-A- A POPPAVIA(AFT,ASTERN) : VERSO LA PARTE POSTERIORE DELLA BARCA.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "-A- A POPPAVIA(AFT,ASTERN) : VERSO LA PARTE POSTERIORE DELLA BARCA."

Transcript

1

2 -A- A POPPAVIA(AFT,ASTERN) : VERSO LA PARTE POSTERIORE DELLA BARCA. A PRORAVIA(FORE,FORWARD) : VERSO LA PARTE ANTERIORE DELLA BARCA. ABBATTUTA(CASTING,BEARING-OFF) : Manovra che cosiste nel cambiamento di mure passando con la Poppa nella direzione del vento. ABBISCIARE(To flake out) : Avvolgere una cima a spire, in maniera che risulti semplice metterla in chiaro ABBORDO(Berth,boarding) : Accosto di due imbarcazioni. Se accidentale, può causare collisione. ABBRIVIO(Spring) : Spostamento dell imbarcazione rispetto al fondo marino. ACCESSORI(Chandlery) : Attrezzature nautiche(negozi di). ACCOSTARE(Approach to) : Modificare la direzione della prora, a dritta o a sinistra. ACOLLO(To back a sail,aback) : Vela bordata sopravento. ADDUGLIARE(Coil a rope) : Avvolgere a spire un cima. AFFORCARSI(To moor with open hawse) : Dare fondo a due ancore, in modo che le loro cime o catene formino fra loro un angolo di circa 45. AGUGLIOTTO(Rudder pintle) : Perno fissato sullo specchio di poppa o sul timone, che si innesta sulla femminella. Serve per incernierare il timone. AL TRAVERSO(Abeam) : A 90 rispetto alla rotta o alla prua(come specificato). ALARE(Firedog) : Issare a riva una vela - tirare a secco una barca. ALBERO(Mast) : Principale sostegno delle vele.realizzato in alluminio o carbonio ha una sezione ovale.può essere passante o poggiato in coperta. ALBERO ELICA(Propeller shaft) : Asse che trasmette il moto dal motore all'elica. ALBERO di MAESTRA(Main mast) : Albero principale ; il più alto. ALBERO di MEZZANA(Mizzen mast) : Albero di mezzana. ALBERO di TRINCHETTO(Foremast) : Albero di trinchetto. ALGA(Seaweed) : Pianta marina. ALLIBARE(To lighten) : Alleggerire la barca dal suo carico, gettandolo in mare. ALL'ORZA!(Luff!,Luff!) : Avvicinare la prua al vento.

3 ALTA MAREA(High Water,HW) : Fase di incremento della profondità marina. ALLUNAMENTO(Roach) : Convessità verso poppa della balumina della randa. ALLUNGAMENTO(Lengthening, elongation) : Rapporto tra la lunghezza dell albero e del boma.normalmente superiore a tre.aumentando l allungamento migliora la capacità di bolinare della barca. ALZARE(To hoist) : Tirare su. AMANTIGLIO(Topping lift) : Manovra corrente che serve a mantenere sollevato il boma, il tangone, il pennone o qualsiasi altra antenna orizzontale. AMMAINARE(To drop,to lower) : Calare una vela - togliere la bandiera. ANCORA(Anchor) : Attrezzo nautico per fermare una barca rispetto al fondo marino. ANCORA GALLEGGIANTE(Sea anchor) : Attrezzo marino utilizzato per ridurre lo scarroccio. ANCORA INCATTIVATA(Snagged anchor) : Ancora bloccata sul fondo marino, che non può essere salpata. ANDANA(Tier) : Ormeggio in banchina, perpendicolarmente a questa e con la poppa a terra. ANDARE AVANTI (To go ahead) : Procedere in avanti. ANDARE INDIETRO(To go astern,to go back) : Procedere all'indietro. ANDATURA(Point of sailing) : Angolo tra l'asse longitudinale della barca e la direzione del vento. ANEMOMETRO(Anemometer) : Strumento per la misurazione dell'intensità del vento(forza). ANNEGARE(To drown) : Stoto di morte per immissione di acqua nei polmoni. ANGOLO di BUGNA\SCOTTA(Sheet angle) : Angolo più a poppa della randa e del fiocco. ANGOLO di DRIZZA PENNA(Head angle) : Angolo superiore della randa e del fiocco. ANGOLO di MURA(Tack angle) : Angolo più a prua della randa e del fiocco. ANGOLO MORTO(Dead angle) : L unico angolo, di circa 90 \100 (ovvero 45 \50 a destra e a sinistra rispetto alla direzione di provenienza del vento),all interno del quale un imbarcazione a vela non può procedere direttamente(settore di bordeggio sopravento). ANTIVEGETATIVA(Antifooling) : Prodotto con cui si vernicia l'opera viva per evitare l'attaccarsi di animali marini.

4 APPARTAMENTO : Differenza di longitudine trasformata in miglia. Si ottiene moltiplicando tale differenza per il coseno della latitudine media. APPENNELLARE(To backanchor,anchors in tandem) : Rinforzare un ancoraggio posizionando due ancore in tandem. ARENAMENTO : Finire sulla terraferma ; può essere volontario(beaching), o involontario(running aground). ARMARE(To equip) : Quell insieme di operazioni che mettono una barca in condizioni di navigare. ARRIDATOIO(Bottlescrew) : Congegno che serve a mettere a segno le manovre fisse. ARTE MARINARESCA(Deck Seamanship) : L'insieme di conoscenze riguardanti l'andar per mare. ASTUCCIO(Case) : Contenitore di forma cilindrica tra lo scafo e l'asse dell'elica. ATTREZZATURA(Rig) : Insieme di attrezzi presenti a bordo che caratterizzano una barca. AVARIA(Damage) : Problema accorso su un impianto della barca, tale da renderlo inutilizzabile. AVVISO di BURRASCA(Gale Warning) : Si prevede un vento forza 8. AVVISO di TEMPESTA(Storm Warning) : Si prevede un vento forza 10. AVVOLGIFIOCCO(Furling headsail) : Meccanismo per raccogliere la vela intorno lo strallo di prua, e rendere le manovre più semplici e veloci. AVVOLGITORE(Drum) : Meccanismo per avvolgere una vela. AZIMUT(Azimuth) : Angolo diedro compreso fra il piano contenente il cardine nord ed il piano contenente l oggetto osservato, misurato da 0 a 360 in senso orario.

5 -B- BAGLIO(Beam) : Asse strutturale trasversale da murata a murata. BAGNASCIUGA(Boot topping) : Superficie compresa fra il minimo ed il massimo galleggiamento. BAGNO(Heads) : Il bagno sulle barche da diporto. BALUMINA(Leech) : Lato poppiero di una vela, detta anche caduta poppiera. BANCO di FANGO(Mud bank) : nil BANCO di SABBIA(Sand bank,sand shoal) : nil BANSIGO(Bosun's chair) :Tavoletta con quattro cime, che serve per issare una persona in testa d albero. BARBER HAULER : Bozzello e relativi controlli, che ha il compito di cambiare la linea di trazione di una scotta. BARBETTA(Bow warp,head warp) : Piccola cima d ormeggio. BARCA COMITATO(Commeettee boat) : Barca utilizzata in campo di regata, normalmente posta sulla linea di partenza. BARCARIZZO(Gangway) : Piccolo piano con apertura sul fianco delle navi, atto ad istallarvi lo scalandrone o la passerella. BARICENTRO(Barycentre) : Punto di applicazione della forza di gravità. BAROMETRO(Barometer) : Strumento preposto alla misurazione istantanea della pressione atmosferica. BARRA(Tiller,stick) : Asta collegata all asse del timone. BARRIERA(Reef) : Zona di mare che si eleva rapidamente(barriera corallina-coral reef). BASE(Foot) : Lato inferiore di una vela. BASSA MAREA(Low water) : Fase di decremento della profondità marina. BASSO FONDALE(Shallow) : nil BATTAGLIOLA(Guard rail) : Insieme di candelieri e draghe. BATTELLO di SERVIZIO(Tender) : Piccola barca utilizzata per i movimenti intorno la barca madre. BATTIGIA(Strand, beach) : Parte della spiaggia dove le onde si fermano. BECCHEGGIO(Pitching,rocking) : Oscillazioni in senso longitudinale.

6 BIG BOY : Vela di prua molto leggera non ingarrocciata, da usare assieme allo spinnaker. BITTA(Samson post,mooring post,cleat) : Ferramenta sulla quale si danno volta le cime di ormeggio. BITTONE(Mooring post) : Bitta grande posizionata sul pontile sulla quale si danno volta le cime di ormeggio. BLOOPER : Vela simile al Big Boy. Serve per andature portanti. BOA(Buoy) : Piccola segnalazione in mare, ancorata al fondo. BOA SOPRAVENTO(Windward buoy) : Segnalazione usata come punto delimitante il campo di regata, sopravento. BOA SOTTOVENTO(Leeward buoy) : Segnalazione usata come punto delimitante il campo di regata sottovento. BOETTA LUMINOSA(Dan buoy) : Segnalazione di emergenza utilizzata per marcare il punto di caduta di un uomo a mare di notte e facilitare il recupero. BOCCAPORTO(Hatch way) : Apertura nella coperta, per accedere ai locali sottostanti. BOLERO(Pullover) : Vela di prua di tessuto molto fine, bassa e molto lunga di base. BOLINA(Close hauled) : Ogni andatura che forma un angolo inferiore ai 90 con la direzione del vento reale. BOLINA LARGA(Fulland by) : Andatura stretta intorno ai 70. BOMA(Boom) : Struttura profilata orizzontale sulla quale è tesata la base randa. BOMPRESSO(Bowsprit) : Asta sporgente di prua, sulla quale viene ancorato lo strallo, o murato un Gennaker. BORDARE(To harden,to sheet in) : Tesare le scotte per orientare nel giusto modo le vele (anche cazzare). BORDEGGIO(To tack) : Continuo cambiamento di direzione, per risalire il vento. BORDO di BOLINA(Beating leg) : Bordo effettuato in risalita al vento. BORDO di LASCO(Reaching leg) : Bordo effettuato in discesa al vento. BOROSA(Reefing pennant) : Cima che viene usata per prendere i terzaruoli. BOTTAZZO(Saddle tank) : Striscia continua che viene fissata sul lato della barca, per proteggerla. BOZZELLO(Block,driving wheel) : Speciale carrucola. BRACCIO(Guy) : Scotta sopravento dello spinnaker passata nella varea del tangone.

7 BRANCARELLA(Cringle) : Asola rotonda metallica per permettere il passaggio di borose e matafioni. Viene montata anche sulla bugna. BRICCOLA(Pylon) : Pali piantati sul fondo marino, usati per l'ormeggio o per delimitare un canale BRIGANTINO A PALO(Brig ship) : Tre alberi, con quello di trinchetta a vele quadre e gli altri a vele auriche. BRIGANTINO GOLETTA(Schooner) : Due alberi, con trinchetta a vele quadre e con l albero di maestra a vele auriche. BUCCELLATO : Cunei di gomma,o legno, che servono a limitare il movimento dell albero all interno della mastra. BUGLIOLO(Bucket) : Secchio con manici in corda, utilizzato per attingere acqua di mare. BUGNA(Sheet angle) : Angolo poppiero di una vela marconi, al quale viene fissata la scotta. BULBO(Ballast bulb,hull bulb) : Zavorra applicata in fondo alla lama della deriva. BUNCHERAGGIO(Refueling) : Rifornimento di carburante. BURRASCA(Gale) : Forza del vento pari a 8 nella scala Beaufort. BUSSOLA(Compass) : Strumento di navigazione che indica la direzione del Nord Bussola.Può essere utilizzata per la rotta(steering compass) o per effettuare dei rilevamenti(bearing compass). BUTTAFUORI(Flying jim boom) : Asta che serve a tenere lontano dalle sartie il braccio, quando il tangone è strallato, oppure tenere aperta la base del Genoa con poco vento.

8 -C- CADUTA PRODIERA\INFERITURA(Luff) : Lato anteriore di una vela normalmente inferito. CAGNARO(Rain awning) : Copertura in tela che serve per coprire tambucci, boccaporti, osteriggi e quant'altro si vuole proteggere in coperta. CALCESE(Hound of a pole mast) : Piastra di metallo che ricopre in testa d albero il pomo. CAMBIARE VELA nella VELA(Peeling) : Ammainare una vela, dopo aver issato l'altra. CAMBIO di MAREA(Turn of tide) : Fase di inversione tra l'alta e la bassa marea e viceversa. CAMBUSA(Galley) : Deposito dei viveri. CAMICIA(Jacket) : Rivestimento in neoprene dell albero all altezza della mastra per impedire infiltrazione di aria e di acqua all interno della cabina nel caso l albero sia passante. CANDELIERE(Stanchion) : Asta metallica che serve per sostenere le draglie. CANNOCCHIALE(Field glass) : Strumento utilizzato per avvistare navi o punti di costa a grandi distanze.l'ingrandimento caratteristico è 7 volte. CAPPA(to back the sail) : Andatura che consente di tenere una velocità molto ridotta, per affrontare meglio i fortunali. Esistono tre tipi di cappa:ardente,filante,secca e rappresentano Una manovra per resistere al brutto tempo Una manovra per rallentare(ardente) o fermare(filante) l imbarcazione Una manovra per il recupero dell uomo a mare CARABOTTINO(Grating) : Graticolo a listelli di legno incastrati fra loro. CARBONERA(Mizzen staysail) : Vela di strallo fra l albero di maestra e la mezzana. CARENA(Hull) : Parte immersa dello scafo. CARICA ALTO(Uphaul) : Paranco che ha il compito di sostenere il tangone. CARICABASSO(Downhaul) : Paranco che ha il compito di tesare l inferitura della randa o il bordo dello spinnaker. CARRELLO di SCOTTA(Sheet traveller) : Carrello con bozzello movibile che permette di avanzare o arretrare il punto di scotta del fiocco\ genoa. CARTA dei LITORALI(Pilot chart) : Carta nautica di dettaglio per le zone costiere,scala i ntorno a 1: CARTE GENERALI(Routing charts) : Carta nautica utilizzate su grandi distanze con scala intorno a 1: \1:

9 CASSERO( quarter deck, poop deck) : Ponte sopraelevato sulla coperta al centro(bridge house) o a poppa. CASTELLO(Forecastle) : Ponte sopraelevato sulla coperta a prua. CATAMARANO(Catamaran,double hull-boat) : Imbarcazione a due scafi. CATTIVA VISIBILITA'(Poor visibility) : Visibilità ridotta inferiore a 1800mt(o specificato). CAVALLINO(Sheer) : Curvatura del bordo in senso longitudinale.può essere dritto(traditional sheer) o rovescio(reverse sheer). CAVO METALLICO(Wire) : nil. CAZZARE(To harden,to sheet in) : Tesare. CENTRO DI CARENA(Hull center) : E il centro del volume della parte immersa dello scafo e varia di posizione con il beccheggio e con il rollio. CERTIFICATO di STAZZA(Rating certificate) : Documento attestante la categoria di stazza della barca. CHIESUOLA(Binnacle) : Custodia della bussola. CHIGLIA(Keel) : Trave longitudinale della carena posta nella parte inferiore. CICALA(Anchor ring) : Anello fissato all estremità superiore del fuso dell ancora. CIMA(Rope) : Cavo non metallico, di medio diametro. CIMA D'ORMEGGIO(Warp) : Cima in tessile utilizzata per ormeggiare. CIMA a DOPPINO(Double warp) : Cima doppia che torna sulla bitta della barca.e' utilizzata per lasciare un ormeggio recuperando autonomamente la cima. CINTURA di SICUREZZA(Harness) : Imbracatura di sicurezza per il cattivo tempo, che permette di rimanere, con una opportuna cima, di rimanere uniti alla barca, anche durante le operazioni in manovra. COLLISIONE(Collision) : Urto fra due navi. COMANDANTE(Skipper) : Persona fisica preposta al comando della barca.egli assume tutte le responsabilità Civili,Penali,Amministrative, nonché derivanti dal Codice della Navigazione Marittima, durante la condotta della barca. CONCAVITA'\GRASSO(Belly) : Diametro massimo del cerchio contenuto tra la corda e l'extradosso del profilo della vela.si esprime in percentuale della corda massima.

10 COPPIGLIA(Split pin) : Piccolo chiodo che ha il compito di bloccare la rotazione involontaria di bulloni\arridatoii\dadi\ecc. CORRENTE(Stream) : Movimento dell'acqua del mare per molteplici motivi.può essere causata dalle maree(tidal Stream), o da diversa temperatura dell'acqua(density stream). COSTOLA(Frametimber) : Componente trasversale dello scafo unite alla chiglia. CUBIA(Chain pipe) : E'il foro nello scafo, dove scorre la catena dell'ancora. CUCCETTA(Berth,bunk) : Zona della barca adibita al riposo dell'equipaggio. CUNNINGHAM : Manovra che consente di tesare verso il basso l inferitura della randa e molto raramente il fiocco, passando atraverso una brancarella appositamente realizzata lungo l inferitura poco spra l angolo di mura.ottiene lo stesso risultato di un aumento di tensione della drizza agendo dal lato opposto(si usa in regata). CURSORE(Traveller) : Componente che scorre nella canaletta dell'inferitura. CUTTER : Imbarcazione a vela con un solo albero che, oltre la randa ha due vele di prua.lo yankee montata sullo strallo di prua, la trinchetta montata sullo strallo di trinchetta.

11 DARE FONDO(Anchoring) : Ancorarsi. -D- DARE IN SECCO(To run aground) : Incagliarsi. DARE VENTO(Trim the sail) : Orientare le vele per far loro prendere vento. DARE VOLTA(To belay) : Legare una cima ad un sostegno fisso. DARSENA(Wet dock,flooding dock) : Specchio d acqua molto riparato in un porto. DENTE Dl CANE(Barnacle) : Incrostazione calcarea che si forma sulla carena delle imbarcazioni. DECLINAZIONE(Variation) : Angolo compreso tra il Nord magnetico e il Nord Vero. DERIVA : 1) Spostamento laterale di una nave a causa di una corrente non in filo di chiglia(drift angle) 2) Chiglia speciale delle piccole imbarcazioni a vela, per diminuire lo scarroccio(keel) 3) Alcuni tipi di imbarcazioni a vela da regata(dinghy) DIAMANTE(Anchor crown) : Capo del fuso dell ancora, dal quale si dipartono le marre. DIGA FORANEA(Seawall) : Struttura portuale al fine di proteggere dai marosi. DIPORTO : Navigazione a scopo di divertimento personale e per sport. DI RISPETTO(Spare) : Detto di tutti i materiali e attrezzature che si tengono a bordo per riserva. DISARMARE(To disarm) : Mettere un imbarcazione a riposo in maniera tale che, all occasione, possa essere riarmata. DISLOCAMENTO(Displacement) : Peso del volume d acqua spostato dalla nave, che corrisponde al peso della nave stessa e varia col variare del carico a bordo. DISORMEGGIARE(To set sail,to get under way) : Togliere gli ormeggi per salpare. DOPPIARE(To pass the point) : Superare, passando al largo, un ostacolo o un punto a terra. DRAGLIA(Lifeline) : Cavo orizzontale passante per i candelieri a prevenire le cadute in mare dell equipaggio. DRITTA(Starboard) : Lato destro della nave, vista stando dietro la poppa. DRITTO Dl POPPA(Stern-post) : Elemento verticale sistemato a poppa, che chiude e completa l ossatura della nave. DRITTO DI PRUA(Bow) : Elemento verticale sistemato a prua. DRIZZA(Halyard) : Cima usata per alzare una vela o altro oggetto.

12 -E- ECOSCANDAGLIO(Echosounder) : Strumento utilizzato per misurare la profondità del mare.il funzionamento si basa sulla conoscenza della velocità delle onde radio( km\sec), ed il tempo di andata e ritorno dal fondo. EFFEMERIDI(Ephemeris,almanac) : Pubblicazioni che definiscono la posizione degli astri nella volta celeste giorno per giorno; indispensabili per condurre la navigazione astronomica. ELICA(Propeller) : Il propulsore messo in moto dall apparato motore, che provoca il moto della nave. EQUIPAGGIAMENTO(Equipment) : Insieme delle dotazioni e scorte. EQUIPAGGIO(Crew) : Insieme delle persone necessarie per la conduzione della barca. ESSERE in ROTTA(To be under way) : Seguire correttamente la rotta tracciata o la rotta assegnata. ESSERE SOTTOINVELATI(To be undercanvassed) : Avere poca tela a riva per il vento presente. ESSERE SOPRAINVELATI(TO be over canvassed) : Avere troppa tela a riva per il vento presente. EST(East) : Direzione cardinale. ESTINTORE(Fire extinguisher) : Dispositivo adatto allo spegnimento dell'incendio.esistono diversi tipi per diversi tipi di incendio. ETICHETTA NAVALE(Yachting routine,naval routine) :Insieme delle norme, tradizioni e consuetudini di buone maniere da seguire ed osservare quando due navi si incontrano.

13 -F- FACCIA : Lato di una vela rivolto a prora. FALCHETTA(Toe rail) : Rialzo in legno o alluminio lungo tutto il perimetro della coperta. FALLA(Leak) : Rottura della carena sotto la linea di galleggiamento. FANALE : 1) Sorgente luminosa di portata inferiore a quella dei fari(<15nm), usata all imboccatura dei porti per definirne l ingresso di notte, o per altri scopi (Side Light) 2) Una delle luci regolamentari di bordo per la navigazione notturna(navigation lights,masthead light,towing light,stern light,mooring light). FARE ACQUA(To sink,to have a leak) : Imbarcare acqua da una falla nella carena. FARE ROTTA(To steer a...course,to make for the...) : Assumere la rotta stabilita. FARFALLA(Butterfly) : Andatura che consente di tenere il fiocco con mura contrarie alla randa. FARO (Lighthouse) : Segnalazione luminosa sia diurna che notturna con una portata luminosa oltre le 15nm.Serve effettuare rilevamenti, o avvicinare la costa(atterraggio).ogni faro ha una sua caratteristica(periodo,tipo di luce,colore,frequenza). FASCIAME(Skin) : Copertura che rende impermeabile lo scafo.può essere anche di coperta(deck Battens). FEMMINELLE(Gudgeon) :Alloggi degli agugliotti. FERRAMENTA(Iron,hardware) : Accessori metallici di bordo. FERZO(Panel) : Parte di tela (Striscia) di una vela. FETCH : Percorso che può fare un onda sottovento, prima di trovare un ostacolo. FILARE(To slack,to slip a warp) : Lasciare scorrere fuoribordo un cavo o una catena. FILEGGIARE(To flap,to shiver) : Vela che sbatte come una bandiera. FILEGGIARE una VELA(Mask a sail) : Mettere una vela al vento. FIOCCO(Jib) : Vela di strallo, sistemata a prua dell imbarcazione. FIX : Punto nave. FLOATERL : Spinnaker molto leggero e piatto da usarsi in bonaccia. FLUSH DECK : Ponte senza tuga.

14 FORMAGGETTA(Must head track) : Pomo posto in cima a un albero o all asta della bandiera. FOSCHIA(Mist) : Presenza di vapor acqueo condensato nell'aria, che riduce la visibilità(non inferiore a 1nm). FRENELLO(Wheel rope,stearing cable) : Cavi di acciaio che collegano la ruota all'agghiaccio del timone. FRONTE(Front) : Fenomeno meteorologico.può essere freddo(cold front), caldo(warm front), o occluso(occluded front). FUMOGENO(Smoke signal) : Segnalazione diurna di emergenza. FUOCO a MANO(Hand flare) : Segnalazione di emergenza diurna o notturna,usata con ragionevole certezza di essere avvistati. FUSO ORARIO(Time zone) : Zona compresa tra due meridiani distanti 15 di Long. all'interno del quale esiste la stressa ora, chiamata Ora locale.

15 -G- GAFFA(Boat hook) : Asta di legno con un gancio ad una estremità. GALLOCCIA(Cleat) : Accessorio sul quale viene avvolta una cima. GARA a DUE(Match race) : Regata tra due barche uguali. GARROCCIO(Slide) : Moschettone fissato al fiocco per inferirlo sullo strallo. GASSA(Bowline knot) : Occhio fatto con una cima o con un cavo. GAVITELLO(Mooring buoy) : Piccolo galleggiante collegato, tramite una catena. con un corpo morto sul fondo. GENOA : Fiocco molto grande con la bugna che arriva molto a poppavia dell albero. GERLO(Gasket) : Cima sottile che si abbiscia alle vele per tenerle serrate. GHIOTTA(Bilge tank) : Vasca di raccolta delle acque in sentina ove normalmente agisce la pompa di evacuazione. GHOSTER : Genoa molto leggero con la balumina allunata. GIARDINETTO(Quarter) : Parte rotondeggiante della nave verso poppa. GIORNALE di BORDO(Log book) : Documento compilato dal Comandante nel quale devono essere annotate tutte le situazioni non normali(emergenza,urgenza,di sicurezza,ecc.),la situazione Meteomarina,luogo e orario di partenza e arrivo. GIUBBOTTO SALVAGENTE(Life jacket) : Giubbotto che permette il galleggiamento in caso di caduta accidentale in mare.e'un equipaggiamento di sicurezza previsto(vedi Tab). GOLETTA(Schooner) : Nave a vela a due alberi e bompresso. Gli alberi sono leggermente inclinati verso poppa e portano vele auriche. GOLFARE(Eyebolt) : Perno con testa ad anello sul quale si fissano pastecche, bozzelli ecc. GOMMONCINO\TENDER(Rubberdinghy) : Battello di servizio di una barca. GPS : Global positioning system, ovvero un sistema che si basa su alcuni satelliti per definire la posizione sulla superficie terrestre in Lat. e Long. GRAN LASCO(Broad reach) : Andatura a vela intorno a 150 di angolo rispetto al vento reale.

16 GRANDINE(Grail) : Fenomeno meteorologico, consistente in una precipitazione di acqua ghiacciata di forma sferica(o quasi) di dimensioni variabili. GRASSO(Belly) : Diametro massimo del cerchio contenuto tra la corda e l'extradosso del profilo della vela.si esprime in percentuale della corda massima. GRATILE\RALINGA(bolt rope) : Bordo di una vela che deve essere inferita su un albero o su un boma. GRILLO(Shackle) : Ferro ad U munito di un perno a vite(maniglione se grande e schiavetto se piccolo). GRIPPIA(Tripping line) : Cima che collega l'ancora(diamante) ad una boa denominata grippiale.si utilizza per spedare l'ancora. GRISELLE(Rat lines) : Cavetti fissati orizzontalmente fra le sartie, per permettere di salire a riva. GROPPO(Squall) : Colpo di vento sostenuto.

17 IMBARDARE(To yaw): Forte rollio dovuto alle andature poppiere, quando c è del moto ondoso. IMBROGLIARE(To furl, to clew, to brail up) : Stringere una vela per poterla serrare. IMPALMARE(To whip) : Rifinire una parte terminale di una cima per evitare l'apertura delle spire(sfilacciamenti). IMPIOMBARE(To splice) : Unire definitivamente due cavi.richiede una tecnica particolare. INCLINAZIONE(Rake) : E'l'inclinazione longitudinale dell'albero, normalmente verso poppavia. INFERITURA\CADUTA PRODIERA(Luff,span) : Lato del genoa parallelo allo strallo di prua ; della randa parallelo all albero. INGAVONARSI(To heel) : L abbattersi di un imbarcazione su un fianco, fino ad avere l acqua sul trincarino. IN POPPA PIENA(On a dead run) : Andatura portante con il vento proveniente esattamente da ore 6 della barca. INSENATURA(Creek) : nil. INVERTITORE(Reverse gear) : Componente meccanico che trasferisce la coppia motrice dall'albero motore all'asse dell'elica, effettuando una riduzione di giri(rapporto), e permette di invertire il senso di rotazione dell'elica per consentire la marcia indietro. ISSARE(To hoist) : Armare una vela. -I- -K- KETCH : Imbarcazione a vela a due alberi, con l albero di mezzana a proravia dell asse del timone.l albero di prua( maestro) è più alto di quello a poppa(mezzana).ha il vantaggio di avere un centro velico più basso di uno sloop di pari superficie.

18 -L- LANDA(U bolt) : Staffa metallica solidamente fissata allo scafo sulla quale si fissano le sartie, mediante un arridatoio. LASCARE (To ease out,to free off) : Mollare la scotta della vela. LASCO(On a reach) : Andatura di una barca a vela con un angolo intorno ai 120 rispetto al vento reale. LIFELINE Cavo di acciaio che scorre sulla coperta da prua a poppa che si fissa con dei grilli agli ombrinali della falchetta ed a cui si aggancia con il moschettone delle cinture di sicurezza per evitare di cadere in mare.in inglese si intendono anche le draglie. LINEA di GALLEGGIAMENTO(Waterline) : Linea che separa l opera morta dall opera viva. LIVELLO MEDIOdi MAREA(Mean level,ml) : Livello medio tra l'alta e la bassa marea sigiziali. LOSCA(Rudder-trank) : Foro praticato nella volta di poppa, per consentire il passaggio dell asse del timone. LUNGHEZZA al GALLEGGIAMENTO(Lenght waterline,lwl) : nil. LUNGHEZZA FUORI TUTTO(LOA) : Distanza massima tra le due estremità longitudinali della barca.

19 -M- MADIERE(Ribe,floor) : Parte centrale delle ordinate che si uniscono alla chiglia. MAL di MARE (Seasickness) : Malore dovuto all'instabilità longitudinale e trasversale di una barca. MANIGLIA del WINCH(Winch handle) : nil. MANOVRE CORRENTI(Running rigging) : Sono tutte le drizze e scotte che servono per issare e regolare le vele. MANOVRE FISSE(Standing rigging) : Sono l insieme di cavi metallici che sostengono l albero(sartie e stralli). MAREA(Tide) : Fenomeno marino generato dall'attrazione gravitazionale combinata tra l'allineamento Terra,Luna e Sole, che genera una variazione di profondità del mare e correnti(tide stream). MARE BAROMETRICA(Barometric tide) : Marea dovuta alla variazione di pressione atmosferica. MAREA di QUADRATURA(Neap tide) : Marea generata durante le quadrature(meno intense). MAREA SIGIZIALE(Spring tide) : Maree generate durante le sigizie(più intense). MASCONE(Loof, bow) : Parte tondeggiante della prua a dritta o sinistra. MASTRA(Partner) : Foro praticato in coperta per consentire il passaggio dell albero. MATAFIONE(Reefing point) : Cimetta che serve a imbrigliare le vele dopo la riduzione di superficie. MAX-PRO : Elica con pale orientabili(si chiudono con il motore spento) per diminuire la resistenza all avanzamento. MEDA(Beacon) : Segnalazione cardinale. MEOLO(Leach line) : Cimetta inserita sulla balumina, utilizzata per evitare lo sfarfallamento delle vele con venti forti. MERLINO : Cima sottile per impiombature e cuciture. METACENTRO(Metacenter): Punto di intersezione fra la verticale passante per il centro di carena e la verticale passante per il baricentro. METTERE a SEGNO le VELE(To trim the sail,to adjust the sail) : Regolare le vele per ottenere la massima efficienza aerodinamica.

20 METTERE la VELA a COLLO(To back the sail) : Lasciare la vela cazzata per le altre mura. MEZZO COLLO(Half hitch) : Tipo di nodo. MEZZO MARINAIO(Boathook) : Asta con un gancio. MIRAGLIO(Signal) : Parte superiore di un segnalamento marittimo, con un significato specifico. MOLLARE L'ORMEGGIO(To cast off) : nil. MOLO(Poonton,pier,quay) : Costruzione nel porto adatta all'ormeggio. MOSCHETTONE(Snap shackle) : Gancio con apertura\chiusura a scatto. MICCIA(Mast tenon) : Estremità inferiore di un albero. MURA(Tack) : Angolo inferiore di una vela che viene fissato al boma o sul ponte.

21 -N- NAVIGARE a VELA(Sailing) : nil. NAVIGAZIONE con CATTIVO TEMPO(Heavy weather sailing) : nil. NAVIGAZIONE COSTIERA(Coastal navigation) : Navigazione condotta vicino alla costa.in Italia si intende fino a 12nm. NAVIGAZIONE D'ALTURA(Off-shore navigation) : Navigazione condotta in alto mare.in Italia si intende oltre le 12nm. NEBBIA(Fog) : Condensazione del vapore acqueo nell'aria che riduce la visibilità al di sotto di 1nm. NODI(Knots) : Esistono vari tipi di nodi: di arresto, di unione, di ormeggio, e di trazione. NODO di ANCOROTTO(Fisherman's band) : Nodo utilizzato per l'ancora(ma anche dai pescatori). NODO PARLATO(Clove Hitch) : Nodo usato tipicamente per fissare i parabordi alle draglie. NODO PIANO(Reef knot) : Nodo di unione per cime di uguale sezione. NODO SAVOIA(Figure of eight) : Nodo di arresto. NORD(North) : Direzione cardinale. Il nord che può essere geografico(true north),magnetico(magnetic north),o bussola(compass north).

22 -O- OBLO (Port) : Finestratura apribile per permettere il passaggio della luce e dell aria. OCHETTE(White horses) : Cresta delle onde bianche.identificano un vento che va da 12kts(accennato) o oltre. OMBRINALE(Drain hole) :Apertura o foro che ha il compito di far defluire l acqua. ONDA(Wave) : Movimento sinuosidale del mare sotto l'effetto del vento. OPERA MORTA(Topsides,upper work) : Parte dello scafo al di sopra del galleggiamento. OPERA VIVA(Botton) : Parte dello scafo al di sotto del galleggiamento. ORDINATE\COSTOLA(Frametimber) : Parti strutturali della barca, trasversali alla chiglia. ORDINE di CROCETTE(Crosstree set,speader set) : Coppia di crocette poste lateralmente sull albero alla medesima altezza.gli ordini di crocette risultano sempre inferiori di uno rispetto all ordine di sartie. ORDINE di SARTIE(Shroud set) : Coppia di sartie contrapposte. ORMEGGIARE in ANDANA(To raft alongside,to come alongside) : Barche affiancate. Ormeggio in banchina, perpendicolarmente a questa e con la poppa a terra. ORZARE(To luff up) : Avvicinare la prua al vento. OSSATURA(Frame) : Struttura interna di una barca. OSTERIGGIO(Hatch way) : Boccaporto che serve a dare luce sottocoperta. OVEST(West) : Direzione cardinale.

Associazione I S O L E Raccolta domande per i test 1

Associazione I S O L E Raccolta domande per i test 1 Raccolta domande per i test 1 Raccolta domande per i test Meteo 1 Con quale strumento si misura la pressione? a) Manometro b) Psicrometro c) Barometro 2 Qual è l elemento meteorologico più utile nella

Dettagli

4 volte F. L albero e l attrezzatura

4 volte F. L albero e l attrezzatura L albero e l attrezzatura In passato gli alberi delle imbarcazioni e delle navi erano realizzati in legno e tenuti in posizione da sartie costituite da cime vegetali. E evidente che le sartie e l alberatura

Dettagli

Associazione I S O L E

Associazione I S O L E Quaderni integrativi 1 Cambi di vele Scuola di vela Argomento: Corso di vela d altura FITeL Materia: Cambi di vele e presa di terzaroli Quaderni integrativi Istruttori: Roberto Carini e Claudio Presutti

Dettagli

TEORIA DELLA VELA. Di Renato Chiesa (http://www.renatoc.it/vela/teoria/teoriavela.html)

TEORIA DELLA VELA. Di Renato Chiesa (http://www.renatoc.it/vela/teoria/teoriavela.html) Via Rapallo, 5-10134 Torino Cod.Fiscale 09889190014 Email: info@fuoridivela.it Web: http://www.fuoridivela.it/ Di Renato Chiesa (http://www.renatoc.it/vela/teoria/teoriavela.html) In questa pagina troverete

Dettagli

LA REGOLAZIONE DELLE VELE CON I SEGNAVENTO

LA REGOLAZIONE DELLE VELE CON I SEGNAVENTO LA REGOLAZIONE DELLE VELE CON I SEGNAVENTO di : Vele "TECHNOSAIL" by VELERIA DUCKSAILS S.r.l. 20052 Monza (MI) - Viale Campania, 66/A - Tel e Fax +39 039 5963235 e-mail: veleria.ducksails@fastwebnet.it

Dettagli

Meteorologia e Navigazione

Meteorologia e Navigazione Meteorologia e Navigazione Introduzione Chi esce in mare deve conoscere la meteorologia: - per la SICUREZZA, - per la pianificazione della crociera o della regata, - per prepararsi ad affrontare il tempo

Dettagli

CAPITOLO III TIPI DI VELA

CAPITOLO III TIPI DI VELA CAPITOLO III TIPI DI VELA La vela è la superficie formata da ferzi o pannelli di tessuto, utilizzata per trasformare la pressione del vento in forza propulsiva a muovere l imbarcazione. L insieme delle

Dettagli

* * * * * REGOLIAMO LE VELE?!?! * * * * * P.N. GALLIANO IPPOLITI (Master Yacht)

* * * * * REGOLIAMO LE VELE?!?! * * * * * P.N. GALLIANO IPPOLITI (Master Yacht) * * * * * REGOLIAMO LE VELE?!?! * * * * * P.N. GALLIANO IPPOLITI (Master Yacht) 1 PREFAZIONE Per l automobilista è importante conoscere il motore, ma lo è molto di più saper guidare bene, così per il velista

Dettagli

h) Elementi di aerodinamica delle vele

h) Elementi di aerodinamica delle vele h) Elementi di aerodinamica delle vele L effetto del vento su un piano Poniamo un piano all azione del vento come indicato nella figura 1. Esso si sposterà sottovento muovendosi parallelamente a se stesso.

Dettagli

COSTRUZIONE DI UNO SCAFO IN LEGNO

COSTRUZIONE DI UNO SCAFO IN LEGNO COSTRUZIONE DI UNO SCAFO IN LEGNO L OSSATURA Se esaminiamo da un punto di vista costruttivo lo scafo in legno di tipo tradizionale, vedremo che il suo scheletro è composto, anzitutto, da un lungo e robusto

Dettagli

I Motori Marini 1/2. Motore a Scoppio (2 o 4 tempi) Motori Diesel (2 o 4 tempi)

I Motori Marini 1/2. Motore a Scoppio (2 o 4 tempi) Motori Diesel (2 o 4 tempi) I Motori Marini 1/2 Classificazione Descrizione I motori marini non sono molto diversi da quelli delle auto, con lo stesso principio di cilindri entro cui scorre uno stantuffo, che tramite una biella collegata

Dettagli

D E R I V A F E D E R A L E F I V 5 5 5

D E R I V A F E D E R A L E F I V 5 5 5 D E R I V A F E D E R A L E F I V 5 5 5 REGOLAMENTO DI CLASSE FEDERAZIONE ITALIANA VELA GENOVA 1. GENERALITA 1.1. La deriva federale FIV555 è un imbarcazione con scafo in vetroresina, la cui costruzione

Dettagli

Federazione Italiana Vela

Federazione Italiana Vela Federazione Italiana Vela a cura di Marcello Turchi Corte Lambruschini, Piazza Borgo Pila, 40 - Torre A - 16129 Genova L idea della Deriva Federale 555FIV nacque nel 2002 quando il Presidente Sergio Gaibisso

Dettagli

BOZZA PICCOLO LEZIONARIO DI VELA - 1 -

BOZZA PICCOLO LEZIONARIO DI VELA - 1 - BOZZA PICCOLO LEZIONARIO DI VELA - 1 - Introduzione Queste brevi note di iniziazione alla vela dirette a chi ha voglia di avviarsi alla pratica di questa attività ne trarrà qualche idea, speriamo chiara,

Dettagli

REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA

REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA Articolo 1 Il presente Regolamento del Gruppo Vela è redatto in conformità ai principi contenuti nel Regolamento per i Gruppi Sportivi della Lega Navale Italiana, approvato

Dettagli

Introduzione alla navigazione a vela

Introduzione alla navigazione a vela Introduzione alla navigazione a vela Corso per gli allievi Realizzato dalla Scuola di Vela dello Yacht Club degli Aregai autore: mailto:meo@bogliolo.name Argomenti del corso L arte della navigazione a

Dettagli

LA NAVIGAZIONE CON CATTIVO TEMPO

LA NAVIGAZIONE CON CATTIVO TEMPO * * * * * LA NAVIGAZIONE CON CATTIVO TEMPO * * * * * P.N. GALLIANO IPPOLITI (Master Yacht) 1 IL CATTIVO TEMPO: Il cattivo tempo viene abitualmente associato alla stagione invernale, anche se chi naviga

Dettagli

International 29er Class Association. In collaborazione con. Pag 1 di 18

International 29er Class Association. In collaborazione con. Pag 1 di 18 Pag 1 di 18 Introduzione L obiettivo di questo e è di avere uno strumento rapido per il setup del RIG e delle vele del 29er in condizioni meteo marine differenti oltre a fornire dei suggerimenti sull allenamento

Dettagli

8 TROFEO CHALLENGER DI MATCH RACE. Programma

8 TROFEO CHALLENGER DI MATCH RACE. Programma 8 TROFEO CHALLENGER DI MATCH RACE Memorial Raffaele Risaliti Programma La manifestazione velica, organizzata con la formula Trofeo Challenger, verrà disputata con regate Match Race. All equipaggio vincitore

Dettagli

I venti La Rosa dei venti e le Brezze

I venti La Rosa dei venti e le Brezze I venti La Rosa dei venti e le Brezze Il vento è l unica forza propulsiva di cui disponiamo nella conduzione di una barca a vela. Si tratta dello spostamento di una massa d aria caratterizzato da velocità

Dettagli

Le veleggiate,escluso il percorso della Coppa di Nestore, si svolgeranno negli specchi d acqua antistanti l Isola di Ischia.

Le veleggiate,escluso il percorso della Coppa di Nestore, si svolgeranno negli specchi d acqua antistanti l Isola di Ischia. Trofeo Città di Casamicciola Terme Coppa di Nestore diciassettesima Edizione Avviso di Veleggiata MANIFESTAZIONE VELICA DEL DIPORTO Attività Promozionale FIV LOCALITA DELLE VELEGGIATE Le veleggiate,escluso

Dettagli

Associazione I S O L E Scuola di vela Corso di vela d altura Materia: Lo Spinnaker Istruttori: Roberto Carini e Claudio Presutti

Associazione I S O L E Scuola di vela Corso di vela d altura Materia: Lo Spinnaker Istruttori: Roberto Carini e Claudio Presutti Scuola di vela Argomento: Corso di vela d altura Materia: Lo Spinnaker Istruttori: Roberto Carini e Claudio Presutti FITeL Manuale ad uso interno dell Indice Introduzione... 2 La vela... 2 Attrezzature...

Dettagli

DISPENSA DIDATTICA Testo e immagini a cura di Xkite a.s.d. Lago di Garda

DISPENSA DIDATTICA Testo e immagini a cura di Xkite a.s.d. Lago di Garda DISPENSA DIDATTICA Testo e immagini a cura di Xkite a.s.d. Lago di Garda LA TEORIA DEL KITEBOARD Dispensa didattica PREMESSA Per una pratica sicura del kiteboard sono necessarie alcune informazioni teoriche

Dettagli

LA BARCA. Lo scafo: Genera il galleggiamento. La velatura: Genera la propulsione. Il timone: Mezzo indispensabile per governare l'imbarcazione.

LA BARCA. Lo scafo: Genera il galleggiamento. La velatura: Genera la propulsione. Il timone: Mezzo indispensabile per governare l'imbarcazione. LA BARCA Per poter andare in barca a vela è necessario avere un minimo di conoscenza dei termini da utilizzare. In barca non si sentirà mai dire: tira quella corda (in barca il termine corda non esiste),

Dettagli

Trasvelando Corso per conduzione di imbarcazione a vela Buon vento.massimo www.trasvelando.it

Trasvelando Corso per conduzione di imbarcazione a vela Buon vento.massimo www.trasvelando.it Trasvelando Corso per conduzione di imbarcazione a vela Buon vento.massimo www.trasvelando.it Angolo di mura 1 2 3 IL VENTO ( W ) Il vento è l unica forza propulsiva di cui disponiamo nella conduzione

Dettagli

Trasvelando Corso per conduzione di imbarcazione a vela Buon vento.massimo www.trasvelando.it

Trasvelando Corso per conduzione di imbarcazione a vela Buon vento.massimo www.trasvelando.it Trasvelando Corso per conduzione di imbarcazione a vela Buon vento.massimo www.trasvelando.it Angolo di mura 1 2 3 IL VENTO ( W ) Il vento è l unica forza propulsiva di cui disponiamo nella conduzione

Dettagli

Piani velici e tipi di armamento

Piani velici e tipi di armamento Piani velici e tipi di armamento di Enzo De Pasquale Ogni tanto è opportuno ripassare... di una imbarcazione, oltre che L armamento dal piano velico e quindi dalla forma e dalla disposizione delle vele

Dettagli

Listino prezzi ricambi 2014-1

Listino prezzi ricambi 2014-1 Listino prezzi ricambi 2014-1 CATEGORIA DESCRIZIONE PREZZO IMMAGINE ESPLICATIVA Kit di modifica per eliminazione 200,00 pulpito di prua Supporto di prua per albero (barca senza pulpito) con staffe e sellettina

Dettagli

IACC 120 CUP. REGOLE DI CLASSE 2012 r.2.0

IACC 120 CUP. REGOLE DI CLASSE 2012 r.2.0 IACC 120 CUP DI CLASSE 2012 r.2.0 INDICE INDICE... 2 PARTE I AMMINISTRAZIONE... 3 Sezione A A.1.0 GENERALITA...3 A.1.1 AUTORITA e RESPONSABILITA.. 3 A.1.2 PUBLICITA...3 Sezione B - Eleggibilità Barca B.1

Dettagli

Programmi per le Patenti Nautiche entro le 12 mg e senza limiti dalla costa

Programmi per le Patenti Nautiche entro le 12 mg e senza limiti dalla costa Programmi per le Patenti Nautiche entro le 12 mg e senza limiti dalla costa La nostra Scuola Nautica non ha mai preso in considerazione corsi accelerati full immersion in week-end o similari ritenendo

Dettagli

CERTIFICATO INTERNAZIONALE DI OPERATORE DI IMBARCAZIONE DA DIPORTO

CERTIFICATO INTERNAZIONALE DI OPERATORE DI IMBARCAZIONE DA DIPORTO ICC information and syllabus CERTIFICATO INTERNAZIONALE DI OPERATORE DI IMBARCAZIONE DA DIPORTO Per la navigazione all estero il requisito della certificazione di idoneità varia a seconda dei paesi. In

Dettagli

Saffier Sc 6.5. Sc 6.5 - Foto

Saffier Sc 6.5. Sc 6.5 - Foto Saffier Sc 6.5 Per chi vuole acquistare una barca a vela a poppa aperta, c è una vastissima scelta. Fare la scelta giusta non è sempre così facile, perché cosa fa per voi? Dipende solo da quanto vi costa

Dettagli

40 tavole illustrate

40 tavole illustrate Per derive e piccoli cabinati 40 tavole illustrate LE ANDATURE LE VIRATE LE MANOVRE LA SICUREZZA I NODI IL LESSICO Una guida del Centro Velico Caprera III edizione Le tavole di questa guida sono state

Dettagli

Il Manuale della Vela

Il Manuale della Vela Circeo Yacht Vela Club Il Manuale della Vela Circeo Yacht Vela Club Via Ammiraglio Bergamini, 140 004017 San Felice Circeo (LT) www.cyvc.it Indice degli argomenti Il Vento...4 Le prime nozioni nomenclatura

Dettagli

Cenni di tecnica della navigazione a vela

Cenni di tecnica della navigazione a vela Università degli Studi di Bari Cenni di tecnica della navigazione a vela Quelli che s'innamoran di sola pratica senza scienza, son come il nocchiere, ch'entra in naviglio senza timone o bussola, che mai

Dettagli

necton 13,60 Studio Aldo Gatti yacht design & marine engineering Milano Via Signorelli, 17 Tel +39 02 313659 studio@aldogattimarine.

necton 13,60 Studio Aldo Gatti yacht design & marine engineering Milano Via Signorelli, 17 Tel +39 02 313659 studio@aldogattimarine. Nēktón: ciò che nuota, ad indicare gli esseri pelagici forti nuotatori, capaci di vincere le correnti e il moto ondoso. Pesci di mare aperto, la cui volontà li guida nella vastità degli oceani. Il NECTON

Dettagli

ISAF REGULATION 20 CODICE PER LA PUBBLICITÀ

ISAF REGULATION 20 CODICE PER LA PUBBLICITÀ ISAF REGULATION 20 CODICE PER LA PUBBLICITÀ Questo documento deve essere letto congiuntamente all allegato estratto del Regolamento delle attrezzature per lo sport della vela nel quale sono definiti alcuni

Dettagli

MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI

MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI GESTIONE DELLE INFRASTRUTTURE PORTUALI E MARITTIME FRANCESCO GRANATA 1 Le banchine Sono quelle strutture che separano il bacino liquido dalla terraferma. Si distinguono

Dettagli

CAPITOLO XX I PRINCIPALI NODI

CAPITOLO XX I PRINCIPALI NODI CAPITOLO XX I PRINCIPALI NODI NODI D ARRESTO I nodi d'arresto si eseguono all'estremità dei cavi, allo scopo d'impedire che essi si sfilino da fori o da bozzelli; vengono impiegati nelle manovre correnti

Dettagli

GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE CE DELLE UNITÀ DA DIPORTO E DEI RELATIVI COMPONENTI. ESAME CE DEL TIPO - MODULO B

GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE CE DELLE UNITÀ DA DIPORTO E DEI RELATIVI COMPONENTI. ESAME CE DEL TIPO - MODULO B GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE CE DELLE UNITÀ DA DIPORTO E DEI RELATIVI COMPONENTI. ESAME CE DEL TIPO - MODULO B REGISTRO ITALIANO NAVALE INDICE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE CE DELLE UNITÀ DA DIPORTO E DEI RELATIVI

Dettagli

Motivazione: diminuire il gap con le barche di VTR e uniformare le prestazioni.

Motivazione: diminuire il gap con le barche di VTR e uniformare le prestazioni. Proposte di modifiche, correzioni e integrazioni da apportare al regolamento Dinghy 2009-2012 (ed. 22 Marzo 09) A seguito dei commenti di R. Santini, A. Carmagnani, V. Penagini, E. Corsi, G. Pizzarello,

Dettagli

Modulo di Gestione Stazze Versione 2.0 20 luglio 2008

Modulo di Gestione Stazze Versione 2.0 20 luglio 2008 Modulo di Gestione Stazze Versione 2.0 20 luglio 2008 info@i80.it www.j80.it Modulo di Gestione della Stazza del J80 Chiavari, 20 Luglio 2008 Il presente modulo deve essere utilizzato in occasione della

Dettagli

CORSO BASE (1 livello)

CORSO BASE (1 livello) CORSI VELA CORSO BASE (1 livello) L'obiettivo del corso base è quello di iniziare a conoscere la barca :si imparerà a condurre un' imbarcazione nelle varie andature, bolina,traverso,lasco, poppa, tante

Dettagli

Didattica: 1. PATENTE NAUTICA: Corso teorico e Carteggio Entro le 12 miglia Corso teorico e Carteggio Senza limiti

Didattica: 1. PATENTE NAUTICA: Corso teorico e Carteggio Entro le 12 miglia Corso teorico e Carteggio Senza limiti La Scuola Nautica La Scuola Nautica Scainetti Sail S.r.l. è dal 1988 una delle scuole nautiche più attive di Roma. Accreditata presso la Provincia di Roma e Capitaneria di Porto di Roma, organizza autonomamente

Dettagli

Esami per PATENTE NAUTICA cat. A e C - Prova teorica - Quiz prova scritta BASE Rev. 3 del 6 maggio 2014. Regresso. Diametro

Esami per PATENTE NAUTICA cat. A e C - Prova teorica - Quiz prova scritta BASE Rev. 3 del 6 maggio 2014. Regresso. Diametro IMMAGINE TESTO DELLA RISPOSTA 1 / RISPOSTA 2 / RISPOSTA 3 / Teoria della nave Com'è definita la differenza tra la distanza teorica e quella effettiva percorsa da un'elica in un giro completo? Diametro

Dettagli

REGOLAMENTO OPEN ALTURA 2013-2016

REGOLAMENTO OPEN ALTURA 2013-2016 REGOLAMENTO OPEN ALTURA 2013-2016 Premessa Il presente Regolamento ha lo scopo di dare la possibilità di regatare ai numerosi armatori che, anche se in possesso di regolare certificato ORC o IRC, desiderano

Dettagli

CENTRO VELICO CAPRERA REGOLAZIONE DELLE VELE

CENTRO VELICO CAPRERA REGOLAZIONE DELLE VELE CENTRO VELICO CAPRERA Versione gennaio 2012 1a Revisione - maggio 2012: modificate pag 74 e 75 REGOLAZIONE DELLE VELE REGOLAZIONE DELLE VELE PERCHÈ UNA BARCA A VELA AVANZA Il vento che viene deviato dalla

Dettagli

DATI PRELIMINARI. Sup. velica di bolina: 105 m2 Sup. velica alle portanti: 225 m2 Randa: 55 m2 Fiocco: 50 m2 Gennaker: 170m2

DATI PRELIMINARI. Sup. velica di bolina: 105 m2 Sup. velica alle portanti: 225 m2 Randa: 55 m2 Fiocco: 50 m2 Gennaker: 170m2 DATI PRELIMINARI Lunghezza fuori tutto: 12,15m Lunghezza al galleggiamento: 11,50m Baglio: 3,99m Pescaggio: 2,60/1,60m Peso a vuoto: 4750Kg Zavorra: 2400Kg Peso equipaggio: 700Kg Motore: 40 cv Saildrive

Dettagli

Dispensa per la patente nautica a vela entro le 12 Miglia dalla Costa

Dispensa per la patente nautica a vela entro le 12 Miglia dalla Costa Dispensa per la patente nautica a vela entro le 12 Miglia dalla Costa Ver. 2011 INDICE 1) Strutture principali dello scafo 2) Attrezzatura e manovre delle imbarcazioni a vela 3) Timone - Elica. Effetti

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA SEGNALETICA E DELLE VIE DI NAVIGAZIONE INTERNA

REGOLAMENTO DELLA SEGNALETICA E DELLE VIE DI NAVIGAZIONE INTERNA SEGRETERIA REGIONALE ALLE INFRASTRUTTURE E MOBILITA REGOLAMENTO DELLA SEGNALETICA E DELLE VIE DI NAVIGAZIONE INTERNA ALLEGATO N. 1 SEGNALETICA DELLA VIA NAVIGABILE La segnaletica lungo le vie di navigazione

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA VELA H O B I E C A T 1 6. Matteo Nicolucci

FEDERAZIONE ITALIANA VELA H O B I E C A T 1 6. Matteo Nicolucci FEDERAZIONE ITALIANA VELA H O B I E C A T 1 6 Matteo Nicolucci settembre 2007 PREMESSA Hobie Cat 16 della squadra giovanile in allenamento con vento medio Quando si parla di Hobie Cat 16 si parla del catamarano

Dettagli

La manutenzione della barca

La manutenzione della barca La manutenzione della barca Seconda parte di Stéphan Jules Buchet Bulbo Verificare le condizio - ni generali del bulbo e il suo attacco alla chiglia, in particolare che non vi siano screpolature o addirittura

Dettagli

SEGNALI DI SOCCORSO DIURNI E NOTTURNI

SEGNALI DI SOCCORSO DIURNI E NOTTURNI SEGNALI DI SOCCORSO DIURNI E NOTTURNI S00 Segnale di soccorso notturno per navi, zattere, Si accende solo a contatto con l'acqua. Può essere stivata in qualsiasi posizione Circuito e pile a litio, con

Dettagli

MANIFESTAZIONE VELICA DEL DIPORTO TROFEO SAN MARCO 25 APRILE 2015

MANIFESTAZIONE VELICA DEL DIPORTO TROFEO SAN MARCO 25 APRILE 2015 MANIFESTAZIONE VELICA DEL DIPORTO TROFEO SAN MARCO 25 APRILE 2015 AVVISO DI VELEGGIATA ATTIVITA PROMOZIONALE FIV 1 ORGANIZZAZIONE Diporto Velico Veneziano - Porticciolo E. De Zottis - S. Elena - Venezia

Dettagli

Caratteristiche. Cantiere Vismara Modello Vismara 45 Anno 2001 Progetto Vismara. Bandiera italiana Materiale Scafo

Caratteristiche. Cantiere Vismara Modello Vismara 45 Anno 2001 Progetto Vismara. Bandiera italiana Materiale Scafo Caratteristiche Cantiere Vismara Modello Vismara 45 Anno 2001 Progetto Vismara Bandiera italiana Materiale Scafo sandwich vetro anima keglecell epossidica Colore Scafo grigio metallizzato Coperta Bianca

Dettagli

La fisica della vela. comprendere i meccanismi, migliorare le prestazioni e...divertirsi!!! Laura Romanò Dipartimento di Fisica Università di Parma

La fisica della vela. comprendere i meccanismi, migliorare le prestazioni e...divertirsi!!! Laura Romanò Dipartimento di Fisica Università di Parma La fisica della vela comprendere i meccanismi, migliorare le prestazioni e...divertirsi!!! laura.romano@fis.unipr.it Laura Romanò Dipartimento di Fisica Università di Parma Il gioco della simmetria Dal

Dettagli

Regolamento di Regata

Regolamento di Regata Federazione Italiana Vela Regolamento di Regata 2013 2016 International Sailing Federation Nella sua qualità di principale Autorità nello sport, La Federazione Internazionale della Vela (ISAF) promuove

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO NORME E REGOLE DI SICUREZZA PER LA PRATICA DEL COASTAL ROWING IN MARE E SUI GRANDI LAGHI

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO NORME E REGOLE DI SICUREZZA PER LA PRATICA DEL COASTAL ROWING IN MARE E SUI GRANDI LAGHI FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO O.d.G. 4.5 NORME E REGOLE DI SICUREZZA PER LA PRATICA DEL COASTAL ROWING IN MARE E SUI GRANDI LAGHI Premessa. In tutte le Società ed Associazioni sportive affiliate alla

Dettagli

Prima regola non cadere

Prima regola non cadere Prima regola non cadere 14 giugno 2012 2 La cintura di sicurezza Tanti anni fa, quando iniziai la scuola di alpinismo il mio istruttore mi disse: La prima regola è non cadere Sembrerebbe che debba valere

Dettagli

PROCEDURE DI RECUPERO CON ELISOCCORSO HI-LINE

PROCEDURE DI RECUPERO CON ELISOCCORSO HI-LINE ADS Acquaaria Associazione Velica Italiana PROCEDURE DI RECUPERO CON ELISOCCORSO HI-LINE Copyright ADS Acquaaria. Tutti i diritti riservati 1 Premessa La presente dispensa sulle procedure da mettere in

Dettagli

1. Scopo e campo di appicazione

1. Scopo e campo di appicazione 1. Scopo e campo di appicazione Il presente documento specifica i requisiti di sicurezza e di verifica per l adeguamento di macchine agricole desilatrici, miscelatrici e/o trinciatrici e distributrici

Dettagli

Trasformazione Sevylor Hudson a Vela con parte del kit di Blumarino. Visione d'insieme della canoa attrezzata

Trasformazione Sevylor Hudson a Vela con parte del kit di Blumarino. Visione d'insieme della canoa attrezzata Visione d'insieme della canoa attrezzata 1 Fissaggio della scassa dell'albero In ogni punto in cui i tubi di alluminio sono stati forati per il passaggio delle viti di fissaggio, all'interno sono presenti

Dettagli

PROGRAMMA E BANDI EVENTI SPORTIVI

PROGRAMMA E BANDI EVENTI SPORTIVI 3 Trofeo Mare-Terra-Vita Laparoscopic Golf Cup Combinata Vela Golf 2016 Punta Ala, 11/12 Giugno 2016 PROGRAMMA E BANDI EVENTI SPORTIVI Lo Yacht Club Punta Ala,, il Golf Club Punta Ala e la Fondazione Istituto

Dettagli

Il Carroponte 1 il carroponte

Il Carroponte 1 il carroponte Il Carroponte Il Carroponte è uno strumento portentoso, ma che deve essere utilizzato con la massima prudenza. In commercio ne esistono di vari tipi, anche se alcuni elementi sono comuni fra molti modelli.

Dettagli

L associazione Goffredo de Banfield organizza la 27ma edizione del. Trofeo challenge BARON BANFIELD

L associazione Goffredo de Banfield organizza la 27ma edizione del. Trofeo challenge BARON BANFIELD L associazione Goffredo de Banfield organizza la 27ma edizione del Trofeo challenge BARON BANFIELD riservato ai timonieri ultrasessantenni TRIESTE sabato 5 settembre 2015 con la collaborazione tecnica

Dettagli

dispense SCUOLA VELA

dispense SCUOLA VELA dispense SCUOLA VELA Dispensa 1 I NODI MARINARI I nodi usati in barca e in marineria devo possedere tre caratteristiche fondamentali: - sono semplici e veloci da realizzare - sono di sicura tenuta anche

Dettagli

1 REGOLAMENTI 1.1 1.2 Navigazione notturna: 1.3 ISCRIZIONI 2.1 2.2 2.3 2.4

1 REGOLAMENTI 1.1 1.2 Navigazione notturna: 1.3 ISCRIZIONI 2.1 2.2 2.3 2.4 1 REGOLAMENTI 1.1 La Regata sarà disputata applicando: - il Regolamento di Regata ISAF 2013/2016; - le ISAF Offshore Special Regulations 2014-2015 per le regate di 3^ categoria, con obbligo aggiuntivo

Dettagli

NOTE PER IL CORSO BCU 3 STELLE KAYAK DA MARE SYLLABUS TECNICO

NOTE PER IL CORSO BCU 3 STELLE KAYAK DA MARE SYLLABUS TECNICO NOTE PER IL CORSO BCU 3 STELLE KAYAK DA MARE SYLLABUS TECNICO PARTE A - CAPACITA' PERSONALI DI PAGAIATA A.1 Sollevare e trasportare i kayak, imbarcarsi e sbarcare Il corso dovrebbe permettere di sviluppare

Dettagli

BANDO DI REGATA 13 ottobre 2013

BANDO DI REGATA 13 ottobre 2013 BANDO DI REGATA 13 ottobre 2013 Circolo organizzatore: Società Velica di Barcola e Grignano Viale Miramare, 32 34135 TRIESTE tel. +39 040 411664 - fax +39 040 413838 segreteria@barcolana.it www.barcolana.it

Dettagli

ISTRUZIONI DI REGATA VENEZIA 18 OTTOBRE 2015

ISTRUZIONI DI REGATA VENEZIA 18 OTTOBRE 2015 ISTRUZIONI DI REGATA VENEZIA 18 OTTOBRE 2015 1. CIRCOLO ORGANIZZATORE Compagnia della Vela- Venezia. S. Marco - Giardinetti Reali, 2 Venezia Tel. e Fax 041-5200884 segreteria@compvela.com - http://www.compagniadellavela.org/

Dettagli

Nautic Store, offre un servizio di trentennale esperienza, sempre all avanguardia nella tecnologia dei prodotti per la nautica, in particolare nel

Nautic Store, offre un servizio di trentennale esperienza, sempre all avanguardia nella tecnologia dei prodotti per la nautica, in particolare nel Nautic Store, offre un servizio di trentennale esperienza, sempre all avanguardia nella tecnologia dei prodotti per la nautica, in particolare nel settore delle regate. Al cliente offriamo attrezzature

Dettagli

REGOLE DI REGATA VELA

REGOLE DI REGATA VELA LE REGOLE DI REGATA DELLA VELA Per il 2009 2012 International Sailing Federation Published by ISAF (UK) Ltd., Southampton, UK International Sailing Federation, (IOM) Ltd. June 2008 INDICE Segnali di Regata

Dettagli

Il Manuale della Vela

Il Manuale della Vela Pagina 1 di 33 Il Manuale della Vela Parte I - Parte II - Parte III Le manovre fisse Le sartie volanti Le andature La virata Difficoltà della virata L'orzata La poggiata L'abbattuta Mure a dritta, mure

Dettagli

Corso Vela I Livello ( teoria e pratica della vela)

Corso Vela I Livello ( teoria e pratica della vela) AccademiA del Mare admvela.it 392.1494875 valter.cimaglia@gmail.com Circolo Velico Fiumicino Viale Traiano, 180 00054 Fiumicino 06.6506120 fax 06.65024492 scuolavela@cvfiumicino.it Il Circolo Velico Fiumicino

Dettagli

LE REGOLE DI REGATA DELLA VELA

LE REGOLE DI REGATA DELLA VELA FEDERAZIONE ITALIANA VELA LE REGOLE DI REGATA DELLA VELA per il 2005 2008 International Sailing Federation Pubblicate dall ISAF (UK) Ltd., Southampton, UK International Sailing Federation, (IOM) Ltd. Ottobre

Dettagli

TEST TECNICO PER ALLIEVO UFFICIALE DI COPERTA

TEST TECNICO PER ALLIEVO UFFICIALE DI COPERTA TEST TECNICO PER ALLIEVO UFFICIALE DI COPERTA 1. Quale strumento risulta determinante per calcolare la longitudine? A Sestante X Cronometro C Orologio D Barometro 2. Tipologia di Errori nelle misure di

Dettagli

CAPITOLO 1: (Elementi di teoria della nave, limitatamente alle strutture principali dello scafo. Elica - Timone.)

CAPITOLO 1: (Elementi di teoria della nave, limitatamente alle strutture principali dello scafo. Elica - Timone.) ENTRO 12 MIGLIA DALLA COSTA CAPITOLO 1: (Elementi di teoria della nave, limitatamente alle strutture principali dello scafo. Elica - Timone.) 1) NEGLI ELEMENTI DI COSTRUZIONE NAVALE COSA RAPPRESENTANO

Dettagli

LA VELA LATINA Introduzione all arte della navigazione

LA VELA LATINA Introduzione all arte della navigazione LA VELA LATINA Introduzione all arte della navigazione Circolo Nautico Portosalvo Girolamo Vitolo Marina di Pisciotta (SA) Breve storia della vela latina L origine della vela si perde nella notte dei tempi,

Dettagli

MOTORIDUTTORE TAMBURO A CON INGRANAGGI B TRASVERSALE IN BAGNO D OLIO ALL ASTA DI FISSAGGIO

MOTORIDUTTORE TAMBURO A CON INGRANAGGI B TRASVERSALE IN BAGNO D OLIO ALL ASTA DI FISSAGGIO ELEVAZIONE A B D C E MOTORIDUTTORE A CON INGRANAGGI IN BAGNO D OLIO Il gruppo motoriduttore è realizzato con ingranaggi d acciaio a dentatura elicoidale in bagno d olio. La dentatura elicoidale permette

Dettagli

Foto e testo di Antonio Bignami - Impressione di navigazione n. 1542

Foto e testo di Antonio Bignami - Impressione di navigazione n. 1542 Cranchi 54 FLY Foto e testo di Antonio Bignami - Impressione di navigazione n. 1542 Per il suo nuovo 54 fly, il Cantiere Cranchi non ha lesinato su temi quali sicurezza e affidabilità, tanto da poterli

Dettagli

Procedura per la produzione delle vele armo 1,2 e 3 classe 1 Metro

Procedura per la produzione delle vele armo 1,2 e 3 classe 1 Metro Procedura per la produzione delle vele armo 1,2 e 3 classe 1 Metro Introduzione La produzione di vele in conto proprio è l aspirazione d ogni skipper di barche classe 1 metro. Per prima cosa devo dire

Dettagli

Barriera Antinafta PN3

Barriera Antinafta PN3 Barriera Antinafta PN3 La barriera antinafta PN3 viene prodotta in tessuto di nylon ad alta tenacità protetto su entrambi i lati con una speciale mescola a base di gomma policloroprenica che assicura elevate

Dettagli

MECCANICA. 2. Un sasso cade da fermo da un grattacielo alto 100 m. Che distanza ha percorso dopo 2 secondi?

MECCANICA. 2. Un sasso cade da fermo da un grattacielo alto 100 m. Che distanza ha percorso dopo 2 secondi? MECCANICA Cinematica 1. Un oggetto che si muove di moto circolare uniforme, descrive una circonferenza di 20 cm di diametro e compie 2 giri al secondo. Qual è la sua accelerazione? 2. Un sasso cade da

Dettagli

Dalla rivista in tedesco «Yacht» N 19 pag 126-130

Dalla rivista in tedesco «Yacht» N 19 pag 126-130 Dalla rivista in tedesco «Yacht» N 19 pag 126-130 LA PICCOLA BARCA ROBUSTA Di Peter Schweer - foto di Ralph Kugla Sommario Il nuovo modello del cantiere belga Etap, il 26i, è lungo solo 7,85 metri, ma

Dettagli

Dis corsi nautici, norme di navigazione per il canottaggio. Conferenza Regionale Allenatori - Trieste 15 dicembre 2012 Bruno Spanghero STC ADRIA 1877

Dis corsi nautici, norme di navigazione per il canottaggio. Conferenza Regionale Allenatori - Trieste 15 dicembre 2012 Bruno Spanghero STC ADRIA 1877 Federazione Italiana Canottaggio COMITATO REGIONALE FRIULI VENEZIA GIULIA Dis corsi nautici, norme di navigazione per il canottaggio Conferenza Regionale Allenatori - Trieste 15 dicembre 2012 Bruno Spanghero

Dettagli

tramite gli Arridatoi, ovvero dei tendicavi per la

tramite gli Arridatoi, ovvero dei tendicavi per la MODULO 15 -LA BARCA A VELA La barca a vela. Parleremo princìpalmente della tipica imbarcazione a vela armata a "SLOOP", ovvero con la randa triangolare, detta anche randa Marconi, (la randa è la vela poppiera

Dettagli

Questionario di esame per L'ATTESTATO DI VOLO DA DIP. O SPORT. ELICOTTERO Ref. 41-827-840

Questionario di esame per L'ATTESTATO DI VOLO DA DIP. O SPORT. ELICOTTERO Ref. 41-827-840 Questionario di esame per L'ATTESTATO DI VOLO DA DIP. O SPORT. ELICOTTERO Ref. 41-827-840 Parte 1 - AERODINAMICA 1 Come si definisce la velocità? A) la distanza percorsa moltiplicata per il tempo impiegato

Dettagli

fly Il Sanremo 34, in versione Fly, è caratterizzato da una moderna tecnologia e una componentistica altamente evoluta.

fly Il Sanremo 34, in versione Fly, è caratterizzato da una moderna tecnologia e una componentistica altamente evoluta. Il Sanremo 34, in versione Fly, è caratterizzato da una moderna tecnologia e una componentistica altamente evoluta. Lo stile classico evidenzia l eleganza della linea arricchita dall impiego del caldo

Dettagli

Le migliori soluzioni per qualsiasi barca

Le migliori soluzioni per qualsiasi barca Le migliori soluzioni per qualsiasi barca 2 Leader nei dettagli Ogni attrezzatura Seldén è attentamente studiata in ogni minimo dettaglio. Tutto è calcolato sulla singola imbarcazione, dal materiale e

Dettagli

REGOLE DI STAZZA CLASSE INTERNAZIONALE " 1 METRO "

REGOLE DI STAZZA CLASSE INTERNAZIONALE  1 METRO REGOLE DI STAZZA CLASSE INTERNAZIONALE " 1 METRO " PROSPETTO DEI CONTENUTI 1 GENERALITA 5 ATTREZZATURE 1.1 1.6 1.7 2 2.6 3 3.1 3.2 3.3 3.4 4 4.1 4.2 4.3 Scopo delle Regole di Misurazione Materiali Peso

Dettagli

DESCRIZIONE COSTRUZIONE OFF-SHORECAT/01 TECHNOSEA SRL

DESCRIZIONE COSTRUZIONE OFF-SHORECAT/01 TECHNOSEA SRL DESCRIZIONE COSTRUZIONE OFF-SHORECAT/01 pagina 2 di 2 Descrizione Lunghezza FT: 12,40 mt ca Lunghezza WL: 11.83 mt ca Larghezza ft: 5,97 mt ca Immersione media: 0.8/1.0 metri ca Altezza di costruzione:

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA VELA

FEDERAZIONE ITALIANA VELA FEDERAZIONE ITALIANA VELA Corte Lambruschini, Piazza Borgo Pila, 40 Torre A -16129 Genova 1 www.federvela.it 2 3 FEDERAZIONE ITALIANA VELA TIPOGRAFIA ALGRAPHY. - GENOVA 4 L idea del 420 nacque nel 1958,

Dettagli

Corso TEORICO di Guida in Sicurezza dei Mezzi Fuoristrada destinato ai Volontari

Corso TEORICO di Guida in Sicurezza dei Mezzi Fuoristrada destinato ai Volontari Questionario Note Le domande dei questionari sono di tipo differente. Nello specifico, questi sono i tipi di domande: SCELTA MULTIPLA (1 opzione): sono elencate alcune risposte possibili e va scelta quella

Dettagli

AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA SPA

AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA SPA AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA SPA CAPITOLATO TECNICO PER L ACQUISTO DI N 1 VEICOLO CABINATO CON PIATTAFORMA AEREA PORTA OPERATORI CIG: 6060322FE8 2 OGGETTO: Acquisto di n 1 veicolo cabinato con

Dettagli

DIREZIONE GENERALE DEGLI ARMAMENTI NAVALI

DIREZIONE GENERALE DEGLI ARMAMENTI NAVALI DIREZIONE GENERALE DEGLI ARMAMENTI NAVALI 1 REPARTO 2ª DIVISIONE 1ª SEZIONE SPECIFICA TECNICA PER LA FORNITURA DI MEZZI, MATERIALI ED ACCESSORI PER IL POTENZIAMENTO DELLE PREDISPOSIZIONI MARINARESCHE NECESSARIE

Dettagli

Le macchine come sistemi tecnici

Le macchine come sistemi tecnici Le macchine come sistemi tecnici L industrializzazione dell Europa e iniziata grazie alla comparsa di macchine capaci di trasformare energia termica in energia meccanica. Un motore a vapore e un esempio

Dettagli

ESERCIZI. Cinematica del punto

ESERCIZI. Cinematica del punto ESERCIZI Cinematica del punto L ascensore principale della torre per comunicazioni CN a Toronto sale di 250 m e per la maggior parte della sua corsa ha una velocità di 22 km/h. Assumere che sia la fase

Dettagli

BARCHE ANTEPRIMA ASTONDOA 67 OPEN. La mia Barca

BARCHE ANTEPRIMA ASTONDOA 67 OPEN. La mia Barca 22 BARCHE GIOVANE E DINAMICO OPEN DI ULTIMA GENERAZIONE, CARATTERIZZATO DA SOLUZIONI TECNOLOGICHE E STILISTICHE IMPORTANTI E DA UNA PROGETTAZIONE CHE GUARDA AL FUTURO di Silvia Chiarito 2 Il prototipo

Dettagli

Dehler 41 LE PROVE DI VELA E MOTORE

Dehler 41 LE PROVE DI VELA E MOTORE LE PROVE DI VELA E MOTORE Dehler 41 È il frutto di un progetto dove il compromesso fra regata e crociera ha raggiunto un livello molto alto. Costruito secondo i criteri di qualità che da sempre contraddistinguono

Dettagli