior parte degli incidenti domestici. In alcuni paesi europei, uccidono più persone di quanto non facciano incidenti stradali. Utilizzo di materiali da costruzione potrebbe impedire inquinanti indoor o muffe, asma, allergie o provocare malattie respiratorie. Circa ogni dieci casi di cancro al polmone uno deriva dal radon in casa. Progettazione appropriata può impedire sia l'esposizione e il rischio per la salute

28 Health technologies range from single-use devices to the most advanced medical equipment, such as magnetic resonance imaging (MRI) scanners. Technology is used in all types of health facilities, plays a major role in contemporary health care systems and contributes directly to the quality of patient care. It needs to be complemented, however, by good staff training and effective organization of health services where application/use is sought. Le tecnologie sanitarie vanno da dispositivi monouso alle attrezzature mediche più avanzate, come ad esempio la risonanza magnetica ( MRI ). La tecnologia è utilizzata in tutti i tipi di strutture sanitarie, svolge un ruolo importante nei sistemi sanitari moderni e contribuisce direttamente alla qualità della cura del paziente. Ha bisogno di essere completato, però, da una buona formazione del personale ed efficace organizzazione dei servizi sanitari in cui viene usata

29 The safety and availability of blood supplies have direct implications for public health, but the organization, capacity and safety standards of national blood and health services vary widely across the Region. Problems include:outdated practices and inadequate risk assessment, which persist in some countries in the eastern part of the Region owing to deficient information flows and lack of appropriate training and technologies; restrictive funding, which hinders local priority setting, mostly with respect to maintaining a balance between the acquisition of new technologies and the optimization of existing services; and variable donation rates, availability of blood for clinical use and choice of transfusion therapies. La sicurezza e la disponibilità delle scorte di sangue hanno implicazioni dirette per la salute pubblica, ma l'organizzazione, la capacità e gli standard di sicurezza dei servizi di sangue e sanitari nazionali variano notevolmente in tutta la Regione pratiche obsolete e valutazione del rischio inadeguata, che persistono in alcuni paesi della parte orientale della regione a causa di informazioni carenti flussi e la mancanza di formazione e di tecnologie appropriate

30 Medicines are essential for the prevention and treatment of diseases, and thus also for the protection of public health. They are also responsible for a substantial part of health care costs. In a number of countries in transition in the WHO European Region, ensuring regular access to good-quality, safe and affordable medicines is still a challenge: a one-month treatment of simple hypertension, for example, can cost up to 35 days wages, most of which is paid out of pocket. I farmaci sono essenziali per la prevenzione e il trattamento di malattie, e quindi anche per la tutela della salute pubblica. Essi sono anche responsabili di una parte sostanziale dei costi di assistenza sanitaria. In un certo numero di paesi in transizione nella regione europea dell'oms, assicurando regolare accesso a buona qualità, medicinali sicuri ea prezzi accessibili è ancora una sfida : un trattamento di un mese di ipertensione semplice, per esempio, può costare fino ad un salario di 35 giorni, la maggior dei quali è pagato direttamente dai cittadini

31 The simplest definition of patient safety is the prevention of errors and adverse effects to patients associated with health care. While health care has become more effective it has also become more complex, with greater use of new technologies, medicines and treatments. Health services treat older and sicker patients who often present with significant co-morbidities requiring more and more difficult decisions as to health care priorities. Increasing economic pressure on health systems often leads to overloaded health care environments La definizione più semplice di sicurezza del paziente è la prevenzione degli errori e degli effetti avversi per i pazienti in assistenza sanitaria. Mentre l'assistenza sanitaria è diventata più efficace è anche diventato più complesso, con maggiore ricorso alle nuove tecnologie, farmaci e trattamenti. I servizi sanitari trattano i pazienti più anziani e più malati che spesso presentano significative comorbilità che richiedono decisioni sempre più difficili per quanto riguarda le priorità di assistenza sanitaria. La crescente pressione economica sui sistemi sanitari spesso porta ad ambienti sanitari sovraccaricati

32 The aim of public health professionals, organizations and services is to protect health, prevent disease and promote the health and well-being of the whole community. This begins with an effort to understand why some communities are healthier than others, or why some communities have a greater prevalence of some diseases. Some public health problems are relatively new, such as widespread obesity and diabetes, and they interplay with the dynamic factors affecting public health, including health inequalities, lifestyle risk factors, demographic change, globalization and technological advances. L'obiettivo della sanità pubblica, dei professionisti, delle organizzazioni e dei servizi è quello di proteggere la salute, prevenire le malattie e promuovere la salute e il benessere di tutta la comunità. Questo inizia con un tentativo di capire perché alcune comunità sono più sane di altri, o perché alcune comunità hanno una maggiore prevalenza di alcune malattie. Alcuni problemi di salute pubblica sono relativamente nuovi, come ad esempio l'obesità diffusa e il diabete, e l interazione con i fattori dinamici che interessano la salute pubblica, tra cui le disuguaglianze di salute, fattori di rischio stile di vita, il cambiamento demografico, la globalizzazione e il progresso tecnologico

33 Primary health care is health care received in the community, usually from family doctors, community nurses, staff in local clinics or other health professionals. It should be universally accessible to individuals and families by means acceptable to them, with their full participation and at a cost that the community and country can afford. L'assistenza sanitaria primaria è l'assistenza sanitaria ricevuta in comunità, di solito da medici di famiglia, infermieri di comunità, del personale in cliniche locali o altri operatori sanitari. Dovrebbe essere universalmente accessibile alle persone e alle famiglie con costi accettabili per loro, con la loro piena partecipazione e ad un costo che la comunità e il paese può permettersi

34 Poor working conditions result in a total of work-related deaths and economic losses of 4% of the gross domestic product of the European Region every year. Less than 10% of the working population has access to occupational health services in many European countries Cattive condizioni di lavoro si traducono in un totale di morti sul lavoro e le perdite economiche di 4 % del prodotto interno lordo della regione europea ogni anno. Meno del 10 % della popolazione attiva ha accesso ai servizi di medicina del lavoro in molti paesi europei

35 Communities are particularly vulnerable when local and national systems, specifically health systems, cannot cope with the consequences of a crisis. Le comunità sono particolarmente vulnerabili quando i sistemi locali e nazionali, in particolare i sistemi sanitari, non possono far fronte alle conseguenze di una crisi.

36 VENEZIA VENEZIA

37 VENEZIA

38 Il sistema si mobilita davvero solo quando il paziente cronico si aggrava, si scompensa, diventa finalmente un paziente acuto.

39 La sanità d iniziativa: Il Chronic Care Model: Un approccio multidisciplinare e multiprofessionale per affrontare le cronicità

40 VENEZIA

41 La Struttura di Assistenza Innovativa per le Malattie Croniche è basata su una serie di principi guida, indicati come fondamentali nel documento, a livello micro-, meso- e macro- del sistema sanitario. Essi sono : Processi decisionali basati sull evidenza Attenzione focalizzata su popolazioni definite Attenzione alla prevenzione Attenzione alla qualità dei servizi - ottimizzazione di efficacia ed efficienza - Integrazione dell assistenza tra i livelli micro, meso e macro Flessibilità ed adattabilità tramite il monitoraggio, il controllo e la valutazione

42 VENEZIA I principi guida si articolano nei diversi livelli: Micro Meso Macro

43 Micro Livello VENEZIA Componenti elementari a livello dell interazione con il paziente Valorizzare: 1. il ruolo dei pazienti, delle loro famiglie 2. dei partner delle comunità 3. delle organizzazioni sanitarie locali, considerando ognuno di questi elementi come risorsa essenziale da utilizzare pienamente.

44 Meso Livello VENEZIA componenti elementari a livello della organizzazione sanitaria Le organizzazioni sanitarie possono creare un ambiente in cui si diffondono e si moltiplicano gli sforzi per migliorare il modello di assistenza alle patologie croniche.

45 Macro Livello VENEZIA organizzazioni sanitarie Le politiche sono strumenti potenti nell organizzare un sistema favorevole in cui valori, principi e strategie generali dei governi e delle amministrazioni siano mirati a ridurre il pericolo delle condizioni croniche: con politiche e piani adeguatamente formulati, i responsabili delle decisioni possono influenzare in modo significativo la salute della popolazione.

46 Macro Livello VENEZIA In una prospettiva di cambiamento, si rende necessaria un evoluzione all interno di ogni stato: l assistenza alle condizioni croniche deve essere coordinata, la pratica clinica deve essere guidata da evidenza scientifica e le risorse di comunità devono essere integrate per poter ottenere vantaggi significativi. Le organizzazioni sanitarie devono rendere massima l efficienza dei servizi, aumentare le competenze degli operatori sanitari, concentrarsi sulla prevenzione e stabilire sistemi di rilevamento delle informazioni per fornire un assistenza pianificata alle complicanze prevenibili. Infine, i governi devono prendere decisioni informate per le loro popolazioni, con l inserimento di standard di qualità e incentivi nella sanità, gestendo i finanziamenti in modo coordinato e rinforzando i collegamenti intersettoriali.

47 Kaiser ha integrato il modello di Ed Wagner con una particolare attenzione alla stratificazione del rischio e una differenziazione delle strategie d intervento in relazione ai differenti livelli di rischio

48 VENEZIA VENEZIA

49 Mozione conclusiva VENEZIA Congresso Nazionale IPASVI Tenuto conto della necessità di un significativo e profondo cambiamento del paradigma curativo assistenziale in un sistema salute dove acquista sempre maggior peso la gestione della cronicità e della fragilità, considerata la necessità di rendere sostenibile il sistema, nella consapevolezza che la salute dei cittadini rappresenta il bene primario per il futuro del nostro Paese,

50 VENEZIA Mozione conclusiva Congresso Nazionale IPASVI dicono: -basta con la riduzione numerica dei professionisti infermieri, - basta con l ibernazione dei loro compensi, - basta con i tagli lineari che minano alla base il livello e la qualità dell assistenza, mettendo a rischio la salute dei cittadini, - basta con le accuse di invasione di campo, che compromettono il lavoro d equipe tra i professionisti della sanità.

51 VENEZIA Mozione conclusiva Congresso Nazionale IPASVI Si impegnano: - a stringere un nuovo patto per l assistenza con i cittadini, per rispondere ai bisogni di salute con competenza, professionalità e umanità, - a rinnovare il loro impegno per il sistema salute, sollecitando le Istituzioni a garantire aiàcittadini l equità di accesso alle cure e all assistenza su tutto il territorio nazionale, aàerogare servizi orientati alla centralità e qualità di vita dei cittadini e a monitorare la qualità delle prestazioni, - a costruire, nel rispetto reciproco dei ruoli, un nuovo modello di cura e assistenza che integri le competenze specifiche di ogni professione sanitaria,

Guadagnare Salute Rendere facili le scelte salutari

Guadagnare Salute Rendere facili le scelte salutari Guadagnare Salute Rendere facili le scelte salutari Obiettivo ambizioso Incidere del 20% sugli stili di vita delle persone nei prossimi 10 15 anni Programma Europeo Programma nazionale 1. Alimentazione

Dettagli

Quale prospettiva adottare? Sviluppo della presentazione. Il nostro SS è Sostenibile?

Quale prospettiva adottare? Sviluppo della presentazione. Il nostro SS è Sostenibile? La sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale e le diseguaglianze Bologna, 20 novembre 2015 Mario Braga AGENAS Sviluppo della presentazione Sostenibilità Disuguaglianze Conclusioni Il nostro SS è Sostenibile?

Dettagli

Impatto della crisi economica. Antonio G. de Belvis. Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane Università Cattolica del Sacro Cuore

Impatto della crisi economica. Antonio G. de Belvis. Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane Università Cattolica del Sacro Cuore Impatto della crisi economica Antonio G. de Belvis Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane Università Cattolica del Sacro Cuore La potevamo prevedere? Crisi finanziaria: uno shock per

Dettagli

Guadagnare salute e Territorio. Daniela Galeone

Guadagnare salute e Territorio. Daniela Galeone Guadagnare salute e Territorio Daniela Galeone Fattori di rischio di malattia e morte prematura in Europa Decessi DALY* 1. Ipertensione 22% 1. Tabacco 12% 2. Tabacco 19% 2. Ipertensione 9% 3. Colesterolo

Dettagli

Comitato regionale per l Europa

Comitato regionale per l Europa Comitato regionale per l Europa Organizzazione mondiale della sanità Ufficio regionale per l Europa Guadagnare salute : la strategia europea per la prevenzione e il controllo delle malattie croniche malattie

Dettagli

LA PANDEMIA SILENTE DEL DIABETE: UN EMERGENZA SANITARIA, SOCIALE ED ECONOMICA

LA PANDEMIA SILENTE DEL DIABETE: UN EMERGENZA SANITARIA, SOCIALE ED ECONOMICA LA PANDEMIA SILENTE DEL DIABETE: UN EMERGENZA SANITARIA, SOCIALE ED ECONOMICA Antonio Nicolucci Direttore Dipartimento di Farmacologia Clinica e Epidemiologia, Consorzio Mario Negri Sud Coordinatore Data

Dettagli

IL PERCORSO DI AMD PER LA MEDICINA DI GENERE: dalle differenze di genere alle pari opportunità

IL PERCORSO DI AMD PER LA MEDICINA DI GENERE: dalle differenze di genere alle pari opportunità 1 Giornata Nazionale del Gruppo Donna IL PERCORSO DI AMD PER LA MEDICINA DI GENERE: dalle differenze di genere alle pari opportunità Olbia, 16 e 17 marzo 2012 Mercure Olbia Hermaea Il Gruppo Donna di AMD:

Dettagli

Il consiglio dell operatore sanitario

Il consiglio dell operatore sanitario Il consiglio dell operatore sanitario I programmi di prevenzione sono oggi sempre più articolati e vedono il coinvolgimento di un numero sempre più ampio ed eterogeneo di soggetti. In un approccio intersettoriale,

Dettagli

Ricerca per la prevenzione: una dimensione dimenticata? Antonio Federici Direzione generale della prevenzione sanitaria

Ricerca per la prevenzione: una dimensione dimenticata? Antonio Federici Direzione generale della prevenzione sanitaria Ricerca per la prevenzione: una dimensione dimenticata? Antonio Federici Direzione generale della prevenzione sanitaria agenda Quali valori della ricerca mette in luce la prevenzione Un processo di miglioramento

Dettagli

Salute materno-infantile in Italia e nel mondo

Salute materno-infantile in Italia e nel mondo Salute materno-infantile in Italia e nel mondo Flavia Bustreo, Direttore, PMNCH La Partnership per la salute materno-infantile 6 Febbraio 2010 La salute delle donne: le sfide nel mondo 20 59 anni Paesi

Dettagli

La governance regionale nello sviluppo di programmi di promozione alla salute nelle comunità: l esperienza in Lombardia. Liliana Coppola DG Health

La governance regionale nello sviluppo di programmi di promozione alla salute nelle comunità: l esperienza in Lombardia. Liliana Coppola DG Health La governance regionale nello sviluppo di programmi di promozione alla salute nelle comunità: l esperienza in Lombardia Liliana Coppola DG Health Le malattie croniche: un allarme mondiale 57 milioni di

Dettagli

RIFORMA AZIENDE SANITARIE, DISTRETTI E INTEGRAZIONE: MODELLO SACILE. Più salute e servizi sul territorio. Fabio SAMANI

RIFORMA AZIENDE SANITARIE, DISTRETTI E INTEGRAZIONE: MODELLO SACILE. Più salute e servizi sul territorio. Fabio SAMANI RIFORMA AZIENDE SANITARIE, DISTRETTI E INTEGRAZIONE: MODELLO SACILE. Più salute e servizi sul territorio Fabio SAMANI RESPONSABILE NAZIONALE AREA DELLA RICERCA SOCIETÀ ITALIANA DI MEDICINA GENERALE Il

Dettagli

IL PROGRAMMA GUADAGNARE SALUTE: RENDERE FACILI LE SCELTE SALUTARI. Convegno: Web 2.0 per Guadagnare Salute

IL PROGRAMMA GUADAGNARE SALUTE: RENDERE FACILI LE SCELTE SALUTARI. Convegno: Web 2.0 per Guadagnare Salute IL PROGRAMMA GUADAGNARE SALUTE: RENDERE FACILI LE SCELTE SALUTARI Convegno: Web 2.0 per Guadagnare Salute Dott.ssa M. Teresa Scotti Bologna, 15 ottobre 2009 La promozione della salute è il processo che

Dettagli

BELLI DI DENTRO Stili di vita e stili alimentari per mantenere giovani cuore e cervello. Drssa Grazia Foti

BELLI DI DENTRO Stili di vita e stili alimentari per mantenere giovani cuore e cervello. Drssa Grazia Foti BELLI DI DENTRO Stili di vita e stili alimentari per mantenere giovani cuore e cervello Drssa Grazia Foti MALATTIE CARDIOVASCOLARI Più importante causa di morte nel mondo, (17.3 milioni di morti ogni anno)

Dettagli

CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino

CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino Un trattato per il territorio 1.Ambito di applicazione geografico* 2.Partecipazione attiva degli enti territoriali

Dettagli

Sacca di Goro case study

Sacca di Goro case study Sacca di Goro case study Risposte alle domande presentate all incontro di Parigi (almeno è un tentativo ) Meeting Locale, Goro 15-16/10/2010, In English? 1.What is the origin of the algae bloom? Would

Dettagli

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società F ondazione Diritti Genetici Biotecnologie tra scienza e società Fondazione Diritti Genetici La Fondazione Diritti Genetici è un organismo di ricerca e comunicazione sulle biotecnologie. Nata nel 2007

Dettagli

INNOVAZIONE, QUALITÀ E SICUREZZA PER IL PAZIENTE

INNOVAZIONE, QUALITÀ E SICUREZZA PER IL PAZIENTE INNOVAZIONE, QUALITÀ E SICUREZZA PER IL PAZIENTE Pasquale Mosella Presidente AssoDiagnostici Roma, 16 aprile 2015 IL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE IN ITALIA Numero Totale di posti letto * 242.299 Posti per

Dettagli

Il Caregiver: figura cardine per la sostenibilità della presa in carico del paziente complesso

Il Caregiver: figura cardine per la sostenibilità della presa in carico del paziente complesso UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Il Caregiver: figura cardine per la sostenibilità della presa in carico del paziente complesso Maria Angela Becchi Taranto

Dettagli

XIII Giornata Mondiale BPCO Associazione Italiana Pazienti BPCO Conferenza Nazionale: BPCO e Comorbidità

XIII Giornata Mondiale BPCO Associazione Italiana Pazienti BPCO Conferenza Nazionale: BPCO e Comorbidità XIII Giornata Mondiale BPCO Associazione Italiana Pazienti BPCO Conferenza Nazionale: BPCO e Comorbidità Paolo D Argenio Roma, 19 novembre 2014 Salvator Mundi International Hospital Peso socio-economico

Dettagli

Domanda. L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze. Programma. Programma

Domanda. L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze. Programma. Programma Domanda L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze Perché è necessario un approccio interprofessionale in sanità? Giorgio Bedogni Unità di Epidemiologia Clinica Centro Studi Fegato

Dettagli

PAZIENTI CON DEMENZA E LORO CAREGIVER Progetto Sperimentale: dati preliminari

PAZIENTI CON DEMENZA E LORO CAREGIVER Progetto Sperimentale: dati preliminari VI Convegno IL CONTRIBUTO DELLE UNITA DI VALUTAZIONE ALZHEIMER (UVA)NELL ASSISTENZA DEI PAZIENTI CON DEMENZA Roma 16 novembre 2012 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA ADI PER PAZIENTI CON DEMENZA E LORO CAREGIVER

Dettagli

Web 2.0 per guadagnare salute

Web 2.0 per guadagnare salute Web 2.0 per guadagnare salute Eugenio Santoro Laboratorio di Informatica Medica Dipartimento di Epidemiologia Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri Il web 2.0 - La definizione forse più corretta

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute Direzione generale della comunicazione e dei rapporti europei ed internazionali INFORMATIVA OMS: MALTRATTAMENTI AGLI ANZIANI Traduzione non ufficiale a cura di Katia Demofonti -

Dettagli

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute The Ottawa Charter for Health Promotion 1 Conferenza Internazionale sulla promozione della salute 17-21 novembre 1986 Ottawa, Ontario, Canada La 1 Conferenza

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute Dipartimento della sanità pubblica e dell innovazione Direzione generale dei rapporti europei ed internazionali INFORMATIVA OMS: ATTIVITÀ FISICA Traduzione non ufficiale a cura di

Dettagli

Il progetto della sanità di iniziativa in Toscana

Il progetto della sanità di iniziativa in Toscana Il progetto della sanità di iniziativa in Toscana Giornata di lavoro Il percorso dell assistito con patologia cronica ad alta prevalenza Milano, 13 novembre 2013 francesco.profili@ars.toscana.it paolo.francesconi@ars.toscana.it

Dettagli

L INTERAZIONE MEDICO-INFERMIERE NELLE STRUTTURE SANITARIE. Esperienza e vissuto dei medici italiani. Sintesi dei principali risultati

L INTERAZIONE MEDICO-INFERMIERE NELLE STRUTTURE SANITARIE. Esperienza e vissuto dei medici italiani. Sintesi dei principali risultati L INTERAZIONE MEDICO-INFERMIERE NELLE STRUTTURE SANITARIE Esperienza e vissuto dei medici italiani Sintesi dei principali risultati Ottobre 2014 Eures Ricerche Economiche e Sociali IPASVI METODOLOGIA Indagine

Dettagli

Gli stili di vita nella popolazione anziana toscana. matilde.razzanelli@ars.toscana.it

Gli stili di vita nella popolazione anziana toscana. matilde.razzanelli@ars.toscana.it Gli stili di vita nella popolazione anziana toscana matilde.razzanelli@ars.toscana.it Le indagini PASSI d Argento Obiettivo: sorveglianza sulla popolazione ultra 64enne, sostenibile con le risorse dei

Dettagli

La Dichiarazione di Jakarta sulla promozione della salute nel 21 Secolo (Jakarta Declaration on Leading Health Promotion into the 21st Century)

La Dichiarazione di Jakarta sulla promozione della salute nel 21 Secolo (Jakarta Declaration on Leading Health Promotion into the 21st Century) SCHEDA 6 La Dichiarazione di Jakarta sulla promozione della salute nel 21 Secolo (Jakarta Declaration on Leading Health Promotion into the 21st Century) Quarta Conferenza Internazionale sulla Promozione

Dettagli

RAPPORTI UNIVERSITA E OSPEDALI DI INSEGNAMENTO. Marco Bosio Direttore Sanitario Aziendale

RAPPORTI UNIVERSITA E OSPEDALI DI INSEGNAMENTO. Marco Bosio Direttore Sanitario Aziendale RAPPORTI UNIVERSITA E OSPEDALI DI INSEGNAMENTO Marco Bosio Direttore Sanitario Aziendale UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE E stata fondata da Padre Agostino Gemelli nel 1921 E presente in 4 città: Milano,

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

Le competenze dell infermiere: una chiave per il cambiamento del sistema salute. Coordinamento Regionale Collegi IPASVI del Friuli Venezia Giulia

Le competenze dell infermiere: una chiave per il cambiamento del sistema salute. Coordinamento Regionale Collegi IPASVI del Friuli Venezia Giulia Le competenze dell infermiere: una chiave per il cambiamento del sistema salute Coordinamento Regionale Collegi IPASVI del Friuli Venezia Giulia A World Without Nurses http://www.youtube.com/watch?v=xsjnxwiw28w

Dettagli

Le politiche anti-fumo della Regione Piemonte

Le politiche anti-fumo della Regione Piemonte PRAT - Piano Regionale Anti-Tabacco Le politiche anti-fumo della Regione Piemonte Fabrizio Faggiano Osservatorio Epidemiologico delle Dipendenze - OED Piemonte Università del Piemonte Orientale Il tabagismo

Dettagli

COMUNICARE IL RISCHIO DI LESIONI DA PRESSIONE

COMUNICARE IL RISCHIO DI LESIONI DA PRESSIONE Al COMUNICARE IL RISCHIO DI LESIONI DA PRESSIONE Dott.ssa Marisa Prezza DIREZIONE CENTRALE SALUTE, INTERAZIONE SOCIOSANITARIA E POLITICHE SOCIALI E FAMIGLIA Area servizi assistenza ospedaliera Background(1)

Dettagli

Sviluppare e prioritizzare le opzioni d intervento

Sviluppare e prioritizzare le opzioni d intervento Sviluppare e prioritizzare le opzioni d intervento Nicoletta Bertozzi Dipartimento di Sanità Pubblica Azienda Sanitaria di Cesena Roma, 21 febbraio 207 Quali i passi nel percorso teorico 1) identificare

Dettagli

Toscana: la Regione che ha la spesa più alta di farmaci generici. Ma resta la Regione che consuma più antidepressivi

Toscana: la Regione che ha la spesa più alta di farmaci generici. Ma resta la Regione che consuma più antidepressivi COMUNICATO STAMPA ROMA, APRILE 2013 Toscana: la Regione che ha la spesa più alta di farmaci generici Ma resta la Regione che consuma più antidepressivi La Toscana è la Regione che ha la spesa più elevata

Dettagli

Salute ed invecchiamento attivo nel Lazio. 06.02.2014

Salute ed invecchiamento attivo nel Lazio. 06.02.2014 Salute ed invecchiamento attivo nel Lazio. 06.02.2014 Politiche e strategie di prevenzione in risposta all invecchiamento di popolazione: la prospettiva italiana Dr. Pietro Malara- Dr.ssa Stefania Borghi

Dettagli

Gli strumenti e le procedure del Chronic Care Model per la valutazione del caso e la redazione e il monitoraggio del Piano di Assistenza Individuale

Gli strumenti e le procedure del Chronic Care Model per la valutazione del caso e la redazione e il monitoraggio del Piano di Assistenza Individuale Il distretto sociosanitario: esperienze a confronto Bari, 27 28 ottobre 2011 Gli strumenti e le procedure del Chronic Care Model per la valutazione del caso e la redazione e il monitoraggio del Piano di

Dettagli

La percezione dello stato di salute e la depressione nella ASL di Terni

La percezione dello stato di salute e la depressione nella ASL di Terni La percezione dello stato di salute e la depressione nella ASL di Terni Come si misura la qualità della vita in relazione alla salute La definizione di salute dell Oms indica uno stato ideale, con un concetto

Dettagli

Spunti per un ragionamento sulla sanità pubblica

Spunti per un ragionamento sulla sanità pubblica Spunti per un ragionamento sulla sanità pubblica Gemona del Friuli, 11 Maggio 2010 Giancarlo Miglio I DETERMINANTI DELL EVOLUZIONE EVOLUZIONE DEI SISTEMI SANITARI CAMBIAMENTI EPIDEMIOLOGICI RISORSE FINANZIARIE

Dettagli

Introduzione al Disease Management. 2008 Pfizer Italy. TUTTI I DIRITTI RISERVATI.

Introduzione al Disease Management. 2008 Pfizer Italy. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Introduzione al Disease Management 2008 Pfizer Italy. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Il costo delle condizioni croniche. Medical Expenses by Patient Condition 100% 80% 60% 40% 20% 0% % Population % Total Costs

Dettagli

Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases,

Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases, Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases, movement disorders, Parkinson disease 1- genetic counselling

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

RAPPORTO DEL MEDICO DI FAMIGLIA PRIVATE MEDICAL ATTENDANT S REPORT. Compilare in stampatello

RAPPORTO DEL MEDICO DI FAMIGLIA PRIVATE MEDICAL ATTENDANT S REPORT. Compilare in stampatello RAPPORTO DEL MEDICO DI FAMIGLIA PRIVATE MEDICAL ATTENDANT S REPORT Si prega il medico di famiglia di rispondere con accuratezza ad ogni singola domanda The Medical Attendant is requested to take particular

Dettagli

23/03/06. Padova, 29 e 30 maggio 2006 Euro 250* Crediti ECM: vengono richiesti. Padova, 2006 Euro 250* Crediti ECM: 18

23/03/06. Padova, 29 e 30 maggio 2006 Euro 250* Crediti ECM: vengono richiesti. Padova, 2006 Euro 250* Crediti ECM: 18 METODI, STRUMENTI E TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ Padova, 2006 IL MOBBING E LE MOLESTIE NEI LUOGHI DI LAVORO Padova, 20 e 21 aprile 2006 Euro 250* Crediti ECM: 20 LA GESTIONE

Dettagli

Il programma guadagnare salute

Il programma guadagnare salute Ministero della Salute Il programma guadagnare salute Donato Greco Roma 6 12 2007 STRATEGIE INTERNAZIONALI Convenzione Quadro OMS per il controllo del tabacco 2003 Strategia Globale dell OMS su Dieta,

Dettagli

Rovigo 5/03/2008 Dr. Lorenza Gallo Direttore SOC igiene e Sanità Pubblica Dipartimento di Prevenzione Azienda ULSS 18

Rovigo 5/03/2008 Dr. Lorenza Gallo Direttore SOC igiene e Sanità Pubblica Dipartimento di Prevenzione Azienda ULSS 18 I BAMBINI E L ATTIVITA MOTORIA: IL PIEDIBUS Rovigo 5/03/2008 Dr. Lorenza Gallo Direttore SOC igiene e Sanità Pubblica Dipartimento di Prevenzione Azienda ULSS 18 PER IMMAGINARE IL NOSTRO FUTURO DOBBIAMO

Dettagli

Il diritto alla salute: il ruolo delle Istituzioni Silvana Tilocca

Il diritto alla salute: il ruolo delle Istituzioni Silvana Tilocca MALATTIE RARE. ASSISTENZA, QUALITA, INTEGRAZIONE Cagliari 1 Marzo 2014 Il diritto alla salute: il ruolo delle Istituzioni Silvana Tilocca La salute è uno stato di benessere fisico, psichico e sociale dell

Dettagli

PRIMA DI INIZIARE...

PRIMA DI INIZIARE... PRIMA DI INIZIARE... Nel 2011 l'istat ha stimato che In Italia le famiglie che si trovano in condizioni di povertà relativa sono 2 milioni 782 mila (8 milioni 173 mila individui) e rappresentano l 11,1%

Dettagli

Dati tumore al seno in Piemonte; il significato del percorso multidisciplinare

Dati tumore al seno in Piemonte; il significato del percorso multidisciplinare Dati tumore al seno in Piemonte; il significato del percorso multidisciplinare Isabella Castellano Dipartimento di Scienze Mediche Università di Torino Breast Unit Città della Salute e della Scienza-Torino

Dettagli

L approccio preventivo nella BPCO

L approccio preventivo nella BPCO IV Giornata Mondiale BPCO Prevenzione e Controllo della BPCO Roma 16 novembre 2005 L approccio preventivo nella BPCO Annamaria de Martino Ministero della Salute Direzione Generale Prevenzione Sanitaria

Dettagli

Il ruolo della professione infermieristica nell evoluzione evoluzione della domanda di salute. Maria Grazia Proietti

Il ruolo della professione infermieristica nell evoluzione evoluzione della domanda di salute. Maria Grazia Proietti Il ruolo della professione infermieristica nell evoluzione evoluzione della domanda di salute Maria Grazia Proietti il campo di competenza dell infermiere è rappresentato dal complesso delle attività rivolte

Dettagli

Diabete e confini. Valerio Miselli, Reggio Emilia

Diabete e confini. Valerio Miselli, Reggio Emilia Diabete e confini Valerio Miselli, Reggio Emilia I mutamenti demografici e sociali in corso, la necessità di presa in carico del cittadino durante l intero arco della vita, pongono il tema dell integrazione

Dettagli

UNA NUOVA FORMA ASSISTENZIALE IL CHRONIC CARE MODEL

UNA NUOVA FORMA ASSISTENZIALE IL CHRONIC CARE MODEL UNA NUOVA FORMA ASSISTENZIALE IL CHRONIC CARE MODEL Mortalità per malattie del sistema circolatorio, tumori e malattie infettive, per 100.000 abitanti. Anni 1926-2001. Fonte: Istat 600 500 400 300 Malattie

Dettagli

IL TEMA SALUTE NELLA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020

IL TEMA SALUTE NELLA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 Workshop Politiche di Integrazione Socio- Sanitaria: modelli a confronto e sfide per un futuro sostenibile IL TEMA SALUTE NELLA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 Cittadella, 23-24 settembre 2014 IL

Dettagli

L Infermiere della Riabilitazione

L Infermiere della Riabilitazione L Infermiere della Riabilitazione 5 marzo 2008 dott. Marco Martinelli RIABILITAZIONE: oggetto misterioso? La riabilitazione è tutto quanto consente un recupero - anche parziale - della funzione compromessa

Dettagli

SPESA SANITARIA, COSTI-EFFICACIA e SCELTE TRAGICHE

SPESA SANITARIA, COSTI-EFFICACIA e SCELTE TRAGICHE SPESA SANITARIA, COSTI-EFFICACIA e SCELTE TRAGICHE Giuseppe Clerico, Università del Piemonte orientale, Facoltà di Giurisprudenza, Dipartimento di Scienze giuridiche ed economiche Negli ultimi cinquantanni

Dettagli

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci Choice of Initial Anticoagulant Regimen in Patients With Proximal DVT In patients with acute DVT of the leg, we

Dettagli

Promuovere il movimento per guadagnare salute. Daniela Galeone. Programma Ministero In Forma. 8 Aprile 2015 Auditorium del Ministero della Salute

Promuovere il movimento per guadagnare salute. Daniela Galeone. Programma Ministero In Forma. 8 Aprile 2015 Auditorium del Ministero della Salute Promuovere il movimento per guadagnare salute Daniela Galeone Programma Ministero In Forma 8 Aprile 2015 Auditorium del Ministero della Salute Le malattie croniche: un allarme mondiale - 57 milioni di

Dettagli

Treviso lì 24/09/2011

Treviso lì 24/09/2011 Associazione Nazionale SINDACATO Professionisti Sanitari della funzione Infermieristica SEDE REGIONALE DEL VENETO Via S.Nicolò 8 31100 Treviso Telefax: 0422 546607 cell 3291065446 Email: regionale.veneto@nursingup.it

Dettagli

Pharma day 2013 Situazione iniziale 22.06.2011:C.F. approvazione della strategia in materia di sanità, il DFI doveva stilare un rapporto nell autunno 2012, 17.06.2012 : votazione popolare contro il managed

Dettagli

EDUCAZIONE SANITARIA...

EDUCAZIONE SANITARIA... EDUCAZIONE SANITARIA... Satta Hai Anna Siamo negli anni 20, l inizio dell era insulinica: prende forma l idea che il diabetico debba essere adeguatamente istruito e motivato (cioè educato). Questa nuova

Dettagli

Epidemiologia del diabete tipo 2. Graziella Bruno Dipartimento di Medicina Interna Università di Torino

Epidemiologia del diabete tipo 2. Graziella Bruno Dipartimento di Medicina Interna Università di Torino Epidemiologia del diabete tipo 2 Graziella Bruno Dipartimento di Medicina Interna Università di Torino The Worldwide Epidemic: Diabetes Trends Millions with Diabetes 400 350 300 250 200 150 100 50 0 30

Dettagli

Sistemi di misurazione delle performance

Sistemi di misurazione delle performance Sistemi di misurazione delle performance 1 Agenda Cos è la misurazione delle performance e a cosa serve? Tipi di indicatori Outcome Requisiti minimi Come gestire la performance. 2 Che cos e la misurazione

Dettagli

GESTIONE DEL RISCHIO: tecnologia sanitaria e strategia globale

GESTIONE DEL RISCHIO: tecnologia sanitaria e strategia globale Arezzo, Centro Affari e Convegni 28 novembre 1 dicembre 2007 II FORUM RISK MANAGEMENT IN SANITÀ GESTIONE DEL RISCHIO: tecnologia sanitaria e strategia globale C. Favaretti Presidente SIHTA Direttore Generale

Dettagli

Salute in tutte le politiche. Carlo Favaretti Università Cattolica del Sacro Cuore

Salute in tutte le politiche. Carlo Favaretti Università Cattolica del Sacro Cuore CIVES CITTÀ VIVE, EQUE E SANE 20-2323 APRILE 2015 Salute in tutte le politiche Carlo Favaretti Università Cattolica del Sacro Cuore Concetti chiave Che cos è la salute Che cos è la promozione della salute

Dettagli

La nuova legislazione sulla Farmacovigilanza. Responsabilità e compiti dell AIFA. Laura Sottosanti. Roma, 13 settembre 2012

La nuova legislazione sulla Farmacovigilanza. Responsabilità e compiti dell AIFA. Laura Sottosanti. Roma, 13 settembre 2012 La nuova legislazione sulla Farmacovigilanza Responsabilità e compiti dell AIFA Laura Sottosanti Roma, 13 settembre 2012 Dichiarazione di trasparenza/interessi* Le opinioni espresse in questa presentazione

Dettagli

Album delle 10 buone pratiche di integrazione socio-sanitaria sanitaria in Europa: fattori di efficacia e lezione appresa

Album delle 10 buone pratiche di integrazione socio-sanitaria sanitaria in Europa: fattori di efficacia e lezione appresa Album delle 10 buone pratiche di integrazione socio-sanitaria sanitaria in Europa: fattori di efficacia e lezione appresa Sara Santini INRCA- Istituto nazionale di Ricerca e Cura degli Anziani www.inrca.it

Dettagli

Presentazione Progetto

Presentazione Progetto Presentazione Progetto Coordinatore Scientifico: Massimo Annicchiarico Premessa La Violenza contro le Donne è qualunque atto di violenza in base al sesso, o la minaccia di tali atti, che produca o possa

Dettagli

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Prof. Alberto Portioli Staudacher www.lean-excellence.it Dipartimento Ing. Gestionale Politecnico di Milano alberto.portioli@polimi.it Lean

Dettagli

Bruno Meduri. Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena. Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica

Bruno Meduri. Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena. Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica Bruno Meduri Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica Follow up condiviso Il follow-up attivo della donna trattata è parte integrante del

Dettagli

DELL IGIENISTA NELL ASSISTENZA PRIMARIA: IL SISTEMA TERR

DELL IGIENISTA NELL ASSISTENZA PRIMARIA: IL SISTEMA TERR IL RUOLO DELL IGIENISTA NELL ASSISTENZA PRIMARIA: IL SISTEMA TERRITORIO Dr. Bruno Corda La specializzazione dei sistemi porta alla segmentazione cui segue necessariamente l esigenza di integrazione e coordinamento.

Dettagli

QUALITÀ E SICUREZZA PER I NOSTRI PAZIENTI

QUALITÀ E SICUREZZA PER I NOSTRI PAZIENTI QUALITÀ E SICUREZZA PER I NOSTRI PAZIENTI L ACCREDITAMENTO INTERNAZIONALE ALL ECCELLENZA Fondazione Poliambulanza ha ricevuto nel dicembre 2013 l accreditamento internazionale all eccellenza da parte di

Dettagli

WORKSHOP MOBILITA SOSTENIBILE E SICURA IN AMBITO URBANO

WORKSHOP MOBILITA SOSTENIBILE E SICURA IN AMBITO URBANO WORKSHOP MOBILITA SOSTENIBILE E SICURA IN AMBITO URBANO SALA BIBLIOTECA st. 130, 1 p. Dipartimento di Prevenzione ASS1 via Paolo de Ralli, 3 (TS) 21 maggio 2012 il dipartimento di prevenzione Art 7 del

Dettagli

Presentazione di Salute e Persone Senza Dimora

Presentazione di Salute e Persone Senza Dimora Piazza Grande Onlus Presentazione di Salute e Persone Senza Dimora Intervento nell ambito della Modifica all articolo 19 della legge 23 dicembre 1978, n.833, in materia di assistenza sanitaria alle persone

Dettagli

INNOVAZIONE, QUALITÀ E SICUREZZA PER IL PAZIENTE

INNOVAZIONE, QUALITÀ E SICUREZZA PER IL PAZIENTE INNOVAZIONE, QUALITÀ E SICUREZZA PER IL PAZIENTE Luigi Boggio Presidente AssoBiomedicali Roma, 16 aprile 2015 LE INFEZIONI CORRELATE ALL ASSISTENZA Cosa sono le infezioni correlate all assistenza sanitaria

Dettagli

Primary Nursing: Viaggio all interno del Cambiamento. Claudia Gatta Responsabile Infermieristico Dipartimento di Medicina ASL Bi- Biella

Primary Nursing: Viaggio all interno del Cambiamento. Claudia Gatta Responsabile Infermieristico Dipartimento di Medicina ASL Bi- Biella Primary Nursing: Viaggio all interno del Cambiamento Claudia Gatta Responsabile Infermieristico Dipartimento di Medicina ASL Bi- Biella Dal Progetto Florence Al Progetto Primary Nursing ..alcune cose nella

Dettagli

Dimensioni del problema

Dimensioni del problema SIMPOSIO La stipsi severa: attualità terapeutiche Dimensioni del problema Stefano Tardivo Dipartimento di Sanità Pubblica e Medicina di Comunità Università degli Studi di Verona FC (FUNCTIONAL CONSTIPATION)

Dettagli

Can virtual reality help losing weight?

Can virtual reality help losing weight? Can virtual reality help losing weight? Can an avatar in a virtual environment contribute to weight loss in the real world? Virtual reality is a powerful computer simulation of real situations in which

Dettagli

I bisogni della cittadinanza, le risposte di assistenza infermieristica.

I bisogni della cittadinanza, le risposte di assistenza infermieristica. L Infermiere di comunità: prospettive di sviluppo in Lombardia I bisogni della cittadinanza, le risposte di assistenza infermieristica. 12 maggio 2011 Dott. Duilio Loi 1 IL PARADIGMA DELLA COMPLESSITA

Dettagli

Educazione terapeutica e supporto all autocura nei bambini affetti da diabete di tipo I appartenenti a nuclei familiari a maggiore fragilità

Educazione terapeutica e supporto all autocura nei bambini affetti da diabete di tipo I appartenenti a nuclei familiari a maggiore fragilità Educazione terapeutica e supporto all autocura nei bambini affetti da diabete di tipo I appartenenti a nuclei familiari a maggiore fragilità Gennaio 2012 Indice 1 Premessa 3 2 Percorso 5 2.1.1 Avvio 5

Dettagli

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione.

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. La Compagnia Della Rinascita PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si

Dettagli

Osservatorio Arno diabete

Osservatorio Arno diabete Osservatorio Arno diabete Osservatorio ARNO Diabete Perché un focus sul diabete? Diabete condizione ad alta prevalenza ed in forte aumento Diabete condizione che assorbe una quantità elevata di risorse

Dettagli

Linee guida per la costruzione del questionario Survey procedure di patient safety

Linee guida per la costruzione del questionario Survey procedure di patient safety 1. Le modalità di impostazione del questionario Il questionario finalizzato alla survey sul sistema di gestione della sicurezza paziente verrà impostato sulla base di specifiche aree tematiche rilevabili

Dettagli

HTA: FATTORE DI CFESCITA O OSTACOLO ALL INNOVAZIONE?

HTA: FATTORE DI CFESCITA O OSTACOLO ALL INNOVAZIONE? Dott. GEORGES PAIZIS Health Policy Director sanofi - aventis HTA: FATTORE DI CFESCITA O OSTACOLO ALL INNOVAZIONE? L Health Technology Assessment (HTA) è un processo multidisciplinare con ben documentate

Dettagli

IL CONTRIBUTO DEGLI INFERMIERI ALLA IDEAZIONE DEL PSS REGIONALE

IL CONTRIBUTO DEGLI INFERMIERI ALLA IDEAZIONE DEL PSS REGIONALE IL CONTRIBUTO DEGLI INFERMIERI ALLA IDEAZIONE DEL PSS REGIONALE Il presente documento, presentato in V commissione in occasione dell audizione del 23 settembre, si compone di due parti: Introduzione e

Dettagli

Daniela Galeone. Il sistema di sorveglianza Okkio alla Salute: risultati 2012. Roma, 20 febbraio 2013

Daniela Galeone. Il sistema di sorveglianza Okkio alla Salute: risultati 2012. Roma, 20 febbraio 2013 Pianificazione nazionale delle strategie di prevenzione dell obesità Daniela Galeone Il sistema di sorveglianza Okkio alla Salute: risultati 2012 Roma, 20 febbraio 2013 Malattie croniche : un allarme mondiale

Dettagli

Lo stato dell arte dello sviluppo delle Case della Salute della AUSL di Parma

Lo stato dell arte dello sviluppo delle Case della Salute della AUSL di Parma Lo stato dell arte dello sviluppo delle Case della Salute della AUSL di Parma 1 m a r c o l o m b a r d i r o m a 2 4 a p r i l e 2 0 1 5 m l o m b a r d i @ a u s l. p r. i t Case della Salute: programmazione

Dettagli

La gestione del rischio clinico in ambiente sanitario: linee di indirizzo della Regione Toscana

La gestione del rischio clinico in ambiente sanitario: linee di indirizzo della Regione Toscana La gestione del rischio clinico in ambiente sanitario: linee di indirizzo della Regione Toscana Alba, 17-19 Maggio 2006 Ing. Marco Masi Regione Toscana Direzione Generale del Diritto alla Salute Coordinamento

Dettagli

IL PROGETTO EUBIOSIA

IL PROGETTO EUBIOSIA INTEGRATAZIONE PUBBLICO NON PROFIT Esperienze di assistenza domiciliare agli anziani IL PROGETTO EUBIOSIA Raffaella Pannuti Presidente Fondazione ANT Italia ONLUS BACKGROUND AUMENTO DELLA MORTALITÀ PER

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Testata Data Titolo Pag. Rubrica Sicob Vogliadisalute.it 07/06/2015 OBESIT: UN PERICOLO SOTTOVALUTATO 2 Rubrica Alimentazione e salute 115 Sette (Corriere della Sera) 05/06/2015

Dettagli

L assistenza libero professionale in sanità e settore sociosanitario: per gli infermieri una opportunità da costruire

L assistenza libero professionale in sanità e settore sociosanitario: per gli infermieri una opportunità da costruire L assistenza libero professionale in sanità e settore sociosanitario: per gli infermieri una opportunità da costruire Carla Collicelli Fondazione CENSIS SOMMARIO 1. Un nuovo «amore» tra professione infermieristica

Dettagli

Le ricerche di epidemiologia clinica nell anziano. C. Destro, S. Maggi CNR Sezione Invecchiamento, Padova

Le ricerche di epidemiologia clinica nell anziano. C. Destro, S. Maggi CNR Sezione Invecchiamento, Padova Le ricerche di epidemiologia clinica nell anziano C. Destro, S. Maggi CNR Sezione Invecchiamento, Padova THE ILSA: STUDY SAMPLE 5,632 free-dwelling and institutionalized individuals, aged 65-84, resident

Dettagli

Piano nazionale della prevenzione 2005-2007. Progetti Ccm e altre interazioni sinergiche con il Pnp

Piano nazionale della prevenzione 2005-2007. Progetti Ccm e altre interazioni sinergiche con il Pnp 3 Piano nazionale della prevenzione 2005-2007 Progetti Ccm e altre interazioni sinergiche con il Pnp 13 Progetti Ccm e altre interazioni sinergiche Con l avvio del Piano nazionale della prevenzione è emersa

Dettagli

AGGIORNAMENTI IN NEFROLOGIA IPERTENSIONE E DIABETE

AGGIORNAMENTI IN NEFROLOGIA IPERTENSIONE E DIABETE AGGIORNAMENTI IN NEFROLOGIA IPERTENSIONE E DIABETE Isola d Elba 3-5 ottobre 2014 Centro Congressi la Biodola COMPLESSITA CURA CAMBIAMENTO DEL BISOGNO DI CURE Paziente fragile frequent user a forte necessità

Dettagli

OECD Reviews of Health Care Quality: Italy

OECD Reviews of Health Care Quality: Italy 571 Differenti prospettive, differenti finalità OECD Reviews of Health Care Quality: Italy Gavino Maciocco Università di Firenze. Saluteinternazionale.info Abstract I dati OECD presentano alcuni pregi

Dettagli

Economia Finanziaria e Monetaria

Economia Finanziaria e Monetaria Economia Finanziaria e Monetaria Lezione 10 Dimensione internazionale: aree valutarie ottimali; tassi di cambio e squilibri esterni; aspetti macro delle crisi finanziarie (modelli di 1 a, 2 a e 3 a generazione)

Dettagli

TREND E COMPONENTI DI SPESA PUBBLICA IN MATERIA DI NON AUTOSUFFICIENZA

TREND E COMPONENTI DI SPESA PUBBLICA IN MATERIA DI NON AUTOSUFFICIENZA MODELLI DI PRESA IN CARICO DELLA DIPENDENZA IN ITALIA E IN EUROPA: IL DOPPIO RUOLO DI SERVIZIO SOCIO-SANITARIO E DI MOTORE PER LO SVILUPPO ECONOMICO TREND E COMPONENTI DI SPESA PUBBLICA IN MATERIA DI NON

Dettagli

La vita in gioco ed il gioco della vita. dell adolescente e psicopatologia)

La vita in gioco ed il gioco della vita. dell adolescente e psicopatologia) La vita in gioco ed il gioco della vita (comportamenti ti estremi dell adolescente e psicopatologia) p M. Vaggi Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze ASL 3 Genovese

Dettagli