ORGANISMO UNITARIO DELL AVVOCATURA ITALIANA. 5 settembre Responsabile: Claudio Rao (tel. 06/

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ORGANISMO UNITARIO DELL AVVOCATURA ITALIANA. 5 settembre 2013. Responsabile: Claudio Rao (tel. 06/32.21.805 email: claudio.rao@oua."

Transcript

1 Ufficio stampa Rassegna stampa 5 settembre 2013 Responsabile: Claudio Rao (tel. 06/

2 SOMMARIO Pag. 3 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: Avvocatura in sciopero contro gli accorpamenti (La Gazzetta del Mezzogiorno - Lecce) Pag. 4 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: San Benedetto: tribunale, al via il trasloco di faldoni e 500 reperti (Il Resto del Carlino Ascoli PIceno) Pag. 5 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: Tribunali: Zaia, incontro positivo con Cancellieri per Bassano (Asca) Pag. 6 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: Giustizia: Cota, da Cancellieri sì a sospensione trasloco tribunale Alba (Adnkronos) Pag. 7 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: Fermato il trasloco del tribunale di Alba. E Asti paga un conto di 80mila euro (La Nuova Provincia) Pag. 8 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: «Cancellieri «salva» il tribunale di Alba (Il Sole 24 Ore) Pag. 9 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: «Tribunale, una proroga per salvarlo» (Il Secolo XIX - Savona) Pag.10 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: Avvocati veneziani in fibrillazione "Tribunale civile a rischio paralisi" (Ansa) Pag.11 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: Tribunali, via ai traslochi. Caos a Vigevano e Voghera (Il Corriere della Sera - Milano) Pag.12 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: L'Ordine di Santa Maria Capua Vetere chiede anche la proroga di cinque anni per tutte le sedi distaccate (Mondoprofessionisti) Pag.13 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: Tribunale, il caos regna sovrano a pochi giorni dall accorpamento (Il Giorno) Pag.14 GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: "La Regione si impegni per salvare il Tribunale di Pinerolo" (Torino Today) Pag.15 AVVOCATI: ANAI: Società tra avvocati, grave l'ostruzionismo di via Arenula (Guida al Diritto) Pag.16 AVVOCATI: Legali in agitazione (Italia Oggi) Pag.17 AVVOCATI: Avvocati. Firenze in 'aiuto' colleghi palestinesi (Il Sito di Firenze) Pag.18 AVVOCATI: A Taormina si parla di immigrazione (Il Sole 24 Ore) Pag.19 AVVOCATI: Brevi (Italia Oggi) Pag.20 AVVOCATI: Crisi: Grecia; avvocati proclamano due giorni di sciopero (Ansa) Pag.21 PROFESSIONI Voucher formativi per gli Studi (Italia Oggi) Pag.23 PROFESSIONI: Afa, aria nuova nella formazione (Il Sole 24 Ore) Pag.24 MAGISTRATI: Magistratura democratica: l attività di Luigi Marini Presidente Magistratura Democratica (Il Corriere della Sera) Pag.25 FISCO: Spesometro a effetto allargato (Il Sole 24 Ore) Pag.27 FISCO: Redditometro al futuro (Italia Oggi) Pag.29 FISCO: Unico, test di congruità sui versamenti (Il Sole 24 Ore) Pag.31 FISCO: Dal Fisco una mano a chi si mette in regola - di Luca Gaiani (Il Sole 24 Ore) Pag.32 DIRITTO SOCIETARIO: Costituzione di Srl, il notariato boccia gli assegni bancari (Il Sole 24 Ore) Pag.33 CASSAZIONE: Sas abusiva, medico salvo (Il Sole 24 Ore) Pag.35 CASSAZIONE: L'accaparramento dei dipendenti? Concorrenza sleale (Il Sole 24 Ore) 2

3 LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO Lecce LA VERTENZA. Critiche a Roma e ai capi degli Uffici «Non ancora avviato il trasferimento dei fascicoli dalle sedi soppresse» Avvocatura in sciopero contro gli accorpamenti «Le sedi di Maglie e Nardò non basteranno a contenere l'emergenza» Avvocati sul piede di guerra in vista dell'accorpamento delle sezioni distaccate. A ridosso dell'inizio dell'attività giudiziaria, la classe forense ritiene che la soluzione offerta dal Ministero e attuata dai capi degli uffici giudiziari non sia adeguata alle esigenze dell'utenza e di tutti gli operatori del settore giustizia. Secondo la circolare ministeriale dell'agosto scorso, infatti, per i prossimi due anni sopravviveranno solo le sedi di Maglie e Nardò, che ospiteranno il contenzioso civile già pendente nelle sedi distaccate a loro accorpate. Nel capoluogo, invece, convergeranno tutte le cause penali e tutto il nuovo contenzioso civile. Secondo le «toghe», però, Lecce non è ancora pronta per un accorpamento così massiccio, e per questo gli avvocati hanno deciso di incrociare le braccia. Al termine del consiglio dell'ordine che si è svolto ieri, è stata adottata una delibera con la quale i professionisti annunciano lo stato di agitazione e proclamano l'astensione per il 17 e 18 ottobre. «Riteniamo che allo stato non siano state poste in essere le iniziative necessarie a fronteggiare quella che sarà una vera e propria emergenza a partire dal prossimo 13 settembre», spiega il presidente dell'ordine degli avvocati, Raffaele Fatano, «noi siamo disposti a collaborare, continua, ma fino ad oggi non abbiamo conoscenza di provvedimenti organizzativi tali da consentire un corretto svolgimento dell' attività». Ormai manca poco, le udienze saranno celebrate a partire dal prossimo 16 settembre. «In primo luogo», continua Flatano, «ci risulta che il trasferimento dei fascicoli non sia stato ancora avviato. Inoltre, gli ufficiali giudiziari dovrebbero svolgere da Lecce l'attività in tutto il circondario, ed anche questo a nostro avviso è un problema da non sottovalutare. Abbiamo la sensazione che dal 16 settembre ci saranno notevoli disagi per tutti». Secondo il presidente Fatano, proclamare l'astensione ad ottobre ha una ratio ben precisa: «Fino ad allora potremo verificare la progressione di questo iter organizzativo, ed in tal caso revocare le giornate di astensione. Abbiamo sollecitato più volte soluzioni alternative nella sede opportuna, e cioè in occasione delle riunioni della commissione di manutenzione, ed anche quando abbiamo formulato il parere sul mantenimento delle sedi distaccate. Il presidente del Tribunale nell'aprile scorso individuò il mantenimento di tre sedi distaccate ( Nardò, Maglie e Casarano) da utilizzare sia per le questioni civili che penali. Noi ritenemmo che fosse opportuno nel medio periodo mantenere almeno tre sedi, senza specificare quali. Ora invece ce ne sono state concesse solo due, da utilizzare parzialmente. Ho sempre manifestato preoccupazione per la situazione che si andrà a verificare, ed ho sollecitato l'adozione di interventi che non sono stati attuati». Sulla stessa lunghezza d'onda anche il delegato Oua Giuseppe Bonsegna: «E' impensabile che un territorio vasto come quello leccese possa essere ricondotto solo al capoluogo, che non ha le strutture adeguate e non le avrà neanche per i prossimi anni. Quindi il servizio giustizia sarà meno efficiente ed i costi aumenteranno. Utilizzare parzialmente e a termine le sedi di Maglie e Nardò è solo una soluzione "rattoppata" che non tiene conto della inadeguatezza delle strutture del capoluogo». [l.cap.] 3

4 IL RESTO DEL CARLINO Ascoli Piceno San Benedetto: tribunale, al via il trasloco di faldoni e 500 reperti La chiusura il 14 settembre. L'avvocato Silvio Venieri: "Non vi sarà un recupero dell'efficienza, ma problemi organizzati e aumenti di spese vive legate agli sfratti, notifiche ed esecuzioni, e allo stesso tempo l'aumento di costi per gli enti locali di Ascoli" San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), 5 settembre Al Tribunale di San Benedetto oggi iniziano le operazioni di trasloco relative al trasferimento nella sede del Tribunale di Ascoli Piceno. Precisamente nelle cancellerie penali e civili della sezione distaccata rivierasca, a cura e a spese del comune di Ascoli Piceno, essendo competente in quanto sede accorpante. Ciò, ovviamente, in vista della soppressione del Palazzo di Giustizia rivierasco in programma dal 14 settembre; presto sarà solo un ricordo, e andrà ad allungare le numerose realtà definite ex che San Benedetto già offre. Quelle pareti sono state teatro di importanti procedimenti, ed emissione di sentenze: una per tutte, quella per i danni causati a Porto d'ascoli dall'esondazione del fiume Tronto. Il trasloco riguarda le attività civili e penali, che saranno ospitate nell'edificio del Tribunale di Ascoli, e quelle degli Ufficiali giudiziari, destinati nei locali dell'ex seminario vescovile vicino al campo Squarcia, per cui distanti rispetto alla sede centrale, e dove, probabilmente a giugno 2014, saranno operativi anche i Giudici di Pace. Gli avvocati del Foro di Ascoli Piceno hanno a lungo e invano lottato e difeso la realtà giudiziaria, sperando che la soppressione potesse essere rivista. "Sarà l'utenza a subire le maggiori spese, per l'accorpamento, - dichiara l'avvocato Silvio Venieri (delegato regionale Organismo unitario Avvocatura) - al contrario non vi sarà un recupero dell'efficienza nel funzionamento degli uffici giudiziari, in quanto si prospettano difficoltà operative e ulteriori e ulteriori aggravi di tempo nell'amministrazione della giustizia e saranno inevitabili gli aumenti delle spese vive legate agli sfratti, notifiche ed esecuzioni, per la maggior distanza chilometrica, e allo stesso tempo l'aumento di costi per gli enti locali di Ascoli che dovranno sobbarcarsi spese vive per la presenza degli uffici". Dunque, dal 13 settembre, alla ripresa dell'attività al termine della pausa estiva, i procedimenti penali e civili si terranno ad Ascoli. I numeri del trasloco sono importanti: 5470 sono i faldoni che contengono i documenti relativi ai vari procedimenti, a San Benedetto custoditi in 7 locali che ospitano anche registri, gazzette ufficiali e vario materiale cartaceo. Inoltre dovranno essere trasferiti gli oltre 500 reperti, (materiale sequestrato di vario genere) custodito in due locali. Una biblioteca che conta scaffalatura sui quattro lati completamente occupata, 8 locali occupati dagli Ufficiali Giudiziari, 27 uffici dei giudici e cancellerie, 3 aule per lo svolgimento delle udienze e un locale tecnico. Importante il numero di procedimenti al 31 dicembre 2012, a significare l'alto volume di lavoro presente a San Benedetto: 1850 gli affari civili contenziosi, 42 i non contenziosi, 173 procedimenti per tutele, 31 curatele, 18 eredità giacenti, 127 amministrazioni di sostegno e 242 esecuzioni mobiliari. Nel penale sono pendenti 502 procedimenti. Stefania Mezzina 4

5 ASCA Tribunali: Zaia, incontro positivo con Cancellieri per Bassano (ASCA) - Venezia, 4 set - Il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha incontrato oggi il ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri, sulla questione della prevista chiusura del Tribunale di Bassano. ''Ho trovato il Guardasigilli assolutamente disponibile ad ascoltare le argomentazioni che depongono a favore del mantenimento dell'operativita' degli uffici giudiziari in una delle aree cruciali per l'economia veneta. Il Ministro si e' dimostrato profondo conoscitore di tutte le problematiche - commenta Zaia - e la speranza e' che possano essere accolte le istanze del Veneto affinche' il Tribunale non venga chiuso''. fdm/sam/ 5

6 ADNKRONOS Giustizia: Cota, da Cancellieri si' a sospensione trasloco tribunale Alba Roma, 4 set. (Adnkronos) - ''Il ministro ha assicurato che avrebbe sospeso il trasloco del Tribunale di Alba, iniziato lunedi'. Ci fidiamo della parola del Guardasigilli Cancellieri, ora vedremo che tipo di soluzione tecnica trovera'. Deve essere una soluzione efficace che salvi il tribunale. Lo vedremo alla prova dei fatti, voglio toccare con mano''. Lo dice all'adnkronos il governatore della regione Piemonte, Roberto Cota, al termine dell'incontro, al ministero della Giustizia, con il ministro Annamaria Cancellieri. Ad accompagnare Cota, il vicepresidente della Provincia di Cuneo, Giuseppe Rossetto, e i sindaci di Alba e di Bra, Maurizio Marello e Bruna Sibille. ''Io ho rappresentato, e non da solo -rimarca il presidente della regione Piemonte- la posizione di un territorio che e' stato fortemente penalizzato da questa riforma delle circoscrizioni giudiziarie''. ''Abbiamo difeso la posizione dei piccoli tribunali -conclude Cota- in particolare questo caso eclatante del tribunale di Alba''. 6

7 LA NUOVA PROVINCIA Fermato il trasloco del tribunale di Alba. E Asti paga un conto di 80mila euro Torna a casa con una promessa "pesante" la delegazione di albesi scesa a Roma per incontrare il Ministro di Grazia e Giustizia a cui chiedere di non dare avvio alla riforma di accorpamento del tribunale di Alba con quello di Asti. «Il ministro Cancellieri ha dato parola che giovedì il trasloco del tribunale di Alba sarà fermato - ha detto ad alcune agenzie di stampa il presidente della Regione Cota schieratosi a favore degli albesi - riconoscendo la bontà della mia richiesta dei giorni scorsi, arrivata in seguito alle proteste dei sindaci del territorio albese, oggi (mercoledì - ndr) in delegazione a Roma. Ho rappresentato al ministro la mia contrarietà rispetto ad una riforma che penalizza ingiustamente il Nord e il Piemonte, ed inoltre ho rappresentato la protesta dei sindaci dei territori di fronte a casi eclatanti come quello del Tribunale di Alba». La riforma entra in vigore il 13 settembre e lunedì scorso doveva iniziare il trasloco dei fascicoli dal palazzo di giustizia di Alba a quello di Asti. Ma il camion della ditta incaricata è stato bloccato all'uscita del tribunale da un sit in di dipendenti, avvocati e sindaci, a partire dal primo cittadino di Alba, Maurizio Marello. Proprio i sindaci hanno steso le loro fasce tricolori per terra per impedire al camion di passare. Camion che alla fine ha trovato un passaggio alternativo e ha portato a termine il primo giro. Ma dopo il presidio notturno, poco prima di mezzanotte di lunedì il Ministro ha inviato una comunicazione alla Procura e al Tribunale di Asti chiedendo una sospensione del trasloco. Mercoledì la delegazione a Roma che ha strappato la promessa al Ministro: soppressione del trasloco in attesa di una "soluzione tecnica" futura. Giovedì mattina era previsto un altro giro dopo la sospensione di due giorni, ma a questo punto nessun fascicolo lascerà più gli uffici albesi fino a nuovo ordine. Sarà interessante leggere la motivazione con la quale il Ministro deciderà un eventuale stralcio di Alba dalla riforma giudiziaria. Anche perchè se arriverà la decisione di soppressione dell'accorpamento, si creerà un precedente valido per le decine di altri tribunali che hanno fatto resistenza ad obbedire alla riforma. Ad esempio quello di Casale Monferrato o di Acqui Terme, per citarne alcuni a pochi chilometri dal nostro capoluogo. Intanto il Comune di Asti paga un conto di 80 mila euro: 40 mila per i lavori di adeguamenti fatti a palazzo di giustizia e altrettanti per l'appalto del trasloco. Daniela Peira 7

8 IL SOLE 24 ORE GEOGRAFIA GIUDIZIARIA Cancellieri «salva» il tribunale di Alba Il ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri, ha preso l'impegno con i sindaci dei Comuni delle Langhe di sospendere il trasloco del Tribunale di Alba, che dovrebbe essere trasferito in base alla riforma delle circoscrizioni giudiziarie. Lo ha riferito l'assessore regionale piemontese al Turismo, Alberto Cirio, presente all'incontro al ministero insieme al presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota, e a una cinquantina di sindaci delle Langhe. Cancellieri ha detto alla delegazione piemontese di «essere alla ricerca di una soluzione tecnica che consenta la sopravvivenza» della sede del Tribunale di Alba. Proprio per questo ha detto che disporrà entro oggi la sospensione del trasloco del tribunale. 8

9 IL SECOLO XIX - Savona IERI AD ALBENGA L'INCONTRO PER SCONGIURARE LA CHIUSURA DELLA SEDE DISTACCATA «Tribunale, una proroga per salvarlo» Cardone, presidente degli avvocati: «La soppressione avrà effetti negativi anche a Savona» ALBENGA. «Con la chiusura della sede distaccata di Albenga, il Tribunale di Savona scoppierà ed avrà al contempo meno mezzi e la certezza di avere un sede inadeguata ed insufficiente». Così inizia l'arringa di Fabio Cardone, presidente dell'ordine degli avvocati, contro la soppressione della sede distaccata di Albenga che avverrà, salvo proroghe dell'ultimo minuto, il prossimo 13 settembre. «Albenga, per carico di lavoro, è al tredicesimo posto in graduatoria su 220 sedi distaccate presenti in tutta Italia, girano oltre trentacinquemila persone all'anno, un numero superiore rispetto alla sede centrale di Savona; lo spostamento delle attività congestionerebbe irrimediabilmente la sede principale - continua l'avvocato Fabio Cardone - Per scongiurare questo ed altri problemi, abbiamo indetto una riunione aperta ad avvocati e rappresentanti politici il cui ordine del giorno è stata la paventata chiusura della sede ingauna». Dall'incontro, a cui hanno partecipato l'onorevole Franco Vazio, Marco Melgrati e Antonino Miceli in rappresentanza della Regione Liguria, Roberto Schneck per la Provincia ed il Sindaco di Albenga Rosy Guarnieri, è emersa la necessità di continuare ad avere operativa la sede distaccata di Albenga e per questo è necessario produrre un "documento tampone" che blocchi la procedura di soppressione. «L'incontro ha prodotto risultati significativi - spiega Fabio Cardone - Richiederemo un incontro urgente con il ministro Cancellieri, tramite il presidente della Liguria Claudio Burlando, mentre l'avvocatura chiederà al nuovo presidente del tribunale una proroga e il mantenimento della sede distaccata». Le linee guida del documento che verrà prodotto al fine di indurre la revoca della chiusura della sede di Albenga, fonda su princìpi semplici e chiari. «La sede di Savona è già oggi una realtà strutturale assolutamente insufficiente per le sole vecchie competenze della sede centrale - si legge in una nota da cui nascerà il documento da consegnare al ministro - Per risolvere i problemi logistici il Comune di Savona rileva tempi non definiti e non brevi e l'impossibilità di individuare soluzioni idonee. Per quanto riguarda poi la chiusura della sede distaccata di Albenga e l'utilizzo 'solo come archivio' degli attuali locali ingauni, tale scelta è assolutamente illogica nonché gravemente punitiva dal punto di vista funzionale. Per questo chiediamo che le forze politiche si facciano carico del problema ed intervengano». In questo contesto febbrile emerge una proposta da parte del Sindaco di Albenga Rosy Guarnieri: «Perchè non cercare un'intesa con il Sindaco di Savona, Federico Berruti, affinchè insieme non troviamo una soluzione? Può sembrare una provocazione ma questa strada potrebbe salvare la sede distaccata di Albenga e garantire il proseguo delle attività consuete nel Tribunale di Savona». La dichiarazione del primo cittadino di della cittadina delle torri non si ferma qui. «Il comune di Albenga aveva già la lettera pronta per autorizzare all'uso l'attuale struttura per altri cinque anni - prosegue Rosy Guarnieri - Dobbiamo impegnarci tutti e fare sì che il 13 settembre emerga una richiesta per soprassedere. Non vorrei che, dopo il tribunale, ci portassero via anche la figura del Giudice di Pace». Stefano Franchi 9

10 ANSA Avvocati veneziani in fibrillazione "Tribunale civile a rischio paralisi" Daniele Grasso, presidente dell'ordine degli Avvocati di Venezia, annuncia lo stato d'agitazione. "No alla chiusura delle sedi distaccate" Il presidente del Consiglio dell'ordine degli avvocati di Venezia, Daniele Grasso, ha dichiarato l'entrata della categoria in stato di agitazione (''e se le nostre funeste previsioni si avvereranno, siamo pronti anche a forme di protesta più incisiva'') per denunciare i rischi che corre la sezione civile del tribunale di Venezia a causa della prossima chiusura delle sezioni distaccate. ''Il carico di lavoro che affluirà da queste alla sede centrale di Venezia - ha spiegato Grasso, motivando così le preoccupazioni degli avvocati - sarà di circa settemila fascicoli, che, andando ad aggiungersi al carico diretto della sede centrale, rallenterà i già lunghissimi tempi di soluzione dei giudizi, creando una situazione realmente a rischio di paralisi''. Il presidente degli avvocati veneziani ha illustrato la lettera, inviata a maggio al ministro Cancellieri, in cui si illustra la situazione e si richiede una convocazione per una consultazione sui problemi esposti. ''La lettera - ha detto Grasso - non ha avuto nessuna risposta, nonostante i nostri solleciti, anche perché il presidente del tribunale e il Consiglio giudiziario di Venezia si sono dichiarati contrari alle nostre proposte, favorendo un accorpamento non differito delle sezioni distaccate''. Il problema trae origine dalla legge delega 148 del 2011, che dettava i principi per realizzare gli accorpamenti nella modifica delle circoscrizioni giudiziarie. ''Il problema di Venezia - ha proseguito il presidente - è quello di avere un territorio importante, che va da Chioggia a Portogruaro, nel quale le sezioni distaccate, che hanno per di più un indice di produttività superiore alla sede centrale, costituiscono un importante presidio di giustizia sul territorio, segnale di una presenza importante del controllo dello stato in un ambito importantissimo, visto il collegamento con il mondo economico, che necessita di tale controllo. La nostra richiesta era quella di evitare la soppressione di alcune sezioni o, quanto meno, di poter usufruire di rinvii che consentissero a Venezia di rispettare le tempistiche derivanti dal completamento della realizzazione della cittadella della giustizia. Per ragioni strettamente elettorali, la politica ha invece deciso per un taglio trasversale''. Ulteriore problema, quello legato al personale delle sedi distaccate (22 dipendenti più gli ufficiali giudiziari). ''Solo due persone - conclude Grasso - hanno dato la disponibilità a venire a Rialto, mentre gli altri hanno chiesto il trasferimento a Padova, Treviso o a uffici diversi dal civile, per evitare di diventare pendolari. E ciò determinerà, riguardo alle sedi interessate, che sono quelle di Chioggia, San Donà e Dolo, visto che Portogruaro è destinata a esodare verso Pordenone, conseguenze gravissime dal punto di vista organizzativo''. 10

11 11

12 MONDOPROFESSIONISTI L'Ordine di Santa Maria Capua Vetere chiede anche la proroga di cinque anni per tutte le sedi distaccate Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere, presieduto da Alessandro Diana, con una delibera, chiede lo slittamento dell apertura del nuovo Tribunale di Napoli Nord (prevista per il 14 settembre prossimo) e torna a ribadire la contrarietà allo stesso neo Palazzo di Giustizia accorpato alle ex sezioni dell hinterland napoletano localizzato nel Castello Aragonese della città normanna. Nella stessa delibera, l ordine forense chiede al Ministero di Giustizia - tramite il presidente del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere Giancarlo de Donato - di autorizzare per cinque anni gli edifici destinati alle sedi delle sezioni distaccate di Caserta, Carinola, Marcianise e Piedimonte Matese di proprietà pubblica, per potervi celebrare i procedimenti penali e i giudizi civili fissati in quelle sedi. 12

13 IL GIORNO Tribunale, il caos regna sovrano a pochi giorni dall accorpamento Il 13 il tribunale di Rho dovrebbe confluire nella maxi sede di Busto Arsizio. Qui confluirebbero anche cause e fascicoli dei tribunali di Legnano, Gallarate e Saronno Rho, 5 settembre È caos. A pochi giorni dall entrata in vigore della Riforma della geografia giudiziaria, nelle aule e nelle cancellerie della sezione distaccata di Rho nessuno è in grado di dire cosa succederà veramente il 13 settembre. Sulla carta dovrebbero scattare gli accorpamenti e il tribunale di Rho dovrebbe essere unito al mega-tribunale di Busto Arsizio. Qui confluirebbero anche cause e fascicoli dei tribunali di Legnano, Gallarate e Saronno. Ma nei fatti non ci sono certezze. La commissione Giustizia del Senato infatti ha preparato un documento per chiedere al Guardasigilli di correggere il testo di legge, ma c è anche un ordine del giorno in Parlamento che chiede di rinviare l entrata in vigore della Riforma per salvare tribunali e sezioni distaccate. Intanto qualche giorno fa il presidente facente funzioni del Tribunale di Busto Arsizio, Adet Tony Novik, ha trasmesso ai sindaci di Rho, Gallarate, Legnano e Saronno il decreto del Ministero che fissa i prossimi adempimenti in calendario. Il testo conferma la creazione di un maxi tribunale a Busto Arsizio, ma non subito, perchè il governo ha concesso cinque anni di tempi tecnici per completare l iter burocratico a partire dal 13 settembre. In base al decreto del Ministero, il Tribunale bustocco potrà usare i locali che oggi ospitano la sezione distaccata di Legnano «per la trattazione dei procedimenti civili pendenti nelle materie in cui è richiesto l intervento in giudizio del pubblico ministero». Nel frattempo, però, il Tribunale di Busto dovrà cercare sul proprio territorio spazi adeguati e idonei per consentire il trasferimento del personale e delle cause oggi assegnate alle sezioni distaccate, compresa quella rhodense. Anche la sede di Gallarate potrà essere usata dal tribunale bustocco per lo svolgimento di una parte dell attività giudiziaria. «Si tratta di soluzioni provvisorie che comunque non ci trovano d accordo: la nostra speranza è che il ministro della Giustizia abbia un ripensamento sulla chiusura della sezione distaccata di Rho, che ha una mole di lavoro superiore a quella di alcuni tribunalini - spiega il sindaco, Pietro Romano -. L accorpamento con Busto rappresenterebbe un disagio per migliaia di cittadini e avvocati. In questo momento il Tribunale di Busto Arsizio non è in grado di assorbire tutto il lavoro delle sezioni distaccate. Attendiamo nuovi sviluppi positivi». Roberta Rampini 13

14 TORINO TODAY "La Regione si impegni per salvare il Tribunale di Pinerolo" A dirlo è il presidente della Provincia di Torino, Antonio Saitta, all'indomani della decisione del ministro Cancellieri di salvare il Tribunale di Alba. L'invito è rivolto a Cota Da oltre un anno va avanti la protesta contro la decisione di sopprimere li Tribunale di Pinerolo. Sindaci ed esponenti politici ci hanno più volte messo la faccia nel tentativo di salvare la struttura giudiziaria, ma per il momento non sono riusciti ad ottenere quanto sperato. Sembra invece esserci riuscito il Palazzo di Giustizia di Alba. "La notizia che arriva da Roma secondo cui il ministro della giustizia Cancellieri avrebbe deciso di bloccare la chiusura del tribunale di Alba non può che farci sperare in bene perché accada la stessa cosa per il tribunale di Pinerolo - dice Antonio Saitta, presidente della Provincia di Torino, saputo dell'impegno assunto dal ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri, di sospendere il trasloco della struttura cuneese -. Il presidente della Regione Cota ora non potrà che farsi carico di accompagnare dal ministro anche la delegazione dei sindaci pinerolesi, che hanno pari dignità dei loro colleghi cuneesi". Il timore di Saitta e di coloro che si sono spesi per la causa è che la Regione Piemonte, rappresentata dal presidente Cota e dall'assessore Cirio, usino due pesi e due misure per il Tribunale di Alba e quello di Pinerolo. Nonostante i cattivi pensieri, il presidente della Provincia confida "nella buona buona volontà del Governo e della Regione Piemonte". 14

15 GUIDA AL DIRITTO ANAI: Società tra avvocati, grave l'ostruzionismo di via Arenula L'Anai manifesta seria preoccupazione per l'ostruzionismo del ministero della Giustizia che ha dimostrato la chiara ed esplicita opposizione alla riforma forense, facendo decadere la delega legislativa sulle società tra avvocati". Lo riferisce in una nota Maurizio De Tilla, presidente dell'associazione Nazionale Avvocati Italiani (Anai), che spiega: "Ritorna in piedi il problema dei soci di capitale che favoriscono intromissioni di multinazionali e criminalità organizzata all'interno degli studi professionali, con violazione dei principi di indipendenza e legalità stabiliti nel testo di riforma approvato dal Parlamento". La preoccupazione aumenta - afferma De Tilla - con la constatazione che il ministero ha già manifestato la propria contrarierà ai parametri indicati dal Consiglio Nazionale Forense (Cnf), che colmano una serie di lacune del decreto approvato dal ministero che ne aveva già riconosciuto l'erroneità con le proposte di rettifica prospettate dalla Severino, dopo gli incontri con l'organismo Unitario Avvocatura italiana (Oua) e le associazioni forensi". "Se poi si considera che ritardano, senza alcuna giustificazione, i regolamenti ministeriali in materia di specializzazione, di disciplina e di assicurazione obbligatoria - conclude - si ha la conferma di un complessivo 'boicottaggio' della riforma, già claudicante sotto i profili dell'accesso e dell'estensione degli iscritti alla cassa". "A ciò si aggiunge - continua - l'ostinazione ministeriale a portare avanti la demolizione di uffici giudiziari su 1.400, con ingenti spese (più di 30 milioni di euro all'anno) e totale distruzione della giustizia di prossimità". "Va ricordato che la Cancellieri ha più volte detto che 'l'avvocatura e' una casta', liquidando il problema con la famosa frase 'vado a togliermi l'avvocatura dai piedi'". "L'avvocatura - conclude - deve reagire proclamando l'astensione e promuovendo iniziative clamorose ed incisive di protesta". 15

16 ITALIA OGGI L'Anai: esplicita opposizione contro la riforma forense Legali in agitazione Dito puntato contro il Mingiustizia Sorpresa estiva per l'avvocatura. Prima della pausa i vertici del Consiglio nazionale forense avevano incontrato i tecnici dell'ufficio legislativo del ministero della giustizia per fare il punto sull'attuazione della riforma forense (legge 247/2012) ricevendo rassicurazioni circa la rapida emanazione dei parametri sui compensi. Solo pochi giorni fa, invece, due notizie trapelate dal ministero hanno messo in agitazione l'avvocatura. La bozza con i parametri inviata dal Cnf, infatti, sarebbe stata passata al restyling (si veda ItaliaOggi del 27/8/2013) mentre non vedranno la luce le regole per Società tra avvocati in quanto la delega è scaduta a inizio agosto (si veda IO del 29/8/2013). Oltre all'immediata (nuova) richiesta di chiarimento fra il Consiglio nazionale di categoria e l'ufficio legislativo di via Arenula, ieri l'associazione nazionale avvocati italiani (Anai) si è fatta portavoce di una preoccupazione che serpeggia all'interno della categoria per quello che il presidente Maurizio de Tilla definisce «ostruzionismo ed esplicita opposizione alla riforma forense da parte del ministero della giustizia». «Ritorna in piedi», aggiunge, «il problema dei soci di capitale che favoriscono intromissioni di multinazionali e criminalità organizzata all'interno degli studi professionali, con violazione dei principi di indipendenza e legalità stabiliti nel testo di riforma approvato dal Parlamento». Ma non solo. «La preoccupazione», continua de Tilla, «aumenta con la constatazione che il ministero ha già manifestato la propria contrarierà ai parametri indicati dal Cnf che colmano una serie di lacune del decreto approvato dal ministero, che ne aveva già riconosciuto la erroneità con le proposte di rettifica prospettate dalla Severino, dopo gli incontri con l'oua e le Associazioni forensi. Se poi si considera che ritardano, senza alcuna giustificazione, i regolamenti ministeriali in materia di specializzazione, di disciplina e di assicurazione obbligatoria si ha la conferma di un complessivo boicottaggio della riforma, già claudicante sotto i profili dell'accesso e della estensione degli iscritti alla Cassa». Nel suo comunicato, l'anai non fa mistero dei difficili rapporti con il nuovo Guardasigilli. Ricorda de Tilla che «la Cancellieri ha più volte detto che l'avvocatura è una casta, liquidando il problema con la famosa frase «vado a togliermi l'avvocatura dai piedi'». E per questo motivo invita la categoria a reagire proclamando l'astensione e promuovendo iniziative clamorose e incisive di protesta. Ignazio Marino 16

17 IL SITO DI FIRENZE Avvocati. Firenze in 'aiuto' colleghi palestinesi A Firenze nel 2014 la conferenza dell'unione Internazionale Avvocati Collaborazione tra gli avvocati fiorentini e i colleghi palestinesi: lo prevede un'intesa siglata oggi da Sergio Paparo, Presidente dell'ordine degli avvocati di Firenze e Hussein Shabaneh, presidente della Palestinian Bar Association. L'incontro tra Paparo e Shabaneh e' stato favorito dalla missione di Rule of Law dell'unione europea ''Eupol Copps''. Dopo la tappa fiorentina, Shabaneh partecipera' alla Conferenza dei Presidenti degli Ordini del Mediterraneo, in programma a Taormina da domani a sabato. ''Siamo evidentemente molto soddisfatti di questo incontro - sottolinea Paparo -. Innanzitutto ci confronteremo con curiosita' e con spirito costruttivo con i nostri colleghi palestinesi, certi di poter dare un aiuto grazie alla nostra esperienza e al tempo stesso di ricevere stimoli e sollecitazioni utili per la nostra attivita'. In secondo luogo vediamo confermata ancora una volta l'ottima percezione che si ha anche fuori dai nostri confini della tradizione giuridica e delle competenze maturate a Firenze. La vocazione internazionale della nostra citta' e' nota, eventi come quelli di oggi contribuiscono ad alimentarla''. ''Sono molto felice per questo accordo che notificheremo in occasione della nostra partecipazione all'ordine degli avvocati del Mediterraneo - ha detto Shabaneh -. Lo riteniamo particolarmente importante per il supporto pratico in tutta una serie di questioni di carattere tecnico, come ad esempio le questioni telematiche dell'ordine forense palestinese e per l'esperienza che ci viene garantita dall'ordine fiorentino''. Firenze ospitera' nel novembre del 2014 la Conferenza dell'uia, l'unione internazionale degli avvocati. 17

18 IL SOLE 24 ORE AVVOCATI A Taormina si parla di immigrazione Si terrà a Taormina domani e sabato prossimo la Conferenza internazionale dei presidenti delle avvocature del mediterraneo, intitolata "Immigrazione tutela diritti umani del mediterraneo" e organizzata anche dal Consiglio nazionale forense. «Il tema principale di questo appuntamento spiega Carlo Vermiglio, vicepresidente del Cnf è stato sempre quello del rispetto dei diritti umani e fondamentali. Da qualche tempo la riflessione non poteva, però, non toccare i temi della immigrazione». 18

19 ITALIA OGGI Brevi I diritti fondamentali delle persone al centro di ogni scelta legislativa e pratica giuridica. È questo il presupposto da cui prenderanno le mosse i lavori della Conferenza internazionale dei presidenti delle avvocature del mediterraneo «Immigrazione e tutela diritti umani nel Mediterraneo» organizzata a Taormina, il 6 e 7 settembre, per iniziativa del Consiglio nazionale forense, il Conseil national des barreaux e il Consejo general de la abogacía española. Tantissimi i paesi già accreditati, oltre gli organizzatori: Turchia, Andorra, Serbia, Albania, Romania, Marocco, Grecia, Montenegro, Palestina; anche Messico e Brasile. «È un appuntamento inaugurato già qualche anno fa», spiega Carlo Vermiglio, vicepresidente del Cnf con delega ai rapporti internazionali. «Lo spirito è quello del confronto tra le avvocature dei paesi che affacciano sul Mediterraneo, che storicamente funge da collante. Il tema principale è stato sempre quello del rispetto dei diritti umani e fondamentali. Declinato nei suoi vari aspetti. Negli ultimi anni, però, il confronto si è svolto su temi specifici e da qualche tempo la riflessione non poteva non toccare innanzitutto i temi della immigrazione». L'Ordine degli avvocati di Venezia, insieme alla associazioni forensi della provincia di Venezia, ha proclamato lo stato di agitazione come forma di protesta per sensibilizzare l'opinione pubblica e la società civile «sulle gravi conseguenze che scaturiranno dalla riorganizzazione delle attività degli uffici giudiziari veneziani, alla luce dell'imminente introduzione della riforma della geografia giudiziaria anche nella provincia di Venezia. La soppressione delle sedi staccate del tribunale di Venezia», si legge in una nota, «oltre a non realizzare l'obiettivo del risparmio in termini economici, non tiene conto delle reali esigenze del nostro territorio, aggravando problematiche già presenti nel sistema giustizia e presentandone di nuove, con pesanti ricadute sull'efficienza del lavoro dell'avvocatura». 19

20 ANSA Crisi: Grecia; avvocati proclamano due giorni di sciopero ATENE, 4 SET - Gli avvocati greci incroceranno le braccia per due giorni - il 18 e il 19 settembre - in segno di protesta contro una serie di riforme decise dal governo nell'ambito delle misure di austerità richieste dai creditori internazionali per risanare i conti del Paese. Lo riferiscono i media greci. I legali ellenici sono particolarmente irritati dalla proposta governativa di abolire la tariffa minima da applicare a tutti i clienti vigente nella loro professione. In alternativa il governo propone che la tariffa per l'assistenza legale sia valutata caso per caso. 20

ANSA. Giustizia: Oua a Letta, ottimistiche previsioni su civile

ANSA. Giustizia: Oua a Letta, ottimistiche previsioni su civile ANSA Giustizia: Oua a Letta, ottimistiche previsioni su civile (ANSA) - ROMA, 30 SET - "Con il premier Letta siamo d' accordo su una cosa importante: il Paese ha bisogno di interventi sulla giustizia a

Dettagli

RASSEGNA STAMPA PRIMO SEMESTRE 2014

RASSEGNA STAMPA PRIMO SEMESTRE 2014 RASSEGNA STAMPA PRIMO SEMESTRE 2014 4 FEBBRAIO 2014 PAGINA 21 Rassegna Stampa Primo semestre 2014 Pagina 83 4 FEBBRAIO 2014 PAGINA 21 Rassegna Stampa Primo semestre 2014 Pagina 84 4 FEBBRAIO 2014 PAGINA

Dettagli

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Via Arenula 69/70-00186 ROMA - tel. 06 68852036 - fax 06 6869555 www.uidag.it - giustizia@uilpa.it AUDIZIONE PARLAMENTARE DISEGNO DI LEGGE C. 1248 Innanzitutto

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI ATTUARI MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI ATTUARI MINISTERO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Roma, 17 maggio 2012 A tutti gli Iscritti all Albo e p.c. Al Consiglio dell Ordine Nazionale degli Attuari Ai Comitati Regionali All Istituto Italiano degli Attuari Prot. n. 066/2012

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DI OMOLOGA DEI VERBALI DI ACCORDO DELLA MEDIAZIONE E LA COMPETENZA DEL GIUDICE DI PACE

IL PROCEDIMENTO DI OMOLOGA DEI VERBALI DI ACCORDO DELLA MEDIAZIONE E LA COMPETENZA DEL GIUDICE DI PACE IL PROCEDIMENTO DI OMOLOGA DEI VERBALI DI ACCORDO DELLA MEDIAZIONE E LA COMPETENZA DEL GIUDICE DI PACE I) PREMESSE. L EFFICACIA DELLA MEDIAZIONE ED IL PROCEDIMENTO DI OMOLOGA. La mediazione, quale adempimento

Dettagli

FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA NEGLI STUDI PROFESSIONALI E NELLE AZIENDE COLLEGATE AVVISO 02/2013

FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA NEGLI STUDI PROFESSIONALI E NELLE AZIENDE COLLEGATE AVVISO 02/2013 FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA NEGLI STUDI PROFESSIONALI E NELLE AZIENDE COLLEGATE AVVISO 02/2013 1. Premessa Fondoprofessioni, Fondo Paritetico Interprofessionale

Dettagli

La Circolare Tributaria n.2 del 14 gennaio 2013. La riproduzione con qualsiasi metodo è vietata

La Circolare Tributaria n.2 del 14 gennaio 2013. La riproduzione con qualsiasi metodo è vietata Il Punto sull Iva Crediti Iva in compensazione: una risorsa finanziaria da gestire con cautela a cura di Fabio Garrini Non è certo raro di questi tempi negli studi professionali il fatto di imbattersi

Dettagli

CIRCOLARE DELLO STUDIO

CIRCOLARE DELLO STUDIO Avv. GIORGIO ASCHIERI* Rag. Comm. SIMONETTA BISSOLI* Dott. Comm. MARCO GHELLI* Dott. Comm. ALBERTO MION* Dott. Comm. ALBERTO RIGHINI* Avv. ANTONIO RIGHINI* Dott. MONICA SECCO* Avv. ORNELLA BERTOLAZZI Avv.

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2010: PERIODICITA, TEMPISTICA E MODALITA DI PRESENTAZIONE Dispensa chiusa il 21/02/2010

ELENCHI INTRASTAT 2010: PERIODICITA, TEMPISTICA E MODALITA DI PRESENTAZIONE Dispensa chiusa il 21/02/2010 Alla data di redazione di queste note, non erano ancora stati emanati il D.M. e il Decreto direttoriale dell Agenzia delle Dogane che hanno visto la luce lunedì 22/02/2010 con la loro pubblicazione sul

Dettagli

IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA

IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DECRETO 10 novembre 2014 Individuazione delle sedi degli uffici del giudice di pace mantenuti ai sensi dell'articolo 3 del decreto legislativo 7 settembre 2012, n. 156. (14A09312)

Dettagli

A cura dello Studio Battaini, Corso Sempione 15, Gallarate e-mail : infocsp@tin.it. Sommario

A cura dello Studio Battaini, Corso Sempione 15, Gallarate e-mail : infocsp@tin.it. Sommario A cura dello Studio Battaini, Corso Sempione 15, Gallarate e-mail : infocsp@tin.it Sommario 1 - Dietro-Front della Cassazione sulla doppia contribuzione per i soci amministratori di srl "commerciali" 2

Dettagli

PARERE IN MERITO AL CONDONO TARSU DEL COMUNE DI LECCE

PARERE IN MERITO AL CONDONO TARSU DEL COMUNE DI LECCE PARERE IN MERITO AL CONDONO TARSU DEL COMUNE DI LECCE A) PREMESSA Il Consiglio Comunale di Lecce con la deliberazione n. 56 del 01 agosto 2012 ha approvato il regolamento per la definizione agevolata della

Dettagli

A conclusione della nostra breve rassegna sul nuovo processo espropriativo immobiliare trattiamo della vendita con incanto.

A conclusione della nostra breve rassegna sul nuovo processo espropriativo immobiliare trattiamo della vendita con incanto. LE ESECUZIONI IMMOBILIARI dopo le varie leggi di riforma del processo civile ed esecutivo in particolare Parte speciale II A conclusione della nostra breve rassegna sul nuovo processo espropriativo immobiliare

Dettagli

Tel. 035.4376262 - Fax 035.62.22.226 E-mail:info@alservizi.it Reg.Imprese di Bergamo n. REA 362371 A cura di Antonella Gemelli e Sandro Cerato

Tel. 035.4376262 - Fax 035.62.22.226 E-mail:info@alservizi.it Reg.Imprese di Bergamo n. REA 362371 A cura di Antonella Gemelli e Sandro Cerato N. 8 Gennaio 14.01.2010 A.L Servizi s.r.l. Via Bergamo n. 25 24035 Curno (Bg) P.Iva e C.F. 03252150168 Tel. 035.4376262 - Fax 035.62.22.226 E-mail:info@alservizi.it Reg.Imprese di Bergamo n. REA 362371

Dettagli

Gli studi di settore dopo le modifiche della manovra Monti

Gli studi di settore dopo le modifiche della manovra Monti Gli studi di settore dopo le modifiche della manovra Monti Pagina 1 di 8 Numero : -------------2012 Gruppo : STUDI DI SETTORE Oggetto : GLI STUDI DI SETTORE DOPO LA MANOVRA MONTI Norme e prassi : ART.

Dettagli

Adempimenti Fiscali e Normativi 2015

Adempimenti Fiscali e Normativi 2015 Adempimenti Fiscali e Normativi 2015 Il Decreto Legislativo n 175 del 21 Novembre 2014, detto anche Decreto Semplificazioni, pubblicato in Gazzetta Ufficiale e in vigore dal 13 Dicembre 2014, prevede una

Dettagli

Documento. n. 31. Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali

Documento. n. 31. Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali Documento n. 31 Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali Luglio 2014 OBBLIGATORIETÀ DEL DEPOSITO TELEMATICO DEGLI ATTI PROCESSUALI OBBLIGATORIETÀ DEL DEPOSITO TELEMATICO DEGLI ATTI

Dettagli

Intervento dell Avv. Nicolino De Cantis - Componente della Commissione Giuridica Provinciale dell Automobile Club di Verona

Intervento dell Avv. Nicolino De Cantis - Componente della Commissione Giuridica Provinciale dell Automobile Club di Verona Intervento dell Avv. Nicolino De Cantis - Componente della Commissione Giuridica Provinciale dell Automobile Club di Verona Congresso Commissioni giuridiche ACI- Napoli - Riflessioni su : Patente di guida

Dettagli

Paesi black-list: la comunicazione periodica

Paesi black-list: la comunicazione periodica Paesi black-list: la comunicazione periodica Oltre ad indicare nel Modello UNICO i costi relativi ad operazioni intraprese con paesi Black list l art. 1 D. MEF 30 marzo 2010 ha previsto un nuovo obbligo

Dettagli

Le nuove società di comodo e le conseguenze Iva a cura di Norberto Villa

Le nuove società di comodo e le conseguenze Iva a cura di Norberto Villa Il Punto sull Iva Le nuove società di comodo e le conseguenze Iva a cura di Norberto Villa L articolo 2, co.36-duodocies del D.L. n.138/11 stabilisce che sono considerati non operativi gli enti e le società

Dettagli

Circolare N. 164 del 12 Dicembre 2014

Circolare N. 164 del 12 Dicembre 2014 Circolare N. 164 del 12 Dicembre 2014 Operatori che intrattengono rapporti con l estero - semplificazioni IVA in vista Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che il DLgs. di semplificazione

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO ASSICURAZIONE PER RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE QUESITO (posto in data 8 luglio 2013) Nella mia azienda sta per scadere il contratto assicurativo aziendale. Cosa può succedere alla luce del decreto

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PERSONALE CONSORTILE

REGOLAMENTO DEL PERSONALE CONSORTILE REGOLAMENTO DEL PERSONALE CONSORTILE Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione n. 15 del 28 marzo 2011 1 Art. 1 - Oggetto del Regolamento 1. Il presente regolamento, in attuazione dello Statuto

Dettagli

Campagna iscrizioni 2013 PERCHE ISCRIVERMI ALL ANAAO ASSOMED

Campagna iscrizioni 2013 PERCHE ISCRIVERMI ALL ANAAO ASSOMED Campagna iscrizioni 2013 PERCHE ISCRIVERMI ALL ANAAO ASSOMED Anche per il 2013 l Anaao Assomed offre, al solo costo dell iscrizione, la POLIZZA DI TUTELA LEGALE l ASSISTENZA LEGALE e molti ALTRI SERVIZI.

Dettagli

Loro sedi. Oggetto: ai nastri di partenza le lettere relative al redditometro per il periodo di imposta 2009

Loro sedi. Oggetto: ai nastri di partenza le lettere relative al redditometro per il periodo di imposta 2009 Studio Associato di Consulenza Aziendale Dottori Commercialisti Dott. Gianpiero Perissinotto Dott.ssa Monica Lacedelli Via degli Agricoltori n. 11 32100 Belluno tel: 0437/932080 fax: 0437/932095 E-mail:

Dettagli

AVVISO 02/14 per il finanziamento di una formazione individuale a catalogo

AVVISO 02/14 per il finanziamento di una formazione individuale a catalogo FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA NEGLI STUDI PROFESSIONALI E NELLE AZIENDE COLLEGATE AVVISO 02/14 per il finanziamento di una formazione individuale a catalogo 1.

Dettagli

Circolare 29. del 12 dicembre 2014. Altre novità del DLgs. 21.11.2014 n. 175 in materia di accertamento, riscossione e contenzioso INDICE

Circolare 29. del 12 dicembre 2014. Altre novità del DLgs. 21.11.2014 n. 175 in materia di accertamento, riscossione e contenzioso INDICE Circolare 29 del 12 dicembre 2014 Altre novità del DLgs. 21.11.2014 n. 175 in materia di accertamento, riscossione e contenzioso INDICE 1 Premessa... 3 2 Operazioni straordinarie delle società di persone

Dettagli

Regolamento per l accesso e la gestione

Regolamento per l accesso e la gestione FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA NEGLI STUDI PROFESSIONALI E NELLE AZIENDE COLLEGATE Regolamento per l accesso e la gestione al nuovo canale di finanziamento sperimentale

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA PRATICA FORENSE

REGOLAMENTO DELLA PRATICA FORENSE REGOLAMENTO DELLA PRATICA FORENSE Articolo 1 (Definizioni) Ai fini del presente regolamento s intende per praticante chi sta svolgendo l iter formativo previsto dall art. 3 comma 5 D.L. 13 agosto 2011

Dettagli

CIRCOLARE N. 17/E. Roma, 06 maggio 2011

CIRCOLARE N. 17/E. Roma, 06 maggio 2011 CIRCOLARE N. 17/E Direzione Centrale Normativa Roma, 06 maggio 2011 OGGETTO: IVA Rimborsi Procedura ordinaria e semplificata Omessa prestazione delle garanzie Sospensione dei termini di decadenza dell

Dettagli

Accertamenti e Controlli 2011

Accertamenti e Controlli 2011 Accertamenti e Controlli 2011 Manovra estiva 2010 D.L. n. 78/2010 Manovre estive 2011 D.L. n. 70/2011 D.L. n. 98/2011 D.L. n. 138/2011 28 SETTEMBRE 2011 Avv. Giampaolo Foresi ACCERTAMENTO SINTETICO (Art.

Dettagli

Avvocato specialista: diritto o dovere di conseguire il titolo?

Avvocato specialista: diritto o dovere di conseguire il titolo? PROFESSIONE FORENSE 04 SETTEMBRE 2015 Avvocato specialista: diritto o dovere di conseguire il titolo?». Il Ministro della Giustizia ha firmato, il 14 agosto 2015, il regolamento che disciplina le modalità

Dettagli

Abolizione della tassa sui contratti di borsa

Abolizione della tassa sui contratti di borsa IMPOSIZIONE INDIRETTA CIRCOLARE N. 1 DEL 16 GENNAIO 2008 Abolizione della tassa sui contratti di borsa PROVVEDIMENTI COMMENTATI Decreto-legge 31 dicembre 2007, n. 248 (art. 37) Circolare 28 dicembre 2007,

Dettagli

UNICO 2000: il D.P.C.M. che proroga i versamenti ed i termini di presentazione

UNICO 2000: il D.P.C.M. che proroga i versamenti ed i termini di presentazione Pag. 2322 n. 17/2000 29/04/2000 : il D.P.C.M. che proroga i versamenti ed i termini di presentazione Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri - (DPC) del 20 aprile 2000, pubblicato in Gazzetta

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE E L'ESERCIZIO DEL PATROCINIO APPROVATO DAL CONSIGLIO DELL ORDINE NELLA SEDUTA DEL 27 FEBBRAIO 2003 Iscrizione Art. 1

Dettagli

Orario: 9.00-14.00 - Unione Industriali Savona, via Gramsci 10 - Savona

Orario: 9.00-14.00 - Unione Industriali Savona, via Gramsci 10 - Savona Via Aurelia 3-17047 Vado Ligure (SV) Tel. 019 2160034 - Fax 800 233 922 www.dataconsultsrl.it Alla c.a. del TITOLARE Vado Ligure, 30 settembre 2008 OGGETTO: Programma formativo fiscale del 2 semestre 2008

Dettagli

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI Varese, 17 Dicembre 2014 DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI Il Decreto Legislativo 21 novembre 2014 nr. 175, cosiddetto Semplificazione fiscale e dichiarazione dei

Dettagli

RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA. Sono diversi anni che la nostra economia attraversa una fase di grande e diffusa difficoltà.

RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA. Sono diversi anni che la nostra economia attraversa una fase di grande e diffusa difficoltà. CONVEGNO IL FUTURO DEL LAVORO SI CHIAMA FORMAZIONE Roma, 19 aprile, Auditorium Parco della Musica RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA Sono diversi anni che la nostra economia attraversa

Dettagli

PR. SCADENZA ADEMPIMENTO NOTE COMMISSIONE PROCEDURE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE

PR. SCADENZA ADEMPIMENTO NOTE COMMISSIONE PROCEDURE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE 1 Entro 30 gg. dalla Comunicare all Agenzia delle Entrate la dichiarazione di fallimento sentenza di con modello di variazione dati (art. 35 Dpr 633/72). fallimento

Dettagli

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO INFORMAZIONI GENERALI PER LA PERSONA INFORMATA SUI FATTI CITATA A COMPARIRE DAVANTI AL PUBBLICO MINISTERO Il decreto di citazione di persona informata sui fatti, per rendere sommarie informazioni testimoniali

Dettagli

Roma, 26 novembre 2012

Roma, 26 novembre 2012 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 26 novembre 2012 Direzione Centrale Servizi ai contribuenti OGGETTO: Sisma maggio 2012 Finanziamento per il pagamento di tributi, contributi previdenziali e premi assicurativi obbligatori

Dettagli

Newsletter del mese di Maggio 2012

Newsletter del mese di Maggio 2012 Newsletter del mese di Maggio 2012 In sintesi: Novità legge 196/2003 privacy e legge 300/1970 Prorogata l'attuazione delle norma per la tutela dei lavoratori dai campi elettromagnetici al 31 ottobre 2013

Dettagli

Mediazione tributaria: la nuova procedura.

Mediazione tributaria: la nuova procedura. Mediazione tributaria: la nuova procedura. La Legge di stabilità 2014 (Legge 27 dicembre 2013, n. 47, art. 1 comma 611) ha introdotto alcune importanti modifiche all art 17 bis del D. Lgs. 546/92 rubricato

Dettagli

La normativa di riferimento

La normativa di riferimento C i r c o l a r e d e l 1 6 n o v e m b r e 2 0 1 1 P a g. 1 di 5 Circolare Numero 28/2011 Oggetto MANOVRA CORRETTIVA D.L. 98/2011 CONVERTITO IN L. 111/2011 CIRCOLARE AGENZIA ENTRATE N. 41/E DEL 05/08/2011

Dettagli

San Benedetto del Tronto (AP)

San Benedetto del Tronto (AP) ultimo aggiornamento: 10 luglio 2013 sottoscrive il documento: Pier Luigi Ciolli San Benedetto del Tronto (AP) Il Giudice di pace di San Benedetto del Tronto accoglie il ricorso e condanna la Prefettura

Dettagli

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA La cultura non è tanto un emergenza dimenticata, quanto una scelta di fondo trascurata per lunghissimo tempo Negli ultimi anni in tutta

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 18/02/2013

Direzione Centrale Entrate. Roma, 18/02/2013 Direzione Centrale Entrate Roma, 18/02/2013 Circolare n. 28 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE B ECONOMIA SIC. E SINDACALE Cooperativa Cesame. Berretta (Pd): Rinascita Cesame motivo di soddisfazione per tutta la città. Sapere che il marchio Cesame tornerà sul mercato e pensare che questa battaglia

Dettagli

MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA

MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA Bari, 27 ottobre 2014 Lorenzo Minnielli Obiettivi Il Fondo Microcredito d Impresa della Puglia è lo strumento con cui la Regione Puglia offre alle micro imprese

Dettagli

CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014

CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014 CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Circolare n. 2 2014 dell Ufficio

Dettagli

GENESIS CONSULTING. Via Amendola n 172/C 70126 Bari - Tel. 080 5484577 Fax 080 5481431 genesis@genesisconsulting.it www.genesisconsulting.

GENESIS CONSULTING. Via Amendola n 172/C 70126 Bari - Tel. 080 5484577 Fax 080 5481431 genesis@genesisconsulting.it www.genesisconsulting. Spettabile AZIENDA Oggetto: Creazione Rete di imprese aderenti al FONARCOM La S.R.L. ha definito un accordo professionale di collaborazione con il Fondo Paritetico Interprofessionale per la formazione

Dettagli

Olivia Postorino: Regione Lombardia-D.G. Infrastrutture e Mobilità

Olivia Postorino: Regione Lombardia-D.G. Infrastrutture e Mobilità Olivia Postorino: Regione Lombardia-D.G. Infrastrutture e Mobilità Intervento Convegno ANAV del 17 /2/2004. (Noleggio autobus ai sensi della l. 218/2003) Con la legge quadro n. 218/2003, entrata in vigore

Dettagli

Tribunale di Bari. Procedure relative ai processi di interazione dei Professionisti delegati con la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari

Tribunale di Bari. Procedure relative ai processi di interazione dei Professionisti delegati con la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari Tribunale di Bari Procedure relative ai processi di interazione dei Professionisti delegati con la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari Deposito e richiesta atti e allegati Sportello Unico Esecuzioni Immobiliari

Dettagli

RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI. 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)?

RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI. 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)? RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)? Secondo il testo recentemente aggiornato dell art.207 Legge Fall. richiamato dall

Dettagli

RENDICONTO CONSUNTIVO 2015 BILANCIO PREVENTIVO 2016. Relazioni del Tesoriere Relazione del Revisore in allegato

RENDICONTO CONSUNTIVO 2015 BILANCIO PREVENTIVO 2016. Relazioni del Tesoriere Relazione del Revisore in allegato RENDICONTO CONSUNTIVO 2015 BILANCIO PREVENTIVO 2016 Relazioni del Tesoriere Relazione del Revisore in allegato INDICE Rendiconto Consuntivo 2015 pag. 3 Relazione del Tesoriere sul Rendiconto pag. 3 Bilancio

Dettagli

STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI. FOCUS 3 aprile 2016 IN BREVE

STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI. FOCUS 3 aprile 2016 IN BREVE STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI FOCUS 3 aprile IN BREVE Prorogata a settembre la comunicazione black list 2015 Il nuovo modello Iva TR da utilizzare a decorrere dal prossimo mese di aprile Nuovi

Dettagli

Risoluzione delle controversie in materia di impresa

Risoluzione delle controversie in materia di impresa Osservatorio Giustizia Risoluzione delle controversie in materia di impresa Primi risultati dell indagine campionaria ABI-Confindustria Maggio 2015 1 2 Indice Premessa... 4 Composizione del campione...

Dettagli

QUANTO COSTA LA MEDIAZIONE CIVILE PRESSO RES AEQUAE ADR SRL/IO CONCILIO.COM?

QUANTO COSTA LA MEDIAZIONE CIVILE PRESSO RES AEQUAE ADR SRL/IO CONCILIO.COM? QUANTO COSTA LA MEDIAZIONE CIVILE PRESSO RES AEQUAE ADR SRL/IO CONCILIO.COM? LA MEDIAZIONE CIVILE COSTA DI PIU O DI MENO DI UNA CAUSA NORMALE? Costa molto di meno. Per una mediazione relativa ad una lite

Dettagli

LE FONTI DEL DIRITTO IN MATERIA POSTALE

LE FONTI DEL DIRITTO IN MATERIA POSTALE LE FONTI DEL DIRITTO IN MATERIA POSTALE PREMESSA Questo scritto non ha la velleità di ripercorrere la storia del servizio postale italiano, esso cerca, più modestamente, di delineare la sua attuale struttura,

Dettagli

Milano Roma. News fiscali e societarie

Milano Roma. News fiscali e societarie Milano Roma News fiscali e societarie Aprile 2013 FISCALITA DOCUMENTI INTERPRETATIVI Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate in merito alla partecipation exemption L Agenzia delle Entrate ha fornito ulteriori

Dettagli

AVVISO COMUNE. Tutto quello che è utile sapere

AVVISO COMUNE. Tutto quello che è utile sapere AVVISO COMUNE Tutto quello che è utile sapere Per aiutare le piccole e medie imprese del paese a contrastare le difficoltà finanziarie collegate alla crisi, arrivando al momento della ripresa nelle migliori

Dettagli

CIRCOLARE TEMATICA FATTURAZIONE ELETTRONICA E TRASMISSIONE TELEMATICA DEI CORRISPETTIVI - NOVITÀ DEL D.LGS. 5.8.2015 N. 127

CIRCOLARE TEMATICA FATTURAZIONE ELETTRONICA E TRASMISSIONE TELEMATICA DEI CORRISPETTIVI - NOVITÀ DEL D.LGS. 5.8.2015 N. 127 Avv. GIORGIO ASCHIERI* Rag. Comm. SIMONETTA BISSOLI* Dott. Comm. MARCO GHELLI* Dott. Comm. ALBERTO MION* Dott. Comm. ALBERTO RIGHINI* Avv. ANTONIO RIGHINI* Dott. MONICA SECCO* Avv. ORNELLA BERTOLAZZI Avv.

Dettagli

OGGETTO: Interpello 954-541/2006 Art. 11 della legge 27 luglio 2000, n. 212 Università Telematica Pegaso

OGGETTO: Interpello 954-541/2006 Art. 11 della legge 27 luglio 2000, n. 212 Università Telematica Pegaso RISOLUZIONE N. 6/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 24 gennaio 2007 OGGETTO: Interpello 954-541/2006 Art. 11 della legge 27 luglio 2000, n. 212 Università Telematica Pegaso Con l interpello

Dettagli

Convocazione dell Assemblea nelle S.p.A. non quotate della Dott.ssa Roberta De Pirro

Convocazione dell Assemblea nelle S.p.A. non quotate della Dott.ssa Roberta De Pirro Convocazione dell Assemblea nelle S.p.A. non quotate della Dott.ssa Roberta De Pirro L ADEMPIMENTO Il Consiglio Nazionale del Notariato, nello Studio n. 15-2013/I ha illustrato le modalità di pubblicazione

Dettagli

Piano straordinario per l occupazione ASSE II Competitività MISURA II.1. Bando per l accesso agli Innovation Voucher

Piano straordinario per l occupazione ASSE II Competitività MISURA II.1. Bando per l accesso agli Innovation Voucher Piano straordinario per l occupazione ASSE II Competitività MISURA II.1 Bando per l accesso agli Innovation Voucher DOMANDE FREQUENTI Modalità di presentazione delle domande 1. La marca da bollo ogni 4

Dettagli

Roma, 6-3- 2007, prot. 2409 Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura 60124 ANCONA

Roma, 6-3- 2007, prot. 2409 Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura 60124 ANCONA Roma, 6-3- 2007, prot. 2409 Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura 60124 ANCONA Oggetto: elenchi dei protesti - Sanzionabilità ufficiali levatori da parte delle Camere di commercio per

Dettagli

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile Carlin Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI e REVISORI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 per informazioni su questa circolare: evacarlin@studiocla.it Circolare

Dettagli

bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale

bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale programmati e realizzati con logiche di rete e di collaborazione tra più realtà per fronteggiare situazioni di disagio o esclusione sociale

Dettagli

Le multe per infrazioni al Codice della Strada

Le multe per infrazioni al Codice della Strada Le multe per infrazioni al Codice della Strada Riferimenti normativi Nuovo codice della strada (D.lgs. 30 aprile 1992, n. 285 e successive modificazioni); Regolamento di esecuzione e di attuazione del

Dettagli

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE Termine ultimo di presentazione della domanda: 17 novembre 2014 1. Oggetto Obiettivo del bando è assicurare adeguato sostegno alle famiglie potenziando i servizi per l infanzia

Dettagli

Roma, 16/10/2015. e, per conoscenza, Circolare n. 171

Roma, 16/10/2015. e, per conoscenza, Circolare n. 171 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Formazione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Pianificazione e Controllo di Gestione

Dettagli

XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli. Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014

XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli. Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014 XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014 Nel bilancio di previsione 2013, il precedente direttivo aveva previsto un

Dettagli

Commissione di Garanzia dell Attuazione della Legge sullo Sciopero nei Servizi Pubblici Essenziali SETTORE AVVOCATI

Commissione di Garanzia dell Attuazione della Legge sullo Sciopero nei Servizi Pubblici Essenziali SETTORE AVVOCATI Commissione di Garanzia dell Attuazione della Legge sullo Sciopero nei Servizi Pubblici Essenziali SETTORE AVVOCATI 29 Commissione di Garanzia dell Attuazione della Legge sullo Sciopero nei Servizi Pubblici

Dettagli

Articolo 44 (Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali)

Articolo 44 (Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali) Articolo 44 (Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali) 1. Le disposizioni di cui ai commi 1, 2 e 3 dell articolo 16-bis del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni,

Dettagli

Art. 1 ALBO DEI SOGGETTI ACCREDITATI

Art. 1 ALBO DEI SOGGETTI ACCREDITATI REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI INDIVIDUALI DI COLLABORAZIONE E CONSULENZA (Adottato con delibera n. 12 del C.d.A. del 22.03.2007 successivamente modificato con delibera n. 4 del C.d.A.

Dettagli

FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEL TERZIARIO

FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEL TERZIARIO FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEL TERZIARIO AVVISO 3/12bis Modalità per la richiesta dei voucher formativi per i lavoratori delle imprese aderenti a For.Te. 1.

Dettagli

BANDO CONFIDI 2010 per il sostegno ai costi d esercizio dei Confidi aderenti alla Federazione Unionfidi Italiana

BANDO CONFIDI 2010 per il sostegno ai costi d esercizio dei Confidi aderenti alla Federazione Unionfidi Italiana Confederazione Autonoma Italiana del Commercio, del Turismo, dei Servizi, delle Professioni e delle Piccole e Medie Imprese BANDO CONFIDI 2010 per il sostegno ai costi d esercizio dei Confidi aderenti

Dettagli

Ai Prefetti delle Province di L Aquila Chieti Pescara Teramo

Ai Prefetti delle Province di L Aquila Chieti Pescara Teramo Eventi sismici della provincia dell Aquila Vice Commissario delegato alle operazioni di soccorso e assistenza alle popolazioni sfollate e per l accelerazione e la chiusura della prima fase dell emergenza

Dettagli

Al garante per la privacy dott. Stefano RODOTA. Al Ministro della Giustizia On. Roberto CASTELLI. Al Vice Capo Dipartimento dott.

Al garante per la privacy dott. Stefano RODOTA. Al Ministro della Giustizia On. Roberto CASTELLI. Al Vice Capo Dipartimento dott. Sindacato Nazionale Autonomo Ufficiali Giudiziari U.G.L. Segreteria Regionale per la Lombardia: Via Lecco, 32-20052 Monza (MI) Tel. 039/2358526 - Fax 039/2358570 Al garante per la privacy dott. Stefano

Dettagli

IL DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI DIVENTA LEGGE : ANALISI DEI PUNTI PRINCIPALI

IL DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI DIVENTA LEGGE : ANALISI DEI PUNTI PRINCIPALI IL DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI DIVENTA LEGGE : ANALISI DEI PUNTI PRINCIPALI a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Il Consiglio dei ministri ha approvato in data 30 ottobre 2014 il Decreto delegato

Dettagli

Snellito l iter di deposito e pagamento per istanze e diritti su marchi e brevetti

Snellito l iter di deposito e pagamento per istanze e diritti su marchi e brevetti Snellito l iter di deposito e pagamento per istanze e diritti su marchi e brevetti Decreto del ministero dello Sviluppo economico 21 marzo 2013 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 2 luglio 2013 n.

Dettagli

1) Scadenze importanti (pag. 1) 2) Agevolazioni e contributi a favore delle imprese (pag. 7) 3) Varie aggiornamento (pag. 8) 1. Scadenze importanti

1) Scadenze importanti (pag. 1) 2) Agevolazioni e contributi a favore delle imprese (pag. 7) 3) Varie aggiornamento (pag. 8) 1. Scadenze importanti DOTT. RAG. GIOVANNA CASTELLI Via Luigi Sacco 14, Varese Tel.: 0332/288494 288522 Fax: 0332/831583 282850 E-mail: segreteria@gcastelli.com Varese, 30 luglio 2014 SOMMARIO: 1) Scadenze importanti (pag. 1)

Dettagli

Periodico informativo n. 169/2014 Emersione dei capitali nazionali ed esteri

Periodico informativo n. 169/2014 Emersione dei capitali nazionali ed esteri Periodico informativo n. 169/2014 Emersione dei capitali nazionali ed esteri Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo, intendiamo metterla a conoscenza del fatto che se in passato

Dettagli

119/2014 Settembre/9/2014 (*) Napoli 17 Settembre 2014

119/2014 Settembre/9/2014 (*) Napoli 17 Settembre 2014 Redazione a cura della Commissione Comunicazione del CPO di Napoli 119/2014 Settembre/9/2014 (*) Napoli 17 Settembre 2014 Equitalia, con il comunicato stampa del 26 agosto 2014, ha reso noto che la notifica

Dettagli

COLLEGIO DI MILANO. Membro designato dalla Banca d'italia. (MI) SANTORO Membro designato da Associazione rappresentativa degli intermediari

COLLEGIO DI MILANO. Membro designato dalla Banca d'italia. (MI) SANTORO Membro designato da Associazione rappresentativa degli intermediari COLLEGIO DI MILANO composto dai signori: (MI) GAMBARO (MI) LUCCHINI GUASTALLA (MI) ORLANDI Presidente Membro designato dalla Banca d'italia Membro designato dalla Banca d'italia (MI) SANTORO Membro designato

Dettagli

Periodico informativo n. 46/2014. Redditometro: le lettere in arrivo

Periodico informativo n. 46/2014. Redditometro: le lettere in arrivo Periodico informativo n. 46/2014 Redditometro: le lettere in arrivo Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza del fatto che l Agenzia delle Entrate

Dettagli

per la realizzazione del progetto per il finanziamento di progetti finalizzati all'accrescimento delle competenze e delle abilità

per la realizzazione del progetto per il finanziamento di progetti finalizzati all'accrescimento delle competenze e delle abilità Allegato 5 (schema di) CONVENZIONE DI FINANZIAMENTO per la realizzazione del progetto selezionato a mezzo Avviso pubblico del / /, per il finanziamento di progetti finalizzati all'accrescimento delle competenze

Dettagli

CONVENZIONE PER LA FORMAZIONE E L ORIENTAMENTO DEI PRATICANTI AVVOCATI

CONVENZIONE PER LA FORMAZIONE E L ORIENTAMENTO DEI PRATICANTI AVVOCATI CONVENZIONE PER LA FORMAZIONE E L ORIENTAMENTO DEI PRATICANTI AVVOCATI Tra: il CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI PADOVA, in persona del suo Presidente Avv. Giovanni Chiello, il TRIBUNALE ORDINARIO

Dettagli

Il nuovo codice della PA digitale

Il nuovo codice della PA digitale Il nuovo codice della PA digitale 1. Cosa è e a cosa serve Le pubbliche amministrazioni sono molto cambiate in questi ultimi anni: secondo i sondaggi i cittadini stessi le vedono mediamente più veloci

Dettagli

1.1 Richieste di Indennizzo degli assistiti (mod. RI01)

1.1 Richieste di Indennizzo degli assistiti (mod. RI01) SCHEDA OPERATIVA FISCALE N. 13.00 del 18.09.2014 GESTIONE CONTENZIOSO Nella presente scheda sono illustrate le modalità operative da seguire per la gestione delle Richieste di Indennizzo presentate dagli

Dettagli

Il lavoratore Mario Rossi ha percepito nel corso dell anno 2.020 1 netti di voucher dalla Alfa S.r.l., 2.020 1 netti

Il lavoratore Mario Rossi ha percepito nel corso dell anno 2.020 1 netti di voucher dalla Alfa S.r.l., 2.020 1 netti Prospetto riepilogativo sull utilizzo dei voucher Valore Minimo di ogni Voucher 10,00 Valore Incassato dal lavoratore 7,50 Somma totale erogabile in un anno solare (quindi dal 01/01 al 31/12) ad ogni lavoratore

Dettagli

A tutti i Presidenti dei Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati. A tutti i componenti del CIG. A tutti i componenti del CdA

A tutti i Presidenti dei Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati. A tutti i componenti del CIG. A tutti i componenti del CdA PROT.81790/U/31.07.2012 A tutti i Presidenti dei Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati A tutti i componenti del CIG A tutti i componenti del CdA Roma, martedì 31 luglio 2012

Dettagli

Circolare N. 48 del 31 Marzo 2015

Circolare N. 48 del 31 Marzo 2015 Circolare N. 48 del 31 Marzo 2015 Torna il regime dei minimi per tutto il 2015 (Art. 10 comma 12 undecies DL n. 192 del 31.12.2014, convertito con legge n. 11 del 27.02.2015) Gentile cliente, con la presente

Dettagli

Protti & Valcamonici Commercialisti Associati

Protti & Valcamonici Commercialisti Associati Ai Signori clienti Loro sedi Circolare di studio n. 5/2011 del 16 novembre 2011 Oggetto: Decreto sviluppo (D.L. 70/2011), manovra estiva (D.L. 68/2011) e manovra estiva bis (D.L. 138/2011) Sommario (evidenziati

Dettagli

CRO:SANITA' 2011-07-28 16:52 SANITA': TICKET; D'ANNA, DIRETTIVE PRECISE SU APPLICAZIONE NAPOLI

CRO:SANITA' 2011-07-28 16:52 SANITA': TICKET; D'ANNA, DIRETTIVE PRECISE SU APPLICAZIONE NAPOLI CRO:SANITA' 2011-07-28 16:52 SANITA': TICKET; D'ANNA, DIRETTIVE PRECISE SU APPLICAZIONE NAPOLI (ANSA) - NAPOLI, 28 LUG - "Ho diffidato il governatore della Campania Stefano Caldoro ad emanare una direttiva

Dettagli

La notizia in breve. UNICO 2011: è ufficiale la proroga dei versamenti

La notizia in breve. UNICO 2011: è ufficiale la proroga dei versamenti a cura di Antonio Gigliotti www.fiscal-focus.it www.fiscal-focus.info N. 187 FISCAL FLASH La notizia in breve 14.05.2011 UNICO 2011: è ufficiale la proroga dei versamenti Categoria Dichiarazione Sottocategoria

Dettagli

SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA

SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA Roma, 14 gen. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - I medici di famiglia della Fimmg pronti a dare battaglia contro gli effetti della manovra 'salva-italià

Dettagli

GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO

GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! Leggi il bando per sapere come fare Per informazioni: Comune di Castelfranco Veneto

Dettagli

CREDITO D IMPOSTA PER IL RIACQUISTO DELLA PRIMA CASA: l omessa indicazione in dichiarazione dei redditi.

CREDITO D IMPOSTA PER IL RIACQUISTO DELLA PRIMA CASA: l omessa indicazione in dichiarazione dei redditi. DOMANDA: Buongiorno, nell anno 2004 ho acquistato un appartamento da costruttore pagando un importo IVA pari ad XXXX (iva 4% agevolazione prima casa), nell anno 2011 ho provveduto a vendere l appartamento

Dettagli

OGGETTO: NOVITA DEL MESE DI NOVEMBRE 2013. Principali scadenze mese di novembre 2013

OGGETTO: NOVITA DEL MESE DI NOVEMBRE 2013. Principali scadenze mese di novembre 2013 > Circ. n. 9-M/2013 PC/pf Del 04 2013 OGGETTO: NOVITA DEL MESE DI NOVEMBRE 2013 Spett.le Ditta/Società In evidenza SOMMARIO Principali scadenze mese di 2013 Modello di comunicazione polivalente delle operazioni

Dettagli