1/c Conto corrente Mongolfiera destinato ai pensionati

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1/c Conto corrente Mongolfiera destinato ai pensionati"

Transcript

1 Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo Sulle operazioni e servizi Offerti alla clientela 1/c Conto corrente Mongolfiera destinato ai pensionati INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca della Provincia di Rimini società cooperativa per azioni, Via Bucci, Morciano di Romagna (RN). Tel. 0541/ Fax 0541/ e- mail: / Sito internet: Iscrizione n all Albo delle Banche, di cui all articolo 13 del Dlgs n. 385 del CHE COS E IL CONTO CORRENTE Il conto corrente di corrispondenza è un contratto con il quale la Banca svolge un servizio di cassa per conto del Cliente custodendone il denaro e mantenendolo nella disponibilità dello stesso. Il Cliente può effettuare versamenti in contante, di assegni bancari e circolari e titoli similari salvo buon fine, ricevere bonifici e bancogiri, nonché effettuare prelevamenti, trarre assegni, disporre pagamenti diversi, domiciliazione di utenze, e pagamenti ripetitivi (R.I.D. passivi), dare ordini di trasferimento fondi, nei limiti del saldo disponibile. Le operazioni ivi registrate vengono periodicamente comunicate al Cliente, mediante l'invio dell'estratto conto. Sul conto corrente possono essere regolate anche operazioni connesse ad altri rapporti bancari disciplinati dai relativi contratti, quali, ad esempio, deposito titoli, aperture di credito, mutui, carte di credito e di debito, incassi e pagamenti anche elettronici. Quando le operazioni di trasferimento di fondi, i servizi di pagamento o di incasso elettronici sono disposti anche con strumenti di pagamento - all'interno del Spazio economico europeo, la Banca vi darà corso nel rispetto delle specifiche disposizioni di legge che regolano i sistemi di pagamento, e in conformità a quanto disposto dal relativo contratto quadro. Il conto corrente deve essere utilizzato dal Cliente entro il saldo creditore presente sul conto. Il Cliente ha diritto di utilizzare il conto a debito solo dopo aver concordato con la banca la concessione di un affidamento in conto corrente. In assenza di un affidamento la banca può rifiutare di eseguire Aggiornato al 09/02/2015 Pagina 1

2 le operazioni disposte dal Cliente per le quali sul conto non siano presenti i fondi sufficienti. Il saldo debitore si può determinare a seguito dell addebito di disposizioni del Cliente autorizzate dalla banca (ad esempio carte di debito/credito, interessi, commissioni, spese, ecc.). Principali rischi (generici e specifici) Tra i principali rischi, vanno tenuti presenti: variazione in senso sfavorevole delle condizioni economiche (tasso di interesse creditore; tasso di interesse debitore, commissioni e spese del servizio, spese delle singole operazioni di pagamento) ove contrattualmente previsto; utilizzo fraudolento da parte di terzi del libretto degli assegni, nel caso di smarrimento e sottrazione, e di eventuali atti dispositivi apparentemente riferibili al cliente; pertanto va osservata la massima attenzione nella custodia del libretto degli assegni e dei relativi moduli di richiesta; traenza di assegni bancari che risultino senza provvista al momento della presentazione al pagamento, con conseguente iscrizione nella Centrale d'allarme Interbancaria, istituita presso la Banca d'italia, qualora non intervenga il pagamento ai sensi della normativa vigente; rischio di controparte, cioè l eventualità che la banca non sia in grado di rimborsare al correntista, in tutto o in parte, il saldo disponibile. Per questa ragione la banca aderisce al sistema di garanzia dei depositi fondo interbancario di tutela dei depositi (F. I. T. D.), che assicura a ciascun correntista una copertura fino a euro per ciascun correntista. il rischio che la remunerazione delle somme depositate, assolvendo il rapporto principalmente ad una funzione di cassa, non risulti sufficiente a difendere il capitale dall inflazione; qualora il conto non abbia avuto movimento da oltre un anno e presenti un saldo creditore non superiore a 258,23, la Banca ha facoltà di estinguere il rapporto mantenendo la somma a disposizione del Cliente e, comunque, cessa di corrispondere gli interessi, di addebitare le spese di gestione del conto corrente e di inviare l'estratto conto; nel caso in cui il conto corrente non registri movimenti da oltre un anno e presenti un saldo creditore non superiore a 2.500,00, la banca è esentata dall'inviare le comunicazioni periodiche previste per legge; estinzione del rapporto e destinazione delle somme dello stesso al Fondo di cui all art. 1 comma 343 legge 266/2008 in caso in cui il conto non venga movimentato dal/i titolare/i per almeno 10 anni consecutivi - cd. Conto dormiente - (D.P.R. n.116 del 22/06/2007); rischio che la banca rifiuti l esecuzione di un operazione di pagamento, per i motivi contrattualmente stabiliti, nel rispetto del D. lgs 11/2010 (ad es. mancanza codice IBAN, mancanza fondi, contrarietà a norme di diritto nazionale e/o comunitario): in tal caso la banca comunicherà al cliente il rifiuto e, ove possibile, i relativi motivi oltre alle procedure di correzione di eventuali errori, fatta eccezione per il caso che detta comunicazione sia contraria al diritto nazionale e/o comunitario; rischio di utilizzo fraudolento da parte di terzi, in caso di smarrimento e/o sottrazione, degli strumenti di pagamento (ad es. bancomat, token in caso di internet banking) e dei relativi codici di sicurezza. Pertanto il Cliente abilitato all'uso di uno strumento di pagamento ha l'obbligo: di utilizzare lo strumento di pagamento in conformità con i termini che ne regolano l'emissione e l'uso, secondo quanto previsto nei singoli contratti sottoscritti dal cliente; adottare, non appena riceve uno strumento di pagamento, le misure idonee a garantire la sicurezza dei dispositivi personalizzati che ne consentono l'uso, prestando la massima attenzione nella custodia dello strumento di pagamento e dei relativi codici Aggiornato al 09/02/2015 Pagina 2

3 di sicurezza, nonché osservando la massima riservatezza dei medesimi codici di sicurezza; comunicare senza indugio alla Banca con le modalità previste nei singoli contratti sottoscritti dal cliente - lo smarrimento, il furto, l'appropriazione indebita o l'uso non autorizzato dello strumento di pagamento non appena ne viene a conoscenza. rischio di cambio valutario nel caso di ordini di pagamento da eseguire in una valuta diversa da quella in cui è denominato il conto; rischio che la Banca possa bloccare l utilizzo di uno strumento di pagamento utilizzabile sul conto, se ricorre un giustificato motivo relativo anche ad uno solo dei seguenti motivi: a)sicurezza dello strumento; b)sospetto di un suo utilizzo fraudolento o non autorizzato; c)significativo aumento del rischio che il Cliente non ottemperi agli obblighi di pagamento, se all utilizzo dello strumento di pagamento è connessa una linea di credito concessa al Cliente. La Banca informa del blocco il Cliente, anche in via telefonica o telematica, salvo che ciò non sia contrario a ragioni di sicurezza o a disposizioni di legge o regolamento. Se vengono meno le ragioni del blocco, la Banca riattiva lo strumento di pagamento o ne emette uno nuovo in sostituzione di quello precedentemente bloccato; rischio che l operazione di pagamento non venga eseguita, o sia eseguita in modo inesatto, a causa dell erroneità dell identificativo unico (ad es. codice IBAN) fornito dal cliente; rischio che l operazione di pagamento non autorizzata, o eseguita in modo inesatto, non possa essere rettificata ove il cliente non presenti alla Banca la relativa richiesta nei termini contrattualmente stabiliti (13 mesi dalla data dell operazione o 60 giorni dalla data dell operazione in caso di cliente non consumatore né microimpresa). Per saperne di più: la Guida pratica al conto corrente, che orienta nella scelta del conto, è disponibile sul sul sito della banca e presso tutte le Filiali della banca. CHE COS E IL BANCOMAT La funzione Bancomat è il servizio in forza del quale la banca (emittente), attraverso il rilascio di una Carta, consente al correntista (c.d. titolare ) di effettuare prelievi di denaro entro massimali di utilizzo stabiliti dal contratto - presso sportelli automatici (ATM) contraddistinti dal marchio Bancomat, digitando un codice segreto (c.d. P.I.N., Personal Identification Number ). La Funzione PagoBANCOMAT: è il servizio in forza del quale il correntista, entro limiti di importo contrattualmente previsti e nell ambito delle disponibilità presenti nel conto, può compiere acquisti di beni e servizi presso esercizi commerciali convenzionati che espongono il marchio "PagoBAN- COMAT"digitando il citato codice segreto. Insieme alle funzioni Bancomat e Pagobancomat (operatività domestica) possono coesistere Marchi (Mastercard e Visa) che consentono l utilizzo della carta di debito nei rispettivi circuiti internazionali. Principali rischi (generici e specifici) Tra i principali rischi, vanno tenuti presenti: variazione in senso sfavorevole delle condizioni economiche (commissioni e spese del servizio) ove contrattualmente previsto; Aggiornato al 09/02/2015 Pagina 3

4 utilizzo fraudolento da parte di terzi della Carta e del P.I.N., nel caso di smarrimento e sottrazione, con conseguente possibilità di utilizzo da parte di soggetti non legittimati. Pertanto va osservata la massima attenzione nella custodia della Carta e del P. I. N., nonché la massima riservatezza nell uso del medesimo P.I.N.; nei casi di smarrimento e sottrazione il cliente è tenuto a richiedere immediatamente il blocco della Carta, secondo le modalità contrattualmente previste; nel caso di irregolare utilizzazione della Carta da parte del titolare e di conseguente revoca, da parte dell emittente, dell autorizzazione ad utilizzare la carta, i dati relativi alla stessa ed alle generalità del titolare sono comunicati, ai sensi della normativa vigente, alla Centrale d allarme interbancaria, istituita presso la Banca d Italia. CHE COS E L APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE Con l'apertura di credito in conto corrente la Banca tiene a disposizione del Cliente una determinata somma di denaro per un dato periodo di tempo o a tempo indeterminato, con facoltà per il Cliente di addebitare il conto corrente oltre il saldo disponibile e nei limiti della somma accordata. Salvo diverso accordo, il Cliente può utilizzare (anche mediante emissione di assegni bancari) in una o più volte l'importo messogli a disposizione e può con successivi versamenti, nonché bonifici o altri accrediti, ripristinare la disponibilità di credito, con facoltà dello stesso Cliente di riutilizzare le rimesse ma sempre nel limite della somma messagli a disposizione dalla Banca. Il Cliente è tenuto ad utilizzare l apertura di credito entro i limiti della somma messagli a disposizione e la Banca non è obbligata ad eseguire operazioni che comportino il superamento di detti limiti (c.d. sconfinamento). Se la Banca decide di dare ugualmente seguito a simili operazioni, ciò non la obbliga a seguire lo stesso comportamento in situazioni analoghe, e la autorizza ad applicare tassi e condizioni pattuiti per detta fattispecie. Principali rischi (generici e specifici) Tra i principali rischi, vanno tenuti presenti: rischio tasso; possibili variazioni in senso sfavorevole, sulla base delle fluttuazioni di mercato, dei tassi applicati al conto corrente; per esempio l aumento del tasso cosiddetto passivo o dare comporterebbe l incremento degli interessi da pagare sull utilizzo del fido; rischio variazione delle condizioni economiche applicate al conto corrente, diverse dal tasso, qualora sia contrattualmente previsto (spese, commissioni, ecc); per esempio l aumento delle spese per l invio dell estratto conto comporta un maggior onere a carico del cliente; rischio cambio, variabilità del tasso di cambio, qualora l apertura di credito sia utilizzabile in valuta estera, per esempio dollari USA, un indebolimento del cambio del dollaro nei confronti dell Euro comporterebbe la diminuzione, del controvalore in Euro, della esposizione del cliente nei confronti della banca. rischio di escussione delle eventuali garanzie personali richieste dalla Banca a supporto dei fidi concessi, nell eventualità di utilizzo non corretto dell affidamento; per esempio a fronte di un conto che presenta costantemente saldi eccedenti le linee di credito concesse, la Banca potrebbe chiedere la sistemazione della esposizione direttamente ai garanti, in presenza di fideiussioni rilasciate da terzi. Aggiornato al 09/02/2015 Pagina 4

5 PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE QUANTO PUO COSTARE IL CONTO CORRENTE Indicatore Sintetico di Costo (ISC) PROFILO SPORTELLO ONLINE Giovani (1) Non adatto Famiglie con operatività bassa (1) Non adatto Famiglie con operatività media (1) Non adatto Famiglie con operatività elevata (1) Non adatto Pensionati con operatività bassa (1) 69,94 69,94 (2) Pensionati con operatività media (1) 111,13 111,13 (2) Conto a consumo operatività bassa (1) Non adatto Oltre a questi costi vanno considerati l imposta di bollo obbligatoria per legge indicata nella sezione operatività corrente e gestione della liquidità, gli eventuali interessi attivi e/o passivi maturati sul conto e le spese per l apertura del conto. I costi riportati nella tabella sono orientativi e si riferiscono al profilo di operatività, stabilito dalla Banca d Italia, meramente indicativo di conti correnti privi di fido. Per saperne di più (1) stipula del contratto solo presso le Filiali della banca (2) con canone annuo di Home Banking gratuito QUANTO PUO COSTARE IL FIDO IPOTESI Ai fini del computo del T.A.E.G. abbiamo ipotizzato i seguenti elementi -affidamento a tempo indeterminato di 1.500,00; - tasso d interesse debitore: -TAN 14,50% -TAE 15,307% T.A.E.G. 27,85% Non potendo conoscere l evoluzione dei tassi per la durata dell affidamento si è ipotizzato che il tasso debitore rimanga immutato per tutta la durata del fido -C.M.F (commissione di messa a disposizione fondi) 2% (annuo) - Spese visure: non quantificabili, a priori, in ogni caso pari al costi sostenuti dalla banca; nell esempio abbiamo ipotizzato 30,00 - ISC C. Mongolfiera 90,54 (media degli ISC per i profili creati da Banca d Italia) Nel caso in cui la Banca, dietro richiesta del cliente, consenta a propria discrezione l utilizzo dell affidamento oltre i limiti dell importo totale del credito (c.d. extrafido), si applicheranno il Tasso Extrafido e la Commissione di Istruttoria Veloce (CIV) come indicati nella sezione Sconfinamenti Extrafido : entrambe le predette condizioni economiche incidono in modo rilevante sulla misura del T.A.E.G.. I costi riportati nella tabella sono orientativi e si riferiscono a ipotesi di operatività indicate dalla Banca d Italia. E possibile ottenere un calcolo personalizzato dei costi sul sito Aggiornato al 09/02/2015 Pagina 5

6 Le voci di spesa riportate nel prospetto che segue rappresentano, con buona approssimazione, la gran parte dei costi complessivi sostenuti da un consumatore medio titolare di un conto corrente. Questo vuol dire che il progetto non include tutte le voci di costo. Alcune delle voci escluse potrebbero essere importanti in relazione sia al singolo conto sia all operatività del singolo cliente. Prima di scegliere e firmare il contratto quindi è necessario leggere attentamente la sezione Altre condizioni economiche. VOCI DI COSTO Spese per l apertura del conto Non dovute Canone annuo 7,75 Numero di operazioni incluse nel canone Illimitate annuo Spese annue per conteggio interessi e 10,32 competenze Costo assegno 0,10 Bollo su assegni liberi 1,50 cadauno Spese per pagamento assegni respinti 5,50 oltre a spese reclamate Recupero spese per segnalazione in check truncation (assegno impagato, richiamato, revocato) 8,50 SPESE FISSE Gestione liquidità Commissione giornaliera su assegni sospesi in attesa di verifica/pagamento Spese per richiamo assegni comprensive di 4,34 a titolo di spese vive Spese per ritorno impagato di assegni sull Italia versati in conto Commissione per il ritorno di assegni insoluti richiamati e/o senza spese 7,50 25,00 9,00 minimo 25,00 massimo Oltre al spese di protesto reclamate 6,00 Spese per il rilascio di attestazione deposito per il pagamento di assegni protestati per mancanza fondi comprensive di bollo 1,29 11,00 Commissione per emissione assegni circolari reclamataci da Istituto Centrale Banche Popolari 1,50 per ogni assegno e- messo Aggiornato al 09/02/2015 Pagina 6

7 Canone annuo carta di debito nazionale (bancomat) circuito nazionale COGEBAN 7,75 Servizi di pagamento Canone annuo carta i debito internazionale Prodotto non offerto Canone annuo carta di credito Prodotto non adeguato Home banking Canone annuo per internet banking, Home Banking e phone banking Gratuito SPESE VARIABILI Gestione liquidità Servizi di pagamento Registrazione di ogni operazione non inclusa nel canone Registrazione di ogni operazione (si aggiunge al costo dell operazione): operazioni eseguite allo sportello operazioni eseguite on line (Home Banking) Invio estratto conto: Cartaceo Tramite Internet / Home Banking Prelievo sportello automatico presso la stessa banca in Italia Prelievo sportello automatico presso altra banca in Italia Utilizzo bancomat per pagamento a mezzo POS Bonifico con addebito in c/c: Commissione di servizio per negoziazione di valuta Domiciliazione utenze Gratuite Gratuite Gratuite 1,95 gratuito 0,50 0,50 nelle piazze ove la Banca non è presente; 2,00 ove la banca è presente Non sono previste commissioni Vedi tabella riportata in seguito 0,16% (minimo 2,60) Gratuito INTERESSI SOMME DEPOSI- TATE Interessi creditori Tasso creditore annuo nominale Tasso creditore annuo nominale effettivo 0,125% 0,125% FIDI E SCONFINA- MENTI Fidi Tasso debitore annuo nominale sulle somme utilizzate Tasso debitore annuo nominale effettivo sulle somme utilizzate Commissione di messa a disposizione di fondi (C. M. F.) Spese per mancato perfezionamento di pratiche di affidamento deliberate, su 0,50% trimestrale 14,500% 15,307% fino ,00 da ,00 Aggiornato al 09/02/2015 Pagina 7

8 CAPI- TALIZ- ZA- ZIONE Sconfinamenti extra - fido Sconfinamenti in assenza di fido Periodicità richiesta documentata del cliente, e non perfezionate dallo stesso Spese visura Tasso debitore annuo nominale sulle somme utilizzate Tasso debitore annuo nominale effettivo sulle somme utilizzate Commissione di istruttoria veloce 20,00 (*) Altre spese Non previste Tasso debitore annuo nominale sulle somme utilizzate Tasso debitore annuo nominale effettivo sulle somme utilizzate Commissione di istruttoria veloce 20,00 (*) Altre spese Non previste Trimestrale a ,00 200,00 oltre ,00 300,00 Ad oggi non quantificabili, ma in ogni caso pari al costi sostenuti dalla banca. 14,500% 15,307% 14,500% 15,307% DATA DISPONBILITA ECONOMICA PER IL BE- NEFICIARIO Versamento contanti Assegni circolari, vaglia Banca d Italia, Assegni bancari e assegni postali Bonifici in divisa (con conversione valutaria) Bonifici in euro, oltre che in lej rumeni e corone svedesi (senza conversione valutaria) Per consumatori e microimprese: stesso giorno di ricezione fondi; Per altri non consumatori: giorno successivo alla ricezione fondi 4 giorni lavorativi successivi alla data del versamento 2 giorni lavorativi Forex Stesso giorno di accredito in conto (*) La CIV è applicata in ogni caso in cui la Banca consente al cliente l utilizzo di somme di denaro o addebiti in c/c in misura eccedente rispetto saldo disponibile del c/c in mancanza d affidamento (scoperto di c/c), avuto riguardo al saldo disponibile di fine giornata. La commissione NON è applicata quando per gli sconfini di c/c il saldo passivo complessivo, anche se derivante da più addebiti, è inferiore o pari ad 1000,00 ed a una durata non superiore a 7 giorni oppure, in via alternativa, nel caso in cui lo sconfinamento si è verificato per effettuare un pagamento a favore della Banca, fermo restando che il cliente può beneficiare di detta esclusione per un massimo di una volta per ciascun trimestre. Il Tasso effettivo globale Medio (TEGM), previsto dall art. 2 della legge sull usura (l. n. 108/1996), relativo alle operazioni di apertura di credito in conto corrente, può essere consultato in filiale e sul sito della banca Aggiornato al 09/02/2015 Pagina 8

9 ESEMPI DI APPLICAZIONE DELLA C.I.V. 1) Esempio di calcolo ipotizzando uno scoperto di c/c verificatosi in aumento per addebiti eseguiti in giorni diversi Saldo disponibile Numero Addebiti Importo sconfinamento C.I.V ,00 4 per un totale 2.000,00 80,00 (20 x 4 addebiti) di 5.000,00 2) Esempio di calcolo ipotizzando uno scoperto di c/c di durata non superiore a 7 giorni e verificatosi una sola volta nel quadrimestre a causa di più addebiti nello stesso giorno o in giorni diversi, a condizione che il complessivo importo dello sconfinamento sia inferiore o pari ad 1.000,00 Saldo disponibile Numero Addebiti Durata sconf. Importo sconf. C.I.V ,00 3 per un totale 5 giorni 300,00 Non applicata di 1.300,00 3) Esempio di calcolo ipotizzando uno scoperto di c/c verificatosi una sola volta nel quadrimestre per effettuare un pagamento a favore della Banca (ad es. addebito in c/c della rata del mutuo); Saldo disponibile Numero Addebiti Importo sconfinamento C.I.V. 800,00 1 per un totale 700,00 Non applicata di 1.500,00 ALTRE CONDIZIONI ECONOMICHE OPERATIVITA CORRENTE E GESTIONE DELLA LIQUIDITA Rilascio Certificazioni, Dichiarazioni, Duplicati E Ricerche Spese per comunicazione dati a revisori 150,00 Spese per certificazione interessi 11,00 Spese per il rilascio di lettera di referenze bancarie 100,00 Spese per il rilascio dichiarazione sussistenza credito/debito ai fini successori 100,00 Spese per il rilascio di copie di quietanze, atti transattivi e piani di rientro (a foglio) 2,50 Spese per il rilascio dichiarazioni e/o certificazioni relative a qualunque rapporto richiesto, pendente o estinto, non previsto nelle voci sopra 100,00 Per tutte le richieste di documentazione non espressamente regolate dagli specifici Fogli Informativi relativi ai singoli prodotti/servizi, si applicano le seguenti spese: Duplicati Copie fotostatiche di documenti 7,50 Ricerche Spese per ogni ora di ricerca occupata dall impiegato addetto 30,00 (minimo 10,00) Bolli di legge Conti intestati a persone fisiche con un valore medio di giacenza annua pari o inferiore a 5.000,00 Conti intestati a persone fisiche con un valore medio di giacenza annua superiore a 5.000,00 Conti intestati a soggetti diversi dalle persone fisiche non previsti in misura di legge in misura di legge Aggiornato al 09/02/2015 Pagina 9

10 Termini decorsi i quali gli importi degli assegni bancari e circolari tratti ed emessi, rispettivamente, su o da Banche Italiane e versati in conto, nonché disposizioni RID inoltrate per l incasso non possono più essere stornati assegni bancari tratti sulla stessa filiale accreditante 3 giorni assegni circolari emessi dalla stessa banca accreditante 0 giorni altri assegni bancari su piazza esclusi quelli regolati in stanza fuori piazza 5 giorni altri assegni fuori piazza 5 giorni altri assegni circolari 5 giorni disposizioni domiciliate presso la banca accreditante RID ordinario 8 settimane La banca si riserva di prorogare i termini ora indicati solo in presenza di cause di forza maggiore ivi compresi gli scioperi del personale e lo smarrimento o sottrazione dei titoli verificatesi presso questa banca e/o presso corrispondenti, anche non bancari. Si precisa infine che la Banca trattaria, emittente o domiciliataria, scaduti i predetti termini, mantiene il diritto ove ne ricorrano i presupposti di agire direttamente nei confronti del cedente per il recupero dell importo dei titoli e o dei crediti indebitamente pagati. SERVIZI DI PAGAMENTO Carta di debito: canone annuo carta di debito nazionale (Bancomat) 7,75 limite massimo di prelievo giornaliero a mezzo ATM 250,00 limite massimo di prelievo mensile a mezzo ATM 1.500,00 limite massimo giornaliero di pagamento a mezzo POS 800,00 limite massimo mensile di pagamento a mezzo POS 800,00 spese per blocco Bancomat tramite banca 10,00 spese blocco tramite numero verde 20,00 Recupero spese per segnalazione blocco carte bancomat e Conad tramite banca 10,00 tramite numero verde 20,00 Utenze : Hera allo sportello gratuito con addebito in c/c gratuito con disposizione permanente di addebito in c/c gratuito Enel allo sportello 1,30 con addebito in c/c 0,52 con disposizione permanente di addebito in c/c gratuito Altre utenze allo sportello 2,60 con addebito in c/c 0,52 con disposizione permanente di addebito in c/c gratuito Pagamento MAV/RAV 2,60 Canone RAI allo sportello (per cassa o addebito in c/c) 1,30 tramite Internet Banking 0,60 Aggiornato al 09/02/2015 Pagina 10

11 Bonifici Tipologia di bonifico 1.Bonifico SEPA / transfrontaliero in lej rumeni e corone svedesi: a. Verso Banche b. Verso ns. filiali c. Stipendi a filiali d. Stipendi a banche 2.Bonifico Estero / transfrontaliero in altre valute SEE Bonifici di importo Rilevante (BIR) 1.Bonifico SEPA / transfrontaliero in lej rumeni e corone svedesi: a. Verso Banche b. Verso ns. filiali c. Stipendi a filiali d. Stipendi a banche Bonifici Spediti Con addebito in c/c Disposizione per cassa Spese Spese Spese Spese fisse variabili fisse variabili 4,00 4,00 0,16% (minimo 2,60) per cambio valutario 15,00 0,16% (minimo 2,60) per cambio valutario Con addebito in c/c Spese fisse 10,00 4,00 Spese variabili 6,00 6,00 // // 0,16% (minimo 2,60) per cambio valutario 15,00 0,16% (minimo 2,60) per cambio valutario Disposizione per cassa Spese fisse 10,00 6,00 // // Spese variabili Home / Internet Banking Spese Spese fisse variabili 0,16% (minimo 2,60) per cambio valutario 15,00 0,16% (minimo 2,60) per cambio valutario Home / Internet Banking Spese Spese fisse variabili Bonifici Ricevuti (con accredito in c/c) Tipologia di bonifico Spese fisse Spese Variabili 1. Bonifico SEPA 1,60 // 2. Bonifico transfrontaliero: - in lej rumeni e corone svedesi senza conversione valutaria - in lej rumeni e corone svedesi con conversione valutaria 1,60 1,60 // 0,16% (minimo 2,60) per cambio 3.Bonifico Estero / transfrontaliero in altre valute SEE valutario 5,00 0,16% (minimo 2,60) per cambio valutario Bonifici importo rilevante (BIR) 1,60 // Altre Condizioni Economiche Bonifici Disposizioni urgenti (valuta di accredito al beneficiario stesso giorno data esecuzione) Bonifici Periodici: 10,00 Aggiornato al 09/02/2015 Pagina 11

12 - verso Banche (Valuta: 1 gg. lavorativo) 1,90 - verso ns. Filiali (Valuta: 0 gg. lavorativi) 1,90 Bonifico MyBank Penale per coordinate errate 7,00 Recupero bolli su bonifici per cassa di importo superiore ad 5.000,00 16,00 Spese invio trasparenza 3,50 Spese per giri interbancari di bonifici transfrontalieri ed esteri ricevuti da sistema 30,00 (su istruzioni del beneficiario) VALUTE Valute sui versamenti Assegni circolari e bancari della Banca Stesso giorno del versamento in conto Popolare Valconca Assegni circolari su altra banca insediata in Italia 1 giorno lavorativo successivo alla data del versamento in conto Assegni bancari su banca insediata in Italia i 3 giorni lavorativi successivi alla data del versamento in conto Controvalore in euro valuta estera 2 gg lavorativi forex Versamento traveller cheques in valuta 7 giorni lavorativi successivi alla data di versamento estera (1) Versamenti assegni in valuta estera (1) 7 giorni lavorativi successivi alla data di versamento (1) emessi e/o tratti su banche non insediate in Italia Valute sui prelevamenti effettuati allo sportello stesso giorno dell addebito in conto. con assegno di conto corrente data emissione assegno con assegno circolare stesso giorno dell addebito in conto con bancomat stesso giorno dell addebito in conto con bonifico stesso giorno dell addebito in conto Tipologia di bonifico 1. Bonifico SEPA / transfrontaliero senza conversione valutaria 2. Bonifico Estero / transfrontaliero con conversione valutaria Valute Bonifici Spediti con addebito in c/c Disposizione per cassa con addebito in c/c Stesso giorno di addebito in c/c Stesso giorno di addebito in c/c Con Home Banking / Internet Banking Stesso giorno di addebito in c/c Stesso giorno di addebito in c/c Valute Bonifici Ricevuti 1. Bonifico SEPA Stesso giorno di accredito in c/c 2. Bonifico transfrontaliero: - in lej rumeni e corone svedesi senza conversione valutaria - in lej rumeni e corone svedesi con conversione valutaria 3.Bonifico Estero / transfrontaliero in altre valute SEE Bonifici importo rilevante (BIR) Stesso giorno di accredito in c/c 2 gg lavorativi forex 2 gg lavorativi forex Stesso giorno di accredito in c/c Aggiornato al 09/02/2015 Pagina 12

13 Bonifici in partenza nelle valute dei Paesi dell Unione Europea e spazio economico Europeo Valuta di addebito all ordinante Giorno di addebito del bonifico Bonifici in arrivo Valuta di accredito al beneficiario Stesso giorno dell accredito in c/c ALTRO Polizza infortuni clienti (si rinvia agli strumenti di trasparenza stabiliti dalla normativa di settore) 8,00 CAMBI Trasformazione di una valuta in un'altra a pronti, a termine o con opzione sono soggette alla commissione d'intervento/servizio di 1,60 min. 2,60. Il cambio applicato alla negoziazione della divisa estera contro euro o contro altra divisa (con esclusione del cambio banconote estere e degli assegni turistici per i quali vale il listino esposto al pubblico nei locali della Filiale) sarà la quotazione Denaro o Lettera in durante della Banca. È a disposizione della clientela il servizio cambi a pronti della Banca- quotazioni operative rilevate alle ore 13 ; nell'ambito di tale servizio, la Banca rileva giornalmente un cambio unico contro euro compreso tra il prezzo minimo e massimo (Denaro/lettera) in base alle quotazioni del mercato internazionale alle ore 13 e riscontrabili sulle pagine Reuters od analogo sistema informativo internazionale, qualora tali informazioni non fossero praticabili. Le modalità per poter usufruire del cambio operativo unico dovranno essere richieste al personale. Tutte le operazioni sul mercato dei cambi avvengono nel rispetto del "calendario internazionale cambisti" (Calendario Forex). Pertanto l'acquisto di divisa contro euro, fermo restando l'addebito del controvalore sul conto euro con data/valuta il giorno dell'operazione, comporterà la disponibilità della divisa 2 giorni lavorativi successivi nel rispetto del calendario succitato; la vendita di divisa contro euro, fermo restando l'acquisizione della disponibilità della divisa con addebito sul conto in divisa con data/valuta il giorno dell'operazione, comporterà la disponibilità del controvalore in euro 2 giorni lavorativi successivi sempre conteggiati in base a detto calendario. Analogo comportamento verrà ovviamente applicato ad eventuali arbitraggi. Per le operazioni controvalorizzate in automatico dalla Banca quali ad esempio addebito/accredito sui conti euro dell ammontare dei certificati di deposito in valuta, degli interessi su finanziamenti in valuta, ecc. verrà applicato il cambio operativo unico della Banca (ovvero il cambio "durante" qualora sia stata operata tale scelta). RECESSO DAL CONTO CORRENTE Recesso del Cliente. Il Cliente può recedere in qualsiasi momento dal contratto di conto corrente e dall'inerente convenzione di assegno, senza penalità e senza spese, mediante invio di raccomandata con avviso di ricevimento, dando un preavviso scritto di almeno 15 giorni. Il Cliente sarà tenuto al pagamento immediato di quanto dovuto, fermo restando il rispetto dell articolo 120 bis D. Lgs 385/1993 e delle relative dispositive attuative. A norma dell articolo 120 bis del Testo Unico Bancario e delle relative disposizione attuative, nei casi stabiliti dal Comitato Interministeriale per il Credito e il Risparmio la Banca chiede al Cliente il Aggiornato al 09/02/2015 Pagina 13

14 rimborso spese sostenute in relazione ai servizi aggiuntivi richiesti dallo stesso Cliente in occasione del recesso. Ciascun cointestatario, che abbia facoltà disgiunta, potrà recedere con le stesse modalità a condizione che abbia inviato all'altro cointestatario la predetta raccomandata. Recesso della Banca Salvo diverso accordo, e fermo restando quanto disposto per l'ipotesi di apertura di credito o di sovvenzione, la Banca può recedere in qualsiasi momento dal contratto di conto corrente e dall'inerente convenzione di assegno, mediante invio di raccomandata con avviso di ricevimento dando un preavviso scritto di almeno 15 giorni; qualora sussista giusta causa o giustificato motivo, il preavviso potrà essere ridotto ad 1 giorno. Effetti del recesso e tempi di estinzione. Il recesso o la revoca - da chiunque effettuato (Cliente o Banca) - provoca la chiusura del rapporto contrattuale ed il Cliente avrà diritto di esigere immediatamente l'eventuale saldo a credito, tenendo conto delle operazioni non ancora annotate (es. utilizzi bancomat, carte), e salvo gli effetti dell'esercizio della compensazione. La Banca provvederà, nei tempi strettamente necessari, e comunque non oltre 15 giorni dalla richiesta, all'estinzione del rapporto e alla liquidazione (finale) degli interessi e delle spese. Il recesso o la revoca ha comunque l'effetto di sospendere immediatamente l'utilizzo del credito concesso in tutte le sue forme (compresa l'apertura di credito), anche nell'ipotesi in cui sia stato anticipato l'importo di assegni e titoli versati o accreditati salvo buon fine; il Cliente è tenuto a pagare, nel termine indicato dalla Banca, l'intero saldo a debito del conto (per capitale, interessi e accessori), nonché a rimborsare l'importo dei titoli versati salvo buon fine resi liquidi, quando non è certo il pagamento, ed eventuali partite a debito non ancora annotate sul conto. Qualora i titoli risultassero pagati successivamente al recesso, le relative somme verranno portate a decurtazione di quanto dovuto alla Banca; l'eventuale eccedenza sarà messa a disposizione del Cliente. Lo scioglimento del contratto che regola il conto corrente determina la cessazione automatica anche dei rapporti e servizi collegati (ad esempio convenzione di assegno, bancomat, ecc.); il Cliente dovrà pertanto restituire prontamente tutti i moduli di assegni non utilizzati, richiamando quelli ancora in circolazione, nonché le Carte Bancomat/di Credito, Pos e gli altri strumenti di pagamento, anche se in possesso del delegato o del rappresentante; in caso di mancata restituzione, per qualunque ragione, gravano su di esso le conseguenze di legge di un eventuale illegittimo utilizzo, e la Banca avrà inoltre diritto di addebitare al Cliente i relativi costi. RECESSO DAL CONTRATTO QUADRO PER SERVIZI DI PAGAMENTO Recesso delle parti Il Cliente può recedere dal contratto quadro in qualsiasi momento, senza penalità e spese di chiusura. La Banca può recedere dal contratto quadro con un preavviso di almeno due mesi, senza oneri per il Cliente, e con l invio di una comunicazione scritta. Il recesso dal rapporto di conto corrente di pagamento e da eventuali affidamenti concessi è disciplinato dalle relative clausole contrattuali. In caso di recesso del Cliente o della Banca, le spese per i servizi fatturate periodicamente sono dovute dal Cliente solo in misura proporzionale per il periodo precedente al recesso. RECESSO DAL CONTRATTO DI BANCOMAT Recesso della Banca La Banca si riserva la facoltà di recedere dal contratto di Bancomat in qualsiasi momento con preavviso di quindici (15) giorni dalla data di ricezione della comunicazione di revoca, dandone comunicazione scritta al Titolare, il quale è tenuto a restituire immediatamente la Carta, nonché ogni altro Aggiornato al 09/02/2015 Pagina 14

15 materiale in precedenza consegnato. Il recesso della Banca potrà inoltre essere immediato e senza preavviso, con relativo blocco della Carta, nei casi previsti dall'art Cod. Civ.. La Banca ha facoltà di recedere senza preavviso, dandone immediata comunicazione scritta al Titolare, nel caso in cui ricorra un giustificato motivo ai sensi dell'art. 33 comma 3 let. a) D.lgs 206/2005. In ogni caso, il Titolare resta responsabile di ogni conseguenza dannosa che possa derivare dalla prosecuzione dell'uso dei Servizi successivamente al recesso della Banca o nel periodo in cui la Banca medesima abbia eventualmente comunicato l'esistenza di un temporaneo divieto di utilizzazione della Carta. Il recesso dal presente Servizio, salva diversa volontà delle parti, non determina il recesso dal conto o rapporti collegati; il Cliente potrà quindi continuare ad operare presso lo sportello della Filiale competente. L'eventuale recesso dal conto e/o rapporti collegati determina la cessazione automatica anche del presente Servizio, senza necessità di alcuna ulteriore comunicazione e con obbligo di restituire immediatamente la Carta. Recesso del Titolare ed obbligo di restituzione della Carta Il Titolare ha facoltà di recedere dal contratto di bancomat in qualunque momento, dandone comunicazione scritta alla Banca e restituendo la Carta, nonché ogni altro materiale in precedenza consegnato. Il recesso dal presente Servizio, salva diversa volontà delle parti, non determina il recesso dal conto o rapporti collegati; il Cliente potrà quindi continuare ad operare presso lo sportello della Filiale competente. L'eventuale recesso dal conto e/o rapporti collegati determina la cessazione automatica anche del presente Servizio, senza necessità di alcuna ulteriore comunicazione e con obbligo di restituire immediatamente la Carta. Il Titolare inoltre è tenuto a restituire alla Banca la Carta e detto materiale: in caso di richiesta da parte della Banca, entro il termine da questa indicato; alla scadenza dell'eventuale periodo di validità della Carta o dal contratto di bancomat; in caso di variazione del soggetto autorizzato ad intestarsi la Carta dal titolare del c/c; contestualmente alla richiesta di estinzione del conto corrente. La Carta deve essere restituita dagli eredi in caso di decesso del Titolare e, in caso di sopravvenuta incapacità di agire del medesimo, dal legale rappresentante. In ogni ipotesi di mancata restituzione, la Banca dovrà procedere al blocco della Carta fermo restando che le relative spese, indicate nelle condizioni economiche previste sopra sono a carico del Titolare, dei suoi eredi o del legale rappresentante. L'uso della Carta che non è stata restituita in caso di recesso della Banca o del Titolare, o in eccesso rispetto al saldo disponibile del conto corrente o al limite d'importo indicato nelle Istruzioni, ferme restando le obbligazioni che ne scaturiscono, è illecito e può comportare, oltre al blocco immediato della Carta qualora non già effettuato, tutte le possibili conseguenze civili e penali. RECESSO DAL CONTRATTO DI APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE Apertura di credito a tempo determinato Recesso Rimborso anticipato del consumatore Se l'apertura di credito è a tempo determinato, il Cliente è tenuto ad eseguire alla scadenza il pagamento di quanto da Lui dovuto per capitale, interessi, commissioni di messa a disposizione fondi, spese, imposte, tasse e ogni altro accessorio anche senza un'espressa richiesta della Banca. Se l'apertura di credito è a tempo determinato, la Banca può recedere dal contratto mediante comunicazione scritta, con effetto immediato e senza preavviso, prima della scadenza del termine ove ricorra taluna delle ipotesi di cui all'art cod. civ., ovvero sussista altra giusta causa. In caso di apertura di credito a tempo determinato, se il Cliente non riveste la qualifica di consumatore, la Banca può recedere dal contratto mediante comunicazione scritta e con preavviso di 15 Aggiornato al 09/02/2015 Pagina 15

16 giorni anche in assenza di una giusta causa. Il Cliente ha analoga facoltà di recesso da esercitarsi mediante comunicazione scritta e con il preavviso di 15 giorni, con effetto di chiusura dell'operazione mediante pagamento di quanto dovuto per capitale, interessi, spese, imposte, tasse ed ogni altro accessorio. Salvo le eccezioni previste dall'art. 122 D.lgs 385/1993 (quali, ad esempio, finanziamenti di importo inferiore ad 200,00 o superiore ad ; apertura di credito con riborso delle somme su richiesta della Banca ovvero entro tre mesi dal prelievo; ecc.), il Cliente che rivesta la qualifica di consumatore può recedere dal contratto di apertura di credito a tempo determinato entro quattordici giorni dalla conclusione del contratto ovvero, se successivo alla stipula del contratto, dal momento in cui il Cliente consumatore riceve tutte le condizioni e le informazioni previste dall'art. 125 bis comma 1 D.lgs 385/1993 e dalle relative disposizioni di attuazione: il Cliente consumatore comunica il recesso a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento da inviare alla Banca prima della scadenza del predetto termine di quattordici giorni; nel caso in cui il contratto di apertura di credito abbia a- vuto esecuzione in tutto o in parte, entro trenta giorni dall'invio della comunicazione di recesso, il Cliente consumatore è tenuto a restituire il capitale e a pagare gli interessi maturati fino al momento della restituzione, rimborsando le somme non ripetibili corrisposte dalla Banca alla pubblica amministrazione. Salvo le eccezioni previste dall'art. 122 D.lgs 385/1993 (quali, ad esempio, finanziamenti di importo inferiore ad 200,00 o superiore ad ; apertura di credito con rimborso delle somme su richiesta della Banca ovvero entro tre mesi dal prelievo; ecc.), il Cliente che riveste la qualifica di consumatore può rimborsare anticipatamente in qualsiasi momento, in tutto o in parte, l'importo dovuto alla Banca: in tal caso, il Cliente consumatore ha diritto ad una riduzione del costo totale del credito pari all'importo degli interessi e dei costi dovuti per la vita residua del contratto di apertura di credito. Apertura di credito a tempo indeterminato - Recesso e rimborso delle somme Se l'apertura di credito è a tempo indeterminato, nel caso in cui il Cliente rivesta la qualifica di consumatore, il rimborso delle somme avviene su richiesta scritta della Banca con le modalità di seguito indicate, con la precisazione che al Cliente consumatore può essere richiesto in qualunque momento il rimborso del credito. Se l'apertura di credito è a tempo indeterminato la Banca può recedere dal contratto in qualsiasi momento mediante comunicazione scritta, con il preavviso di 15 giorni. Qualora ricorra taluna delle ipotesi dell'art cod. civ., ovvero sussista altro giustificato motivo, la Banca può recedere senza preavviso dandone comunicazione al Cliente. Per il pagamento di quanto dovuto sarà dato al Cliente, con lettera raccomandata, un preavviso non inferiore a 15 giorni, salvo i casi previsti dall'art cod. civ. (decadenza dal termine). Con le modalità e gli effetti di cui al presente articolo, la Banca può ridurre l'ammontare della somma messa a disposizione del Cliente, ovvero sospenderne l'ulteriore utilizzo. Il Cliente ha analoga facoltà di recesso da esercitarsi mediante comunicazione scritta e con il preavviso di 15 giorni, con effetto di chiusura dell'operazione mediante pagamento di quanto dovuto per capitale, interessi, spese, imposte, tasse ed ogni altro accessorio, con la precisazione che fermo restando il preavviso di 15 giorni - il solo Cliente consumatore sarà tenuto all'immediato pagamento di quanto dovuto dopo aver ricevuto la richiesta scritta di rimborso della Banca. Salvo diverse disposizioni di legge o regolamento, la Banca, nei casi stabiliti dal Comitato Interministeriale per il Credito e il Risparmio a norma dell'art. 120 bis del Testo Unico Bancario, chiede al Cliente il rimborso spese sostenute in relazione ai servizi aggiuntivi richiesti dallo stesso Cliente in occasione del recesso. Effetti del recesso In ogni caso il recesso ha l'effetto di sospendere immediatamente l'utilizzo del credito concesso. Le eventuali disposizioni allo scoperto che la Banca ritenesse di eseguire dopo la scadenza convenuta o dopo la comunicazione del recesso non comportano il ripristino dell'apertura di credito nep- Aggiornato al 09/02/2015 Pagina 16

17 pure per l'importo delle disposizioni eseguite. L'eventuale scoperto consentito oltre il limite dell'apertura di credito non comporta l'aumento di tale limite. RECLAMI E TUTELA STRAGIUDIZIALE Per eventuali controversie relative all'interpretazione e all'applicazione del contratto di conto corrente e dei contratti relativi ai servizi accessori allo stesso conto corrente, il Cliente può rivolgersi all Ufficio Reclami della Banca presso la Direzione Generale. I reclami vanno inviati all ufficio Reclami della Banca Popolare Valconca della Provincia di Rimini società cooperativa per azioni, Via Bucci, Morciano di Romagna (RN), responsabile Signora Fraternali Nadia, che risponde entro 30 giorni dal ricevimento. mail: Se il cliente non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta entro 30 giorni dalla ricezione del reclamo da parte dell intermediario, prima di ricorrere al giudice può rivolgersi a: Arbitro Bancario Finanziario (ABF) : Collegio con sede a Milano Segreteria Tecnica- Via Cordusio, Milano, per i ricorsi presentati dai clienti che hanno il proprio domicilio in Emilia Romagna; Collegio con sede a Roma Segreteria Tecnica- Via Venti Settembre, 97/e Roma, per i ricorsi presentati dai clienti che hanno il proprio domicilio nelle Marche. Per sapere come rivolgersi all Arbitro si può consultare il sito chiedere presso le filiali della Banca d Italia, oppure rivolgersi alla banca. Le decisioni dell'abf non sono vincolanti per le parti che hanno sempre la facoltà di ricorrere all'autorità giudiziaria. Il Cliente inoltre, qualunque sia il valore della controversia, prima di ricorrere all'autorità giudiziaria, può - singolarmente o in forma congiunta con la Banca - attivare, presso il Conciliatore Bancario Finanziano - Associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e societarie ADR (www.conciliatorebancario.it), una procedura di conciliazione al fine di trovare un accordo con la Banca per la soluzione delle controversie relative al rapporto. Resta impregiudicata la facoltà di ricorrere all'autorità giudiziaria nel caso in cui la conciliazione si dovesse concludere senza il raggiungimento di un accordo. Il Cliente unitamente alla Banca, può, infine, attivare, anche presso il suddetto Conciliatore Bancario Finanziario, una procedura arbitrale (ai sensi degli art. 806 e ss. del c.p.c). LEGENDA CONTO CORRENTE Apertura di credito (fido o La somma che la banca si impegna a mettere a disposizione del affidamento) Cliente oltre il saldo a credito disponibile. Bonifico MyBank Per i clienti titolari di Internet Banking è disponibile il bonifico MyBank, un tipo di bonifico via internet per pagare gli acquisti fatti online presso gli esercenti che espongono il marchio MyBank. Scegliendo di pagare con il bonifico MyBank sul sito web di un esercente, il pagatore verrà reindirizzato automaticamente dal sito internet dell esercente alla pagina di accesso dei servizi via Internet dove, dopo aver inserito le credenziali di accesso, potrà verificare i dati del pagamento e autorizzare il bonifico MyBank. Una volta autorizzato, il bonifico MyBank non potrà essere revo- Aggiornato al 09/02/2015 Pagina 17

18 cato e verrà eseguito dalla Banca secondo quanto previsto nel contratto di conto corrente del pagatore. La Banca darà, inoltre, immediata conferma dell autorizzazione del bonifico MyBank all esercente. MyBank è la soluzione di pagamento paneuropea sviluppata e gestita da EBA CLEARING S.A.S., a cui hanno già aderito numerose banche italiane ed europee, fra cui la nostra. EBA CLEARING S.A.S. non assume alcuna responsabilità in relazione all uso della soluzione MyBank da parte della Banca e dei suoi clienti. Canone annuo Spese fisse per la gestione del conto. Capitalizzazione degli interesstabilizzati nel conto e producono a loro volta interessi. Una volta accreditati e addebitati sul conto, gli interessi sono con- Commissione di messa a disposizione dei fondi misura proporzionale rispetto alla somma messa a Commissione calcolata e liquidata con periodicità trimestrale in disposizione Commissione di istruttoria veloce Causale Data contabile Data Valuta Delegati del Cliente e alla durata dell affidamento. Commissione che il cliente è tenuto a corrispondere nel caso in cui la Banca ritenga di eseguire eventuali disposizioni oltre i limiti della pattuita apertura di credito: detta commissione è commisurata ai costo sostenuti dalla banca. Codice numerico che identifica le diverse operazioni contabilizzate nel conto. Data di registrazione dell'operazione sul conto corrente. E la data che determina unicamente la decorrenza degli interessi senza conferire al cliente alcun diritto circa la disponibilità dell importo Le persone autorizzate dal Cliente ad operare nei rapporti con Banca in nome proprio e per conto del Cliente medesimo e che possono impartire disposizioni a valere sul conto corrente nell'interesse del Cliente stesso. Deposito dormiente E il conto che non movimenta per un periodo di tempo di 10 anni, le cui disponibilità vengono riversate dalla Banca, ai sensi di legge, all'amministrazione pubblica competente. Disponibilità somme versate Numero di giorni successivi alla data dell operazione dopo i quali Facoltà congiunta (firma congiunta) Facoltà disgiunta (firma disgiunta) Identificativo unico Interessi (tasso degli): Organo competente per le controversie Operazioni comprese nel canone fisso il cliente può utilizzare le somme versate. Possibilità per i soggetti autorizzati ad operare sul c/c di compiere operazioni sul conto corrente solo con la firma di tutti i cointestatari. Possibilità per ciascun soggetto autorizzato ad operare sul c/c di compere operazioni sul conto corrente separatamente dagli altri cointestatari, con piena liberazione della Banca. La combinazione di lettere, numeri o simboli che il il cliente deve fornire alla Banca per l esecuzione di un operazione di pagamento. E calcolato in percentuale ed esprime se attivo - il compenso spettante al Cliente che lascia la somma in deposito sul c/c; viceversa, se passivo, esprime il compenso spettante alla Banca che vanta un credito. La clientela dovrà indirizzare gli eventuali reclami all Ufficio Reclami costituito presso la Banca Popolare Valconca - Direzione Generale Via Bucci, Morciano di Romagna Numero di operazioni che non concorrono alla formazione del totale delle spese in quanto sono comprese nel canone. Aggiornato al 09/02/2015 Pagina 18

19 Operazioni di pagamento Ordine di pagamento Per cassa (o fuori conto) Rappresentanti Requisiti minimi Saldo contabile Saldo disponibile Salvo buon fine L attività, posta in essere dal cliente pagatore o dal cliente beneficiario, di versare, trasferire o prelevare fondi, indipendentemente da eventuali obblighi sottostanti tra pagatore e beneficiario. Qualsiasi istruzione data dal cliente alla Banca con la quale viene chiesta l esecuzione di un operazione di pagamento. (sono esclusi gli assegni ed altri titoli di credito) L'operazione effettuata dal Cliente, quando non transita dal conto corrente. Persone autorizzate ad agire esclusivamente in nome e per conto del Cliente nei rapporti con la Banca in forza di procura o altro atto o provvedimento attributivo del potere di rappresentanza del Cliente in conformità alle prescrizioni di legge. Premesso che la Banca Popolare Valconca non li prevede; sono i requisiti indispensabili per l avvio del rapporto (per es. versamento iniziale, accredito dello stipendio, ecc.). Saldo risultante dalla somma algebrica delle singole scritture a debito e credito in cui sono ricompresi importi non ancora disponibili. Somma disponibile sul conto, che il correntista può utilizzare; in pratica è la somma disponibile sul conto che il cliente può utilizzare. La clausola con la quale la Banca si riserva di verificare il buon fine di un'operazione. Sconfinamento in assenza di Somma che la banca ha accettato di pagare quando il cliente ha fido e sconfinamento extra - impartito un ordine di pagamento (assegno, domiciliazione utenze) fido senza avere sul conto corrente la disponibilità. Si ha sconfinamento anche quando la somma pagata eccede il fido utilizzabile. Spesa per ogni singola operazione eventualmente comprese nel canone annuo. Spese per la registrazione contabile di ogni operazione oltre quelle Spese annue per conteggio Spese per il conteggio periodico degli interessi, creditori e debitori, interessi e competenze Spese di liquidazione interessi debitori e per il calcolo delle competenze. Comprende le spese collegate al conteggio trimestrale, degli interessi debitori. N.B. non cumulano con eventuali spese per il conteggio di interessi creditori Spese per invio estratto conto Commissioni che la banca applica ogni volta che invita un estratto conto, secondo la periodicità e il canale di comunicazione stabiliti nel contratto. Spese per l inoltro di documentazione quali per esempio le comunicazione relative alla trasparenza. Spese per l inoltro al cliente a mezzo posta di documentazione Strumento di pagamento Qualsiasi dispositivo personalizzato e/o insieme di procedure concordate tra il cliente e la Banca e di cui il cliente utilizzatore di servizi di pagamento si avvale per impartire un ordine di pagamento (sono esclusi assegni, cambiali, e titoli similari). T.A.E. Tasso creditore annuo nominale Tasso annuo effettivo, che tiene conto cioè della capitalizzazione degli interessi con cadenza inferiore all anno (trimestrale). Tasso annuo utilizzato per calcolare periodicamente gli interessi sulle somme depositate (interessi creditori), che sono poi accreditati sul conto, al netto delle ritenute fiscali. Aggiornato al 09/02/2015 Pagina 19

20 Tasso debitore annuo nominale Tasso effettivo Globale Medio (TEGM) Termini di disponibilità Valuta sui prelievi Valute sui versamenti Tasso annuo utilizzato per calcolare periodicamente gli interessi a cario del cliente sulle somme utilizzate in relazione al fido e/o allo sconfinamento. Gli interessi sono poi addebitati nel conto. Tasso di interesse pubblicato ogni tre mesi dal Ministero dell economia e delle finanze come previsto dalla legge sull usura. Per verificare se un tasso di interesse è usuraio e, quindi vietato, bisogna individuare, tra tutti quelli pubblicati, il TGM degli affidamenti in conto corrente, aumentarlo della metà e accertare che quanto richiesto dalla banca non sia superiore Sono i giorni che devono decorrere prima che l'importo di un titolo versato sia reso disponibile al Cliente, prorogabili dalla Banca per causa di forza maggiore. Numero dei giorni che intercorrono tra la data del prelievo e la data dalla quale iniziano ad essere addebitati gli interessi, Quest ultima potrebbe anche essere precedente alla data del prelievo. Volendo chiarire ulteriormente, data a partire dalla quale la Banca cessa di calcolare gli interessi creditori sulla somma prelevata nei limiti delle disponibilità esistenti sul conto. In caso di prelievo a mezzo assegno bancario la valuta potrebbe anche essere precedente alla data del prelievo. In caso di sconfinamento, la valuta è la data a partire dalla quale la banca inizia a calcolare gli interessi passivi sul saldo debitore. Numero dei giorni che intercorrono tra la data del versamento e la data dalla quale iniziano ad essere accreditati gli interessi. Volendo chiarire ulteriormente, data a partire dalla quale la Banca inizia a calcolare gli interessi creditori sulla somma versata in caso di conto con saldo a credito. In caso di sconfinamento, la valuta è la data a partire dalla quale la banca calcola gli interessi passivi sul minore importo del saldo debitore diminuito per effetto del versamento. LEGENDA BANCOMAT ATM(Automatic Teller Machine) e/o all'effettuazione di altre operazioni sportello bancomat automatico abilitato al prelievo di banconote Blocco della carta Blocco dell'utilizzo della carta per smarrimento o furto Carta Bancomat/ Strumento di pagamento con il quale il Titolare acquista beni o servizi, o preleva contante mediante digitazione del codice personale PIN (Personal Identification Code); l'importo viene addebitato dalla Banca sul conto corrente in tempo reale POS (point of sale) terminale elettronico collocato presso gli esercizi commerciali, grazie al quale i titolari di carte di credito e di debito possono effettuare acquisti di beni o servizi; Riemissione della carta Riemissione, successivamente al blocco, della carta smarrita o rubata Titolare o cliente La persona fisica che, in qualità di intestataria o cointestataria del conto corrente collegato al servizio, di rappresentante legale e/o negoziale del titolare o contitolare del conto corrente o di delegato ad operare sul conto corrente, è abilitata ad utilizzare la carta Bancomat a valere sul predetto conto corrente Aggiornato al 09/02/2015 Pagina 20

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via

Dettagli

QUANTO PUÒ COSTARE IL FIDO. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto

QUANTO PUÒ COSTARE IL FIDO. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Barlassina Società Cooperativa Via C. Colombo, 1/3 20825 BARLASSINA (MB) Tel.: 036257711 - Fax: 0362564276 Email: info@bccbarlassina.it - Sito internet:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Aggiornato al 19/12/2014 1

Aggiornato al 19/12/2014 1 SERVIZI Estero Foglio Informativo n. 041108 Finanziamenti Import TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

293,10 Non previsto. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto

293,10 Non previsto. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto Questo conto è particolarmente adatto per chi al momento dell apertura del conto pensa di svolgere un numero bassissimo di operazioni o non può stabilire, nemmeno orientativamente, il tipo o il numero

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08

FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08 FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08 CONTO CORRENTE di CORRISPONDENZA Sez. I Informazioni sulla Banca Denominazione e forma giuridica: BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE Soc. Coop. per azioni Sede legate:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA CREMASCA Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Garibaldi 29 26013 Crema (CR) Tel.: 0373/8771 Fax: 0373/259562

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

AFFIDAMENTI PER ANTICIPI SU FATTURE E CONTRATTI

AFFIDAMENTI PER ANTICIPI SU FATTURE E CONTRATTI DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import)

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) Pagina 1/7 FOGLIO INFORMATIVO 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO BANCA DEGLI ERNICI di Credito Cooperativo SCpA VIA ROMANA SELVA, SNC - 03039 - SORA (FR) Tel. : 07768520 - Fax: 0776852030 Email:info@bancadegliernici.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI PESCIA-CREDITO COOPERATIVO SOC.COOP. Via Alberghi n. 26-51012 - PESCIA (PT) Tel. : 0572-45941 - Fax: 0572-451621 Email:

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo Agrobresciano Soc. Coop. Piazza Roma, 17-25016 - GHEDI (BS) Tel. : 03090441 - Fax: 0309058501 Email:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. Identità e contatti del finanziatore/ intermediario del credito Finanziatore Indirizzo Telefono Email Fax Sito web Creditis Servizi Finanziari

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*)

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*) CONTO CORRENTE WEBANK L offerta commerciale della Banca contempla prodotti, servizi e attività differenti che si contraddistinguono per specifiche caratteristiche (es. i prodotti contraddistinti dal marchio

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA Foglio N. 6.07.0 informativo Codice Prodotto Redatto in ottemperanza al D.Lgs. 385 del 1 settembre 1993 Testo Unico delle leggi in materia bancarie creditizia (e successive modifiche ed integrazioni) e

Dettagli

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI (Conto corrente di corrispondenza per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale)

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DOPO INCASSO EFF/RIBA/RID INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DOPO INCASSO EFF/RIBA/RID INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA ALTO VICENTINO CREDITO COOPERATIVO SCPA - SCHIO Sede Legale, Amministrativa e Direzione Generale Via Pista dei Veneti, 14 36015 Schio (VI) Tel.: 0445/674000 - Fax: 0445/674500

Dettagli

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Il presente modulo, sottoscritto e corredato della documentazione necessaria, può essere: consegnato in un qualunque Ufficio Postale

Dettagli

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari)

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari) FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Informazioni sulla Banca Ordini di

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N.

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N. INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04.

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04. P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI SARDEGNA S.p.A. Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa, Domicilio Fiscale e Direzione Generale in

Dettagli

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il Credito ai consumatori in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il credito ai consumatori dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express.

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale delle Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit,

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT

MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti LG00000NEW.bmp Foglio Informativo n. CC90 Aggiornamento n. 035 Data ultimo aggiornamento 01.10.2014 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115

Dettagli

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE Tutto quello che c è da sapere per comprendere meglio l estratto di conto corrente. In collaborazione con la Banca MPS e le Associazioni dei Consumatori: Acu Adiconsum

Dettagli

CONTO CORRENTE ORDINARIO - NON CONSUMATORE

CONTO CORRENTE ORDINARIO - NON CONSUMATORE INFORMAZIONI SULLA BANCA: CONTO CORRENTE ORDINARIO - NON CONSUMATORE DENOMINAZIONE e FORMA GIURIDICA Banca delle Marche S.p.A., in Amministrazione Straordinaria SEDE LEGALE SEDE AMMINISTRATIVA Via Menicucci,

Dettagli

A-CONTI CORRENTI e ALTRI SERVIZI

A-CONTI CORRENTI e ALTRI SERVIZI Normativa sulla Trasparenza Bancaria (T. U. Leggi Bancarie D. Lvo 385/93 e norme di attuazione) A-CONTI CORRENTI e ALTRI SERVIZI PROMOZIONI RISERVATE A SPECIFICI DESTINATARI e/o per PERIODI LIMITATI FOGLIO

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14 INDICE Carte Prepagate istruzioni per l uso 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10 3. Come acquistare on line Pag. 14 4. Come creare il 3D security Pag. 16 5. Collegamento

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI SPESE FISSE SPESE VARIABILI INTERESSI SOMME DEPOSITATE FIDI E SCONFINAMENTI CAPITALIZZAZIONE DISPONIBILITA'SOMME VERSATE (*)

DOCUMENTO DI SINTESI SPESE FISSE SPESE VARIABILI INTERESSI SOMME DEPOSITATE FIDI E SCONFINAMENTI CAPITALIZZAZIONE DISPONIBILITA'SOMME VERSATE (*) CONDIZIONI ECONOMICHE CONTO WEBANK BUSINESS Le condizioni presenti in questo documento sono quelle standard del conto. Ogni eventuale deroga migliorativa è indicata nella documentazione contrattuale da

Dettagli

Il mutuo per la casa in parole semplici

Il mutuo per la casa in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il mutuo dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN 2283-5989 (online)

Dettagli

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard.

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard. YouCard, la prima carta in Italia che consente di personalizzare il codice PIN, è anche l unica carta al mondo che unisce la sicurezza delle carte prepagate, la semplicità delle carte di debito e la flessibilità

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Pagamento American Express

Regolamento Generale Carte di Pagamento American Express Regolamento Generale Carte di Pagamento American Express Testo aggiornato a febbraio 2015 FOGLIO INFORMATIVO E DOCUMENTO DI SINTESI 10INFCHG0215 PER LE SEGUENTI CARTE DI PAGAMENTO EMESSE DA AMERICAN EXPRESS

Dettagli

n 1 documenti di sintesi appositamente stampati, composti di n 5 pagine complessive, che costituiscono il frontespizio;

n 1 documenti di sintesi appositamente stampati, composti di n 5 pagine complessive, che costituiscono il frontespizio; Il/I sottoscritto/i NDC XXXXXXX Numero pratica XXXXXXXX COGNOME NOME INDIRIZZO CAP CITTÀ SIGLA dichiara/dichiarano di ricevere copia del contratto relativo a: - Condizioni generali relative al rapporto

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca. Sezione II: Caratteristiche e rischi tipici

SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca. Sezione II: Caratteristiche e rischi tipici FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: Banca Centro Emilia-Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede legale e amministrativa: Via Statale.

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Foglio informativo - conto corrente offerto

Foglio informativo - conto corrente offerto Foglio informativo - conto corrente offerto ai consumatori MEDIOLANUM FREEDOM più E SERVIZI CONNESSI Sez. I - INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: Banca Mediolanum - Società per Azioni.

Dettagli

Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015

Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015 Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115 e segg. T.U.B. FOGLIO

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

Foglio informativo n. 272/027. Carta Prepagata. Carta Superflash.

Foglio informativo n. 272/027. Carta Prepagata. Carta Superflash. Foglio informativo n. 272/027. Carta Prepagata. Carta Superflash. Informazioni sulla Banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

Nome e cognome/ragione sociale Sede (indirizzo) Telefono e e-mail

Nome e cognome/ragione sociale Sede (indirizzo) Telefono e e-mail INFORMAZIONI SULLA BANCA Cassa di Risparmio di Cento S.p.A. Sede Legale e Direzione generale: Via Matteotti 8/B - 44042 CENTO (FE) Tel. 051 6833111 - Fax 051 6833237 CODICE FISCALE, PARTITA IVA e Numero

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

Distinti saluti Il responsabile

Distinti saluti Il responsabile ENTI PUBBLICI Roma, 15/05/2013 Spett.le COMUNE DI MONTAGNAREALE Posizione 000000000000001686 Rif. 2166 del 30/04/2013 Oggetto: Anticipazione di liquidità, ai sensi dell'art. 1, comma 13 del D. L. 8 aprile

Dettagli

Servizio POS - contratto esercenti

Servizio POS - contratto esercenti 18/05/2009 FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Servizio POS - contratto

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

Foglio informativo MUTUO MEDIOLANUM FREEDOM Sez. I - INFORMAZIONI SULLA BANCA

Foglio informativo MUTUO MEDIOLANUM FREEDOM Sez. I - INFORMAZIONI SULLA BANCA Mod. B-109/MUTUO MEDIOLANUM FREEDOM aggiornamento n. 29 del 01/01/2014 Foglio informativo MUTUO MEDIOLANUM FREEDOM Sez. I - INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA MEDIOLANUM S.p.A. Sede legale e Direzione Generale:

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI, CUSTODIA PELLICCE INFORMAZIONI SULLA BANCA

CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI, CUSTODIA PELLICCE INFORMAZIONI SULLA BANCA Conforme alle disposizioni di vigilanza sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari e degli artt. 115 e segg. T.U.B aggiornamento 21-apr-2015 CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI,

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI CONTO CORRENTE MyUnipol Offerto a Consumatori Adatto ai seguenti Profili di utilizzo : Giovani, Famiglie

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Il presente Fascicolo Informativo contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA

SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione: Iccrea BancaImpresa S.p.A. Sede Legale: Via Lucrezia Romana nn. 41/47-00178

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

Guida alla cancellazione dei protesti di cambiali ed assegni

Guida alla cancellazione dei protesti di cambiali ed assegni Guida alla cancellazione dei protesti di cambiali ed assegni Rev. 2 del 05.11.2014 Sommario PARTE PRIMA Protesti e relativa cancellazione 4 1. Titoli di credito e protesti 5 1.1 Titoli di credito 5 1.2

Dettagli

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento s intendono per: a) "Autorità",

Dettagli

Mutui Altre Esigenze a Tasso Fisso o Variabile

Mutui Altre Esigenze a Tasso Fisso o Variabile Pag. 1/13 INFORMAZIONI SULLA BANCA Mutui Altre Esigenze a Tasso Fisso o Variabile Banca di Credito Popolare Società Cooperativa per Azioni Gruppo Bancario Banca di Credito Popolare Corso Vittorio Emanuele

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli