INIZIATIVA A CARATTERE CULTURALE E SPORTIVO IN CONTINUITA' CON LE SCUOLE MEDIE DI PRIMO E SECONDO GRADO. La Vela a Caserta tra. Storia Arte e Sport

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INIZIATIVA A CARATTERE CULTURALE E SPORTIVO IN CONTINUITA' CON LE SCUOLE MEDIE DI PRIMO E SECONDO GRADO. La Vela a Caserta tra. Storia Arte e Sport"

Transcript

1 1 Miur Ufficio Scolastico Provinciale Centri Sportivi Scolastici scuola capofila in rete ISISS M.Buonarroti Caserta Centro Sportivo Italiano Comitato Provinciale di Caserta INIZIATIVA A CARATTERE CULTURALE E SPORTIVO IN CONTINUITA' CON LE SCUOLE MEDIE DI PRIMO E SECONDO GRADO. La Vela a Caserta tra Storia Arte e Sport Piano di attività didattiche e di aggregazione socioculturale per l'integrazione degli alunni meno abili e la prevenzione-azione contro le devianze minorili. Far rivivere una antica tradizione marinara del regno, far conoscere e far rispettare un monumento, diffondere la lealtà e solidarietà sportiva tra i giovani, difendere l'ambiente ed il territorio.

2 2 LE FINALITÀ DEL PROGETTO : Questo progetto ha come finalità di far avvicinare gli alunni alla conoscenza della tecnica e alla pratica dello sport velico attraverso la Vela Radiocomandata e le abilità connesse ai cimenti delle regate. Riconduce i giovani a studiare una particolare dimensione storica e artistica del nostro patrimonio monumentale, li sensibilizza alla difesa del territorio ed alla conservazione dell'ambiente, alla conoscenza dell'arte e della storia locale. I destinatari del Progetto verranno avviati ad una rispettosa conoscenza del complesso monumentale della Reggia del Vanvitelli ed in particolare della Peschiera Grande costruita dall'arch. Collecini, dove venivano utilizzati in età Borbonica modelli di navi in scala ridotta.

3 3 Gli alunni eseguiranno ricerche da fonti storiche, studieranno elementi di Meteorologia, conosceranno così le forze motrici che dalla natura si sprigionano. Impareranno a coordinare queste in una razionale utilizzazione tecnica attraverso lo studio dello sport della Vela. Grazie alle esercitazioni apprenderanno raffinate conoscenze tecniche connesse alla progettazione e costruzione degli scafi. Conosceranno i regolamenti dello sport della Vela attraverso una serie di attività didattiche, lezioni teoriche, gare sportive, incontri e manifestazioni. Gli alunni rivivranno in una cornice storica, i fasti della Reale Armata di Mare e la passione per la nautica del re Ferdinando IV di Borbone. La sensibile e preziosa collaborazione della Soprintendenza negli anni passati, le numerose e le numerose e preziose fonti di consulenza, ci hanno spinto a programmare questo calendario di attività da attuarsi attorno all'unico specchio d'acqua attualmente in Caserta. Studiando lo Sport della Vela Radiocomandata apprenderanno i principi della tecnica dello Sport Velico, apprezzeranno le complessità strutturali della progettazione, costruzione, preparazione degli scafi ed attrezzature, studieranno i regolamenti di stazza e quelli di regata. Si cercherà di coinvolgere il più alto numero di scuole e di studenti, selezionandone poi alla fine dell'anno le capacità, formando team di lavoro in uno spirito competitivo di complessa articolazione, che li farà avvicinare, attraverso una sana e leale competizione sportiva, alla rinomata semplicità e solidarietà marinaresca. Lo Sport della Vela Radiocomandata (Radio Sailing), sport ecologico per eccellenza, è uno dei pochi sport in cui gareggiano ad armi pari senza limiti di età e differenza di sesso gli alunni abili, meno abili e disabili.

4 4 Lo Sport della Vela Radiocomandata con le modifiche per il settore Studentesco, apportate dal Comitato Permanete CVR Caserta nel Corso di aggiornamento per docenti di Ed Fisica, effettuato il marzo 2006 di intesa con il CONI e l'ufficio Scolastico Provinciale prot /Vela RC, è divenuto da Sport Singolo uno Sport di Squadra. Queste squadre sono composte da un equipaggio massimo di10 atleti per ogni imbarcazione di cui un tattico ed un timoniere che si alterneranno durante ogni singola regata. 1) PROMOTORI e PATROCINI : 1. MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA, UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE CASERTA, Ufficio Educazione Fisica e sportiva 2. CENTRI SPORTIVI SCOLASTICI : Capofila scuole in rete ISISS M.Buonarroti Caserta 3. CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE SETTORE VELA, CVR CASERTA 4. Provincia di Caserta, Comune di Caserta 2) COLLABORAZIONI E CONSULENZE : MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI Soprintendenza per i Beni Architettonici e del Paesaggio per il Patrimonio Storico Artistico e Demoetnoantropologico delle Provincie di Caserta e Benevento Ufficio Scolastico Provinciale Caserta; Ufficio coordinamento Ed Fisica. CONTRAMMIRAGLIO (A.N.) Aus MARINA MILITARE ing. Pietro Itri CIRCOLO VELICO CVR CASERTA CIRCOLO VELICO FIV CAPOSELE LEGA NAVALE TORRE DEL GRECO ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE Di CLASSE PHIGIT ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI CLASSE RG65 LESTER GLIBERT Southempton University UK -

5 5 3) LE MOTIVAZIONI Essendo la nostra Provincia caratterizzata da una lunga fascia costiera e da incantevoli luoghi ricchi di tradizioni storiche dove è possibile lo svolgimento dello Sport della Vela, ed in particolare della Vela Radiocomandata, la proposta di questo progetto pluriennale è apparsa valida, non solo sotto il punto di vista prettamente divulgativosportivo di propedeutica applicazione per gli alunni/studenti sullo Sport della Vela ma anche come ricerca e conservazione di una tradizione storica dimenticata. Da molti anni la maggior parte dei nostri sforzi di insegnanti si sono concentrati sul recupero di alunni la cui preparazione di base è scarsa o comunque carente, le cui motivazioni alla frequentazione della scuola sono altrettanto scarse, il cui interesse è rivolto ad aspetti estranei all'apprendimento, il cui impegno è insufficiente. Occupati soprattutto in questo lavoro doveroso e meritorio, vincolati da una struttura organizzativa rigida non abbiamo potuto valorizzare adeguatamente quegli aspetti storici, artistici del territorio capaci di poter infondere negli alunni nuove motivazioni a studiare e cimentarsi in un nuovo sport per il piacere della conoscenza. 4) LE ESPERIENZE Le esperienze acquisite degli ultimi 6 anni sono state : Diffusione della cultura velica e marinara dal 2003 ad oggi. Gratificanti risultati ottenuti attraverso l'esito del progetto Ministeriale PERSEUS approvato con nota MPI il 2 Agosto 1999, prot.n.40951/bl, intervento triennale per la valorizzazione dell'educazione Motoria, Fisica e Sportiva nella scuola dell'autonomia, attuato presso l'itc Terra di Lavoro, con attività Multimediali e ludico sportive, la presenza dell'unico specchio d'acqua in città, il complesso monumentale della Peschiera Grande facente parte del Parco della Reggia. 22 scuole coinvolte nel corso degli anni, di cui tre medie di primo grado e 9 di secondo grado Primo corso di aggiornamento per Docenti di ED Fisica, organizzato dal CVRC e dal CONI con 22 partecipanti nel marzo Regate classe International One Metre da quelle inaugurali del e del ,

6 6 4 presenze con dimostrazioni per il pubblico nelle Giornate Nazionali Sportive Organizzate dal CONI a Caserta Ottimi risultati ottenuti con l'introduzione e l'organizzazione in Caserta nel Campionato Sportivo Studentesco dello Sport Vela Radiocomandata per le scuole di primo e secondo grado. Corso di Aggiornamento per Docenti di Ed Fisica - CONI MIUR del marzo Settembre 2006 affiliazione al CSI Centro Sportivo Italiano Ottobre 2006 partecipazione alla presentazione in Italia della nuovissima classe internazionale Phigit. Il CSI CVR Caserta è ente promotore Italiano della classe velica internazionale PHIGIT, Ottobre 2008 assegnazione amministrazione della classe internazinale PHIGIT al CVR Caserta CVRC associazione sportiva riconosciuta dal Comitato Olimpico Nazionale. 1 ottobre 2009 assegnazione coordinamento nazionale classe velica RG65 Questi risultati ci inducono a stilare questo progetto arricchito in modo più articolato quest'anno col fine di sviluppare fin dalla scuola media di primo grado e mettere in luce a Caserta una nuova specialità sportiva molto tecnica ed aperta a tutti gli alunni gli abili e meno abili : La Vela Radiocomandata. La nostra proposta parte, quindi, da queste considerazioni che abbiamo condiviso negli anni, senza trovare negli spazi cittadini convenienti soluzioni.

7 7 I DESTINATARI Con l'introduzione del nuovo assetto più flessibile e mirato ai bisogni formativi, e l'istituzione da parte del MIUR dei CSS Centri Sportivi Scolastici, circolare agosto 2009 proponiamo di avviare corsi sperimentali gratuiti di tecnica della vela per alunni, corsi di modellismo per la costruzione e la messa a punto dei modelli, ricerca, studio e riproduzione anche di barche a vela da competizione classe PHIGIT ed RG65 in legno, incontri di alunni che mostrino predisposizione allo studio e rilevanti attitudini a certe materie con esperti e rappresentanti della Marina Militare Italiana e del mondo della vela, mostre itineranti ed esposizioni dei lavori effettuati, proiezioni di diapositive e dei filmati prodotti. Partecipazione gratuita a corsi velici organizzati dalla Marina Militare Italiana e corsi di salvataggio e sub dai Comandi militari della Guardia Costiera. Sono state programmate anche attività tecnico-pratiche, inerenti la conoscenza e la pratica di questa specialità sportiva. Il progetto non si prefigge solo di formare gli studenti allo Sport della Vela e della Vela Radiocomandata, ma attraverso la partecipazione e collaborazione tra alunni, genitori, docenti ed ex alunni diffondere in modo partecipativo la conoscenza della storia del nostro territorio. Agli allenamenti potranno assistere anche gli alunni della scuola dell'infanzia accompagnati dai genitori e docenti. 6) I CONTENUTI: Ogni Istituto partecipante provvederà alla realizzazione di un corso di tecnica e storia della vela per principianti, tenuto da docenti di Educazione Fisica o esperti esterni, utilizzando : 1. parte del monte ore se programmate e contrattate con RSU, delle attività integrative dpr. 567/96 o di altra risorsa disponibile. 2. parte delle ore del Gruppo Sportivo, 3. ore progettuali se programmate e contrattate in ambito di Istituto.

8 8 Organizzazione : Preparazione ed allestimento di due o più barche da regata per ogni singola scuola, rispettando i regolamenti della classe PHIGIT o RG65 (appendice 3 del regolamento di vela FIV e le modifiche apportate per il settore giovanile dal nostro Comitato Provinciale CVR Caserta CSI Centro Sportivo Italiano). Iscrizioni per via telematica oppure via FAX tel per il Campionato Provinciale dei Giochi Sportivi Studenteschi entro il 30 marzo di ogni anno. Tutti i docenti collaboreranno attivamente unitamente al CVR alla riuscita delle esercitazioni da tenersi nella Reggia di Caserta Peschiera Grande nei mesi di, Novembre, Dicembre, Gennaio, Febbraio, Marzo, Aprile (allenamenti e regate promozionali) e quelle delle regate finali che si terranno durante le gare dei Giochi Sportivi Studenteschi, o le manifestazioni della Settimana dello Studente. Gli Istituti coinvolti dovranno conoscere e rispettare il regolamento per l'utilizzo della Peschiera Grande il regolamento concordato con la Soprintendenza. IL CVR Caserta tesserato dal CSI Centro Sportivo Italiano con il suo personale specializzato sovrintenderà a tutte le manifestazioni gare ed allenamenti offrendo tutto il supporto tecnico occorrente. Tel prof. Cuomo Salvatore Procida Giuseppe

9 9 I PREMI Il Trofeo denominato Royal Trophy Seconda Edizione Patrocinato dalle associazioni di classi veliche Phigit e RG65, viene assegnato ogni anno alla scuola vincitrice del Campionato Provinciale, con l'obbligo di tutela e custodia per un anno nei locali scolastici. Ogni anno sarà messo nuovamente in palio tra le scuole sfidanti. La scuola media di secondo grado, prima classificata nel Campionato Provinciale dei Giochi Sportivi Studenteschi vincerà la USP CUP 2010 offerta dall'ufficio Scolastico Provinciale. La scuola media di primo grado prima classificata si aggiudicherà il trofeo Onda messo in palio dal CVR Caserta. Royal Trophy Caserta Durante lo svolgimento delle gare per il trofeo, i risultati saranno pubblicati su Annualmente saranno istituite regate storiche titolate ad alcuni vascelli, fregate, brigantini, corvette, della flotta Borbonica che un tempo era l'orgoglio del regno ed era la più potente flotta del mediterraneo, Saranno incentivate regate promozionali di classe PHIGIT ed RG65 anche con modelli in legno costruiti dagli alunni.. Saranno allestite mostre Itineranti sul territorio dei modelli per incentivare questo sport a richiesta degli enti pubblici organizzatori. Si prevederanno: Approfondimenti di argomenti trattati nei corsi curricolari, nelle ore dei Centri Sportivi scolastici pomeridiane e durante quelle destinate agli alunni DPR 567/96, Trattazione di argomenti pur previsti dai programmi ministeriali, ma solitamente esclusi dai piani di lavoro degli insegnanti per limiti di tempo, introduzione di nuove conoscenze attinenti le discipline, ma non previste dai programmi,non si esclude il coordinamento di più discipline e la collaborazione con associazioni od enti preposti.

10 10 Per quello che riguarda la tecnica della costruzione in generale una proposta iniziale prevede l'analisi di progetti e la produzione di schemi e disegni; la lettura e lo studio di testi di storici collegati con i programmi di storia. Il corso può concludersi con la produzione di un filmato su DVD. Per la storia riferita all'epoca Borbonica si propone un lavoro di ricerca da condurre in collaborazione con le istituzioni culturali cittadine, musei e biblioteche specifiche su temi concordati con gli alunni che svilupperanno il progetto. NOTE SULLO SPORT DELLA VELA RADIOCOMANDATA La Vela Radiocomandata è uno sport, una attività, un gioco, un esercizio di perizia, di tecnica, di manualità, di genialità e di intuizioni. E un mondo fatto di regole precise, ferree ed internazionali ma è soprattutto: L occasione di poter far vivere agli alunni/studenti la natura, il vento, il sole, gli amici, virando e strambando dolcemente; Laboratorio di educazione alla conservazione della natura; Stimolo al contatto con la natura, avvicinando gli alunni/studenti alla conoscenza diretta del territorio; E' una attività sportiva sana: Si esplica all'aperto, nel rispetto della natura imparando a conoscerla ed a difenderla. E' una attività molto tecnica : Identica alla vela vera, fa avvicinare i praticanti alla conoscenza dei regolamenti tecnici di stazza e di regata. E' possibile costruire, progettare, modificare i modelli per le regate e tutti gli accessori. E' una attività propedeutica alla vela. In grande o in piccolo i principi fisici sono gli stessi ed è predominante la bravura del timoniere. Le modifiche al regolamento per il settore giovanile, dagli atti del corso di aggiornamento per Docenti di Ed Fisica organizzato dal CONI, CVRC e MIUR sulla Sport della Vela

11 11 Radiocomandata del marzo 2066 : Le scuole potranno partecipare con una o più barche. Le squadre per ogni scuola saranno costituite da un minimo di 3 ed un massimo di 6 alunni per ogni barca con le funzioni ; 3 i timonieri e 3 tattici. Essi parteciperanno ad ogni regata a coppie mantenendo il loro ruolo che per uno sarà quello di timoniere e l'altro tattico, ruoli non scambiabili durante la regata. I primi 3 timonieri di ogni squadra dovranno essere nominativamente necessariamente diversi., fanno della Vela Radiocomandata dei GSS uno sport di squadra, in cui gareggiano ad armi pari sia gli alunni abili che i meno abili e rispondente al tempo stesso alle regole CONI - FIV appendice E che prevedono un solo timoniere per barca. 8) METODOLOGIA DELL'ALLENAMENTO: L'allenamento si svolgerà secondo tre fasi canonicamente scelte tra quelle usuali per l'insegnamento dello sport velico : I. Strategia: analisi del rapporto tra la barca, il campo di regata e le condizioni meteorologiche locali. Ovviamente tutto cambia momento per momento e quindi, durante la regata, la mente è in continuo lavoro sotto il controllo attivo del sistema nervoso (molto ci aiutano i sensi) attraverso i movimenti volontari (molto dispendiosi di energia nervosa). II. Tattica: analisi del rapporto tra la nostra barca e le altre barche (avversari). In questo caso sono le regole del gioco che vengono applicate e la regata si trasforma in una complessa partita a scacchi. La mente è sempre fondamentale. III. Velocità: in questo caso è soprattutto il gesto atletico a contare e la corretta sinergia (e sincronia) tra l Atleta e la propria barca diventano indispensabili per arrivare alla massima prestazione. (questa fisicità è l'unica parte

12 12 mancante nella Vela Radiocomandata rispetto alla Vela) Leggendo attentamente questi 3 punti è chiaro immediatamente come, la preparazione psicologica, per un atleta della Vela e della Vela Radiocomandata sia sicuramente indispensabile. 9) ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA' - Assolutamente volontaria è l'adesione al progetto da parte dei docenti. Il compenso va stabilito a termini di contratto di lavoro, secondo quanto previsto dalla normativa vigente. Ogni docente, o gruppo di docenti, può proporre corsi su argomenti attinenti la/e materia/e d'insegnamento (o la classe di concorso), decidendo in merito a contenuti, durata e metodo di valutazione del corso (test o colloqui finali, elaborati di varia forma); ogni docente specificherà brevemente tali elementi, assieme ai prerequisiti (ovvero a studenti di quale ordine di classi il corso è aperto). La partecipazione degli studenti è volontaria e gratuita previa "iscrizione" ed accertamento della copertura assicurativa CONI CSI o delle singole scuole partecipanti. I corsi sono aperti a tutti gli studenti abili e meno abili. La Frequenza e una positiva valutazione dell'apprendimento costituiscono un credito formativo valutato nel curriculum individuale di ciascuno studente in modi da definire.

13 13 La valutazione, che avverrà nel modo previsto dal/i docente/i, costituirà credito formativo quantificabile proporzionalmente all'esito della prova finale e attribuirà un punteggio massimo proporzionale alla durata del corso. La Vela Radiocomandata sarà inserita tra le specialità sportive scelte dalla scuola per i Campionati Studenteschi. 10) STRUTTURA DEI CORSI I corsi teorici si svolgeranno il pomeriggio nei singoli istituti partecipanti. Corsi per arbitri-timonieri-tattici-animatori sportivi. Le esercitazioni pratiche presso ogni scuola che abbia nelle vicinanze uno specchio d'acqua, o la Peschiera Grande del Parco della Reggia di Caserta Visita guidata presso il circolo velico di Capo Sele (LT) Visita guidata presso il circolo sportivo Nocelle Limatola (BN)

14 14 Programma In Collaborazione con il CVR Caserta Scuola di Promozione Vela affiliata al Centro Sportivo Italiano. CASERTA GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI Il Comitato provinciale di regata 2009 riunitosi il giorno 6 ottobre 2009, ha deliberato di adottare per le gare scolastiche permanentemente le classi veliche PHIGIT ed RG65. Le principali motivazioni che hanno contribuito a questa decisione sono state: Rendere possibile la partecipazione alle scuole già con i modelli in loro possesso attraverso una serie di semplici modifiche a scelta individuale. Le scuole possono montare da kit semplici in legno ma competitivi che verranno proposti sul nostro sito le loro imbarcazioni. Rendere immediato, e più facile il controllo di stazza. La registrazione internazionale degli scafi stazzati da parte delle scuole è gratuita ed informatizzata sul sito dove prelevare anche il regolamento di stazza in lingua italiana Facilitare la costruzione anche da parte di costruttori non professionisti. Le regate saranno disputate applicando il consueto regolamento di regata : Appendice E del regolamento federale FIV, il sistema di regate a flotte, le modifiche alla normativa CVR CSI Italia per il settore studentesco, le istruzioni di regata e le regole di classe. La classe velica internazionale Phigit è stata sviluppata dai tre maggiori esperti del settore : Charles Dètriché, Graham Bantock, e Lester Gilbert (UK University Southempton) nell'ottobre 2006 con il contributo della rivista Marine Modelling International sotto la direzione editoriale di Chris Jackson. Il sito dove trovare ulteriori informazioni è: In Italia il CVR Caserta è ente promotore nazionale con sede c/o ISISS M.Buonarroti Caserta Il CVR Caserta è anche ente organizzatore nazionale per la classe velica RG65

15 15 NORME PER LA PARTECIPAZIONE Le iscrizioni ai GSS vanno inviate all Uff. Ed. Fisica e Sportiva fax , entro il 30 marzo Le adesioni ai Campionati Promozionali Phigit e RG65 (aperti a tutte le scuole anche quelle sprovviste di imbarcazioni), devono essere inviate a

16 16 Vela RC CSS Scolastici Comitato Organizzatore Permanente TEL REGOLAMENTO ATTIVITA' DIDATTICHE DI VELA RADIOCOMANDATA NEL COMPLESSO DELLA PESCHIERA GRANDE E NORME DI SICUREZZA ART.1 L'accesso alla Peschiera Grande per la pratica della Vela Radiocomandata è consentito solo agli studenti accompagnati dai loro Docenti preposti alla loro sorveglianza ed al personale incaricato e titolato della CVRC Caserta. ART.2 Le attività sono permesse solo alle persone che hanno preso visione del regolamento generale del Parco all'indirizzo e di questo regolamento specifico. ART.3 Sarà applicato il rispetto del regolamento Generale del Parco della Soprintendenza atto alla salvaguardia dei Monumenti Storici. ART.4 I modelli devono essere posti in acqua e recuperati esclusivamente dalle apposite balconate, sotto il controllo dei docenti incaricati e del personale CVRC. ART.5 E' fatto divieto di lasciare qualsiasi oggetto sul posto alla fine delle attività. ART.6 Il recupero di eventuali modelli in avaria sarà effettuato in sicurezza, esclusivamente dai docenti ed incaricati mediante altri modelli a vela. ART.7 E' consentito l'utilizzo solo di modelli a vela nel pieno rispetto dell'ambiente. ART.8 L'utilizzo dei modelli e loro frequenze di esercizio sono di bassa potenza ed omologati dal Ministero delle Comunicazioni, rispondenti alle norme CE e coordinati dai docenti o personale incaricato. ART.9 Le Manifestazioni Sportive saranno concordate con la Soprintendenza. ART.10 Gli alunni e i docenti partecipanti alle attività dovranno essere muniti di tutta la documentazione dovuta per le gare sportive scolastiche attestante la copertura assicurativa ed i relativi certificati sanitari. ART.11 E' fatto divieto assoluto ad alunni e spettatore di sporgersi in modo pericoloso verso l'acqua. Durante le esercitazioni si declina ogni responsabilità per la non osservanza di questo e delle norme generali di sicurezza. ART.12 Le scuole aderenti al progetto dovranno prendere visione dei bandi di regata e rispettarli.

17 17 ART.13 Le attività annuali con relativo calendario saranno programmate esclusivamente dal Comitato Provinciale così composto : Un docente per ogni scuola che ha partecipato alla ultima edizione, un Rappresentante dell'ufficio Scolastico Provinciale, un Rappresentante del Circolo Vela Radiocomandata Caserta. ART.14 Le attività annuali della rete dei Centri Sportivi Scolastici provinciali saranno coordinate dalla scuola capofila ISISS M.Buonarroti Caserta che diffonderanno e pubblicheranno i relativi regolamenti e bandi di regata all'indirizzo: f.to prof. Cuomo Salvatore resp. Provinciale Vela CSI

PROGRAMMA DIDATTICO-SPORTIVO

PROGRAMMA DIDATTICO-SPORTIVO CASERTA 7-9-2009 a cura del dipartimento di Ed Fisica A.Manzoni Caserta pag. 1 Al Collegio docenti Al Consiglio di Istituto I.S.I.S.S. "A.MANZONI" A.S.2009_2010 CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO A.MANZONI PROGRAMMA

Dettagli

FRAGLIA DELLA VELA PESCHIERA DEL GARDA ASD. Oggetto: Progetto VelaScuola a.s.2014-2015 (attuazione art. 52 DL n 171 del 18/07/2005)

FRAGLIA DELLA VELA PESCHIERA DEL GARDA ASD. Oggetto: Progetto VelaScuola a.s.2014-2015 (attuazione art. 52 DL n 171 del 18/07/2005) FRAGLIA DELLA VELA PESCHIERA DEL GARDA ASD Oggetto: Progetto VelaScuola a.s.2014-2015 (attuazione art. 52 DL n 171 del 18/07/2005) Federazione Italiana Vela e Ministero della Pubblica Istruzione nel 2008

Dettagli

Circolo della Vela di Roma

Circolo della Vela di Roma Associazione Sportiva Dilettantistica Sede di Anzio PRESENTAZIONE DEL PROGETTO VELASCUOLA PREMESSA Con questo progetto si intende offrire alle scuole, impegnate ad assolvere alle nuove competenze derivanti

Dettagli

Campionati Zonali Laser 2010 Laser Standard, Laser Radial, Laser 4.7

Campionati Zonali Laser 2010 Laser Standard, Laser Radial, Laser 4.7 Campionati Zonali Laser 2010 Laser Standard, Laser Radial, Laser 4.7 1.Comitato Organizzatore Club Nautico della Vela Piazzetta Marinari, 12 80132 Napoli Tel fax 081/7647424 2.Date, Società e Località

Dettagli

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria. e Scuola Secondaria di 1 grado

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria. e Scuola Secondaria di 1 grado Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado 1 PREMESSA La F.I.B., Federazione Italiana Bocce, sviluppando l esperienza positiva

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA

PROTOCOLLO DI INTESA PROTOCOLLO DI INTESA TRA MIUR DIREZIONE GENERALE PER LO STUDENTE, L INTEGRAZIONE, LA PARTECIPAZIONE E LA COMUNICAZIONE E PROTOCOLLO DI INTESA tra MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

Dettagli

PROGETTO SPORT A SCUOLA FIJLKAM

PROGETTO SPORT A SCUOLA FIJLKAM Centro Olimpico Federale Via dei Sandolini, 79 00122 Lido di Ostia/RM Tel. 06/56191513 Fax. 06/56191527 PROGETTO SPORT A SCUOLA FIJLKAM IL RAPPORTO TRA SOCIETA E ISTITUTO SCOLASTICO Guida operativa per

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FINALITA In ottemperanza a quanto previsto dalle legge 169/2008 che introduce l insegnamento di Cittadinanza e Costituzione nelle Istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado,

Dettagli

Al Dirigente Scolastico dell I.C. G. Verdi di Firenze prof. GIACOMO FORTI

Al Dirigente Scolastico dell I.C. G. Verdi di Firenze prof. GIACOMO FORTI Al Dirigente Scolastico dell I.C. G. Verdi di Firenze prof. GIACOMO FORTI progetto ATTIVITA SPORTIVE per il triennio 2013-2016 POF anno scolastico 2014/2015 DENOMINAZIONE PROGETTO: CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO

Dettagli

uef.to@usrpiemonte.it Via Coazze, 18 10138 Torino Tel. 011 4404388 Fax 0114330465

uef.to@usrpiemonte.it Via Coazze, 18 10138 Torino Tel. 011 4404388 Fax 0114330465 UFFICIO EDUCAZIONE FISICA DI TORINO uef.to@usrpiemonte.it Via Coazze, 18 10138 Torino Tel. 011 4404388 Fax 0114330465 Prot. n. 3685/P/C32 Torino, 15 aprile 2011 Circ. n.233 AI DIRIGENTI SCOLASTICI DEGLI

Dettagli

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado triennio 2012/2013 2013/2014 2014/2015 PREMESSA La Fib, Federazione Italiana Bocce,

Dettagli

CONVENZIONE. in tema di. Accordi per l'attuazione dei Licei scientifici con sezione ad indirizzo sportivo

CONVENZIONE. in tema di. Accordi per l'attuazione dei Licei scientifici con sezione ad indirizzo sportivo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Direzione Generale CONVENZIONE in tema di Accordi per l'attuazione dei Licei scientifici con sezione

Dettagli

F.I.G.C. - Settore Giovanile e Scolastico CARTA DEI DIRITTI DEI BAMBINI E DEI DOVERI DEGLI ADULTI

F.I.G.C. - Settore Giovanile e Scolastico CARTA DEI DIRITTI DEI BAMBINI E DEI DOVERI DEGLI ADULTI F.I.G.C. - Settore Giovanile e Scolastico CARTA DEI DIRITTI DEI BAMBINI E DEI DOVERI DEGLI ADULTI In tutti gli atti relativi ai bambini, siano essi compiuti da autorità pubbliche o da istituzioni private,

Dettagli

REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA

REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA Articolo 1 Il presente Regolamento del Gruppo Vela è redatto in conformità ai principi contenuti nel Regolamento per i Gruppi Sportivi della Lega Navale Italiana, approvato

Dettagli

GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI SCUOLE SECONDARIE DI I E II GRADO A.S. 2009/2010. Progetto Tecnico

GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI SCUOLE SECONDARIE DI I E II GRADO A.S. 2009/2010. Progetto Tecnico GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI SCUOLE SECONDARIE DI I E II GRADO A.S. 2009/2010 Progetto Tecnico I Giochi Sportivi Studenteschi (GSS) sono promossi ed organizzati dal Ministero dell Istruzione, dell Università

Dettagli

Didattica: 1. PATENTE NAUTICA: Corso teorico e Carteggio Entro le 12 miglia Corso teorico e Carteggio Senza limiti

Didattica: 1. PATENTE NAUTICA: Corso teorico e Carteggio Entro le 12 miglia Corso teorico e Carteggio Senza limiti La Scuola Nautica La Scuola Nautica Scainetti Sail S.r.l. è dal 1988 una delle scuole nautiche più attive di Roma. Accreditata presso la Provincia di Roma e Capitaneria di Porto di Roma, organizza autonomamente

Dettagli

Introduzione Scuola Vela Mascalzone Latino Lo scopo

Introduzione Scuola Vela Mascalzone Latino Lo scopo Introduzione La Scuola Vela Mascalzone Latino nasce nel 2007 da un idea di Vincenzo Onorato, fondatore di Mascalzone Latino, uno dei team velici italiani più rinomati nel mondo grazie ai suoi sei titoli

Dettagli

Finali Nazionali dei Giochi Sportivi Studenteschi di VELA. Istituzioni scolastiche del I (scuole secondarie di I grado) e II Ciclo di Istruzione

Finali Nazionali dei Giochi Sportivi Studenteschi di VELA. Istituzioni scolastiche del I (scuole secondarie di I grado) e II Ciclo di Istruzione Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli Affari Regionali, il Turismo e lo Sport Ufficio per lo Sport Ufficio Scolastico Regionale

Dettagli

ASSOCIAZIONE SPORTIVA NAUTICA PICENA

ASSOCIAZIONE SPORTIVA NAUTICA PICENA ASSOCIAZIONE SPORTIVA NAUTICA PICENA VELE DI PASQUA 2011 2 MEMORIAL ALESSANDRO DEL ZOZZO CLASSE OPTIMIST PORTO SAN GIORGIO (FM) 22-23-24 APRILE 2011 BANDO DI REGATA AGGIORNATO AL 12/04/2011 ORGANIZZAZIONE

Dettagli

CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO A. MEUCCI

CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO A. MEUCCI CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO A. MEUCCI 2012/1 /13 Finalità sull'attività sportiva scolastica Obiettivi e Metodologie Didattiche Adesioni Attività Sportiva Programmata Insegnanti e Tempo impiegati nelle varie

Dettagli

COPPA FRANCO PIZZARELLO Regata Nazionale Classe Dinghy 12

COPPA FRANCO PIZZARELLO Regata Nazionale Classe Dinghy 12 COPPA FRANCO PIZZARELLO Regata Nazionale Classe Dinghy 12 E stata istituita dal Circolo della Vela di Roma e dal Circolo Velico Tiberino la Coppa Franco Pizzarello riservata alla Classe Dinghy 12. La regata

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO

PROTOCOLLO D INTESA MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO PROTOCOLLO D INTESA MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA E FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO PROTOCOLLO D INTESA tra MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA (di seguito

Dettagli

IDEA PROGETTO I GIOVANI E LA VELA. Federazione Italiana Vela IV Zona - Lazio. Via Vitorchiano, 113 00189 Roma

IDEA PROGETTO I GIOVANI E LA VELA. Federazione Italiana Vela IV Zona - Lazio. Via Vitorchiano, 113 00189 Roma Via Vitorchiano, 113 00189 Roma Tel. +39 06 33220441 Fax +39 06 3337203 iv-zona@federvela.it www.federvela.it C.F. 95003780103 IDEA PROGETTO I GIOVANI E LA VELA INDICE SOGGETTO PROPONENTE...3 FINALITÀ

Dettagli

Campionato di Classe e Master 470 19 20 Luglio 2014 Formia BANDO DI REGATA

Campionato di Classe e Master 470 19 20 Luglio 2014 Formia BANDO DI REGATA Campionato di Classe e Master 470 19 20 Luglio 2014 Formia BANDO DI REGATA 1) ORGANIZZAZIONE Circolo Nautico Caposele, via Porto Caposele, 37 04023 Formia (LT) tel/fax 0771/324567 sito: www.cncaposele.com

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA VELA RICONOSCIMENTO ENTI AGGREGATI NORMATIVA 2015

FEDERAZIONE ITALIANA VELA RICONOSCIMENTO ENTI AGGREGATI NORMATIVA 2015 FEDERAZIONE ITALIANA VELA RICONOSCIMENTO ENTI AGGREGATI NORMATIVA 2015 NORMATIVA PER IL RICONOSCIMENTO DEGLI ENTI AGGREGATI DIVERSI DALLE ASSOCIAZIONI NAZIONALI DI CLASSE Secondo quanto previsto dall'art

Dettagli

PROGETTO IL MARE CHE UNISCE: L ITALIA A VELA A.S. 2011-12. MIUR e FIV IN COLLABORAZIONE CON: LEGA NAVALE ITALIANA

PROGETTO IL MARE CHE UNISCE: L ITALIA A VELA A.S. 2011-12. MIUR e FIV IN COLLABORAZIONE CON: LEGA NAVALE ITALIANA PROGETTO IL MARE CHE UNISCE: L ITALIA A VELA A.S. 2011-12 MIUR e FIV IN COLLABORAZIONE CON: LEGA NAVALE ITALIANA E con MARINA MILITARE-CAPITANERIA DI PORTO UCINA Il mare che unisce: l Italia a vela PREMESSA

Dettagli

Trofeo Challenger Regate dell Amicizia

Trofeo Challenger Regate dell Amicizia Trofeo Challenger Regate dell Amicizia Edizione 2011 04 Giugno 09 Luglio 16 Ottobre Gaeta Civitavecchia Fiumicino in collaborazione con capitaneria di Porto guardia Costiera Bambino Gesù OSPEDALE PEDIATRICO

Dettagli

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado PREMESSA La Fib, Federazione Italiana Bocce, da sempre a sostegno della pratica motoria

Dettagli

BANDO DI REGATA. CIRCOlO DEl REmO E DEllA VElA ITAlIA. CluB NAuTICO DEllA VElA

BANDO DI REGATA. CIRCOlO DEl REmO E DEllA VElA ITAlIA. CluB NAuTICO DEllA VElA CAmpIONATO ITAlIANO ClAssI OlImpIChE CAmpIONATO NAzIONAlE ClAssE Rs:X YOuTh NApOlI, 17-20 settembre 2015 BANDO DI REGATA CIRCOlO DEl REmO E DEllA VElA ITAlIA REAlE YAChT CluB CANOTTIERI savoia CluB NAuTICO

Dettagli

CSTF marzo/2009 REGOLAMENTO DEGLI ALLENATORI E ISTRUTTORI

CSTF marzo/2009 REGOLAMENTO DEGLI ALLENATORI E ISTRUTTORI REGOLAMENTO DEGLI ALLENATORI E ISTRUTTORI PREMESSA La FIBa si avvale di due agenti di formazione per la preparazione dei propri quadri tecnici: il settore tecnico, allenatori ed istruttori, ed il settore

Dettagli

Corso Vela I Livello ( teoria e pratica della vela)

Corso Vela I Livello ( teoria e pratica della vela) AccademiA del Mare admvela.it 392.1494875 valter.cimaglia@gmail.com Circolo Velico Fiumicino Viale Traiano, 180 00054 Fiumicino 06.6506120 fax 06.65024492 scuolavela@cvfiumicino.it Il Circolo Velico Fiumicino

Dettagli

SARDEGNA. Cagliari, 21 novembre 2015

SARDEGNA. Cagliari, 21 novembre 2015 Per Direzione Generale dell Ufficio Scolastico della Sardegna e, p.c.: Dirigenti e Reggenti degli ambiti territoriali della Sardegna Coordinatori di educazione fisica e sportiva Prot. 245 b / IC-15 Oggetto:

Dettagli

INTRODUZIONE emozioni, di cooperazione, di contatto raggiungimento degli obiettivi della Scuola Educatore devono conformarsi gestione del gruppo

INTRODUZIONE emozioni, di cooperazione, di contatto raggiungimento degli obiettivi della Scuola Educatore devono conformarsi gestione del gruppo DISPOSIZIONI GENERALI PER IL SETTORE SCUOLA F.I.R. 2011-2012 1 INTRODUZIONE Il Rugby è uno sport di emozioni, di cooperazione, di contatto ed è convinzione della Federazione Italiana Rugby che ciò lo renda

Dettagli

PROGETTO SALTO OSTACOLI SENIORES

PROGETTO SALTO OSTACOLI SENIORES PROGETTO SALTO OSTACOLI SENIORES Analisi della realtà attuale 1) Carenza di binomi competitivi nella fascia sportiva più alta 2) Difficoltà dell ambiente del salto ostacoli senior a programmare un attività

Dettagli

Relazione Morale del presidente dell associazione sportiva dilettantistica Montecristo Sailing per l anno 2010.

Relazione Morale del presidente dell associazione sportiva dilettantistica Montecristo Sailing per l anno 2010. Relazione Morale del presidente dell associazione sportiva dilettantistica Montecristo Sailing per l anno 2010. L Associazione Montecristo Sailing svolge dal 2008 a tempo pieno la propria attività istituzionale,

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA VELA RICONOSCIMENTO ENTI AGGREGATI NORMATIVA 2016

FEDERAZIONE ITALIANA VELA RICONOSCIMENTO ENTI AGGREGATI NORMATIVA 2016 FEDERAZIONE ITALIANA VELA RICONOSCIMENTO ENTI AGGREGATI NORMATIVA 2016 Sommario: normativa per il riconoscimento di Enti Aggregati diversi dalle Associazioni di Classe primo riconoscimento 3 rinnovo riconoscimento

Dettagli

REGOLAMENTO. Introduzione. Finalità

REGOLAMENTO. Introduzione. Finalità REGOLAMENTO Introduzione I Giochi della Gioventù (GdG) sono promossi dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (MIUR) e sono organizzati dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano (Coni)

Dettagli

Linee di indirizzo generali per le attività della scuola (delibera n. 109 - Consiglio di Istituto del 9 aprile 2015) Il CONSIGLIO DI ISTITUTO ADOTTA

Linee di indirizzo generali per le attività della scuola (delibera n. 109 - Consiglio di Istituto del 9 aprile 2015) Il CONSIGLIO DI ISTITUTO ADOTTA Linee di indirizzo generali per le attività della scuola (delibera n. 109 - Consiglio di Istituto del 9 aprile 2015) VISTO il DPR 8 marzo 1999, n. 275 art. 3, c.3: Il Piano dell'offerta formativa è elaborato

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI PER IL SETTORE SCUOLA F.I.R. 2010-2011

DISPOSIZIONI GENERALI PER IL SETTORE SCUOLA F.I.R. 2010-2011 DISPOSIZIONI GENERALI PER IL SETTORE SCUOLA F.I.R. 2010-2011 1 Federazione Italiana Rugby Rugby e Scuola INTRODUZIONE Il Rugby è uno sport di emozioni, di cooperazione, di contatto ed è convinzione della

Dettagli

IL CALCIO È UN GIOCO PER TUTTI; IL CALCIO DEVE POTER ESSERE PRATICATO DOVUNQUE; IL CALCIO È CREATIVITÀ; IL CALCIO È DINAMICITÀ; IL CALCIO È ONESTÀ;

IL CALCIO È UN GIOCO PER TUTTI; IL CALCIO DEVE POTER ESSERE PRATICATO DOVUNQUE; IL CALCIO È CREATIVITÀ; IL CALCIO È DINAMICITÀ; IL CALCIO È ONESTÀ; IL CALCIO È UN GIOCO PER TUTTI; IL CALCIO DEVE POTER ESSERE PRATICATO DOVUNQUE; IL CALCIO È CREATIVITÀ; IL CALCIO È DINAMICITÀ; IL CALCIO È ONESTÀ; IL CALCIO È SEMPLICITÀ; IL CALCIO DEVE ESSERE SVOLTO

Dettagli

Protocollo d Intesa tra il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR),

Protocollo d Intesa tra il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR), Protocollo d Intesa tra il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR), e Comune di Viterbo Educazione alimentare e stili di vita consapevoli: le scuole del

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE MINIALTURA DEL TIRRENO PISA 29 aprile 1maggio 2016. Bando di regata MiniAltura e Monotipi. Comune di Montecatini Terme

CAMPIONATO NAZIONALE MINIALTURA DEL TIRRENO PISA 29 aprile 1maggio 2016. Bando di regata MiniAltura e Monotipi. Comune di Montecatini Terme con il patrocinio di : Comune di Montecatini Terme Y.C.M. Yacht Club Montecatini Straulino Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa CAMPIONATO NAZIONALE MINIALTURA DEL TIRRENO PISA 29 aprile 1maggio 2016

Dettagli

CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO

CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO ANZIO III Via Machiavelli s.n.c. tel.06/9873212 - Fax 06/9873540 rmic8c700e@istruzione.it

Dettagli

Progetto Scuole in Movimento. Premessa

Progetto Scuole in Movimento. Premessa Progetto Scuole in Movimento Premessa Premesso che il Ministero dell'istruzione, Università e Ricerca, di seguito denominato MIUR, ed il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, nel protocollo d intesa siglato

Dettagli

Finali Nazionali dei Campionati Studenteschi di VELA. Istituzioni Scolastiche Scuole Secondarie di 1 grado

Finali Nazionali dei Campionati Studenteschi di VELA. Istituzioni Scolastiche Scuole Secondarie di 1 grado Finali Nazionali dei Campionati Studenteschi di VELA Istituzioni Scolastiche Scuole Secondarie di 1 grado Anno scolastico 2013/2014 LAGO DELLE NAZIONI 3-5 giugno 2014 Allegato tecnico CN.VOLANO INDICAZIONI

Dettagli

INTRODUZIONE emozioni, di cooperazione, di contatto raggiungimento degli obiettivi della Scuola Educatore devono conformarsi gestione del gruppo

INTRODUZIONE emozioni, di cooperazione, di contatto raggiungimento degli obiettivi della Scuola Educatore devono conformarsi gestione del gruppo DISPOSIZIONI GENERALI PER IL SETTORE SCUOLA F.I.R. 2014-2015 1 INTRODUZIONE Il Rugby è uno sport di emozioni, di cooperazione, di contatto ed è convinzione della Federazione Italiana Rugby che ciò lo renda

Dettagli

PER I GIOVANI E IL VOLLEY

PER I GIOVANI E IL VOLLEY 2010 2011 FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO E KINDER+SPORT: UN MONDO DI IDEE PER I GIOVANI E IL VOLLEY Il presidente Carlo Magri: con Kinder+Sport per un movimento giovanile in continua crescita I NUMERI

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale Coordinamento Ed. Motoria, Fisica e Sportiva

Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale Coordinamento Ed. Motoria, Fisica e Sportiva Bari, 12.11.2007 Prot. 5049/MP/ Attività Sportiva 2007/08 Coordinatore regionale Prof. Marino Pellico E.mail: marino.pellico.ba@istruzione.it Sito web: www.uspbari.net Ai Dirigenti U.S.P. delle Province

Dettagli

Turismo a scuola di Sostenibilità 2

Turismo a scuola di Sostenibilità 2 Prot. 8459 del 3 novembre 2011 Agli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI All'Intendenza Scolastica per la Lingua Italiana di BOLZANO All'Intendenza Scolastica per la Lingua Tedesca di BOLZANO All'Intendenza

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE DI TRIVENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE DI TRIVENTO ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE DI TRIVENTO PROGETTO RELATIVO AI GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI ANNO SCOLASTICO 2007/2008 Nell ambito dell organizzazione dei giochi sportivi studenteschi,

Dettagli

Progetto per la Scuola Primaria Attività motorie e sportive

Progetto per la Scuola Primaria Attività motorie e sportive Progetto per la Scuola Primaria Attività motorie e sportive Premessa La Scuola Primaria di Casamicciola Terme è una realtà educativa che da sempre pone l alunno al centro del processo di apprendimento

Dettagli

INTRODUZIONE emozioni, di cooperazione, di contatto raggiungimento degli obiettivi della Scuola Educatore devono conformarsi gestione del gruppo

INTRODUZIONE emozioni, di cooperazione, di contatto raggiungimento degli obiettivi della Scuola Educatore devono conformarsi gestione del gruppo DISPOSIZIONI GENERALI PER IL SETTORE SCUOLA F.I.R. 2014-2015 1 INTRODUZIONE Il Rugby è uno sport di emozioni, di cooperazione, di contatto ed è convinzione della Federazione Italiana Rugby che ciò lo renda

Dettagli

IL CIRCOLO DELLA VELA MARCIANA MARINA IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE ORGANIZZA RADUNO INTERZONALE DI CLASSE 01-02 MAGGIO 2014 TROFEO COM.

IL CIRCOLO DELLA VELA MARCIANA MARINA IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE ORGANIZZA RADUNO INTERZONALE DI CLASSE 01-02 MAGGIO 2014 TROFEO COM. IL CIRCOLO DELLA VELA MARCIANA MARINA IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE ORGANIZZA RADUNO INTERZONALE DI CLASSE 01-02 MAGGIO 2014 E TROFEO COM.TE MIELE 03 MAGGIO 2014 PROGRAMMA RADUNO 01 MAGGIO ore 11,00

Dettagli

CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE DELLO SPORT

CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE DELLO SPORT Osservatorio sui Diritti dei Minori CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE DELLO SPORT Per i giovani e con i giovani Presentazione Il Codice di autoregolamentazione dello Sport è una dichiarazione di intenti,

Dettagli

Attività di formazione, attività promozionale e attività scolastica. Corsi di formazione e di informazione. Fuoriclasse cup. Comunicato Ufficilale N 1

Attività di formazione, attività promozionale e attività scolastica. Corsi di formazione e di informazione. Fuoriclasse cup. Comunicato Ufficilale N 1 Stagione sportiva 2006/2007 Comunicato Ufficilale N 1 4 Attività di formazione, attività promozionale e attività scolastica Corsi di formazione e di informazione Fuoriclasse cup C. ATTIVITA PROMOZIONALE

Dettagli

Progetto per la costituzione del Centro Sportivo Scolastico SPORT DI CLASSE. a.s. 2014-2015

Progetto per la costituzione del Centro Sportivo Scolastico SPORT DI CLASSE. a.s. 2014-2015 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE PORTO CESAREO Via Piccinni, 10 Tel. e Fax 0833-569105 C.F. 91012680756 mail leic831006@istruzione.it mail certificata leic831006@pec.istruzione.it sito: www.icportocesareo.gov.it

Dettagli

Progetto Scacchi a scuola Anno scolastico 2015 / 2016

Progetto Scacchi a scuola Anno scolastico 2015 / 2016 Progetto Scacchi a scuola Anno scolastico 2015 / 2016 La Federazione Scacchistica Italiana (F.S.I.) è una Disciplina Sportiva Associata al C.O.N.I. (D.S.A.), senza fini di lucro, con personalità giuridica

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY

FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY COMITATO REGIONALE PUGLIESE FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY PROGETTO SCUOLA Premessa La scuola intesa come azienda preordinata alla formazione della persona e parallelamente alla realizzazione dell apprendimento,

Dettagli

Già in passato abbiamo parlato su queste pagine del CSTN. È ora il momento di dare qualche suggerimento operativo che possa

Già in passato abbiamo parlato su queste pagine del CSTN. È ora il momento di dare qualche suggerimento operativo che possa REDAZIONALE CSTN VADEMECUM PER GLI APPASSIONATI E I RICERCATORI (COME ATTINGERE ALL ARCHIVIO) Tutto il voluminoso archivio del CSTN (oltre 10.000 volumi e 12.000 numeri di oltre 224 testate specializzate

Dettagli

BANDO DI REGATA. COPPA AICO COPPA TOURING 2013 Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport III Tappa LAGO DI BRACCIANO 27-29 luglio 2013

BANDO DI REGATA. COPPA AICO COPPA TOURING 2013 Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport III Tappa LAGO DI BRACCIANO 27-29 luglio 2013 IN COLLABORAZIONE CON MAIN PARTNER BANDO DI REGATA COPPA AICO COPPA TOURING 2013 Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport III Tappa LAGO DI BRACCIANO 27-29 luglio 2013 1. COMITATO ORGANIZZATORE : COMITATO

Dettagli

PROGETTO VELA SCUOLA PERMANENTE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

PROGETTO VELA SCUOLA PERMANENTE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO PROGETTO VELA SCUOLA PERMANENTE - Con il DPR 10 ottobre 1996 n. 567 l istituzione scolastica si apre alle richieste di tipo educativo e culturale che provengono dal territorio: enti, associazioni ecc..

Dettagli

Livelli di Formazione

Livelli di Formazione C.O.N.I. FEDERAZIONE SCACCHISTICA ITALIANA Piano di formazione dei Quadri Tecnici Livelli di Formazione degli Istruttori di Scacchi Compiti, profili di attività, competenze, conoscenze e struttura della

Dettagli

PERCORSO PSICOMOTORIO DI FORMAZIONE SPORTIVA PER LE SCUOLE

PERCORSO PSICOMOTORIO DI FORMAZIONE SPORTIVA PER LE SCUOLE Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Coordinamento per l Educazione Fisica PERCORSO PSICOMOTORIO DI FORMAZIONE SPORTIVA PER LE SCUOLE PRIMARIE Dalla conoscenza di sé e degli altri, dalla gestione

Dettagli

Io credo che una risposta sul

Io credo che una risposta sul Io credo che una risposta sul futuro dei giovani di Napoli possa venire dal mare. Vincenzo Onorato Francesco Rastrelli La Scuola Vela Mascalzone Latino è nata da un idea di Vincenzo Onorato, presidente

Dettagli

Federazione Ginnastica d Italia CONI PROGETTO. FITNESS a SCUOLA: ginnastica aerobica e ginnastica di base

Federazione Ginnastica d Italia CONI PROGETTO. FITNESS a SCUOLA: ginnastica aerobica e ginnastica di base Federazione Ginnastica d Italia CONI PROGETTO FITNESS a SCUOLA: ginnastica aerobica e ginnastica di base CORSO NAZIONALE DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO per gli insegnanti della scuola elementare e della

Dettagli

Federazione Italiana Giuoco Handball Disciplina Olimpica EDIZIONE 2013/2014

Federazione Italiana Giuoco Handball Disciplina Olimpica EDIZIONE 2013/2014 Federazione Italiana Giuoco Handball Disciplina Olimpica PROGETTO PER LA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO EDIZIONE 2013/2014 PREMESSE La Federazione Italiana Giuoco Handball continua a rivolgere

Dettagli

Codice delle Regate - ALLEGATO E REGOLAMENTO ATTIVITA AMATORIALE E MASTERS

Codice delle Regate - ALLEGATO E REGOLAMENTO ATTIVITA AMATORIALE E MASTERS Codice delle Regate - ALLEGATO E REGOLAMENTO ATTIVITA AMATORIALE E MASTERS Art. 1 Ogni vogatore o vogatrice può gareggiare come Master all inizio dell anno in cui compie l età di 27 anni purché tesserato

Dettagli

Tutti al mare! Tutti al mare!... in barca a vela (un corso per disabili della Lega Navale Sezione di Firenze)

Tutti al mare! Tutti al mare!... in barca a vela (un corso per disabili della Lega Navale Sezione di Firenze) Tutti al mare! Tutti al mare!... in barca a vela (un corso per disabili della Lega Navale Sezione di Firenze) La Lega Navale Italiana - Sezione di Firenze, in collaborazione con il Comune di Firenze, ha

Dettagli

CAMBIAMENTO NELLA CONTINUITA INTEGRATA

CAMBIAMENTO NELLA CONTINUITA INTEGRATA CAMBIAMENTO NELLA CONTINUITA INTEGRATA E la prima volta, in questa tornata elettorale, che il Presidente Regionale CIP non sarà eletto dalle Società sportive dei disabili, ma dalle Federazioni olimpiche

Dettagli

Ufficio Educazione Fisica e Sportiva di Torino

Ufficio Educazione Fisica e Sportiva di Torino Ufficio Educazione Fisica e Sportiva di Torino Via Coazze, 18-10138 Torino tel. 011 4404311 - fax 011 4330465 e-mail: uef.to@usrpiemonte.it Torino, 14 gennaio 2011 Prot. n.282/p/c32 Circ. n.30 AI DIRIGENTI

Dettagli

Formazione delle classi e assegnazione docenti A.S. 2015/16

Formazione delle classi e assegnazione docenti A.S. 2015/16 Formazione delle classi e assegnazione docenti A.S. 2015/16 1. Obiettivo primario Criteri generali di assegnazione degli insegnanti alle classi L assegnazione dei docenti alle classi è finalizzata alla

Dettagli

avvicinare le nuove generazioni alla lettura dei quotidiani il percorso di preparazione degli articoli di un quotidiano

avvicinare le nuove generazioni alla lettura dei quotidiani il percorso di preparazione degli articoli di un quotidiano Il Campionato di giornalismo promosso da Il Giorno si prefigge l obiettivo di avvicinare le nuove generazioni alla lettura dei quotidiani attraverso una competizione stimolante e coinvolgente. La nostra

Dettagli

Regolamento del Campionato Italiano Master in tipo libero

Regolamento del Campionato Italiano Master in tipo libero Appendice 1 al Regolamento Master Regolamento del Campionato Italiano Master in tipo libero Art. 1 Istituzione del Campionato Italiano Master E istituito il Campionato Italiano Master in Tipo Libero da

Dettagli

per l introduzione delle attività veliche nei programmi scolastici PREMESSA

per l introduzione delle attività veliche nei programmi scolastici PREMESSA per l introduzione delle attività veliche nei programmi scolastici PREMESSA - La FIV ritiene importante per la promozione dello sport velico verso i giovani, incrementare la presenza e l offerta di attività

Dettagli

ISTRUZIONI DI REGATA: Le Istruzioni di Regata saranno a disposizione degli iscritti dall apertura ufficiale della segreteria di regata.

ISTRUZIONI DI REGATA: Le Istruzioni di Regata saranno a disposizione degli iscritti dall apertura ufficiale della segreteria di regata. 3 TROFEO FRANCESCO LENO 11/12 LUGLIO 2009 BANDO DI REGATA Il Trofeo Francesco Leno è nato dalla volontà di un gruppo di amici di raccogliere fondi che saranno devoluti alla ricerca sul cancro in memoria

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Scherma F.I.S.

Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Scherma F.I.S. Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Scherma F.I.S. Protocollo d intesa tra il COMITATO ITALIANO PARALIMPICO e la FEDERAZIONE ITALIANA SCHERMA Il Comitato

Dettagli

TIONE Dl TRENTO REGOLAMENTO

TIONE Dl TRENTO REGOLAMENTO ISTITUTO DI ISTRUZIONE LORENZO GUETTI TIONE Dl TRENTO REGOLAMENTO LEZIONI ITINERANTI VISITE GUIDATE VIAGGI DI ISTRUZIONE SETTIMANE LINGUISTICHE SCAMBI ED ALTRE ATTIVITA DIDATTICHE E FORMATIVE SVOLTE IN

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO GENERALI PER LE ATTIVITÀ DELLA SCUOLA

LINEE DI INDIRIZZO GENERALI PER LE ATTIVITÀ DELLA SCUOLA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO Montebelluna 2 LINEE DI INDIRIZZO GENERALI PER LE ATTIVITÀ DELLA SCUOLA Accertata IL CONSIGLIO DI ISTITUTO il DPR 275/99

Dettagli

NOTA DEL STN-UG SUI CORSI PER ARBITRI PROVINCIALI E BEACH VOLLEY 3 LIVELLO NELL AMBITO SCOLASTICO

NOTA DEL STN-UG SUI CORSI PER ARBITRI PROVINCIALI E BEACH VOLLEY 3 LIVELLO NELL AMBITO SCOLASTICO NOTA DEL STN-UG SUI CORSI PER ARBITRI PROVINCIALI E BEACH VOLLEY 3 LIVELLO NELL AMBITO SCOLASTICO Il CONI ha stipulato da alcuni anni un accordo di collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione

Dettagli

1 Tappa Nazionale RS FEVA Rimini 25-26 aprile 2015 BANDO DI REGATA

1 Tappa Nazionale RS FEVA Rimini 25-26 aprile 2015 BANDO DI REGATA 1 Tappa Nazionale RS FEVA Rimini 25-26 aprile 2015 BANDO DI REGATA 1- COMITATO ORGANIZZATORE Club Nautico Rimini ASD- P.le Boscovich, 12-47921 Rimini Tel.0541.26520 Fax 0541.56878 cnrimini@cnrimini.com

Dettagli

5 Bando di Concorso 2014-15

5 Bando di Concorso 2014-15 Certificazione di Qualità Attività Giovanile 5 Bando di Concorso 2014-15 5 Bando di Concorso - Certificazione Qualità Attività Giovanile 2014-15 1 / 3 5 Bando di Concorso Certificazione di Qualità Attività

Dettagli

Voga Contro il Bullismo

Voga Contro il Bullismo Progetto: Voga Contro il Bullismo Premessa: Da qualche tempo la Federazione Italiana del Canottaggio ha iniziato un percorso alla pratica sportiva con ragazzi aventi problematiche intellettive e relazionali

Dettagli

giovani l opportunità di un sereno e armonioso sviluppo;

giovani l opportunità di un sereno e armonioso sviluppo; Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Protocollo d Intesa tra MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIREZIONE GENERALE PER LO STUDENTE e CSI CENTRO SPORTIVO ITALIANO

Dettagli

80 Campionato Nazionale Trofeo Angelo Randazzo Mondello (Palermo) 22 27 settembre 2015 BANDO DI REGATA

80 Campionato Nazionale Trofeo Angelo Randazzo Mondello (Palermo) 22 27 settembre 2015 BANDO DI REGATA 80 Campionato Nazionale Trofeo Angelo Randazzo Mondello (Palermo) 22 27 settembre 2015 BANDO DI REGATA 1. COMITATO ORGANIZZATORE Circolo della Vela Sicilia asd - Viale Regina Elena n.1-90151 Palermo Tel.

Dettagli

PRESENTAZIONE. Federazione Italiana Canottaggio

PRESENTAZIONE. Federazione Italiana Canottaggio PRESENTAZIONE Federazione Italiana Canottaggio PRESENTAZIONE La Federazione Italiana Canottaggio (FIC) vanta una consolidata tradizione di successi agonistici confermata nel tempo da numerose medaglie

Dettagli

PROGETTO "ACQUA & SCUOLA" F.I.N. COMITATO REGIONALE VENETO Federazione Italiana Nuoto -Comitato Regionale Veneto

PROGETTO ACQUA & SCUOLA F.I.N. COMITATO REGIONALE VENETO Federazione Italiana Nuoto -Comitato Regionale Veneto PROGETTO "ACQUA & SCUOLA" F.I.N. COMITATO REGIONALE VENETO Federazione Italiana Nuoto -Comitato Regionale Veneto Via Marchesan, 4/f -31100 Treviso tel. 0422.338.230 fax 0422.348020 info@,finveneto.org

Dettagli

Coppa Golfo della Spezia Regata Nazionale 29er

Coppa Golfo della Spezia Regata Nazionale 29er CIRCOLO VELICO LA SPEZIA ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA MOLO ITALIA 1 19124 LA SPEZIA TEL. 0187 733906 FAX 0187 256324 SITO INTERNET: www.cvsp.it - E-MAIL: circolovelicosp@gmail.com orario segreteria:

Dettagli

Scacchi a scuola. Progetto per gli Istituti Scolastici di ogni ordine e grado (Anno Scolastico 2007-2008) Chi siamo

Scacchi a scuola. Progetto per gli Istituti Scolastici di ogni ordine e grado (Anno Scolastico 2007-2008) Chi siamo Scacchi a scuola Progetto per gli Istituti Scolastici di ogni ordine e grado (Anno Scolastico 2007-2008) Chi siamo L Accademia Scacchistica Barese è un associazione indipendente, nata nel 1974, che persegue

Dettagli

T.E.R.R.A. TRADIZIONI ECCELLENZE RACCHIUSE E RADICATE NELL ALIMENTAZIONE

T.E.R.R.A. TRADIZIONI ECCELLENZE RACCHIUSE E RADICATE NELL ALIMENTAZIONE COMUNE DI BRUINO Provincia di Torino CAP 10090 Piazza Municipio, n. 3 - Tel. 011 9094411 - Fax 011 9084541 www.comune.bruino.to.it - e-mail ambiente.ecologia@comune.bruino.to.it Settore Urbanistica, Lavori

Dettagli

Oggetto : Richiesta testimonianza e supporto per l evento sportivo-sociale denominato : Trofeo Bastianini 14-15-16 Maggio 2010

Oggetto : Richiesta testimonianza e supporto per l evento sportivo-sociale denominato : Trofeo Bastianini 14-15-16 Maggio 2010 Spett. Redazione Porto Torres 12 Aprile 2010 Oggetto : Richiesta testimonianza e supporto per l evento sportivo-sociale denominato : Trofeo Bastianini 14-15-16 Maggio 2010 Le scrivo su incarico del Presidente

Dettagli

14 CORSO NAZIONALE CONI PER TECNICI DI IV LIVELLO EUROPEO. Anno 2014 BANDO DI AMMISSIONE

14 CORSO NAZIONALE CONI PER TECNICI DI IV LIVELLO EUROPEO. Anno 2014 BANDO DI AMMISSIONE 14 CORSO NAZIONALE CONI PER TECNICI DI IV LIVELLO EUROPEO Anno 2014 BANDO DI AMMISSIONE Il presente Bando espone le caratteristiche fondamentali e le norme di ammissione al 14 Corso Nazionale CONI per

Dettagli

Liceo scientifico e liceo scientifico OSA. Comunicazione n. 77

Liceo scientifico e liceo scientifico OSA. Comunicazione n. 77 Comunicazione n. 77 Ai docenti a tempo indeterminato dell'istituto All albo Al sito web Oggetto: bando individuazione docenti tutor neo immessi in ruolo D.M. n.850 del 27/10/2015 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Dettagli

SCHEDA PROGETTI SCN COMUNE DI FORMIA 2009

SCHEDA PROGETTI SCN COMUNE DI FORMIA 2009 SCHEDA PROGETTI SCN COMUNE DI FORMIA 2009 NOME PROGETTO: COMUNE DI FORMIA IMPARO A VOLARE - 2009 AMBITO D INTERVENTO: assistenza educativa domiciliare sociale, scolastico a favore di minori con disagio

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE/AGGIORNAMENTO PROGETTO VELASCUOLA: Sport Velico ed l Orienteering in una Prospettiva Pedagogica - Gallipoli 03-04-05 ottobre 2014

CORSO DI FORMAZIONE/AGGIORNAMENTO PROGETTO VELASCUOLA: Sport Velico ed l Orienteering in una Prospettiva Pedagogica - Gallipoli 03-04-05 ottobre 2014 CORSO DI FORMAZIONE/AGGIORNAMENTO PROGETTO VELASCUOLA: Sport Velico ed l Orienteering in una Prospettiva Pedagogica - Gallipoli 03-04-05 ottobre 2014 Club Velico Ecoresort Le Sirenè sede del Campionato

Dettagli