ELEZIONI EUROPEE E REGIONALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ELEZIONI EUROPEE E REGIONALI"

Transcript

1 Per cosa si vota e quando si vota pag. 2 Quante sono le schede pag. 2 Colore delle schede pag. 2 Come si vota pag. 2 Chi può votare pag. 6 L elettore ricordi: pag. 11 Documenti necessari per esercitare il voto pag. 11 Consegna della tessera elettorale presso l abitazione dell elettore pag. 12 Tessera elettorale con spazi per la certificazione del voto completi pag. 12 Tessera elettorale smarrita pag. 12 Tagliando di variazione della tessera elettorale pag. 12 Carta d identità scaduta pag. 14 Rilascio duplicati di tessere elettorali pag. 15 Voto domiciliare pag. 16 Voto assistito pag. 18 Voto elettore non deambulante pag. 21 Altre autorizzazioni di voto: pag. 27 Degenti in ospedali e case di cura - Ricoverati in case di riposo Tossicodipendenti degenti nelle comunità - Reclusi nei luoghi di detenzione Composizione e compensi per i componenti dei seggi pag. 28 Calendario operazioni dei seggi elettorali pag. 29 Statistiche e curiosità pag. 30 Sistema elettorale pag. 34 1

2 PER COSA SI VOTA E QUANDO SI VOTA Domenica 25 maggio 2014 si svolgeranno a Torino le elezioni dei membri del Parlamento europeo spettanti all'italia e le elezioni del Presidente della Giunta regionale e del Consiglio regionale. Si voterà solo nella giornata di domenica 25 maggio 2014: dalle ore 7.00 alle ore QUANTE SONO LE SCHEDE Le schede di votazione saranno due: una per l elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all'italia e una per l'elezione del Presidente della Giunta regionale e del Consiglio regionale. COLORE DELLE SCHEDE COME SI VOTA elezioni europee: colore grigio (tonalità pantone 422 u) elezioni regionali: colore verde (tonalità pantone green - u) ELEZIONI EUROPEE L elettore può: a) manifestare un voto di lista tracciando con la matita copiativa un segno sul contrassegno corrispondente alla lista prescelta o sul rettangolo che lo contiene; 2

3 b) inoltre, può manifestare in ogni circoscrizione elettorale non più di tre preferenze. Il voto di preferenza deve essere manifestato esclusivamente per candidati compresi nella lista votata. ELEZIONI REGIONALI L elettore può: a) votare, con un unico voto, per una lista provinciale e per una lista regionale collegata, tracciando, con la matita copiativa, un segno nel rettangolo che contiene il contrassegno della lista provinciale. In tal caso l elettore esprime un voto valido sia per la lista provinciale sia per la lista regionale collegata; 3

4 b) esprimere un voto disgiunto, cioè tracciare, con la matita copiativa, un segno nel rettangolo recante una delle liste provinciali e un altro segno sul simbolo di una lista regionale, non collegata alla lista provinciale prescelta, o sul nome del suo capolista. In tale ipotesi il voto è validamente espresso sia per la lista provinciale che per la lista regionale rispettivamente prescelta, anche se non collegate fra loro; c) esprimere un unico voto per una delle liste regionali e per il suo capolista, tracciando, con la matita copiativa, un segno su un simbolo di una lista regionale, senza segnare, nel contempo, alcun contrassegno di lista provinciale. In tal caso, si intende validamente votata la lista regionale ed il suo capolista, mentre è esclusa ogni attribuzione di voto alla lista o alle liste provinciali collegate. 4

5 Inoltre, l elettore può manifestare un solo voto di preferenza per un candidato alla carica di consigliere compreso nella lista provinciale, scrivendone il cognome ovvero il nome e il cognome nella apposita riga tracciata alla destra del contrassegno prescelto. Il voto di preferenza deve essere manifestato esclusivamente per un candidato compreso nella lista provinciale votata. Le schede non devono essere sovrapposte al momento della votazione per evitare che il segno tracciato su una scheda sia visibile sull altra sottostante. 5

6 CHI PUO VOTARE 1) Gli elettori iscritti nelle liste elettorali ELEZIONI EUROPEE Possono votare per l elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all Italia: a) i cittadini italiani iscritti nelle liste elettorali del Comune che hanno compiuto il 18 anno di età entro il giorno fissato per la votazione (25 maggio); Eccezione: i cittadini italiani residenti in un Paese dell Unione Europea votano all estero nelle sezioni istituite presso i Consolati italiani, salvo che abbiano optato di votare in Italia entro sabato 24 maggio b) i cittadini stranieri appartenenti a Stati membri dell Unione Europea residenti che sono iscritti nelle liste elettorali aggiunte del Comune. ELEZIONI REGIONALI Possono votare per l elezione del Presidente della Giunta regionale e del Consiglio regionale: i cittadini italiani iscritti nelle liste elettorali del Comune che hanno compiuto il 18 anno di età entro il giorno fissato per la votazione (25 maggio). Non possono votare per le elezioni regionali i cittadini dell Unione Europea. I cittadini italiani residenti all estero votano per le elezioni regionali in Italia presso la sezione di iscrizione elettorale. 6

7 2) Oltre agli elettori iscritti nelle liste elettorali votano nella sezione ELEZIONI EUROPEE MEMBRI UFFICIO ELETTORALE DI SEZIONE CHI Il presidente Gli scrutatori Dove votano per le elezioni europee nella sezione dove esercitano l ufficio anche se siano iscritti come elettori in altra sezione del Comune APPARTENENTI ALLA FORZA PUBBLICA E RAPPRESENTANTI DI LISTA CANDIDATI Il segretario I rappresentanti di lista Gli ufficiali e agenti della forza pubblica in servizio presso il seggio elettorale Candidati proposti nella Circoscrizione elettorale Italia Nord-Occidentale nella sezione dove esercitano la funzione, anche se siano iscritti come elettori in altra sezione del Comune o di un qualsiasi altro Comune della Circoscrizione elettorale Italia Nord- Occidentale nella sezione dove esercitano l ufficio, anche se siano iscritti in altra sezione del Comune o di un qualsiasi altro Comune del territorio nazionale in una qualsiasi sezione della Circoscrizione elettorale Italia Nord- Occidentale dove sono proposti come candidati DEGENTI IN CASA DI CURA O RECLUSI IN LUOGHI DI DETENZIONE Gli elettori ricoverati in ospedali e case di cura Gli elettori tossicodipendenti ospitati presso comunità Gli elettori reclusi presso luoghi di detenzione e di custodia preventiva nel luogo di degenza, anche se siano elettori in altra sezione del Comune o di un qualsiasi altro Comune del territorio nazionale nella comunità terapeutica o altre strutture gestite da enti, associazioni o istituzioni pubbliche o private (per le quali viene istituito il seggio speciale) anche se siano iscritti come elettori in altra sezione del Comune o di un qualsiasi altro Comune del territorio nazionale nel luogo di detenzione, anche se siano elettori in altra sezione del Comune o di qualsiasi altro Comune del territorio nazionale 7

8 APPARTENENTI FORZE ARMATE, FORZE DI POLIZIA E AL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO CHI I militari delle Forze armate e gli appartenenti a Corpi militarmente organizzati per il Servizio dello Stato Forze di Polizia Dove votano per le elezioni europee presso una delle sezioni del Comune in cui si trovano per causa di servizio anche se siano elettori di un qualsiasi altro Comune del territorio nazionale Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco ALTRE CATEGORIE ELETTORI CON HANDICAP FISICI Elettori muniti di una attestazione del Sindaco di ammissione al voto Elettore non deambulante Elettore impossibilitato ad allontanarsi dal domicilio presso la sezione del Comune indicata nell attestazione di ammissione al voto in una qualsiasi sezione del Comune dove risiedono nella sezione del Comune dove si trova il domicilio anche se siano elettori in altra sezione del Comune o di qualsiasi altro Comune del territorio nazionale 8

9 ELEZIONI REGIONALI MEMBRI UFFICIO ELETTORALE DI SEZIONE CHI Il presidente Gli scrutatori Dove votano per le elezioni regionali nella sezione dove esercitano l ufficio anche se siano iscritti come elettori in altra sezione del Comune APPARTENENTI ALLA FORZA PUBBLICA E RAPPRESENTANTI DI LISTA DEGENTI IN CASA DI CURA O RECLUSI IN LUOGHI DI DETENZIONE Il segretario I rappresentanti di lista Gli ufficiali e agenti della forza pubblica in servizio presso il seggio elettorale Gli elettori ricoverati in ospedali e case di cura Gli elettori tossicodipendenti ospitati presso comunità Gli elettori ristretti presso luoghi di detenzione e di custodia preventiva nella sezione dove esercitano la rappresentanza o l ufficio, anche se siano iscritti come elettori in altra sezione del Comune o di un qualsiasi altro Comune della Regione Piemonte nel luogo di degenza, anche se siano iscritti come elettori in altra sezione del Comune o di un qualsiasi altro Comune della Regione Piemonte nella comunità terapeutica o altre strutture gestite da enti, associazioni o istituzioni pubbliche o private (per le quali viene istituito il seggio speciale) anche se siano elettori in altra sezione del Comune o di un qualsiasi altro Comune della Regione Piemonte nel luogo di detenzione, anche se siano elettori in altra sezione del Comune o di un qualsiasi altro Comune della Regione Piemonte 9

10 APPARTENENTI FORZE ARMATE, FORZE DI POLIZIA E AL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO CHI militari delle Forze armate e gli appartenenti a Corpi militarmente organizzati per il Servizio dello Stato Forze di Polizia Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco Dove votano per le elezioni regionali presso una delle sezioni del Comune in cui si trovano per causa di servizio anche se siano elettori di un qualsiasi altro Comune della Regione Piemonte ALTRE CATEGORIE ELETTORI CON HANDICAP FISICI Elettori muniti di una attestazione del Sindaco di ammissione al voto Elettore non deambulante Elettore impossibilitato ad allontanarsi dal domicilio presso la sezione del Comune indicata nell attestazione di ammissione al voto in una qualsiasi sezione del Comune dove risiedono nella sezione elettorale del Comune in cui si trova il domicilio anche se siano elettori di un altro Comune della Regione Piemonte 10

11 L ELETTORE RICORDI DOCUMENTI NECESSARI PER ESERCITARE IL VOTO Per votare occorre esibire al seggio elettorale: - un documento di riconoscimento valido (1); - la tessera elettorale personale. Si invita l'elettore a verificare di essere in possesso della tessera elettorale. In mancanza, l elettore ne richieda prima possibile il duplicato agli uffici comunali. (1) Oltre alla carta di identità è valido: a) altro documento di identificazione munito di fotografia, rilasciato dalla Pubblica Amministrazione, anche se scaduto, sempre che la data di scadenza non risalga ad oltre tre anni prima del giorno della elezione; b) tessera di riconoscimento rilasciata dall Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d Italia, purché munita di fotografia convalidata da un Comando militare; c) tessera di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale, purché munita di fotografia. 11

12 CONSEGNA TESSERA ELETTORALE PRESSO L ABITAZIONE In vista delle elezioni del 25 maggio 2014, riceveranno la tessera elettorale presso l abitazione gli elettori che hanno trasferito la residenza nel Comune dal mese di gennaio 2013 al mese di marzo La tessera sarà consegnata dalla Polizia Municipale dal 30 aprile al 14 maggio. In caso di assenza dell elettore, l addetto lascerà un avviso nella cassettina delle lettere contenente le indicazioni per il ritiro del documento presso gli uffici comunali. TESSERA ELETTORALE CON SPAZI PER LA CERTIFICAZIONE DEL VOTO COMPLETI In caso di tessera con spazi per la certificazione del voto completi, l elettore deve richiedere una nuova tessera elettorale, presentando un documento di riconoscimento e la vecchia tessera elettorale (solo in visione). La richiesta può essere rivolta all'ufficio elettorale (orari di apertura al pubblico) o all'anagrafe della Circoscrizione di residenza (orari di apertura al pubblico),. TESSERA ELETTORALE SMARRITA In caso di smarrimento della tessera elettorale l elettore deve richiederne un duplicato all'ufficio elettorale del Comune sito in Corso Valdocco 20 (orari di apertura al pubblico) o all'anagrafe della Circoscrizione di residenza (orari di apertura al pubblico). Per ottenere il duplicato occorre compilare un modulo (scarica modulo) ed esibire il documento di riconoscimento. TAGLIANDO DI VARIAZIONE DELLA TESSERA ELETTORALE In riferimento alle elezioni europee e regionali del 25 maggio 2014, il Comune invierà, per posta ordinaria, il tagliando di variazione della tessera elettorale agli elettori che hanno trasferito l indirizzo di residenza nel territorio comunale dal mese di gennaio 2013 al 7 aprile 2014: la busta che contiene il tagliando riporta la dicitura CONTIENE TAGLIANDO DI VARIAZIONE DELLA TESSERA ELETTORALE. 12

13 tagliando di Il tagliando di variazione adesivo deve essere applicato sulla tessera elettorale, negli appositi spazi secondo le indicazioni riportate. Tagliando adesivo di variazione da staccare ed applicare (sulla tessera) nelle aree indicate dalle frecce 13

14 CARTA D IDENTITA SCADUTA E possibile ottenere la nuova carta d identità presso le delegazioni Anagrafiche Decentrate e all Anagrafe Centrale di Via della Consolata 23. L ingresso dell anagrafe Centrale e del Servizio Elettorale per i cittadini diversamente abili è : Via Carlo Ignazio Giulio n

15 RILASCIO DUPLICATI DI TESSERA ELETTORALE UFFICI E ORARI In caso di smarrimento della la tessera elettorale, gli elettori possono richiederne un duplicato rivolgendosi ai seguenti uffici: A) Ufficio elettorale - Corso Valdocco 20 piano rialzato orario continuato dal lunedì al giovedì dalle 8.15 alle e il venerdì dalle 8.15 alle L ufficio da venerdì 23 maggio a domenica 25 maggio 2014 osserverà il seguente orario: venerdì 23 maggio e sabato 24 maggio dalle 8.15 alle domenica 25 maggio dalle 7.00 alle B) Uffici di anagrafe decentrata di: circoscrizione Indirizzo circoscrizione Indirizzo Circ. 2 Via Guido Reni, 102 Circ. 6 Via Leoncavallo, 17 Circ. 3 C.so Racconigi, 94 Circ. 7 C.so Vercelli, 15 Circ. 3 Via De Sanctis, 12 Circ. 8 Via Campana, 30 Circ. 4 Via Carrera, 81 Circ. 8 C.so Moncalieri, 18 Circ. 5 Piazza Montale, 10 Circ. 9 C.so Corsica, 55 Circ. 5 Via Stradella, 192 Circ. 9 Via Nizza, 168 Circ. 6 Piazza Astengo, 7 Circ. 10 Strada Comunale di Mirafiori, 7 In occasione delle prossime consultazioni europee e regionali gli uffici di anagrafe decentrata nei giorni venerdì 23 maggio e sabato 24 maggio 2014 osserveranno il seguente orario: venerdì 23 maggio dalle 8.30 alle e dalle alle sabato 24 maggio dalle 8.30 alle Durante l apertura pomeridiana di venerdì 23 maggio (dalle ore alle ore 18.00) e l intera giornata di sabato 24 maggio, gli uffici di anagrafe decentrata provvederanno esclusivamente al rilascio dei duplicati di tessera elettorale e delle carte d identità. Domenica 25 maggio 2014 i duplicati di tessera elettorale verranno rilasciati dall anagrafe centrale di Via C.I.Giulio 22 e dall ufficio elettorale di Corso Valdocco

16 VOTO DOMICILIARE Chi può votare al domicilio gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedire l allontanamento dall abitazione in cui dimorano. gli elettori affetti da gravissime infermità tali che l allontanamento dall abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l ausilio dei servizi di trasporto di cui all articolo 29 della legge 5 febbraio 1992, n Modalità per esercitare il voto al domicilio Occorre far pervenire al Sindaco, entro il 5 maggio 2014, la domanda di ammissione al voto domiciliare (scarica modulo) corredata: da un certificato medico rilasciato da un funzionario medico designato dall Azienda Sanitaria Locale, attestante le condizioni di legge per l esercizio del voto domiciliare; dalla copia della tessera elettorale. La domanda può essere presentata: all Ufficio elettorale (orari di apertura al pubblico) via o via fax al numero Per la presentazione della domanda occorre allegare la fotocopia di un documento di riconoscimento. Riferimenti telefonici dell ufficio elettorale Riferimenti normativi Decreto Legge 3 gennaio 2006, n. 1, convertito con la Legge 27 gennaio 2006, n. 22; Legge 7 maggio 2009, n

17 INDIRIZZI ED ORARI DELLE ASL PER IL RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE MEDICA VOTO DOMICILIARE Uffici di medicina Legale A.S.L. TO 1 EST/OVEST Direzione: Via San Secondo,29 INDIRIZZO ORARIO N telefono n fax Circ. 1-8 ASL TO1 EST Via San Secondo, 29 LUN/VEN 09.00/ Circ ASL TO1 OVEST Via Farinelli, 25 LUN/MER/GIO/VEN 09.00/ / A.S.L. TO 2 - NORD Direzione: Via Pacchiotti, 4 INDIRIZZO ORARIO n telefono n fax Circ. 4-5 ASL TO2 NORD Via Foligno, 14 LUN/VEN 8,30/ monte.it Circ. 6-7 Circ ASL TO2 Via Montanaro, 60 LUN/VEN 09.00/ DOMENICA 25 MAGGIO 2014 INDIRIZZO ORARIO n telefono n fax Ospedale OFTALMICO Via Juvarra, /

18 VOTO ASSISTITO Chi può votare con l assistenza di un altro elettore l elettore che ha la tessera elettorale che riporta il timbro AVD, apposto dal Comune di iscrizione Elettorale l elettore che presenta al seggio elettorale un certificato medico rilasciato dalla Azienda Sanitaria Locale attestante l impedimento fisico all esercizio autonomo del voto l elettore che presenta all ufficio elettorale il libretto nominativo rilasciato dall INPS riportante la dicitura cieco civile. 18

19 Chi può svolgere la funzione di accompagnatore o un elettore della propria famiglia o un altro elettore liberamente scelto di un qualsiasi Comune della Repubblica. In riferimento allo stesso evento elettorale nessuno può esercitare la funzione di accompagnatore per più di un invalido. Modalità per l ammissione all esercizio del voto assistito L accompagnatore deve esibire al presidente del seggio, oltre ad un documento di riconoscimento, la propria tessera elettorale. Il presidente prima di consegnare le schede di votazione, deve: verificare che l accompagnatore non abbia già svolto la funzione di accompagnatore per le elezioni in corso di svolgimento accertare che l elettore fisicamente impedito abbia scelto liberamente l accompagnatore. Sulla tessera elettorale dell accompagnatore, all interno di uno degli spazi per la certificazione del voto, il presidente deve apporre l annotazione: «Accompagnatore...(data)... (sigla del presidente)», senza apporre il bollo della sezione. Riferimenti telefonici ufficio elettorale / Riferimenti normativi Art. 55, secondo comma, del T. U. 361/1957 e art. 41, secondo comma, del T.U. 570/1960 Legge 5 febbraio 2003 n

20 INDIRIZZI ED ORARI DELLE ASL PER IL RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE MEDICA ASL TO 1 CIRC. SERVIZI DI MEDICINA LEGALE Lunedì 19 maggio Martedì 20 maggio Mercoledì 21 maggio ORARIO Giovedì 22 maggio Venerdì 23 maggio Sabato 24 maggio Domenica 25 maggio 1-8 Via San Secondo == == Via Farinelli == == == Ospedale Oftalmico Via F. Juvarra 19 == == == == == == ASL TO 2 CIRC SERVIZI DI MEDICINA LEGALE Lunedì 19 maggio Martedì 20 maggio Mercoledì 21 maggio ORARIO Giovedì 22 maggio Venerdì 23 maggio Sabato 24 maggio Domenica 25 maggio 4-5 Via Foligno == Via Montanaro == == 6-7 Ospedale Giovanni Bosco Piazza del Donatore di Sangue 3 == == == == == ==

21 VOTO ELETTORE NON DEAMBULANTE Facoltà riconosciuta dalla legge L elettore sprovvisto della capacità di deambulazione autonoma, qualora il luogo della votazione assegnato non sia accessibile mediante sedia a ruote, può esprimere il voto in qualunque altro seggio del Comune allestito in sede priva di barriere architettoniche. Documentazione che deve essere esibita al seggio elettorale Per l esercizio di tale facoltà l elettore deve presentare, al Presidente del seggio elettorale un certificato medico rilasciato dall Asl attestante l impossibilità o la grave riduzione della capacità di deambulazione. In alternativa, può produrre la fotocopia della patente di guida speciale o altra documentazione medica rilasciata in precedenza per altri scopi dall Azienda Sanitaria Locale. Trasporto assistito Il Comune organizza un servizio di trasporto assistito per accompagnare ai seggi gli elettori impossibilitati o con grave riduzione alla capacità di deambulazione autonoma. Il servizio può essere richiesto, con prenotazione, telefonando al numero nei seguenti giorni ed orari: da lunedì 12 maggio a sabato 24 maggio dalle ore 9 alle ore 17, esclusi i giorni di sabato 17 maggio e domenica 18 maggio; il giorno di domenica 25 maggio dalle ore 9 alle ore 20. Riferimenti telefonici ufficio elettorale: Riferimenti normativi Art. 1 della legge 15 gennaio 1991, numero 15 21

22 INDIRIZZI ED ORARI DELLE ASL PER IL RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE MEDICA ASL TO 1 CIRC. SERVIZI DI MEDICINA LEGALE Lunedì 19 maggio Martedì 20 maggio Mercoledì 21 maggio ORARIO Giovedì 22 maggio Venerdì 23 maggio Sabato 24 maggio Domenica 25 maggio 1-8 Via San Secondo == == Via Farinelli == == == Ospedale Oftalmico Via F. Juvarra 19 == == == == == == ASL TO 2 CIRC SERVIZI DI MEDICINA LEGALE Lunedì 19 maggio Martedì 20 maggio Mercoledì 21 maggio ORARIO Giovedì 22 maggio Venerdì 23 maggio Sabato 24 maggio Domenica 25 maggio 4-5 Via Foligno == Via Montanaro == == 6-7 Ospedale Giovanni Bosco Piazza del Donatore di Sangue 3 == == == == == ==

23 SEDI DI SEGGIO PRIVE DI BARRIERE ARCHITETTONICHE CIRCOSCRIZIONE 1 CIRCOSCRIZIONE 2 DENOMINAZIONE - INDIRIZZO (INGRESSO H) SEZIONI DENOMINAZIONE - INDIRIZZO (INGRESSO H) SEZIONI COPPINO Via C. Colombo 36-36/A GALILLEO FERRARIS C.so Montevecchio 61/E FALLETTI DI BAROLO Succ. Via G.D. Cassini 98 FOSCOLO Via G. Piazzi 59 FOSCOLO Succ. Via Cassini 94 (ingresso laterale) SCUOLA ELEM. ex RIGNON Succ. Via A. Massena 39 (Via V. Gioberti 46/A) TOMMASEO Piazza C. Cavour ALVARO MODIGLIANI Via G. Balla ANTONELLI Via L. Lanfranco CADUTI DI CEFALONIA Via Baltimora CASALEGNO Via F. Acciarini COTTINI Succ Via Don Grioli 43/A MAJORANA Via Frattini MAZZINI C.so Orbassano 155/A NEGRI Succ. Via A.Negri 21 SALGARI Via Lussimpiccolo 30 SCLARANDI Succ. Via Baltimora VIDARI Succ Via Sanremo 46-46/A

24 DENOMINAZIONE - INDIRIZZO (INGRESSO H) ALBERTI Via Tolmino 40 CIRCOSCRIZIONE 3 CIRCOSCRIZIONE 4 SEZIONI DENOMINAZIONE - INDIRIZZO (INGRESSO H) SEZIONI ALIGHIERI Via G. Pacchiotti 80 BARICCO ARMSTRONG Succ C.so Peschiera 368/A C.so Monte Grappa 81 BERTA Via A. Berta 15 GAMBARO Via P. Piffetti 30/A BONCOMPAGNI V. Le Chiuse 70 - V. Vidua 1 (V. Vidua 3) CALVINO Succ Via Zumaglia (Via Zumaglia 43) 379 I. C. ALBERTI-PRIMARIA SANTAROSA DE FILIPPO Via P. Braccini 70 - Via Malta 2/E Via Fossano 16 KING - MILA Via Chambery 33 NIGRA Via Montano 10 PALAZZESCHI Via V. Lancia 140 PEROTTI Succ. (ex MARITANO) Via Marsigli 25 SALGARI Via Lussimpiccolo 36/A STEINER Succ. Via Monginevro GAMBARO Via Piffetti 30/a Via G. Talucchi 19 (Via G. Talucchi 19/A) NIGRA Via Montano SC. MEDIA (ex DE SANCTIS) Succ C.so Svizzera 51 (Via N. Fabrizi 48/A) TOSCANINI Via Tofane

25 DENOMINAZIONE - INDIRIZZO (INGRESSO H) CIRCOSCRIZIONE 5 CIRCOSCRIZIONE 6 SEZIONI DENOMINAZIONE - INDIRIZZO (INGRESSO H) SEZIONI ALLIEVO AMBROSINI Succ Via Vibò 62 (V.Roccavione passo carraio) Via dei Pioppi 45 BECCARI Via Parenzo 46 BOSELLI Succ. Via B. Luini 123 CAPPONI Via Venaria 79/15 COSTA Via L. Ambrosini 1 FRANCHETTI Succ. Via G. Randaccio 60 FRASSATI C.so Toscana 36 GIANELLI Succ. Viale dei Mughetti 29 int. 1 LEOPARDI Succ. Via delle Verbene 6 LOMBARDO RADICE Succ. C.so Grosseto 112 TUROLDO Via delle Magnolie 9 VIAN Succ. Via G. Destefanis BOBBIO Via Santhià CHIARA BERNARDO Succ Via C. Porta GABELLI Via Santhià 25 (Via Santhià 23/F) GIACHINO Succ. Via Campobasso (Via Campobasso 7) LEONARDO DA VINCI Via degli Abeti LEONARDO DA VINCI succ Via Cavagnolo LEVI C. Succ Via Monte Rosa MARTIRI DEL MARTINETTO Str. San Mauro PEROTTI Via S. Mercadante 68 int PESTALOZZI Succ Via A. Banfo 32 (Via Mottarone 3/A)

26 DENOMINAZIONE - INDIRIZZO (INGRESSO H) CIRCOSCRIZIONE 7 CIRCOSCRIZIONE 8 SEZIONI DENOMINAZIONE - INDIRIZZO (INGRESSO H) SEZIONI ANTONELLI Succ ALFIERI Via Vezzolano 20 C.so Dante 80 - C.so M. d'azeglio D'AZEGLIO GOZZI - OLIVETTI Succ Via S. Santarosa 11 (Via Martiri Libertà Via Catalani 4 9) I. C. VIA RICASOLI - FONTANA MANZONI Via M. Buniva C.so Marconi 28 I. C. VIA RICASOLI - ROSSELLI MANZONI Via Ricasoli Via Giacosa 23 I. C. REGIO PARCO - FIOCHETTO Via Fiochetto 29 PRIMO LICEO ARTISTICO Via Carcano 31 REAGLIE Succ. Corso Chieri 136 SANTA MARGHERITA Succ. Strada Pecetto 12 SCUOLA INTERNAZ. EUROPEA Via S. Sebastiano Po 6 SCUOLA MEDIA STATALE (ex Croce) Via Padre Denza 23 SC. MEDIA STATALE (sede Morelli) Via A. Cecchi 18 VILLATA Succ. Strada del Meisino 73 DENOMINAZIONE - INDIRIZZO (INGRESSO H) NIEVO - MATTEOTTI 743 Via Mentana PARATO Succ Corso Sicilia 29/H 722 SANTA MARGHERITA Succ Strada Pecetto CIRCOSCRIZIONE 9 CIRCOSCRIZIONE 10 SEZIONI DENOMINAZIONE - INDIRIZZO (INGRESSO H) SEZIONI CALAMANDREI BIRAGO Succ Via Piacenza 14-14/A Via C. Pisacane 72 DUCA DEGLI ABRUZZI CAIROLI Succ Via Montevideo Via F. Rismondo 68 FERMI Succ. Piazza C. Giacomini 24 IST. COMPR. VIA SIDOLI Via G. Sidoli 10 RE UMBERTO I Succ Via Ventimiglia MORANTE Piazzetta L. Jona SALVEMINI Via Negarville 30/6 26

27 DEGENTI IN OSPEDALI E CASE DI CURA RICOVERATI IN CASE DI RIPOSO TOSSICODIPENDENTI DEGENTI NELLE COMUNITA RECLUSI NEI LUOGHI DI DETENZIONE Per le elezioni europee i degenti e i reclusi possono votare nei luoghi di cura o di detenzione se siano elettori di un qualsiasi Comune del territorio nazionale. Per le elezioni regionali i degenti e i reclusi possono votare nei luoghi di cura o di detenzione se siano elettori di un qualsiasi Comune della regione Piemonte. Condizioni per l esercizio del diritto di voto nel luogo di cura o di detenzione Occorre esibire all ufficio elettorale di sezione o al seggio speciale, oltre al documento di riconoscimento e alla tessera elettorale, l autorizzazione al voto nel luogo di cura o di detenzione rilasciata dal Comune di iscrizione elettorale. Modalità per il rilascio dell autorizzazione Gli elettori del comune di Torino, devono presentare tramite la struttura ospitante la domanda, compilata sull apposito modulo, all ufficio elettorale (orari di apertura al pubblico) o via fax al numero , allegando la copia del documento di riconoscimento. Riferimenti normativi Art. 51 e ss. D.P.R. n. 361/1957 Art. 42 e ss. D.P.R. 570/1960 Art. 9 Legge n. 136/1976 Art. 1 lett. e) Decreto Legge n.161/ / / / Riferimenti telefonici Ufficio elettorale 27

28 DI SEZIONE COMPOSIZIONE E COMPENSI DEI COMPONENTI DEI SEGGI 1 PRESIDENTE 4 SCRUTATORI 1 SEGRETARIO SEGGI ORDINARI SEGGI SPECIALI PRESIDENTE 157 Euro PRESIDENTE 72 Euro SCRUTATORE 121 Euro SCRUTATORE 49 Euro SEGRETARIO 121 Euro Le indennità non sono assoggettabili a ritenute o imposte e non concorrono alla formazione della base imponibile ai fini fiscali. Le indennità sono pagate in contanti presso le agenzie Unicredit di Torino, esibendo l avviso di pagamento trasmesso dalla Banca, un documento di riconoscimento personale e il codice fiscale. Non è ammesso il ritiro dell indennità da parte di un delegato. RIPOSO COMPENSATIVO Tipo di contratto Lavoratore dipendente con orario di lavoro settimanale su 5 giorni lavorativi (da lunedì a venerdì) Giornate di presenza al seggio Sabato, domenica e lunedì due giornate Riposi compensativi Lavoratore dipendente con orario di lavoro settimanale su 6 giorni lavorativi (da lunedì a sabato) Sabato e domenica una giornata 28

Divisione Servizi Educativi Elenco delle scuole statali della Città

Divisione Servizi Educativi Elenco delle scuole statali della Città 1 Sc.Elem. Sede Conv. Umberto I Via Bligny 1 Bis 4338740 1 Sc.Elem. Succ Coppino Via Cassini 98 5817369 1 Sc.Elem. Sede Coppino Via Colombo 36 5817369 1 Sc.Elem. Sede Tommaseo Via Dei Mille 15 8122190

Dettagli

Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. Direzione Centrale dei Servizi Elettorali

Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. Direzione Centrale dei Servizi Elettorali Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale dei Servizi Elettorali Dipartimento per gli affari Interni e Territoriali - Direzione Centrale dei Servizi Elettorali Elezione dei

Dettagli

ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA

ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA Fonti normative Costituzione della Repubblica italiana D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361 Approvazione del testo unico delle leggi recanti norme

Dettagli

SCADENZIARIO DELLE PRINCIPALI OPERAZIONI PER LE ELEZIONI REGIONALI E COMUNALI. del 31 maggio 2015

SCADENZIARIO DELLE PRINCIPALI OPERAZIONI PER LE ELEZIONI REGIONALI E COMUNALI. del 31 maggio 2015 ... MARZO (giorno di pubblicazione del decreto)... MARZO (5 giorno successivo alla data di pubblicazione del decreto) Domenica 5 APRILE ( 56 giorno precedente la data delle votazioni) Da Lunedì 6 APRILE

Dettagli

ELEZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE DI TRENTO E DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA

ELEZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE DI TRENTO E DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA ELEZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE DI TRENTO E DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA LA LEGGE IN PILLOLE Ammalati in dipendenza vitale da apparecchiature elettromedicali (voto domiciliare) Gli elettori gravemente

Dettagli

SINTESI DEI PRINCIPALI SISTEMI ELETTORALI REGIONALI

SINTESI DEI PRINCIPALI SISTEMI ELETTORALI REGIONALI SINTESI DEI PRINCIPALI SISTEMI ELETTORALI REGIONALI Premessa Con l approvazione della legge costituzionale 22 novembre 1999 n. 1 ogni regione a statuto ordinario è tenuta a dotarsi di una propria legge

Dettagli

il nuovo sistema elettorale

il nuovo sistema elettorale Cosa cambia con il nuovo sistema elettorale INIZIO / I seggi alla Camera dei deputati Quanti deputati si eleggono? DAI VOTI ESPRESSI DAGLI ITALIANI ALL ESTERO: DAI VOTI ESPRESSI SUL TERRITORIO NAZIONALE:

Dettagli

ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA

ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA ARGOMENTI 1. Fonti normative 2. Composizione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica 3. Assegnazione dei seggi alle circoscrizioni

Dettagli

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGE 6 maggio 2015, n. 52. Disposizioni in materia di elezione della Camera dei deputati. La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato; IL PRESIDENTE

Dettagli

il nuovo sistema elettorale

il nuovo sistema elettorale il nuovo sistema elettorale Cosa cambia con Il testo approvato dalla Camera INIZIO /7 Numero di seggi alla Camera dei deputati Quanti deputati si eleggono? DAI VOTI ESPRESSI DAGLI ITALIANI ALL ESTERO:

Dettagli

Vademecum elezioni 2010 Regionali e Comunali

Vademecum elezioni 2010 Regionali e Comunali Comune di Torre di Mosto Provincia di Venezia Vademecum elezioni 2010 Regionali e Comunali ti aspettano nella tua sezione elettorale per eleggere: 1. IL PRESIDENTE DELLA REGIONE VENETO 2. IL SINDACO

Dettagli

SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA. ISTRUZIONI PER I RAPPRESENTANTI DI LISTA Per le elezioni amministrative

SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA. ISTRUZIONI PER I RAPPRESENTANTI DI LISTA Per le elezioni amministrative SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA ISTRUZIONI PER I RAPPRESENTANTI DI LISTA Per le elezioni amministrative Ufficio Elettorale SEL maggio 2013 2 ISTRUZIONI PER I RAPPRESENTANTI DI LISTA (per le elezioni amministrative)

Dettagli

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI Gli articoli riportati, qualora manchi una diversa precisazione, si riferiscono al Testo unico delle leggi regionali sulla composizione ed elezione degli organi delle

Dettagli

Prefettura di Rovigo Ufficio Territoriale del Governo

Prefettura di Rovigo Ufficio Territoriale del Governo CIRCOLARE N. 17/2014 Prefettura di Rovigo TRAMITE PEC Rovigo, (data del protocollo) All. 1 - AI SIGG. SINDACI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA L O R O S E D I - AI SIGNORI PRESIDENTI DELLA COMMISSIONE E SOTTOCOMMISSIONI

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI MODELLO N. 15 (PARL. EUR.) Verbale delle operazioni dell ufficio elettorale di sezione per l elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all Italia ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI

Dettagli

CONSULTAZIONI ELETTORALI PER L ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA E DEI CONSIGLIERI REGIONALI DEL 23 NOVEMBRE 2014

CONSULTAZIONI ELETTORALI PER L ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA E DEI CONSIGLIERI REGIONALI DEL 23 NOVEMBRE 2014 CONSULTAZIONI ELETTORALI PER L ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA E DEI CONSIGLIERI REGIONALI DEL 23 NOVEMBRE 2014 ISTRUZIONI INTEGRATIVE REGIONALI PER GLI UFFICI ELETTORALI DI SEZIONE INDICE 1) pagine

Dettagli

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI PER LE ELEZIONI COMUNALI DEL 10 MAGGIO 2015

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI PER LE ELEZIONI COMUNALI DEL 10 MAGGIO 2015 Regione autonoma Trentino Alto Adige GIUNTA REGIONALE Ufficio elettorale Elezioni amministrative Mod. 28-el. Per i comuni della Provincia di Trento CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI PER LE ELEZIONI

Dettagli

Certificati anagrafici

Certificati anagrafici Certificati anagrafici L'Ufficio Anagrafe provvede al rilascio dei seguenti certificati: esistenza in vita, residenza, anagrafico di nascita, stato di famiglia, stato libero (solo per i cittadini italiani),

Dettagli

REGIONE SICILIANA. Servizio Elettorale

REGIONE SICILIANA. Servizio Elettorale REGIONE SICILIANA Servizio Elettorale PUBBLICAZIONE N. 1 R/bis CALENDARIO DELLE OPERAZIONI PREPARATORIE PER L ELEZIONE DIRETTA DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE E DELL ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA DI DOMENICA

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Non si rinnova né in caso di variazione di dati concernenti lo stato civile né di variazione della residenza o della professione.

Non si rinnova né in caso di variazione di dati concernenti lo stato civile né di variazione della residenza o della professione. CARTA D'IDENTITÀ Che cos'è Breve descrizione È un documento di riconoscimento che viene rilasciato al compimento del 15 anno di età. Ha validità 10 anni e può essere valida per l'espatrio o non valida

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER N. 1 BORSA DI STUDIO PER ATTIVITA FREE MOVER 2014/2015

BANDO DI CONCORSO PER N. 1 BORSA DI STUDIO PER ATTIVITA FREE MOVER 2014/2015 DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL FARMACO IL DIRETTORE Largo Donegani 2/3 28100 Novara NO Tel. 0321 375 602- Fax 0321 375 621 BANDO DI CONCORSO PER N. 1 BORSA DI STUDIO PER ATTIVITA FREE MOVER 2014/2015 Art.

Dettagli

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROGETTO PER LO SVILUPPO DELLA RIFORMA ISTITUZIONALE ELEZIONE DEGLI ORGANI DEL COMUN GENERAL DE FASCIA COMUNI DI CAMPITELLO DI FASSA/CIAMPEDEL-CANAZEI/CIANACEI- MAZZIN/MAZIN-MOENA/MOENA-

Dettagli

REGIONE ABRUZZO GIUNTA REGIONALE Elezione del Presidente della Giunta Regionale e del Consiglio regionale. Calendario delle operazioni elettorali

REGIONE ABRUZZO GIUNTA REGIONALE Elezione del Presidente della Giunta Regionale e del Consiglio regionale. Calendario delle operazioni elettorali REGIONE ABRUZZO GIUNTA REGIONALE Elezione del Presidente della Giunta Regionale e del Consiglio regionale Calendario delle operazioni elettorali 25 maggio 2014 La presente pubblicazione contiene le scadenze

Dettagli

COMUNE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Carta dei Servizi demografici

COMUNE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Carta dei Servizi demografici COMUNE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Carta dei Servizi demografici Introduzione - La Carta dei Servizi è uno strumento di fondamentale importanza nella costruzione di un rapporto positivo e trasparente tra

Dettagli

COMUNE DI VIAREGGIO Provincia di Lucca Area Servizi e Welfare INFORMATIVA ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNALI - REGIONALI 2015

COMUNE DI VIAREGGIO Provincia di Lucca Area Servizi e Welfare INFORMATIVA ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNALI - REGIONALI 2015 COMUNE DI VIAREGGIO Provincia di Lucca Area Servizi e Welfare INFORMATIVA ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNALI - REGIONALI 2015 1 DOMENICA 31 MAGGIO 2015 hai un appuntamento dalle ore 07.00 alle ore 23.00

Dettagli

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Direzione Centrale dei Servizi Elettorali

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Direzione Centrale dei Servizi Elettorali Roma, 17 ottobre 2014 AI PREFETTI DELLE PROVINCE DI e, per conoscenza: BOLOGNA FERRARA FORLI -CESENA MODENA PARMA PIACENZA RAVENNA REGGIO EMILIA RIMINI CATANZARO COSENZA CROTONE REGGIO DI CALABRIA VIBO

Dettagli

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI Circolare n. 13 / 2015 Roma, 15 aprile 2015 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA LORO SEDI e, per conoscenza: AI COMMISSARI DEL GOVERNO NELLE PROVINCE AUTONOME DI AL PRESIDENTE DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA

Dettagli

Il PROCEDIMENTO PER LE ELEZIONI DEI PRESIDENTI DI PROVINCIA E DEI CONSIGLI PROVINCIALI in pillole

Il PROCEDIMENTO PER LE ELEZIONI DEI PRESIDENTI DI PROVINCIA E DEI CONSIGLI PROVINCIALI in pillole Il PROCEDIMENTO PER LE ELEZIONI DEI PRESIDENTI DI PROVINCIA E DEI CONSIGLI PROVINCIALI in pillole - L. 56/2014 (cd legge Delrio) e s.m.i - Circolare n. 32/2014 e Circolare 35/2014 del Ministero dell Interno

Dettagli

ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO SI PREGA DI LEGGERE LE SEGUENTI ISTRUZIONI CON LA MASSIMA ATTENZIONE Anche per il 2016 è prevista la raccolta di informazioni

Dettagli

Prefettura di Benevento Ufficio Territoriale del Governo

Prefettura di Benevento Ufficio Territoriale del Governo Prefettura Benevento Prot. Uscita del 07/04/2016 Numero: 0013746 Classifica: 10.01 1111111111111 11111111111" " Il 0620004509288 Prefettura di Benevento Benevento, dataprotocollo =Ai Sigg. Sindaci = Al

Dettagli

Congresso - Il Regolamento per la partecipazione al voto degli italiani all estero

Congresso - Il Regolamento per la partecipazione al voto degli italiani all estero Congresso - Il Regolamento per la partecipazione al voto degli italiani all estero Delibera n. La Commissione nazionale, riunita il giorno 08 ottobre 2013, - visto l art.10 dello Statuto nazionale; - in

Dettagli

Promulga la seguente legge approvata dall'assemblea Costituente: Art. 1.

Promulga la seguente legge approvata dall'assemblea Costituente: Art. 1. LEGGE 6 febbraio 1948, n. 29 Norme per la elezione del Senato della Repubblica. TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Promulga la seguente legge approvata dall'assemblea Costituente:

Dettagli

ELEZIONI REGIONALI E COMUNALI DEL 31 MAGGIO 2015. Calendario delle operazioni elettorali

ELEZIONI REGIONALI E COMUNALI DEL 31 MAGGIO 2015. Calendario delle operazioni elettorali ELEZIONI REGIONALI E COMUNALI DEL 31 MAGGIO 2015 ed eventuale turno di ballottaggio delle elezioni Comunali del 14 GIUGNO 2015 Calendario delle operazioni elettorali Redigere il verbale di assunzione in

Dettagli

D.P.R. 12 dicembre 1948, n. 1462( 1 ) - Norme per la prima elezione del Consiglio regionale della Sardegna( 2 ).

D.P.R. 12 dicembre 1948, n. 1462( 1 ) - Norme per la prima elezione del Consiglio regionale della Sardegna( 2 ). D.P.R. 12 dicembre 1948, n. 1462( 1 ) - Norme per la prima elezione del Consiglio regionale della Sardegna( 2 ). Art. 1 Il Consiglio regionale per la Sardegna è eletto a suffragio universale con voto diretto,

Dettagli

CALENDARIO ELETTORALE

CALENDARIO ELETTORALE ELEZIONI DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA E DEL CONSIGLIO REGIONALE di domenica 31 maggio 2015 CALENDARIO ELETTORALE Questa pubblicazione contiene il calendario delle operazioni relative all elezione del Presidente

Dettagli

BREVE GUIDA ALLE ELEZIONI DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO a cura dei Cobas Scuola

BREVE GUIDA ALLE ELEZIONI DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO a cura dei Cobas Scuola BREVE GUIDA ALLE ELEZIONI DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO a cura dei Cobas Scuola Il corretto funzionamento degli Organi Collegiali, nonostante limiti e difetti, è oggi un importante presupposto per una partecipazione

Dettagli

D. Lgs. 20 dicembre 1993, n. 533 e successive modificazioni Testo unico delle leggi recanti norme per l'elezione del Senato della Repubblica

D. Lgs. 20 dicembre 1993, n. 533 e successive modificazioni Testo unico delle leggi recanti norme per l'elezione del Senato della Repubblica D. Lgs. 20 dicembre 1993, n. 533 e successive modificazioni Testo unico delle leggi recanti norme per l'elezione del Senato della Repubblica Titolo I Disposizioni generali Articolo 1 1. Il Senato della

Dettagli

di Basilicata 1. (CONVOCAZIONE DEL PROCEDIMENTO ELETTORALE) 2. (ELETTORATO ATTIVO E PASSIVO)

di Basilicata 1. (CONVOCAZIONE DEL PROCEDIMENTO ELETTORALE) 2. (ELETTORATO ATTIVO E PASSIVO) REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA DELL UNIONE PROVINCIALE DI POTENZA E DI MATERA, DEI SEGRETARI E DEI COMITATI DIRETTIVI DI CIRCOLO 1 La Direzione Regionale del Partito Democratico

Dettagli

la seconda votazione ha inizio il giorno

la seconda votazione ha inizio il giorno AVVISO DI CONVOCAZIONE PER LE ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI PSICOLOGI DELLA TOSCANA Ai sensi del combinato disposto della Legge 18 febbraio 1989, n. 56 'Ordinamento della professione

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO

CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO NORME PER L'ELEZIONE DEL CONSIGLIO NAZIONALE E DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI DEL CONSIGLIO NAZIONALE DEI CONSULENTI DEL LAVORO APPROVATE CON DELIBERA DELL'8

Dettagli

Circolare n. 23 / 2015 Roma, 22 maggio 2015 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA

Circolare n. 23 / 2015 Roma, 22 maggio 2015 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA Circolare n. 23 / 2015 Roma, 22 maggio 2015 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA LORO SEDI e, per conoscenza: AI COMMISSARI DEL GOVERNO NELLE PROVINCE AUTONOME DI AL PRESIDENTE DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA

Dettagli

Ufficio Territoriale del Governo. Prot. 2014-003782/Area II Torino, 31 marzo 2014

Ufficio Territoriale del Governo. Prot. 2014-003782/Area II Torino, 31 marzo 2014 Prot. 2014-003782/Area II Torino, 31 marzo 2014 Ai Signori Sindaci e Commissari Straordinari, Signori Segretari Comunali e Signori Ufficiali Elettorali dei Comuni della provincia LORO SEDI Ai Signori Presidenti

Dettagli

Scadenziario SCADENZIARIO ELETTORALE ELEZIONI 2013. ENTRO GIOVEDI 10 gennaio Tra il 70 ed il 45 giorno precedente quello della votazione

Scadenziario SCADENZIARIO ELETTORALE ELEZIONI 2013. ENTRO GIOVEDI 10 gennaio Tra il 70 ed il 45 giorno precedente quello della votazione SCADENZIARIO ELETTORALE ELEZIONI 2013 ENTRO GIOVEDI 10 gennaio Tra il 70 ed il 45 giorno precedente quello della votazione Termine entro il quale il Presidente della Repubblica, su deliberazione del Consiglio

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI MODELLO N. 15 (PARL. EUR.) Verbale delle operazioni dell ufficio elettorale di sezione per l elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all Italia ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Liceo Scientifico Linguistico Statale Paolo Giovio - Como

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Liceo Scientifico Linguistico Statale Paolo Giovio - Como Prot. n. 5585/C16 Anno scolastico 2015-2016 Como, li 26.09.2015 Comunicazione n. 39 Alle Studentesse, agli Studenti e alle loro Famiglie Ai Docenti Ai Docenti collaboratori del dirigente scolastico Al

Dettagli

Circolare N. 68 del 7 Maggio 2015

Circolare N. 68 del 7 Maggio 2015 Circolare N. 68 del 7 Maggio 2015 La gestione dei permessi elettorali in vista delle elezioni amministrative 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, durante il corrente mese di

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute Dipartimento della Prevenzione e della Comunicazione Direzione Generale Rapporti con l Unione Europea e per i Rapporti Internazionali - Ufficio II - Protocollo DG RUERI/ 3998 /I.3.b

Dettagli

Dipartimento di Studi per l Economia e l Impresa Bando Free Mover a.a. 2015/2016

Dipartimento di Studi per l Economia e l Impresa Bando Free Mover a.a. 2015/2016 DIPARTIMENTO DI STUDI PER L ECONOMIA E L IMPRESA IL DIRETTORE Via E. Perrone, 18 28100 Novara NO Tel. 0321 375 521- Fax 0321 375 512 direttore.disei@unipmn.it Dipartimento di Studi per l Economia e l Impresa

Dettagli

FONDAPI - FONDO NAZIONALE PREVIDENZA COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DELLE PICCOLE E MEDIE AZIENDE REGOLAMENTO ELETTORALE

FONDAPI - FONDO NAZIONALE PREVIDENZA COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DELLE PICCOLE E MEDIE AZIENDE REGOLAMENTO ELETTORALE FONDAPI - FONDO NAZIONALE PREVIDENZA COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DELLE PICCOLE E MEDIE AZIENDE REGOLAMENTO ELETTORALE PARTE I Elezione dei delegati in rappresentanza dei lavoratori per la costituzione

Dettagli

Regolamento per l elezione di Segretari e Assemblee delle Unioni provinciali/territoriali, dei Segretari e dei Direttivi dei Circoli

Regolamento per l elezione di Segretari e Assemblee delle Unioni provinciali/territoriali, dei Segretari e dei Direttivi dei Circoli Visti: l articolo 15 dello Statuto nazionale del Partito Democratico; gli articoli 4, 5, 6, 7 dello Statuto regionale del PD dell Umbria; l articolo 12 del Regolamento per l elezione del Segretario e dell

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA REGOLAMENTO AI SENSI DELL'ART. 21 DEL REGOLAMENTO GENERALE DI ATENEO ELEZIONI DELLE RAPPRESENTANZE STUDENTESCHE NEI CONSIGLI DI FACOLTÀ' E DI CORSO DI STUDIO Art. 1 - Indizione

Dettagli

PROVINCIA DI PIACENZA. Manuale operativo recante Linee guida per l'elezione del Presidente e del Consiglio provinciale della Provincia di PIACENZA

PROVINCIA DI PIACENZA. Manuale operativo recante Linee guida per l'elezione del Presidente e del Consiglio provinciale della Provincia di PIACENZA PROVINCIA DI PIACENZA Manuale operativo recante Linee guida per l'elezione del Presidente e del Consiglio provinciale della Provincia di PIACENZA Elezioni provinciali 12 Ottobre 2014 1 INDICE Art. 1 Finalità

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Liceo Scientifico Linguistico Statale Paolo Giovio - Como

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Liceo Scientifico Linguistico Statale Paolo Giovio - Como Prot. n. 5585/C16 Anno scolastico 2015-2016 Como, li 26.09.2015 Comunicazione n. 39 Alle Studentesse, agli Studenti e alle loro Famiglie Ai Docenti Ai Docenti collaboratori del dirigente scolastico Al

Dettagli

ELEZIONI REGIONALI 2015

ELEZIONI REGIONALI 2015 Comune di Pesaro ELEZIONI REGIONALI 2015 REGIONE MARCHE Il 31 maggio prossimo si voterà per il rinnovo del Consiglio e del Presidente della Giunta regionale delle Marche. Si forniscono pertanto ai cittadini

Dettagli

DOMENICA 31 MAGGIO 2015 SCADENZARIO

DOMENICA 31 MAGGIO 2015 SCADENZARIO ELEZIONI REGIONALI E COMUNALI DOMENICA 3 MAGGIO 205 EVENTUALE TURNO DI BALLOTTAGGIO PER L ELEZIONE DIRETTA DEI SINDACI - DOMENICA GIUGNO 205 RIO DEGLI DEGLI UFFICI ELETTORALI COMUNALI E ALTRE SCADENZE

Dettagli

Iscrizione anagrafica cittadini comunitari

Iscrizione anagrafica cittadini comunitari Municipio Roma VIII Iscrizione anagrafica cittadini comunitari Direttore: Daniele D Andrea mail: direzione.mun08@comune.roma.it Tel. 06.69.611.302\3\4 Responsabile del servizio: Giuseppina Cocucci mail:

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

COMUNE DI FLORIDIA REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEI REFERENDUM COMUNALI

COMUNE DI FLORIDIA REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEI REFERENDUM COMUNALI COMUNE DI FLORIDIA PROVINCIA DI SIRACUSA Area Affari Generali - Programmazione REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEI REFERENDUM COMUNALI APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE NELLA SEDUTA DEL 23/11/2009

Dettagli

Requisiti e Documenti per l attivazione delle Usim 3

Requisiti e Documenti per l attivazione delle Usim 3 Requisiti e Documenti per l attivazione l delle Usim 3 Aggiornamento del 16 marzo 2011 Documenti obbligatori per le Persone Fisiche ATTENZIONE IN ASSENZA DELLA DOCUMENTAZIONE INDICATA NON SARÀ POSSIBILE

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA PRIMARIA E LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO SI PREGA DI LEGGERE LE SEGUENTI ISTRUZIONI CON LA MASSIMA ATTENZIONE Anche per il 2015 è prevista la raccolta

Dettagli

Istruzioni per le immatricolazioni e riconoscimento titoli di studio accademici

Istruzioni per le immatricolazioni e riconoscimento titoli di studio accademici - MODALITA IMMATRICOLAZIONE Per conoscere le modalità per l'immatricolazione ai corsi di laurea di cittadini stranieri collegati al sito: http://www.miur.it/0002univer/0023studen/0059studen/0619docume/4794dispos.htm

Dettagli

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DI CITTADINI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DI CITTADINI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA ULSS N. 6 VICENZA Viale F. Rodolfi n. 37 36100 VICENZA COD. REGIONE 050 COD. U.L.SS. 006 COD.FISC. E P.IVA 02441500242 ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO

Dettagli

Grati dell attenzione che vorrà riservare alla lettura di questa pubblicazione, cogliamo l occasione per porgerle i nostri saluti.

Grati dell attenzione che vorrà riservare alla lettura di questa pubblicazione, cogliamo l occasione per porgerle i nostri saluti. Il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa (D.P.R. 28 dicembre 2000, n 445 e successive modificazioni e integrazioni) raccoglie ed integra

Dettagli

LIFELONG LEARNING PROGRAMME ERASMUS STUDENT PLACEMENT A.A. 2008/2009 Bando per l assegnazione di 32 mensilità

LIFELONG LEARNING PROGRAMME ERASMUS STUDENT PLACEMENT A.A. 2008/2009 Bando per l assegnazione di 32 mensilità LIFELONG LEARNING PROGRAMME ERASMUS STUDENT PLACEMENT A.A. 2008/2009 Bando per l assegnazione di 32 mensilità Si avvisano gli studenti iscritti per il corrente anno accademico all Ateneo di Modena e Reggio

Dettagli

PREFETTURA Ufficio Territoriale del Governo di Caltanissetta

PREFETTURA Ufficio Territoriale del Governo di Caltanissetta Prot. n 88/09/Eu./ S.E. Caltanissetta, lì 09 aprile 2009 FAX URGENTISSIMO AI SIGG. SINDACI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA LORO SEDI AI SEGRETARI COMUNALI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA LORO SEDI AI SIGG. PRESIDENTI

Dettagli

Repubblica Italiana ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA LEGGE APPROVATA IL 5 AGOSTO 2004

Repubblica Italiana ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA LEGGE APPROVATA IL 5 AGOSTO 2004 Repubblica Italiana ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA (DDL NN. 850-265-338-409-480-498- 641-642-660-669-775-779) LEGGE APPROVATA IL 5 AGOSTO 2004 Norme per l'elezione del Presidente della Regione siciliana

Dettagli

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Sede legale: via Valverde n. 42-37122 Verona - tel. 045/8075511 Fax 045/8075640 Cod. Fiscale e P. IVA 02573090236 Accredited - Agréé U.O.C. SERVIZIO CONVENZIONI Via G. Murari

Dettagli

Bando Erasmus+ Mobilità per Studio 2015/2016

Bando Erasmus+ Mobilità per Studio 2015/2016 Bando Erasmus+ Mobilità per Studio 2015/2016 Il Programma Erasmus+ permette di vivere esperienze culturali all'estero, di conoscere nuovi sistemi di istruzione superiore e di incontrare giovani di altri

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA PRIMARIA E LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO SI PREGA DI LEGGERE LE SEGUENTI ISTRUZIONI CON LA MASSIMA ATTENZIONE Anche per il 0 è prevista la raccolta

Dettagli

NOI E L UNIONE EUROPEA

NOI E L UNIONE EUROPEA VOLUME 1 PAGG. IX-XV MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE NOI E L UNIONE EUROPEA 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: paese... stato... governo...

Dettagli

Italia: la spesa sociale e la spesa per disabilità

Italia: la spesa sociale e la spesa per disabilità Italia: la spesa sociale e la spesa per disabilità La spesa sociale dei Comuni Nel 2012 (ultimo dato disponibile) i Comuni italiani, singoli o associati, hanno speso per interventi e servizi sociali sui

Dettagli

LE LEGGI ELETTORALI. Estremi Oggetto Elementi innovativi essenziali Legge 2 agosto 1848

LE LEGGI ELETTORALI. Estremi Oggetto Elementi innovativi essenziali Legge 2 agosto 1848 LE LEGGI ELETTORALI Estremi Oggetto Elementi innovativi essenziali Legge 2 agosto 1848 Introduce sul modello francese il consiglio come assemblea rappresentativa. Regno Subalpino Regno di Sardegna Legge

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA ELEZIONE R.S.U./R.L.S. Gruppo A2A

REGOLAMENTO PER LA ELEZIONE R.S.U./R.L.S. Gruppo A2A REGOLAMENTO PER LA ELEZIONE R.S.U./R.L.S. Gruppo A2A Premessa Il presente regolamento è riferito alle elezioni RSU/RLS del Gruppo A2A (perimetro ex-aem) sulla base delle previsioni dell accordo sottoscritto

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI DEMOGRAFICI DEL COMUNE

GUIDA AI SERVIZI DEMOGRAFICI DEL COMUNE Comune di CORTEOLONA Provincia di PAVIA 27014 Corteolona (PV) Via Garibaldi, 8 www.comune.corteolona.pv.it Tel. 0382 70024 Fax. 0382 71519 E-mail demografici@comune.corteolona.pv.it GUIDA AI SERVIZI DEMOGRAFICI

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI DELL UFFICIO ELETTORALE DI SEZIONE

VERBALE DELLE OPERAZIONI DELL UFFICIO ELETTORALE DI SEZIONE Elezione del Consiglio regionale e del Presidente della Giunta regionale REGIONE TOSCANA ELEZIONI REGIONALI 20.. Comune di.. (Provincia di ) Sezione n. ELEZIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE E DEL PRESIDENTE

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SENATO DEGLI STUDENTI (emanato con decreto rettorale 12 dicembre 2013 n. 698) INDICE

REGOLAMENTO DEL SENATO DEGLI STUDENTI (emanato con decreto rettorale 12 dicembre 2013 n. 698) INDICE REGOLAMENTO DEL SENATO DEGLI STUDENTI (emanato con decreto rettorale 12 dicembre 2013 n. 698) INDICE TITOLO 1 - NORME ORGANIZZATIVE E PROCEDURALI Articolo 1 (Natura e finalità del regolamento) Articolo

Dettagli

Circolare telegrafica urgentissima n. 7/08 Roma, 11 febbraio 2008 Precedenza assoluta AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA

Circolare telegrafica urgentissima n. 7/08 Roma, 11 febbraio 2008 Precedenza assoluta AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA Circolare telegrafica urgentissima n. 7/08 Roma, 11 febbraio 2008 Precedenza assoluta AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA AI COMMISSARI DEL GOVERNO NELLE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO LORO SEDI AL PRESIDENTE

Dettagli

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI CIRCOLARE N. 24 / 2016 Roma, 29 aprile 2016 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA (ESCLUSI I PREFETTI DEL FRIULI-VENEZIA GIULIA E DELLA SICILIA) LORO SEDI e, per conoscenza: AI PREFETTI DEL FRIULI-VENEZIA GIULIA

Dettagli

GESTIONE INFORMATIVA DEGLI UTENTI STRANIERI IN REGIME DI PRONTO SOCCORSO, DI RICOVERO E AMBULATORIALE

GESTIONE INFORMATIVA DEGLI UTENTI STRANIERI IN REGIME DI PRONTO SOCCORSO, DI RICOVERO E AMBULATORIALE U.o.s. Sistema Informativo Ospedaliero (SIO) GESTIONE INFORMATIVA DEGLI UTENTI STRANIERI IN REGIME DI PRONTO SOCCORSO, DI RICOVERO E AMBULATORIALE ACCETTAZIONE, DIMISSIONE, PRENOTAZIONE (per la corretta

Dettagli

C./CL. A028/ED. ARTISTICA

C./CL. A028/ED. ARTISTICA POSTI DEL POTENZIAMENTO 2015/16 - FASE C SC. SEC. di I GRADO L. 107/2015 (ART. 1 CO. 98 LETT.C) C./CL. A028/ED. ARTISTICA I.C. ALBERTI TORINO A028 1 ALIGHIERI TORINO A028 1 ALVARO - MODIGLIANI TORINO A028

Dettagli

IL CITTADINO COMUNITARIO IN ANAGRAFE

IL CITTADINO COMUNITARIO IN ANAGRAFE IL CITTADINO COMUNITARIO IN ANAGRAFE D.Lgs. 30/2007 1 PAESI MEMBRI DELL UNIONE EUROPEA 1. Austria 2. Belgio 3. Bulgaria 4. Cipro 5. Danimarca 6. Estonia 7. Finlandia 8. Francia 9. Germania 10. Grecia 11.

Dettagli

Il Consiglio Regionale ha approvato. Il Commissario del Governo ha apposto il visto. Il Presidente della Giunta Regionale promulga la seguente legge:

Il Consiglio Regionale ha approvato. Il Commissario del Governo ha apposto il visto. Il Presidente della Giunta Regionale promulga la seguente legge: Legge Regione Campania n. 11 del 28/02/1987 (pubblicata sul BURC n. 14bis del 17/03/87) Norme per la tenuta degli Albi delle Imprese Artigiane e disciplina delle Commissioni Provinciali e Regionale per

Dettagli

I riferimenti relativi sono.

I riferimenti relativi sono. Via Coazze n.18 10138 Torino Tel. n. 011 4404311 Fax n. 4477070 Ufficio Diplomi ed Equipollenze NOTIZIE UTILI PER IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO CONSEGUITI ALL ESTERO I requisiti necessari per

Dettagli

Circolare N.26 del 12 Febbraio 2013. Permessi elettorali. Guida alle elezioni del 24-25 febbraio 2013

Circolare N.26 del 12 Febbraio 2013. Permessi elettorali. Guida alle elezioni del 24-25 febbraio 2013 Circolare N.26 del 12 Febbraio 2013 Permessi elettorali. Guida alle elezioni del 24-25 febbraio 2013 Permessi elettorali: guida alle elezioni del 24-25 febbraio 2013 Gentile cliente, con la presente desideriamo

Dettagli

1. IMMATRICOLAZIONE CITTADINI COMUNITARI E CITTADINI ITALIANI CON TITOLO DI STUDIO CONSEGUITO ALL'ESTERO.

1. IMMATRICOLAZIONE CITTADINI COMUNITARI E CITTADINI ITALIANI CON TITOLO DI STUDIO CONSEGUITO ALL'ESTERO. ISTRUZIONI PER L'IMMATRICOLAZIONE ALL UNIVERSITA DI ROMA TOR VERGATA DI CITTADINI ITALIANI E COMUNITARI CON TITOLO DI STUDIO CONSEGUITO ALL'ESTERO, CITTADINI NON COMUNITARI LEGALMENTE SOGGIORNANTI IN ITALIA,

Dettagli

Requisiti di ammissione Diploma di istruzione secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto idoneo.

Requisiti di ammissione Diploma di istruzione secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto idoneo. Immatricolazioni Anno Accademico 2015-2016 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO: LM85 bis - SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA Posti disponibili al I anno: 175 - contingente autorizzato a.a. 2015-2016

Dettagli

ELEZIONE DEI DELEGATI DEI LAVORATORI ASSOCIATI IN SENO AGLI ORGANI DI PREVEDI

ELEZIONE DEI DELEGATI DEI LAVORATORI ASSOCIATI IN SENO AGLI ORGANI DI PREVEDI ELEZIONE DEI DELEGATI DEI LAVORATORI ASSOCIATI IN SENO AGLI ORGANI DI PREVEDI 1) Indizione delle elezioni Almeno 5 mesi prima della scadenza del mandato dei componenti l Assemblea dei delegati, il Consiglio

Dettagli

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI CIRCOLARE URGENTISSIMA N. 2 / 2013 Roma, 04/01/2012 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA AI COMMISSARI DEL GOVERNO NELLE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO AL PRESIDENTE DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA

Dettagli

SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA FACOLTA DI INGEGNERIA DELL INFORMAZIONE INFORMATICA E STATISTICA

SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA FACOLTA DI INGEGNERIA DELL INFORMAZIONE INFORMATICA E STATISTICA ELEZIONI DEI RAPPRESENTANTI DEGLI STUDENTI NELL ASSEMBLEA DI FACOLTA' Art. 1 Indizione delle elezioni Le elezioni dei rappresentanti degli studenti in Assemblea di Facoltà (AdF) si svolgono ogni tre anni.

Dettagli

Ricerca e innovazione

Ricerca e innovazione CAPITOLO 11 Ricerca e innovazione Alla base del progresso Ricerca e innovazione costituiscono una determinante indiretta del benessere. Sono alla base del progresso sociale ed economico e danno un contributo

Dettagli

ART. 1 BANDO DI AUDIZIONE PER ARTISTI DEL CORO PRESSO LA FONDAZIONE TEATRO REGIO DI TORINO

ART. 1 BANDO DI AUDIZIONE PER ARTISTI DEL CORO PRESSO LA FONDAZIONE TEATRO REGIO DI TORINO ART. 1 BANDO DI AUDIZIONE PER ARTISTI DEL CORO PRESSO LA FONDAZIONE TEATRO REGIO DI TORINO La Fondazione Teatro Regio di Torino bandisce un audizione per i seguenti timbri vocali: SOPRANI MEZZOSOPRANI/CONTRALTI

Dettagli

ELEZIONI REGIONALI E COMUNALI DEL 31 MAGGIO 2015 ed eventuale turno di ballottaggio delle elezioni Regionali e Comunali del 14 GIUGNO 2015

ELEZIONI REGIONALI E COMUNALI DEL 31 MAGGIO 2015 ed eventuale turno di ballottaggio delle elezioni Regionali e Comunali del 14 GIUGNO 2015 ELEZIONI REGIONALI E COMUNALI DEL 31 MAGGIO 2015 ed eventuale turno di ballottaggio delle elezioni Regionali e Comunali del 14 GIUGNO 2015 Calendario delle operazioni elettorali LEGGE REGIONALE 22 maggio

Dettagli

Le Convenzioni Internazionali. Sede Regionale Piemonte Team Convenzioni Internazionali

Le Convenzioni Internazionali. Sede Regionale Piemonte Team Convenzioni Internazionali Le Convenzioni Internazionali Sede Regionale Piemonte Team Convenzioni Internazionali La normativa internazionale in materia di sicurezza sociale Regolamenti comunitari Accordi e Convenzioni Bilaterali

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL PRESIDENTE E DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DI ANCI LOMBARDIA

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL PRESIDENTE E DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DI ANCI LOMBARDIA REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL PRESIDENTE E DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DI ANCI LOMBARDIA (approvato in data 4 luglio 2014 dal Consiglio Direttivo Regionale) Art. 1 Organo elettivo 1) Spetta all Assemblea

Dettagli

REGOLARIZZAZIONE COLF E BADANTI

REGOLARIZZAZIONE COLF E BADANTI REGOLARIZZAZIONE COLF E BADANTI EX ART. 1 TER Legge 102/2009 DI COSA SI TRATTA? La procedura prevista dall art. 1ter della L. 102/2009 è finalizzata all emersione del lavoro in nero svolto nei seguenti

Dettagli

Prefettura - Ufficio territoriale del Governo di Sondrio Prot. n. 575 /2013/EL Sondrio, 8 gennaio 2013

Prefettura - Ufficio territoriale del Governo di Sondrio Prot. n. 575 /2013/EL Sondrio, 8 gennaio 2013 Prot. n. 575 /2013/EL Sondrio, 8 gennaio 2013 Pubblicata sull area riservata SIGNORI SINDACI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA LORO SEDI SIGNORI SEGRETARI COMUNALI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA LORO SEDI OGGETTO:

Dettagli

III LEZIONE - DISPOSIZIONI SULL INGRESSO/SOGGIORNO NEL TERRITORIO DELLO STATO.

III LEZIONE - DISPOSIZIONI SULL INGRESSO/SOGGIORNO NEL TERRITORIO DELLO STATO. 2 MODULO - TESTO UNICO SULL IMMIGRAZIONE III LEZIONE - DISPOSIZIONI SULL INGRESSO/SOGGIORNO NEL TERRITORIO DELLO STATO. VISTO DI INGRESSO à Per entrare nel territorio italiano si deve richiedere un visto

Dettagli

SERVIZI DEMOGRAFICI. VERSIONE SPERIMENTALE Iscrizione anagrafica cittadini comunitari

SERVIZI DEMOGRAFICI. VERSIONE SPERIMENTALE Iscrizione anagrafica cittadini comunitari Iscrizione anagrafica cittadini comunitari Dirigente: Emilia D Alisera Responsabile del servizio: P.O. Laura Scarpellini Responsabile del procedimento: L ufficiale d anagrafe che riceve la richiesta di

Dettagli

Circolare n. 11/ 2015 Roma, 8 aprile 2015 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA AI COMMISSARI DEL GOVERNO NELLE PROVINCE AUTONOME DI

Circolare n. 11/ 2015 Roma, 8 aprile 2015 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA AI COMMISSARI DEL GOVERNO NELLE PROVINCE AUTONOME DI Circolare n. 11/ 2015 Roma, 8 aprile 2015 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA LORO SEDI e, per conoscenza: AI COMMISSARI DEL GOVERNO NELLE PROVINCE AUTONOME DI AL PRESIDENTE DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA

Dettagli