X edizione de I Colloqui Fiorentini Nihil Alienum Alessandro Manzoni Sentir, riprese, e meditar. Intervista Raffaele Cavalluzzi 1

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "X edizione de I Colloqui Fiorentini Nihil Alienum Alessandro Manzoni Sentir, riprese, e meditar. Intervista Raffaele Cavalluzzi 1"

Transcript

1 XedizionedeIColloquiFiorentini NihilAlienum AlessandroManzoni Sentir,riprese,emeditar IntervistaRaffaeleCavalluzzi 1 ValerioCapasa:«Sentiremeditar»puòsintetizzarel approcciodimanzoniallarealtàsottoilvigilesostegnodella ragione.proviamoaleggerelaproduzionemanzonianaapartiredaquesteduecategorie. Raffaele Cavalluzzi: A partire da questo pezzo dell ode A Carlo Imbonati, la prima cosa che viene da dire è il rapporto che si istituisce nella vicenda di Manzoni tra ragione e sentimento, perché «meditar» e «sentir» si riferiscono a queste categorie. E questo ci porta subito nel cuore del problema storico di Manzoni, della sua collocazione storica: Manzoni ha una formazione all origine anche sostanzialmente religiosa, visti gli studi adolescenziali,pregiovanili,l ambienteincuivive,machesivolgequasisubito,nellaprimagiovinezza,sullascia dellavicendafamiliare,deltrasferimentodellamadreaparigi,sicuramenteversouninteresseperlaeffervescente e suggestiva vicenda culturale dell illuminismo, sia pure dell ultima fase. È noto a tutti come questo passaggio, ancorché importante, verso l illuminismo, fornisce a Manzoni una forma mentis che, lungi dall essere smentita dall evoluzionedellasuavicendaintellettualeespirituale,èconfermataeconviveperòconun altradimensione, che possiamo chiamare sentimento. In qualche modo, se andiamo perfino alla schematizzazione razionalismo illuministico/sentimentoromantico,inrealtàmanzonistaacavallotratutteeduequestedimensionielemettein combinazione, per cui l istanza di conoscenza è della realtà: che avvenga sempre sotto il vigile sostegno della ragione, e questa ragione sicuramente resta uno strumento, un metodo di conoscenza, ma l istanza della conoscenzaèl istanzadiconoscenzadellarealtà.chevuoldire«realtà»?secondoilmioparere,nonèl ideologia, è la non ideologia rispetto allo schema illuministico: cioè la scoperta, magari anche sull onda del romanticismo, sulla base della sua sensibilità religiosa, che la realtà è molto più complessa di quanto lo schema illuministico, l ottimismoilluministico,illumeilluministicosembravacredere.larealtàèfatta,usandounterminemoderno,non comeun autostradachesiapredavantiallamentedell uomo,cosìcomevoltairrianamentesipotevaimmaginare, maèunterrenoaccidentato,fattodianfratti,dicombinazioniedioscurità,dicomplicazioni:larealtàperlaquale piùavvertetalecomplessità ilcuore,ilsentimento nonèquellacosìlineare,cosìluminosa,giàrisoltaapriori nell indagine di tipo scientistico immanente dell illuminismo. Perciò questi due elementi si combinano molto strettamente,intuttalavicenda,lacrescitadellavicendadimanzoni. Capasa:Suquestosarebbeinteressanterintracciaredegliesempitestualinelletragedie,nelromanzo. Cavalluzzi:Qualsiasi opera di Manzoni è leggibile attraverso questo filtro, questi due elementi di combinazione. Prendiamo tre esempi molto rapidamente, che sono punti alti della sua vicenda intellettuale, cioè le tragedie, I promessisposieun operastoricacomelastoriadellacolonnainfame. Adelchi non è un caso che sia sostenuta da un intenso studio scientifico dei fondamenti storici della vicenda di Adelchi,accompagnatadaldiscorsoSopraalcunipuntidellastorialongobardicainItalia:unacompulsazionedelle fonti,un organizzazionedeldiscorsomentaleche nonostantequellochehapotutopensarelacriticacrocianasul presunto moralismo di Manzoni come elemento soffocatore della capacità di analisi scientifica delle fonti, dei documenti, della storia, della realtà della storia dimostra come Manzoni invece sia uno studioso molto acuto, 1 Raffaele Cavalluzzi è professore ordinario di Letteratura italiana presso l Università di Bari. E intervistato dal Prof. ValerioCapasa.

2 molto attento, che si riferisce a mille anni prima, va a riprendere tutti gli elementi e li pone su un terreno scientifico.nonglifavelo,rispettoalsuopuntodivistacheèsicuramentedallapartedeivinti inquestocasodei longobardi,ediadelchiedermengarda,chesonovintiemblematicidellastoriadeilongobardi lasuatendenziale esigenzadidifendereancheleresponsabilitàchecadonosulpapatodiqueltempodiaverchiamatol imperatore Carlo Magno perché questi longobardi tendevano a soffocare, a invadere, a cancellare quel diritto al potere temporale che era, per la Chiesa del tempo e anche per tutti i tempi del potere temporale della Chiesa, una garanzia che la Chiesa chiedeva alla sua autonomia, alla sua indipendenza dal potere politico, perché il suo messaggio non poteva essere se non coperto da una corazza di potere temporale. Questo dice Manzoni: però, anche la ragione data storicamente al papato non significa che la Chiesa in quel momento non desse al suo difensore, all imperatore Carlo, uno spazio fatto di guerra, di atrocità, di invasioni, di tradimenti. Carlo Magno moralmenteèl incarnazionediunprincipemachiavelliano,nonèungalantuomo,dalmomentoincuicacciaper motiviereditariermengardaepoitendepersuointeresseadallargareilsuopotere.laragionestorica,proiettata anchenellamodernità,deivincitoririspettoaivintinoncambialanaturaumanadellaquestione,inquantoivinti sonovintiequindisoffronoilmalechevieneprovocatodallastoriapoliticaedallapolitica.c èunacombinazione, quindi, di un metodo di razionalità e della scoperta del dolore umano che è a fondamento della tragicità della storia.quandosiparladel«gransegreto»,alludealmistero: Gransegretoèlavita;enolcomprende Chel oraestrema.tifutoltounregno: Deh!nolpianger;me lcredi.allorcheaquesta Oratistessoappresserai,giocondi Sischiererannoaltuopensierdinanzi Glianniincuirenonsaraistato,incui Néunalagrimapurnotataincielo Fiacontrate,néilnometuosaravvi Conl imprecardeitribolatiasceso. Godicherenonsei[...]. Quando non avrai più potere: viene avanti un Manzoni perfino anarchico: è il potere che inquina, il potere contamina, il potere è portatore del male, e le due strade per l uomo sono o avere il potere e produrre il male, produrre la sofferenza, il pianto, oppure soffrire il potere, ed è chiaro da che parte sta Manzoni, pur avendo mentalmentecostruitounsistemaefattoledifferenze,inunavicendaincuiilpapatovienecoinvoltoinunsenso moralmentenegativo. NeiPromessisposi,intuttalavicendadellapeste,laricostruzionedellecauseedellosviluppodellapeste,Manzoni stasicuramente,nelladivisionechespessonoifacciamo(anchesepoinonècosì)deibuoniedeicattivi,dallaparte dei buoni, evidentemente, e uno dei buoni sicuramente è un santo, Federigo Borromeo, e questo lui lo sente. Sente questa suggestione misteriosa attraverso l innominato, che si converte ed è il punto decisivo della conversione,cheècominciatamoltoprimanelsuostessosistemadi«rigoreimmorale»,mapursemprerigore,che lotieneinpiedinell eserciziodelmale perché,quandosentelecampaneeluistalìafarel aguzzino,noncapisce e si chiede perché per quest uomo si muove tutta questa gente: è la santità che lo colpisce. Sicuramente sta da questaparte:peròintuttalavicendadellapestespiegachenelmomentodecisivodellafamosaprocessionedelle ceneridisancarlo,chefudecisaallafinedafederigoborromeo,federigogiàsapeva,giàintuivachesarebbestata un occasione negativa, di diffusione della peste, ma poi cede in qualche modo alla pressione della moltitudine, perfinolui. A proposito di Lucia, ho sottolineato una certa parabola del suo personaggio. Negli anni del femminismo più virulento,negliannisettanta,èstatavistacomel emblemanegativodellafemminilitàcattolica,dellacastitàchefa violenza sulla femminilità, mentre invece un personaggio negativo, tragico, come quello della monaca di Monza eraunasortadieroinainqualchemisura,èstatadefinitainquestomodo.ora,nellastoriadellacriticacisonodei

3 paradossi particolari: già nell Ottocento Lucia è vista in questa chiave, come un personaggio troppo edificante, tropporiuscitoerisolto,dasempredestinatoaquestotrionfomorale,epoic èquestoritornoinmodoanchepiù violentodiunadefinizionenegativadelpersonaggiodiluciadalpuntodivistasiaesteticosiamoralenell epocadel femminismo.mainmezzoc èunavicendastranissima:ungrandecriticolaico eperfinolaicistapercertiaspetti di forte polemica nei confronti della Chiesa ufficiale quantomeno, non del cristianesimo come Luigi Russo ha scritto delle cose molto positive sul personaggio di Lucia: questa purezza popolare, questa semplicità in fondo eroica di questo personaggio è stata intuita come un elemento di forte capacità espressiva, poetica da parte di Manzoni.Eio,prendendospuntopropriodaRusso,hospiegatocomeunaspettocheoggipuòcolpiremoltoanche unatteggiamentofemministamaturo,menoideologico,proprioattraversol atteggiamentodiluciachefavotodi castità,èappuntolacastitàdellevergininellachiesa.siparlamolto,esiparlagiustamente,proprioapartireda Manzoni,dellemonacazioniforzate,diquestapiagadellaChiesa,cheperuncertoperiodo(ancheseovviamente, datiitempi,nonhaavutolastessaecomediatica)èstataunpo comelaquestionedellapedofilianeinostritempi; ma la monacazione forzata non deve nascondere questa cosa che è proprio della Chiesa cattolica, della vicenda cattolica: la scelta di un destino assoluto di castità, di verginità da parte di donne che in quanto tali effondono l interezzadellaloropersona sepensiamoalladonnacomecapacitàdisensibilitàparticolare,diaffettuosità,di sentimento totalmente nella trascendenza della preghiera e del sacrificio, e parlo in modo particolare delle monache di clausura. Questo eroismo radicale non può non colpire giovani e meno giovani di oggi, quando appuntosivuolvederelamessainoperapraticadiunasceltamoralechepuòsembraredifficiledacomprendere, se tu non entri dentro quella dimensione (e in questo caso occorrerebbe vedere anche quello maschile, e mi riferisco in questo caso a un film molto bello dal punto di vista espressivo come Il grande silenzio). Ho voluto richiamarel attenzionesulpersonaggioesulladensitàdisignificatichestannodentrolavicendadilucia,chenonè banalmentesoltantoquestabravaragazzacheinnomedellasuafedecattolicafaunvotodicastità,faunpatto condio,diolaaccontentaeleièperfinoeroica:èunabanalizzazione. Capasa:Manzoniparlaasuopropositodi«unamodestiaguerriera».L hovistoinclasse,quandoalcunidicevano: ioinquellasituazionenonavreiavutoilcoraggiodilucia,lanottedell innominatononavreiavutoilcoraggiodi parlarecosìaunpersonaggiodelgenere. Cavalluzzi:Appunto,èproprioquellocheavviene.Infine,nellaStoriadellacolonnainfamec èdaunlatoquesto razionalismo nella costruzione stringata, quasi una detection story, in cui tutti gli indizi vengono messi insieme, tuttovienericostruitosecondoquestarazionalità,questametodologiailluministica,questacaparbietà,ealtempo stessoglielementidisuggestionedellavicendaterribile,tantoterribilechesimisuranegliuomini,nelcuoredegli uomini,laddovepossonocrescerelepassionipositivemaanchequellenegative,epuòesserepassionenegativa perfinoquelladidovergiudicare:diungiudice,senonsiattienenonaunsistemasoltantoesternodileggiedi consuetudini,masenonsiattieneaquestoimpulsointerioredigiustizia,comeappuntononsiattenneroaquesto i giudici che condannarono per un pregiudizio e soprattutto per la spinta dell opinione pubblica degli innocenti, anzicostruirono,aiutaronoacostruiredelleprovefalse,falseconfessionesottotortura. A proposito della tortura, c è il problema del rapporto con Verri. C erano state delle grandi opere, due fondamentalmente,sullariformadelsistemagiudiziario,delsistemadelleleggi,unadibeccariacontrolapenadi morte e l altra di Verri sulla tortura: due aberrazioni che venivano dai secoli bui della storia, e non mi riferisco soltanto alla storia del medioevo, perché da sempre la condanna a morte e la tortura erano delle aberrazioni dell umanità. Pietro Verri aveva scritto benissimo contro queste aberrazioni dal punto di vista morale, partendo anchedaquestoprocessoingiusto,dimalagiustizia,delseicento,del1630.c erabisognodiscrivereun altraopera sul processo, sulla tortura, se Verri aveva già aveva innalzato questa bandiera? Perché Manzoni scrive? C è una ragioneanchepratica,perchédevelegarloancheallastoriadellapeste,degliuntori,enelromanzoprometteche

4 l avrebbescritto.manonèsoltantoquestaragionepraticacheloportaascrivereautonomamentelastoriadella colonnainfame:èancheperchéinfondosivuolemisurareconverri.ilrispetto,lastima,perfinol affettochelo leganoaquestointellettualedellagenerazioneprecedente anchemotivifamiliari nonnascondonocheinrealtà vuolesostanzialmenteduellareconilpuntodivistafondamentalediverri.qualèilpuntodivistadiverri,ilpunto divistadegliilluministi,quegliilluministidacuiluihapresoilmetodomachenonaccettapiùnelleconclusioni? L idea che la tortura fosse un aberrazione e che, una volta abolita la tortura, si sarebbe liberata una gran parte dell ingiustiziachegravavasulsistemadellagiustiziadasecoli:quellaeralabarbarie,laguerracontrolabarbarie era la guerra degli illuministi. E Manzoni dice che questo è vero, però è soltanto in parte vero, non risolve radicalmenteilproblema:nonrisolveilproblemaperchéluidimostracheilmisterodelmaleedelbeneèdentro l uomo,eladecisionedelmaleedelbeneèdentrol uomo.quindipotevanoancheessercidelleleggicheinquel momentogarantivanolatortura,manonperquestoigiudicifecerobene:nonnell usarelatortura,manell usarla aifinidiavereunaveritàchenoneraunaverità;noneratantoildoloredellatortura,ladisumanitàdellatortura, maladisumanitàdellatorturamessaalserviziodiquestoprogettonefandodicolpiredegliinnocenti. Questoperché,insomma,perManzonilarivoluzione(chegiàc erastatanelfrattempo),ilcambiamentodituttele leggi, di tutto il sistema delle leggi, non risolve il problema del conflitto fra il bene e il male, perché questo conflitto,comehadettogiànell Adelchi,èun«gransegreto»,ilconflittoèunmistero,dostoevskijanamente qui chiamo in causa un passaggio di Pareyson, un filosofo torinese che ha scritto una monografia importante su Dostoevskij, è l elemento tragico insito nella storia, insito nel potere. Manzoni ha assimilato la tecnica della ragione,lanecessitàdifarchiarezza,diarrivareallaverità,maattraversolastoria(comedicevaleonedecastris, tuttelesueoperesonooperedisperimentazionesullaveritàattraversolapoesia,malaveritàstoricaattraversola poesia),elaveritàstoricanoncontrastaconlaveritàmetafisicaneldiscorsodimanzoni,perchésonocontenute dentro questa dimensione che è appunto il mistero. Questa è la tragicità del romanzo, nonostante tutti si riferiscano al lieto fine dei Promessi sposi (ma il lieto fine è la realtà: la realtà di quella storia andò in quel determinato modo). La Provvidenza non è un burattinaio, è l insieme dei processi del bene e del male, che stringonoinsiemeilbeneeilmale,lasofferenzaelagioia,l ottimismoeanchelecadutedell uomo. Capasa: Come dice Lucia alla fine, la Provvidenza si scopre di fronte ai guai, che vengono anche se tu non te li cerchi. Un altra grande parola è«verità», che è l oggetto della conoscenza. La tensione alla verità nella storia in Manzonisipuòesemplificareulteriormente.Nonèunproblemadiidee,illuministicamenteparlando,comesedi ideainideaarrivassiallascopertaanaliticadellaverità;quilaveritànonèsemplicementequelladelleidee. Cavalluzzi: È esattamente così, è la verità della storia, e la storia è contraddittoria, è contraddizione, è tragica, aporetica, quindi è una verità aporetica, non è una verità dogmatica. Manzoni quasi mai chiama in causa dei dogmi:nonmetteindubbiocheidogmipossanoessereafondamentodellasuafede,perònonlichiamaincausa nella spiegazione delle cose. Possono convivere anche la fede, la fiducia nei dogmi e nell insegnamento della Chiesa, ma storicamente non si impedisce mai di entrare nel merito delle cose. Magari in questo lui stesso è contraddittorio,manonstiamoparlandodiunapersonaperfetta. Capasa:Disolito,quandosileggeilromanzoinclasse,unostudenteèinteressatoallatrama,eanchel insegnante interroga quasi sempre con domande di conoscenza del capitolo, o sullo svolgimento della storia di un personaggio. Questa tensione alla verità, queste grandi parole vero, provvidenza, giustizia è come se poi venissero calate dall alto («parliamo della provvidenza in Manzoni»), e rimane questa scissione: da un lato si raccontalastorielladiquestiduesfortunatichepoiallafinesiricongiungono,manormalmenteunragazzoquesta tensioneallaverità,allalibertà,alproblemadellastoria,dellaprovvidenza,delmale,nonlanota.comecisipuò aiutareaintravederequestegrandiparolenellaletturadelromanzo? Cavalluzzi:Secondomeèdifficile,mabisognacercareditrovarlenellascritturadiManzoni.Manzoniraccontale cose, però è come una voce fuoricampo che racconta, ed è in questa voce fuoricampo, è in lui che vivono tutti questi elementi, che batte il suo tempo per esempio la Provvidenza. La Provvidenza non sta nello sviluppo della

5 vicendaoggettivamentepresa,manelpuntodivista,nellavoce,equindinellacapacitàditradurrenellascrittura letterariaquestavoce(chetalvoltaèfreddaanalisi,talaltraècaldaanalisi,talvoltaèpartecipazioneironica,talaltra èpartecipazionepateticaallevicende,masempresirilevacontinuamente).enonpuòesserediversamente:tante voltesièparlatodelromanzomanzonianocomeprototipodellatradizionedelromanzopresuntooggettivocontro il romanzo moderno, ma non si tiene conto di questa voce fuoricampo, che è la sua sicuramente, se teniamo in considerazionel impiantodeipromessisposi,contuttal introduzioneelastoriadelloscartafaccio,dovegiàc èun modomodernodiraccontaredimanzoni.nonilmanzonisoltantopresuntadivinitàchesatutto,onnicomprensiva, che quindi guida, muove e si sostituisce al burattinaio Dio, ma lo scrittore dotato di un suo pathos con cui ricostruisceesiconvinceluistessodellabontàdiquellasuaricostruzione,ecomunicaaglialtriattraversoquella stessasuascrittura.seprendiamounpezzofamosissimoeimportantecomequellodellamadredicecilia,lìnon c è nessuna presunta oggettività, ma tutta una partecipazione che è data dalla poeticità: quell elemento tragico dellastorialosollevaapoesia,apartecipazioneintensadiséaglieventideglialtricheinqualchemododaluisono statiinventatioreinventati. Bisogna riuscire a far sentire proprio la voce di Manzoni dentro il racconto. Conosco il problema, l ho intuito, perchéquandohostudiatoipromessisposilaprimavolta,ilprofessoremel halettotuttodallaprimaall ultima pagina,leggevatuttoecommentavatutto.tuttoilquintoginnasiol abbiamopassatoaleggereipromessisposi, anziasentirelavocedelprofessorecheleggeva:eppurenoneradotatodigrandicapacitàretoricheillettore,il professore,maavevacapitoquestacosa. Capasa:CioèdialogavaconleragionidiManzoni. Cavalluzzi:AttraversolascritturadiManzoni.Elìritrovavilaprovvidenzaoilsensodellalibertà:tuttalastoriadi Renzo,tuttelevicendedellaprimasommossa,degliscontriaMilano,dellapeste,tuttaquellastoriacheèvistain soggettiva da Renzo, da Manzoni attraverso Renzo e non con una presunta oggettività naturalistica. Niente è naturalistico in Manzoni: non solo perché sta prima del naturalismo, ma perché già lo trascende e va verso la scrittura del romanzo moderno. Non a caso ci sono grandi scrittori moderni, anche di ben altro orientamento ideologico,comemoraviaogadda,cheinmanzonihannosemprevistounriferimentoassoluto. Capasa:Grazie.Cisonomoltissimeosservazionicheapronoillavorosulcampo,sultesto. Bari,19luglio2010 (appuntinonrivistidall autore)

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA Istituti Comprensivi di Udine allegato al Piano dell Offerta Formativa CURRICOLO VERTICALE Redatto sulla base delle Nuove Indicazioni Nazionali 2012 e I.N. 2007, in sintonia con le Raccomandazioni del

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

I PROMESSI SPOSI (Unità didattiche per gli studenti stranieri di recente immigrazione dell ITIS J. TORRIANI di Cremona)

I PROMESSI SPOSI (Unità didattiche per gli studenti stranieri di recente immigrazione dell ITIS J. TORRIANI di Cremona) I PROMESSI SPOSI (Unità didattiche per gli studenti stranieri di recente immigrazione dell ITIS J. TORRIANI di Cremona) Unità 1 In prima e in seconda ITIS noi studiamo I PROMESSI SPOSI. Che cosa è? I Promessi

Dettagli

Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano

Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano di Redazione Sicilia Journal - 25, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/cinema-la-bugia-bianca-il-dramma-dello-stupro-etnico-raccontato-da-unsiciliano/

Dettagli

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 FINALITA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI Acquisire atteggiamenti di stima e sicurezza di se e degli altri Scoprire attraverso i racconti

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

Piacenza 21 22 ottobre 2011. Philosophy for children. Esperienze di dialogo e pratica filosofica

Piacenza 21 22 ottobre 2011. Philosophy for children. Esperienze di dialogo e pratica filosofica Piacenza 21 22 ottobre 2011 Philosophy for children Esperienze di dialogo e pratica filosofica Scuola dell infanzia statale Barbattini ( Roveleto di Cadeo ) Anni scolastici: 2007 2011 Insegnanti facilitatori:

Dettagli

DELLA SCUOLA DEL SABATO GESTI SIMBOLICI 4 TRIMESTRE 2015

DELLA SCUOLA DEL SABATO GESTI SIMBOLICI 4 TRIMESTRE 2015 LEZIONE 6 DELLA SCUOLA DEL SABATO GESTI SIMBOLICI 4 TRIMESTRE 2015 SABATO 7 NOVEMBRE 2015 «Ho parlato ai profeti, ho moltiplicato le visioni, e per mezzo dei profeti ho proposto parabole.» (Osea 12:11)

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Classe 1^ - sez. A Disciplina Religione Cattolica Ins. STRIKA LUCIANA Presentazione della classe Livello cognitivo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE DATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE Scoprire che per la religione cristiana Dio è creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. Comunicazione

Dettagli

Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica. xiv legislatura disegni di legge e relazioni documenti

Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica. xiv legislatura disegni di legge e relazioni documenti Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 450 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 451 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 452 Senato della Repubblica Camera dei

Dettagli

IL MIO MONDO UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO

IL MIO MONDO UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO IL MIO MONDO UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO L alunno si confronta con l esperienza religiosa e distingue la specificità della proposta di salvezza del cristianesimo. Riconosce che la Bibbia è il

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

Questionario Insegnante-Alunno

Questionario Insegnante-Alunno Questionario Insegnante-Alunno A cura di Silvia Spaziani (TPRI: The Teacher Pupil Relationship Inventory): modulo per lo studente di G. T. Barrett- Lennard Introduzione Godfrey T. Barrett-Lennard Ph.D.,

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA MI FA#-7 Se sarete poveri nel cuore, beati voi: LA6 MI sarà vostro il Regno di Dio Padre. MI FA#-7 Se sarete voi che piangerete, beati voi, LA6 MI perché

Dettagli

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 GRUPPOQUINTAELEMENTARE Scheda 02 LA La Parola di Dio scritta per gli uomini di tutti i tempi Antico Testamento composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 Nuovo

Dettagli

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca Intervento fuori programma Buona sera. Grazie a Giovanni Puglisi che mi ha dato la parola. La mia è una voce diversa da tutte quelle che mi hanno

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola Primaria

Programmazione Didattica Scuola Primaria DIREZIONE DIDATTICA DI NAPOLI 5 E. MONTALE Viale della Resistenza 11K-80145 NAPOLI tel. e fax 081/5430772 Codice fiscale: 94023840633 Cod. Mecc. : NAEE005006 E-MAIL: naee005006@istruzione.it Web:www.5circolo.it

Dettagli

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI PREGHIERA E IL S. ROSARIO N.B. Queste apparizioni della Madre di Dio non sono ancora state né approvate né smentite dalla Santa Sede. E stata costituita dalla Chiesa una commissione

Dettagli

L'ipocrisia della famiglia Alfarano e di un sacerdote. Chissa cosa ne pensa il vescovo Santoro...?

L'ipocrisia della famiglia Alfarano e di un sacerdote. Chissa cosa ne pensa il vescovo Santoro...? L'ipocrisia della famiglia Alfarano e di un sacerdote. Chissa cosa ne pensa il vescovo Santoro...? nella foto Luigi Alfarano Ai funerali di Luigi Alfarano l omicida folle che ha ucciso sua moglie e l incolpevole

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR

PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR Reading del libro a cura dei ragazzi della IIIA della scuola media n. 2 "S. Farina" Con la collaborazione della libreria Il Labirinto di Alghero Un matrimonio combinato,

Dettagli

IL MIO CARO AMICO ROBERTO

IL MIO CARO AMICO ROBERTO IL MIO CARO AMICO ROBERTO Roberto è un mio caro amico, lo conosco da circa 16 anni, è un ragazzo sempre allegro, vive la vita alla giornata e anche ora che ha 25 anni il suo carattere non tende a cambiare,

Dettagli

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010.

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. Introduzione E appena passato il tempo delle feste. Tradizionale è lo scambio di regali Quale il regalo

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΙΤΑΛΙΚΗ ΓΛΩΣΣΑ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΙΤΑΛΙΚΗ ΓΛΩΣΣΑ ΑΡΧΗ 1ΗΣ ΣΕΛΙΔΑΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΠΑΝΕΛΛΗΝΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΕΙΣΑΓΩΓΗΣ ΣΤΗΝ ΤΡΙΤΟΒΑΘΜΙΑ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗ ΕΞΕΤΑΣΗ ΕΙΔΙΚΟΥ ΜΑΘΗΜΑΤΟΣ ΞΕΝΗΣ ΓΛΩΣΣΑΣ ΚΕΙΜΕΝΟ PERCHÉ LEGGERE I CLASSICI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI LAVORO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Anno scolastico 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI LAVORO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Anno scolastico 2014-2015 PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI LAVORO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Anno scolastico 2014-2015 Le insegnanti Ferraris Paola Lupo Rosalia Merino Alessia RELIGIONE CLASSE PRIMA

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

Le parole e le cose - Correttore

Le parole e le cose - Correttore Le parole e le cose - Correttore 5 10 15 20 25 Le cose di per sé 1 non hanno nessun nome. Sono gli uomini che hanno dato e continuano a dare i nomi ad esse. Di solito non ci accorgiamo di questa verità

Dettagli

LA MONACAZIONE FORZATA

LA MONACAZIONE FORZATA LA MONACAZIONE FORZATA Per monacazione si intende una forma di vita totalmente consacrata a Dio rinunciando a ricchezze e affetti per distaccarsi dal mondo e seguire l ideale evangelico. Lo stile di vita

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

Il Credo Il Cristiano è una persona che crede che Gesù Cristo quel Gesù lì è il suo Creatore, è il suo Dio

Il Credo Il Cristiano è una persona che crede che Gesù Cristo quel Gesù lì è il suo Creatore, è il suo Dio Il Credo Il Credo Il Cristiano è una persona che crede che Gesù Cristo, nato da Maria, nato a Betlemme, vissuto a Nazareth, quel Gesù di cui parlano i vangeli di Matteo, Marco, Luca, Giovanni, quel Gesù

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Le scoperte rivoluzionarie di Galileo Galilei

Le scoperte rivoluzionarie di Galileo Galilei Italian Level 2 Final Examination 2012 Time: 2 hours A. Leggi il brano seguente e rispondi alle domande. (30 punti) Le scoperte rivoluzionarie di Galileo Galilei Galileo Galilei è uno dei principali studiosi

Dettagli

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE All inizio del mese di Febbraio abbiamo chiesto ai bambini di procurarsi delle buste da lettera nuove. Quando tutti le hanno portate a

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Dall educazione alla pedagogia

Dall educazione alla pedagogia Giuseppe Bertagna Dall educazione alla pedagogia Avvio al lessico pedagogico e alla teoria dell educazione Bergamo, ottobre 2010 CAPITOLO QUINTO Il discorso pubblico della ragione e le sue tipologie pp.

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Istituto Comprensivo Perugia 9

Istituto Comprensivo Perugia 9 Istituto Comprensivo Perugia 9 Anno scolastico 2015/2016 Programmazione delle attività educativo didattiche SCUOLA PRIMARIA Disciplina RELIGIONE CLASSE: PRIMA L'alunno: - Riflette sul significato dell

Dettagli

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Oscar Davila Toro MATRIMONIO E BAMBINI PER LA COPPIA OMOSESSUALE www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Oscar Davila Toro Tutti i diritti riservati Dedicato

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

I promessi sposi. Capitolo 9

I promessi sposi. Capitolo 9 I promessi sposi Capitolo 9 Le sequenze 1. Separazione di Renzo dalle due donne 2. Arrivo di Lucia e Agnese al convento dei cappuccini di Monza 3. Trasferimento con il padre guardiano al monastero 4. Incontro

Dettagli

Diritti Umani una materia dimenticata QUESTIONARIO RICOGNITIVO. diritti umani pena di morte tortura. SEZIONE A: Diritti Umani

Diritti Umani una materia dimenticata QUESTIONARIO RICOGNITIVO. diritti umani pena di morte tortura. SEZIONE A: Diritti Umani Diritti Umani una materia dimenticata diritti umani pena di morte tortura QUESTIONARIO RICOGNITIVO SEZIONE A: Diritti Umani 1. Scegli, tra le seguenti definizioni di diritti umani, quella che ritieni più

Dettagli

Come salvare il vostro matrimonio. Come un avvocato divorzista può aiutare un matrimonio

Come salvare il vostro matrimonio. Come un avvocato divorzista può aiutare un matrimonio Flash** Come salvare il vostro matrimonio. Come un avvocato divorzista può aiutare un matrimonio di Laurie Israel* Uno degli aspetti più interessanti e soddisfacenti del mio lavoro è assistere le persone

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi IL DIO ADE Il dio Ade è fratello del dio Zeus. Ade è il re dei morti. Per gli antichi greci, dopo la morte, gli uomini vanno negli Inferi. Gli Inferi sono un luogo buio e triste che si trova sotto terra.

Dettagli

Francesca Marzilla Rampulla

Francesca Marzilla Rampulla Con Eufrosina, edito da Dario Flaccovio, Licia Cardillo Di Prima abbandona l ambientazione provinciale dei suoi precedenti racconti per trasferirsi nella Palermo del XVI Secolo, ai tempi della dominazione

Dettagli

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Anselm Grün VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Vivere le nostre relazioni al di là della morte Queriniana Introduzione Nel nostro convento tengo regolarmente dei corsi per persone in lutto, in particolare

Dettagli

PIANI DI STUDIO D ISTITUTO INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA AS 2012

PIANI DI STUDIO D ISTITUTO INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA AS 2012 PIANI DI STUDIO D ISTITUTO INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA AS 2012 CURRICOLO DI BASE PER IL PRIMO BIENNIO DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE ABILITA Scoprire che gli altri sono importanti per la vita. Saper

Dettagli

I criteri della scelta e della riforma

I criteri della scelta e della riforma I criteri della scelta e della riforma La preghiera ha il fine di vincere se stessi, vincere la propria ignoranza, la propria pigrizia mentale per conoscere il Signore. Ogni preghiera deve essere mirata

Dettagli

Basilica Parrocchiale S.Francesco Viterbo Vangelo di S.Marco n.5

Basilica Parrocchiale S.Francesco Viterbo Vangelo di S.Marco n.5 Basilica Parrocchiale S.Francesco Viterbo Vangelo di S.Marco n.5 Gesù a Cafarnao Le cinque controversie (2,1-3,6) Ag.Mallucci Gli avversari di Gesù su Chi sei tu? Ambienti diversi Conflitto tra Gesù e

Dettagli

Diocesi di Savona Noli Ufficio Pastorale per i Problemi Sociali e il Lavoro Giustizia e Pace Salvaguardia del Creato

Diocesi di Savona Noli Ufficio Pastorale per i Problemi Sociali e il Lavoro Giustizia e Pace Salvaguardia del Creato Diocesi di Savona Noli Ufficio Pastorale per i Problemi Sociali e il Lavoro Giustizia e Pace Salvaguardia del Creato 30/11/2014 1 IL DISCERNIMENTO Adattamento de Il discernimento. Una comunità cristiana

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati

Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati 7 Area di indagine: Io e il fumo Analisi e commento dei dati All interno di questa prima area di indagine le asserzioni fra cui gli alunni erano chiamati

Dettagli

Salvatore Salamone. Manuale d istruzione per. Coppie che. Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE! ... tutto sommato un libro d amore

Salvatore Salamone. Manuale d istruzione per. Coppie che. Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE! ... tutto sommato un libro d amore Salvatore Salamone Manuale d istruzione per Coppie che Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE!... tutto sommato un libro d amore CAPITOLO 18 Voler avere ragione Spesso le coppie incontrano delle barriere insormontabili

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA 1. Scoprire nei segni dell ambiente la presenza di Dio Creatore e Padre 2. Conoscere Gesù nei suoi aspetti quotidiani, familiari, sociali e religiosi 3. Cogliere i segni

Dettagli

17 2. Un incontro inconsueto Non ho avuto un vero padre: sono figlio illegittimo...

17 2. Un incontro inconsueto Non ho avuto un vero padre: sono figlio illegittimo... INDICE PARTE PRIMA 9 1, I1 compleanno di un pater familias soddisfatto Pastifcio e famiglia, le sue passioni! 17 2. Un incontro inconsueto Non ho avuto un vero padre: sono figlio illegittimo... 22 3. Torrenuova

Dettagli

DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO

DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO Cari amici, oggi siamo qui per ricordare e per testimoniare la

Dettagli

Crescere nella Fede. alcune idee di fondo sul cammino di catechesi

Crescere nella Fede. alcune idee di fondo sul cammino di catechesi Crescere nella Fede alcune idee di fondo sul cammino di catechesi Due mentalità, due logiche Un cammino di fede Un corso di dottrina Due approcci educativi Strada La Rivelazione cristiana incontrare la

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Scoprire nell'ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre Descrivere l'ambiente di vita di Gesù nei suoi aspetti

Dettagli

SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA. L esempio di un cittadino nell antichità

SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA. L esempio di un cittadino nell antichità SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA L esempio di un cittadino nell antichità Poiché Socrate non ha lasciato testi scritti, conosciamo la sua vita e il suo pensiero attraverso le opere di Platone, famoso filosofo,

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

L autostima. A cura di Graziella Priulla

L autostima. A cura di Graziella Priulla L autostima A cura di Graziella Priulla E vero che in media le donne hanno meno autostima degli uomini? Che hanno debole percezione del proprio valore? Sono soprattutto le donne a soffrire di bassa autostima,

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

OSSERVATORIO SOCIO-RELIGIOSO TRIVENETO

OSSERVATORIO SOCIO-RELIGIOSO TRIVENETO - Documentazione grafica - CONFERENZA STAMPA Zelarino, giovedì 16 febbraio 2012 1 Identità religiose del Nord Est - stime - 3,3 8,2 1,4 11,6 75,6 italiani cattolici immigrati cattolici italiani di altre

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

I.TC. N. DELL ANDRO SANTERAMO PROGRAMMA DI RELIGIONE CATTOLICA SVOLTO NELLA CLASSE 5^ SEZ. A DALLA PROF.SSA ANNA DISANTO Anno Scolastico 2010/2011

I.TC. N. DELL ANDRO SANTERAMO PROGRAMMA DI RELIGIONE CATTOLICA SVOLTO NELLA CLASSE 5^ SEZ. A DALLA PROF.SSA ANNA DISANTO Anno Scolastico 2010/2011 I.TC. N. DELL ANDRO SANTERAMO SVOLTO NELLA CLASSE 5^ SEZ. A Anno Scolastico 2010/2011 1. La morale La morale. Ragione e fede. La questione morale è di attualità. I fondamenti della vita morale dell uomo.

Dettagli

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 87 ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA Stralcio del discorso del Presidente Silvio Berlusconi sulla

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

Franco Di Giacomo COMMEDIE

Franco Di Giacomo COMMEDIE Commedie Franco Di Giacomo COMMEDIE parte I www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Franco Di Giacomo Tutti i diritti riservati Al mio fraterno Amico Peppino D Aquino, Maestro di vita e di pensiero,

Dettagli

Hatshepsut la donna faraone

Hatshepsut la donna faraone Hatshepsut la donna faraone Sai che nell antico Egitto non esisteva la parola regina? Esisteva una parola che significava moglie del re perché, per molto tempo, solo l uomo poteva diventare faraone eppure

Dettagli

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica 1. Tutti cercano l amore. Tutti anelano ad essere amati e a donare amore. Ognuno è creato per un

Dettagli

QUARTO INCONTRO 3 DICEMBRE 2015 CHIAMATO A GUARDARE UN ALTO NESSUNO SA SOLLEVARE LO SGUARDO...COME POTREI ABBANDONARTI

QUARTO INCONTRO 3 DICEMBRE 2015 CHIAMATO A GUARDARE UN ALTO NESSUNO SA SOLLEVARE LO SGUARDO...COME POTREI ABBANDONARTI QUARTO INCONTRO 3 DICEMBRE 2015 CHIAMATO A GUARDARE UN ALTO NESSUNO SA SOLLEVARE LO SGUARDO...COME POTREI ABBANDONARTI 11, 1 Quando Israele era fanciullo, io l ho amato e dall Egitto ho chiamato mio figlio.

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

Brani tratti da Lettere di donne che amano troppo Robin Norwood

Brani tratti da Lettere di donne che amano troppo Robin Norwood Brani tratti da Lettere di donne che amano troppo Robin Norwood Giornata Mondiale per l Eliminazione delle Violenza sulle Donne Le vie della dipendenza relazionale sono spesso tracciate da un trauma infantile

Dettagli

Dall educazione alla pedagogia. Avvio al lessico pedagogico e alla teoria dell educazione

Dall educazione alla pedagogia. Avvio al lessico pedagogico e alla teoria dell educazione Dall educazione alla pedagogia. Avvio al lessico pedagogico e alla teoria dell educazione Capitolo 5 IL DISCORSO PUBBLICO DELLA RAGIONE E LE SUE TIPOLOGIE Dott.ssa Mabel Giraldo La seconda condizione,

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

Si parla molto oggi di quanti preferiscono

Si parla molto oggi di quanti preferiscono COPERTINA Natale: una grata dipendenza da Cristo Il messaggio per i lettori di 30Giorni di sua grazia Rowan Williams, arcivescovo di Canterbury Si parla molto oggi di quanti preferiscono spiritualità a

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO

ISTITUTO COMPRENSIVO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO VIA ASIGLIANO VERCELLESE Scuola primaria Antonelli VIA VEZZOLANO, 20 - TORINO Anno scolastico 2009/2010 RELIGIONE CATTOLICA classe 1^ Scoprire la grandezza dell

Dettagli

Studiò a Roma e a Bonn (in Germania) dove si laureò; tornò in Italia nel 1892 e si. La casa dove nacque Pirandello

Studiò a Roma e a Bonn (in Germania) dove si laureò; tornò in Italia nel 1892 e si. La casa dove nacque Pirandello Luigi Pirandello è stato uno dei più importanti scrittori e drammaturghi italiani, conosciuto, famoso e apprezzato in tutto il mondo, e fu anche premiato con il Nobel per la letteratura nel 1934. Nacque

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

CIVILTA E MEDICINA: IL TESTAMENTO BIOLOGICO Aspetti bioetici, sociali e morali

CIVILTA E MEDICINA: IL TESTAMENTO BIOLOGICO Aspetti bioetici, sociali e morali Istituto Oncologico Marchigiano onlus CIVILTA E MEDICINA: IL TESTAMENTO BIOLOGICO Aspetti bioetici, sociali e morali dott. Marco Nocchi Regione Marche Servizio Politiche Sociali 1 LA BIOETICA tra nascere

Dettagli

Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014

Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014 Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014 GENNAIO 2014 Perché venga promosso un autentico sviluppo economico, rispettoso della dignità di tutti gli uomini e di tutti i popoli. Perché i cristiani

Dettagli

Le abilità di pensiero e il loro esercizio (capitolo ottavo)

Le abilità di pensiero e il loro esercizio (capitolo ottavo) Dimensione formativa della didattica: A quali condizioni l apprendimento delle discipline promuove La crescita personale? Apprendere le discipline per potenziare la capacità di Interagire col mondo. Competenza:

Dettagli

Giuseppe Ungaretti. Studiò a Parigi alla Sorbonne e collaborò con gli intellettuali d avanguardia del

Giuseppe Ungaretti. Studiò a Parigi alla Sorbonne e collaborò con gli intellettuali d avanguardia del Giuseppe Ungaretti Giuseppe Ungaretti nacque nel 1888 ad Alessandria d Egitto, dove i suoi genitori, che erano originari di Lucca, si erano trasferiti in quanto il padre lavorava alla realizzazione del

Dettagli

Il caso della Scuola Oliver Twist

Il caso della Scuola Oliver Twist Il caso della Scuola Oliver Twist di Giorgio Vittadini C è un opinione che oggi va per la maggiore: quella secondo cui, per poter essere efficacemente impegnati nella realtà, occorre partire da una visione

Dettagli

Classe 5^A. a.s. 2011-2012 Scuola Primaria Statale Neria Secchi (Bibbiano, Reggio Emilia)

Classe 5^A. a.s. 2011-2012 Scuola Primaria Statale Neria Secchi (Bibbiano, Reggio Emilia) Classe 5^A a.s. 2011-2012 Scuola Primaria Statale Neria Secchi (Bibbiano, Reggio Emilia) Autori: Bagni Heloà Cadeddu Federico Caramaschi Marco Carretti Elisa Cella Samuele Collaku Selmir De Luca Annapia

Dettagli

Sussidio realizzato dall Azione Cattolica Ragazzi

Sussidio realizzato dall Azione Cattolica Ragazzi 6-8 anni Sussidio realizzato dall Azione Cattolica Ragazzi Diocesi di Ferrara-Comacchio Hanno collaborato: Debora Curulli, Manuela Pisa, Ottavia Persanti, Elena Sambo, don Enrico Garbuio Finito di stampare:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO DEL PRETE DI CASSOLNOVO VIA TORNURA 1 27023 CASSOLNOVO (PAVIA) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 SCUOLA PRIMARIA DI CASSOLNOVO:Fossati, Gavazzi e

Dettagli

COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA

COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA Comunicare vuol dire scambiare informazioni legate a fatti o ad emozioni personali con un'altra persona. La vera comunicazione avviene quando uno riceve il messaggio

Dettagli

La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo.

La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo. La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo. La parola BIBBIA deriva da una parola greca (biblia) che vuol dire I LIBRI. Possiamo dire, infatti che la Bibbia è una BIBLIOTECA perché raccoglie 73 libri.

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli