03/02/2015 SPRUGOLA DI ZEGORI RICCO' DEL GOLFO DI SPEZIA S. BENEDETTO-PIANA DI ZEGORI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "03/02/2015 SPRUGOLA DI ZEGORI RICCO' DEL GOLFO DI SPEZIA S. BENEDETTO-PIANA DI ZEGORI"

Transcript

1 LI SP /02/2015 SPRUGOLA DI ZEGORI RICCO' DEL GOLFO DI SPEZIA S. BENEDETTO-PIANA DI ZEGORI

2 Gauss Boaga Generiche BARBAGELATA 175 PEDROLINI G.A.-

3 Dall'ingresso superiore si entra direttamente in una dialcasi profonda circa 8 metri il cui fondo parte concrezionato e in parte argilloso, presenta detriti vegetali e ospita una fauna relativamente ricca. Presso l'ingresso di questa dialcasi, a circa 2 metri di profondità, si trova un cunicolo che, tramite un pozzo di circa 16 metri comunica con la parte sottostante della cavità. L'ingresso inferiore immette invece in un'ampia stanza, la stessa in cui termina il pozzo di cui sopra; da questa si dipartono due cunicoli principali. Uno prosegue in piano per una ventina di metri, l'altro, dopo un salto di circa 3 metri, si sviluppa subito in discesa, poi in piano, per circa 40 metri. Entrambi i cunicoli sono coperti di fango e in quello inferiore sono presenti pozze d'acqua anche in regime di secca. Il livello d'acqua in regime di piena è indicato sul rilievo (sez. A-A'), il cunicolo inferiore risulta allora completamente sommerso e quello superiore parzialmente allagato. Sia la stanza che il cunicolo superiore presentano abbondanti detriti portati dall'acqua ed una fauna ricca e varia.

4 Arrivati all'ultima casa di S.Benedetto (procedendo verso La Spezia), presso la fermata della corriera, ci si dirige verso il fondo della valletta sottostante spostandosi sul lato a Ovest della stessa. Procedendo per 150 m dalla valletta si trova, poco dopo un largo pozzo profondo pochi metri che funziona da punto di assorbimento per le acque piovane (è allagato per molto tempo durante l'inverno), il canale lasciato dall'acqua piovana che dai monti circostanti perviene sul fondo di questa valle chiusa. L'ingresso della grotta si trova al termine di questo canale ed è il principale punto di assorbimento della zona. Il secondo ingresso dsi trova pochi metri più in alto del primo. - Speleologia (Studio delle Caverne), anno:{1906} CASELLI Carlo Memorie della Regia Accademia delle Scienze dell'istituto di Bologna Caverne e brecce ossifere nei dintorni del Golfo della Spezia, anno:{1896} CAPELLINI Giovanni Memorie della Società Geologica Italiana Liguria geologica, anno:{1939} ROVERETO Gaetano Memorie della Accademia Lunigianese di Scienze "G. Capellini" La Geologia del Golfo della Spezia, anno:{1935} ZACCAGNA Domenico Memorie della Società Lunigianese "G. Capellini" per la Storia Naturale della Regione Grotte e caverne della Lunigiana, anno:{ } CASELLI Carlo Memorie della Società Lunigianese "G. Capellini" per la Storia Naturale della Regione Una discesa nella sprugola di Zegori, anno:{1919} MAZZINI Umberto Rassegna Municipale Breve storia di due famose caverne spezzine, anno:{1957} AMBROSI Augusto Cesare Gruppo Speleologico CAI Bolzaneto Degrado delle aree carsiche - una ricerca sulle province di Genova e La Spezia, anno:{1994} BRACCO Rodolfo In Scio Fondo Input per l'inferno, anno:{2001} JESU Maurizio La Lunigiana geologica e preistorica, anno:{1926} CASELLI Carlo Annali del Museo Civico di Storia Naturale di Genova Il Barone Luigi d'isengard e la Storia del golfo della Spezia, anno:{1892} CAPELLINI Giovanni Bollettino della Società Geologica Italiana Sulle ricerche e osservazioni di Lazzaro Spallanzani a Portovenere e nei dintorni della Spezia, anno:{1902} CAPELLINI Giovanni RILIEVO da vecchio Catasto Spezzino

5 A.S.G.SAN GIORGIO Nelle pozze d'acqua presenti nell'ampia stanza dell'ingresso inferiore sono stati trovati: Niphargus, Duvalius, Trecus, Stafilinidi, Isopodi; Ragni nei detriti, principalmente legno; uno Pseudoscorpione vagante sull'argilla a metà del cunicolo superiore.

6 Cartografia: o Coordinate convertte: Geografiche WGS84: E N Chilometriche WGS84: E N 32T

7 Rilievo RILIEVO IMPORTATO AUTOMATICAMENTE TRA QUELLI SCANSIONATI.

8 Rilievo RILIEVO IMPORTATO AUTOMATICAMENTE TRA QUELLI SCANSIONATI.

9 Rilievo RILIEVO IMPORTATO AUTOMATICAMENTE TRA QUELLI SCANSIONATI.