Anche quest anno ce l hanno messa La bolletta di acqua, luce, mondezza e telefono, nel conto corrente postale...!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Anche quest anno ce l hanno messa La bolletta di acqua, luce, mondezza e telefono, nel conto corrente postale...!"

Transcript

1 DICEMBRE ANNO 5 - NUMERO 12 - euro 1,00 - distribuzione gratuita Anche quest anno ce l hanno messa La bolletta di acqua, luce, mondezza e telefono, nel conto corrente postale...! Pibere & Piberone Il periodico più letto ad Ossi è online! Nel 2005 abbiamo pubblicato online un sito con le notizie del mensile che poi però non è stato più aggiornato. Pensavamo non fosse letto più di tanto, essendo notizie locali, ed invece abbiamo ricevuto diverse mail da ossesi residenti all estero di questo tenore: Sono di Ossi ma vivo all estero, da quando mi hanno dato il vostro indirizzo su internet si è creato un ponte sino a dove io sono residente e grazie alle vostre notizie su quello che succede a Ossi mi sento piu vicino alla mia dolce terra. Chiedo perchè non state aggiornando il giornale su internet e vi ringrazio per il servizio che state dando alla comunità a Ossi e all estero un grande saluto. Piero Dore (Brasile) Buona giornata. Sono un ragazzo Ossese e per motivi di lavoro abito fuori. Oggi girovagando su internet ho trovato il vostro sito, devo dire molto carino e spiritoso. Quando lo aggiornate? Mi sarebbe piaciuto essere informato e aggiornato sopratutto del mio paese. Ossi è sempre indietro...peccato Sergio G. (Inghilterra) Ci spiace per il ritardo e per non aver capito subito quanto sia bello avere notizie per chi è lontano, ora il sito è di nuovo attivo dalla Redazione un saluto ed un augurio a tutti gli ossesi in giro per il mondo: AUGURI! Via Deledda 10 Via Tissi Via Litterai Via Roma Via S. Teresa SPENDIMENO - OSSI

2 2 Si sblocca la situazione del P.i.p. Dopo una serie di difficoltà burocratiche impreviste si avviano a conclusione i lavori Finalmente i lavori di completamento del PIP (Piano Insediamenti Produttivi) di Ossi possono riprendere. Dopo un blocco di alcuni mesi dovuto ad una difficoltà burocratica dalla quale non si sapeva come uscire, anche perchè si trattava di un caso più unico che raro, finalmente il frazionamento delle aree è stato approvato e le ditte che si trovano in posizione utile nella graduatoria possono finalmente versare il saldo e diventare pienamente proprietarie dei lotti. Il Consiglio Comunale nella seduta del 28 novembre ha ceduto all Enel l area necessaria per la realizzazione della cabina elettrica, risolvendo in questo modo anche il problema dell elettrificazione. Dal saldo della vendita delle aree l Amministrazione incasserà 130 mila euro che serviranno per il collegamento dell acqua e per il completamento dello svincolo stradale e delle ultime opere di urbanizzazione. Una volta completati questi lavori la parola passerà agli imprenditori di Ossi i quali dovranno riempire di contenuti artigianali, industriali e commerciali il Pip. Su 24 lotti assegnati 10 hanno finalità agroalimentare e 14 mista, ossia, attività di tutte le tipologie. La vera scommessa consiste però nel riuscire a far funzionare contemporaneamente tutte le attività, infatti, se dei 24 assegnatari, soltanto alcuni fossero in grado di costruire i capannoni ed avviare le attività, accadrebbe che le spese di gestione del consorzio, che sono ad esempio il depuratore, la corrente elettrica, ecc., non sarebbero divise per 24 ma solo fra chi è attivo. Perciò è necessario che chi è veramente nelle condizioni di avviare l attività lo faccia subito, infatti se da un lato il prezzo di vendita di sei euro al mq, voluto dal Comune per incentivare le imprese, ha avuto l effetto di assegnare subito tutte le aree, è chiaro che tutte le aree devono decollare da subito. In caso contrario le stesse verranno revocate e riassegnate ad altri, ed è ovviamente impensabile che al prossimo bando (che sarebbe aperto anche ad imprese non ossesi) il L acqua al P.i.p. passerà per Su Littu? Sarebbe un grande servizio anche per i residenti Portare l acqua potabile al Pip è l ultimo adempimento strutturale per poterlo rendere funzionante. Le ipotesi in campo fino a qualche tempo fa erano due: incanalare l acqua della fonte di Su Tuvu, oppure realizzare un pozzo in località Sa iddazza. Scartata la prima, perchè l acqua di Su Tuvu non è potabile e ha troppe impurità (con buona pace di chi continuava a ripetere che è buona), rimaneva l ipotesi del pozzo che avrebbe un costo di circa 70 mila euro. Comincia però a prendere corpo un altra idea, che piace molto al Sindaco, e sarebbe quella di collegare direttamente l acquedotto comunale, partendo da Monte Istoccu, passando a lato della condotta appena costo rimarrà di sei euro al mq, ma salirà fino ad allinearsi con i prezzi degli altri Pip che sono decisamente più alti. Detto in altre parole, se un assegnatario si spaventa per 6 mila euro da pagare al Comune, come farà per i 200 mila che gli servono per costruire il capannone? realizzata a Bogomidda, per arrivare lungo la strada di Su Littu proprio davanti al Pip. Così facendo, senza quasi nessun costo d esproprio, si eviterebbe di fare un pozzo, chè ha comunque dei costi di gestione e non è mai sicuro dal rischio di esaurimento. Inoltre il pozzo necessiterebbe di vasca di decantazione per rendere l acqua potabile, con la nuova ipotesi invece si potrebbe anche consentire, previo pagamento di una spesa di allaccio da quantificare in base ai costi del percorso, a tutti i residenti a Su Littu di allacciarsi direttamente all acquedotto. Il progetto è allo studio dei tecnici e dovrebbe avere un costo complessivo di circa 100 mila euro. Editore ed amministratore Associazione Culturale Su Kérku Via Sassari n 14 - Ossi (SS) Stampa: Tipografia Moderna (SS) Registrazione: Tribunale di Sassari n 420/04 la tiratura è di copie Questa pubblicazione non ha scopo di lucro. Trovate il mensile nelle rivendite dei quotidiani Acciaro, Murgia, Mudadu, Piras e dagli sponsor

3 Finanziato il C.C.N. Buttegas de Ossi Il Centro Commerciale Naturale di Ossi che conta oltre cento aderenti La Giunta Regionale ha finanziato il programma annuale di incentivi a favore dei Centri Commerciali Naturali, Buttegas de Ossi", di cui è socio anche il Comune che aveva a suo tempo inoltrato domanda ed ha visto finanziati con la percentuale massima del 70% tre delle otto schede presentate per un importo complessivo di euro oltre l'iva in misura di legge. Il finanziamento riguarda l'annualità 2008 e rende possibile comunque la presentazione di programmi, ovviamente per iniziative diverse, anche per il 2009 ed il 2010 fino ad un massimale di mila euro. Il centro commerciale naturale di Ossi, che conta 102 attività aderenti avrà così la possibilità con questi fondi di realizzare, le schede A3, A4, ed A7 del programma, ossia: 1. Realizzazione servizio fotografico per sito web (con l'utilizzo di attrezzature digitali professionali) per L Unione dei Comuni del Coros ha ricevuto euro da parte della Regione per il suo funzionamento per l anno Con questi fondi essa potrà dotarsi della struttura e del personale che le consenta di essere pienamente operativa nella gestione associata delle funzioni delegate. A darne notizia il Presidente Pasquale Lubinu che ha presieduto il 15 dicembre scorso, presso il cineteatro "Casablanca" di Ossi, la seconda conferenza dei Consigli Comunali aderenti all'unione. Dopo l'insediamento ufficiale dei suoi organismi, avvenuto il 5 maggio del 2008, la conferenza dei Consigli Comunali, prevista dall'articolo 31 dello Statuto come strumento di informazione e partecipazione per i Comuni aderenti, è stata l occasione di un primo bilancio. In questi sette mesi di lavoro l'ente Unione ha provveduto a tutti gli adempimenti iniziali necessari per la sua piena operatività, che in alcuni casi si sono rivelati abbastanza complessi, ma ha anche partecipato ad importanti bandi regionali, su tutti il bando "Biddas" ai sensi della legge 29/1998, di cui abbiamo parlato nel 3 n 102 esercizi commerciali. Selezione di 4/5 immagini attinenti ad esterni (come la vetrina) e interni (come spazi, particolari prodotti, titolari del punto vendita); realizzazione fotografie del paese: reportage fotografico con le immagini più suggestive dal punto di vista turistico. 2. Registrazione dominio e hosting, Assegnazione 20 GB di spazio sul server, Programmi di accesso al sito, assegnazione di n 10 alias caselle di posta elettronica; registrazione sui motori di ricerca più importanti. Contenuti del sito: n 1 pagina di presentazione dell'associazione con pulsanti cliccabili per settori (turismo-servizi pubblici-punti vendita associati-cartine e piante dinamiche del paese) 3. Realizzazione e fornitura di Gadget (portachiavi, blocchi appunti e vetrofanie ecc.) Non appena dalla Regione perverrà la comunicazione ufficiale e la relativa circolare attuativa i commercianti aderenti all'associazione verranno convocati dal Presidente Maria Giovanna Mele in assemblea per le modalità concrete di investimento e spesa delle risorse. Dopo l'esclusione dai fondi 2007 per una contestazione formale che a parere del Comune di Ossi e dell'associazione dei commercianti era infondata, oggi, finalmente si rimedia a quel torto. Unione dei Comuni: euro per l avvio Il 15 dicembre la 2 Conferenza dei Consigli Comunali dell Unione dei Comuni del Coros numero di ottobre. L Unione è stata inoltre stimolo ai privati per la presentazione di domande sul bando "Posadas", e sul risparmio energetico mediante il istema fotovoltaico. In questi mesi sono state deliberate le prime tre funzioni da gestire in forma associata che sono: il nucleo di valutazione sui dirigenti comunali, la gestione associata della formazione del personale e la gestione unitaria della Compagnie Barracellari e della Protezione Civile che saranno operative nel Il 2009 inoltre sarà un anno determinante per l Unione che dovrà iniziare a organizzarsi per gestire le funzioni più complesse che determineranno le economie di scala e il miglioramento qualitativo dei servizi. Dopo la relazione introduttiva del Presidente, la parola è passata ai numerosi Consiglieri dei Comuni aderenti.

4 4 Ecocentro comunale e stocaggio del gas Il Comune acquista mq dalla Italcementi a fianco del campo di calcio di Litterai Il Comune di Ossi acquisterà dalla Italcementi per un euro e 60 centesimi al mq l area adiacente al campo di calcio di Litterai al fine di realizzare un ecocentro comunale ed il deposito di stocaggio del Gas metano che servirà per il periodo intercorrente tra l entrata in funzione della rete del gas comunale e l arrivo della rete di alta pressione Cagliari - Porto Torres. L ecocentro comunale sostituirà quello attualmente collocato a lato del cimitero e consentirà al Comune di avere i rimborsi spettanti per lo smaltimento di elettrodomestici tecnologici (Rae) e frigoriferi. Infatti, con le nuove leggi in materia per smaltire un frigorifero servono circa 70 euro, che vengono pagati dal Cominciati i lavori per realizzare la rete del gas Intanto nel Centro Storico si cominciano a posare i tubi della nuova rete Nell area di mq che il Comune sta acquistando, oltre all ecocentro di cui abbiamo parlato in questa pagina, una parte dell area di circa 30 metri per trenta, verrà destinata al deposito di stocaggio del gas, che consta di due mega serbatoi che andranno interrati ed alimenteranno le rete comunale del gas in attesa del collegamento a quella regionale. Intanto il Consorzio per la metanizzazione del bacino n 7, che ha sede ad Ittiri, e di cui fa parte anche il Comune di Ossi, ha appaltato i lavori di costruzione della rete del Gas che sono in fase di aggiudicazione definitiva alla Società Cooperativa Cpl - Concordia - di Modena. In considerazione del fatto che i tempi di realizzazione delle infrastrutture hanno avuto un'accelerazione, rispetto a quanto si poteva pensare al momento del bando nel 2005, e che Comune. Tuttavia, quando un cittadino di Ossi acquista un elettrodomestico presso un qualsiasi esercizio, quest ultimo versa i soldi necessari allo smaltimento ad un consorzio nazionale, il quale li rimborsa per lo smaltimento del vecchio elettrodomestico solo se nel Comune è presente un ecocentro a norma di legge. Quindi si capisce l importanza di un ecocentro che potrebbe beneficiare anche di un finanziamento della Regione che contribuirebbe con 80 mila euro, sui circa 200 mila necessari cui si somma la quota comunale, pari al valore di acquisto del terreno, ed un altra quota a carico della Cosir, concessionaria del servizio d appalto. sono già in corso di realizzazione i lavori appaltati dal Comune di Ossi, per il rifacimento della pavimentazione e dei sottoservizi, al fine di evitare la riapertura delle stesse strade per due volte a distanza di pochi mesi, è stato chiesto dal Sindaco alla aggiudicataria di realizzare, in tempi brevi, i lavori di posa in opera delle tubazioni del gas. L'Assemblea Consortile del Consorzio, di cui il Sindaco di Ossi è Presidente, ha adottato in data 24 novembre gli atti formali necessari a consentire l'anticipazione dei lavori in quei casi, come appunto quello di Ossi, ma anche Ittiri, in cui sono in corso lavori di riqualificazione del centro storico. Per poter effettuare celermente l'intervento - si legge in una nota diramata dal Comune di Ossi - un incaricato della Società, ha contattato nei giorni scorsi i residenti nelle case per richiedere informazioni sulla ubicazione della cucina rispetto alla facciata dell'abitazione, al fine di collocare sul marciapiede il pozzetto nella posizione migliore ed evitare di intervenire in seguito demolendo il marciapiede stesso o la facciata della casa. I lavori in corso necessariamente avranno un rallentamento di qualche settimana finalizzato alla posa in opera dei tubi del gas, per i quali sono state già individuate le imprese ed ordinati i materiali. Il costo della pavimentazione di pregio è di circa 170 euro al metro quadro, e doverla rimuovere per due volte in poco tempo sarebbe stato non solo fonte di maggiori disagi, ma anche spreco di risorse pubbliche. La nota si conclude chiedendo alla cittadinanza un surplus di pazienza, che però consentirà di avere un lavoro fatto una sola volta e nel modo migliore.

5 5 23 concorso di poesia Antoni Andria Cucca Il Comune revoca la delega alla Pro Loco per il premio di poesia fondato nell 84 La Pro Loco è di nuovo senza Presidente e quindi la sua attività non può riprendere, in particolare, l edizione per l anno 2008 del concorso di poesia sarda ormai appare compromessa. La Giunta Comunale, che è particolarmente impegnata nella valorizzazione della lingua sarda, sia con l attivazione dello sportello linguistico, sia con la realizzazione dell antologia per i venticinque anni, sia con il finanziamento convinto del concorso di Ossi, ha deciso di revocare la delega alla Pro Loco per l organizzazione del Concorso di poesia Antoni Andria Cucca. Per capire le motivazioni di questa scelta bisogna ritornare indietro nel tempo al gennaio 1984 quando la Giunta Demontis e l Assessore alla Cultura Vittorio Cau, creavano il premio di poesia "Città di Ossi", poi da giugno intitolato al poeta ossese Antonio Internet gratis in biblioteca Il Comune di Ossi in linea con le direttive Unesco Andrea Cucca, demandandone l'organizzazione all'assessorato comunale alla Cultura. Dopo la prima edizione organizzata dal Comune, nel 1985 nasce la Pro Loco ossese la quale chiederà di poter organizzare lei il premio e così, nel maggio del 1986 la Giunta Cassano, affida alla Pro Loco il compito di organizzare il concorso di poesia intitolato ad Antoni Andria Cucca. Dal 1984 ad oggi si sono svolte 22 edizioni in 24 anni, la prima edizione persa è nel 1988, e la seconda, purtroppo, si perderà nel 2008, a meno che nel prossimo anno non si svolgano due edizioni. Il 2009 è infatti il venticinquesimo anno dalla fondazione, nel quale verrà presentata una imponente Antologia, e quindi la Giunta Lubinu ha deciso di riportarne in capo al Comune l organizzazione della 23 esima edizione del concorso che si terrà in primavera. Da mercoledì 19 novembre 2008 presso la Biblioteca Comunale "Emilio Lussu" sarà possibile navigare gratis su internet. L'importante decisione garantirà uguali condizioni di accesso all'informazione per tutti i cittadini che vorranno utilizzare il servizio, nel pieno rispetto di quanto dichiarato dal Manifesto Unesco per le biblioteche pubbliche, che devono continuare ad essere soggetti attivi sul territorio, capaci di erogare servizi a garanzia del diritto alle pari opportunità di accesso alla conoscenza e alla cultura. I numeri registrati da gennaio a ottobre di quest'anno, che consistono in oltre 2000 accessi al servizio Internet, spiegano e confermano quanto la scelta dell'amministrazione comunale di Ossi, che ha accolto l'invito dell'ufficio Beni Librari della Regione Sardegna, sia utile e positiva. Le postazioni dedicate al pubblico sono quattro e per dare a tutti la possibilità di usufruire del servizio si potrà prenotare l'utilizzo del pc per mezz'ora al giorno. Sarà possibile consultare pagine web, accedere alla propria casella di posta elettronica presso i fornitori di free e salvare dati su supporti personali come chiavette USB, floppy disk o cd. Per poter fruire del servizio è necessario iscriversi alla biblioteca, (per i minori è prevista l'autorizzazione di un genitore) e lasciare copia del proprio documento di identità. Davvero una bella notizia! La storia del Concorso di poesia Antoni Andria Cucca 1984: con la delibera di Giunta n.8 del 4 gennaio veniva creato il premio di poesia "Città di Ossi" organizzato dall'assessorato comunale alla Cultura. 1984: con la delibera di Giunta n.197 del 2 giugno si approva il Regolamento della prima edizione con la dicitura "in onore di Antonio Andrea Cucca". 1985: con la delibera di Giunta n.399 del 30 dicembre si approva il regolamento della seconda edizione con l'intitolazione in onore del poeta ossese "Antoni Andria Cucca"; 1986: con la delibera di Giunta n.145 del 2 maggio si demanda alla Pro Loco l organizzazione del concorso di poesia dedicato ad "Antonio Andrea Cucca". 1988: Si perde una edizione; 2008: Si perde una edizione; 2008: con la delibera di Giunta n.234 del 20 novembre si revoca la delega alla Pro Loco ad organizzare il Concorso. 2009: il concorso di poesia compirà 25 anni ed è il terzo più longevo dopo il premio Ozieri e Romangia. 2009: Nella primavera si terrà sia la 23 esima edizione del premio, che la presentazione ufficiale dell antologia. Opera pia Pietro Mundula Nel numero di giugno 2008 abbiamo trattato dell Opera Pia Mundula cercando di capire che fine avessero fatto i beni di quella donazione. Dalle testimonianze dei nostri lettori e dalle ricerche effettuate pare che i beni immobili lasciati in donazione si riferiscano a un terreno seminativo di cinque ettari di cui al foglio 13, mappale 21. Si tratta proprio del terreno comunale di Badde Othieri, noto anche come la tanca delle orfanelle ed infatti lo scopo della donazione del Mundula era di creare con la rendita dei terreni una dote annua per consentire ad una giovane orfana di Ossi di sposarsi. Perchè non intitolare una via a questo benefattore? Dott. ALESSIO MARRAS Via Corraduzza 33/A Sassari Tel Fax

6 6 Alla Biblioteca comunale pranzi - romanzi Il 9 gennaio 2009 con il patrocinio dell Assessorato alla Cultura Nell'ambito delle iniziative di promozione della lettura organizzate dalla biblioteca comunale, il 9 gennaio 2009, alle ore presso i locali di via Serra, si terrà lo spettacolo "Pranzi Romanzi". In scena Maria Antonietta Azzu che, accompagnata da Angelo Vargiu al clarinetto, Graziano Solinas alla fisarmonica e Lorenzo Sabattini al contrabbasso, leggerà brani di Eugene Jonesco, Manuel Vasquez Montalban, Achille Campanile e altri scrittori. Con la sua lettura interpretata, la narratrice evocherà storie emblematiche, attraverso un lungo viaggio che approda da una storia ad un'altra. I musicisti in scena trasformeranno suoni e musiche in tappeto sonoro, commento, emozione del testo, dando vita ad un evento sonoro complesso. Il lavoro, mantenendo i due aspetti drammaturgici (letterario e musicale), si fonderà in un gioco fra parola e suono, nella ricerca di un'armonia della ENORME SUCCESSO DEL LIBRO "RACCONTANDO OSSI" È partita da poco la ristampa del libro "Raccontando Ossi" curato da Valentina Lubinu ed edito dalla Documenta Edizioni con la direzione scientifica della Biblioteca di Sardegna di Cargeghe. In questo volume si è voluta raccontare la vita quotidiana dei nostri concittadini che hanno ricordi più lontani, attraverso le loro testimonianze orali raccolte con interviste svolte da luglio 2007 ad agosto Un vita rappresentata dal lavoro in campagna o dalla guerra, giusto per citare alcuni dei numerosi argomenti esposti nel libro. Il libro si presenta quindi con un taglio di indagine sociologica più che di ricerca antropologica, (cosa che alcuni anonimi non hanno capito). Un ringraziamento particolare va a tutti coloro che hanno acquistato il libro e dimostrando di aver apportato un piccolo ma utilissimo contributo alla ricchissima storia di Ossi. pagina che evochi sensazioni intime. Si tratta quindi di un invito, in tempi di fruizione passiva di messaggi televisivi sempre più veloci e semplificati, di cultura fast-food, ad aprire il libro e riprendersi il tempo dell'immaginazione, ad addentrarsi nell'affascinante labirinto della poesia e della letteratura, e a ripercorrere viaggi virtuali partiti prima dell'era del computer. L'uomo raccoglie nei libri le aspirazioni più alte, gli ideali e le utopie, testimonianze della sua intelligenza e quasi divinità ma, non potendo ignorare o nascondere, la parte bestiale che ancora lo incatena al mondo, sublima i suoi istinti facendone letteratura. Quando il cibo è presente e protagonista in una pagina, lì l'uomo si racconta profondamente perché canta dal profondo del suo corpo: dallo stomaco. Davanti al cibo, in preda alla fame, si è soli ed egoisti e ci si perde in se stessi, come il soldato di Kazimierz Brandys che arriva all'autofagia o come la Maryska di Hrabal che, dopo il gioco viscerale e ancestrale col sangue del maiale appena macellato, sogna di mangiarsene uno intero. In un racconto o in un romanzo, i cibi possono essere impastati e cucinati con il mondo e la cultura che li ha prodotti, come la focaccia di Istvan Örkeny che è grande come la grande pianura ungherese e mangiarla significa conoscere tanto profondamente quel mondo da farlo parte di noi (a nostro rischio e pericolo). E così mangiare le seppie con i piselli o il tacchino di Campanile è un'esperienza di conoscenza totale del mondo, dalle profondità marine alle terra emersa, viaggiando, a bordo di un pentolone, attraverso la storia. Adamo ed Eva non hanno forse aperto gli occhi sul mondo dopo aver mangiato una mela? L'ingresso è gratuito e aperto a tutti. 10 anni di attività per Sa Cuvva Il 9 gennaio debutto a Sassari al Cinema Smeraldo La compagnia teatrale Sa Cuvva di Ossi compie dieci anni di attività. Con l'ultimo lavoro di Gian Mario Baldino portato sulle scene dal titolo "Prenétas" la compagine ha superato abbondantemente il traguardo delle cento rappresentazioni, portando in scena il teatro in limba per il recupero e la valorizzazione della lingua sarda. Numerose sono le piazze sarde in cui il gruppo si è proposto divulgando l'uso della lingua sarda attraverso la teatralità ed espressività del gesto e della mimica. Con questo grande bagaglio di esperienza, Sa Cuvva approda ora a Sassari, al cinema Smeraldo, dove il 9 gennaio 2009 con inizio alle ore 21 presenterà la sua ultima commedia "Prenétas: su lépere, su sórighe e sa prancia" per la prima sassarese.

7 7 Finalmente trovato il Punto G... La leggendaria parte anatomica fonte della maggiore goduria femminile... Una notizia del genere la Freccia non ve l avrebbe mai data! Figurarsi, per la destra nazional popolare parlare del piacere delle donne è peccato! Al massimo un bel sano maschilismo machista da osteria. Invece la sinistra, che ha dato il voto alle donne, che ha combattuto per la loro emancipazione, può anche parlare del piacere sessuale delle donne! Ormai da tanti anni, fra il serio e il faceto, si parlava del cosidetto punto G. Finalmente si è chiarito il mistero: non tutte le donne ce l hanno, e quindi chi diceva di trovarlo e chi no, alla fine non se ne capiva più nulla. Oggi, il mistero è stato spiegato, il punto G è visibile, fotografabile e misurabile. Il centro dell'eros femminile esiste. Ma non averlo non è un problema. Quello che conta è conoscere il proprio corpo. Il professor Emmanuele Jannini, è autore dello studio che ha permesso per la prima volta di individuare e fotografare il misterioso oggetto del piacere delle donne. Il Punto G, da sempre al centro dei dibattiti che riguardano la sessualità, torna a far parlare di sé e l'occasione si è presentata al VII Congresso nazionale della Società italiana di andrologia e medicina della sessualità svoltosi dal 24 al 28 novembre a Roma. Il centro del piacere femminile si può individuare con un'ecografia e, quando c'è, è giusto che una donna impari a conoscerlo. Il professore di Sessuologia medica dell'università dell'aquila Emmanuele Jannini, autore dello studio che ne ha documentato l'esistenza, con un articolo appena pubblicato sul Journal of sexual medicine, spiega le evoluzioni che riguardano la sua ricerca. Professor Jannini parliamo di punto G. Cos'è e come si può individuare? "Il Punto G è una variabile anatomica che non tutte hanno. È formato da diversi tipi di tessuti, che comprendono la parte interna del clitoride, corpi cavernosi come quelli del pene, le ghiandole di Skene e nervi che utilizzano gli stessi fattori biochimici dell'erezione maschile. Ma se fino ad ora, per scoprire se una donna lo avesse o meno, il medico indagava sulla natura dell'orgasmo, e quindi capendo se questo fosse clitorideo o vaginale, adesso invece è possibile farlo con un'ecografia transvaginale. Così si individua quell'ispessimento della parete fra l'uretra e la vagina che è il centro del eros femminile. Dividendo la vagina in tre parti, è tra il primo e il secondo terzo, a circa tre centimetri dall'entrata". Ecografia transvaginale di due donne: quella a sinistra, come evidenziano le freccette, non presenta il Punto G. Mentre l'immagine di destra presenta quell'ispessimento dei tessuti che si indentifica col Punto G Qual è il valore aggiunto dell'ecografia per individuare il Punto G? "Bisogna restituire anche alle donne il piacere di scoprire la propria sessualità. Molto spesso infatti sono bloccate e intimidite e si convincono che se non raggiungono l'orgasmo è perché il Punto G non esiste. Ma non è così, questo infatti esiste è misurabile, fotografabile e visibile. È necessario imparare a confrontarsi con la propria immagine. In questo senso l'ecografia transvaginale risolve il dilemma. Capire grazie alla sessuologia medica se il Punto G c'è o non c'è serve a orientarsi meglio nella propria vita sessuale". Ma le donne che ne sono prive sono condannate all'infelicità? "No. L'orgasmo è uno ciò che cambia è l'accesso, per alcune è il Punto G, per tutte il clitoride. Ma il centro del piacere femminile non è altro che 'il retrobottega' del clitoride. Chi lo ha più pronunciato ha maggiori possibilità di avere più accesso al piacere attraverso la penetrazione. Ciò che cambia è la percezione: raggiungerlo tramite una stimolazione esterna, come nel caso di quello clitorideo, è psicologicamente meno appagante". Dove è possibile fare l'ecografia? "Attualmente all'ospedale di Teramo. Dove un'equipe di medici accoglie la donna ed esegue l'esame. Una dottoressa aiuta la paziente a comprendere le proprie sensazioni durante l'esplorazione, poi il sessuologo analizza la situazione e cerca di trovare una soluzione al problema. Anche in altri Paesi è possibile eseguire l'ecografia, come la Francia e la Germania". Fin qui il professor Jannini, nel ricordarvi che non si tratta di uno scherzo ma di notizie verificabili dal vostro medico, salutiamo tutte le donne quelle che sanno che ce l hanno e quelle che non lo sanno... scopritelo! PIBERE & PIBERONE

8

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

SE MI LASCI NON CRESCI

SE MI LASCI NON CRESCI F.S.E. Fai Scuola con l'europa Evento di lancio del nuovo POR FSE 2014-2020 REGOLAMENTO CONCORSO VIDEO SE MI LASCI NON CRESCI RIVOLTO AGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI II GRADO Regolamento del

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia.

TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia. TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia.it Firenze,.18. (?D.-l ~ AI SIGG.RI PRESIDENTIDEGLI ORDINI

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio;

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio; 5) GESTIONE DELL UFFICIO SVILUPPO TURISTICO, CULTURALE, RICETTIVO VALLI JONICHE Comuni di Pagliara, Mandanici, Itala, Scaletta Zanclea, Ali Terme, Ali, Nizza di Sicilia, Roccalumera, Fiumedinisi. S T A

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB Art. 1 (Finalità) Il Sito Web del Consorzio è concepito e utilizzato quale strumento istituzionale

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 Nuovo Piano Casa Regione Lazio Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 AMBITO DI APPLICAZIONE (Art. 2) La Legge si applica agli edifici: Legittimamente realizzati

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI PER LA FORMAZIONE DEL PIANO OPERATIVO GIOVANI (POG) Anno 2015 PREMESSA:

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

RISOLUZIONE N. 13/E. Roma, 20 gennaio 2009

RISOLUZIONE N. 13/E. Roma, 20 gennaio 2009 RISOLUZIONE N. 13/E Roma, 20 gennaio 2009 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Istanza di interpello Art. 11 Legge 27 luglio 2000, n. 212 Gestore dei Servizi Elettrici, SPA Dpr 26 ottobre

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO TEMA Il concorso Un mondo tutto mio è dedicato all ambiente in cui vivono i bambini, come è e come lo vorrebbero. L idea è far descrivere agli alunni il posto ideale

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 maggio 2002 Conoscenza e uso del dominio internet ".gov.it" e l'efficace interazione del portale nazionale "italia.gov.it" con le IL PRESIDENTE DEL

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale 1 1 LEGGE REGIONALE 24 giugno 2002, n. 12 #LR-ER-2002-12# INTERVENTI REGIONALI PER LA COOPERAZIONE CON I PAESI IN VIA DI SVILUPPO E I PAESI IN VIA DI TRANSIZIONE, LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE E LA PROMOZIONE

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE

OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE 1) Ovviamente anche su quelle GPRS, inoltre il tuo modello supporta anche l'edge. Si tratta di un "aggiornamento" del GPRS, quindi è leggermente più veloce ma in

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART.

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART. STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART. 1 E costituita, nello spirito della Costituzione della Repubblica

Dettagli

L IMMAGINE CHE NON C ERA

L IMMAGINE CHE NON C ERA L IMMAGINE CHE NON C ERA SEZIONE SCIENTIFICA DEL CONCORSO LA PAGINA CHE NON C ERA BANDO DELLA II EDIZIONE Se è vero che un'immagine può essere più esplicativa di tante parole, allora perché non provare

Dettagli

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 16-03-2015 (punto N 33 ) Delibera N 251 del 16-03-2015 Proponente LUIGI MARRONI DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011 COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011 ================================================================= OGGETTO: CORREZIONE ERRORE MATERIALE

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Form di presentazione progetto

Form di presentazione progetto Form di presentazione progetto Il presente form deve essere compilato in tutte le sue parti e inviato con allegati (CV referente, altri CV persone chiave) a info@piazzevive.it entro il 6 dicembre 2013.

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

S T A T U T O ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. Affiliata FIPSAS - CONI

S T A T U T O ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. Affiliata FIPSAS - CONI S T A T U T O Art. 1 - Al fine di collaborare con g1i Organi preposti alla tutele dell ambiente lagunare, nonché per conservare e razionalizzare le attività sportive che in esso vengono svolte durante

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Corso Programmare e progettare la biblioteca pubblica Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Angelo Marchesi con la collaborazione di Alessandro Agustoni e Giulia Villa Il contesto Vimercate

Dettagli

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO Dipartimento Economia e Promozione della Città Settore Attività Produttive e Commercio U.O. Somministrazione, manifestazioni, artigianato e ricettive 40129 Bologna Piazza Liber Paradisus, 10, Torre A -

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO RACCONTA LE STORIE DEI NONNI

CONCORSO LETTERARIO RACCONTA LE STORIE DEI NONNI CONCORSO LETTERARIO RACCONTA LE STORIE DEI NONNI Regolamento Art. 1 PROMOTORI E TEMA DEL CONCORSO La Regione del Veneto e il Comitato Pro Loco - Unpli Veneto lanciano il Concorso letterario Racconta le

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 Premio FriulAdria

UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 Premio FriulAdria Radio Vigiova presenta UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 Premio FriulAdria 3 edizione Contest Musicale Festival Biblico - REGOLAMENTO - ART.1_PARTECIPANTI UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 è un contest musicale

Dettagli

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Rete Nazionale Gruppi di Acquisto Solidali www.retegas.org INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Febbraio 2007 INTRODUZIONE I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) sono gruppi di persone

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli