Primo Rinascimento: gli artisti Piero della Francesca. Prof. Antonio Fosca Docente di Arte e Immagine

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Primo Rinascimento: gli artisti Piero della Francesca. Prof. Antonio Fosca Docente di Arte e Immagine"

Transcript

1 Primo Rinascimento: gli artisti Piero della Francesca Prof. Antonio Fosca Docente di Arte e Immagine

2 La vita e le opere Per capire bene alcuni aspetti dell arte del primo Rinascimento, proviamo ad analizzare alcune opere di Piero Della Francesca. Cosa bisogna sapere? Piero della Francesca nasce a Borgo San Sepolcro,vicino ad Arezzo. La sua formazione è affidata alla scuola fiorentina con la quale collaborò,insieme ad altri artisti come Domenico Veneziano,ad alcuni lavori artistici. Piero della Francesca si trasferì ad Urbino (Umbria) chiamato presso la corte di Federico Da Montefeltro,duca della stessa città.. Ad Urbino lavorò per il duca Da Montefeltro, realizzando diversi capolavori dell arte rinascimentale,uno tra tanti è la famosa pala d altare d con madonna e bambino: la Pala Montefeltro 2

3 Cos è una Pala d Altare? d Con l espressione l Pala d altare d si indica un dipinto destinato ad ornare un altare all interno di una chiesa. Le Pale d altare d possono essere chiamate anche : 1. Pale d altare d formate da due tavole sono dette DITTICO 2. Pale d altare d formate da tre tavole sono dette TRITTICO 3. Pale d altare d con più tavole è un POLITTICO Il soggetto di ogni tavola è collegato a quello delle altre tavole con una storia e un seguito. Trattano lo stesso tema. Il tema è spesso di tipologia SACRA. Nel Quattrocento ai POLITTICI, si sostituisce la PALA d ALTAREd con una unica scena sacra, detta anche SACRA CONVERSAZIONE, collocata all interno di uno spazio ambientale ben definito tramite l ausilio l della prospettiva lineare. 3

4 Quali opere pittoriche ha realizzato Piero Della Francesca? Tra le numerose opere che ha realizzato Piero della Francesca citiamo: La Pala Montefeltro o Pala di Brera : soggetto sacra conversazione ne Battesimo di Cristo : pala d altare d con tema sacro Flagellazione di Cristo Le Storie della Vera Croce 1452 ca,, Arezzo - Chiesa di San Francesco Ritratto di Battista Sforza e Federico Da Montefeltro.. Altre Analizzeremo e studieremo le opere pittoriche : 1. Pala Montefeltro 2. Battesimo di Cristo 3. Flagellazione di Cristo 4. Ritratto di Battista Sforza e Federico da Montefeltro : approfondimento 4

5 FOTOGALLERY 1 1.Flagellazione di Cristo 2.Pala Montefeltro o di Brera 3. Battesimo di Cristo 5

6 1. Ritratto di Battista Sforza e Federico da Montefeltro 2. Pala vista fronte-retro 1. Allegorie simboliche della Pala Montefeltro 6

7 La Pala Montefeltro o Pala di Brera Realizzata da Piero della Francesca nel ( oggi conservata nella Pinacoteca di Brera a Milano) è uno dei capolavori dell arte rinascimentale,dove il sacro e la simbologia si fondono insieme in un linguaggio artistico unico. Andiamo ad analizzare l opera. 7

8 Analisi dell opera Nel 1472 Piero della Francesca era ad Urbino,presso la corte di Federico da Montefeltro. Tre eventi segnano la vita del duca,uomo d armi d e fine intellettuale: 1. la nascita del figlio 2. una grande vittoria in battaglia 3. la morte dell amata moglie Il dipinto che realizzò Piero della Francesca fa riferimento a questi q eventi sottoforma simbolica. Ad es. il bambino allude al neonato erede del Duca,che,privo ormai della madre,è posto per terra sotto la benedizione della Madonna,al quale Federico rende omaggio per la battaglia appena vinta e per averlo protetto. 8

9 PAROLE E CONCETTI CHIAVE DELL OPERA In quest opera troveremo numerosi concetti chiave che ci permetteranno di capire l arte l di Piero della Francesca e il Rinascimento: 1. Architettura rinascimentale 2. Resa prospettica dello spazio 3. Uso dei simboli 4. Sacra conversazione 5. Rappresentazione dell uomo 6. Uso della luce 7. Committente mecenate Andiamo ad analizzare l opera l in ogni sua parte opera 9

10 La scena è collocata in un ambiente ben preciso: l interno l di una chiesa. Gli elementi architettonici ricordano gli edifici classici Sacra conversazione: Madonna con Bambino e Santi. Arco trionfale Presenza del ritratto del Committente mecenate come il Duca Federico da Montefeltro Architettura realizzata a misura d uomo,con elementi stilistici greco-romani Resa prospettica dello spazio con misurazioni ben precise Simboli: l uovo di struzzo appeso ad una catenella fa notare la profondità dell ambiente. E simbolo di rigenerazionerinascita. Allude alla nascita di Gesù e nel contempo,alla nascita del figlio del duca di Montefeltro Lesene,archi,conchiglia,volta a cassettoni,marmi colorati,linearità delle forme architettoniche Il pittore ha inserito nella scena tredici figure umane,disposte secondo un ordine di importanza: Madonna con il Bambino al centro; Santi e committente disposti in semicerchio attorno. La luce modella le forme e gli ambienti attorno; la luce proviene dal lato sinistro della scena. 10

11 Battesimo di Cristo 11

12 Flagellazione di Cristo Probabilmente i tre personaggi sulla destra sarebbero il Conte Oddantonio di Montefeltro,signore di Urbino,fra i suoi ministri Manfredo dei Pio e Tommaso dell Agnello. La flagellazione si svolge entro un architettura classica Colonne scanalate,capitelli,architravi,soffitti cassettonati Il pavimento esterno è diviso da strisce di marmo bianco,in grandi quadrati,ciascuno dei quali è diviso in altri quadrati di cotto (8 per lato) Dove si svolge la scena drammatica della flagellazione si ripetono il pavimento a scacchiera,più variata,più ricca,con alternanze di marmi bianchi e scuri. Nell edificio classicheggiante,cristo legato alla colonna, posta centralmente alla stanza, perfettamente geometrica. La colonna è posizionata su un cerchio di marmo nero che si richiama alla circonferenza della colonna. Sulla colonna, una statua classica rompe l effetto di illusione ottica della sovrapposizione dei piani (che servì a Piero Della Francesca per far comprendere meglio la profondità del soffitto e dell uso della prospettiva). Al centro Cristo sembra un elemento architettonico,per il colore e per la poca resa anatomica del corpo. Egli è indifferente al dolore e a quello che gli accade attorno. I flagellatori, disposti in cerchio,sono anch essi immobili,non compiono alcun gesto violento su Cristo. Sono fermi. 12

13 Il giudice seduto sul trono in pietra,è immobile. Il trono in pietra si erge su un basamento di marmo sopra il quale vi è impressa la firma del Maestro Piero della Francesca. L indifferenza,l immobilità,il silenzio,sono l elemento fondamentale dell arte di Piero Della Francesca L immobilità di Piero significa la perfezione ideale: ciò che è perfetto è immutabile,ciò che è immutabile è immobile. Come un concetto matematico è immutabile e che, Piero, raggiunge con la geometricità della prospettiva misurata e perfetta. La luce,chiara,diffusa,individua gli oggetti,le forme e la posizione. E una luce diurna,ferma,razionale ed esalta le facoltà intellettuali dell uomo. Anche il colore ha una sua funzione: a volte fa apparire l uomo come se fosse di carne,a volte di marmo. Le vesti a volte di stoffa,a volte di pietre preziose. Anche il cielo è marmoreo per il tenue colore celeste. La linea circonda i colori costruendo geometrie dei volumi. Manca il chiaroscuro. Le ombre sono colorate e riflettono minore quantità di luce. 13

14 Ritratto di Battista Sforza e Federico Da Montefeltro Piero Della Francesca recandosi ad Urbino,dipinse i ritratti del Duca Federico da Montefeltro e di sua moglie Battista Sforza Dipinse un dittico: davanti i ritratti dei coniugi e dietro il Trionfo. I duchi sono raffigurati di profilo,evitando un indagine psicologica del soggetto. I profili sono circoscritti dalla linea e realizzati volumetricamente non con il chiaroscuro ma con toni coloristici. Il viso di Battista è pallido e, levigato dalla luce ne esalta l acconciatura. Le variazioni tonali le possiamo vedere nel copricapo e nel vestito di Federico. Il loro colore rosso viene messo volumetricamente in risalto perché,colpito dalla luce è come se girassero. Sullo sfondo un paesaggio realistico reso con la prospettiva 14

15 Probabilmente Federico da Montefeltro aveva, sul lato destro, una cicatrice da battaglia. 1. TRIONFO di FEDERICO : Il carro è trainato dai cavalli bianchi. Le VIRTU cardinali siedono sulla parte anteriore,mentre il duca,seduto sul retro,viene incoronato dalla VITTORIA alata. 1. Sotto la rappresentazione del trionfo di Federico e di sua moglie, Battista Sforza, vi è una scritta laudativa che imita le iscrizioni lapidarie realizzata con lettere capitali latine. TRIONFO di Battista Sforza: La duchessa sul carro,intenta a leggere,siede su un tronetto, accompagnata dalle VIRTU. Il carro,guidato da un amorino,è trainato da due liocorni,simbolo di CASTITA. I Trionfo Federico.. E portato in grande trionfo,il chiaro <Federico> che la fama perenne delle virtù celebra degno reggitore dello scettro,pari ai sommi duchi II Trionfo Battista Sforza.. Colei che conservò l equilibrio nella sorte favorevole,ornata dalla lode delle gesta del grande coniuge,vola sulle bocche di tutti gli uomini. Vedere foto slide precedente 15

Il contesto storico L'arte rinascimentale Cosa s'intende per Rinascimento La Prospettiva Corpi proporzionati Luce e ombra : il chiaroscuro

Il contesto storico L'arte rinascimentale Cosa s'intende per Rinascimento La Prospettiva Corpi proporzionati Luce e ombra : il chiaroscuro Prof.Giuseppe Torchia Il contesto storico L'arte rinascimentale Cosa s'intende per Rinascimento La Prospettiva Corpi proporzionati Luce e ombra : il chiaroscuro IL RINASCIMENTO IL CONTESTO STORICO LUCE

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012-2013

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012-2013 Liceo Scientifico Statale LEONARDO DA VINCI Via Cavour, 6 Casalecchio di Reno (BO) - Tel. 051/591868 051/574124 - Fax 051/6130834 C. F. 92022940370 E-mail: BOPS080005@ISTRUZIONE.IT PROGRAMMA SVOLTO a.s.

Dettagli

PIERO DELLA FRANCESCA

PIERO DELLA FRANCESCA PIERO DELLA FRANCESCA Una delle più importanti personalità dell arte italiana. Protagonista del Rinascimento. Pittore, ma anche trattatista, teorico, conoscitore di scienze matematiche e geometria. Conoscenze

Dettagli

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI di Castelfranco Emilia Mo Via Guglielmo Marconi, 1 Tel 059 926254 - fax 059 926148 email: MOIC825001@istruzione.it Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado Anno

Dettagli

Percorso per bambini. Ogni volta che trovi questo pannello, osserva il dettaglio riprodotto, poi cercalo con attenzione nel quadro.

Percorso per bambini. Ogni volta che trovi questo pannello, osserva il dettaglio riprodotto, poi cercalo con attenzione nel quadro. Exposition Mantegna 26 septembre 2008-5 janvier 2009 Percorso per bambini Andrea Mantegna è un artista che ha dato molta importanza ai dettagli. Guardare da vicino la sua pittura aiuta a capire il suo

Dettagli

Dal rinascimento al manierismo

Dal rinascimento al manierismo Dal rinascimento al manierismo Gia da Da Vinci, Bramante, Michelangelo e i grandi del rinascimento si ha un certo superamento della perfezione e dell equilibrio classico caratteristici dell arte e dell

Dettagli

1 Navata. Intorno alle finestre, collocate nelle lunette, cornici architettoniche

1 Navata. Intorno alle finestre, collocate nelle lunette, cornici architettoniche 1 La chiesa è a unica navata scandita in sei campate sulla quale si aprono simmetricamente, con archi a tutto sesto, dodici cappelle, delle quali due fungono da accesso laterale alla chiesa. La navata

Dettagli

MANESIOMO e RINASCIMENTO. Vol II, pp. 322-331

MANESIOMO e RINASCIMENTO. Vol II, pp. 322-331 MANESIOMO e RINASCIMENTO Vol II, pp. 322-331 331 XV-XVI XVI Rinascimento Scoperte geografiche e nuovo impulso a commercio ed economia ridanno fiducia nella scienza,, nella ragione e nell esperienza, quindi

Dettagli

GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA

GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA ASTER Via Cadamosto 7 20122 Milano Tel 02 20404175 Fax 02 20421469 info@spazioaster.it www.spazioaster.it Tutte le attività didattiche

Dettagli

MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA

MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA Comitato Regionale per le Celebrazioni del 1 Centenario della morte di Aristide Naccari Fondazione Santi Felice e Fortunato Diocesi di Chioggia (VE) MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA (2014-2015)

Dettagli

CHIESA DI SAN GIACOMO

CHIESA DI SAN GIACOMO CHIESA DI SAN GIACOMO La chiesa di San Giacomo sorge nel centro del rione Liparlati ed è una delle più antiche di Positano. Fondata nel XII secolo in onore di Santiago de Compostela( San Giacomo dal Campo

Dettagli

Bramante si forma in ambiente urbinate alla scuola di frà Carnevale. Le idee che caratterizzano questo centro umanistico prendono spunto dalle idee e

Bramante si forma in ambiente urbinate alla scuola di frà Carnevale. Le idee che caratterizzano questo centro umanistico prendono spunto dalle idee e Bramante si forma in ambiente urbinate alla scuola di frà Carnevale. Le idee che caratterizzano questo centro umanistico prendono spunto dalle idee e dall opera di Alberti e di Piero della Francesca. Nella

Dettagli

Pittura del 1200 e del 1300. Prof.ssa Ida La Rana

Pittura del 1200 e del 1300. Prof.ssa Ida La Rana Pittura del 1200 e del 1300 Prof.ssa Ida La Rana Per molti secoli in Italia latradizione della pittura bizantina mantiene una profonda influenza sulla figurazione. Dalla metà del XIII secolo iniziano però

Dettagli

PIERO DELLA FRANCESCA: NEL CUORE DELL ITALIA RINASCIMENTALE

PIERO DELLA FRANCESCA: NEL CUORE DELL ITALIA RINASCIMENTALE PIERO DELLA FRANCESCA: NEL CUORE DELL ITALIA RINASCIMENTALE TOUR 3 GIORNI 2 NOTTI: Primo giorno: Rimini / Urbino Arrivo a Rimini con mezzi propri. Nel primo pomeriggio, incontro con guida locale parlante

Dettagli

RAFFAELLO SANZIO E LA CHIESA

RAFFAELLO SANZIO E LA CHIESA RAFFAELLO SANZIO E LA CHIESA Madonna del Granduca, 1506, Galleria Palatina, Palazzo Pitti, Firenze Il dipinto è così denominato perché fu acquistato dal granduca di Toscana Ferdinando III nel 1799, per

Dettagli

La voce de "Gli Amici"

La voce de Gli Amici Gli Amici La voce de "Gli Amici" domenica 11 agosto 2002 La domenica con Gesù Tempo ordinario Domenica 11 agosto 2002 Gesù si ritira a pregare L'artista della settimana Carmela Parente La scuola della

Dettagli

parte III analisi del testo lezioni 9 semiotica figurativa 2. iconografia, connotazione, ancoraggio

parte III analisi del testo lezioni 9 semiotica figurativa 2. iconografia, connotazione, ancoraggio Corso di Semiotica per la comunicazione Università di Teramo a.a. 2007/2008 prof. Piero Polidoro parte III analisi del testo lezioni 9 semiotica figurativa 2. iconografia, connotazione, ancoraggio Sommario

Dettagli

4. Prospettiva centrale con i punti di distanza di un poligono irregolare di dodici lati

4. Prospettiva centrale con i punti di distanza di un poligono irregolare di dodici lati Programma di Disegno Classe: 3CS Anno scolastico 2014-2015 Assonometrie isometrica,cavaliera e monometrica di solidi. Prospettiva centrale Tavola: 1. Elementi prospettici in tridimensione 2. Prospettiva

Dettagli

La Cella di Talamello

La Cella di Talamello La Cella di Talamello Posta a metà strada fra la residenza vescovile di campagna e quella entro le mura, la Cella venne eretta e decorata per volontà del vescovo di Montefeltro mons. Giovanni Seclani frate

Dettagli

"La Leggenda della Vera Croce"

La Leggenda della Vera Croce Guida a "La Leggenda della Vera Croce" di Piero della Francesca - Visit Arezzo, Hotel, Rooms, Accomoda "A quasi 80 anni Gianni Agnelli mi stupì rivelandomi che non era mai andato a vedere gli affreschi

Dettagli

La nascita della pittura occidentale

La nascita della pittura occidentale La nascita della pittura occidentale 1290-1295, tempera su tavola, Firenze, Basilica di Santa Maria Novella E' una tavola dipinta a tempera, dalle dimensioni di 578 cm di altezza e 406 cm di larghezza.

Dettagli

LA SACRA FAMIGLIA. loro offerta ritenuta giustificatrice della tradizionale Taula Giuseppina.

LA SACRA FAMIGLIA. loro offerta ritenuta giustificatrice della tradizionale Taula Giuseppina. LA SACRA FAMIGLIA Il dipinto, opera di bottega locale, realizzato su tela ad altra sovrapposta, restaurato circa 8 anni fa, potrebbe ritenersi settecentesco. Collocato sull altare dedicato a San Giuseppe,

Dettagli

Quarto incontro: Gli oggetti e gli abiti liturgici

Quarto incontro: Gli oggetti e gli abiti liturgici Corso Chierichetti Quarto incontro: Gli oggetti e gli abiti liturgici Abiti liturgici Per le liturgie, i sacerdoti e coloro che prestano servizio all altare indossano abiti speciali perché si sta svolgendo

Dettagli

www.pieropolidoro.it Interpretazione e cooperazione nei testi visivi

www.pieropolidoro.it Interpretazione e cooperazione nei testi visivi www.pieropolidoro.it Interpretazione e cooperazione nei testi visivi Come rappresentare le azioni Ruggero Eugeni identifica tre modi in cui è possibile rappresentare un movimento o un azione: 1) movimento

Dettagli

LORENZO LOTTO. La cornice. la Pala di Santa Cristina a Quinto di Treviso

LORENZO LOTTO. La cornice. la Pala di Santa Cristina a Quinto di Treviso La cornice La cornice che racchiude attualmente la pala è opera seicentesca (si ipotizza una data intorno al 1623): lavoro complesso e fastoso a testimonianza della grande considerazione in cui era tenuto

Dettagli

VILLA MEMO GIORDANI VALERI

VILLA MEMO GIORDANI VALERI VILLA MEMO GIORDANI VALERI VILLA MEMO GIORDANI VALERI Ora di proprietà del Comune di Quinto La villa, che si trova in via Borgo in prossimità dell incrocio con via Noalese, chiamata Memo, Giordani, Valeri

Dettagli

La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova

La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova Salienti pietra Facciata Campanile Pietra bianca Bifore vetro Rosone Pietra bianca e vetro Contrafforti pietra rossa chiara Lunetta affresco Portale

Dettagli

L ultima cena fu dipinta da Leonardo da Vinci tra il 1494 e il 1498 nel refettorio del convento di Santa Maria delle Grazie a Milano.

L ultima cena fu dipinta da Leonardo da Vinci tra il 1494 e il 1498 nel refettorio del convento di Santa Maria delle Grazie a Milano. 2. Storia, politica, filosofia e arte nel Rinascimento Un esempio di prospettiva: L ultima cena di Leonardo L ultima cena fu dipinta da Leonardo da Vinci tra il 1494 e il 1498 nel refettorio del convento

Dettagli

La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda

La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda Nel corso dei secoli, la vecchia parrocchiale di Sovico, subì notevoli trasformazioni. Dalle notizie esistenti, sappiamo che già nel XII secolo,

Dettagli

Centro Storico di Caltanissetta

Centro Storico di Caltanissetta Centro Storico di Caltanissetta L antica città sicana, Caltanissetta, ha il suo centro in Piazza Garibaldi, prima dell Unità d Italia Piazza Ferdinandea in onore al Re Ferdinando II di Borbone È qui che

Dettagli

I DISEGNI DI LEONARDO

I DISEGNI DI LEONARDO a cura di R. Cardini I DISEGNI DI LEONARDO Il disegno come forma della mente Nella pratica artistica e nella ricerca scientifica di Leonardo (15 aprile 1452 2 maggio 1519) il disegno assume un importanza

Dettagli

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Unesco quando e perché Firenze è la città artistica per eccellenza, patria di molti personaggi che hanno fatto la storia

Dettagli

Ritratto di bella Principessa Opera realizzata a penna e inchiostro con colori a tempera su pergamena..da un mancino

Ritratto di bella Principessa Opera realizzata a penna e inchiostro con colori a tempera su pergamena..da un mancino Ritratto di bella Principessa Opera realizzata a penna e inchiostro con colori a tempera su pergamena..da un mancino -E BIANCA MARIA? -E BIANCA SFORZA? -E UN ALTRA PERSONA? -E OPERA DI LEONARDO? -E OPERA

Dettagli

Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura

Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura GALLERIA SABAUDA Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura Si propone un'esperienza introduttiva alla realtà del museo e un approccio alle opere d arte come immagini e come prodotti materiali.

Dettagli

GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA

GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA ASTER Via Cadamosto 7 20122 Milano Tel 02 20404175 Fax 02 20421469 info@spazioaster.it www.spazioaster.it Tutte le attività didattiche

Dettagli

ABILITA' L'alunno sa:

ABILITA' L'alunno sa: DISCIPLINA: ARTE E IMMAGINE CLASSE: PRIMA PERCEPIRE VISIVAMENTE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE : (H) I colori. Gli elementi del linguaggio visivo. La relazione spaziale. La funzione dei canali sensoriali.

Dettagli

NOVITÀ Disponibili per il Museo Civico di Sansepolcro.

NOVITÀ Disponibili per il Museo Civico di Sansepolcro. A.S. 2015/2016 PER GLI INSEGNANTI Documento illustrativo per la scelta dei moduli didattici nei musei della Valtiberina Toscana, i Musei del Rinascimento Come di consueto anche durante l a.s. 2015/2016

Dettagli

I.S.I.S. FOSSOMBRONI - GROSSETO STORIA DELL ARTE DEL TERRITORIO CLASSE TERZA TURISMO PROGRAMMA CON CONTENUTI MINIMI

I.S.I.S. FOSSOMBRONI - GROSSETO STORIA DELL ARTE DEL TERRITORIO CLASSE TERZA TURISMO PROGRAMMA CON CONTENUTI MINIMI CLASSE TERZA TURISMO Libro di testo: Itinerario nell arte vol. 1, a cura di Cricco e Di Teodoro. 1) Il problema della creazione artistica. La definizione di arte. 2) Il mondo primitivo e le prime manifestazione

Dettagli

SCHEDA DI LETTURA DI UN DIPINTO. Autore. Titolo. Datazione 1597-1598 Dimensioni 47 x 62 cm Tecnica

SCHEDA DI LETTURA DI UN DIPINTO. Autore. Titolo. Datazione 1597-1598 Dimensioni 47 x 62 cm Tecnica SCHEDA DI LETTURA DI UN DIPINTO A - DATI PRELIMINARI Autore Michelangelo Merisi detto il Caravaggio (ca 1571-1610) Titolo Canestra di frutta Datazione 1597-1598 Dimensioni 47 x 62 cm Tecnica Olio su tela

Dettagli

GIOTTO Autore Giotto? Data 1295-1299 circa Tecnica affresco Dimensioni 230 270 cm. Notevolissima, per l epoca, è l ambientazione architettonica

GIOTTO Autore Giotto? Data 1295-1299 circa Tecnica affresco Dimensioni 230 270 cm. Notevolissima, per l epoca, è l ambientazione architettonica GIOTTO Autore Giotto? Data 1295-1299 circa Tecnica affresco Dimensioni 230 270 cm Notevolissima, per l epoca, è l ambientazione architettonica di una stanza illusionisticamente aperta nella parete, che

Dettagli

PERCORSI PER LA SCUOLA PRIMARIA

PERCORSI PER LA SCUOLA PRIMARIA I percorsi proposti dalla Sezione Didattica dell Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi all interno della Pinacoteca di Brera sono condotti grazie all ausilio di materiale didattico, appositamente

Dettagli

Picasso Guernica INIZIA IL PERCORSO

Picasso Guernica INIZIA IL PERCORSO Picasso Guernica Analizzare come, attraverso l espressività e il valore simbolico dell opera, Picasso riesca a creare un manifesto contro la guerra di forte impatto emotivo Confrontare messaggi di opere

Dettagli

CURRICOLO DI ARTE E IMMAGINE

CURRICOLO DI ARTE E IMMAGINE CURRICOLO DI ARTE E IMMAGINE ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO STANDARD DI APPRENDIMENTO Riconoscere ed usare gli elementi del linguaggio visivo Usare creativamente il

Dettagli

LA PRIMAVERA di Sandro Botticelli. Arte e Immagine 2014-2015 Balbi Valier Pieve di Soligo

LA PRIMAVERA di Sandro Botticelli. Arte e Immagine 2014-2015 Balbi Valier Pieve di Soligo LA PRIMAVERA di Sandro Botticelli Arte e Immagine 2014-2015 Balbi Valier Pieve di Soligo Dati informativi dell opera Tipologia: Dipinto Autore: Sandro Botticelli (Alessandro Filipepi, Firenze1445-1510)

Dettagli

CHI I PIÙ GRANDI GENI DELLA STORIA DELL ARTE RINASCIMENTO

CHI I PIÙ GRANDI GENI DELLA STORIA DELL ARTE RINASCIMENTO CHI I PIÙ GRANDI GENI DELLA STORIA DELL ARTE COSA LA PITTURA 7 IL RINASCIMENTO DOVE A MILANO, ROMA E VENEZIA QUANDO DAL 1495 AL 1540 CIRCA PERCHÉ PER CAPIRE LA GRANDE PITTURA DEL RINASCIMENTO AGLI INIZI

Dettagli

I MARMI, L ORO E LE PIETRE del Fondo Edifici di Culto

I MARMI, L ORO E LE PIETRE del Fondo Edifici di Culto I MARMI, L ORO E LE PIETRE del Fondo Edifici di Culto Palermo: Chiesa dell Immacolata Concezione al Capo, particolare del paliotto in tarsie marmoree rappresentante l Urna di San Benedetto, opera del marmoraro

Dettagli

Ottocento Realismo e Macchiaioli

Ottocento Realismo e Macchiaioli Entro un vasto ambiente sono riunite, attorno al pittore, numerose persone, raccolte in due gruppi distinti. A sinistra sono rappresentati vari personaggi, indicanti ciascuno una categoria sociale o un

Dettagli

Shunga. Arte ed Eros nel Giappone del periodo Edo. Highlights della mostra. NIPPON-multimedia. www.nipponlugano.ch

Shunga. Arte ed Eros nel Giappone del periodo Edo. Highlights della mostra. NIPPON-multimedia. www.nipponlugano.ch Highlights della mostra Libretto in bianco e nero Le illustrazioni di questo libretto riflettono lo stile cosiddetto primitivo dei primi shunga. Piccoli libretti come questo erano tenuti dal samurai come

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA PRIMARIA. ARTE E IMMAGINE Classe I

ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA PRIMARIA. ARTE E IMMAGINE Classe I ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA PRIMARIA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Classe I 1) Riconoscere nella realtà e nella rappresentazione le relazioni spaziali (vicinanza, sopra, sotto, destra,

Dettagli

MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem.

MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem. MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem.it I Musei di Palazzo dei Pio si compongono di due percorsi, il

Dettagli

La chiesa, edificio di ieri e di oggi

La chiesa, edificio di ieri e di oggi La chiesa, edificio di ieri e di oggi Verso il III secolo l Ecclesiae domestica si trasforma in Domus Ecclesiae. L edificio ha la forma di un abitazione romana con il piano superiore destinato agli alloggi

Dettagli

Anno scolastico 2012 / 2013

Anno scolastico 2012 / 2013 SCUOLA PARITARIA MARIA AUSILIATRICE Via Enrico Alvino, 9 NAPOLI Anno scolastico 2012 / 2013 Disciplina: DISEGNO E STORIA DELL ARTE Classe: III LICEO SCIENTIFICO Docente: Prof.ssa BRANCA Antonella Libri

Dettagli

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Progetto Guggenheim: Arte segni e parole I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Composizione di segni Prove di scrittura Disegnare parole e frasi Coltivare

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ARTE E IMMAGINE. Classi Prime

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ARTE E IMMAGINE. Classi Prime PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ARTE E IMMAGINE Classi Prime Progettazione annuale 1. Rilevazione dei livelli di partenza della classe ed individuazione delle competenze precedentemente acquisite. Profilo

Dettagli

L arte in una stanza viaggio intorno al mondo di Toschi

L arte in una stanza viaggio intorno al mondo di Toschi Istituto Comprensivo «G.B.Toschi» Baiso Concorso di idee io amo i beni culturali 2012-2013 L arte in una stanza viaggio intorno al mondo di Toschi Una stanza per l arte Lo Studiolo Lo studiolo è un ambiente

Dettagli

Codici ed affreschi. Questa chiesa rupestre merita un approfondimento e una pubblicazione monografica.

Codici ed affreschi. Questa chiesa rupestre merita un approfondimento e una pubblicazione monografica. Codici ed affreschi. Alcuni studiosi della storia dell arte hanno accennato alla possibilità di uno stretto contatto tra codici miniati ed affreschi. Qui presentiamo un caso significativo: un particolare

Dettagli

STATUA SAN FILIPPO, FONTANA, PULIZIE, INUTILI E COSTOSE. Scritto da Donato Stoppini Giovedì 12 Agosto 2010 06:14

STATUA SAN FILIPPO, FONTANA, PULIZIE, INUTILI E COSTOSE. Scritto da Donato Stoppini Giovedì 12 Agosto 2010 06:14 Quasi in dirittura d arrivo il completamento dei lavori di restyling di Piazza Dalla Chiesa Lavori dai costi ancora incerti ma allo stato attuale sicuramente superiori ai 60 mila euro La statua raffigurante

Dettagli

Arezzo, nel susseguirsi naturale delle sue strade, presenta Il

Arezzo, nel susseguirsi naturale delle sue strade, presenta Il Il Cammino del Sacro Arezzo, nel susseguirsi naturale delle sue strade, presenta Il Cammino del Sacro: il Museo diocesano, il Duomo e le altre chiese monumentali della città, tutti straordinariamente ricchi

Dettagli

Note sulla Loquela digitorum e gestualità negli affreschi pugliesi.

Note sulla Loquela digitorum e gestualità negli affreschi pugliesi. Note sulla Loquela digitorum e gestualità negli affreschi pugliesi. Nei nostri giorni, dominata da una cultura anglosassone, notiamo fra l altro una forma civile di presentarsi e di comunicare con gli

Dettagli

IL GENIO ARTISTICO CONQUISTA BERGAMO

IL GENIO ARTISTICO CONQUISTA BERGAMO IL GENIO ARTISTICO CONQUISTA BERGAMO Grande successo di pubblico per le due mostre inaugurate a Palazzo Creberg lo scorso 29 settembre. Nel corso del primo weekend di apertura, oltre duemila visitatori

Dettagli

RAFFAELLO. Autoritratto, 1506 ca

RAFFAELLO. Autoritratto, 1506 ca Vol II, pp. 446-459 459 RAFFAELLO Autoritratto, 1506 ca 1483-1520 1520 LA VITA 1483 nasce a Urbino figlio di un pittore Va a bottega dal padre e si educa alla corte dei Montefeltro Allievo del Perugino

Dettagli

- 1 - Con il patrocinio di. Direzione e Redazione

- 1 - Con il patrocinio di. Direzione e Redazione L Ospedale Maggiore, oggi Università Statale di Milano Monumentale complesso ospedaliero chiamato popolarmente dai milanesi Ca Granda, fondato nel 1456 da Francesco Sforza, duca di Milano e dalla moglie

Dettagli

LA VERA STORIA DELLA TELA DELL ULTIMA CENA DI GASPAR HOVIC

LA VERA STORIA DELLA TELA DELL ULTIMA CENA DI GASPAR HOVIC LA VERA STORIA DELLA TELA DELL ULTIMA CENA DI GASPAR HOVIC Di certo da oltre 400 anni, è stata ed è ancora, la tela più bella e affascinante conservata a Triggiano. Ma come già ampiamente descritto nel

Dettagli

La decorazione della Basilica di Santa Maria Maggiore a Trento (1901-1902)

La decorazione della Basilica di Santa Maria Maggiore a Trento (1901-1902) La decorazione della Basilica di Santa Maria Maggiore a Trento (1901-1902) Scheda n. 2 Santa Maria Maggiore, L interno verso il presbiterio e verso la controfacciata Oggetto Ciclo pittorico Soggetto Nella

Dettagli

Il ciclo degli affreschi di Assisi

Il ciclo degli affreschi di Assisi Giotto ad Assisi Il ciclo degli affreschi di Assisi la fonte iconografica a cui attingono gli affreschi della basilica di Assisi è un testo scritto da Bonaventura Da Bagnoregio sulla vita di San Francesco.

Dettagli

DESCRIZIONE STORICO-ARTISTICA

DESCRIZIONE STORICO-ARTISTICA LA CHIESA PARROCCHIALE DI SAN CARLO DESCRIZIONE STORICO-ARTISTICA EDIFICIO CHIESA Consacrato il 15 novembre 1941 dal Beato Cardinale Alfredo Ildefonso Schuster Arcivescovo di Milano. Sorto in quattro tempi

Dettagli

PADRE PIO NELL ORTO DEL CONVENTO A SAN GIOVANNI ROTONDO

PADRE PIO NELL ORTO DEL CONVENTO A SAN GIOVANNI ROTONDO ESPOSITORE N. 2 n. 1 MOMENTI DI INCONTRO PADRE PIO NELL ORTO DEL CONVENTO A SAN GIOVANNI ROTONDO n. 2 IL GENERALE CADORNA A CAVALLO DOPO LA ROTTA DELL ISONZO n. 3 IL generale CADORNA FERMATO DA UN FRATE

Dettagli

Un mausoleo per i cittadini L ampliamento del cimitero di Marore, Architetti Giandebiaggi & Mora

Un mausoleo per i cittadini L ampliamento del cimitero di Marore, Architetti Giandebiaggi & Mora Un mausoleo per i cittadini L ampliamento del cimitero di Marore, Architetti Giandebiaggi & Mora a cura di Stefano Alfieri 204 Il progetto per l ampliamento del cimitero suburbano di Marore (Parma) realizzato

Dettagli

La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico

La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico Gli affreschi La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico Affreschi dell abside maggiore Entro una mandorla,

Dettagli

2013.11.03 Michelangelo a Roma

2013.11.03 Michelangelo a Roma 2013.11.03 Michelangelo a Roma Copertina della passeggiata, nonché 1^ tappa, il cupolone di San Pietro la costruzione più imponente di Roma, che Michelangelo avviò ed era quasi ultimata alla sua morte.

Dettagli

Lingua e Storia dell'arte

Lingua e Storia dell'arte Lingua e Storia dell'arte Una completa immersione nella lingua italiana, nell'arte, nella storia e nella cultura italiana Il corso completo si articola in due settimane: la prima sarà dedicata al Medioevo,

Dettagli

LEGGERE UN OPERA D ARTE. Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista

LEGGERE UN OPERA D ARTE. Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista LEGGERE UN OPERA D ARTE Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista Cos è un opera d arte Leggere un opera d arte 2 Leggere un opera d arte 3 Cos è un opera d arte In origine arte

Dettagli

PROGRAMMA DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2009-2010 NOVITA SCUOLE MATERNE

PROGRAMMA DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2009-2010 NOVITA SCUOLE MATERNE NOVITA SCUOLE MATERNE FINESTRA O SPECCHIO? Scuola materna ed elementare Il percorso prevede la visita della collezione della Pinacoteca Agnelli, con un approfondimento sulle opere di Henri Matisse. La

Dettagli

Comunicato stampa Roma, 14 giugno 2011. Splendore celeste: Raffaello, Dürer e Grünewald dipingono la Madonna

Comunicato stampa Roma, 14 giugno 2011. Splendore celeste: Raffaello, Dürer e Grünewald dipingono la Madonna Comunicato stampa Roma, 14 giugno 2011 Splendore celeste: Raffaello, Dürer e Grünewald dipingono la Madonna Mostra congiunta dei Musei Vaticani e delle Staatliche Kunstsammlungen di Dresda 6 settembre

Dettagli

Casa Cosmica del Sangha di Antonello Ruggieri

Casa Cosmica del Sangha di Antonello Ruggieri Per l aula di meditazione che ha sede in via Piranesi 14 a Milano abbiamo commissionato all artista Antonello Ruggieri una installazione che favorisca gli stati meditativi che intendiamo coltivare; tale

Dettagli

Momenti della storia dell arte italiana attraverso i dipinti della Galleria Sabauda.

Momenti della storia dell arte italiana attraverso i dipinti della Galleria Sabauda. Momenti della storia dell arte italiana attraverso i dipinti della Galleria Sabauda. I maestri veneti del Cinquecento e Il Convito in casa di Simone il fariseo di Paolo Veronese (Verona 1528 Venezia 1588)

Dettagli

LEONARDO DA VINCI. Vol II, pp. 436-445

LEONARDO DA VINCI. Vol II, pp. 436-445 LEONARDO DA VINCI Vol II, pp. 436-445 445 1452-1519 1519 la vita 1452 nasce a Vinci 1469 va a bottega dal Verrocchio 1476 è accusato di sodomia e assolto 1482 si trasferisce a Milano e lascia incompiuta

Dettagli

Annibale Carracci, La Bottega del macellaio, 1585, Oxford Christ Chrch

Annibale Carracci, La Bottega del macellaio, 1585, Oxford Christ Chrch Annibale Carracci, La Bottega del macellaio, 1585, Oxford Christ Chrch Annibale Carracci, Il mangiafagioli, 1583-1584, Roma, Galleria Colonna 1582 Accademia dei desiderosi, detta poi degli Incamminati,

Dettagli

Costruito a partire dal 1583, è uno dei più importanti palazzi della capitale sia dal punto di vista artistico sia dal punto di vista politico.

Costruito a partire dal 1583, è uno dei più importanti palazzi della capitale sia dal punto di vista artistico sia dal punto di vista politico. Di Valeria Scarciafratte Il Palazzo del Quirinale è la residenza ufficiale del presidente della Repubblica Italiana. Costruito a partire dal 1583, è uno dei più importanti palazzi della capitale sia dal

Dettagli

CLASSE PRIMA E SECONDA ARTE E IMMAGINE

CLASSE PRIMA E SECONDA ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA E SECONDA ARTE E IMMAGINE CONTENUTI (Conoscenze) ABILITA (Competenze specifiche) VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE 1. IL MESSAGGIO VISIVO Guardare immagini, forme e oggetti dell ambiente utilizzando

Dettagli

SI SON DIVISI TRA DI LORO LE MIE VESTI E SULLA MIA TUNICA HANNO GETTATO LA SORTE PADRE PERDONA LORO PERCHE NON SANNO QUELLO CHE FANNO

SI SON DIVISI TRA DI LORO LE MIE VESTI E SULLA MIA TUNICA HANNO GETTATO LA SORTE PADRE PERDONA LORO PERCHE NON SANNO QUELLO CHE FANNO ARCIPRETURA MARIA SS. ASSUNTA E SAN PIETRO APOSTOLO SAN PIETRO DI CARIDA PROGRAMMA PASQUA 2014 SI SON DIVISI TRA DI LORO LE MIE VESTI E SULLA MIA TUNICA HANNO GETTATO LA SORTE PADRE PERDONA LORO PERCHE

Dettagli

Candidato: Tommaso Montanelli Istituto Superiore A.Checchi Fucecchio (FI) Anno Scolastico 2010-2011 Classe V D Titolo: La pettinatrice Anno: 1915

Candidato: Tommaso Montanelli Istituto Superiore A.Checchi Fucecchio (FI) Anno Scolastico 2010-2011 Classe V D Titolo: La pettinatrice Anno: 1915 Candidato: Tommaso Montanelli Istituto Superiore A.Checchi Fucecchio (FI) Anno Scolastico 2010-2011 Classe V D Titolo: La pettinatrice Anno: 1915 Autore: Arturo Checchi Indice: 1) Mappa concettuale 2)

Dettagli

chi siamo Arte e natura Ancona e il porto Santuario della Madonna di Loreto Fermo città Picena Espo 75 a Pesaro: mostra mercato di arti figurative

chi siamo Arte e natura Ancona e il porto Santuario della Madonna di Loreto Fermo città Picena Espo 75 a Pesaro: mostra mercato di arti figurative L archivio storico del Luce conserva 100.000 titoli audiovisivi e 300.0000 immagini fotografiche disponibili in formato elettronico on line. Sono state selezionati ed organizzati tutti i materiali relativi

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA OBIETTIVI FORMATIVI TRAGUARDI Educare al piacere del bello e del sentire estetico Stimolare la creatività attraverso lì esplorazione di materiali

Dettagli

Il museo diocesano di Torino Scopriamo insieme l arte sacra del territorio osservando, giocando, creando

Il museo diocesano di Torino Scopriamo insieme l arte sacra del territorio osservando, giocando, creando Il museo diocesano di Torino Scopriamo insieme l arte sacra del territorio osservando, giocando, creando Attività didattica per l anno scolastico 2010 2011 Il museo, nato nel dicembre 2008 nei suggestivi

Dettagli

Museo del Risorgimento:

Museo del Risorgimento: Museo del Risorgimento: Il giorno 14 gennaio la classe 3C ha visitato il museo del Risorgimento. Il museo, prima di diventare tale,è stato la residenza di casa de Marchi, il quale una volta morto, ha donato

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. BRUNO - ANNO SCOLASTICO 2014-2015 DISEGNO E STORIA DELL'ARTE - PROF. ROBERTO VAGLIO - CLASSE 3C

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. BRUNO - ANNO SCOLASTICO 2014-2015 DISEGNO E STORIA DELL'ARTE - PROF. ROBERTO VAGLIO - CLASSE 3C LICEO SCIENTIFICO STATALE G. BRUNO - ANNO SCOLASTICO 2014-2015 DISEGNO E STORIA DELL'ARTE - PROF. ROBERTO VAGLIO - CLASSE 3C Programma svolto: ARTE Ripasso e completamento programma dello scorso anno con

Dettagli

Giambattista Tiepolo. Giambattista Tiepolo. Giambattista Tiepolo

Giambattista Tiepolo. Giambattista Tiepolo. Giambattista Tiepolo CITTA' MUSEO AUTORE TITOLO OPERA San Girolamo in preghiera La fuga in Egitto San Girolamo Eremita Martirio di San Giacomo Decapitazione di una Santa Decapitazione di una Santa L'Annunciazione Sacra Famiglia

Dettagli

cd centro documentazione

cd centro documentazione cd centro documentazione Turismo scolastico di puccy paleari / elena pollastri Basilica S. Pietro al Monte Oratorio S. Benedetto sopra Civate ieri nello spazio Viabilità Dov è oggi nel tempo fuori Basilica

Dettagli

ALLEGATO 3. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi.

ALLEGATO 3. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi. 1 2 3 La Cattedrale di Padova La Cattedrale rappresenta il cuore e l espressione più viva

Dettagli

Programmazione curricolare di Istituto SCUOLA PRIMARIA ARTE E IMMAGINE

Programmazione curricolare di Istituto SCUOLA PRIMARIA ARTE E IMMAGINE Programmazione curricolare di Istituto SCUOLA PRIMARIA ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO INDICAZIONE SINTETICA DI TEMI (CONTENUTI) O ARGOMENTI TRATTATI 1. PERCEPIRE E DESCRIVERE

Dettagli

UNA SINOPIA IN SANT ANTONIO A BRENO

UNA SINOPIA IN SANT ANTONIO A BRENO UNA SINOPIA IN SANT ANTONIO A BRENO Datazione: fine XV inizio XVI secolo Collocazione: Breno, chiesa di Sant Antonio, parete nord-est Proprietà: Comune di Breno Autore : Ambito di Giovanni Pietro Da Cemmo

Dettagli

1428-1438. L eredità di Masaccio

1428-1438. L eredità di Masaccio 1428-1438 L eredità di Masaccio Il ruolo degli scultori Luca Della Robbia, «Cantoria». 1431-1437 Donatello, «Cantoria». 1433-1438 Donatello, David mediceo, 1435 c. Donatello, Annunciazione Cavalcanti,

Dettagli

Il racconto per immagini

Il racconto per immagini Arte cretese Pittura vascolare: Aiace e Achille Altare di Pergamo L opera artistica pittorica o scultorea talvolta riproduce immagini che descrivono episodi tratti da storie fantastiche o da fatti realmente

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2015-2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2015-2016 PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2015-2016 Prof. M. C. Cassanmagnago Prof. V. Cazzaniga Prof. P. Cinelli Prof. R. Colombo Prof. E. Galimberti SECONDO BIENNIO DISCIPLINA: DISCIPLINE PROGETTUALI SCENOGRAFICHE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ISA 1 Scuola Statale Secondaria di primo grado Jean Piaget La Spezia ARTE E IMMAGINE

ISTITUTO COMPRENSIVO ISA 1 Scuola Statale Secondaria di primo grado Jean Piaget La Spezia ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO ISA 1 Scuola Statale Secondaria di primo grado Jean Piaget La Spezia ARTE E IMMAGINE Programmazione biennio a.s. 2013/2014-2014/2015 (Primo e secondo anno di scuola media) L educazione

Dettagli

Piero della Francesca e la Sacra Conversazione Pala di Brera

Piero della Francesca e la Sacra Conversazione Pala di Brera Piero della Francesca e la Sacra Conversazione Pala di Brera Romeo Lucioni Piero della Francesca trova ad Urbino, ormai nella vecchiaia, uno straordinario miracolo, un vertice supremo, il centro di cultura

Dettagli

GRUPPO AMICI DEL PRESEPE Monte Porzio Catone www.presepitalia.it Corso Presepistico on-line

GRUPPO AMICI DEL PRESEPE Monte Porzio Catone www.presepitalia.it Corso Presepistico on-line GRUPPO AMICI DEL PRESEPE Monte Porzio Catone www.presepitalia.it Corso Presepistico on-line LA PROSPETTIVA Indice Indice... 1 -Cenni sulla prospettiva e rispetto delle proporzioni.... 2 Amici del Presepe

Dettagli

01 Statua Barberini I sec ac Marmo 165 cm Roma Musei Capitolini

01 Statua Barberini I sec ac Marmo 165 cm Roma Musei Capitolini Ritrattistica Repubblicana per il culto antenati Realistica Ritrattistica Augustea Patrizia e Aulica tra realismo e simbolismo Arte Plebea e Storico Celebrativa Simbolica 01 Statua Barberini I sec ac Marmo

Dettagli

ARTE E IMMAGINE DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: ARTE E IMMAGINE DISCIPLINE CONCORRENTI:TUTTE

ARTE E IMMAGINE DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: ARTE E IMMAGINE DISCIPLINE CONCORRENTI:TUTTE ARTE E IMMAGINE DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: ARTE E IMMAGINE DISCIPLINE CONCORRENTI:TUTTE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE FISSATI DALLE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO 2012 TRAGUARDI ALLA FINE DELLA

Dettagli