UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PAVIA. ANNO ACCADEMICO 2010/11 PAG. 1

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PAVIA. ANNO ACCADEMICO 2010/11 PAG. 1"

Transcript

1 . ANNO ACCADEMICO 2010/11 PAG. 1 Convocato dal prof. Maurizio Harari, Presidente del Consiglio scientifico, con lettera in data 12/09/2011, il giorno 21/09/2011 alle ore 10,00 si è riunito, presso la Saletta riunioni del polo bibliotecario del S. Tommaso (1 piano, area uffici del personale), il Consiglio scientifico della Biblioteca Petrarca - Facoltà di Lettere e Filosofia - Polo San Tommaso per discutere il seguente O.d.G.: 1) Comunicazioni 2) Approvazione verbale seduta precedente 3) Ratifica decreti di variazione al bilancio di previsione esercizio ) Aggiornamenti sul lavoro di bonifica del catalogo in linea della Biblioteca, sui trasferimenti al San Tommaso delle sezioni di Orientalistica e Storia Antica e sulla fase di avvio dei lavori per la realizzazione della nuova sede unificata 5) Proposta di rinegoziazione contratto di accesso alla banca dati TLG (Thesaurus Linguae Graecae) e altre eventuali proposte di acquisti librari con fondi comuni della Biblioteca 6) Varie ed eventuali. Sono presenti: Professori e Ricercatori Presente Ass.Giust. Assente Prof. Ansani Michele O X O Dott. Canobbio Alberto O X O Prof. Gargan Luciano X O O Prof.ssa Giordano Luisa O X O Prof. Harari Maurizio X O O Prof.ssa Milanesi Marica O X O Prof.ssa Mora Clelia O X O Prof.ssa Riccardi Carla X O O Prof. Zambarbieri Annibale X O O Direttore Tecnico Dott. Rossini Gabriele X O O Rappresentante dottorandi Dott. Barbieri Marco X O O Rappresentante studenti Sig.na Dolzadelli Clelia X O O Presenti 7 Assenti Giustif. 5 Assenti 0 E presente, inoltre, in sostituzione della dott.ssa Monica Monlarini, Responsabile del Servizio di raccordo amministrativo e contabile tra strutture dipartimentali e biblioteche, la sig.ra Nadia Ardemagni, del Servizio stesso. Presiede il Prof. Maurizio Harari, Presidente del Consiglio Scientifico, funge da segretario verbalizzante il dott. Gabriele Rossini, Direttore Tecnico della Biblioteca. Il Presidente, quindi, dichiara aperta la seduta.

2 ANNO ACCADEMICO 2010/11 PAG. 2 OGGETTO - ORDINE DEL GIORNO N. 1) Comunicazioni Il Presidente comunica quanto segue: - è pervenuta una nota del Rettore (prot. n del 21/04/2011) che preannuncia la scadenza dell attuale composizione del Consiglio Scientifico della Biblioteca Petrarca con il prossimo 31/10/2011. La nota invita pertanto i Direttori dei Dipartimenti afferenti alla Biblioteca a voler procedere, a norma dell art. 4 del Regolamento Istitutivo della Biblioteca, alle designazioni di rispettiva spettanza per la costituzione del Consiglio Scientifico per il triennio accademico , compresa la designazione di comune accordo di n. 1 rappresentante dei dottorandi afferenti per la loro attività ai Dipartimenti stessi. Per effetto delle disposizioni contenute nell art. 4 del successivo D.R. n. 1718/2011 del 09/09/2011, le prescrizioni della nota sono state in seguito temporaneamente sospese ed è stato parimenti sancito che gli Organi collegiali delle Biblioteche siano prorogati fino al termine massimo del 31 dicembre 2012, data entro cui le Biblioteche stesse dovranno essere ridefinite e i relativi Organi collegiali ricostituiti; - è pervenuta per conoscenza al dott. Rossini in qualità di RUP della procedura ristretta per la fornitura di servizi biblioteconomici alla Biblioteca Petrarca dell Università degli Studi di Pavia una nota del Direttore Amministrativo (prot. n del 27/05/2011) che comunica: 1) nell ambito della composizione dell RTI aggiudicatario della fornitura, la variazione di denominazione dell impresa mandante Codess Cultura Società Cooperativa a r.l. in Pierreci Codess Coopcultura Società Cooperativa, in seguito all incorporazione nella prima della Società Pierreci Società Cooperativa di Roma; 2) su indicazioni del RUP, la rinegoziazione del contratto di fornitura rep. n. 1183/L del 17 /11/2009 in relazione agli artt. 2, 3 e 4 c.2, alla luce delle mutate condizioni di contesto e delle nuove esigenze maturate all interno del Sistema Bibliotecario dalla data di stipula del predetto contratto ad oggi. La rinegoziazione contrattuale, che riguarda prodotti e servizi della ditta SERET (sistema antitaccheggio, gestione automatica del prestito/reso e stazioni per il prestito librario self-check) è esclusivamente riferita alle modalità di erogazione dei servizi richiesti e non comporta alcuna variazione economica al contratto rep. n. 1183/L del 17/11/2009; - è stata trasmessa per conoscenza al dott. Rossini in qualità di RUP della procedura ristretta per la fornitura di servizi biblioteconomici alla Biblioteca Petrarca dell Università degli Studi di Pavia copia del contratto (rep. n. 804/2011 del 10/06/2011) per l integrazione della fornitura dei servizi biblioteconomici, logistici e gestionali relativi al posseduto librario della Biblioteca Petrarca, di cui al contratto rep. n. 1183/L del 17/11/2009. Si tratta, nella sostanza, dell affidamento allo stesso RTI aggiudicatario della prima fornitura secondo la modalità della procedura negoziata senza previa pubblicazione di bando, resa possibile ai sensi dell art. 70 comma 6 del D.Lgs. n. 165 del 30/03/2001, in virtù della determinazione dirigenziale n. 500/2011 del 08/03/2011 del trattamento catalografico di ulteriori circa volumi delle sezioni di Orientalistica e Storia Antica e del trasferimento a singoli blocchi di intervento di circa volumi dalle attuali sedi in Palazzo Centrale a quelle nuove allestite in via transitoria a Palazzo San Tommaso. Grazie a tale appendice di trattamento biblioteconomico consentita dal nuovo contratto sarà pertanto possibile ottenere un considerevole risparmio economico sulla fornitura di servizi a capitolato e procedere parimenti a un ulteriore significativa tappa nella bonifica integrale del catalogo in linea della Biblioteca Petrarca, quale condizione preliminare e necessaria all insediamento nella futura sede unificata di Palazzo San Tommaso; - Il Centro di Ricerca sulla Ttradizione Manoscritta di Autori Moderni e Contemporanei ha formalmente chiesto ed ottenuto dalla Biblioteca Petrarca - ai fini dell allestimento della mostra Raccontare l Italia unita. Le carte del Fondo Manoscritti, che si terrà presso l Università degli Studi di Pavia dal 14 settembre al 4 novembre il deposito temporaneo dell opera Il ragazzo morto e le comete di Goffredo Parise, nella prima edizione a stampa, pubblicata da Neri Pozza nel 1951 (coll. Class.It.900 Parise 7). Se ne dà informativa al Consiglio Scientifico ai sensi dell art. 7 del Regolamento Interno della Biblioteca.

3 ANNO ACCADEMICO 2010/11 PAG. 3 OGGETTO - ORDINE DEL GIORNO precedente N. 2) Approvazione verbale seduta Il Presidente dà lettura del verbale della seduta precedente, ad eccezione dei punti già approvati seduta stante. Il Consiglio Scientifico unanime lo approva.

4 ANNO ACCADEMICO 2010/11 PAG. 4 OGGETTO - ORDINE DEL GIORNO bilancio di previsione esercizio 2011 N. 3) Ratifica decreti di variazione al Il Consiglio Scientifico, all unanimità, delibera di ratificare i seguenti decreti, sottoscritti dal Direttore tecnico quali provvedimenti d urgenza per variazioni di bilancio: - decreto per variazioni di bilancio (Decreto n. 871/2011 del 02/05/2011, Allegato n. 1/3); - decreto per variazioni di bilancio (Decreto n. 1091/2011 del 30/05/2011, Allegato n. 2/5); - decreto per variazioni di bilancio (Decreto n. 1478/2011 del 11/07/2011, Allegato n. 3/3); - decreto per variazioni di bilancio (Decreto n. 1699/2011 del 05/09/2011, Allegato n. 4/5). Il presente punto è letto, approvato e sottoscritto seduta stante.

5 ANNO ACCADEMICO 2010/11 PAG. 5 OGGETTO - ORDINE DEL GIORNO N. 4) Aggiornamenti sul lavoro di bonifica del catalogo in linea della Biblioteca, sui trasferimenti al San Tommaso delle sezioni di Orientalistica e Storia Antica e sulla fase di avvio dei lavori per la realizzazione della nuova sede unificata (continua) Il Presidente riferisce sui più recenti sviluppi del lavoro di bonifica del catalogo della Biblioteca, giunto ormai alla conclusione della prima fase, quella relativa ai volumi già collocati presso la sede del San Tommaso. Con il recente trasferimento del posseduto librario e documentario di Geografia in uno spazio transitorio ricavato nel transetto di pianterreno dell ex chiesa del San Tommaso si è proceduto anche alla catalogazione dei circa volumi monografici della sezione, compreso il prezioso Fondo Baratta con la relativa miscellanea. I costi del trattamento biblioteconomico di tale materiale sono stati fatti rientrare nel budget previsto dal capitolato della prima gara, dal momento che il trattamento del posseduto monografico di Geografia è stato effettuato, sulla base di un accordo tra Biblioteca ed RTI aggiudicatario, a compensazione del minor numero di monografie antiche trattate nella prima gara rispetto a quelle dichiarate in capitolato, con l opportunità conseguentemente scaturitane di bonificare l intero posseduto di Geografia con il risparmio di budget realizzato. Successivamente si è posto il problema del trasferimento al San Tommaso delle sezioni di Orientalistica e Storia Antica, secondo il piano deliberato dal Consiglio di Amministrazione dell Ateneo nella seduta del 28/09/2010, e della conseguente opportunità di procedere anche alla catalogazione di ulteriori volumi monografici del relativo posseduto, secondo quanto reso possibile dall art. 70 comma 6 del D.Lgs. n. 165 del 30/03/2001, recepito dalla determinazione dirigenziale del Direttore Amministrativo n. 500/2011 del 08/03/2011. L opportunità si è quindi tradotta nella stipula, tra Amministrazione dell Ateneo e RTI aggiudicatario della prima fornitura, di un contratto di integrazione alla fornitura stessa, come prevista dal contratto originario rep. n. 1183/L del 17/11/2009. A questo punto, però, si è dovuto prendere atto di una discrasia venutasi a creare tra i tempi previsti dalla delibera del CdA del 28/09/2010 per il trasferimento delle sezioni dipartimentali di Orientalistica e Storia Antica al San Tommaso (estate 2011) e i tempi che si sono venuti effettivamente dispiegando, con il differimento dei trasferimenti al mese di ottobre 2011 alla luce del ritardo nei traslochi sequenziali del Dipartimento di Studi Politici e Sociali dai locali attualmente occupati in via Luino a quelli dell ex sede di Geografia a Palazzo Centrale e del Centro CEE dal secondo piano di Palazzo San Tommaso ai locali di via Luino già occupati dal Dipartimento di Studi Politici e Sociali e tra i tempi del trasloco delle sezioni dipartimentali stesse e quelli del posseduto librario delle due sezioni nelle sedi transitorie del San Tommaso, resi più impellenti dalla stipula del suddetto contratto integrativo alla prima gara biblioteconomica, con la conseguente necessità del RUP della gara stessa il dott. Rossini di procedere nei tempi brevi previsti dalle normative alla consegna dei lavori commissionati dal capitolato tecnico all RTI affidatario. Ne è pertanto derivata un impasse tra Amministrazione Universitaria, Biblioteca Petrarca e Dipartimento di Scienze dell Antichità - cui le sezioni di Orientalistica e Storia Antica fanno capo cui l Amministrazione ha creduto di far fronte grazie a una soluzione di compromesso, con il trasferimento parziale nelle sedi transitorie del San Tommaso, nel mese di luglio 2011, della sola porzione del posseduto delle due sezioni ritenuta dai relativi studiosi di meno frequente movimentazione, pari a circa volumi complessivi, e il differimento entro la fine del 2011 del trasferimento al San Tommaso della restante porzione di posseduto, in sincronia con il trasferimento delle relative sezioni dipartimentali. In tal modo i lavori del contratto integrativo alla prima gara biblioteconomica hanno potuto essere consegnati dal dott. Rossini all RTI affidatario, in data 01/07/2011, anche se restano ancora aperte alcune questioni decisive per l immediato futuro della Biblioteca Petrarca e dei Dipartimenti ad essa afferenti, prime tra tutte quella relativa ad una più precisa e puntuale definizione del cronoprogramma di trasferimenti sequenziali che coinvolgeranno le strutture interessate da ora fine alla fine del corrente anno. Sul fronte della realizzazione della nuova sede unificata della Biblioteca, si riscontra invece l avvenuto avvio dei lavori edilizi in data 1 settembre I tempi previsti dal capitolato tecnico per il completamento delle opere sono pari a due anni, anche se l immediato futuro dei lavori è condizionato dai riscontri che saranno forniti dalle prospezioni archeologiche connesse allo scavo, posto sotto la costante vigilanza della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia. Nel contempo si rileva che la definizione in corso d opera dei percorsi di cantiere degli operai della ditta ITE Group di Modena ha già dato adito ad una richiesta del Direttore dei lavori, Ing. Duico, al dott. Rossini di traslocare una parte di posseduto e scaffali del deposito di pianterreno della Biblioteca in un locale vuoto del 1 piano, con i conseguenti disagi che potrebbero derivarne, soprattutto in relazione alla recentissima risistemazione logistica del deposito, connessa al lavoro di bonifica del catalogo recentemente conclusosi.

6 ANNO ACCADEMICO 2010/11 PAG. 6 OGGETTO - ORDINE DEL GIORNO N. 4) Aggiornamenti sul lavoro di bonifica del catalogo in linea della Biblioteca, sui trasferimenti al San Tommaso delle sezioni di Orientalistica e Storia Antica e sulla fase di avvio dei lavori per la realizzazione della nuova sede unificata (segue) In seguito alla conseguente richiesta formale del prof. Harari e del dott. Rossini, in data 19/09/2011, di maggiori delucidazioni in proposito e di eventuale ripensamento di detti percorsi in un senso che compromettesse il meno possibile l attuale assetto dei depositi bibliotecari, l ing. Duico ha replicato altrettanto formalmente, in data 20/09/2001, ribadendo l assenza di alternative rispetto a quelle segnalate e la necessità di procedere quanto prima alla suddetta traslazione di posseduto, allo scopo di consentire una più funzionale installazione del cantiere. Il Presidente riassume quindi gli sviluppi della problematica relativa al trasferimento a Palazzo San Tommaso delle sezioni di Orientalistica e Storia Antica, riferendo del fitto scambio di comunicazioni intercorso, tra la fine di luglio e i primi di settembre, tra la prof.ssa Mora, Direttore del Dipartimento di Scienze dell Antichità - oggi assente per impegni scientifici e il prof. Ciaponi, Delegato del Rettore per l Edilizia e il Patrimonio. In sostanza, mentre il prof. Ciaponi ribadiva la ferma intenzione dell Amministrazione universitaria di perseguire i trasferimenti delle due sezioni dipartimentali entro l anno corrente, secondo quanto deliberato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 28 settembre 2010, la prof.ssa Mora riaffermava e precisava l inadeguatezza della soluzione logistica transitoria prospettata per Orientalistica e Storia Antica, ritenendola tale da compromettere la possibilità di esercitare, per un tempo indefinito, una seria ed organica attività di studio e di ricerca. Da ultimo, la prof.ssa Mora, in una comunicazione al prof. Ciaponi dell 8 settembre 2011, nel ribadire ulteriormente l indisponibilità del Dipartimento di Scienze dell Antichità ad un trasferimento immediato delle due sezioni alle condizioni dettate dall Amministrazione, dichiarava, invece, la piena disponibilità a cercare soluzioni condivise, proponendo di aprire una discussione seria e pacata sulla questione nel prossimo autunno.

7 ANNO ACCADEMICO 2010/11 PAG. 7 OGGETTO - ORDINE DEL GIORNO N. 5) Proposta di rinegoziazione contratto di accesso alla banca dati TLG (Thesaurus Linguae Graecae) e altre eventuali proposte di acquisti librari con fondi comuni della Biblioteca Il Presidente sottopone all approvazione del Consiglio Scientifico la proposta di rinegoziazione del contratto di accesso alla banca dati TLG (Thesaurus Linguae Graecae), passando dall attuale modalità di accesso fino a tre postazioni Internet fisse, per un importo quinquennale di $ 2.000,00, a quella, caldeggiata dagli studiosi afferenti al settore disciplinare di storia della lingua greca del Dipartimento di Scienze dell Antichità, che prevede l accesso ad un numero illimitato di postazioni dell Ateneo, anche in modalità off-campus, mediante la connessione tramite l indirizzo IP del proxy server d Ateneo, sotto il quale le risorse scientifiche on line della Biblioteca Petrarca sono state recentemente riallocate. Tale modalità di accesso ampliata prevede un costo quinquennale di $ 8.500,00, secondo il preventivo recentemente fornito al dott. Rossini dalla University of California - Irvine, titolare della risorsa. Esiste, infine, anche un opzione che prevede l accesso da quattro a sette postazioni, per un importo quinquennale di $ 3.000,00, senza però la possibilità di accesso alla risorsa off-campus. Nel caso si optasse per una delle due suddette soluzioni occorrerebbe rinegoziare l attuale contratto nella sua fase terminale (ne è prevista la scadenza per il maggio 2012), stipulando un nuovo contratto per il periodo settembre 2011-settembre Nel caso dell opzione per l accesso ad un numero illimitato di postazioni sarebbe poi necessario valutare possibili modalità di condivisione della relativa spesa tra Biblioteca Petrarca e Dipartimento di Scienze dell Antichità, stante l impossibilità della Biblioteca stessa di farsi carico in toto del cospicuo onere economico. Il Consiglio Scientifico, dopo opportuna valutazione, delibera di optare per il passaggio dalla classe di abbonamento attuale a quella per un range da quattro a sette postazioni, che, pur non consentendo la possibilità della connessione off-campus, rappresenta comunque un sensibile ampliamento delle opportunità offerte all utenza della Biblioteca per connettersi alla risorsa, senza gravare eccessivamente sul bilancio della struttura. L opportunità del collegamento off-campus - a TLG come ad altre risorse on line delle biblioteche d Ateneo senza il tramite del passaggio attraverso un server proxy, dovrebbe comunque essere resa disponibile in tempi brevi alle biblioteche dell Università dall Area Sistemi Informativi, attraverso la prossima attivazione di una macchina server su cui installare centralmente le risorse delle biblioteche, rendendole accessibili agli utenti per il tramite dell infrastruttura LDAP della rete d Ateneo. In tal modo sarà possibile risolvere anche il problema della connessione off-campus a TLG. Il presente punto è letto, approvato e sottoscritto seduta stante.

8 ANNO ACCADEMICO 2010/11 PAG. 8 OGGETTO - ORDINE DEL GIORNO N. 6) Varie ed eventuali La prof.ssa Riccardi e la sig.na Dolzadelli lamentano l aggravarsi dell ormai storica criticità legata alle mancate notifiche a sportello delle transazioni di consultazione e prestito da parte dalla maggioranza del personale docente e dei dottorandi della sezione di Letteratura. Anche i recenti e perentori richiami al rispetto delle regole lanciati dalla prof.ssa Riccardi, in qualità di Direttore del Dipartimento di Scienza della Letteratura e dell Arte Medievale e Moderna, non hanno sortito gli effetti sperati. Il fenomeno della mancata notifica dei libri movimentati reca un grave danno a tutti gli utenti della Biblioteca, rendendo spesso irrintracciabili a scaffale opere di cui è attestata la registrazione bibliografica nel catalogo collettivo in linea. Il dott. Rossini sottolinea - come già fatto ripetutamente in passato - che il problema della salvaguardia del patrimonio librario e documentario dall accesso incontrollato del corpo docente così come quello, strettamente connesso, della necessità di una maggiore e miglior fruibilità dei servizi da parte dell utenza - potrà essere risolto definitivamente solo quando verrà assicurata alla Biblioteca Petrarca la disponibilità di una sede unificata (attualmente i punti di servizio sono ben nove, con i conseguenti problemi di gestione del personale e dei costi) ed autonoma rispetto alle strutture dipartimentali, provvista di accessi indipendenti e di una collocazione del posseduto funzionale alle esigenze di conservazione e di fruizione della Biblioteca stessa. Diversamente continueranno ad essere praticabili solo soluzioni temporanee e, nel complesso, inadeguate, quale il periodico richiamo scritto al rispetto delle regole, dopo le opportune ricognizioni topografiche a scaffale da parte del personale addetto. Ricognizioni e richiami scritti assicura Rossini che saranno anche nella fattispecie reiterati, dopo le opportune intese tra Responsabile della Biblioteca e Direttore del Dipartimento di Scienza della Letteratura e dell Arte Medievale e Moderna. Esaurita la trattazione dei punti all ordine del giorno, la seduta è tolta alle ore 11,30.

Regolamento della Biblioteca di Filosofia

Regolamento della Biblioteca di Filosofia Regolamento della Biblioteca di Filosofia (Proposta approvata dal Consiglio di Dipartimento nella seduta del 28 marzo 2000) La Biblioteca di Filosofia dell'università degli Studi di Milano, sita in Via

Dettagli

REGOLAMENTO QUADRO DEI SERVIZI

REGOLAMENTO QUADRO DEI SERVIZI UNIVERSITA' DEGLI STUDI - L'AQUILA Sistema Bibliotecario di Ateneo REGOLAMENTO QUADRO DEI SERVIZI Approvato dal Consiglio per il Sistema Bibliotecario di Ateneo in data 12 dicembre 2005 REGOLAMENTO QUADRO

Dettagli

per la progettazione e realizzazione di un sistema informativo unificato tra le biblioteche del Lazio meridionale

per la progettazione e realizzazione di un sistema informativo unificato tra le biblioteche del Lazio meridionale Protocollo d intesa fra La Provincia di Frosinone, l Università degli Studi di Cassino, l Associazione Intercomunale Biblioteche Valle del Sacco, l Associazione Bibliotecaria Intercomunale Valle dei Santi,

Dettagli

DECRETO RETTORALE N.213/2015 IL RETTORE

DECRETO RETTORALE N.213/2015 IL RETTORE DECRETO RETTORALE N.213/2015 IL RETTORE Visto lo Statuto dell Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, emanato con Decreto Rettorale n. 138/2012 del 2 aprile 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale

Dettagli

Regolamento dei Corsi di Master Universitario di I e di II livello. Articolo 1. Finalità

Regolamento dei Corsi di Master Universitario di I e di II livello. Articolo 1. Finalità Articolo 1. Finalità 1. Il presente regolamento disciplina l istituzione, l attivazione e il funzionamento dei corsi di perfezionamento scientifico e di alta formazione permanente e ricorrente successivi

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL COMITATO DELLA BIBLIOTECA DI SCIENZE SOCIALI del 15.02.2007. Verbale n. 59

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL COMITATO DELLA BIBLIOTECA DI SCIENZE SOCIALI del 15.02.2007. Verbale n. 59 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL COMITATO DELLA BIBLIOTECA DI SCIENZE SOCIALI del 15.02.2007 Verbale n. 59 Il giorno 15.02.2007 alle ore 14.30 si è tenuta, presso la sala riunioni della Biblioteca, la riunione

Dettagli

OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal.

OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal. SCHEMA DI CONTRATTO allegato sub E) OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal. IMPRESA: (denominazione e codice

Dettagli

Città Metropolitana di Genova DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE RISORSE UMANE, FINANZIARIE E PATRIMONIO SERVIZIO PATRIMONIO

Città Metropolitana di Genova DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE RISORSE UMANE, FINANZIARIE E PATRIMONIO SERVIZIO PATRIMONIO Determinazione n. 2575 del 23 giugno 2015 Città Metropolitana di Genova DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE RISORSE UMANE, FINANZIARIE E PATRIMONIO SERVIZIO PATRIMONIO Prot. Generale N. 0054945 / 2015

Dettagli

Verbale del Consiglio di Dipartimento n. 2 del 30/03/2009

Verbale del Consiglio di Dipartimento n. 2 del 30/03/2009 _ Verbale del Consiglio di Dipartimento n. 2 del 30/03/2009 Il giorno 30 del mese di marzo dell anno 2009, alle ore 11.00, in seconda convocazione, si è riunito, presso l auletta della Direzione, il Consiglio

Dettagli

2. Le procedure di reclutamento, di cui al presente articolo, dovranno garantire oltre all adeguata pubblicità della selezione, l imparzialità nello

2. Le procedure di reclutamento, di cui al presente articolo, dovranno garantire oltre all adeguata pubblicità della selezione, l imparzialità nello REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE DI PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO A TEMPO DETERMINATO PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ CONNESSE A PROGRAMMI DI RICERCA E PER L ATTIVAZIONE DI INFRASTRUTTURE TECNICHE COMPLESSE

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CENTRO DI SERVIZI PER LA SALUTE, IGIENE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO OSSERVAZIONI/DOMANDE DEL CPTA. Art.

REGOLAMENTO DEL CENTRO DI SERVIZI PER LA SALUTE, IGIENE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO OSSERVAZIONI/DOMANDE DEL CPTA. Art. Allegato 1 al parere obbligatorio del CPTA sul Regolamento del Centro di servizi per la salute, igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro 04-06-2014 REGOLAMENTO DEL CENTRO DI SERVIZI PER LA SALUTE, IGIENE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI DOTTORATO IN SCIENZE GIURIDICHE ED ECONOMICHE. Art. 1. (Ambito di applicazione)

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI DOTTORATO IN SCIENZE GIURIDICHE ED ECONOMICHE. Art. 1. (Ambito di applicazione) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI DOTTORATO IN SCIENZE GIURIDICHE ED ECONOMICHE Art. 1 (Ambito di applicazione) Il presente Regolamento disciplina le finalità, l organizzazione

Dettagli

Prot. 1164 Roma, 3 marzo 2011 SG 123/1 Al Sig. Direttore Centrale per la Difesa Civile e le Politiche di Protezione Civile Vice Capo Dipartimento

Prot. 1164 Roma, 3 marzo 2011 SG 123/1 Al Sig. Direttore Centrale per la Difesa Civile e le Politiche di Protezione Civile Vice Capo Dipartimento Prot. 1164 Roma, 3 marzo 2011 SG 123/1 la Difesa Civile e le Politiche di Protezione Civile Vice Capo Dipartimento l Emergenza e il Soccorso Tecnico la Prevenzione e la Sicurezza Tecnica la Formazione

Dettagli

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Oggetto: Approvazione Progetto Didattica integrativa di supporto alle esigenze di apprendimento linguistico degli studenti iscritti ai corsi di studio dell Università degli Studi di Macerata a.a. 2015/2016

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ DI AUTOFINANZIAMENTO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ DI AUTOFINANZIAMENTO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ DI AUTOFINANZIAMENTO (emanato con D.R. n. 280 2013, prot. n. 6837 I/3 del 12.03.2013) Articolo 1 (Scopo e ambito di applicazione) 1. Il presente regolamento ha

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI. Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI. Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 420 DEL 11/07/2012 OGGETTO: Contratto triennale di noleggio

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE COMUNE DI RANZANICO PROVINCIA DI BERGAMO SEDE: PIAZZA DEI CADUTI, 1 - C.A.P. 24060 - CODICE FISCALE E PARTITA I.V.A. 00579520164 TEL. (035) 829022 - FAX (035) 829268 - E-MAIL: info@comune.ranzanico.bg.it

Dettagli

Centro di Responsabilita' 68 Centro di Costo 61

Centro di Responsabilita' 68 Centro di Costo 61 Centro di Responsabilita' 68 Centro di Costo 61 Pratica n. 2800565 Oggetto: Convenzione per il conferimento di incarico professionale all Ing. Monica Evangelisti per attivita di supporto al Responsabile

Dettagli

I COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE

I COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE Università degli Studi di Bari Il giorno 29.09.2010 alle ore 19.00, presso l aula delle cliniche ortopediche della Facoltà di Medicina e Chirurgia del Policlinico di Bari, in seguito a convocazione del

Dettagli

REGOLAMENTO. Servizio Biblioteca Facoltà di Agraria. Università degli Studi di Parma

REGOLAMENTO. Servizio Biblioteca Facoltà di Agraria. Università degli Studi di Parma REGOLAMENTO Servizio Biblioteca Facoltà di Agraria Università degli Studi di Parma Art. 1 La Biblioteca Facoltà di Agraria (in futuro Biblioteca Scienze degli Alimenti) si configura come Servizio di Biblioteca

Dettagli

:o~ 32..t, (f. ?-la-~~okl-i SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 27 OH. 2015. È assente: sig. Luca Lucchetti. ... OMISSIS...

:o~ 32..t, (f. ?-la-~~okl-i SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 27 OH. 2015. È assente: sig. Luca Lucchetti. ... OMISSIS... 27 OH. 2015 Nell'anno duemilaqulndici, addì 27 ottobre alle ore 15.40, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il, convocato con nota rettorale prot. n. 0068366 del 22.10.2015 per l'esame e la

Dettagli

CONVENZIONE TRA ROMA CAPITALE - L ISTITUZIONE SISTEMA BIBLIOTECHE CENTRI CULTURALI E L ASSOCIAZIONE. TRA. L Associazione... Rappresentata da..

CONVENZIONE TRA ROMA CAPITALE - L ISTITUZIONE SISTEMA BIBLIOTECHE CENTRI CULTURALI E L ASSOCIAZIONE. TRA. L Associazione... Rappresentata da.. CONVENZIONE TRA ROMA CAPITALE - L ISTITUZIONE SISTEMA BIBLIOTECHE CENTRI CULTURALI E L ASSOCIAZIONE. L anno duemila undici nel giorno nei locali del Istituzione Biblioteche Centri Culturali siti in via

Dettagli

Università degli studi di Napoli Parthenope

Università degli studi di Napoli Parthenope REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DIDATTICI AI SENSI DEL D.M. 8 LUGLIO 2008 Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina il conferimento di incarichi di docenza, non rientranti negli obblighi

Dettagli

DETERMINAZIONE NUMERO: 27 DEL 30/01/2014

DETERMINAZIONE NUMERO: 27 DEL 30/01/2014 DETERMINAZIONE NUMERO: 27 DEL 30/01/2014 OGGETTO: Conferimento al Rag. Alessandro Francese di attività di formazione ed assistenza al personale dell Autorità d Ambito preposto alla gestione della contabilità

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Decreto Rettorale n.3998 del 31 luglio 2014 Oggetto: Attivazione del Sistema Museale di Ateneo (SMA) quale Centro di servizi di interesse per l Ateneo, emanazione del Regolamento

Dettagli

ACCADEMIA DI BELLE ARTI FROSINONE

ACCADEMIA DI BELLE ARTI FROSINONE ACCADEMIA DI BELLE ARTI FROSINONE VERBALE N. 1 DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Il giorno 10 gennaio 2015, alle ore 9,00, nella sede dell Accademia, si è riunito il Consiglio di Amministrazione, come da

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 14 DELLA LEGGE 230/05

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 14 DELLA LEGGE 230/05 Emanato con D.R. n. 301 del 16/4/2009, modificato con D.R. 57 del 3/02/2010 REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 14 DELLA LEGGE 230/05

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA)

SCHEMA DI CONTRATTO. OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA) SCHEMA DI CONTRATTO OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA) L anno DUEMILA... il giorno del mese di in una sala del Comune di Trieste. Premesso che:

Dettagli

REGOLAMENTO NORME RELATIVE AL FUNZIONAMENTO, ALLA CONSULTAZIONE ED AL PRESTITO DELLE PUBBLICAZIONI

REGOLAMENTO NORME RELATIVE AL FUNZIONAMENTO, ALLA CONSULTAZIONE ED AL PRESTITO DELLE PUBBLICAZIONI REGOLAMENTO NORME RELATIVE AL FUNZIONAMENTO, ALLA CONSULTAZIONE ED AL PRESTITO DELLE PUBBLICAZIONI Art. 1 Finalità La Biblioteca del Ministero dello Sviluppo Economico-Commercio Internazionale, denominata

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA VITERBO DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 85 DEL 28/02/2013

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA VITERBO DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 85 DEL 28/02/2013 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA VITERBO DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 85 DEL 28/02/2013 OGGETTO : FORNITURA E POSA IN OPERA DI ESTINTORI E SOSTITUZIONE DEI MANIGLIONI ANTIPANICO

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI, IL BILANCIO, LE RISORSE UMANE E LA FORMAZIONE

Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI, IL BILANCIO, LE RISORSE UMANE E LA FORMAZIONE IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto legislativo 20 ottobre 1998, n. 368, e successive modificazioni; VISTO il decreto legislativo 8 gennaio 2004, n. 3; VISTO il decreto legislativo 22 gennaio 2004,

Dettagli

Comune di Milano, Direzione Centrale Cultura, con sede legale in Milano p.zza

Comune di Milano, Direzione Centrale Cultura, con sede legale in Milano p.zza ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA Comune di Milano, Direzione Centrale Cultura, con sede legale in Milano p.zza della Scala 3, Cod. Fisc. e P.IVA 01199250158, qui rappresentato dal Direttore del Servizio Polo

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA DISCIPLINA DELLE INIZIATIVE E DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA DISCIPLINA DELLE INIZIATIVE E DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA DISCIPLINA DELLE INIZIATIVE E DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE NELL AMBITO DI PROGRAMMI E PROGETTI FINALIZZATI ART.1 AMBITO DI APPLICAZIONE Il presente Regolamento definisce e disciplina

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 228 IN DATA 03/05/2012 PROTOCOLLO N 0018711 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Conegliano

Dettagli

UNIVERSITA DI PISA Anno 2010 Delibera N. 1 Seduta del 28 Ottobre 2010

UNIVERSITA DI PISA Anno 2010 Delibera N. 1 Seduta del 28 Ottobre 2010 UNIVERSITA DI PISA Anno 2010 Delibera N. 1 PROCESSO VERBALE DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO DI BIBLIOTECA DELLA FACOLTA DI MEDICINA VETERINARIA L anno 2010, il giorno 28 del mese di Ottobre alle ore 12,00,

Dettagli

SISTEMA BIBLIOSAN REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO

SISTEMA BIBLIOSAN REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO SISTEMA BIBLIOSAN REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO Premessa Il Sistema Bibliosan promosso dal Ministero della Salute si avvale della rete delle biblioteche degli Enti di ricerca biomedici italiani. A Bibliosan

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA INTERNAZIONALE

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA INTERNAZIONALE COMUNE DI BORDIGHERA Provincia di Imperia REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA INTERNAZIONALE approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 85 del 22/04/1980 e modificato con Deliberazione del Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI, SOCIALI E RICREATIVE PER GLI STUDENTI

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI, SOCIALI E RICREATIVE PER GLI STUDENTI REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI, SOCIALI E RICREATIVE PER GLI STUDENTI (emanato con decreto rettorale n. 688 del 16 luglio 1997; modificato con delibere del Consiglio di Amministrazione nelle sedute

Dettagli

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO N 155 N 14052 di prot. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto : APPROVAZIONE PROTOCOLLO D INTESA CON LA PROVINCIA DI SONDRIO RELATIVO ALLA GESTIONE COORDINATA

Dettagli

COMUNE DI PAGANI. Provincia di Salerno. Originale. Determinazione del responsabile del SETTORE POLIZIA LOCALE. Oggetto:

COMUNE DI PAGANI. Provincia di Salerno. Originale. Determinazione del responsabile del SETTORE POLIZIA LOCALE. Oggetto: COMUNE DI PAGANI Provincia di Salerno Originale Determinazione del responsabile del SETTORE POLIZIA LOCALE Num. determina: 46 Proposta n. 1235 del 16/10/2015 Determina generale num. 1162 del 16/10/2015

Dettagli

COMUNE DI EMPOLI. Prot. n. Empoli, 22/10/2014 RACCOMANDATA A.R. Spett. Ditta Nexus Sistemi informativi Via Dante da Castiglione 35 50125 Firenze

COMUNE DI EMPOLI. Prot. n. Empoli, 22/10/2014 RACCOMANDATA A.R. Spett. Ditta Nexus Sistemi informativi Via Dante da Castiglione 35 50125 Firenze COMUNE DI EMPOLI Prot. n RACCOMANDATA A.R. Empoli, 22/10/2014 Spett. Ditta Nexus Sistemi informativi Via Dante da Castiglione 35 50125 Firenze OGGETTO: Definizione e dei termini d'uso, manutenzione e aggiornamento

Dettagli

Testi regolamentari dell istituzione G. Minguzzi

Testi regolamentari dell istituzione G. Minguzzi Testi regolamentari dell istituzione G. Minguzzi REGOLAMENTO DEL SERVIZIO BIBLIOTECARIO INTEGRATO DELLE BIBLIOTECHE C. GENTILI DELL ISTITUTO DI PSICHIATRIA, P. OTTONELLO DELL UNIVERSITÀ DI BOLOGNA E G.

Dettagli

Il Dirigente Responsabile/ Il Responsabile di P.O. delegato: Laura Castellani

Il Dirigente Responsabile/ Il Responsabile di P.O. delegato: Laura Castellani REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE ORGANIZZAZIONE E SISTEMA INFORMATIVO AREA DI COORDINAMENTO RETI DI GOVERNANCE DEL SISTEMA REGIONALE E INGEGNERIA DEI SISTEMI INFORMATIVI E DELLA COMUNICAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE MEDICHE, CHIRURGICHE E TECNOLOGIE AVANZATE G.F. INGRASSIA. (art. 15, comma 12, dello Statuto di Ateneo)

REGOLAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE MEDICHE, CHIRURGICHE E TECNOLOGIE AVANZATE G.F. INGRASSIA. (art. 15, comma 12, dello Statuto di Ateneo) REGOLAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE MEDICHE, CHIRURGICHE E TECNOLOGIE AVANZATE G.F. INGRASSIA (art. 15, comma 12, dello Statuto di Ateneo) Art. 1 Oggetto, denominazione e sede Il presente regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina il reclutamento di personale addetto allo svolgimento di attività

Dettagli

COMUNE DI BAZZANO Città d arte Provincia di BOLOGNA C O P I A

COMUNE DI BAZZANO Città d arte Provincia di BOLOGNA C O P I A COMUNE DI BAZZANO Città d arte Provincia di BOLOGNA C O P I A DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 12 DEL 27/01/2011 OGGETTO: TRASFERIMENTO PRESSO NUOVA SEDE DEL C.I.P. (CENTRO PER L'IMPIEGO) DI ZOLA

Dettagli

COMUNE DI VILLAREGGIA Provincia di Torino

COMUNE DI VILLAREGGIA Provincia di Torino COPIA ALBO COMUNE DI VILLAREGGIA Provincia di Torino Determinazione del Responsabile Servizio: TECNICO N. 30/8 del 16/04/2014 Responsabile del Servizio : Arch. CARRA Franco OGGETTO : SERVIZI CIMITERIALI

Dettagli

Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Scienze della Formazione

Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Scienze della Formazione Dispositivo n. 29-2010 del 29 novembre 2010 Prot. n. 1949-2010 del 29 novembre 2010 La Preside della VISTO il DPR 11 luglio 1980, n 382, in particolare gli artt. 9, 100 e 114, e successive modificazioni

Dettagli

Programmazione dell attività didattica e di ricerca dei cicli del Dottorato di Ricerca in Economics della LUISS Guido Carli Ciclo XXXI

Programmazione dell attività didattica e di ricerca dei cicli del Dottorato di Ricerca in Economics della LUISS Guido Carli Ciclo XXXI Programmazione dell attività didattica e di ricerca dei cicli del Dottorato di Ricerca in Economics della LUISS Guido Carli Ciclo XXXI La programmazione dell attività didattica e di ricerca dei cicli del

Dettagli

OGGETTO: servizio di brokeraggio assicurativo rischi vari del Comune di Trieste per il periodo

OGGETTO: servizio di brokeraggio assicurativo rischi vari del Comune di Trieste per il periodo SCHEMA DI CONTRATTO allegato sub B) OGGETTO: servizio di brokeraggio assicurativo rischi vari del Comune di Trieste per il periodo 1... IMPRESA: (denominazione e codice fiscale) REPUBBLICA ITALIANA L anno

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 217 DEL 02/04/2015 ACQUISTO LICENZA SOFTWARE DI MICROSOFT OFFICE 2013 PER TERMINAL SERVER CENTRO DI RESPONSABILITA' SETTORE 01 SERVIZIO

Dettagli

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 14 / 2013

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 14 / 2013 CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 14 / 2013 OGGETTO: Attività propedeutiche alla gara d ambito per l affidamento del servizio di distribuzione del gas naturale

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE ISTITUZIONE E FINALITÀ Istituzione Art. 1 Nel Comune di Bovezzo è istituita la Biblioteca Comunale intesa come servizio pubblico

Dettagli

TITOLO I CONTRATTI PER ATTIVITA DI INSEGNAMENTO

TITOLO I CONTRATTI PER ATTIVITA DI INSEGNAMENTO REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA STIPULA DI CONTRATTI PER ATTIVITA DI INSEGNAMENTO A TITOLO ONEROSO O GRATUITO E DI ATTIVITA INTEGRATIVE AI SENSI DELL ART. 23 DELLA LEGGE 240/2010 Emanato con DR. 11460/I/003

Dettagli

COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza

COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza.. SERVIZIO ECONOMICO-FINANZIARIO DETERMINAZIONE N. 157 DEL 06 06 2013 OGGETTO: RINNOVO ABBONAMENTO ALLA BANCA DATI ELETTRONICA COMMERCIO ON LINE. DITTA MAGGIOLI

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI DIDATTICA INNOVATIVA E DI SIMULAZIONE IN MEDICINA E PROFESSIONI SANITARIE SIMNOVA

REGOLAMENTO DEL CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI DIDATTICA INNOVATIVA E DI SIMULAZIONE IN MEDICINA E PROFESSIONI SANITARIE SIMNOVA DIVISIONE PRODOTTI SETTORE ALTA FORMAZIONE Via Duomo, 6 13100 Vercelli VC Tel. 0161 261 528/9- Fax 0161 210 289 progetti.didattica@uniupo.it REGOLAMENTO DEL CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI DIDATTICA INNOVATIVA

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO allegato sub C)

SCHEMA DI CONTRATTO allegato sub C) SCHEMA DI CONTRATTO allegato sub C) OGGETTO: servizio di assicurazione Responsabilità Civile Autoveicoli e rischi diversi connessi al parco veicoli del Comune di Trieste periodo 15.10.2015 15.10.2016.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Verbale della riunione del Nucleo di Valutazione di Ateneo del 29 maggio 2007

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Verbale della riunione del Nucleo di Valutazione di Ateneo del 29 maggio 2007 Oggi in Pavia, alle ore 15.00, presso la Sala del Consiglio di Amministrazione, Palazzo Centrale, Università di Pavia, C.so Strada Nuova n 65, si riunisce il Nucleo di Valutazione dell'ateneo. Il Nucleo

Dettagli

All.4. Altri Atenei. 1- Pavia, Bologna, Pisa, Sapienza, Torino, Sassari, Parma, Napoli, San Raffaele, Roma 3 idem

All.4. Altri Atenei. 1- Pavia, Bologna, Pisa, Sapienza, Torino, Sassari, Parma, Napoli, San Raffaele, Roma 3 idem REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PROCEDIMENTO DI CHIAMATA DEI PROFESSORI DI RUOLO DI PRIMA E SECONDA FASCIA DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI AI SENSI DELLE DISPOSIZIONI DELLA LEGGE N. 240/2010

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. E emanata, nel testo sottoriportato, la Carta dei Servizi delle Biblioteche Sistema Bibliotecario di Ateneo: PREMESSA

IL RETTORE DECRETA. E emanata, nel testo sottoriportato, la Carta dei Servizi delle Biblioteche Sistema Bibliotecario di Ateneo: PREMESSA Divisione Affari Generali e del Personale- Ufficio Affari Generali e Concorsi Via Duomo 6 13100 Vercelli Tel 0161/261543 Fax 0161/210729 e-mail: affari.generali@rettorato.unipmn.it Decreto del Rettore

Dettagli

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO A FAVORE DI MINORI E NUCLEI DI NAZIONALITÀ STRANIERA SEGUITI DALL UFFICIO CITTADINI SENZA TERRITORIO PERIODO...

Dettagli

Direzione Servizi Tecnici per l'edilizia Pubblica 2015 06090/111 Servizio Sistema Sicurezza e Pronto Intervento

Direzione Servizi Tecnici per l'edilizia Pubblica 2015 06090/111 Servizio Sistema Sicurezza e Pronto Intervento Direzione Servizi Tecnici per l'edilizia Pubblica 2015 06090/111 Servizio Sistema Sicurezza e Pronto Intervento CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 181 approvata il 24 novembre 2015

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA IL RETTORE VISTA VISTI VISTO VISTO la Legge 9 maggio 1989, n.168, Istituzione del Ministero dell Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica ; i Decreti del Ministro dell Istruzione dell Università

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE STRANIERE E COMUNICAZIONE

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE STRANIERE E COMUNICAZIONE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE STRANIERE E COMUNICAZIONE Emanato con DR. Rep. n. 548/2012 prot. n. 22878/XII/1 del 15.11.2015 Art. 1 Composizione 1. Il Dipartimento

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA. Biblioteca Centrale REGOLAMENTO

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA. Biblioteca Centrale REGOLAMENTO REGOLAMENTO Art. 1 - Compiti e servizi della Biblioteca Art. 2 - Organizzazione della Biblioteca - Il Coordinatore gestionale - Il Comitato scientifico - Il Presidente del Comitato scientifico Art. 3 -

Dettagli

CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO ASSOCIATO DI FUNZIONI COMUNALI MEDIANTE COSTITUZIONE DI UN UFFICIO COMUNE

CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO ASSOCIATO DI FUNZIONI COMUNALI MEDIANTE COSTITUZIONE DI UN UFFICIO COMUNE San Rocco al Porto Castelnuovo Bocca d Adda Caselle Landi San Fiorano Meleti Cornovecchio Maccastorna Santo Stefano Lodigiano CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO ASSOCIATO DI FUNZIONI COMUNALI MEDIANTE COSTITUZIONE

Dettagli

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione;

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; 13-01 02 Servizio della pianificazione e programmazione dei sistemi di trasporto Determinazione PROT. N. 5022 REP. N. 198 DEL 24 APRILE 2014 Oggetto: Procedura di gara d appalto per gli oneri di servizio

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 1825/2014 ADOTTATA IN DATA 19/11/2014

DELIBERAZIONE N. 1825/2014 ADOTTATA IN DATA 19/11/2014 DELIBERAZIONE N. 1825/2014 ADOTTATA IN DATA 19/11/2014 OGGETTO: Convenzione con la Libera Università di lingue e comunicazione IULM di Milano per lo svolgimento di tirocini di formazione e orientamento.

Dettagli

COMUNE DI SINAGRA PROVINCIA DI MESSINA

COMUNE DI SINAGRA PROVINCIA DI MESSINA COMUNE DI SINAGRA PROVINCIA DI MESSINA N. 65 del Reg. Del 24.09.2015 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA AMMINISTRATIVA OGGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI - LIQUIDAZIONE MESI DI LUGLIO E AGOSTO

Dettagli

Direzione Edifici Municipali, Patrimonio e Verde 2015 06558/030 Servizio Edifici Municipali CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Edifici Municipali, Patrimonio e Verde 2015 06558/030 Servizio Edifici Municipali CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Edifici Municipali, Patrimonio e Verde 2015 06558/030 Servizio Edifici Municipali CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 221 approvata il 3 dicembre 2015 DETERMINAZIONE: DETERMINAZIONE:

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 120 DEL 09/03/2015 AFFIDAMENTO INCARICO A DITTA SPECIALIZZATA PER "DISINFEZIONE E DISINFESTAZIONE CON NEBBIE CALDE - FUMIGAZIONE"

Dettagli

Università degli Studi di Palermo Servizio di Prevenzione e Protezione di Ateneo

Università degli Studi di Palermo Servizio di Prevenzione e Protezione di Ateneo NG Università degli Studi di Palermo REGOLAMENTO Per l individuazione dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) e la definizione delle loro attribuzioni (approvato nella seduta di contrattazione

Dettagli

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA Consiglìo di 1 O LUG. 2012 Nell'anno duemiladodici, addì 10 luglio alle ore 15.45, presso l'aula degli Organi Collegiali, si è riunito il, convocato con nota rettorale prot. n. 0042450 del 05.07.2012,

Dettagli

Direzione Servizi Amministrativi 2015 02299/107 Area Sport e Tempo Libero Servizio Tempo Libero CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Servizi Amministrativi 2015 02299/107 Area Sport e Tempo Libero Servizio Tempo Libero CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Servizi Amministrativi 2015 02299/107 Area Sport e Tempo Libero Servizio Tempo Libero CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 190 approvata il 27 maggio 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli

Regolamento del Sistema Bibliotecario dell Università. I. DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1

Regolamento del Sistema Bibliotecario dell Università. I. DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Regolamento del Sistema Bibliotecario dell Università I. DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 1. Il Sistema bibliotecario dell Università è costituito dalle biblioteche presenti nelle sedi dell ateneo, ed è strumento

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO

CAPITOLATO D APPALTO CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO A FAVORE DELL'OPERA NAZIONALE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO CIG 6201196CD0

Dettagli

AREA DEI SERVIZI ALLA PERSONA

AREA DEI SERVIZI ALLA PERSONA Reg. Gen n. 171 del 22 aprile 2015 AREA DEI SERVIZI ALLA PERSONA OGGETTO: EROGAZIONE CONTRIBUTO RELATIVO AL FONDO REGIONALE FINALIZZATO ALLA INTEGRAZIONE DEL CANONE DI LOCAZIONE AI NUCLEI FAMILIARI IN

Dettagli

REGOLAMENTO DI BIBLIOTECA

REGOLAMENTO DI BIBLIOTECA REGOLAMENTO DI BIBLIOTECA Emanato con D.R. n. 437 del 07/11/2012. Art.1 (La Biblioteca) 1. La Biblioteca è un sistema coordinato di Servizi, istituzionalmente preposto a garantire supporto alla ricerca,

Dettagli

REGOLAMENTO TIPO PER L AUTOGESTIONE DEI SERVIZI ACCESSORI E DEGLI SPAZI COMUNI RELATIVI AGLI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA ART.

REGOLAMENTO TIPO PER L AUTOGESTIONE DEI SERVIZI ACCESSORI E DEGLI SPAZI COMUNI RELATIVI AGLI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA ART. REGOLAMENTO TIPO PER L AUTOGESTIONE DEI SERVIZI ACCESSORI E DEGLI SPAZI COMUNI RELATIVI AGLI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA ART.1 ( Oggetto dell autogestione ) Gli assegnatari in locazione semplice

Dettagli

COMUNE DI CAVIZZANA PROVINCIA DI TRENTO. VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 83 della Giunta Comunale

COMUNE DI CAVIZZANA PROVINCIA DI TRENTO. VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 83 della Giunta Comunale COMUNE DI CAVIZZANA PROVINCIA DI TRENTO VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 83 della Giunta Comunale OGGETTO: ADESIONE ALLA POLIZZA ASSICURATIVA IN CONVENZIONE POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE PATRIMONIALE DEGLI

Dettagli

qualifica Cognome e nome Presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P

qualifica Cognome e nome Presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Oggetto: Accordo per l aggregazione di atenei finalizzato alla gestione associata della procedura di gara per la fornitura di riviste edite da case editrici italiane e straniere e servizi gestionali connessi

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Centro di Responsabilità GESTIONE VILLA SERENA

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Centro di Responsabilità GESTIONE VILLA SERENA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Centro di Responsabilità GESTIONE VILLA SERENA Determina n. 131 del 29/03/2013 OGGETTO: VSR - PROROGA APPALTO SERVIZI SOCIO-SANITARI VILLA SERENA NELLE MORE DELL'ESPLETAMENTO

Dettagli

ART. 7 ART. 8 ART. 9

ART. 7 ART. 8 ART. 9 Regolamento di istituzione dell Albo delle Associazioni/Cooperative Studentesche Universitarie riconosciute dall Alma Mater Studiorum - Università di Bologna (emanato con Decreto Rettorale n. 1157-2007

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO URBANO

REGOLAMENTO DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO URBANO 44 REGOLAMENTO DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO URBANO ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 16/45374 NELLA SEDUTA DEL 03.02.1994, MODIFICATO CON DELIBERAZIONE N. 1/I67997 DEL 14/01/2003 E N. 166/I0064555

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE ALLEGATO 6 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente Capitolato, alle seguenti espressioni sono

Dettagli

I DIVISIONE DELIBERA. Art. 2 Tipologie contrattuali Le tipologie contrattuali sono fissate dall art. 24, comma 3, della legge n. 240/2010.

I DIVISIONE DELIBERA. Art. 2 Tipologie contrattuali Le tipologie contrattuali sono fissate dall art. 24, comma 3, della legge n. 240/2010. I DIVISIONE 4.1) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITA DI SELEZIONE E DELLO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA DEI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO EX ART. 24 LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240.

Dettagli

Comune di Lecco. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Numero 538 Data: 08-07-2011

Comune di Lecco. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Numero 538 Data: 08-07-2011 Comune di Lecco Piazza Diaz, 1-23900 Lecco (LC) - Tel. 0341/ 481111 - Fax 286874 - C.F. 00623530136 N. 538-2011 Reg. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Numero 538 Data: 08-07-2011 SETTORE : LAVORI PUBBLICI E

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE STATALE GAETANO FILANGIERI Via Rossini 96/A 80027 FRATTAMAGGIORE (NA) Tel. 0818307302 Fax 0818362072

ISTITUTO SUPERIORE STATALE GAETANO FILANGIERI Via Rossini 96/A 80027 FRATTAMAGGIORE (NA) Tel. 0818307302 Fax 0818362072 ISTITUTO SUPERIORE STATALE GAETANO FILANGIERI Via Rossini 96/A 80027 FRATTAMAGGIORE (NA) Tel. 0818307302 Fax 0818362072 ANNO SCOLASTICO 2011/2012 GIUNTA ESECUTIVA VERBALE N. 01/12 del 06/02/2012 Il giorno

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Largo Paolo Braccini n. 2-5, cap. 10095 Grugliasco (TO) IL DIRETTORE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Largo Paolo Braccini n. 2-5, cap. 10095 Grugliasco (TO) IL DIRETTORE PROT. N. 143 DEL 24/04/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO CONTRATTO DI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DESTINATI ALLA STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA (SDSV) DELL UNIVERISTA DEGLI STUDI DI TORINO, AI

Dettagli

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Oggetto: Accordo conto terzi tra l Università degli Studi di Macerata e l Accademia delle Belle Arti di Macerata per l avvio di un corso intensivo di lingua italiana destinata agli studenti stranieri dell

Dettagli

Emanato con Decreto Rettorale n. 340/AG del 01 febbraio 2013

Emanato con Decreto Rettorale n. 340/AG del 01 febbraio 2013 Emanato con Decreto Rettorale n. 340/AG del 01 febbraio 2013 REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E DI FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA GESTIONALE Art. 1 - Il Dipartimento Art. 1.1 Generalità e obiettivi

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 369 DEL 21/05/2014 PARTECIPAZIONE DEL COMUNE DI CATTOLICA A LEPIDA S.P.A. SOCIETÀ REGIONALE CHE GESTISCE LA RETE TELEMATICA IN FIBRA

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE C.I.S.A.M. ART. 1

STATUTO FONDAZIONE C.I.S.A.M. ART. 1 Decreto Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca 11 ottobre 2002, n. 1365 Ric. STATUTO FONDAZIONE C.I.S.A.M. ART. 1 Denominazione 1. E' costituita, ai sensi dell'art. 2, comma 1, lett.

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara Università degli Studi di Ferrara Regolamento per il conferimento di Borse e Premi di studio nel campo della formazione con esclusione dei progetti comunitari o di internazionalizzazione Senato Accademico

Dettagli

DETERMINAZIONE NUMERO: 64 DEL 09/04/2015

DETERMINAZIONE NUMERO: 64 DEL 09/04/2015 DETERMINAZIONE NUMERO: 64 DEL 09/04/2015 OGGETTO: Affidamento per fornitura di software per la rilevazione delle presenze del personale in servizio presso l Autorità d Ambito n. 2 Piemonte e per il servizio

Dettagli

PROVINCIA DI COMO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

PROVINCIA DI COMO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROVINCIA DI COMO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 1453 DEL 07/12/2012 SETTORE Attività Economiche, Formazione Professionale, Politiche Attive del Lavoro e Università, Istruzione OGGETTO: RINNOVO INCARICO

Dettagli

COMUNE DI LIZZANO. Provincia di Taranto ESTRATTO DAL. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta del 23/10/2013

COMUNE DI LIZZANO. Provincia di Taranto ESTRATTO DAL. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta del 23/10/2013 COMUNE DI LIZZANO Provincia di Taranto ESTRATTO DAL REG. n. 43 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta del 23/10/2013 OGGETTO: Approvazione del Regolamento prestito librario on - line L

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO (In vigore dal 1 febbraio 1991)

REGOLAMENTO CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO (In vigore dal 1 febbraio 1991) REGOLAMENTO CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO (In vigore dal 1 febbraio 1991) CAPO I DELLA COSTITUZIONE E DEL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO NAZIONALE ART. 1 Insediamento del Consiglio - Entrata in carica

Dettagli

CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI PROGETTAZIONE, PRELIMINARE, DEFINITiVA ED ESECUTIVA E ATTIVITA DI SUPPORTO ALLA

CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI PROGETTAZIONE, PRELIMINARE, DEFINITiVA ED ESECUTIVA E ATTIVITA DI SUPPORTO ALLA REP. N.... CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI PROGETTAZIONE, PRELIMINARE, DEFINITiVA ED ESECUTIVA E ATTIVITA DI SUPPORTO ALLA DIREZIONE LAVORI RELATIVO AI LAVORI DI ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI

Dettagli