REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 760 del O G G E T T O

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 760 del O G G E T T O"

Transcript

1 REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 760 del O G G E T T O Impegnative di Cura Domiciliare per persone con grave disabilità psichica e intellettiva (ICDp) e Impegnative di Cura Domiciliare per persone con grave disabilità fisico-motoria (ICDf) ex DGR 1338/2013 e Decreto 173/2013 ottavo provvedimento anno Proponente: Coordinamento dei Direttori di Distretto SS. Anno Proposta: 2014 Numero Proposta:

2 Il Responsabile del Coordinamento dei Direttori di Distretto riferisce quanto segue: Nell ambito della normativa nazionale di riferimento, costituita dal DPCM Atto di indirizzo e coordinamento in materia di prestazioni socio-sanitarie e dal DPCM Definizione dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA), con la DGR 1338 del la Regione Veneto riprogramma le prestazioni in materia di domiciliarità, di cui alla LR 30/2009, istituendo l Impegnativa di Cura Domiciliare (ICD) in luogo dell Assegno di Cura per le persone non autosufficienti e degli interventi per l aiuto personale e per la vita indipendente per le persone con disabilità. Successivamente, con Decreto n. 173 del a firma del Segretario Regionale alla Sanità, la Regione Veneto ha modificato i requisiti di accesso alle ICDp e ICDf indicati in DGR 1338/2013, in merito alla compatibilità delle ICD con altri interventi effettuati tramite altre tipologie assistenziali erogate con il Fondo per la Non Autosufficienza, all indennità di accompagnamento per le ICDp, al valore economico unitario delle ICDp e ICDf, al limite di età per le ICDf, alla transizione dalla programmazione 2013 e all attuazione del DPCM 3 dicembre 2013 in materia di ISEE, che costituisce un fattore di calcolo per il punteggio assegnato alla domanda di ICD. La normativa regionale sopraindicata stabilisce che il procedimento di presentazione, registrazione e valutazione in UVMD delle domande di ICD sia senza soluzione di continuità nel corso dell anno. Pertanto, secondo i bisogni e le progettualità delle persone con disabilità richiedenti, è necessario predisporre più provvedimenti per l approvazione del finanziamento di ICDp e ICDf, nei limiti dell ipotesi di risorse regionali erogate a questa Azienda ULSS nel 2014, come di seguito specificato. Con Delibera del Direttore Generale n. 63 del questa Azienda ULSS ha approvato il primo impegno di spesa per il 2014 per 66 Impegnative di Cura Domiciliari per utenti con grave disabilità psichica e intellettiva (ICDp) e per 52 Impegnative di Cura Domiciliari per utenti con grave disabilità fisico-motoria (ICDf), assegnate secondo il procedimento indicato dalla DGR n del e valide a partire dal , sulla base delle domande presentate, registrate e valutate in sede di UVMD. Con Delibera del Direttore Generale n. 177 del questa Azienda ULSS ha approvato il secondo impegno di spesa per il 2014 per 26 Impegnative di Cura Domiciliari per utenti con grave disabilità psichica e intellettiva (ICDp) e per 6 Impegnative di Cura Domiciliari per utenti con grave disabilità Con Delibera del Direttore Generale n. 309 del questa Azienda ULSS ha approvato il terzo impegno di spesa per il 2014 per 13 Impegnative di Cura Domiciliari per utenti con grave disabilità psichica e intellettiva (ICDp) e per 4 Impegnative di Cura Domiciliari per utenti con grave disabilità Con Delibera del Direttore Generale n. 396 del questa Azienda ULSS ha approvato il quarto impegno di spesa per il 2014 per 4 Impegnative di Cura Domiciliari per utenti con grave disabilità psichica e intellettiva (ICDp) e per 2 Impegnative di Cura Domiciliari per utenti con grave disabilità Con Delibera del Direttore Generale n. 490 del questa Azienda ULSS ha approvato il quinto impegno di spesa per il 2014 per 6 Impegnative di Cura Domiciliari per utenti con grave disabilità 2

3 psichica e intellettiva (ICDp) e per 1 Impegnativa di Cura Domiciliare per utenti con grave disabilità Con Delibera del Direttore Generale n. 562 del questa Azienda ULSS ha approvato il sesto impegno di spesa per il 2014 per 3 Impegnative di Cura Domiciliari per utenti con grave disabilità psichica e intellettiva (ICDp) e per nessuna Impegnativa di Cura Domiciliare per utenti con grave disabilità fisico-motoria (ICDf), sulla base delle domande presentate, registrate e valutate in sede di UVMD. Con Delibera del Direttore Generale n. 651 del questa Azienda ULSS ha approvato il settimo impegno di spesa per il 2014 per 9 Impegnative di Cura Domiciliari per utenti con grave disabilità psichica e intellettiva (ICDp) e per 3 Impegnativ di Cura Domiciliare per utenti con grave disabilità Successivamente, alla data del , gli Uffici competenti distrettuali hanno registrato e valutato, in sede di UVMD, 8 ulteriori domande valide per ICDp, presentate da persone con grave disabilità psichica e intellettiva e 2 ulteriori domande valida per ICDf, presentate da persone con grave disabilità fisico-motoria. Con il presente provvedimento si propone di finanziare le 8 domande valide di ICDp, presentate da persone con grave disabilità psichica e intellettiva, per le quali è ipotizzato, secondo i progetti approvati in UVMD, un impegno di spesa per il 2014 pari a ,33, che troverà copertura nel bilancio sanitario 2014 Fondo per la Non Autosufficienza. Tale impegno potrà essere integrato nel corso dell anno, entro i limiti di spesa deliberati dalla Regione per il 2014, e potrà finanziare ulteriori domande di accesso a ICDp, anche nel caso di risparmi dovuti a interruzioni o rinunce al servizio da parte degli attuali beneficiari. E importante precisare che l impegno di spesa per le ICDp, oggetto del presente provvedimento e pari a ,33, sommato agli impegni di spesa già approvati nel 2014 per le ICDp con Delibera n. 63 del ( ,60), con Delibera n. 177 del ( ,72), con Delibera n. 309 del ( ,73), con Delibera n. 396 del ( ,89), con Delibera n. 490 del (17.340,45), con Delibera n. 562 del ( 7.506,87) e con Delibera n. 651 del ( ,95) è comunque inferiore all ipotesi di finanziamento regionale per il 2014 per le ICDp, pari a ,00. Inoltre, con il presente provvedimento si propone di finanziare 2 domande valide di ICDf, presentate da persone con grave disabilità fisico-motoria, per le quali è ipotizzato, secondo il progetto approvato in UVMD, un impegno di spesa per il 2014 pari a 3.200,00, che troverà copertura nel bilancio sanitario 2014 Fondo per la Non Autosufficienza. Tale impegno potrà essere integrato nel corso dell anno entro i limiti di spesa deliberati dalla Regione per il 2014, e potrà finanziare ulteriori domande di accesso a ICDf, anche nel caso di risparmi dovuti a interruzioni o rinunce al servizio da parte degli attuali beneficiari. E importante precisare che l impegno di spesa per le ICDf, oggetto del presente provvedimento e pari a 3.200,00, sommato agli impegni di spesa già approvati nel 2014 per le ICDf con Delibera n. 63 del ( ,00), con Delibera n. 177 del ( ,00), con Delibera n. 309 del ( ,00), con Delibera n. 396 del ( 3.956,67) e con Delibera n. 651 del 3

4 ( 6.166,67), è comunque inferiore all ipotesi di finanziamento regionale per il 2014 per le ICDf pari a ,00. Pertanto, con il presente provvedimento si definiscono gli impegni di spesa sopra indicati, nelle more dell approvazione del Fondo per la Non Autosufficienza 2014 erogato a questa Azienda ULSS e di eventuali ulteriori indicazioni regionali, aventi oggetto ulteriori specifiche relative ai requisiti di accesso alle ICDp e alle ICDf, a seguito dei quali il presente provvedimento potrà essere oggetto di integrazioni. Il medesimo Responsabile ha attestato l avvenuta regolare istruttoria della pratica anche in relazione alla sua compatibilità con la vigente legislazione regionale e statale in materia. I Direttori Amministrativo, Sanitario e dei Servizi Sociali e della Funzione Territoriale hanno espresso parere favorevole per quanto di rispettiva competenza. Sulla base di quanto sopra IL DIRETTORE GENERALE DELIBERA 1. di dare atto che per le Impegnative di Cura Domiciliare per persone con grave disabilità psichica e intellettiva (ICDp), oggetto del presente provvedimento, si stima una spesa per l anno 2014 pari a ,33, che trova copertura nel bilancio sanitario 2014 Fondo per la Non Autosufficienza; 2. di dare atto che per le Impegnative di Cura Domiciliare per persone con grave disabilità fisicomotoria (ICDf), oggetto del presente provvedimento, si stima una spesa per l anno 2014 pari a 3.200,00, che trova copertura nel bilancio sanitario 2014 Fondo per la Non Autosufficienza; 3. di intervenire, con eventuale successivo atto, per modificare gli importi indicati nel presente provvedimento, qualora da parte della Regione Veneto vi siano ulteriori indicazioni relative ai requisiti specifici di accesso alle ICDp e alle ICDf nel 2014; 4. di intervenire, con eventuale successivo atto, per modificare gli importi indicati nel presente provvedimento, qualora da parte della Regione Veneto vi sia un sotto finanziamento del Fondo per la Non Autosufficienza ***** 4

5 Parere favorevole, per quanto di competenza: Il Direttore Amministrativo (F.to Dr. Roberto Toniolo) Il Direttore Sanitario (F.to Dr. Francesco Buonocore) Il Direttore dei Servizi Sociali e della Funzione Territoriale (F.to Dr. Paolo Fortuna) IL DIRETTORE GENERALE (F.to Ing. Ermanno Angonese) Il presente atto è eseguibile dalla data di adozione. Il presente atto è proposto per la pubblicazione all Albo on-line dell Azienda con le seguenti modalità: Oggetto e contenuto Copia del presente atto viene inviato in data odierna al Collegio Sindacale (ex art. 10, comma 5, L.R , n. 56). IL RESPONSABILE PER LA GESTIONE ATTI DEL SERVIZIO AFFARI LEGALI E AMMINISTRATIVI GENERALI Vicenza, Copia conforme all originale, composta di n. amministrativo. Vicenza, fogli (incluso il presente), rilasciata per uso IL RESPONSABILE PER LA GESTIONE ATTI DEL SERVIZIO AFFARI LEGALI E AMMINISTRATIVI GENERALI 5

6 Prot. N AL DIRETTORE GENERALE Le trasmetto con proposta di adozione l allegato schema di delibera, la cui premessa costituisce la relazione-proposta di questo Servizio/Ufficio. Attesto l avvenuta regolare istruttoria della pratica e la sua compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale disciplinante la materia e/o la fattispecie. OGGETTO DELLA DELIBERAZIONE Impegnative di Cura Domiciliare per persone con grave disabilità psichica e intellettiva (ICDp) e Impegnative di Cura Domiciliare per persone con grave disabilità fisico-motoria (ICDf) ex DGR 1338/2013 e Decreto 173/2013 ottavo provvedimento anno Vicenza, Il Direttore/Dirigente Si attesta la congruità del presente atto agli indirizzi e obiettivi dipartimentali. Data Il presente atto è pervenuto al Servizio Finanziario e Fiscale. La presente proposta è stata correttamente imputata al conto. Data Il presente atto è pervenuto al: Il Direttore del Dipartimento Il Direttore del Servizio - Direttore Amministrativo il - Direttore Sanitario il - Direttore dei Servizi Sociali e della Funzione Territoriale il Note: Gestione Atti del Servizio Affari Legali e Amministrativi Generali Si attesta che la presente proposta di delibera è pervenuta a questa Sezione da parte del Servizio proponente il giorno Il Responsabile Adottato il al n. Il Responsabile ========================================================================= 6