UFFICIO AFFARI GENERALI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UFFICIO AFFARI GENERALI"

Transcript

1 N. OGGETTO DEL NORMATIVA DI RIFERIMENTO UFFICIO AFFARI GENERALI TERMINE FINALE ( in giorni) DECORRENZA DEL TERMINE NOTE RESPONSABILE DEL RESPONSABILE DEL PROVVEDIMENT O MODULO ON LINE 1 Accesso agli atti e documenti amministrativi da parte dei cittadini ex L. 241/90. Legge 241/1990 D.Lgs 267/2000 della richiesta. E' necessario verificare la presenza di controinteressati ai sensi dell'art. 3 del DPR 184/06 Tel. : nebolsena.it 2 Accesso agli atti e documenti amministrativi da parte dei consiglieri comunali Legge 241/1990 D.Lgs 267/2000 art. 43 co 2 a) 5 giorni b) 15 giorni richiesta 5 giorni per gli atti dell'anno corrente e 15 gg. per gli atti degli anni precedenti Tel. : nebolsena.it SERVIZIO NOTIFICHE

2 3 Pubblicazione atti all'albo pretorio on line Art. 32 L. 18/06/2009, n 69 Entro 2 giorni lavorativi o comunque nei tempi indicati nella richiesta ricezione della richiesta. Messo comunale / Ufficio incaricato del deposito 4 Notificazione atti Codice procedura civile Entro i tempi indicati nell'atto e comunque entro 30 giorni ricezione della richiesta. Messo comunale Messo comunale SERVIZIO CONTRATTI PER PROCEDURE RIFERITE AL SETTORE AMMINISTRATIVO 5 Stipulazione contratti. Art. 11 commi 9 e Entro codice contratti giorni e non D. Lgs. 12/04/2006, prima di 35 n. 163 (codice dei giorni contratti) efficacia dell'aggiudicazio ne definitiva Salvo diverso termine previsto nel bando e comunque entro 10 giorni dalla data del deposito di tutta la documentazione da parte della ditta aggiudicataria. Tel. : nebolsena.it Segretario comunale APPALTI DI FORNITURE E SERVIZI RIFERITI AL SETTORE AMMINISTRATIVO

3 6 Autorizzazione al subentro di altro soggetto per cessione di azienda o ramo di azienda in appalti di forniture e servizi. D.lgs. 163/ giorni delle domande. Tel. : nebolsena.it 7 Autorizzazione allo svincolo delle somme relative a depositi cauzionali. 5 giorni delle domande. Tel. : nebolsena.it 8 Attestazioni di regolare esecuzione fornitura o servizio. 5 giorni delle domande. Tel. : nebolsena.it D.lgs. 163/2006

4 9 Autorizzazione al subappalto. delle domande. Tel. : nebolsena.it D.lgs. 163/ Offerta sponsorizzazione attività comunale. art.43 L. 449/97 art.119 D.Lgs. 267/2000 art.26 D.Lgs. 163/06. secondo le modalità previste nel piano delle sponsorizzazi oni delle domande. Tel. : nebolsena.it TRATTAMENTO ECONOMICO DEL PERSONALE 11 Compilazione TFR1 modello DPCM 20 dicembre GG della domanda. trasmissione modello cartaceo e telematico a Inpdap Tel. : nebolsena.it

5 12 Certificazioni varie di natura contabile 15 della domanda. trasmissione all'interessato Tel. : nebolsena.it 13 Cessione del Quinto dello stipendio e Piccolo Prestito 15 della domanda. Invio pratica all'indap o ad altro istituto finanziario e all'interessato. Tel. : nebolsena.it 14 Certificato CUD su richiesta DPR 322/1998 e s.m.i 12 della domanda. Trasmissione all'interessato Tel. : nebolsena.it

6 SERVIZI SOCIALI ASSTENZA SOCIALE E ALO NIDO N. OGGETTO DEL NORMATIVA DI RIFERIMENTO TERMINE FINALE DECORRENZA DEL TERMINE NOTE PROVVEDIMENTO MODULO (*) SERVIZI ON LINE 1 Accesso agli atti e documenti amministrativi da parte dei cittadini ex legge 241/1990 Legge 241/90 e DLgs 267/2000 Dalla data della richiesta E'necessa rio verificare la presenza e di contro mail: interessat i ai sensi dell'art. 3 del DPR 184/06 2 Accesso agli atti e documenti amministrativi da parte dei consiglieri comunali Legge 241/90 e DLgs 267/2000 art. 43 comma 2 a) 5 giorni (anno corrente) b) 15 Dalla data della giorni (se richiesta anni precedent i) e mail: (*) se è presente la relativa modulistica all'indirizzo "DOCUMENTI ON LINE MODULISTICA" SETTORE SERVIZI SOCIALI

7 N. OGGETTO DEL NORMATIVA DI RIFERIMENTO TERMINE FINALE DECORRENZA DEL TERMINE Servizi domiciliari NOTE PAGAME NTO TARIFFA PROVVEDIMENTO MODULO (*) SERVIZI ON LINE 3 Servizio di Assistenza Domiciliare Integrata Legge Regionale 38/1996 e Legge 328/ giorni dalla data di ricezione della domanda della domanda al da parte Comune del territorialmente Comune competente capofila del Distretto VT1 Giulia Tamburini - tel Servizio di consegna pasti a domicilio 10 giorni della domanda Giulia Tamburini - tel

8 5 Servizio Assistenza disabili gravi di Legge a 162/ giorni dalla data di ricezione della Dalla scadenza di domanda da parte delle domande del prevista dal Comune Bando annuale capofila del Distretto VT1 Giulia Tamburini - tel Servizi residenziali 6 Integrazione sulla retta di ricovero in Residenze Sanitarie Assistite (RSA) Legge Regionale 41/1993 e Legge 328/2000 della domanda. tel Inserimento di minore straniero tel non Legge 7 15 giorni accompagnato in 328/2000 della domanda struttura di accoglienza (*) se è presente la relativa modulistica all'indirizzo "DOCUMENTI ON LINE MODULISTICA" Interventi tecnico-professionali

9 8 Accertamenti sulle condizioni socioassistenziali di minori e/o famiglie e su richiesta di Organi di Vigilanza e di Giustizia Legge 328/2000; 60 giorni Dalla data della richiesta tel Assistente Sociale distrettuale Chiara Pesci 9 Accertamenti di evasione dell'obbligo scolastico Art. 114 D.Lgs 16/04/1994 n. 297, Art. 331 del C.p.p. Dalla data della richiesta da parte degli organi preposti al controllo Assistente Sociale distrettuale Chiara Pesci NDACO 10 Assegnazione contributo economico comunale straordinario Legge 328/2000 della domanda Assistente Sociale distrettuale Chiara Pesci 11 Invio autorizzazione all' Inps erogazione ASSEGNO MATERNITA' L , n. 448 Art. 65 e 66 L.P ,n. 3, Art. 65 e s.m. 15 giorni della domanda Giulia Tamburini - tel

10 12 Invio autorizzazione L , all'inps erogazione n. 448 Art. 65 e ASSEGNO NUCLEI 66 L.P. FAMILIARI CON ,n. 3, ALMENO TRE Art. 65 e s.m. FIGLI MINORI 15 giorni della domanda Giulia Tamburini - tel Erogazione contributo per canone di locazione Art. 11 L. 431 del 09 dicembre 1998, art. 14 della L.R. 6/8/1999, N. 12 dalla data di comunica zione del contribut o da parte della Regione Lazio scadenza delle domande prevista nel Bando annuale Giulia Tamburini - tel Erogazione contributo straordinario parte Fondazione CARIOR Regolamento del Fondo di da Sostegno della Sociale fondazione CARIOR dalla data di comunica zione del contribut della o da parte della Fondazio ne CARIOR della domanda Giulia Tamburini - tel Assistente Sociale distrettuale Chiara Pesci

11 15 Erogazione contributo rimborso utenze elettricità, acqua) a Legge delle Regionale (gas, 32/2001 rifiuti, 60 giorni dalla data di comunica zione del contribut scadenza delle o da domande parte del prevista nel Comune Bando annuale capofila del Distretto VT1 Giulia Tamburini - 16 Regolamento per la Concessione in concessione in uso temporaneo e uso non esclusivo di temporaneo e ambulatori nell'ex non esclusivo di Ospedale Santa ambulatori Cristina nell'ex Ospedale Santa Cristina della domanda Finanziamenti ad enti Giulia Tamburini -

12 17 Concessione Legge contributo 328/2000; straordinario ad Regolamento enti, associazioni e comunale di soggetti privati concessione di per attività ed benefici iniziative in campo economici (art. sociale. 6) 60 giorni scadenza delle domande prevista nel Bando (30 aprile) o, nel caso di contributi straordinari, dalla data della richiesta tel Patrocinio per iniziative sociali (oneroso o senza oneri) Regolamento comunale di concessione di benefici economici (art.8) della domanda (*) se è presente la relativa modulistica all'indirizzo "DOCUMENTI ON LINE - MODULISTICA" Asilo Nido 19 Domanda l'accesso Nido Regolamento di per gestione entro all'asilo dell'asilo Nido mese comunale agosto (art.9) il scadenza delle di domande prevista nel Bando annuale tel.0761/795317

13 OGGETTO DEL NORMATIVA DI RIFERIMENTO TERMINE FINALE SPORT E TEMPO LIBERO DECORRENZA DEL TERMINE NOTE RESPONSABIL E DEL PROCEDIMEN TO PROVVEDIMENTO MODULO (*) SERVIZI ON LINE Accesso agli atti e documenti amministrativi da parte dei cittadini ex L. 241/90 s.m.i. Accesso agli atti e documenti amministrativi da parte dei consiglieri comunali Legge 241/1990 D.Lgs 267/2000 Legge 241/1990 D.Lgs 267/2000 art. 43 co 2 a) 5 giorni b) 15 giorni della richiesta richiesta 5 giorni per gli atti dell'anno corrente e 15 gg. per gli atti degli anni precedenti E' necessario verificare la presenza di controinteressat i ai sensi dell'art. 3 del DPR 184/06 Maria Antonella tel. 0761/ e mail: caposettorea i i t ti Maria Antonella tel. 0761/ e mail: caposettorea ena.it OGGETTO DEL NORMATIVA DI RIFERIMENTO TERMINE FINALE SPORT DECORRENZA DEL TERMINE NOTE RESPONSABIL E DEL PROCEDIMEN TO PROVVEDIMENTO MODULO (*) SERVIZI ON LINE

14 Concessione in uso campi da calcio comunali in via continuativa (intera stagione sportiva) Regolamento comunale utilizzo campi da calcio comunali (art. 3 e 7) 60 giorni scadenza del termine annuale ordinario per la delle domande (20 luglio) L'utilizzo è soggetto al pagamento della tariffa annualmente deliberata dalla Giunta Comunale Maria Antonella tel. 0761/ e mail: caposettorea ena.it Concessione campi da Regolamento calcio comunali per uso comunale utilizzo occasionale (partite campi da calcio occasionali o comunali (art. 3) manifestazioni) protocollo dell'istanza Maria L'utilizzo è soggetto al Antonella pagamento della tel. tariffa annualmente 0761/ e mail: deliberata dalla caposettorea Giunta Comunale ena.it Concessione in uso Palazzetto dello Sport in via continuativa (intera stagione sportiva) Regolamento utilizzo Palazzetto dello Sport (art.4) 60 giorni protocollo dell'istanza Maria L'utilizzo è soggetto al Antonella pagamento della tel. tariffa annualmente 0761/ e mail: deliberata dalla caposettorea Giunta Comunale ena.it

15 Concessione Palazzetto dello Sport per uso occasionale (manifestazioni, allenamenti o altro) Patrocinio per iniziative o manifestazioni sportive Regolamento utilizzo Palazzetto dello Sport (art.6) Regolamento comunale per la concessione di benefici economici (art. 8) Assegnazione e liquidazione contributi Regolamento ordinari e straordinari comunale per la per attività o iniziative concessione di e/o manifestazioni nel benefici economici campo sportivo e (art. 8) ricreativo 60 giorni protocollo dell'istanza protocollo dell'istanza scadenza delle domande prevista dal bando (30 aprile) o, nel caso di contributi straordinari, dalla data della richiesta. L'utilizzo è soggetto al pagamento della tariffa annualmente deliberata dalla Giunta Comunale Maria Antonella tel. 0761/ e mail: caposettorea ena.it Maria Antonella tel. 0761/ e mail: caposettorea ena.it Giulia Tamburini tel. 0761/ e mail: ena.it

16 Utilizzo campo da tennis comunale in via occasionale Utilizzo campo da calcetto comunale in via occasionale Utilizzo campo da calcetto comunale in via non occasionale (solo per manifestazioni e trofei) immediata (se effettuata presso l'ufficio turistico) ovvero 15 giorni immediata (se effettuata presso il personale addetto alla custodia degli impianti) ovvero 15 giorni Dalla data della richiesta Dalla data della richiesta protocollo dell'istanza L'utilizzo è soggetto al pagamento della tariffa annualmente deliberata dalla Giunta Comunale L'utilizzo è soggetto al pagamento della tariffa annualmente deliberata dalla Giunta Comunale L'utilizzo è soggetto al pagamento della tariffa deliberata dalla Giunta Comunale Maria Antonella le prenotazioni vanno effettuate presso l' Ufficio Turistico comunale Maria Antonella le prenotazioni vanno effettuate presso la struttura al custode Maria Antonella tel. 0761/ e mail: caposettorea ena.it

17 OGGETTO DEL NORMATIVA DI RIFERIMENTO TERMINE FINALE DECORRENZA DEL TERMINE NOTE RESPONSABIL E DEL PROCEDIMEN TO PROVVEDIMENTO OGGETTO DEL NORMATIVA DI RIFERIMENTO TERMINE FINALE DECORRENZA DEL TERMINE NOTE RESPONSABIL E DEL PROCEDIMEN TO PROVVEDIMENTO MODULO (*) SERVIZI ON LINE

18 N. OGGETTO DEL ISTRUZIONE, CULTURA E TURISMO NORMATIVA DI RIFERIMENTO TERMINE FINALE ( in giorni) DECORRENZA DEL TERMINE NOTE PROVVEDIMENTO MODULO (*) SERVIZI ON LINE 1 2 Accesso agli atti e ai documenti Legge 241/1990 D.Lgs amministrativi da 267/2000 parte dei cittadini ex L.241/90 Accesso agli atti e ai documenti amministrativi da parte dei consiglieri comunali Legge 241/1990 D.Lgs 267/2000 art. 43 co a) 5 giorni (documenti anno corrente) b)15 giorni (se anni precedenti) dalla data di della richiesta dalla data di della richiesta e mail: e mail: (*) se è presente la relativa modulistica all'indirizzo "Documenti On Line Modulistica". N. 3 SERVIZI CULTURALI E TURISTICI BIBLIOTECA E MUSEO OGGETTO DEL Patrocinio per iniziative culturali e turistiche (oneroso o senza oneri) NORMATIVA DI RIFERIMENTO Regolamento comunale per la concessione di benefici economici (art.8) UFFICIO CULTURA TERMINE FINALE ( in giorni) DECORRENZA DEL TERMINE della richiesta. NOTE PAGAME NTO TARIFFA ATTIVITA' CULTURALI E TURISTICHE BIBLIOTECA E MUSEO e mail: PROVVEDIMENTO

19 4 5 6 Assegnazione Regolamento contributi ordinari e comunale per la straordinari per concessione di benefici attività/iniziative economici (art. 6) Concessione comunale Francesco Concessione Sala Espositiva Cavour Teatro Regolamento utilizzo San Teatro San Francesco (art.4) Disciplinare per utilizzo della Sala (art. 2) 60 giorni 10 giorni 60 giorni scadenza delle domande prevista nel bando (30 aprile) o, nel caso di contributi straordinari, dalla data della richiesta della richiesta scadenza delle domande prevista nel disciplinare (28 e mail: per prenotazioni e informazioni Francesca Ciafrino 7 Concessione Auditorium comunale Disciplinare utilizzo dell'auditorium per 20 giorni della richiesta per prenotazioni e informazioni Marisa Salvini tel. 0761/795412

20 8 Concessione di un ormeggio nel porto turistico Bando per l'assegnazione di contratti di ormeggio con cadenza biennale (Regolamento provinciale art.19, comma 3) Stabilito nel Bando scadenza delle domande prevista nel Bando : 9 Concessione di un ormeggio temporaneo per il periodo invernale nel porto turistico (dal 1 novembre al 28 febbraio di ogni anno) 20 giorni della richiesta tel Autorizzazione all'ormeggio nel lago di Bolsena Regolamento comunale di attuazione del Regolamento della Prov. di VT per la sicurezza della navigazione nelle acque interne (art.3) 20 giorni della richiesta per le informazioni ed il rilascio dell'autorizzazione Paolo Cipollari tel. 0761/ Prestito dei libri della Biblioteca comunale Regolamento comunale della Biblioteca 20 giorni Dalla data della richiesta NO Pietro Tamburini tel. 0761/ per le informazioni e le richieste Raffaella Bruti tel. 0761/ UFFICIO ISTRUZIONE E ASSTENZA SCOLASTICA

21 N. OGGETTO DEL NORMATIVA DI RIFERIMENTO TERMINE FINALE ( in giorni) DECORRENZA DEL TERMINE NOTE PROVVEDIMENTO SERVIZI SCOLASTICI Ammissione servizio MENSA SCOLASTICA Riduzione tariffe servizio MENSA SCOLASTICA Ammissione servizio TRASPORTO SCOLASTICO Entro inizio anno scolastico 7 giorni delle domande delle domande delle domande delle domande. Per le domande pervenut e nel periodo previsto nell'avvis o pubblico Per le domande pervenut e dopo l'avvio dell'anno scolastic o : :

22 15 16 Contributo per la fornitura dei libri di testo per gli studenti delle scuole secondarie di 1 e 2 grado Ai sensi dell'art.27 della Legge , n. 448 Servizio di assistente comunale per gli studenti diversamente abili 60 giorni dalla data di comunicazione da parte della Regione Lazio di erogazione del contributo 60 giorni scadenza della delle domande prevista dal Bando, conforme alle indicazioni fornite dalla Regione Lazio Dalla richiesta del Dirigente Scolastico : : (*) se è presente la relativa modulistica all'indirizzo "Documenti On Line Modulistica".

SERVIZI SOCIALI ASSISTENZA SOCIALE E ASILO NIDO DECORRENZA DEL TERMINE NOTE. E'necessa rio verificare la Giulia Tamburini - richiesta

SERVIZI SOCIALI ASSISTENZA SOCIALE E ASILO NIDO DECORRENZA DEL TERMINE NOTE. E'necessa rio verificare la Giulia Tamburini - richiesta SOCIALI ASSTENZA SOCIALE E ALO NIDO N. DEL 1 Accesso agli atti e documenti amministrativi da parte dei cittani ex legge 241/1990 241/90 e DLgs 267/2000 Dalla data della richiesta E'necessa rio verificare

Dettagli

Iscrizioni al servizio: comunicazione ammissioni e formazione della lista di attesa. Iscrizioni entro il mese di aprile di ogni anno

Iscrizioni al servizio: comunicazione ammissioni e formazione della lista di attesa. Iscrizioni entro il mese di aprile di ogni anno Unità Organizzativa Responsabile: Servizio Politiche Attive per la Collettività Responsabile: Dott. Valter Gianneschi Telefono: 014 609.447 448 450 e mail: servizi.sociali@comune.serravalle-scrivia.al.it

Dettagli

3 SETTORE AFFARI GENERALI E FINANZIARI Dirigente Dr. Renzo Mostarda

3 SETTORE AFFARI GENERALI E FINANZIARI Dirigente Dr. Renzo Mostarda 3 SETTORE AFFARI GENERALI E FINANZIARI Dirigente Dr. Renzo Mostarda Procedimenti comuni a tutto il OGGETTO DEL NORMATIVA DI N. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO PROCEDIMENTO RIFERIMENTO RESPONSABILE DEL PROVVEDIMENTO

Dettagli

Servizio: ASSISTENZA SOCIALE

Servizio: ASSISTENZA SOCIALE UNITA ORGANIZZATIVA COMPETENTE: SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA Servizio: ASSISTENZA SOCIALE N. PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO Organo competente di conclusione 1 Assegnazione contributo agli anziani per partecipazione

Dettagli

SETTORE I AMMINISTRATIVO AFFARI GENERALI POLITICHE SOCIALI

SETTORE I AMMINISTRATIVO AFFARI GENERALI POLITICHE SOCIALI SETTORE I AMMINISTRATIVO AFFARI GENERALI POLITICHE SOCIALI Responsabile del Settore: Maria I. Casulli n.tel.0735-710923 e-mail: segretario@comune.monteprandone.ap.it Responsabili di Procedimento: Personale

Dettagli

2^ AREA SETTORE FINANZIARIO

2^ AREA SETTORE FINANZIARIO PROCEDIMENTI COMUNI A TUTTI I SERVIZI DEL SETTORE Accesso agli atti e documenti amministrativi da parte dei cittadini ex L. 4/90. Regolamento comunale per l'accesso agli atti ai sensi della L. 4/90 - art.

Dettagli

DOCUMENTO INDICATIVO DI PROCEDIMENTI RELATIVI AL COMUNE DI SAN ZENONE AL LAMBRO

DOCUMENTO INDICATIVO DI PROCEDIMENTI RELATIVI AL COMUNE DI SAN ZENONE AL LAMBRO DOCUMENTO INDICATIVO DI PROCEDIMENTI RELATIVI AL COMUNE DI SAN ZENONE AL LAMBRO AREA SERVIZI DEMOGRAFICI - STATO CIVILE ELETTORALE - SEGRETERIA Responsabile di Servizio: Cavrioli Delia Tel. 0298870024

Dettagli

SETTORE I - AFFARI GENERALI

SETTORE I - AFFARI GENERALI SETTORE I - AFFARI GENERALI 08-SERVIZIO PERSONALE N.O 1 Domanda di partecipazione al procedimento selettivo 180 gg. dalla data della prima prova (art. 11, comma 5 DPR 487/94) - Comunicazione effettuata

Dettagli

COMUNITA DELLA VALLAGARINA

COMUNITA DELLA VALLAGARINA COMUNITA DELLA VALLAGARINA Rovereto - Via N. Tommaseo n. 5 - Tel. (0464) 484211 - Fax 421007 e-mail: info@comunitadellavallagarina.tn.it www.comunitadellavallagarina.tn.it CODICE FISCALE 94037350223 -

Dettagli

motivazione termini che sospendono termine superiore il procedimento a 90 giorni

motivazione termini che sospendono termine superiore il procedimento a 90 giorni Servizio Socio Culturale- servizi alla Ufficio Sport Ufficio Sport Accesso ai documenti amministrativi assegnazione contributi regionali per Libri di testo - L.R.31 del 2009 Piano Comunale per il "Diritto

Dettagli

CITTA DI SANTENA TERMINE PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE PROVINCIA DI TORINO ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI DEI

CITTA DI SANTENA TERMINE PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE PROVINCIA DI TORINO ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI DEI ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI DEI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE URP E TUTTE LE ALTRE UNITA ORGANIZZATIVE DEL COMUNE Visione atti e rilascio di copie atti e provvedimenti:

Dettagli

3 Settore. Monitoraggio del rispetto dei termini dei procedimenti a istanza di parte CONCLUSI. 1 giugno 30 novembre

3 Settore. Monitoraggio del rispetto dei termini dei procedimenti a istanza di parte CONCLUSI. 1 giugno 30 novembre 3 Settore Monitoraggio del rispetto dei termini dei procedimenti a istanza di parte CONCLUSI Semestre: x 1 dicembre 31 maggio 1 giugno 30 novembre Tipologia dei procedimenti Eliminazione barriere archietettoniche

Dettagli

UFFICIO SOCIALE Area Minori

UFFICIO SOCIALE Area Minori Responsabile: Molinelli Mariagrazia Assistente Sociale: Buscarini Giorgia Orario: mercoledì dalle 8,30 alle 11,00 Linea telefonica: 0523 887617 Linea telematica: ufficiosociale@comune.sarmato.pc.it ufficiotributi@comune.sarmato.pc.it

Dettagli

COMUNE DI FISCIANO (SA)

COMUNE DI FISCIANO (SA) AREA UNITA' ORGANIZZATIVA SETTORE SERVIZIO TEMPO MEDIO DI EROGAZIONE Amministrativa Demografico Anagrafe Rilascio carta d'identità Amministrativa Demografico Anagrafe Certificati Nascita Amministrativa

Dettagli

FAMIGLIA E POLITICHE SOCIALI. Data aggiornamento 13/05/2014 MONITORAGGIO TEMPI PROCEDIMENTALI ANNO 2014

FAMIGLIA E POLITICHE SOCIALI. Data aggiornamento 13/05/2014 MONITORAGGIO TEMPI PROCEDIMENTALI ANNO 2014 DIREZIONE FAMIGLIA E POLITICHE SOCIALI MONITORAGGIO TEMPI PROCEDIMENTALI ANNO 2014 Data aggiornamento 13/05/2014 BREVE DESCRIZIONE DEL CON INDICAZIONE DI TUTTI I RIFERIMENTI ASILI DI CASEGGIATO D.Lgs.

Dettagli

Procedimenti amministrativi Settore: Biblioteca e Cultura - Pubblica Istruzione - Servizi Sociali

Procedimenti amministrativi Settore: Biblioteca e Cultura - Pubblica Istruzione - Servizi Sociali Procedimenti amministrativi Settore: Biblioteca e Cultura - - Servizi Sociali Tipologia di procedimento Unità organizzativa responsabile istruttoria Nome del Responsabile del procedimento Telefono E-mail

Dettagli

TABELLA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DI COMPETENZE DELL ENTE.

TABELLA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DI COMPETENZE DELL ENTE. Comune di Sperone Provincia di Avellino TABELLA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DI COMPETENZE DELL ENTE. APPROVATA CON DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 70 DEL 26.9.2013. ******************************************

Dettagli

SCHEDA SOCIALE. DESTINATARIO DELL INTERVENTO Cognome Nome Nato a il / / Sesso

SCHEDA SOCIALE. DESTINATARIO DELL INTERVENTO Cognome Nome Nato a il / / Sesso Allegato C alla Delib.G.R. n. 34/30 del 18.10.2010 SCHEDA SOCIALE (In base alla normativa vigente qualunque dichiarazione mendace comporta sanzioni penali, nonché l esclusione dal finanziamento del progetto

Dettagli

COMUNE DI ACQUAPENDENTE

COMUNE DI ACQUAPENDENTE COMUNE DI ACQUAPENDENTE PROVINCIA DI VITERBO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Verbale n. 156 del 23/10/2013 Oggetto: Determinazione tariffe e costi servizi a domanda individuale bilancio di previsione

Dettagli

REGOLAMENTO I.S.E.E. (Indicatore situazione economica equivalente)

REGOLAMENTO I.S.E.E. (Indicatore situazione economica equivalente) COMUNE DI MONTECCHIO EMILIA (PROVINCIA DI REGGIO EMILIA) REGOLAMENTO I.S.E.E. (Indicatore situazione economica equivalente) Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n 4 del 18 febbraio 2002 Modificato

Dettagli

PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI CAMPORGIANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2011/2012

PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI CAMPORGIANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2011/2012 \ PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI CAMPORGIANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2011/2012 Vista la L.R. 32 del 26.7.02 Testo unico della normativa della Regione Toscana in materia

Dettagli

P.O Programmazione Sviluppo Formazione. P.O Programmazione Sviluppo Formazione. P.O Programmazione Sviluppo Formazione

P.O Programmazione Sviluppo Formazione. P.O Programmazione Sviluppo Formazione. P.O Programmazione Sviluppo Formazione RESPONSABILE DEL OPERATIVITA' DEL A' SOGGETTI ESTERNI E/O STRUTTURE A' 1 Domanda di partecipazione al procedimento selettivo 2 Rilascio di certificati: * -di idoneità -di partecipazione a concorsi 180

Dettagli

N. 6 23.01. LA GIUNTA COMUNALE

N. 6 23.01. LA GIUNTA COMUNALE N. 6 del 23.01.2006 OGGETTO: AFFIDAMENTO SERVIZI DI ASSISTENZA ESPLETAMENTO PRATICHE E RELATIVE CERTIFICAZIONI PER L OTTENIMENTO DI PROVVIDENZE ASSISTENZIALI. LA GIUNTA COMUNALE VISTO il D. Lgs. 31 marzo

Dettagli

Comune di Riolo Terme Settore Scuola Tipologie di procedimento ISCRIZIONE AL TRASPORTO SCOLASTICO

Comune di Riolo Terme Settore Scuola Tipologie di procedimento ISCRIZIONE AL TRASPORTO SCOLASTICO Comune di Riolo Terme Settore Scuola Tipologie di procedimento ISCRIZIONE AL TRASPORTO SCOLASTICO Servizio di Trasporto esclusivamente scolastico per gli alunni e gli studenti che frequentano le scuole

Dettagli

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SOCIOASSISTENZIALE, CULTURALE, SCOLASTICO E TRIBUTI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SOCIOASSISTENZIALE, CULTURALE, SCOLASTICO E TRIBUTI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE ORIGINALE COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SOCIOASSISTENZIALE, CULTURALE, SCOLASTICO E TRIBUTI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE REG. N. 53 DEL 30/01/2014 OGGETTO: SERVIZIO DI

Dettagli

Delibera Giunta Comunale n. 2533/2010 Determina n. 2247 del 15/09/2010

Delibera Giunta Comunale n. 2533/2010 Determina n. 2247 del 15/09/2010 BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI TITOLI SOCIALI PER IL SOSTEGNO AL REDDITO DI PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO Delibera Giunta Comunale n. 2533/2010 Determina n.

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N 81 del 14/11/2013 =========================================================

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N 81 del 14/11/2013 ========================================================= COMUNE DI VILLA SANT ANTONIO Provincia di Oristano Via Maria Doro 9, - P.I./C.F. 0007460951 (E-Mail - comunevsa@libero.it- web. www.comune.villasantantonio.or.it) (Tel. 783/964017 0783/964146 fax 0783/964138)

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA COMUNE DI MARCIGNAGO Prov. Pavia REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 7 del 13.03.2006 INDICE ART.1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCOGLIMENTO DI ANZIANI E INABILI IN STRUTTURE RESIDENZIALI.

REGOLAMENTO PER L ACCOGLIMENTO DI ANZIANI E INABILI IN STRUTTURE RESIDENZIALI. REGOLAMENTO PER L ACCOGLIMENTO DI ANZIANI E INABILI IN STRUTTURE RESIDENZIALI. 1. OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento disciplina l inserimento di anziani non autosufficienti in strutture protette

Dettagli

COMUNE DI ACQUAPENDENTE

COMUNE DI ACQUAPENDENTE COMUNE DI ACQUAPENDENTE PROVINCIA DI VITERBO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Verbale n. 86 del 15/06/2012 Oggetto: Determinazione tariffe e tassi di copertura dei servizi a domanda individuale anno

Dettagli

AREA TECNICO MANUTENTIVA AFFARI GENERALI

AREA TECNICO MANUTENTIVA AFFARI GENERALI AREA TECNICO MANUTENTIVA AFFARI GENERALI UFFICIO PROTOCOLLO ARCHIVIO ALBO PRETORIO N. OGGETTO DEL NORMATIVA DI RIFERIMENTO TERMINE FINALE ( in giorni) NOTE Entro 20 giorni successivi Accesso agli atti

Dettagli

MODELLO UNICO BANDO PROVINCIALE PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI SILLANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S.

MODELLO UNICO BANDO PROVINCIALE PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI SILLANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. \ MODELLO UNICO BANDO PROVINCIALE PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI SILLANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2009/2010 Vista la L.R. 32 del 26.7.02 Testo unico della normativa della

Dettagli

COMUNE DI BIANCAVILLA Provincia di Catania

COMUNE DI BIANCAVILLA Provincia di Catania N 222 DEL 13 MARZO 2012 N 43 DEL 13/03/2012 DETERMINAZIONE DEL FUNZIONARIO RESPONSABILE OGGETTO: Approvazione avviso pubblico per i cittadini assistiti INPDAP residenti nel Comune di Biancavilla e nel

Dettagli

Entro sei mesi dalla data di effettuazione delle prove scritte

Entro sei mesi dalla data di effettuazione delle prove scritte Nome Procedimento Descriz_procedimento termine del procedimento Assunzione di personale tramite bando di concorso esterno Assunzione appartenenti a categorie protette 1^ fase: Il procedimento ha inizio

Dettagli

Comune di DOLO Monitoraggio tempi procedimentali 1 quadrimestre 2015. Numero di procedimenti avviati o presi in carico

Comune di DOLO Monitoraggio tempi procedimentali 1 quadrimestre 2015. Numero di procedimenti avviati o presi in carico Settore Affari Generali Attribuzione numero civico 3 0 3 0 Autorizzazione cremazioni, trasporto salma, estumulazioni, esumazioni 118 0 117 1 Cancellazione per irreperibilità accertata 4 0 4 0 Emigrazioni

Dettagli

COMUNE DI CASTEL MADAMA Provincia di Roma CONCESSIONE CONTRIBUTI PER ACQUISTO LIBRI DI TESTO ED EROGAZIONE BORSE DI STUDIO ANNO SCOLASTICO 2011/2012

COMUNE DI CASTEL MADAMA Provincia di Roma CONCESSIONE CONTRIBUTI PER ACQUISTO LIBRI DI TESTO ED EROGAZIONE BORSE DI STUDIO ANNO SCOLASTICO 2011/2012 DI CASTEL MADAMA Provincia di Roma CONCESSIONE CONTRIBUTI PER ACQUISTO LIBRI DI TESTO ED EROGAZIONE BORSE DI STUDIO ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Vista la legge n 448/98 concernente l'assegnazione di contributi

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA

BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA COMUNE DI BARGA COMUNE DI BORGO A MOZZANO COMUNE DI COREGLIA ANTELMINELLI BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA Vista la

Dettagli

MODULO PER LA RICHIESTA DI BUONO SOCIALE 2010 A FAVORE DI PERSONE DISABILI

MODULO PER LA RICHIESTA DI BUONO SOCIALE 2010 A FAVORE DI PERSONE DISABILI Ufficio di Coordinamento del Piano di Zona Distretto socio-sanitario di Como MODULO PER LA RICHIESTA DI BUONO SOCIALE 2010 A FAVORE DI PERSONE DISABILI AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI (tramite l Ufficio

Dettagli

Procedimenti Amministrativi

Procedimenti Amministrativi Procedimenti Amministrativi Denominazione del procedimento Organismo interno di Valutazione Sistema di valutazione e valutazione della performance Piano della Performance Relazione sulla Performance Documento

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA III^ Commissione Permanente Attività Sociali - Sanitarie - Culturali - Formative

CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA III^ Commissione Permanente Attività Sociali - Sanitarie - Culturali - Formative Disegno di legge n. 41/9^ Norme per il sostegno delle persone non autosufficienti. Fondo per la non autosufficienza Proponente: Giunta regionale Depositato presso la Segreteria Assemblea del Consiglio

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA PROVINCIA DI ROMA. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE (Deliberazione n. 145 del 02/07/2015 )

COMUNE DI CIVITAVECCHIA PROVINCIA DI ROMA. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE (Deliberazione n. 145 del 02/07/2015 ) ORIGINALE COMUNE DI CIVITAVECCHIA PROVINCIA DI ROMA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE (Deliberazione n. 145 del 02/07/2015 ) OGGETTO: SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE: DETERMINAZIONI RETTA ASILO

Dettagli

SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO

SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICIO RISORSE UMANE Trattamento Giuridico, Economico e Previdenziale : Dott.ssa M. Vignola - 0341/266413 - segretario@comune.oggiono.lc.it Responsabile

Dettagli

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI)

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) ORIGINALE COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SOCIO-ASSISTENZIALE CULTURALE E SCOLASTICO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE REG. N. 41 DEL 01/02/2013 OGGETTO: AZIONI DI CONTRASTO ALLA

Dettagli

Comune di Capoterra Provincia di Cagliari Servizio Sociale

Comune di Capoterra Provincia di Cagliari Servizio Sociale Comune di Capoterra Provincia di Cagliari Servizio Sociale REGOLAMENTO PER IL PAGAMENTO DELL INTEGRAZIONE RETTE DI RICOVERO IN STRUTTURE RESIDENZIALI A CARATTERE SOCIO-SANITARIO (RSA E CASA PROTETTA) INDICE

Dettagli

Comune di Figline Valdarno (Provincia di Firenze) REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA

Comune di Figline Valdarno (Provincia di Firenze) REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Comune di Figline Valdarno (Provincia di Firenze) REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 46 del 13.4.2010 ART. 1 FINALITA 1. Il servizio

Dettagli

La sottoscritta Dirigente del Settore n. 4 Servizi alla persona

La sottoscritta Dirigente del Settore n. 4 Servizi alla persona COMUNE DI FUCECCHIO (Provincia di Firenze) Piazza Amendola n. 17 50054 Fucecchio (Fi) Tel. 0571/2681 Fax. 0571/268246 www.comune.fucecchio.fi.it BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BENEFICI ECONOMICI INDIVIDUALI

Dettagli

COMUNE DI MARCON REGOLAMENTO SULLE PRESTAZIONI ECONOMICHE AI NON AUTOSUFFICIENTI

COMUNE DI MARCON REGOLAMENTO SULLE PRESTAZIONI ECONOMICHE AI NON AUTOSUFFICIENTI COMUNE DI MARCON REGOLAMENTO SULLE PRESTAZIONI ECONOMICHE AI NON AUTOSUFFICIENTI APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 11 DEL 17.02.2014 Regolamento di accesso alle prestazioni economiche erogate

Dettagli

COMUNE DI DECIMOMANNU

COMUNE DI DECIMOMANNU COMUNE DI DECIMOMANNU Provincia di Cagliari DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 28 del 17-04-15 ORIGINALE Oggetto: DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE DEI SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE E RELATIVO TASSO

Dettagli

REGOLAMENTO ISEE PER L ACCESSO E LA PARTECIPAZIONE AL COSTO DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE, IN APPLICAZIONE DEL DPCM 5 DICEMBRE 2013, N.

REGOLAMENTO ISEE PER L ACCESSO E LA PARTECIPAZIONE AL COSTO DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE, IN APPLICAZIONE DEL DPCM 5 DICEMBRE 2013, N. REGOLAMENTO ISEE PER L ACCESSO E LA PARTECIPAZIONE AL COSTO DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE, IN APPLICAZIONE DEL DPCM 5 DICEMBRE 2013, N. 159 Approvato con deliberazione del consiglio dell unione n

Dettagli

Centri ricreativi Estivi - Assegnazione Posti (114) UNITA' D'OFFERTA SOCIO ASSISTENZIALI: DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA' (115)

Centri ricreativi Estivi - Assegnazione Posti (114) UNITA' D'OFFERTA SOCIO ASSISTENZIALI: DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA' (115) SETTORE SERVIZI SOCIALI ED EDUCATIVI Processo Procedimenti/Processi/Attività soggetti a rischio di corruzione individuati dal, di cui all art. 1, comma 16 della Legge 6.11.2012 n. 190 ed altre ulteriori

Dettagli

Unione Lombarda dei comuni Oglio - Ciria

Unione Lombarda dei comuni Oglio - Ciria DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE AMMINISTRATIVO DETERMINAZIONE N. 140 Data 30/12/2014 COPIA Oggetto : LIQUIDAZIONE SALDO SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE ANNO 2013 E RELATIVO ACCERTAMENTO DI

Dettagli

AVVISO PER LA CORRESPONSIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI FAMIGLIE CON NUMERO DI FIGLI PARI O SUPERIORE A QUATTRO

AVVISO PER LA CORRESPONSIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI FAMIGLIE CON NUMERO DI FIGLI PARI O SUPERIORE A QUATTRO AVVISO PER LA CORRESPONSIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI FAMIGLIE CON NUMERO DI FIGLI PARI O SUPERIORE A QUATTRO PREMESSA La Regione Liguria, in esecuzione della legge regionale 24 Maggio 2006, n. 12 e del

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI TITOLI SOCIALI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI TITOLI SOCIALI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI TITOLI SOCIALI Art. 1 Oggetto del regolamento Il presente regolamento disciplina, all interno di un sistema integrato di interventi e servizi sociali di competenza dei comuni

Dettagli

Settore 3 Amministrativo e Servizi al Cittadino. U.O. 1.1 Segreteria Protocollo settore servizio responsabile procedimento competenza TERMINE

Settore 3 Amministrativo e Servizi al Cittadino. U.O. 1.1 Segreteria Protocollo settore servizio responsabile procedimento competenza TERMINE Settore Amministrativo e Servizi al Cittadino U.O. 1.1 Segreteria Protocollo settore servizio responsabile procedimento competenza TERMINE segreteria approvazione o modifica statuto e regolamenti segreteria

Dettagli

COMUNE DI PITIGLIANO REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL INDICATORE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA EQUIVALENTE (ISEE)

COMUNE DI PITIGLIANO REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL INDICATORE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA EQUIVALENTE (ISEE) COMUNE DI PITIGLIANO REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL INDICATORE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA EQUIVALENTE (ISEE) Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 9 dell 11.02.2004 ART. 1 OGGETTO E RIFERIMENTI

Dettagli

BANDO. ANNO 2009 Ambito distrettuale n 11 del Garda

BANDO. ANNO 2009 Ambito distrettuale n 11 del Garda BANDO Per l assegnazione di BUONI SOCIALI a sostegno economico delle famiglie residenti nei Comuni del Distretto 11 Garda che si avvalgono di personale addetto alla cura e all assistenza a domicilio ANNO

Dettagli

ARTICOLO 1 OGGETTI E RIFERIMENTI ARTICOLO 2 DESTINATARI ARTICOLO 3 AMBITO DI APPLICAZIONE

ARTICOLO 1 OGGETTI E RIFERIMENTI ARTICOLO 2 DESTINATARI ARTICOLO 3 AMBITO DI APPLICAZIONE I.S.E.E. Comune di Caselette ARTICOLO 1 OGGETTI E RIFERIMENTI Il presente regolamento è finalizzato all individuazione delle condizioni economiche richieste per l accesso alle prestazioni comunali agevolate,

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E DELL ACCESSO ALLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E DELL ACCESSO ALLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E DELL ACCESSO ALLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Approvato con delibera di Consiglio dell Unione n. 31 del 28.06.2010 REGOLAMENTO RECANTE

Dettagli

Regolamento di applicazione dell Indicatore della Situazione Economica Equivalente per le prestazioni sociali agevolate. Art.

Regolamento di applicazione dell Indicatore della Situazione Economica Equivalente per le prestazioni sociali agevolate. Art. Allegato B Regolamento di applicazione dell Indicatore della Situazione Economica Equivalente per le prestazioni sociali agevolate. Art. 1 Terminologia Ai fini del presente regolamento viene adottata,

Dettagli

OGGETTO: Domanda di ammissione al contributo per l'integrazione dei canoni di locazione per l'anno 2015

OGGETTO: Domanda di ammissione al contributo per l'integrazione dei canoni di locazione per l'anno 2015 Al Comune di Larciano Piazza Vittorio Veneto, 15 51036 Larciano Allegato B OGGETTO: Domanda di ammissione al contributo per l'integrazione dei canoni di locazione per l'anno 2015 Il/La sottoscritt, nat_

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI CONTRIBUTI SOCIO-ASSISTENZIALI A TUTELA DELLA MATERNITA E DELL INFANZIA

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI CONTRIBUTI SOCIO-ASSISTENZIALI A TUTELA DELLA MATERNITA E DELL INFANZIA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI CONTRIBUTI SOCIO-ASSISTENZIALI A TUTELA DELLA MATERNITA E DELL INFANZIA MODULISTICA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI SOCIO-ASSISTENZIALI A TUTELA DELLA MATERNITA E INFANZIA

Dettagli

TABELLA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI AREA TECNICA

TABELLA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI AREA TECNICA AREA TECNICA UFFICIO COMMERCIO E ATTIVITA PRODUTTIVE COMMERCIO PUBBLICI ESERCIZI E DISTRIBUTORI 1 Autorizzazioni commercio fisso grandi strutture 90 2 Autorizzazione pubblici esercizi 120 3 Autorizzazione

Dettagli

Procedimenti amministrativi 1

Procedimenti amministrativi 1 Scheda di rilevazione dei procedimenti amministrativi (art. 35, comma 1, del D.Lgs. 33/2013) Soc.01 A1) Breve descrizione del procedimento ASSEGNO DI CURA PER ANZIANI. su richiesta del cittadino, viene

Dettagli

SCHEDA SOCIALE. DESTINATARIO DELL INTERVENTO Cognome Nome Nato a il / / Sesso

SCHEDA SOCIALE. DESTINATARIO DELL INTERVENTO Cognome Nome Nato a il / / Sesso SCHEDA SOCIALE Allegato C alla Delib.G.R. n. 48/46 del 11.12.2012 (In base alla normativa vigente qualunque dichiarazione mendace comporta sanzioni penali, nonché l esclusione dal finanziamento del progetto

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TEMPIO PAUSANIA. Provincia Olbia Tempio

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TEMPIO PAUSANIA. Provincia Olbia Tempio Contratto non repertoriato n. del REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TEMPIO PAUSANIA Provincia Olbia Tempio Convenzione con per la determinazione dell'isee relativo alla richiesta di prestazioni agevolate dei

Dettagli

GLI OBIETTIVI DI PERFORMANCE

GLI OBIETTIVI DI PERFORMANCE OBIETTIVI TRASVERSALI - SETT. MESSA A REGIME DEL SISTEMA DELLA PERFORMANCE Il progetto consiste nella messa a regime del nuovo ciclo di gestione della performance quale sistema di governo della P.A. finalizzato

Dettagli

COMUNE DI CERVENO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI E PER L'ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI.

COMUNE DI CERVENO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI E PER L'ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI. COMUNE DI CERVENO PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI E PER L'ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI. (Approvato con delibera di C.C. n. 10 del 07/05/2012)

Dettagli

Dirigente dell'area Comune di Jesi Sviluppo Risorse Piazza Umane e Indipendenza,1 Organizzazione Jesi Capobianco Roberto

Dirigente dell'area Comune di Jesi Sviluppo Risorse Piazza Umane e Indipendenza,1 Organizzazione Jesi Capobianco Roberto RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Denominazione Normativa di riferimento Modalità di avvio del procedimento U.O. responsabile istruttoria Nominativo Sede Tel Fax E-mail PEC ACCESSO ATTI CITTADINI Art. 10 del

Dettagli

BANDO PUBBLICO VOUCHER SOCIALE PER L ACCESSO AI SERVIZI DI CONCILIAZIONE. Periodo Aprile 2015 15 Luglio 2015

BANDO PUBBLICO VOUCHER SOCIALE PER L ACCESSO AI SERVIZI DI CONCILIAZIONE. Periodo Aprile 2015 15 Luglio 2015 ASL LECCO Servizi Sociali d Ambito Ente Capofila BANDO PUBBLICO VOUCHER SOCIALE PER L ACCESSO AI SERVIZI DI CONCILIAZIONE Periodo Aprile 2015 15 Luglio 2015 Premesso che: La D.g.r. n. 1081 del 12/12/2013

Dettagli

TRA. Il Comune di Secugnago con sede in C.F. , P. IVA, rappresentato dalla. Rag. Maria Ermelinda Mazzucchi. Responsabile dell'area Affari Generali, in

TRA. Il Comune di Secugnago con sede in C.F. , P. IVA, rappresentato dalla. Rag. Maria Ermelinda Mazzucchi. Responsabile dell'area Affari Generali, in BONUS TARIFFA SOCIALE RICHIESTA DELLA TARIFFA SOCIALE PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA E GAS SOSTENUTA DAI CLIENTI DOMESTICI DISAGIATI, AI SENSI DEL DECRETO INTERMINISTERIALE 28 DICEMBRE 2007 TRA

Dettagli

COMUNE DI SANLURI PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO. Via Carlo Felice n.201 - telefono 070/93831 - telefax 070/9383226 SERVIZIO SOCIO CULTURALE

COMUNE DI SANLURI PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO. Via Carlo Felice n.201 - telefono 070/93831 - telefax 070/9383226 SERVIZIO SOCIO CULTURALE COMUNE DI SANLURI PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO Via Carlo Felice n.201 - telefono 070/93831 - telefax 070/9383226 SERVIZIO SOCIO CULTURALE UFFICIO DI PIANO Registro Generale Determinazioni n. 1263 del

Dettagli

Gestione del Personale e Organizzazione

Gestione del Personale e Organizzazione e Organizzazione Denominazione procedimento e breve descrizione Riferimento normativo Ufficio titolare del procedimento (sede - recapito telefonico - orari - mail istituzionale) Responsabile del procedimento

Dettagli

Bando pubblico per l erogazione di contributi economici per il sostegno al reddito. - 2 semestre 2016 -

Bando pubblico per l erogazione di contributi economici per il sostegno al reddito. - 2 semestre 2016 - www.comune.paderno-dugnano.mi.it settore Socioculturale segreteria.socioculturale@comune.paderno-dugnano.mi.it Bando pubblico per l erogazione di contributi economici per il sostegno al reddito PREMESSA

Dettagli

COMUNE DI POGGIO TORRIANA - PROVINCIA DI RIMINI-

COMUNE DI POGGIO TORRIANA - PROVINCIA DI RIMINI- COMUNE DI POGGIO TORRIANA - PROVINCIA DI RIMINI- REGOLAMENTO DI AMBITO DISTRETTUALE PER L ACCESSO E LA PARTECIPAZIONE AL COSTO DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE, IN APPLICAZIONE DEL DPCM 5 DICEMBRE 2013,

Dettagli

INFORMATIVA E TAVOLA DI RAPPORTO DEI DOCUMENTI ELENCATI NELLA S.C.I.A. CON I SINGOLI CASI (allegare alla S.C.I.A.)

INFORMATIVA E TAVOLA DI RAPPORTO DEI DOCUMENTI ELENCATI NELLA S.C.I.A. CON I SINGOLI CASI (allegare alla S.C.I.A.) INFORMATIVA E TAVOLA DI RAPPORTO DEI DOCUMENTI ELENCATI NELLA S.C.I.A. CON I SINGOLI CASI (allegare alla S.C.I.A.) AVVERTENZE PER LA PRESENTAZIONE DELLA S.C.I.A. La S.C.I.A. deve essere depositata in due

Dettagli

AREA TECNICA. TEMPI MEDI ANNO 2014 (in giorni) PROCEDIMENTI COMUNI A TUTTI I SERVIZI DELL AREA a) 5 giorni. b) 30 giorni con ricerca d archivio 28

AREA TECNICA. TEMPI MEDI ANNO 2014 (in giorni) PROCEDIMENTI COMUNI A TUTTI I SERVIZI DELL AREA a) 5 giorni. b) 30 giorni con ricerca d archivio 28 RICOGNIZIONE TEMPI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI ANNO 2013 Responsabile Area Tecnica: Arch. La Civita Luigi - Cell. 348/4738 e-mail: ufficiotecnico@comune.rivisondoli.aq.it Responsabile del procedimento:

Dettagli

COMUNE DI ADELFIA. provincia di bari SETTORE TECNICO

COMUNE DI ADELFIA. provincia di bari SETTORE TECNICO COMUNE DI ADELFIA provincia di bari SETTORE TECNICO BANDO DI CONCORSO PER L EROGAZIONE DEL FONDO PER IL SOSTEGNO ALL ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCA- ZIONE RELATIVO DELL ANNO 2012 - DELIB. G.R. N. 2199

Dettagli

L anno 2015, il giorno del mese di negli Uffici del Comune di.., siti in..., TRA

L anno 2015, il giorno del mese di negli Uffici del Comune di.., siti in..., TRA CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI E IL CENTRO AUTORIZZATO DI ASSISTENZA FISCALE PER LA RACCOLTA DELLE DOMANDE DEI BENEFICIARI DEL CONTRIBUTO PER L INIZIATIVA STRAORDINARIA INERENTE IL SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE

Dettagli

Il/La sottoscritto/a nato/a a Prov. il C.F. residente a Oggiona con Santo Stefano in Via n. Tel. C H I E D E

Il/La sottoscritto/a nato/a a Prov. il C.F. residente a Oggiona con Santo Stefano in Via n. Tel. C H I E D E DOMANDA DI ASSEGNAZIONE TITOLI SOCIALI Per gli interventi di cui alla DGR N. 2883 del 12.12.2014 MISURE A FAVORE DELLE PERSONE CON DISABILITA GRAVE E/O IN CONDIZIONE DI NON AUTOSUFFICIENZA. (Misura B2

Dettagli

Regolamento per l introduzione dell ISEE come strumento di valutazione della situazione economica dei richiedenti prestazioni sociali agevolate

Regolamento per l introduzione dell ISEE come strumento di valutazione della situazione economica dei richiedenti prestazioni sociali agevolate Regolamento per l introduzione dell ISEE come strumento di valutazione della situazione economica dei richiedenti prestazioni sociali agevolate Art. 1 Oggetto Art. 2 Finalità Art. 3 Riferimenti legislativi

Dettagli

Direzione RISORSE UMANE E ORGANIZZAZIONE - CONTROLLO DI GESTIONE - Piazza Gandolfo, 3 - Catania INDICATORE

Direzione RISORSE UMANE E ORGANIZZAZIONE - CONTROLLO DI GESTIONE - Piazza Gandolfo, 3 - Catania INDICATORE Ufficio Protocollo Atti relativi alla numerazione di provvedimenti sindacali 26 22 Ufficio Protocollo Atti relativi alla numerazione di provvedimenti dirigenziali 824 745 Ufficio Protocollo PEC in uscita

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 449 DEL REGISTRO GENERALE ASSUNTA IL GIORNO 06.05.2016. DoM

DETERMINAZIONE N. 449 DEL REGISTRO GENERALE ASSUNTA IL GIORNO 06.05.2016. DoM DETERMINAZIONE N. 449 DEL REGISTRO GENERALE ASSUNTA IL GIORNO 06.05.2016 DA UFFICIO: ISTRUZIONE SERVIZIO: TRASPORTO, REFEZIONE ED ASSISTENZA SCOLASTICA CENTRO DI COSTO: GESTIONE LEGGE 5/2006 E SUCCESSIVE

Dettagli

ATTIVITÀ SVOLTE DALL UFFICIO SERVIZI SOCIALI DI CAMPIONE D ITALIA

ATTIVITÀ SVOLTE DALL UFFICIO SERVIZI SOCIALI DI CAMPIONE D ITALIA Descrizione attività ATTIVITÀ SVOLTE DALL UFFICIO SERVIZI SOCIALI DI CAMPIONE D ITALIA ASSISTENZA PERSONE ANZIANE Normativa di riferimento Termin conclusion e Resp.le del Procedimento Resp.le del Provvedimento

Dettagli

ASL TO4 : procedimenti amministrativi della Struttura Complessa Amministrazione del Personale INTERNI/D'UFFICIO

ASL TO4 : procedimenti amministrativi della Struttura Complessa Amministrazione del Personale INTERNI/D'UFFICIO ASL TO4 : procedimenti amministrativi della Struttura Complessa Amministrazione del Personale INTERNI/D'UFFICIO PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO DESCRIZIONE RIFERIMENTI RMATIVI RIFERIMENTI: A) UFFICIO RESPONSABILE

Dettagli

LE ATTIVITA E I SERVIZI OFFERTI

LE ATTIVITA E I SERVIZI OFFERTI SERVIZI SCOLASTICI L ufficio Pubblica Istruzione si trova in Piazza XXVI Aprile, n. 16. L ufficio è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30 Telefono 030 7479225 - E-mail:

Dettagli

COMUNE DI SARDARA SETTORE SERVIZI SOCIALI E PUBBLICA ISTRUZIONE Elenco atti da allegare all istanza

COMUNE DI SARDARA SETTORE SERVIZI SOCIALI E PUBBLICA ISTRUZIONE Elenco atti da allegare all istanza Prociment o/breve descrizione Legge 62/2000 spese scolastiche Legge 448/98 art27 spese acquisto libri (scuola secondaria I e 2 grado) Dlgs 297/94 Fornitura gratita libri di testo scuola elementare Borse

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE n 648/A del 17.09.2008 OGGETTO: LIQUIDAZIONE A FAVORE DELLA FONDAZIONE ISTITUTI RIUNITI DI ASSISTENZA SOCIALE ONLUS DI MILIS R.S.A DI MILIS- fatture anno 2007 IL DIRETTORE GENERALE Su proposta

Dettagli

Il Caf Acli opera sull intero territorio nazionale attraverso una rete di 105 società convenzionate, le Acli Service, e fornisce i seguenti servizi:

Il Caf Acli opera sull intero territorio nazionale attraverso una rete di 105 società convenzionate, le Acli Service, e fornisce i seguenti servizi: Il Caf Acli elabora i dati riportati dai contribuenti sul Mod. 730, calcola l'importo delle relative imposte, comunica al sostituto d'imposta i risultati ottenuti, trasmette all'amministrazione finanziaria

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE IN ATTUAZIONE DELL I.S.E.E.

REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE IN ATTUAZIONE DELL I.S.E.E. COMUNE DI SANGIANO Provincia di Varese REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE IN ATTUAZIONE DELL I.S.E.E. (INDICATORE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA EQUIVALENTE) (Articolo

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DISABILI E ISTITUZIONE TARIFFE

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DISABILI E ISTITUZIONE TARIFFE COMUNE DI VERBANIA Ufficio Politiche Sociali REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DISABILI E ISTITUZIONE TARIFFE Approvato dal Commissario Straordinario, con i poteri del Consiglio Comunale, con Delibera

Dettagli

ELENCO DEI PROCEDIMENTI DI COMPETENZA DEL SERVZIO AMMINISTRATIVO

ELENCO DEI PROCEDIMENTI DI COMPETENZA DEL SERVZIO AMMINISTRATIVO ELENCO DEI PROCEDIMENTI DI COMPETENZA DEL SERVZIO AMMINISTRATIVO Responsabile del Procedimento: Responsabile dell Area Amministrativa. Istruttore Direttivo Dott. Placido Bonifacio Responsabile del Procedimento

Dettagli

COMUNE DI CASSANO VALCUVIA PROVINCIA DI VARESE

COMUNE DI CASSANO VALCUVIA PROVINCIA DI VARESE COMUNE DI CASSANO VALCUVIA PROVINCIA DI VARESE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA REALIZZAZIONE E LA PRESTAZIONE DI SERVIZI IN CAMPO SOCIALE ART.1 OGGETTO E RIFERIMENTI Il presente Regolamento disciplina l applicazione

Dettagli

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità Settore Socio-Educativo Fattori della qualità Indicatori di qualità Competenza Professionalità degli operatori Grado di soddisfazione degli utenti: 70% di soddisfazione del campione esaminato. Monitoraggio

Dettagli

3 Settore. Monitoraggio del rispetto dei termini dei procedimenti a istanza di parte CONCLUSI

3 Settore. Monitoraggio del rispetto dei termini dei procedimenti a istanza di parte CONCLUSI 3 Settore Monitoraggio del rispetto dei termini dei procedimenti a istanza di parte CONCLUSI Semestre: 1 dicembre 31 maggio x 1 giugno 30 novembre Tipologia dei procedimenti Numero procedimenti *conclusi

Dettagli

7. Di non aver beneficiato nell anno 2015 da nessun altro Ente di contributi in qualsiasi forma a titolo di sostegno alloggiativo;

7. Di non aver beneficiato nell anno 2015 da nessun altro Ente di contributi in qualsiasi forma a titolo di sostegno alloggiativo; Timbro Protocollo Al Sig. Sindaco del Comune di Pieve Fosciana Ufficio Casa Oggetto: Domanda di partecipazione al Bando per l'assegnazione di contributi ad integrazione dei canoni di locazione ai sensi

Dettagli

BANDO PER L'ASSEGNAZIONE DELL'INCENTIVO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA - ANNO SCOLASTICO 2016/2017

BANDO PER L'ASSEGNAZIONE DELL'INCENTIVO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA - ANNO SCOLASTICO 2016/2017 ALLEGATO B COMUNE DI CAVRIGLIA BANDO PER L'ASSEGNAZIONE DELL'INCENTIVO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA - ANNO SCOLASTICO 2016/2017 L attuale quadro normativo di riferimento è costituito dalla Legge

Dettagli

SETTORE AFFARI GENERALI E PERSONALE

SETTORE AFFARI GENERALI E PERSONALE RSPONSABIL : Rag. Sabrina Zampieri 01 Domanda di partecipazione al procedimento selettivo D ufficio TRMIN DI 30 gg. dalla data della prima prova VNTUAL - Raccomandata ar all interessato da individuare

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA DELLE PERSONE SEGUITE DAL DIPARTIMENTO DI SALUTE MENTALE DELL ULSS 6 VICENZA INSERITE

REGOLAMENTO PER LA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA DELLE PERSONE SEGUITE DAL DIPARTIMENTO DI SALUTE MENTALE DELL ULSS 6 VICENZA INSERITE REGOLAMENTO PER LA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA DELLE PERSONE SEGUITE DAL DIPARTIMENTO DI SALUTE MENTALE DELL ULSS 6 VICENZA INSERITE IN COMUNITA ALLOGGIO E GRUPPI APPARTAMENTO Approvato dalla Conferenza

Dettagli

COMUNE DI ROTA D'IMAGNA (Provincia di Bergamo)

COMUNE DI ROTA D'IMAGNA (Provincia di Bergamo) Via V.Emanuele n. 3 CAP 24037 Cod.Fisc. /Part. IVA: 00382800167 Tel: 035-86.80.68 Fax: 035-86.80.68 COMUNE DI ROTA D'IMAGNA (Provincia di Bergamo) Codice ente 10189 COPIA DELIBERAZIONE N. 11 in data: 07.03.2015

Dettagli

CONCORSI PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI FINANZIARI INDIVIDUALI A NN O S C OL AS TI CO 2011/2012 (Borse di studio)

CONCORSI PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI FINANZIARI INDIVIDUALI A NN O S C OL AS TI CO 2011/2012 (Borse di studio) CONCORSI PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI FINANZIARI INDIVIDUALI A NN O S C OL AS TI CO 2011/2012 (Borse di studio) In conformità alle disposizioni previste dal Piano di Indirizzo Generale Integrato 2006-2010

Dettagli