Allegato 1 73,89 73,89

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allegato 1 73,89 73,89"

Transcript

1 Allegato 1 Lavori ordinari Altri lavori 1 Cereali autunno vernini l/ha l/ha Concimazione 6,47 Diserbo/trattamenti 9,24 Mietitrebbiatura 33,25 Raccolta paglia 11,08 Trasporti vari 9,24 Irrigazione di soccorso 88,66 Totale terreni piani sciolti 156,09 2 Riso l/ha l/ha Arginatura 22,17 Livellamento 11,08 Concimazione 10,16 Diserbo 12,01 Mietitrebbiatura 44,33 Trinciatura paglia 15,70 Essiccazione 121,91 Totale terreni sciolti 210,58 3 Mais da granella l/ha l/ha Semina 10,16 Concimazione 17,55 Diserbo 12,01 Raccolta granella 38,79 Essiccazione granella 242,90 Trinciatura stocchi 20,32 Totale terreni piani sciolti 188,41 4 Mais foraggero l/ha l/ha

2 Concimazione 15,70 Diserbo 11,08 Raccolta 37,87 Totale terreni piani sciolti 163,48 5 Erbai l/ha l/ha scasso, dissodamento, spietramento meccanico ecc. Concimazione 14,78 Falciatura 6,47 Arieggiamento ed andanatura 12,01 Raccolta 12,93 Essiccazione 150,55 Trasporti vari 11,08 Irrigazione 60,96 Totale terreni piani sciolti (un solo sfalcio) 88,66 6 Prati avvicendati e permanenti I anno l/ha l/ha Concimazione 12,93 Erpicatura 20,32 Rullatura 7,39 Semina 7,39 Falciatura (4 volte ogni anno)* 24,01 Arieggiamento ed andanatura (4 volte ogni anno)* 46,18 Raccolta (4 volte ogni anno)* 46,18 Essiccazione (4 volte ogni anno)* 150,55 Trasporti vari 60,96 Totale terreni piani sciolti irrigui (4 falciature l'anno)* 225,36 (*) Per terreni asciutti si considerano 2 falciature ogni anno II anno e successivi l/ha l/ha Concimazione 10,16 Rullatura 5,54 Falciatura (4 falciature ogni anno)* 24,01 Arieggiamento ed andanatura (4 volte ogni anno)* 46,18

3 Raccolta (4 volte ogni anno)* 46,18 Essiccazione (4 volte ogni anno)* 150,55 Trasporti vari 60,96 Totale terreni piani sciolti (4 falciature ogni anno)* 193,03 * Per terreni asciutti si considerano 2 falciature ogni anno 7 Barbabietola da zucchero, patata l/ha l/ha Rullatura 6,47 Semina 11,08 Rincalzatura/sarchiatura 11,08 Concimazione 23,09 Diserbo/trattamenti 12,93 Raccolta a cantieri riuniti 48,95 Raccolta a cantieri separati Escavazione 41,56 Scollettatura 11,08 Caricamento 5,54 Trasporti vari 11,08 Irrigazione 184,72 Totale terreni piani sciolti 198,57 8 Soia, girasole, colza l/ha l/ha Semina 10,16 Concimazione 16,62 Diserbo 3,69 Raccolta 33,25 Trasporti vari 7,39 Trinciatura residui colturali 12,01 Essiccazione (solo soia) 110,83 Totale terreni piani sciolti 160,70 9 Tabacco, pomodoro da industria l/ha l/ha Rullatura 6,47 Trapianto 37,87 Sarchiatura/rincalzatura 24,01

4 Concimazione 16,62 Diserbo/trattamenti 14,78 Cimatura (solo tabacco) 9,24 Raccolta 52,64 Cura con impianti coibentati (solo tabacco) 554,15/t di prodotto Cura con impianti poco coibentati (solo tabacco) 785,05/t di prodotto Totale terreni piani sciolti 238,29 10 Altre ortive da pieno campo 10.1 Fagiolino, pisello, spinacio, cipolla l/ha l/ha 83,12 Semina 10,16 Concimazione 18,47 Diserbo/trattamenti 12,01 Raccolta 42,49 Trasporti vari 10,16 Irrigazione fagiolino I raccolto, spinacio e cipolla 121,91 Irrigazione fagiolino II raccolto, pisello 265,07 Totale terreni piani sciolti 176, Peperone l/ha l/ha 83,12 Trapianto 22,17 Concimazione 18,47 Diserbo/trattamenti 22,17 Raccolta (con agevolatrice) 55,42 Trinciatura piante 12,01 Trasporti vari 11,08 Totale terreni piani sciolti 224, Cavolfiore l/ha l/ha 83,12 Trapianto 31,40 Concimazione 22,17 Diserbo/trattamenti 9,24 Raccolta (con agevolatrice) 48,95 Trasporti vari 10,16 Irrigazione 136,69 Totale terreni piani sciolti 205, Cocomero e melone l/ha l/ha

5 83,12 Trapianto 31,40 Concimazione 12,93 Diserbo/trattamenti 12,01 Raccolta (agevolatrice) 72,96 Trasporti vari 24,01 Totale terreni piani sciolti 236, Lattuga e insalate da consumo fresco l/ha l/ha 83,12 Trapianto 33,25 Concimazione 33,25 Diserbo/trattamenti 27,71 Raccolta 44,33 Trasporti vari 33,25 Totale terreni piani sciolti 254,91 11 Vite da vino, frutta polposa, nocciolo, olivo, agrumi l/ha l/ha 184,72 Potatura meccanica 33,25 Trinciatura (o raccolta) sarmenti 24,01 Trattamenti 92,36 Concimazione 33,25 Zappatura (e altri lavori al terreno) 110,83 Spollonatura (vite e nocciolo) 6,47 Raccolta Trasporti 46,18 Copertura e scopertura con teli 92,36 Irrigazione 369,44 Essiccazione (nocciolo) 221,66 Totale (in produzione) 413, Vite da tavola l/ha l/ha 184,72 Potatura meccanica 33,25 Trinciatura 24,01 Trattamenti 92,36 Concimazione 33,25 Zappatura 175,48 Raccolta 46,18 Trasporti 46,18 Copertura e scopertura con teli 92,36 Irrigazione 554,15 Totale (in produzione) 450,71

6 12 Pioppo l/ha l/ha 184,72 Potatura 3,69 Trattamenti 7,39 Concimazione 21,24 Zappatura (e altri lavori al terreno) 45,26 Irrigazione 177,33 Taglio 92,36 Totale (in produzione) 77,58 13 Coltivazioni sotto serra Riscaldamento serra nord Riscaldamento serra sud Con carro unifeed Con carro unifeed 14 Allevamenti bovini 14.1 Bovini da latte 14.2 Bovini da carne 14.3 Vitelli (fino a 6 mesi) 15 Allevamenti suini 15.1 Da riproduzione In ambiente non riscaldato In ambiente riscaldato 15.2 Da ingrasso 15.3 A ciclo chiuso 16 Allevamenti ovini e caprini 17 Allevamenti avicoli e cunicoli In ambiente non riscaldato In ambiente riscaldato 18 Piscicoltura 18.1 Allevamenti intensivi Senza riscaldamento 18.2 Allevamenti estensivi Senza riscaldamento 19 Maggiorazioni alle operazioni di campo Per le produzioni vegetali sono possibili le seguenti maggiorazioni massime: Terreni di medio impasto Terreni tenaci 20 maggiorazioni fuori campo Per tutte le operazioni svolte dalle imprese agromeccaniche e/o dagli agricoltori con aziende molto frammentate occorre tenere conto dei trasferimenti extra aziendali. In questi casi è possibile la seguente maggiorazione: + 3,5 l/ha. l/m³ mese 1,94 1,02 l/uba 55,42 55,42+23,09 l/uba 38,79 38,79+23,09 l/capo 7,76 l/scrofa 16,62 55,42 l/capo adulto 7,39 Somma dei due precedenti l/capo adulto 3,69 l/capo adulto 0,22 1,11 l/q.le pesce prodotto 11,08 l/ha 13,85 (+) 50% (+) 80%

Allegato 2. Altri lavori

Allegato 2. Altri lavori Allegato 2 Lavori ordinari 1 Cereali autunno vernini Concimazione 6,65 Diserbo/trattamenti 9,5 Mietitrebbiatura 34,2 Raccolta paglia 11,4 Trasporti vari 9,5 di soccorso Totale terreni piani sciolti 160,55

Dettagli

Allegato 1. Altri lavori

Allegato 1. Altri lavori Allegato 1 Lavori ordinari 1 Cereali autunno vernini Concimazione 5 Diserbo/trattamenti 8 Mietitrebbiatura 28 Raccolta paglia 9 Trasporti vari 8 di soccorso Totale terreni piani sciolti 130 2 Riso Arginatura

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. VISTA la Legge regionale 18 febbraio 2002, n. 6 e successive integrazioni e modificazioni;

LA GIUNTA REGIONALE. VISTA la Legge regionale 18 febbraio 2002, n. 6 e successive integrazioni e modificazioni; OGGETTO: Approvazione delle nuove tabelle per la determinazione dei consumi medi dei prodotti petroliferi impiegati in lavori agricoli, orticoli, in allevamento, nella selvicoltura e piscicoltura e nelle

Dettagli

TABELLE ASSEGNAZIONE CARBURANTE AGEVOLATO PER L'AGRICOLTURA Decreto MIPAF del 26/02/2002 - Delibera REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA n

TABELLE ASSEGNAZIONE CARBURANTE AGEVOLATO PER L'AGRICOLTURA Decreto MIPAF del 26/02/2002 - Delibera REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA n TABELLE ASSEGNAZIONE CARBURANTE AGEVOLATO PER L'AGRICOLTURA Decreto MIPAF del 26/02/2002 - Delibera REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA n CEREALI AUTUNNO-VERNINI Lt/Ha RISO Lt/Ha MAIS DA GRANELLA Lt/Ha Aratura/zappat.

Dettagli

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI DECRETO 8 agosto 2014. Modifica del decreto 26 febbraio 2002 relativo alla «Determinazione dei consumi medi dei prodotti petroliferi impiegati

Dettagli

Allegato 1 TABELLE ASSEGNAZIONE CARBURANTE AGEVOLATO PER L'AGRICOLTURA Decreto MIPAF del 26/02/2002 - Delibera REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA n /2012

Allegato 1 TABELLE ASSEGNAZIONE CARBURANTE AGEVOLATO PER L'AGRICOLTURA Decreto MIPAF del 26/02/2002 - Delibera REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA n /2012 Allegato 1 TABELLE ASSEGNAZIONE CARBURANTE AGEVOLATO PER L'AGRICOLTURA Decreto MIPAF del 26/02/2002 - Delibera REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA n /2012 CEREALI AUTUNNO-VERNINI Lt/Ha RISO Lt/Ha MAIS DA GRANELLA

Dettagli

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI DECRETO 17 novembre 2015. MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI Modifica del decreto 26 febbraio 2002, recante: «Determinazione dei consumi medi dei prodotti petroliferi impiegati in

Dettagli

Visto il decreto del Ministero dell'economia e delle finanze del 14 dicembre 2001, n. 454 recante il "Regolamento concernente le modalità di gestione

Visto il decreto del Ministero dell'economia e delle finanze del 14 dicembre 2001, n. 454 recante il Regolamento concernente le modalità di gestione Visto il decreto del Ministero dell'economia e delle finanze del 14 dicembre 2001, n. 454 recante il "Regolamento concernente le modalità di gestione dell'agevolazione fiscale per gli oli minerali impiegati

Dettagli

Allegato A Dgr n. del pag. 1 /33

Allegato A Dgr n. del pag. 1 /33 Allegato A Dgr n. del pag. 1 /33 giunta regionale 9^ legislatura Tabelle per il calcolo dei consumi di carburante in agricoltura ai fini dell'agevolazione fiscale sull'acquisto dei prodotti petroliferi

Dettagli

ORTAGGI CAMPO APERTO CAMPO APERTO SERRA

ORTAGGI CAMPO APERTO CAMPO APERTO SERRA ORTAGGI LAVZIONI APERT HA APERTURA ASPARAGIAIA ARATURA ASSOLCATURA BAULATURA CHIUSURA ASPARAGIAIA CIMATURA (SOLO TABACCO) CONCIMAZIONE DISERBO/ TRATTAMENTI ERPICATURA ESTIRPATURA FRANGIZOLLATURA FRESATURA

Dettagli

Art. 1 - Determinazione dei consumi medi dei prodotti petroliferi da ammettere all'impiego agevolato in agricoltura

Art. 1 - Determinazione dei consumi medi dei prodotti petroliferi da ammettere all'impiego agevolato in agricoltura D.M. 26 febbraio 2002 Determinazione dei consumi medi dei prodotti petroliferi impiegati in lavori agricoli, orticoli, in allevamento, nella silvicoltura e piscicoltura e nelle coltivazioni sotto serra

Dettagli

COMUNE DI. Assegnata il. Protocollo Generale Posizione n. Il Dirigente

COMUNE DI. Assegnata il. Protocollo Generale Posizione n. Il Dirigente N. COMUNE DI Data arrivo Assegnata il Protocollo Generale Posizione n. a n. Visto Il Dirigente del DICHIARAZIONE ANNUALE CONTO PROPRIO/CONTO TERZI ANNO 2015 Dei consumi per l'anno precedente e dei fabbisogni

Dettagli

raccolta paglia lavori preparatori di base raccolta paglia lavori preparatori di base CEREALI AUTUNNO VERNINI

raccolta paglia lavori preparatori di base raccolta paglia lavori preparatori di base CEREALI AUTUNNO VERNINI CEREALI AUTUNNO VERNINI CEREALI AUTUNNO VERNINI Altri cereali Miglio Altri cereali Miglio Avena Orzo Avena Orzo Frumento segalato Scagliola Frumento segalato Scagliola Frumento duro Segale Frumento duro

Dettagli

DICHIARAZIONE DI IMPIEGO DEL CARBURANTE AGRICOLO AGEVOLATO. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETÀ (Artt d.p.r.

DICHIARAZIONE DI IMPIEGO DEL CARBURANTE AGRICOLO AGEVOLATO. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETÀ (Artt d.p.r. UTENTI MOTORI AGRICOLI D.M. 454/2001 ALLEGATO 3 Alla Provincia di Reggio Calabria Via Caserma Borrace, 67 89124 REGGIO CALABRIA Settore 11 Agricoltura Caccia e Pesca DITTA UMA N. ANNO DICHIARAZIONE DI

Dettagli

TABELLA DEI CONSUMI DI GASOLIO PER L'IMPIEGO AGEVOLATO IN AGRICOLTURA LAVORI

TABELLA DEI CONSUMI DI GASOLIO PER L'IMPIEGO AGEVOLATO IN AGRICOLTURA LAVORI Allegato 1 TABELLA DEI CONSUMI DI GASOLIO PER L'IMPIEGO AGEVOLATO IN AGRICOLTURA LAVORI ALTRI LAVORI 1 CEREALI AUTUNNO VERNINI Rullatura 4 Semina 10 Concimazione 7 Diserbo/trattamenti 10 Mietitrebbiatura

Dettagli

ENTE NAZIONALE PER LA MECCANIZZAZIONE AGRICOLA. Prontuario dei consumi di carburante per l impiego agevolato in agricoltura

ENTE NAZIONALE PER LA MECCANIZZAZIONE AGRICOLA. Prontuario dei consumi di carburante per l impiego agevolato in agricoltura ENTE NAZIONALE PER LA MECCANIZZAZIONE AGRICOLA Prontuario dei consumi di carburante per l impiego agevolato in agricoltura Roma, dicembre 2005 Coordinamento grafico curato da Roberta Pieri (ENAMA) Fotocomposizione

Dettagli

NUMERO MEDIO ANNUO DI GIORNATE LAVORATIVE STIMATE NECESSARIE PER LE COLTURE E GLI ALLEVAMENTI PIU' DIFFUSI NELLE AZIENDE AGRICOLE DI PIANURA

NUMERO MEDIO ANNUO DI GIORNATE LAVORATIVE STIMATE NECESSARIE PER LE COLTURE E GLI ALLEVAMENTI PIU' DIFFUSI NELLE AZIENDE AGRICOLE DI PIANURA ALLEGATO 1 NUMERO MEDIO ANNUO DI GIORNATE LAVORATIVE STIMATE NECESSARIE PER LE COLTURE E GLI ALLEVAMENTI PIU' DIFFUSI NELLE AZIENDE AGRICOLE DI PIANURA COLTURE giornate/ettaro A) Erbacee 1) Grano 6 2)

Dettagli

POLIZZE AMMESSE AD ASSICURAZIONE AGEVOLATA

POLIZZE AMMESSE AD ASSICURAZIONE AGEVOLATA prot. n. /14 Terni, 17 marzo 2014 Ai sig.ri S O C I Loro Indirizzo OGGETTO: campagna assicurativa 2014 Egregio Socio, La informiamo che è iniziata la campagna assicurativa 2014, La invitiamo pertanto a

Dettagli

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Fascia altimetrica Colture vegetali MEDIA REGIONALE ettaro/coltura Pianura ACTINIDIA 300,00 Collina ACTINIDIA 275,00 Pianura ACTINIDIA SOTTO RETE ANTIGRANDINE

Dettagli

Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole,

Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole, Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole, macchina monoseme ha 63,00 Con concimazione localizzata ha

Dettagli

LE INTENZIONI DI SEMINA DELLE PRINCIPALI COLTURE ERBACEE

LE INTENZIONI DI SEMINA DELLE PRINCIPALI COLTURE ERBACEE 4 Marzo 2014 Annata agraria 2013-2014 LE INTENZIONI DI SEMINA DELLE PRINCIPALI COLTURE ERBACEE Le intenzioni di semina dichiarate dai coltivatori, relative all annata agraria 2013-2014, fanno registrare

Dettagli

DETERMINAZIONE DELLE DIMENSIONI AZIENDALI

DETERMINAZIONE DELLE DIMENSIONI AZIENDALI REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL AGRICOLTURA E RIFORMA AGRO-PASTORALE Allegato 1 alla Determinazione n. 15737/706 DETERMINAZIONE DELLE DIMENSIONI AZIENDALI del 04.08.2009 Si ricorda che

Dettagli

TABELLE ASSEGNAZIONE CARBURANTE AGEVOLATO PER L'AGRICOLTURA Decreto MIPAF del 26/02/ Delibera REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA n

TABELLE ASSEGNAZIONE CARBURANTE AGEVOLATO PER L'AGRICOLTURA Decreto MIPAF del 26/02/ Delibera REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA n TABELLE ASSEGNAZIONE CARBURANTE AGEVOLATO PER L'AGRICOLTURA Decreto MIPAF del 26/02/2002 - Delibera REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA n CEREALI AUTUNNO-VERNINI Lt/Ha RISO Lt/Ha MAIS DA GRANELLA Lt/Ha Aratura/zappat.

Dettagli

TIPO_LAVORAZIONE TIPO_COLTURA

TIPO_LAVORAZIONE TIPO_COLTURA Agrumi Concimazione Trattrici agricole Spandiconcime Agrumi Interventi antigelo e antibrina Bruciatore Agrumi Interventi antigelo e antibrina Bruciatore Pompe per l'irrigazione Agrumi Irrigazione Trattrici

Dettagli

REGIONE MOLISE ASSESSORATO POLITICHE AGRICOLE E AGROALIMENTARI - PROGRAMMAZIONE FORESTALE - SVILUPPO RURALE - PESCA PRODUTTIVA TUTELA DELL AMBIENTE

REGIONE MOLISE ASSESSORATO POLITICHE AGRICOLE E AGROALIMENTARI - PROGRAMMAZIONE FORESTALE - SVILUPPO RURALE - PESCA PRODUTTIVA TUTELA DELL AMBIENTE REGIONE MOLISE ASSESSORATO POLITICHE AGRICOLE E AGROALIMENTARI - PROGRAMMAZIONE FORESTALE - SVILUPPO RURALE - PESCA PRODUTTIVA TUTELA DELL AMBIENTE PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE - MOLISE 2014-2020 BANDO

Dettagli

TARIFFE AGROMECCANICHE DI FORLì CESENA. Per l'anno 2014

TARIFFE AGROMECCANICHE DI FORLì CESENA. Per l'anno 2014 TARIFFE AGROMECCANICHE DI FORLì CESENA Per l'anno 2014 TIPOLOGIA LAVORO U. M. PREZZO APERTURA BUCHE Libera contrattazione ARATURA Leggera con polivomere da 20 a 35 cm ha 180,90 Leggera con polivomere da

Dettagli

ALLEGATO A PRODUZIONI E LAVORAZIONI ANNO 20 1 BARBABIETOLA DA ZUCCHERO, PATATA ETTARI

ALLEGATO A PRODUZIONI E LAVORAZIONI ANNO 20 1 BARBABIETOLA DA ZUCCHERO, PATATA ETTARI 1 BARBABIETOLA DA ZUCCHERO, PATATA ETTARI BARBABIETOLA DA ZUCCHERO PATATA MEDIO Aratura/zappatura 60 30 Concimazione 25 Diserbo/trattamenti 14 Erpicatura 20 Irrigazione a 200 Raccolta barbabietola a cantieri

Dettagli

CUAA N. DITTA UMA N. 1 ALLEVAMENTO-RACCOLTA VONGOLE IN ACQUE SALMASTRE INTERNE E MARITTIME. Q.li ALLEGATO A RICHIESTA DI AMMISSIONE U.M.A.

CUAA N. DITTA UMA N. 1 ALLEVAMENTO-RACCOLTA VONGOLE IN ACQUE SALMASTRE INTERNE E MARITTIME. Q.li ALLEGATO A RICHIESTA DI AMMISSIONE U.M.A. 1 ALLEVAMENTO-RACCOLTA VONGOLE IN ACQUE SALMASTRE INTERNE E MARITTIME Q.li l/q.le l/q.le Allevamenti intensivi senza riscaldamento 17 1 2 BARBABIETOLA DA ZUCCHERO, PATATA ETTARI BARBABIETOLA DA ZUCCHERO

Dettagli

DESCRIZIONE USO 001 GRANTURCO (MAIS) 011 FAVE, SEMI, GRANELLA 000 000

DESCRIZIONE USO 001 GRANTURCO (MAIS) 011 FAVE, SEMI, GRANELLA 000 000 Allegato 2 Elenco dei prodotti e associazioni ai gruppi di coltura (2016) Seminativi SUOLO - SUOLO - 001 GRANTURCO (MAIS) 011 FAVE, SEMI, GRANELLA 001 GRANTURCO (MAIS) 011 FAVE, SEMI, GRANELLA 000 018

Dettagli

Allegato A Dgr n. del pag. 1 /33

Allegato A Dgr n. del pag. 1 /33 Allegato A Dgr n. del pag. 1 /33 giunta regionale 9^ legislatura Tabelle per il calcolo dei consumi di carburante in agricoltura ai fini dell'agevolazione fiscale sull'acquisto dei prodotti petroliferi

Dettagli

REGIONE LAZIO ALLEGATO 2

REGIONE LAZIO ALLEGATO 2 REGIONE LAZIO Piano Regionale di Sviluppo Rurale 2000 2006 in attuazione del Reg. CE n.1257/99 AVVISO PUBBLICO MISURA III.1- MISURE AGROAMBIENTALI Azione F.1 e F.2 ALLEGATO 2 NORME TECNICHE PER LA REDAZIONE

Dettagli

TARIFFE 2014 delle lavorazioni meccanico-agricole per conto terzi

TARIFFE 2014 delle lavorazioni meccanico-agricole per conto terzi Ass. Prov. Imprese di Meccanizzazione Agricola Aderente U.N.I.M.A. Sede: MODENA Via del Mercato, 6 Tel. 059-314453 (4 linee urbane) Fax 059-313442 www.apima.mo.it E-mail info@apima.mo.it Sezione: CARPI

Dettagli

TARIFFARIO DEI COSTI MEDI D ESERCIZIO DELLE PRINCIPALI LAVORAZIONI AGROMECCANICHE ANNO 2011

TARIFFARIO DEI COSTI MEDI D ESERCIZIO DELLE PRINCIPALI LAVORAZIONI AGROMECCANICHE ANNO 2011 TARIFFARIO DEI COSTI MEDI D ESERCIZIO DELLE PRINCIPALI LAVORAZIONI AGROMECCANICHE ANNO 2011 AVVERTENZE PER L ESECUZIONE DEI SERVIZI E PER L EMISSIONE DELLE RELATIVE FATTURE: -i lavori eseguiti alle aziende

Dettagli

ADERENTE ALL UNIONE NAZIONALE IMPRESE DI MECCANIZZAZIONE AGRICOLA (U.N.I.M.A.) - ROMA TARIFFARIO DELLE LAVORAZIONI MECCANICO-AGRICOLE DELLA TOSCANA

ADERENTE ALL UNIONE NAZIONALE IMPRESE DI MECCANIZZAZIONE AGRICOLA (U.N.I.M.A.) - ROMA TARIFFARIO DELLE LAVORAZIONI MECCANICO-AGRICOLE DELLA TOSCANA F.R.I.M.A.T. FEDERAZIONE REGIONALE IMPRESE MECCANIZZAZIONE AGRICOLA DELLA TOSCANA - FIRENZE ADERENTE ALL UNIONE NAZIONALE IMPRESE DI MECCANIZZAZIONE AGRICOLA (U.N.I.M.A.) - ROMA TARIFFARIO DELLE LAVORAZIONI

Dettagli

Rifiuti da attività agricola

Rifiuti da attività agricola Quale futuro per la gestione dei rifiuti nella Regione Umbria Le scelte locali nel contesto della nuova direttiva europea Rifiuti da attività agricola Perugia, 27 febbraio 2009 Gianluca Massei Il

Dettagli

1. 2 ROTAZIONE DELLE COLTURE

1. 2 ROTAZIONE DELLE COLTURE 1. 2 ROTAZIONE DELLE COLTURE Marco Cestaro, Daniele Govi e Luca Rizzi (Servizio Sviluppo delle Produzioni Vegetali Regione Emilia- Romagna) Una successione colturale agronomicamente corretta rappresenta

Dettagli

DICHIARA. che la ripartizione colturale e le relative lavorazioni riferite all anno in corso sono quelle specificate nelle pagine seguenti:

DICHIARA. che la ripartizione colturale e le relative lavorazioni riferite all anno in corso sono quelle specificate nelle pagine seguenti: RICHIESTA DI CARBURANTE AGRICOLO AGEVOLATO COLTURE SECONDARIE [DM 14/1/001, n. 454 - Decreto Ministero Politiche Agricole e Forestali 30/1/016 - Legge 3/1/014, n. 190] Al CAA Comune indirizzo codice ufficio

Dettagli

Fac-simile domanda All Organismo di garanzia

Fac-simile domanda All Organismo di garanzia Fac-simile domanda All Organismo di garanzia Alla Banca Domanda di contributo in regime de minimis ai sensi del Regolamento (CE) n. 1535/2007 della Commissione del 20 dicembre 2007, relativo all applicazione

Dettagli

A relazione dell'assessore Ferrero:

A relazione dell'assessore Ferrero: REGIONE PIEMONTE BU7 19/02/2015 Deliberazione della Giunta Regionale 26 gennaio 2015, n. 35-959 D.M. 26 febbraio 2002. Approvazione delle nuove tabelle relative ai consumi medi dei prodotti petroliferi

Dettagli

ASSICURAZIONE GRANDINE SVIZZERA Campagna Assuntiva 2014 Tariffa Multirischio AGS Agevolata Soglia 30% - Franchigia 30%

ASSICURAZIONE GRANDINE SVIZZERA Campagna Assuntiva 2014 Tariffa Multirischio AGS Agevolata Soglia 30% - Franchigia 30% ASSICURAZIONE INE SVIZZERA Campagna Assuntiva 2014 Tariffa Multirischio AGS Agevolata % - Franchigia % (*) La copertura non agevolata è relativa alle sole garanzie Grandine (fr. 10%) o Grandine (fr. 10%)

Dettagli

PROVINCIA DI RAVENNA Settore Politiche Agricole e Sviluppo Rurale V.le Della Lirica, 21 48124 RAVENNA

PROVINCIA DI RAVENNA Settore Politiche Agricole e Sviluppo Rurale V.le Della Lirica, 21 48124 RAVENNA Marca da bollo Se dovuta Modello Domanda Persone Fisiche PROVINCIA DI RAVENNA Settore Politiche Agricole e Sviluppo Rurale V.le Della Lirica, 21 48124 RAVENNA DATA DI ARRIVO SPAZIO RISERVATO ALL ENTE PROTOCOLLO

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014 Mantova, 12/03/2014 CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014 La copertura assicurativa agevolata dei rischi agricoli è effettuata nell ambito del regime di sostegno specifico di cui all articolo 68 del Regolamento (CE)

Dettagli

QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA

QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA I SEMI I semi sono un regalo della natura che i contadini, da sempre, si sono scambiati tra loro insieme a idee, conoscenze, cultura. QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA Gli agricoltori

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Ripartizione Agricoltura. Programma di Sviluppo Rurale della Provincia Autonoma di Bolzano 2014-2020

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Ripartizione Agricoltura. Programma di Sviluppo Rurale della Provincia Autonoma di Bolzano 2014-2020 PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Ripartizione Agricoltura Programma di Sviluppo Rurale della Provincia Autonoma di Bolzano 2014-2020 Sottomisura 6.1 Aiuto all avviamento di imprese per giovani

Dettagli

A.P.I.M.A. Reggio Emilia

A.P.I.M.A. Reggio Emilia TARIFFE LAVORAZIONI MECCANICHE IN AGRICOLTURA ANNO 2011 TARIFFE DI MIETITREBBIATURA FRUMENTO -senza pressatura della paglia e senza trasporto del grano, in normali condizioni di lavoro, per biolca reggiana

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITÀ PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE DECRETO Prodotti

Dettagli

Materiali per la formazione della lettiera, con relative caratteristiche chimiche e stima del consumo giornaliero.

Materiali per la formazione della lettiera, con relative caratteristiche chimiche e stima del consumo giornaliero. Materiali per la formazione della lettiera, con relative caratteristiche chimiche e stima del consumo giornaliero. composizione consumo di lettiera* Materiale N P 2 O 5 K 2 O kg/capo al giorno % t.q. %

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014: ISTRUZIONI PER L USO

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014: ISTRUZIONI PER L USO Viale del Lavoro 52 37135 Verona Tel. 045/8250558 Fax. 045/502581 e-mail consorzio.difesa@codive.it CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014: ISTRUZIONI PER L USO Ai Signori Agenti, Come già risaputo, dal 2010 il sistema

Dettagli

ALLEGATOB alla Dgr n. 2293 del 10 dicembre 2013 pag. 1/7

ALLEGATOB alla Dgr n. 2293 del 10 dicembre 2013 pag. 1/7 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOB alla Dgr n. 2293 del 10 dicembre 2013 pag. 1/7 TAB. 1 Tabella valori medi unitari convenzionali standard di tempo di lavoro e reddito da lavoro ai fini delle qualifiche

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITÀ PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE DECRETO Prodotti

Dettagli

TABELLA ALIMENTARE VEGETARIANA

TABELLA ALIMENTARE VEGETARIANA TABELLA ALIMENTARE VEGETARIANA Cereali e derivati Avena 16,9 6,9 55,7 10,6 389 Farina di avena 12,6 7,1 72,9 7,6 388 Farina di castagne 5,8 3,7 71,6 10,9 323 Farina di ceci 21,8 4,9 54,3 13,8 334 Farina

Dettagli

Coltivazioni agricole, foreste e caccia

Coltivazioni agricole, foreste e caccia SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 3 Settore Agricoltura Coltivazioni agricole, foreste e caccia Anno 2000 Contiene floppy disk Informazioni n. 28-2003 BIANCA SISTEMA STATISTICO

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 FRUTTA

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 FRUTTA ' PREZZI ESPRESSI IN EURO ( ) PER QUINTALE CAMPAGNA ASSICURATIVA FRUTTA A o BASE B VARIETA DESCRIZIONE MAX MEDIO MINIMO PROD BIO 100A000 100B000 Actinidia (kiwi) 09999 Altre varietà 60,60 45,40 30,30 72,70

Dettagli

Tabella regionale dei valori medi di impiego di manodopera

Tabella regionale dei valori medi di impiego di manodopera Tabella regionale dei valori medi di impiego di manodopera ai 1. CEREALI Autunno-vernini da granella e da insilato 6 11 4 7 39 71,5 26 45,5 Mais e sorgo da granella e da insilato 6 12 6 12 39 78 39 78

Dettagli

DICHIARA. che la ripartizione colturale e le relative lavorazioni riferite all anno in corso sono quelle specificate nelle pagine seguenti:

DICHIARA. che la ripartizione colturale e le relative lavorazioni riferite all anno in corso sono quelle specificate nelle pagine seguenti: RICHIESTA DI CARBURANTE AGRICOLO AGEVOLATO COLTURE PRINCIPALI [DM 14/12/2001, n. 454 - Decreto Ministero Politiche Agricole e Forestali 30/12/2016 - Legge 23/12/2014, n. 190] Al CAA Comune indirizzo codice

Dettagli

Produzione agricola della canapa da fibra

Produzione agricola della canapa da fibra Produzione agricola della canapa da fibra aspetti economici e scenari produttivi Studio Paroli e Associati Tecnica ed Economia Agraria Via Fiorentina, 84 PONTEDERA (PI) Tel 0587-59016 La coltivazione della

Dettagli

LA BORSA MERCI TELEMATICA ITALIANA AL SERVIZIO DEL COMPARTO SUINICOLO. Reggio Emilia, 25 febbraio 2015

LA BORSA MERCI TELEMATICA ITALIANA AL SERVIZIO DEL COMPARTO SUINICOLO. Reggio Emilia, 25 febbraio 2015 AL SERVIZIO DEL COMPARTO SUINICOLO Reggio Emilia, 25 febbraio 2015 Cos è la Borsa Merci Telematica Italiana È il mercato telematico regolamentato dei prodotti agricoli, agroenergetici, agroalimentari,

Dettagli

Valutazione di diversi atteggiamenti imprenditoriali agricoli. Analisi tecnico economica

Valutazione di diversi atteggiamenti imprenditoriali agricoli. Analisi tecnico economica Valutazione di diversi atteggiamenti imprenditoriali agricoli Analisi tecnico economica 1 Metodo di calcolo utilizzato Inserimento di tutti i dati tecnico-economici al 2006 Azienda 30 ha 3 percorsi: PSR,

Dettagli

Indice PARTE PRIMA - L AMBIENTE DI COLTIVAZIONE E LE PIANTE. www.edagricolescolastico.it EDAGRICOLE SCOLASTICO

Indice PARTE PRIMA - L AMBIENTE DI COLTIVAZIONE E LE PIANTE. www.edagricolescolastico.it EDAGRICOLE SCOLASTICO Indice PARTE PRIMA - L AMBIENTE DI COLTIVAZIONE E LE PIANTE Sezione 1 Strutture, attrezzature e strumenti a disposizione degli studenti MODULO 1 L azienda agraria dell Istituto 12 1.1 La visita aziendale

Dettagli

Piano di Sviluppo Rurale della Campania 2000-2006 Misura f Misure Agroambientali Guida alla Concimazione: Il Piano di Concimazione Aziendale

Piano di Sviluppo Rurale della Campania 2000-2006 Misura f Misure Agroambientali Guida alla Concimazione: Il Piano di Concimazione Aziendale Piano di Sviluppo Rurale della Campania 2000-2006 Misura f Misure Agroambientali Guida alla Concimazione: Il Piano di Concimazione Aziendale Premessa Obiettivo principale del PSR è lo sviluppo di un attività

Dettagli

EUROPA ECONOMIA. 1. Parole per capire VOLUME 3 CAPITOLO 15. Alla fine del capitolo dovrai sapere queste parole: produttori... idrocarburi...

EUROPA ECONOMIA. 1. Parole per capire VOLUME 3 CAPITOLO 15. Alla fine del capitolo dovrai sapere queste parole: produttori... idrocarburi... VOLUME 3 CAPITOLO 15 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE EUROPA ECONOMIA 1. Parole per capire Alla fine del capitolo dovrai sapere queste parole: produttori...... idrocarburi...... città d arte...... siti

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONA- LE 28 dicembre 2000, n. 1939

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONA- LE 28 dicembre 2000, n. 1939 402 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONA- LE 28 dicembre 2000, n. 1939 D.M. 24.02.2000 Determinazione dei consumi medi dei prodotti petroliferi impiegati in lavori agricoli, orticoli, in allevamento, nella

Dettagli

Corso P1 - Operatore della Ristorazione N. RIF. 2010-358/RA

Corso P1 - Operatore della Ristorazione N. RIF. 2010-358/RA Corso P1 - Operatore della Ristorazione N. RIF. 2010-358/RA Docente: Dr. Luca La Fauci Biologo Nutrizionista & Tecnologo Alimentare Lezione 2 Principi nutritivi, tabelle nutrizionali e corretto regime

Dettagli

Conti economici delle principali colture in asciutto

Conti economici delle principali colture in asciutto Conti economici delle principali colture in asciutto Schema idrico del Flumineddu per l alimentazione irrigua della Marmilla Studio di dettaglio sulle aree oggetto dell intervento Distretto irriguo della

Dettagli

COSA SI PUO FARE PER LIMITARE I PROBLEMI CHE POSSONO SORGERE ALL ATTO DELLO SPANDIMENTO?

COSA SI PUO FARE PER LIMITARE I PROBLEMI CHE POSSONO SORGERE ALL ATTO DELLO SPANDIMENTO? COSA SI PUO FARE PER LIMITARE I PROBLEMI CHE POSSONO SORGERE ALL ATTO DELLO SPANDIMENTO? Al di là degli obblighi di legge, queste buone tecniche, consentono di limitare i principali problemi (cattivi odori,

Dettagli

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata.

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. Una corretta alimentazione e una costante attività fisica sono la base per una vita sana Perché si

Dettagli

Articolo 1 (Soggetti beneficiari)

Articolo 1 (Soggetti beneficiari) ALLEGATO A CRITERI GENERALI PER IL RISARCIMENTO DEI DANNI CAUSATI DALLA FAUNA SELVATICA ALLE PRODUZIONI AGRICOLE, ZOOTECNICHE, E ALLE OPERE APPRONTATE SUI TERRENI COLTIVATI E/O A PASCOLO Articolo 1 (Soggetti

Dettagli

Innovazione tecnologica in agricoltura: colture fuori suolo e aeroponica. www.laeroponica.com 1

Innovazione tecnologica in agricoltura: colture fuori suolo e aeroponica. www.laeroponica.com 1 Innovazione tecnologica in agricoltura: colture fuori suolo e aeroponica www.laeroponica.com 1 SERRA FERRO VETRO Fotovoltaico Le Serre fotovoltaiche che noi proponiamo sono ideate

Dettagli

I MERCATI TELEMATICI DELLE BIOMASSE

I MERCATI TELEMATICI DELLE BIOMASSE I MERCATI TELEMATICI DELLE BIOMASSE Camera di Commercio Firenze Borsa Merci Telematica Italiana CONSORZIO DELLE CAMERE DI COMMERCIO SOMMARIO 1. La Borsa Merci Telematica Italiana.. 2 2. I mercati telematici....

Dettagli

Valle d'aosta. Presentazione dei dati definitivi

Valle d'aosta. Presentazione dei dati definitivi Presentazione dei dati definitivi Valle d'aosta Vengono diffusi oggi i risultati definitivi, relativi alla Valle d'aosta, del 5 Censimento generale dell agricoltura. Le informazioni presentate riguardano

Dettagli

L.R. n. 63/78 artt. 42 e 50

L.R. n. 63/78 artt. 42 e 50 REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA DIREZIONE REGIONALE PROGRAMMAZIONE E VALORIZZAZIONE DELL AGRICOLTURA L.R. n. 63/78 artt. 42 e 50 CREDITI DI GESTIONE ISTRUZIONI OPERATIVE Pagina 1 1. PREMESSE La

Dettagli

La riforma della PAC per il post 2013: principali cambiamenti e possibili impatti

La riforma della PAC per il post 2013: principali cambiamenti e possibili impatti La riforma della PAC per il post 2013: principali cambiamenti e possibili impatti DENIS PANTINI Responsabile Area Agricoltura e Industria Alimentare 5 aprile 2013 I temi di approfondimento Il percorso

Dettagli

Tabella 1 - ITALIA - Interscambio commerciale per il totale delle attività economiche 1 (mln di euro)

Tabella 1 - ITALIA - Interscambio commerciale per il totale delle attività economiche 1 (mln di euro) Sommario 1. Interscambio commerciale Italia - Federazione Russa 1 2. Interscambio commerciale agroalimentare Italia - Federazione Russa 3 3. I principali prodotti agroalimentari importati ed esportati

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 2794 del 29 dicembre 2014 pag. 1/7

ALLEGATOA alla Dgr n. 2794 del 29 dicembre 2014 pag. 1/7 284 Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 21 del 3 marzo 2015 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 2794 del 29 dicembre 2014 pag. 1/7 PROGRAMMA REGIONALE DI INTERVENTO PER IL

Dettagli

Allegato A) Elenco aggiornato delle rese medie regionali definite per l'annualità assuntiva 2013

Allegato A) Elenco aggiornato delle rese medie regionali definite per l'annualità assuntiva 2013 Allegato A) Elenco aggiornato delle rese medie regionali definite per l'annualità assuntiva 2013 Fascia altimetrica Colture vegetali Resa quintali / numero / ettaro / coltura MEDIA REGIONALE ANNUALITA'

Dettagli

RICETTARIO Menù invernale

RICETTARIO Menù invernale RICETTARIO Menù invernale Condimenti Parmigiano Reggiano per insaporire i primi piatti Olio extravergine di oliva per la preparazione dei piatti e per il condimento a crudo Succo di limone, erbe aromatiche

Dettagli

La Pac, criticità e punti da migliorare

La Pac, criticità e punti da migliorare La Pac, criticità e punti da migliorare Roberto Pretolani Dipartimento di Economia, Management e Metodi quantitativi Università degli Studi di Milano Cremona, 22 aprile 2016 Situazione attuale della PAC

Dettagli

CEREALI (autunno-vernini) (frumento duro, frumento tenero, orzo, avena, farro e triticale)

CEREALI (autunno-vernini) (frumento duro, frumento tenero, orzo, avena, farro e triticale) CEREALI (autunno-vernini) (frumento duro, frumento tenero, orzo, avena, farro e triticale) Le indicazioni contenute nelle Norme Generali devono essere considerate preliminarmente alla lettura delle presenti

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 Le coperture assicurative agevolate per le produzioni agricole, a partire dal 2015, potranno attingere dalle risorse comunitarie previste dal Reg.UE 1305/2013 (art.37) nell ambito

Dettagli

New Holland CR Modelli CR960, CR980

New Holland CR Modelli CR960, CR980 ANCONA ASSOCIAZIONE PROVINCIALE IMPRESE DI MECCANIZZAZIONE ED AGRICOLE ADERENTE all'unione Nazionale Imprese di Meccanizzazione Agricola (UNIMA) - Roma 60125 ANCONA - Via Marconi, 2 - Tel. 071 201137-071

Dettagli

Aspetti agronomici legati all'applicazione della Deroga

Aspetti agronomici legati all'applicazione della Deroga Aspetti agronomici legati all'applicazione della Deroga Stefano Monaco, Carlo Grignani - Dip. Agroselviter Torino, 12 gennaio 2012 Quali colture per la Deroga? Su almeno il 70% della SAU bisogna coltivare

Dettagli

La rotazione delle colture

La rotazione delle colture La rotazione delle colture Ultimi aggiornamenti: 2011 La rotazione delle colture è una tecnica colturale le cui origini si perdono nella notte dei tempi; trattasi sostanzialmente di una tecnica basata

Dettagli

La riforma della PAC per il post 2013: principali cambiamenti e possibili impatti

La riforma della PAC per il post 2013: principali cambiamenti e possibili impatti La riforma della PAC per il post 2013: principali cambiamenti e possibili impatti Università di Bologna 17 maggio, 2013 I temi di approfondimento Il percorso di riforma Gli obiettivi e lo scenario economico

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA CADEI ZENO

AZIENDA AGRICOLA CADEI ZENO AZIENDA AGRICOLA CADEI ZENO Sede legale e produttiva: Via Campone, 12, Endine Gaiano (Bg) Telefono: 035827383 Conduttore: Cadei Zeno Età: 38 Il conduttore non è a titolo principale. Nessun lavorante in

Dettagli

Tabella A - Coltivazione ore standard/ettaro/anno. Cereali, oleaginose, favino (escluso mais) 25 +10% +20%

Tabella A - Coltivazione ore standard/ettaro/anno. Cereali, oleaginose, favino (escluso mais) 25 +10% +20% Allegato A PARTE I Determinazione delle ore lavoro per realizzare la condizione di principalità di cui all'articolo 6, comma 3, lettera a) della l.r.30/2003. (42) 1. PREMESSA L imprenditore agricolo che

Dettagli

Misura 4.1 Sostegno ad investimenti nelle aziende agricole

Misura 4.1 Sostegno ad investimenti nelle aziende agricole SERVIZIO AMBIENTE E AGRICOLTURA PSR 2014-2020 Misura 4.1 Sostegno ad investimenti nelle aziende Responsabile regionale Dott. Andrea Scarponi Tel. 0733 2932288-071 8063649 mail: andrea.scarponi@regione.marche.it

Dettagli

PROVINCIA DI AGRIGENTO

PROVINCIA DI AGRIGENTO PROVINCIA DI AGRIGENTO CEREALI LEGUMINOSE DA GRANELLA OLEAGINOSE FORAGGERE ELENCO COLTURE Rese e prezzi medi (triennio 2009/2011) Prezzo medio /q. Resa media q./ha Prezzo medio ottenuto nell'anno 2012

Dettagli

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Relatore: Prof. Vincenzo Gerbi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Di.S.A.F.A.

Dettagli

AGRICOLTURA BIOLOGICA IN PIEMONTE

AGRICOLTURA BIOLOGICA IN PIEMONTE NOTIZIARIO DOCUMENTI Alessandro Corsi Università degli Studi di Torino Dipartimento di Economia S. Cognetti de Martiis AGRICOLTURA BIOLOGICA IN PIEMONTE ab agricoltura biologica L Agricoltura biologica

Dettagli

Che cos è l agricoltura?

Che cos è l agricoltura? L agricoltura Che cos è l agricoltura? L agricoltura è la coltivazione del terreno. L agricoltura produce gli alimenti necessari agli uomini. L agricoltore semina e lavora la terra. Le piante crescono

Dettagli

Bologna, 14 febbraio 2008

Bologna, 14 febbraio 2008 Bologna, 14 febbraio 2008 B.M.T.I. S.c.p.A..A. Costituzione 26 gennaio 2000 Soci Unioncamere, Infocamere, Unione Regionale Puglia, Unione Regionale Lombardia, Unione Regionale Piemonte, 71Camere di Commercio.

Dettagli

Tecnica colturale della soia

Tecnica colturale della soia Tecnica colturale della soia Modulo di sistemi foraggeri Andrea Onofri Perugia, A.A. 2009-2010 1 Contenuti Contents 1 Impianto 1 2 Fertilizzazione 2 3 Cure colturali 2 1 Impianto Scelta varietale 1. Le

Dettagli

3 miliardi di euro l anno) per finanziare le misure del. mercato) di circa 4 miliardi di euro (per l OCM non vi

3 miliardi di euro l anno) per finanziare le misure del. mercato) di circa 4 miliardi di euro (per l OCM non vi PAC 2014-20202020 L agricoltura italiana verso il futuro I NUMERI La dotazione assegnata all Italia è di circa 52 miliardi di euro, in 7 anni. Circa 27 miliardi di euro totali (circa 4 miliardi di euro

Dettagli

LE BIOMASSE PER L ENERGIA

LE BIOMASSE PER L ENERGIA Aula Magna dell Istituto Tecnico Agrario Statale F.lli Navarra Martedì 12 Aprile 2011 LE SPERIMENTAZIONI SUL CAMPO DI AGRIUNIFE: RICERCHE APPLICATE ALL AGRICOLTURA ING. ANNA VACCARI DI COSA PARLEREMO Il

Dettagli

Ingredienti e grammature, al crudo e al netto, delle ricette del menù nidi inverno 2014/2015

Ingredienti e grammature, al crudo e al netto, delle ricette del menù nidi inverno 2014/2015 Ingredienti e grammature, al crudo e al netto, delle ricette del menù nidi inverno 2014/2015 Piatti svezzamento Ingredienti 4/12 mesi Brodo vegetale multicereali - semolino e carne Petto di pollo/fesa

Dettagli

Ordinanza sull utilizzo di indicazioni di provenienza svizzere per le derrate alimentari

Ordinanza sull utilizzo di indicazioni di provenienza svizzere per le derrate alimentari Ordinanza sull utilizzo di indicazioni di provenienza svizzere per le derrate alimentari (OIPSDA) del 2 settembre 2015 Il Consiglio federale svizzero, visti gli articoli 48 capoverso 4, 48b capoversi 1,

Dettagli

Il Concorrente Pagina 1 Il Responsabile del Procedimento

Il Concorrente Pagina 1 Il Responsabile del Procedimento UNITA DI PRODOTTI CON IVA AL 4% 1 AGLIO Kg. 30 2 ALBICOCCHE Kg. 105 3 ARANCE DA SPREMUTA Kg. 735 4 ASPARAGI Kg. 300 5 BANANE Kg. 3150 6 BASILICO Kg. 60 7 BIETA Kg. 2100 8 BROCCOLI Kg. 60 9 CACIOTTA DI

Dettagli

AGRICOLTURA E AMBIENTE. BOSCO Buone Opportunità per Sostenere la Competitività e l Occupazione in Agricoltura

AGRICOLTURA E AMBIENTE. BOSCO Buone Opportunità per Sostenere la Competitività e l Occupazione in Agricoltura AGRICOLTURA E AMBIENTE BOSCO Buone Opportunità per Sostenere la Competitività e l Occupazione in Agricoltura Soggetto ATTUATORE Soggetti PROMOTORI il PROGettO BOSCO rende disponibile un ampia e diversificata

Dettagli

REFEZIONE SCOLASTICA COMUNE SAN GIORGIO A CREMANO A.S.2015/2016 MENU DIETA NO LEGUMI. Lunedì Martedi Mercoledi Giovedi Venerdì

REFEZIONE SCOLASTICA COMUNE SAN GIORGIO A CREMANO A.S.2015/2016 MENU DIETA NO LEGUMI. Lunedì Martedi Mercoledi Giovedi Venerdì MENU DIETA NO LEGUMI lesse Gnocchi alla sorrentina con parmigiano o pasta al Mozzarella Formaggio Passato di verdure senza legumi con pasta o pasta e patate Bocconcino o formaggio di suino in umido Riso

Dettagli

GESTIONE DELLA RESISTENZA NELLE COLTURE SARCHIATE

GESTIONE DELLA RESISTENZA NELLE COLTURE SARCHIATE GESTIONE DELLA RESISTENZA NELLE COLTURE SARCHIATE LINEE GUIDA Queste sono le linee guida specifiche per la gestione di infestanti resistenti agli erbicidi nelle colture comunemente dette sarchiate (mais,

Dettagli