FORUM RISK MANAGEMENT IN SANITA Indice

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FORUM RISK MANAGEMENT IN SANITA 2011. Indice"

Transcript

1

2 FU ISK AAGT I SAITA 2011 Indice CGI ISTITUZIALI Innovazione e sicurezza nei percorsi territorio-ospedale-territorio... pag. 9 La nuova organizzazione nelle cure primarie Come ristrutturare e costruire nuovi ospedali ipensare l ospedale fra compatibilità innovazione e rapporto con il territorio Salute e ambiente: il ruolo dei medici di medicina generale istrutturazione aziendale e salute I costi dell obesità: la prrevenzione e la medicina di iniziativa Sicurezza nella riabilitazione Innovazione e sicurezza nei dispositivi medici Fattore umano ed ergonomia per la sicurezza del paziente ischio da farmaci in ospedale e sul territorio. sperienze regionali a confronto.. 18 spedale territorio, innovazione e sicurezza in sanità... I professionisti sanitari e i gestori di sistema: quale formazione per le sfide del futuro... pportunità e rischi nella chirugia robotica... Parto sicuro percorso donna... La medicina telematica per l assistenza domiciliare... Progetti europei di telemedicina... Il paradigma rischio-beneficio nella prevenzione cardiovascolare... La farmacia dei servizi: dalla convenzione nazionale agli accordi regionali... uone pratiche e trasferibilità... L istituto della mediazione e nuovi strumenti di gestione del contenzioso... Sicurezza in sala operatoria, II assemblea nazionale degli ospedali... Sicurezza in sala operatoria, II assemblea nazionale degli ospedali... Le sfide sanitarie poste dalle migrazioni: diffondere le buone pratiche... Il ruolo delle regioni e delle Aziende Sanitarie spedaliere nello scenario uropeo ed Internazionale: il Progetto attone Internazionale... Sicurezza e qualità nella rete dei trapianti... Strumenti di gestione del rischio nelle strutture Sanitarie - Convegno IAIL... Innovazioni in sanità uove partnership tra pubblico e privato... La gestione delle malattie croniche... adioprotezione sicurezza e radiazioni ionizzanti... etodologie per la gestione del rischio clinico... etodologie per la gestione del rischio clinico... Congresso azionale SIT... Congresso azionale SIT... Federalismo: spesa sanitaria, costi standard e standard organizzativi... Federalismo: risorse, costi standard e standard organizzativi... La comunicazione in sanità... edicina narrativa... ischio uso macchinari e complicazioni in estetica... AFT

3 FU ISK AAGT I SAITA 2011 Per una maggior efficienza del mercato degli appalti... pag. 46 L innovazione e la ricerca in sanità come fattore di sviluppo economico: ruolo dell impresa.. 47 I prodotti naturali: collocazione normativa, sicurezza ed effetti I prodotti naturali: quali prove di efficacia? Programmi del inistero della Salute su sicurezza e qualità delle cure Studio dell incidenza degli eventi avversi negli ospedali del SS Congresso SIT Congresso SIT AA IAZI ITGAZI Una innovazione necessaria, una integrazione possibile... alle esperienze ai nuovi modelli di integrazione anno europeo del volontariato... Un patto di solidarietà per la tutela per la non-atuosufficienza dell anziano... TIG PIT Spazio d Autore - L angolo del libro a cura della Provincia di Arezzo Spazio d Autore - L angolo del libro a cura della Provincia di Arezzo... erso nuovi modelli di economia: microcredito e ruolo del volontariato... La figura professionale dell assistente sociale fra innovazione e domiciliarità... La progettualità dell IPAP: esperienze a confronto... uove opportunità riabilitative: pet therapy, clown therapy e musicoterapia... FA FU Simulazione e gestione del rischio clinico: dal simulatore ai contesti reali... Simulazione e gestione del rischio clinico: dal simulatore ai contesti reali... Il ruolo della simulazione nelle maxiemergenze: la Crush Syndrome... ebriefing sulla simulazione della Crush Syndrome... Conferenza multidisciplinare AA SIULAZI mergency oom... mergency oom... mergency oom... mergency oom... Area obotica... Sala peratoria... ursing AFT

4 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C Convegni Istituzionali novembre " Innovazione e sicurezza nei percorsi territorio - ospedale - territorio " da pagina 7 a pagina 54 AFT 7

5 8 AFT

6 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C re 8.30 re Innovazione e sicurezza nei percorsi territorio - ospedale - territorio egistrazione partecipanti Inaugurazione forum Presiedono onica ettoni G Istituto Superiore Sanità asco Giannotti Presidente Fondazione Sicurezza in Sanità Saluti delle autorità Giuseppe Fanfani oberto asai Sindaco di Arezzo Presidente Provincia di Arezzo Intervengono Ferruccio Fazio inistro della Salute aniela Scaramuccia nrico Garaci enato alduzzi Assessore iritto alla Salute egione Toscana Presidente Istituto Superiore Sanità Presidente Age.a.S. SALA ASAI 22 A T LTTU AGISTALI Le malattie emergenti nell epoca della globalizzazione Ilaria Capua Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle enezie eurosurgical Simulation: the future is now olando el aestro irector rain Tumour esearch Centre ontreal Hospital Salute e sanità a 150 anni dall Unità d Italia. Più vicini o più lontani? Giuseppe Costa Università di Torino AFT 9

7 22 A T FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA ASAI re La nuova organizzazione nelle cure primarie Assemblea azionale FIG Coordinano Giacomo ilillo Segretario Generale azionale FIG Angela Panuccio inistero della Salute Apertura Il nuovo provvedimento per la organizzazione delle cure primarie Stefano Zingoni Presidente azionale FIG odelli ed esperienze a confronto [odello egione Toscana] ittorio oscherini Segretario FIG Toscana [sperienza dell Accordo aziendale di Arezzo] ranka ujovic S AUSL 8 Arezzo ario Grisillo Segretario FIG Arezzo [CG e modello egione Lombardia] Giancarlo Fontana egione Lombardia [I nuovi servizi per migliorare e semplificare l esperienza dei pazienti] enato otti spedale San affaele del onte Tabor ilano [odello egione eneto] enato ubin [odello egione milia-omagna] Antonio rambilla [odello egione Sicilia] Giuseppe oto egione eneto egione milia-omagna egione Siciliana Tavola rotonda Conclusiva Coordina Partecipano Giacomo ilillo omenico antoan aniela Scaramuccia Carlo Lusenti Carlo Lucchina aurizio Guizzardi Segretario Generale azionale FIG Segretario egionale per la Sanità egione eneto Assessore iritto alla Salute egione Toscana Assessore Politiche per la Salute egione milia-omagna irettore Assessorato Sanità egione Lombardia irettore Assessorato della Salute egione Siciliana 10 AFT

8 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA PTACA re 9.00 Come ristrutturare e costruire nuovi ospedali In partnership con AIIC - SIAIS Coordinano Paola Freda Presidente AIIC Andrea annucci S Centro nclologico Fiorentino Introducono [etodi e strumenti per un progetto innovativo di ospedale] Amelia utti ucleo alutazione Investimenti Age.a.S. [L ospedale moderno e il ruolo delle tecnologie] Federico Golla A Siemens sperienze in atto [Il progetto Città della Salute Torino] Claudio Zanon Commissario ASS Piemonte [La valorizzazione dei quattro ospedali toscani] Francesco ellomo Coordinatore Sanitario Progetti nuovi ospedali Giorgio Almansi irigente egione Toscana [Il nuovo spedale di Santorso] Antonio Canini egione eneto [Il progetto del nuovo ospedale di Livorno] Andrea elardinelli ASL 6 Livorno [Innovazione e tendenze a livello internazionale] Tiziano inini Presidente inini Partners 22 A T Intervengono [Sicurezza nei percorsi sanitari] aniela Pedrini Presidente SIAIS [La riconversione di una struttura sanitaria] arcello Fiorenza AUSL ieti [L ospedale verde] aniele Giorni AUSL 8 Arezzo Tavola rotonda HTA ed innovazione tecnologica Coordina Luigi acchitella irettore ICT Partecipano Antonio arino Alessio aldoni TS Group Alliance edical C CPL Concordia Techint AFT 11

9 22 A T FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA PTACA re ipensare l ospedale fra compatibilità innovazione e rapporto con il territorio In partnership con FIAS FSAITÀ Coordinano Francesco evere inistero della Salute nrico esideri G AUSL 8 Arezzo Apertura Giovanni issoni Contributi di Francesco Taroni Fulvio oirano Giovanni onchiero Angelo Lino del Favero ibattito con interventi di Amedeo ianco Annalisa Silvestro Tiziano Carradori Giacomo ilillo Costantino Troise Franco ossi Chiara Gherardeschi Pier Paolo enetollo ario Lombardo Flori egrassi Giuseppe Legato Presidente spedale di ontecatone Università di ologna irettore Age.a.S. Presidente FIAS Presidente FSAITÀ Presidente FCe Presidente Federazione azionale Collegi IPASI G AUSL avenna Segretario Generale azionale FIG Segretario azionale AAA Coordinatore SISAC egione Toscana S A..U. Integrata erona egione Piemonte S A..U. Le Scotte Siena G AUSL 2 Perugia Concludono Giovanni issoni Francesco evere Presidente spedale di ontecatone G Programmazione Sanitaria inistero della Salute 12 AFT

10 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA I re Salute e ambiente: il ruolo dei medici di medicina generale A cura di Istituto Superiore di Sanità - Scuola Internazionale Ambiente Salute e Sviluppo Sostenibile (SIASS) re istrutturazione aziendale e salute A cura di FIAS - HIS - ISTC Coordina Lorenzo Terranova irettore FIAS Intervengono [La ristrutturazione aziendale e salute: il rapporto HIS] Sebastiano agnara Coordinatore HIS Italia 22 A T [La ristrutturazione aziendale e salute: il caso della sanità] arco irabile icercatore IAIL [Il caso dell ospedale della ersilia] Giancarlo Sassoli G AUSL 12 ersilia Interventi preordinati Franco Carnevale Sebastiano Calleri Cinzia Frascheri Gabriella Galli oberto Centazzo Presidente Fondazione Giovanni ichelucci CGIL CISL UIL CA Conclusioni AFT 13

11 22 A T FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA I re I costi dell obesità: la prevenzione e la medicina di iniziativa A cura Istituto Superiore di Sanità Coordina anieri Guerra Addetto Scientifico Ambasciata d Italia a Washington Intervengono [La dimensione globale del fenomeno e la necessità di interventi preventivi mirati] nrico Garaci Presidente Istituto Superiore di Sanità [sservatorio sul diabete e sulla diabesity con attenzione a soggetti ad elevata complessità] enato Lauro ettore Universitario Tor ergata [L impatto ospedaliero e la visione dell internista e del pronto soccorso] Giorgio escovi FAI [Il fenomeno monitorato dalla rete G: il ruolo del medico G] Claudio Cricelli Presidente SIG [I costi diretti e la stima dei costi indiretti dell obesità] incenzo Atella Università Tor ergata [Costi e benefici della prevenzione e strumenti di provata efficacia] Luigi Fontana Istituto Superiore di Sanità Concludono anieri Guerra Fabrizio leari Addetto Scientifico Ambasciata d Italia a Washington inistero della Salute 14 AFT

12 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA LIPPI re 9.00 Sicurezza nella riabilitazione In partnership con SIF Coordinano omenico antoan Segretario egionale per la Sanità egione eneto Anna Paola Santaroni G Centro iabilitazione Terranuova racciolini Apertura [Il piano di indirizzo del inistero della Salute] assimo Fini irettore Scientifico ICCS San affaele la Pisana Intervengono incenzo Saraceni Giovanni Zotta [Il Quadro di riferimento internazionale] Alessandro Giustini Tavola rotonda Presidente SIF Consigliere Corte dei Conti Past President SP Applicazione del piano di indirizzo nelle regioni Coordina incenzo Saraceni Presidente SIF Partecipano 22 A T Andrea aldi Federico Posteraro Giovanna eretta Gaspare Crimi egione milia-omagna egione Toscana egione Lombardia egione eneto L opinione delle società scientifiche e degli esperti Tavola otonda Coordina Paolo Zolo AUSL 8 Arezzo Partecipano incenzo Saraceni Antonio ortone Tiziana ossetto lisa Papino dda Samory Giuseppe Palma Augusto Cavina Giampiero Lapini Presidente SIF Presidente azionale Associazione Italiana Fisioterapisti Presidente azionale Federazione Logopedisti Italiana Presidente azionale Ass. Italiana Terapisti ccupazionali Presidente azionale rdine azionale Assistenti Sociali Presidente azionale rdine azionale Psicologi G di ontecatone I Istituto iabilitazione adre della ivina Provvidenza Arezzo AFT 15

13 22 A T FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA LIPPI re Innovazione e sicurezza nei dispositivi medici Assobiomedica a confronto con inistero della Salute e egioni Coordinano Stefano imondi Presidente Assobiomedica arcella arletta G Farmaci e ispositivi edici inistero della Salute [egolamento dei flussi] Fernanda Gellona [Sperimentazione clinica] Ugo rtelli [uovo regolamento per le autorizzazioni] Luigi oggio [Pubblicità e informazione] Paola Alessandro [Un esempio di informazione qualificata] Gianni esseri G Assobiomedica icepresidente Assobiomedica Presidente Assobiomedicali - Assobiomedica inistero della Salute SIIC [onitoraggio delle infezioni ospedaliere] Giuseppe Ippolito irettore Scientifico Spallanzani oma avide Perego Assobiomedica [Sicurezza dei dispositivi medici nei diversi contesti] Leo Traldi AIIC [alutazione della performance funzionale delle tecnologie biomediche] Sergio ossolini STA SU-ST A confronto con arcella arletta Loredano Giorni uilia artellucci Teresa Gasparetto G Farmaci e ispositivi edici inistero della Salute egione Toscana egione Siciliana egione eneto 16 AFT

14 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA GUI AC re 9.00 Fattore umano ed ergonomia per la sicurezza del paziente Professionisti e cittadini per la sicurezza del paziente. Il contributo italiano al congresso internazionale HPS 2011 viedo Coordinano Sebastiano agnara Steering Committee HPS Francesca Tosi Presidente SI Giulio Toccafondi Centro GC egione Toscana [Studio prospettico di un metodo di conteggio delle garze utilizzando un sistema di lettura L] Angelo Chiappetta, (Altri Autori: Angela rtolani) 2 ULSS 4 Schio-icenza, Cen. It. di rgonomia Pisa [L esperienza del gruppo Accademia del Cittadino] afne ossi Portavoce Gruppo Accademia del Cittadino egione Toscana [Il ruolo dei cittadini] Amelia itiello Presidente Comitato azionale contro la eningite [La riorganizzazione del dipartimento chirurgico secondo il modello ad intensità di cura] addalena Quintili, (Altri Autori: Patrizia Chierchini, aria escia, Giorgio Pasquini, Giancarlo Cannella, Umbertina Tomassetti, Alessandra Petrarolo, Cesira Fazi, Carmine Piesco) Asl [Il ruolo dell organizzazione nelle cure cardiovascolari: uno studio a campione nella popolazione maschile in Giappone] Giulio Arcangeli, (Altri Autori: Gabriele Giorgi, incenzo Cupelli, ikayo Ando, Claudia Ferrero) Università uropea di oma, Università di Firenze, kayama University, Japan 22 A T [alattie rare e siti web delle associazioni dei pazienti: luoghi affettivi virtuali per uno scambio comunicativo bidirezionale] aria Cristina Caratozzolo, (Altri Autori: nrica archigiani, ronzo Parlangeli, argherita racci) Università di Siena [Soluzioni e-health per la gestione del rischio clinico: metodologia ed applicazione delle Clinical isk Control ules (CC)] Francesco Lorenzi, (Altri Autori: Stefano Arici, Sally Atkinson, ike Pinkerton, Paolo Trucco) Politecnico di ilano, 3otherham HS Foundation Trust, egno Unito [Applicazione dell Incident eporting nell area salute mentale] Patrizia alente Infermiera Professionale USL 7 ittorio eneto Pierpaolo Urbani Primario Psichiatria USL 7 ittorio eneto Area ord [Il modello di infrastruttura tecnologica dell Area asta Sud st per la gestione del FS] onatella iviani esp. ip. ICT STA SU-ST AFT 17

15 22 A T FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA GUI AC re ischio da farmaci in ospedale e sul territorio. sperienze regionali a confronto A cura della egione milia-omagna Coordina Stefania odella Agenzia Sanitaria e Sociale egionale milia-omagna [Inquadramento concettuale del tema] Luisa artelli, Stefania odella Agenzia Sanitaria e Sociale egionale milia-omagna [L esperienza della egione milia-omagna: stato dell arte] ster Sapigni ir. Gen. Sanità e Politiche Sociali egione milia-omagna ttavio icastro Agenzia Sanitaria e Sociale egionale milia-omagna [ischio da farmaci: l esperienza di una grande Azienda spedaliero-universitaria] Gaetano Privitera, Simona Frangioni Azienda.U. Pisana [Il percorso del farmaco: esperienza dell A..U. S. Giovanni attista, Torino e dell AeSS Piemonte] arco apellino A..U. San Giovanni attista Torino [Linearità Accuratezza Sensibilizzazione Accreditamento (non solo Look Alike/Sound Alike)] ita Cursano, Patrizio Piacentini A.. San Carlo ilano [Sistemi esperti a supporto della prescrizione farmacologica] Adriano arcolongo G ULSS18 ovigo [Gli eventi avversi da farmaci nelle SA: l esperienza della egione Liguria] Anna anchero AS Liguria [L intervento multifase della AUSL di Parma sulla Inappropriatezza Prescrittiva dei G nel paziente anziano: implicazioni per la riduzione del ischio Clunico da farmaci nel territorio] Giovanna egri irigente Servizio Farmaceutico AUSL Parma Stefano el Canale G eferente Progetti di icerca Jefferson AUSL Parma [Certificazioni di qualità del processo di gestione del bene farmaceutico in oncologia] osalba arone ipartimento Tutela della Salute egione Calabria [Il pronto soccorso come osservatorio privilegiato degli eventi avversi evitabili da farmaci in pazienti domiciliari] Giuseppe ighi ir. ff S.C. Qualità e Sicurezza Clinica A.. iguarda 18 AFT

16 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA ASAI re 9.00 spedale territorio, innovazione e sicurezza in sanità A cura di IPASI Coordinano arcello ozzi Presidente Collegio Provinciale IPASI Ancona Ciro Carbone Presidente Collegio Provinciale IPASI apoli Apertura [spedale, territorio: un incontro complesso] Annalisa Silvestro Presidente Federazione azionale Collegi IPASI Intervengono [L evoluzione epidemiologica: le caratterizzazioni del sistema e la risposta] Gavino aciocco Professore Università di Firenze Franco allicella Tesoriere Fondazione azionale Collegi IPASI [Territorio spedale Territorio: obiettivi, progetti, percorsi] Giovanni ecattini AUSL 7 Siena arta Fontani A..U. Le Scotte Siena [Le cure primarie e la cronicità: il sistema, l integrazione e la responsabilità professionale] avid Coletta irigente spedale di Continuità AUSL 11 mpoli assimo artelloni edico Legale AUSL 2 Lucca Antonio Gant Infermiere irigente AUSL 10 Firenze [I nuovi bisogni, la sostenibilità del sistema e la ridefinizione delle competenze] enato Colombai S AUSL 11 mpoli 23 C L [La ricerca e le sperimentazioni nel sistema salute] rcole ellone icercatore Università Tor ergata oma [La riforma delle professioni sanitarie: lo stato dell arte] Giovanni Leonardi G isorse Umane inistero della Salute Conclude Annalisa Silvestro Presidente Federazione azionale Collegi IPASI AFT 19

17 23 C L FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA ASAI re Tavola rotonda I professionisti sanitari e i gestori di sistema: quale formazione per le sfide del futuro Coordina Saverio Proia inistero della Salute Partecipano aria Linetti Amedeo ianco Gennaro occo anilo assai aniele Livon arbara angiacavalli Chiara Gherardeschi italiano e Salazar Age.a.S. Presidente FCe ice Presidente Federazione azionale Collegi IPASI irettore ipartimento Agenzia per la Formazione AUSL 11 mpoli G IU Segretaria Federazione azionale Collegi IPASI egione Toscana G Istituto azionale Lazzaro Spallanzani -learning valutazione outcome e metodologie innovative per la formazione: un progetto di ricerca A cura di Gutenberg, IPASI, Fondazione Sicurezza in Sanità Introduce asco Giannotti Presidente Fondazione per la Sicurezza in Sanità Intervengono Tommaso ellandi, Ambra Amerini, Anja Gepponi, Federica Amorevoli 20 AFT

18 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA PTACA re 9.00 pportunità e rischi nella chirurgia robotica In partnership con SIC Coordinano Francesco evere G Programmazione Sanitaria inistero della Salute Fabio Cesare Campanile Consigliere SIC Introduce [La robotica in Italia ] ugenio Santoro icepresidente Consiglio Superiore di Sanità Comunicazioni [Il obot a inci] nrico izza IF oma [iotecnologie ed innovazioni tecnologiche in chirurgia ortopedica] Giuliano Cerulli icola s Foundation Arezzo [ndocas: la ricerca a sostegno dell attività di cura] auro Ferrari Università di Pisa [siti clinici della chirurgia obotica: la parola agli Specialisti] Tavola rotonda Coordinano nrico esideri G AUSL 8 Arezzo Giulio aira Professore eurochirurgia Università Cattolica Partecipano I chirurghi Fabio Sbrana Primario Chirurgia spedale Arezzo Luciano Casciola Primario Chirurgia spedale Spoleto Gli urologi ito Pansadoro Pres. Soc. Ital. Urologia oma ttavio de Cobelli I... ilano I ginecologi ito Cela Università di Pisa omenico itobello Humanitas ilano Gli otorini arco enazzo Università di Pavia Il cardiotoracico Franca elfi A..U. Pisana 23 C L [Il prezzo del progresso: obotica ed alta tecnologia. La parola ai anager] Tavola rotonda Coordinano ugenio Santoro ice Presidente Consiglio Superiore di Sanità Luigi lia Sub Commissario Sanità egione Calabria Partecipano nrico esideri G AUSL 8 Arezzo Antonio Giordano G Azienda spedaliera dei Colli apoli Stefano Cencetti G A..U. Policlinico di odena Giuseppe Turchetti Professore Scuola Superiore Sant Anna Conclusioni ugenio Santoro Francesco evere icepresidente Consiglio Superiore di Sanità G Programmazione Sanitaria inistero della Salute AFT 21

19 23 C L FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA PTACA re Parto sicuro percorso donna In partnership con AGI Coordinano Alessandro Ghirardini inistero della Salute Giuseppe ttore Segretario AGI egione Siciliana ito Trojano Presidente azionale AGI Intervengono [Intesa Stato-egioni del 16/12/2010 sul percorso nascita] Sara Terenzi inistero della Salute [Linee guida per il parto sicuro] Istituto Superiore di Sanità [Implementazione a livello regionale dell Intesa, con riferimento alle isole minori] Giuseppe ttore Segretario AGI egione Siciliana [Indicatori per l implementazione: esperienza nella egione eneto] Gianfranco Jorizzo egione eneto [Criteri di qualità, efficienza, e sostenibilità: il punto di vista del neonatologo] inaldo Zanini irettore ipartimento aterno Infantile A.. Lecco [peratori sanitari e strutture sanitarie: ruoli e responsabilità] Carmine Gigli Presidente FS [Clinical Competence per il parto sicuro] osario Canino irettore Presidio spedaliero i glio Po Cremona [L stetrica in autonomia e nel team per la sicurezza] Antonella archi Presidente A.I.. [Partorire senza dolore] Claudia ecine affaele e Gaudio [Partorire senza stress] Julie onapace AUSL 8 Arezzo irettore Unità perativa AU Careggi Pain anagement Specialist 22 AFT

20 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA I re 9.00 La medicina telematica per l assistenza domiciliare In partnership con SIT Coordinano Gianfranco Gensini Presidente SIT ossana Ugenti inistero della Salute Pier Carlo Ghiselli AUSL 8 Arezzo Intervengono [L esperienza di Arezzo e della Toscana] ranka ujovic S AUSL 8 Arezzo ario Grisillo AUSL 8 Arezzo [Il CG: l esperienza della Lombardia] Giancarlo Fontana ip. Prog. egione Lombardia [La deospedalizzazione protetta: l esperienza del Piemonte] Claudio Zanon Commissario AeSS Piemonte [Telemedicina e omotica] Fabrizia Lattanzio ICA Ancona [L esperienza della Puglia] Ambrogio Aquilino AS Puglia [omiciliarità assistita: il farmaco infusivo] Filomena ini ASP Lazio [L esperienza della egione Siciliana] Salvatore rugaletta ASP agusa [Telemedicina e teleconsulto nella egione Lazio] Francesco aia S Policlinico Umberto I Antonio e Santis G 118 egione Lazio [Il punto di vista della FIG sulla Telemedicina] Gianni onigaglia FIG Telemedicina [Il Know how dell Istituto Superiore di Sanità] elio acellari Istituto Superiore di Sanità [Telemonitoraggio pazienti cronici] Claudio Saccavini irettore Tecnico di Arsenal.it [La continuità assistenziale: un progetto pilota] Alfredo Zuppiroli AUSL 10 Firenze [uolo delle società di servizio nell assistenza domiciliare] Crescenzo Simone Presidente Ancom 23 C L Le tecnologie per l integrazione Socio-Sanitaria [Il progetto omino] Fabio Faltoni TS Group [Il Sistema Informativo Socio-Sanitario della egione Lombardia] icola Contardi Lombardia Informatica [Le tecnologie applicate al progetto CG] Andrea ason Telbios [Il progetto Home octor] Andrea Costa Telecom edtronic Pier Carlo Ghiselli AUSL 8 Arezzo ossana Ugenti inistero della Salute AFT 23

21 23 C L FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA I re Progetti europei di telemedicina Coordinano aria Carla Gilardi inistero della Salute Sergio Pillon icepresidente SIT [Presentazione progetti selezionati] [WHL Web ased Health rganization Learning nvironment ] Antonio rambilla egione milia-omagna [epss Smart pen Services for uropean Patients ] [ALIAS Alpine Hospitals etworking for Improved Access to Telemedicine Services] Chiara Penello egione Lombardia [Screening con l Albania] incenzo Pomo egione Puglia [Telecardio Sea Project: ipotesi di un 118 cardiologico del mediterraneo] Cristina Pecoraro egione Sicilia [ICHA egional ICT ased Clusters for Health Care Applications and & ] Andrea Leto egione Toscana [HALTH PTIU HALTHcare delivery PTIisation through Ugh telemedicine ] [WIG HALTH gios of urope WorkIg together for HALTH ] Lorenzo Gubian egione eneto 24 AFT

22 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA LIPPI re 9.00 Il paradigma rischio-beneficio nella prevenzione cardiovascolare In partnership con SIPC e FIC Coordinano Francesco omeo Presidente FIC Leonardo olognese ip. Cardiovascolare e eurologico AUSL 8 Arezzo [Prevenzione e diritto alla salute] assimo olpe [Utilità delle Carte del rischio] Simona Giampaoli Past President SIPC Istituto Superiore di Sanità [Prevenzione primaria: dal regime dietetico agli stili di vita] Francesco azzuoli A..U. Careggi Firenze [La prevenzione nella cardiopatia ischemica] assimo Uguccioni ASL C [Il ruolo del controllo glicemico nella prevenzione secondaria] aurizio Giuseppe Abrignani spedale di Trapani [anagement multifattoriale del paziente diabetico] doardo annucci Università di Firenze [I farmaci in prevenzione: vantaggi o solo costi?] runo Trimarco Presidente SIPC 23 C L [Prevenzione farmacologica della trombosi dello STT] Leonardo e Luca uropean Hospital [Prevenzione ictus nel paziente con fibrillazione atriale dopo impianto STT] Corrado Tamburino Università di Catania Intervengono La prevenzione dell ictus ischemico Gianfranco Gensini Giuseppe Germanò Giancarlo Agnelli Sergio Coccheri Letizia ancusi Università di Firenze Consiglio irettivo SIC - Università La Sapienza oma Università di Perugia icepresidente ALT 4 Health Innovation oma AFT 25

23 23 C L FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA LIPPI re Tavola rotonda La farmacia dei servizi: dalla convenzione nazionale agli accordi regionali In partnership con FFAA - ASSFA Coordina Sara Todaro Il Sole 24 re Sanità Partecipano Annarosa acca Alfredo rlandi enanzio Gizzi arcella arletta Almerino ezzolani Giancarlo Fontana Luigi ezzalira Lucia orsellino odolfo Gianani nrico esideri Presidente Federfarma Presidente Sunifar Presidente Assofarm inistero della Salute Assessore Sanità egione arche egione Lombardia egione eneto egione Siciliana egione Lazio egione Toscana 26 AFT

24 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA GUI AC re 9.00 uone pratiche e trasferibilità Sessione organizzata da Age.a.S. Coordinano Quinto Tozzi Age.a.S. arbara Labella Age.a.S. Introduzione Fulvio oirano irettore Age.a.S. [L osservatorio uone Pratiche: i risultati della Call etodi e strumenti per la promozione del trasferimento delle buone pratiche] arbara Labella, Quinto Tozzi Age.a.S. [Il sistema di rilevazione delle uone Pratiche: criticità e proposte] oberta e lasi Age.a.S. [Percorso iagnostico Terapeutico Assistenziale Artoprotesi d Anca] argherita ianchi spedali iuniti ASL 14 A-ASL co - egione Piemonte [alle buone pratiche all accreditamento regionale: aspetti organizzativi e informativi] ichela Tanzini, Sara Albolino Centro GC egione Toscana [Applicazione del sistema di incident reporting e conseguente miglioramento dell accuratezza nella determinazione dell emoglobina] Giovanna onfant spedale Generale egionale U. Parini egione alle d Aosta [La tecnica FCA come strumento per condividere esperienze, migliorare il sistema ed il benessere percepito dal professionista. L esperienza del Pronto Soccorso dell Azienda spedaliera S. aria uova] oberto Caroli Arcispedale S. aria uova egione milia-omagna 23 C L [Pronto Soccorso in rete per la Farmacovigilanza: progetto nazionale AFaPS] Giuseppe ighi A.. Ca Granda iguarda egione Lombardia [Il Foglio Unico i Terapia: sperienza ella Casa Sollievo ella Sofferenza] Luigi Pacilli, Giovanni Pepe spedale Casa Sollievo ella Sofferenza egione Puglia [Sistemi informatizzati Securlood e I-trac di rintracciabilità paziente-sacca per la prevenzione della reazione trasfusionale da incompatibilità A 0] nrico Capuzzo, nrico urato A.. Carlo Poma antova egione Lombardia AFT 27

25 23 C L FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA GUI AC re L istituto della mediazione e nuovi strumenti di gestione del contenzioso In partnership con SIHA e Gutenberg Coordinano Andrea Soccetti Presidente SIHA Claudio Seraschi inistero della Salute Antonello Tornitore Avvocato esperto esponsabilità Sanitaria Apertura affaella Giardiello Comunicazioni Leonardo ugiolacchi Giovanni Zotta A..U. Careggi Unitelma Sapienza Consigliere Corte dei Conti [Il punto di vista delle egioni e delle Aziende Sanitarie] [ediazione e gestione del contenzioso nella egione Lombardia] avide ozzanica egione Lombardia [Il programma regionale sul nuovo modello assicurativo] Paolo oreni, Stefano Cocco egione eneto [L esperienza della egione Puglia] Alessandro dell rba egione Puglia [Il sistema assicurativo egione Piemonte: sette anni di esperienza] Alessandro Stiari egione Piemonte [ediazione dei conflitti: prevenzione e riduzione del contenzioso nella egione Piemonte] Alessandra Alfonso SoS Sistema Qualità e Gestione del ischio ASL 2 Torino [La gestione della mediazione e del contenzioso in Sicilia] Lucia orsellino egione Siciliana Paolo Cantaro G ASP Caltanissetta [La mediazione e l esperienza di gestione del contenzioso nell milia-omagna] Alessandra e Palma egione milia-omagna [Il punto di vista di Cittadinanzattiva] Francesca occia Coordinatore azionale Cittadinanzattiva [La gestione del contenzioso: un modello organizzativo] Andrea inarini ASL ologna [Gestione del contenzioso e autoassicurazione: competenze e aspetti organizzativi] Simona el ecchio ASL 1 Imperiese [Un esperienza di formazione specializzata per la gestione della mediazione] Cristina atranga A ASL H [Il progetto formativo in Gutenberg] assimiliano Palermo Gutenberg 28 AFT

26 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA ASAI re 9.00 [Le Istituzioni e le società scientifiche] Sicurezza in sala operatoria II assemblea nazionale degli ospedali In partnership SIC ACI - AIC Presentazione II Assemblea a cura del comitato Coordinano Stefano Cencetti G A..U. Policlinico di odena Paolo Cantaro G ASP Caltanissetta [Il manuale per la sicurezza e la check list: lo stato dell arte] Alessandro Ghirardini [sperienze delle egioni] Intervengono nrico Pernazza Luigi Presenti Sonia ianchi inistero della Salute SIC Presidente ACI Presidente AIC Toscana [Le applicazioni di manuale e check list anche in contesti specifici] [anuale e check list indagine in 600 sale operatorie] Salvatore Giampiccolo, G. ancini P... Chiello ASP nna 24 G I [La sicurezza nel nuovo comparto operatorio Azienda spedaliera Universitaria Integrata erona] Sandro Caffi G A..U. Integrata erona Giovanna Ghirlanda irettore edico A..U. Integrata erona [La check list di sala operatoria: perché non piace ai chirurghi?] C..F. egione Toscana [iduzione del rischio clinico correlato a procedure chirurgiche: una esperienza di audit] icoletta usso spedale Pediatrico ambino Gesù [Check list e percorso del paziente chirurgico nelle sale operatorie pediatriche] Fabrizio acca, (Altri Autori: assimo esperati, Laura Carollo, Carlo rigo, Francesco accarella, Luciano Sangiorgio) Azienda Sanitaria spedaliera Alessandria [Introduzione della check list nelle chirurgie pediatriche] Angelo uraglia ASL Pescara [oarding card: analisi sull utilizzo dello strumento e sul grado di accettazione] Aldo i Fazio ASL atera [Assistenti di sala prepararsi all intervento] aniela Angeloni, (Altri Autori: Alessandra Pellegrini, Francesco artolozzi) Policlinico Campus iomedico oma AFT 29

27 24 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA ASAI [L implementazione delle check list chirurgica in un azienda ad elevata complessità] A.. Pisa [Analisi della completezza e congruenza della checklist per la sicurezza in sala operatoria] Irene Lasorsa, (Altri Autori: Serse Agrappi, Anna Preti, lena Gobbi, onica ricchi) Fondazione ICCS Istituto eurologico esta ilano [Implementazione della checklist SST all interno del blocco operatorio] Amelia Falleroni AUSL avenna [Progetto aziendale Sicurezza in chirurgia ] lisa omano, (Altri Autori: ecia Carlucci, Ivana Carpanelli, Andrea Conti, arco Gogioso, rmanno Pasero, Cinzia Sani) ASL 5 La Spezia G I [La surgical safety checklist presso l A..U. San Giovanni attista Torino] Umberto Fiandra, (Altri Autori: arco o, Teresa Capasso) A..U. San Giovanni attista Torino [Sicurezza in sala operatoria: manuale check list] Tiziana Sagazio ULSS icenza re Sicurezza in sala operatoria II assemblea nazionale degli ospedali Coordinano Alessandro Ghirardini inistero della Salute Paolo Cantaro G ASP Caltanissetta [Checklist in sala operatoria: punti di forza e criticità] Francesco enneri AUSL 10 Firenze [Percorso di miglioramento della sicurezza nelle Sale peratorie] Antonio i are, (Altri Autori: essori, Incerti edici, Pagliarini, anghi, Gualtieri, Gigliobianco, Pioppi, iccò, agni, icolini) USL eggio milia [iglioramento della sicurezza in sala operatoria: l adesione al manuale delle raccomandazioni] Filippo A. auleo, (Altri Autori: Peirone, Antonini, anocchia, Carnio, Fiandra, enza, regliozzi, Passerini, iamanti) AUSL 2 Perugia [Applicazione della check list] A.. spedali iuniti di ergamo [L utilizzo degli interruttori differenziali in ambito ospedaliero: obblighi normativi e criticità] Fabio Fiamingo IAIL ipartimento Tecnologie di Sicurezza 30 AFT

28 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA ASAI [Le imprese per la sicurezza in sala operatoria] Intervengono: Giovanni Capello Alberto Lanzani Pasquale Luchini [Formazione per la sicurezza in sala operatoria] edix Italia aquet Italia Servizi Italia Tecnologie Sanitarie K edicale LZI AGISTAL su o technical skills Stavros icholas Prineas spedale Sidney Australia [Formazione per lo sviluppo delle abilità non tecniche] nrico urato egione Lombardia [ai contenuti alla simulazione: il progetto formativo del Policlinico di odena] Consuelo asili A..U. Policlinico di odena [La formazione a supporto della sicurezza] aniela Costa, (Altri Autori: Pretti, Abbate, orgatta, Poletti, Fontana) A..U. ovara [erifica di checklist da JCI e ruolo della sicurezza psicologica ] Concettina izzo, Antonella Campo ASP Caltanissetta [Confronto multiprofessionale per l applicazione delle procedure di sicurezza in sala operatoria] Patrizia ergese ogliolo, (Altri Autori: Anna esto, ovelli, oasio, Lazzarino, osso, ona, Cardellino, Gerbi, arforio) ASL Asti 24 G I [Informatizzazione di manuale e check list] [Informatizzazione della check list di sala operatoria] adia Storti, (Altri Autori: Soccetti, Campofiloni, Incicchitti, Sebastiani, astianelli, Simonetti) Azienda spedaliera Universitaria Ancona [Progetto safekey: utilizzo della digital pen nella gestione della checklist] arco ortolotti A..U. Policlinico di odena [Checklist: la gestione dei dati per il miglioramento della conoscenza] onata al onte, (Altri Autori: uccioli, Grementieri, Signani, e ito, Avanzolini, etri, Gambale) AUSL Forlì [Presentazione sservatorio azionale anuale e check list] AFT 31

29 24 G I FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA PTACA re 9.00 "Le sfide sanitarie poste dalle migrazioni: diffondere le buone pratiche" Coordinano Fabrizio leari inistero della Salute Giuseppe uocco G apporti uropei e Internazionali inistero della Salute Intervengono [Progetto public health aspects CTS of migration] Santino Severoni WH urope [Il punto di vista ed il ruolo delle migrazioni] Concetta irisola G IP [igrazione e screening] Giovanni ezza Istituto Superiore di Sanità [La sorveglianza sindromica] aria Grazia Pompa inistero della Salute [igrazioni e tubercolosi] Giuseppe Ippolito irettore Scientifico Spallanzani oma [La gestione delle malattie infettive frutto della migrazione: l esperienza toscana] arcello Caremani AUSL 8 Arezzo [Globalizzazione delle cure e della salute: l esperienza dell A.. San Camillo Forlanini] Aldo orrone A.. San Camillo Forlanini oma re Il ruolo delle regioni e delle Aziende Sanitarie spedaliere nello scenario uropeo ed Internazionale: il Progetto attone Internazionale A cura di inistero della Salute, egione eneto e egione Toscana [I - un progetto al servizio delle egioni italiane: obiettivi, attività e opportunità] odera Giuseppe uocco G apporti uropei e Internazionali inistero della Salute Intervengono Pasqualino ossi ir. Gen. apporti uropei e Internazionali inistero della Salute Giovanni icoletti ir. Ufficio III ip. Prevenz. e Comunicaz. inistero della Salute aria José Caldes irettore edico A..U. eyer Firenze re Tavola otonda Il ruolo delle regioni e delle Aziende Sanitarie spedaliere nello scenario uropeo ed Internazionale. Quali prospettive? Coordina Paolo Stocco G A.Ulss 10 eneto rientale Partecipano Fabrizio leari inistero della Salute Angelo Lino el Favero Presidente Federsanità Giovanni onchiero Presidente FIAS 32 re TC ASL Palmanova T T [L esperienza delle Aziende Sanitarie e spedaliere] Friuli enezia Giulia arche Sicilia AFT

30 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA PTACA re Sicurezza e qualità nella rete dei trapianti Coordinano onica ettoni G Istituto Superiore Sanità Alessandro anni Costa irettore Centro azionale Trapianti [La rete nazionale e regionale della donazione] Alessandro anni Costa irettore Centro azionale Trapianti [La qualità e sicurezza nei trapianti normativa europea e nazionale] Sergio esconi spedale iguarda Ca Granda [Il protocollo del Centro azionale Trapianti su eventi e reazioni avverse] Lucia izzato Centro azionale Trapianti [Alcuni esempi di casi studio relativi a donazioni e trapianti raccolti nelle esperienze regionali] Antonio Amoroso Università di Torino Lucia izzato Centro azionale Trapianti Tommaso ellandi Centro GC egione Toscana Sergio esconi Coordinatore Prelievo rgani e Tessuti egione Lombardia [L audit per la sicurezza infettivologica nei trapianti] Angela e Feo inistero della Salute Alessandro Ghirardini inistero della Salute 24 G I AFT 33

31 24 G I FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA I re 9.00 Strumenti di gestione del rischio nelle strutture sanitarie Convegno IAIL odera ittoria Cervi egione eneto Apertura ario Carletti IAIL irezione Centrale iabilitazione e Protesi [rganizzazione e gestione della sicurezza e salute nelle strutture sanitarie] Luigi onica IAIL ipartimento Tecnologie di Sicurezza [La sicurezza in ospedale 2011: riedizione dello strumento di valutazione e gestione dei rischi per i lavoratori in ambito ospedaliero] Clara esconi IAIL irezione regionale Sicilia Consulenza Tecnica Accertamento ischi e Prevenzione [La strumentazione biomedica: gestione e manutenzione] Giovanni Luca Amicucci IAIL ipartimento Tecnologie di Sicurezza [onitoraggio e gestione degli aspetti di sicurezza, qualità ambiente nelle strutture sanitarie attraverso l analisi di indicatori] omenico Geraci IAIL ipartimento Tecnologie di Sicurezza [Sperimentazione della gestione dei quasi incidenti in sanità] Francesco Giacobbe IAIL ipartimento Territoriale di essina [isk anagement in Sanità IAIL] Adriano ssicini IAIL Sovrintendenza edica Generale [Sistemi di gestione e sostegno economico] arina ameli IAIL irezione egionale Toscana Consulenza Tecnica Accertamento ischi e Prevenzione [I costi della Prevenzione] Giuseppe orinelli IAIL Consulenza Statistico Attuariale Conclusioni Flaminio Galli IAIL irezione Centrale Prevenzione 34 AFT

32 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA I re Innovazioni in sanità uove partnership tra pubblico e privato In collaborazione con Centro Studi e icerca HF Coordinano aurizio Guizzardi irettore Assessorato della Salute egione Siciliana Stefano Cencetti G A..U. Policlinico di odena Introduce Fulvio oirano irettore Age.a.S. Comunicazioni [La sanità: non solo spesa ma occasione di sviluppo] Federico Spandonaro CIS Tor ergata [Il ruolo del privato nella gestione dei processi no core in sanità] ario el ecchio Università di Firenze [Il sistema dell offerta sanitaria degli erogatori pubblici e privati] Giuseppe Zuccatelli Presidente ICA [arketing etico tra pubblico e privato] arzia Sandroni AUSL 8 Arezzo [Come cambia la sanità in uropa tra pubblico e privato] Alberto ingardi Fondazione runo Leoni 24 G I [Sostenibilità e qualità delle prestazioni: l esperienza del Policlinico Gemelli] arco lefanti irettore Università Cattolica [Impatto economico del sistema farmaceutico tra pubblico e privato] arco atti conomista Tavola rotonda conclusiva Coordina Cesare Fassari irettore Quotidiano Sanità Intervengono arco Campari Francesco Conti iego ravar Gabriele Pelissero assimo el ita uben Saetti arina Panfilo Simone Tasso Luigi arroni omenico Alessio Filippo Palumbo Paolo onferino assimo usso Senior Advisor PWC edtronic Presidente TS Group Gruppo spedaliero San onato oehringer Ingelheim C Pfizer egione eneto G ASL 10 Firenze G A.. S. Filippo eri oma Capo ipartimento della Qualità inistero della Salute Assessore Tutela Salute e Sanità egione Piemonte Assessore della Salute egione Siciliana AFT 35

33 24 G I FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA LIPPI re 9.00 La gestione delle malattie croniche In partnership con FAI Coordinano nrico esideri G AUSL 8 Arezzo nrico ollero G Policlinico Tor ergata Introducono [L evoluzione della cronicità: diseguaglianze e cronicità nelle varie fasce di età] Gavino aciocco Università di Firenze [Presentazione osservatorio nazionale sulle malattie] Walter icciardi spedale Gemelli [alla monopatologia alla polipatologia: la complessità e la sfida per la ricerca e per i clinici] oberto ardi FAI [L approccio organizzativo alla gestione delle malattie croniche] [La medicina patient oriented : la rete dei servizi per l anziano e la prevenzione del rischio] ario Felici AUSL 8 Arezzo [Prevenzione del rischio nei percorsi territorio-ospedale: Chronic Care odel] Claudio Pedace AUSL 8 Arezzo [Il CG come modello per la gestione della cronicità] Giancarlo Fontana egione Lombardia [Cure intermedie: dal domicilio all ospedale di continuità] avid Coletta AUSL 11 mpoli [pportunità e rischi delle cure] La ricaduta farmaco-economica della gestione della cronicità] Giorgio Lorenzo Colombo Università di Pavia [La gestione clinica del paziente con PC] Pierluigi Paggiaro Università di Pisa [La gestione del paziente con PC a domicilio] arco iagini, Paolo ivoli AUSL 8 Arezzo [Presentazione isultati Progetto ichelangelo] Gruppo Lavoro Prevasc Asp Lazio - AUSL [Progetto Quadro, audit clinico sulla PC in medicina generale. L esperienza della egione Puglia] aria uccia, ttore Attolini (Aress Puglia), incenzo Giorgio (ASL ari) [Il monitoraggio e l analisi dei dati e dei KPI] Luca egli sposti CliCon [Sistema informativo integrato per lo studio dei percorsi del paziente] ariadonata ellentani Age.a.S. [edicina d iniziativa: analisi costi efficacia operativa] 36 nrico esideri Paolo Francesconi aurizio Guidi G AUSL 8 Arezzo AS egione Toscana li Lilly AFT

34 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA LIPPI re I sessione adioprotezione sicurezza e radiazioni ionizzanti In partneship con SI - FCPTS [Principio di Giustificazione] oderatori Antonio otondo Presidente Società Italiana di adiologia Alessandro eux FTS Carlo Faletti SI [iduzione dell uso inappropriato delle radiazioni ionizzanti] ugenio Picano Presidente C Pisa [La norma] Corrado ibbolino SI Franco imercati Federazione Italiana Società edico Scientifica [Casi Clinici] incenzo avid oma II sessione [Principio di ttimizzazione] oderatori Alessandro eux FTS Antonio otondo Presidente Società Italiana di adiologia Giuseppe rancato A..U. eyer Firenze [La norma] avide Cavedagna A..U. Sant Anna Ferrara 24 G I [La metodologia: appropriatezza tecnica] Jacopo egri ASU arche Zona Territoriale 9 acerata [Casi clinici] Fabio Paolicchi A..U. Universitaria Pisana Sez. adiodiagnostica III [Le radiazioni ionizzanti e non nel risk management delle Sale operatorie Il ruolo del fisico medico] iccardo i Liberto AIF [adioprotezione nelle attività in sanità] Cesare Gori A..U. Careggi [ischio da esposizione radiazioni ionizzanti] Aldo i Fazio ASL atera Tavola rotonda olumi di attività: il giusto mezzo tra qualità e quantità Coordina Gianfranco rusadin ip. Terapia radiante ucleare e Fisica edica Partecipano Alessandro eux Carlo Faletti Alessio Terzi Fabrizio leari FTS SI Cittadinanzattiva inistero della Salute AFT 37

35 24 G I FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA GUI AC re 9.00 etodologie per la gestione del rischio clinico Coordinano iccardo Tartaglia irettore Centro GC egione Toscana Horand eier Provincia Autonoma olzano I Sessione [Walkaround] [Safety Walk Around (SW): formazione sul campo ed implementazione di nuove procedure] Aldo i Fazio, (Altri Autori: ita Saponaro, Isidoro Gollo,. Fontanile) Azienda Sanitaria atera [I risultati dello studio multicentrico per la validazione della metodologia dei Patient Safety Walkaround] Luciana evilacqua, (Altri Autori: Anna Levati) A.. iguarda [L applicazione dei Patient Safety Walkaround come strumento di governance regionale] Sara Albolino, (Altri Autori: iccardo Tartaglia) Centro GC egione Toscana [sperienza di Patient Safety, walkaround in un azienda della egione eneto] Silvia Pierotti, (Altri Autori: icchiero) ir. ed. Presidio spedaliero AUSL 18 ovigo II Sessione [rganizzazione e metodi] [Gestione del rischio clinico: analisi di un evento avverso mediante l applicazione della oot Cause Analysis (CA)] elia acciatti, (Altri Autori:Tiziana di Corcia, Francesca Tana, Leila Fabiani, Aldo Carnevale, Angelo uraglia) AS Abruzzo [Il metodo S-FCA a supporto del risk assessment multicentrico: applicazione in chemioterapia] Paolo Trucco, (Altri Autori: ichela Cavallin, Simona Amato, arta Ciofi degli Atti) Politecnico di ilano [istrutturazione strategica per la sicurezza del paziente] eppe Simini egione eneto [Sviluppo degli indicatori sulla sicurezza dei pazienti. Un progetto multicentrico nella egione Piemonte] arco apellino, (Altri Autori: Franco ipa) AeSS Piemonte [Il modello di valutazione dell assistenza sanitaria in Friuli enezia Giulia] Alessandro Fanzutto, (Altri Autori: andamaria Forcella, Annapaola Agnoletto, Silvio rusaferro) egione Friuli enezia Giulia [Applicazione del metodo GC al Percorso osa ] arco aldari, (Altri Autori: Sergio ovenga) UC Gestione ischio Clinico USL 9 Grosseto [Applicazione della FA. Analisi proattiva del rischio nella gestione in rete delle sindromi coronariche acute] Giovanni Falsini AUSL 8 Arezzo [Il modello organizzativo per la gestione del rischio clinico in un ospedale ad alta specializzazione] Luigi Castriotta, (Altri Autori: Stefania egan, osanna Quattrin, Silvio rusaferro) A..U. S. aria della isericordia Friuli enezia Giulia [La medicina basata sulle risorse: l esperienza dell ospedale di engali] Serafina Ardizzone AAS spedale Civico Palermo [Informatica e isk anagement: un programma integrato di gestione informatizzata dell incident reporting] auro aldini, Gino Parca AUSL 8 Arezzo 38 AFT

36 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C SALA GUI AC re etodologie per la gestione del rischio clinico III Sessione [Clinica] Coordinano Luciana evilacqua spedale iguarda eppe Simini egione eneto [Procedure diagnostiche e operative di endoscopia digestiva. La gestione del rischio] lisabetta agnelli, (Altri Autori: iccardo aspetti, Lea agistri, Patrizia Salvadori, assimo Silvestri) Azienda spedaliero-universitaria Careggi Firenze [Costituire un sistema di competenze integrate per migliorare la sicurezza in chemioterapia] lena Sini Istituto Tumori di ilano [Prevenzione dei rischi correlati all'impiego di C nel trattamento di AS nella egione Toscana] Adriano Peris A..U. Careggi Firenze [La gestione del rischio clinico in medicina generale nell ASL5 Spezzino ] lisa omano ASL 5 Spezzino [Problematiche relative all attuazione delle buone pratiche sulla Comunicazione difficile] onatella ella onica, (Altri Autori: Sergio ovenga) UC Gestione ischio Clinico USL 9 Grosseto [Comunicazione precoce dell errore al cittadino: un esperienza] arco riganti, (Altri Autori: Simone Canepa, icaela Pagliano).. spedali Galliera Genova [SYA, il tool innovativo per un approccio sistemico al isk anagement in Sanità] Gionni ernardini A Life icerche sulla sicurezza del paziente [Comunicazione e rischio clinico: il passaggio di consegne in area critica] Aldo i Fazio, (Altri Autori: Francesco omito, arisa Ambrosio) Azienda Sanitaria atera [Il coinvolgimento della donna nella definizione dei percorsi di cura della maternità] Stefano Li Pira, (Altri Autori: Anna aria urante, omenico Cerasuolo, Sabina uti) Laboratorio es Scuola Superiore Sant Anna Pisa [Presentazione dei risultati del progetto europeo Handover sul passaggio di consegne] Giulio Toccafondi, (Francesco enneri) Centro GC egione Toscana Azienda Sanitaria Firenze [Lo studio degli eventi avversi mediante la revisione delle cartelle cliniche: l esperienza dell A..U. di erona] Stefano Tardivo, (Altri Autori: Tamara Zerman, Giulia adalà, Claudio Coppo, iana Pascu, Gabriele omano) Azienda spedaliero-universitaria erona [Prevenzione e gestione degli atti di violenza a danno di operatori] Paola orelli A..U. San Giovanni attista Torino [Gli eventi avversi nelle procedure invasive] Lorenzo Sommella A.. San Filippo eri oma [La diagnosi di violenza domestica] Horand eier, Flavia asili Provincia Autonoma olzano [Il soccorso in elicottero del Soccorso Alpino Italiano e Sloveno: un accordo transnazionale per garantire interventi salvavita] lio Carchietti egione Friuli enezia Giulia [Gestione integrata dei rischi nei sistemi di clinical governance: presentazione di dati statistici di un modello applicato] Sonia eretti, ita Petrina A.. Spedali Civili di rescia [Applicazione interaziendale di un sistema di segnalazione e classificazione degli eventi per la mappatura integrata dei rischi nella diagnostica per immagini] Patrizio i enia, (Altri Autori: lisa Porcu, ICCS Istituto rtopedico izzoli ologna, ita Golfieri, Luisa Pierotti, A..U. ologna) 24 G I AFT 39

FORUM RISK MANAGEMENT IN SANITA 2011. Indice

FORUM RISK MANAGEMENT IN SANITA 2011. Indice FU ISK AAGT I SAITA 2011 Indice CGI ISTITUZIALI Innovazione e sicurezza nei percorsi territorio-ospedale-territorio... pag. 9 La nuova organizzazione nelle cure primarie... 10 Come ristrutturare e costruire

Dettagli

FORUM RISK MANAGEMENT IN SANITA 2011. Indice

FORUM RISK MANAGEMENT IN SANITA 2011. Indice FU ISK AAGT I SAITA 2011 Indice CGI ISTITUZIALI Innovazione e sicurezza nei percorsi territorio-ospedale-territorio... pag. 9 La nuova organizzazione nelle cure primarie... Come ristrutturare e costruire

Dettagli

Convegni Istituzionali

Convegni Istituzionali Convegni Istituzionali 22 23 24 25 novembre " Innovazione e sicurezza nei percorsi territorio - ospedale - territorio " da pagina _ a pagina _ 22 A T FU ISK AAGT I SAITA 2011 - I CITI SI ATUA A GIATA C

Dettagli

FORUM RISK MANAGEMENT IN SANITA 2009 - I CREDITI SI MATURANO A GIORNATA ECM 10 25 N O V E M B R E M E R C O L E D I. da pagina 22 a pagina 28

FORUM RISK MANAGEMENT IN SANITA 2009 - I CREDITI SI MATURANO A GIORNATA ECM 10 25 N O V E M B R E M E R C O L E D I. da pagina 22 a pagina 28 FU ISK AAGT I SAITA 2009 - I CITI SI ATUA A GIATA C 10 25 C L da pagina 22 a pagina 28 21 24 A T FU ISK AAGT I SAITA 2009 - I CITI SI ATUA A GIATA C 10 AA GII re 14.30 oderano Introducono Il ruolo del

Dettagli

BILANCIO DI MISSIONE 2012 RENDICONTO 2011

BILANCIO DI MISSIONE 2012 RENDICONTO 2011 AZIENDA USL DI RAVENNA BILANCIO DI MISSIONE 2012 RENDICONTO 2011 Gruppo di lavoro Coordinamento Milva Fanti Redazione dei capitoli Presentazione e conclusioni: Capitolo 1: Giuliano Silvi Capitolo 2: Gianni

Dettagli

da pagina 57 a pagina 66

da pagina 57 a pagina 66 da pagina 57 a pagina 66 58 AFT FU ISK AAGT I SAITA 2011 - I CITI SI ATUA A GIATA C SALA IA re 10.00 Una innovazione necessaria, una integrazione possibile La persona al centro: bambino, adulto, anziano

Dettagli

Il Risk Management: risultati conoscitivi dell attività della ASSR

Il Risk Management: risultati conoscitivi dell attività della ASSR Il Risk Management: risultati conoscitivi dell attività della ASSR Sara Albolino sara.albolino@regione.toscana.it Centro Gestione Rischio Clinico Regione Toscana Organismi nazionali Commissione-gruppo

Dettagli

ALESSANDRO MARIO GIOVANNI GHIRARDINI

ALESSANDRO MARIO GIOVANNI GHIRARDINI C U R R I C U L U M V I T A E D I A L E S S A N D R O M A R I O G I O V A N N I G H I R A R D I N I 1. INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo ALESSANDRO MARIO GIOVANNI GHIRARDINI VIA GATTESCHI,52 Telefono

Dettagli

LA SALUTE IN SICUREZZA

LA SALUTE IN SICUREZZA SALA ASAI LA SALUT I SICUZZA re 8.30 egistrazione partecipanti re 10.00 Inaugurazione Forum Presiedono onica ettoni irettore Generale Istituto Superiore Sanità asco Giannotti Presidente Fondazione Sicurezza

Dettagli

LA SALUTE IN SICUREZZA

LA SALUTE IN SICUREZZA SALA ASAI LA SALUT I SICUZZA re 8.30 egistrazione partecipanti re 10.00 Inaugurazione Forum Presiedono onica ettoni irettore Generale Istituto Superiore Sanità asco Giannotti Presidente Fondazione Sicurezza

Dettagli

L assistenza garantita dal medico di famiglia: tutte le novità per il prossimo triennio

L assistenza garantita dal medico di famiglia: tutte le novità per il prossimo triennio Conferenza Stampa L assistenza garantita dal medico di famiglia: tutte le novità per il prossimo triennio Presentazione dell Accordo Locale 2012/2014 tra l Azienda USL di Parma e le Organizzazioni Sindacali

Dettagli

LA SALUTE IN SICUREZZA

LA SALUTE IN SICUREZZA SALA ASAI LA SALUT I SICUZZA re 8.30 egistrazione partecipanti re 10.00 Inaugurazione Forum Presiedono onica ettoni irettore Generale Istituto Superiore Sanità asco Giannotti Presidente Fondazione Sicurezza

Dettagli

Corsi Nazionali Itineranti a cura del Laboratorio HTA di SIFO

Corsi Nazionali Itineranti a cura del Laboratorio HTA di SIFO Corsi Nazionali Itineranti a cura del Laboratorio HTA di SIFO in collaborazione con ALTEMS Alta Scuola di Economia e Management Sanitario INTRODUZIONE ALL HTA. COME FARNE UNO STRUMENTO OPERATIVO: DALL

Dettagli

LA SALUTE IN SICUREZZA

LA SALUTE IN SICUREZZA SALA ASAI LA SALUT I SICUZZA re 8.30 egistrazione partecipanti re 10.00 Inaugurazione Forum Presiedono onica ettoni irettore Generale Istituto Superiore Sanità asco Giannotti Presidente Fondazione Sicurezza

Dettagli

da pagina 2 a pagina 25

da pagina 2 a pagina 25 da pagina 2 a pagina 25 1 SALA ASAI LA SALUT I SICUZZA re 8.30 egistrazione partecipanti re 10.00 Inaugurazione Forum Presiedono onica ettoni irettore Generale Istituto Superiore Sanità asco Giannotti

Dettagli

SOCIETA ITALIANA DI FARMACIA OSPEDALIERA E DEI SERVIZI FARMACEUTICI DELLE AZIENDE SANITARIE

SOCIETA ITALIANA DI FARMACIA OSPEDALIERA E DEI SERVIZI FARMACEUTICI DELLE AZIENDE SANITARIE Corso residenziale di aggiornamento a cura del Laboratorio HTA della SIFO HTA PER LA VALUTAZIONE DEI FARMACI Codice 313-122539 Verona, c/o Centro Culturale Marani 8 maggio 2015 Con il patrocinio di Sihta

Dettagli

Gabriella Farina. gabriella.farina@fbf.milano.it. Italiana - CF FRNGRL59S51L682X

Gabriella Farina. gabriella.farina@fbf.milano.it. Italiana - CF FRNGRL59S51L682X F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Gabriella Farina Fax 0039.0263632216 E-mail gabriella.farina@fbf.milano.it Nazionalità Italiana - CF FRNGRL59S51L682X

Dettagli

LA SALUTE IN SICUREZZA

LA SALUTE IN SICUREZZA SALA ASAI LA SALUT I SICUZZA re 8.30 egistrazione partecipanti re 10.00 Inaugurazione Forum Presiedono onica ettoni irettore Generale Istituto Superiore Sanità asco Giannotti Presidente Fondazione Sicurezza

Dettagli

Ai sensi e per gli effetti degli art. 46 e 47 del Decreto del Presidente della Repubblica 445/2000 la sottoscritta Simona Carli dichiara quanto segue:

Ai sensi e per gli effetti degli art. 46 e 47 del Decreto del Presidente della Repubblica 445/2000 la sottoscritta Simona Carli dichiara quanto segue: C U R R I C U L U M V I T A E Ai sensi e per gli effetti degli art. 46 e 47 del Decreto del Presidente della Repubblica 445/2000 la sottoscritta Simona Carli dichiara quanto segue: INFORMAZIONI PERSONALI

Dettagli

GESTIONE DEL RISCHIO: tecnologia sanitaria e strategia globale

GESTIONE DEL RISCHIO: tecnologia sanitaria e strategia globale Arezzo, Centro Affari e Convegni 28 novembre 1 dicembre 2007 II FORUM RISK MANAGEMENT IN SANITÀ GESTIONE DEL RISCHIO: tecnologia sanitaria e strategia globale C. Favaretti Presidente SIHTA Direttore Generale

Dettagli

L Ospedale si rinnova e si apre alla società

L Ospedale si rinnova e si apre alla società Piazza Marconi, 2-95041 Caltagirone (CT) Tel. 0933.39509 - ufficiostampa@ospedalegravina.it composergraph SALVATORE E SAVERIO AZIENDA OSPEDALIERA GRAVINA E SANTO PIETRO SALVATORE E SAVERIO AZIENDA OSPEDALIERA

Dettagli

I risultati del Progetto Mattone Internazionale - PMI Pasqualino Rossi, Ministero della salute

I risultati del Progetto Mattone Internazionale - PMI Pasqualino Rossi, Ministero della salute I risultati del Progetto Mattone Internazionale - PMI Pasqualino Rossi, Ministero della salute 02 LUGLIO 2015 Roma Il contesto di riferimento sul quale, nei suoi 5 anni di attività, il PMI ha costruito

Dettagli

LA SALUTE IN SICUREZZA

LA SALUTE IN SICUREZZA SALA ASAI LA SALUT I SICUZZA re 8.30 egistrazione partecipanti re 10.00 Inaugurazione Forum Presiedono onica ettoni irettore Generale Istituto Superiore Sanità asco Giannotti Presidente Fondazione Sicurezza

Dettagli

FORUM RISK MANAGEMENT IN SANITA 2009 - I CREDITI SI MATURANO A GIORNATA ECM 10 N O V E M B R E M A R T E D I. da pagina 2 a pagina 20

FORUM RISK MANAGEMENT IN SANITA 2009 - I CREDITI SI MATURANO A GIORNATA ECM 10 N O V E M B R E M A R T E D I. da pagina 2 a pagina 20 FU ISK AAGT I SAITA 2009 - I CITI SI ATUA A GIATA C 10 24 A T da pagina 2 a pagina 20 1 24 A T FU ISK AAGT I SAITA 2009 - I CITI SI ATUA A GIATA C 10 SALA ASAI re 8.30 re 10.00 egistrazione dei partecipanti

Dettagli

FORUM RISK MANAGEMENT IN SANITÀ 2012 I CREDITI ECM SI MATURANO A GIORNATA

FORUM RISK MANAGEMENT IN SANITÀ 2012 I CREDITI ECM SI MATURANO A GIORNATA FU ISK AAGT I SAITÀ 2012 I CITI C SI ATUA A GIATA 1 FU ISK AAGT I SAITÀ 2012 2 FU ISK AAGT I SAITÀ 2012 IIC 3 FU ISK AAGT I SAITÀ 2012 IIC CGI ISTITUZIALI 20 ovembre Apertura... La edicina Generale incontra

Dettagli

Organizzazione dei servizi sanitari. Dr. Silvio Tafuri

Organizzazione dei servizi sanitari. Dr. Silvio Tafuri Organizzazione dei servizi sanitari Dr. Silvio Tafuri Premessa metodologica Classificazione dei sistemi sanitari in base alle fonti di finanziamento: n n n n Sistemi assicurativi Sistemi finanziati dalla

Dettagli

L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA. Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma

L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA. Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma 1 L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA I Cittadini debbono

Dettagli

Linee di indirizzo per la gestione del rischio clinico.

Linee di indirizzo per la gestione del rischio clinico. Allegato alla Delib.G.R. n. 46/17 del 22.9.2015 Linee di indirizzo per la gestione del rischio clinico. 1. Modello organizzativo 1.1 Introduzione Il presente documento fonda ogni azione prevista sull importanza

Dettagli

24 25 26 27 NOVEMBRE 2015 Arezzo Fiere e Congressi Via Spallanzani 23

24 25 26 27 NOVEMBRE 2015 Arezzo Fiere e Congressi Via Spallanzani 23 24 25 26 27 2015 Arezzo Fiere e Congressi ia Spallanzani 23 PGAA Promosso da Con il patrocinio della appresentanza in Italia Con il patrocinio di In partnership con Si ringraziano inoltre per la concessione

Dettagli

FEMMINILE O MASCHILE, MAI NEUTRA, SEMPRE PERSONALE

FEMMINILE O MASCHILE, MAI NEUTRA, SEMPRE PERSONALE con il patrocinio di: Comitato Bioetica Donne medico Nazionale FEMMINILE O MASCHILE, MAI NEUTRA, SEMPRE PERSONALE www.mgtour.it Gli eventi e le iniziative di Stati Generale della Medicina di Genere sono

Dettagli

Il ruolo degli ingegneri clinici sulla sicurezza dei dispositivi medici

Il ruolo degli ingegneri clinici sulla sicurezza dei dispositivi medici Il ruolo degli ingegneri clinici sulla sicurezza dei dispositivi medici Dott. Ing. PAOLA FREDA Direttore S.C. Ingegneria Clinica S. Giovanni Battista AO Città della Salute e della Scienza di Torino Coordinatore

Dettagli

PROIETTI ANTONELLA CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE

PROIETTI ANTONELLA CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE PROIETTI ANTONELLA CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE Curriculum formativo ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia presso l Università degli Studi di Perugia in data 25/7/85 con voti 110/110 e

Dettagli

Titolo di studio Diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia (1982)

Titolo di studio Diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia (1982) CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SICILIANO GIOVANNI Data di nascita 28.07.1958 Qualifica II Fascia Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale Responsabile Direzione Medica di Presidio Ospedaliero

Dettagli

La Psicologia in Lombardia: cornice normativa, attività e prospettive. G. De Isabella, U. Mazza, R. Telleschi

La Psicologia in Lombardia: cornice normativa, attività e prospettive. G. De Isabella, U. Mazza, R. Telleschi La Psicologia in Lombardia: cornice normativa, attività e prospettive G. De Isabella, U. Mazza, R. Telleschi Psicologia psicoterapia Piano Socio Sanitario Regionale (PSSR) 2002-2004 Psicologia Psichiatria

Dettagli

Data di nascita:13.03.57 Luogo di nascita: Artena. Residenza: Artena Via C.da Valli 33

Data di nascita:13.03.57 Luogo di nascita: Artena. Residenza: Artena Via C.da Valli 33 Artena Felicetto Angelini Tel.: 069516193 3338643643 Informazioni personali Data di nascita:13.03.57 Luogo di nascita: Artena Residenza: Artena Via C.da Valli 33 Titolo di studio Laurea in Medicina e Chirurgia

Dettagli

Specializzato in Statistica Sanitaria con indirizzo in programmazione socio-sanitaria presso l Università dell Aquila con votazione 70/70 e lode.

Specializzato in Statistica Sanitaria con indirizzo in programmazione socio-sanitaria presso l Università dell Aquila con votazione 70/70 e lode. DOTT. IVAN TERSIGNI CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE STUDI Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'universita' Cattolica del Sacro Cuore di Roma il 21-7-1978, con votazione 110/110 e lode. Specializzato

Dettagli

FU ISK AAGT I SAITÀ 2013 Indice CGI ISTITUZIALI 26 ovembre Apertura - uovo patto per la salute... Tecnologie informatiche a supporto del 118... Industria farmaceutica: risorsa per la ricerca, l innovazione,

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome / Alberti Valerio Fabio Data di nascita 13/11/1953 Qualifica Direttore Struttura Complessa Amministrazione AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA Incarico attuale DIRETTORE

Dettagli

1. Il 9 Forum Risk Management in Sanità avrà come punti di riferimento: innovazione organizzativa, gestionale, clinica, tecnologica.

1. Il 9 Forum Risk Management in Sanità avrà come punti di riferimento: innovazione organizzativa, gestionale, clinica, tecnologica. DRAFT PROGRAMMA DRAFT PROGRAMMA 1. Il 9 Forum Risk Management in Sanità avrà come punti di riferimento: a. b.. L accento dovrà essere posto su: innovazione organizzativa, gestionale, clinica, tecnologica..

Dettagli

CONVEGNO FEDERALISMO SANITARIO E CONTINUITA DELL ASSISTENZA: LE PROPOSTE DI FEDERSANITA A.N.C.I. F.V.G. E VENETO

CONVEGNO FEDERALISMO SANITARIO E CONTINUITA DELL ASSISTENZA: LE PROPOSTE DI FEDERSANITA A.N.C.I. F.V.G. E VENETO Federazione Friuli V.G. CONVEGNO FEDERALISMO SANITARIO E CONTINUITA DELL ASSISTENZA: LE PROPOSTE DI FEDERSANITA A.N.C.I. F.V.G. E VENETO Lunedì 23 febbraio 2009 ore 8,30 Sala convegni Fondazione C.R.U.P.

Dettagli

Innovazione, ricerca, formazione per la sicurezza del paziente Inaugurazione Forum Ore 14.00. Sindaco di Arezzo Presidente della Provincia di Arezzo

Innovazione, ricerca, formazione per la sicurezza del paziente Inaugurazione Forum Ore 14.00. Sindaco di Arezzo Presidente della Provincia di Arezzo FU ISK AAGT I SAITA 2008 - I CITI SI ATUA A GIATA C 10 re 9.00 Convegni egistrazione Partecipanti Innovazione nella costruzione di nuovi ospedali L IAIL tra iabilitazione e Sanità Le buone pratiche per

Dettagli

STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE

STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE Titolo 3 - PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO DELLA RETE PEDIATRICA REGIONALE Art. 20 - Art. 21 - Art. 22 - Art. 23 - Art. 24 - Art. 25 - Verso

Dettagli

26 A T FU ISK AAGT I SAITÀ 2013 SALA AUITIU re 8.30 re 10.00 egistrazione partecipanti Inaugurazione Forum I CITI C SI ATUA A GIATA Apertura onica ettoni G Istituto Superiore di Sanità asco Giannotti Presidente

Dettagli

Dr.Piergiorgio Trevisan

Dr.Piergiorgio Trevisan LE CURE PRIMARIE Le AFT: stato dell arte del progressivo inserimento dei MMG e dei MCA nella struttura distrettuale per un distretto casa dei Medici di Assistenza Primaria Dr.Piergiorgio Trevisan L Azienda

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome DEL REGNO SIMONE Indirizzo Telefono cell. az. 3284206123 Fax Lavoro 055 5662559 E-mail s.delregno@meyer.it

Dettagli

Invito. 1 E-Health Forum L innovazione tecnologica come driver di cambiamento della Sanità. www.formazione.ilsole24ore.com

Invito. 1 E-Health Forum L innovazione tecnologica come driver di cambiamento della Sanità. www.formazione.ilsole24ore.com www.formazione.ilsole24ore.com Invito 1 E-Health Forum L innovazione tecnologica come driver di cambiamento della Sanità Milano, 28 novembre 2006 Palazzo delle Stelline Corso Magenta, 61 Associate Sponsor:

Dettagli

al 1 giugno 2014 fad 6 crediti ecm

al 1 giugno 2014 fad 6 crediti ecm disponibile dal 1 dicembre 2013 al 1 giugno 2014 fad 6 crediti ecm Segreteria Organizzativa Regia Congressi srl Via A. Cesalpino 5/B 50141 Firenze Tel. 055 795421 Fax 055 7954280 E-mail: info@regiacongressi.it

Dettagli

Conferenza Programmatica Regionale per l Oncologia

Conferenza Programmatica Regionale per l Oncologia Direzione Regionale Sanità e Servizi Sociali Centro di Riferimento Oncologico Regionale Conferenza Programmatica Regionale per l Oncologia L esperienza del CRO e il programma di una Rete Oncologica Regionale

Dettagli

Curriculum Vitae Prof.ssa Maria Rosaria Tola

Curriculum Vitae Prof.ssa Maria Rosaria Tola Curriculum Vitae Prof.ssa Maria Rosaria Tola Informazioni personali Nome e Cognome Telefono Email Nazionalità Data di nascita Maria Rosaria Tola +393496203366 tlr@unife.it marosaliatola@gmail.com Italiana

Dettagli

della sanità 29, 30 e 31 GENNAIO 2015 Padiglione Giovanni Rama dell Ospedale dell Angelo Via Paccagnella, 11 30174 Venezia Zelarino

della sanità 29, 30 e 31 GENNAIO 2015 Padiglione Giovanni Rama dell Ospedale dell Angelo Via Paccagnella, 11 30174 Venezia Zelarino stati generali della sanità 29, 30 e 31 GENNAIO 2015 dell Ospedale dell Angelo Via Paccagnella, 11 30174 Venezia Zelarino Razionale lunedì 14 scientifico ottobre stati generali della sanità ORE 10:00 SALONE

Dettagli

Provider SIGU n. 887 LE PROSPETTIVE DELLA GESTIONE DEL RISCHIO IN GENETICA MEDICA

Provider SIGU n. 887 LE PROSPETTIVE DELLA GESTIONE DEL RISCHIO IN GENETICA MEDICA Provider SIGU n. 887 Società Italiana di Genetica Umana LE PROSPETTIVE DELLA GESTIONE DEL RISCHIO IN GENETICA MEDICA FIRENZE 26 marzo 2015 RELATORI & MODERATORI Emilio Di Maria Università di Genova E.O.

Dettagli

Fabbrini Elisabetta Italiana

Fabbrini Elisabetta Italiana INFORMAZIONI PERSONALI Nome Nazionalità Fabbrini Elisabetta Italiana Luogo e Data di nascita Firenze 12 febbraio 1963 ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) Dal 1/2/2011 ad oggi Azienda Ospedaliera Ospedale

Dettagli

WP 4 Approccio socio-assistenziale alle problematiche del paziente oncologico anziano

WP 4 Approccio socio-assistenziale alle problematiche del paziente oncologico anziano Programma straordinario di ricerca oncologica 2006 ALLEANZA CONTRO IL CANCRO PROGRAMMA 1B: RIDUZIONE DELLA DISPARITÀ NELL ACCESSO DEI PAZIENTI AI MEZZI DIAGNOSTICI E ALLE TERAPIE. WP 4 Approccio socio-assistenziale

Dettagli

Pino De Sario. Marco Geddes da Filicaia. Francesco Venneri, Pino De Sario. Pino De Sario. Pino De Sario. Pino De Sario

Pino De Sario. Marco Geddes da Filicaia. Francesco Venneri, Pino De Sario. Pino De Sario. Pino De Sario. Pino De Sario Indice Introduzione XV P a r t e p r i m a Cosa si intende per Facilitazione 1 Sui modelli organizzativi, teorie evolute e pratiche inadeguate 3 Marco Geddes da Filicaia 2 La necessità di maggiore supporto

Dettagli

Curriculum Vitae. Esposito Ernesto. Informazioni personali. Esperienza professionale. Via Comunale del Principe 13/a 80145 Napoli

Curriculum Vitae. Esposito Ernesto. Informazioni personali. Esperienza professionale. Via Comunale del Principe 13/a 80145 Napoli Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome / Nome Indirizzo Esposito Ernesto Via Comunale del Principe 13/a 80145 Napoli Telefono 081 2544404-2544403 Fax 081 2544823 E-mail Cittadinanza ernesto.esposito@libero.it

Dettagli

CURRICULUM VITAE 06/51008728

CURRICULUM VITAE 06/51008728 CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Bochicchio Sabina Data di nascita 12 novembre 1967 Qualifica Farmacista Dirigente Amministrazione AUSL Roma C - Assitenza Farmaceutica Territoriale Incarico

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Giuseppe Scaramuzza Indirizzo Roma - Italy E-mail gius.scaramuzza@gmail.com Nazionalità Italiana Data di

Dettagli

Azienda ULSS n. 1 Belluno Ing. Alberto Vielmo

Azienda ULSS n. 1 Belluno Ing. Alberto Vielmo Azienda ULSS n. 1 Belluno Ing. Alberto Vielmo 1 2 3 4 5 6 7 8 Perché l accreditamento di eccellenza? Gli 8 concetti fondamentali dell eccellenza eccellenza orientamento ai risultati centralità dell utente

Dettagli

Sezione Piemonte e Valle d Aosta Presidente Prof. Giorgio Gilli

Sezione Piemonte e Valle d Aosta Presidente Prof. Giorgio Gilli 3 Congresso Interregionale S.It.I. Sezioni Piemonte Valle d Aosta Liguria Sardegna Torino 14-15 giugno 2012 Aula Magna Rettorato Università degli Studi di Torino La prevenzione primaria: L igienista tra

Dettagli

IN MODALITÀ FAD DI FORMAZIONE PROPOSTA IN VULNOLOGIA

IN MODALITÀ FAD DI FORMAZIONE PROPOSTA IN VULNOLOGIA PROPOSTA DI FORMAZIONE IN VULNOLOGIA IN MODALITÀ FAD Modernità ed innovazione nella gestione dell ulcera cutanea Wound management with modernity and innovation IN COLLABORAZIONE CON intus ut in cute intus

Dettagli

Il progetto Academy: la percezione sulla ricerca clinica in un panel di aziende sanitarie

Il progetto Academy: la percezione sulla ricerca clinica in un panel di aziende sanitarie Il progetto Academy: la percezione sulla ricerca clinica in un panel di aziende sanitarie Marianna Cavazza, Francesco Costa e Claudio Jommi Workshop La ricerca clinica in Italia: un opportunità di conoscenza

Dettagli

Piano degli studi. Master Universitario di II Livello in. (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Roma, 18 gennaio 2010

Piano degli studi. Master Universitario di II Livello in. (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Roma, 18 gennaio 2010 Master Universitario di II Livello in Health Technology Assessment & Management (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Piano degli studi Roma, 18 gennaio 2010 Master Universitario di II Livello

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III IL DIRETTORE GENERALE Visto il

Dettagli

Promosso da. Con il patrocinio della Rappresentanza in Italia. Con il patrocinio di

Promosso da. Con il patrocinio della Rappresentanza in Italia. Con il patrocinio di Promosso da Con il patrocinio della appresentanza in Italia Con il patrocinio di In partnership con Si ringraziano inoltre per la concessione del patrocinio Comitato SCientifiCo forum risk management Gensini

Dettagli

L INFERMIERE DI FAMIGLIA. Giornata internazionale dell infermiere STAR BENE INSIEME PER STAR BENE

L INFERMIERE DI FAMIGLIA. Giornata internazionale dell infermiere STAR BENE INSIEME PER STAR BENE L INFERMIERE DI FAMIGLIA Giornata internazionale dell infermiere STAR BENE INSIEME PER STAR BENE Uno degli obiettivi di oggi RILEGGERE LO SVILUPPO DELL ASSISTENZA INFERMIERISTICA TERRITORIALE DAL PUNTO

Dettagli

Provider SIGU n. 887 LE PROSPETTIVE DELLA GESTIONE DEL RISCHIO IN GENETICA MEDICA

Provider SIGU n. 887 LE PROSPETTIVE DELLA GESTIONE DEL RISCHIO IN GENETICA MEDICA Provider SIGU n. 887 Società Italiana di Genetica Umana LE PROSPETTIVE DELLA GESTIONE DEL RISCHIO IN GENETICA MEDICA FIRENZE 26 marzo 2015 RELATORI & MODERATORI Sandra Cappellacci Sapienza Università di

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Paolantonio Ettore Data di nascita 27/07/1965

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Paolantonio Ettore Data di nascita 27/07/1965 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Paolantonio Ettore Data di nascita 27/07/1965 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia ASL DI TERAMO Dirigente ASL I fascia - Direzione

Dettagli

Palazzo dei Congressi

Palazzo dei Congressi Palazzo dei Congressi venerdì 4 aprile dalle 10 :. 00 alle 18:30 sabato 5 aprile dalle 9 : 3 0 alle 18: 00 domenica 6 aprile dalle 9 : 3 0 alle 14 : 00 FarmacistaPiù, l'assise annuale dei farmacisti italiani

Dettagli

Ettore Majorana Foundation and Centre for Scientific Culture

Ettore Majorana Foundation and Centre for Scientific Culture Ettore Majorana Foundation and Centre for Scientific Culture Scuola Superiore di Epidemiologia e Medicina Preventiva G D Alessandro (Direttori: Proff. GM Fara e G Giammanco) 40 Corso di Formazione Formare

Dettagli

PARMA 11 Settembre 2012 Azienda Ospedaliero - Universitaria di Parma

PARMA 11 Settembre 2012 Azienda Ospedaliero - Universitaria di Parma Società Italiana di Biochimica Clinica e Biologia Molecolare Clinica SIBioC utlizza un Sistema di Gestione Qualità certificato ISO 9001:2000 per progettazione ed erogazione di eventi formativi Corso di

Dettagli

Lo sviluppo del Risk Management in Regione Piemonte

Lo sviluppo del Risk Management in Regione Piemonte La Cultura della Sicurezza in sala Operatoria Fondazione A.Pinna Pintor 22 Novembre 2008 Lo sviluppo del Risk Management in Regione Piemonte Marco Rapellino Coordinatore Scientifico Gruppo Rischio Clinico

Dettagli

REGIONE UMBRIA LINEE DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO DELLE AZIENDE SANITARIE DGR 1345 DEL 27/07/2007

REGIONE UMBRIA LINEE DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO DELLE AZIENDE SANITARIE DGR 1345 DEL 27/07/2007 REGIONE UMBRIA LINEE DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO DELLE AZIENDE SANITARIE DGR 1345 DEL 27/07/2007 GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO Il rischio clinico rappresenta l eventualità di subire

Dettagli

Ospedale e territorio, esperienze ed evoluzione futura

Ospedale e territorio, esperienze ed evoluzione futura Ospedale e territorio, esperienze ed evoluzione futura Enrico Bollero Direttore Generale, Fondazione Policlinico Tor Vergata Coordinatore Forum Direttori Generali FEDERSANITÀ - Anci 1 Il problema La continuità

Dettagli

SOCIETA ITALIANA DI FARMACIA OSPEDALIERA E DEI SERVIZI FARMACEUTICI DELLE AZIENDE SANITARIE CORSO DI FORMAZIONE A DISTANZA

SOCIETA ITALIANA DI FARMACIA OSPEDALIERA E DEI SERVIZI FARMACEUTICI DELLE AZIENDE SANITARIE CORSO DI FORMAZIONE A DISTANZA CORSO DI FORMAZIONE A DISTANZA Linee di indirizzo sugli strumenti per concorrere a ridurre gli errori in terapia farmacologica nell ambito dei servizi assistenziali erogati dalle Farmacie di comunità Codice

Dettagli

Sezione di Sanità Pubblica e Management Sanitario. Convegno Nazionale. Chronic Care Model e Medicina di iniziativa

Sezione di Sanità Pubblica e Management Sanitario. Convegno Nazionale. Chronic Care Model e Medicina di iniziativa Sezione di Sanità Pubblica e Management Sanitario Convegno Nazionale Cure primarie H24 Chronic Care Model e Medicina di iniziativa, 18 febbraio 2014 Introduzione Il riordino dell assistenza territoriale

Dettagli

EUROPA DONNA ITALIA. Stefania Migliuolo

EUROPA DONNA ITALIA. Stefania Migliuolo EUROPA DONNA ITALIA Il Movimento che rappresenta i diritti delle Donne nella prevenzione e nella cura del tumore al seno presso le Istituzioni pubbliche nazionali e territoriali. Stefania Migliuolo Referente

Dettagli

26 A T FU ISK AAGT I SAITÀ 2013 Sala Auditorium re 8.30 re 10.00 egistrazione partecipanti Inaugurazione Forum I CITI C SI ATUA A GIATA Apertura onica ettoni G Istituto Superiore di Sanità asco Giannotti

Dettagli

convegno Esperienze di cure primarie

convegno Esperienze di cure primarie Agenzia sanitaria e sociale regionale convegno Esperienze di cure primarie l innovazione 2.0 nell assistenza territoriale Bologna, 31 marzo - 1 aprile 2014 Terza Torre - Sala A Viale della Fiera 8 L evoluzione

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Titolo di studio Laurea Magistrale. Altri titoli di studio e professionali. Esperienze professionali (incarichi ricoperti)

CURRICULUM VITAE. Titolo di studio Laurea Magistrale. Altri titoli di studio e professionali. Esperienze professionali (incarichi ricoperti) CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome Gambassi Laura Data di nascita 02 01-1966 Qualifica Coll. Sanitario esperto Infermiere Incarico attuale Operation Manager - Direttore UOP Numero telefonico

Dettagli

Dal 3.06.1997 ad oggi. Azienda Ospedaliera: S.I.T.R.A. Infermiere esperto con funzioni di coordinamento

Dal 3.06.1997 ad oggi. Azienda Ospedaliera: S.I.T.R.A. Infermiere esperto con funzioni di coordinamento INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome Ruggeri Marina Luogo e Data di nascita Lonate P.lo VA- il 17 agosto 1962 Nazionalità italiana Qualifica collaboratore professionale sanitario esperto infermiere Cat.

Dettagli

Adeguamento delle schede di dotazione ospedaliera delle strutture pubbliche e private accreditate, di cui alla L.R. 39/1993, e definizione delle

Adeguamento delle schede di dotazione ospedaliera delle strutture pubbliche e private accreditate, di cui alla L.R. 39/1993, e definizione delle La sanità veneziana verso il 2015 Applicazione della deliberazione della Giunta regionale 68/CR del 18 giugno 2013 Adeguamento delle schede di dotazione ospedaliera delle strutture pubbliche e private

Dettagli

Volontariato e Salute Mentale

Volontariato e Salute Mentale Volontariato e Salute Mentale Nonostante siano trascorsi 37 anni dall approvazione della Legge 180 (Legge Basaglia), in molte regioni d Italia, questa importante riforma, viene disattesa con grave disagio

Dettagli

Offerta formativa Master di primo e secondo livello, corsi di Perfezionamento A.A. 2014/2015

Offerta formativa Master di primo e secondo livello, corsi di Perfezionamento A.A. 2014/2015 Federazione ISTITUITA AI SENSI DELLE LEGGI: Nazionale 4.8.1965 N. 1103 E 31.1.1983 N. 25 Collegi C.F. 01682270580 Professionali Tecnici Sanitari di Radiologia Medica Offerta formativa di primo e secondo

Dettagli

Metodologie e modelli di assistenza sanitaria territoriale

Metodologie e modelli di assistenza sanitaria territoriale Metodologie e modelli di assistenza sanitaria territoriale e prevenzione e promozione della salute Corso 60 ore I sistemi sanitari di tutti i Paesi Occidentali sono sotto pressione, a causa del contestuale

Dettagli

LO PSICOLOGO DELLA SALUTE IN OSPEDALE: L ESPERIENZA DELLA SICILIA

LO PSICOLOGO DELLA SALUTE IN OSPEDALE: L ESPERIENZA DELLA SICILIA S.I.P.S.A. Società Italiana di Psicologia della Salute X Congresso Nazionale Orvieto 10/12 maggio 2013 LO PSICOLOGO DELLA SALUTE IN OSPEDALE: L ESPERIENZA DELLA SICILIA Paolo Bozzaro Presidente Ordine

Dettagli

Promosso da. Con il patrocinio della Rappresentanza in Italia. Con il patrocinio di

Promosso da. Con il patrocinio della Rappresentanza in Italia. Con il patrocinio di Promosso da Con il patrocinio della appresentanza in Italia Con il patrocinio di In partnership con Con il patrocinio di Si ringraziano inoltre per la concessione del patrocinio Comitato SCientifiCo forum

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI INFORMAZIONI PERSONALI Nome E-mail lavoro DOMENICA COSTANTINO serfarma.rc@asp.rc.it Nazionalità italiana Data

Dettagli

LA SPERIMENTAZIONE CLINICA DEI FARMACI E IL NUOVO DECRETO LEGISLATIVO 211/2003

LA SPERIMENTAZIONE CLINICA DEI FARMACI E IL NUOVO DECRETO LEGISLATIVO 211/2003 - Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Medicina Sperimentale - Sez. di Farmacologia L. Donatelli CRUI Conferenza dei Rettori delle Università Italiane FARMINDUSTRIA Fondazione DEI Onlus Società

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO Dirigente ASL I fascia - U.O. Servizio Farmaceutico Territoriale di Catanzaro Lido

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO Dirigente ASL I fascia - U.O. Servizio Farmaceutico Territoriale di Catanzaro Lido INFORMAZIONI PERSONALI Nome Zinzi Raffaella Data di nascita 09/12/1975 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO Dirigente

Dettagli

Promosso da. Sotto l alto patrocinio del Parlamento europeo. Con il patrocinio della Rappresentanza in Italia. Con il patrocinio di

Promosso da. Sotto l alto patrocinio del Parlamento europeo. Con il patrocinio della Rappresentanza in Italia. Con il patrocinio di Promosso da Sotto l alto patrocinio del Parlamento europeo Con il patrocinio della appresentanza in Italia Con il patrocinio di In partnership con Si ringrazia inoltre per la concessione del patrocinio

Dettagli

Il management dei servizi ADI: l esperienza dei Distretti

Il management dei servizi ADI: l esperienza dei Distretti Le cure a casa in uno scenario di sicurezza: dal censimento al libro bianco Il management dei servizi ADI: l esperienza dei Distretti Masselli Mariella - Mete Rosario Roma 7 Luglio 2010 Il ruolo strategico

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Nicolini Fausto Indirizzo c/o Azienda USL, via Amendola 2 42100 Reggio Emilia Telefono 0522.335563 Fax 0522.335200 E-mail info.direzionegenerale@ausl.re.it

Dettagli

Promosso da. Sotto l alto patrocinio del Parlamento europeo. Con il patrocinio della Rappresentanza in Italia. Con il patrocinio di

Promosso da. Sotto l alto patrocinio del Parlamento europeo. Con il patrocinio della Rappresentanza in Italia. Con il patrocinio di Promosso da Sotto l alto patrocinio del Parlamento europeo Con il patrocinio della appresentanza in Italia Con il patrocinio di In partnership con Si ringrazia inoltre per la concessione del patrocinio

Dettagli

L Ingegnere Clinico nella Sanità Italiana. Lorenzo Leogrande Presidente AIIC

L Ingegnere Clinico nella Sanità Italiana. Lorenzo Leogrande Presidente AIIC L Ingegnere Clinico nella Sanità Italiana Lorenzo Leogrande Presidente AIIC 1 L AIIC ASSOCIAZIONE ITALIANA INGEGNERI CLINICI Fondata nel 1993 MISSION: Promuovere l'ingegnere Clinico e l'ingegneria Clinica

Dettagli

PROGRAMMA CONGRESSUALE

PROGRAMMA CONGRESSUALE DIREZIONE SCIENTIFICA 4 A CONFERENZA NAZIONALE Le SULLA dimensioni FORMAZIONE della Qualità nel CONTINUA Sistema IN ECM MEDICINA Ministero della Salute Commissione Nazionale Formazione Continua in collaborazione

Dettagli

PIANI ATTUATIVI AZIENDALI

PIANI ATTUATIVI AZIENDALI PIANI ATTUATIVI AZIENDALI Il Piano attuativo delle Aziende sanitarie del Servizio Sanitario regionale è, ai sensi dell art.5 della legge regionale 14 aprile 2009, n.5, atto della programmazione sanitaria

Dettagli

Stato dell arte. Il Piano operativo del Programma SIRSE (DGR 29 giugno 2009 n. 24-11672) ha individuato tre priorità:

Stato dell arte. Il Piano operativo del Programma SIRSE (DGR 29 giugno 2009 n. 24-11672) ha individuato tre priorità: Sanità digitale Il completamento dell informatizzazione dell area clinico-sanitaria, la dematerializzazione della documentazione clinica e l accessibilità alle informazioni ed ai servizi da qualsiasi punto

Dettagli

55 ECMReg/B Rev. 0 del 06.02.2006

55 ECMReg/B Rev. 0 del 06.02.2006 UNITA OPERATIVA I^ GERIATRIA TITOLO DELL EVENTO Pagina 1 di 5 IL PAZIENTE ANZIANO IN FASE CRITICA: NUOVO APPROCCIO GESTIONALE NELL OSPEDALE CIVILE MAGGIORE DI VERONA 1.Presentazione: L aumento della durata

Dettagli

Oggi in via Sant Eufemia la firma del progetto. Piacenza e provincia avranno un équipe specializzata nelle cure palliative domiciliari

Oggi in via Sant Eufemia la firma del progetto. Piacenza e provincia avranno un équipe specializzata nelle cure palliative domiciliari Comunicato stampa Oggi in via Sant Eufemia la firma del progetto Piacenza e provincia avranno un équipe specializzata nelle cure palliative domiciliari grazie ad una convenzione tra Ausl, Fondazione e

Dettagli

LA MEDIAZIONE NELLA PERSONALIZZAZIONE DELLE PRATICHE DI CURA. 1 2 dicembre

LA MEDIAZIONE NELLA PERSONALIZZAZIONE DELLE PRATICHE DI CURA. 1 2 dicembre LA MEDIAZIONE NELLA PERSONALIZZAZIONE DELLE PRATICHE DI CURA 12-13 dicembre 2007 - Abbazia di Mirasole 1 2 dicembre (tutta la giornata) 8.30-9.00: Registrazione 9.00-9.15: Apre Ferruccio Bonino, Direttore

Dettagli