Grande rilancio di Barcolana

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Grande rilancio di Barcolana"

Transcript

1 giornale di bordo anno XXIII numero 58 - Giugno 2006 Grande rilancio di Barcolana

2 Un immagine significativa della grande folla che si assiepa in Piazzetta Barcolana dove sono ospitati l info-point e gli sponsor della regata Di chi è la Barcolana? cronaca La Barcolana si farà, e si farà con un grande rilancio soprattutto degli eventi collaterali, che non possiamo anticipare nel dettaglio per non bruciare le conferenze stampa indette per metà luglio. Ma è certo che un grande salto di qualità avverrà con le regate di metà settimana (ex Fincantieri Cup) in cui saranno impegnati i nuovi 44 piedi progettati da Russel Coutts e che lo stesso vincitore di Coppa America sarà quest anno testimonial della Barcolana e sfidante di chi vincerà in mare la regata di flotta della Barcolana Cup. Tutto, o quasi, come al solito per la regata dei giovani, che assumerà la denominazione di Barcolina, e per quella notturna con gli Ufo. Ma la vera novità, annunciata al Bit di Milano, sarà la Barcolana Classic, e cioè un raduno di barche storiche, sottoposte a preziosi restauri, che in collaborazione con lo Y.C. Adriaco saranno allineate al molo dietro Marina San Giusto. Saranno più di venti queste nobili signore del mare, la cui storia, i cui progetti, le cui foto in mare si potranno ammirare in un volume a firma di un grande esperto del settore, Piero Tassinari. Nel momento in cui la Barcolana si caratterizza sempre più con la presenza di mostri supertecnologici, questa iniziativa delle barche storiche rappresenta una riproposta della grande cultura marinara dell Alto Adriatico, ed un richiamo ai valori di una tradizione cui tutti gli appassionati di vela si sentono legati. Con l impegno, la fantasia, e una grande quantità di lavoro di dirigenti e soci della SVBG, e del nuovo partner commerciale Explorando, la Barcolana 38 sta dunque configurandosi nuovamente come un grande evento, con apprezzabili elementi di novità. Per arrivare a questi risultati non tutto è stato facile, anzi. Non sempre gli organizzatori della Barcolana hanno trovato davanti a sé strade spianate: nonostante le tantissime, generose collaborazioni e aperture di singole autorità e di privati, si è registrato anche un forte impegno di singoli ad ostacolare l organizzazione della nostra regata. L obiettivo di queste azioni appare trasparente: punire chi ha impedito l alienazione del marchio Barcolana e porre le premesse per mettervi nuovamente sopra le mani. PIAZZA UNITÀ È da sempre il cuore della grande festa dei giorni precedenti la Barcolana, con i concerti aperti al pubblico, i maxi schermi che ripropongono gli eventi in mare, il ritrovo di concorrenti e visitatori, e quindi uno dei luoghi in cui più efficace risulta l esposizione dei logo degli sponsor, il cui contributo è essenziale al finanziamento della manifestazione principale e delle iniziative collaterali. Il 24 febbraio u.s. l allora assessore comunale ai grandi eventi, Sluga, ha convocato in Comune la SVBG, la Fiera di Trieste ed uno dei soci della Promo Sail. Ha comunicato che a fronte delle domande presentate dalla Fiera,dalla SVBG e dalla Promo Sail per organizzarvi la consueta rassegna espositiva il Comune aveva deciso di assegnare l area delle Rive alla sola Fiera e ha auspicato una collaborazione tra i due soggetti interessati. Sluga ha altresì comunicato di avere una richiesta d uso di Piazza Unità per i giorni precedenti 2

3 Giornale di bordo - Anno XXIII - Numero 58 - Giugno 2006 Partenza della Barcolana 37 sotto le raffiche di bora a quasi trenta nodi. È in queste condizioni meteo che la Barcolana dispiega la sua spettacolarità SOLIDALI CONI E FIV la Barcolana da parte di Promo Sail e ha auspicato un accordo. Per ottenere l assegnazione di Piazza Unità per la SVBG il presidente Novelli ha avuto due lunghi incontri con il sindaco Dipiazza, all interno della cui giunta così almeno sembrava di capire trovava un gruppo di assessori schierati a favore del richiedente privato. Il Consiglio Direttivo della SVBG in un primo momento aveva ritenuto di denunciare pubblicamente la cosa, ma si è astenuto dal farlo per non portare elementi di polemica in campagna elettorale e non correre il rischio di coinvolgere la SVBG in una disputa che inevitabilmente l avrebbe allineata, suo malgrado, con uno o l altro schieramento in campo. Dopo le elezioni, a seguito anche di alcuni solleciti scritti, il sindaco Dipiazza ha ricevuto il presidente Novelli e il vicepresidente Pressich (era il 26 maggio) ed ha confermato loro la sua decisione di assegnare come sempre la Piazza Unità alla SVBG. I due dirigenti hanno ringraziato il sindaco per il suo personale autorevole impegno a favore della Barcolana. Nella stessa giornata del 26 maggio, e alla stessa ora, si è svolto un incontro alla Regione cui hanno preso parte per la SVBG il direttore sportivo Crivellaro e il responsabile della comunicazione Molinari, che hanno avuto modo di esporre prima al presidente Illy, poi agli assessori Bertossi, Cosolini e Antonaz le difficoltà che si incontravano in particolare nei confronti della Fiera di Trieste. Gli esponenti della Regione si impegnavano a fare tutto il possibile a sostegno della Barcolana. FIERA E RIVE Da dieci anni tra SVBG e Fiera esiste un gentlemen agreement secondo il quale la Fiera usufruisce del pubblico indotto dalla Barcolana e la SVBG può esporre i marchi dei propri sponsor, allestire la Piazzetta Barcolana con l info point e i servizi per la stampa, e usare per i concorrenti gli ormeggi allestiti a cura della Fiera stessa. Il 28 ottobre u.s. la SVBG aveva inoltrato domanda al Comune e all Autorità portuale per organizzare la manifestazione sulla rive assieme alla Fiera di Trieste. Il 5 novembre si è svolto un incontro tra due delegazioni della SVBG e della Fiera (guidate rispettivamente dai presidenti Novelli e Bronzi) per stendere le basi di un nuovo accordo, dopo aver appreso che il precedente gentlemen agreement era stato superato da un contratto diretto tra Fiera e Promo Sail (mai comunicato ufficialmente alla SVBG) e che la stessa Fiera, diventata S.p.A., era orientata ad una missione di business. Dopo vari incontri di carattere tecnico si è giunti alla stesura di una bozza di contratto Fiera-SVBG in cui sostanzialmente si riconosceva alla SVBG, attraverso l indotto portato dalla Barcolana, di essere il volano economico della rassegna fieristica, si concedevano alla stessa SVBG gli spazi per la tradizionale piazzetta Barcolana e la Fiera si impegnava a non esporre marchi concorrenziali con quelli degli sponsor della SVBG per non privare la manifestazione del relativo contributo finanziario. Il 23 marzo il presidente Bronzi si dichiarava sostanzialmente d accordo con la bozza di accordo. Dopo tale data ha evitato qualsiasi contatto con la SVBG. Per uscire da questa situazione il 29 aprile il continua a pag. 4 Il 31 maggio nella sede della SVBG si riunivano, con il Consiglio direttivo, il presidente regionale del Coni Felluga, il presidente provinciale del Coni Borri, il consigliere nazionale della Fiv Giraldi e il presidente della XIII zona Fiv Brezich, che decidevano di inviare al sindaco Dipiazza il seguente telegramma: Venuti a conoscenza delle difficoltà organizzative della prossima edizione della regata Barcolana chiediamo suo autorevole intervento per consentire lo svolgimento della grande manifestazione secondo le modalità consolidate nel tempo. Esprimiamo piena solidarietà agli organizzatori della Società velica di Barcola e Grignano, che della Barcolana detiene tutti i diritti giuridici e morali, e che in tanti anni ha saputo offrire allo sport della vela e alla città di Trieste un grande evento a livello mondiale. cronaca 3

4 NON SIAMO INQUINATI La vicenda dell inquinamento del terrapieno di Barcola, che ci ha tormentato dal novembre scorso, sembra finalmente, e positivamente, conclusa. Continua l inchiesta del pm Cristina Bacer alla ricerca dei responsabili dello scarico di polveri provenienti dall inceneritore di Monte San Pantaleone e depositate alla fine degli anni settanta nella discarica aperta dal Comune, ma sotto questo profilo nessun problema riguarda la SVBG e gli altri club nautici. Le analisi, protratte dall Autorità portuale per mesi, hanno confermato che esiste un tratto del terrapieno ( un area di circa 50 metri di diametro situata al centro del sito e un altra area, di dimensioni più ridotte, a sud) interessato dallo scarico delle polveri inquinanti. Le rilevazioni sullo stato dell aria e quelle sull acqua hanno confermato il pieno rispetto dei parametri di legge. I piezometri collocati sul perimetro a mare del terrapieno hanno confermato che le acque piovane non portano a mare le polveri imprigionate al centro del terreno, e quindi nessun danno deriva alla salute né dalla balneazione nè dalla sosta ai margini del sito inquinato. Il Comune, che aveva adottato per prudenza forse eccessiva il provvedimento che vietava l uso del terrapieno lato mare e lato terra, a fine marzo ha annullato le prescrizioni restrittive, e l attività sportiva e sociale da parte di tutti i club è ripresa a pieno ritmo. Avvalendosi della legge sulla trasparenza, la SVBG ha chiesto all Autorità portuale tutta la documentazione relativa alle analisi, e il presidente della SVBG cronaca In alto da sinistra: Illy, Dipiazza, Bertossi e Cosolini. presidente Novelli scriveva una lettera ai tre soci della Fiera (Comune, Provincia e Camera di commercio) rilevando che se non si fosse sbloccata la situazione sarebbe stata messa in pericolo l organizzazione complessiva della Barcolana. Nessuna risposta. Il primo giugno l assessore regionale allo sport Antonaz ha convocato nella sede della Regione un incontro, assieme agli assessori Cosolini e Bertossi, con gli enti soci della Fiera (Comune, Provincia e Camera di commercio) e il presidente della Fiera. Il presidente camerale Paoletti e quello della Fiera Bronzi non si sono presentati adducendo altri impegni. Il sindaco Dipiazza si è schierato a fianco della SVBG confermando l assegnazione della Piazza dell Unità e auspicando una collaborazione tra Fiera ed SVBG nel senso previsto dalla bozza di contratto. Negli stessi termini si sono espressi l assessore provinciale Tommasini e gli assessori regionali. Finalmente lunedì 12 giugno alla Camera di commercio si sono ritrovati, con il presidente della SVBG Novelli e il responsabile della comunicazione Molinari in veste di consulente il sindaco Dipiazza, l assessore provinciale Tommasini, il presidente della Camera di commercio Paoletti e il presidente della Fiera Bronzi. Dopo un lungo, anche aspro confronto, in cui il sindaco Dipiazza e l assessore Tommasini hanno sostenuto le tesi della SVBG, si è giunti ad un compromesso che ricalca la bozza di accordo SVBG-Fiera stilato il 23 marzo. Intanto si sono persi, per la ricerca degli sponsor, tre mesi di lavoro, tormentati dalla circostanza che elementi della Promo Sail continuavano a telefonare agli sponsor definendosi detentori degli spazi pubblicitari sulle Rive e creando una grave turbativa commerciale. Fortunatamente l organizzazione della Barcolana è andata avanti comunque. Non è finita. Con una lettera del 21 giugno il presidente della Fiera Bronzi rivedeva a scapito della SVBG l accordo raggiunto alla presenza delle autorità e comunicava che la Fiera ha depositato il marchio Barcolana Sailing Show. Poiché il marchio Barcolana in tutte le sue declinazioni è stato depositato dalla SVBG nel 1992 e riconfermato nel 1998, ed è patrimonio prezioso di tutti i soci della SVBG, il Consiglio direttivo ha immediatamente reagito, invitando la Fiera a ritirare il deposito del marchio illegittimamente effettuato a scanso di ricorsi legali. La speranza è che gli Enti azionisti della Fiera (Comune, Provincia e CCIIA) invitino la Fiera a desistere dal suo tentativo di esproprio del marchio Barcolana: sarebbe ben strano che un ente pubblico tentasse di impadronirsi del patrimonio di una società sportiva dilettantistica senza scopo di lucro. Comunque il Consiglio direttivo ha attuato anche tutta una serie di iniziative a tutela del marchio, della regata e del patrimonio della SVBG. Quali conclusioni da questa vicenda? L impressione è che si sia concretizzato il tentativo di una sorta di esproprio di una parte della Barcolana (quella che si articola nelle manifestazioni collaterali in Piazza Unità e lungo le Rive) per affidarla ad alcuni enti pubblici, che non avendone le strutture l affiderebbero in appalto a ditte private, magari consorziate, che da anni operano sul mercato collaterale ai grandi eventi. È difficile leggere gli accadimenti di questi mesi in un altra chiave. Di questo, del resto, si è discusso anche nelle nostre assemblee, e se ne discuterà ancora. Con la speranza che quanti sono favorevoli a sfilare la Barcolana, o parte di essa, dalle mani della Svbg dichiarino apertamente i loro obiettivi, con la consapevolezza che mutare lo spirito di questa regata - trasformandola in uno strumento commerciale a vantaggio di pochi - significa snaturarla e infrangere la formula che l ha resa, fino ad ora, unica e inimitabile. E sono proprio i soci della Svbg, e nessun altro, ad avere il diritto di scegliere il futuro della manifestazione. 4

5 Giornale di bordo - Anno XXIII - Numero 58 - Giugno 2006 Un assemblea senza contrasti Novelli, che è stato direttore dell Arpa, l ha esaminata trovando conferma di quanto i club nautici hanno sempre sostenuto, e cioè che l inquinamento non riguarda i siti in cui sono collocate le loro sedi. Alla fine di questa vicenda, che ha provocato alle società sportive e a Barcola, patrimonio turistico di Trieste, un danno di immagine non di poco conto, resta l esperienza positiva di un coordinamento operativo tra i club nautici che si sono unitariamente opposti a provvedimenti drastici e ad un ipotesi di sfratto mai espressa ma che traspariva da taluni atteggiamenti. La lezione potrebbe servire per il futuro. È stata un assemblea generale ordinaria caratterizzata da grande serenità quella che si è celebrata, secondo statuto, l ultima domenica di febbraio. Un assemblea senza toni accesi, forse anche perché non era all ordine del giorno il rinnovo della cariche, che sempre porta con sé una qualche dose di rivalità. E così, consumata la fase ufficiale della consegna delle borse studio-sport intitolate a Lisa Rochelli (un iniziativa che negli anni si sta consolidando e rivela tutta la sua validità) e assegnati i distintivi ai soci che hanno virato la boa dei venticinque anni di appartenenza alla SVBG, si è passati alle modifiche dello statuto sociale imposte dalla necessità di adeguamento a quello nuovo della Fiv. Sotto la regia dell ormai storico presidente dell assise, Dalibor Janousek, sono seguite le relazioni di rito. Il presidente Novelli ha ripercorso le tappe dell ultimo tormentato anno di vita, sottolineando lo sforzo del Direttivo di riportare serenità nell ambiente sociale, scosso da polemiche talora strumentali. Ha ricordato il consolidamento dei rapporti con gli Enti locali su una base di parità, salvaguardando l autonomia della SVBG e la sua equidistanza dalle varie forze politiche, e ha ripercorso la difficile vicenda dell inquinamento del terrapieno, risolta anche grazie all unità di tutti i circoli nautici di Barcola, che hanno fatto fronte comune. Novelli ha anche illustrato l iter che ha portato al cambio del partner commerciale della SVBG, con una scelta tra varie offerte fatta attraverso il vaglio di un apposita commissione e poi il voto del Consiglio direttivo. Ha illustrato anche i nuovi termini del contratto, che riportano sotto il controllo diretto della Società la regata Barcolana e gli eventi collaterali, nonché i finanziamenti degli Enti pubblici e degli sponsor storici. Il direttore sportivo altomare Crivellaro ha ricordato i successi degli atleti della SVBG e si è soffermato in particolare sul campionato sociale e soprattutto sulla Barcolana, che nonostante le avverse condizioni meteo di un intera settimana ha avuto un grande successo, ed ha registrato una rinnovata eco di stampa ritornando anche alla diretta tv dopo la pausa dell anno precedente. Il direttore sportivo giovanile Rochelli ha parlato dell intensa attività giovanile, ricca di risultati, e del consolidamento della squadra agonistica, tra le migliori d Italia. Lo stato finanziario della Società, in buona salute, è stato confermato dal tesoriere Macaluso, confortato dalla relazione del Collegio dei revisori, letta dal presidente Bontempo. Nella successiva discussione è intervenuto il socio Marco Pieri per alcuni chiarimenti sulla conclusione del contratto con la Promo Sail. Tutte le relazioni, e quindi l operato del Consiglio direttivo, sono stati approvati all unanimità. Molto animata la discussione sulla sorte dell imbarcazione sociale Carlo Strena, che necessita di restauri per un preventivo di mila euro. In proposito sono intervenuti i soci Daris, L. Rochelli, Benvenuti, E. Parladori, Fossati, Boldrini, Cernaz, Molinari, M. Parladori, Pieri e Sferza. Si è discusso sulla proposta di un una tantum di 50 euro ciascuno per l acquisto di una nuova imbarcazione o l affidamento in comodato al socio Sodomaco. È prevalsa la seconda ipotesi per 57 voti contro 55. Nelle varie il socio Ferfoglia ha chiesto chiarimenti sulla vicenda del terrapieno e ha espresso preoccupazioni circa la possibilità di rivalse sul piano legale da parte della Promo Sail. Gli ha risposto il responsabile della comunicazione Molinari affermando che tutto è stato condotto secondo legge e che comunque è impossibile sottrarsi ad una chiamata in giudizio da parte di chi, pur non avendone, ritiene di poter accampare diritti. DIRETTIVO PRESIDENTE Gastone Novelli VICEPRESIDENTE Franco Pressich CONSIGLIERI Paolo Macaluso (tesoriere) Angelo Crivellaro (direttore sportivo altomare) Fabio Rochelli (direttore sportivo giovanile) Guerrino Detoni (direttore mare) Luigi Jimmy Patrizio (direttore sede e attività sociali) Marina Parladori (segretaria) Ennio Bandelli (consigliere) Roberto Benvenuti (consigliere) Maila Calogiuri Sgorbissa (consigliere) INCARICHI SPECIALI Gianni de Visintini (medico sociale) Fulvio Molinari (stampa e iniziative editoriali) cronaca 5

6 Un amico che sorrideva ricordo Pino Prinz sorridente sul piazzale della sua SVBG in occasione della Barcolana 2001 C è un grande vuoto nella sede sociale, sul piazzale, in banchina. Lo ha lasciato Pino Prinz, e a tutti fa strano di non vederlo più, specie in queste settimane che ferve il lavoro di preparazione della Barcolana, a trafficare con il computer, rispondere ai telefoni, correre veloce su e giù per le scale, discutere con tutti di cosa fare, come migliorare la nostra, la sua regata. La sua, perché alla Barcolana Pino ha dedicato più di trent anni della sua vita, con cuore e con intelligenza, e con una dedizione che si riserva solo alle persone, e alle imprese, di cui si è innamorati. Ha fatto di tutto, Pino, per la Barcolana: bandi di regata, discussioni con i giudici, studi di percorsi, nuove suddivisioni di categorie tre le barche, e soprattutto ha tenuto i contatti con tutti i concorrenti, di persona e al telefono, e a tutti riservava una parola competente, e un sorriso. Anche in occasione dell ultima edizione, che il male lo aveva già minato, e lui testardamente voleva portare a termine la sua ultima impresa. Non faceva su e giù le scale con il solito passo svelto, e il pomeriggio aveva rinunciato a stare con le sue ragazze dell ufficio iscrizioni per andare un salto a casa, a riprendere fiato. Solo chi lo conosceva bene, e sapeva del suo male, si rendeva conto di quanto a Pino costasse quel lavoro, ma intuiva anche che era inutile dirgli ti dò io una mano, riposati un poco : non aveva tempo di riposare; voleva concludere la sua missione, mettere in archivio, ancora una volta, la sua regata, la trentasettesima. Chi frequenta più degli altri la sede sociale, e chi lavora alla Barcolana e alle altre regate, si accorge quanto manchi Pino Prinz: che si preoccupava delle previsioni del tempo, metteva boe, faceva, all occorrenza, soccorsi in mare, vedeva tutto, teneva d occhio i ragazzi della squadra agonistica e quelli della scuola vela, talvolta brontolava per via di quel suo caratteraccio da cane snautzer, abbaiando, ma gli passava subito, e tornava a sorridere. E a lavorare. Alla vela non era arrivato presto, pur se da piccolo suo padre lo portava in barca, la Michelina, e gli aveva insegnato a pescare con perizia, cambiando gli ami ad ogni uscita, studiando il cielo e le correnti. Ma dalla prima adolescenza gli avevano messo in mano un bastone da hockey e lui, così minuto, agile e veloce, che riusciva a fare le cose anche prima di pensarle, era arrivato presto in prima squadra, in quella Triestina che vinceva un titolo nazionale dopo l altro, e lo stadio di Viale Miramare era stracolmo di gente. Poi la nazionale (una ventina di volte in maglia azzurra) i tornei in mezzo mondo, e la meno fortunata esperienza di allenatore. Smesso con l hockey era tornato al primo amore, la barca, che curava con perizia tecnica meticolosamente, prima di prendere le rotte della Dalmazia di cui conosceva ogni porto, ogni isola, ogni ridosso. Crociere con Laura, crociere con la barca di amici. E poi le regate (alcune anche importanti in Tirreno) e le lunghe traversate con Sandro Chersi, a trasferire barche anche in oceano. Ha conosciuto il mare grande, Pino, e cieli diversi da quello di casa. Stava già male quando ha fatto l ultima regata con la sua Tata, che ora è rimasta al figlio Pepe, e che si allineerà ancora alle partenze delle sociali. Così a tutti sembrerà che Pino sia ancora qui, nel suo golfo, a studiare se le condizioni meteo sono giuste per i ragazzi che escono con gli optimist, o se c è la brezza adatta alla Barcolana. All apertura delle iscrizioni della prossima Barcolana la sala sarà dedicata al suo nome: così ha giustamente deciso il Consiglio direttivo. Una targa di bronzo e un nome per ricordare un amico che amava la gente e il mare, e un giorno dello scorso inverno ha virato la boa verso il suo ultimo orizzonte. (f.m.) 6

7 Giornale di bordo - Anno XXIII - Numero 58 - Giugno 2006 Ulisse resta in mare È venuto giù con la sua moto per Strada del Friuli che il sole era sul filo dell orizzonte, e minacciava buio. È venuto giù alla sua maniera, correndo forte come sempre, e si è trovato di fronte una macchina in sorpasso che non si doveva trovare lì, in quel punto. Ha cercato di evitarla, ma l ha toccata e si è infilato con la sua moto tra l auto e il muretto. Un attimo di paura nei grandi occhi scuri, un volo di trenta metri e lo scontro con la scorza dura di un albero che gli ha fatto male al torace. E rimasto qualche minuto nell erba a chiedersi perché, Ulisse, e ha avuto solo la forza di dire all amico che lo seguiva in moto, e che subito lo ha soccorso: Aiutatemi. Poi lo hanno steso sulla tela dura della barella, infilato nell autolettiga e portato a Cattinara. Ma su quell altro colle che domina Trieste Ulisse non è arrivato vivo. Lo scontro gli aveva fatto troppo male, e aveva cessato di respirare. La sua vita si è conclusa nell aria, tra quella spostata con la moto e quella del suo tragico volo. Se n è andato troppo giovane, Ulisse Bua, ma alla sua maniera: correndo. Aveva vissuto così, come uno che ha sempre troppe cose da fare, esperienze da consumare, e che non si rassegnava a diventare meno giovane anche se i capelli gli erano ormai diventati grigi, a testimoniare che la pienezza della gioventù stava volgendo verso la più matura età di mezzo. Ulisse non amava le mezze misure. Faceva tutto con tutte le forze, come i bambini che quando giocano dimenticano perfino che hanno fame. Amava appassionatamente le sue moto, le sue gare, il vento di cui bisognava vincere la resistenza per correre più velocemente, i motori che metteva a punto con le sue mani, e che sentiva rombare nelle orecchie. Quante gare, quanti dopo gara con gli amici, quanti ricordi di corse, di sorpassi, di sfide alle leggi della fisica che tentano di rallentarti, di tenerti fermo a terra, di non farti volare. Qualcuno lo chiamava Ultimo, perché nelle discussioni con gli amici talvolta usava far tardi, e restava sempre a dialogare con l ultimo amico, l ultimo interlocutore, delle cose che lo appassionavano. Come le moto, o il calcio, che continuava a giocare anche se il fiato, e i garretti, non erano più quelli di una volta, e si stava schifando del professionismo estremo, che ha portato agli scandali di oggi. Seguendo Rachele, una delle sue bambine, diventata campionessa europea, ha scoperto la vela, e dalla sua casa a mezzo monte si è calato a Barcola. Avendo il cuore generoso non è stato a guardare: ha dato subito una mano, si è preso cura dei motori, si è occupato di assistenza ai ragazzi in mare. Gli interessava che i giovani atleti navigassero in sicurezza: anche per questo si è proposto per il Consiglio direttivo esprimendo la sua professionalità nella cura dei mezzi e dei motori. E ora che non c è più tutti lo ricordano con il fidato amico Mauro a mettere giù boe, a prestare soccorso, a fare da collegamento tra base-terra e barca giuria. Aveva anche sperimentato il fascino del vento sulle vele, il librarsi della barca tra acqua e cielo, ed era entusiasta del Cattivik, che sembra muoversi sul mare come un uccello con le grandi ali distese. E anche nelle regate era riesplosa quella voglia di affermarsi, di andare più veloce degli altri, di provare a fare di più e meglio. A Ulisse hanno detto addio in tanti, tantissimi: amici di tutti gli ambienti che frequentava e che animava con la sua personalità semplice, diretta e un po scontrosa. In tanti sono venuti alle sue esequie, a dire addio ad un vecchio ragazzo che non doveva morire così presto, a stringersi attorno ad Aurora e alle ragazze. Tanti sono venuti con le moto, vestiti di cuoio, alla maniera di un vecchio film di Marlon Brando. Tutti sono venuti a dirgli che lo ricorderanno a lungo. E per non dimenticarlo il Consiglio direttivo della sua Società velica ha deciso di chiamare con il suo nome omerico, Ulisse, la nuova barca di assistenza in mare, potente e veloce, che sa correre sulle onde come piaceva fare a lui. (f.m.) Ulisse Bua impegnato ai comandi del gommone sociale alla Young Barcolana 2005 ricordo 7

8 LA CLASSIFICA Categoria Regata Classe Zero 1) Wops (Lantier). Classe Charlie 1) Magic (Rochelli). Classe Echo 1) Aura (Piccinino). Classe Hotel 1) Il Zero (Riavez). Categoria Crociera Classe Zero 1) Take Away (Casseler). Classe Bravo 1) 3 Tartarughe (Monti), 2) Pergama (Lubiana), 3) Carma (Molinari). Classe Charlie 1) Nembo Speed (Fornasaro). Classe Delta 1) Andersen (Spangaro), 2) Radames (Frisori), 3) Caos (Resta). Classe Echo 1) Spitz (Cernaz), 2) Miralonda (Parenzan), 3) Mariposa (Perucchini). Classe Fox 1) Par Bleu (Jenco), 2) Vood Winds (Degrassi), 3) Polvere di Stelle (Velasca). Classe Golf 1) J Express (Zerial), 2) Take it Easy (Mamolo), 3) Blizzard 2 (Rados). regate Nelle immagini di Ezio Fonda due momenti di una regata Romantica favorita dal vento di casa, la bora che ha messo a dura prova gli equipaggi Casseler batte anche la bora Tanto vento, tanto impegno e tanto divertimento per il tradizionale appuntamento con la regata Romantica Trofeo Friulcassa, organizzata dalla Svbg lo scorso 2 giugno. 40 gli equipaggi iscritti, ma 32 partiti, perché a causa del vento forte la classe Libera è rimasta in porto. Un evento a dir poco riuscito, anche grazie all impegno a terra del direttore sede, Jimmy, che oltre a coordinare la tradizionale Cena romantica, svoltasi la vigilia della regata e dedicata agli equipaggi, ha quest anno proposto un gadget davvero unico, realizzato dalla Cutee, l azienda che ha ideato la mascotte della Barcolana. Un cane e un gatto di peluche perfetti per questo evento, infatti, sono stati donati dagli organizzatori agli iscritti alla regata, perché un uomo e una donna, assieme in regata, non possono che comportarsi come can e gato. Al di là delle metafore, in mare gli equipaggi si sono comportati davvero bene, perché le condizioni meteo erano impegnative: il nuovo regolamento a vele bianche - senza la previsione di utilizzo degli spinnaker ideato dal direttore sportivo ha facilitato l opera, e ha anche garantito un maggior afflusso di iscrizioni, perché le vele di poppa restano sempre un incognita per gli equipaggi ridotti. A vele bianche, quindi, sotto i refoli del vento di casa, la Romantica ha avuto davvero successo: la vittoria è andata a un appassionato di questo evento, l armatore Casseler, vincitore già in alcune edizioni passate; questa volta Casseler ha tagliato il traguardo al primo posto assoluto a bordo di Take Away, il suo nuovo scafo. In ogni categoria non sono mancate battaglie all ultimo bordo, di cui si è reso conto nella affollata premiazione, svoltasi alla fine della regata. 8

9 Giornale di bordo - Anno XXIII - Numero 58 - Giugno 2006 La scuola di Optimist della SVBG in questo inizio di stagione si è confermata la prima tra le società veliche di tutta Italia I magnifici otto La prima selezione nazionale Optimist per campionati Europei e Mondiali ha messo in luce, all inizio di giugno, il grande talento degli atleti della Società velica di Barcola e Grignano: quasi la metà dei potenziali selezionati, giovani regatanti in pole position per partecipare ai campionati continentali e iridati, infatti, appartiene alla Svbg, confermando il valore della squadra Optimist, che già la scorsa stagione ha messo mano sui principali trofei nazionali. Ecco i velisti in testa alla classifica per guadagnarsi un posto a Europei e Mondiali: si tratta di Augusto Poropat, che ha chiuso in seconda posizione la selezione, Giulia Lantier, Tommaso Rizzo, Michele Inchiostri, Marco Spangaro, Marco Rochelli, Matteo Omari e Ludovico Pittani. La prima regata di selezione si è svolta a Trieste, per l organizzazione dello Yacht club Adriaco e della Società Triestina della Vela, il primo fine settimana di giugno: condizioni meteo complesse, prima con vento forte e poi con vento debole, hanno visto comunque in mare oltre un centinaio di atleti provenienti da tutta Italia. Su quattordici preselezionati per mondiali ed europei otto appartengono alla Società Velica di Barcola e Grignano, a conferma della grande crescita agonistica dei ragazzi affidati alle cure di Dragan Gasic. Non si ricorda negli annali della vela che un club abbia conseguito un simile risultato. La seconda selezione è in programma a inizio luglio, a Bari: sarà quella decisiva per poter poi partecipare alle regate internazionali che contano. Laser, in 4 a Mondiali ed Europei Una grande squadra agonistica. I ragazzi della classe Laser della Società velica di Barcola e Grignano, allenati da Sabrina Sifanno, hanno ottenuto importanti risultati nel corso di questo inizio di stagione, selezionandosi per i principali appuntamenti agonistici internazionali del Pietro Cerni, Marco Pellis, Daniele Alberico e Valeria Fachini si sono allenati a lungo nei mesi invernali per migliorare la propria tecnica, confermare così i già buoni risultati ottenuti nel 2005 e prepararsi a un 2006 molto impegnativo. Lo squadrone della Società velica di Barcola e Grignano, infatti, ha guadagnato importanti qualificazioni per i campionati europei e mondiali nelle varie categorie della classe Laser: si parte da Marco Pellis, che con un primo posto nella classe Under 17 si qualifica per il Campionato europeo della classe Laser Radial: l evento è in programma a Riccione a metà giugno, e Pellis sarà uno dei protagonisti, assieme ai compagni di squadra Cerni e Alberico. Per Pietro Cerni, in particolare, l appuntamento europeo sarà molto importante per verificare la propria preparazione e puntare a un risultato di alta classifica, soprattutto in vista del suo appuntamento di agosto: il triestino, infatti, si è selezionato per il Campionato del mondo della classe Laser Radial, che si svolgerà negli Stati Uniti, a Los Angeles, a metà agosto. Intanto cresce l attesa, e la partecipazione a regate e allenamenti, per la giovanissima Valeria Facchini: la giovane atleta Under 15 ha terminato le selezioni per gli appuntamenti agonistici internazionali al primo posto nella classifica femminile under 15, e al quarto posto assoluto sempre tra gli Under 15. Si tratta di un doppio appuntamento, in programma a Hourtin, in Francia, a partire dal 30 giugno. Giornale di bordo della Svbg Bollettino di informazioni della Società Velica di Barcola e Grignano Trieste, Viale Miramare Direttore responsabile Fulvio Molinari Segreteria viale Miramare 32 Tel. 040/ Fax Grafica e realizzazione emme&emme Testi Francesca Capodanno, Fulvio Molinari. Foto Massimo Cetin, Graziella Miletti, Fabio Parenzan Stampa Tipografia Stella - Trieste Registrato presso il Tribunale di Trieste n dd Sped. abb. post. comma 20 lettera B articolo 2 legge n. 662 Filiale di Trieste regate 9

10 TROFEO LISA ROCHELLI In tanti ricordando Lisa regate Una sola prova, ma con il cuore, per Lisa. La nona edizione della regata organizzata dalla Svbg per ricordare Lisa Rochelli ha visto condizioni meteo dispettose, ma hanno permesso di disputare una regata. L evento, dedicato alle classi 420, 470, Laser e Snipe, ha visto come sempre tanta partecipazione, e oltre 150 velisti in mare. In classe 420 la vittoria è andata a Stefania Favretto con Francesca Mocnik (Svbg) seguite da Simon Sivitz Kosuta con Jas Farneti (Yc Cupa) e da Costanza Rodda e Nicole Grio (Yc Cupa). In classe 470 primo posto per Mattia Pressich e Lorenzo Percic (Svbg), secondo per Alessio Spadoni con Max Aicardi (Yc Cupa), terzo per Adriano Condello ed Eric Aicardi (Stv). Grande partecipazione in classe Laser, dove tra i Radial ha conquistato la prima posizione Federico Daniele (Santa Margherita), seguito da Francesca Clapcich (Snpj) e da Piero Fabbrio (Svoc). Sempre tra i Laser, nel raggruppamento Standard, primo posto per Roberto Ostuni (Svoc), con Andrea Cosentino secondo (Santa Margherita) e terzo per Fabio Polo (Lignano). Nel raggruppamento 4.7, primo posto per Elisabetta Macchini (Cvdm), secondo per Kristina Giraldi (Snpj) e terzo per Tommaso Micol (Snpj). Tra gli Snipe (21 scafi iscritti) prima posizione per Francesca Cappello con Enrico Michel (Svoc), seconda per Marta Seculin con Chiara Lamonarca (Svoc), terzo posto per Alessandro Rodati e Barbara Bonini (Chioggia) e quarto posto per Fabio e Daniela Rochelli, i genitori di Lisa che si sono impegnati con grande passione per rendere anche quest anno l evento speciale, un modo per regatare assieme e divertirsi, pensando a Lisa con il sorriso. 10

11 Giornale di bordo - Anno XXIII - Numero 58 - Giugno 2006 regate 11

12

Bando - Avviso Grand Soleil Cup 30 Aprile 3 Maggio 2015

Bando - Avviso Grand Soleil Cup 30 Aprile 3 Maggio 2015 GRAND SOLEIL CUP CALA GALERA 2015 Bando - Avviso Grand Soleil Cup 30 Aprile 3 Maggio 2015 Il Circolo Nautico e della Vela Argentario, in collaborazione con il Marina Cala Galera, il Cantiere del Pardo,

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

NORME GENERALI PER L ATTIVITA SPORTIVA NAZIONALE ORGANIZZATA IN ITALIA

NORME GENERALI PER L ATTIVITA SPORTIVA NAZIONALE ORGANIZZATA IN ITALIA FEDERAZIONE ITALIANA VELA Settore Programmazione Attività Sportiva Nazionale NORME GENERALI PER L ATTIVITA SPORTIVA NAZIONALE ORGANIZZATA IN ITALIA Edizione 2009 (versione n. 15 con variazioni del 25.03)

Dettagli

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO Le comunicazioni che seguono sono suggerimenti che serviranno ad una buona gestione della Manifestazione e ad ottenere una uniformità interpretativa in tutte le gare. Sono suggerimenti

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014).

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014). COMUNICATO STAMPA ADRIATIC SEA FORUM: al via oggi a Dubrovnik la seconda edizione di Adriatic Sea Forum cruise, ferry, sail & yacht, evento internazionale itinerante dedicato ai settori del turismo via

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

FIN - Comitato Regionale Ligure

FIN - Comitato Regionale Ligure FIN - 1. 0 NORMATIVE GENERALI Iscrizioni alle gare 1. Le iscrizioni alle gare vanno effettuate tramite procedura online dal sito http://online.federnuoto.it/iscri/iscrisocieta.php utilizzando il software

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via 1 ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via Pitagora n. 7 alle ore 20,00 si sono riuniti i Sigg.: - Iacobellis

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Guida ai Circoli professionali del Rotary

Guida ai Circoli professionali del Rotary Guida ai Circoli professionali del Rotary Rotary International Rotary Service Department One Rotary Center 1560 Sherman Avenue Evanston, IL 60201-3698 USA www.rotary.org/it 729-IT (412) Introduzione ai

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

ORGANIZZA Corsa podistica non competitiva su strada di km. 6.

ORGANIZZA Corsa podistica non competitiva su strada di km. 6. ASSOCIAZIONE MEZZAMARATONA DEL GIUDICATO DI ORISTANO REGOLAMENTO CORSA PODISTICA NON COMPETITIVA SU STRADA L Associazione MEZZAMARATONA DEL GIUDICATO DI ORISTANO, con il patrocinio del Comune e della Provincia

Dettagli

COMUNICAZIONE DEL COMITATO PROVINCIALE

COMUNICAZIONE DEL COMITATO PROVINCIALE C o m i t a t o P r o v i n c i a l e M e s s i n a Via Rossini, 4-98076 Sant'Agata Militello (Me) Tel. / Fax 0941/721948 e-mail: segreteria@pgsmessina - www.pgsmessina.it COMUNICATO UFFICIALE N 49 Stagione

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

ISAF REGULATION 20 CODICE PER LA PUBBLICITÀ

ISAF REGULATION 20 CODICE PER LA PUBBLICITÀ ISAF REGULATION 20 CODICE PER LA PUBBLICITÀ Questo documento deve essere letto congiuntamente all allegato estratto del Regolamento delle attrezzature per lo sport della vela nel quale sono definiti alcuni

Dettagli

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA ultati ECCELLENZA - GIRONI - Girone UNICO R 5 A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - ATLETICO GROSSETO 2012 1-1 R 6 GAVORR TIRRENO CARRELLI SER - C.C. e SPORT POLVEROSA 1-2 Squadra P.Ti G V N P RF RS DR CD Pen

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: DAY CAMP Peschiera del Garda dal 15 al 20 giugno / dal 22 al 27 giugno / dal 29 giugno al 4 luglio Centro Sportivo Parc Hotel Paradiso Borgo Roma dal 15 al 20 giugno Centro Sportivo

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 PROMOSSO DALLA SOCIETA SCA HYGIENE PRODUCTS SPA Via XXV Aprile, 2 55011 ALTOPASCIO (LU) PIVA 03318780966 REA 186295 SOCIETA

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI Soggetto delegato #WHYILOVEVENICE PROMOSSO DALLA SOCIETA BAGLIONI HOTELS SPA BAGLIONI HOTELS S.P.A. CON

Dettagli

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n.

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n. INDICE pag. FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY PREMESSA 3 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA Under 14/12/10/ 8/ 6 TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5 TABELLA RIASSUNTIVA n. 2 6 REGOLAMENTO U14 8 REGOLAMENTO U12

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

S T A T U T O ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. Affiliata FIPSAS - CONI

S T A T U T O ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. Affiliata FIPSAS - CONI S T A T U T O Art. 1 - Al fine di collaborare con g1i Organi preposti alla tutele dell ambiente lagunare, nonché per conservare e razionalizzare le attività sportive che in esso vengono svolte durante

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

GARA CICLISTICA per ELITE e UNDER 23

GARA CICLISTICA per ELITE e UNDER 23 GARA CICLISTICA per ELITE e UNDER 23 domenica 7 Ottobre 2012 - ore 9.45 GORLE - BERGAMO ARRIVEDERCI alla 42a Settimana Ciclistica Bergamasca dal 2 al 7 settembre 2013 REGOLAMENTO SPECIALE DI CORSA SU STRADA

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT. L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani

WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT. L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani Il programma ideato da Luigi Pelizzari con il Patrocinio del Comitato Regionale Lombardo della

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI

EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI PER INIZIARE EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI Dicesi dirigente un signore che dovrebbe non dirigere ma animare; non solo animare ma testimoniare, non solo testimoniare, ma motivare. Insomma,

Dettagli

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)?

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Molti di voi avranno sentito parlare di gare in cui i cani concorrono in esercizi di olfatto, come la ricerca, o gare di agility e di

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette )

Regolamento Nazionale Specialità POOL 8-15 ( Buche Strette ) Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette ) SCOPO DEL GIOCO : Questa specialità viene giocata con 15 bilie numerate, dalla n 1 alla n 15 e una bilia bianca (battente). Un giocatore dovrà

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 Art. 1 PRINCIPI GENERALI Il football a 9 contro 9 Master (o 7 contro 7) verrà giocato secondo le regole del regolamento ufficiale NCAA per i campionati a 11 giocatori,

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

Gran Fondo PUNT DEL DIAU

Gran Fondo PUNT DEL DIAU LANZO TORINESE - SABATO 04 OTTOBRE 2014 Gran Fondo PUNT DEL DIAU REGOLAMENTO LA GARA GRAN FONDO DI CORSA IN MONTAGNA PUNT DEL DIAU avrà una lunghezza di circa km.25 e un dislivello positivo di circa 1450

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

L ultima cosa che ho visto

L ultima cosa che ho visto L ultima cosa che ho visto Cinzia Politi L ULTIMA COSA CHE HO VISTO www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Nome Autore Tutti i diritti riservati Dedicato a Sara, una giovane, grande donna CAPITOLO

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 Poschiavo, 14 febbraio 2014 PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 L assemblea generale ordinaria del 2015 si è svolta presso il ristorante La Tana del Grillo a Pedemonte, in data 31 gennaio

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli