DITALS CERTIFICAZIONE DI COMPETENZA IN DIDATTICA DELL'ITALIANO A STRANIERI Università per Stranieri di Siena

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DITALS CERTIFICAZIONE DI COMPETENZA IN DIDATTICA DELL'ITALIANO A STRANIERI Università per Stranieri di Siena"

Transcript

1 DITALS CERTIFICAZIONE DI COMPETENZA IN DIDATTICA DELL'ITALIANO A STRANIERI Università per Stranieri di Siena Pierangela Diadori Responsabile Scientifico della Certificazione DITALS Università per Stranieri di Siena < La Certificazione DITALS è un titolo rilasciato dall'università per Stranieri di Siena che valuta la preparazione teorico-pratica nel campo dell'insegnamento dell'italiano a stranieri e garantisce un certo grado di omologazione anche al di fuori di un percorso formativo specifico. Questa Certificazione, infatti, non è legata alla frequenza di un corso e non è un esame di profitto finale relativo ad un programma svolto: ogni candidato, sulla base dei tipi di prove scritte e orali di cui è composto l'esame (cfr. lo schema in appendice), è spinto a misurarsi con le proprie competenze professionali maturate sul campo e con le proprie conoscenze teoriche nei settori scientificodisciplinari che abbiano delle ricadute sull'insegnamento dell'italiano a stranieri. Oggetto di valutazione è infatti la capacità di analizzare materiali didattici, di costruire un percorso di apprendimento, di creare una prova o una attività su un testo dato. Si testano inoltre le conoscenze su discipline fondamentali quali la linguistica italiana, la sociolinguistica, la glottodidattica, la docimologia, la pedagogia, le metodologie didattiche legate all'uso delle tecnologie. Varata dall'università per Stranieri di Siena nel 1994, la DITALS si è rivelata uno strumento particolarmente flessibile, capace di stimolare i docenti all'autoaggiornamento, al miglioramento della qualità dell'insegnamento, alla crescita professionale, alla sperimentazione didattica. 1 Non è un caso che le prove siano realizzate e corrette da un pool di docenti di italiano a stranieri, di ricercatori e membri del personale tecnico-scientifico dell'università per Stranieri di Siena che da oltre venti anni operano in questo settore e che costituiscono la Commissione Scientifica DITALS. La riflessione teorica sul tema della formazione dei docenti, la ricerca sperimentale, la produzione di materiali didattici, la progettazione e la realizzazione di corsi per docenti di italiano a stranieri (sia a Siena che presso gli enti convenzionati) sono solo alcune delle attività che caratterizzano il lavoro quotidiano dei membri della Commissione DITALS. Nata essenzialmente per far fronte alla carenza di formazione e aggiornamento professionale degli insegnanti di italiano operanti all'estero, la DITALS ha registrato negli ultimi anni una crescita esponenziale, accogliendo consensi anche in Italia, specialmente fra gli insegnanti nel settore delle scuole private, del volontariato e dei Centri Territoriali di Educazione Permanente (CTP), ma anche fra gli insegnanti curricolari della scuola media inferiore e superiore, alle prese con l'inserimento dei bambini stranieri immigrati, accolti nella scuola italiana dell'obbligo. In ambito accademico sono sorte negli ultimi anni anche in Italia numerose nuove offerte formative capaci di fornire solide basi culturali ai futuri docenti di italiano come seconda lingua e ai mediatori linguistici e culturali (lauree triennali, lauree specialistiche, master, corsi di perfezionamento, scuole di specializzazione), tuttavia è inimmaginabile che ogni docente di italiano a stranieri in Italia e nel mondo torni nell'aula di una università per aggiornare o costruire, con un percorso intensivo e prolungato, le proprie competenze di insegnante. Spesso avrà alle spalle un diploma o una laurea non specifica e potrà dedicare all'autoaggiornamento solo una parte del proprio tempo libero. In 1 La validità legale della Certificazione DITALS, in Italia e all'estero dipende dagli ordinamenti dei singoli Stati e delle singole istituzioni. In molti casi è già considerata un titolo valutato per l'attribuzione di un punteggio nel reclutamento degli insegnanti o per l'attribuzione di crediti nell'ambito di un percorso formativo di area glottodidattica.

2 questi casi sono indicate sia delle offerte di formazione a distanza, sia la Certificazione DITALS che indirizza il candidato verso determinati percorsi di lettura e verso modelli teorici di riferimento, alla luce dei quali riflettere sulle proprie azioni didattiche. Dal dicembre 1994 (data della prima sessione sperimentale) al dicembre 2003, le iscrizioni all esame DITALS sono state 1546 (di cui 173 i candidati assenti all esame). Durante lo stesso periodo, hanno ottenuto il certificato 858 candidati. Se nei primi anni di somministrazione la maggior parte delle sedi di esame si trovavano all estero, recentemente si è manifestata una tendenza opposta che ha visto l aprirsi di numerose sessioni d esame in varie località italiane, per lo più del centro-nord. Dopo una prima fase di incertezza, il numero delle iscrizioni ha subito un costante aumento, senza subire flessioni dal 1999, con un impennata rilevante per quanto riguarda le sessioni del 2003 e del Ammontare delle iscrizioni in relazione all'anno d'esame Numero d'iscrizioni d'esame In base ai risultati delle prove degli oltre 1500 candidati che hanno sostenuto l'esame DITALS negli ultimi 10 anni è emerso che i candidati senza esperienza di insegnamento o tirocinio (anche se laureati) avevano molte meno probabilità di successo nelle prove teorico-applicative, rispetto a chi possedesse entrambi questi prerequisiti. Per questo, dal gennaio 2005 partirà una nuova certificazione DITALS di I livello (Pre- DITALS), destinata a persone con diploma di scuola superiore, con una limitata esperienza di insegnamento e/o tirocinio e (se stranieri) con buone conoscenze di italiano, che intendono misurarsi con delle prove scritte, specifiche per la didattica dell'italiano L2 ad un determinato profilo di utenti. Dalla sessione di dicembre 2005 la certificazione DITALS sarà riservata invece a persone con laurea in materie umanistiche, con una buona esperienza di insegnamento e/o tirocinio e (se stranieri) con ottime conoscenze di italiano, che intendono misurarsi con delle prove scritte e orali, relative alla didattica dell'italiano L2 a qualsiasi profilo di utenti. Dal 2005 l'università per Stranieri di Siena rilascerà dunque due Certificazioni DITALS: Certificazione DITALS di I livello (PRE-DITALS) Certificazione DITALS di II livello La Certificazione DITALS di I livello (PRE-DITALS) Questa certificazione è stata introdotta per far fronte alla crescente richiesta da parte di chi, pur avendo esperienza di insegnamento dell'italiano a stranieri (in Italia e all'estero) non dispone di una 2 Gli iscritti alla sessione di esame del dicembre 2004 risultano attualmente 262, confermando il trend positivo registrato negli ultimi quattro anni.

3 adeguata preparazione teorica. Possono infatti sostenere questo esame i cittadini italiani e stranieri, diplomati di scuola superiore, che dimostrino di avere alle spalle almeno 60 ore di esperienza di insegnamento o tirocinio in classi con apprendenti stranieri di italiano. I candidati non di madrelingua italiana devono inoltre dimostrare di possedere delle buone competenze linguistiche, pari almeno al livello C1 del Quadro Comune Europeo. Le prove e la valutazione: L'esame è costituito da tre sezioni e richiede quattro ore di tempo. Le prove delle tre sezioni sono solo scritte e valutano le competenze teoriche (sezione C) e teorico-operative del candidato (sezioni A e B). Argomenti di esame: Sezione A: Analisi guidata e adattamento di materiali didattici Sezione B: Analisi e sfruttamento didattico di un testo Sezione C: Conoscenze glottodidattiche L'esame valuta in maniera specifica la competenza nell insegnamento dell'italiano come lingua straniera a uno dei seguenti profili di apprendenti (a scelta del candidato): a) bambini, b) adolescenti, c) adulti e anziani, d) immigrati, e) studenti universitari, f) apprendenti di origine italiana. Per ottenere la Certificazione DITALS di I livello il candidato deve raggiungere un punteggio minimo in tutte le sezioni di cui si compone l'esame. Se il candidato raggiunge il punteggio minimo solo in alcune sezioni, il risultato ottenuto è capitalizzabile e il candidato potrà sostenere (entro l'anno successivo) solo le prove relative alle sezioni non superate. 3 Sedi e data di esame: L'esame DITALS di I livello si svolge una volta all'anno a Siena o presso le sedi convenzionate in Italia (Centri Territoriali di Educazione Permanente, Centri Linguistici di alcune università, scuole private di lingua italiana, centri per il volontariato ecc.) o all'estero (Istituti Italiani di Cultura, Dipartimenti universitari di italianistica, scuole private di lingua ecc.). 4 Tali istituzioni possono anche richiedere all'università per Stranieri di Siena l'organizzazione di un corso preparatorio. Obiettivi: Il conseguimento della Certificazione DITALS di I livello indica il possesso di una competenza di base nella didattica dell italiano a stranieri, mirata a un particolare tipo di apprendenti e garantisce l'ammissione all'esame DITALS di II livello anche in assenza di alcuni prerequisiti. Corso preparatorio: chi abbia già completato la lettura di alcuni testi di base (di linguistica italiana, sociolinguistica, glottodidattica e didattica dell'italiano a stranieri) e intenda verificare la propria preparazione per l'esame DITALS di I livello, può accedere a un corso DITALS di I livello che si tiene presso l?università per Stranieri di Siena una volta all'anno. 5 Sono previste 30 ore di lezione nell'arco di una settimana, con simulazioni di esame e percorsi differenziati in base ai diversi profili di apprendenti (bambini, adolescenti, adulti e anziani, studenti universitari, immigrati, apprendenti di origine italiana). 3 Tutte le prove sono prodotte e valutate dalla Commissione DITALS dell'università per Stranieri di Siena. 4 Le prossime date di esame sono il 31 gennaio 2005 e il 30 gennaio Eccezionalmente, gli enti convenzionati possono richiedere di organizzare la somministrazione dell'esame anche in altra data. 5 Il corso si tiene una volta all'anno presso l'università per Stranieri di Siena, la terza settimana di giugno. Gli enti convenzionati con l'università per Stranieri di Siena come sedi di esame DITALS possono anche richiedere all'università per Stranieri di Siena l'organizzazione di un corso preparatorio DITALS di I livello e l'assistenza dei candidati on-line.

4 La Certificazione DITALS di II livello Destinatari: Cittadini italiani e stranieri, laureati in scienze umane, con buona esperienza di insegnamento dell'italiano a stranieri e buone conoscenze in ambito glottodidattico. Obiettivi: Il conseguimento della Certificazione DITALS di II livello indica il possesso di una competenza avanzata nell'insegnamento dell'italiano come lingua straniera a qualsiasi profilo di apprendenti. Prerequisiti: - Attestazione di ottima conoscenza dell italiano (livello C2 del Quadro Comune Europeo) - Diploma di laurea specifico (in materie umanistiche in Italia, in italianistica all'estero): deve trattarsi almeno di una laurea triennale (corrispondente a 180 crediti) - Attestazione di 30 ore di formazione in didattica dell'italiano a stranieri (o, in alternativa, il possesso della Certificazione DITALS di I livello) - Dichiarazione che attesti l attività di insegnamento o di tirocinio in classi di italiano a stranieri, in Italia o all'estero per almeno150 ore (o, in alternativa, il possesso della Certificazione DITALS di I livello). 6 Le prove e la valutazione: L'esame è costituito da quattro sezioni e richiede cinque ore di tempo per la parte scritta (sezioni A, B, C) e 10 minuti circa per la parte orale (sezione D). Le prove delle quattro sezioni valutano le competenze teoriche (sezione C) e teorico-operative del candidato (sezioni A, B,D). Le prove orali sono registrate su audiocassetta. Argomenti di esame: Sezione A: Analisi di materiali didattici Sezione B: Costruzione di materiali didattici Sezione C: Conoscenze glottodidattiche Sezione D: Competenze glottodidattiche orali Per ottenere la Certificazione DITALS di II livello il candidato deve raggiungere un punteggio minimo in tutte le sezioni di cui si compone l'esame. Se il candidato raggiunge il punteggio minimo solo in alcune sezioni, il risultato ottenuto è capitalizzabile e il candidato potrà sostenere (entro l'anno successivo) solo le prove relative alle sezioni non superate. Tutte le prove sono prodotte e valutate dalla Commissione DITALS dell'università per Stranieri di Siena. 6 I cittadini stranieri e i cittadini italiani residenti all estero che non sono in possesso di un diploma di laurea specifico possono comunque sostenere l esame DITALS di II livello se in possesso di dichiarazione che attesti 150 ore di insegnamento di italiano a stranieri, oltre alle 150 obbligatorie. I cittadini stranieri e i cittadini italiani residenti all estero che sono in possesso di un diploma di scuola superiore che ammetta l'accesso all'università nel proprio paese (ma non di diploma di laurea) possono comunque sostenere l esame DITALS di II livello se sono in possesso di una dichiarazione che attesti 150 ore di insegnamento di italiano a stranieri, oltre alle 150 obbligatorie, e se hanno superato la Certificazione DITALS di I livello con almeno 90/100 per almeno tre profili di utenti.

5 Sedi e date di esame: L'esame DITALS di II livello si svolge due volte all'anno a Siena o presso le sedi convenzionate in Italia (Centri Territoriali di Educazione Permanente, Centri Linguistici di alcune università, scuole private di lingua italiana, centri per il volontariato ecc.) o all'estero (Istituti Italiani di Cultura, Dipartimenti universitari di italianistica, scuole private di lingua ecc.) 7. Tali istituzioni possono anche richiedere all'università per Stranieri di Siena l'organizzazione di un corso preparatorio. Corso preparatorio: Il corso si rivolge a chi abbia già una buona preparazione teorica e una certa esperienza nel campo dell'insegnamento dell'italiano a stranieri e desideri verificare la propria preparazione per l'esame DITALS di II livello. Sono previste 30 ore di lezione nell'arco di una settimana, con lezioni frontali, laboratori, analisi di materiali didattici e di lezioni videoregistrate, simulazioni di esame e discussioni di gruppo, sotto la guida diretta dei membri della Commissione DITALS. Il corso si tiene due volte all'anno presso l'università per Stranieri di Siena, la prima settimana di aprile e la prima settimana di settembre. 8 BIBLIOGRAFIA DI RIFERIMENTO Bagna C., La competenza quasi-bilingue/quasi-nativa. Le preposizioni in italiano L2, Franco Angeli, Milano 2004 Consiglio d'europa, Common European Framework of Reference for Languages: Learning, Teaching, Assessment, Cambridge University Press, Cambridge 2001 (trad. it. Quadro comune europeo di riferimento per le lingue: apprendimento insegnamento valutazione, La Nuova Italia, Firenze 2002) (la prima versione del documento è apparsa in rete nel 1996 nel sito < Delimouchtari V., Le certificazioni per la didattica delle lingue moderne: un confronto fra le certificazioni di italiano e inglese, tesi di laurea triennale, Università per Stranieri, Siena 2003 De Mauro T., Vedovelli M., Barni M., Miraglia L., Italiano Indagine sulle motivazioni dei pubblici dell'italiano L2 nel mondo, Ministero degli Affari Esteri, Roma 2001 Diadori P. (cur.), Insegnare italiano a stranieri, Le Monnier, Firenze 2001 Diadori P., DITALS Certificazione di Competenza in Didattica dell'italiano a Stranieri, in "Il Veltro. Rivista di Civiltà Italiana", Atti del 71 convegno AATI (American Association of Teachers of Italian), 1-2 e 3-4/1996, pp I prossimi esami DITALS di II livello si svolgeranno il 20 dicembre 2004, il 24 giugno 2005, il 19 dicembre 2005, il 26 giugno 2006, il 18 dicembre Eccezionalmente, gli enti convenzionati possono richiedere di organizzare la somministrazione dell'esame anche in altre date. 8 I prossimi corsi DITALS di II livello si terranno dal 4 all'8 aprile 2005, dal 22 al 26 agosto 2005, dal 3 al 7 aprile 2006, dal 4 all'8 settembre Per l'ammissione è richiesto un diploma di scuola superiore valido per accedere agli studi universitari. E' prevista una tassa di iscrizione. Gli enti convenzionati con l'università per Stranieri di Siena come sedi di esame DITALS possono anche richiedere all'università per Stranieri di Siena l'organizzazione di un corso preparatorio DITALS di II livello e l'assistenza dei candidati on-line.

6 Diadori P., La formazione dei docenti di italiano in Canada: analisi delle prove DITALS, in Acqua: realtà e metafora, Atti del XI convegno dell'assoc. Italiana Studi Canadesi, Semar, Roma 1998, pp Diadori P., La certificazione DITALS: quali candidati? Quali motivazioni? Quale preparazione? Quale spendibilità?, in P. Diadori, M. Maggini, P. Peruzzi (a cura di), La DITALS risponde 1, Università per Stranieri, Siena 2002, pp Giardi M., Il candidato all'esame di certificazione DITALS. Analisi dei percorsi formativi e delle esperienze professionali dei candidati all'esame di certificazione DITALS, tesi di specializzazione in didattica dell'italiano a stranieri, Università per Stranieri, Siena, 2004 Vedovelli M., CILS. Linee guida, Università per Stranieri, Siena 1998 (< Vedovelli M., Guida all'italiano per stranieri. La prospettiva del Quadro comune europeo per le lingue, Carocci, Roma 2002 Vedovelli M., L'italiano degli stranieri. Storia, attualità e prospettive,carocci, Roma 2002

7 APPENDICE Cittadini italiani e stranieri, diplomati di scuola superiore, con esperienza di insegnamento o tirocinio in classi con apprendenti stranieri di italiano. Cittadini italiani e stranieri, laureati (in materie umanistiche in Italia, in italianistica all'estero), con buona esperienza di insegnamento dell'italiano a stranieri e buone conoscenze in ambito glottodidattico Il conseguimento della Certificazione DITALS di I livello indica il possesso di una competenza di base nella didattica dell italiano a stranieri, mirata a un particolare tipo di apprendenti, e garantisce l'ammissione all'esame DITALS di II livello anche in assenza di alcuni prerequisiti - Buona conoscenza dell italiano (livello C1 del Quadro Comune Europeo) - Diploma di scuola superiore - Dichiarazione che attesti l attività di insegnamento o di tirocinio in classi di italiano a stranieri, in Italia o all'estero (minimo 60 ore) Prove scritte (capitalizzabili): A. Analisi guidata e adattamento di materiali didattici B. Analisi e sfruttamento didattico di un testo C. Conoscenze glottodidattiche di base Il conseguimento della Certificazione DITALS di II livello indica il possesso di una competenza avanzata nell'insegnamento dell'italiano come lingua straniera a qualsiasi profilo di apprendenti. - Ottima conoscenza dell italiano (livello C2 del Quadro Comune Europeo) - Diploma di laurea specifico * - Attestazione di 30 ore di formazione in didattica dell'italiano a stranieri** - Dichiarazione che attesti l attività di insegnamento o di tirocinio in classi di italiano a stranieri, in Italia o all'estero (minimo 150 ore)*** Prove scritte e orali (capitalizzabili): A. Analisi di materiali didattici B. Costruzione di materiali didattici C. Conoscenze glottodidattiche D. Competenze glottodidattiche orali L'esame valuta in maniera specifica la competenza nell insegnamento dell'italiano come lingua straniera a un particolare profilo di apprendenti (a scelta del candidato): bambini adolescenti adulti e anziani studenti universitari immigrati apprendenti di origine italiana L esame valuta la competenza avanzata nell'insegnamento dell'italiano come lingua straniera per qualsiasi profilo di apprendenti. * La mancanza di una laurea specifica almeno triennale (180 crediti) (in materie umanistiche in Italia, in italianistica all'estero) deve essere compensata da 150 ore di insegnamento di italiano a stranieri, oltre alle 150 obbligatorie. La mancanza di una laurea (nel caso di diplomati di scuola superiore che ammetta l'accesso all'università nel proprio paese) deve essere compensata da 150 ore di insegnamento di italiano a stranieri, oltre alle 150 obbligatorie, e dal superamento della Certificazione PRE-DITALS con almeno 90/100 per almeno tre profili di utenti ** La mancanza di questo prerequisito può essere compensata dal possesso della Certificazione PRE-DITALS, del Master ITALS o della Certificazione CEDILS *** La mancanza di questo pre-requisito può essere compensata dal possesso della Certificazione PRE-DITALS

8 Schema delle prove di esame DITALS di I livello (PRE-DITALS) L'esame PRE-DITALS è costituito da tre sezioni (prove solo scritte) e richiede 4 ore di tempo per la sua realizzazione. Le prove sono le seguenti: SEZIONE A: 1 ora e mezzo ANALISI E ADATTAMENTO DI MATERIALI DIDATTICI punteggio minimo sufficiente: 18 punteggio massimo: 30 Analisi guidata di una unità tratta da un manuale per l insegnamento dell italiano a stranieri. SEZIONE B: 1 ora e mezzo ANALISI E SFRUTTAMENTO DIDATTICO DI UN TESTO punteggio minimo sufficiente: 18 punteggio massimo: 30 B1. Analisi guidata di un testo B2. Sfruttamento didattico del testo dato SEZIONE C: 1 ora CONOSCENZE GLOTTODIDATTICHE DI BASE punteggio minimo sufficiente: 24 punteggio massimo: 40 Questionario di 10 voci 5 chiuse e 5 aperte - riguardanti conoscenze di base di ambito glottodidattico, con particolare riferimento al profilo di apprendenti scelto dal candidato. PUNTEGGIO MINIMO, 60 PUNTI, PUNTEGGIO MASSIMO, 100 PUNTI.

9 Schema delle prove di esame DITALS di II livello L'esame DITALS è costituito da quattro sezioni (tre prove scritte e una orale) e richiede 5 ore di tempo per la parte scritta, 40 minuti per quella orale (di cui 30 di preparazione). Le prove sono le seguenti: SEZIONE A: 2 ore ANALISI DI MATERIALI DIDATTICI punteggio minimo sufficiente: 12 punteggio massimo: 20 A1. Analisi di materiale didattico per livelli elementari. A2. Analisi di materiale didattico per livelli intermedi o avanzati, anche di microlingue settoriali. SEZIONE B: 1 ora e 30 minuti COSTRUZIONE DI MATERIALI DIDATTICI punteggio minimo sufficiente: 12 punteggio massimo: 20 B1. Progettazione di un'unità didattica su un tema dato. B2. Utilizzo didattico di un testo dato. B3. Costruzione di una prova di verifica su un tema dato. SEZIONE C: 1 ora e 30 minuti CONOSCENZE GLOTTODIDATTICHE punteggio minimo sufficiente: 24 punteggio massimo: 40 Il candidato dovrà dimostrare le proprie conoscenze su temi inerenti discipline con cui la glottodidattica intrattiene rapporti di tipo implicativo (come la linguistica italiana e la sociolinguistica), sui più importanti concetti della glottodidattica e della didattica dell italiano a stranieri, e su argomenti di una certa specificità, quali le glottotecnologie e la verifica e valutazione delle competenze: C1: 10 quesiti a risposta chiusa. C2: 2 tracce, da sviluppare con parole. SEZIONE D: 30 min. per la preparazione, 10 min. per la registrazione COMPETENZE GLOTTODIDATTICHE ORALI punteggio minimo sufficiente: 12 punteggio massimo: 20 Il candidato dovrà dimostrare la capacità di esprimersi oralmente in una situazione di insegnamento di italiano a stranieri, secondo il compito comunicativo richiesto: D1: Dare spiegazioni, correggere errori, in relazione a un particolare tipo di destinatari. La prova sarà registrata su audiocassetta. Tempo massimo: 5 minuti. D2: Fornire istruzioni per la realizzazione di un compito, in base a un testo dato e in relazione a un particolare tipo di destinatari La prova sarà registrata su audiocassetta. Tempo massimo: 5 minuti. PUNTEGGIO MINIMO 60 PUNTI, PUNTEGGIO MASSIMO 100 PUNTI.

FAQ CENTRO DITALS. 2) Come è strutturata la Certificazione DITALS? È strutturata in due livelli indipendenti tra loro che prevedono due esami distinti

FAQ CENTRO DITALS. 2) Come è strutturata la Certificazione DITALS? È strutturata in due livelli indipendenti tra loro che prevedono due esami distinti FAQ CENTRO DITALS 1) Che cos è la Certificazione DITALS? È un titolo culturale rilasciato dall'università per Stranieri di Siena che attesta un certo grado di competenza teorico-pratica nel campo dell'insegnamento

Dettagli

FAQ CENTRO DITALS 1) Che cos è la Certificazione DITALS? 2) Come è strutturata la Certificazione DITALS?

FAQ CENTRO DITALS 1) Che cos è la Certificazione DITALS? 2) Come è strutturata la Certificazione DITALS? FAQ CENTRO DITALS 1) Che cos è la Certificazione DITALS? È un titolo culturale rilasciato dall'università per Stranieri di Siena che attesta un certo grado di competenza teorico-pratica nel campo dell'insegnamento

Dettagli

CERTIFICAZIONE DITALS

CERTIFICAZIONE DITALS CERTIFICAZIONE DITALS Corsi di preparazione ed esami DITALS I e II livello La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna - CCIS, in collaborazione con l Università per Stranieri di Siena, è

Dettagli

CERTIFICAZIONE DITALS

CERTIFICAZIONE DITALS CERTIFICAZIONE DITALS Corsi di preparazione ed esami DITALS I e II livello La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna - CCIS, in collaborazione con l Università per Stranieri di Siena, è

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro DITALS. CENTRO DI RICERCA E DI SERVIZIO Certificazione di Competenza in Didattica dell'italiano a Stranieri

Università per Stranieri di Siena. Centro DITALS. CENTRO DI RICERCA E DI SERVIZIO Certificazione di Competenza in Didattica dell'italiano a Stranieri Università per Stranieri di Siena Centro DITALS CENTRO DI RICERCA E DI SERVIZIO Certificazione di Competenza in Didattica dell'italiano a Stranieri Piazza Carlo Rosselli 27/28- I-53100 Siena Tel. +39.0577.240.311/315/314/316/318/

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro DITALS. CENTRO DI RICERCA E DI SERVIZIO Certificazione di Competenza in Didattica dell'italiano a Stranieri

Università per Stranieri di Siena. Centro DITALS. CENTRO DI RICERCA E DI SERVIZIO Certificazione di Competenza in Didattica dell'italiano a Stranieri Università per Stranieri di Siena Centro DITALS CENTRO DI RICERCA E DI SERVIZIO Certificazione di Competenza in Didattica dell'italiano a Stranieri Piazza Carlo Rosselli 27/28 - I- 53100 Siena Tel. +39

Dettagli

DITALS di II livello

DITALS di II livello UNIVERSITÀ PER STRANIERI DI SIENA CERTIFICAZIONE DI COMPETENZA IN DIDATTICA DELL ITALIANO A STRANIERI DITALS di II livello Proposta di adesione all esame nella sessione del (data) che si svolgerà presso

Dettagli

ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento disciplina il Master di I livello in Didattica dell Italiano a Stranieri.

ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento disciplina il Master di I livello in Didattica dell Italiano a Stranieri. REGOLAMENTO DIDATTICO DEL MASTER DI I LIVELLO IN DIDATTICA DELL ITALIANO A STRANIERI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento disciplina il Master di I livello in Didattica dell Italiano

Dettagli

DITALS di II livello

DITALS di II livello CERTIFICAZIONE DI COMPETENZA IN DIDATTICA DELL ITALIANO A STRANIERI DITALS di II livello Proposta di adesione all esame nella sessione del che si svolgerà presso Cultura Italiana Bologna (data) _l_sottoscritt_

Dettagli

Dipartimento di Lettere e Filosofia LAUREE TRIENNALI. Beni culturali Filosofia Studi storici e filologico-letterari

Dipartimento di Lettere e Filosofia LAUREE TRIENNALI. Beni culturali Filosofia Studi storici e filologico-letterari Dipartimento di Lettere e Filosofia LAUREE TRIENNALI Beni culturali Filosofia Studi storici e filologico-letterari Programmazione linguistica: linee guida Centro Linguistico di Ateneo via Verdi, 8 - I

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA MAGISTRALE IN LINGUE E CULTURE DELL'ASIA E DELL'AFRICA CLASSE LM-36 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Art. 1 Requisiti per l'accesso al

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2001/2002 Corso di laurea in MATEMATICA APPLICATA Classe 32 : Scienze Matematiche NUOVA ORGANIZZAZIONE DIDATTICA Le novità contenute

Dettagli

ART. 1 Oggetto del Regolamento

ART. 1 Oggetto del Regolamento REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN DIDATTICA DELL ITALIANO COME LINGUA STRANIERA ART. 1 Oggetto del Regolamento Il presente regolamento disciplina, ai sensi dell articolo 1 comma 3 del Regolamento

Dettagli

CERTIFICAZIONE DI COMPETENZA IN DIDATTICA DELL ITALIANO A STRANIERI DITALS DI I LIVELLO

CERTIFICAZIONE DI COMPETENZA IN DIDATTICA DELL ITALIANO A STRANIERI DITALS DI I LIVELLO CERTIFICAZIONE DI COMPETENZA IN DIDATTICA DELL ITALIANO A STRANIERI DITALS DI I LIVELLO Proposta di adesione all esame nella sessione del (data) che si svolgerà presso CULTURA ITALIANA AREZZO per il profilo/i

Dettagli

18. Bandini A., Barni M., Sprugnoli L., Vedovelli M. (1998), Quaderni CILS. Livello UNO, livello DUE, livello TRE, livello QUATTRO, Giunti Gruppo

18. Bandini A., Barni M., Sprugnoli L., Vedovelli M. (1998), Quaderni CILS. Livello UNO, livello DUE, livello TRE, livello QUATTRO, Giunti Gruppo BIBLIOGRAFIA CILS 1. AA.VV. (1993), CILS - Certificazione di Italiano come Lingua Straniera, Università per 2. AA.VV. (1994), Certificazioni a confronto. Educazione Permanente, VI, 4-5, luglio - ottobre

Dettagli

DITALS: Certificazione in Didattica dell Italiano a Stranieri

DITALS: Certificazione in Didattica dell Italiano a Stranieri DITALS: Certificazione in Didattica dell Italiano a Stranieri 4 35 3 25 2 15 1 5 29 192 121 142 69 64 Candidati esami DITALS 1994-214 5 492 629 336 87 144178293 939 1356 183 1893 21 2475 3838 Dott.ssa

Dettagli

Modulo integrativo per la sezione D dell esame Certificazione DITALS II Livello

Modulo integrativo per la sezione D dell esame Certificazione DITALS II Livello Modulo integrativo per la sezione D dell esame Certificazione DITALS II Livello Il Modulo si rivolge ai Candidati della Certificazione DITALS di II Livello che: siano già in possesso della Certificazione

Dettagli

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in. AMMINISTRAZIONE ECONOMIA E FINANZA (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali)

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in. AMMINISTRAZIONE ECONOMIA E FINANZA (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali) Regolamento Corso di Laurea Magistrale in AMMINISTRAZIONE ECONOMIA E FINANZA (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali) Art. 1 Attivazione La Facoltà di Economia attiva il Corso di Laurea Magistrale in

Dettagli

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in ECONOMIA E GESTIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. (Classe LM-63, Scienze delle pubbliche amministrazioni)

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in ECONOMIA E GESTIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. (Classe LM-63, Scienze delle pubbliche amministrazioni) Regolamento Corso di Laurea Magistrale in ECONOMIA E GESTIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI (Classe LM-63, Scienze delle pubbliche amministrazioni) Art. 1 Istituzione La Facoltà di Economia istituisce

Dettagli

REGOLAMENTO DI CORSO DI LAUREA

REGOLAMENTO DI CORSO DI LAUREA REGOLAMENTO DI CORSO DI LAUREA Corsi di studio: Laurea in Ingegneria elettronica e telecomunicazioni Scuola di Ingegneria e Architettura - Sede di Bologna Classe: L8 Ingegneria dell'informazione Art. 1:

Dettagli

Corso di Laurea in Fisica

Corso di Laurea in Fisica OBIETTIVI FORMATIVI Università degli Studi di Parma Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra M. Melloni Corso di Laurea in Fisica Laurea di I livello nella Classe L-30 Scienze e Tecnologie Fisiche

Dettagli

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in Regolamento Corso di Laurea Magistrale in AMMINISTRAZIONE, ECONOMIA E FINANZA. (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali) Art. 1 Attivazione Il Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell Informazione

Dettagli

CERTIFICAZIONE DI COMPETENZA IN DIDATTICA DELL ITALIANO A STRANIERI DITALS DI II LIVELLO

CERTIFICAZIONE DI COMPETENZA IN DIDATTICA DELL ITALIANO A STRANIERI DITALS DI II LIVELLO CERTIFICAZIONE DI COMPETENZA IN DIDATTICA DELL ITALIANO A STRANIERI DITALS DI II LIVELLO Proposta di adesione all esame nella sessione del (data) che si svolgerà presso CULTURA ITALIANA AREZZO _l_sottoscritt

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO CLASSE A246 - Lingua e civiltà francese Il tirocinio formativo attivo (TFA)

Dettagli

Requisiti curriculari, loro accertamento e verifica dell'adeguatezza della personale preparazione

Requisiti curriculari, loro accertamento e verifica dell'adeguatezza della personale preparazione Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA MAGISTRALE IN GEOGRAFIA E PROCESSI TERRITORIALI CLASSE LM- 80 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso

Dettagli

Master Universitario di I Livello Didattica dell italiano lingua seconda e lingua straniera: intercultura e mediazione

Master Universitario di I Livello Didattica dell italiano lingua seconda e lingua straniera: intercultura e mediazione ALLEGATO AL D.R. N. 841 DEL 29.09.2009 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI G. D ANNUNZIO DI CHIETI- PESCARA FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE DIPARTIMENTO DI STUDI FILOSOFICI, STORICI E SOCIALI Master Universitario

Dettagli

PROGETTAZIONE AVANZATA DELL'INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CULTURA ITALIANE A STRANIERI ITALS 2 LIVELLO II - EDIZIONE X A.A.

PROGETTAZIONE AVANZATA DELL'INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CULTURA ITALIANE A STRANIERI ITALS 2 LIVELLO II - EDIZIONE X A.A. PROGETTAZIONE AVANZATA DELL'INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CULTURA ITALIANE A STRANIERI ITALS 2 LIVELLO II - EDIZIONE X A.A. 2015-2016 Presentazione Il Master ha lo scopo di qualificare sul piano glottodidattico:

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. Art. 1 OGGETTO DEL BANDO

IL RETTORE DECRETA. Art. 1 OGGETTO DEL BANDO Decreto n. 477.15 Selezione comparativa per titoli e colloquio finalizzata all assegnazione di n. 4 Borse di studio per Assistenti di Lingua Italiana nelle scuole del Victoria (Melbourne e Provincia),

Dettagli

Università per Stranieri Siena

Università per Stranieri Siena Università per Stranieri Siena per Stranieri di Siena Piazza Carlo Rosselli, 27/28-53100 Siena Tel. +39 0577.240.249-274 e-mail:fast@unistrasi.it sito:www.unistrasi.it Piazza Carlo Rosselli, 27/28-53100

Dettagli

Scuola di Giurisprudenza

Scuola di Giurisprudenza Scuola di Giurisprudenza PARTE NORMATIVA DEL REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA - sede di Bologna ART. 1 REQUISITI PER L'ACCESSO AL CORSO Per essere ammesso

Dettagli

Dipartimento di Psicologia e scienze cognitive LAUREE TRIENNALI

Dipartimento di Psicologia e scienze cognitive LAUREE TRIENNALI Dipartimento di Psicologia e scienze cognitive LAUREE TRIENNALI Programmazione linguistica: linee guida Centro Linguistico di Ateneo via Verdi, 8 - I piano tel. +39 0461 283460 cla@unitn.it http://www.unitn.it/cla

Dettagli

DITALS di II livello

DITALS di II livello UNIVERSITÀ PER STRANIERI DI SIENA CERTIFICAZIONE DI COMPETENZA IN DIDATTICA DELL ITALIANO A STRANIERI DITALS di II livello Proposta di adesione all esame nella sessione del (data) che si svolgerà presso

Dettagli

CLIL (Content and Language Integrated Learning)

CLIL (Content and Language Integrated Learning) CORSO DI PERFEZIONAMENTO CLIL (Content and Language Integrated Learning) 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 (PERF 123 I edizione) TITOLO DIRETTORE CLIL (Content and Language Integrated Learning)

Dettagli

Facoltà: ECONOMIA - SEDE DI RIMINI Corso: 8847 - ECONOMIA DEL TURISMO (L) Ordinamento: DM270 Titolo: ECONOMIA DEL TURISMO Testo: SCUOLA DI ECONOMIA, MANAGEMENT E STATISTICA Sede Di Rimini Corso di Laurea

Dettagli

TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO

TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO 2. TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO Il Tirocinio Formativo Attivo (TFA) è un corso abilitante all insegnamento istituito dalle università. Esso ha durata annuale e attribuisce, tramite un esame finale sostenuto

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA IN MEDICINA E CHIRURGIA (LM41)

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA IN MEDICINA E CHIRURGIA (LM41) Page 1 of 5 Facoltà: MEDICINA E CHIRURGIA Corso: 8415 - MEDICINA E CHIRURGIA (LM) Ordinamento: DM270 Titolo: MEDICINA E CHIRURGIA Testo: Scuola di Medicina e Chirurgia REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Articolo 1 - Denominazione del Corso e Classe di appartenenza È istituito presso l Università degli Studi della Basilicata il Corso

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA IN CULTURE E TECNICHE DELLA MODA CLASSE L- 3 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso Requisiti di accesso

Dettagli

Scuola di Specializzazione Didattica dell italiano come lingua straniera Programmi dei moduli SECONDO ANNO a.a. 2015 2016

Scuola di Specializzazione Didattica dell italiano come lingua straniera Programmi dei moduli SECONDO ANNO a.a. 2015 2016 Scuola di Specializzazione Didattica dell italiano come lingua straniera Programmi dei moduli SECONDO ANNO a.a. 2015 2016 SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE: L-LIN/01 NUMERO DI CREDITI: 6 AREA: LINGUISTICA

Dettagli

REGOLAMENTO*DIDATTICO*GENERALE**

REGOLAMENTO*DIDATTICO*GENERALE** REGOLAMENTO*DIDATTICO*GENERALE** Articolo1*AmbitodiApplicazione Articolo2*Titoli Articolo3*CorsidiStudio Articolo4* IstituzioneomodificazionedeiCorsidiStudio Articolo5*OrdinamentiDidattici Articolo6*AttivitàdidattichedeiCorsidiStudio

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Filosofiche e della Comunicazione (classe LM-78) a.a. 2010/2011

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Filosofiche e della Comunicazione (classe LM-78) a.a. 2010/2011 Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Filosofiche e della Comunicazione (classe LM-78) a.a. 2010/2011 ART. 1 Finalità 1. Il presente Regolamento disciplina il Corso di Laurea

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E COMMERCIO XXVIII Scienze economiche Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione dei contenuti e le modalità

Dettagli

Master Universitario di I livello- Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale

Master Universitario di I livello- Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale Università degli Studi di Perugia Facoltà di Scienze della Formazione Master Universitario di I livello- Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale IN Didattica e psicopedagogia per i Disturbi

Dettagli

European Financial Advisor Program

European Financial Advisor Program European Financial Advisor Program certificato EDIZIONE 2015 TESEO, da oltre dieci anni, opera quale ente di ricerca e sviluppo di didattica applicata e quale centro di cultura finanziaria indipendente,

Dettagli

Pontificio Istituto di Musica Sacra Roma

Pontificio Istituto di Musica Sacra Roma Pontificio Istituto di Musica Sacra Roma Regolamento dei Dottorati Legenda: PIMS: Pontificio Istituto di Musica Sacra; Regolamento: Regolamento dei Dottorati; Scuola: Scuola Dottorale del Pontificio Istituto

Dettagli

Master universitario di 2 livello in. Anno Accademico 2015/2016

Master universitario di 2 livello in. Anno Accademico 2015/2016 Master universitario di 2 livello in Progettazione avanzata dell'insegnamento della lingua e cultura italiane a stranieri (ITALS 2 livello) Anno Accademico 2015/2016 10 CICLO NOTE E CALENDARIO DIDATTICO

Dettagli

CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO

CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO Approvato dal Consiglio Accademico con delibera n. 4-0 Emanato con decreto del Direttore prot. n. 1425-21/03/2016 SOMMARIO Premessa... 3 Art. 1 - Definizioni...

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN DIDATTICA DELLA LINGUA E DELLA LETTERATURA ITALIANA a.a. 2014-2015 REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1. Oggetto del Regolamento Il presente regolamento disciplina il Master

Dettagli

CONVENZIONE tra UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL MOLISE. Centro Linguistico di Ateneo (Centro di servizi per la didattica e la ricerca)

CONVENZIONE tra UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL MOLISE. Centro Linguistico di Ateneo (Centro di servizi per la didattica e la ricerca) CONVENZIONE tra UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL MOLISE Centro Linguistico di Ateneo (Centro di servizi per la didattica e la ricerca) e SOCIETA DANTE ALIGHIERI Comitato di Campobasso VISTA la legge 9 maggio

Dettagli

POR CALABRIA 2000-2006, MISURA 3.7 AZIONE 3.7.b POR FSE CALABRIA 2007-2013 - ASSE IV CAPITALE UMANO OBIETTIVO OPERATIVO L.1 E L.2

POR CALABRIA 2000-2006, MISURA 3.7 AZIONE 3.7.b POR FSE CALABRIA 2007-2013 - ASSE IV CAPITALE UMANO OBIETTIVO OPERATIVO L.1 E L.2 POR CALABRIA 2000-2006, MISURA 3.7 AZIONE 3.7.b POR FSE CALABRIA 2007-2013 - ASSE IV CAPITALE UMANO OBIETTIVO OPERATIVO L.1 E L.2 PIANO REGIONALE PER LE RISORSE UMANE - PIANO D'AZIONE 2008 Il Centro Linguistico

Dettagli

TFA - una guida per orientarsi le domande più frequenti e la normativa di riferimento

TFA - una guida per orientarsi le domande più frequenti e la normativa di riferimento TFA - una guida per orientarsi le domande più frequenti e la normativa di riferimento Questa breve guida è stata realizzata dalla redazione Edises, casa editrice specializzata in formazione universitaria

Dettagli

Master s Degree in European and International Studies (Laurea Magistrale in European and International Studies)

Master s Degree in European and International Studies (Laurea Magistrale in European and International Studies) Master s Degree in European and International Studies (Laurea Magistrale in European and International Studies) Programmazione linguistica: linee guida Centro Linguistico di Ateneo via Verdi, 8 - I piano

Dettagli

Dipartimento di Economia e Management

Dipartimento di Economia e Management Dipartimento di Economia e Management LAUREE TRIENNALI a.a. 2015/16 VECCHIO REGOLAMENTO (per gli studenti immatricolati fino all a.a. 2013/14 che NON sono passati al nuovo regolamento) Programmazione linguistica:

Dettagli

Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione

Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in LINGUA E CULTURA ITALIANE PER STRANIERI - (Classe: LM-39) Art. 1 - Requisiti per l'accesso

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali Titolo: SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Testo: LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE - CLASSE L- 20 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA Art. 1 Requisiti

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà MARKETING E COMUNICAZIONE 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

BIENNIO SPERIMENTALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI

BIENNIO SPERIMENTALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MINISTERO DELL UNIVERSITÀ, DELL ISTRUZIONE E DELLA RICERCA ALTA FORMAZIONE ARTISTICA MUSICALE Fondazione Istituto Musicale della Valle d Aosta Fondation Institut Musical de la Valle Vallée d Aoste ISTITUTO

Dettagli

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE 8059 - MEDIAZIONE LINGUISTICA INTERCULTURALE (L)

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE 8059 - MEDIAZIONE LINGUISTICA INTERCULTURALE (L) SEDE DI FORLI - Corso: Ordinamento: SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE 8059 - MEDIAZIONE LINGUISTICA INTERCULTURALE (L) DM270 MEDIAZIONE LINGUISTICA INTERCULTURALE Scuola di Lingue

Dettagli

DITALS: Istruzioni per l uso

DITALS: Istruzioni per l uso UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA DITALS: Istruzioni per l uso La Certificazione DITALS di I livello (Certificazione di Competenza in Didattica dell Italiano a Stranieri) attesta una competenza di base

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/2014 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA CELLULARE E MOLECOLARE Classe LM-6 FACOLTA SCIENZE MM.FF.NN.

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/2014 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA CELLULARE E MOLECOLARE Classe LM-6 FACOLTA SCIENZE MM.FF.NN. MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/2014 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA CELLULARE E MOLECOLARE Classe LM- FACOLTA SCIENZE MM.FF.NN. 1.ASPETTI GENERALI Il Corso di Laurea Magistrale in Biologia Cellulare

Dettagli

Corso di Perfezionamento in Didattica delle Lingue Moderne Indirizzo: apprendimento in LS (CLIL) A.A. 2009-2010

Corso di Perfezionamento in Didattica delle Lingue Moderne Indirizzo: apprendimento in LS (CLIL) A.A. 2009-2010 Corso di Perfezionamento in Didattica delle Lingue Moderne Indirizzo: apprendimento in LS (CLIL) A.A. 2009-2010 Dipartimento di Scienze del Linguaggio Università Ca Foscari di Venezia L indirizzo CLIL

Dettagli

Dipartimento di Sociologia e ricerca sociale

Dipartimento di Sociologia e ricerca sociale Dipartimento di Sociologia e ricerca sociale Programmazione linguistica: linee guida Centro Linguistico di Ateneo via Verdi, 8 - I piano tel. +39 0461 283460 cla@unitn.it http://web.unitn.it/cla Pag. 1

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica Articolo 1 - Denominazione del Corso e Classe di appartenenza È istituito presso l Università degli Studi della Basilicata il Corso di Laurea in Chimica,

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali Titolo: DAMS - DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO Testo: LAUREA IN DAMS Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo CLASSE L- 3 REGOLAMENTO

Dettagli

NOTIZIARIO DELLE ATTIVITÀ PROPOSTE DAL CENTRO DITALS PER IL 2009

NOTIZIARIO DELLE ATTIVITÀ PROPOSTE DAL CENTRO DITALS PER IL 2009 NOTIZIARIO DELLE ATTIVITÀ PROPOSTE DAL CENTRO DITALS PER IL 2009 UNIVERSITÀ PER STRANIERI DI SIENA CENTRO DI RICERCA E DI SERVIZIO DITALS Certificazione di Competenza in Didattica dell'italiano a Stranieri

Dettagli

Master s Degree in European and International Studies (Laurea Magistrale in European and International Studies)

Master s Degree in European and International Studies (Laurea Magistrale in European and International Studies) Master s Degree in European and International Studies (Laurea Magistrale in European and International Studies) Programmazione linguistica: linee guida Centro Linguistico di Ateneo via Verdi, 8 - I piano

Dettagli

" MULTIMEDIALITA E LIM: IDEE E SOLUZIONI PER UNA DIDATTICA

 MULTIMEDIALITA E LIM: IDEE E SOLUZIONI PER UNA DIDATTICA UNIVERSITA' EUROPEA DI ROMA Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale (ex art. 6 comma 2 lettera c L. 341/90) in " MULTIMEDIALITA E LIM: IDEE E SOLUZIONI PER UNA DIDATTICA INNOVATIVA " 1500

Dettagli

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli. Corso di Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli. Corso di Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli Corso di Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e Manifesto degli studi Anno Accademico 2014-2015 CLASSE DI LAUREA DI APPARTENENZA: LM/SNT1 SCIENZE INFERMIERISTICHE

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA -

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA MAGISTRALE IN CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE CLASSE LM-65 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Art. 1 Requisiti per l'accesso

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà ECONOMIA E LEGISLAZIONE D IMPRESA 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente

Dettagli

Testi consigliati per la preparazione dell'esame DITALS di II livello ANNO 2007

Testi consigliati per la preparazione dell'esame DITALS di II livello ANNO 2007 Testi consigliati per la preparazione dell'esame DITALS di II livello ANNO 2007 Per la preparazione all esame DITALS di II livello (e in particolare alla sezione C), è stata selezionata anche per l anno

Dettagli

In convenzione con DELLA TOSCANA $ $ 5 ( *2 / $ 0(172

In convenzione con DELLA TOSCANA $ $ 5 ( *2 / $ 0(172 81,9(56,7 '(*/,678',',6,(1$ ',3$57,0(172',',5,772'(// (&2120,$ )$&2/7 ',(&2120,$³5,&+$5'0*22':,1 In convenzione con UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PISA DIPARTIMENTO DI DIRITTO PUBBLICO AGENZIA DELLE ENTRATE

Dettagli

Prot. A/2 2309 Firenze, 18 maggio 2016 IL DIRETTORE

Prot. A/2 2309 Firenze, 18 maggio 2016 IL DIRETTORE DIRETTORE Prot. A/2 2309 Firenze, 18 maggio 2016 IL DIRETTORE VISTO VISTA CONSIDERATO CONSIDERATO VISTA RITENUTA l Art. 3, comma 8 del D.M. 509/99 attraverso il quale le Università possono attivare, disciplinandoli

Dettagli

Facoltà di Interpretariato, traduzione e studi linguistici e studi culturali

Facoltà di Interpretariato, traduzione e studi linguistici e studi culturali Facoltà di Interpretariato, traduzione e studi linguistici e studi culturali Laurea triennale in Interpretariato e comunicazione Regolamento dei Laboratori di lingua professionalizzanti e caratterizzanti

Dettagli

Scuola di Agraria e Medicina veterinaria

Scuola di Agraria e Medicina veterinaria Scuola di Agraria e Medicina veterinaria Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina Veterinaria Parte Normativa Sito web del corso di studio: http://corsi.unibo.it/magistralecu/medicinaveterinaria/pagine/default.aspx

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici S. Bernardino Venezia Anno accademico 2014-2015

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici S. Bernardino Venezia Anno accademico 2014-2015 TEOLOGIA ECUMENICA RIFORMA DELLA CHIESA E CONVERSIONE Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici S. Bernardino Venezia Anno accademico 2014-2015 1 ISTITUZIONE L Istituto di Studi

Dettagli

1) ARTICOLAZIONE E CALENDARIO DEL MASTERCLASS DEAL

1) ARTICOLAZIONE E CALENDARIO DEL MASTERCLASS DEAL Gruppo di Ricerca DEAL, Università Ca Foscari Venezia con il patrocinio e la collaborazione dell Associazione Italiana Dislessia MASTERCLASS DEAL (Dislessia Evolutiva e Apprendimento delle Lingue) Edizione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Lettere moderne - Modern Literatures (Classe LM-14 Filologia moderna) Articolo 1 - Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione. Corso di Laurea in Scienze Psicologiche. Classe di appartenenza: L - 24

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione. Corso di Laurea in Scienze Psicologiche. Classe di appartenenza: L - 24 Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Scienze della Formazione Corso di Laurea in Scienze Psicologiche Classe di appartenenza: L - 24 Psychological Studies REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Presentazione

Dettagli

LINGUE MODERNE E STUDI INTERCULTURALI

LINGUE MODERNE E STUDI INTERCULTURALI 1 Approvato dal Consiglio di Facoltà del 24 Marzo 2004 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN LINGUE MODERNE E STUDI INTERCULTURALI ART. 1 - DENOMINAZIONE 1 - È attivato presso la Facoltà

Dettagli

Corso di Laurea Triennale in

Corso di Laurea Triennale in UNIVERSITA DELLA CALABRIA Facoltà di Economia Corso di Laurea Triennale in Discipline Economiche e Sociali per la cooperazione, lo Sviluppo e la Pace Classe di laurea n.35 Scienze Sociali per la Cooperazione,

Dettagli

Indicazioni per laureati non abilitati (e per gli iscritti alle lauree quinquennali e lauree specialistiche che permettono l accesso all insegnamento)

Indicazioni per laureati non abilitati (e per gli iscritti alle lauree quinquennali e lauree specialistiche che permettono l accesso all insegnamento) Indicazioni per laureati non abilitati (e per gli iscritti alle lauree quinquennali e lauree specialistiche che permettono l accesso all insegnamento) DECRETO 10 settembre 2010, n. 249 Regolamento concernente:

Dettagli

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum DIALOGO INTERRELIGIOSO DIDATTICA E METODOLOGIA DELLE RELIGIONI Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum Venezia

Dettagli

PRIMARIA OGGI: COMPLESSITÀ E PROFESSIONALITÀ DOCENTE. Venerdì 13 e Sabato 14 Settembre 2013 Firenze

PRIMARIA OGGI: COMPLESSITÀ E PROFESSIONALITÀ DOCENTE. Venerdì 13 e Sabato 14 Settembre 2013 Firenze PRIMARIA OGGI: COMPLESSITÀ E PROFESSIONALITÀ DOCENTE Venerdì 13 e Sabato 14 Settembre 2013 Firenze Il tirocinio all Università Milano Bicocca La formazione attraverso la consapevolezza della complessità

Dettagli

Università degli Studi di Siena

Università degli Studi di Siena Università degli Studi di Siena Corsi di Laurea Magistrale per l insegnamento nella scuola secondaria di primo grado istituiti in base al D.M. 249 del 10 settembre 2010 Estratti dagli Ordinamenti Didattici

Dettagli

DOTAZIONE DI PERSONALE IN FORZA AL PRECEDENTE GESTORE (dati forniti dall attuale appaltatore) CCNL Cooperative Sociali livello C3 part time 20 ore

DOTAZIONE DI PERSONALE IN FORZA AL PRECEDENTE GESTORE (dati forniti dall attuale appaltatore) CCNL Cooperative Sociali livello C3 part time 20 ore Comune di Prato Appalto, mediante procedura aperta per l affidamento di attività di facilitazione linguistica, didattica inclusiva e mediazione -culturale da realizzarsi nelle scuole del primo ciclo dell

Dettagli

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum TEOLOGIA ECUMENICA MATRIMONIO E FAMIGLIA Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum Venezia Anno accademico

Dettagli

8841 - FASHION CULTURE AND MANAGEMENT / CULTURA E Corso: MANAGEMENT DELLA MODA (LM) Ordinamento: DM270

8841 - FASHION CULTURE AND MANAGEMENT / CULTURA E Corso: MANAGEMENT DELLA MODA (LM) Ordinamento: DM270 Pagina 1 di 6 Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA 8841 - FASHION CULTURE AND MANAGEMENT / CULTURA E Corso: MANAGEMENT DELLA MODA (LM) Ordinamento: DM270 Titolo: FASHION CULTURE AND MANAGEMENT / CULTURA E MANAGEMENT

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA INFORMATICA. Art. 1 Denominazione e classe di appartenenza

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA INFORMATICA. Art. 1 Denominazione e classe di appartenenza REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA INFORMATICA CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE (CLASSE N. 35/S) Art. 1 Denominazione e classe di appartenenza

Dettagli

Ingegneria Elettronica

Ingegneria Elettronica Informazioni Utili Prof. Paolo Pavan Obiettivi della presentazione 1. Fornire informazioni sull organizzazione del Corso di Studio 2. Indicare la modalità di interazione con i docenti referenti 3. e con

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Scienze per la formazione

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI (Modificato con delibere del CdF e CdS del 22.01.03, del 07.05.2003, del 8.10.2003; del 25.02.2004;

Dettagli

UNISU UNIVERSITÀ TELEMATICA DELLE SCIENZE UMANE ISTITUITA CON D.M. 10/05/06 G.U. n. 140 SUPPL.ORD. n. 151 DEL 19/06/2006

UNISU UNIVERSITÀ TELEMATICA DELLE SCIENZE UMANE ISTITUITA CON D.M. 10/05/06 G.U. n. 140 SUPPL.ORD. n. 151 DEL 19/06/2006 UNISU UNIVERSITÀ TELEMATICA DELLE SCIENZE UMANE ISTITUITA CON D.M. /05/06 G.U. n. 140 SUPPL.ORD. n. 151 DEL 19/06/2006 Corso biennale di perfezionamento in "Uso delle tecnologie informatiche a supporto

Dettagli

Studiare italiano a Palermo Progetto Marco Polo

Studiare italiano a Palermo Progetto Marco Polo Studiare italiano a Palermo Progetto Marco Polo Scuola di Lingua italiana per Stranieri Università degli Studi di Palermo Indice Informazioni generali Corsi, docenti, tutor e metodo Servizi, accoglienza,

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI MANAGEMENT E DIRITTO MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN INNOVAZIONE E MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE (Gestione Strategica, Valutazione

Dettagli

Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di metodologia CLIL rivolti a docenti delle scuole provinciali Piano Trentino Trilingue

Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di metodologia CLIL rivolti a docenti delle scuole provinciali Piano Trentino Trilingue Allegato parte integrante ALLEGATO A) Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di metodologia CLIL rivolti a docenti delle scuole provinciali Piano Trentino Trilingue Il presente documento definisce

Dettagli

PROGRAMMA DIDATTICO DEI CORSI DI FORMAZIONE DEI FORMATORI

PROGRAMMA DIDATTICO DEI CORSI DI FORMAZIONE DEI FORMATORI Progetto Rete e Cittadinanza 2014 2015 PROGRAMMA DIDATTICO DEI CORSI DI FORMAZIONE DEI FORMATORI La formazione dei formatori, a cura dell Università per Stranieri di Siena, ha l obiettivo primario di promuovere

Dettagli

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE UNIVERSITÀ DEL SALENTO FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TRADUZIONE LETTERARIA E TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA Classe 104/S La laurea

Dettagli

L'obbligo formativo aggiuntivo assegnato si intende superato con il superamento dell'esame di Matematica generale.

L'obbligo formativo aggiuntivo assegnato si intende superato con il superamento dell'esame di Matematica generale. SCUOLA DI ECONOMIA, MANAGEMENT E STATISTICA Regolamento di MANAGEMENT E MARKETING - Parte normativa- Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso Requisiti di accesso Per essere ammessi al corso di laurea è

Dettagli