ORGANISMO UNITARIO DELL AVVOCATURA ITALIANA. 5 settembre Responsabile: Claudio Rao (tel. 06/

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ORGANISMO UNITARIO DELL AVVOCATURA ITALIANA. 5 settembre 2013. Responsabile: Claudio Rao (tel. 06/32.21.805 email: claudio.rao@oua."

Transcript

1 Ufficio stampa Rassegna stampa 5 settembre 2013 Responsabile: Claudio Rao (tel. 06/

2 SOMMARIO Pag. 3 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: Avvocatura in sciopero contro gli accorpamenti (La Gazzetta del Mezzogiorno - Lecce) Pag. 4 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: San Benedetto: tribunale, al via il trasloco di faldoni e 500 reperti (Il Resto del Carlino Ascoli PIceno) Pag. 5 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: Tribunali: Zaia, incontro positivo con Cancellieri per Bassano (Asca) Pag. 6 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: Giustizia: Cota, da Cancellieri sì a sospensione trasloco tribunale Alba (Adnkronos) Pag. 7 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: Fermato il trasloco del tribunale di Alba. E Asti paga un conto di 80mila euro (La Nuova Provincia) Pag. 8 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: «Cancellieri «salva» il tribunale di Alba (Il Sole 24 Ore) Pag. 9 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: «Tribunale, una proroga per salvarlo» (Il Secolo XIX - Savona) Pag.10 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: Avvocati veneziani in fibrillazione "Tribunale civile a rischio paralisi" (Ansa) Pag.11 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: Tribunali, via ai traslochi. Caos a Vigevano e Voghera (Il Corriere della Sera - Milano) Pag.12 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: L'Ordine di Santa Maria Capua Vetere chiede anche la proroga di cinque anni per tutte le sedi distaccate (Mondoprofessionisti) Pag.13 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: Tribunale, il caos regna sovrano a pochi giorni dall accorpamento (Il Giorno) Pag.14 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: "La Regione si impegni per salvare il Tribunale di Pinerolo" (Torino Today) Pag.15 AVVOCATI: ANAI: Società tra avvocati, grave l'ostruzionismo di via Arenula (Guida al Diritto) Pag.16 AVVOCATI: Legali in agitazione (Italia Oggi) Pag.17 AVVOCATI: Avvocati. Firenze in 'aiuto' colleghi palestinesi (Il Sito di Firenze) Pag.18 AVVOCATI: A Taormina si parla di immigrazione (Il Sole 24 Ore) Pag.19 AVVOCATI: Brevi (Italia Oggi) Pag.20 AVVOCATI: Crisi: Grecia; avvocati proclamano due giorni di sciopero (Ansa) Pag.21 PROFESSIONI Voucher formativi per gli Studi (Italia Oggi) Pag.23 PROFESSIONI: Afa, aria nuova nella formazione (Il Sole 24 Ore) Pag.24 MAGISTRATI: Magistratura democratica: l attività di Luigi Marini Presidente Magistratura Democratica (Il Corriere della Sera) Pag.25 FISCO: Spesometro a effetto allargato (Il Sole 24 Ore) Pag.27 FISCO: Redditometro al futuro (Italia Oggi) Pag.29 FISCO: Unico, test di congruità sui versamenti (Il Sole 24 Ore) Pag.31 FISCO: Dal Fisco una mano a chi si mette in regola - di Luca Gaiani (Il Sole 24 Ore) Pag.32 DIRITTO SOCIETARIO: Costituzione di Srl, il notariato boccia gli assegni bancari (Il Sole 24 Ore) Pag.33 CASSAZIONE: Sas abusiva, medico salvo (Il Sole 24 Ore) Pag.35 CASSAZIONE: L'accaparramento dei dipendenti? Concorrenza sleale (Il Sole 24 Ore) 2

3 LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO Lecce LA VERTENZA. Critiche a Roma e ai capi degli Uffici «Non ancora avviato il trasferimento dei fascicoli dalle sedi soppresse» Avvocatura in sciopero contro gli accorpamenti «Le sedi di Maglie e Nardò non basteranno a contenere l'emergenza» Avvocati sul piede di guerra in vista dell'accorpamento delle sezioni distaccate. A ridosso dell'inizio dell'attività giudiziaria, la classe forense ritiene che la soluzione offerta dal Ministero e attuata dai capi degli uffici giudiziari non sia adeguata alle esigenze dell'utenza e di tutti gli operatori del settore giustizia. Secondo la circolare ministeriale dell'agosto scorso, infatti, per i prossimi due anni sopravviveranno solo le sedi di Maglie e Nardò, che ospiteranno il contenzioso civile già pendente nelle sedi distaccate a loro accorpate. Nel capoluogo, invece, convergeranno tutte le cause penali e tutto il nuovo contenzioso civile. Secondo le «toghe», però, Lecce non è ancora pronta per un accorpamento così massiccio, e per questo gli avvocati hanno deciso di incrociare le braccia. Al termine del consiglio dell'ordine che si è svolto ieri, è stata adottata una delibera con la quale i professionisti annunciano lo stato di agitazione e proclamano l'astensione per il 17 e 18 ottobre. «Riteniamo che allo stato non siano state poste in essere le iniziative necessarie a fronteggiare quella che sarà una vera e propria emergenza a partire dal prossimo 13 settembre», spiega il presidente dell'ordine degli avvocati, Raffaele Fatano, «noi siamo disposti a collaborare, continua, ma fino ad oggi non abbiamo conoscenza di provvedimenti organizzativi tali da consentire un corretto svolgimento dell' attività». Ormai manca poco, le udienze saranno celebrate a partire dal prossimo 16 settembre. «In primo luogo», continua Flatano, «ci risulta che il trasferimento dei fascicoli non sia stato ancora avviato. Inoltre, gli ufficiali giudiziari dovrebbero svolgere da Lecce l'attività in tutto il circondario, ed anche questo a nostro avviso è un problema da non sottovalutare. Abbiamo la sensazione che dal 16 settembre ci saranno notevoli disagi per tutti». Secondo il presidente Fatano, proclamare l'astensione ad ottobre ha una ratio ben precisa: «Fino ad allora potremo verificare la progressione di questo iter organizzativo, ed in tal caso revocare le giornate di astensione. Abbiamo sollecitato più volte soluzioni alternative nella sede opportuna, e cioè in occasione delle riunioni della commissione di manutenzione, ed anche quando abbiamo formulato il parere sul mantenimento delle sedi distaccate. Il presidente del Tribunale nell'aprile scorso individuò il mantenimento di tre sedi distaccate ( Nardò, Maglie e Casarano) da utilizzare sia per le questioni civili che penali. Noi ritenemmo che fosse opportuno nel medio periodo mantenere almeno tre sedi, senza specificare quali. Ora invece ce ne sono state concesse solo due, da utilizzare parzialmente. Ho sempre manifestato preoccupazione per la situazione che si andrà a verificare, ed ho sollecitato l'adozione di interventi che non sono stati attuati». Sulla stessa lunghezza d'onda anche il delegato Oua Giuseppe Bonsegna: «E' impensabile che un territorio vasto come quello leccese possa essere ricondotto solo al capoluogo, che non ha le strutture adeguate e non le avrà neanche per i prossimi anni. Quindi il servizio giustizia sarà meno efficiente ed i costi aumenteranno. Utilizzare parzialmente e a termine le sedi di Maglie e Nardò è solo una soluzione "rattoppata" che non tiene conto della inadeguatezza delle strutture del capoluogo». [l.cap.] 3

4 IL RESTO DEL CARLINO Ascoli Piceno San Benedetto: tribunale, al via il trasloco di faldoni e 500 reperti La chiusura il 14 settembre. L'avvocato Silvio Venieri: "Non vi sarà un recupero dell'efficienza, ma problemi organizzati e aumenti di spese vive legate agli sfratti, notifiche ed esecuzioni, e allo stesso tempo l'aumento di costi per gli enti locali di Ascoli" San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), 5 settembre Al Tribunale di San Benedetto oggi iniziano le operazioni di trasloco relative al trasferimento nella sede del Tribunale di Ascoli Piceno. Precisamente nelle cancellerie penali e civili della sezione distaccata rivierasca, a cura e a spese del comune di Ascoli Piceno, essendo competente in quanto sede accorpante. Ciò, ovviamente, in vista della soppressione del Palazzo di Giustizia rivierasco in programma dal 14 settembre; presto sarà solo un ricordo, e andrà ad allungare le numerose realtà definite ex che San Benedetto già offre. Quelle pareti sono state teatro di importanti procedimenti, ed emissione di sentenze: una per tutte, quella per i danni causati a Porto d'ascoli dall'esondazione del fiume Tronto. Il trasloco riguarda le attività civili e penali, che saranno ospitate nell'edificio del Tribunale di Ascoli, e quelle degli Ufficiali giudiziari, destinati nei locali dell'ex seminario vescovile vicino al campo Squarcia, per cui distanti rispetto alla sede centrale, e dove, probabilmente a giugno 2014, saranno operativi anche i Giudici di Pace. Gli avvocati del Foro di Ascoli Piceno hanno a lungo e invano lottato e difeso la realtà giudiziaria, sperando che la soppressione potesse essere rivista. "Sarà l'utenza a subire le maggiori spese, per l'accorpamento, - dichiara l'avvocato Silvio Venieri (delegato regionale Organismo unitario Avvocatura) - al contrario non vi sarà un recupero dell'efficienza nel funzionamento degli uffici giudiziari, in quanto si prospettano difficoltà operative e ulteriori e ulteriori aggravi di tempo nell'amministrazione della giustizia e saranno inevitabili gli aumenti delle spese vive legate agli sfratti, notifiche ed esecuzioni, per la maggior distanza chilometrica, e allo stesso tempo l'aumento di costi per gli enti locali di Ascoli che dovranno sobbarcarsi spese vive per la presenza degli uffici". Dunque, dal 13 settembre, alla ripresa dell'attività al termine della pausa estiva, i procedimenti penali e civili si terranno ad Ascoli. I numeri del trasloco sono importanti: 5470 sono i faldoni che contengono i documenti relativi ai vari procedimenti, a San Benedetto custoditi in 7 locali che ospitano anche registri, gazzette ufficiali e vario materiale cartaceo. Inoltre dovranno essere trasferiti gli oltre 500 reperti, (materiale sequestrato di vario genere) custodito in due locali. Una biblioteca che conta scaffalatura sui quattro lati completamente occupata, 8 locali occupati dagli Ufficiali Giudiziari, 27 uffici dei giudici e cancellerie, 3 aule per lo svolgimento delle udienze e un locale tecnico. Importante il numero di procedimenti al 31 dicembre 2012, a significare l'alto volume di lavoro presente a San Benedetto: 1850 gli affari civili contenziosi, 42 i non contenziosi, 173 procedimenti per tutele, 31 curatele, 18 eredità giacenti, 127 amministrazioni di sostegno e 242 esecuzioni mobiliari. Nel penale sono pendenti 502 procedimenti. Stefania Mezzina 4

5 ASCA Tribunali: Zaia, incontro positivo con Cancellieri per Bassano (ASCA) - Venezia, 4 set - Il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha incontrato oggi il ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri, sulla questione della prevista chiusura del Tribunale di Bassano. ''Ho trovato il Guardasigilli assolutamente disponibile ad ascoltare le argomentazioni che depongono a favore del mantenimento dell'operativita' degli uffici giudiziari in una delle aree cruciali per l'economia veneta. Il Ministro si e' dimostrato profondo conoscitore di tutte le problematiche - commenta Zaia - e la speranza e' che possano essere accolte le istanze del Veneto affinche' il Tribunale non venga chiuso''. fdm/sam/ 5

6 ADNKRONOS Giustizia: Cota, da Cancellieri si' a sospensione trasloco tribunale Alba Roma, 4 set. (Adnkronos) - ''Il ministro ha assicurato che avrebbe sospeso il trasloco del Tribunale di Alba, iniziato lunedi'. Ci fidiamo della parola del Guardasigilli Cancellieri, ora vedremo che tipo di soluzione tecnica trovera'. Deve essere una soluzione efficace che salvi il tribunale. Lo vedremo alla prova dei fatti, voglio toccare con mano''. Lo dice all'adnkronos il governatore della regione Piemonte, Roberto Cota, al termine dell'incontro, al ministero della Giustizia, con il ministro Annamaria Cancellieri. Ad accompagnare Cota, il vicepresidente della Provincia di Cuneo, Giuseppe Rossetto, e i sindaci di Alba e di Bra, Maurizio Marello e Bruna Sibille. ''Io ho rappresentato, e non da solo -rimarca il presidente della regione Piemonte- la posizione di un territorio che e' stato fortemente penalizzato da questa riforma delle circoscrizioni giudiziarie''. ''Abbiamo difeso la posizione dei piccoli tribunali -conclude Cota- in particolare questo caso eclatante del tribunale di Alba''. 6

7 LA NUOVA PROVINCIA Fermato il trasloco del tribunale di Alba. E Asti paga un conto di 80mila euro Torna a casa con una promessa "pesante" la delegazione di albesi scesa a Roma per incontrare il Ministro di Grazia e Giustizia a cui chiedere di non dare avvio alla riforma di accorpamento del tribunale di Alba con quello di Asti. «Il ministro Cancellieri ha dato parola che giovedì il trasloco del tribunale di Alba sarà fermato - ha detto ad alcune agenzie di stampa il presidente della Regione Cota schieratosi a favore degli albesi - riconoscendo la bontà della mia richiesta dei giorni scorsi, arrivata in seguito alle proteste dei sindaci del territorio albese, oggi (mercoledì - ndr) in delegazione a Roma. Ho rappresentato al ministro la mia contrarietà rispetto ad una riforma che penalizza ingiustamente il Nord e il Piemonte, ed inoltre ho rappresentato la protesta dei sindaci dei territori di fronte a casi eclatanti come quello del Tribunale di Alba». La riforma entra in vigore il 13 settembre e lunedì scorso doveva iniziare il trasloco dei fascicoli dal palazzo di giustizia di Alba a quello di Asti. Ma il camion della ditta incaricata è stato bloccato all'uscita del tribunale da un sit in di dipendenti, avvocati e sindaci, a partire dal primo cittadino di Alba, Maurizio Marello. Proprio i sindaci hanno steso le loro fasce tricolori per terra per impedire al camion di passare. Camion che alla fine ha trovato un passaggio alternativo e ha portato a termine il primo giro. Ma dopo il presidio notturno, poco prima di mezzanotte di lunedì il Ministro ha inviato una comunicazione alla Procura e al Tribunale di Asti chiedendo una sospensione del trasloco. Mercoledì la delegazione a Roma che ha strappato la promessa al Ministro: soppressione del trasloco in attesa di una "soluzione tecnica" futura. Giovedì mattina era previsto un altro giro dopo la sospensione di due giorni, ma a questo punto nessun fascicolo lascerà più gli uffici albesi fino a nuovo ordine. Sarà interessante leggere la motivazione con la quale il Ministro deciderà un eventuale stralcio di Alba dalla riforma giudiziaria. Anche perchè se arriverà la decisione di soppressione dell'accorpamento, si creerà un precedente valido per le decine di altri tribunali che hanno fatto resistenza ad obbedire alla riforma. Ad esempio quello di Casale Monferrato o di Acqui Terme, per citarne alcuni a pochi chilometri dal nostro capoluogo. Intanto il Comune di Asti paga un conto di 80 mila euro: 40 mila per i lavori di adeguamenti fatti a palazzo di giustizia e altrettanti per l'appalto del trasloco. Daniela Peira 7

8 IL SOLE 24 ORE GEOGRAFIA GIUDIZIARIA Cancellieri «salva» il tribunale di Alba Il ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri, ha preso l'impegno con i sindaci dei Comuni delle Langhe di sospendere il trasloco del Tribunale di Alba, che dovrebbe essere trasferito in base alla riforma delle circoscrizioni giudiziarie. Lo ha riferito l'assessore regionale piemontese al Turismo, Alberto Cirio, presente all'incontro al ministero insieme al presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota, e a una cinquantina di sindaci delle Langhe. Cancellieri ha detto alla delegazione piemontese di «essere alla ricerca di una soluzione tecnica che consenta la sopravvivenza» della sede del Tribunale di Alba. Proprio per questo ha detto che disporrà entro oggi la sospensione del trasloco del tribunale. 8

9 IL SECOLO XIX - Savona IERI AD ALBENGA L'INCONTRO PER SCONGIURARE LA CHIUSURA DELLA SEDE DISTACCATA «Tribunale, una proroga per salvarlo» Cardone, presidente degli avvocati: «La soppressione avrà effetti negativi anche a Savona» ALBENGA. «Con la chiusura della sede distaccata di Albenga, il Tribunale di Savona scoppierà ed avrà al contempo meno mezzi e la certezza di avere un sede inadeguata ed insufficiente». Così inizia l'arringa di Fabio Cardone, presidente dell'ordine degli avvocati, contro la soppressione della sede distaccata di Albenga che avverrà, salvo proroghe dell'ultimo minuto, il prossimo 13 settembre. «Albenga, per carico di lavoro, è al tredicesimo posto in graduatoria su 220 sedi distaccate presenti in tutta Italia, girano oltre trentacinquemila persone all'anno, un numero superiore rispetto alla sede centrale di Savona; lo spostamento delle attività congestionerebbe irrimediabilmente la sede principale - continua l'avvocato Fabio Cardone - Per scongiurare questo ed altri problemi, abbiamo indetto una riunione aperta ad avvocati e rappresentanti politici il cui ordine del giorno è stata la paventata chiusura della sede ingauna». Dall'incontro, a cui hanno partecipato l'onorevole Franco Vazio, Marco Melgrati e Antonino Miceli in rappresentanza della Regione Liguria, Roberto Schneck per la Provincia ed il Sindaco di Albenga Rosy Guarnieri, è emersa la necessità di continuare ad avere operativa la sede distaccata di Albenga e per questo è necessario produrre un "documento tampone" che blocchi la procedura di soppressione. «L'incontro ha prodotto risultati significativi - spiega Fabio Cardone - Richiederemo un incontro urgente con il ministro Cancellieri, tramite il presidente della Liguria Claudio Burlando, mentre l'avvocatura chiederà al nuovo presidente del tribunale una proroga e il mantenimento della sede distaccata». Le linee guida del documento che verrà prodotto al fine di indurre la revoca della chiusura della sede di Albenga, fonda su princìpi semplici e chiari. «La sede di Savona è già oggi una realtà strutturale assolutamente insufficiente per le sole vecchie competenze della sede centrale - si legge in una nota da cui nascerà il documento da consegnare al ministro - Per risolvere i problemi logistici il Comune di Savona rileva tempi non definiti e non brevi e l'impossibilità di individuare soluzioni idonee. Per quanto riguarda poi la chiusura della sede distaccata di Albenga e l'utilizzo 'solo come archivio' degli attuali locali ingauni, tale scelta è assolutamente illogica nonché gravemente punitiva dal punto di vista funzionale. Per questo chiediamo che le forze politiche si facciano carico del problema ed intervengano». In questo contesto febbrile emerge una proposta da parte del Sindaco di Albenga Rosy Guarnieri: «Perchè non cercare un'intesa con il Sindaco di Savona, Federico Berruti, affinchè insieme non troviamo una soluzione? Può sembrare una provocazione ma questa strada potrebbe salvare la sede distaccata di Albenga e garantire il proseguo delle attività consuete nel Tribunale di Savona». La dichiarazione del primo cittadino di della cittadina delle torri non si ferma qui. «Il comune di Albenga aveva già la lettera pronta per autorizzare all'uso l'attuale struttura per altri cinque anni - prosegue Rosy Guarnieri - Dobbiamo impegnarci tutti e fare sì che il 13 settembre emerga una richiesta per soprassedere. Non vorrei che, dopo il tribunale, ci portassero via anche la figura del Giudice di Pace». Stefano Franchi 9

10 ANSA Avvocati veneziani in fibrillazione "Tribunale civile a rischio paralisi" Daniele Grasso, presidente dell'ordine degli Avvocati di Venezia, annuncia lo stato d'agitazione. "No alla chiusura delle sedi distaccate" Il presidente del Consiglio dell'ordine degli avvocati di Venezia, Daniele Grasso, ha dichiarato l'entrata della categoria in stato di agitazione (''e se le nostre funeste previsioni si avvereranno, siamo pronti anche a forme di protesta più incisiva'') per denunciare i rischi che corre la sezione civile del tribunale di Venezia a causa della prossima chiusura delle sezioni distaccate. ''Il carico di lavoro che affluirà da queste alla sede centrale di Venezia - ha spiegato Grasso, motivando così le preoccupazioni degli avvocati - sarà di circa settemila fascicoli, che, andando ad aggiungersi al carico diretto della sede centrale, rallenterà i già lunghissimi tempi di soluzione dei giudizi, creando una situazione realmente a rischio di paralisi''. Il presidente degli avvocati veneziani ha illustrato la lettera, inviata a maggio al ministro Cancellieri, in cui si illustra la situazione e si richiede una convocazione per una consultazione sui problemi esposti. ''La lettera - ha detto Grasso - non ha avuto nessuna risposta, nonostante i nostri solleciti, anche perché il presidente del tribunale e il Consiglio giudiziario di Venezia si sono dichiarati contrari alle nostre proposte, favorendo un accorpamento non differito delle sezioni distaccate''. Il problema trae origine dalla legge delega 148 del 2011, che dettava i principi per realizzare gli accorpamenti nella modifica delle circoscrizioni giudiziarie. ''Il problema di Venezia - ha proseguito il presidente - è quello di avere un territorio importante, che va da Chioggia a Portogruaro, nel quale le sezioni distaccate, che hanno per di più un indice di produttività superiore alla sede centrale, costituiscono un importante presidio di giustizia sul territorio, segnale di una presenza importante del controllo dello stato in un ambito importantissimo, visto il collegamento con il mondo economico, che necessita di tale controllo. La nostra richiesta era quella di evitare la soppressione di alcune sezioni o, quanto meno, di poter usufruire di rinvii che consentissero a Venezia di rispettare le tempistiche derivanti dal completamento della realizzazione della cittadella della giustizia. Per ragioni strettamente elettorali, la politica ha invece deciso per un taglio trasversale''. Ulteriore problema, quello legato al personale delle sedi distaccate (22 dipendenti più gli ufficiali giudiziari). ''Solo due persone - conclude Grasso - hanno dato la disponibilità a venire a Rialto, mentre gli altri hanno chiesto il trasferimento a Padova, Treviso o a uffici diversi dal civile, per evitare di diventare pendolari. E ciò determinerà, riguardo alle sedi interessate, che sono quelle di Chioggia, San Donà e Dolo, visto che Portogruaro è destinata a esodare verso Pordenone, conseguenze gravissime dal punto di vista organizzativo''. 10

11 11

12 MONDOPROFESSIONISTI L'Ordine di Santa Maria Capua Vetere chiede anche la proroga di cinque anni per tutte le sedi distaccate Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere, presieduto da Alessandro Diana, con una delibera, chiede lo slittamento dell apertura del nuovo Tribunale di Napoli Nord (prevista per il 14 settembre prossimo) e torna a ribadire la contrarietà allo stesso neo Palazzo di Giustizia accorpato alle ex sezioni dell hinterland napoletano localizzato nel Castello Aragonese della città normanna. Nella stessa delibera, l ordine forense chiede al Ministero di Giustizia - tramite il presidente del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere Giancarlo de Donato - di autorizzare per cinque anni gli edifici destinati alle sedi delle sezioni distaccate di Caserta, Carinola, Marcianise e Piedimonte Matese di proprietà pubblica, per potervi celebrare i procedimenti penali e i giudizi civili fissati in quelle sedi. 12

13 IL GIORNO Tribunale, il caos regna sovrano a pochi giorni dall accorpamento Il 13 il tribunale di Rho dovrebbe confluire nella maxi sede di Busto Arsizio. Qui confluirebbero anche cause e fascicoli dei tribunali di Legnano, Gallarate e Saronno Rho, 5 settembre È caos. A pochi giorni dall entrata in vigore della Riforma della geografia giudiziaria, nelle aule e nelle cancellerie della sezione distaccata di Rho nessuno è in grado di dire cosa succederà veramente il 13 settembre. Sulla carta dovrebbero scattare gli accorpamenti e il tribunale di Rho dovrebbe essere unito al mega-tribunale di Busto Arsizio. Qui confluirebbero anche cause e fascicoli dei tribunali di Legnano, Gallarate e Saronno. Ma nei fatti non ci sono certezze. La commissione Giustizia del Senato infatti ha preparato un documento per chiedere al Guardasigilli di correggere il testo di legge, ma c è anche un ordine del giorno in Parlamento che chiede di rinviare l entrata in vigore della Riforma per salvare tribunali e sezioni distaccate. Intanto qualche giorno fa il presidente facente funzioni del Tribunale di Busto Arsizio, Adet Tony Novik, ha trasmesso ai sindaci di Rho, Gallarate, Legnano e Saronno il decreto del Ministero che fissa i prossimi adempimenti in calendario. Il testo conferma la creazione di un maxi tribunale a Busto Arsizio, ma non subito, perchè il governo ha concesso cinque anni di tempi tecnici per completare l iter burocratico a partire dal 13 settembre. In base al decreto del Ministero, il Tribunale bustocco potrà usare i locali che oggi ospitano la sezione distaccata di Legnano «per la trattazione dei procedimenti civili pendenti nelle materie in cui è richiesto l intervento in giudizio del pubblico ministero». Nel frattempo, però, il Tribunale di Busto dovrà cercare sul proprio territorio spazi adeguati e idonei per consentire il trasferimento del personale e delle cause oggi assegnate alle sezioni distaccate, compresa quella rhodense. Anche la sede di Gallarate potrà essere usata dal tribunale bustocco per lo svolgimento di una parte dell attività giudiziaria. «Si tratta di soluzioni provvisorie che comunque non ci trovano d accordo: la nostra speranza è che il ministro della Giustizia abbia un ripensamento sulla chiusura della sezione distaccata di Rho, che ha una mole di lavoro superiore a quella di alcuni tribunalini - spiega il sindaco, Pietro Romano -. L accorpamento con Busto rappresenterebbe un disagio per migliaia di cittadini e avvocati. In questo momento il Tribunale di Busto Arsizio non è in grado di assorbire tutto il lavoro delle sezioni distaccate. Attendiamo nuovi sviluppi positivi». Roberta Rampini 13

14 TORINO TODAY "La Regione si impegni per salvare il Tribunale di Pinerolo" A dirlo è il presidente della Provincia di Torino, Antonio Saitta, all'indomani della decisione del ministro Cancellieri di salvare il Tribunale di Alba. L'invito è rivolto a Cota Da oltre un anno va avanti la protesta contro la decisione di sopprimere li Tribunale di Pinerolo. Sindaci ed esponenti politici ci hanno più volte messo la faccia nel tentativo di salvare la struttura giudiziaria, ma per il momento non sono riusciti ad ottenere quanto sperato. Sembra invece esserci riuscito il Palazzo di Giustizia di Alba. "La notizia che arriva da Roma secondo cui il ministro della giustizia Cancellieri avrebbe deciso di bloccare la chiusura del tribunale di Alba non può che farci sperare in bene perché accada la stessa cosa per il tribunale di Pinerolo - dice Antonio Saitta, presidente della Provincia di Torino, saputo dell'impegno assunto dal ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri, di sospendere il trasloco della struttura cuneese -. Il presidente della Regione Cota ora non potrà che farsi carico di accompagnare dal ministro anche la delegazione dei sindaci pinerolesi, che hanno pari dignità dei loro colleghi cuneesi". Il timore di Saitta e di coloro che si sono spesi per la causa è che la Regione Piemonte, rappresentata dal presidente Cota e dall'assessore Cirio, usino due pesi e due misure per il Tribunale di Alba e quello di Pinerolo. Nonostante i cattivi pensieri, il presidente della Provincia confida "nella buona buona volontà del Governo e della Regione Piemonte". 14

15 GUIDA AL DIRITTO ANAI: Società tra avvocati, grave l'ostruzionismo di via Arenula L'Anai manifesta seria preoccupazione per l'ostruzionismo del ministero della Giustizia che ha dimostrato la chiara ed esplicita opposizione alla riforma forense, facendo decadere la delega legislativa sulle società tra avvocati". Lo riferisce in una nota Maurizio De Tilla, presidente dell'associazione Nazionale Avvocati Italiani (Anai), che spiega: "Ritorna in piedi il problema dei soci di capitale che favoriscono intromissioni di multinazionali e criminalità organizzata all'interno degli studi professionali, con violazione dei principi di indipendenza e legalità stabiliti nel testo di riforma approvato dal Parlamento". La preoccupazione aumenta - afferma De Tilla - con la constatazione che il ministero ha già manifestato la propria contrarierà ai parametri indicati dal Consiglio Nazionale Forense (Cnf), che colmano una serie di lacune del decreto approvato dal ministero che ne aveva già riconosciuto l'erroneità con le proposte di rettifica prospettate dalla Severino, dopo gli incontri con l'organismo Unitario Avvocatura italiana (Oua) e le associazioni forensi". "Se poi si considera che ritardano, senza alcuna giustificazione, i regolamenti ministeriali in materia di specializzazione, di disciplina e di assicurazione obbligatoria - conclude - si ha la conferma di un complessivo 'boicottaggio' della riforma, già claudicante sotto i profili dell'accesso e dell'estensione degli iscritti alla cassa". "A ciò si aggiunge - continua - l'ostinazione ministeriale a portare avanti la demolizione di uffici giudiziari su 1.400, con ingenti spese (più di 30 milioni di euro all'anno) e totale distruzione della giustizia di prossimità". "Va ricordato che la Cancellieri ha più volte detto che 'l'avvocatura e' una casta', liquidando il problema con la famosa frase 'vado a togliermi l'avvocatura dai piedi'". "L'avvocatura - conclude - deve reagire proclamando l'astensione e promuovendo iniziative clamorose ed incisive di protesta". 15

16 ITALIA OGGI L'Anai: esplicita opposizione contro la riforma forense Legali in agitazione Dito puntato contro il Mingiustizia Sorpresa estiva per l'avvocatura. Prima della pausa i vertici del Consiglio nazionale forense avevano incontrato i tecnici dell'ufficio legislativo del ministero della giustizia per fare il punto sull'attuazione della riforma forense (legge 247/2012) ricevendo rassicurazioni circa la rapida emanazione dei parametri sui compensi. Solo pochi giorni fa, invece, due notizie trapelate dal ministero hanno messo in agitazione l'avvocatura. La bozza con i parametri inviata dal Cnf, infatti, sarebbe stata passata al restyling (si veda ItaliaOggi del 27/8/2013) mentre non vedranno la luce le regole per Società tra avvocati in quanto la delega è scaduta a inizio agosto (si veda IO del 29/8/2013). Oltre all'immediata (nuova) richiesta di chiarimento fra il Consiglio nazionale di categoria e l'ufficio legislativo di via Arenula, ieri l'associazione nazionale avvocati italiani (Anai) si è fatta portavoce di una preoccupazione che serpeggia all'interno della categoria per quello che il presidente Maurizio de Tilla definisce «ostruzionismo ed esplicita opposizione alla riforma forense da parte del ministero della giustizia». «Ritorna in piedi», aggiunge, «il problema dei soci di capitale che favoriscono intromissioni di multinazionali e criminalità organizzata all'interno degli studi professionali, con violazione dei principi di indipendenza e legalità stabiliti nel testo di riforma approvato dal Parlamento». Ma non solo. «La preoccupazione», continua de Tilla, «aumenta con la constatazione che il ministero ha già manifestato la propria contrarierà ai parametri indicati dal Cnf che colmano una serie di lacune del decreto approvato dal ministero, che ne aveva già riconosciuto la erroneità con le proposte di rettifica prospettate dalla Severino, dopo gli incontri con l'oua e le Associazioni forensi. Se poi si considera che ritardano, senza alcuna giustificazione, i regolamenti ministeriali in materia di specializzazione, di disciplina e di assicurazione obbligatoria si ha la conferma di un complessivo boicottaggio della riforma, già claudicante sotto i profili dell'accesso e della estensione degli iscritti alla Cassa». Nel suo comunicato, l'anai non fa mistero dei difficili rapporti con il nuovo Guardasigilli. Ricorda de Tilla che «la Cancellieri ha più volte detto che l'avvocatura è una casta, liquidando il problema con la famosa frase «vado a togliermi l'avvocatura dai piedi'». E per questo motivo invita la categoria a reagire proclamando l'astensione e promuovendo iniziative clamorose e incisive di protesta. Ignazio Marino 16

ANSA. Giustizia: Oua a Letta, ottimistiche previsioni su civile

ANSA. Giustizia: Oua a Letta, ottimistiche previsioni su civile ANSA Giustizia: Oua a Letta, ottimistiche previsioni su civile (ANSA) - ROMA, 30 SET - "Con il premier Letta siamo d' accordo su una cosa importante: il Paese ha bisogno di interventi sulla giustizia a

Dettagli

RASSEGNA STAMPA PRIMO SEMESTRE 2014

RASSEGNA STAMPA PRIMO SEMESTRE 2014 RASSEGNA STAMPA PRIMO SEMESTRE 2014 4 FEBBRAIO 2014 PAGINA 21 Rassegna Stampa Primo semestre 2014 Pagina 83 4 FEBBRAIO 2014 PAGINA 21 Rassegna Stampa Primo semestre 2014 Pagina 84 4 FEBBRAIO 2014 PAGINA

Dettagli

IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA

IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DECRETO 10 novembre 2014 Individuazione delle sedi degli uffici del giudice di pace mantenuti ai sensi dell'articolo 3 del decreto legislativo 7 settembre 2012, n. 156. (14A09312)

Dettagli

STUDIO LEGALE TRIBUTARIO LEO

STUDIO LEGALE TRIBUTARIO LEO STUDIO LEGALE TRIBUTARIO LEO P.zza L. Ariosto, n. 30-73100 LECCE Tel./fax: 0832 455433 www.studiotributarioleo.it e-mail: info@studiotributarioleo.it OPINIONI CONTRASTANTI: IL VALORE DELL AZIENDA RISPETTO

Dettagli

Commissione di Garanzia dell Attuazione della Legge sullo Sciopero nei Servizi Pubblici Essenziali SETTORE AVVOCATI

Commissione di Garanzia dell Attuazione della Legge sullo Sciopero nei Servizi Pubblici Essenziali SETTORE AVVOCATI Commissione di Garanzia dell Attuazione della Legge sullo Sciopero nei Servizi Pubblici Essenziali SETTORE AVVOCATI 29 Commissione di Garanzia dell Attuazione della Legge sullo Sciopero nei Servizi Pubblici

Dettagli

ORDINE DEGLI AVVOCATI

ORDINE DEGLI AVVOCATI TRIBUNALE DI MONZA CAMERA PENALE ORDINE DEGLI AVVOCATI DI MONZA DI MONZA Aggiornamento del prontuario per la liquidazione degli onorari ai difensori dei cittadini non abbienti ammessi al patrocinio a spese

Dettagli

La circolare per i clienti 06 agosto 2012

La circolare per i clienti 06 agosto 2012 La circolare per i clienti 06 agosto 2012 Anteprima I dati delle dichiarazioni dei redditi vanno on-line pag. 2 Annotazione cumulativa anche per registrare incassi e pagamenti pag. 2 Società in perdita:

Dettagli

DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI

DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI OGGETTO: Circolare 19.2014 Seregno, 12 novembre 2014 DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI Il Consiglio dei Ministri ha approvato il 30 Ottobre 2014 in via definitiva il Decreto Legislativo contenente disposizioni

Dettagli

COMUNE DI BARANO D'ISCHIA PROVINCIA DI NAPOLI

COMUNE DI BARANO D'ISCHIA PROVINCIA DI NAPOLI ORIGINALE Protocollo n. 2346 del 22/03/2012 COMUNE DI BARANO D'ISCHIA PROVINCIA DI NAPOLI Data Delibera: 20/03/2012 N Delibera: 5 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Oggetto: DISTRIBUZIONE

Dettagli

ANSA Referendum, disco verde Cassazione su taglio tribunali

ANSA Referendum, disco verde Cassazione su taglio tribunali ANSA Referendum, disco verde Cassazione su taglio tribunali Disco verde dalla Cassazione per il referendum chiesto dalle Regioni è la prima volta nella storia repubblicana che sollecitano il ricorso alle

Dettagli

CITTÀ DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoli) VERBALE REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE. Seduta del29.04.2014 N.

CITTÀ DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoli) VERBALE REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE. Seduta del29.04.2014 N. CITTÀ DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoli) VERBALE REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE. Seduta del29.04.2014 N.38 OGGETTO: Ordine del giorno "Giudice di Pace" L'anno duemilaquattordici,

Dettagli

RUBRICA ATTUALITÀ n. 2 Settembre 2009

RUBRICA ATTUALITÀ n. 2 Settembre 2009 www.excursus.org Direttore responsabile: Luigi Grisolia RUBRICA ATTUALITÀ n. 2 Settembre 2009 L irragionevole durata dei processi nel nostro Paese di Luigi Grisolia Un interessante documentario dell Anm

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014

CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014 CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Circolare n. 2 2014 dell Ufficio

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e

Direzione Centrale Entrate. Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Roma, 24/11/2010 Circolare n. 148 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici

Dettagli

STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI. FOCUS 3 aprile 2016 IN BREVE

STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI. FOCUS 3 aprile 2016 IN BREVE STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI FOCUS 3 aprile IN BREVE Prorogata a settembre la comunicazione black list 2015 Il nuovo modello Iva TR da utilizzare a decorrere dal prossimo mese di aprile Nuovi

Dettagli

1. PREMESSA... 2 2. PANORAMICA SUGLI ARTICOLI DEL C.C... 2 3. IL CONTO CORRENTE CONDOMINIALE... 3 4. IL RENDICONTO CONDOMINIALE...

1. PREMESSA... 2 2. PANORAMICA SUGLI ARTICOLI DEL C.C... 2 3. IL CONTO CORRENTE CONDOMINIALE... 3 4. IL RENDICONTO CONDOMINIALE... 1. PREMESSA... 2 2. PANORAMICA SUGLI ARTICOLI DEL C.C... 2 3. IL CONTO CORRENTE CONDOMINIALE... 3 4. IL RENDICONTO CONDOMINIALE... 3 Il Registro di contabilità... 4 Il Riepilogo Finanziario... 4 La nota

Dettagli

Notizie dal Consiglio

Notizie dal Consiglio Notizie dal Consiglio NUMERO 11/2013 23 DICEMBRE 2013 z DALLE ISTITUZIONI 1. Dal nostro Consiglio - Auguri Natale - Nomina Presidente Fondazione dell Avvocatura torinese - Riorganizzazione Cancellerie

Dettagli

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile Carlin Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI e REVISORI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 per informazioni su questa circolare: evacarlin@studiocla.it Circolare

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia

BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia Anno CXXXIV - Numero 18 Roma, 30 settembre 2013 Pubblicato il 30 settembre 2013 BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia PUBBLICAZIONE QUINDICINALE SOMMARIO PARTE PRIMA DISPOSIZIONI GENERALI

Dettagli

PROFESSIONI: CUP NAPOLI, NO ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA

PROFESSIONI: CUP NAPOLI, NO ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA PROFESSIONI: CUP NAPOLI, NO ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA = 'RISCHIA DI GRAVARE SOPRATTUTTO SUGLI ISCRITTI PIU' GIOVANI' Napoli, 8 lug. - (Adnkronos/Labitalia) - "L'obbligatorieta' dell'assicurazione per

Dettagli

Circolare n. 15 del 1 ottobre 2015

Circolare n. 15 del 1 ottobre 2015 Circolare n. 15 del 1 ottobre 2015 Novità in materia di fatturazione elettronica, trasmissione telematica delle fatture, dei corrispettivi e dei relativi dati Indice 1. Premessa 2. Fatturazione elettronica

Dettagli

Rassegna web Convegno Salerno 18 giugno

Rassegna web Convegno Salerno 18 giugno Rassegna web Convegno Salerno 18 giugno http://www.freelancenews.it/index.php?option=com_content&view=article&id=299:chiu sura-tar-salerno-de-luca-cirielli-commenti&catid=8&itemid=109 Il sindaco di Salerno

Dettagli

Novità in materia di Intrastat, Comunicazioni Black List, Manovra Estiva 2010. Accenni Teorici Casi Pratici. 20 settembre 2010

Novità in materia di Intrastat, Comunicazioni Black List, Manovra Estiva 2010. Accenni Teorici Casi Pratici. 20 settembre 2010 Novità in materia di Intrastat, Comunicazioni Black List, Manovra Estiva 2010 Accenni Teorici Casi Pratici 20 settembre 2010 AGENDA 1. Elenchi Intrastat 2. Elenchi Intrastat: casi pratici 3. Comunicazioni

Dettagli

Tel. 035.4376262 - Fax 035.62.22.226 E-mail:info@alservizi.it Reg.Imprese di Bergamo n. REA 362371 A cura di Antonella Gemelli e Sandro Cerato

Tel. 035.4376262 - Fax 035.62.22.226 E-mail:info@alservizi.it Reg.Imprese di Bergamo n. REA 362371 A cura di Antonella Gemelli e Sandro Cerato N. 8 Gennaio 14.01.2010 A.L Servizi s.r.l. Via Bergamo n. 25 24035 Curno (Bg) P.Iva e C.F. 03252150168 Tel. 035.4376262 - Fax 035.62.22.226 E-mail:info@alservizi.it Reg.Imprese di Bergamo n. REA 362371

Dettagli

PARERE IN MERITO AL CONDONO TARSU DEL COMUNE DI LECCE

PARERE IN MERITO AL CONDONO TARSU DEL COMUNE DI LECCE PARERE IN MERITO AL CONDONO TARSU DEL COMUNE DI LECCE A) PREMESSA Il Consiglio Comunale di Lecce con la deliberazione n. 56 del 01 agosto 2012 ha approvato il regolamento per la definizione agevolata della

Dettagli

Gli studi di settore dopo le modifiche della manovra Monti

Gli studi di settore dopo le modifiche della manovra Monti Gli studi di settore dopo le modifiche della manovra Monti Pagina 1 di 8 Numero : -------------2012 Gruppo : STUDI DI SETTORE Oggetto : GLI STUDI DI SETTORE DOPO LA MANOVRA MONTI Norme e prassi : ART.

Dettagli

Da lunedì la conciliazione obbligatoria Avvocati in sciopero: "Incostituzionale"

Da lunedì la conciliazione obbligatoria Avvocati in sciopero: Incostituzionale Da lunedì la conciliazione obbligatoria Avvocati in sciopero: "Incostituzionale" Per molte cause civili bisognerà tentare la strada della mediazione davanti a uno degli organismi abilitati. Solo se non

Dettagli

Qualche dato sulla magistratura onoraria

Qualche dato sulla magistratura onoraria Lo stato dell arte Da un punto di vista definitorio i giudici onorari sono soggetti abilitati alla giurisdizione non appartenenti all ordine dei giudici professionali. La loro esistenza nel nostro ordinamento

Dettagli

Circolare per i Clienti dello studio

Circolare per i Clienti dello studio Circolare per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Lettere redditometro per il periodo di imposta 2009: ai nastri di partenza Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che è

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 1020/DB1120 del 24.11.2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 1020/DB1120 del 24.11.2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 1020/DB1120 del 24.11.2014 Oggetto: PSR 2007-2013 - Misura 114 del PSR 2007-2013: Utilizzo dei servizi di consulenza in agricoltura: periodo di transizione 2014-2015 Presa

Dettagli

S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A

S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A X I I I L E G I S L A T U R A N. 2595 D I S E G N O D I L E G G E d iniziativa dei senatori PEDRIZZI, BATTAGLIA, VALENTINO, BUCCIERO e CARUSO Antonino COMUNICATO ALLA

Dettagli

CESEDA studio associato. Circolare numero 2 del 17 gennaio 2014 IN BREVE

CESEDA studio associato. Circolare numero 2 del 17 gennaio 2014 IN BREVE CESEDA studio associato Circolare numero 2 del 17 gennaio 2014 IN BREVE Compensazione del credito IVA dal 16 gennaio 2014 Nuovi limiti alle compensazioni d imposta (imposte sui redditi, IRAP, ritenute

Dettagli

Separazioni e divorzi assistiti: procedura gratuita, amministrativa e avvocati custodi degli originali. Ecco le ultime novità dal Ministero

Separazioni e divorzi assistiti: procedura gratuita, amministrativa e avvocati custodi degli originali. Ecco le ultime novità dal Ministero Separazioni e divorzi assistiti: procedura gratuita, amministrativa e avvocati custodi degli originali. Ecco le ultime novità dal Ministero Istituiti i registri di comodo. In allegato la circolare di via

Dettagli

COME ACCEDERE AI FINANZIAMENTI PER LA FORMAZIONE CONTINUA. Fondimpresa un opportunità anche per le PMI

COME ACCEDERE AI FINANZIAMENTI PER LA FORMAZIONE CONTINUA. Fondimpresa un opportunità anche per le PMI COME ACCEDERE AI FINANZIAMENTI PER LA FORMAZIONE CONTINUA Fondimpresa un opportunità anche per le PMI I Fondi Interprofessionali I Fondi Interprofessionali sono organismi promossi dalle organizzazioni

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI TRIBUNALE ORDINARIO DI FIRENZE

CARTA DEI SERVIZI TRIBUNALE ORDINARIO DI FIRENZE CARTA DEI SERVIZI TRIBUNALE ORDINARIO DI FIRENZE LA CARTA DEI SERVIZI DEL TRIBUNALE DI FIRENZE Sommario PRESENTAZIONE DELLA CARTA... 4 INTRODUZIONE ALLA CARTA DEI SERVIZI... 5 IL PROGETTO REGIONALE E LA

Dettagli

STUDIO CATELLANI COMMERCIALISTI -REVISORI CONTABILI

STUDIO CATELLANI COMMERCIALISTI -REVISORI CONTABILI Circolare 13/2013 Spett.li clienti in indirizzo Reggio Emilia, li 08/010/2013 Oggetto: Elenchi clienti e fornitori riferiti al 2012 - Spesometro L. 30.7.2010, n. 122, ha, come noto, introdotto l'obbligo

Dettagli

Agenzie di stampa sulle dichiarazioni del guardasigilli Andrea Orlando a conferenza stampa su PCT

Agenzie di stampa sulle dichiarazioni del guardasigilli Andrea Orlando a conferenza stampa su PCT venerdì 1 agosto 2014 Agenzie di stampa sulle dichiarazioni del guardasigilli Andrea Orlando a conferenza stampa su PCT Giustizia: Orlando, con processo telematico taglio drastico tempi = (AGI) - Roma,

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Martedì, 24.02.2015. Il Sole 24 Ore. Il Secolo XIX - Ed. Levante. 1 Split payment, rimborsi semplificati

RASSEGNA STAMPA. Martedì, 24.02.2015. Il Sole 24 Ore. Il Secolo XIX - Ed. Levante. 1 Split payment, rimborsi semplificati RASSEGNA STAMPA Martedì, 24.02.2015 Il Sole 24 Ore 1 Split payment, rimborsi semplificati 2 Precompilata, deleghe dettagliate 3 Statali, pronte le tabelle per la mobilità Il Secolo XIX - Ed. Levante 1

Dettagli

Zone Franche Urbane: 1 Rapporto del MiSE

Zone Franche Urbane: 1 Rapporto del MiSE Zone Franche Urbane: 1 Rapporto del MiSE Novembre 2014 Panoramica generale Il MiSE ha pubblicato il primo rapporto relativo alle agevolazioni fiscali e contributive destinate alle micro e piccole imprese

Dettagli

Sezione I. Disposizioni generali IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Sezione I. Disposizioni generali IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DECRETO LEGISLATIVO 19 febbraio 2014, n. 14 Disposizioni integrative, correttive e di coordinamento delle disposizioni di cui ai decreti legislativi 7 settembre 2012, n. 155, e 7 settembre 2012, n. 156,

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Mercoledì 1 aprile 2015. Il Sole 24 Ore. Il Secolo XIX 1 Esenzioni ticket, le autocertificazioni sono valide fino al 31 marzo 2016

RASSEGNA STAMPA. Mercoledì 1 aprile 2015. Il Sole 24 Ore. Il Secolo XIX 1 Esenzioni ticket, le autocertificazioni sono valide fino al 31 marzo 2016 RASSEGNA STAMPA Mercoledì 1 aprile 2015 Il Sole 24 Ore 1 La Pa fuori dallo spesometro 2 E-fattura, guardia alta sulle ricevute 3 Possibili risparmi fino a 1,5 miliardi Il Secolo XIX 1 Esenzioni ticket,

Dettagli

BREVE GUIDA E TABELLA CONTRIBUTO UNIFICATO AGGIORNATA AL 25/06/2014

BREVE GUIDA E TABELLA CONTRIBUTO UNIFICATO AGGIORNATA AL 25/06/2014 BREVE GUIDA E TABELLA CONTRIBUTO UNIFICATO AGGIORNATA AL 25/06/2014 Gli importi per il calcolo del contributo unificato (di cui al Testo Unico sulle spese di giustizia - D.P.R 30 maggio 2002, n. 115) sono

Dettagli

OGGETTO: NOVITA DEL MESE DI NOVEMBRE 2013. Principali scadenze mese di novembre 2013

OGGETTO: NOVITA DEL MESE DI NOVEMBRE 2013. Principali scadenze mese di novembre 2013 > Circ. n. 9-M/2013 PC/pf Del 04 2013 OGGETTO: NOVITA DEL MESE DI NOVEMBRE 2013 Spett.le Ditta/Società In evidenza SOMMARIO Principali scadenze mese di 2013 Modello di comunicazione polivalente delle operazioni

Dettagli

sono entrati in vigore il 23 agosto 2012. Legge 31 dicembre 2012, n. 247, Nuova disciplina dell'ordinamento della professione forense

sono entrati in vigore il 23 agosto 2012. Legge 31 dicembre 2012, n. 247, Nuova disciplina dell'ordinamento della professione forense Egregio Collega, il tuo quesito, in buona sostanza, è il seguente: In base alla normativa vigente, sono ripetibili dal soccombente le spese generali e/o forfettarie non liquidate dal Giudice nella sentenza?

Dettagli

Le nuove regole, come si dirà nel proseguo, si applicheranno a partire dai redditi prodotti nell esercizio 2009. Nuovo e vecchio testo a confronto

Le nuove regole, come si dirà nel proseguo, si applicheranno a partire dai redditi prodotti nell esercizio 2009. Nuovo e vecchio testo a confronto Gianluca Galatà e Pierluigi Rosano IL VECCHIO ED IL NUOVO REDDITOMETRO UN CONFRONTO Con il Decreto Legge 31 maggio 2010 numero 78, (di seguito D.L. 78/2010 ), convertito dalla Legge 30 Luglio 2010 numero

Dettagli

Adempimenti Fiscali e Normativi 2015

Adempimenti Fiscali e Normativi 2015 Adempimenti Fiscali e Normativi 2015 Il Decreto Legislativo n 175 del 21 Novembre 2014, detto anche Decreto Semplificazioni, pubblicato in Gazzetta Ufficiale e in vigore dal 13 Dicembre 2014, prevede una

Dettagli

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI Varese, 17 Dicembre 2014 DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI Il Decreto Legislativo 21 novembre 2014 nr. 175, cosiddetto Semplificazione fiscale e dichiarazione dei

Dettagli

ULTIME NOVITÀ FISCALI

ULTIME NOVITÀ FISCALI STUDIO BAROZZI Ragionieri Commercialisti Bruno Barozzi Revere(MN) Ragioniere Commercialista Piazza Grazioli, 16 Consulente tecnico del Giudice Tel. 0386/46062 Revisore Contabile Fax: 0386/846095 info@studiobarozzi.it

Dettagli

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Alcuni quesiti per chiarire dubbi interpretativi sulla formazione dei lavoratori prevista dal Testo Unico: cosa significa collaborare con gli

Dettagli

Campagna iscrizioni 2013 PERCHE ISCRIVERMI ALL ANAAO ASSOMED

Campagna iscrizioni 2013 PERCHE ISCRIVERMI ALL ANAAO ASSOMED Campagna iscrizioni 2013 PERCHE ISCRIVERMI ALL ANAAO ASSOMED Anche per il 2013 l Anaao Assomed offre, al solo costo dell iscrizione, la POLIZZA DI TUTELA LEGALE l ASSISTENZA LEGALE e molti ALTRI SERVIZI.

Dettagli

NEWSLETTER N. 1 DEL 14 GENNAIO 2013

NEWSLETTER N. 1 DEL 14 GENNAIO 2013 NEWSLETTER N. 1 DEL 14 GENNAIO 2013 Ai Sig.ri Clienti Loro Sedi 1. BREVI DELLA SETTIMANA Ben ritrovati! Vediamo insieme le principali novità fiscali di questa settimana. Sono stati pubblicati nei Supplementi

Dettagli

Le regole per lo sciopero degli avvocati

Le regole per lo sciopero degli avvocati Le regole per lo sciopero degli avvocati Approvato il Codice di autoregolamentazione delle astensioni dalle udienze degli avvocati. Di seguito, la delibera della Commissione di garanzia e il Codice in

Dettagli

Milano 22 dicembre 2014 NEWS FISCALI

Milano 22 dicembre 2014 NEWS FISCALI Milano 22 dicembre 2014 NEWS FISCALI Con l entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 175, c.d. Decreto semplificazioni fiscali, dal prossimo 13 dicembre andranno a regime molte modifiche alla fiscalità,

Dettagli

Circolare N. 164 del 12 Dicembre 2014

Circolare N. 164 del 12 Dicembre 2014 Circolare N. 164 del 12 Dicembre 2014 Operatori che intrattengono rapporti con l estero - semplificazioni IVA in vista Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che il DLgs. di semplificazione

Dettagli

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee. (Atti per i quali la pubblicazione è una condizione di applicabilità)

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee. (Atti per i quali la pubblicazione è una condizione di applicabilità) L 83/1 I (Atti per i quali la pubblicazione è una condizione di applicabilità) REGOLAMENTO (CE) N. 659/1999 DEL CONSIGLIO del 22 marzo 1999 recante modalità di applicazione dell articolo 93 del trattato

Dettagli

Legge 07.05.1981, n. 180 (Gazzetta Ufficiale 8 maggio 1981, n. 125)

Legge 07.05.1981, n. 180 (Gazzetta Ufficiale 8 maggio 1981, n. 125) Legge 07.05.1981, n. 180 (Gazzetta Ufficiale 8 maggio 1981, n. 125) Modifiche all'ordinamento giudiziario militare di pace. A cura dell avvocato Nicola Cioffi di Napoli. (Si declina ogni responsabilità

Dettagli

Dott. Rag. MORATELLI Pietro

Dott. Rag. MORATELLI Pietro Spett.li clienti Loro sedi Bolzano, 17/10/2013 OGGETTO: Invio Spesometro 2012 A pag. 6 Comunicazioni Importanti per i Clienti della Società INFOSERVICE DATI SRL L art. 21 del D.L. n. 78/2010 (poi modificato

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PROFESSIONALE DI CONSULENZA ED ASSISTENZA IN MATERIA FISCALE E TRIBUTARIA

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PROFESSIONALE DI CONSULENZA ED ASSISTENZA IN MATERIA FISCALE E TRIBUTARIA AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PROFESSIONALE DI CONSULENZA ED ASSISTENZA IN MATERIA FISCALE E TRIBUTARIA In esecuzione alla determinazione n. 24 del 21/12/2015, la società FARMACIA

Dettagli

Commento delle nuove disposizioni:

Commento delle nuove disposizioni: CHIARIMENTI IN MERITO VARIAZIONE ARTICOLI (Art.11 e nuovo art. 1130-bis) RENDICONTO - BILANCIO Art. 11. 1. Dopo l'articolo 1130 del codice civile è inserito il seguente: «Art. 1130-bis. -- (Rendiconto

Dettagli

Come funzionano gli eventi live

Come funzionano gli eventi live Come funzionano gli eventi live 1) Se ti sei prenotato ad un evento live riceverai entro le ore 24,00 del giorno prima i materiali (slides ed eventuali tools) del corso. 2) Negli eventi interattivi con

Dettagli

Decreto Legislativo n. 175 Semplificazioni fiscali le principali novità

Decreto Legislativo n. 175 Semplificazioni fiscali le principali novità Ai Gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 10 del 17 Dicembre 2014 Decreto Legislativo n. 175 Semplificazioni fiscali le principali novità Abbiamo fatto il possibile per semplificare i termini e i concetti,

Dettagli

Contributi alle imprese - Termine di presentazione della domanda on line per fruire degli incentivi Inail per la sicurezza sul lavoro.

Contributi alle imprese - Termine di presentazione della domanda on line per fruire degli incentivi Inail per la sicurezza sul lavoro. Sperando di farle cosa gradita, Le inviamo lo scadenzario di marzo 2012. Cordialmente. Lo Studio ADEMPIMENTI MESE DI MARZO 2012 Giovedì 1 marzo DOCUMENTI FISCALI Archiviazione informatica - Termine di

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 14 aprile 2011

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 14 aprile 2011 CIRCOLARE N. 15/E Roma, 14 aprile 2011 Direzione Centrale Normativa Oggetto: Articolo 42, decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito con modificazioni dalla legge 30 luglio 2010, n. 122 Reti di imprese

Dettagli

La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti

La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti N. 13 26.03.2012 Presentazione istanza rimborso o compensazione infrannuale Entro fine aprile 2012 si dovrà presentare

Dettagli

Paesi black-list: la comunicazione periodica

Paesi black-list: la comunicazione periodica Paesi black-list: la comunicazione periodica Oltre ad indicare nel Modello UNICO i costi relativi ad operazioni intraprese con paesi Black list l art. 1 D. MEF 30 marzo 2010 ha previsto un nuovo obbligo

Dettagli

Accertamenti e Controlli 2011

Accertamenti e Controlli 2011 Accertamenti e Controlli 2011 Manovra estiva 2010 D.L. n. 78/2010 Manovre estive 2011 D.L. n. 70/2011 D.L. n. 98/2011 D.L. n. 138/2011 28 SETTEMBRE 2011 Avv. Giampaolo Foresi ACCERTAMENTO SINTETICO (Art.

Dettagli

I compensi dell avvocato

I compensi dell avvocato I compensi dell avvocato Introduzione La disciplina dei compensi dell avvocato per l attività professionale resa in favore del cliente è dettata dall art. 13 L. 31/12/2012 n. 247, «Nuova disciplina dell

Dettagli

CIRCOLARE N. 1. Roma, 15 gennaio 2010

CIRCOLARE N. 1. Roma, 15 gennaio 2010 CIRCOLARE N. 1 Direzione Centrale Normativa Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 15 gennaio 2010 OGGETTO: Controllo preventivo delle compensazioni dei crediti relativi all imposta sul valore

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE RECANTE DELEGA AL GOVERNO PER LA RIFORMA ORGANICA DELLA MAGISTRATURA ONORARIA E ALTRE DISPOSIZIONI SUI GIUDICI DI PACE.

DISEGNO DI LEGGE RECANTE DELEGA AL GOVERNO PER LA RIFORMA ORGANICA DELLA MAGISTRATURA ONORARIA E ALTRE DISPOSIZIONI SUI GIUDICI DI PACE. DISEGNO DI LEGGE RECANTE DELEGA AL GOVERNO PER LA RIFORMA ORGANICA DELLA MAGISTRATURA ONORARIA E ALTRE DISPOSIZIONI SUI GIUDICI DI PACE. Art. 1 - (Contenuto della delega) prevedere un unica figura di giudice

Dettagli

SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA

SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA Roma, 14 gen. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - I medici di famiglia della Fimmg pronti a dare battaglia contro gli effetti della manovra 'salva-italià

Dettagli

> MISURE PARTE V CONTRO L EVASIONE 1. LA COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI IVA (SPESOMETRO) 2. GLI INTERVENTI IN MATERIA DI STUDI DI SETTORE

> MISURE PARTE V CONTRO L EVASIONE 1. LA COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI IVA (SPESOMETRO) 2. GLI INTERVENTI IN MATERIA DI STUDI DI SETTORE PARTE V > MISURE CONTRO L EVASIONE 1. LA COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI IVA (SPESOMETRO) Cosa comunicare Quando e come trasmettere i dati 2. GLI INTERVENTI IN MATERIA DI STUDI DI SETTORE La pubblicazione

Dettagli

Quotidiano d'informazione giuridica - n.1869 del 26.08.2007 - Direttore Alessandro Buralli - Note legali - Pubblicità - Aiuto

Quotidiano d'informazione giuridica - n.1869 del 26.08.2007 - Direttore Alessandro Buralli - Note legali - Pubblicità - Aiuto Pagina 1 di 7 Quotidiano d'informazione giuridica - n.1869 del 26.08.2007 - Direttore Alessandro Buralli - Note legali - Pubblicità - Aiuto Testo unico in materia di spese di giustizia D.P.R., testo coordinato,

Dettagli

Le misure per i controlli e per le definizioni delle controversie fiscali. Ravvedimento

Le misure per i controlli e per le definizioni delle controversie fiscali. Ravvedimento Milano, 20 febbraio 2009 Le misure per i controlli e per le definizioni delle controversie fiscali Ravvedimento Utilizzo indebito dei crediti tributari e le modalità di accesso alle agevolazioni ACCERTAMENTO

Dettagli

ADEMPIMENTI DI INIZIO ANNO

ADEMPIMENTI DI INIZIO ANNO Dott. Mario Conte Ragioniere Commercialista Dott. Dario Cervi Ragioniere Commercialista Dott. Giovanni Orso Rag. Pierluigi Martin Consulente aziendale Dott.ssa Arianna Bazzacco Dott. Oscar Sartor Dott.ssa

Dettagli

Nome e Cognome... Indirizzo abitazione... Telefono abitazione... Telefono cellulare... Indirizzo studio... Telefono studio...

Nome e Cognome... Indirizzo abitazione... Telefono abitazione... Telefono cellulare... Indirizzo studio... Telefono studio... dati personali Nome e Cognome.................................................... Indirizzo abitazione................................................... Telefono abitazione...................................................

Dettagli

Abstract: GIUSTIZIA:: PROTOCOLLO D INTESA TRA MINISTERO E ABI SUL PROCESSO CIVILE TELEMATICO

Abstract: GIUSTIZIA:: PROTOCOLLO D INTESA TRA MINISTERO E ABI SUL PROCESSO CIVILE TELEMATICO Abstract: GIUSTIZIA:: PROTOCOLLO D INTESA TRA MINISTERO E ABI SUL PROCESSO CIVILE TELEMATICO La firma domani a Roma tra il Guardasigilli, Clemente Mastella, e il presidente dell ABI, Corrado Faissola Un

Dettagli

STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI FOCUS 1 AGOSTO 2014 IN BREVE Proroga invio modello 770 e ravvedimento operoso del versamento delle ritenute Differimento al 20 agosto dei versamenti e degli adempimenti

Dettagli

IL PROCESSO PENALE TELEMATICO. esperienza italiana e americana a confronto

IL PROCESSO PENALE TELEMATICO. esperienza italiana e americana a confronto IL PROCESSO PENALE TELEMATICO esperienza italiana e americana a confronto Negli USA la informatizzazione del processo - cd. sistema di e-filling - è già in atto da circa 12 anni, sia nel settore penale,

Dettagli

Regolamento sull Albo online

Regolamento sull Albo online Regolamento sull Albo online Art. 1 - Oggetto e definizioni 1. Il presente regolamento disciplina le regole tecniche, i criteri e le informazioni obbligatorie relative all'albo online dell Azienda Ulss

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA VISTO l articolo 87, comma quinto, della Costituzione; VISTO l articolo 17, comma 4-bis, della legge 23 agosto 1988, n. 400; VISTO l'articolo 1 del decreto-legge 16 dicembre

Dettagli

Circolare Informativa n 18/2014 RATEAZIONE DEI DEBITI CONTRIBUTIVI IN FASE AMMINISTRATIVA

Circolare Informativa n 18/2014 RATEAZIONE DEI DEBITI CONTRIBUTIVI IN FASE AMMINISTRATIVA Circolare Informativa n 18/2014 RATEAZIONE DEI DEBITI CONTRIBUTIVI IN FASE AMMINISTRATIVA Pagina 1 di 9 INDICE Premessa pag.3 1) Quadro normativo di riferimento pag.3 2) Pagamento in forma rateale dei

Dettagli

RENDICONTO CONSUNTIVO 2015 BILANCIO PREVENTIVO 2016. Relazioni del Tesoriere Relazione del Revisore in allegato

RENDICONTO CONSUNTIVO 2015 BILANCIO PREVENTIVO 2016. Relazioni del Tesoriere Relazione del Revisore in allegato RENDICONTO CONSUNTIVO 2015 BILANCIO PREVENTIVO 2016 Relazioni del Tesoriere Relazione del Revisore in allegato INDICE Rendiconto Consuntivo 2015 pag. 3 Relazione del Tesoriere sul Rendiconto pag. 3 Bilancio

Dettagli

La Circolare Tributaria n.2 del 14 gennaio 2013. La riproduzione con qualsiasi metodo è vietata

La Circolare Tributaria n.2 del 14 gennaio 2013. La riproduzione con qualsiasi metodo è vietata Il Punto sull Iva Crediti Iva in compensazione: una risorsa finanziaria da gestire con cautela a cura di Fabio Garrini Non è certo raro di questi tempi negli studi professionali il fatto di imbattersi

Dettagli

SENTENZA N. 360 ANNO 2005

SENTENZA N. 360 ANNO 2005 Consulta OnLine SENTENZA N. 360 ANNO 2005 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE COSTITUZIONALE composta dai signori: - Piero Alberto CAPOTOSTI Presidente - Fernanda CONTRI Giudice -

Dettagli

Convocazione dell Assemblea nelle S.p.A. non quotate della Dott.ssa Roberta De Pirro

Convocazione dell Assemblea nelle S.p.A. non quotate della Dott.ssa Roberta De Pirro Convocazione dell Assemblea nelle S.p.A. non quotate della Dott.ssa Roberta De Pirro L ADEMPIMENTO Il Consiglio Nazionale del Notariato, nello Studio n. 15-2013/I ha illustrato le modalità di pubblicazione

Dettagli

Regolamento di organizzazione del Ministero della Giustizia. Report dei contributi e delle osservazioni in merito allo schema di DPCM CROAS Piemonte

Regolamento di organizzazione del Ministero della Giustizia. Report dei contributi e delle osservazioni in merito allo schema di DPCM CROAS Piemonte Consiglio Regionale del Piemonte Regolamento di organizzazione del Ministero della Giustizia Report dei contributi e delle osservazioni in merito allo schema di DPCM CROAS Piemonte Il documento è frutto

Dettagli

a cura di Irene Testa (Associazione Radicale Detenuto Ignoto )

a cura di Irene Testa (Associazione Radicale Detenuto Ignoto ) I Numeri della Giustizia a cura di Irene Testa (Associazione Radicale Detenuto Ignoto ) Fonti: Le analisi di Confindustria, Confartigianato, Banca d Italia e Banca Mondiale Vediamolo nei numeri, questo

Dettagli

speciale CGIA NEWS report n 109 18 febbraio 2011

speciale CGIA NEWS report n 109 18 febbraio 2011 CGIA NEWS report n 109 18 febbraio 2011 APPROVATO IL MILLEPROROGHE AL SENATO speciale Disco verde dal Senato al decreto milleproroghe, che passa ora alla Camera per il via libera definitivo. Il termine

Dettagli

prot. n. 11.521 UFFICIO STUDI TRIBUTARI Oggetto Decreto legislativo recante disposizioni sulle semplificazioni fiscali-

prot. n. 11.521 UFFICIO STUDI TRIBUTARI Oggetto Decreto legislativo recante disposizioni sulle semplificazioni fiscali- Roma 2 dicembre 2014 prot. n. 11.521 UFFICIO STUDI TRIBUTARI CIRCOLARE N. 8 Oggetto Decreto legislativo recante disposizioni sulle semplificazioni fiscali- E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale

Dettagli

Documento. n. 31. Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali

Documento. n. 31. Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali Documento n. 31 Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali Luglio 2014 OBBLIGATORIETÀ DEL DEPOSITO TELEMATICO DEGLI ATTI PROCESSUALI OBBLIGATORIETÀ DEL DEPOSITO TELEMATICO DEGLI ATTI

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE E CONTABILITÀ

REGOLAMENTO DI GESTIONE E CONTABILITÀ Istituto nazionale di statistica REGOLAMENTO DI GESTIONE E CONTABILITÀ Approvato con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 novembre 2002, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 95 del 24

Dettagli

CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2012

CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2012 CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2012 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI Di seguito evidenziamo i principali adempimenti del mese di aprile. Versamenti Iva mensili Scade Il 16 aprile il termine di versamento

Dettagli

OGGETTO: RICORSO AVVERSO AVVISO DI LIQUIDAZIONE IMPOSTA EMESSO. DALL'AGENZIA ENTRATE NAPOLI. IL del NOTIFICATO

OGGETTO: RICORSO AVVERSO AVVISO DI LIQUIDAZIONE IMPOSTA EMESSO. DALL'AGENZIA ENTRATE NAPOLI. IL del NOTIFICATO ALLA COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE DI NAPOLI ALL'AGENZIA DELLE ENTRATE UFFICIO DI NAPOLI. OGGETTO: RICORSO AVVERSO AVVISO DI LIQUIDAZIONE IMPOSTA EMESSO DALL'AGENZIA ENTRATE NAPOLI. IL del NOTIFICATO

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

PROVINCIA DI PISA. Voucher per la CREAZIONE DI IMPRESA a valere sul P.O.R. Toscana Ob. 2 Competitività regionale e occupazione 2007-2013

PROVINCIA DI PISA. Voucher per la CREAZIONE DI IMPRESA a valere sul P.O.R. Toscana Ob. 2 Competitività regionale e occupazione 2007-2013 PROVINCIA DI PISA Voucher per la CREAZIONE DI IMPRESA a valere sul P.O.R. Toscana Ob. 2 Competitività regionale e occupazione 2007-2013 1 Provincia di Pisa Servizio Lavoro e Sociale Premessa La Provincia

Dettagli