RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2014"

Transcript

1 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE SALUZZO - PLANA VIA FAA' DI BRUNO, ALESSANDRIA (AL) Codice Fiscale: Codice Meccanografico: ALIS RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2014 Dirigente Scolastico: Picchio Prof. Domenico Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi: Frigo Dott. Maria Maddalena La presente relazione in allegato allo schema di programma annuale per l Esercizio Finanziario 2014 viene formulata tenendo conto delle seguenti disposizioni: D.I. 1 febbraio 2001, n. 44 Nota prot.n. 151 del 14 marzo 2007 D.M. 21 marzo 2007, n. 21 Nota prot.n del 11 ottobre 2007 Nota prot.n del 3 dicembre 2007 Il Decreto Interministeriale 44/2001, coerentemente con tutte le disposizioni relative all autonomia delle Istituzioni scolastiche, fissa le direttive cui attenersi in materia di programma annuale. Sembra utile ricordare quelli che, almeno per chi scrive la presente relazione, sono due principi fondamentali che devono guidare la predisposizione del P.A.: Le risorse assegnate dallo Stato, costituenti la dotazione finanziaria di Istituto sono utilizzate, senza altro vincolo di destinazione che quello prioritario per lo svolgimento delle attività di istruzione, di formazione e di orientamento proprie dell istruzione interessata, come previste ed organizzate nel piano dell offerta formativa (P.O.F.), nel rispetto delle competenze attribuite o delegate alle regioni e agli enti locali dalla normativa vigente (art. 1 c. 2) La gestione finanziaria delle istituzioni scolastiche si esprime in termini di competenza ed è improntata a criteri di efficacia, efficienza ed economicità e si conforma ai principi della trasparenza, annualità, universalità, integrità, unità, veridicità (art. 2 c. 2) Il Programma Annuale deve pertanto essere strettamente collegato con le attività di istruzione, formazione e di orientamento stabilite dal POF e, nel perseguire le finalità previste, è necessario attenersi a criteri di efficacia, efficienza ed economicità. Come comunicato dal MIUR con nota prot. n del 5 dicembre 2013 (pervenuta con del 12 dicembre 2013), sono state confermate per il 2014 le modalità per la predisposizione del Programma 1

2 annuale già disposte fin dall esercizio 2011 e l esclusione dal medesimo delle assegnazioni per le supplenze brevi e per gli istituti contrattuali relativi al Miglioramento dell Offerta Formativa. Dette risorse infatti vengono gestite con apposita procedura MEF mediante cedolino unico. Prima di passare all esame del Programma annuale, dal punto di vista contabile, si forniscono alcuni dati relativi all Istituto Scolastico di competenza, utili per inquadrare correttamente le esigenze di spesa. Sedi dell Istuzione scolastica: L istituto scolastico è composto dalle seguenti sedi, ivi compresa la sede principale, ove alla data odierna, si registrano i dati numerici relativi agli alunni frequentanti: C.M. Comune Indirizzo Alunni al ALIS ALESSANDRIA Via Faa Di Bruno, 85 Sede Dirigenza Scolastica e Uffici Amministrativi ALPC01601G ALESSANDRIA Piazza Matteotti, 29 Sede del Liceo Classico Plana 307 ALPM01601Q ALESSANDRIA VIA FAA' DI BRUNO. 85 Sede Liceo Linguistico e Liceo delle Scienze Umane (ex Istituto Magistrale Saluzzo ) ALESSANDRIA VIA G. PLANA, 42 Succursale stessi licei Saluzzo 866 Totale alunni 1173 La popolazione scolastica Nel corrente anno scolastico 2013/2014, con riferimento alla data del 15 ottobre erano iscritti n alunni di cui 898 femmine e 275 maschi, distribuiti su 49 classi, così ripartite: C.M. Classe Alunni ALPC01601G 3A CLASSICO 29 ALPC01601G 3B CLASSICO 20 ALPC01601G 3C CLASSICO 20 ALPC01601G 4A CLASSICO 27 ALPC01601G 4B CLASSICO 23 ALPC01601G 1A GINNASIO n.o. 25 ALPC01601G 1B GINNASIO n.o. 24 ALPC01601G 2A GINNASIO n.o. 26 ALPC01601G 2B GINNASIO n.o. 20 ALPC01601G 2C GINNASIO n.o La data di riferimento è quella richiesta in sede di verifica da parte dei Revisori dei Conti 2

3 C.M. Classe Alunni ALPC01601G 5A SEZIONE CLASSICA 25 ALPC01601G 5B SEZIONE CLASSICA 20 ALPC01601G 5C SEZIONE CLASSICA 21 Totale alunni Liceo Classico Plana 307 ALPM01601Q 5ACS LICEO DELLE SCIENZE SOCIALI 29 ALPM01601Q 5BCS LICEO DELLE SCIENZE SOCIALI 28 ALPM01601Q 5AL LICEO LINGUISTICO (PROGETTO BROCCA) 13 ALPM01601Q 5BL LICEO LINGUISTICO (PROGETTO BROCCA) 16 ALPM01601Q 5AS LICEO SOCIO PSICOPEDAG. (PROG. BROCCA) 26 ALPM01601Q 5BS LICEO SOCIO PSICOPEDAG. (PROG. BROCCA) 24 ALPM01601Q 1AL LINGUISTICO 24 ALPM01601Q 1BL LINGUISTICO 28 ALPM01601Q 1CL LINGUISTICO 26 ALPM01601Q 1DL LINGUISTICO 26 ALPM01601Q 2AL LINGUISTICO 20 ALPM01601Q 2BL LINGUISTICO 22 ALPM01601Q 2CL LINGUISTICO 19 ALPM01601Q 3AL LINGUISTICO 24 ALPM01601Q 3BL LINGUISTICO 32 ALPM01601Q 3CL LINGUISTICO 30 ALPM01601Q 4AL LINGUISTICO 16 ALPM01601Q 4BL LINGUISTICO 22 ALPM01601Q 4CL LINGUISTICO 15 ALPM01601Q 1AS SCIENZE UMANE 28 ALPM01601Q 1BS SCIENZE UMANE 27 ALPM01601Q 2AS SCIENZE UMANE 26 ALPM01601Q 2BS SCIENZE UMANE 26 ALPM01601Q 3AS SCIENZE UMANE 18 ALPM01601Q 3BS SCIENZE UMANE 22 ALPM01601Q 4AS SCIENZE UMANE 24 ALPM01601Q 4BS SCIENZE UMANE 24 ALPM01601Q 1ACS SCIENZE UMANE - OPZIONE ECONOMICO SOCIALE 29 ALPM01601Q 1BCS SCIENZE UMANE - OPZIONE ECONOMICO SOCIALE 30 ALPM01601Q 2ACS SCIENZE UMANE - OPZIONE ECONOMICO SOCIALE 27 ALPM01601Q 2BCS SCIENZE UMANE - OPZIONE ECONOMICO SOCIALE 30 ALPM01601Q 3ACS SCIENZE UMANE - OPZIONE ECONOMICO SOCIALE 25 ALPM01601Q 3BCS SCIENZE UMANE - OPZIONE ECONOMICO SOCIALE 23 ALPM01601Q 3CCS SCIENZE UMANE - OPZIONE ECONOMICO SOCIALE 24 ALPM01601Q 4ACS SCIENZE UMANE - OPZIONE ECONOMICO SOCIALE 22 ALPM01601Q 4BCS SCIENZE UMANE - OPZIONE ECONOMICO SOCIALE 21 Totale alunni Liceo Saluzzo 866 Gli indirizzi/percorsi liceali presenti sono 4: Classico Linguistico Scienze Sociali Socio-Psico-Pedagogico Dall anno scolastico 2010/11 questi due indirizzi sono confluiti nell unico indirizzo delle Scienze umane (valido attualmente per le classi 1^ - 2^ - 3^ e 4^); 2 sezioni su 4 sono caratterizzate dall opzione economico-sociale 3

4 Il riepilogo per classi e alunni, compresi i dati relativi agli alunni disabili, è il seguente: Classi/Sezioni Alunni iscritti Alunni frequentanti N classi N classi Totale classi Alunni iscritti Alunni iscritti Alunni frequen Alunni frequentanti Totale alunni Di cui diversa Differenza fra alunni Differenza tra alunni Media alunni Media alunni Corsi Corsi tanti (a+b ) al al diurn Serali classi classi frequen mente iscritti al iscritti al per per i 1 sett. Corsi diurni 1 sett. Corsi serali corsi diurni corsi serali tanti (f+g) abili 1 sett.e alunni frequentanti corsi diurni (d-f) 1 sett.e alunni frequentanti Corsi serali (e-g) classe corsi diurni (f/a) classe corsi serali (g/b) (a) (b) ( c) (d) (e) (f) (g) (h) (i) (l) (m) (n) Prime ,7 Seconde ,3 Terze ,27 Quarte ,55 Quinte ,44 TOTALI ,93 Il personale La situazione del personale dell Istituto (organico di fatto) alla data del 15 ottobre 2013 era caratterizzata da n. 129 unità (compreso il Dirigente scolastico) così suddivise: DIRIGENTE SCOLASTICO 1 PERSONALE DOCENTE (solo cattedre o posti con titolarità presso questo Istituto) NUMERO Insegnanti titolari a tempo indeterminato full-time 73 Insegnanti titolari a tempo indeterminato part-time 4 Insegnanti titolari di sostegno a tempo indeterminato full-time 5 Insegnanti titolari di sostegno a tempo indeterminato part-time 0 Insegnanti su posto normale a tempo determinato con contratto annuale 1 Insegnanti di sostegno a tempo determinato con contratto annuale 0 Insegnanti a tempo determinato fino al 30 giugno 3 Insegnanti di sostegno a tempo determinato fino al 30 giugno 4 Insegnanti di religione a tempo indeterminato full.time 1 Insegnanti di religione a tempo indeterminato part.time 1 Insegnanti di religione incaricati annuali 1 Insegnanti su posto normale a tempo determinato su spezzone orario* 4 Insegnanti di sostegno a tempo determinato su spezzone orario* (qui rilevati in quanto questo Istituto ha stipulato il primo contratto nel caso il docente abbia più spezzoni-orario) 1 Totale docenti 98 PERSONALE A.T.A. (rilevate solo le unità aventi titolarità del posto presso l Istituto) NUMERO Direttore dei servizi generali e amministrativi 1 Direttore dei servizi generali e amministrativi a tempo determinato Coordinatore Amministrativo e Tecnico e/o Responsabile amministrativo Assistenti amministrativi a tempo indeterminato 8 Assistenti amministrativi a tempo determinato con contratto annuale Assistenti amministrativi a tempo determinato con contratto fino al 30 giugno Assistenti tecnici a tempo indeterminato 4 Assistenti tecnici a tempo determinato con contratto annuale Assistenti tecnici a tempo determinato fino al 30 giugno Collaboratori scolastici a tempo indeterminato (*) 17 Collaboratori scolastici a tempo determinato con contratto annuale Collaboratori scolastici a tempo determinato con contratto fino al 30 giugno Personale altri profili (guardarobiere, cuoco, infermiere) a tempo indeterminato Idem con contratto annuale 4

5 Idem con contratto fino al 30 giugno Personale ATA a tempo indeterminato part-time Totale Personale A.T.A. 30 N O T E (*) non vengono rilevati n. 1 collaboratori scolastici ITI su posti vacanti (non in O.d.D.), in assegnazione provvisoria. Una grossa opportunità è stata fornita dall utilizzazione presso l Ufficio personale, dal 1 settembre 2013, di una docente non idonea all insegnamento, utilizzata in un progetto di supporto alle mansioni amministrative, che ha ben supportato le carenze di organico. Nell anno in cui si registra un forte calo del Fondo di Istituto e quindi dell unico finanziamento per compensare ore di lavoro straordinario, la presenza di questa addetta ha potuto assicurare, con il suo apporto, una riduzione dell esigenza di prestazioni aggiuntive rispetto all orario d obbligo del personale titolare. Sono inoltre presenti nell Istituto, fin dal 1 settembre 2013 e con contratto semestrale, prorogabile alla scadenza: Scuola Servizio ALIS ALIS Tipo nomina Mansioni relative a Qualifica: Unità Utilizzazione Lavoratore socialmente utile in mobilità (LSU) assegnato dal Centro per l impiego di Alessandria Utilizzazione Lavoratore socialmente utile in mobilità (LSU) assegnato dal Centro per l impiego di Alessandria Assistente Amministrativo ed Equiparati (ex. Liv. 4) Collaboratore Scolastico ed Equiparati (ex. Liv. 3) Detti lavoratori sopperiscono alle carenze di personale presso la succursale, assicurando in particolare l uso di un reparto che non risulterebbe coperto da collaboratore scolastico statale e il funzionamento di un ufficio di segreteria di collegamento con la sede. Due lavoratori con mansioni di collaboratore scolastico (di cui 1 in part-time) sono addetti in particolare alla sostituzione dei colleghi assenti per malattia, limitando quindi la spesa per l assunzione di supplenti temporanei. Stesse condizioni si verificano presso l Ufficio Contabilità, ove l utilizzo di una unità con mansioni amministrative consentirà la sostituzione senza oneri di una impiegata costretta ad assentarsi per motivi di salute. 2 4 Dati di contesto: ISTITUTO MAGISTRALE D.R. Saluzzo La sede dell'istituto Magistrale D.R. Saluzzo è situata in Via Faà di Bruno, 85 nell'edificio compreso tra via Lodi, Via Tripoli e Via XXIV Maggio, quindi in pieno centro cittadino. Di forma trapezoidale, è dotato all'interno di un cortile rettangolare, è parzialmente cantinato, e costituito da tre piani fuori terra, su tre lati, e da due sul lato di Via XXIV Maggio. L'edificio è stato completamente ristrutturato, al suo interno, nell anno scolastico 2005/06 e, più recentemente, nel 2010/11 e messo in sicurezza, rispetto alle norme antincendio, con l aggiunta di compartimentazioni e di due nuove scale di collegamento tra il 1 al 2 piano. Importanti interventi hanno completamente rinnovato le facciate esterne sui lati di Via Faà di Bruno, Via Lodi e Via XXIV Maggio (compresa la sostituzione di tutti gli infissi) e creato nuovi spazi nel seminterrato per la sistemazione degli archivi. Resta ormai solo da sistemare tutta la facciata di Via Tripoli, compresa la sostituzione degli infissi. L'utenza è costituita per lo più da femmine (circa l'80% degli studenti iscritti) provenienti in misura cospicua da varie località sia della nostra provincia sia di province limitrofe. La struttura logistica La struttura dispone di una palestra ubicata all'interno dell'edificio di dimensioni non regolamentari e di una palestrina sussidiaria utilizzata per gli esercizi di riscaldamento e in alcuni casi anche per 5

6 lo svolgimento della normale lezione di educazione fisica a causa della sovrapposizione nello stesso orario di più classi. La biblioteca, ricca di circa volumi, trova collocazione in un locale al piano terra. Il lavoro d informatizzazione dei cataloghi è stato completato di recente e pertanto è possibile gestire la ricerca e il prestito dei libri in forma informatizzata. Sono presenti nell'edificio due laboratori d informatica collocati al secondo piano: entrambi dotati di 22 PC. Essi sono collegati in rete LAN e ad INTERNET attraverso linea ADSL. Il laboratorio di fisica è anch'esso collocato al secondo piano e dispone di 24 postazioni di lavoro. E' presente un PC ed altre attrezzature per lo svolgimento delle esercitazioni di fisica. Il laboratorio di scienze è situato al secondo piano ed è stato completamente rinnovato sia negli arredi, sia in alcune attrezzature didattiche. L'aula di lingue, al primo piano, è dotata di un laboratorio linguistico rinnovato nel corso dell'esercizio 2009, sia nella postazione del docente che degli studenti, utilizzando le più aggiornate tecnologie. L'aula video, al secondo piano, è dotata di videoproiettore, televisore, videoteca e di un PC utilizzato in larga misura per la visione di CD multimediali. L aula di musica, collocata sempre al 2 piano, essendo ormai in esaurimento la disciplina di educazione musicale, eliminata dai Piani di studio di competenza, è già stata riadattata per un utilizzo più dinamico e flessibile collocandovi una LIM. L'istituto dispone di una rete interna di collegamento fra tutti i locali dell'edificio gestita da un server per l'area amministrativa ed uno per quella didattica. Verso la fine del 2013 è stato richiesto specifico finanziamento al MIUR per poter acquisire le tecnologie necessarie per un collegamento wireless delle suddette reti. Dall anno scol. 2011/12 è stata assegnata in Via Plana, 42 una sede definitiva per la succursale, ove trovano attualmente sistemazione n 7 classi (4 quinte e 3 seconde) per un totale di n. 166 studenti. Trattasi dell edificio già sede dell Istituto Professionale Migliara di Alessandria, dotato di palestra di buone dimensioni con servizi e spogliatoi annessi; il palazzo risulta ristrutturato, all esterno, sul lato di Via 1821 (facciata sul retro, adiacente il cortile), ove è stata recentemente aggiunta anche una scala di sicurezza. Lo scorso anno sono stati sostituiti tutti gli infissi sul lato di Via Plana e si sono effettuati interventi sull impianto di riscaldamento al fine di ottenere risparmio energetico. L edificio necessiterebbe però di maggiore attenzione in quanto sono molto usurati tutti gli impianti e i servizi interni, causando spesso la necessità di manutenzione cui la Provincia non può sopperire per mancanza di copertura finanziaria, obbligando quindi l Istituto a interventi diretti mediante l impegno di proprie risorse economiche (non sempre facilmente reperibili) e umane (personale tecnico). LICEO CLASSICO G. Plana Il Liceo Classico si trova in piazza Matteotti, 29 ed è collocato in un edificio costruito nel 1929, con finanziamento della locale Cassa di Risparmio. Si tratta di una costruzione a tre piani, di cui uno interrato, che si affaccia su piazza Matteotti zona centrale della città comprendente un intero isolato. La ristrutturazione effettuata alcuni anni fa, ha permesso di rinnovarne completamente la struttura. Il piano interrato è stato in parte risanato dalla presenza di umidità ai muri e parte dei locali sono adibiti a Biblioteca studenti, auditorium, archivio e museo di scienze. La paletra è stata costruita ex novo ricavandola all'interno del vecchio cortile della scuola. Sono state costruite due nuove aule rispettivamente al piano terra e al primo piano. 6

7 La struttura logistica L'Istituto dispone di una palestra di dimensioni regolamentari, dotata di alcune attrezzature ginniche fornite dall'amministrazione provinciale. L'Istituto dispone di una rete interna di collegamento fra tutti i locali dell'edificio gestita da un server. La biblioteca, ricca di molti testi classici e scientifici, consta di circa 8000 volumi disposti in due sezioni : biblioteca docenti, al piano terra, e biblioteca studenti, nel seminterrato. Il laboratorio di informatica, al primo piano, è dotato di 19 PC collegati in rete locale e alla rete INTERNET; esso viene utilizzato dai docenti sia per lo svolgimento delle normali lezioni curricolari, sia per lo svolgimento di corsi pomeridiani rivolti a studenti e a docenti. La Sala Docenti è munita di due PC collegati in rete, la biblioteca docenti di un PC in rete, come pure la Vice- Presidenza e la Presidenza. Dall'anno scol. 1998/99, grazie ad un finanziamento derivante dalla Legge 440 sull'autonomia, è stato costituito un laboratorio musicale dotato di un impianto Hi-Fi, una postazione multimediale e una CD-teca. Il laboratorio di fisica (al secondo piano dell'edificio) è completo di banchi di lavoro, armadi ed attrezzature per lo svolgimento delle esercitazioni; dispone inoltre di un PC collegato in rete e munito di stampante. Il laboratorio di scienze (al primo piano) è stato completamente attrezzato e munito di apparecchiature conformi alle norme di sicurezza; anch'esso dispone di un PC collegato in rete. Cenni sul Piano dell offerta formativa (P.O.F.) Per quanto riguarda gli aspetti relativi all'offerta formativa che la scuola intende dare all'utenza, in relazione soprattutto alle iniziative extracurricolari, si fa riferimento al P.O.F. elaborato dal Collegio dei Docenti per il corrente anno scolastico. Tale documento è consultabile anche sul sito internet dell Istituto (www.saluzzo-plana.it). L Istituto ha previsto fino ad oggi, attraverso il proprio Sistema di Gestione Qualità, il costante monitoraggio dei servizi offerti, con rilevazione dei dati sull attuazione dei progetti alla fine del primo quadrimestre e alla fine dell anno scolastico. %%%%%%%%%% PARTE PRIMA ENTRATE Il Dirigente Scolastico procede all esame delle singole aggregazioni di entrata così come riportate nel modello A previsto dal D.I. 44 art. 2: Aggr. Voce Descrizione Importo 01 Avanzo di amministrazione presunto ,56 01 Non vincolato ,99 02 Vincolato ,57 02 Finanziamenti dello Stato ,66 01 Dotazione ordinaria ,66 02 Dotazione perequativa 03 Altri finanziamenti non vincolati 04 Altri finanziamenti vincolati ,00 7

8 Aggr. Voce Descrizione Importo 05 Fondo Aree Sottoutilizzate FAS 03 Finanziamenti dalla Regione 01 Dotazione ordinaria 02 Dotazione perequativa 03 Altri finanziamenti non vincolati 04 Altri finanziamenti vincolati 04 Finanziamenti da Enti locali o da altre istituz ,00 01 Unione Europea 02 Provincia non vincolati 03 Provincia vincolati 04 Comune non vincolati 05 Comune vincolati 06 Altre istituzioni 1.470,00 05 Contributi da Privati ,00 01 Famiglie non vincolati ,00 02 Famiglie vincolati ,00 03 Altri non vincolati 04 Altri vincolati 8.980,00 06 Proventi da gestioni economiche 01 Azienda agraria 02 Azienda speciale 03 Attività per conto terzi 04 Attività convittuale 07 Altre 170,78 01 Interessi 170,78 02 Rendite 03 Alienazione di beni 04 Diverse 08 Mutui 01 Mutui 02 Anticipazioni Per un totale entrate di ,00. AGGREGATO 01 Avanzo di amministrazione ANALISI DETTAGLIATA DELLE ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione ,56 01 Non vincolato ,99 02 Vincolato ,57 Nell esercizio finanziario 2013 si sono verificate economie di bilancio per una somma complessiva di ,56 di cui si è disposto il totale prelevamento. La somma si compone di ,99 senza vincolo di destinazione e di ,57 provenienti da finanziamenti finalizzati. Il saldo cassa alla fine dell esercizio precedente ammonta ad ,32. Le voci sono state così suddivise: Conto Importo in Descrizione ,99 Avanzo fondi non statali non vincolati (FNS) ,26 Avanzo fondi statali per funzionamento (FS) ,51 Avanzo fondi statali per supplenze brevi (FS) ,00 Avanzo fondi statali per corsi recupero (FS) ,99 Avanzo fondi stat.per formaz.docenti (FS) ,61 Avanzo fondi stat. per formaz. A.T.A. (FS) ,54 Avanzo fondi per alunni divers.abili (FSNV) ,00 Avanzo fondi iniziative stud."plana" (FNS) ,15 Avanzo fondi iniziative stud."saluzzo" (FNS) ,83 Avanzo fondi P23 "Officinema" (FNS) 8

9 ,00 Avanzo fondi P26 "L'esper.della scena" (FNS) ,00 Avanzo fondi P27 "Educazione salute" (FNS) ,00 Avanzo fondi P28 "Luoghi memoria" (FNS) ,38 Avanzo fondi P29 "Lingue" (FNS) ,00 Avanzo fondi P40"Stage" (FNS) ,35 Avanzo fondi P46 "Premio Garuzzo" (FNS) ,00 Avanzo fondi P48 "Europa..." (FNS) ,40 Avanzo fondi P49 "Paesi latini" (FNS) ,20 Avanzo fondi P50 "Millerighe" (FNS) ,00 Avanzo fondi P51 "Sportivam.a scuola" (FNS) ,83 Avanzo fondi per viaggi e visite istruzione (FNS) ,52 Altri fondi non statali vincolati (FNS) E l avanzo è stato utilizzato nei seguenti progetti/attività: Codice Progetto/Attività Importo Importo Non Vincolato Vincolato A01 Funzionamento amministrativo generale 0, ,56 A02 Funzionamento didattico generale ,00 0,00 A03 di personale ,37 311,63 A04 d'investimento 5.000,00 0,00 P23 Officinema 7.000,00 0,00 P26 L'esperienza della scena 1.500,00 0,00 P27 Educazione alla salute 2.500,00 0,00 P28 I luoghi della memoria 5.700,00 0,00 P29 Progetto Lingue ,00 0,00 P40 Stage 5.500,00 0,00 P46 Premio Ezio Garuzzo 2.500,00 0,00 P48 Europa-Futuro-Ambiente 2.000,00 0,00 P49 Paesi Latini 3.200,00 0,00 P50 Millerighe - Il Giornalino scolastico 2.063,20 136,80 P51 Sportivamente a scuola 1.342,00 0,00 per un utilizzo totale dell avanzo di amministrazione vincolato di ,57 e non vincolato di ,99. La parte rimanente ( ,00, già accantonati nel precedente esercizio) andrà a confluire nella disponibilità finanziaria da programmare (Z01). AGGREGATO 02 Finanziamenti dallo Stato Raggruppa tutti i finanziamenti provenienti dal bilancio del Ministero, a sua volta è suddiviso in: 02 Finanziamenti dallo Stato ,66 Dotazione ordinaria 01 comprende i finanziamenti provenienti dal Ministero o dagli Uffici Scolastici Regionali e Provinciali ai sensi del disposto ,66 della nota 151/ Dotazione perequativa comprende i finanziamenti provenienti dagli Uffici Scolastici Regionali del Ministero, teso a finanziare particolari ulteriori 0,00 o specifiche esigenze della scuola. 03 Altri finanziamenti non vincolati comprende tutti i finanziamenti provenienti dal Ministero che non hanno in ogni modo un vincolo di destinazione ed 0,00 utilizzazione. 04 Altri finanziamenti vincolati affluiscono a questa voce solo le risorse con vincolo di destinazione, sempre espressamente indicato dall USR da ,00 cui proviene il finanziamento 05 Fondo Aree Sottoutilizzate FAS Comprende i finanziamenti provenienti dal Ministero che hanno in ogni modo una finalizzazione vincolata. Tra di questi sono la quota nazionale / (25%) dei progetti cofinanziati dal F.T.S. dell Unione Europea (Socrates, Leonardo, ecc.). 0,00 9

10 La dotazione finanziaria ordinaria spettante è stata comunicata con l del 13 dicembre 2013 ed è stata iscritta nell aggregato 02 - voce 01. La dotazione comprende 8/12mi delle risorse destinate al funzionamento amministrativo e didattico dell esercizio 2014 e più precisamente per il periodo gennaio / agosto La quota a saldo, riferita al periodo settembre / dicembre 2014, sarà oggetto di successiva comunicazione da parte del MIUR e richiederà variazione al programma annuale. In seguito a specifico Progetto trasmesso dall Istituto il , il MIUR ha concesso per l anno 2014, con nota n del (pervenuta in data ) un contributo vincolato di ,00 destinato alla realizzazione o adeguamento dell infrastruttura LAN/WLAN di edificio, con potenziamento del cablaggio fisico ed introduzione di nuovi apparati (hab, switch, ponti radio, ecc.). Il finanziamento identifica per questo Istituto un attività di manutenzione straordinaria delle reti Internet Intranet dell Istituto, in tutti i suoi tre edifici, volta ad espandere le loro potenzialità d uso. Trattandosi di un investimento per una consistente miglioria rispetto alla situazione attuale, il contributo verrà gestito sull attività A04. Le voci dei sopra indicati finanziamenti sono state così suddivise alle seguenti sottovoci di entrata: Conto Importo in Descrizione ,66 Finanziamento MIUR per funzionamento (FS) ,00 Finanziamento MIUR per Progetto Reti Wireless (FS) AGGREGATO 03 Finanziamenti dalla Regione Raggruppa tutti i finanziamenti provenienti dal bilancio della Regione. 03 Finanziamenti dalla Regione 0,00 Dotazione ordinaria 01 confluiscono in questa voce i contributi della Regione per il 0,00 funzionamento didattico e amministrativo 02 Dotazione perequativa 0,00 03 Altri finanziamenti non vincolati 0,00 04 Altri finanziamenti vincolati 0,00 Le voci sono state così suddivise: Conto Importo in Descrizione AGGREGATO 04 Finanziamenti da Enti Locali o da altre Istituzioni Raggruppa tutti i finanziamenti provenienti dagli Enti Locali o da altre Istituzioni. 04 Finanziamenti da Enti Locali o da Altre Istituzioni 1.470,00 01 Unione Europea 0,00 02 Provincia non vincolati 0,00 03 Provincia vincolati 0,00 04 Comune non vincolati 0,00 05 Comune vincolati 0,00 06 Altre istituzioni 1.470,00 Le voci sono state così suddivise: Conto Importo in Descrizione ,00 Contr.Istituz.scolast. stesso ambito Revisori (FS) 10

11 AGGREGATO 05 Contributi da Privati Raggruppa tutti i finanziamenti provenienti da privati sia non vincolati sia con vincolo di destinazione. Queste entrate sono prevalentemente legate a contributi di laboratorio, viaggi d istruzione e visite guidate. 05 Contributi da Privati ,00 01 Famiglie non vincolati ,00 02 Famiglie vincolati ,00 03 Altri non vincolati 0,00 04 Altri vincolati 8.980,00 Le voci sono state così suddivise: Conto Importo in Descrizione ,00 Contributi volontari famiglie alunni (FNS) ,00 Contr.per rilascio libretti person. aggiunt. (FNS) ,00 Contrib.annuale per rimborso spese addebitate(fns) ,00 Contributi per viaggi/visite istruzione (FNS) ,00 Contributi per iniziative Progetto P49 (FNS) ,00 Contrib.Gestori serv.ristoro x att.didatt.(fns) ,00 Versam.Pers.Doc.e ATA per assicuraz. (FNS) Occorre ricordare che i contributi annuali provenienti dalle famiglie in occasione delle iscrizioni, sono stati previsti in due diversi sottoconti: a) Il Contributo annuale per spese addebitate, comprende la quota individuale di 25,00 che tutti gli alunni iscritti e frequentanti (anche solo per un giorno) sono tenuti a rimborsare all Istituto per spese effettuate per loro conto. La somma è stata quantificata dal Consiglio di Istituto con apposita deliberazione. Si sono previsti 1200 alunni iscritti per l anno scol. 2014/15. Eventuali modifiche verranno apportate una volta stabiliti gli effettivi iscritti b) Il Contributi volontari famiglie alunni, comprende invece i contributi che le famiglie vorranno versare all Istituto per finanziare le attività didattiche e le spese connesse. Per questi contributi il Consiglio di Istituto ha raccomandato alle famiglie delle somme indicative ( 50,00 per alunno) che consentirebbero all Istituto di poter garantire un funzionamento soddisfacente e, soprattutto, una copertura di cassa tale da rendere possibile l effettiva realizzazione del POF. La somma indicata nel programma è puramente indicativa e comunque cauta, in considerazione del fatto che non tutte le famiglie aderiscono alla richiesta di questa quota di contributo. Per quanto riguarda la quantificazione dei contributi per viaggi e visite di istruzione, l importo indicato nel sottoconto risulta calcolato come da prospetto sotto riportato: Voce finanziamento n. adesioni Quota complessiva acconto già versato nel 2013 Differenza da versare a saldo nel 2014 Spesa per visite di istruzione Da incassare nel 2014 Viaggio Croazia (Plana) 40,00 460,00 100,00 360, ,00 Viaggio Provenza (Plana) 107,00 344,00 100,00 244, ,00 Viaggio Praga (Saluzzo) 38,00 230,00 100,00 130, ,00 Viaggio Firenze (Saluzzo) 43,00 205,00 100,00 105, ,00 Viaggio Sud della Francia (Saluzzo) 33,00 230,00 100,00 130, ,00 Viaggio Arezzo- Roma (Saluzzo) 52,00 290,00 100,00 190, ,00 Viaggio Monaco (Saluzzo) 33,00 540,00 100,00 440, ,00 11

12 Viaggio Londra (Saluzzo) 69,00 580,00 100,00 480, ,00 Viaggio ipotesi sostituz.salamanca (Saluzzo) 43,00 230,00 100,00 130, ,00 Ipotesi introiti visite istruz.non ancora programmate , ,00 Totale ,00 Si precisa che i contributi di cui al conto sono conseguenti ai contratti stipulati con i seguenti gestori di servizi di ristoro, approvati dal Consiglio di Istituto per l anno scol. in corso e di cui si riportano i dati di interesse: Fornitore " PANCAFFE' " ALESSANDRIA "GISA SPINETTA M.GO Contributi anno scolastico 2013/14 e successivi 5.000, (2013/14) 8000 (2014/15) annotazioni su importi dovuti e scadenze relative all esercizio 2014 scade contratto il versamento entro il ,00 - versamento entro il ,00 - versamento entro il ,00 scade contratto il versamento saldo entro il ,00 - versamento 60% entro il ,00 Totale del contributo da incassare nell'esercizio , ,00 Totale su esercizio ,00 AGGREGATO 06 Proventi da gestioni economiche Raggruppa tutti i finanziamenti relativamente alle gestioni economiche. 06 Proventi da gestione economiche 0,00 01 Azienda agraria 0,00 02 Azienda speciale 0,00 03 Attività per conto terzi 0,00 04 Attività convittuale 0,00 Le voci sono state così suddivise: Conto Importo in Descrizione AGGREGATO 07 Altre entrate Raggruppa tutti i finanziamenti relativi ad altre entrate, quali gli interessi bancari/postali e rendite da beni immobili, rimborsi e recuperi. 07 Altre 170,78 01 Interessi 170,78 02 Rendite 0,00 03 Alienazione di beni 0,00 04 Diverse 0,00 12

13 Le voci sono state così suddivise: Conto Importo in Descrizione ,86 Interessi attivi da c/c postale (FNS) ,92 Interessi attivi da c/c bancario (FNS) Si precisa che gli interessi attivi maturati sul c/c postale sono stati resi noti il mentre quelli del c/c bancario verranno resi noti a breve e in corso d anno, a scadenza trimestrale. AGGREGATO 08 Mutui Raggruppa tutti i finanziamenti previsti dall art. 45 del D.I. 44/2001 che prevede che la scuola ha la possibilità di accendere mutui per la durata massima di cinque anni. 08 Mutui 0,00 01 Mutui 0,00 02 Anticipazioni 0,00 Non si rilevano mutui accesi dall Istituto. PARTE SECONDA USCITE Le spese sono raggruppate in quattro diverse aggregazioni: ATTIVITA : processi che la scuola attua per garantire le finalità istituzionali; tale aggregazione è suddivisa in cinque voci di spesa: o A01 funzionamento amministrativo generale; o A02 funzionamento didattico generale; o A03 spese di personale; o A04 spese di investimento; o A05 manutenzione degli edifici (questa voce non viene utilizzata in quanto, essendo molto limitate, le spese di manutenzione vengono gestite sull Attiità A01); PROGETTI: processi che vanno a connotare, approfondire, arricchire la vita della scuola; GESTIONI ECONOMICHE, ove presenti; FONDO DI RISERVA. Riportiamo in dettaglio le spese per ogni singolo progetto/attività: Aggr. Voce Descrizione Importo A Attività A01 Funzionamento amministrativo generale ,00 A02 Funzionamento didattico generale ,00 A03 di personale ,00 A04 d'investimento ,00 P Progetti P23 Officinema 7.000,00 P26 L'esperienza della scena 1.500,00 P27 Educazione alla salute 2.500,00 13

14 Aggr. Voce Descrizione Importo P28 I luoghi della memoria 5.700,00 P29 Progetto Lingue ,00 P40 Stage 5.500,00 P46 Premio Ezio Garuzzo 2.500,00 P48 Europa-Futuro-Ambiente 2.000,00 P49 Paesi Latini 4.650,00 P50 Millerighe - Il Giornalino scolastico 2.500,00 P51 Sportivamente a scuola 1.750,00 R Fondo di riserva R98 Fondo di riserva 500,00 Per un totale spese di ,00. Z 01 Disponibilità finanziaria da programmare ,00 Totale a pareggio ,00. ANALISI DETTAGLIATA DELLE USCITE L assegnazione delle risorse alle singole attività e progetti ha tenuto nel debito conto l entità complessiva delle spese effettuate dall Istituto nel precedente esercizio e delle esigenze segnalate dai singoli referenti o responsabili per il nuovo anno scolastico o esercizio finanziario. Non si è potuto aderire pienamente a quanto richiesto dal MIUR con la nota n dell , richiamata dalle successive disposizioni annuali per la predisposizione dei Programmi annuali 2012 e 2013, relativamente all accantonamento nelle disponibilità finanziarie da programmare di un fondo pari all importo dei residui attivi di provenienza statale, essendo tale somma troppo elevata ( ,82). L accantonamento non avrebbe potuto assicurare una copertura di spesa adeguata per le diverse attività e progetti che anche per il 2014 sono stati programmati con estremo rigore, utilizzando molto poco le risorse non vincolate in avanzo di amministrazione. L accantonamento di è una conferma di quello relativo allo scorso anno ed è comunque un grande sacrificio per questo Istituto, proprio nel momento in cui vengono a mancare gli interventi di sostegno finanziario da parte dell Ente locale, impossibilitato per ora a prevedere alcun tipo di contributo in favore dell Istituto e a garantire gli interventi di manutenzione, anche con carattere di urgenza. Si spera che il parere dei Revisori dei Conti possa sostenere l impostazione data dalla Dirigenza al Programma annuale 2014, anche sulla base di quanto sopra espresso. Passiamo ora all analisi dettagliata delle spese. Maggiori chiarimenti sono contenuti in apposite schede contabili dei singoli progetti, concordati con i Docenti Referenti e che costituiscono un allegato alla presente relazione. Per quanto riguarda le Attività, l inserimento di alcune sottovoci nel Piano dei Conti ha consentito un maggiore dettaglio delle spese. Attività : A A01 Funzionamento amministrativo generale ,00 Funzionamento amministrativo generale 01 Avanzo di amministrazione presunto ,56 02 Beni di consumo 8.500,00 02 Finanziamenti dello Stato ,66 03 Acquisto di servizi ed utilizzo di beni di terzi ,00 07 Altre 150,78 04 Altre spese 1.000,00 06 Beni d'investimento 2.000,00 14

15 Riguardo al finanziamento complessivo dell attività occorre precisare che si è ritenuto opportuno ridurre la previsione definitiva del precedente esercizio (circa ,00) e questo in virtù del fatto che: 1. Le spese effettive a fine esercizio sono risultate di complessivi circa. 2. Le entrate 2014, per il momento solo di provenienza ministeriale e destinate al funzionamento (gennaio / agosto 2014), sono estremamente ridotte e potranno subire variazioni in aumento solo se la Provincia comunicherà l importo dei vari contributi assegnati per gli oneri di spesa a suo carico (spese d ufficio, telefoniche e per piccola manutenzione), quantificato per l esercizio precedente in ,00. A questo proposito va precisato, però, che la Provincia, con un operazione passata ai più inosservata ma molto penalizzante per le scuole, ha trasformato i contributi una volta destinati all esercizio finanziario (almeno fino al 2012) in contributi destinati all anno scolastico. Il contributo più sopra citato, quindi, non riguarda l intero esercizio 2013 ma è destinato a finanziare l anno scol. 2013/14, con un buco quindi di 8 mesi (gennaio / agosto 2013) che non sarà mai più colmato. 3. Ulteriore variazione potrà riscontrarsi con l erogazione di un finanziamento integrativo del MIUR per il periodo sett./dicembre 2013 che potrà certamente integrare qualche voce di spesa sofferente. 4. Si ritiene che, a fronte degli impegni finanziari straordinari sostenuti nei precedenti esercizi, in concomitanza con i lavori di ristrutturazione dell edificio e con il trasloco della succursale, non debbano verificarsi grossi imprevisti di spesa nel corrente anno. Da quanto sopra riferito la previsione definitiva potrebbe quindi eguagliare la spesa effettiva riscontrata sull Attività A01 al E comunque il caso di tentare una riduzione progressiva della spesa, evitando di effettuare interventi di manutenzione che di fatto spetterebbero all Ufficio Tecnico della Provincia, almeno per quella parte che eccede il finanziamento specifico assegnato annualmente all Istituto. Per quanto riguarda il dettaglio delle spese previste per l esercizio 2014, si possono evidenziare : Descrizione delle spese Tipo / conto / sottoconto Spesa prevista in - Per acquisto risme di carta cartoncino e affini ad uso degli Uffici ,00 - Per acquisto materiale di cancelleria ad uso degli Uffici ,00 - Per acquisto di registri e altri stampati ad uso Uffici (con esclusione delle pagelle) ,00 - Per Giornali e riviste ad uso dirigenza e Uffici ,00 - Per altre pubblicazioni di argomento giuridico e amministrativo x DS e Uffici (spese sospese fino all assegnazione di nuove risorse) ,00 - Per acquisto carburante necessario al funzionamento di un tagliaerba in uso presso l Istituto durante il periodo primaverile/estivo (manutenzione cortile) ,00 - Per spese accessori Uffici ,00 - Per acquisto strumenti tecnico specialistici (per Ufficio Tecnico) ,00 - Per materiale tecnico specialistico (di vario genere e settore di utilizzo, anche finalizzato alla manutenzione compiuta direttamente da nostro personale addetto (collab. Scolastico e Assistente Tecnico) ,00 - Per acquisto di materiale informatico specifico ,00 - Per materiale igienico sanitario e di pulizia (anche specifico per certi usi) ,00 - Per piccola manutenzione ordinaria degli edifici scolastici ,00 - Idem per manutenzione ordinaria mobili, arredi e accessori ,00 - idem di impianti e macchine ad uso Uffici o altri locali (compreso centralino di Istituto) ,00 - idem hardware Uffici (con affidamento a Ditta specializzata di fiducia in loco) ,00 - idem software (compresa manutenzione sito web) ,00 - Per licenze d uso software AXIOS ( 2.400) - rinnovo e altro ,00 - Per spese telefoniche- FAX dei tre edifici scolastici dipendenti (Canone Telecom e consumi con Ditta Digital Broker ) ,00 - Per spese rete amministrativa ADSL Sede Saluzzo - Uffici ,00 - Per spese sorveglianza mediante telecamere esterne all edificio Saluzzo (spese sospese fino all assegnazione di nuove risorse) ,00 - Per spese lavanderia (spese sospese fino all assegnazione di nuove risorse) ,00 - Per rilegatura stampati o registri da noi prodotti ,00 - Per traslochi facchinaggi (soprattutto di arredi pesanti da un piano all altro) ,00 - Per spese relative a prestazioni artigianali ,00 - Per spese servizi di Tesoreria ,00 - Per assicurazione beni mobili Istituto ,00 - Per spese postali (anche con la sperimentaz./affidam. a Posta Privata Alessandria) ,00 - Rinnovo Partecipazione a rete di Scuole ASAPI (spese sospese fino all assegnazione di 15

16 nuove risorse) ,00 - Acquisto macchinari per Ufficio (calcolatrici timbratrici, Pc e altro hardware per l ufficio) ,00 - Acquisto mobili e arredi Uffici (in sostituzione di mobili da eliminare) non previsto ,00 Totale spese dettagliate previste ,00 Tutte le voci di spesa sono flessibili e quindi saranno possibili variazioni fra i vari sottoconti per garantire, in caso di bisogno, le spese necessarie senza ulteriori delibere da parte del Consiglio di istituto. Il Direttore S.G.A. provvederà ad apportare le necessarie modifiche alle schede contabili, dopo variazioni approvate dal Dirigente scolastico. Su questa attività sono impostate le partite di giro per la gestione delle minute spese del Direttore S.G.A. Dopo la modifica apportata nel 2012, che fissava il singolo prelievo in 500,00 (con vari reintegri del fondo durante l esercizio), si è constatato che sarebbe opportuno confermare detta quota. A A02 Funzionamento didattico generale ,00 Funzionamento didattico generale 01 Avanzo di amministrazione presunto ,00 02 Beni di consumo 8.150,00 05 Contributi da Privati ,00 03 Acquisto di servizi ed utilizzo di beni di terzi ,15 04 Altre spese 3.000,00 06 Beni d'investimento 7.863,85 08 Rimborsi e poste correttive 1.500,00 Riguardo al finanziamento complessivo dell attività A02, occorre precisare che esso si allinea maggiormente con quello relativo all esercizio 2012 (di circa ) e questo soprattutto per l organizzazione dei viaggi di studio, di entità molto ridotta durante il 2013 a causa della mobilitazione degli insegnanti che ne avevano bloccato per protesta la realizzazione. Le voci di spesa dell Attività A02 sono più facilmente finanziabili essendo tutte finalizzate al funzionamento didattico e quindi sostenute non solo dai contributi delle famiglie ma anche dalle erogazioni di natura diversa da quelle istituzionali (sponsorizzazioni, contributi da gestori dei servizi di ristoro, ecc.). Per quanto riguarda le spese previste per l esercizio 2014, si possono evidenziare : Descrizione delle spese Tipo conto sottoconto Spesa prevista in - Per acquisto risme di carta cartoncino e affini ad uso attività didattiche ,00 - Per acquisto materiale di cancelleria ,00 - Per acquisto di stampati ,00 - Per Giornali e riviste ad uso dei docenti e delle classi ,00 - Per altre pubblicazioni (Biblioteche alunni) ,00 - Accessori per attività sportive ( 500 per I.S. Saluzzo e 500 per Liceo Plana ) ,00 - Per acquisto strumenti tecnico specialistici dei laboratori didattici ,00 - Per materiale tecnico specialistico (di vario genere e settore di utilizzo) da utilizzare per le attività didattiche ,00 - Per acquisto di materiale informatico e software per la didattica ,00 - Per acquisto schede per fotocopiatrice ad uso dei docenti a scopo didattico ,00 - Per spese pubblicità Istituto Saluzzo/Plana (specie in occasione di Scuola aperta ,00 - Per spese di rappresentanza ,00 - Per spese Sistema Gestione Qualità : vengono sospese dall anno scolastico 2014/15 le attività per la certificazione di qualità quindi non si prevedono più spese per questo sottoconto ,00 - Per spese iniziative studenti Plana per promozione / miglioramento Istituto ,00 - idem studenti Saluzzo ,15 - manutenzione ordinaria hardware didattico ,00 - manutenzione ordinaria software didattico ,00 - Per licenze d uso software - rinnovo licenze antivirus 1 anno e altro (per didattica) ,00 - Per spese noleggio pullman trasporto alunni per attività didattiche curricolari - obbligatorie esterne : l importo qui previsto comprende le quote di 10 ad alunno che verranno versate per l anno scol. 2014/15 + l avanzo relativo al precedente anno. Il 16

17 Consiglio potrà decidere in corso d anno l impiego più opportuno per non vanificarne la finalità ,00 - Per spese reti didattiche dei tre edifici scolastici ,00 - Per spese assicurazione infortuni / RC per alunni dell Istituto ,00 - Per spese viaggi e visite di istruzione programmate durante l anno ,00 - Per spese iscrizione alunni a Gere e Concorsi (es. Olimpiadi Matematica, ecc.) ,00 - Per spese di adesione a proposte di educazione interculturale ,00 - Per acquisto di libri di testo da assegnare in prestito d uso agli alunni ,00 - Per acquisto di impianti e attrezzature (da sostituire) ,00 - Per acquisto di hardware (da sostituire) ,00 - Acquisto attrezzature palestre Istituto ,00 - Per interventi di manutenzione pianoforti verticali (in caso di istituzione del Liceo Musicale) ,85 - Per restituzione versamenti non dovuti ,00 Totale spese dettagliate previste Anche per questa Attività tutte le voci di spesa sono flessibili e quindi saranno possibili variazioni fra i vari sottoconti per garantire, in caso di bisogno, le spese necessarie senza ulteriori delibere da parte del Consiglio di istituto. Il Direttore S.G.A. provvederà ad apportare le necessarie modifiche alle schede contabili. A A03 di personale ,00 di personale 01 Avanzo di amministrazione presunto ,00 01 Personale ,99 02 Finanziamenti dello Stato 2.172,00 03 Acquisto di servizi ed utilizzo di beni di terzi 5.018,50 04 Finanziamenti da Enti locali o da altre istituz ,00 04 Altre spese 4.132,00 05 Contributi da Privati 580,00 08 Rimborsi e poste correttive 1.041,51 Il notevole abbattimento della spesa dell attività A03, rispetto ai precedenti esercizi è dovuto essenzialmente all istituzione dell ormai nota procedura del cedolino unico che di fatto fa gestire solo in modo virtuale, da parte delle Istituzioni scolastiche, le risorse destinate ai compensi accessori del personale. Dovrebbe restare alla scuola la liquidazione parziale dei compensi per i Corsi di recupero finanziati in modo diretto dal MIUR (utilizzo dei fondi versati all Istituto alla fine dello scorso esercizio), la liquidazione dei compensi per gli interventi di sostegno didattico nei confronti degli alunni stranieri e quella dei compensi per gli interventi di formazione e aggiornamento, con specifiche risorse accreditate dall U.S.R. del Piemonte. Verranno garantite le risorse per i Compensi ai Revisori dei Conti, per le quali sarà chiesto il sostegno, equamente ripartito, alle Istituzioni scolastiche dello stesso ambito territoriale (come stabilito dal MIUR). Si sono inoltre previste risorse per: - Visite previste per i dipendenti da parte del medico del lavoro - Controlli ospedalieri prescritti dal medico del lavoro - Contratto con il consulente per la sicurezza - Assicurazione infortuni/rc volontaria da parte del personale docente e ATA (autofinanziata) Si riportano in dettaglio le spese previste, comprensive dei contributi: Descrizione delle spese Tipo conto sottoconto Spesa prevista in - - Spesa per Corsi di Recupero appositam.finanziati dal MIUR netti ,80 - Spesa per le ritenute previdenziali e assistenziali su detti compensi ,57 - Spesa per ritenute erariali su detti compensi , Spesa per Incarichi conferiti al personale (per docente ITI Consul.Sicurezza) netto ,04 17

18 - Spesa per le ritenute previdenziali e assistenziali su detti compensi ,122 - Spesa per ritenute erariali su detti compensi , Spesa per indennità missione (in realtà solo rimborsi spese trasferte) ,00 - Spesa per contributi IRAP a carico Istituto: - - su Compensi Corsi di recupero 794, su incarichi conferiti al personale (Consul.Sicurezza).. 115, ,08 - Spesa per contributi INPDAP a carico Istituto: - su Compensi Corsi di recupero , su incarichi conferiti al personale (Consul.Sicurezza).. 328, ,06 - Spesa per contributi INAIL a carico Istituto per assunzione LSU ( 6 mesi con proroga) ,00 - Spesa per assist.medico-sanit. (Medico del Lavoro e accertam.sanit.sicurezza lavoro ,90 - Spesa per altri interventi specialistici per progetti attività didattiche ,00 - Spesa per formazione generica del personale docente da programmare ,99 - Spesa per formazione generica del personale A.T.A. da programmare ,61 - Spesa per assicurazione volontaria docenti e ATA (infortuni/rc) ,00 - compensi annui ai Revisori dei Conti (per ora conteggiata, su disposizione del MIUR, per soli 8/12mi e senza l IRAP (il MIUR ha infatti precisato che il finanziamento annuo di 1.629,00 previsto per ciascun Revisore è omnicomprensivo, cioè al lordo di ogni onere a carico dello Stato) ,00 - per trasferta Revisori dei Conti, finanziate provvisoriamente solo da questo Istituto ma che dovranno essere sostenute, durante l esercizio mediante rimborsi equamente ripartiti dalle altre 3 scuole facenti parte dello stesso ambito territoriale: 1) Liceo Scienbtifico Galilei di Alessandria 2) Istituto Comprensivo De Amicis/Manzoni di Alessandria 3) Istituto Comprensivo n. 1 di Acqui Terme Durante l anno si procederà alle necessarie variazioni di questa voce di spesa del Programma annuale ,00 - Accantonamento-rimborso fondi supplenze tempor. Esercizio 2012 (con versamento dopo indicazioni specifiche da parte del MIUR ,51 Totale spese dettagliate previste ,00 La flessibilità dell utilizzo dei fondi è relativamente inferiore a quella delle precedenti attività, trattandosi di fondi molto spesso vincolati a specifici utilizzi. Ciò nonostante saranno possibili variazioni fra sottoconti, specialmente fra quelli dello stesso aggregato di spesa. Anche in questi casi il Direttore S.G.A. provvederà ad apportare le necessarie modifiche alle schede contabili, dopo variazioni approvate dal Dirigente scolastico. A A04 d'investimento ,00 d'investimento 01 Avanzo di amministrazione presunto 5.000,00 02 Beni di consumo 600,00 02 Finanziamento dello Stato ,00 03 Acquisto di servizi ed utilizzo di beni di terzi 617,82 06 Beni di consumo ,18 Si spera di poter incrementare le entrate previste mediante un aumento dei contributi volontari delle famiglie; da considerarsi mplto positivo è l intervento diretto e mirato del MIUR atto a sostenere la spesa per l innovazione tecnologica (Progetto Wiriless). Per il momento la spesa prevista per l attività A04 è stata così programmata: Tipo conto Spesa Descrizione delle spese sottoconto prevista in - Spesa per minuterie previste negli interventi sulle Reti Informatiche ,00 - Spesa per interventi elettrici propedeutici agli interventi di miglioria sulle Reti Informatiche ,82 - Spesa per hardware (vedi proposte sopra descritte) ,00 - Spesa per manutenzione straordinaria hardware (provvisoriamente viene qui prevista la maggior parte della quota per la realizzazione del Progetto Wiriless; si potranno eventualmente spostare le risorse su altre voci di uscita una volta individuata l effettiva natura delle spese necessarie) ,18 Totale spese dettagliate previste ,00 18

19 A A05 Manutenzione edifici 0,00 Manutenzione edifici Questa attività non viene utilizzata da questo Istituto essendo molto esigui i finanziamenti che la Provincia assegna ogni anno per la piccola manutenzione degli edifici scolastici di competenza. L esperienza ha dimostrato essere preferibile utilizzare il contributo unitamente a risorse di altra provenienza, direttamente sull Attività A01 (spese di funzionamento generale). N.B. Non sono presenti in questo Istituto Gestioni economiche contrassegnate da lettera G. Progetti : P P23 Officinema 7.000,00 Progetto Officinema responsabile prof.giavotto 01 Avanzo di amministrazione presunto 7.000,00 01 Personale 3.022,91 02 Beni di consumo 600,00 03 Acquisto di servizi ed utilizzo di beni di terzi 3.309,00 04 Altre spese 68,09 Il Progetto Officinema dovrebbe ottenere a breve l assegnazione di un contributo di ,00 da parte della C.R.T. (la notizia è per ora solo ufficiosa). Se confermate, le nuove risorse consentiranno una migliore possibilità di sviluppare le attività programmate e di compensare adeguatamente le persone coinvolte. P P26 L'esperienza della scena 1.500,00 L'esperienza della scena responsabile prof. Chiara Castellana 01 Avanzo di amministrazione presunto 1.500,00 02 Beni di consumo 43,75 03 Acquisto di servizi ed utilizzo di beni di terzi 1.456,25 P P27 Educazione alla salute 2.500,00 Promozione della salute e della solidarietà responsabile prof.ssa Alda Terreni 01 Avanzo di amministrazione presunto 2.500,00 02 Beni di consumo 500,00 03 Acquisto di servizi ed utilizzo di beni di terzi 2.000,00 Anche quest anno, con il finanziamento specifico di 2.000,00, si è garantito il supporto psicologico agli alunni in difficoltà mediante apposito sportello di ascolto 19

20 P P28 I luoghi della memoria 5.700,00 I luoghi della memoria responsabile prof.giovanni Giavotto 01 Avanzo di amministrazione presunto 5.700,00 02 Beni di consumo 367,44 03 Acquisto di servizi ed utilizzo di beni di terzi 5.332,56 P P29 Progetto Lingue ,00 Corsi di approfondimento di lingua inglese responsabile prof.ssa Anna Paturzo 01 Avanzo di amministrazione presunto ,00 01 Personale ,30 02 Beni di consumo 290,00 03 Acquisto di servizi ed utilizzo di beni di terzi ,40 04 Altre spese 14,30 06 Beni d'investimento 680,00 P P40 Stage 5.500,00 Stage responsabile prof. Maranzana Michele 01 Avanzo di amministrazione presunto 5.500,00 02 Beni di consumo 250,00 03 Acquisto di servizi ed utilizzo di beni di terzi 1.000,00 04 Altre spese 4.000,00 08 Rimborsi e poste correttive 150,00 P P46 Premio Ezio Garuzzo 2.500,00 Premio Ezio Garuzzo responsabile Prof.ssa Antonella Ferraris 01 Avanzo di amministrazione presunto 2.500,00 01 Personale 568,75 02 Beni di consumo 250,00 03 Acquisto di servizi ed utilizzo di beni di terzi 1.675,00 04 Altre spese 6,25 P P48 Europa-Futuro-Ambiente 2.000,00 Europa-Futuro-Ambiente responsabile Prof. Pier Luigi Cavalchini 01 Avanzo di amministrazione presunto 2.000,00 02 Beni di consumo 350,00 03 Acquisto di servizi ed utilizzo di beni di terzi 1.650,00 20

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. CADUTI DI NASSIRIYA

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. CADUTI DI NASSIRIYA A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 15.000,00 01 Non vincolato 11.602,54 02 Vincolato 3.397,46 02 Finanziamenti dello Stato 1.500,00

Dettagli

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 2.572,26 02 Vincolato 2.572,26 01 Funzionamento amministrativo e didattico - Dematerializzazione

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione.

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione. RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO AL CONTO CONSUNTIVO 2013 La presente relazione illustra l andamento della gestione dell istituzione scolastica e i risultati conseguiti in relazione agli obiettivi programmati

Dettagli

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 31.551,42 01 Non vincolato 30.426,92 02 Vincolato 1.124,50 02 Finanziamenti dello Stato 52.872,58

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale EMILIA ROMAGNA ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE J.

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale EMILIA ROMAGNA ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE J. A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. ENTRATE Voce Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019 02 Finanziamenti dello Stato 23.946,66 01 Dotazione ordinaria 23.946,66 04 Finanziamenti

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento

Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento Indice (cliccabile) Premessa Terziarizzazione Regole per la definizione degli organici di ciascun profilo o DSGA o Assistenti Tecnici

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed ATA per il 2011/2012

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed ATA per il 2011/2012 Di cosa si tratta Si tratta della possibilità che ha il personale della scuola di poter partecipare alla "mobilità annuale", e cioè di poter prestare servizio, per un anno, in una scuola diversa da quella

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Scheda di lettura del contratto annuale integrativo del 15 luglio 2010. Di cosa si tratta Si tratta della possibilità

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE E SUI RISULTATI CONSEGUITI IN RIFERIMENTO AGLI OBIETTIVI PROGRAMMATI. Esercizio Finanziario 2010

RELAZIONE ILLUSTRATIVA SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE E SUI RISULTATI CONSEGUITI IN RIFERIMENTO AGLI OBIETTIVI PROGRAMMATI. Esercizio Finanziario 2010 Liceo Tecnico Chimica Industriale Meccanica Elettrotecnica e Automazione Elettronica e Telecomunicazioni Istituto Tecnico Industriale Statale Alessandro Volta Via Assisana, 40/E - loc. Piscille - 06087

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it - C.F. 80072450374 Pec : boic86400n@pec.istruzione.it

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale PUGLIA ISTITUTO COMPRENSIVO RESTA - DE DONATO GIANNINI

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale PUGLIA ISTITUTO COMPRENSIVO RESTA - DE DONATO GIANNINI A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 17.715,12 01 Non vincolato 17.162,78 01 Ecc da FF non vincolati 2.697,58 02 CC famm alunni

Dettagli

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE)

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) Normativa VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) a cura di Libero Tassella da Scuola&Scuola, 8/9/2003 Riferimenti normativi: artt. 7,8 legge 29.12.1988, N. 554; artt. 7,8 Dpcm 17.3.1989,

Dettagli

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE GIOSUÈ CARDUCCI LICEO CLASSICO, SCIENTIFICO, SOCIO-PSICO-PEDAGOGICO V.le Trento e Trieste n 26-56048 - Volterra (PI) - tel. 0588 86055 - fax 0588 90203 ISTITUTO STATALE

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764. Verbale n.

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764. Verbale n. ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764 Tel. 0972/24479-24480 Fax 0972/24424 e-mail:pzis007006@istruzione.it

Dettagli

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6 54 Distretto Scolastico ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE AD INDIRIZZO MUSICALE De Amicis Baccelli di Sarno (Sa) Sede Legale: Corso G. Amendola, 82 - C.M.: SAIC8BB008 - C.F.:94065840657 E mail:saic8bb008@istruzione.it

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze VISTO il decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, recante approvazione del testo

Dettagli

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico istituto tecnico SETTORE TECNOLOGICO chimica e materiali elettronica e telecomunicazioni informatica meccanica e meccatronica

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale LIGURIA ISTITUTO COMPRENSIVO I.C.

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale LIGURIA ISTITUTO COMPRENSIVO I.C. A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. ENTRATE Voce Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019 01 Avanzo di amministrazione presunto 4.842,06 01 Non vincolato 2.574,47 02 Vincolato 2.267,59

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

COMUNICATO N. 400. In allegato alla medesima nota è reperibile la modulistica da utilizzare per le istanze relative all a.s. 2014/15.

COMUNICATO N. 400. In allegato alla medesima nota è reperibile la modulistica da utilizzare per le istanze relative all a.s. 2014/15. Istituto Tecnico Statale Settore Tecnologico Via Tronconi, 22-31100 Treviso tel. 0422.430310 fax 0422.432545 mail: pallad@tin.it dirigente@palladio-tv.it pec: itspalladio@pec.palladio-tv.it url: www.palladio-tv.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO

SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO Ufficio VI -Area amministrazione e gestione delle risorse finanziarie Corso Ferrucci n. 3 10138 Torino SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO

Dettagli

IPOTESI DI TRA PREMESSO

IPOTESI DI TRA PREMESSO IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO CONCERNENTE LE UTILIZZAZIONI E LE ASSEGNAZIONI PROVVISORIE DEL PERSONALE DOCENTE, EDUCATIVO ED A.T.A. PER L ANNO SCOLASTICO 2015/16. L'anno 2015 il

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO ISCRIZIONE

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO ISCRIZIONE Gentili genitori entro il 28 febbraio dovete provvedere alla iscrizione dei Vostri figli alla classe successiva. Al momento della iscrizione le famiglie sono chiamate a versare alcune tasse ministeriali

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Unione Europea Fondo Sociale Europeo

Unione Europea Fondo Sociale Europeo Unione Europea Fondo Sociale Europeo M.P.I. LICEO SCIENTIFICO STATALE G. D Alessandro Via S.Ignazio di Loyola - BAGHERIA www.lsdalessandro.it e-mail liceodalessandro@istruzione.it PEC paps09000v@postacertificata.org

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento delle attività connesse alla realizzazione del POF - Anno Scolastico 2011/2012.

Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento delle attività connesse alla realizzazione del POF - Anno Scolastico 2011/2012. Circolare interna n. 25 Ai docenti Al DSGA Alla segreteria alunni Alla segreteria docenti E, p.c. ai collaboratori scolastici Ve Mestre, 15 settembre 2011 Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno...... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare Ufficio ex Enam Area Piccolo Credito Lista: settore.. n.... Largo Josemaria Escriva

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Area 1 Gestione P.O.F. Prof.ssa Casertano Brigida Area 1 Monitoraggio e Valutazione del P.O.F. Prof. Spalice Giovanni Area 2 Sostegno alla funzione Docenti Prof. Rocco

Dettagli

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA ALLEGATO 2 TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI DELLA TERZA FASCIA DELLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO DELLE SCUOLE ED ISTITUTI DI OGNI ORDINE E GRADO, APPROVATA CON D.M 27

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

FLC Cgil Nazionale Febbraio 2008

FLC Cgil Nazionale Febbraio 2008 FLC Cgil Nazionale Febbraio 2008 INSERIMENTO/AGGIORNAMENTO GRADUATORIE ATA DI 1^ FASCIA GUIDA ANALITICA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA (modelli di domanda - allegati B1, B2, F, G, H) 0) La modulistica

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

inform@ata news n.02.14

inform@ata news n.02.14 inform@ata news n.02.14 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO TABELLA B TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso l insegnamento di strumento musicale nella scuola media), VALIDE PER

Dettagli

RINUNCIO IN UNA GRADUATORIA ACCETTO IN UNA GRADUATORIA ACCETTO SU SOSTEGNO HO AVUTO IL RUOLO SECONDO LE ISTRUZIONI MINISTERIALI DEL 25 AGOSTO 2009

RINUNCIO IN UNA GRADUATORIA ACCETTO IN UNA GRADUATORIA ACCETTO SU SOSTEGNO HO AVUTO IL RUOLO SECONDO LE ISTRUZIONI MINISTERIALI DEL 25 AGOSTO 2009 SECONDO LE ISTRUZIONI MINISTERIALI DEL 25 AGOSTO 2009 a cura di Laura Razzano RINUNCIO IN UNA GRADUATORIA PER QUEST'ANNO (2009/2010)O NON POTRO' PIU' LAVORARE NELLA GRADUATORIA DI QUELLA PROVINCIA POTRO'

Dettagli

Guida sul part time personale di ruolo (trasformazione del contratto da tempo pieno a tempo parziale). Presentazione domande entro il 15 marzo

Guida sul part time personale di ruolo (trasformazione del contratto da tempo pieno a tempo parziale). Presentazione domande entro il 15 marzo Liceo Primo Levi _- S. Donato Milanese Guida sul part time personale di ruolo (trasformazione del contratto da tempo pieno a tempo parziale). Presentazione domande entro il 15 marzo Scade il 15 marzo la

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92)

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) REGOLAMENTO RECANTE APPROVAZIONE DELLE DELIBERAZIONI IN DATA 16 MAGGIO

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale EMILIA ROMAGNA LICEO SCIENTIFICO LICEO LEONARDO DA VINCI

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale EMILIA ROMAGNA LICEO SCIENTIFICO LICEO LEONARDO DA VINCI A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE Aggr. Voce Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019 01 Avanzo di amministrazione presunto 50.837,82 02 Vincolato 50.837,82 02 Finanziamenti

Dettagli

OrizzonteScuola.it 1

OrizzonteScuola.it 1 1 2014 Orizzonte Scuola S.R.L. Via J. A. Spataro 17/A 97100 Ragusa (Rg) - Sicily E-mail: redazione@orizzontescuola.it http://orizzontescuola.it 2 INDICE LE SUPPLENZE DI COMPETENZA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

Riepilogo delle regole da rispettare in caso di sciopero che ricada durante gli scrutini di fine anno

Riepilogo delle regole da rispettare in caso di sciopero che ricada durante gli scrutini di fine anno Indicazioni operative per quanto riguarda l adesione allo sciopero proclamato da FLC Cgil, CISL scuola, UIL scuola, SNALS e GILDA per due giornate consecutive in concomitanza con l effettuazione degli

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

PART TIME IN EDILIZIA Riepilogo normativa e regolarizzazione rapporti nel MUT (Aggiornato Aprile 2014)

PART TIME IN EDILIZIA Riepilogo normativa e regolarizzazione rapporti nel MUT (Aggiornato Aprile 2014) PART TIME IN EDILIZIA Riepilogo normativa e regolarizzazione rapporti nel MUT (Aggiornato Aprile 2014) CONTRATTI PART TIME ATTIVATI DOPO L 01/01/2011 LIMITI DI ASSUNZIONE Il C.C.N.L. edilizia industria

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

CONVENZIONE. Tra. Istituto Comprensivo 22 Alberto Mario

CONVENZIONE. Tra. Istituto Comprensivo 22 Alberto Mario ISTITUTO COMPRENSIVO 22 ALBERTO MARIO Piazza Sant Eframo Vecchio, 130-80137 NAPOLITel. 0817519375FAX: 0817512716 C.M. NAIC8BT00NCodice fiscale 80022520631 e-mail: naic8bt00n@istruzione.it naic8bt00n@pec.istruzione.it

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1 Tipo di documento: Progetto - Commissione Didattica 27 giugno 2011 Pag. 1 di 9 Premessa Il progetto nasce con l obiettivo di: a) informatizzare il processo di presentazione della domanda di laurea in analogia

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO Art. 1 Disposizioni generali 1.1. Per gli anni scolastici 1997-98, 1998-99 e 1999-2000, nell'autorizzazione al funzionamento

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

La vigenza dell articolo è poi stata confermata dal CCNL 24/7/2003, all art. 142, e dall art.146 CCNL - 2007.

La vigenza dell articolo è poi stata confermata dal CCNL 24/7/2003, all art. 142, e dall art.146 CCNL - 2007. INDENNITÀ DI FUNZIONI SUPERIORI, DI REGGENZA e di DIREZIONE Riferimenti normativi: art. 69 del scuola 94-97 - tutt'ora in vigore in quanto richiamato esplicitamente dall'art. 146 del scuola 29/11/07 art.

Dettagli

Presentazione Progetto Sport di Classe

Presentazione Progetto Sport di Classe Presentazione Progetto Sport di Classe a sostegno dell attività motoria e sportiva nella scuola 1 GOVERNANCE dello sport a scuola MIUR - CONI - Promuove il riconoscimento in ambito scolastico del valore

Dettagli

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche. A.N.A.AM. Scuola. Associazione Nazionale Assistenti Amministrativi

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche. A.N.A.AM. Scuola. Associazione Nazionale Assistenti Amministrativi A tutti i Colleghi Assistenti Amministrativi delle Segreterie Scolastiche Italiane RIVENDICHIAMO LA QUALIFICA DI VIDEOTERMINALISTA CON UNA PETIZIONE ON LINE AL MINISTERO. Lavoriamo con il computer ma non

Dettagli

TRA. la delegazione di parte pubblica costituita con D.M. n. 24 del 10 marzo 2010.

TRA. la delegazione di parte pubblica costituita con D.M. n. 24 del 10 marzo 2010. Contratto Collettivo Nazionale Integrativo concernente la mobilità del personale docente, educativo ed A.T.A. per l a.s. 2014/2015, sottoscritto nell anno 2014 il giorno 26 del mese di febbraio, in Roma,

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale!

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET consente la piena digitalizzazione della scuola: completa

Dettagli

IL CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELLE ATTIVITA DI APPRENDISTATO 2012-2014 A UCS

IL CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELLE ATTIVITA DI APPRENDISTATO 2012-2014 A UCS IL CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELLE ATTIVITA DI APPRENDISTATO 2012-2014 A UCS Le attività formative svolte sono riconoscibili e pertanto possono essere oggetto di domanda di rimborso a condizione che: -

Dettagli

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s.

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s. n..reg.iscriz. n..matr. MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Liceo Classico e Linguistico Statale ARISTOFANE 00139 ROMA - VIA MONTE RESEGONE, 3 068181809 - FAX

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli