Accordo quadro fra. l Azienda USL di Bologna e il CEA Coordinamento Enti Ausiliari della Provincia di Bologna

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Accordo quadro fra. l Azienda USL di Bologna e il CEA Coordinamento Enti Ausiliari della Provincia di Bologna"

Transcript

1 Accordo quadro fra l Azinda USL di Bologna il CEA Coordinamnto Enti Ausiliari dlla Provincia di Bologna La Comunità Papa Giovanni XXIII coop. s.r.l. di Rimini

2 Prmssa L parti prndono atto dl buon livllo di collaborazion ch, a partir dal Progtto rgional tossicodipndnz (dlibrazion dlla Giunta rgional n. 722/1995) ha carattrizzato i rciproci rapporti. Anch a livllo local, la collaborazion tra Enti dl privato social l Azind USL dlla provincia di Bologna ha prmsso di raggiungr significativi risultati in trmini di coprogttazion, di diffrnziazion dll offrta, più in gnral, di incrmnto dlla qualità dll prstazioni. Tal collaborazion ha trovato confrma nll Accordo Gnral tra la Rgion Emilia-Romagna d il CEA, approvato con Dlibra di Giunta Rgional n 2360/2002. Dtto Accordo disciplina rgolamnta la spsa complssiva rgional, l tariff, l modalità di accsso dll utnza, in attsa dl compltamnto dl procsso di accrditamnto istituzional, alcuni rquisiti avnti pr oggtto la qualità la appropriatzza dll prstazioni fornit dal Sistma di srvizi nl suo complsso. Poiché la dirttiva rgional sopra citata prvd ch l idntificazion dl fabbisogno pr ciascuna struttura sia dfinito nll ambito di accordi locali, attuativi dlla programmazion dgli indirizzi adottati nll singol raltà azindali, si convin di rgolamntar i rapporti tra l parti in matria di prstazioni rogat a favor dll prson dipndnti da sostanz d abuso sulla bas dll ints ngoziali dl prsnt accordo. Prtanto, richiamata la normativa gnral spcifica di rifrimnto: D.P.R. 309/1990 Tsto unico dll Lggi in matria di disciplina dgli stupfacnti sostanz psicotrop. Prvnzion, cura riabilitazion di rlativi stati di tossicodipndnza. Lgg 328/2000 Lgg quadro pr la ralizzazion dl sistma intgrato di intrvnti srvizi sociali. D.G.R. 722/1995 Progtto rgional tossicodipndnz. D.G.R. 2 dicmbr 2002 n.2360 Approvazion dll'accordo gnral pr il trinnio tra la Rgion Emilia-Romagna il Coordinamnto Enti Ausiliari in matria di prstazioni rogat a favor dll prson dipndnti da sostanz d'abuso. L.R. 2/2003 Norm pr la promozion dlla cittadinanza pr la ralizzazion dl sistma intgrato di intrvnti srvizio social. D.G.R. 327/2004 Applicazion dlla L.R.N. 34/98 in matria di autorizzazion di accrditamnto istituzional dll struttur sanitari di profssionisti alla luc dll'voluzion dl quadro normativo nazional. Rvoca di prcdnti provvdimnti. D.G.R. 894/2004 Primi provvdimnti applicativi dlla D.G.R. 327/04. D.G.R. 1424/2004 Modificazioni intgrazioni dlla Dlibra di Giunta Rgional n. 2360/02. L Azinda Unità Sanitaria Local di Bologna (di sguito indicata con AUSL ), con sd lgal in Via Castiglion n 29, Bologna, C.F. P.I rapprsntata dal Dirttor Gnral, dott. Franco Riboldi, domiciliato pr la carica prsso la sd lgal di Bologna gli Enti Ausiliari prsnti sul trritorio dll AUSL di Bologna appartnnti al Coordinamnto Enti Ausiliari (di sguito indicato con CEA ), rapprsntati da Sandro Cominardi, Trsa Marzocchi Claudio Mislli, domiciliati pr la carica prsso la sd lgal di Bologna in Via Scipion dl Frro n 4 La Comunità Papa Giovanni XXIII coop. s.r.l. di Rimini, rapprsntata da don Orst Bnzi,domiciliato pr la carica prsso la sd lgal di Rimini in via Mamli n 1 CONCORDANO di stipular il sgunt accordo, valido pr l ara dll AUSL di Bologna pr il trinnio , prvdndo di considrar il 2004 com anno di sprimntazion con la possibilità di apportar intgrazioni rvisioni pr gli anni In particolar, in una prospttiva ispirata ai critri di un razional impigo ripartizion dll risors di un adguata intgrazion dlla programmazion in ambito provincial, si prvd d auspica l stnsion dll accordo all AUSL di Imola d agli Enti Ausiliari prsnti sul rlativo trritorio. pag. 1 di 5

3 a. Obittivi gnrali spcifici dll accordo a1. Migliorar l condizioni di salut, di vita d intgrazion social dll prson dipndnti dall sostanz d abuso. a2. Ridurr i danni sanitari sociali, individuali collttivi, connssi all abuso di sostanz in utnti alcoltossicodipndnti in condizion di grav disagio marginalità social. a3. Concorrr alla riduzion dl numro di prson dipndnti da sostanz d abuso di consumatori, nonché dlla morbilità mortalità ad ss corrlata. a4. Concorrr alla riduzion dlla prvalnza di consumatori di bvand alcolich, con particolar rifrimnto a gruppi di popolazion a rischio, ridurr il rischio di rcidiva, la progrssion l aggravamnto dll malatti alcolcorrlat. a5. Garantir l appropriatzza dll modalità di prsa in carico, dgli intrvnti dll struttur con lo scopo di adguar il più possibil il trattamnto all signz dgli utnti. a6. Garantir la continuità fra programma traputico dll inviant, trattamnto trritorial, rsidnzial o smirsidnzial, modalità dl rinsrimnto. a7. Favorir il contnimnto dgli insrimnti al di fuori dlla Rgion Emilia-Romagna ffttuati in struttur con tipologi prsnti nl trritorio rgional. a8. Adguar l offrta di intrvnti traputici riabilitativi all potnziali variazioni nll signz dgli utnti. b. Srvizi oggtto dll accordo b1. Profili di trattamnto struttur attualmnt prsnti nlla provincia di Bologna già rgolati dalla D.G.R. 327/2004: b1.1. Comunità traputico-riabilitativ rsidnziali è prvista la possibilità di ospitar piccoli numri di prson dipndnti da sostanz d abuso afftt da patologi psichiatrich pr i quali l Azind, tramit i srvizi comptnti, si impgnano a garantir la consulnza, l assistnza psichiatrica il trattamnto farmacologico scondo modalità da concordar con appositi protocolli. b1.2. Comunità pdagogico-riabilitativ rsidnziali. b1.3. Struttur smirsidnziali traputico-riabilitativ. b1.4. Struttur spcialistich pr prson dipndnti da sostanz d abuso con figli minori o donn in gravidanza. b2. Profili di trattamnto struttur prsnti sul trritorio con rtt non dfinit da dlibra rgional: b2.1. Struttur di rinsrimnto appartamnti, laboratori collgati a cooprativ sociali di tipo B, struttur pr programmi ad alta intgrazion socio-sanitaria. b2.2. Intrvnti traputico riabilitativi trritoriali volti all intgrazion social programmi di rinsrimnto post comunitario colloqui, gruppi tc. post-dimission. b2.3. Programmi sprimntali pr cocainomani finanziati dalla Rgion Emilia-Romagna su progtto prsntato dagli Enti Ausiliari pr il Pr il 2005 la Commission local di vrifica dll accordo (vdi punto 2) prsntrà un suo progtto. b2.4. Pronto soccorso social è un srvizio ad alta intgrazion socio-sanitaria cofinanziato dal Comun di Bologna dll AUSL di Bologna; pur non gravando sul budgt azindal dstinato all rtt, vin comprso tra i srvizi oggtto dl prsnt accordo. b2.5. Programmi pr giovani poliassuntori finanziati con contributi dgli Enti Locali dalla Rgion Emilia-Romagna su progtto prsntato dagli Enti Ausiliari pr il Pr il 2005 la Commission local di vrifica dll accordo prsntrà un suo progtto. b2.6. Cntri diurni a bassa soglia d accsso la gstion è dl Comun di Bologna; pur non ssndo oggtto dl prsnt accordo si ritin important farn mnzion a compltamnto dl quadro gnral di srvizi disponibili sul trritorio. b3. Profili di struttur di cui si ravvisa la ncssità pag. 2 di 5

4 b3.1. Struttur/moduli rsidnziali pr la gstion dlla crisi la rivalutazion diagnostica (anch pr pazinti con comorbilità psichiatrica subacuta) b3.2. Struttur/moduli pr alcolisti prson con problmi alcol-corrlati b3.3. Struttur/moduli pr immigrati rgolari d irrgolari tossicodipndnti alcolisti b3.4. Struttur/moduli pr l accoglinza a lungo trmin di tossicodipndnti alcolisti con grav dtrioramnto b3.5. Struttur/moduli pr prson dipndnti da sostanz d abuso afftt da patologi psichiatrich La Commission local di vrifica dll accordo prsntrà all AUSL i progtti rlativi all nuov struttur moduli pr l acquisizion dll opportun dlibr. c. Asptti conomici (1) - Tariff c1. Tariff pro di già rgolat dalla D.G.R. 1424/ c1.1. Comunità pdagogico-riabilitativ smirsidnziali *... 24, , ,08 c1.2. Comunità pdagogico-riabilitativ rsidnziali... 35, , ,52 c1.3. Comunità traputich smirsidnziali... 33, , ,10 c1.4. Comunità traputich rsidnziali... 44, , ,10 c1.5. Attività di supporto in caso di ricovro ospdaliro... 18, , ,30 c1.6. Struttura madr-bambino (b1.4)... 59, , ,41 c1.7. Modulo madr-bambino (b1.4) *... 58, , ,06 c1.8. Struttura doppia diagnosi (b1.4) *... 98, , ,89 c1.9. Modulo doppia diagnosi (b1.4) *... 82, , ,53 c1.10. Struttura cntro ossrvazion diagnosi (b3.1) *... 82, , ,58 c1.11. Modulo cntro ossrvazion diagnosi (b3.1) *... 59, , ,41 * non attualmnt prsnti sul trritorio ogni ffttiva attività di supporto psicologico logistico in rgim di ricovro ospdaliro va comprsa sotto la fattispci dl punto c 1.5, indipndntmnt dal tipo di struttura di provninza c2. Tariff pro di non dfinit da dlibra rgional c2.1. Trattamnto rsidnzial in appartamnto prottto... 33, ,60 c2.2. Trattamnto rsidnzial in appartamnto prottto con borsa lavoro... 41, ,19 c2.3. Programmi post-rsidnziali (comprndono intrvnti a sostgno dl rinsrimnto quali colloqui individuali, partcipazion a gruppi traputici, accompagnamnti sostgno lavorativo) pr un massimo di 8 giornat al ms nl primo trimstr dopo l dimissioni dalla comunità di 4 giornat al ms nl scondo trimstr, concordat con il SrT inviant... 44, ,19 c2.4. Pronto soccorso social (progtto finanziato pr 3/5 dal Comun di Bologna pr 2/5 dall AUSL di Bologna)... 59, ,00 c2.5. Programmi pr cocainomani (tariffa mnsil): con richista di cofinanziamnto rgional pr il 2005 (vdi punto b2.3) ,32 N.B. L tariff pr il 2006 saranno concordat nl corso dl 2005 d. Asptti conomici (2) Budgt di rifrimnto d1. Vin dfinito pr l AUSL di Bologna un budgt di rifrimnto ch, tnuto conto dgli aumnti tariffari concordati nll Accordo gnral tra la Rgion Emilia-Romagna il Coordinamnto Enti Ausiliari dlla Rgion Emilia-Romagna (D.G.R. 1424/2004, allgato 1), si basa sul ttto massimo di spsa indicato dalla Rgion Emilia-Romagna pr il trinnio nlla mdsima D.G.R., val a dir: pr il , pr il , pr il A qusto va aggiunto quanto rcuprato risptto alla spsa dll anno prcdnt ( nl 2003) pr gli insrimnti in struttur xtra rgionali (D.G.R. 2360/2002). In accordo tra l parti, tal budgt potrà ssr soggtto a giustificat rvisioni modifich scondo i critri prcisati nll D.G.R. sopra citat. pag. 3 di 5

5 d2. Pr ciò ch riguarda la ripartizion dll risors, a partir dal budgt di rifrimnto, vin stabilito il fabbisogno annual di insrimnti pr ogni struttura prndndo in considrazion: l'andamnto dgli insrimnti dll'ultimo trinnio l propost di riasstto di srvizi avanzat dagli Enti Ausiliari l ncssità di nuov tipologi di struttura Il fabbisogno vin confrontato trimstralmnt con i dati di insrimnto rilvati, ogni anno, all sgunti scadnz: 31/3, 30/6, 30/9 31/12. L discrpanz vntualmnt rilvat vngono valutat discuss dalla Commission local di vrifica dll accordo (vdi punto 2) - s ritnuto opportuno dalla Commission stssa - approfondit attravrso incontri tra gli opratori di SrT dll struttur intrssati. I critri di valutazion saranno qulli dll'appropriatzza dgli insrimnti, dll'fficacia dgli intrvnti, dlla ritnzion in trattamnto dlla qualità dl rapporto tra l quip. Il risultato di qusto procsso comportrà, ni tmpi opportuni, un adguamnto di critri di invio /o dl fabbisogno dlla singola struttura, cornt con il quadro gnral dll'asstto di srvizi concrtato tra l parti.. Modalità applicativ, monitoraggio vrifica dll accordo 1. Modalità di accsso ai srvizi oggtto dll accordo. Si convin ch l accsso all struttur avvnga su invio di SrT. Pr quanto riguarda i prcorsi traputico riabilitativi sprimntali si convin ch l accsso dll utnza sia concordato con il SrT comptnt pr trritorio. 2. Vin istituita una Commission local di vrifica dll accordo. Tal commission, coordinata dal dott. Giuspp Crvino pr conto dll AUSL di Bologna, è composta da tr dirignti rsponsabili di SrT dll AUSL da tr rapprsntanti dgli Enti Ausiliari. La Commission assum a livllo local l comptnz prvist dalla mdsima commission istituita a livllo rgional si riunisc almno quattro volt l anno. 3. La Commission si avval dlla collaborazion dl Rsponsabil dll Ossrvatorio Epidmiologico Mtropolitano Dipndnz Patologich. 4. Flussi informativi. SrT d Enti Ausiliari, con la collaborazion dll Ossrvatorio, si impgnano a fornir, oltr ai dati ncssari ad ottmprar al dbito informativo ni confronti dlla Rgion Emilia-Romagna, qulli concordati in sd di Commission ai fini dl monitoraggio dl fabbisogno di insrimnti (punto d2) dll andamnto dll accordo nl suo complsso. 5. I SrT gli Enti Ausiliari, affidando la programmazion, la ralizzazion il monitoraggio dll singol azioni alla Commission, si impgnano rciprocamnt a: 5.1. costruir un catalogo dll offrt traputich dgli intrvnti riabilitativi 5.2. favorir la compltzza l aggiornamnto dll informazioni 5.3. promuovr iniziativ di formazion comun 5.4. promuovr una progttazion comun dgli intrvnti sprimntali non 5.5. discutr d analizzar i dati forniti dall Ossrvatorio in rlazion alla stsura dl rport annual 6. Pr gli asptti non prvisti dal prsnt accordo riman valido quanto prcdntmnt concordato in sd di singola convnzion. f. Allgati Vin affidato alla Commission local di vrifica il compito di produrr, ntro il primo trimstr dl 2005, i documnti sotto lncati, da allgar al prsnt accordo. f1. Catalogo dll offrt traputich dgli intrvnti riabilitativi di SrT dgli Enti Ausiliari (da rivdr annualmnt) f2. Fabbisogno dgli insrimnti pr struttura (da rivdr annualmnt) f3. Progtto cocainomani (vdi punto c2.5) pag. 4 di 5

6 f4. Progtto giovani poliassuntori (vdi punto b2.5) f5. Schma di protocollo pr prson dipndnti da sostanz d abuso afftt da patologi psichiatrich insrit in Comunità traputico-riabilitativ rsidnziali (vdi punto b1.1) Vin altrsì allgata dichiarazion dl CEA in mrito all opportunità dll stnsion dl prsnt accordo su scala provincial. La validità dl prsnt accordo è stabilita in anni 3 a dcorrr dall 1/1/2004. Firmato sottoscritto Bologna, lì pr gli Enti Ausiliari I lgali rapprsntanti pr l AUSL di Bologna Il Dirttor Gnral Arcovggio Coop. Social a r.l. Costantino Chatzidakis Coop. Social ASAT Franca Tonioni Coop. Social Il Pttirosso Claudio Mislli Coop. Social Il Quadrifoglio Rmo Quadalti Cntro Accoglinza La Rup Claudio Bignami Comunità La Sorgnt Opra Padr Marlla Osvaldo Zocca Comunità Papa Giovanni XXIII coop. s.r.l. Orst Bnzi pag. 5 di 5

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014 Dlibrazion n. 246 dl 10 april Dirttor Gnral Dr. Robrto Bollina Coadiuvato da: Giancarlo Bortolotti Dirttor Amministrativo Carlo Albrto Trsalvi Dirttor Sanitario Giuspp Giorgio Inì Dirttor Social Il prsnt

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

Tra. di seguito le Parti

Tra. di seguito le Parti Protocollo di intsa SERVIRE CON LODE Tra il Politcnico di Torino C.F. n. 00518460019, con sd lgal in Torino, Corso Duca dgli Abruzzi, 24, rapprsntato dal Vic Rttor pr la Didattica Prof.ssa Anita Tabacco

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I Comun di Forlì COMUNE DI RAVENNA Convnzion pr la promozion dlla lgalità fiscal abitativa dgli studnti dll Univrsità di Bologna Poli Romagna pr il rilascio

Dettagli

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani;

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani; CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI CASTEL MAGGIORE, L UNIONE RENO GALLIERA E I COMUNI DI ARGELATO, BENTIVOGLIO, SAN GIORGIO DI PIANO, SAN PIETRO IN CASALE, CASTELLO D ARGILE, PIEVE DI CENTO, GALLIERA, PER LA

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA Esnt dall imposta di bollo ai snsi dll art. 16 dlla tablla allgato B) al D.P.R. 26/10/1972 N. 642 succ. modif. COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

progetto obiettivo resp codice obiettivo gestionale indicatori e target

progetto obiettivo resp codice obiettivo gestionale indicatori e target progtto obittivo rsp codic obittivo gstional indicatori targt azioni a sostgno dlla famiglia Collla/Bru sati 3.01.01 accsso a finanziamnti rgionali pr l'attivazion di misur contro la violnza di gnr spltamnto

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

Deliberazione della Giunta Comunale

Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI GEMMANO 47855 Provincia di Rimini Sd: Piazza Roma n. 1 Tl. (0541) 854060 854080 Fax (0541) 854012 Partita I.V.A. n. 01188110405 Codic Fiscal n. 82005670409 Dlibrazion dlla Giunta Comunal N. 44

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 1305 Bari, 21 fbbraio 2014 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 1176 Bari, 15 fbbraio 2014 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UN IVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Rgional Vill Vnt VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE PROTOCOLLO D'INTESA TRA l'ufficio Scolastico Rgional pr il Vnto l' A~sociazion pr l

Dettagli

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 CANTON z j J COMUNE DI CASLANO CONFEDERAZIONE SVIZZERA - TICINO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 Modifica parzial dii art. 56 di Rgolamnto organico i dipndnti comunali (ROD) con l insrimnto di nuov funzioni

Dettagli

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA prot2581_14.pdf http://www.istruzion.it/allgatì/2014/prot2581 M1URAOODGOS prot. 2581 Roma, 09/04/2014 isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA MATERNA ELftfctfTArtE H MEDIA «WALETTO (CTl Ai Dirttori Gnrali dgli

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Rprtorio n. 712/2014 Prot. n. 39292/X/4 dl 19.12.2014 Oggtto: dtrminazioni in ordin al subntro dll Univrsità di Brgamo, mdiant la cssion dl contratto disciplinata dal cod.civ. artt. 1406 sgg., ni contratti

Dettagli

COMUNE di SOLAROLO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di SOLAROLO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di SOLAROLO Vrbal Numro 8 OGGETTO: DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI SOLAROLO E L'ASSOCIAZIONE VOLONTARI SOLAROLO "MONS.G.BABINI". Priodo 1.1.2010-31.12.2014. MODIFICA

Dettagli

POR Calabria 2014-2020

POR Calabria 2014-2020 POR Calabria 20142020 Obittivo Tmatico 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE Priorità 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE EDILIZIA Procsso Costruzion di difici di opr di inggnria civil/industrial Squnza di procsso

Dettagli

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE AVVISO PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ASSEGNAZIONE TEMPORANEA AI SENSI DELL ART. 39 C. 1 LR 31/1998 PRESSO L ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A AREA PERSONALE Ufficio Prsonal tcnico amministrativo Macrata, li 30.10.2008 Prot. N. 11694 IPP/29 d Ai Magnifici Rttori dll Univrsità Ai Dirttori

Dettagli

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml Class di abilitazion (o class di concorso) La class di concorso è una sigla alfa numrica con la qual si indica l insim di matri ch possono ssr insgnat da un docnt. Indica una particolar cattdra di insgnamnto,

Dettagli

Il paziente finalmente garantito.

Il paziente finalmente garantito. Il pazint finalmnt garantito. Dal nonato alla sala opratoria sicurzza in ospdal. Esprinz al Buzzi CTO di Milano. Gianluca Lista Gli Istituti Clinici di Prfzionamnto di Milano Azinda Ospdalira di rilivo

Dettagli

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio Argomnti Tlfonia controvrsi: rgolamnto Agcom Chiara Faracchio Controvrsi in matria di comunicazioni lttronich: l Autorità pr l garanzi nll comunicazioni ha introdotto nuovi critri di calcolo pr la dtrminazion

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

termine intercorso tra l'inizio e la fine del procedimento (F) D.P.R. 483/1997 - D.P.R. 220/2001, entro 6 mesi dalla prova scritta

termine intercorso tra l'inizio e la fine del procedimento (F) D.P.R. 483/1997 - D.P.R. 220/2001, entro 6 mesi dalla prova scritta N procdimnto: brv dscizion (A) unità organizzativa rsponsabil dll'istruttoria (B) rsponsabil dl procdimnto -tl mail, (C) art. 35 Obblighi di pubblicazion rlativi ai procdimnti amministrativi ai controlli

Dettagli

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna Oggtto: Convnzion intratno pr la ralizzazion dl mastr di I livllo in Global managmnt for China (GMC) dizion anno accadmico 2015/2016 N. o.d.g.: 05.1 C.d.A. 30.10.2015 Vrbal n. 9/2015 UOR: Ara affari gnrali

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

Approvato con Det. Dir. N. 541 del 21/04/2009 pubblicato sul BURPuglia n. 62 suppl. del 23/4/2009

Approvato con Det. Dir. N. 541 del 21/04/2009 pubblicato sul BURPuglia n. 62 suppl. del 23/4/2009 C.I.F.I.R. Istituto Antoniano Maschil Via A. Manzoni, 3-72024 ORIA (BR) 0831 848178 0831 846252 E-mail: cfp.oria@cifir.it C.F. / P.Iva: 02486990720 Schda Progtto Corso Oprator Socio Sanitario Cod. Corso

Dettagli

SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013

SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013 SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013 TRASPORTI Tipo procdimnto Normativa Tipologia imprs Tipologia controllo Organismo di controllo Critri di controllo Modalità

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA Anno scolastico 2015/ Allgato al Piano dll Offrta Formativa Dlibra dl Consiglio di Istituto n.4 dl 14/10/2015 PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA

Dettagli

Integrazione e Integratori delle Informazioni

Integrazione e Integratori delle Informazioni SC.S.I. A.S.O. Ordin Mauriziano Workshop intrrgional sui sistmi informativi pr la gstion la valutazion dll rti oncologich Torino 24-25 maggio 2007 Intgratori dll Andra Bo - A.S.O. Ordin Mauriziano - S.C.

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

\# t.u3gra '''- PrgFf,.2il.-a.//9"-* "/4

\# t.u3gra '''- PrgFf,.2il.-a.//9-* /4 UNIONE EUROPEA lnlzìitlrva n J:ì\,)ra dr 1 ()al::tii,..ìtìrì,rf iì,{ìy,ì,r,lrì! 0rltJ(ì Sr)(jrilÌr ì)jlrír..) # A.N.AC. Autó.it! N.rrronalr tutlcorrurron. Ona-*,*,1*". **-,a; ",1,/9",*,*o-'6*,Jàr*Z w,r#h.'úr*h,*,

Dettagli

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro 1 Task Forc dlgh al trritorio Scondo incontro Roma 03 novmbr 2008 2 Immobili acquisti Esignz rilvat Strumnti gstionali Stratgia intrvnto Attività di gruppi lavoro trritoriali Prossimi Ambiti Analisi: S&S

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brscia AREA DEMOGRAFICA, COMMERCIO, SPORTIVA E INFORMATICA DETERMINAZIONE N. 350 R.G. DEL 16-12-11 N. 41 Rg. Int. UFFICI COMUNALI, BIBLIOTECA COMUNALE, SCUOLA STATALE

Dettagli

L Agenda del DS. di Dario Cillo

L Agenda del DS. di Dario Cillo 2015 2016 L Agnda dl DS di Dario Cillo Indic 2 Anno Scolastico 2015-2016 Calndario Scolastico Nazional 2015-2016 Calndario Scolastico Rgional 2015-2016 Admpimnti Sttmbr 2015 Ottobr 2015 Novmbr 2015 Dicmbr

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INRICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACDEMICO

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni.

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni. ,352),/,352)(66,21$/,1(*/,(17,/2&$/,813266,%,/(02'(//2', '(6&5,=,21('(//$9252 GL5LFFDUGR*LRYDQQHWWL&H3$±/,8& A distanza di circa quattro anni dalla introduzion dl nuovo sistma di inquadramnto dl prsonal

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA: L ORGANIZZAZIONE AZIENDALE I PRINCIPI 1. L Azinda Ospdalira S. Maria dgli Angli di Pordnon 1.1 Dnominazion, natura giuridica, sdi pag. 5 1.2 Logo azindal pag. 6 1.3 Mission pag. 6 1.4

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT 1 Prima Stsura Data: 14-08-2014 Rdattori: Gasbarri, Rizzo SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT Indic 1 SCOPO... 2 2 CAMPO D APPLICAZIONE... 2 3 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 4

Dettagli

SCHEDA PROGETTO ESECUTIVO

SCHEDA PROGETTO ESECUTIVO SCHEDA PROGETTO ESECUTIVO Titolo dl progtto: PROMUOVERE IL BENESSERE PSICO FISICO AREA D INTERVENTO Minori, famiglia, gnitorialità Anziani Disabili Inclusion social LINEE STRATEGICHE NELLE QUALI IL PROGETTO

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE

ACCORDO DI COLLABORAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA EXPO 2015 S.p.A. Rgion Lombardia il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Ufficio Scolastico Rgional pr la Lombardia in accordo con ANCI Lombardia Rgion Ecclsiastica

Dettagli

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali L Rti Imprsa: asptti oprativi commrciali Stfano COCCHIERI Had of Soft Loans Contributions & Subsis Prugia, 21 Novmbr 2012 IL CONTRATTO DI RETE ll Contratto rapprsnta una forma aggrgativa ibrida aggiuntiva

Dettagli

Programmazione e DLB Modifica dell'assegnazione del budget per centri di responsabilità per Programmazione e 330 14/10/2014 normale d ufficio.

Programmazione e DLB Modifica dell'assegnazione del budget per centri di responsabilità per Programmazione e 330 14/10/2014 normale d ufficio. 4 trim 2014 dal n. 319 al n. 435 Sttor di attività Dirzion Dirzion Sanitaria Oggtto Approvazion schma di convnzion con il Comun di Vito d'asio pr la gstion di oprazioni dll'anagraf sanitaria. Confrimnto

Dettagli

ENTE PARCO NATURALE REGIONALE DEI MONTI LUCRETILI

ENTE PARCO NATURALE REGIONALE DEI MONTI LUCRETILI ENTE PARCO NATURALE REGIONALE DEI MONTI LUCRETILI DEL IBERAZIONE DEL COMM ISSA IUO STRAORDINARIO N. J. i DEL,1.1, I 06 / ~A Ù OGGETTO: POR FESR LAZIO 2007-2013 INTERVENTO DENOMINATO " DA r.'tonte r.'iat

Dettagli

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM Corso di Alta Formazion/Spcialist Lad Auditor Sistmi di Gstion pr la Sicurzza (ISO 19011:2012 - ) (40 or) ISTUM ISTITUTO DI STUDI DI MANAGEMENT Corso riconosciuto 40 or Augusto di Prima Porta (particolar

Dettagli

Piano di Comunicazione Aziendale 2015

Piano di Comunicazione Aziendale 2015 Piano di Comunicazion Azindal 2015 Ai snsi dll Lin Guida contnut nl dcrto 2511/2013 dll Assssor alla Salut dlla Rgion Siciliana Mtodologia rifrimnti Qusto Piano di comunicazion è stato rdatto in ossrvanza

Dettagli

REPORT APPRENDISTATO

REPORT APPRENDISTATO REPORT APPRENDISTATO Rilascio 9 gnnaio 2015 Aggiornamnto 7 gnnaio 2015 PROGRAMMA POT Pianificazion Trritorial Oprativa Sommario DOCUMENTI ATTUATIVI DELLA MISURA APPRENDISTATO... 3 Tab. 1 Apprndistato pr

Dettagli

Comune di Frossasco. Provincia di Torino AVVISO PUBBLICO

Comune di Frossasco. Provincia di Torino AVVISO PUBBLICO Comun di Frossasco Provincia di Torino AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEL SOGGETTO ATTUATORE BENEFICIARIO DEL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO A COPERTURA DELLE SPESE EFFETTIVAMENTE SOSTENUTE E DOCUMENTATE,

Dettagli

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA il sgunt bando pr la coprtura di insgnamnti dl Dipartimnto di ECONOMIA, SCIENZE E DIRITTO mdiant contratti di diritto privato

Dettagli

IL TESTO UNICO. Decreto Legislativo del 9 Aprile 2008 n 81. Modificato dal. Decreto Legislativo del 3 Agosto 2009 n 106. Obiettivi principali

IL TESTO UNICO. Decreto Legislativo del 9 Aprile 2008 n 81. Modificato dal. Decreto Legislativo del 3 Agosto 2009 n 106. Obiettivi principali Dcrto Lgislativo n. 81/08 Miglioramnto sut sicurzza di lavoratori Dvrto Lgislativo N 106/09 Attuazion dll articolo 1 lgg 3 agosto 2007 n 123 in matria di tutla sut sicurzzani luoghi di lavoro Dirttiva

Dettagli

REPORT APPRENDISTATO

REPORT APPRENDISTATO REPORT APPRENDISTATO Rilascio 19 gnnaio 2015 Aggiornamnto 7 gnnaio 2015 PROGRAMMA POT Pianificazion Trritorial Oprativa Sommario DOCUMENTI ATTUATIVI DELLA APPRENDISTATO... 3 Tab. 1 Apprnstato pr la qualifica

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

Silvia Sessego Italiana 23\03\78, a Cagliari Via Merello 102, 09145 Quartu Sant Elena. silviasessego@tiscali.it. Via Costa 35, Cagliari

Silvia Sessego Italiana 23\03\78, a Cagliari Via Merello 102, 09145 Quartu Sant Elena. silviasessego@tiscali.it. Via Costa 35, Cagliari ! F ORMATO EUROPEO PER I L CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nom Nazionalit Data luogo di nascita Indirizzo Rsidnza Silvia Sssgo Italiana 23\03\78, a Cagliari Via Mrllo 102, 09145 Quartu Sant Elna

Dettagli

PRAMAC S.P.A. in liquidazione

PRAMAC S.P.A. in liquidazione PRAMAC S.P.A. in liquidazion RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 Rdatta ai snsi dll art. 123-tr dl D. Lgs. 24 fbbraio 1998 n. 58 (TUF), dll art. 84 quatr dl Rgolamnto Emittnti d in conformità allo schma

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Rvision n 3 25/06/2012 SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Cognom Nom Unità Oprativa Valutator Data valutazion Da compilar s noassunto: Data inizio priodo di prova Data valutazion

Dettagli

Interventi di risanamento conservativo e adeguamento alle norme

Interventi di risanamento conservativo e adeguamento alle norme Intrvnti risanamnto consrvativo adguamnto all norm SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO G. MAMELI IN VIA BLIGNY La scuola scondaria primo grado G. Mamli, in via Bligny ha sd in ficio ch si sviluppa su tr livlli

Dettagli

REGIONE DEL VENETO PROVVEDIMENTO

REGIONE DEL VENETO PROVVEDIMENTO REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANiTARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE Srvizio Appalti Pubblic E-Procurmnt dlgato dal Dirttor Gnral dll Azinda con dlibra rgolamntar

Dettagli

Regolamento per la certificazione dei Sistemi di Gestione e/o Prodotto Integrati secondo lo schema Food Expo Excellence

Regolamento per la certificazione dei Sistemi di Gestione e/o Prodotto Integrati secondo lo schema Food Expo Excellence Rgolamnto pr la crtificazion di Sistmi di Gstion /o Prodotto Intgrati scondo lo schma Food Expo Excllnc In vigor dal 04/03/2014 Agroqualità S.p.A. Vial Csar Pavs, 305-00144 Roma - Italia Tl. +39 06 54228675

Dettagli

Nazionale Regionale Provinciale. Nazionale Regionale Provinciale

Nazionale Regionale Provinciale. Nazionale Regionale Provinciale Progtto dll Provinc (PSU-00003) maggio 203, abstract Istruzion formazion/ istruzion comptnz TEMA Rl Con il Comptnz + Livllo di comptnza numrica dgli studnti Nom indicator Formula Livllo Trritorial disponibil

Dettagli

58 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 21 - Mercoledì 23 maggio 2012

58 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 21 - Mercoledì 23 maggio 2012 58 Bollttino Ufficial D.G. Occupazion politich dl lavoro T. c. dl d.d.u.o. 18 maggio 2012 - n. 4341 Tsto coornato dl d.d.u.o. 18 maggio 2012 - n. 4341 Approvazion dll avviso Dot imprsa - Formazion imprntor,

Dettagli

L.R. Campania N. 1 del 7-01-2000 Direttive Regionali in Materia di Distribuzione. Attuazione del Decreto Legislativo 31 Marzo 1998, N. 114.

L.R. Campania N. 1 del 7-01-2000 Direttive Regionali in Materia di Distribuzione. Attuazione del Decreto Legislativo 31 Marzo 1998, N. 114. LR(15) 1_00.doc Pag: 1 L.R. Campania N. 1 dl 7-01-2000 Dirttiv Rgionali in Matria di Distribuzion Commrcial. Norm di Attuazion dl Dcrto Lgislativo 31 Marzo 1998, N. 114. in B.U.R.C. n. 2 dl 10-1-2.002

Dettagli

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE CADUTA NEVE-FORMAZIONE DI GHIACCIO E ONDATE DI GRANDE FREDDO Roma, 02/2015 Rv.06/annual Pagina 1 di 6 Sd lgal Circonvallazion Gianicolns 87-00152 Roma A.Orlli. Tl. 3387 PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

Dettagli

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in PSICOLOGIA DEL CICLO DI VITA E DEI CONTESTI

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in PSICOLOGIA DEL CICLO DI VITA E DEI CONTESTI Univrsità dgli Studi di Firnz Laura Magistral in PSICOLOGIA DEL CICLO DI VITA E DEI CONTESTI D.M. 22/10/2004, n. 270 Rgolamnto didattico - anno accadmico 201/2017 1 Prmssa Dnominazion dl corso Dnominazion

Dettagli

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie Caccia Programmazion controllo nll azind sanitari approccio tradizional:stratgia posta all'strno di P & C formulazion di budgt STRATEGIE programmazion svolgimnto attività rporting valutazion approccio

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 Stu sttor Pillol aggiornamnto N. 39 27.06.2014 Il prosptto Dati bilancio in Unico2014 ENC. La riconciliazion dati dllo Stato Patrimonial nl prosptto Dati bilancio. Catgoria: Dichiarazion

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE

CRITERI DI VALUTAZIONE CRITERI DI VALUTAZIONE Poiché nl nostro prcorso si darà ampio spazio all mtodologi finalizzat a sviluppar l comptnz dgli allivi ( attravrso la dattica laboratorio, l sprinz in contsti applicativi, l analisi

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE Dl LAVORO 1 gennaio 1994-31 dicembre 1997

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE Dl LAVORO 1 gennaio 1994-31 dicembre 1997 CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE Dl LAVORO 1 gnnaio 1994-31 cmbr 1997 DOCUMENTI POLITICI RELATIVI AL RINNOVO CONTRATTUALE 1 - Dichiarazion congiunta Rgioni Confdrazioni Sindacali CGIL CISL UIL Firnz, 20

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l'integrità 2015-2017

Programma triennale per la trasparenza e l'integrità 2015-2017 Programma trinnal pr la trasparnza l'intgrità 2015-2017 Sommario Art. 1 - Introduzion...pag. 2 Art. 2 - Accsso Civico..pag. 4 Art. 3 - Garanzia di pubblicazion..pag. 4 Art. 4 - Organizzazion dll Ent.pag.

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 303 Bari, 16 gnnaio 2013 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico VISTO

Dettagli

Modello UNICO MENSA Comuni di Val della Torre e Caselette agg-to 29.05.2015

Modello UNICO MENSA Comuni di Val della Torre e Caselette agg-to 29.05.2015 COMUNE di VAL DELLA TORRE COMUNE di CASELETTE Ufficio Srvizi Scolastici Associati pr il srvizio di rfzion scolastica la riscossion informatizzata dll rtt rfzion, trasporto scuolabus d assistnza mnsa Piazza

Dettagli

TRIESTE - via Fabio Severo, 14/B CORSO DESTINATARI DATA ORA SEDE. UDINE - Sede: P.Le XXVI Luglio, 9 CORSO DESTINATARI DATA ORA SEDE

TRIESTE - via Fabio Severo, 14/B CORSO DESTINATARI DATA ORA SEDE. UDINE - Sede: P.Le XXVI Luglio, 9 CORSO DESTINATARI DATA ORA SEDE CALENDARIO CORSI SICUREZZA DATORI DI LAVORO/RSPP AGGIORNAMENTI- TRIESTE UDINE Corsi BASE pr basso rischio (16 or) TRIESTE - via Fabio Corso pr datori di rischio (16 or) ( Corso pr datori di rischio (16

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACCADEMICO

Dettagli

IMPATTO SUL BILANCIO PUBBLICO

IMPATTO SUL BILANCIO PUBBLICO 1 Lavoro Riforma dll altri intrvnti dlibrati nll'anno 2011 con impatto finanziario ni vari anni 1. Cfr. misura n. 1 PNR 2011 2. Art. 18 Art. 38 D.L. 98/2011 (L. 111/2011); Art. 1, c. 21-23 D.L. 138/2011;

Dettagli

Edizione 2010. Progetto grafico e impaginazione: Neikos www.neikos.it. Stampa: Aessestampa www.aessestampa.it

Edizione 2010. Progetto grafico e impaginazione: Neikos www.neikos.it. Stampa: Aessestampa www.aessestampa.it Ezion 2010 Progtto grafico impaginazion: Nikos www.nikos.it Stampa: Assstampa www.assstampa.it Città Bnvnto IV Sttor Socio Assistnzial Istruzion Carta dlla Cittananza Social ai snsi dll art. 26 Lgg Rgional

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALISI PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2014/002 Prsso l'istituto I.I.S. "CASSATA - GATTAPONE" di GUBBIO, l'anno 2014 il giorno 16, dl ms di ottobr, all or 10:00, si sono riuniti i Rvisori di Conti dll'ambito

Dettagli

COMUNE DI VALDASTICO

COMUNE DI VALDASTICO COPIA COMUNE DI VALDASTICO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 27 Ltto, confrmato sottoscritto IL PRESIDENTE F.to GUGLIELMI CLAUDIO IL SEGRETARIO COMUNALE F.to DOTT. LAVEDINI GIUSEPPE REFERTO

Dettagli

1995-2010. Nazionale Regionale Provinciale. Nazionale Regionale Provinciale 2004-2010

1995-2010. Nazionale Regionale Provinciale. Nazionale Regionale Provinciale 2004-2010 Progtto BES dll Provinc (PSU-00003) maggio 2013, abstract Bnssr conomico /Standard matriali di vita TEMA Rl co n il BE S Consumi - Incidn di consumi alimntari sulla spsa dll famigli Rddito + Stima dl rddito

Dettagli

L ESECUTIVO CIRCOSCRIZIONALE

L ESECUTIVO CIRCOSCRIZIONALE COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 5 SUD - OVEST DELIBERAZIONE DELL ESECUTIVO CIRCOSCRIZIONALE N. 5 SUD - OVEST N. 3 di Rg.Original (quartir) Sduta dl 12.03.2014 N. di Rg.Spcial (Uff. coord.) OGGETTO: CONTRIBUTI

Dettagli