Fai vincere l autonomia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fai vincere l autonomia"

Transcript

1 Committente: Walter Kaswalder - Presidente - C.so 3 Novembre 72/A - Trento speciale elezioni trento una squadra nuova forte e unita per la nostra città Fai vincere l autonomia

2 2 Speciale elezioni Trento Alla cittadinanza di Trento Una squadra forte, unita e qualificata per un amministrazione più vicina alla gente e ai suoi bisogni Innanzitutto è mio dovere ringraziare tutte le nostre candidate e i nostri candidati per la generosa disponibilità a mettersi in campo e per l entusiasmo che stanno dimostrando nella campagna elettorale. È una squadra forte e unita, formata da donne e uomini volonterosi e capaci. Persone, fra cui molti giovani, impegnate nel volontariato e disponibili a dare disinteressatamente il proprio contributo per migliorare la città, renderla più vivibile e sicura, fiorente nelle attività economiche, viva nel centro storico come nei sobborghi e nelle frazioni, valorizzata nelle sue preziose testimonianze storiche, artistiche e culturali. Un vera città europea, fortemente legata alla propria identità, capace di valorizzare la sua storia mitteleuropea e di città del Concilio, ma anche aperta al confronto culturale con l esterno. Una città che vuole essere punto di riferimento per tutta la provincia non solo per i servizi offerti (che andranno sempre più migliorati e resi accessibili, dall università, all ospedale, agli uffici pubblici, ai musei, alle scuole, agli spettacoli) ma anche come opportunità di crescita e di sviluppo per l intera provincia. In sostanza non una città accentratrice che soffoca la periferia, ma una città di riferimento per l intero territorio provinciale. Ecco, ai nostri candidati mi piace affidare questo compito, nella certezza che sapranno svolgerlo egregiamente: siano testimoni dello stile autonomista, uno stile semplice ed essenziale, fatto di attenzione e responsabilità verso tutti i cittadini, promuovendo e concretizzando politiche adeguate e non di facciata, permettendo alla città di Trento, fulcro gestionale e operativo di tutto il Trentino, di poter contare, nelle grandi sfide sociali, economiche, culturali e ambientali che l attendono, su una nuova classe politica capace e rigorosa che deve rivendicare e pretendere, con orgoglio, la propria capacità di gestire l Autonomia: un nostro sacrosanto diritto e non un privilegio come le altre regioni d Italia e della Padania lo definiscono! Il 3 maggio il si presenta alle elezioni cittadine finalmente unito, rinvigorito dall ottimo risultato elettorale provinciale che ci vede presenti in giunta con due assessorati di peso, con candidati altamente qualificati in ogni settore della vita cittadina ed in ogni settore dell economia, pronti a dare il loro umile contributo, leali alla squadra e al programma di coalizione, ma al tempo stesso vigili perché gli accordi presi con gli elettori siano rispettati. Di questo impegno ci sentiamo garanti e, se necessario, saremo intransigenti perché sia rispettato. Noi vogliamo garantire Trento ai Trentini, non attraverso parole e facili slogan, come qualcuno sta facendo inutilmente da anni, o seminando odio o zizzania, ma attraverso una seria ed efficace attività di prevenzione che faccia capire a tutti che le leggi e le regole della convivenza vanno rispettate. I cittadini hanno diritto a vivere nella massima sicurezza e tranquillità; sta a noi anche con norme chiare e rigorose fare in modo che ciò avvenga, anche, quando necessario, con la giusta ma rigorosa repressione. È su queste basi che chiedo a tutti voi di riporre fiducia nelle due stelle alpine: simbolo da sempre a servizio del popolo trentino! Per far crescere la nostra Autonomia, ma soprattutto per far sì che questo nostra città diventi finalmente più orgogliosa di se stessa, una vera città del futuro, ma con radici ben salde nella propria storia e nelle proprie tradizioni. Grazie per la fiducia. Viva le Stelle Alpine! Il Presidente della Sezione PATT di Trento Paolo Genetin Bilancio attività svolta dal sui banchi del Consiglio comunale La famiglia trentina al centro della nostra azione politico-amministrativa Gentili elettrici e cari elettori di Trento, l imminente appuntamento del 3 maggio, che ci vede chiamati a rinnovare il Consiglio comunale nonché il Sindaco di Trento, è un occasione importante per fare il bilancio dell attività svolta dal negli ultimi anni sui banchi del Consiglio comunale. La famiglia trentina è stata naturalmente posta al centro della nostra azione politico-amministrativa. Per questo abbiamo segnalato in tempi non sospetti la necessità di indicare percorsi di sviluppo economico per la città, perché la famiglia si difende partendo da una seria politica del lavoro, quindi con misure tendenti a favorire lo sviluppo delle imprese insediate sul territorio e l insediamento di quelle che potenzialmente ne sono attratte. Anche in tempi, per così dire, di vacche grasse, non abbiamo mai desistito dal segnalare come la vocazione economica della città potesse essere ulteriormente assecondata, nell interesse dei lavoratori, degli imprenditori e, più in generale, della comunità. Ci siamo impegnati, fra l altro, per lo sviluppo del vasto territorio che comprende non solo il fondovalle ma anche il monte Bondone, con tutti i suoi borghi pedemontani e le terre alte, nonché a favore della realizzazione di aree artigianali e per le piccole-medie imprese, anche nei sobborghi. Per il centro storico cittadino, abbiamo insistentemente segnalato la necessità di intervenire con misure tese a mantenerne integra l identità di centro commerciale naturale, contrastando l ascesa degli affitti e la chiusura dei negozi tradizionali in favore di nuovi insediamenti di provenienza esterna. Per quanto riguarda la casa, abbiamo proposto misure tese al controllo dei prezzi d acquisto e dei canoni di locazione, fra cui la realizzazione di residenze collettive per gli studenti, in modo tale da lasciare gli alloggi il più possibile a disposizione delle famiglie. Abbiamo inoltre contribuito a raggiungere l importante risultato della più elevata detrazione dell ICI sulla prima casa, benché oggi tale misura sia superata dalla detassazione, nonché alla riduzione delle tariffe degli asili nido ed al con- PARTITO AUTONOMISTA TRENTINO TIROLESE Segreteria Corso 3 Novembre, 72/A Trento Tel Fax

3 Speciale elezioni Trento 3 tenimento di altre tariffe per servizi comunali. Siamo stati convinti assertori della necessità del riequilibrio territoriale fra città e sobborghi, affinché venisse invertita la tendenza al decentramento delle abitazioni sul territorio ed alla concentrazione delle attività lavorative in città. Maggior equilibrio territoriale significa, infatti minor pendolarismo e quindi minori problemi di traffico, parcheggi, inquinamento. Altro tema che in questi anni ha visto protagonista il in Consiglio comunale è quello dell identità di questa nostra città. Ricordiamo a titolo esemplificativo le posizioni assunte a favore di una nuova pianificazione urbanistica, improntata alla qualità dell edificato e all affermazione di modelli architettonici coerenti con l ambiente alpino, anche se in gran parte di fondovalle, in cui Trento è inserita. Ricordiamo inoltre il nostro impegno per la valorizzazione del palazzo delle Albere, per la salvaguardia della torre Wanga, per l intitolazione di vie e piazze a trentini illustri, quali il conte Carlo Firmian ma anche i contemporanei dott. Pergher ed Enrico Pruner. Oltre a farci promotori delle iniziative dell Amministrazione Comunale per il Cinquecentenario di Massimiliano I d Asburgo, abbiamo finalmente ottenuto, dopo oltre 10 anni di richieste, l apposizione sul muro di palazzo Thun della lapide in memoria dei circa mille soldati di Trento, caduti nel primo conflitto mondiale nelle file dell esercito austo-ungarico. Quelli delineati, in sostanza, sono i cardini dell azione politico-amministrativa condotta dal negli ultimi anni in Consiglio comunale, riconducibili in estrema sintesi al concetto di sensibilità verso i valori del proprio territorio, della propria gente, della propria identità. Un concetto, da sempre patrimonio del Partito delle due stelle alpine, che oggi appare quantomai adeguato e vincente di fronte alle sfide della modernità e soprattutto di fronte alla crisi economica e di valori che caratterizza il nostro tempo. Forti di questo percorso, che ci ha visti sempre al fianco della nostra gente, siamo certi di poter interpretare al meglio i bisogni e le aspettative di Trento, delle sue famiglie, delle sue donne e dei suoi uomini, dei suoi bimbi, giovani ed anziani, della sua economia e delle sue marginalità, fornendo nei prossimi anni le risposte più adeguate per contribuire a far sì che si possa uscire dalla crisi e risalire la china. Per fare questo il si è dotato di una squadra di persone molto preparate e motivate. Care elettrici e cari elettori, Vi chiedo dunque di dare piena fiducia, il 3 maggio, al Partito delle due stelle alpine. dott. Paolo Monti consigliere comunale in carica Per un futuro più sereno della città di Trento e dei sobborghi Punti programmatici per le elezioni comunali di Trento 4 Attenzione al peggioramento delle condizioni di vita della cosiddetta classe media; 4 Attenzione alle fasce deboli con efficaci strumenti di intervento; 4 Allerta di fronte ai segnali di declino di vasti strati della popolazione, un tempo considerati al sicuro, mettendo in atto politiche adeguate di contrasto del fenomeno; 4 Attenzione alla casa, al lavoro, alla vivibilità urbana, al traffico, ai parcheggi, all inquinamento, all eccessivo pendolarismo; 4 Riequilibrio di funzioni tra il capoluogo ed il territorio provinciale; 4 Politiche per la famiglia, mattone fondamentale della società; 4 Garantire la stabilità del lavoro, soprattutto per i giovani, naturale obiettivo dell investimento sociale di qualsiasi comunità; 4 Garantire salari adeguati con riferimento non al singolo, bensì al nucleo familiare; 4 Potenziare i servizi sociali per l accoglimento dei bambini; 4 Abbattimento delle tariffe degli asili nido, sostegno alla creazione di asili aziendali ed allo sviluppo di forme quali quella della Tagesmutter ; 4 Potenziare la sorveglianza e la prevenzione da parte delle forze dell ordine, affinché nessun luogo della città, in nessun periodo del giorno o della notte, possa considerarsi pericoloso; 4 Restituire piazza Dante alla città, quale luogo di incontro, passeggio, ricreazione della popolazione nonché luogo dell accoglienza di turisti e viaggiatori; 4 Riguardo l immigrazione: stabilire regole tali da garantire reciproci diritti e doveri tra cittadini ed immigrati e contrastare forme di illegalità quali la clandestinità ed il traffico di esseri umani; 4 Controllare e ragionare circa la quantificazione del fenomeno immigratorio, abbandonando le posizioni ideologiche; 4 Evitare lo scontro e la divisione, garantendo l accoglienza degli immigrati stabilendo i limiti, in modo da mantenere opportuni equilibri tra elemento autoctono e nuovo; 4 Urbanistica: limiti quantitativi allo sviluppo dell edificato; strumenti programmatori basati sul riuso e la riqualificazione di suoli e manufatti; qualità urbanistica, intesa come approfondimento della ricerca circa le tipologie architettoniche più idonee alla valorizzazione degli insediamenti nell area alpina; 4 Monte Bondone: adottare misure tese allo sviluppo integrato città-montagna, al fine di valorizzare l intero comparto territoriale, sfruttando al massimo grado le sinergie possibili tra l area del fondovalle cittadino, le aree pedemontane e l area montana. A tal fine si ritiene fondamentale approfondire la questione relativa al collegamento di tali aree tra di loro. 4 Questione identitaria della città: lo sviluppo del tema di Trento città del Concilio, città dell Impero, si ritiene potenzialmente foriero di ottimi risultati, sia in termini di recupero e valorizzazione dell identità mitteleuropea della città e della sua vocazione al dialogo nel contesto culturale trentino-tirolese, quale ponte alpino tra mondo latino e mondo germanico, sia in termini di attrattività dell offerta culturale e turistica, con significative ricadute di tipo economico; 4 Continuare il cammino intrapreso dall Amministrazione, su impulso del, che ha visto nel 2008 la commemorazione, con l apposizione di una lapide, dei Caduti austro-ungarici su palazzo Thun; 4 partecipazione alle celebrazioni dell anno hoferiano; 4 promozione della collaborazione con le Amministrazioni di Bolzano ed Innsbruck, nell ottica della costruzione dell Euroregione tirolese. PARTITO AUTONOMISTA TRENTINO TIROLESE Segreteria Corso 3 Novembre, 72/A Trento Tel Fax

4 4 Speciale elezioni Trento I Candidati del al Consiglio Comunale di Trento Andreatta Elisa Programmatore Gatti Barbara Insegnante Tamanini Luisa Educatrice Bosetti Andrea Responsabile Area Relazioni Esterne Anffass Beber Nadia Architetto Insegnante Grott Manuela Odontotecnico Torresani Lorena Impiegata - Speaker Radiofonica Busana Gianluca Ingegnere Campestrin Redenta Barista Moro Maria Gabriella Dirigente Scolastica Anesi Angelo Autista Busarello Diego Operaio Ciola Barbara Amministratrice Immobiliare Nicolini Carolina Geometra Armellini Fabio Geometra Cadonna Scipio Pensionato Dalcastagnè Gloriana Docente Paglici Daniela Pubblicitaria Benedetti Mario Portalettere Caldonazzi Mauro Commercialista Dallapiccola Angela Impiegata Perina Maria Giovanna Psicopedagogista Biasioni Maurizio Geometra Caravello Marcello Impiegato Poste Faifer Alessia O.S.S. - Operatrice Socio Sanitaria Pisetta Anna Assistente di Laboratorio Bonvecchio Corrado Segretario Organizzativo Chini Romeo Orfeo Agricoltore Fai vincere

5 Speciale elezioni Trento 5 Condini Fabiano Commercialista Giuliani Piergiorgio Elettricista Piffer Giampaolo Commerciante Da Canal Cristian Magazziniere Grassi Stefano Informatico Pompermaier Simone Insegnante Depalma Esteban Antonio Giardiniere Mattivi Sergio Impiegato Slomp Mauro Libero Professionista Di Natale Antonio Imprenditore Monti Paolo Funzionario Impresa di Servizi Valandro Mirco Giovanni Impiegato Feller Roberto Artigiano - Autotrasportatore Mosna Flavio Artigiano Vavassori Claudio Operaio Ferrari Claudio Commerciante Nardelli Simone Impiegato Zanon Enrico Funzionario Ufficio Sport PAT Forti Cristiano Autista Nicolini Diego Operaio Frachetti Piergiorgio Architetto Pedrolli Andrea Consigliere Comprensoriale l autonomia

6 6 Speciale elezioni Trento Date e luoghi per conoscere i candidati Le Stelle Alpine incontrano la cittadinanza Di seguito ecco le date ed i luoghi in cui la popolazione potrà conoscere da vicino i candidati autonomisti, le loro idee e le loro idee programmatiche per la gente e per la comunità. Vieni anche Tu! Agli incontri parteciperanno anche i dirigenti, i consiglieri e gli assessori provinciali del PATT. n Lunedì 20 aprile ore Circoscrizione 10 Oltrefersina Centro civico - Trento - Via Clarina, 2/1 n Martedì 21 aprile ore Circoscrizione 9 Villazzano Centro civico - Villazzano - via della Villa, 6 n Mercoledì 22 aprile ore Circoscrizione 11 S.Giuseppe S. Chiara Centro civico Trento - Via Perini, 2/1 n Giovedì 23 aprile Circoscrizione 6 Argentario Centro civico - Cognola - Piazza dell Argentario, 2 n Sabato 25 aprile Circoscrizione 7 Povo Centro civico - Povo - via Salè, 1 n Domenica 26 aprile Circoscrizione 1 Gardolo Centro Civico - Gardolo - piazzale Lionello Groff, 2 n Lunedì 27 aprile ore Circoscrizione 3 Bondone Sala circoscrizionale - Sopramonte - via Revolta, 14 n Mercoledì 29 aprile ore Circoscrizione 12 Centro storico Piedicastello Centro civico - c.so Buonarroti, 45 n Giovedì 30 aprile ore Circoscrizione 8 Mattarello Centro civico - Mattarello - via Poli, 4 PARTITO AUTONOMISTA TRENTINO TIROLESE Segreteria Corso 3 Novembre, 72/A Trento Tel Fax

7 Speciale elezioni Trento 7 3 maggio 2009 I candidati per le Circoscrizioni Circoscrizione GARDOLO ALBERTINI RENATO ANDREATTA ELISA BENEDETTI MARIO BOSETTI ANDREA BUSANA GIANLUCA BUSARELLO DIEGO CARAVELLO MARCELLO DI NATALE ANTONIO NICOLINI DIEGO PAGLICI DANIELA PEDROLLI ANDREA ROSA GIORGIO Circoscrizione ARGENTARIO ANESI ANGELO ARMELLINI FABIO ARNOLDI BRUNO BIASIONI MAURIZIO BUSANA GIANLUCA DA CANAL CRISTIAN FAGGIANO ANDREA FRACHETTI PIERGIORGIO MARCON IVANO PAGLICI DANIELA TORRESANI LORENA Circoscrizione OLTREFERSINA BEBER NADIA CHINI LUCA DALCASTAGNE' GLORIANA DE MICHELE PAOLO DI NATALE ANTONIO FELLER ROBERTO FRACHETTI PIERGIORGIO MOSNA FLAVIO SLOMP MAURO Fai vincere l autonomia Circoscrizione VILLAZZANO ARMELLINI FABIO BAZZANELLA LUCIA DALLAPICCOLA ANGELA DEPALMA ESTEBAN ANTONIO FORTI CRISTIANO MARCON IVANO NICOLINI CAROLINA VALANDRO MIRCO GIOVANNI Circoscrizione S. GIUSEPPE - S. CHIARA CAMPESTRIN REDENTA CARAVELLO MARCELLO CHINI ROMEO ORFEO DAL BOSCO ROBERTO DALCASTAGNE' GLORIANA DELL'EVA MARIS FERRO GIANFRANCO GIRARDI COSTANTINO GIULIANI PIERGIORGIO MATTIVI SERGIO TAMANINI LUISA Circoscrizione POVO ANESI ANGELO DA CANAL CRISTIAN DALLAPICCOLA ANGELA FAGGIANO ANDREA FURLANI MATTEO GATTI BARBARA GOLLER TIZIANO MATTIVI SERGIO NICOLINI CAROLINA VALANDRO MIRCO GIOVANNI Circoscrizione BONDONE BEBER NADIA BIASIONI MAURIZIO BROLL IVAN CIOLA BARBARA FERRARI CLAUDIO GIRARDI GIOVANNI MOSNA FLAVIO ZAMPOL PAOLO Circoscrizione MATTARELLO BAZZANELLA LUCIA FAIFER ALESSIA FERRO GIANFRANCO FORTI CRISTIANO GOLLER TIZIANO PIFFER GIAMPAOLO PISETTA ANNA ROMANESE ROBERTO SLOMP MAURO Circoscrizione CENTRO STORICO - PIEDICASTELLO ANDREATTA ELISA BUSARELLO DIEGO CHINI ROMEO ORFEO CIOLA BARBARA CONDINI MICHELE DIGREGORIO LABIANCA NATOLI FRANCESCO FERRARI CLAUDIO GIULIANI PIERGIORGIO GRASSI STEFANO NICOLINI DIEGO ROMANESE ROBERTO TAMANINI LUISA VEZZOLA CLAUDIO Circoscrizione MEANO INSIEME PER IL SOBBORGO Albertini Renato Pedrolli Andrea Vavassori Claudio Circoscrizione RAVINA -ROMAGNANO PER RAVINA E ROMAGNANO Giuliani Mariacamilla detta Camilla Circoscrizione SARDAGNA UNIONE PER TRENTO Cadonna Scipio PARTITO AUTONOMISTA TRENTINO TIROLESE Segreteria Corso 3 Novembre, 72/A Trento Tel Fax

8 8 Speciale elezioni Trento Il 3 maggio a Trento vota: ELEZIONI COMUNALI trento Candidato sindaco alessandro andreatta Territorio Autonomia Futuro fai una croce sulle stelle alpine e scrivi il cognome e il nome dei candidati. si possono esprimere fino a 2 preferenze scheda gialla ELEZIONI Circoscrizionali scheda rosa fai una croce sulle stelle alpine e scrivi il cognome e il nome dei candidati. si possono esprimere fino a 2 preferenze Tutta la cittadinanza è invitata alla festa di chiusura organizzata dagli autonomisti Venerdì 1 maggio 2009 a partire dalle ore a Cognola presso la sala Kofler in via Kofler, al piano terra dell'edificio della Scuola Materna (nei pressi della rotatoria di Cognola - parcheggio di fronte alla Chiesa) Saranno presenti le candidate e i candidati al comune e alle circoscrizioni i dirigenti provinciali del partito e il candidato sindaco Alessandro Andreatta Per tutti un rinfresco e ballo con la musica delle Fisarmoniche di Arco Vi aspettiamo numerosi!!!

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE GRECO GIUSEPPE Dirigente DIREZIONE/SEGRETERIA (INGGRECO), EDILIZIA SCOLASTICA, MAN.PATRIMONIO ABITATIVO, MANUTENZIONE IMPIANTI ELETTRICI, PUBBLICA ILLUMINAZIONE UOPI ASSENZA ASSENZA/ PRESENZA PRESENZA/

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROGETTO PER LO SVILUPPO DELLA RIFORMA ISTITUZIONALE ELEZIONE DEGLI ORGANI DEL COMUN GENERAL DE FASCIA COMUNI DI CAMPITELLO DI FASSA/CIAMPEDEL-CANAZEI/CIANACEI- MAZZIN/MAZIN-MOENA/MOENA-

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA Graduatoria Docenti aspiranti all UTILIZZAZIONE nei LICEI MUSICALI Anno Scolastico 0/ Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA sul posto o sulla quota orario assegnata nell anno scolastico 0/ (docenti titolari

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 Sortino Consuelo Pisano Antonino Impellizzeri Giulia Petriglieri Emilio Silvestro Federica Ciadamidaro Rocco graphic design 3 / triennio lunedì

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

GRADUATORIA DOCENTI DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE (GIA' D.O.P.) - SCUOLA SECONDARIA II GRADO NOTA ESPLICATIVA

GRADUATORIA DOCENTI DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE (GIA' D.O.P.) - SCUOLA SECONDARIA II GRADO NOTA ESPLICATIVA INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 NOTA ESPLICATIVA I PUNTEGGI PER I DOCENTI INCLUSI NELLA PRESENTE GRADUATORIA SONO DETERMINATI NEL SEGUENTE MODO: 1) PER I DOCENTI GIA' TITOLARI SULLA

Dettagli

CI INTERESSA visione, strategia, politiche

CI INTERESSA visione, strategia, politiche CI INTERESSA visione, strategia, politiche 45 Convegno Santa Margherita Ligure Grand Hotel Miramare 5 6 giugno 2015 La politica e le politiche sono cose molto diverse. La prima troppo spesso sembra attenta

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI 1 ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA del 12 ottobre 2014 PROVINCIA DI POTENZA VERBALE DELLE OPERAZIONI DELL UFFICIO ELETTORALE 2 VERBALE DELLE OPERAZIONI DELL UFFICIO ELETTORALE 1. INSEDIAMENTO DELL

Dettagli

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI Giovedì 28 agosto 2014: inizio operazioni ore 10,00 PROV. 1 CISCO EMANUELA 02/02/1982 VI 2 RONCAGLIA FRANCESCA 06/03/1983 VI 3 PAGLIAMINUTA

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Il capo del Governo Da almeno una decina d anni mi sono convinto che il passaggio delle quote è inevitabile. Una volta cambiato

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

OPERAZIONE TAVINA. gli 8 motivi per cui pensiamo sia senza senso CEMENTO E SOLO CEMENTO

OPERAZIONE TAVINA. gli 8 motivi per cui pensiamo sia senza senso CEMENTO E SOLO CEMENTO CEMENTO E SOLO CEMENTO Il futuro di Salò non può essere ancora di mattoni, di seconde case, di case vuote e di case invendute. La volumetria approvata (oltre 250 appartamenti) corrisponde a circa il 10%

Dettagli

XVI COPPA 4 STILI CITTA' DI TRENTO - pomeriggio

XVI COPPA 4 STILI CITTA' DI TRENTO - pomeriggio Trento dal 27/05/2012 al 27/05/2012 RIEPILOGO 100 Dorso Esordienti A Femminile - Serie 1) DONINI Valentina 00 RARI NANTES TRENTO 1'125 2) BAZZANELLA Chiara 00 2001 TEAM ASD - ROVER 1'153 3) CRISTOFALETTI

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

PROFESSORI DELLO STAT

PROFESSORI DELLO STAT PROFESSORI STABILI ORDINARI > Giuliani p. Matteo, ofm Dottorato in Scienze dell Educazione con indirizzo catechetica Catechetica e Didattica della religione Responsabile del Servizio Formazione Permanente

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

MODIFICHE AL NUMERO DEI CONSIGLIERI E DEGLI ASSESSORI E DELLE

MODIFICHE AL NUMERO DEI CONSIGLIERI E DEGLI ASSESSORI E DELLE NOTA INFORMATIVA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE DEL 25 MAGGIO 2014 Aprile 2014 PREMESSA Le prossime elezioni amministrative, fissate per il 25 maggio, segneranno il rinnovo di 4106 amministrazioni comunali.

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Nr. 263 di Mercoledi 7 Dicembre 2011 Oggetto: Determinazione dei valori minimi delle aree edificabili ai fini dell'imposta

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) MATERIA D INSEGNAMENTO

ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) MATERIA D INSEGNAMENTO CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) BATTAGLIA FRANCESCO MATEMATICA Giovedì / 08.58 09.56 CECCHINI ANTONELLA INGLESE Riceve su appuntamento CEOTTO PIETRO TECN MECC ed APPLIC

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio "Stampa" (Determinazione n. 117 del 25/02/2014)

Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio Stampa (Determinazione n. 117 del 25/02/2014) Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio "Stampa" (Determinazione n. 117 del 25/02/2014) Caschera Finanzio AMMESSO De Ritis Gianni AMMESSO Degl'Innocenti

Dettagli

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI Prot. Nr 11636 Vicenza, 25 settembre 2013 Cat.E8 Ai Sigg. Dirigenti Scolastici degli Istituti Superiori di II grado Statali e Paritari della Provincia di Vicenza e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche

Dettagli

Gli oneri concessori

Gli oneri concessori Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Integrazione al costo di produzione: gli oneri concessori Proff. Coll. Renato Da Re Federica Di Piazza Gli oneri concessori

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002 SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva Roma, 30 maggio 2002 Indice Lo scenario italiano 3-10! Come la pensano gli italiani! Le cause sociali di maggiore interesse! Alcuni casi italiani! Il consumatore

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2012

CONTO DEL BILANCIO 2012 CONTO DEL BILANCIO 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 7.640,44 750,00 8.66,48 5.343,90

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CUNEO

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CUNEO GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc.

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc. Classe: 3A TERZE E QUARTE NUOVO ORDINAMENTO LICEO SCIENTIFICO STATALE "P. RUGGIERI" MARSALA 1 ANGILERI VITO 11/02/1999 2 ARISTODEMO MARCO 17/03/1999 3 BONFRATELLO SAMUELE 26/06/1999 4 CAMAGNA MICHELE 12/05/1999

Dettagli

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E past PRESENT A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E Anni di esperienza e di tradizione nel settore dell edilizia, sono le nostre più care prerogative per offrire sempre il meglio

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Provincia di Bologna COPIA n. 28 del 30.04.2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Il giorno 30 aprile 2014 alle ore 20.30 nella sala consiliare del Municipio, previa l'osservanza di tutte le formalità

Dettagli

Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà

Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà Affrontare l anno che verrà (e quelli successivi) responsabilmente

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

L ufficio dell Anagrafe è aperto: lunedì-venerdì dalle 8.30 alle 15.30, sabato dalle 8.30 alle 12.

L ufficio dell Anagrafe è aperto: lunedì-venerdì dalle 8.30 alle 15.30, sabato dalle 8.30 alle 12. Compila oralmente la carta d identità con i tuoi dati: nome..., cognome..., nato il..., a..., cittadinanza..., residenza..., via..., stato civile..., professione..., statura..., capelli..., occhi... Qual

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

Rassegna del 28/04/2015

Rassegna del 28/04/2015 Rassegna del 28/04/2015... 28/04/15 Adige 47 Intervista a Diego Mosna - Mosna: «Noi sempre freddi» M.bar. 1 28/04/15 Adige 46 Macerata vuole Lanza... 4 28/04/15 Adige 46 Trento si gioca la finale L'occasione

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

Strutture a disposizione delle Parrocchie

Strutture a disposizione delle Parrocchie ARCIDIOCESI DI MILANO Ufficio Amministrativo Diocesano Strutture a disposizione delle Parrocchie MANUTENZIONE PROGRAMMATA DEGLI IMMOBILI: FASCICOLO TECNICO DEL FABBRICATO E PIANO DI MANUTENZIONE 1 Don

Dettagli

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA ultati ECCELLENZA - GIRONI - Girone UNICO R 5 A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - ATLETICO GROSSETO 2012 1-1 R 6 GAVORR TIRRENO CARRELLI SER - C.C. e SPORT POLVEROSA 1-2 Squadra P.Ti G V N P RF RS DR CD Pen

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 38.83,47.000,00 75.86,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 04 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0,00 980,00 9.007,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 6.40,57.44,00 38.640,43

Dettagli

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano Le piante producono alimenti, legno, carburante, tessuti, carta, fiori e l ossigeno che respiriamo! La vita

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP. A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede

A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP. A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede Altra Classe di Sede e A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede A017 GAUDIANO Domenico A039 ITC"Ol."MT 299 Matera 305

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Protocollo RC n. 21857/08 Anno 2008 VERBALE N. 9 Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta Pubblica del 12 febbraio 2008 Presidenza: CORATTI L anno duemilaotto,

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI ASSOCIAZIONE ROS ACCOGLIENZA ONLUS Piazza del Popolo, 22 Castagneto Carducci (LI) Tel. 0565 765244 FAX 0586 766091 PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI Target I beneficiari del progetto saranno circa

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Il lavoro nell Europa medievale La bottega artigiana come luogo dell'apprendere e del produrre

Il lavoro nell Europa medievale La bottega artigiana come luogo dell'apprendere e del produrre Il lavoro nell Europa medievale La bottega artigiana come luogo dell'apprendere e del produrre Botteghe artigiane. Partic. da Ambrogio Lorenzetti, Effetti del buon governo nella città Palazzo Pubblico,

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli