Casier. Eterno abbraccio foto di Sara Rizzo vincitrice del 4 Concorso fotografico Uno scatto da Casier. Buon Natale e felice anno nuovo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Casier. Eterno abbraccio foto di Sara Rizzo vincitrice del 4 Concorso fotografico Uno scatto da Casier. Buon Natale e felice anno nuovo"

Transcript

1 da dicembre 2012 Casier Eterno abbraccio foto di Sara Rizzo vincitrice del 4 Concorso fotografico Uno scatto da Casier Buon Natale e felice anno nuovo

2 LUGHIGNANO di Casale sul Sile (TV) - Piazza S. Martino, 1 Tel Fax Marca Trevigiana RENT ACQUISTARE UN AUTO NON CONVIENE: PER QUESTO IL NOLEGGIO A LUNGO TERMINE È SEMPRE PIÙ RICHIESTO I VANTAGGI ECONOMICO 15% di risparmio rispetto all acquisto 20% di risparmio rispetto al leasing FINANZIARIO nessun immobilizzo di capitali GESTIONALE canone fisso mensile e tutte le gestioni a nostro carico OPERATIVO nessun fermo macchina grazie all auto sostitutiva DI PIANIFICAZIONE nessun rischio per la perdita di valore dell usato Via Principale, 127/ Casier (TV) - Tel

3 Il saluto del Sindaco Care concittadine e cari concittadini, in questo numero troverete come sempre informazioni sulla programmazione, sui servizi, sullo stato dei progetti, sugli eventi e sulle attività dell amministrazione e delle associazioni che operano nel nostro comune, che voglio ringraziare tutte per il loro impegno sociale, sportivo o culturale sul territorio. Con il mio saluto natalizio, vorrei condividere con voi alcune riflessioni. Nel dicembre del 2009, all inizio del mio secondo mandato di sindaco, ho salutato tutti voi dalle pagine di questo giornale con un appello alla partecipazione, ritenendo che una società possa davvero progredire solo attraverso la presenza attiva di ciascuno dei suoi membri. Ognuno di noi dovrebbe dare il proprio contributo di idee e di presenza, per non rimanere estraneo alla propria comunità e per contribuire a farla crescere nei valori civili. In questi tre anni la situazione politica, oltre che economica del nostro Paese, è purtroppo progressivamente peggiorata. La cronaca quotidianamente documenta situazioni di degrado e di malcostume diffuso che hanno portato ad una profonda presa di distanza dalla politica da parte dei cittadini, evidenziata dal progressivo incremento dell astensionismo. Per questo voglio riproporvi l invito di tre anni fa, perché ritengo che la partecipazione sia la nostra unica arma. Non allontaniamoci, noi cittadini, dalla politica, piuttosto facciamo di tutto per allontanare quelli che ne hanno fatto scempio, considerando che il rinnovamento della classe politica non potrà basarsi solo su questioni puramente anagrafiche: il nodo vero restano le motivazioni e i valori di cui essere portatori. Pretendiamo che la politica venga ricondotta al suo ruolo fondamentale, quello di occuparsi del bene e dell interesse pubblico. Facciamolo a partire dalle nostre comunità, con una partecipazione più attiva, nella consapevolezza che se vogliamo contribuire a ridare valore e valori alla politica dobbiamo metterci in gioco tutti, sin dal rispetto delle piccole regole del quotidiano che garantiscono la convivenza civile. Certo, a partire da chi amministra. Per questo abbiamo voluto adottare la Carta di Pisa, codice etico degli amministratori locali, nelle cui regole e valori ci siamo riconosciuti tanto da volerlo ufficializzare sottoscrivendola pubblicamente, come impegno concreto nei confronti dei cittadini. Questo il mio e nostro contributo al rinnovamento e alla partecipazione, con la speranza che il nostro Paese possa superare l attuale crisi economica con il necessario rigore ma anche con maggiore equità e che la politica torni a darci fiducia mettendo al centro il bene comune. A tutti voi i migliori auguri di buone feste. Il sindaco Daniela Marzullo BELLIO MAURO COIBENTAZIONE E RIVESTIMENTI Via Pareto, Dosson di Casier (TV) - Tel Fax

4 Bilancio Imu invariata e con sgravi Aliquote Imu invariate per il 2012 sebbene molti altri Comuni le abbiano dovute aumentare. Ma c è di più. Sono stati previsti tre tipi di sgravi. Il primo per coloro che hanno dovuto spostare la propria residenza in casa di riposo: non dovranno pagare l aliquota base del 7,6 per mille, bensì quella agevolata del 4 per mille. Il secondo per cittadini italiani residenti all estero che hanno ancora una casa in Italia: verrà fatta pagare l aliquota agevolata di prima abitazione al posto di quella base del 7,6 per mille. Il terzo, concordato anche con le La Carta di Pisa è stata pubblicamente sottoscritta prima del Consiglio comunale del 25 settembre. È il codice etico degli amministratori locali, approvato con deliberazione di consiglio comunale n. 28 il 25 giugno scorso a maggioranza dei votanti. L Amministrazione adottando questo documento dichiara di riconoscersi pienamente nei suoi scopi e nelle sue finalità, ritenendo così di voler svolgere un ruolo di stimolo, di coordinamento e di sostegno all azione di contrasto alla criminalità. La Carta è stata votata a maggioranza, non unanimemente da tutti associazioni di categoria, è per i proprietari di immobili che intendono intraprendere una nuova attività d impresa nel territorio comunale. Per loro non scatterà l aliquota base del 7,6 per mille, ma quella ridotta del 4,6 per mille. Il Bilancio deve mantenersi in equilibrio e l Imu è l entrata principale del Comune. Siamo riusciti tuttavia a non aumentare le aliquote, a varare una misura di incentivo per l insediamento di nuove attività produttive e a porre rimedio all ingiustizia dell anziano o disabile, obbligato a risiedere in casa di riposo e chiamato a pagare l aliquota Imu come per una seconda casa. Apprezzamenti sulla nostra manovra sono giunti dalle associazioni di categoria come incentivo per dare una sferzata all economia locale, avendo i Comuni in mano una leva potentissima come quella fiscale. Simona Guardati Assessore al Bilancio La Carta di Pisa, codice etico degli amministratori i consiglieri comunale. Lo scorso 31 ottobre il sindaco di Casier ho sottoscritto la Carta di Pisa anche come consigliere provinciale. Il testo integrale del documento è disponibile sul sito internet del Comune 4

5 Bilancio Posizione reddituale, protocollo fra Comune e Fiamme Gialle Siglato il Protocollo d Intesa che prevede il coordinamento dei controlli sostanziali della posizione reddituale e patrimoniale dei nuclei familiari dei soggetti beneficiari di prestazioni sociali agevolate. Lo hanno sottoscritto lo scorso 13 settembre il comandante provinciale della Guardia di Finanza di Treviso, col. Giuseppe De Maio, e il sindaco di Casier. Il 17 dicembre l amministrazione ha sottoscritto anche l accordo di programma con l Agenzia delle Entrate per contrastare l evasione fiscale. Agire in sinergia con altri enti è fondamentale per riuscire a dare risposte sempre più adeguate a chi si trova in situazioni di disagio anche a causa della perdita del proprio lavoro. Nel sito del Comune in allegato alla notizia, la copia del verbale della Giunta comunale del 9 maggio 2012, il contenuto del Protocollo sottoscritto la scorsa estate. da Casier El tabaro Periodico di informazione locale dicembre 2012 n. 7 - Anno XXVI Reg. Trib. TV n. 616 del Roc n del Direttore editoriale Daniela Marzullo Responsabile redazionale Laura Tuveri Editore Piazza Editore via Chiesa, Silea Stampa Marcaprint Stufa salvaspazio Alice 10KW Solo 27 cm di profondità 1599!! in esclusiva da Sentirsi a Casa OSTERIA ALLA PASINA Via Marie, 3 - Dosson di Casier (TV) - tel MORINI E BOSSI TOOLS UTENSILERIA FERRAMENTA Via Nuova Trevigiana, 81 - Casale sul Sile (TV) Tel ORARIO CONTINUATO

6 Urbanistica PI, approvata la variante generale Adottata nel consiglio comunale del 5 novembre la variante generale al PI, Piano degli interventi, o piano del Sindaco che, compiuto l iter previsto per legge, potrà essere definitivamente approvato entro febbraio. Con l adozione di questa variante si completa il percorso della pianificazione territoriale, iniziato nel 2007 con la stesura del PAT (Piano di assetto del territorio) e proseguito con l approvazione degli accordi pubblico privato ex art.6 già inseriti nel piano triennale delle opere pubbliche per il 2011(si veda da Casier di dicembre 2011) per i quali sta procedendo l iter amministrativo. La seconda variante aveva invece recepito il primo stralcio del progetto definitivo del Terraglio est, il piano antenne e i vincoli aeroportuali del Marco Polo di Venezia. La variante in questione ha previsto in sostanza la riscrittura delle norme tecniche e l adeguamento della cartografia, ora allineati ai contenuti del PAT. Ma vanno in particolare sottolineati alcuni rilevanti aspetti del documento: la schedatura di alcuni specifici edifici in centro storico e aree agricole, l aggiornamento della viabilità stradale e ciclopedonale e la riconversione di due aree da industriali ad agricole, una in via delle Industrie e l altra in zona Grazie con un recupero di SAU (Superficie agricola utilizzabile) che porta ad un saldo di circa 53 mila mq. Quello della pianificazione territoriale è per ogni amministrazione non solo un obiettivo strategico ma anche una grande responsabilità. Questo primo Piano del Sindaco disegna degli interventi che rispondono pienamente alla volontà di razionalizzazione e riqualificazione del territorio, per uno sviluppo sostenibile. Il documento è integralmente pubblicato sul sito del Comune Lo scorso 10 dicembre il Piano è stato presentato alla cittadinanza. SERVICE Scavi, trasporti, demolizioni, fornitura materiale inerte, noleggio a caldo di mezzi e noleggio di cassoni scarrabili con autocarro RECYCLING Centro di stoccaggio per il recupero di rifiuti provenienti da demolizione e scavi Via della Pace, 37 - Dosson di Casier - Treviso

7 Lavori pubblici 2013, programma asfaltature Dopo i lavori di asfaltatura realizzati tra settembre e ottobre a Dosson per un importo di 93 mila euro, il nuovo Piano triennale delle opere pubbliche, (adottato con delibera di giunta il 19 ottobre e approvato definitivamente dal consiglio comunale contestualmente all approvazione del bilancio di previsione) prevede per il 2013 un ulteriore investimento di 200 mila. Nel 2013 verranno asfaltate le vie Asiago, Hemingway (da via Asiago a via Basse), Carlo Alberto Dalla Chiesa, Ungarello, Guizzetti (primo tratto da via Roma), S. Francesco d Assisi, via delle Industrie (tratti compresi tra via Peschiere e via Martiri per la Libertà). A Dosson sono state asfaltate viale delle Industrie, da viale della Liberazione a via Martiri della libertà, via Maser, strada cieca in zona centrale, parallela a via Europa, via Buel de Lovo, strada di collegamento con San Antonino. Plesso scolastico di Casier: proseguono i lavori Proseguono, come da crono programma, i lavori per la realizzazione della nuova mensa scolastica, con la copertura dell attuale terrazza esterna, e di due nuove aule che saranno ricavate dalla vecchia mensa. Durante l estate si è provveduto al consolidamento antisismico della struttura e i lavori del secondo stralcio sono iniziati i primi di settembre. Per non ritardare i lavori da lungo tempo programmati, garantendo nel contempo la massima sicurezza, le modalità e le tempistiche dell intervento sono state concordate con la ditta esecutrice per creare il minor disagio possibile alle attività didattiche. La situazione viene costantemente monitorata dall ufficio lavori pubblici del Comune, in collaborazione con il dirigente scolastico e gli insegnanti. I lavori si concluderanno entro la pausa estiva. Il costo complessivo dell opera è di 640 mila euro. 7

8 Lavori pubblici Parco urbano a Dosson, approvato lo studio di fattibilità Approvato dalla giunta comunale lo studio di fattibilità per dare l avvio alla realizzazione delle opere necessarie a far vivere il parco urbano, l importante polmone verde di proprietà del Comune di 50 mila metri quadrati posto a sud del centro di Dosson. Gli interventi, il cui costo complessivo ammonterà a 860 mila euro, sono previsti nel Programma triennale delle Opere pubbliche I lavori verranno realizzati a stralci. Nel 2013, patto di stabilità permettendo, è previsto il primo per un valore di 300 mila euro. Interesserà la zona a sud-est, compresa tra l attuale bacino di laminazione e via Santi e che prevede un percorso ciclo pedonale dotato di impianto d illuminazione lungo il lato est collegandosi con la pista che verra realizzata in Via Santi, la sistemazione della zona a prato, compresa tra gli orti urbani, il campo di calcio e via Santi, con piantumazione di alberi, oltre all interramento della linea elettrica esistente. In programma anche la realizzazione di un percorso pedonale che si svilupperà lungo il Dosson costeggiando gli orti e l area dell ex depuratore, oltre alla messa in opera di strutture per il deposito di attrezzi al servizio degli assegnatari degli orti urbani. I lavori saranno seguiti, in particolare, dall assessore all Ambiente Paolo Calmasini e dall assessore ai Lavori pubblici, Miriam Giuriati. Aver approvato lo studio di fattibilità è senza dubbio un obiettivo importante per l amministrazione comunale che aveva acquisito l area proprio per farne il fulcro della pianificazione territoriale del centro di Dosson. Il parco urbano non è un opera pubblica convenzionale in quanto è destinata a crescere e svilupparsi con gradualità nel tempo fino al suo completamento. Un parco, infatti, acquista personalità e si sviluppa solo col tempo, mano a mano che gli alberi, che saranno piantati già di grandi dimensioni, cresceranno ricreando un ambiente armonioso. Per questo l amministrazione porrà particolare attenzione alla manutenzioni e all uso di energie a basso consumo. Il primo passo per animare il parco è stata la costituzione degli orti. Gli appezzamenti, una quarantina, sono stati dati in concessione ad altrettante persone che se ne prendono cura con grande amore. STUDIO MEDICINA ORALE Dott. Corrado Vincenzi ODONTOIATRA E PROTESI DENTARIA Master di Implantologia Osteointegrata Perfezionato in implantologia computer assistita Tutor al master in Implantologia Osteointegrata Università di Padova Implantologia Riabilitazioni protesiche Chirurgia orale Ortognatodonzia Conservativa Estetica Sbiancamenti dentali Parodontologia Pedodonzia Implantologia computer guidata Particolare cura e attenzione viene dedicata alla profilassi e prevenzione dei piccoli Via Roma, 49/ Dosson di Casier (TV) - Tel. e fax

9 Lavori pubblici Terraglio est, facciamo il punto S.n.c. di Battaggia Deborah & C. COSTRUZIONI PORTE BLINDATE E SISTEMI DI SICUREZZA Viale delle Industrie, Casier Tel Fax È passato ormai un anno, era il 12 novembre 2011, dalla chiusura della conferenza dei servizi sul progetto definitivo del primo stralcio del Terraglio est, con i pareri positivi di tutti gli enti coinvolti, Comuni di Casale sul Sile e Casier compresi. Il cronoprogramma indicato allora ipotizzava, per accelerare i tempi, un appalto integrato per l affidamento del progetto esecutivo e i lavori entro l autunno I Comuni interessati al tracciato, dopo aver ricevuto da Veneto Strade il progetto definitivo nel dicembre 2011, hanno provveduto ad approvare le varianti necessarie nei rispettivi consigli comunali. Ad oggi, al di là dello stato delle procedure progettuali e amministrative, ancora manca il progetto esecutivo. Il nodo vero è che l opera non è ancora finanziata. Non appaiono (vedi sito di sezione nuove opere), i 27 milioni di euro necessari per la realizzazione della bretella, mentre Veneto Strade riporta il costo totale previsto per l intervento (51milioni di euro) con la generica dicitura altra forma di finanziamento. Il sindaco di Casier, nella sua veste di consigliere provinciale, il 18 aprile scorso ha presentato un interpellanza al presidente della Provincia di Treviso, nonché vicepresidente di Veneto Strade, per ottenere risposta proprio sulla disponibilità delle risorse per finanziare l opera. L assessore provinciale Gainluigi Contarin (Viabilità e manutenzione stradale), citiamo letteralmente dal verbale della risposta all interpellanza, si è limitato genericamente a concludere che:...sulla base delle risorse che la Regione andrà a stanziare per il bilancio 2012 e seguenti, potrà essere più puntualmente definita la data di appalto di ciascuna opera. Spetta quindi con evidenza oggettiva alla Regione e alla Provincia individuare con priorità le risorse: è tempo di fare chiarezza, soprattutto per i numerosi imprenditori dell area che da decenni attendono una viabilità funzionale agli insediamenti produttivi della zona industriale di Dosson, ma anche per tutto il comune, perché la realizzazione della sola apertura a sud, permetterebbe tutta una serie di interventi migliorativi dell intera viabilità comunale. La dimensione del primo stralcio 400 metri di svincolo dalla rotatoria di Preganziol all innesto con la Schiavonia oltre a metri fino all intersezione con via del Carmine, per un totale di circa metri fino alla rotatoria di via Einaudi. 200 metri circa separano il confine fra Casier e Casale sul Sile, territorio in cui il Terraglio est scorrerà all interno di area totalmente agricola, prima di innestarsi con via delle Industrie in territorio di Casier attraverso un ponte di 70 metri sul laghetto artificiale e un passaggio a raso sul Bigonzo. CARROZZERIA MULTICAR snc AUTO SOSTITUTIVA RICARICA CLIMA Via Roma, Dosson di Casier (TV) Tel: Fax

10 Lavori pubblici Pista ciclabile di via Santi, primo stralcio entro il 2013 Prosegue l iter progettuale per la realizzazione della pista ciclabile in via Santi, a Dosson. Lo scorso 25 ottobre si è svolta in municipio, presenti anche sindaco e assessore ai Lavori pubblici Miriam Giuriati, la conferenza dei servizi propedeutica all approvazione del progetto definitivo, per accogliere i pareri degli enti (Provincia, Sile Piave etc.) sul progetto relativo al primo stralcio, dall intersezione con via Peschiere fino allo scolo Pioveghe, per una lunghezza di circa 600 metri. Tutti positivi i pareri, in primo luogo quello della Provincia di Treviso in relazione alle fermate dell autobus e alla sicurezza degli attraversamenti pedonali previsti, con alcune osservazioni di cui il progetto esecutivo terrà conto. Successivamente il consiglio comunale del 5 novembre, adottando la variante generale al Piano degli Interventi (PI), ha introdotto le varianti urbanistiche necessarie per procedere agli espropri per interesse pubblico, necessari per la realizzazione dell attesa opera. Alla fine del mese di novembre la giunta ha approvato il progetto definitivo per procedere con l esecutivo. Ricordiamo che il primo stralcio della pista ciclabile trova copertura finanziaria nel bilancio 2012 e la realizzazione è prevista entro il 2013, contestualmente all avvio dell iter per la redazione del progetto definitivo esecutivo del secondo stralcio, fino a via Alle Pioveghe, per una lunghezza totale della pista di 860 metri. Il progetto è stato presentato alla cittadinanza lo scorso 29 novembre. Stadio: nuovi spogliatoi Inaugurati lo scorso 14 ottobre i ristrutturati spogliatoi del campo di calcio comunale in uso all Associazione Calcio Casier Dosson. I lavori di manutenzione straordinaria, partiti a luglio, hanno previsto opere del valore di 48 mila euro che hanno riguardato il rifacimento della pavimentazione e del rivestimento delle pareti. Sostituiti anche tutti gli impianti sanitari, docce, water e rubinetterie. Un anno fa l amministrazione comunale aveva già provveduto alla sostituzione degli infissi. I lavori sono terminati a fine agosto per consentire la regolare ripresa degli allenamenti. AGRISERVICE di FURLAN PAOLO LUGHIGNANO di Casale sul Sile (TV) Via Schiave, 7 Tel. - Fax PATENTI NAUTICHE ENTRO 12 MIGLIA SENZA LIMITI MOTORE - VELA CROCIERE CORSI VELA ESCURSIONI GIORNALIERE WEEK-END LAVORO CONTO TERZI AGRICOLO INDUSTRIALE TREBBIATURE - MINI ESCAVAZIONI MANUTENZIONE DEL VERDE PER ENTI PUBBLICI E PRIVATI - POTATURE E ABBATTIMENTI ALBERI INFO Via Italia 61, 24 - Frescada di Preganziol Treviso 10

11 Sicurezza Sicurezza: in arrivo 17 nuove telecamere In arrivo 17 nuove telecamere in aggiunta alla 5 esistenti. Finalità del progetto l incremento della sicurezza per la deterrenza e la repressione di furti, atti vandalici e criminosi. I siti in cui verranno installate sono stati individuati dall assessore alla Sicurezza, Miriam Giuriati, in collaborazione coi comandanti della Polizia Locale e della stazione dei Carabinieri, dei responsabili dell ufficio Lavori pubblici e della Protezione Civile. Tutte le telecamere trasmetteranno le immagini ad un unico server mediante collegamenti in fibra ottica che potranno essere utilizzati anche per fornire ulteriori servizi (wi-fi, pannelli elettronici a segnale variabile ecc ). Questa tecnologia consentirà di rendere più efficienti i collegamenti informatici fra gli edifici comunali, le scuole e la sede della Polizia locale. Il sistema consentirà la visualizzazione e la trasmissione delle immagini rilevate dalle varie telecamere potrà avvenire da qualsiasi postazione autorizzata. Ciò renderà più semplice consultare le registrazioni e consentirà di salvare le immagini per tutto il tempo necessario e consentito dalle disposizioni di legge. I lavori verranno realizzati a stralci. Con il primo, che potrà avvenire entro fine anno, verrà creata l infrastruttura (fibra ottica nei centri abitati e apparati) oltre all installazione di una prima trance di occhi elettronici nelle aree più sensibili. Il costo complessivo dell investimento è di euro. Via Serraglia, Conscio TV Tel Piazza Pio X, Casier TV Tel ARTICOLI PROMOZIONALI ABBIGLIAMENTO DA LAVORO ANTINFORTUNISTICA MATERIALE DA IMBALLO ARTICOLI PER PULIZIA PANIFICIO GOBBO CARLO snc di Gobbo Gianluca & Christian Dosson di Casier (TV) Via L. Einaudi, 19/B - Tel Fax

12 Sicurezza Servizio di vigilanza privata Da anni questa amministrazione ha attivato il progetto Casier Sicura, un servizio di vigilanza privata a tutela e sicurezza dei siti pubblici effettuato dalla ditta Compiano. Ma anche i privati e le aziende possono fruire del servizio e chi fosse interessato potrà rivolgersi all ufficio di Polizia Locale. Evidenziamo alcune situazioni che riscontrano le guardie giurate durante i controlli notturni, sottolineando che gli operatori al termine del servizio redigono un verbale con tutte le anomalie riscontrate. Il verbale viene trasmesso al comando della polizia locale. Di frequente vengono trovati cancelli pedonali e carrai aperti, pertanto la guardia deve effettuare un sopralluogo nell area esterna dell abitazione o del capannone industriale e talvolta deve contattare il proprietario, anche nel cuore della notte. Invitiamo, pertanto, tutti a prestare maggiore attenzione nel chiudere cancelli e garage, onde evitare inutili allarmismi. Tariffa mensile per privati con il solo controllo degli accessi esterni: da 10 a 15 + iva al mese. Tariffa mensile per privati con collegamento impianto allarme ed intervento in caso di allarme: da 25 a 35 + iva al mese. Tariffa mensile per le ditte con solo controllo degli accessi esterni: da 20 a 30 + iva al mese. Tariffa per le ditte con collegamento impianto allarme e intervento in caso di suono allarme: da 30 a 40 + iva al mese. La ditta fornisce anche altri servizi extraconvenzione più personalizzati: Servizi e costi della vigilanza privata Servizi con ispezioni notturne /diurne interne per privati e per ditte: iva al minuto. Servizi di tele vigilanza con fornitura in comodato di sistema antintrusione: 40 + iva al mese. 12

13 Sicurezza Sicurezza stradale e Rc auto Sicurezza stradale: vorrei soffermarmi sulla condotta dei ciclisti. Mi preme ricordare a tutti gli utenti della strada, ma specialmente ai ciclisti, di non transitare contromano sulle strade a senso unico. Non è giustificato il comportamento di un ciclista che imbocca un senso unico per il solo fatto che corre piano e mantiene la destra o la sinistra. È vero che il nostro legislatore sta valutando (ma non è ancora certo) l ipotesi di consentire la circolazione dei velocipedi contromano, ma solo su strade sufficientemente larghe e dotate di pista ciclabile, che si ricorda è obbligatorio utilizzare qualora esista. Altra grossa novità che il Governo ha varato è l assicurazione dell auto. La legge 990 del 24 dicembre 1969 e succ. mod. regola i contratti di assicurazione R.C. auto. Finora se un utente voleva disdire la sua polizza assicurativa per passare ad altra compagnia, doveva formalizzare le sue intenzioni per iscritto almeno 15 giorni prima della scadenza. Da gennaio non sarà più necessario. Infatti allo scadere della polizza, ciascuno è libero di scegliere se restare con la propria compagnia assicurativa oppure cambiare. Se questo da un lato è un vantaggio per l utente che può rivolgersi al miglior offerente, è però utile sapere che non ci saranno più i famosi 15 giorni di silenzio assenso di copertura oltre la scadenza previsti dalla L. 990 del 24/12/1969. La polizza, infatti, scadrà il giorno stabilito. Bisognerà, dunque, provvedere al rinnovo prima della scadenza, perché diversamente si incorrerà in due rischi: a) non essere coperti dall assicurazione in caso di incidente; b) l organo di polizia potrà procedere al sequestro del veicolo e comminare una sanzione pesante di ben 800 euro circa. Alessandro Danieli Comandante della Polizia Locale di Casier Dosson di Casier (TV) - Via dell Artigianato, 14 tel fax

14 Sociale/benessere Carta di Toronto, perchè muoversi fa bene L attività fisica è salutare per corpo e mente. Per questo da tempo il Comune di Casier promuove il movimento per ogni fascia d età (Gruppi di cammino, Pedibus). Sottoscrivendo la Carta di Toronto, l amministrazione comunale ha voluto ribadire e rafforzare il proprio impegno in questa direzione. Aderendo a Lasciamo il segno, il progetto promosso dal Dipartimento di prevenzione dell Ulss 9, la Carta di Toronto prende forma. Il documento nasce come strumento per la promozione di uno stile di vita attivo e sostenibile per tutti e si rivolge direttamente alle figure che rappresentano settori diversi della società: sanità, trasporti, ambiente, sport e tempo libero, istruzione e formazione, pianificazione urbanistica, oltre all amministrazione pubblica, alla società civile e al settore privato. Promuovere l attività fisica in modo globale, come auspicato dalla carta di Toronto, migliora la qualità della vita delle persone, contribuisce alla sostenibilità ambientale e produce anche benefici economici. Significa, quindi, lasciare un segno forte di cambiamento nella vita di una comunità. Lasciamo il segno ha l obiettivo di mettere in rete i principali attori che con le loro azioni contribuiscono direttamente o indirettamente a promuovere l attività fisica nel territorio. Il logo scelto (nella foto) rappresenta un impronta che riconduce al movimento fisico, richiamando il desiderio di volersi attivare, lasciando anche traccia del proprio agire, sottolineando come ciascuno di noi è il protagonista del proprio benessere. Sono attivi tre Gruppi cammino. Due a Casier e uno a Dosson. È sempre possibile unirsi ai gruppi contattando i Servizi Sociali al Muoversi anche ballando Ha avuto molto successo la Gnoccolata organizzata lo scorso 16 novembre su iniziativa di un gruppo di signore, presso il centro anziani di Dosson. Alla cena hanno partecipato anche gli Amici della Biblioteca che hanno allietato la serata con divertenti letture sul cibo. Nell occasione l assessore ai Servizi sociali, il vicesindaco Graziella Franceschin Alari, ha lanciato l idea di creare un gruppo di ballo liscio sempre con l obiettivo di favorire l attività fisica. Come per i gruppi di cammino, per aderirvi contattare l ufficio servizi sociali. AREA DI SERVIZIO ENI di Cimbro Massimiliano Snack Bar - Tabaccheria - Lavaggio auto furgoni Lavaggio a mano - Pulizia interni NUOVO IMPIANTO RIFORNIMENTO GPL Via Casale sul Sile, 14 - Bonisiolo Mogliano - Tel

15 Sociale Centro donna, ora anche a Casier Aprirà anche a Casier uno sportello a misura di donna. Sarà ospitato nei locali del Centro Famiglia in piazza Pio X. Sarà attivo due ore alla settimana, di un giorno ancora da stabilire. Operatici specializzate accoglieranno le necessità delle nostre cittadine di ogni età. La decisione di collocare lo sportello in un contesto diverso rispetto all ufficio Servizi sociali trova spiegazione nella natura del servizio offerto: lo sportello del Centro Donna vuol essere, infatti, un punto di orientamento a 360 gradi per la donna. Dal 2005 il Comune di Casier partecipa ad un progetto intercomunale assieme ai Comuni di Casale e Preganziol denominato Centro Donna. È un servizio rivolto alle donne di tutte le età, uno spazio di ascolto, gestito da professionisti della Cooperativa Servire, dove poter esprimere i bisogni e cercare insieme possibili soluzioni. In pratica è uno punto in cui poter trovare informazioni, orientamento e sostegno: su come formarsi professionalmente o approfondire i tuoi interessi; su come muoversi per trovare o per cambiare lavoro; sulle leggi e sulle misure che sostengono i bisogni e i problemi delle famiglie (maternità, cura dei figli e degli anziani, divorzio, conciliazione tra i tempi familiari e lavorativi); sui servizi che tutelano la tua salute psicologica e fisica; su tutti gli altri servizi del territorio. Le operatrici accolgono le utenti nei giorni ed orari stabiliti, oltre a svolgere anche un lavoro individuale, caso per caso, in altri orari concordati singolarmente. Questo spazio è risultato nel tempo ottimale anche per far nascere iniziative e progetti comuni indirizzati ai bisogni e agli interessi delle donne. Lo Sportello Donna e la Commissione per le Pari Opportunità costituiscono una delega dell assessore Simona Guardati. Anche le donne di Casier possono continuare a rivolgersi al Centro Donna di Preganziol. Il Centro Donna, via Schiavonia, n. 119 a Preganziol. È Aperto il MERCOLEDI POMERIGGIO (15,30-17,00) e il VENERDI MATTINA (10,00-11,30) VENDITA LEGNA DA ARDERE DA CUCINA E CAMINETTO CONSEGNA A DOMICILIO FAGGIO - CARPINO - ROVERE Via G. Marconi, 84 - Casale sul Sile - Treviso Tel Cell

16 Sociale Bimbi a scuola di arabo Un corso di lingua e cultura araba arabo per una ventina di bambini residenti nel territorio comunale e in zone limitrofe. Si svolge ogni domenica mattina dalle 9.30 alle 13 in una sala messa a disposizione dall amministrazione, presso il centro sociale di via Santi a Dosson. Il corso è stato promosso dall'associazione culturale islamica di Treviso. L amministrazione comunale ha accolto favorevolmente l iniziative essendo in linea con il proprio obiettivo di garantire e stimolare l integrazione tra i cittadini e gli immigrati. Il blog dei giovani La Giunta comunale ha approvato, lo scorso 3 ottobre, il progetto Giovani volontari per giovani cittadini. L obiettivo generale è promuovere i giovani come risorsa intergenerazionale, legittimando il loro ruolo attivo nella vita civica della comunità. Il progetto è finanziato dalla Regione e implementato con fondi comunali. Il progetto prevede la realizzazione di un portale stile blog dove i giovani possano pubblicare articoli, fotografie e file multimediali su determinati argomenti di loro interesse o semplicemente rendere pubblici i loro lavori. Si tratta inoltre di un opportunità per conoscere da vicino le reti del territorio. La Coop. Sestante ha partecipato alla progettazione. Cucinare sano e con gusto Ha riscosso molto apprezzamento il corso Cucina Sana rivolto ai genitori dei bambini che frequentano le scuole materne. Il progetto è stato realizzato su idea delle assistenti sociali del Comune di Casier che ne hanno curato l attuazione grazie ai fondi messi a disposizione del Coordinamento delle associazioni di volontariato. Obiettivo dell iniziativa proporre alle famiglie una riflessione sulla sana alimentazione e contestualmente favorire la partecipazione attiva e il protagonismo dei genitori facilitando l aggregazione fra famiglie con interessi comuni. Per la realizzazione del corso, che si è svolto fra ottobre e novembre, è stato chiesto il supporto dell Ulss 9 che ha messo a disposizione esperti nell alimentazione. Al termine delle lezioni, i partecipanti hanno degustato assieme i piatti realizzati. M e 9, 0-18, 0 M rc e 12, 0-21, 0 Gi e 9, 0-17, 0 V r 9, 0-18,30 S bat 8, 0-18, 0 È G I O L N M N O AR U IE I O A Fr n esc Ne r C i r M z Vi R m, 49/I Do s Ca (TV) T E-m : h - e r.i 16

17 Sociale Ctp, attività formative per adulti Rinnovata con delibera di giunta del 15 ottobre la convenzione tra il Centro territoriale permanente e i comuni di Mogliano Veneto, Casale sul Sile, Casier, Preganziol, Zero Branco e distretto socio-sanitario di Mogliano, l accordo di programma per la realizzazione di attività formative e didattiche rivolte alla cittadinanza giovane e adulta anche straniera. In particolare il Ctp offre la possibilità di conseguire la licenza media, l apprendimento della lingua italiana da parte di cittadini immigrati, delle lingue europee e utilizzo del computer. Svolge, inoltre, attività di orientamento e promozione di competenze culturali, sociali e professionali. Le attività si svolgono presso i locali della parrocchia di Frescada il lunedì e mercoledì dalle 15 alle 19. L accordo, rinnovato a cadenza biennale, scadrà il 31 agosto Servizio prelievi del sangue Variazione l orario per accedere al servizio prelievi del sangue rivolto alle fasce deboli (anziani, disabili, soggetti affetti da patologie invalidanti e donne in gravidanza). Viene effettuato presso gli uffici dei Servizi sociali a Dosson in via Roma 2, sempre il venerdì ma dalle 8 alle 9 invece che dalle 7.30 alle Si ricorda che la consegna delle impegnative deve avvenire solo negli orari di apertura al pubblico degli uffici: lunedì dalle 8.30 alle 12.30, giovedì dalle 10 alle13. Cinque per mille L Amministrazione comunale ringrazia tutti coloro che nella propria dichiarazione dei redditi hanno indicato quale destinatario del cinque per mille il Comune di Casier che ha avuto le seguenti assegnazioni: per l anno 2008, 7.118,91 euro, per il 2010, 4.985,06, importi che sono destinati appunto al sostegno delle attività sociali. Ricordiamo che la Legge finanziaria del 2007 (27 dicembre 2006, n. 296) aveva temporaneamente ridefinito le categorie beneficiare del 5 per 1000, escludendo i Comuni. Anziani a Casa viva Sottoscritta tra il Comune di Casier e la cooperativa Alternativa di Vascon di Carbonera la convenzione per l accoglienza temporanea di anziani in condizioni di emergenza sociale, autosufficienti o parzialmente non autosufficienti, inviati su segnalazione dei servizi sociali del Comune, presso la comunità alloggio Casa Viva di Dosson, in via Besta. La convenzione è sperimentale e ha durata annuale. La durata massima dell accoglienza è di 180 giorni, periodo che potrà essere eventualmente rinnovato. Spetterà al personale dei Servizi sociale del Comune attivare, nel periodo di accoglienza temporanea, la rete dei servizi presenti nel territorio, affinché venga individuata la risposta alternativa a questa tipologia di ricovero. devis doc OFFICINA RIPARAZIONI VEICOLI INDUSTRIALI WINE BAR - BRASSEIE DI PESCE DEVIS.DOC Piazza San Pio X, Casier (Tv) Tel Chiuso il lunedì e martedì a pranzo Servizio aria impianti frenanti Servizio assistenza bus Diagnosi elettronica CASIER (Treviso) - Via Principale, 139/C Tel Fax

18 Ambiente I cestini ci sono, usiamoli I cestini ci sono, eppure le immondizie sono a terra, come ci mostra la foto. Ennesimo richiamo al senso civico da parte dell amministrazione comunale che invita chi non lo fa ancora a servirsi degli appositi cestini per riporre la spazzatura. Ben vengano le merende all aperto, consumate in piazza, magari in compagnia di amici, purché, poi, si provveda a lasciare pulito. Un appello anche ai proprietari di cani: molto spesso lungo i marciapiedi si incontrano deiezioni canine. Anche per questo genere di rifiuti, l amministrazione comunale ha da tempo provveduto ad installare appositi contenitori, molti anche nei parchi pubblici. Lo stesso dicasi per i mozziconi di sigarette. I cestini ci sono, usiamoli! Parco del Sile, i nuovi rappresentanti per Casier Nel consiglio comunale del 5 novembre sono stati nominati i nuovi rappresentanti dell'ente Parco del fiume Sile. Per la maggioranza, Denis Gobbo, già assessore all Ambiente nella precedente amministrazione e Giancarlo Grigoletto, responsabile della Protezione Civile di Casier. Le minoranze hanno nominato Fulvio Oliosi. RIMESSAGGIO IMBARCAZIONI DEPOSITO DI CAMPER E ROULOTTE Via Principale, 21 - Casier (Tv) Tel cell Via Principale, Casier (TV) Tel. e fax Cell

19 Ambiente Ecoscambio, gli incontri del 2013 Anche quest anno bancarelle dell eco-scambio nelle piazze di Casier e Dosson. Nel 2010 il comitato Rifiuti Zero di Casier propose la manifestazione all amministrazione comunale, trovando da subito fattiva collaborazione dall assessorato all Ambiente. 12 le edizioni fino ad ora organizzate. I volontari del comitato intendono diffondere la cultura del recupero, riuso, riutilizzo e riciclo esponendo oggetti, libri, abiti, cose in buono stato, per barattarli. Tutti possono parteciparvi, anche a coloro che non hanno niente da scambiare. Si possono sempre trovare utili oggetti da portare a casa, senza dover dare nulla in cambio e gratuitamente. Contribuiscono al successo della manifestazione gli Amici della Biblioteca di Casier e il gruppo Scout Treviso3 di Dosson. Tutti possono partecipare Chi non ha in casa un capo di abbigliamento che sta in fondo all armadio perché fuori taglia, oppure il colore non ci piace più? Chi non ha in cucina oppure in magazzino dei piatti o bicchieri o pentole che non usiamo più? Prima o poi finirebbero nei rifiuti. Se invece li portiamo all eco-scambio qualcuno potrà riutilizzarli. Ci interessa far passare il messaggio che lo scambio di oggetti non è rivolto solo a chi ha bisogno, ma a tutti coloro che vogliono impegnarsi ad inquinare di meno: più oggetti porteremo all ecoscambio e meno rifiuti porteremo in discarica o all inceneritore. I nostri figli e nipoti ci ringrazieranno. Con un unica azione, dunque, possiamo ridurre la quantità di rifiuti, riutilizzare un oggetto ancora in buono stato e aiutare altre persone. Raccogliamo anche tappi in plastica e in sughero per conto di alcune associazioni che si occupano di disabilità che a loro volta li rivendono per ricavare proventi da destinare alle proprie attività. In sintesi ecoscambio significa meno rifiuti bruciati e/o sversati in discarica, meno energia e materie prime consumate per produrre gli stessi oggetti nuovi, meno denaro speso per acquistare gli stessi oggetti, più denaro disponibile per acquisti più utili. Stiamo collaborando con analoghe associazioni di Preganziol e Monastier per diffondere questo tipo di eventi nel loro territorio. Anna Secco Comitato rifiuti zero Casier I prossimi incontri Domenica 14 aprile a Casier Sabato 11 maggio a Dosson Domenica 16 giugno a Casier Domenica 15 settembre a Casier Sabato 12 ottobre a Dosson il punto energetico di Berlasi e Trevisiol sistemi per energia alternativa Via Terraglio, Preganziol (Tv) Tel Fax Filiale deposito Via dell Indipendenza, Ponzano Veneto (Tv) Tel /

20 Ambiente Protezione civile, la nuova sede In molti hanno partecipato all inaugurazione della nuova sede della Protezione Civile, lo scorso 26 maggio. Erano presenti esponenti dell amministrazione comunale, della Regione, della Provincia, Giuseppe Quinto, comandante provinciale dei Vigili del fuoco, il comandante della stazione dei Carabinieri di Dosson, Gennaro Schirone, il dirigente scolastico dell Istituto comprensivo statale di Casier, Luigino Clama, oltre a numerosi esponenti di associazioni di volontariato di Casier, e una nutrita schiera di volontari di Protezione civile della provincia di Treviso. L alza bandiera è stata preceduta dalla consegna della stessa da parte di un vigile del fuoco sceso da un autoscala nella sua massima altezza di trenta metri con una procedura speleo alpinistica con le funi ancorate all apice della stessa, consegnando la bandiera simbolicamente all associazione. Successivamente è stata issata sul pennone posto nel cortile della sede. Il tutto è stato accompagnato dall inno di Mameli cantato dal coro Mille voci una voce della scuola media di Dosson. Le autorità intervenute hanno espresso compiacimento per l impegno e la dedizione dei nostri volontari, profusi fin dalla nascita del sodalizio, nel A conclusione della celebrazione don Adriano Fardin, parroco di Dosson, ha benedetto locali e attrezzature. La nostra sede occupa una porzione del capannone del magazzino comunale di via delle Industrie, una superficie di 200 metri quadri, uno spazio finalmente adeguato a contenere tutti i mezzi, le attrezzature e le strutture operative necessari per lo svolgimento delle varie attività: addestramento e intervento tempestivo in caso di calamità. Nella sede trova spazio anche la sala operativa Coc, il Centro operativo comunale, che consente, in caso di eventi calamitosi, il coordinamento degli interventi di tutte le forze di soccorso operanti sul territorio (Vigili del Fuoco, Carabinieri, Polizia, ambulanze, Protezione civile istituzionale e Volontariato di Protezione civile). Per la realizzazione della nuova sede sono stati stanziati fondi della Regione Veneto e dall Amministrazione comunale. Gli stessi volontari hanno fornito un supporto finanziario e soprattutto manodopera. Un grazie di cuore a tutti i volontari che si sono impegnati al massimo per realizzare la loro nuova casa Giancarlo Grigoletto Responsabile della Protezione civile di Casier 20

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZI SOCIALI Presentazione I Servizi Sociali sono impegnati ad assicurare alle persone ed alle famiglie interventi che consentano di godere di un adeguata qualità della vita.

Dettagli

Prot. n. 15633 Treviso, 8 febbraio 2012. Bando di concorso La scuola va in città, a.s. 2011/2012

Prot. n. 15633 Treviso, 8 febbraio 2012. Bando di concorso La scuola va in città, a.s. 2011/2012 Prot. n. 15633 Treviso, 8 febbraio 2012 Bando di concorso La scuola va in città, a.s. 2011/2012 Premessa La Provincia di Treviso, tramite il Laboratorio Territoriale Nodo Provinciale IN.F.E.A., intende

Dettagli

Comune di Cassina de Pecchi Provincia di Milano

Comune di Cassina de Pecchi Provincia di Milano Comune di Cassina de Pecchi Provincia di Milano Cari Concittadini, presentiamo questo opuscolo che ha lo scopo di fornire a tutti voi una semplice e migliore conoscenza di alcuni servizi che l Amministrazione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Programma Elettorale Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 1 Presentazione La lista civica OBIETTIVO COMUNE nasce dalla volontà di una numerosa squadra

Dettagli

C O M U N E DI S P I N E A 30038 Prov.di Venezia SETTORE SERVIZI AI CITTADINI

C O M U N E DI S P I N E A 30038 Prov.di Venezia SETTORE SERVIZI AI CITTADINI C O M U N E DI S P I N E A 30038 Prov.di Venezia SETTORE SERVIZI AI CITTADINI PROTOCOLLO D INTESA Fra i seguenti soggetti: AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI SPINEA : Responsabile Settore Servizi Ai Cittadini

Dettagli

ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013.

ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013. ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013. La scuola rappresenta un campo privilegiato per la formazione dei cittadini di domani.

Dettagli

LA SCUOLA MEDIA DI PAINA

LA SCUOLA MEDIA DI PAINA 1 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto comprensivo don Rinaldo Beretta" Scuola secondaria di primo grado Salvo D Acquisto 20030 PAINA DI GIUSSANO - VIA A. MANZONI, 50 TEL.

Dettagli

LINEE D INDIRIZZO REGIONALE PROGETTO ETA LIBERA INVECCHIAMENTO ATTIVO - EDIZIONE 2011 -

LINEE D INDIRIZZO REGIONALE PROGETTO ETA LIBERA INVECCHIAMENTO ATTIVO - EDIZIONE 2011 - LINEE D INDIRIZZO REGIONALE PROGETTO ETA LIBERA INVECCHIAMENTO ATTIVO - EDIZIONE 2011 - 1. AZIONI DI PROTEZIONE delle persone anziane con fragilità fisiche e sociali: Azione 1.1 Consolidamento del Call

Dettagli

6 ISTITUTO COMPRENSIVO PADOVA Anno scolastico 2013-2014 PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE

6 ISTITUTO COMPRENSIVO PADOVA Anno scolastico 2013-2014 PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE 6 ISTITUTO COMPRENSIVO PADOVA Scuola Primaria Elsa Morante Anno scolastico 2013-2014 PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE Classi coinvolte: 1-2 - 3-4 - 5 Docente che coordina il progetto: Galesso Daniela-

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DEMO ANAGRAFICO E SOCIO CULTURALE. Data avvio Proposta : 21/09/2012

PROPOSTA DI DELIBERA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DEMO ANAGRAFICO E SOCIO CULTURALE. Data avvio Proposta : 21/09/2012 PROPOSTA DI DELIBERA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DEMO ANAGRAFICO E SOCIO CULTURALE Data avvio Proposta : 21/09/2012 Illustrano l argomento OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE DEL PIANO ANNUALE COMUNALE PER

Dettagli

1. INTERVENTI ECONOMICI

1. INTERVENTI ECONOMICI PIANO DEGLI INTERVENTI IN MATERIA DI POLITICHE FAMILIARI DEL COMUNE DI TIONE DI TRENTO PER L ANNO 2016 PREMESSA La Provincia Autonoma di Trento ha approvato in data 10 luglio 2009 il Libro Bianco sulle

Dettagli

Montecassiano Bene Comune

Montecassiano Bene Comune Montecassiano Bene Comune Programma per l amministrazione comunale 2014-2019 non abbiamo bisogno di chissà quali grandi cose o chissà quali grandi uomini; abbiamo solo bisogno di più gente onesta (b.c.)

Dettagli

SEDUTA n. 6-13.10.2005 Il giorno 13/10/05 alle ore 17 è riunito il Consiglio di Istituto della S.M.S.S. G. Mazzini, presso la sede di Roma, via delle

SEDUTA n. 6-13.10.2005 Il giorno 13/10/05 alle ore 17 è riunito il Consiglio di Istituto della S.M.S.S. G. Mazzini, presso la sede di Roma, via delle SEDUTA n. 6-13.10.2005 Il giorno 13/10/05 alle ore 17 è riunito il Consiglio di Istituto della S.M.S.S. G. Mazzini, presso la sede di Roma, via delle Carine 2, convocato con il seguente ordine del giorno:

Dettagli

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici. Terzo incontro di ascolto in Zona 6. Ex Fornace Naviglio Pavese, Alzaia Naviglio Pavese 16

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici. Terzo incontro di ascolto in Zona 6. Ex Fornace Naviglio Pavese, Alzaia Naviglio Pavese 16 Sintesi degli incontri di ascolto pubblici Terzo incontro di ascolto in Zona 6 Ex Fornace Naviglio Pavese, Alzaia Naviglio Pavese 16 15 Settembre 2015 Il terzo incontro di ascolto con i cittadini della

Dettagli

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI Via Madonna del Rosario, 148 35100 PADOVA Tel. 049/617932 fax 049/607023 - CF 92200190285 e-mail: pdic883002@istruzione.it sito web:6istitutocomprensivopadova.gov.it

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Vista la deliberazione del Consiglio Comunale n. 31 del 09.03.2010 di approvazione del bilancio di previsione 2010;

LA GIUNTA COMUNALE. Vista la deliberazione del Consiglio Comunale n. 31 del 09.03.2010 di approvazione del bilancio di previsione 2010; LA GIUNTA COMUNALE Premesso che il Comune di Cuneo e l Associazione Amici delle Biblioteche e della Lettura condividono lo stesso interesse per la promozione della lettura, come strumento per la crescita

Dettagli

Premiazioni alunni del Rapisardi : menzione speciale nel Progettare una Smart city. Gli studenti consegnano una lettera al Sindaco

Premiazioni alunni del Rapisardi : menzione speciale nel Progettare una Smart city. Gli studenti consegnano una lettera al Sindaco Premiazioni alunni del Rapisardi : menzione speciale nel Progettare una Smart city. Gli studenti consegnano una lettera al Sindaco CALTANISSETTA Si è svolta ieri, nel Foyer del Teatro regina Margherita,

Dettagli

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti www.trevisovolontariato.org Il Laboratorio Scuola & Volontariato è un iniziativa del Coordinamento delle associazioni di volontariato della Provincia

Dettagli

QUESTIONARIO DI PERCEZIONE DEL SERVIZIO SCOLASTICO

QUESTIONARIO DI PERCEZIONE DEL SERVIZIO SCOLASTICO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, 7 24124 Bergamo C.F. 95118530161 Tel 035243373 Fax: 035270323 e-mail: segreteria@darosciate.it

Dettagli

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI:

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI: BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER I MIGLIORI PROGETTI PRESENTATI DALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME FINALIZZATI AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE E DELLA SALUTE DELL INFANZIA ED ADOLESCENZA E

Dettagli

ESSERE VICINI A CHI HA BISOGNO SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA FAMIGLIA

ESSERE VICINI A CHI HA BISOGNO SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA FAMIGLIA ESSERE VICINI A CHI HA BISOGNO SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA FAMIGLIA Incentivare la realizzazione di corsi per la formazione continua del personale impegnato sul territorio a vario titolo. Incrementare

Dettagli

UN COMUNE CHE PROGETTA, AGISCE, COMUNICA

UN COMUNE CHE PROGETTA, AGISCE, COMUNICA UN COMUNE CHE PROGETTA, AGISCE, COMUNICA Racconto dei primi 60 giorni di governo 60 GIORNI DI GOVERNO 11 GIUNTE 3 CONSIGLI COMUNALI 23 AZIONI FATTE 80 NOTIZIE PUBBLICATE AREA METROPOLITANA Avviato il tavolo

Dettagli

Bando di concorso per la presentazione di proposte di animazione di giardini scolastici da parte di genitori

Bando di concorso per la presentazione di proposte di animazione di giardini scolastici da parte di genitori comune di trieste area educazione università ricerca cultura e sport servizi educativi integrati e politiche giovanili ufficio qualità dei servizi, formazione pedagogica e partecipazione Progetto Spazi

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA CITTADINA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME STATALI E PARITARIE DELL INFANZIA E DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA CITTADINA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME STATALI E PARITARIE DELL INFANZIA E DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA CITTADINA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME STATALI E PARITARIE DELL INFANZIA E DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Finalità 1.1 Il

Dettagli

CAPP. Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche. elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE

CAPP. Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche. elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE CAPP Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE Iniziativa co-finanziata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento

Dettagli

Viva gli Anziani! Viva gli Anziani! Progetto di coabitazione tra anziani fragili a Milano. Via Mario Bianco 20. Referente per il progetto

Viva gli Anziani! Viva gli Anziani! Progetto di coabitazione tra anziani fragili a Milano. Via Mario Bianco 20. Referente per il progetto Progetto di coabitazione tra anziani fragili a Via Progetto di coabitazione tra anziani fragili a Referente per il progetto Comunità di Sant Egidio ONLUS Via Lanzone 13 20123 cf 97549060156 tel 0286451309

Dettagli

I VOSTRI FIGLI (adatt. da Kahlil Gibran) I vostri figli non sono figli vostri: sono i figli e le figlie della forza stessa della Vita.

I VOSTRI FIGLI (adatt. da Kahlil Gibran) I vostri figli non sono figli vostri: sono i figli e le figlie della forza stessa della Vita. I VOSTRI FIGLI (adatt. da Kahlil Gibran) I vostri figli non sono figli vostri: sono i figli e le figlie della forza stessa della Vita. Nascono per mezzo di voi, ma non da voi. Stanno con voi ma non vi

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA (Allegato 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: COMUNE DI MEZZOJUSO 2) Codice di accreditamento: NZ00607 3) Albo e classe di iscrizione:

Dettagli

REGOLAMENTO LUDOTECA DELLA FILANDA CITTA DELLA FAMIGLIA

REGOLAMENTO LUDOTECA DELLA FILANDA CITTA DELLA FAMIGLIA REGOLAMENTO LUDOTECA DEL CITTA DELLA FAMIGLIA Premessa Il presente regolamento disciplina il servizio Ludoteca della Filanda quale servizio socio-educativo per il benessere delle famiglie. La ludoteca

Dettagli

10. SEGRATE UN COMUNE PIU VICINO AL CITTADINO

10. SEGRATE UN COMUNE PIU VICINO AL CITTADINO 10. SEGRATE UN COMUNE PIU VICINO AL CITTADINO Ancora più efficienza della macchina comunale grazie alla costante estensione dei servizi ottenuta mediante l ottimizzazione dei costi e dei tempi. Il Comune

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (POF)

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (POF) Scuola dell Infanzia paritaria Clemente e Marina Benecchi PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (POF) Via Rabaglia, 32 43058 Coenzo Sorbolo (PR) 348 0388008 scuolabenecchi@gmail.com BREVE STORIA DELLA SCUOLA DELL

Dettagli

Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia IX LEGISLATURA - ATTI CONSILIARI - PROGETTI DI LEGGE E RELAZIONI PROPOSTA DI LEGGE N. 12 Presentata dai Consiglieri Ritossa, Di Natale Presentata

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO L. NICCOLINI PROGETTO EDUCATIVO DI PLESSO. a.s. 2014-15 SCUOLA PRIMARIA LE MELORIE

ISTITUTO COMPRENSIVO L. NICCOLINI PROGETTO EDUCATIVO DI PLESSO. a.s. 2014-15 SCUOLA PRIMARIA LE MELORIE ISTITUTO COMPRENSIVO L. NICCOLINI PONSACCO PROGETTO EDUCATIVO DI PLESSO a.s. 2014-15 SCUOLA PRIMARIA LE MELORIE Docenti a.s. 2014/2015 Classe 1 Classe 2 Classe 3 Classe 4 Classe 5 Macchi Elena Brandolini

Dettagli

Destinatari e ammissione

Destinatari e ammissione 28 1. CENTRO DIURNO 1 Destinatari e ammissione Scopo e destinatari Hanno diritto ad usufruire di tale servizio le persone adulte-anziane con limitata autonomia residenti nel Comune di Trento. Il Centro

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA Delibera N. 54 COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia Servizio Segreteria ATTIVITA CULTURALI/edb VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Adesione del Comune di Mirano a "Bimbimbici

Dettagli

Azioni messe in atto nell'a.s. 2013/14 a supporto del processo di miglioramento

Azioni messe in atto nell'a.s. 2013/14 a supporto del processo di miglioramento Azioni messe in atto nell'a.s. 2013/14 a supporto del processo di miglioramento L'a.s. 2013/14 oltre alla realizzazione della fase di, è stato dedicato all'avvio e al proseguimento di azioni di Miglioramento

Dettagli

COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL. CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE

COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL. CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 23.01.2015 Art. 1 ISTITUZIONE

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA

PROTOCOLLO D INTESA TRA PROTOCOLLO D INTESA TRA L Unione delle Province d Italia (di seguito UPI) con sede in Piazza Cardelli n. 4, Roma, nella persona del Presidente Antonio Saitta; E L Associazione Nazionale dei Dirigenti e

Dettagli

CARTA della promozione della

CARTA della promozione della Il Forum è un'iniziativa del DSS e del DECS per migliorare la qualità della vita nella scuola CARTA della promozione della in Ticino c/o Centro didattico cantonale Viale Stefano Franscini 32 6500 Bellinzona

Dettagli

Le linee guida regionali sui piani di zona 2011 2015: da Casa di Riposo a Centro di Servizio

Le linee guida regionali sui piani di zona 2011 2015: da Casa di Riposo a Centro di Servizio Le linee guida regionali sui piani di zona 2011 2015: da Casa di Riposo a Centro di Servizio Il quadro Istituzionale organizzativo in Regione Veneto Dirigente Regionale Servizi Sociali dott. Mario Modolo

Dettagli

Regolamento del baratto amministrativo

Regolamento del baratto amministrativo Regolamento del baratto amministrativo Art.1 Riferimenti legislativi L art.24 della legge n.164 del 2014 Misure di agevolazioni della partecipazione delle comunità locali in materia di tutela e valorizzazione

Dettagli

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia Assessorato alla Scuola Gestione Servizi per l Infanzia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA Anno scolastico 2014/2015 COMUNICAZIONE PER

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V.

REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V. COMUNE DI ROCCARAINOLA PROVINCIA DI NAPOLI REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V. Il presente atto abroga e sostituisce il precedente regolamento approvato con delibera di

Dettagli

Bando di Concorso e Regolamento di Partecipazione del Concorso S.O.S. PIANETA VERDE Indetto dall Associazione IMQ

Bando di Concorso e Regolamento di Partecipazione del Concorso S.O.S. PIANETA VERDE Indetto dall Associazione IMQ Bando di Concorso e Regolamento di Partecipazione del Concorso S.O.S. PIANETA VERDE Indetto dall Associazione IMQ Premessa Finalità Il tema Obiettivi Destinatari Durata Requisiti di partecipazione Il Concorso

Dettagli

BIBLIOTECAMENTE Comune di Caprie Istituto di Istruzione Superiore Des Ambrois

BIBLIOTECAMENTE Comune di Caprie Istituto di Istruzione Superiore Des Ambrois Progetto Ente promotore Sede di attuazione del progetto e numero volontari Settore e area di intervento Numero volontari Orario di servizio dei volontari Obiettivi Generali BIBLIOTECAMENTE Istituto di

Dettagli

Allegato A REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI IN FORMA CIVILE ART.1

Allegato A REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI IN FORMA CIVILE ART.1 Allegato A REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI IN FORMA CIVILE ART.1 La celebrazione del matrimonio, come regolato degli art.101 e 106 e seguenti del Codice Civile, è attività istituzionale garantita.

Dettagli

Rete Scuola che promuove salute. Referente coordinatore dei progetti salute. AZIONI INDICATORI ATTIVITA PREVISTE Comuni all IC Primaria Secondaria

Rete Scuola che promuove salute. Referente coordinatore dei progetti salute. AZIONI INDICATORI ATTIVITA PREVISTE Comuni all IC Primaria Secondaria ISTITUTO COMPRENSIVO E. FERMI PROGETTO DI PROMOZIONE DELLA SALUTE Il Progetto di Promozione della Salute dell Istituto Comprensivo E. Fermi di Porto Ceresio si ispira al Progetto della Rete delle scuole

Dettagli

RELAZIONE ALLEGATA AL BILANCIO 2010

RELAZIONE ALLEGATA AL BILANCIO 2010 RELAZIONE ALLEGATA AL BILANCIO 2010 L Associazione Cuore d Africa nasce nel settembre 2008. Si occupa di fornire sostegno ed istruzione a bambini e ragazzi con gravi problemi economici e familiari, attraverso

Dettagli

Centro per la Famiglia

Centro per la Famiglia Il Piano Locale Unitario dei Servizi alla Persona PLUS 21, in esecuzione del Contratto di Servizio sottoscritto con le Cooperative Koinos e Anteros in ATS, promuove e gestisce il Centro per la Famiglia

Dettagli

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO Castellanza, 10 novembre 2014 Signor Presidente, Magnifico Rettore, colleghi Studenti, Autorità

Dettagli

Newsletter dell Assessorato alle politiche sociali. Carissimi,

Newsletter dell Assessorato alle politiche sociali. Carissimi, Newsletter dell Assessorato alle politiche sociali 16 Febbraio Newsletter Numero 1 /2015 Carissimi, Dopo una breve interruzione, riprende l invio delle notizie dal nostro Municipio, con una newsletter

Dettagli

Al Dirigente scolastico dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI S. ANTONINO DI SUSA

Al Dirigente scolastico dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI S. ANTONINO DI SUSA Al Dirigente scolastico dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI S. ANTONINO DI SUSA _l_ sottoscritt in qualità di padre madre tutore CHIEDE L iscrizione dell alunn alla classe di codesta scuola, per l anno scolastico

Dettagli

Sostegno a Distanza. Scuola San José Honduras

Sostegno a Distanza. Scuola San José Honduras Sostegno a Distanza Scuola San José Honduras COMUNICAZIONE GENERALE 2010 222 I.- INTRODUZIONE- Cari amici, con la presente comunicazione desideriamo raccontarvi le attività realizzate grazie al sostegno

Dettagli

- la legge regionale n. 8/1998, art. 25 al comma 2 stabilisce che Il servizio abitativo è gestito

- la legge regionale n. 8/1998, art. 25 al comma 2 stabilisce che Il servizio abitativo è gestito CONVENZIONE TRA ESU DI PADOVA AZIENDA REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO E IL COLLEGIO UNIVERSITARIO GREGORIANUM PER IL SERVIZIO DI ALLOGGIO A STUDENTI UNIVERSITARI TRA ESU di Padova -

Dettagli

PROGETTI IN RETE PROGETTO LA SCUOLA IN PIAZZA

PROGETTI IN RETE PROGETTO LA SCUOLA IN PIAZZA PROGETTI IN RETE PROGETTO LA SCUOLA IN PIAZZA Premessa: Il progetto La Scuola in Piazza, nasce dall esigenza di ricercare forme e momenti di incontro della scuola con il proprio territorio di appartenenza.

Dettagli

4 UNA COMUNITÀ SOLIDALE APERTA E ACCOGLIENTE LE NUOVE MAPPE DEL DISAGIO: POTENZIARE IL MONITORAGGIO

4 UNA COMUNITÀ SOLIDALE APERTA E ACCOGLIENTE LE NUOVE MAPPE DEL DISAGIO: POTENZIARE IL MONITORAGGIO 4 UNA COMUNITÀ SOLIDALE APERTA E ACCOGLIENTE Il contesto di riferimento (1999-2004): Nel quinquennio precedente la spesa sociale è stata raddoppiata mettendo in campo risorse per la parte più debole e

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA. tra L UNIONE TERRE D ARGINE, I COMUNI DI CAMPOGALLIANO, CARPI, NOVI DI MODENA E SOLIERA

PROTOCOLLO D'INTESA. tra L UNIONE TERRE D ARGINE, I COMUNI DI CAMPOGALLIANO, CARPI, NOVI DI MODENA E SOLIERA PROTOCOLLO D'INTESA RELATIVO AL SERVIZIO DI MEDIAZIONE LINGUISTICO- CULTURALE NEGLI ISTITUTI COMPRENSIVI E DIREZIONI DIDATTICHE DELL UNIONE TERRE D ARGINE tra L UNIONE TERRE D ARGINE, I COMUNI DI CAMPOGALLIANO,

Dettagli

NOVARA. citta per crescere. La Citta che vogliamo... ci ascolta

NOVARA. citta per crescere. La Citta che vogliamo... ci ascolta NOVARA per La Citta che vogliamo... ci ascolta PER COSTRUIRE UNA CITTA AMICA DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA: Kit Ben arrivati! ai piccoli novaresi A partire dal 2004, anno Internazionale della Famiglia,

Dettagli

Istituto Comprensivo «G. Verga»-Viagrande. Dirigente Scolastico Lucia Palazzo. Insieme si può

Istituto Comprensivo «G. Verga»-Viagrande. Dirigente Scolastico Lucia Palazzo. Insieme si può Istituto Comprensivo «G. Verga»-Viagrande Dirigente Scolastico Lucia Palazzo Insieme si può L Istituzione scolastica ha proposto l incontro con la Cooperativa sociale Promozione di Acireale per promuovere

Dettagli

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 Presso la scuola media Consiglieri, insegnante ed eventuali operatori esterni 6/7 incontri all anno 1 Consapevolezza diritti e doveri 2 Funzioni propositive

Dettagli

LEGGE GIOVANI: Provvedimenti per l inserimento lavorativo, la disponibilità abitativa, lo sviluppo culturale, la partecipazione attiva dei giovani

LEGGE GIOVANI: Provvedimenti per l inserimento lavorativo, la disponibilità abitativa, lo sviluppo culturale, la partecipazione attiva dei giovani Consigliere provinciale MAURO MINNITI Via Perathoner, 10 39100 BOLZANO Tel. 0471-946209 www.minnitimauro.it info@minnitimauro.it DISEGNO DI LEGGE PROVINCIALE LEGGE GIOVANI: Provvedimenti per l inserimento

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CESALPINO Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 grado Via Porta Buia - Arezzo Tel. 0575/20626 Fax 0575/28056 e mail: media.cesalpino@tin.it sito internet: www.iccesalpino.it

Dettagli

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI Comune di Cerro Maggiore Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato Piazza Concordia 1 - Cerro Maggiore Un

Dettagli

CITTA DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTA DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA CITTA DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA Regolamento concorso Scuole e Studenti Zero Emissioni Anno scolastico 2015-2016 Acqua: risorsa infinita? Informazioni preliminari Per l anno scolastico 2015-2016 il

Dettagli

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio:

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio: allegato 1) PUNTO N. 3 all O.d.G.: Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina meccanica. Cedo la parola al Sindaco. MARCO FABBRI Sindaco: Sì, grazie

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

DIVERSI DA CHI? 2) RENDERE CONSAPEVOLI DELL IMPORTANZA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA.

DIVERSI DA CHI? 2) RENDERE CONSAPEVOLI DELL IMPORTANZA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA. DIVERSI DA CHI? Sintesi delle linee guida dell Osservatorio Nazionale per l integrazione degli alunni stranieri e per l intercultura del MIUR e protocollo di accoglienza dell IC di Porlezza 1) DIRITTO

Dettagli

NUOVA NORMATIVA DEL DIRITTO ALLO STUDIO

NUOVA NORMATIVA DEL DIRITTO ALLO STUDIO Legge regionale 26 aprile 1985, n. 30 NUOVA NORMATIVA DEL DIRITTO ALLO STUDIO TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Finalità La Regione, al fine di concorrere alla realizzazione del diritto allo studio,

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO COMPRENSIVO "E. TOTI" Via Marconi, 3 ~ 30024 Musile di Piave (VE) 0421/54122 ~ Fax 0421/596993 Cod. Scuola VEIC82600X ~ Cod. Fiscale 84003920273 veic82600x@istruzione.it http://www.ictoti.it RELAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Comune di Saletto Provincia di Padova --==ooooo== ==ooooo==-- REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 29 del 03/08/2009 TITOLO I ISTITUZIONE DEL

Dettagli

VADEMECUM 2012-2013. Pagina 1 di 19

VADEMECUM 2012-2013. Pagina 1 di 19 VADEMECUM 2012-2013 Pagina 1 di 19 Da compilare e inviare alla Federazione BDS (Annuali) Iscrizione federazione BDS nuovo / rinnovo ( validità anno solare); Modulo adesione Donacibo (Convenzione) Modulo

Dettagli

XVII MEETING REGIONALE CNA PENSIONATI EMILIA ROMAGNA TURISMO SOCIALE E MARKETING TERRITORIALE

XVII MEETING REGIONALE CNA PENSIONATI EMILIA ROMAGNA TURISMO SOCIALE E MARKETING TERRITORIALE XVII MEETING REGIONALE CNA PENSIONATI EMILIA ROMAGNA TURISMO SOCIALE E MARKETING TERRITORIALE Relazione del Presidente Regionale CNA Pensionati- Giovanni Giungi A noi viene voglia, nonostante questa valle

Dettagli

FONDAZIONE DI COMUNITÀ VICENTINA PER LA QUALITÀ DI VITA ONLUS. con sede in Montecchio Precalcino - via Europa Unita, 2 Codice Fiscale N.

FONDAZIONE DI COMUNITÀ VICENTINA PER LA QUALITÀ DI VITA ONLUS. con sede in Montecchio Precalcino - via Europa Unita, 2 Codice Fiscale N. FONDAZIONE DI COMUNITÀ VICENTINA PER LA QUALITÀ DI VITA ONLUS con sede in Montecchio Precalcino - via Europa Unita, 2 Codice Fiscale N. 00946860244 RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL BILANCIO

Dettagli

www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2012-2013

www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2012-2013 www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2012-2013 Statistiche, linee di lavoro, considerazioni finali circa la gestione 2012-2013 del sito web dell IC 16 Valpantena. Mariacristina Filippin 14 giugno 2013

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA Istituto Comprensivo Rita Levi Montalcini Anno Scolastico 2015-2016 PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA Motivazione: Necessità di accogliere i bambini in modo personalizzato e di farsi carico delle

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. FERRARI VERCELLI

ISTITUTO COMPRENSIVO G. FERRARI VERCELLI ISTITUTO COMPRENSIVO G. FERRARI VERCELLI Dirigente Scolastico: Dott. Fulvia Cantone Scuola dell Infanzia MOTTA DE CONTI A.S. 2015-2016 2016 CRESCERE INSIEME. PER ESSERE CITTADINI DEL MONDO: promuovere

Dettagli

OGGETTO: NOTA INFORMATIVA SULLE SCUOLE DELL INFANZIA DI RUBANO ANNO SCOLASTICO 2015/2016

OGGETTO: NOTA INFORMATIVA SULLE SCUOLE DELL INFANZIA DI RUBANO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Prot. 26351 All. 2 Lì 22/12/2014 OGGETTO: NOTA INFORMATIVA SULLE SCUOLE DELL INFANZIA DI RUBANO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Ai sigg. genitori dei bambini nati tra il 1 gennaio 2012 e il 31 dicembre 2012

Dettagli

bilancio partecipato del Comune di Monte Porzio Catone

bilancio partecipato del Comune di Monte Porzio Catone bilancio partecipato del Comune di Monte Porzio Catone BP 2009 non solo parole Sbilanciamoci è un invito a partecipare alla scelta su come investire soldi pubblici, tramite il Bilancio Partecipato. Il

Dettagli

ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DEL MIRANESE

ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DEL MIRANESE ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DEL MIRANESE PER IL COORDINAMENTO DELLE POLITICHE GIOVANILI CONVENZIONE 2015 2017 Testo approvato con deliberazioni consiliari di Martellago del, n., Mirano del, n., Noale del,

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 21 DEL 27-08-1992 REGIONE LIGURIA Interventi a tutela delle popolazioni zingare e nomadi.

LEGGE REGIONALE N. 21 DEL 27-08-1992 REGIONE LIGURIA Interventi a tutela delle popolazioni zingare e nomadi. LEGGE REGIONALE N. 21 DEL 27-08-1992 REGIONE LIGURIA Interventi a tutela delle popolazioni zingare e nomadi. Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA N. 16 del 9 settembre 1992 Il Consiglio Regionale

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI ADOTTATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE. Deliberazione n.

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI ADOTTATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE. Deliberazione n. Protocollo RC n. 31149/07 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI ADOTTATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE L anno duemilaotto, il giorno di lunedì dieci del mese di marzo,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo. Malala Yousafzai Premio Nobel per

Dettagli

Bando Oscar della Salute 2014 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO

Bando Oscar della Salute 2014 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO Bando Oscar della Salute 2014 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO Titolo del ACCESSIBILITÀ a SACILE Ente proponente Referente del Città in cui ha avuto luogo il Durata del

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado triennio 2012/2013 2013/2014 2014/2015 PREMESSA La Fib, Federazione Italiana Bocce,

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO SICCOMARIO PROVINCIA DI PAVIA REGOLAMENTO COMUNALE GRUPPO VOLONTARI CIVICI

COMUNE DI SAN MARTINO SICCOMARIO PROVINCIA DI PAVIA REGOLAMENTO COMUNALE GRUPPO VOLONTARI CIVICI COMUNE DI SAN MARTINO SICCOMARIO PROVINCIA DI PAVIA REGOLAMENTO COMUNALE GRUPPO VOLONTARI CIVICI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 10 DEL 29.04.2013 I N D I C E Art. 1 - OGGETTO DEL

Dettagli

Oggetto: Proposta di attività GIOVANI E SOCIAL BUSINESS: DIVENTARE ATTORI DEL CAMBIAMENTO, anno scolastico 2015/2016 INDICE

Oggetto: Proposta di attività GIOVANI E SOCIAL BUSINESS: DIVENTARE ATTORI DEL CAMBIAMENTO, anno scolastico 2015/2016 INDICE Pistoia, 01-09- 2015 Pistoia Social Business City Via Abbi Pazienza, 1-51100 Pistoia Ai soggetti interessati Oggetto: Proposta di attività GIOVANI E SOCIAL BUSINESS: DIVENTARE ATTORI DEL CAMBIAMENTO, anno

Dettagli

Comunale Preganziol BILANCIO AL 31/12/2013

Comunale Preganziol BILANCIO AL 31/12/2013 Comunale Preganziol BILANCIO AL 31/12/2013 Il Presidente Michele Favaro Il Segretario Francesca Biscaro. L Amministratore Trombin Andrea.. Il Presidente Collegio dei Sindaci Carraretto Lucia 1 RELAZIONE

Dettagli

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO 2007

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO 2007 UFFICIO SERVIZIO CIVILE SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO 2007 Titolo progetto Attività Integrative all Assistenza Domiciliare Integrata Tipologia destinatari A06 Disabili Giorni /ore di servizio 5 giorni

Dettagli

PROGETTO INNOVATIVO DI RESIDENZIALITÀ ASSISTITA NON ISTITUZIONALE

PROGETTO INNOVATIVO DI RESIDENZIALITÀ ASSISTITA NON ISTITUZIONALE PROGETTO INNOVATIVO DI RESIDENZIALITÀ ASSISTITA NON ISTITUZIONALE Casa Mia Bando CO.GE n.3 28/02/2012 Bando regionale DGR 1626 del 31/7/2012 L.R. n.11/2001- BUR.V. n. 67-10 agosto 2012 Interventi a favore

Dettagli

Comune di Lecce REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

Comune di Lecce REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Comune di Lecce REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 15 DEL 15 FEBBRAIO 2013 Indice Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento Art 2

Dettagli

LA PSICOLOGA VA A SCUOLA!

LA PSICOLOGA VA A SCUOLA! LA PSICOLOGA VA A SCUOLA! I piccoli reporter della Guglielmo Marconi intervistano la dott.ssa Laura Bottini, psicologa che collabora con il nostro istituto. A cura del gruppo 4 dei Piccoli Reporter Quando

Dettagli

Comune di Alzano Lombardo PROGETTO GIOVANI

Comune di Alzano Lombardo PROGETTO GIOVANI Ente titolare Comune di Alzano Lombardo Riferimenti: Ufficio Servizi alla Persona Via G.Mazzini, 69-24022 (BG) Tel. 035 4289000 Email servizi.sociali@comune.alzano.bg.it Comune di Alzano Lombardo PROGETTO

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE O.D.G. PER RICHIEDERE IL RIPRISTINO DELL ASSISTENZA GRATUITA AI CITTADINI DIVERSAMENTE ABILI.

OGGETTO: APPROVAZIONE O.D.G. PER RICHIEDERE IL RIPRISTINO DELL ASSISTENZA GRATUITA AI CITTADINI DIVERSAMENTE ABILI. N. 21 in data 21 aprile 2009 OGGETTO: APPROVAZIONE O.D.G. PER RICHIEDERE IL RIPRISTINO DELL ASSISTENZA GRATUITA AI CITTADINI DIVERSAMENTE ABILI. Introduce l argomento il Sindaco, evidenziando che all O.D.G.

Dettagli

TARIFFE BUS, INVARIATI ABBONAMENTI E SERVIZI URBANI

TARIFFE BUS, INVARIATI ABBONAMENTI E SERVIZI URBANI anno 9> numero 1>febbraio 2014 TARIFFE BUS, INVARIATI ABBONAMENTI E SERVIZI URBANI Nessun aumento per gli abbonamenti ordinari mensili e annuali e nessun aumento per i biglietti di corsa semplice urbana

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI ORZIVECCHI PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI E L ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI DI QUALUNQUE GENERE A PERSONE

Dettagli

CITTA' di CHERASCO. Provincia di Cuneo

CITTA' di CHERASCO. Provincia di Cuneo CITTA' di CHERASCO Provincia di Cuneo UFFICIO DELLO STATO CIVILE tel. 0172 42 70 20 fax 0172 42 70 23 e-mail: anagrafe@comune.cherasco.cn.it REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

Dettagli

La scuola d infanzia statale Villaggio Ina si presenta.

La scuola d infanzia statale Villaggio Ina si presenta. La scuola d infanzia statale Villaggio Ina si presenta. La scuola d infanzia statale Villaggio Ina fa parte dell Istituto Comprensivo di Pontelagoscuro.. E situata nel quartiere di Barco, nello stesso

Dettagli

LA MOBILITA SOSTENIBILE A ROMA TRE ESPERIENZE DI MOBILITY MANAGEMENT NELL UNIVERSITA

LA MOBILITA SOSTENIBILE A ROMA TRE ESPERIENZE DI MOBILITY MANAGEMENT NELL UNIVERSITA LA MOBILITA SOSTENIBILE A ROMA TRE ESPERIENZE DI MOBILITY MANAGEMENT NELL UNIVERSITA DECRETO 27 MARZO 1998 A seguito dell emanazione del Decreto 27 marzo 1998 del Ministero dell Ambiente, l Università

Dettagli