cell factory CrioConservazione DeDiCaTa Del CorDone ombelicale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "cell factory CrioConservazione DeDiCaTa Del CorDone ombelicale"

Transcript

1 cell factory Crioconservazione DEDICATA del cordone ombelicale

2

3 Cell Factory Bioscience Institute è una cell factory dedicata alla crioconservazione biologica, coltura cellulare e ricerca scientifica. Nei laboratori di Bioscience Institute si pratica l estrazione, l analisi, l espansione e il congelamento programmato di vari tipi di cellule. Nel caveau, invece, si conservano le cellule staminali estratte dal sangue del cordone ombelicale, dal liquido amniotico, dal tessuto adiposo, dal sangue periferico e cellule mature come i fibroblasti. Bioscience Institute, in collaborazione con prestigiose università italiane ed estere, svolge un attività di ricerca scientifica finalizzata ad ampliare le possibili applicazioni cliniche delle cellule staminali in diverse aree della medicina: cardiologia, chirurgia, neurologia, ginecologia e dermatologia. In considerazione dell alto valore delle cellule conservate e in ottemperanza alle Direttive Europee recepite in Italia, Bioscience Institute ha ottenuto la certificazione GMP (Good Manufacturing Practice), che conferma il massimo Standard Qualitativo adottato. Questa condizione d eccellenza è verificabile da chiunque attraverso il sito internet di Bioscience Institute, dal quale è possibile accedere alle telecamere interne dei laboratori e apprezzare la Qualità delle Procedure Operative adottate dal personale. I laboratori, inoltre, dotati di 220 mq di ambienti sterili (Camere Bianche), sono equipaggiati di contaparticelle laser che rilevano costantemente il livello di sicurezza biologica. Anche il livello di sterilità degli ambienti, come le Procedure Operative, può essere monitorato dal sito a conferma dell alto livello di affidabilità e sicurezza dei laboratori. L aver adottato, attraverso la certificazione GMP, il massimo standard qualitativo riconosciuto dall Unione Europea, tutela coloro che intendono conservare le proprie cellule staminali e ricercano parametri d eccellenza per operare una scelta oculata. Infatti, le garanzie che i clienti di Bioscience Institute ricevono sono costituite dal massimo standard operativo e tecnologico offerto da un azienda solida, affidabile e trasparente. contenuti scientifici e legislativi aggiornati al 24/03/2010

4 Cellule Staminali da Cordone Ombelicale Sono cellule staminali adulte capaci di trasformarsi nelle varie cellule del sangue, oltre che in quelle del tessuto nervoso, cardiaco, pancreatico ed epiteliale. Si raccolgono in occasione del parto, sia naturale che cesareo, prelevando il sangue presente nella placenta e nel cordone ombelicale appena reciso. La procedura è sicura e indolore, sia per la madre che per il nascituro, poiché avviene dopo la nascita nella fase che precede lo smaltimento del cordone e della placenta. CELLULE STAMINALI Le cellule staminali sono cellule madri (indifferenziate o immature) che non hanno ancora subito i processi di trasformazione in cellule specializzate di cui sono composti i diversi tessuti e organi umani. Le cellule staminali rimangono indifferenziate o immature fino a quando non interviene uno stimolo che le induca a trasformarsi in cellule specializzate per adempiere a una specifica funzione (diventare cellule di organi o tessuti). Le cellule staminali possono essere embrionali o adulte: le embrionali, che si trovano nell embrione dal concepimento fino al 4 giorno di gestazione, sono totipotenti, cioè capaci di dar vita a tutti i tipi di cellule specializzate le adulte, presenti nel sangue del cordone ombelicale, nel midollo osseo, nel sangue periferico, nel liquido amniotico e nel tessuto adiposo, sono multipotenti, ossia capaci di trasformarsi in alcuni tipi di cellule specializzate

5 Tipologie di Staminali potenzialita embrionali Totipotenti ADULTE Multipotenti CAPACITA Differenziamento in tutti i tipi cellulari Proliferazione illimitata Differenziamento in alcuni tipi cellulari Proliferazione quasi illimitata FUNZIONE Formazione di tutti i tessuti ed organi Mantenimento e riparazione dei tessuti FONTI Embrione prima dell impianto in utero (dal concepimento fino al 4 giorno di gestazione) Sangue cordonale Midollo osseo Sangue periferico Tessuto epiteliale Tessuto adiposo Liquido amniotico PERCHE CONSERVARE LE STAMINALI DEL CORDONE OMBELICALE Il parto è l unica occasione, nel corso della vita di un individuo, in cui è possibile prelevare le proprie cellule staminali in modo non invasivo e crioconservarle ad uso dedicato al neonato o ad un familiare Il sangue contenuto nel cordone ombelicale, ricco di cellule staminali, può essere raccolto con una procedura semplice e priva di rischi, prima che il cordone finisca tra i rifiuti speciali ospedalieri Conservare le proprie cellule staminali prima dell eventuale insorgenza di gravi malattie permette, in caso di necessità, di evitare sia la ricerca di un donatore che ogni rischio di rigetto o infezione conseguenti al trapianto Gli oltre trapianti di cellule staminali cordonali effettuati nel mondo, per la cura di molte patologie, confermano l importanza e la validità scientifica della conservazione Gran parte degli investimenti destinati alla ricerca, che una volta venivano impegnati nel settore farmaceutico, vengono oggi dirottati nel campo delle cellule staminali, rendendo possibili ulteriori sviluppi delle applicazioni cliniche

6 indicazioni cliniche consolidate Leucemie e linfomi Leucemia linfoblastica acuta Leucemia mieloide acuta Leucemia acuta bifenotipica Leucemia acuta indifferenziata Leucemia/linfoma a cellule T dell adulto Linfoma di Hodgkin Linfomi non-hodgkin Leucemia linfatica cronica Leucemia prolinfocitica Emoglobinopatie Beta Thalassemia Anemia a cellule falciformi Selezionati casi di deficit di piruvatokinasi con dipendenza trasfusionale Istiocitosi Linfoistiocitosi emofagocitica familiare Sindrome di Griscelli Sindrome di Chediak-Higashi Istiocitosi a cellule di Langerhans (Istiocitosi X) Altre neoplasie Sarcoma di Ewing Neuroblastoma Carcinoma a cellule chiare del rene Rabdomiosarcoma Altre indicazioni Sindrome di Evans Sindrome linfoproliferative autoimmune Sclerosi sistemica progressiva Neoplasie in età pediatrica trattate con chemio/radioterapia Disordini mielodisplastici - mieloproliferativi Sindromi mielodisplastiche, includenti: Anemia refrattaria (AR) Anemia refrattaria con sideroblasti ad anello (ARSA) Anemia refrattaria con eccesso di blasti (AREB) Anemia refrattaria con eccesso di blasti in trasformazione (AREB-t) Leucemia mielomonocitica cronica Leucemia mielomonocitica giovanile Citopenia refrattaria Leucemia mieloide cronica Philadelphia positiva Mielofibrosi idiopatica Policitemia vera Trombocitemia essenziale Disordini congeniti del sistema immunitario Malattia granulomatosa cronica Deficit delle proteine di adesione leucocitaria Immunodeficienze combinate gravi (SCID), includenti: Deficit di adenosin-deaminasi Difetto delle molecole HLA di classe I e II Difetto di Zap70 Sindrome di Omenn Deficit di purin-nucleoside-fosforilasi Disgenesia reticolare Difetto della catena gamma comune a multiple citochine Difetto di JAK3 Sindrome da iper-igm Sindrome di Wiskott-Aldrich Sindrome dei Duncan o Sindrome di Purtillo Ipoplasia cartilagine-capillizio Sindrome di DiGeorge Sindrome IPEX Altri disordini ereditari Malattia di Gunther Disordini della plasmacellula Mieloma multiplo Leucemia plasmacellulare Macroglobulinemia di Waldenstrom Amiloidosi Insufficienze midollari mono/plurilineari Anemia aplastica acquisita Anemia di Fanconi Discheratosi congenita Emoglobinuria parossistica notturna Anemia di Blackfan-Diamond Anemia diseritropoietica congenita Aplasia pura della serie eritroide acquisita Porpora amegacariocitica congenita Malattia di Bernard-Soullier, tromboastenia di Glanzmann Agranulocitosi congenita (sindrome di Kostmann) Sindrome di Shwachman-Diamond Errori congeniti del metabolismo Sindrome di Hurler (MPS-IH) Sindrome di Scheie (MPS-IS) Sindrome di Maroteaux-Lamy (MPS-VI) Sindrome di Sly (MPS-VII) Adrenoleucodistrofia Fucosidosi Malattia di Gaucher Malattia di Krabbe Mannosidosi Leucodistrofia metacromatica Mucolipidosi II (I-cell disease) Malattia di Batten Malattia di Sandhoff Osteopetrosi Osteogenesis imperfecta fonte: G.U. del 31 Dicembre Decreto 18 Novembre 2009, Allegato 1 LE CELLULE STAMINALI La scoperta delle cellule staminali e delle loro proprietà ha determinato la nascita di una nuova branca della medicina moderna: la medicina rigenerativa. La possibilità di utilizzare le cellule staminali per trattare un ampia varietà di patologie rappresenta l obiettivo principale su cui è oggi concentrata gran parte della ricerca medico-scientifica mondiale. Attualmente le cellule staminali consentono interventi efficaci nella cura di gravi malattie ematologiche, immunologiche, genetiche, metaboliche e oncologiche. Ad oggi nel mondo sono stati effettuati più di trapianti di cellule staminali del cordone ombelicale. Le crescenti percentuali di successo delle applicazioni cliniche lasciano presagire un uso sempre più diffuso di terapie basate sull impiego di cellule staminali. La ricerca scientifica, inoltre, sta sviluppando nuove terapie che utilizzano le cellule staminali per la cura di malattie degenerative come l Alzheimer, il morbo di Parkinson, l ictus, il diabete tipo 1, la distrofia muscolare, le patologie cardiovascolari e numerose altre malattie per le quali non esistono cure alternative.

7 dedicata La conservazione si definisce Dedicata quando le cellule staminali contenute nel sangue del cordone ombelicale vengono conservate a beneficio del donatore stesso (nascituro) o dei suoi consanguinei compatibili. La conservazione Dedicata può essere effettuata gratuitamente presso gli ospedali pubblici accreditati qualora, al momento del parto o in epoca precedente, il neonato o un consanguineo risultino affetti da una patologia, oppure nel caso di famiglie a rischio di avere figli affetti da malattie geneticamente determinate (G.U. della Repubblica Italiana - Decreto 18 novembre 2010). Per finalità preventive, invece, è possibile effettuare la conservazione Dedicata al neonato o ad un consanguineo presso strutture private estere come Bioscience Institute. Eterologa Conservazione La conservazione si definisce Eterologa quando proviene da una donazione della partoriente che mette le cellule staminali del cordone ombelicale a disposizione della collettività. In tal caso, le cellule vengono conservate presso una Banca pubblica e cedute ai malati che, in virtù di una accertata compatibilità, potrebbero averne bisogno per un trapianto. Nel 2009 i cordoni conservati dalle Banche Pubbliche sono stati meno dello 0,5 % rispetto alle nascite. La quantità di cordoni conservati è esigua rispetto al numero di donazioni in quanto il SSN soffre di importanti carenze organizzative e strutturali. L IMPORTANZA DELLA CONSERVAZIONE AUTOLOGA Le unità di sangue cordonale conservate per uso eterologo non hanno mai superato, ad oggi, la bassissima percentuale dello 0,5% rispetto alle nascite che avvengono annualmente in Italia (circa ). Da questo dato si evince che la sola conservazione eterologa non riesce ad evitare la distruzione del 99,5% dei cordoni ombelicali disponibili. L esiguo numero di unità di sangue cordonale inventariate dalle banche pubbliche non è certamente imputabile all esistenza delle banche autologhe, che ne conservano circa il 3%, quanto piuttosto ad un deficit organizzativo e strutturale, che non permette al Servizio Sanitario Nazionale di attingere efficacemente al restante 97%. Appare evidente che, per evitare l inutile distruzione di un materiale biologico così prezioso, le strutture private che si occupano di crioconservazione delle cellule staminali autologhe possono integrare e rafforzare l attività delle banche eterologhe del cordone, purché siano in grado di garantire eccellenti standard qualitativi.

8 Kit di Raccolta Valigetta isotermica in resina plastica a tenuta stagna, dotata di valvola di pressurizzazione, rivestita internamente in poliuretano espanso, contenente: - sacca sterile per la raccolta del sangue placentare - guida per richiedere l Autorizzazione Ministeriale - lucchetto di sicurezza a combinazione - certificazione di conformità del Kit e contratto - doppio involucro isotermico a tenuta stagna - istruzioni per la raccolta e la spedizione come aderire Per aderire al servizio offerto da Bioscience Institute basta richiedere il Kit di raccolta telefonando al numero verde o compilando e inviando il modulo di adesione on-line dal sito Con la richiesta del Kit si attivano i servizi di assistenza che Bioscience Institute offre ai propri clienti per il rilascio dell Autorizzazione Ministeriale. Gli adempimenti per esportare il proprio sangue cordonale sono semplici: A - Compilare e inviare via fax il Modulo Informativo al Centro Nazionale Trapianti; entro 48 ore i genitori riceveranno via fax un attestato di conferma B - Richiedere alla Direzione Sanitaria della struttura dove si partorirà il certificato attestante la negatività ai marker HIV, Epatite B/C (certificato rilasciato sulla base di esami di routine previsti per il parto) e la conformità del Kit di trasporto (il certificato di conformità, rilasciato da Bioscience Institute, è incluso nel Kit) C - Inviare al Ministero della Salute, a mezzo Raccomandata A/R, la seguente documentazione: Modulo per l Autorizzazione all esportazione (debitamente compilato), attestato A e certificato B

9 ASSISTENZA Bioscience Institute si occupa degli aspetti amministrativi, logistici e sanitari, assistendo i propri clienti nelle procedure necessarie ad ottenere l Autorizzazione Ministeriale all esportazione delle cellule staminali e nel ritiro del campione di sangue presso la struttura dove avviene il parto. Bioscience Institute, attraverso il proprio comitato scientifico, fornisce anche informazioni di tipo medico sull impiego terapeutico delle cellule staminali e sui più recenti sviluppi della ricerca scientifica. RACCOLTA Subito dopo il parto, il cordone ombelicale viene tagliato e, nella porzione ancora collegata alla placenta, viene inserito l ago della sacca di raccolta. Il sangue placentare fluisce per gravità all interno della sacca che, una volta riempita, viene inserita nel contenitore isotermico e collocata nella valigetta a tenuta stagna per il trasporto. Dopo aver assicurato la chiusura con il lucchetto in dotazione, la valigetta può essere spedita contattando Bioscience Institute, che provvede direttamente al ritiro del Kit presso il punto nascita. SPEDIZIONE DEL KIT Il giorno del ricovero il Kit deve essere portato in ospedale e consegnato al personale ostetrico preposto al parto, preventivamente avvisato. A raccolta del sangue placentare avvenuta, i genitori contattano Bioscience Institute che provvede al ritiro presso il punto nascita. La spedizione del Kit verso la Repubblica di San Marino (geograficamente integrata nel territorio italiano) è di tipo nazionale, non necessita di controlli doganali e consente una gestione flessibile delle eventuali problematiche legate a festività, scioperi (operatori aeroportuali, trasportatori, etc.) e situazioni climatiche avverse. La sacca viaggia a temperatura ambiente in doppio contenitore isotermico e non necessita di automezzi refrigerati. All arrivo del Kit lo staff di Bioscience Institute esegue le procedure necessarie alla separazione delle cellule staminali contenute nel sangue placentare, per poi procedere al congelamento e alla crioconservazione in doppia sacca. La crioconservazione, che ha una durata minima di 20 anni, verrà tacitamente estesa nel tempo se sarà dimostrata la soppravvivenza delle cellule per periodi più lunghi.

10 GARANZIE Bioscience Institute è una Società per Azioni partecipata dal gruppo bancario più antico e istituzionale della Repubblica di San Marino. Il consiglio di amministrazione e il collegio sindacale sono strutturati secondo le rigorose regole proprie del sistema bancario e il bilancio annuale viene certificato, per statuto, dalla società di revisione PricewaterhouseCoopers. Bioscience Institute ha la proprietà esclusiva dei laboratori nei quali esercita la propria attività. L IMPORTANZA DELLE GARANZIE I genitori che intendono conservare le cellule staminali del proprio figlio per almeno vent anni hanno l esigenza di affidarle a un azienda capace di garantire solidità, affidabilità e trasparenza. Il valore delle cellule staminali è tale da rendere indispensabile un attenta valutazione delle garanzie e dei limiti di responsabilità della società che offre il servizio. Le uniche garanzie reali che un azienda può offrire ai propri clienti provengono dalle risorse messe in campo per lo svolgimento della propria attività, con le quali realmente e direttamente risponde (investimenti, capitale sociale, soci). Bioscience Institute ha un rapporto diretto con i propri clienti, non esternalizza i propri servizi e non si avvale di società commerciali che non sarebbero in grado di offrire le sue stesse garanzie. Bioscience Institute si impegna formalmente a mantenere inalterato il proprio standard qualitativo, rigorosamente certificato, per tutta la durata del contratto.

11 Contratto Il contratto di crioconservazione autologa viene stipulato con Bioscience Institute Spa, società proprietaria dei laboratori e dei sistemi di crioconservazione biologica, che risponde direttamente del proprio operato, impegnandosi a non cedere mai a terzi i diritti derivanti dal contratto. Bioscience Institute si impegna contrattualmente a mantenere inalterato il livello qualitativo, attraverso la certificazione delle procedure adottate e della struttura in cui opera, quale unico strumento per garantire ai propri clienti affidabilità nel tempo. perchè scegliere bioscience institute I laboratori sono tra i più avanzati in Europa sia per le dotazioni tecnologiche che per gli standard qualitativi; ciò rende le cellule staminali conservate utilizzabili presso qualunque centro trapianti del mondo. La Banca istituzionale della Repubblica di San Marino partecipa alla compagine societaria garantendo affidabilità, solidità e trasparenza. Il rapporto con i propri clienti è diretto in quanto le società commerciali non potrebbero fornire le sue stesse garanzie. I laboratori sono ubicati al centro della penisola italiana e quindi il trasporto non rischia dannosi ritardi. Svolge un importante attività di ricerca sull impiego delle staminali in collaborazione con prestigiose università italiane ed estere. é l unico istituto che permette la visione diretta del luogo dove le cellule verranno crioconservate. Fornisce il servizio di screening neonatale per la diagnosi precoce di oltre 50 malatie genetiche rare.

12 STANDARD QUALITATIVI La certificazione GMP rappresenta la massima espressione di standard qualitativo esistente per laboratori che, come il Bioscience Institute, svolgono attività di ricerca e crioconservazione di cellule staminali. I requisiti minimi previsti dalla normativa comunitaria per la crioconservazione di cellule staminali, solitamente adottati dalle banche che svolgono tale attività, non corrispondono alla massima garanzia di sicurezza biologica. Questa garanzia, infatti, è ottenibile solo attraverso la certificazione dei laboratori ai ben più restrittivi requisiti previsti dalle procedure GMP (Norme di Buona Pratica di Fabbricazione). Tali requisiti interessano non solo la progettazione e la realizzazione edile e impiantistica, ma anche le procedure operative, applicabili solo se il laboratorio è stato costruito, attrezzato e arredato secondo questo rigido standard. Bioscience Institute ha ottenuto la certificazione GMP, unica certificazione di qualità riconosciuta sia dall Unione Europea che dalla FDA (Food and Drug Administration), per garantire l accettazione e la possibilità di utilizzo delle proprie cellule staminali in qualunque Centro Trapianti del mondo. Laboratori m superficie totale m laboratori in Classe B e cappe in Classe A m laboratori N/C m locali tecnici m amministrazione/formazione m caveau crioconservazione m logistica

13 PERCHE LE CERTIFICAZIONI SONO INDISPENSABILI Effettuare il trapianto di cellule staminali è un operazione molto delicata e rischiosa che viene svolta in centri specializzati. Un trapianto di staminali non correttamente conservate può compromettere la vita del paziente. Per questo motivo esistono certificazioni internazionali che vengono rilasciate solo ai laboratori che superano le ispezioni per la verifica della sterilità degli ambienti e la correttezza delle procedure di manipolazione delle cellule, in particolare se destinate ad essere utilizzate sull uomo. In Europa, prima di effettuare un trapianto, i Centri preposti verificano la provenienza del materiale biologico da trapiantare. Se il laboratorio da cui provengono non ha una certificazione riconosciuta a livello internazionale, le cellule staminali non potranno essere trapiantate, perché sprovviste delle necessarie garanzie di sicurezza biologica e di rintracciabilità. E importante distinguere un laboratorio certificato GMP da un laboratorio che dichiara, invece, di avere lo standard corrispondente alla certificazione, di cui però non ha ottenuto il rilascio. La sola conformità non equivale al conseguimento di una certificazione ottenuta solo dopo rigorose ispezioni effettuate dagli enti sovranazionali preposti al rilascio. Certificazioni Le cellule staminali conservate presso Bioscience Institute di San Marino possono essere utilizzate in tutti i Centri Trapianti del Mondo perchè conservate nel rispetto dei più restrittivi criteri di sicurezza biologica e di rintracciabilità, così come stabilito dalle norme internazionali.

14 servizi screening metabolico allargato Le MME (Malattie Metaboliche Ereditarie) sono malattie genetiche rare non facilmente diagnosticabili; si manifestano nei primi giorni di vita con una sintomatologia generica, spesso confusa con quella di malattie più comuni. Lo screening metabolico neonatale ha lo scopo di diagnosticare precocemente le MME per stabilire una terapia efficace prima che possano causare gravi danni al bambino. Lo screening neonatale in Italia è previsto solo per 4 malattie ereditarie. Bioscience Institute fornisce, su richiesta, il servizio per uno screening allargato, valutando oltre 50 MME. MALATTIE VALUTATE CON LO SCREENING Difetti nel metabolismo degli acidi organici HMG Acidemia Glutarica Tipo I (GA I) Deficienza di Isobutiril-CoA Deidrogenasi Acidemia Isovalerica (IVA) Deficienza di 2-Methylbutryl-CoA Deidrogenasi Deficienza di 3-methylcrotonyl-CoA Carbossilasi Deficienza di 3-Methylglutaconyl-CoA Idratasi Acidemie Metilmaloniche Deficienza di Metilmalonil-CoA Mutasi Difetti sulla sintesi della adenosilcobalamina Deficienza di Vitamina B12 materna Deficienza di Acetoacetil-CoA Tiolasi Mitocondriale Acidemia Propionica Deficienza multipla di (CoA) Carbossilasi Aciduria Malonica Difetti nel metabolismo degli aminoacidi Argininemia Aciduria Argininosuccinica 5-Ossoprolinuria Deficienza di carbamoilfosfato Sintetase Ctrullinemia Omocistinuria Ipermethioninemia Iperammonemia, Iperornithinemia, Omocitrullinemia Iperornitinrmis con Atrofia Malattia Maple Syrup Urine Fenilchetonuria: Classica-Iperfenilalaninemia Deficienze del Cofattore Biopertina Tirosinemia: Tirosinemia Transiente Neonatale Tirosinemia Tipo I Tirosinemia Tito II Tirosinemia Tipo III Difetti nel metabolismo degli acidi grassi VLCAD (Very Long Chain Acyl-CoA Dehydrogenase Deficiency) Deficienza di Carnitinia/Acilcarnitina traslocasi Deficienza di Carnicina Transferasi Tipo I MCAD ( Medium chain Acyl-CoA Dehydrogenase Deficiency) LCHAD (3-Hydroxy Long Chain Acyl-CoA deydrogenase Deficiency) Deficienza di 2,4-Dienol-CoA Redattasi MAD ( Multiple Acyl-CoA Dehydrogenase Deficiency) CPT Tipo II ( Neonatalo Carnicina Palmitoyl Transferase Deficiency) SCAD (Short Chain Acyl-CoA Dehydrogenase Deficiency) SCHAD (Short Chain Hydroxy Acyl-CoA Dehydrogenase Deficiency) Deficienza TFP ( Trifunctional Protein Deficiency) Malattie rilevate mediante altre tecniche biochimiche e biomolecolari Deficienza di Biotinidasi: Completa Parziale Iperplasia Congenita Adrenale: Deficienza di 21-idrossilasi Salt Wasting Deficienza di 21-idrossilasi Simple Virilizing Ipotiroidismo Congenito Fibrosi Cistica Galattosemia: Deficienza di Galattocinasi Deficienza di Galattosi-1-fosfato Uridiltransferasi Deficienza di Galattosi-4-Empimerasi Deficienza di Glucosio-6-Fosfato Deidrogenasi Emoglobinopatie Emoglobina S, S/C, S/Beta-Talassemia, Malattie C, & E Altre Analisi Disturbi del fegato Iperalimentazione Gestione dei trigliceridi a media catena Presenza di EDTA Anticoaugulanti nel sangue Trattamento con Benzoato, Acido Rivalico, Acido Valproico Deficienza di Assorbimento di Carnicina

15 BONUS CURE MEDICHE In caso di restituzione delle cellule staminali crioconservate per utilizzo terapeutico Bioscience Institute, oltre ad organizzare e fornire gratuitamente il trasporto in un contenitore speciale ad azoto (Dry Shipper), interviene con un bonus fino a ,00 (ventimila) a copertura delle spese mediche eventualmente sostenute per il trapianto autologo. Gli impegni assunti da Bioscience Institute sono garantiti dalla partecipazione bancaria della compagine sociale e dal valore patrimoniale del centro d eccellenza europeo, di cui è titolare. SOGGIORNO E VISITA GUIDATA Affidare la conservazione ventennale delle cellule staminali del proprio figlio impone, da parte dei genitori, importanti verifiche nei confronti della società che fornisce il servizio. E questa l occasione ideale per programmare un incontro presso la Cell Factory Bioscience Institute, centro d eccellenza a livello mondiale. Bioscience Institute ospita in Hotel per una notte tutte le coppie che, a partire dal 4 mese di gravidanza, desiderano valutare di persona la professionalità dello staff e il valore dei laboratori dedicati alla crioconservazione. Un biologo accompagna i genitori durante la visita, illustrando loro tutti i passaggi necessari alla crioconservazione biologica delle cellule staminali del cordone ombelicale. Per coloro che non potranno visitare personalmente la Cell Factory, Bioscience Institute ha installato, in ciascun laboratorio, una telecamera a circuito chiuso e un misuratore di sterilità visualizzabili tramite la connessione al sito internet Collegandoti al sito oppure contattando il numero verde potrai richiedere gratuitamente la visita ai laboratori oppure il DVD del video che illustra la struttura e le attività di Bioscience Institute.

16 Numero Verde c copyright 2009 Bioscience Institute grafica cell factory BUREAU VERITAS Certification GMP UNI EN ISO 9001:2000 P A R T N E R ISTITUTO NAZIONALE B I O S T R U T T U R E B I O S I S T E M I BIOSCIENCE INSTITUTE S.p.A Via Rovereta, Falciano - Repubblica di San Marino - tel fax cell Codice Operatore Economico P. IVA Capitale Sociale ,00 i.v. Come raggiungerci: Autostrada A14 - Uscita Rimini Sud direzione San Marino proseguire per circa 7 Km uscita Falciano dopo 150 mt dallo svincolo svoltare a destra.

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

Il Dibattito sul Sangue del Cordone Ombelicale: a chi e a che cosa serve la conservazione privata del sangue cordonale?

Il Dibattito sul Sangue del Cordone Ombelicale: a chi e a che cosa serve la conservazione privata del sangue cordonale? Il Dibattito sul Sangue del Cordone Ombelicale: a chi e a che cosa serve la conservazione privata del sangue cordonale? Licinio Contu Presidente Federazione Italiana ADOCES Cagliari 25 agosto 2011 Il Dibattito

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE 1 di 10 07/02/2013 13:12 MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 10 ottobre 2012 Modalita' per l'esportazione o l'importazione di tessuti, cellule e cellule riproduttive umani destinati ad applicazioni sull'uomo.

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

E-MAIL: mail@studiotosato.it Avv. DEBORAH NASTI Avv. NICOLA LUCIFERO

E-MAIL: mail@studiotosato.it Avv. DEBORAH NASTI Avv. NICOLA LUCIFERO Prof. Avv. GIAN LUIGI TOSATO 00187 ROMA Avv. GIULIO R. IPPOLITO VIA SALLUSTIANA, 26 Prof. Avv. ANDREA NERVI TEL. 064819419 Avv. MARIA CARMELA MACRI FAX: 064885330 Avv. NATALIA DEL OLMO GUARIDO E-MAIL:

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

ANEMIE DEL II GRUPPO

ANEMIE DEL II GRUPPO ANEMIE DEL II GRUPPO Per incapacità dell eritrone midollare di produrre normalmente eritrociti a causa di difetti della: Proliferazione cellulare ESALTATA ERITROPOIESI INEFFICACE (ERITROBLASTOLISI MIDOLLARE)

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

SERVIZI TRASFUSIONALI REQUISITI MINIMI STRUTTURALI TECNOLOGICI E ORGANIZZATIVI SPECIFICI

SERVIZI TRASFUSIONALI REQUISITI MINIMI STRUTTURALI TECNOLOGICI E ORGANIZZATIVI SPECIFICI Allegato A). Requisiti strutturali, tecnologici e organizzativi minimi per l esercizio delle attività sanitarie dei servizi trasfusionali e delle unità di raccolta del sangue e degli emocomponenti, ai

Dettagli

Glossario. Allogeniche Indica le cellule ottenute da un donatore e idonee per l'infusione in un'altra persona.

Glossario. Allogeniche Indica le cellule ottenute da un donatore e idonee per l'infusione in un'altra persona. Glossario Il seguente glossario è stato concordato da numerose nazioni europee coinvolte nel progetto Eurocet con l intento di armonizzare la terminologia utilizzata nel settore della donazione e del trapianto

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

CONFERENZA STATO REGIONI SEDUTA DEL 10 LUGLIO 2003

CONFERENZA STATO REGIONI SEDUTA DEL 10 LUGLIO 2003 CONFERENZA STATO REGIONI SEDUTA DEL 10 LUGLIO 2003 Repertorio Atti n. 1770 del 10 luglio 2003 Oggetto: Accordo tra Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sul documento

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA COSTITUZIONE DEL DIPARTIMENTO REGIONALE DI MEDICINA TRASFUSIONALE

DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA COSTITUZIONE DEL DIPARTIMENTO REGIONALE DI MEDICINA TRASFUSIONALE Deliberazione n. 529 del 13/05/2004. DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA COSTITUZIONE DEL DIPARTIMENTO REGIONALE DI MEDICINA TRASFUSIONALE PREMESSE La legge regionale 28 marzo 1995, n. 28, istituiva il servizio

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine.

DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine. Vinci il muro dell indifferenza, dai più senso alla Tua vita: DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine. INTERCOMUNALE SAN PIETRO Via Cassia 600-00189 Roma Uff. Amm.: Telefax 06 33582700 - Segreteria:

Dettagli

Difetti del ciclo dell urea Una guida per i pazienti, i genitori e i familiari

Difetti del ciclo dell urea Una guida per i pazienti, i genitori e i familiari Difetti del ciclo dell urea Una guida per i pazienti, i genitori e i familiari Jane Gick www.e-imd.org Indice Introduzione...3 Il metabolismo...4 Ecco come l organismo utilizza le proteine...4 Quali sono

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/1. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

Lo screening neonatale allargato mediante spettrometria di massa: passato, presente e futuro

Lo screening neonatale allargato mediante spettrometria di massa: passato, presente e futuro Lo screening neonatale allargato mediante spettrometria di massa: passato, presente e futuro Giancarlo la Marca Laboratorio di Screening neonatale, Biochimica e Farmacologia, AOU A.Meyer, Firenze RIASSUNTO

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 2/. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE Allegato 8.6 8.6. Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE Allegato 8.6 8.6. Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica 8.6 Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica 1 Premessa Qualità e sostenibilità economica sono le principali esigenze cui cerca di rispondere la concentrazione delle

Dettagli

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è Emofilia Malattia ereditaria X cromosomica recessiva A deficit del fatt VIII B deficit del fatt IX Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000

Dettagli

LA DONAZIONE DI SANGUE

LA DONAZIONE DI SANGUE CHE COSA è La donazione di sangue consiste nel prelievo di un determinato volume di sangue da un soggetto sano, chiamato donatore, al fine di trasfonderlo in un soggetto che ha bisogno di sangue o di uno

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali Differenziamento = Creazione cellule specializzate Cos è una cellula staminale? Cosa mostra la foto Un pezzo di metallo e molti diversi tipi di viti. Dare origine a diversi tipi di cellule è un processo

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

scaricato da www.sunhope.it

scaricato da www.sunhope.it SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI I CLINICA NEUROLOGICA Direttore:Prof. R. Cotrufo Fisiopatologia dei disordini della sensibilità, con particolare riguardo al dolore neuropatico 2009 Organizzazione

Dettagli

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA (1) Dato il genotipo AaBb: quali sono i geni e quali gli alleli? Disegnate schematicamente questo genotipo con i geni concatenati

Dettagli

Non nasconda la salute futura di suo figlio... sotto al cuscino...

Non nasconda la salute futura di suo figlio... sotto al cuscino... Non nasconda la salute futura di suo figlio... sotto al cuscino... Non nasconda la salute futura di suo figlio sotto al cuscino I denti da latte contengono cellule staminali che possono essere usate per

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE

LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE Ad ogni donazione, dovunque venga fatta, il sangue prelevato viene sottoposto ad analisi dal Centro Trasfusionale dell Ospedale San Michele ( Brotzu ) ed i relativi risultati

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio.

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Che cos è la Degenerazione Maculare correlata all Età (DME)? La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Essa porta a una limitazione o alla perdita

Dettagli

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio -

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio - nutrizione & composizione corporea fisioterapia & recupero funzionale medicina d alta quota piani di allenamento articoli, studi, ricerche dal mondo della Nutrizione, delle Terapie Fisiche, delle Neuroscienze

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO

ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO SONO DOVUTE A ESALTATA ERITROPOIESI INEFFICACE CON ERITROBLASTOLISI INTRAMIDOLLARE IL MIDOLLO E RICCHISSIMO DI ERITROBLASTI CHE NON RIESCONO A MATURARE E MUOIONO NEL MIDOLLO

Dettagli

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia 5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia Attualmente in Italia la genomica per malattie complesse ha trovato un applicazione pratica in un numero molto ristretto di situazioni. I test

Dettagli

esami sono stati eseguiti ed interpretati con una tecnica di studio ecografico non perfettamente idonea. Scopo di questa presentazione è quello di

esami sono stati eseguiti ed interpretati con una tecnica di studio ecografico non perfettamente idonea. Scopo di questa presentazione è quello di L ecografia delle anche: una review Giuseppe Atti Centro Marino Ortolani per la diagnosi e la terapia precoce della Lussazione Congenita delle Anche Azienda Ospedaliera Universitaria di Ferrara email:

Dettagli

IL RUOLO DEL LABORATORIO NELL IPOVITAMINOSI D

IL RUOLO DEL LABORATORIO NELL IPOVITAMINOSI D IL RUOLO DEL LABORATORIO NELL IPOVITAMINOSI D Manuela Caizzi (1); Giorgio Paladini (2) 1. S.C. Ematologia Clinica; Azienda Ospedaliero-Universitaria, Ospedali Riuniti di Trieste 2. S.C. Ematologia Clinica

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

Il cervello ha bisogno di zucchero. e il cuore pure, ma quale?

Il cervello ha bisogno di zucchero. e il cuore pure, ma quale? Il cervello ha bisogno di zucchero. e il cuore pure, ma quale? Questo vecchio slogan pubblicitario riconduce ad una parziale verità scientifica, oggi più che attuale. E risaputo che parlare di zucchero

Dettagli

Catene Leggere Libere nel Siero

Catene Leggere Libere nel Siero Conoscere e capire il dosaggio delle Catene Leggere Libere nel Siero International Myeloma Foundation 12650 Riverside Drive, Suite 206 North Hollywood, CA 91607 USA Telephone: 800-452-CURE (2873) (USA

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

Deceduti Regione LOMBARDIA

Deceduti Regione LOMBARDIA Tumore della vescica Di maggior rilievo nei maschi (più di 3/4 dei casi), presenta variazioni geografiche di entità modestissima, minori di ogni altro tipo di carcinoma. Il 9-95% circa è costituito da

Dettagli

Test per portatori sani

Test per portatori sani 16 Test per portatori sani Tutti i nomi originali in questo opuscolo sono stati cambiati per proteggere l'identità degli intervistati. Queste informazioni sono state elaborate dal Genetic Interest Group.

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

La Banca del seme più grande del mondo

La Banca del seme più grande del mondo La Banca del seme più grande del mondo Un sogno che diventa realtà Tutto iniziò con uno strano sogno riguardante seme congelato. Oggi, la Cryos International - Danimarca è la più grande banca del seme

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

La famiglia è la cellula primaria della società, che si rinnova perennemente con la procreazione.

La famiglia è la cellula primaria della società, che si rinnova perennemente con la procreazione. IL DONO DELLA VITA ProCreazione on s a p ev o le La famiglia è la cellula primaria della società, che si rinnova perennemente con la procreazione. A cura dell A.I.L.U. Associazione Italiana Leucodistrofie

Dettagli

Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA

Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA 3 dicembre 2014 Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA Nel 2012 vi sono stati in Italia 613.520 con un standardizzato di mortalità di 92,2 individui per diecimila residenti. La tendenza recente

Dettagli

Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo

Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo Dott.ssa Lorenza Donati Convegno Agli albori della salute: prevenzione

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

banca dati stringa di ricerca risultati trovati risultati utili referenze Cochrane vitamin K 21 1 Prophylactic vitamin

banca dati stringa di ricerca risultati trovati risultati utili referenze Cochrane vitamin K 21 1 Prophylactic vitamin EVIDENCE REPORT: PROFILASSI CON VITAMINA K NEI NEONATI PER LA PREVENZIONE DELLA MALATTIA EMORRAGICA (a cura di Baiesi Pillastrini Francesca, Battistini Silvia, Parma Dila ) banca dati stringa di ricerca

Dettagli

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Ruolo biologico: Messaggero del segnale cellulare Molecola regolatoria nel sistema cardiovascolare Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Componente

Dettagli

Prelievo e Trapianto di Cornee

Prelievo e Trapianto di Cornee Prelievo e Trapianto di Cornee Protocollo operativo Edizione giugno 2014 http://www.piemonte.airt.it/documenti/protocolli.html Regione Piemonte e Valle d Aosta Centro Regionale Trapianti Coordinamento

Dettagli

Camminiamo insieme. Gli ematologi ai pazienti con trombocitemia

Camminiamo insieme. Gli ematologi ai pazienti con trombocitemia Camminiamo insieme Gli ematologi ai pazienti con trombocitemia 1 A cura di: Prof. Valerio De Stefano Professore Ordinario Istituto di Ematologia Università Cattolica di Roma - Policlinico Agostino Gemelli

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

Ipertiroidismo. Serie n. 15a

Ipertiroidismo. Serie n. 15a Ipertiroidismo Serie n. 15a Guida per il paziente Livello: medio Ipertiroidismo - Series n. 15a (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto dal dott. Fernando Vera, dal Prof. Gary Butler

Dettagli

Presentando le cellule staminali

Presentando le cellule staminali Presentando le cellule staminali 1 Alcune note prima di iniziare Questa presentazione va considerata come uno strumento flessibile per scienziati, divulgatori scientifici ed insegnanti. Non tutte le diapositive

Dettagli

Cos'è esattamente la gelatina

Cos'è esattamente la gelatina Cos'è esattamente la gelatina LA GELATINA È PURA E NATURALE La gelatina attualmente in commercio viene prodotta in moderni stabilimenti operanti in conformità ai più rigorosi standard di igiene e sicurezza.

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

ŀregione Lazio Progetto Dioniso

ŀregione Lazio Progetto Dioniso Progetto Dioniso Screening audiologico per la sordità neonatale Ogni anno nascono 3 bambini su mille con problemi gravi di sordità. Con un esame semplicissimo, di pochi secondi, non invasivo, non doloroso

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE

Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE Istruzioni operative per la gestione e lo smaltimento dei pannelli fotovoltaici incentivati (ai sensi dell art. 40 del D.Lgs. 49/2014) Premessa

Dettagli

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Si parla di "sterilità" quando dopo un anno di rapporti sessuali regolari non è ancora intervenuta una gravidanza. Le cause di una mancanza di figli non

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Da dove prendono energia le cellule animali?

Da dove prendono energia le cellule animali? Da dove prendono energia le cellule animali? La cellula trae energia dai legami chimici contenuti nelle molecole nutritive Probabilmente le più importanti sono gli zuccheri, che le piante sintetizzano

Dettagli

AD OGNI DONNA IL SUO PARTO

AD OGNI DONNA IL SUO PARTO AD OGNI DONNA IL SUO PARTO Nascere a Verona e Provincia dati 2014 Via del Bersagliere 16, 37123 Verona - tel. 349 6418745 - info@melogranovr.org www.melogranovr.org Via Tito Speri 7, 37121 Verona - tel.

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

GETINGE DA VINCI SOLUTION

GETINGE DA VINCI SOLUTION GETINGE DA VINCI SOLUTION 2 GETINGE DA VINCI SOLUTION SOLUZIONE ALL AVANGUARDIA, VALIDATA E PREDISPOSTA PER LA CHIRURGIA ROBOTICA Da oltre un secolo, Getinge fornisce costantemente prodotti a elevate prestazioni

Dettagli

TERZA LEZIONE: anemie carenziali ferro vit B12 ac folico

TERZA LEZIONE: anemie carenziali ferro vit B12 ac folico TERZA LEZIONE: anemie carenziali ferro vit B12 ac folico sanguinamento (acuto/cronico) iporigenerativa progenitori eritroidi (anemia aplastica, CDA, PRCA) sintesi Hb (carenza Fe, talassemia) sintesi di

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

n Tumore n Infiammazione n Decadimento senile n Danno congenito n Infortunio n Colpo apoplettico n Idiopatico/criptogeno = senza una causa accertabile

n Tumore n Infiammazione n Decadimento senile n Danno congenito n Infortunio n Colpo apoplettico n Idiopatico/criptogeno = senza una causa accertabile Le cause più frequenti nelle diverse fasce d età Le indicazioni sulle singole cause citate nel capitolo precedente si riferivano a tutte le persone affette da epilessia, senza tener conto dell età delle

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

COMMISSIONE AZIENDALE DEL FARMACO PROCEDURA SULLA PRESCRIZIONE DI FARMACI PER INDICAZIONI NON AUTORIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO

COMMISSIONE AZIENDALE DEL FARMACO PROCEDURA SULLA PRESCRIZIONE DI FARMACI PER INDICAZIONI NON AUTORIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO COMMISONE AZIENDALE DEL FAMACO POCEDUA SULLA PESCIZIONE DI FAMACI PE INDICAZIONI N AUTOIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FAMACO 1. SCOPO/OBIETTIVO Informare il Personale Medico dell Aziende Sanitarie della

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli