Oasis Manuale d uso. Leggi il manuale prima di effettuare il tuo primo volo con l Oasis

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Oasis Manuale d uso. Leggi il manuale prima di effettuare il tuo primo volo con l Oasis"

Transcript

1 Oasis Manuale d uso Leggi il manuale prima di effettuare il tuo primo volo con l Oasis

2 Benvenuto Congratulazioni e un grazie da Gin Gliders per aver scelto l Oasis. Su questo parapendio il progettista Gin Seok Song ha riunito tutte le sue conoscenze, partendo dalla vela da competizione, il Boomerang, fino alla sua vela basica iniziale, il Bolero, per produrre un parapendio che offra ai piloti il meglio di entrambe con un incomparabile sicurezza e prestazioni al massimo livello per questa categoria. Ancor più straordinaria è la maneggevolezza della vela, che vi permetterà di assaporare il completo piacere del volo libero. Essendo un pilota competente, tu probabilmente già conoscerai la maggior parte delle tecniche esposte in questo manuale riguardanti il volo in parapendio. Noi avremmo piacere, comunque, che tu legga interamente questo manuale. Il volo in sicurezza, inizia innanzitutto con un buon bagaglio di conoscenze teoriche. A chi è destinato e perchè L Oasis e progettato per qualsiasi tipo di volo, dal veleggiamento di pendio, al volo in termica fino al Cross-Country. E ideale anche per il decollo al traino. Si indirizza maggiormente ad un pilota con uno o due anni di esperienza. Può inoltre essere volato da un pilota esperto che predilige volare con un margine di sicurezza in più, oppure un principiante dotato di particolare abilità. Confidiamo che, sia il rivenditore quanto l acquirente, abbiano una sufficiente conoscenza ed esperienza delle vele ad alte prestazioni, il loro uso ed i pericoli. Non sarà certamente questo il caso, ma ricordate che questo manuale non potrà mai essere la facile scappatoia per acquisire quell esperienza necessaria. Questa vela è stata progettata per un pilota che: - ha all attivo più di 20 voli annui - posside precedenti esperienze di volo in termica - sia in grado di valutare le condizioni in cui sta volando e, se necessario, sospendere il volo - sia un pilota con buone conoscenze generali di base. Le informazioni contenute in questo manuale non possono in qualsiasi caso rimpiazzare un corso specifico presso una scuola regolarmente autorizzata. Se un amico si offre d impartirvi delle lezioni gratuite con un Oasis o qualsiasi altro parapendio, non siate tentati, rifiutate con decisione. Nota di Sicurezza Acquistando il nostro equipaggiamento, sei consapevole di essere un pilota di parapendio con regolare attestato ed accetti tutti i rischi inerenti l attività del volo incluse lesioni e morte. L improprio o scorretto uso dell equipaggiamento GIN aumenta considerevolmente questo rischio. In nessun caso, Gin Gliders Inc. e il rivenditore d equipaggiamento GIN, potranno essere responsabili per lesioni personali recate a te stesso, a terzi o danni di qualsiasi tipo. Se un qualsiasi aspetto sull uso della nostra attrezzatura non fosse sufficientemente chiaro, ti preghiamo di contattare il tuo rivenditore locale GIN o l importatore del tuo paese. 2

3 Indice Benvenuto nel pianeta volo di Gin Gliders A chi è destinato e perché? Tabella indice Certificazione di collaudo... 4 Costruzione.. 5 Regolazione dei freni Acceleratore. 6 Zaino/Sacca.. 7 Apertura della vela 7 Preparazione al decollo 7 Pre-volo 8 Decollo.. 9 Fascio intrecciato... 9 Decollo al traino 9 Volo a motore.. 9 Volare l Oasis... 9 In turbolenza 10 Vite piatta Chiusura asimmetrica Chiusura frontale 10 Cravatta 11 Susseguirsi di configurazioni Tecniche di discesa rapida.. 12 Grandi orecchie in spirale picchiata Stallo B 13 Stallo paracadutale Stallo dinamico/full stall.. 13 Manovrare senza freni Acrobazia Atterraggio con l Oasis Istruzioni per ripiegare la vela.. 14 Cura e manutenzione.. 14 Revisione Sicurezza, responsabilità e volo Dati tecnici Piano funi 17 3

4 Certificazione di collaudo L Oasis Gin Gliders è stato certificato DHV 1-2 (GH) ciò sta a significare che la vela è testata per la maggior parte dei modelli d imbrago presenti sul mercato al momento della certificazione. E stato inoltre sottoposto a test di rottura, che ha superato con un carico corrispondente a più di 8G del massimo peso in volo. 4

5 Progetto L Oasis è all avanguardia nello sviluppo del parapendio, è caratterizzato dalle più moderne tecnologie di taglio. Il pilotaggio è facile; sicurezza e prestazioni non sono seconde a nessuno. Questo è stato realizzato grazie all introduzione di numerosi aspetti tecnologici, come il nuovo software utilizzato per migliorare il profilo del bordo d attacco, ed una nuova pianta per ottimizzare il rateo di discesa e la manovrabilità. Costruzione Estrema cura è stata dedicata nel corso dell intero processo costruttivo su ogni parapendio Gin. Ogni vela è assemblata da un operatore specializzato, per assicurare costanza responsabilità. Il fascio è tagliato sotto carico con un robot espressamente progettato per raggiungere la massima precisione, ed ogni lunghezza dei cordini è misurata elettronicamente al termine del processo costruttivo. Tutte le cuciture sono interne, in modo da realizzare il massimo sotto il profilo dell aerodinamica e della pulizia del profilo. Utilizzando dette tecniche di progettazione e costruzione, Gin ha raggiunto un nuovo standard nella progettazione, costruzione, sicurezza e prestazioni del parapendio. Regolazione dei freni La lunghezza dei cordini principali dei freni dell Oasis corrisponde a quella dei collaudi della DHV. Questa lunghezza dei cordini è stata messa a punto dai test-pilot della Gin, e non dovrebbe essere necessario modificarla. Se dovete cambiare la maniglia dei freni, potrete utilizzare un nodo o un nodo scorsoio come da esempio nel diagramma. 5

6 Acceleratore/Speed system Quando utilizzato, l acceleratore riduce l angolo d attacco con una trazione controllata, sistema operante a pedalina. L Oasis dispone di un ampia gamma di velocità. A dispetto del suo profilo preciso e l alta stabilità interna, la massima velocità dovrebbe essere utilizzata con cautela, specialmente in aria turbolenta. L elevata efficacia dell acceleratore dell Oasis consente di guadagnare approssimativamente.kmh. Tutti i test della vela sono fatti con l acceleratore originale, modificare la corsa per volare più veloci degrada l intero potenziale di sicurezza ed invalida l omologazione. Bretella A B C D lungh. a velocita di trim??cm??cm??cm??cm lungh. a pieno accel.??cm??cm??cm??cm 6

7 Zaino/sacca Tutte le vele Gin vengono consegnate con una sacca espressamente progettata in modo da mantenere il vostro equipaggiamento stabile sulla vostra schiena per un trasporto ergonomico e confortevole inoltre facile da usare. E provvista di fettucce di compressione sia internamente che esternamente. Correttamente serrate tengono la sacca ben aderente alla vostra schiena mentre camminate. Ci sono pure due tasche contenitive per riporre piccole cose... Apertura della vela Estraete la vela dalla sacca contenitiva e staccate la fascia di compressione serrata col velcro. Raccomandiamo di aprire e stendere il vostro parapendio su un dolce pendio, o un uniforme superficie piana, quando lo fate per la prima volta. E importante acquisire confidenza col comportamento della vela nel gonfiaggio e decollo. Non c è niente di peggio che lo stress di un decollo affollato, una nuova attrezzatura e qualcosa che va storto. Alcuni test-pilot passano centinaia di ore a fare gonfiaggio e controllo in dinamica sul terreno. Preparazione al decollo Stendete la vela, districate e separate cordini e bretelle. Agganciate le bretelle ai moschettoni dell imbrago. Raccomandiamo un accurato controllo del fascio in qualsiasi condizione di vento, ma abbiate cura particolare, nei decolli con vento debole, di assicurarvi durante il gonfiaggio che il fascio non sia annodato. 7

8 Lista controlli pre-volo 1. Scegli un area di decollo sufficientemente ampia con terreno uniforme e senza ostacoli. Dispiega la vela a terra come da propria forma in pianta. Controlla tutti i cordini, il tessuto e le bretelle per scorgere eventuali danneggiamenti. Controlla tutti i moschettoni dei cordini, se necessario serrali con utensile adatto. Controlla il tuo imbrago e relativo paracadute di emergenza. 2. Porta dolcemente in tensione bretelle e cordini, a gruppi separati, cosi da sciogliere qualsiasi nodo ed intreccio. Non dimenticare i cordini dei freni. Rimuovi qualsiasi ramo o pietra attorno all estensione dei cordini. Assicurati che le bretelle non siano intrecciate o girino attorno a qualche cordino prima di agganciarle al tuo imbrago. 3. Allaccia il tuo imbrago e non dimenticate i cosciali. 4. Controlla nuovamente la meteo, i cicli termici, la turbolenza, la velocità ed intensità del vento. 5. Controlla visivamente che lo spazio aereo di fronte al decollo sia libero. Decollo La chiave per una perfetta tecnica in decollo e la pratica di campetto a terra ogni volta che ne avete l occasione. Quindi scegliete la giornata appropriata con buone condizioni meteo, area di decollo adatta e fate quindi un meticoloso controllo pre-volo. Se le condizioni in decollo sono ventose, consigliamo di creare una specie di muretto gonfiando parzialmente la vostra vela stesa sul terreno, in modo da poter estrarre interamente il fascio. In queste condizioni un decollo rovescio ( alla francese ) è caldamente consigliato, in modo da tenere sott occhio la vela durante la maggior parte della procedura di decollo. L Oasis è facilissimo da controllare con la tecnica di decollo rovescio. Sale velocemente sopra la testa senza superare il pilota. Devi solamente trazionare le bretelle A, non è necessario trazionarle con forza. Pochi passi lungo il pendio ed una leggera pressione sui freni mentre vi girate consentirà un preciso controllo dell ala. Con vento debole o in condizioni di assenza di vento, consigliamo di stendere la vela dritta, come da propria forma in pianta (non serve disporla a V o a U). Se la vela dovesse salire di lato, correte verso il lato meno sollevato invece di cercare di lottare contro la forza. Non contrastate eccessivamente, l ala potrebbe perdere completamente la velocità di volo. L Oasis gonfia regolarmente in condizioni di assenza di vento e non ha la tendenza a spezzarsi nella sua salita. Semplicemente conducete la vela con le bretelle A fino al decollo; non è necessario trazionarle forte. Non serve uno slancio di spinta (in caso decolliate più vicino alla vela senza avere il fascio in tensione). 8

9 Cordini intrecciati o annodati In caso doveste incorrere in qualche problema in decollo, abortite il decollo immediatamente stallando la vela. Nel decollo ripido stallate un lato della vela e correte parallelamente al pendio (se ovviamente non siete già in volo). Se siete già in aria assicuratevi di essere distanti da altre vele e dal terreno prima di iniziare a correggere qualsiasi errore. Contrastate con il freno e peso dalla parte opposta e pompate il lato annodato con il relativo freno. Fate attenzione a non volare troppo lentamente onde evitare uno stallo o una vite piatta. Se il nodo o l intreccio è troppo serrato per scioglierlo, dirigetevi immediatamente in atterraggio ed atterrate in sicurezza. Decollo al traino L Oasis non ha tendenza verso lo stallo paracadutale. Quindi è consentito il volo con decollo al traino con la tecnica sopra citata. C è un margine sufficiente per mantenere l allineamento in situazione normale di traino. Assicuratevi di essere in possesso dell attrezzatura adatta, personale esperienza, le tecniche consigliate e tutte le relative precauzioni di sicurezza per il traino. Volo a motore L Oasis non è stato omologato per il volo a motore al momento della redazione di questo manuale. Tuttavia il volo a motore è stato effettuato con grande successo, maturato grazie alle sue caratteristiche di eccezionale facilità di decollo, alte prestazioni, stabilità e un ottima pilotabilità. Utilizzate sempre combinazioni certificate di carburante, imbrago, e vela e controllate presso la vostra federazione in caso di dubbio. Volare l Oasis Una volta in aria potrete apprezzare la superba maneggevolezza, l alta stabilità e sicurezza dell Oasis. L Oasis ha una virata piatta con un corto raggio, che permette un eccellente capacità di salita. Il minimo tasso di caduta è molto basso e facilmente raggiugibile, anche con una marcata pressione del freno. Confrontando, abbiamo visto che questa vela supera in tutte le prestazioni la maggior parte delle vele avanzate dell anno scorso. E proprio un passo avanti nel 21 secolo e noi siamo orgogliosi di portarvi a farne parte. 9

10 In turbolenza L Oasis possiede un elevata pressione interna, resistenza al collasso ed un elevato degrado della sicurezza passiva. Tuttavia, è consigliato l utilizzo del pilotaggio attivo. La chiave per un buon pilotaggio attivo è quella di tenere sempre la vela sopra la testa. Se arretra dietro di voi, rilasciate i freni. Se picchia avanti, contrastate fin tanto che la picchiata non è sotto controllo. Transitando in condizioni forti, troverete talvolta necessario aumentare provvisoriamente l angolo d attacco dell ala esterna per evitare una chiusura a causa della corrente d aria discendente presente all esterno della termica. Fate sempre riacquistare velocità all ala in seguito a questa manovra. In condizioni di termica debole o rotta, troverete l Oasis una vela molto facile da volare; sosterrà il pilota con un ottimo comportamento ed efficace indole a centrare tutte queste termiche sfuggenti. Vite piatta In normali condizioni di volo in termica, siete molto distanti all arrivare al limite della vite piatta. Malauguratamente, se ciò dovesse accadere, semplicemente rilasciate completamente i comandi e attendete che la vela riacquisti velocità d avanzamento. Uscendo dalla vite piatta è possibile a volte incorrere in una chiusura. Adottate appropriate manovre correttive secondo quanto decritto qui di seguito. Chiusura asimmetrica Nell eventualità doveste incontrare forte turbolenza e subire una chiusura asimmetrica, l Oasis si riaprirà facilmente e rapidamente senza l intervento del pilota. E importante che il pilota mantenga la traiettoria di volo, applicando una leggera pressione sul freno opposto alla chiusura e spostando il peso verso il lato dell ala aperto. Ciò è generalmente sufficiente a consentire la rapida riapertura, ma in casi estremi potrebbe essere necessario pompare il lato chiuso. Ricordate di far riacquisire alla vela la propria velocità di volo dopo aver riaperto l ala. Chiusura frontale Una chiusura frontale è estremamente spiacevole quando avviene in un volo normale. Può avvenire in aria turbolenta quando la vela è completamente accelerata. In questo caso, se percepite l arrivo di una completa chiusura frontale, mollate la pedalina. Potreste velocemente trazionare leggermente entrambi i freni per evitare la chiusura. Se la chiusura avviene, ne uscirà rapidamente senza l intervento del pilota. La vela riacquisterà la propria velocità all aria con una piccola pendolata. Nel contrastare la pendolata fate attenzione a non sovra correggere. 10

11 Cravatta/vela incastrata nei cordini Contrastare/spostare il peso e pompare il freno del lato incastrato. Mantenete un margine di velocità di sicurezza per evitare stallo o vite. Su tutte le vele Gin c è un cordino principale autonomo separato per lo stabilo, che scende direttamente nella bretella B. Questo cordino solitamente diviene lasco in caso di cravatta. Tiratelo completamente verso il basso finché diviene teso e la cravatta normalmente esce. Susseguirsi di configurazioni Molti lanci dell emergenza sono il risultato di una successione di sovra correzioni del pilota. Tenete bene a mente che le sovra correzioni sono in molti casi più dannose che non intervenire per nulla. Come ha scritto una volta un esperto pilota: la sovra correzione è la madre di tutte le spirali. Se hai quota, rimani calmo. Se non ne hai meglio lanciare la tua emergenza in tempo prima che sia troppo tardi. 11

12 Perdere quota Se incappate in una situazione in cui hai bisogno di scendere rapidamente o la salita diviene troppo forte, la miglior cosa è cercare la discendenza. Tuttavia, ci sono parecchi altri modi per scendere velocemente. Noi vi consigliamo di provarli sotto un attenta e qualificata guida durante un corso SIV sopra una superficie d acqua. La maggior parte di queste tecniche mette sotto forte stress la vostra vela, e ciò dovrebbe essere evitato se desiderate allungarne il suo ciclo vitale. Grandi orecchie Le grandi orecchie è un metodo sicuro per perdere moderatamente quota, mantenendo una certa velocità di avanzamento. Volando la vostra vela eseguendo le orecchie si ridurrà la vostra velocità massima al suolo di circa 6 km/h. Configurate le grandi orecchie trazionando il cordino esterno di entrambe le bretelle A.Allungate la mano verso l alto nei cordini e tirate verso l esterno e verso il basso. Per rilasciare le grandi orecchie, semplicemente rilasciate i cordini. Potreste pompare e riaprire le orecchie se queste stanno uscendo troppo lentamente. Quando vi avvicinate all atterraggio con le grandi orecchie, rilasciatele almeno circa 100 m. prima del suolo. Ciò evita il rischio di uno stallo o altri incidenti come a volte capita quando le orecchie vengono rilasciate attraverso il gradiente di vento vicino al suolo. In caso estremo in cui non potete rilasciare le orecchie prima dell avvicinamento, trattenetele fino a che non avete sgonfiato la vela in atterraggio. Spirale picchiata/vite L Oasis possiede un efficace spirale. Spostate il peso e trazionate il freno da un lato leggermente. Fatela accelerare per due giri e godetevi il fragore del vento e l elevata forza centrifuga. Potete raggiungere elevati tassi di caduta in questo modo. Una volta innescata la spirale potete controllare il tasso di caduta e l angolo d inclinazione con lo spostamento del peso e il freno esterno. ATTENZIONE! Un pilota non abituato a spiralare e/o disidratato, può perdere facilmente conoscenza effettuando una ripida spirale. Fate esperienza con cautela e bassi tassi di caduta in modo da acquisire confidenza con il comportamento dell Oasis. Quando uscite da una ripida spirale, fatela decelerare per uno o due giri con il freno esterno trazionato e/o lo spostamento del peso verso l esterno onde evitare una conseguente grossa pendolata e annessa chiusura. 12

13 Stallo B Per perdere velocemente quota, senza sforzare il tuo fisico con la forza centrifuga, puoi utilizzare lo stallo B. Raggiungi con le mani le bretelle B appena sotto i maillons e rotea le mani mentre fai una dolce trazione. Inizialmente sarà difficoltosa, ma diverrà via via più leggera più deformerai il profilo. Una volta trazionato non rilasciare immediatamente. La vela ha bisogno di configurarsi in uno stabile stallo B prima di essere rilasciata. In uscita dallo stallo B l Oasis effettua una dolce picchiata senza alcuna tendenza allo stallo paracadutale, perfino con un lento rilascio delle bretelle. Vi raccomandiamo di rilasciare lo stallo B simmetricamente con entrambe le mani. Stallo paracadutale L Oasis non ha la tendenza a rimanere in stallo paracadutale. Se ciò tuttavia dovesse accadere, mettete le mani sulle bretelle A e spingete in avanti per acquisire velocità. Su alcuni moderni modelli d imbrago/acceleratore, è possibile agire direttamente con l acceleratore senza dover usare le mani. Se questo è il tuo caso, premi la barra dell acceleratore. Non tentare mai di pilotare con uno stallo paracadutale. Stallo dinamico/fullstall Questa è una manovra estrema e non vi è alcun bisogno di fare uno stallo dinamico in volo normale. L Oasis ha uno stallo semplice senza una grossa pendolata in avanti del pilota. La tendenza ad oltrepassare il pilota nel rilascio è moderata. Le vele vengono testate senza giro di freni nelle mani. Tenete le mani aderenti al corpo durante lo stallo. Prima di rilasciare lo stallo, sollevate le mani leggermente per riempire la vela d aria. Sollevate i freni quando la vela è davanti a voi per evitare un eccessiva picchiata. Contrastate velocemente la picchiata e rilasciate poi i freni per riacquisire velocità all aria. Mai provare uno stallo e poi cambiare idea e rilasciare i freni, in quanto la vela picchierà pericolosamente con la possibilità di cascare nella vela. Questo vale per qualsiasi vela. Pilotaggio senza freni Se un freno per qualche ragione non è utilizzabile, potete pilotare l Oasis con le bretelle D. Aiutandovi nel pilotaggio con lo spostamento del peso nell imbrago. Fate attenzione a non pilotare eccessivamente con le bretelle, in quanto si potrebbe innescare una spirale. Acrobazia A scapito del suo eccezionale pilotaggio, l Oasis non è progettato per l acrobazia. 13

14 Atterrare con l Oasis Il basso minimo tasso di caduta e la minima velocità di volo vi aiuteranno a compiere un morbido atterraggio in qualsiasi condizione. L escursione dei freni è sufficiente per un perfetto stallo in condizioni normali, senza fare giri dei freni attorno alle mani. Ricordatevi che questo è un parapendio moderno ed avanzato. Non fate la vostra ultima virata troppo tardi, o troppo in basso. E facile valutare erroneamente la vostra velocità ed altitudine. Istruzioni per ripiegare la vela Vi raccomandiamo di ripiegare la vela con giudizio. Occupati di stenderla. Questo tipo di procedura potrebbe impiegare un po di tempo, ma conserva la rigidità dei rinforzi del profilo ed il suo valore col trascorrere del tempo. Beneficerai di prestazioni inalterate, massima velocità, facilità di decollo e resistenza alle pieghe per anni a venire. Cura, Manutenzione e Riparazioni Il materiale utilizzato nel Oasis è stato accuratamente selezionato per la massima durata. Ad ogni modo, seguendo le indicazioni sottostanti manterrai la tua vela adatta al volo, assicurandone un lungo periodo di continua e sicura operatività. Eccessivo logorio è causato da: negligenza nel campetto a terra e nel ripiegamento, una non indispensabile esposizione ai raggi UV, agenti chimici, calore e umidità. 14

15 Uso ed esercitazioni a terra Si dovrà evitare quanto segue: Violenti shock all estradosso (es: quando la vela sbatte al suolo con il bordo d attacco mentre fate gonfiaggi a terra). Trascinare la vela sul terreno. Pestare i cordini o il paracadute. Il Kevlar dentro la guaina può subire molta pressione senza stirarsi, ma è sensibile a pieghe di corto raggio. Aprire la tua vela con il vento forte senza aver prima districato il fascio. Deterioramento da UV Evita di lasciare la vela aperta al sole se non è necessario. I raggi del sole UV degradano il tessuto della vela. Trasporto e deposito L umidità è il peggior nemico per la tua vela, sfavorevolmente colpisce l invecchiamento del tessuto, cordini e rinforzi. L Oasis dovrà perciò essere mantenuto asciutto e fresco. Non tenere la vela ripiegata per un lungo periodo se presenta umido, sabbia, sale, o se altri oggetti sono entrati nei cassoni. Permettigli di asciugarsi in modo naturale prima di deporla in una stanza asciutta. Lascia le cerniere dello zaino aperte quando possibile per consentire ai residui d umidità di evaporare, non trasportare o deporre la vela in prossimità di agenti chimici come benzina, tinture o altri solventi. Pulizia Usa solamente acqua tiepida e un panno morbido per pulire la vela. Mai usare qualsiasi materiale abrasivo o detergente. Pulisci la vela solo se assolutamente necessario es: dopo un atterraggio in acqua salata. Revisione GIN Gliders richiede che l Oasis sia revisionato presso un agente autorizzato Gin dopo un periodo di 100 ore di volo o ogni anno, secondo quale sia la scadenza più prossima. Per mantenere la validità della certificazione DHV viene richiesta una prima revisione completa dopo 30 mesi e le seguenti revisioni ogni 24 mesi. Le istruzioni di manutenzione, che sono scaricabili dal sito internet vanno accuratamente osservate. Una completa revisione ti darà serenità mentale e allungherà il ciclo vitale della tua vela. Controlli addizionali potranno essere effettuati da personale qualificato in seguito ad un impatto o un atterraggio violento del bordo d attacco, o se si riscontri un deteriorarsi delle prestazioni o del comportamento del mezzo. Dovrai controllare la possibile presenza di qualsiasi danno sul fascio, vela, e moschettoni prima di ogni volo. 15

16 Riparazione Piccoli buchi nella vela possono essere riparati con il nastro adesivo di scorta fornito con la tua vela. I cordini danneggiati dovrebbero essere preferibilmente sostituiti dal tuo rivenditore GIN. Prima di eseguire la sostituzione del cordino, fai un controllo incrociato sulla lunghezza con il suo pari dell altro lato dell ala. Ogni volta che un cordino è stato sostituito, dispiega sempre la vela su una superficie piana, per controllare che tutto sia in ordine prima di volare. Le riparazioni principali, come la sostituzione dei pannelli, dovranno essere effettuate esclusivamente presso il distributore nazionale o un laboratorio specializzato autorizzato, o presso lo stabilimento Gin. Sicurezza-reponsabilità e volo Qualsiasi attività di volo può causare un serio danno personale o morte stessa. Ricordate che volare è considerato uno sport ad alto rischio e le massime misure precauzionali dovranno essere prese in ogni momento. Mai il costruttore o i rivenditori di questa vela possono essere responsabili per qualsiasi danno tu possa arrecare a te stesso e/o a terzi. Per volare quest equipaggiamento è necessario: - essere a mente lucida, non sotto l effetto di alcohol o droga. - aver letto e compreso questo personale manuale. - aver completato un adeguato addestramento e possedere la necessaria esperienza per questa classe di vela. - indossare casco, utilizzare imbrago ed emergenza omologati. - volare con condizioni di volo adatte alla vostra esperienza di pilotaggio. - fare un accurato controllo pre-volo. - utilizzare adatti decolli e siti di volo. - avere il necessario brevetto e assicurazione. Progettare parapendii è un percorso personale di sfida e scoperta, una continua ricerca della perfezione. -- Gin Seok Song E stato fatto ogni sforzo per assicurare che le informazioni presenti in questo manuale siano corrette, ma ad ogni modo tenete in considerazione che è stato prodotto solamente per essere una guida. Non dovrà essere utilizzato come un manuale didattico per imparare a volare. Questo manuale d uso è soggetto a cambiamenti senza alcun preavviso. Controllate per le più aggiornate informazioni riguardanti l Oasis, le istruzioni di manutenzione e tutti gli altri prodotti GIN. 16

17 DATI TECNICI SIZE XS S M L AREA 23.24m² 24.76m² 26.87m² 29.06m² FLAT SPAN 10.81m 11.15m 11.62m 12.08m A.R AREA 21.19m² 22.58m² 24.50m² 26.50m² PROJECTED SPAN m 10.44m A.R CHORD ROOT 2.65m 2.74m 2.85m 2.96m TIP 0.53m 0.54m 0.57m 0.59 TOTAL HEIGHT 7.05m 7.27m 7.58m 7.88m CELL NUMBER GLIDER WEIGHT 6.35kg 6.7kg 7.3kg 7.9kg WEIGHT IN FLIGHT 60~80kg 73~90kg 85~105kg 100~125kg D.H.V

18 PIANO FUNI OASIS (XS,S,M,L) 18

Genie II Manuale d istruzioni. Vi preghiamo di leggere questo manuale prima di volare con il Genie II per la prima volta.

Genie II Manuale d istruzioni. Vi preghiamo di leggere questo manuale prima di volare con il Genie II per la prima volta. Genie II Manuale d istruzioni Vi preghiamo di leggere questo manuale prima di volare con il Genie II per la prima volta. Grazie Grazie per aver scelto il Genie II. Confidiamo che quest imbrago sarà in

Dettagli

Woody Valley X-RATED 6

Woody Valley X-RATED 6 Woody Valley X-RATED 6 GRAZIE Nel ringraziarvi per aver scelto un nostro prodotto vi invitiamo a leggere questo importante strumento che è il manuale di utilizzo dell imbragatura, e di prestare maggiore

Dettagli

Il punto ed il vento. Ottimizzare la discesa

Il punto ed il vento. Ottimizzare la discesa Capitolo 4 Avere il meglio dalla proprio vela 23 Se guardate una zona di atterraggio impegnata per un momento, diventerà ovvio che alcuni paracadutisti sono padroni della propria vela. Essi atterrano bene

Dettagli

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI 3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI L aerostato è un aeromobile che, per ottenere la portanza, ossia la forza necessaria per sollevarsi da terra e volare, utilizza gas più leggeri

Dettagli

Parts of my Pop-in... 7 8a

Parts of my Pop-in... 7 8a A C 5 B Parts of my Pop-in... 5 6 0 D 9 7 8a 8b IT IMPORTANTE! CONSERVARE LE ISTRUZIONI PER CONSULTAZIONI FUTURE Come usare i Pop-in Precauzioni d uso Non usare ammorbidenti con i vostri Pop-in. Non usare

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

OWNER S MANUAL WHEELS PART 1

OWNER S MANUAL WHEELS PART 1 OWNER S MANUAL WHEELS PART 1 Leggete attentamente le istruzioni riportate nel presente manuale. Questo manuale è parte integrante del prodotto e deve essere conservato in un luogo sicuro per future consultazioni.

Dettagli

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA.

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI /MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. Switzerland PNEUMATICI SU MISURA. Lo sviluppo di uno pneumatico originale /MINI ha inizio già

Dettagli

I LAVORI IN QUOTA. Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008. I Dispositivi di Protezione Individuale. Problematiche e soluzioni

I LAVORI IN QUOTA. Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008. I Dispositivi di Protezione Individuale. Problematiche e soluzioni Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008 I LAVORI IN QUOTA I Dispositivi di Protezione Individuale Problematiche e soluzioni Luigi Cortis via di Fontana Candida 1, 00040 Monte Porzio Catone (Roma) telefono

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

TOASTER. Istruzioni per l uso

TOASTER. Istruzioni per l uso TOASTER Istruzioni per l uso 5 4 3 1 6 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO 1) Manopola temporizzatore 2) Tasto Stop 3) Leva di accensione 4) Bocche di caricamento 5) Pinze per toast 6) Raccoglibriciole estraibile

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

PRIORITY. Precedenza

PRIORITY. Precedenza www.italy-ontheroad.it PRIORITY Precedenza Informazioni generali e consigli. Ciao, sono Namauel Sono una voce amica che prova ad aiutarti, con qualche consiglio, nella circolazione stradale. Mi rivolgo

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

PART 1 PART 1. Manuale Uso e Manutenzione Ownerʼs Manual Bedienungs-Anleitung RUOTE - WHEELS - LAUFRÄDER ROUES - RUEDAS - WIELEN

PART 1 PART 1. Manuale Uso e Manutenzione Ownerʼs Manual Bedienungs-Anleitung RUOTE - WHEELS - LAUFRÄDER ROUES - RUEDAS - WIELEN RUOTE - WHEELS - LAUFRÄDER ROUES - RUEDAS - WIELEN Manuale Uso e Manutenzione Ownerʼs Manual Bedienungs-Anleitung PART 1 PART 1 Manuel dʼinstructions et dʼentretien Manuel de Uso y Manutención Handleiding

Dettagli

Occhio alle giunture La migliore prevenzione

Occhio alle giunture La migliore prevenzione Occhio alle giunture La migliore prevenzione 1 Suva Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Telefono 041

Dettagli

Sensore da scarpa Polar S1 Manuale d uso

Sensore da scarpa Polar S1 Manuale d uso Sensore da scarpa Polar S1 Manuale d uso 1. 2. 3. 4. 5. 6. Congratulazioni! Il footpod Polar S1 rappresenta la scelta migliore per misurare la velocità/andatura e la distanza durante la corsa. L'apparecchio

Dettagli

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI A) Vite di regolazione del minimo. B) Getto MAX C) Getto MIN D) Vite corta coperchio camera del galleggiante E) Vite lunga coperchio camera del galleggiante

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine INDICE 1. Premessa 2. Scopo della procedura e campo di applicazione 3. Definizioni 4. indicazioni

Dettagli

BacPac con LCD. Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia

BacPac con LCD. Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia BacPac con LCD Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia AGGIORNAMENTO FIRMWARE Per determinare se è necessario effettuare un aggiornamento del firmware, seguire questi passi: Con l apparecchio

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Il lavoro sedentario può essere all origine di vari disturbi, soprattutto se il posto di lavoro è concepito secondo criteri non

Dettagli

FIN-Project. L innovativa gamma di serramenti in alluminio

FIN-Project. L innovativa gamma di serramenti in alluminio FIN-Project L innovativa gamma di serramenti in alluminio FIN-Project: serramenti in alluminio ad alte prestazioni Ricche dotazioni tecnologiche e funzionali Eccezionale isolamento termico Massima espressione

Dettagli

REOXTHENE TECHNOLOGY

REOXTHENE TECHNOLOGY REOXTHENE Patented REOXTHENE TECHNOLOGY MEMBRANE IMPERMEABILIZZANTI DALLA TECNOLOGIA RIVOLUZIONARIA INNOVATIVO COMPOUND BITUME POLIMERO INCREDIBILE LEGGEREZZA (fino a 4 mm = 38 kg) MAGGIORI PRESTAZIONI

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

La manovra manuale di ritorno al piano. Ing. Raffaele Sabatino 1

La manovra manuale di ritorno al piano. Ing. Raffaele Sabatino 1 La manovra manuale di ritorno al piano Ing. Raffaele Sabatino 1 La manovra manuale di ritorno al piano D.P.R. 30 aprile 1999, n. 162 (Regolamento recante norme per l'attuazione della direttiva 95/16/CE

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Meteo Varese Moti verticali dell aria

Meteo Varese Moti verticali dell aria Movimento verticale dell aria Le masse d aria si spostano prevalentemente lungo direzioni orizzontali a seguito delle variazioni della pressione atmosferica. I movimenti più importanti sono però quelli

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

«Top 10» per l inverno

«Top 10» per l inverno «Top 10» per l inverno Suva Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Tel. 041 419 51 11 Ordinazioni www.suva.ch/waswo-i Fax 041 419 59 17 Tel. 041 419 58 51 Autori dott. Hans

Dettagli

I tiri principali nel badminton

I tiri principali nel badminton I tiri principali nel badminton 4 2 3 5 6 1 Drop a rete 2 Pallonetto (lob) 3 Drive 4 Clear 5 Drop 6 Smash (schiacciata) 1 Traiettoria Definizione Impugnatura 1 Drop a rete Rovescio Sequenza fotografica

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

10s CATENA 1 - SPECIFICHE TECNICHE 2 - COMPATIBILITA ATTENZIONE! ATTENZIONE! HD-LINK ULTRA-NARROW CN-RE400 CX 10 ULTRA NARROW

10s CATENA 1 - SPECIFICHE TECNICHE 2 - COMPATIBILITA ATTENZIONE! ATTENZIONE! HD-LINK ULTRA-NARROW CN-RE400 CX 10 ULTRA NARROW CATNA 10s ULTRA NARROW 1 - SPCIFICH TCNICH 2 - COMPATIBILITA CX 10 HD-LINK ULTRA-NARROW CN-R400 L utilizzo di pignoni e ingranaggi non "Campagnolo" può danneggiare la catena. Una catena danneggiata può

Dettagli

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah POWER BANK Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED mah 2800 CON TORCIA LED Batteria Supplementare Universale per ricaricare tutti i dispositivi portatili di utlima generazione Manuale d uso SPE006-MCAL

Dettagli

Schiumino tutt ala chiamatelo come volete, l importante è divertirsi!!!

Schiumino tutt ala chiamatelo come volete, l importante è divertirsi!!! SEZIONE PROGETTI AVAB Amici del Volo Aeromodellistico di Bovolone Schiumino tutt ala chiamatelo come volete, l importante è divertirsi!!! Di Federico Fracasso In questo articolo spiegherò a grandi passi

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

- Seminario tecnico -

- Seminario tecnico - Con il contributo di Presentano: - Seminario tecnico - prevenzione delle cadute dall alto con dispositivi di ancoraggio «linee vita» Orario: dalle 16,00 alle 18,00 presso GENIOMECCANICA SA, Via Essagra

Dettagli

La Sua Salute e il Suo Benessere

La Sua Salute e il Suo Benessere La Sua Salute e il Suo Benessere ISTRUZIONI: Questo questionario intende valutare cosa Lei pensa della Sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere sempre aggiornati su come si sente e

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli

A. 5 m / s 2. B. 3 m / s 2. C. 9 m / s 2. D. 2 m / s 2. E. 1 m / s 2. Soluzione: equazione oraria: s = s0 + v0

A. 5 m / s 2. B. 3 m / s 2. C. 9 m / s 2. D. 2 m / s 2. E. 1 m / s 2. Soluzione: equazione oraria: s = s0 + v0 1 ) Un veicolo che viaggia inizialmente alla velocità di 1 Km / h frena con decelerazione costante sino a fermarsi nello spazio di m. La sua decelerazione è di circa: A. 5 m / s. B. 3 m / s. C. 9 m / s.

Dettagli

Sistemi e attrezzature per la sicurezza

Sistemi e attrezzature per la sicurezza SISTEMI E ATTREZZATURE PER LA SICUREZZA Cavalletti di segnalazione...85 Segnalatore di sicurezza fisso...85 Over-The-Spill System...85 Coni di sicurezza e accessori...86 Barriere mobili...87 Segnalatore

Dettagli

I VETRI ISOLANTI DI FINSTRAL. Una vasta gamma di soluzioni per le vostre esigenze!

I VETRI ISOLANTI DI FINSTRAL. Una vasta gamma di soluzioni per le vostre esigenze! I VETRI ISOLANTI DI FINSTRAL Una vasta gamma di soluzioni per le vostre esigenze! LA GAMMA VETRI DI FINSTRAL Plus-Valor La qualità è di serie Il vetro basso-emissivo Plus-Valor da noi è di serie. Questo

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente...

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente... ISTRUZIONI: Il questionario intende valutare cosa lei pensa della sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere aggiornati su come si sente e su come riesce a svolgere le sue attività' consuete.

Dettagli

MASTERSOUND 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended. Congratulazioni per la Vostra scelta

MASTERSOUND 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended. Congratulazioni per la Vostra scelta MASTERSOUND 300 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended Congratulazioni per la Vostra scelta Il modello 300 B S.E. che Voi avete scelto è un amplificatore integrato stereo in pura

Dettagli

StandBandiere. Personalizza ADESIVI. EspositoriSTRISCIONI. Tavoli accoglienza. la tua presenza con. Tappeti. GAZEBORealizzazione grafica

StandBandiere. Personalizza ADESIVI. EspositoriSTRISCIONI. Tavoli accoglienza. la tua presenza con. Tappeti. GAZEBORealizzazione grafica Personalizza la tua presenza con PARTNER UFFICIAE StandBandiere EspositoriSTRISCIONI DG Idea S.r.l. Via Vercelli, 35/A 13030 Caresanablot (VC) A soli 50 metri da VercelliFiere Tel. e Fax 0161-232945 Tappeti

Dettagli

Guida per Guantoni da Baseball barnett

Guida per Guantoni da Baseball barnett Guida per Guantoni da Baseball barnett Rete Bridge Area triangolare Tasca Rinforzo mignolo Rinforzo polso Allacciatura Lanciatore destro = il lanciatore porta il guantone nella mano sinistra Lanciatore

Dettagli

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA DAI 5 AI 7 ANNI LO SCOPO FONDAMENTALE DELL ALLENAMENTO E CREARE SOLIDE BASI PER UN GIUSTO ORIENTAMENTO VERSO LE DISCIPLINE SPORTIVE DELLA GINNASTICA. LA PREPARAZIONE

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

Flauto Polmonare/Lung Flute

Flauto Polmonare/Lung Flute Flauto Polmonare/Lung Flute Modello per TERAPIA, DOMICILIO, IGIENE BRONCHIALE Manuale di istruzioni per il paziente: Il Flauto Polmonare è generalmente indicato per una terapia a pressione respiratoria

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Seconda Legge DINAMICA: F = ma

Seconda Legge DINAMICA: F = ma Seconda Legge DINAMICA: F = ma (Le grandezze vettoriali sono indicate in grassetto e anche in arancione) Fisica con Elementi di Matematica 1 Unità di misura: Massa m si misura in kg, Accelerazione a si

Dettagli

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. Questa è la visione di Solcrafte per il futuro. La tendenza in aumento ininterrotto, dei

Dettagli

Manuale dell operatore

Manuale dell operatore Technical Publications 20 Z-30 20HD Z-30 Manuale dell operatore Modelli precedenti al numero di serie 2214 First Edition, Second Printing Part No. 19052IT Sommario Pagina Norme di sicurezza... 3 Controllo

Dettagli

Richiesta ai Clienti

Richiesta ai Clienti Richiesta ai Clienti Tutte le riparazioni eseguite su questo orologio, escludendo le riparazioni riguardanti il cinturino, devono essere effettuate dalla CITIZEN. Quando si desidera avere il vostro orologio

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

CURSOS AVE CON TUTOR

CURSOS AVE CON TUTOR CURSOS AVE CON TUTOR DOMANDE PIÙ FREQUENTI (FAQ) A che ora ed in quali giorni sono fissate le lezioni? Dal momento in cui riceverai le password di accesso al corso sei libero di entrare quando (24/24)

Dettagli

LA DINAMICA LE LEGGI DI NEWTON

LA DINAMICA LE LEGGI DI NEWTON LA DINAMICA LE LEGGI DI NEWTON ESERCIZI SVOLTI DAL PROF. GIANLUIGI TRIVIA 1. La Forza Exercise 1. Se un chilogrammo campione subisce un accelerazione di 2.00 m/s 2 nella direzione dell angolo formante

Dettagli

Flavio Turchet Cell. +39 335 70 61 395 Email: flavio.turchet@libero.it Web: www.flavioturchet.com

Flavio Turchet Cell. +39 335 70 61 395 Email: flavio.turchet@libero.it Web: www.flavioturchet.com 1 Questo corso è pensato per assimilare i principi di base per immergersi con lo Scooter o DPV (Diver Propulsion Vehicle). Vengono prese in esame le abilità critiche necessarie nel momento i cui si utilizza

Dettagli

Il vantaggio della velocità. SpeedPulse, SpeedArc, SpeedUp. Saldare è ora chiaramente più veloce, offrendoti maggior produttività.

Il vantaggio della velocità. SpeedPulse, SpeedArc, SpeedUp. Saldare è ora chiaramente più veloce, offrendoti maggior produttività. Il vantaggio della velocità SpeedPulse, SpeedArc,. Saldare è ora chiaramente più veloce, offrendoti maggior produttività. Perche velocità = Produttività Fin da quando esiste l'umanità, le persone si sforzano

Dettagli

Guida Breve alle Regole del FootGolf

Guida Breve alle Regole del FootGolf Guida Breve alle Regole del FootGolf Lo Spirito del Gioco INTRODUZIONE Il Footgolf è giocato, per la maggior parte, senza la supervisione di un arbitro. Il gioco si affida all integrità dell individuo

Dettagli

Guida agli Oblo e Osteriggi

Guida agli Oblo e Osteriggi Guida agli Oblo e Osteriggi www.lewmar.com Introduzione L installazione o la sostituzione di un boccaporto o oblò può rivelarsi una procedura semplice e gratificante. Seguendo queste chiare istruzioni,

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

Informazioni per i portatori di C Leg

Informazioni per i portatori di C Leg Informazioni per i portatori di C Leg C-Leg : il ginocchio elettronico Otto Bock comandato da microprocessore per una nuova dimensione del passo. Gentile Utente, nella Sua protesi è implementato un sofisticato

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

Davvero basta solo un po di COLLA?

Davvero basta solo un po di COLLA? Davvero basta solo un po di COLLA? Come montare un tubolare di Richard Cunningham Forse uno degli aspetti tecnici meno evidenziati in merito alle soluzioni adottate dai più forti bikers di Coppa del Mondo

Dettagli

Moto sul piano inclinato (senza attrito)

Moto sul piano inclinato (senza attrito) Moto sul piano inclinato (senza attrito) Per studiare il moto di un oggetto (assimilabile a punto materiale) lungo un piano inclinato bisogna innanzitutto analizzare le forze che agiscono sull oggetto

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO LA PRODUTTIVITÀ HA UN NUOVO LOGO ED UNA NUOVA IMMAGINE resentiamo il nuovo logo e il nuovo pay off aziendali in un momento P storico della realtà Laverda, contraddistinto

Dettagli

Risanamento delle tubazioni dall interno

Risanamento delle tubazioni dall interno La soluzione di oggi per le tubazioni di ieri: Risanamento delle tubazioni dall interno Costi inferiori fino al 50% niente demolizioni, niente sporco, niente macerie nessuna interruzione nella gestione

Dettagli

POMPE PERISTALTICHE PER OGNI ESIGENZA DI PROCESSO

POMPE PERISTALTICHE PER OGNI ESIGENZA DI PROCESSO POMPE PERISTALTICHE PER OGNI ESIGENZA DI PROCESSO altezza di aspirazione: fino a 9 metri capacità di funzionamento a secco autoadescante senso di rotazione reversibile senza dispositivi di tenuta monitoraggio

Dettagli

INJEX - Iniezione senza ago

INJEX - Iniezione senza ago il sistema per le iniezioni senz ago INJEX - Iniezione senza ago Riempire le ampolle di INJEX dalla penna o dalla cartuccia dalle fiale con la penna Passo dopo Passo Per un iniezione senza ago il sistema

Dettagli

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO / Benvenuto Quando si utilizza la videocamera GoPro nell ambito delle normali attività quotidiane, prestare

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

by marktgerecht.jm.ohg strategische markenführung www.marktgerecht.com ADIOS VENTILOS! Perché si sono estinte le valvole. www.schiel.

by marktgerecht.jm.ohg strategische markenführung www.marktgerecht.com ADIOS VENTILOS! Perché si sono estinte le valvole. www.schiel. www.schiel.biz by marktgerecht.jm.ohg strategische markenführung www.marktgerecht.com ADIOS VENTILOS! Perché si sono estinte le valvole. Adios Ventilos! o Perché si sono estinte le valvole. Editore: Schiel

Dettagli

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori L ergonomia al microscopio 10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori 1 Regolare correttamente l altezza della sedia. Per lavorare in maniera confortevole è importante adattare gli

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là,

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, Un uomo che dorme Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, dove la memoria identifica senza sforzo

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

LAVORI DI MANUTENZIONE SU IMPIANTI ELETTRICI. Disposizioni per l esecuzione di lavori in tensione -- Programma LEONARDO

LAVORI DI MANUTENZIONE SU IMPIANTI ELETTRICI. Disposizioni per l esecuzione di lavori in tensione -- Programma LEONARDO LAVORI DI MANUTENZIONE SU IMPIANTI ELETTRICI Lavori di manutenzione su impianti elettrici Manutenzione Atto, effetto, insieme delle operazioni volte allo scopo di mantenere efficiente ed in buono stato,

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione 1. L elettrone ha una massa di 9.1 10-31 kg ed una carica elettrica di -1.6 10-19 C. Ricordando che la forza gravitazionale

Dettagli

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO / Benvenuto Quando si utilizza la videocamera GoPro nell ambito delle normali attività quotidiane, prestare

Dettagli

Cos è uno scaricatore di condensa?

Cos è uno scaricatore di condensa? Cos è uno scaricatore di condensa? Una valvola automatica di controllo dello scarico di condensa usata in un sistema a vapore Perchè si usa uno scaricatore di condensa? Per eliminare la condensa ed i gas

Dettagli

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ ROBOT RASAERBA GARDENA R40Li OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ In completo relax! LASCIATE CHE LAVORI AL VOSTRO POSTO Il 98 % di chi ha comprato il Robot Rasaerba GARDENA lo raccomanderebbe.* Non dovrete più

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA LA COTTURA IN PENTOLA A PRESSIONE La pentola a pressione è uno strumento ancora tutto da scoprire, da conoscere e da valorizzare, sia dal punto di vista

Dettagli

Sitorna sul triciclo. da guidare e più sicuri. facili. Scooter a tre ruote. Laprova completa su Corriere.it

Sitorna sul triciclo. da guidare e più sicuri. facili. Scooter a tre ruote. Laprova completa su Corriere.it La Laprova completa su Corriere.it Piaggio MP3 LT 30o IE Sport Quadro 350S e Peugeot Metropolis : 400 tre scooter a tre ruote prova completa. con immagini e commenti è su motori.corriere.it Sitorna sul

Dettagli

Tasselli Pneumatici. Istruzioni per la sicurezza sul lavoro

Tasselli Pneumatici. Istruzioni per la sicurezza sul lavoro Tasselli Pneumatici Istruzioni per la sicurezza sul lavoro IL NON RISPETTO DELLE ISTRUZIONI E DELLE AVVERTENZE PER UN LAVORO SICURO CON I TASSELLI PNEUMATICI, PUÒ CAUSARE GRAVI DANNI FISICI E PERICOLO

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

Schede tecniche per lavoro su funi

Schede tecniche per lavoro su funi Schede tecniche per lavoro su funi Tecniche e materiali per i lavori in quota nell attività di soccorso, quadro didattico ANVVFC,, Presidenza Nazionale, marzo 2008 pag 1 Scheda : 0 PRINCIPI GENERALI: lavori

Dettagli

ATTENZIONE ATTENZIONE AVVERTENZE AVVERTENZE. Italiano

ATTENZIONE ATTENZIONE AVVERTENZE AVVERTENZE. Italiano ITALIANO ATTENZIONE Non utilizzare questo orologio per immersioni, se non dopo essere stati adeguatamente addestrati alle immersioni subacquee. Per ovvi motivi di sicurezza attenersi a tutte le regole

Dettagli