LA FUNICOLARE PRENDE IL VIA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA FUNICOLARE PRENDE IL VIA"

Transcript

1 14 MILA COPIE QUOTIDIANE E IN EDICOLA MERCOLEDI 27 MAGGIO numero Anno 19 - Direttore responsabile: ACHILLE OTTAVIANI - Aut. Trib. di Verona n del 20/01/ Alcogram srl - editori di rete - Via Patuzzi, Verona - Telefono Fax Stampa in proprio - Tutti i diritti RISeRVATI RIQUALIFICAZIONI LA FUNICOLARE PRENDE IL VIA INIZIATI I LAVORI PER LA REALIZZAZIONE DELL OPERA DI ALTO LIVELLO CHE PORTERÀ NUOVO IMPULSO AL TURISMO. I L P R O G E T T O, F I N A N Z I A T O D A F O N D A Z I O N E CARIVERONA, SARÀ REALIZZATO IN CIRCA QUINDICI MESI Con la cerimonia della posa della prima pietra sono iniziati ieri in piazzetta Fontanelle Santo Stefano i lavori per la realizzazione della funicolare di Castel San Pietro. Presenti alla cerimonia il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Ste - fano Casali, il direttore ge - nerale di Fondazione Carive - rona Fausto Sinagra, l'as - ses sore al Bilancio Pierluigi Paloschi, la presidente della 1 circoscrizione Daniela Dru - di, il vicario alla Cultura della Diocesi monsignor Gian carlo Grandis. Pre sen te anche Isabella Caserta, fi glia del regista e attore Ezio Maria Caserta, fondatore del Teatro Laboratorio, che per molti anni ha avuto sede nella stazione di avvio del vecchio impianto di risalita. Iniziano i lavori di un'opera importantissima per Verona, che la città attendeva da molti anni - dice il vicesindaco - grazie a que - sto impianto di risalita, di altissimo livello progettuale e tecnologico, la riqualifica - zione complessiva di questa parte della città porterà un nuovo impulso al turismo e OK Stefano Casali, Fausto Sinagra e Pierluigi Paloschi. Sotto il tracciato della vecchia funicolare offrirà nuove opportunità ai veronesi per godere delle bellezze della loro città. Ringrazio quindi ancora una volta Fondazione Cariverona, per la sensibilità e la vicinanza che dimostra alla comunità veronese. Per la funicolare Fonda zione Cari - verona -spiega il direttore Sinagra- ha investito 4 mi - lioni 730 mila eu ro per i lavori di realizza zione del progetto e 1 milione 705 mila euro per l'im pianto elettromeccanico. La lun ghez za del percorso inclinato è di 159 metri lineari con un dislivello di 55 metri. L'ascen so re potrà trasportare Stefano Casali Grande soddisfazione per il vicesindaco. Ini - ziati i lavori per la funicolare di Castel San Pie - tro. Un opera attesa da decenni. I lavori dure - ranno 15 mesi e costerà 30 milioni di euro. 25 passeg geri; è prevista una fermata intermedia per la visita del parco archeologico del Teatro Romano. Con quest - opera inizia una storia di successo -prosegue Sina - gra- che porterà in tempi brevi al completo recupero del colle e del manufatto di Castel San Pietro. La funicolare verrà realizzata in 15 KO Via Carducci Ancora lavori in corso e interventi di manutenzione in via Carducci. Fra due settimane con la fi - ne delle scuole, riaprirà il cantiere che inevita - bilmente produrrà code e rallentamenti del traffico. VAI SUL SITO CRONACADIVERONA.COM SEGUICI SUI SOCIAL mesi circa, e anche i lavori di restauro del castello, che comportano un investimento complessivo di 30 milioni di euro, sono ormai a buon punto: concluso il primo lotto relativo alla parte archeologica, che ha portato alla luce la straordinaria cisterna di epoca viscontea, sta per essere completato anche il secondo lotto, che ha ri - guardato gli interventi strutturali; nei prossimi giorni quindi -conclude Sinagra- il consiglio della fondazione darà il via libera al terzo lotto, che comprende il recupero delle facciate.

2 2 27 maggio 2015

3 3 27 maggio 2015 PRE-VISIONI E PRE-LIBATEZZE À LA CARTE A che punto siamo: Padova di Achille Ottaviani PA ADOVA SUPER PRESENTE ALL EXPOL La città patavina non si tira indietro sull Expo In La cultura alimentare, e, l unicità del gusto italiano, la capacità tecnologica di imprimis uno studente su tre andrà a visitarlo grazie anche - alla convenzione sottoscritta dall ateneo patavino che permette agli studenti di acquistare un biglietto a data di Expo, per trasformare l evento in una calamita. Una leva di marketing inter r- aperta a soli 10 euro. E così ne sono stati venduti La città del santo poi, ha inaugurato il giardino della raggiunte nei mercati esteri, spingeree sugli emergenti e raddoppiare nel 2016 biodiversità nell orto botanico. Curerà, sempre grazie alla l export alimentaree dagli attuali 375 milioni di euro (4,5% del totale), puntando collaborazione con l università, ben 10 convegni ed eventi - nazionali ed internazionali nazionali all interno del padiglione Italia di va si pone nei prossimi mesi, utilizzando Expo per attrarre buyers e operatori Expo. Dominus di queste iniziative è il professore Telmo professionali dai mercati più promettenti e rivelaree un territorio che sa produrre Pievani che si è impegnato in questi mesi quanto poteva perchè l Epo di Milano riesca ad essere a tutti gli effetti un grande evento universale. Fondamentale anche l impegno E.d.S. del ettore e dell ateneo patavino Zaccaria. Ispirazioni immaginazioni inazioni idee e iniziative «Il mondo ha fame di made in Italy che riveli unicità e gusto. ben fatto sono sterminate, so- prattutto nei merc cati strategici come Usa, Cina e negli emer- genti. Un potenziale enorme che però non riusciamo a intercettare pienamente. Expo rappresenta un occasione unica per invertire la ro otta, uno shock positivo per - mo investitori e buyers a casa nostra, cibo e agroindustria sa- ranno i primi ambasciatori dell i- dentità produttiva fatta di intuiattraverso le zioni e di ricerca. E, eccellenze, di un territorio dove il saper fare, la sostenibilità e la sicurezza dei prodotti, la qualità e il gusto hanno radici profonde e guardano al futuro». «La straordinaria cultura alinostre aziende è mentare delle testimonial di qualità nel mon- do. Crediamo in Expo come detonatore e della ripresa, anche della domanda interna, e tram- polino per puntare al raddoppio dell export alimentare entro il 2016, intercettando la domane crescente da Stati da sempre Uniti, Cina, Arabia ma anche Brasile, Australia, Turchia. La collaborazione con le altre ca- tegorie conferma l impegno a operare e in una logica di sistrategie e azioni stema, con condivise, per rafforzare le reti lunghe, promuovere all estero - mentare, e, stimolare processi di aggregazione».

4 4 27 maggio 2015

5 5 27 maggio 2015 IMPRESE CONFINDUSTRIA VERONA FIRMA IL PROTOCOLLO DI LEGALITÀ Daniele Finocchiaro: L illegalità va combattuta con i controlli e con la cultura della trasparenza di impresa Con il rating di legalità da oggi le imprese associate a Confindustria Verona potranno godere di condizioni di favore per l accesso al credito e per la partecipazione a bandi pubblici. Confindustria Verona ha deciso di sottoscrivere il protocollo di legalità siglato tra Confindustria e il ministero dell Interno. Grazie a questo accordo le imprese potranno ottenere il punteggio massimo del Rating di Legalità che viene attribuito dall'autorità Garante della Concorrenza e del mercato (AGCm) ed è misurato in stellette, da una a tre e che prevede numerosi vantaggi per le aziende soprattutto di alcuni settori come quello edile o altri connessi alle costruzioni. In particolare le imprese di Confindustria che decideranno di ottenere il rating di legalità si vedranno attribuire automaticamente una preferenza in graduatoria per la concessione di finanziamenti pubblici. otter ranno un punteggio aggiuntivo per l accesso al credito bancario. e avranno numerosi vantaggi nella partecipazione a gare di appalto pubbliche. Vantaggi del rating anche nelle condizioni dei contratti di finanziamento erogato dalle banche, che devono tener conto della presenza del rating di legalità attribuito alla impresa nel processo di istruttoria ai fini di una riduzione dei tempi e dei costi per la concessione di finanziamenti. A fronte dei vantaggi la singola azienda si impegna, tra il resto, ad uno stretto controllo su appalti e subappalti, contribuendo così alla creazione di una sorta di white list di aziende virtuose, a segnalare eventuali comportamenti scorretti e ad applicare una stretta trasparenza nelle transazioni economiche. L illegalità va combattuta con i controlli e la cultura della trasparenza d impresa. Ha sottolineato Da niele Finoc - chiaro, Vice presi dente di Confindustria Verona, Presi - dente e AD di GSK S.p.A. Affidarsi ai soli controlli signifi- Daniele Finocchiaro che- rebbe tuttavia appesantire il carico di adempimenti per l impresa mentre promuovere anche iniziative come il protocollo di legalità significa creare valore aggiunto per le imprese virtuose e creare una cultura imprenditoriale basata sulla promozione di modelli positivi piuttosto che di controllo. AMBIENTE UN KIT PER SCACCIARE LE ZANZARE Pronta la campagna di sensibilizzazione promossa da Comune per intervenire contro la proliferazione degli insetti negli spazi verdi Sarà in distribuzione a partire da oggi fino a venerdì 5 giugno, dalle 8.30 alle negli uffici dell Ambiente di via Pallone 9, il kit contro la proliferazione delle zanzare. La campagna di sensibilizzazione è stata presentata dall assessore all Ambiente Enrico Toffali insieme al presidente di Federfarma Verona Marco Bacchini. La campagna di prevenzione ha spiegato Toffali - vuole sensibilizzare tutti i cittadini promuovendo la conoscenza degli accorgimenti da adottare per scongiurare il proliferare delle zanzare. Il kit permette di intervenire con efficacia anche nei giardini privati, integrando così l attività di disinfestazione effettuata negli spazi Enrico Toffali e Marco Bacchini pubblici. Il kit, contenente 10 tavolette antilarvali, sarà in distribuzione fino ad esaurimento delle scorte. Successi va mente il prodotto larvicida biologico, grazie alla collaborazione con AGeC e Federfarma Verona, sarà in vendita ad prezzo agevolato nelle farmacie comunali e nelle farmacie aderenti a Fe - derfarma. Le tavolette an dranno sciolte nei luoghi dove è presente acqua stagnante: i farmacisti forniranno consigli per consentire l utilizzo corretto del prodotto, che va usato seguendo tutte le raccomandazioni riportate sulla confezione. GUARDA IL SITO SEGUICI SUI SOCIAL NETWORK MOSTRE L ORDINE DEGLI INGEGNERI PRESENTA: DALLA CARTA AL BIT La mostra, promossa dall ordi - ne degli Ingegneri di Verona, presieduto da Luca Scappini, propone un duplice viaggio - tra passato e presente, tra documenti originali e lettura digitale con smartphones e tablet - per ripercorrere l evoluzione della cartografia come rappresentazione scientifica del territorio. L esposizione sarà inaugurata sabato 30 maggio alle ore 10 nel magazzino 1 e resterà allestita fino al 31 luglio. Luca Scappini

6 6 27 maggio 2015

7 7 27 maggio 2015 APERITIVI E COLAZIONI... PASSEGGIANDO PER VERONA UN CALENDARIO RICCO DI EVENTI PER VALORIZZARE LA NOSTRA CITTÀ Il consigliere incaricato alla Pro - mo zione eventi innovativi per il commercio Katia Maria Forte ha presentato i nuovi appuntamenti delle iniziative Aperitivo a lume di candela passeggiando da ponte Ga ribaldi a via Rosa e Colazione in via Ponte Pie - tra passeggiando la domenica mattina, in programma rispettivamente il primo venerdì e l ultima domenica del mese fino ad ottobre. Presenti il presidente di Amia Andrea Miglio ranzi e Maurizio Piacenza dell azienda Garden Floridea che collaborano con l Ammi - ni stra zione comunale alla realizzazione delle iniziative. Vi sto l apprezzamento ri - scon trato nei mesi scorsi spiega Forte l Amministra - zione co mu nale ha voluto calendarizzare con appuntamenti fissi le due iniziative dedicate ai commercianti e finalizzate a promuovere an - goli della città ricchi di fascino. Agli eventi sono invitati a partecipare tutti i commercianti delle zone interessate, che potranno tenere aperti i loro esercizi e atti- Andrea Miglioranzi, Katia Forte e Maurizio Piacenza domenica mattina si terrà domenica 31 maggio, 28 giugno, 26 luglio, 30 agosto, 27 settembre e 25 ottobre, dalle alle Previsto anche un breve giro turistico con il trenino di Vero na tour. L iniziativa Aperitivo a lume di candela passeggiando da ponte Garibaldi a via Rosa si terrà venerdì 5 giugno, 3 luglio, 7 agosto, 4 settembre e 2 ottobre dalle 19 alle 23. In occasione dell iniziativa sono previsti allestimenti con addobbi Katia Forte e Andrea Miglioranzi floreali, l illuminazione di ponte vare promozioni particolari per Garibaldi con candele e tour coinvolgere i cittadini e i turisti. turistici a bordo del minibus City L iniziativa Colazione in via Sightseeing. Gli eventi si terranno anche in caso di Ponte Pie tra passeggiando la pioggia. SPORT E CULTURA IL 30 MAGGIO TORNA LA MAGIA DI IN CITY GOLF In City Golf torna a Verona per sancire un intesa tra sport e cultura, e mozioni e adrenalina, acrobatici swing e suggestivi scorci urbani. nel pomeriggio di sabato 30 maggio la città scali - gera ospiterà per il terzo anno la kermesse golfistica ideata da Kurt An rather, titolare del brand di marketing sportivo Curtes. Un evento altamente originale, nato nel 2010 a Cortina, e che in soli cinque anni ha svelato come il golf possa essere un potente veicolo promozionale. Verona è già pronta a rivestirsi di verde, e a trasformarsi in un enorme green ar tificiale di Brilliant8, per regalare ai 72 partecipanti (attesi personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport) suddivisi in 18 squadre uno show indimenticabile, grazie a un percorso articolato in 18 buche, con il clou dell evento in Piazza Bra. Kurt Anrather GUARDA IL SITO SEGUICI SUI SOCIAL NETWORK

8 8 27 maggio 2015

9 9 27 maggio 2015 COLDIRETTI INCONTRA I CANDIDATI AL CONSIGLIO REGIONALE SOTTOSCRITTO IL DOCUMENTO DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA VENETA Sicurezza alimentare, riduzione della burocrazia, ricerca e sperimentazione, tutela del territorio, qualità ambientale, rapporti con la grande distribuzione, valorizzazione delle produzioni del territorio, gestione delle acque questi i temi ricorrenti all incontro con i candidati veronesi al Consiglio della Regione Veneto organizzato da Coldiretti Verona nel suo Centro servizi a Bosco di Sona. Abbiamo voluto incontrare quattro Belladelli, Tosoni, Ruffini, Valente, Dossi e Giorgetti candidati delle maggiori liste ha precisato Claudio Valente, presidente di Coldiretti Verona - che si presentano alle elezioni regionali perché vogliamo che questo sia un primo passo per portare avanti un discorso costruttivo perché l agricoltura sia presa ancora più in considerazione rispetto al passato. Silvana Belladelli per la lista di Jacopo Berti, Massimo Giorgetti per la lista di Luca Zaia, Carla Dossi per la lista di Alessandra Moretti e Angelo Tosoni per la lista di Flavio Tosi si sono alternati davanti a 250 imprenditori agricoli e presidenti di sezione rispondendo alle domande del presidente Valente e di alcuni presenti, del territorio e della Regione Veneto. La candidata per il movimento 5 Stelle Silvana Belladelli, esperta di marketing del settore agroalimentare, ha sottolineato l importanza di pensare a un agricoltura sostenibile dal un punto di vista economico, ambientale e delle persone e alla necessità di fare sistema. La candidata ha esso in evidenza per l agricoltura servono pianificazioni di lungo periodo perché essa non ha i tempi della politica. Ha bisogno di anni di programmazione. Dobbiamo sapere oggi che Veneto vogliamo tra quindici anni. Carla Dossi candidata nella lista Pd di Ales sandra moretti e veterinaria ha sottolineato la tà e la sicurezza dei prodotti veronesi facendo appeal sui consumatori ma ha posto l accento anche sulla necessità dell agricoltura italiana di essere presente in europa al momento della decisione sulle leggi. massimo Giorgetti a sostegno della lista di Luca Zaia della Lega nord ha parlato della piaga delle contraffazioni alimentari contro cui ritiene utile mettere in campo le Forza dell ordine, le Camere di Commercio, le Associazioni di categoria per fare rete, per creare un tavolo di confronto e condividere le informazioni. Giorgetti ha sottolineato anche la necessità di semplificazione della burocrazia per gli gli agricoltori devono lavorare e non Verona, prima città dell agricoltura del Veneto che deve essere più protagonista e consapevole delle proprie realtà anche da un punto di vista turistico. Altra necessità è quella di investire di più nella ricerca di varietà e in interventi di prevenzione che stanno colpendo alcune colture. Sia Il presidente Valente che il direttore Ruffini hanno rimarcato ai candidati presenti che questo metodo del confronto bi-partisan va messo in campo anche per il futuro con gli eletti per portare all interno del consiglio regionale veneto a prescindere dagli schieramenti politici alcune priorità del sistema Verona. Tutti, dopo la loro esposizione, hanno firmato il moderati dal direttore necessità di ascolto del mondo correre dietro alle carte. A soste- documento di Coldiretti Dalla Giuseppe Ruffini. Tutti i candidati hanno espresso convinzione che l agricoltura veronese sia un asse portante dell economia agricolo per costruire progetti che abbiamo senso sul territorio. Dossi ha anche parlato della necessità di evidenziare la qualigno della lista di Flavio Tosi, è intervenuto Angelo Tosoni attuale sindaco di Valeggio sul mincio. Tosoni ha citato l importanza di parte dell agricoltura con il quale si impegnano a perseguire sette punti nell arco di cento giorni fino a dicembre GUARDA IL SITO SEGUICI SUI SOCIAL NETWORK

10 10 27 maggio 2015

11 11 27 maggio 2015 Leggi tutto su cronacadelveneto.com Cronaca Spedizioni del Veneto.com Quotidiano on-line di Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza MERCOLEDÌ 27 MAGGIO N ANNO 07 - QUOTIDIANO ON-LINE E CARTACEO - Direttore Responsabile: ACHILLE OTTAVIANI Aut.Trib.Vr n del 20/01/ Alcogram Srl - Editori di rete - Via Leone Gaetano Patuzzi, Verona - Centralino F a x E - m a i l : r e d a z i o n t v v e n e t o. c o m - St a m pa i n p r o p r i o - w w w. c r o n a c a d e l v e n e t o. c o m / i t / n e t / o r g UNIONI REGIONALI CRESCITA PER LA MACROAREA LOVER NEL 2015 PER LOMBARDIA, VENETO ED EMILIA-ROMAGNA SI STIMA UNA CRESCITA DEL PIL DELL 1,2%. PER IL BIENNIO È PREVISTO UN RAFFORZAMENTO DELLA CRESCITA ECONOMICA, SOPRATTUTTO PER IL DELINEARSI DI MIGLIORI PROSPETTIVE PER INVESTIMENTI, ESPORTAZIONI E CONSUMI Nel 2015 per il PIL della macroarea, che comprende le regioni Lombardia, Veneto ed Emilia- Romagna, e rappresenta il 40% della ricchezza complessiva nazionale, è prevista una crescita dell 1,2% rispetto allo 0,7% dell Italia. É quanto emerge dall analisi per la prima volta realizzata congiuntamente dalle Unioni regionali delle Camere di Commercio delle tre regioni - utilizzando i dati regionali di fonte Prometeia sugli Scenari delle economie locali - e presentata in occasione della prima riunione congiunta delle Giunte delle tre Unioni regionali a suggello del Protocollo di collaborazione sottoscritto in tema di monitoraggio dell economia, supporto all internazionalizzazione e sviluppo della progettazione europea. All'incontro erano presenti Fernando Zilio presidente di Unioncamere del Veneto, Gian Domenico Auricchio presidente dell'unione delle Camere di Commercio della Lombardia e Maurizio Torreggiani presidente Unioncamere Emilia-Romagna. OK Fernando Zilio,Maurizio Torreggiani e Gian Domenico Auricchio «I dati di fonte Prometeia se da continua a parlare di aumento un lato ribadiscono l'importanza delle accise e dell'iva per recuperare buchi non previsti, i consumi della macroarea rappresentata da Lombardia, Veneto ed Emilia non solo non aumenteranno ma Romagna, dall'altro confermano sono destinati a contrarsi. Per che il passo più spedito di queste consolidare la ripresa non resta regioni rispetto al resto del Paese dunque che un atto di coraggio rimane zavorrato da fattori interni da parte del Governo: mettere che ne limitano la crescita - commenta Fernando Zilio, presidente duttiva». Sulla base di quanto mano alla spesa pubblica impro- Unioncamere del Veneto -. emerge dall analisi, sembra quindi confermarsi l uscita dalla reces- Pensare di poter migliorare il nostro Pil in assenza di maggiori sione ed il rafforzamento dell economia: dopo un inversione di consumi è quanto meno utopico, ma è altrettanto chiaro che, se si segno già dal 2014, in particolare Marco Marin Il coordinatore regionale di FI an nun cia l arrivo di Berlusconi in Veneto a sostegno del governatore uscente Zaia. «Grazie a lui vinceremo 4 a 3 e Renzi andrà a casa». Auguri. Elena Donazzan Pacchi di pasta con logo del partito e foto del candidato distribuiti in piazza. L asses -.sore regionale di FI si rende artefice di un episodio degno della Prima Repubblica. GUARDA IL SITO CRONACADELVENETO.COM E SEGUICI SU per Lombardia ed Emilia- Romagna, per il 2015 si stima una crescita più ampia che colloca le tre regioni ai primi posti: l incremento del PIL risulta dell 1,3% per la Lombardia e dell 1,1% per Veneto ed Emilia-Romagna.Nel quadro di un diffuso rafforzamento della crescita nel biennio , la macroarea manterrà la sua leadership a livello nazionale con un incremento del 2% per il 2016 e dell 1,8% per il Le positive previsioni per il 2015 nelle tre regioni incorporano i benefici che dovrebbero scaturire dall Expo, soprattutto nella parte centrale dell anno, ma anche da dinamiche più vivaci per l export, gli investimenti ed i consumi delle famiglie. Le esportazioni, supportate dalla debolezza dell euro e dalla vivacità della domanda mondiale, trainano la ripresa e segneranno nel 2015 un accelerazione complessiva per la macroarea del 5,6%, confermando la crescente importanza dei mercati esteri sulle economie regionali. KO

12 12 27 maggio 2015