PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI (art. 58 del D.L. n. 112/2008, convertito con modificazioni dalla L n.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI (art. 58 del D.L. n. 112/2008, convertito con modificazioni dalla L. 6.8.2008 n."

Transcript

1 PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI (art. 58 del D.L. n. 112/2008, convertito con modificazioni dalla L n. 133) approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 28 del

2 Premessa Il piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari costituisce allegato obbligatorio al bilancio di previsione degli Enti Locali. Secondo quanto disciplinato dall art. 58 del D.L. n. 112/2008 (convertito con modificazioni nella L. n. 133/2008) e ss.mm.ii., l Organo di governo individua, infatti, redigendo apposito elenco, i singoli beni immobili non strumentali all esercizio delle funzioni istituzionali, suscettibili di valorizzazione o dismissione. La razionalizzazione dell uso delle risorse pubbliche passa quindi attraverso una ricognizione delle proprietà immobiliari presenti sul territorio e si concretizza in uno strumento di pianificazione strategica, la cui approvazione produce, tra l altro, effetti dichiarativi della proprietà (art C.C.) e sostitutivi dell iscrizione catastale. L inserimento degli immobili nel piano ne determina anche la conseguente classificazione come patrimonio disponibile. Beni immobili da valorizzare A) Conferma beni immobili da valorizzare individuati con deliberazioni anni precedenti Si confermano le previsioni delle valorizzazioni individuate negli anni precedenti e non ancora concluse. Tali previsioni sono di seguito riportate. 1) Nell'ambito della variante generale al PRG, approvata dal Consiglio Comunale di Monte San Pietro con deliberazione n. 50 del , sono state poste le premesse per l'avvio di un'operazione di valorizzazione di un'area di proprietà comunale finalizzata all'installazione e gestione di un impianto di distribuzione di gas metano e di GPL per autotrazione e servizi accessori. Nell'area in questione è stata individuata una sottozona Ddc1, vale a dire una sottozona destinata ad attività di servizio alla circolazione stradale di nuovo insediamento. In tali zone sono ammessi gli usi: U2.10 (stazioni di servizio e distributori di carburante) limitatamente alla distribuzione di gas metano e GPL; U2.1 (commercio al dettaglio alimentare - esercizi di vicinato); U.2.2 (commercio al dettaglio non alimentare - esercizi di vicinato); U2.5 (pubblici esercizi con superficie fino a 400 mq); U5.18 (attrezzature per la mobilità meccanizzata). La capacità edificatoria è Uf=0.05mq/mq. Detto limite è da riferirsi ai fabbricati costituenti l'impianto di distribuzione carburanti con l'esclusione della pensilina posta a copertura degli erogatori. L'installazione di nuovi impianti è ammessa, oltre che nel rispetto delle prescrizioni dettate dalla specifica normativa di settore, a patto che siano assicurate le seguenti condizioni: - raccolta delle acque dei piazzali e loro depurazione in impianti di disoleazione; - stoccaggio dei residui di lavorazione e controllo sul loro regolare smaltimento; - protezione delle cisterne interrate con strutture di impermeabilizzazione; - dotazione di impianto di disoleazione delle acque del piazzale; - realizzazione di strutture di compensazione dei volumi drenanti naturali sottratti. L'area di cui trattasi è catastalmente identificabile al foglio 31, particelle: - n. 237, della superficie complessiva di mq 7918, classificata in parte come sottozona Ddc1, come sopra descritta, in parte come sottozona Gv15 (verde pubblico) e in parte come

3 sottozona Gp31 (parcheggi pubblici); - n. 19, parte, della superficie complessiva di mq 100; - n. 20, parte, della superficie complessiva di mq 1222; - n. 21, della superficie complessiva di mq 28. La valorizzazione di tale area di proprietà comunale era stata già prevista sia nel piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 3/2009 che nel piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 12/2010. In particolare, quest'ultimo prevedeva la valorizzazione dell'area mediante concessione a privati per la costruzione e gestione di un impianto di distribuzione di gas metano e di GPL per autotrazione e servizi complementari su una porzione di tali aree avente Sf di mq 3865, Uf di 0,05 mq/mq e Sp di mq 193,25. In esecuzione di tale previsione, il Responsabile del 4 Settore, con determinazione a contrarre n. 86 del , ha emanato specifico bando di gara a procedura aperta. La gara è però andata deserta. Permanendo l'intento di valorizzare l'area in questione, il Consiglio Comunale ha confermato l'inserimento della stessa nel piano 2011 demandando al 4 Settore una verifica circa la sussistenza nel mercato dell'interesse ad acquisire l'area in concessione o in locazione con patto di riscatto o contratti analoghi e stabilendo che, qualora le verifiche esperite dessero esito negativo, si demandava al Responsabile del 4 Settore l'attivazione delle procedure per l'alienazione dell'area. Le verifiche di mercato sono attualmente ancora in corso. 2) Con determinazione a contrarre n. 116 dell' , il Responsabile del 4 Settore ha indetto una gara per la concessione di diritto d uso della copertura del magazzino comunale, sito in Via Lavino n. 213, località Bacchello, identificato al foglio 30, mappale 330, bonifica delle eventuali parti in eternit, posa della nuova copertura, progettazione, realizzazione e gestione di impianto fotovoltaico per anni 20. La gara è andata deserta. Permanendo l'intento di valorizzare l'immobile in questione si è demandato al Responsabile del 4 Settore una verifica circa la sussistenza nel mercato dell'interesse ad acquisire la copertura dell'immobile in concessione d'uso, in leasing in costruendo o contratti analoghi. E' stata acquisita agli atti offerta di un soggetto che si è dichiarato disponibile a realizzare l'intervento. Allo stato attuale si attende la definizione del 5 conto energia al fine di determinare le condizioni contrattuali. 3) Cessione del diritto di proprietà di aree già concesse in diritto di superficie al titolare dell immobile sito in Via Verona n. 10, censito al N.C.E.U. del Comune di Monte San Pietro al Foglio 44, Mappale 522, sub 5, e Mappale 613 graffati (sua richiesta in data , prot. n ). 4) Alienazione area già prevista con deliberazione di Consiglio Comunale n. 67 dell' , ad oggetto: Integrazione elenco dei beni immobili da alienare o valorizzare, ai sensi dell'art. 58 L. n. 133/2008, approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 12 del Con delibera di Consiglio Comunale n. 24 del è stata adottata Variante al P.R.G. vigente ex art. 15 L.R. n. 47/1978, Variante che, con successiva delibera di Consiglio Comunale n. 60 del , è stata approvata. Tale Variante, tra l altro, ha disposto,

4 relativamente al Foglio 44, la modificazione da zona Gv23 a zona Vp (verde privato) con una riduzione di mq 677 della zona Gv pur nel rispetto della dotazione complessiva prevista per detto standard, dotazione che anzi è risultata aumentata di mq 427 in ragione dell inserimento della nuova zona Gv31. In esecuzione a quanto deliberato con gli atti sopra citati, è stata prevista l'alienazione di parte dell'area Vp, area più specificamente individuata nei Mappali di cui al Foglio 44, Mappali 1074, parte, 1076, parte, 999, parte, e 1065, parte, della superficie complessiva di mq 600 circa, da meglio determinarsi a seguito di frazionamento catastale. E' stato approvato bando pubblico di vendita con determinazione del Responsabile del 4 settore n. 24 del che è andato deserto. Si demanda al 4 Settore una verifica circa la sussistenza nel mercato dell'interesse ad acquisire l'area. 5) Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 45 del si integrava il Piano delle alienazioni e valorizzazioni del patrimonio immobiliare 2011 prevedendo, tra l'altro, l'alienazione dell'area di terreno, sita in località Badia, catastalmente distinta al foglio 46, mappale 436, della consistenza complessiva di mq Il Responsabile del 4 Settore ha indetto asta pubblica per l'alienazione dell'area, con scadenza 14 aprile L'asta è andata deserta. Si conferma l'intento dell'amministrazione di procedere all'alienazione dell'area. 6) Alienazione area sita in località Ca' dei Lolli, foglio 67, striscia di terreno che si stende ai confini dei mappali rispettivamente 1, 27, 32, 29, 30, 31, da una parte, e 70, 68, 21, 28, 26 e 22, dall'altra, della superficie di circa mq 2600, da meglio determinarsi a seguito di frazionamento. Il sedime stradale non corrisponde più ad una strada ed è completamente abbandonato, impraticabile ed inutilizzato. Non si riscontra la sussistenza di un pubblico interesse al mantenimento del diritto di proprietà. 7) Valorizzazione delle aree di seguito specificate attraverso il riconoscimento dei percorsi attuali delle strade: - area sita in Via Marino Venturi, foglio 38, mappale 348 parte, della superficie di circa mq 50, da meglio determinarsi a seguito di frazionamento; - area sita in località Montepastore, foglio 64, mappali 7 e 15, della superficie di circa mq 600, da meglio determinarsi a seguito di frazionamento. Per quanto concerne l'individuazione dei criteri per le valutazioni economiche, si richiama la deliberazione di Consiglio Comunale n. 40 del ) Con deliberazione consiliare n. 14 del si approvava lo schema di convenzione per la cessione in proprietà delle aree comprese nel PEEP di Colombara e Ponterivabella demandando altresì al Responsabile di Settore competente ogni ulteriore adempimento in merito alla stipulazione dei rogiti. Con la citata deliberazione di Consiglio Comunale n. 14 del veniva indicato, quale termine per l adesione alla proposta di riscatto delle suddette aree PEEP, il , termine

5 indicato per ragioni meramente organizzative per la stipulazione delle convenzioni. Questa Amministrazione, con comunicazione prot del , informava i proprietari, che in prima istanza non avevano potuto aderire alla proposta di cessione delle aree PEEP, in merito alla possibilità per i medesimi di aderire anche successivamente alla data precedentemente indicata, fatto salvo il necessario adeguamento del prezzo delle aree in base alle variazioni ISTAT successivamente intervenute. Permanendo la volontà dell'amministrazione di procedere alla trasformazione per la parte residuale non ancora trasformata, si conferma tale intento. B) Nuove previsioni di valorizzazione 1) E' pervenuta a questo Comune richiesta d'acquisto di una porzione del mappale 1234 del foglio 44, della consistenza presunta di mq 30, da meglio determinarsi a seguito frazionamento a cura e spese dell'acquirente unitamente al rogito e relative spese e imposte. L'area in questione non riveste più pubblica utilità in quanto trattasi di una piccola porzione di area verde di difficile manutenzione interclusa tra due fabbricati e difficilmente usufruibile dal pubblico. Si allega planimetria catastale relativa.

PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI (art. 58 del D.L. n. 112/2008, convertito con modificazioni dalla L. 6.8.2008 n.

PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI (art. 58 del D.L. n. 112/2008, convertito con modificazioni dalla L. 6.8.2008 n. PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI (art. 58 del D.L. n. 112/2008, convertito con modificazioni dalla L. 6.8.2008 n. 133) approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 20 dell'11.3.2011

Dettagli

Comune di Alliste Provincia di Lecce PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI 2013-2015

Comune di Alliste Provincia di Lecce PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI 2013-2015 Comune di Alliste Provincia di Lecce PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI 2013-2015 DECRETO-LEGGE 25/06/2008 n. 112, G.U. n. 147 del 25/06/2008 Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico,

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ALIENAZIONI DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DELLA PROVINCIA DI RIETI (LEGGE 127/97 ART. 12 - COMMA 2 )

REGOLAMENTO DELLE ALIENAZIONI DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DELLA PROVINCIA DI RIETI (LEGGE 127/97 ART. 12 - COMMA 2 ) REGOLAMENTO DELLE ALIENAZIONI DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DELLA PROVINCIA DI RIETI (LEGGE 127/97 ART. 12 - COMMA 2 ) 1 Articolo 1 ( Principi Generali ) 1. Il vigente Regolamento è adottato in attuazione

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA PROVINCIA REGIONALE DI ENNA denominata Libero Consorzio Comunale ai sensi della L.R. 8/2014 COPIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA PROVINCIALE N. 53 03/10/2014 OGGETTO:

Dettagli

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 337/2014

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 337/2014 CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 337/2014 OGGETTO: LEGGE 133/2008 E LEGGI 131/83 E D. LGS 267/2000 - PIANO COMUNALE DI ALIENAZIONE E VALORIZZAZIONE IMMOBILI

Dettagli

COMUNE DI VACONE PROVINCIA DI RIETI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI VACONE PROVINCIA DI RIETI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI VACONE PROVINCIA DI RIETI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO NR. 119 DATA 12/11/2013 OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO DELLE ALIENAZIONE E/O DELLE VALORIZZAZIONI DEGLI IMMOBILI DA ALLEGARSI AL

Dettagli

COMUNE DI BOLSENA UFFICIO PATRIMONIO PRPPOSTA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI BOLSENA UFFICIO PATRIMONIO PRPPOSTA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI BOLSENA UFFICIO PATRIMONIO PRPPOSTA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: approvazione elenco beni suscettibili di o valorizzazione (art. 58 D.L. 25 giugno 2008 n.112) Premesso: - che

Dettagli

C O N S O R Z I O A T T I V I T A' P R O D U T T I V E - A R E E E S E R V I Z I -

C O N S O R Z I O A T T I V I T A' P R O D U T T I V E - A R E E E S E R V I Z I - C O N S O R Z I O A T T I V I T A' P R O D U T T I V E - A R E E E S E R V I Z I - OGGETTO N. 85: Società EURO BAR Srl, proprietaria superficiaria del lotto di terreno, relativo al fabbricato ubicato nel

Dettagli

COMUNE DI FERRARA DISCIPLINARE DI ASTA PUBBLICA. per la vendita di un'area edificabile di mq. 1.195, situata in via Saragat a

COMUNE DI FERRARA DISCIPLINARE DI ASTA PUBBLICA. per la vendita di un'area edificabile di mq. 1.195, situata in via Saragat a COMUNE DI FERRARA DISCIPLINARE DI ASTA PUBBLICA per la vendita di un'area edificabile di mq. 1.195, situata in via Saragat a Ferrara, di proprietà dell'amministrazione Comunale, catastalmente individuato

Dettagli

Il Consiglio Comunale

Il Consiglio Comunale Oggetto: Approvazione del Piano delle Alienazioni e del Piano delle Valorizzazioni per il triennio 2011-13, ai sensi e per gli effetti dell art. 58 L. 133/2008 di conversione del D.L. 112/2008. Il Consiglio

Dettagli

Comune di Venezia. Progetto AEV DESE

Comune di Venezia. Progetto AEV DESE Comune di Venezia Progetto AEV DESE Relazione descrittiva delle opportunita di sviluppo immobiliare di un area destinata ad attrezzature economiche varie, ad uso industriale logistico - commerciale direzionale

Dettagli

AREA 1 (parcheggio di Piazza del Popolo e aree adiacenti) AREA 2 (parcheggio tra la S.S.16 e la Via Ravenna) AREA 3 (parcheggio di Via Properzio)

AREA 1 (parcheggio di Piazza del Popolo e aree adiacenti) AREA 2 (parcheggio tra la S.S.16 e la Via Ravenna) AREA 3 (parcheggio di Via Properzio) 1 AREA 1 (parcheggio di Piazza del Popolo e aree adiacenti) AREA 2 (parcheggio tra la S.S.16 e la Via Ravenna) AREA 3 (parcheggio di Via Properzio) - - - - - - - 2 3 AREA 1 (parcheggio di Piazza del Popolo

Dettagli

Schema di convenzione di Lottizzazione

Schema di convenzione di Lottizzazione Schema di convenzione di Lottizzazione per piani con volumetria superiore a 10.000 mc approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 13 del 11.03.2002 modificato con deliberazione di Consiglio Comunale

Dettagli

COMUNE DI FANO Provincia di Pesaro- Urbino RELAZIONE TECNICA E DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

COMUNE DI FANO Provincia di Pesaro- Urbino RELAZIONE TECNICA E DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA COMUNE DI FANO Provincia di Pesaro- Urbino RELAZIONE TECNICA E DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA RICHIEDENTE : FEF di Fulvio Urani & C. S.A.S. p.i. 02538370417 PROPRIETÀ : Farmacia F.lli ERCOLANI p.i. 01398040418

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MORDANO Provincia di Bologna Cap. 40027, Via Bacchilega n. 6 Tel. 0542/56911 Fax 56900 E-Mail: urp@mordano.provincia.bologna.it Sito Internet: www.comunemordano.it DELIBERAZIONE N. 27 DEL 16/04/2015

Dettagli

PROPOSTA DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: ADOZIONE PIANO ATTUATIVO DENOMINATO PE N. 1, IN VARIANTE AL PGT. Il Sindaco

PROPOSTA DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: ADOZIONE PIANO ATTUATIVO DENOMINATO PE N. 1, IN VARIANTE AL PGT. Il Sindaco PROPOSTA DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: ADOZIONE PIANO ATTUATIVO DENOMINATO PE N. 1, IN VARIANTE AL PGT Il Sindaco Sottopone al Consiglio Comunale la seguente proposta di deliberazione: IL

Dettagli

Distributori di carburanti

Distributori di carburanti Segnalazioni Direzione Ambiente, Governo e Tutela del Territorio marzo 2015 Distributori di carburanti Criteri semplificati per la caratterizzazione, messa in sicurezza e bonifica dei suoli e delle acque

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 11 febbraio 2013 n. 40

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 11 febbraio 2013 n. 40 8600 16-3-2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parti I e II - n. 6 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 11 febbraio 2013 n. 40 Approvazione Piano delle valorizzazioni ed alienazioni immobiliari

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

COMUNE DI VIGONZA. Provincia di Padova

COMUNE DI VIGONZA. Provincia di Padova COMUNE DI VIGONZA Provincia di Padova REGOLAMENTO per l individuazione dei soggetti aventi accesso e priorità per l acquisto o la locazione degli immobili di edilizia convenzionata. Artt. 17 e 18 del D.P.R.

Dettagli

166 mq x 110,10 /mq = 18.277,00 (diciottomiladuecentosettantasette/00)

166 mq x 110,10 /mq = 18.277,00 (diciottomiladuecentosettantasette/00) III SETTORE - USO ED ASSETTO DEL TERRITORIO SERVIZIO URBANISTICA TERRITORIO E AMBIENTE Allegato OGGETTO: Inquadramento urbanistico e stima di un area a Fellegara in Via del Cristo identificata al Catasto

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 151 DEL 18/9/2012

DETERMINAZIONE N. 151 DEL 18/9/2012 Ufficio proponente: SERVIZIO EDILIZIA LL.PP. DETERMINAZIONE N. 151 DEL 18/9/2012 IDENTIFICAZIONE DEI TERRENI DI PROPRIETA PRIVATA, UBICATI NELLE AREE AGRICOLE O INDUSTRIALI DEL COMUNE DI NOCETO, SU CUI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'ALIENAZIONE DEGLI IMMOBILI COMUNALI

REGOLAMENTO PER L'ALIENAZIONE DEGLI IMMOBILI COMUNALI REGOLAMENTO PER L'ALIENAZIONE DEGLI IMMOBILI COMUNALI Approvato con deliberazione del Commissario Straordinario n. del ART. i PROGRAMMAZIONE ALIENAZIONI 1. L'organo di indirizzo politico, su proposta del

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DEL COMUNE DI TARVISIO

REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DEL COMUNE DI TARVISIO REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DEL COMUNE DI TARVISIO Art. 1 Oggetto del Regolamento 1. Le alienazioni di beni immobili del patrimonio comunale sono disciplinate dalle norme stabilite

Dettagli

PROVINCIA DI MANTOVA

PROVINCIA DI MANTOVA PROVINCIA DI MANTOVA Deliberazione della Giunta Provinciale Seduta n.1 del 21/11/2014 ore 10:30 delibera n. 153 OGGETTO: PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI EX ART. 58 D.L. 112 DEL 25/06/2008

Dettagli

Provincia di Verona * * * REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI DEI BENI IMMOBILI COMUNALI

Provincia di Verona * * * REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI DEI BENI IMMOBILI COMUNALI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI DEI BENI IMMOBILI COMUNALI Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 18/03/2014 - delibera n. 13 IN VIGORE DAL 12/04/2014 INDICE

Dettagli

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE *****

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE ***** Pubblicata sul sito istituzionale il 22/11/2013 - N. 1276 del Reg. C O P I A DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE ***** 5 SETTORE - TECNICO N. 196

Dettagli

Altre attività di vendita Carburanti

Altre attività di vendita Carburanti Altre attività di vendita Carburanti Descrizione Per impianto di distribuzione dei carburanti si intende quel complesso unitario costituito da uno o più distributori e dai serbatoi dei carburanti erogabili,

Dettagli

C O M U N E D I D E R U T A

C O M U N E D I D E R U T A C O M U N E D I D E R U T A PROVINCIA DI PERUGIA OGGETTO: Piano Attuativo di iniziativa privata in Variante al PRG Parte Operativa, sensi e per gli effetti della L.R. 11/2005, riguardante l ambito urbano

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 56

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 56 Copia conforme per uso amministrativo Comune di Garlenda PROVINCIA DI SAVONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 56 OGGETTO: ART.58 D.L. N. 112/2008 CONVERTITO IN LEGGE N. 133/2008 "PIANO

Dettagli

SPECIALE PER LA VENDITA DI BENI IMMOBILI

SPECIALE PER LA VENDITA DI BENI IMMOBILI COMUNE DI PERUGIA SEGRETERIA GENERALE UNITA OPERATIVA CONTRATTI PATRIMONIO E SERVIZI CIMITERIALI REGOLAMENTO SPECIALE PER LA VENDITA DI BENI IMMOBILI Approvato con atto Consiglio Comunale n. 110 del 07.07.2003

Dettagli

COD. PRATICA: 2013-001-163 MODULO DG1. Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 158 DEL 25/02/2013

COD. PRATICA: 2013-001-163 MODULO DG1. Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 158 DEL 25/02/2013 Regione Umbria Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 158 DEL 25/02/2013 OGGETTO: Patrimonio immobiliare regionale ex presidio ospedaliero "San Florido" di Citt0 di Castello. Approvazione

Dettagli

ART. 1 - FINALITÀ. 2 ART. 2 - DEFINIZIONI. 2 ART. 3 - PARAMETRI URBANISTICI PER LA VALUTAZIONE DELL'AREA. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 4 ART. 4 ART. 5 ART.

ART. 1 - FINALITÀ. 2 ART. 2 - DEFINIZIONI. 2 ART. 3 - PARAMETRI URBANISTICI PER LA VALUTAZIONE DELL'AREA. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 4 ART. 4 ART. 5 ART. REGOLAMENTO IN MATERIA DI VALORE DELLE AREE FABBRICABILI AI FINI DELL ACCERTAMENTO DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI E DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA - Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE VIABILITA' STRADALE Espropriazione

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE VIABILITA' STRADALE Espropriazione REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE VIABILITA' STRADALE Espropriazione Proposta nr. 91 del 19/08/2014 - Determinazione nr. 2223 del 19/08/2014 OGGETTO: Lavori di realizzazione della Circonvallazione

Dettagli

COMUNE DI NIBIONNO PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI NIBIONNO PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI NIBIONNO PROVINCIA DI LECCO - UFFICIO TECNICO - CODICE FISCALE 82002070132 PARTITA IVA 00656340130 C.A.P. 23895 TELEFONO 031/690626 TELEFAX 031/690100 CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE IN DIRITTO

Dettagli

COMUNE DI CREMA RELAZIONE TECNICA DI INDIRIZZO SULLA RIQUALIFICAZIONE DELL AREA DI PROPRIETA COMUNALE EX DISTRIBUTORE DI VIA DIAZ PORTA SERIO

COMUNE DI CREMA RELAZIONE TECNICA DI INDIRIZZO SULLA RIQUALIFICAZIONE DELL AREA DI PROPRIETA COMUNALE EX DISTRIBUTORE DI VIA DIAZ PORTA SERIO ALLEGATO 1 COMUNE DI CREMA Area Affari Generali e Pianificazione Territoriale Piazza Duomo, 25- Tel. 0373/8942495 - Fax 0373-894298 e-mail ufficioprg@comune.crema.cr.it RELAZIONE TECNICA DI INDIRIZZO SULLA

Dettagli

COMUNE DI CASTELLO DI SERRAVALLE. - Provincia di Bologna - REPUBBLICA ITALIANA ACCORDO PRELIMINARE AI SENSI DELL ART. 18 DELLA LEGGE DELLA

COMUNE DI CASTELLO DI SERRAVALLE. - Provincia di Bologna - REPUBBLICA ITALIANA ACCORDO PRELIMINARE AI SENSI DELL ART. 18 DELLA LEGGE DELLA COMUNE DI CASTELLO DI SERRAVALLE - Provincia di Bologna - Repertorio n.. REPUBBLICA ITALIANA ACCORDO PRELIMINARE AI SENSI DELL ART. 18 DELLA LEGGE DELLA REGIONALE 24 MARZO 2000, N. 20 E ART. 11 LEGGE N.

Dettagli

Il progetto come approvato prevede la realizzazione entro quattro anni delle opere di urbanizzazione. Queste consistono:

Il progetto come approvato prevede la realizzazione entro quattro anni delle opere di urbanizzazione. Queste consistono: allegato A Relazione tecnica SUAP1 In data 18/06/2011, prot 6146, è stata presentata da parte di Terruzzi Fercalx spa, istanza volta all ottenimento del permesso di costruire per la realizzazione di un

Dettagli

COMUNE DI BIBBIENA (Provincia di Arezzo)

COMUNE DI BIBBIENA (Provincia di Arezzo) COMUNE DI BIBBIENA (Provincia di Arezzo) Via Berni, 25 52011 BIBBIENA (Arezzo) 0575/5305 - FAX 0575/530667 www.comune.bibbiena.ar.it Partita IVA 00137130514 Conto corrente postale n. 124529 SERVIZIO: U.O.

Dettagli

CITTA DI CASTELPLANIO Provincia di Ancona Ufficio Tecnico

CITTA DI CASTELPLANIO Provincia di Ancona Ufficio Tecnico CITTA DI CASTELPLANIO Provincia di Ancona Ufficio Tecnico REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE E L ACQUISTO DI BENI IMMOBILI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 9 DEL 21/04/2012 ART. 1 FINALITA

Dettagli

COMUNE DI MONTICELLO D ALBA PROVINCIA DI CUNEO REGOLAMENTO PER L'ALIENAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DEL COMUNE

COMUNE DI MONTICELLO D ALBA PROVINCIA DI CUNEO REGOLAMENTO PER L'ALIENAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DEL COMUNE COMUNE DI MONTICELLO D ALBA PROVINCIA DI CUNEO REGOLAMENTO PER L'ALIENAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DEL COMUNE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 22 del 26/09/2012 INDICE ART. 1

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL TRASFERIMENTO A TERZI DEI BENI IMMOBILI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL TRASFERIMENTO A TERZI DEI BENI IMMOBILI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO COMUNALE PER IL TRASFERIMENTO A TERZI DEI BENI IMMOBILI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Art. 1 Oggetto del regolamento Gli articoli che seguono disciplinano, ai sensi dell'art. 12, comma 2, della

Dettagli

DIREZIONE CENTRALE PIANIFICAZIONE URBANA E ATTUAZIONE P.R. SETTORE 787 SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA. Prot. Gen. n. 569668/05 del 9/6/05

DIREZIONE CENTRALE PIANIFICAZIONE URBANA E ATTUAZIONE P.R. SETTORE 787 SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA. Prot. Gen. n. 569668/05 del 9/6/05 DIREZIONE CENTRALE PIANIFICAZIONE URBANA E ATTUAZIONE P.R. SETTORE 787 SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Prot. Gen. n. 569668/05 del 9/6/05 PROPOSTA DI DELIBERAZIONE - OGGETTO - ESTENSIONE DELL AMBITO DI

Dettagli

COMUNE DI ARGENTA. Provincia di Ferrara

COMUNE DI ARGENTA. Provincia di Ferrara COMUNE DI ARGENTA REGOLAMENTO COMUNALE PER L ALIENAZIONE DEI BENI IMMOBILI DA PARTE DEL COMUNE Provincia di Ferrara Adottato con deliberazione consiliare n. 71 del 28/09/1999 Controllato dal Comitato Regionale

Dettagli

BANDO PER L ALIENAZIONE DI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE FASCICOLO TECNICO

BANDO PER L ALIENAZIONE DI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE FASCICOLO TECNICO COMUNE DI ARCOLA (SP) Provincia di La Spezia AREA PIANIFICAZIONE TERRRITORIALE PROTEZIONE CIVILE E PATRIMONIO BANDO PER L ALIENAZIONE DI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE FASCICOLO TECNICO Aggiornamento novembre

Dettagli

ELENCO IMMOBILI IN VENDITA DATI COMUNI AI LOTTI 1) - 2) - 3)

ELENCO IMMOBILI IN VENDITA DATI COMUNI AI LOTTI 1) - 2) - 3) ALLEGATO sub 1) ELENCO IMMOBILI IN VENDITA DATI COMUNI AI LOTTI 1) - 2) - 3) Ubicazione e descrizione Le unità abitative sono ubicate alla distanza di circa 300 metri fuori delle mura cinquecentesche zona

Dettagli

Provincia di Pesaro e Urbino

Provincia di Pesaro e Urbino Comune di Gradara Provincia di Pesaro e Urbino OGGETTO: VENDITA DI LOTTI EDIFICABILI UBICATI NELL AREA DI PROPRIETÀ COMUNALE DESTINATA DALLO STRUMENTO URBANISTICO VIGENTE AD UN AREA PROGETTO PREVALENTEMENTE

Dettagli

Imposta Unica Comunale IMU e TASI Anno 2016. ALIQUOTE E DETRAZIONI Anno 2016

Imposta Unica Comunale IMU e TASI Anno 2016. ALIQUOTE E DETRAZIONI Anno 2016 COMUNE DI BOSCO CHIESANUOVA Provincia di Verona Imposta Unica Comunale e Anno 2016 ALIQUOTE E DETRAZIONI Anno 2016 Con deliberazioni del Consiglio Comunale n. 6 e n. 7 del 29-04-2016 sono state determinate

Dettagli

COMUNE DI CENTO PROVINCIA DI FERRARA. Determinazione n. 462 del 28/04/2014

COMUNE DI CENTO PROVINCIA DI FERRARA. Determinazione n. 462 del 28/04/2014 COMUNE DI CENTO PROVINCIA DI FERRARA Via Marcello Provenzali, 15-44042 Cento (FE) www.com une.cento.fe.it - comune.cento@cert.comune.cento.fe.it SETTORE LAVORI PUBBLICI ED ASSETTO DEL TERRITORIO Determinazione

Dettagli

COMUNE DI CAVEZZO PROVINCIA DI MODENA

COMUNE DI CAVEZZO PROVINCIA DI MODENA REGOLAMENTO ART.31 COMMI 45 E SSG. LEGGE 23.12.1998 N.448 ART.11 LEGGE 12.12.2002 N. 273 CRITERI PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN PROPRIETA E PER LA SOSTITUZIONE DELLE CONVENZIONI SUGLI

Dettagli

Comunicazione di inizio lavori di manutenzione straordinaria ai sensi dell art. 6, comma 2, lett. a) e e-bis) del D.P.R. 6 giugno 2001, n.

Comunicazione di inizio lavori di manutenzione straordinaria ai sensi dell art. 6, comma 2, lett. a) e e-bis) del D.P.R. 6 giugno 2001, n. Timbro protocollo Spett.le COMUNE DI CASTIGLIONE OLONA UFFICIO TECNICO SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA Via Cardinal Branda n. 8 21043 Castiglione Olona (VA) Comunicazione di inizio lavori di manutenzione straordinaria

Dettagli

COMUNE DI LECCO Settore Patrimonio

COMUNE DI LECCO Settore Patrimonio COMUNE DI LECCO Settore Patrimonio ALIENAZIONE MEDIANTE ASTA PUBBLICA DI TERRENI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI LECCO SITI IN LECCO VIE ROSMINI- TRENTO CALDONE Capitolato ART. 1 oggetto della vendita In conformità

Dettagli

COPIA Deliberazione n 3 Anno 2014. Comune di Ronchis. Provincia di Udine. Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COPIA Deliberazione n 3 Anno 2014. Comune di Ronchis. Provincia di Udine. Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale COPIA Deliberazione n 3 Anno 2014 Comune di Ronchis Provincia di Udine Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: Individuazione degli immobili da inserire nel piano delle valorizzazioni del

Dettagli

COMUNE DI MODENA PIANO DI RECUPERO

COMUNE DI MODENA PIANO DI RECUPERO COMUNE DI MODENA 2005 PIANO DI RECUPERO Piano di Recupero di iniziativa pubblica -VARIANTE -"EX CINEMA ODEON Tav. L Adottato con Del. Di C.C. N.48 del 04-07-2005 NORME URBANISTICHE ED EDILIZIE VARIANTE

Dettagli

COMUNE di MOZZECANE. Deliberazione del Consiglio Comunale n. 55 del 29.12.2009 REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE DEI BENI IMMOBILI COMUNALI INDICE

COMUNE di MOZZECANE. Deliberazione del Consiglio Comunale n. 55 del 29.12.2009 REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE DEI BENI IMMOBILI COMUNALI INDICE COMUNE di MOZZECANE PROVINCIA DI VERONA Deliberazione del Consiglio Comunale n. 55 del 29.12.2009 REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE DEI BENI IMMOBILI COMUNALI INDICE ART. 1 OGGETTO ART. 2 AMBITO DI APPLICAZIONE

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA

REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA D.A. n. 502/DRU REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA L'ASSESSORE Regionale del Territorio ed Ambiente VISTO lo Statuto della Regione Siciliana; VISTA la Legge 17/08/42, n. 1150 e successive modifiche

Dettagli

ANNO 2007 REGOLAMENTO COMUNALE SULLA DISMISSIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DISPONIBILE

ANNO 2007 REGOLAMENTO COMUNALE SULLA DISMISSIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DISPONIBILE ANNO 2007 REGOLAMENTO COMUNALE SULLA DISMISSIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DISPONIBILE Approvato con deliberazione di C.C. n del 1 SOMMARIO Art. 1 - Finalità del regolamento Art. 2 Competenze degli organi

Dettagli

CONVENZIONE EDILIZIA. relativa all esecuzione del progetto di ristrutturazione dell immobile sito in via REPUBBLICA ITALIANA

CONVENZIONE EDILIZIA. relativa all esecuzione del progetto di ristrutturazione dell immobile sito in via REPUBBLICA ITALIANA Repertorio n. CONVENZIONE EDILIZIA relativa all esecuzione del progetto di ristrutturazione dell immobile sito in via Colonnello Aprosio 106/108/110 Vallecrosia (ex Hotel Impero) REPUBBLICA ITALIANA L

Dettagli

Articolo originale. Articolo emendato

Articolo originale. Articolo emendato In seguito alla variante per l'area centrale del quartiere "Torri ex Gescal" Marx-Livorno viene inserita nelle Norme Tecniche di Attuazione del Piano Regolatore Generale vigente - in aggiunta all'invariato

Dettagli

GIUNTA COMUNALE DI BRESCIA

GIUNTA COMUNALE DI BRESCIA GIUNTA COMUNALE DI BRESCIA Delib. n. 343-6.8.2013 N. 74658 P.G. OGGETTO: Area Centro Storico e Servizi Tecnici. Settore Logistica Tecnica. Area Gestione del Territorio Settore Urbanistica. Acquisizione

Dettagli

CONFERIMENTO DI DIRITTI PATRIMONIALI SU IMMOBILI DI CIVICA PROPRIETA ALLA FONDAZIONE TEATRO CARLO FELICE

CONFERIMENTO DI DIRITTI PATRIMONIALI SU IMMOBILI DI CIVICA PROPRIETA ALLA FONDAZIONE TEATRO CARLO FELICE 133 2 0 - DIREZIONE PATRIMONIO, DEMANIO E IMPIANTISTICA SPORTIVA - SETTORE AMMINISTRATIVO E DEMANIO Proposta di Deliberazione N. 2015-DL-245 del 22/07/2015 CONFERIMENTO DI DIRITTI PATRIMONIALI SU IMMOBILI

Dettagli

Repertorio n. CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETA DI AREA P.E.E.P. GIA CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) L anno duemila il giorno

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE

REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE COMUNE DI OLEGGIO PROVINCIA DI NOVARA REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 25 del 22.06.2011 Pagina 1 di 8 INDICE ART.

Dettagli

COMUNE DI MASSAROSA Provincia di Lucca

COMUNE DI MASSAROSA Provincia di Lucca Oggetto: Piano Attuativo denominato SALOV e Centro Leasing - Adozione- Proposta di deliberazione del Consiglio Comunale Premesso che: con deliberazione del Consiglio Comunale del 27.4.2004 n. 51 è stato

Dettagli

../../2013 Tra PREMESSO

../../2013 Tra PREMESSO CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI MONTE SAN PIETRO E LA PROPRIETA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO PARTICOLAREGGIATO DEL COMPARTO URBANISTICO AD USO RESIDENZIALE DENOMINATO CUT 11 VIA BEGHELLI, LOCALITA BADIA Il

Dettagli

COMUNE DI SERAVEZZA PROVINCIA DI LUCCA SETTORE LL.PP. e PATROMONIO

COMUNE DI SERAVEZZA PROVINCIA DI LUCCA SETTORE LL.PP. e PATROMONIO COMUNE DI SERAVEZZA PROVINCIA DI LUCCA SETTORE LL.PP. e PATROMONIO VIA XXIV MAGGIO n. 22 CAP 55047 Telefono ( 0584/757738 ) - Telefax ( 0584/7571808 ) AVVISO D ASTA IL FUNZIONARIO RESPONSABILE In esecuzione

Dettagli

ALLEGATO AL DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA

ALLEGATO AL DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA ALLEGATO AL DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA per la Concessione del diritto di superficie destinata alla realizzazione di un impianto per la distribuzione di carburanti per autotrazione ad uso pubblico

Dettagli

Determina Governo del territorio - Urbanistica/0000041 del 24/09/2015

Determina Governo del territorio - Urbanistica/0000041 del 24/09/2015 Comune di Novara Determina Governo del territorio - Urbanistica/0000041 del 24/09/2015 Area / Servizio Urbanistica ed Edilizia Privata (09.UdO) Proposta Istruttoria Unità Urbanistica ed Edilizia Privata

Dettagli

COMUNE DI CASTELPIZZUTO Provincia di Isernia

COMUNE DI CASTELPIZZUTO Provincia di Isernia Repubblica Italiana COMUNE DI CASTELPIZZUTO Provincia di Isernia DELIBERAZIONE di GIUNTA MUNICIPALE COPIA n. 16 del 30-03-2015 OGGETTO: LOCAZIONE ALLA DITTA CENTRO ALLARME MOLISE CON SEDE IN FERRAZZANO

Dettagli

A relazione dell'assessore Ferrari: Premesso che:

A relazione dell'assessore Ferrari: Premesso che: REGIONE PIEMONTE BU33 20/08/2015 Deliberazione della Giunta Regionale 13 luglio 2015, n. 19-1735 Programma di edilizia residenziale pubblica 1992-95. Intervento nel Comune di Novara destinato alla locazione

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE ai sensi della legge 392/1978

CONTRATTO DI LOCAZIONE ai sensi della legge 392/1978 Allegato D) CONTRATTO DI LOCAZIONE ai sensi della legge 392/1978 Premesso che per la locazione del locale di cui in proseguo si è esperita asta pubblica in data e che, come risulta dal relativo verbale,

Dettagli

SCHEDA TECNICA DI CONSISTENZA

SCHEDA TECNICA DI CONSISTENZA SCHEDA TECNICA DI CONSISTENZA CONSISTENZA IMMOBILE DI VIA G. BANDI N 15 ATTUALE SEDE DELLE ATTIVITA DIREZIONALI DELL AZIENDA AMBIENTALE DI PUBBLICO SERVIZIO OHSAS 18001 Livorno, li 19 ottobre 2009 UFFICIO

Dettagli

COMUNE di AZZATE PROVINCIA di VARESE

COMUNE di AZZATE PROVINCIA di VARESE Responsabile del Servizio: Geom. Lucio GORNO Responsabile del Procedimento: Prot.n. del Class. 6/3 COMUNE di AZZATE PROVINCIA di VARESE SERVIZIO TECNICO MANUTENTIVO L A V O R I P U B B L I C I RICOGNIZIONE

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: VARIANTE PARZIALE AL P.R.G. PER REALIZZAZIONE DI STRUTTURA RICETTIVA ALL ARIA APERTA IN C.DA MARINA - ART. 12 LEGGE REGIONALE 16/2003 DITTA SOC. LE AQUILE DI GIUSEPPE DELLI COMPAGNI E C. S.A.S.

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA VENDITA DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE Adottato con deliberazione consiliare n.22 dd. 4 maggio 1998. Modificato con deliberazione consiliare

Dettagli

REGISTRO DELLE CESSIONI DEI DIRITTI EDIFICATORI DISPOSIZIONI APPLICATIVE ALLEGATO B

REGISTRO DELLE CESSIONI DEI DIRITTI EDIFICATORI DISPOSIZIONI APPLICATIVE ALLEGATO B REGISTRO DELLE CESSIONI DEI DIRITTI EDIFICATORI DISPOSIZIONI APPLICATIVE ALLEGATO B INDICE Articolo 1 Oggetto e riferimenti normativi... 3 Articolo 2 Origine dei diritti edificatori... 3 Articolo 3 Struttura

Dettagli

DISCIPLINA URBANISTICA ED EDILIZIA INTEGRATIVA PER L ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI

DISCIPLINA URBANISTICA ED EDILIZIA INTEGRATIVA PER L ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI Comune di Cisano B.sco Piano dei Servizi Disciplina degli interventi COMUNE DI CISANO BERGAMASCO DISCIPLINA DEL PIANO DEI SERVIZI DISCIPLINA URBANISTICA ED EDILIZIA INTEGRATIVA PER L ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI

Dettagli

BOX IN VIA COMO RELAZIONE DI STIMA SINTETICA. 1. Premessa

BOX IN VIA COMO RELAZIONE DI STIMA SINTETICA. 1. Premessa BOX IN VIA COMO RELAZIONE DI STIMA SINTETICA 1. Premessa In qualità di Funzionario Responsabile del Settore LL.PP. del Comune di Cusano Milanino, il sottoscritto Arch. Francesco Fiorenza, iscritto all'ordine

Dettagli

SETTORE 7 Servizi di gestione dei Tributi, del Patrimonio Immobiliare, Gare e Contratti Ufficio Tributi DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE

SETTORE 7 Servizi di gestione dei Tributi, del Patrimonio Immobiliare, Gare e Contratti Ufficio Tributi DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI GREVE IN CHIANTI Provincia di Firenze SETTORE 7 Servizi di gestione dei Tributi, del Patrimonio Immobiliare, Gare e Contratti Ufficio Tributi DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE N 056 del 11.07.2013

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PROGETTO PRELIMINARE PER LA REALIZZAZIONE DEL CIMITERO DEGLI ANIMALI D'AFFEZIONE E CONSEGUENTE ADOZIONE DELLA VARIANTE N. 86 AL P.R.G.C. IL CONSIGLIO COMUNALE PREMESSO che: -

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'ALIENAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DELLA PROVINCIA DI SIENA

REGOLAMENTO PER L'ALIENAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DELLA PROVINCIA DI SIENA REGOLAMENTO PER L'ALIENAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DELLA PROVINCIA DI SIENA SOMMARIO: Art. 1 Principi generali Art. 2 Piano delle alienazioni e delle valorizzazioni immobiliari Art. 3 Stima dei beni

Dettagli

COMUNE DI PONTEDERA Provincia di Pisa REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE DEI BENI IMMOBILI

COMUNE DI PONTEDERA Provincia di Pisa REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE DEI BENI IMMOBILI COMUNE DI PONTEDERA Provincia di Pisa REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE DEI BENI IMMOBILI Art. 1 - OGGETTO 3 Art. 2 - CARATTERISTICHE DEI BENI DA ALIENARE 3 Art. 3 - STIMA SOMMARIA 3 Art. 4 - CLASSIFICAZIONE

Dettagli

COMUNE DI CARMIGNANO DI BRENTA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

COMUNE DI CARMIGNANO DI BRENTA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA COMUNE DI CARMIGNANO DI BRENTA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 21 del 31/07/2012 INDICE Art. 1 - Oggetto del regolamento Pag.

Dettagli

REGIONE VENETO. Via Don Federico Tosatto n. 147 30174 Venezia Mestre

REGIONE VENETO. Via Don Federico Tosatto n. 147 30174 Venezia Mestre REGIONE VENETO AZIENDA U.L.S.S. 12 VENEZIANA Via Don Federico Tosatto n. 147 30174 Venezia Mestre AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA PARTECIPAZIONE ALLA TRATTATIVA PRIVATA PER L ALIENAZIONE DI

Dettagli

V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 08

V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 08 ORIGINALE/COPIA C O M U N E D I M O R S A S C O (Provincia di Alessandria) V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 08 OGGETTO: APPROVAZIONE ELENCO IMMOBILI

Dettagli

Comune di Pianello Val Tidone Provincia di Piacenza PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE ANNO 2012

Comune di Pianello Val Tidone Provincia di Piacenza PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE ANNO 2012 PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE ANNO 2012 PROCEDURA APERTA PER ALIENAZIONE PATRIMONIO IMMOBILIARE -AREE VERDI CATASTALMENTE INDIVIDUATE AL FG. 5 MAPP. 244 AVVISO D ASTA

Dettagli

COMUNE DI MARZABOTTO

COMUNE DI MARZABOTTO COMUNE DI MARZABOTTO BOLOGNA P.zza XX Settembre 1-40043 MARZABOTTO BO SETTORE SERVIZI ESTERNI determinazione n. 41 del 04/05/2011 *** C O P I A *** Registro Generale n. 268 data 04/05/2011 OGGETTO: AFFIDAMENTO

Dettagli

AVVISO D'ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA PER I SEGUENTI LOTTI DISGIUNTI E SUCCESSIVI:

AVVISO D'ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA PER I SEGUENTI LOTTI DISGIUNTI E SUCCESSIVI: COMUNE DI MAGIONE PROVINCIA DI PERUGIA - P.zza Frà Giovanni da Pian di Carpine, 16-06063 Magione C.F./P.I. 00349480541 Tel. 0758477011 Fax 0758477041 AREA LAVORI PUBBLICI P.zza A. Simoncini, 2-06063 Magione

Dettagli

03-OP-059 VARIANTE PARZIALE AL PRG PARTE OPERATIVA RELAZIONE ILLUSTRATIVA. Via Filippo Turati. Approvazione: Adozione: DATA: febbraio 2013 FILE:

03-OP-059 VARIANTE PARZIALE AL PRG PARTE OPERATIVA RELAZIONE ILLUSTRATIVA. Via Filippo Turati. Approvazione: Adozione: DATA: febbraio 2013 FILE: C O M U N E D I T E R N I D I R E Z I O N E - U R B A N I S T I C A - Q U A L IT A U R B A N A UNITA ORGANIZZATIVA - COORDINAMENTO OPERATIVO NUOVO PRG - PIANIFICAZIONE 03-OP-059 VARIANTE PARZIALE AL PRG

Dettagli

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO PIAZZA SALVO D'ACQUISTO, 7-57038 - RIO MARINA (LI) C.F. 82001270493 - P.I. 00418180493 TEL 0565/925511 - FA 0565/925536 www.comuneriomarina.li.it Verbale di deliberazione

Dettagli

AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VENEZIA *** COMUNE DI SPINEA ***

AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VENEZIA *** COMUNE DI SPINEA *** AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VENEZIA *** COMUNE DI SPINEA *** ATTO DI MODIFICA DELL ACCORDO DI PROGRAMMA 6.10.2005 Il giorno del mese di dell anno 2014 nel Comune

Dettagli

CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DEL VALORE VENALE DELLE AREE EDIFICABILI

CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DEL VALORE VENALE DELLE AREE EDIFICABILI ALLEGATO- A" CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DEL VALORE VENALE DELLE AREE EDIFICABILI Art. 1 Finalità 1. Il regolamento determina le modalità di applicazione dell'imposta Comunale sugli Immobili alle aree

Dettagli

SETTORE 5 - servizi di gestione del territorio e alle imprese

SETTORE 5 - servizi di gestione del territorio e alle imprese 1 SETTORE 5 - servizi di gestione del territorio e alle imprese DETERMINAZIONE N. 74 DEL 26 settembre 2011 N. Registro generale: 428 OGGETTO: Cessione in proprietà di aree già concesse in diritto di superficie.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE DEI BENI IMMOBILI COMUNALI

REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE DEI BENI IMMOBILI COMUNALI Comune di MONTORFANO (Provincia di Como) REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE DEI BENI IMMOBILI COMUNALI Approvato con delibera del Commissario Straordinario, assunti i poteri del Consiglio comunale n. 4 del

Dettagli

COMUNE DI OFFIDA (Provincia di Ascoli Piceno)

COMUNE DI OFFIDA (Provincia di Ascoli Piceno) BANDO PER LA VENDITA IN DIRITTO DI PROPRIETA DI GARAGE INTERRATI, IN LOCALITA LA VALLE NEL CENTRO STORICO DEL COMUNE DI OFFIDA. Il Responsabile Settore LL.PP.-Patrimonio In esecuzione della deliberazione

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA COMUNE DI CRESPELLANO (Provincia di Bologna) VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DI INIZIATIVA PRIVATA IN LOCALITÀ CAPOLUOGO COMPARTO EDIFICATORIO N. 11 (C2) RELAZIONE ILLUSTRATIVA LA PROPRIETÀ: Soc. L.

Dettagli

REGIONE LAZIO GIUNTA REGIONALE STRUTTURA PROPONENTE. OGGETTO: Schema di deliberazione concernente: ASSESSORATO PROPONENTE DI CONCERTO

REGIONE LAZIO GIUNTA REGIONALE STRUTTURA PROPONENTE. OGGETTO: Schema di deliberazione concernente: ASSESSORATO PROPONENTE DI CONCERTO REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. DEL 230 19/05/2015 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 7826 DEL 15/05/2015 STRUTTURA PROPONENTE Direzione Regionale: Area: PROGRAM. ECONOMICA, BILANCIO, DEMANIO E PATRIMONIO Prot.

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE IL CONSIGLIO COMUNALE PREMESSO che: l art. 58 - comma 1 del Decreto Legge n. 112 del 25 giugno 2008 (convertito con Legge n. 133 del 6 agosto 2008), nella prospettiva di favorire il riordino, la valorizzazione

Dettagli

AVVISO D ASTA PUBBLICA

AVVISO D ASTA PUBBLICA Via Balma 5 10040 Rivalta di Torino AVVISO D ASTA PUBBLICA ALIENAZIONE FABBRICATO DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN VIA TOTI, DISTINTO AL FOGLIO 36 PARTICELLA 506 - PREZZO A BASE D ASTA 86.000 IL DIRIGENTE

Dettagli

REGOLAMENTO DI ALIENAZIONE DEGLI IMMOBILI DISPONIBILI DEL PATRIMONIO DEL COMUNE DI CALUSCO D ADDA

REGOLAMENTO DI ALIENAZIONE DEGLI IMMOBILI DISPONIBILI DEL PATRIMONIO DEL COMUNE DI CALUSCO D ADDA COMUNE DI CALUSCO D'ADDA REGOLAMENTO DI ALIENAZIONE DEGLI IMMOBILI DISPONIBILI DEL PATRIMONIO DEL COMUNE DI CALUSCO D ADDA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.26 del 07.09.2015, pubblicata

Dettagli