RASSEGNA STAMPA del 15/07/2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RASSEGNA STAMPA del 15/07/2010"

Transcript

1 RASSEGNA STAMPA del 15/07/2010

2 Sommario Rassegna Stampa dal al La Citta'di Salerno: caldo, il nuovo picco nel weekend scatta la massima allerta per 19 città... 1 Corriere del Mezzogiorno (Ed. Bari): Dieci ettari di macchia distrutti in un incendio... 2 Corriere del Mezzogiorno (Ed. Salerno): Terremoto all'alba, migliaia in strada con l'incubo del La Gazzetta del Mezzogiorno.it: Arriva il caldo allarme in Puglia... 4 Gazzetta del Sud: Prevenzione degli incendi un accordo coi volontari... 5 Gazzetta del Sud: Assistenza negli eventi rinnovata la convenzione... 6 Gazzetta del Sud: Weekend di fuoco in tutta Italia temperature ancora in aumento... 7 Il Giornale della Protezione Civile.it: I mezzi della flotta aerea dello Stato impiegati per spegnere nove incendi... 8 Il Giornale della Protezione Civile.it: Lotta agli incendi boschivi, firmato il Protocollo tra Protezione Civile e... 9 Il Giornale della Protezione Civile.it: Ricostruzione dopo il terremoto in Abruzzo: Durnwalder incontra il sindaco.. 10 Il Mattino (Caserta): Aversa. Sono iniziati saggi geognostici all'interno dell'ex scuola media Manzoni, la struttura Il Mattino (Circondario Sud1): Roma. Allerta caldo in 7 città ma le temperature sono destinate a salire ancora, Il Mattino (Circondario Sud2): CERCOLA Acqua, il Consiglio: no ad aziende private La gestione dell'acqua a Il Mattino (Salerno): Una scossa di terremoto di magnitudo 3,4 è stata avvertita dalla popolazione alle 5.36 di ieri.. 14 Il Mattino (Salerno): vigili urbani Rifiuti dai non residenti Due multe da 500 euro Continuano i controlli dei vi Il Mattino (Salerno): La Giunta provinciale, relatore il Presidente Cirielli, ha deciso di istituire il comitato Il Mattino (Salerno): Il Vallo di Diano, come la confinante area della Bassa Valle del Tanagro, è zona ritenuta ad... 17

3 Estratto da pagina: La Citta'di Salerno caldo, il nuovo picco nel weekend scatta la massima allerta per 19 città - Attualita ROMA. Non dà tregua la cappa di calore sull'italia. Il picco dovrebbe essere raggiunto tra domani e sabato, quando 19 delle 27 città italiane monitorate dalla Protezione Civile saranno al livello massimo di allerta per le ondate di calore. Oggi il numero delle città con il livello di massima allerta salirà a nove (Bolzano, Brescia, Genova, Firenze, Milano, Perugia, Roma, Torino e Trieste) mentre domani saranno 19: Bolzano, Bologna, Brescia, Campobasso, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Messina, Milano, Perugia, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Venezia, Verona e Viterbo. A queste vanno aggiunte anche Napoli, Palermo e Pescara: si fermeranno ad un allerta di livello 2', che significa comunque «temperature elevate e condizioni meteorologiche che possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione a rischio». Intanto è polemica sulle misure del ministero della Salute. Per il Codacons il ministro Fazio prende «in giro gli italiani» con l'attivazione del «solito tanto scontato quanto inutile numero verde» e «una letterina, come quelle che si fanno a Babbo Natale, a comuni, prefetti e medici di famiglia per attivare l'allerta ed invitarli, gentilmente, ad affrontare l'emergenza caldo». Secondo l'associazione dei consumatori il ministro «si dimentica che nell'unico anno in cui si procedette ad un conteggio, l'istituto Superiore di Sanità accertò anziani morti». SUD Pag. 1

4 Corriere del Mezzogiorno (Ed. Bari) 14 lug 2010 Bari RIPRODUZIONE RISERVATA Dieci ettari di macchia distrutti in un incendio Circa dieci ettari di macchia mediterranea e bosco sono stati distrutti da un incendio divampato in località «Macchia libera» di Monte San'Angelo. Le fiamme, secondo quanto rende noto l'assessorato regionale alla Protezione civile, sono state spente «con tempestività». Nell'intervento sono stati utilizzati operai volontari, uomini del Corpo forestale dello Stato e vigili del fuoco. Sono stati impiegati anche due velivoli Fire boss (hanno compiuto 28 lanci d'acqua). Nei giorni scorsi altri incendi erano divampati nel Salento, nella zona turistica di Santa Cesarea Terme e Castro: in quelle circostanze è stata accertata la natura dolosa degli incendi. SUD Pag. 2

5 Estratto da pagina: Corriere del Mezzogiorno (Ed. Salerno) Terremoto all'alba, migliaia in strada con l'incubo del lug 2010 SalernoStefania Marino RIPRODUZIONE RISERVATA La magnitudo ha toccato i 3.4 Richter. Nessun ferito Scossa tra Auletta, Salvitelle, Caggiano Da AULETTA - «Ho sentito come un boato, poi ho visto tremare le ante del balcone». Rosa Pepe, con ancora un po' di paura in gola, racconta il terremoto che ieri mattina alle 5.36 ha svegliato Auletta, ma anche la vicina Salvitelle e poi Caggiano e ancora altri comuni del comprensorio, Buccino, Polla, Pertosa, Petina. La scossa registrata dall'istituto Nazionale di geofisica e vulcanologia è stata di magnitudo 3.4. «E' durato tutto pochi secondi-racconta la signora Rosail mio primo pensiero è andato ai miei figli. Siamo scappati subito tutti fuori». Da queste parti, nella zona del Tanagro, il terremoto è un brutto ricordo legato all'immagine delle macerie e dei morti del sisma del 23 novembre 1980 in Irpinia. La terra tremò anche nel salernitano e anche qui seppellì tante vite. Ieri mattina, alle prime luci dell'alba, quando le famiglie si sono ritrovate per strada, la mente è tornata indietro nel tempo a 30 anni fa. «Per fortuna non ci sono stati danni, nessuno si è fatto male, abbiamo avuto solo una grande paura». Una paura che ha aleggiato nell'aria per tutta la giornata. Il sindaco Carmine Cocozza, quando la terra ha tremato, era già in piedi. «Il sussulto del terremoto» che lo ha costretto a scendere in strada e dopo un po' ad accertarsi che non ci fossero stati danni a cose e persone. Il «sussulto» però in località Braita ha spaccato un'utenza idraulica e in località Tufariello ha lasciato cadere lingue di intonaco sul letto di una signora. Nel pomeriggio il sindaco è in municipio con i vigili urbani e i responsabili dell'ufficio tecnico per gli accertamenti post-terremoto. Ad Auletta il terremoto del 1980 è una faccenda ancora attuale. Ci sono ancora due graduatorie, di fascia AeB il cui destino è legato ai fondi per la ricostruzione. Il punto di partenza era la famosa legge 219: qui si attendono ancora 2 milioni di euro. Domenico Nunziata, è il sindaco del piccolo comune di Salvitelle, località vicina all'epicentro, il risveglio è stato traumatico. «Ho sentito come un fischio-dice il primo cittadino - siamo scesi in strada. Non è stato facile poi rientrare in casa». Anche in questo piccolo comune, nel 1980, il terremoto significò morte. Una ferita sociale che ad un tratto ieri mattina si è riaperta. «Abbiamo fatto una perlustrazione per capire cosa fosse accaduto in paese; i miei concittadini sono rimasti tanto tempo sulla soglia di casa. Sono ancora tutti spaventati dal fatto che possa esserci una scossa più forte». A Salvitelle, come ad Auletta, la parola terremoto, fa parte ancora dell'azione amministrativa. Basti pensare che proprio il 7 agosto prossimo, il sindaco Nunziata, consegnerà 45 alloggi costruiti con i fondi della legge 219, quella che per anni è stata la legge dei terremotati. SUD Pag. 3

6 La Gazzetta del Mezzogiorno.it Arriva il caldo allarme in Puglia Arriva il caldo allarme in Puglia Risorse correlate Matera, emergenza per valori di ozono Nelle giornate di oggi e domani, la colonnina di mercurio nella nostra regione arriverà a toccare punte di 36 gradi. L'innalzamento della temperatura si deve a un area di alta pressione proveniente dall'africa. L'assessore regionale alla Protezione civile, Fabiano Amati, illustra così il primo vero «allarme» afa alle nostre latitudini. «Nelle prossime 72 ore - dice - il cielo sarà sereno, il vento debole e le temperature in aumento, con 4-6 gradi al di sopra della media stagionale». In particolare domani ci sarà un ulteriore aumento delle temperature rispetto a ieri che farà sì che le stesse saranno comprese tra i 29 e i 33 gradi, raggiungendo i 36 gradi in Capitanata e nell'a rc o ionico. Domani le condizioni meteo resteranno pressoché invariate. «Fortunatamente la giornata di oggi - fa sapere Amati - affronterà condizioni non a rischio per la salute della popolazione, indicata al livello 0, mentre per domani il sistema di allarme per la prevenzione degli effetti delle ondate di calore sulla salute dei cittadini si attesterà a livello 1, ovvero non direttamente a rischio per la salute ma che potrebbe sfociare in condizioni di livello 2 (a rischio per alcune fasce della popolazione). «I dati costantemente forniti dal Dipartimento di Protezione civile - spiega ancora Amati - vengono costantemente aggiornati e messi a disposizione non solo dei canali ufficiali regionali ma anche di tutti i presidi sanitari che possono monitorare costantemente ed in totale autonomia lo stato delle ondate di calore al fine di prevenire problemi e malesseri legati all'aumento delle temperature per i pazienti. Fortunatamente non esiste nella nostra regione una condizione di particolare allarme o rischio, anche grazie ad una diffusa mancanza di afa e di livelli contenuti di umidità, ad eccezione della zona del tarantino che invece subirà lieve disagio fisico a causa di un elevato stato di umidità, ma comunque la Protezione civile regionale consiglia, soprattutto a persone anziane o non autosufficienti, a quanti assumono regolarmente farmaci, neonati e bambini piccoli o a chi fa esercizio fisico o svolge un lavoro intenso all'aria aperta, di non uscire nelle ore più calde, in casa di proteggersi dal calore del sole utilizzando tende o persiane e mantenendo il climatizzatore a gradi, di bere molto, mangiare frutta o pasti leggeri ed evitare bevande alcoliche e caffeina. Infine sarebbe preferibile indossare abiti e cappelli leggeri e se si ha una persona in casa malata fare attenzione che non sia troppo coperta. Non esiste allo stato alcuna condizione di emergenza, anche se ovviamente, laddove dovesse verificarsi una situazione di particolare criticità, la Protezione civile è pronta ad intervenire attraverso la sua rete di volontari che attivano sistemi di assistenza alla popolazione». 14 Luglio 2010 SUD Pag. 4

7 Gazzetta del Sud Prevenzione degli incendi un accordo coi volontari Siracusa Siglato per la prima volta fra la Provincia regionale ed il dipartimento provinciale della Protezione civile della Regione l'accordo per l'utilizzo di associazioni di volontariato per l'avvistamento e la prevenzione degli incendi boschivi e di spegnimento a supporto dei Vigili del Fuoco e del Corpo della Forestale. L'apposito protocollo di intesa è stato firmato dal presidente della Provincia regionale, on. Nicola Bono, e dal capo del dipartimento, l'ingegnere Paolo Burgo. «Dopo la positiva esperienza dello scorso anno ha detto il presidente Bono che, grazie anche al contribuito della Provincia regionale nell'azione di avvistamento incendi, registrò la riduzione di oltre il 70 per cento degli incendi boschivi, abbiamo ritenuto di rafforzare e omogeneizzare l'azione con una sinergia più stringente con la Protezione civile della Regione». Bono ha spiegato che insieme a Paolo Burgo è stato siglato un accordo per determinare la massimizzazione dei risultati, con l'impiego di risorse contenute, «per rendere alla collettività siracusana il preziosissimo servizio di prevenzione degli incendi, che tanto danno e devastazione hanno arrecato in passato, per mano di vili ed interessati piromani, intenti a perseguire i loro obiettivi di illegale speculazione». SUD Pag. 5

8 Gazzetta del Sud Assistenza negli eventi rinnovata la convenzione Avola È stata approvata dalla giunta municipale presieduta dal sindaco Tonino Barbagallo la convenzione denominata "Assistenza eventi 2010". È stata siglata con la locale Associazione di volontariato Confraternita Misericordi di Avola. La spesa di tale convenzione, che viene rinnovata ormai da anni, ammonta a 14 mila euro. È una somma che sarà utilizzata dal capitolo "Spese per servizi di protezione civile". La convenzione comporta da parte dell'associazione, rappresentata in città da Salvatore Caruso, il servizio di protezione civile, antincendio, assenze ambulanza durante le manifestazioni previste per il periodo estivo, il trasporto di persone inferme e la postazione di soccorso presso la riserva naturale dei Laghetti di Cavagrande del Cassibile. L'atto deliberativo, firmato da tutti gli amministratori presenti alla riunione di giunta, è stato dichiarato immediatamente esecutivo previa l'accettazione dell'organizzazione di volontariato. (m.d.s.) SUD Pag. 6

9 Gazzetta del Sud Weekend di fuoco in tutta Italia temperature ancora in aumento Attivato, per le fasce a rischio (bimbi e anziani), il numero verde 1500 Alessandro Nardelli ROMA Si allarga l'allarme rosso afa per le città italiane. Domani saranno 19 i centri urbani italiani, sui 27 monitorati, con il livello di massima allerta, soprattutto del Centro-Nord. Intanto la situazione sarà rovente già oggi, alla vigilia appunto del picco, previsto dalla Protezione Civile, tra domani e sabato. Sul fronte salute il ministro Ferruccio Fazio ha attivato il numero verde 1500 (soprattutto a tutela delle "fasce" a rischio: bimbi e anziani che rischiano più facilmente la disidratazione). «Siamo in situazione di allerta ha detto Fazio nella riunione al ministero con le Regioni, la Protezione civile, rappresentanti del ministero dell'interno, Anci e medici di base : in Nord e centro Italia c'è una situazione meteo che fa ritenere possa essere a rischio parte della popolazione, soprattutto gli anziani fragili». Situazioni-limite si sono registrate in alcune città, come a Livorno dove un'aula di Tribunale diventa "terzo mondo" così ha voluto fosse messo a verbale un giudice che sottolinea «l'estrema difficoltà» di lavoro per l'alta temperatura «alleviata solo da alcuni ventilatori acquistati a spese dei magistrati o del personale». Si suda anche in alta quota, pur se le temperature restano in linea con le estati : 6,4 gradi la temperatura più alta registrata in questo periodo alla Capanna Margherita, il rifugio più alto d'europa che si trova sulla punta Gnifetti, a metri di quota, sul massiccio del Monte Rosa. Ecco la mappa dell'italia che "bolle": oggi nove le città "a rischio" (Bolzano, Brescia, Genova, Firenze, Milano, Perugia, Roma, Torino e Trieste), domani saranno 19 (Bolzano, Bologna, Brescia, Campobasso, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Messina, Milano, Perugia, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Venezia, Verona e Viterbo) alle quali si aggiungono Napoli, Palermo e Pescara che si fermeranno a un'allerta di "livello 2", che significa comunque «temperature elevate e condizioni meteo che possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione a rischio». Temperatura, umidità, mortalità giornaliera e durata dell'ondata di calore sono i fattori cruciali per stilare la mappa dell'emergenza sanitaria in situazioni di afa. È da qui, infatti, che nascono i "bollettini" con i livelli di allerta: 1 basso, 2 elevato, 3 molto elevato. È sul livello 2 e 3 che le città si colorano rispettivamente di arancione e di rosso fuoco. Questo il sistema nazionale di allarme Heat health watch warning systems (HHWWS) attivo in 27 città italiane e coordinato dal Dipartimento di Epidemiologia Centro di competenza nazionale, a cui è collegato il Piano di prevenzione ondate di calore del ministero della Salute illustrato ieri mattina dal ministro Fazio. «Non si tratta di previsioni meteo ha spiegato il Direttore del Dipartimento di epidemiologia della Regione Lazio, Marina Davoli ma di un sistema-città specifico che prevede il verificarsi di condizioni a rischio per la salute della popolazione più vulnerabile». E rende doveroso un efficace sistema di contromisure. SUD Pag. 7

10 Il Giornale della Protezione Civile.it I mezzi della flotta aerea dello Stato impiegati per spegnere nove incendi La situazione più critica si è verificata in Puglia Articoli correlati Martedi 13 Luglio 2010 Incendio a Monte Sant'Angelo (FG). Intervengono due Fire Boss tutti gli articoli» Mercoledi 14 Luglio Attualità Nella giornata di ieri la flotta aerea dello Stato è intervenuta per spegnere nove incendi che sono divampati in diverse regioni italiane. La situazione è stata particolarmente critica soprattutto in Puglia, dove la Sala operativa unificata di protezione civile ha dovuto gestire diversi incendi sul territorio: ad Andria, dove sono bruciati 100 ettari di pascolo e 5 di stoppie in località Bosco di Spirito, sono intervenuti due Fire Boss che hanno eseguito 11 lanci d'acqua, mentre da terra si sono svolte le operazioni delle squadre del Servizio foreste, del Corpo Forestale dello Stato, dei Vigili del Fuoco e dei volontari; gli stessi mezzi sono stati impiegati anche a Monte Sant'Angelo, in provincia di Foggia, dove in località Macchia libera le fiamme hanno distrutto 10 ettari di macchia mediterranea e di bosco, senza però raggiungere la montagna e le abitazioni; infine a Bitonto, in provincia di Bari, si è sviluppato un incendio che ha distrutto circa 40 ettari di bosco nel Parco dell'alta Murgia, in località Bosco Rogadeo. Come ha dichiarato l'assessore regionale alla Protezione Civile Fabiano Amati, l'intervento tempestivo di 30 uomini delle squadre AIB regionali, che hanno collaborato con carabinieri, Polizia di Stato, Corpo Forestale dello Stato, Servizio Foreste, volontari e Vigili del Fuoco, è stato fondamentale per evitare l'ulteriore espansione del fuoco; a causa delle elevate temperature registrate nel corso della notte e della prima mattinata di oggi però alcuni focolai si sono nuovamente accesi: si tratta infatti di una zona impervia, caratterizzata da particolari condizioni climatiche, e da giugno questo è l'ottavo incendio che colpisce la zona. Le squadre sono quindi tornate nuovamente al lavoro, e i Fire Boss hanno prelevato l'acqua dalla Diga del Locone per evitare di lanciare acqua salmastra, che provocherebbe ulteriori danni. Canadair del Dipartimento della Protezione Civile sono stati impiegati invece in Calabria per spegnere due incendi che si sono sviluppati a Siderno nel reggino e in un bosco di Casabona in provincia di Crotone. Canadair e Fire Boss sono stati impiegati anche in Sardegna, a Villacidro, in Abruzzo a Torricella Sicura, in Sicilia per domare le fiamme in un bosco di Noto nel siracusano e in Umbria, per spegnere un rogo di arbusti e macchia che si era esteso per un fronte di 600 metri nel Comune di San Venanzo, in provincia di Terni. (red - eb) SUD Pag. 8

11 Il Giornale della Protezione Civile.it Lotta agli incendi boschivi, firmato il Protocollo tra Protezione Civile e Provincia di Siracusa L'accordo prevede l'impiego di squadre di volontari per avvistamento, prevenzione e spegnimento degli incendi Mercoledi 14 Luglio Dal territorio È stato firmato un Protocollo d'intesa tra il presidente della Provincia regionale di Siracusa, l'onorevole Nicola Bono, e il capo del Dipartimento provinciale della Protezione Civile della Regione, l'ingegnere Paolo Burgo. L'accordo prevede l'impiego delle associazioni di volontariato per quanto riguarda avvistamento e prevenzione degli incendi boschivi, oltre che per le operazioni di spegnimento a supporto dei Vigili del Fuoco e del Corpo Forestale. Il protocollo prevede anche il rimborso delle spese ai gruppi di volontariato per quanto riguarda carburante utilizzato e pasti. L'accordo prevede il coinvolgimento di quattordici associazioni, per un totale di circa cento volontari, al lavoro fino al 31 agosto. Il presidente Bono ha voluto sottolineare l'esperienza positiva dello scorso anno, "che, grazie anche al contributo della Provincia regionale di Siracusa, nell'azione di avvistamento incendi, registrò la riduzione di oltre il 70% degli incendi boschivi"; ed è anche per questo motivo che il presidente della Provincia ha voluto rafforzare l'azione "con una sinergia più stringente con la Protezione civile della regione siciliana". L'accordo firmato con l'ingegner Burgo è volto a massimizzare i risultati attraverso un impiego contenuto di risorse "per rendere alla collettività siracusana il preziosissimo servizio di prevenzione degli incendi". Bono ha anche voluto ringraziare "i tanti volontari che si sono impegnati lo scorso anno e che si impegneranno in questa stagione estiva in questo nobile compito", ricordando che senza i volontari, sarebbe impossibile raggiungere gli obiettivi previsti dall'accordo. (red) SUD Pag. 9

12 Il Giornale della Protezione Civile.it Ricostruzione dopo il terremoto in Abruzzo: Durnwalder incontra il sindaco di Ocre Il Presidente della Provincia di Bolzano ha ricevuto una delegazione giunta a ringraziare l'alto Adige per l'impegno profuso Mercoledi 14 Luglio Dal territorio 20 abitazioni costruite, altre 11 piattaforme per moduli abitativi provvisori, infrastrutture primarie, sistemazioni esterne, parcheggi: sono alcuni degli interventi che la Provincia di Bolzano ha assicurato nel comune di Ocre dopo il terremoto in Abruzzo. Per questo il sindaco di Ocre Fausto Fracassi ha ringraziato oggi, nel corso di una visita al Presidente Durnwalder, l'alto Adige. "Giro il grazie degli abruzzesi ai nostri volontari, ai tecnici, ai cittadini che hanno contribuito con la loro generosità ad aiutare la popolazione dell'aquila", ha sottolineato Durnwalder. Il sindaco ha riferito che nei residenti è ancora vivo il ricordo degli amici altoatesini, "rimasti nel cuore degli abruzzesi - spiega Durnwalder - per la loro semplicità, la loro serietà e la grande capacità professionale." Dopo il terremoto operatori e volontari altoatesini hanno assicurato un intervento fondamentale: giornate/persona con ore di lavoro, la gran parte a puro titolo di volontariato, quasi 53mila pasti caldi forniti oltre al sostegno psicologico e all'assistenza infermieristica. Nelle frazioni di Ocre la Provincia di Bolzano ha costruito 20 abitazioni CasaClima B, cui si sono aggiunte aree di parcheggio e sistemazioni esterne, infrastrutture primarie e 11 piattaforme per il montaggio di altrettanti moduli abitativi. Nell'incontro a Palazzo Widmann si è parlato anche di nuovi interventi: "Grazie alla generosità di Comuni e cittadini dell'alto Adige è ancora disponibile un importo di 350mila euro che, secondo le richieste del sindaco di Ocre, potrebbe essere impegnato nella costruzione di una Casa della cultura, un luogo di aggregazione e di incontro per la popolazione del Comune e delle sue frazioni", spiega Durnwalder. Una volta finanziato, il progetto potrebbe partire già a settembre ed essere completato entro il (red) SUD Pag. 10

13 Il Mattino (Caserta) Aversa. Sono iniziati saggi geognostici all'interno dell'ex scuola media Manzoni, la struttura indiv... Mattino, Il (Caserta) "" Data: 14/07/2010 Indietro 14/07/2010 Chiudi Aversa. Sono iniziati saggi geognostici all'interno dell'ex scuola media Manzoni, la struttura individuata come sede della Casa dello studente che nascerà in via Castello. Le prove sono propedeutiche all'elaborazione del progetto esecutivo affidato alla ditta Siva, vincitrice della gara d'appalto per la ristrutturazione della struttura che, dopo tante difficoltà legate ai ricorsi dell'altra ditta concorrente e alla definizione del comodato d'uso tra Comune e Adisu dovrebbe procedere a breve alla cantierizzazione dei lavori. La nuova casa dello studente si accompagnerà a quella realizzata nell'ex carcere mandamentale femminile di via San Felice, aperta solo il giorno del taglio del nastro,tre anni fa, in concomitanza con l'ultima campagna elettorale per le elezioni comunali. Da allora la piccola struttura, il cui restauro pluripremiato, siglato dallo studio dell'architetto Vargas ha portato alla realizzazione di 30 alloggi, non ha più riaperto i battenti e si attende ancora l'acquisto degli arredi e il completamento del cortile interno. Intanto dall'ex scuola media Manzoni di via Castello, che dovrebbe rispondere alla fame di alloggi per universitari con 80 posti letto, si stanno trasferendo gli uffici dislocati della Commissione elettorale che saranno accolti al piano terra della Biblioteca comunale, così come parte dell'archivio del Giudice di Pace che sarà trasferito a san Domenico. Stessa sorte toccherà al gruppo di Protezione civile Victor India che è un associazione di volontariato che opera sul territorio. «Alcune loro strutture - afferma l'assessore ai Lavori pubblici, Rino Rotunno - erano ospitate in via amichevole nell'ex scuola media, ma il nostro gruppo comunale ufficiale di Protezione civile, che ha sede nell'ex Macello, non è interessato da traslochi». La presenza di studentati è elemento imprescindibile per favorire il processo di internazionalizzazione delle due Facoltà aversane, parametro che viene giudicato dal Ministero dell'istruzione nel processo di valutazione delle Università italiane. Al momento, in città non esistono sedi aperte per studenti e con l'avvicinarsi del nuovo anno accademico, pur tra le mille perplessità legate all'agitazione degli atenei e alla rinuncia agli incarichi presentata dalla larga maggioranza dei ricercatori che farebbe saltare molti corsi, è ricominciato il tam tam dei fuori sede alla ricerca dell'alloggio più conveniente. an.sgu. RIPRODUZIONE RISERVATA SUD Pag. 11

14 Il Mattino (Circondario Sud1) Roma. Allerta caldo in 7 città ma le temperature sono destinate a salire ancora, soprattutto ne... Mattino, Il (Circondario Sud1) "" Data: 14/07/2010 Indietro 14/07/2010 Chiudi Roma. Allerta caldo in 7 città ma le temperature sono destinate a salire ancora, soprattutto nel centro-sud, attestandosi verso i 40 gradi per venerdì. Una temperatura «reale» alla quale in questi giorni va aggiunta quella «percepità» che fa salire il termometro «interno» di diversi gradi, come per esempio a Roma dove, per colpa soprattutto dell'umidità, che nella capitale è arrivata anche all'80%, le temperature percepite sono state oltre i 41 gradi. Il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, ogg presiede la riunione con Regioni e Comuni per verificare l'attuazione del Piano operativo 2010 per la prevenzione degli effetti sulla salute delle ondate di calore. E nelle città roventi aumentano le richieste di aiuto ai pronto soccorso. Boom di chiamate al 118 a Roma e provincia: rispetto agli ultimi giorni le telefonate sono aumentate del 40%, circa richieste in più per malori, soprattutto lievi. Qualche malore anche a Perugia mentre in Friuli Venezia Giulia richieste fino al 30% in più al 118. Anche quest'anno poi è scattato puntuale l'allarme ozono, l'inquinante secondario che si forma con caldo e smog: 39 su 81 le città fuori-limiti secondo il monitoraggio di Legambiente. Allerta in 7 città. Secondo il bollettino sulle ondate di calore del Dipartimento della Protezione Civile, che monitora 27 città italiane, allerta di livello 3 - quello massimo, in cui si prevedono «condizioni meteorologiche a rischio che persistono per tre o più giorni consecutivi» nei quali «è necessario adottare interventi di prevenzione mirati alla popolazione a rischio» - a Bolzano, Bologna, Brescia, Firenze, Genova, Roma e Torino. In altre sei - Trieste, Rieti, Perugia, Milano, Frosinone e Campobasso - allerta di livello 2. Verso i 40 gradi. A Roma, a fronte di 32 gradi effettivi, a causa dell'afa la percezione è salita fino a 39, ha detto Franca Mangianti, direttrice dell'osservatorio meteorologico del Collegio Romano. Lunedì nella capitale umidità pari all'80% e temperature percepite oltre i 41 gradi. A Venezia per giovedì 15 luglio previsti 33 gradi di massima e 40 quelli percepiti. SUD Pag. 12

15 Il Mattino (Circondario Sud2) CERCOLA Acqua, il Consiglio: no ad aziende private La gestione dell'acqua a Cercola &#... Mattino, Il (Circondario Sud2) "CERCOLA Acqua, il Consiglio: no ad aziende private La gestione dell'acqua a Cercola &#..." Data: 14/07/2010 Indietro 14/07/2010 Chiudi CERCOLA Acqua, il Consiglio: no ad aziende private La gestione dell'acqua a Cercola è pubblica e non potrà mai essere affidata ai privati. È quanto ha stabilito il consiglio comunale che modificando uno degli articoli dello statuto dell'ente, nega, d'ora in avanti, che il servizio possa essere gestito da società private. La proposta, avanzata da due consiglieri comunali del Pdl è stata approvata all'unanimità dall'intero consesso cittadino. «L'acqua è un bene pubblico - ha detto il sindaco Pasquale Tammaro - e per questo motivo abbiamo ritenuto di mettere nero su bianco nello statuto comunale. Con questa modifica la gestione della fornitura dell'acqua non potrà finire nelle mani dei privati e testimonia la sensibilità della maggioranza e di tutto il consiglio su un bene di primaria importanza per i cittadini». MASSA LUBRENSE Agropasseggiate oggi nuovo itinerario Il cartellone delle Agropasseggiate 2010 propone oggi alle 17 l'itinerario alla scoperta delle famiglia Fontana e Romano al villaggio di Casa e nel borgo di Schiazzano. Appuntamento alle 17, presso la piazzetta del villaggio Casa. SAN GIORGIO Anziani, assistenza dai volontari Anche quest'anno tornano gli «Angeli dell'estate», grazie a un progetto messo a punto dal gruppo comunale di Protezione Civile. Anziani a diversamente abili residenti in città potranno fare riferimento ai volontari dal 26 luglio al 6 settembre prossimo per ogni loro esigenza. Spesso soli in una città deserta, difficilmente i cittadini più soli e in difficoltà trovano assistenza e compagnia anche per le loro necessità più semplici come quella di recarsi a fare la spesa, acquistare medicinali. I volontari organizzeranno turni dalle 8 alle 20. Gli uomini e le donne della Protezione Civile gireranno con le loro vetture di servizio per la città al fine di rispondere a qualsiasi necessità dei cittadini. È inoltre attivo il numero verde a cui la cittadinanza potrà rivolgersi a al SORRENTO/1 Due location per l'happy hour Domani alle 18 e 45 happy hour in musica al Cafè Latino e alle 21 e 15 nella splendida location dell'excelsior Vittoria per la rassegna Jazz'è in terrazza... e non solo. In cartellone Daniele Sorrentino quartet che presenta dal vivo l'album Grido dal basso. SUD Pag. 13

16 Il Mattino (Salerno) Una scossa di terremoto di magnitudo 3,4 è stata avvertita dalla popolazione alle 5.36 di ieri... Mattino, Il (Salerno) "" Data: 14/07/2010 Indietro 14/07/2010 Chiudi Una scossa di terremoto di magnitudo 3,4 è stata avvertita dalla popolazione alle 5.36 di ieri in provincia di Salerno. Le località prossime all'epicentro sono Salvitelle, Auletta e Caggiano. La scossa di terremoto è stata avvertita anche in tutti i centri del Vallo di Diano. Diverse persone sono state svegliate dalla scossa che è stata sentita soprattutto nei piani alti dei palazzi. Il ricordo è tornato al 1980 al cataclisma dell'irpinia. ma è stato solo una ricordo: tanta paura ma dalle rilevazioni del dipartimento della protezione civile nessun danno a cose o persone. >Lapadula a pag. 43 SUD Pag. 14

17 Il Mattino (Salerno) vigili urbani Rifiuti dai non residenti Due multe da 500 euro Continuano i controlli dei vi... Mattino, Il (Salerno) "" Data: 14/07/2010 Indietro 14/07/2010 Chiudi vigili urbani Rifiuti dai non residenti Due multe da 500 euro Continuano i controlli dei vigili urbani per assicurare la corretta raccolta differenziata della spazzatura su tutto il territorio comunale. Ieri sono state sorprese e sanzionate per cinquecento euro due persone non residenti a Salerno, mentre depositavano sue sacchetti di rifiuti in città. Sempre per i controlli per l'ordine e il decoro, la polizia municipale, agli ordini del comandante Edoardo Bruscaglin, ha allontanato e multato due parcheggiatori abusivi e tre questuanti nei pressi dell'ingresso del parcheggio gestito da Salerno Mobilità in piazza della Concordia. Protezione civile Venerdì un convegno a Palazzo Sant'Agostino Si svolgerà alla Provincia, venerdì mattina, il convegno «Protezione civile, una rete di sicurezza - L'esperienza territoriale nella provincia di Salerno», organizzato dalla Provincia in collaborazione con l'amesci e l'istituto Studi e ricerche sulla Protezione e la Difesa civile. Parteciperanno Edmondo Cirielli, Domenico Ranesi, Sabatino Marchione, Edoardo Cosenza, Giovanni Romano, Antonio Fasolino, Leonardo Cascini, Enrico Maria Borrelli, Giuseppe Zambarletti, Elvezio Galanti e Giuseppe Blasi. SUD Pag. 15

18 Il Mattino (Salerno) La Giunta provinciale, relatore il Presidente Cirielli, ha deciso di istituire il comitato provincia... Mattino, Il (Salerno) "" Data: 14/07/2010 Indietro 14/07/2010 Chiudi La Giunta provinciale, relatore il Presidente Cirielli, ha deciso di istituire il comitato provinciale salernitano per i 150 anni dell'unità d'italia. Il Comitato sarà composto dal Presidente della Provincia di Salerno, da tre consiglieri provinciali, di cui uno della minoranza, eletti dalla competente Commissione consultiva consiliare; dal consigliere politico alla cultura, dall'assessore al Diritto allo Studio della Provincia di Salerno. Ne faranno parte, inoltre, rappresentanti istituzionali del mondo accademico, nonché rappresentanti di diversi Enti locali e territoriali. Le celebrazioni del 150/esimo anniversario dell'unità d'italia «rappresentano - è scritto in una nota della Provincia - un'occasione di valorizzazione del territorio salernitano e in particolare un'opportunità per favorire la conoscenza e la visita dei luoghi risorgimentali, oltre che per attivare e coordinare progetti specifici che promuovano una lettura storica e a più voci del processo d'unificazione». Su proposta dell'assessore all'urbanistica e ai lavori pubblici Marcello Feola, è stata deliberata la manifestazione d'assenso alla variante del Piano urbanistico Comunale di Salerno finalizzata alla realizzazione dell'intervento «Salerno Porta Ovest I - I stralcio». Il progetto prevede la sistemazione della viabilità con arredo urbano di tutta via Risorgimento e la realizzazione di un ponte di collegamento a superamento del vallone Cernicchiara. Inoltre, è stata deliberata l'approvazione della variante al piano Regolatore Generale del Comune di Campagna per l'area attualmente destinata a Pip ed è stato approvato il progetto esecutivo dei «lavori di messa in sicurezza e adeguamento della S.P. 305 da Contursi Terme a Perrazze di Palomonte». L'intervento rientra nell'annualità 2010 del Piano Triennale Nella stessa seduta, relatore l'assessore alla protezione civile Antonio Fasolino, è stato approvato il nuovo regolamento del Comitato provinciale di Protezione Civile. Su proposta dell'assessore Romano Ciccone, la Giunta ha deliberato la sperimentazione di un Protocollo d'intesa tra la Provincia, la Capitaneria di Porto, i Sindaci dei Comuni costieri, attraverso il Tavolo Blu, e gli operatori nautici, con l'obiettivo di migliorare e adeguare i requisiti di sicurezza nella navigazione costiera da diporto. «L'iniziativa - è spiegato - mira alla promozione della sostenibilità ambientale e alla sicurezza della navigazione lungo le coste della provincia di Salerno». A tutte le imbarcazioni che aderiranno all'iniziativa sarà rilasciata una bandierina blu, con lo slogan Salviamo il mare sulle rotte di Enea. Infine la Giunta ha deliberato l'istituzione dell'ufficio di Coordinamento Statistico ed ha approvato il relativo schema di convenzione, autorizzandone la stipula con la Direzione Centrale dell'istituto Nazionale di Statistica. SUD Pag. 16

19 Il Mattino (Salerno) Il Vallo di Diano, come la confinante area della Bassa Valle del Tanagro, è zona ritenuta ad a... Mattino, Il (Salerno) "" Data: 14/07/2010 Indietro 14/07/2010 Chiudi Il Vallo di Diano, come la confinante area della Bassa Valle del Tanagro, è zona ritenuta ad alto rischio sismico. Non a caso sono tantissimi i terremoti che, nel corso del tempo, vi si sono verificati. Il più grave di tutti è quello del 23 novembre del 1980, che causò ingenti danni e, purtroppo, anche numerose vittime, specialmente nella zona del Tanagro. Successivamente ci sono stati ancora altri eventi sismici, ma, per fortuna, senza conseguenze di grosso rilievo per le persone e le cose. Il più consistente, dopo il sisma del 1980, risale a qualche anno fa. E causò danni soltanto in alcuni rioni dei centri storici, dove molti vecchi fabbricati, peraltro già colpiti dal terremoto dell'ottanta, crollarono del tutto.la ricostruzione post-sisma 1980, salvo rarissime eccezioni, è ormai terminata. SUD Pag. 17

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI DIREZIONE GENERALE PER flash 29 L INCLUSIONE E LE POLITICHE SOCIALI PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI Roma, 1 settembre 2014 Il punto di partenza:

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

MODENA E IL SUO CLIMA

MODENA E IL SUO CLIMA Comune di Modena - SERVIZIO STATISTICA: note divulgative Pagina 1 di 2 MODENA E IL SUO CLIMA Modena, pur non essendo estranea al fenomeno del riscaldamento generalizzato, continua ad essere caratterizzata

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

Che tempo fa? Unità 1. Pioggia, freddo e vento: al Nord è maltempo. Tromba d aria in Valtellina

Che tempo fa? Unità 1. Pioggia, freddo e vento: al Nord è maltempo. Tromba d aria in Valtellina Unità 1 Che tempo fa? Com è il tempo oggi? Sei un tipo meteoropatico? Quanto influisce il tempo sul tuo umore? Come ti senti in una giornata luminosa e soleggiata? E in una giornata umida e piovosa? Pioggia,

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO M Innovazione Conoscenza RETE REPOR RT ATTIVITA PATENT LIBRARY ITALIA 213 DIREZIONE GENERALE LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E I Sommario Introduzione... 3 I servizi erogati dalla Rete...

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

Piano Stralcio di Bacino per l Assetto Idrogeologico (P.A.I.) (ART.1 D.L. 180/98 CONVERTITO CON MODIFICHE CON LA L.267/98 E SS.MM.II.

Piano Stralcio di Bacino per l Assetto Idrogeologico (P.A.I.) (ART.1 D.L. 180/98 CONVERTITO CON MODIFICHE CON LA L.267/98 E SS.MM.II. REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale del Territorio e dell Ambiente DIPARTIMENTO REGIONALE DELL AMBIENTE Servizio 3 "ASSETTO DEL TERRITORIO E DIFESA DEL SUOLO (P.A.I.) (ART.1 D.L.

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali Convegno PREVENZIONE E SALUTE UN BINOMIO INSCINDIBILE SANIT Roma, 25 giugno 2009 Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali I Ciaramella SISP - ASL RM B In collaborazione con D D

Dettagli

Gran Fondo PUNT DEL DIAU

Gran Fondo PUNT DEL DIAU LANZO TORINESE - SABATO 04 OTTOBRE 2014 Gran Fondo PUNT DEL DIAU REGOLAMENTO LA GARA GRAN FONDO DI CORSA IN MONTAGNA PUNT DEL DIAU avrà una lunghezza di circa km.25 e un dislivello positivo di circa 1450

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014

DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014 DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto " ACCORDO QUADRO DI COLLABORAZIONE TRA L'UNIVERSITA' DI SCIENZE GASTRONOMICHE E L'UNIVERSIT A' DEGLI STUDI DI TORINO. L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con sede legale

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

Indice Indice... 1 Oggetto... 1 Referenti regionali del progetto... 1 Scopo... 2 Il progetto Rete CUP regionale... 2 Premessa... 2 La situazione regionale... 2 Azienda Ospedaliera di Cosenza... 2 ASP di

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE DEL DISTACCAMENTO COMUNALE DEI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI

REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE DEL DISTACCAMENTO COMUNALE DEI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE DEL DISTACCAMENTO COMUNALE DEI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 13 dell 8.04.2013 INDICE ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO...

Dettagli

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale 1 1 LEGGE REGIONALE 24 giugno 2002, n. 12 #LR-ER-2002-12# INTERVENTI REGIONALI PER LA COOPERAZIONE CON I PAESI IN VIA DI SVILUPPO E I PAESI IN VIA DI TRANSIZIONE, LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE E LA PROMOZIONE

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Qualità dei servizi. Per uno standard minimo di benessere

Qualità dei servizi. Per uno standard minimo di benessere CAPITOLO 12 Qualità dei servizi Per uno standard minimo di benessere L accesso diffuso a servizi di qualità è un elemento fondamentale per una società che intenda garantire ai suoi cittadini uno standard

Dettagli

Ogni volta che un evento naturale come un terremoto, un eruzione

Ogni volta che un evento naturale come un terremoto, un eruzione Ci si può difendere dai terremoti? Sebbene si sappia da molto tempo che l Italia è un paese sismico la storia della classificazione sismica e quindi anche della normativa che avrebbe potuto ridurre i danni

Dettagli

SISMO. Storia sismica di sito di ManOppello

SISMO. Storia sismica di sito di ManOppello SISMO Storia sismica di sito di ManOppello Rapporto tecnico per conto del: Dr. Luciano D Alfonso, Sindaco Comune di Pescara (PE) Eseguito da: Umberto Fracassi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia

Dettagli

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Roma, aprile 2015 c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Bolzano, Pesaro, Ferrara e Treviso capitali della bici, almeno un quarto degli abitanti in bici tutti

Dettagli

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio;

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio; 5) GESTIONE DELL UFFICIO SVILUPPO TURISTICO, CULTURALE, RICETTIVO VALLI JONICHE Comuni di Pagliara, Mandanici, Itala, Scaletta Zanclea, Ali Terme, Ali, Nizza di Sicilia, Roccalumera, Fiumedinisi. S T A

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 ANALISI COMPARATIVA DATI 2011-2012-2013 ANALISI DATI AGGREGATI 2011-2012- 2013 ANDAMENTO INFORTUNI NEL QUADRIENNIO

Dettagli

Regioni, province e grandi comuni

Regioni, province e grandi comuni SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 4 Settore Popolazione Tavole di mortalità della popolazione italiana Regioni, province e grandi comuni Anno 2000 Informazioni n. 28-2004

Dettagli

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano N UCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI I NVESTIMENTI PUBBLICI Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano Melania Cavelli Sachs NVVIP regione Campania Conferenza AIQUAV, Firenze,

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

La legge sul Volontariato della Regione Lazio

La legge sul Volontariato della Regione Lazio La legge sul Volontariato della Regione Lazio Legge 29 del 1993 Art. 2 Attività ed organizzazioni di volontariato 1. Ai sensi dell'art. 2 della legge n. 266 del 1991: a) l'attività di volontariato disciplinata

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012)

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) L art.19 del DL 95/2012 convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012,

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

ANALISI DEL PEGGIORAMENTO AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO.

ANALISI DEL PEGGIORAMENTO AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO. AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO.EU Tra le giornate di martedì 7 e venerdì 10 Settembre 2010, il Veneto è stato interessato

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Promulga. Art. 1

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Promulga. Art. 1 LEGGE 12 luglio 2012, n. 100 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 maggio 2012, n. 59, recante disposizioni urgenti per il riordino della protezione civile. (12G0123) La Camera

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Consigli per una guida in sicurezza

Consigli per una guida in sicurezza Consigli per una guida in sicurezza cosa fare prima di mettersi in viaggio cosa fare durante il viaggio Stagione invernale 2014-2015 In caso di neve INDICE Prima di mettersi in viaggio 1 2 3 4 5 PAG 4-

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università COS'È TORNO SUBITO Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università finanziata con fondi POR FSE Lazio 2007-2013 Asse II Occupabilità; Asse V Transnazionalità

Dettagli

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE 8 luglio 2015 LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE Anno 2014 Dopo due anni di calo, nel 2014 la spesa media mensile per famiglia in valori correnti risulta sostanzialmente stabile e pari a 2.488,50 euro

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO (F.I.N.) - ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE REGOLAMENTO DELLA STRUTTURA DI PROTEZIONE CIVILE

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO (F.I.N.) - ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE REGOLAMENTO DELLA STRUTTURA DI PROTEZIONE CIVILE FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO (F.I.N.) - ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Premessa La Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento di Protezione Civile, in base alla Legge

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DETERMINAZIONE N. 922 DEL 12/11/2013 PROPOSTA N. 191 Centro di Responsabilità: Servizi Sociali, Istruzione, Associazionismo, Cultura, Promozione del Territorio

Dettagli

UN ANNO DI MONITORAGGIO CLIMATICO A PERUGIA IN 100 ANNI DI CONFRONTO

UN ANNO DI MONITORAGGIO CLIMATICO A PERUGIA IN 100 ANNI DI CONFRONTO Con il patrocinio di energia UN ANNO DI MONITORAGGIO CLIMATICO A PERUGIA IN 100 ANNI DI CONFRONTO Dopo un anno di monitoraggio climatico nella città di Perugia, effettuato grazie alla rete meteo installata

Dettagli

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA STUDI DI MICROZONAZIONE SISMICA: TEORIA ED APPLICAZIONI AOSTA, Loc. Amérique Quart (AO), 18-19 Ottobre 2011 Assessorato OO.PP., Difesa Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica - Servizio Geologico ATTIVITA

Dettagli

COORDINAMENTO PROVINCIALE FP-CGIL VIGILI DEL FUOCO LA SPEZIA

COORDINAMENTO PROVINCIALE FP-CGIL VIGILI DEL FUOCO LA SPEZIA COORDINAMENTO PROVINCIALE FP-CGIL VIGILI DEL FUOCO LA SPEZIA Al comando prov.le VV.F.La Spezia Ai funzionari responsabili Ai responsabili gestione tecnica E p.c. alle altre OO.SS. Oggetto: problematiche

Dettagli