Fare la nostra parte

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fare la nostra parte"

Transcript

1 ISTITUTO COMPRENSIVO CAMOZZI CLASSI QUARTE SCUOLA PRIMARIA G. ROSA ANNO SCOLASTICO 2016/2017 Fare la nostra parte Percorso di educazione alla legalità Dalla lettura del libro di Don Luigi Ciotti La classe dei banchi vuoti è nato un percorso di riflessione che ci ha coinvolti per due mesi e che vogliamo condividere con chi pensa che per una società più giusta occorra fare la nostra parte. Gli alunni delle classi quarte Il libro raccoglie storie ispirate a vicende reali di bambini o ragazzini, vittime innocenti delle mafie. Nei racconti ci sono riferimenti a diverse tematiche attuali quali il bullismo, l inquinamento ambientale, lo sfruttamento sul lavoro, l'abbandono scolastico, la guerra, la droga e infine viene spiegato il significato di mafia e viene sottolineata l'importanza dell'impegno sociale per combattere e cercare di risolvere questi problemi. Il tutto viene trattato con un linguaggio e una modalità adeguati all'età degli alunni. "Accompagnare i bambini ad aprire gli occhi sul mondo, metterli a conoscenza, con la dovuta delicatezza, anche dei suoi aspetti più brutti e dolorosi, vuol dire non solo prepararli alla vita, ma porre le basi di una società di persone consapevoli e responsabili". Dopo la lettura di ogni racconto ho lasciato che i bambini potessero esprimere un loro pensiero su un unico quaderno per condividere le riflessioni scaturite. Ho poi proposto loro la visione del filmato Crotone ricorda Domenico Gabriele e tutte le vittime innocenti di mafia. per riflettere sull importanza dell impegno personale per acquisire un comportamento corretto e la consapevolezza del proprio ruolo nella società. Infine i bambini lavorando a gruppi hanno individuato il messaggio principale di ogni racconto ed hanno provato a riflettere cosa possono fare nella loro vita quotidiana per costruire un mondo migliore. Ringrazio la collega Mafalda Zirilli che mi ha suggerito la lettura del libro ed ha condiviso con me questa esperienza. insegnante Laura Berlanda

2 Dodò

3 DI COSA SI PARLA : PARTITE TRUCCATE PARTITE DI CALCIO SLEALI E SBAGLIATE IN CAMBIO DI SOLDI. BULLISMO BULLETTI CHE PRENDONO IN GIRO I RAGAZZI PIU DEBOLI. COSA ABBIAMO IMPARATO: A VOLTE ALCUNI GIOCATORI GIOCANO MALE APPOSTA PER SOLDI. ABBIAMO IMPARATO CHE NEI GIOCHI NON BISOGNA BARARE, MA ESSERE LEALI. COSA POSSIAMO FARE NOI: QUANDO GIOCHIAMO AMMETTERE SE ABBIAMO SBAGLIATO E NON MENTIRE. GIOCARE SEMPRE CON LEALTA. DIFENDERE TUTTI DAI BULLI.

4 Simonetta DI COSA SI PARLA : INQUINAMENTO AMBIENTALE RISPETTO PER L AMBIENTE COSA ABBIAMO IMPARATO: CI SONO DEI PSTI IN CUI L AMBIENTE VIENE INQUINATO PERCHE DELLE PERSONE NON RISPETTANO LA RACCOLTA DIFFERENZIATA. COSA POSSIAMO FARE NOI: RISPETTARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA E NON SOTTERRARE I RIFIUTI.

5 Annalisa

6 DI COSA SI PARLA : SFRUTTAMENTO E SICUREZZA SUL LAVORO ABBANDONO SCOLASTICO COSA ABBIAMO IMPARATO: IL LAVORO E IMPORTANTE. CI SONO DEI POSTI DOVE I RAGAZZI ABBANDONANO LA SCUOLA PER ANDARE A LAVORARE O A RUBARE CI DEVE ESSERE SICUREZZA NEL LAVORO E UN AMBIENTE SANO. COSA POSSIAMO FARE NOI: IMPEGNARCI NELLO STUDIO E FARE BENE IL NOSTRO COMPITO. CURARE L AMBIENTE IN CUI STUDIAMO.

7 Nadia DI COSA SI PARLA : GUERRA POVERTA BAMBINI CHE MUOIONO PER LA GUERRA. COSA ABBIAMO IMPARATO: NEL MONDO CI SONO TANTE GUERRE E TANTE PERSONE CHE SOFFRONO C E POVERTA E GENTE CHE SCAPPA COSA POSSIAMO FARE NOI: POSSIAMO LITIGARE DI MENO E STARE IN PACE. NON LAMENTARCI DI QUELLO CHE NON POSSIAMO AVERE E PIUTTOSTO RINGRAZIARE. NON PIANGERE PER COSE INUTILI; CI SONO BAMBINI CHE HANNO PIU RAGIONI PER PIANGERE (GUERRA, MANCANZA DI CIBO, NON AVERE I GENITORI )

8 Benedetto

9 DI COSA SI PARLA : ABBANDONO SCOLASTICO DELINQUENZA MINORILE POVERTA COSA ABBIAMO IMPARATO: NEL MONDO PURTROPPO C E POVERTA. SE UNO SUBISCE UN TORTO NON DEVE FARSI GIUSTIZIA DA SOLO, MA DEVE RIVOLGERSI ALLA POLIZIA. NON BISOGNA RUBARE. COSA POSSIAMO FARE NOI: QUANDO CI SERVE QUALCOSA CHIEDERE SEMPRE IL PERMESSO. IMPEGNARCI A SCUOLA. NON DOBBIAMO LAMENTARCI PERCHE SIAMO FORTUNATI; CI SONO TANTI BAMBINI POVERI.

10 Giuseppe e Salvatore

11 DI COSA SI PARLA : DROGA COSA ABBIAMO IMPARATO: CI SONO PERSONE DISPERATE CHE SI DROGANO E PERSONE CHE VENDONO LA DROGA. COSA POSSIAMO FARE NOI: QUANDO VEDIAMO UNA SIRINGA NON LA DOBBIAMO TOCCARE PER NESSUN MOTIVO. NON IMMETTERE SOSTANZE VELENOSE O SOSPETTE NEL NOSTRO CORPO E NON PROCURARCELE. FARCI AIUTARE QUANDO STIAMO MALE. SE VEDIAMO DELLE PERSONE CHE STANNO MALE DOBBIAMO COMUNICARLO A QUALCUNO PER AIUTARLE. :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: Fare la nostra parte. Il problema più grave non è solo chi fa il male, ma quanti guardano e lasciano fare. Dobbiamo sconfiggere l omertà cominciando dalle nostre classi nei nostri territori. Don Luigi Ciotti ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

12

13