Sistema informativo per la Gestione del Personale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sistema informativo per la Gestione del Personale News @-Xpers 4.6.0.0"

Transcript

1 Sistema informativo per la Gestione del Personale Le informazioni contenute in questo documento sono soggette a modifiche senza preavviso e non rappresentano un impegno da parte di Maggioli Informatica. Maggioli Informatica si scusa anticipatamente di eventuali inesattezze. Nessuna parte di questo documento può essere riprodotta in qualsiasi forma o mezzo (inclusa la registrazione, la fotocopia o l uso di sistema di memorizzazione e di recupero dati), per alcun uso che, non sia quello personale dell acquirente, senza il permesso scritto di Maggioli Informatica. Gli altri marchi registrati citati in questo documento sono di proprietà delle rispettive società. Copyright Maggioli Informatica. Tutti i diritti riservati. Maggioli Informatica è un marchio di Maggioli S.p.A Pagina 1 di 51

2 Nuove funzionalità / evoluzioni funzionali Con questa Release viene fornito l aggiornamento che consiste principalmente in: Aggiornamento F24 EP in base al Provvedimento dell Agenzia delle Entrate del 3 Giugno 2010,che ha come oggetto la modifica al modello F24 EP attualmente in uso, con possibilità di utilizzo del vecchio modello fino al 30 settembre per alcune tipologie di imposte; Nuova funzione per l aggiornamento del Reddito del dichiarante sul Fascicolo Personale; Stampa Cedolino 2009: personalizzazione della sezione "FASCICOLO PERSONALE" DMA: nuova funzione di estrazione dati; possibilità di copiare DMA pregresse nella denuncia attuale per un eventuale reinvio delle dichiarazioni; Ricalcoli: possibilità di comunicare Voci Progressive a Quantità Nuova Gestione per la stampa dei Modelli per Dichiarazioni. Nuova Stampa di Riepilogo Voci per Istituti previdenziali e Contributi. Revisione delle stampe presenti nel bilancio di previsione. Stampa di controllo sui massimali Salario Accessorio (modulo opzionale). Situazione Budget Salario Accessorio (modulo opzionale). Gestione Tipi Altri Soggetti. Nuove stampe di controllo per i dettagli della parte fiscale per il 770. Aggiornamento regole di calcolo del cedolino: Nuova Tassazione per il Trattamento di Fine Mandato del Sindaco Nuove Voci : 670, 671, 672, 673, 690, 691, 692, 693, 694, 695, 10000, 13502, Pagina 2 di 51

3 F24 EP Aggiornamento F24/EP in base alle Modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici (F24 EP) e alle relative specifiche tecniche di trasmissione telematica, per consentire i versamenti di contributi e premi dovuti agli enti previdenziali e assicurativi e i versamenti di altre tipologie relative a tributi erariali. Aggiunta personalizzazione per F24 EP accessibile dalla maschera dell F24EP: Nella personalizzazione è possibile scegliere il Tracciato in cui esportare i dati; se estrarre i contributi ( la funzionalità sarà disponibile dalla prossima versione, poiché l'effettiva utilizzazione del modello per i versamenti contributivi da parte delle Amministrazioni iscritte agli enti previdenziali è subordinata a successive risoluzioni della stessa Agenzia ); eventuale codice sede INPDAP ( coincidente con la sigla della Provincia della sede INPDAP ) Pagina 3 di 51

4 Modifica del Frontespizio Pagina 4 di 51

5 Gli F24 EP vengono memorizzati nel modo seguente: dove Riferimento A e riferimento B corrispondono, rispettivamente, a Mese Riferimento e Anno Riferimento del tracciato già esistente. Codice Ufficio Finanziario, Codice Atto e Estremi Identificativi sono dati ulteriori richiesti nel nuovo tracciato. Il Codice Sezione richiesto in più nel nuovo tracciato viene impostato automaticamente in expers in base alle seguenti corrispondenze: Sezione ERARIO INPS REGIONI ENTI LOCALI INAIL INPDAP CONTRIBUTI FONDI PENSIONE T.AA. Codice Sezione F I R S N Q W Pagina 5 di 51

6 Aggiornamento Reddito Dichiarante su Fasc. Pers. Da questa versione è possibile effettuare l aggiornamento del reddito del dichiarante sul fascicolo personale con i dati presenti sul Cud. In adempimenti annuali è presente la nuova voce di menu: Mediante il click viene aperta una maschera nella quale selezionato l anno dal quale si vogliono estrapolare i dati presenta un elenco di importi provenienti dal Cud. Selezionare gli importi che si vuole vadano a confluire nel reddito dei dipendenti: Pagina 6 di 51

7 Sul conferma verrà aggiornato l importo del reddito di tutti i dipendenti per i quali è presente un Cud per l anno scelto e sarà possibile visualizzare il nuovo importo sul Fascicolo personale in Familiari Reddito Nucleo Familiare: Pagina 7 di 51

8 Pagina 8 di 51

9 Duplicazione Nucleo familiare Dalla form di gestione degli assegni nucleo familiare è possibile gestire la duplicazione del nucleo per il periodo successivo. Da questa versione Xpers sarà possibile decidere, in fase di duplicazione, se inserire il reddito del dichiarante e di tutti i familiari del periodo precedente oppure se desumerlo dal Fascicolo personale; in questo caso sarà necessario fornire l anno di riferimento dal quale prelevare il reddito: Pagina 9 di 51

10 Stampa Cedolino 2009: personalizzazione della sezione "FASCICOLO PERSONALE" E' stata introdotta la possibilità di personalizzare le informazioni da stampare nella sezione del "FASCICOLO PERSONALE". Da Utilities => Personalizzazioni => Ente/Azienda => Cedolino Informazini Testata è possibile specificare quali informazioni stampare, insieme alla descrizione che si vuole visualizzare per ciascun campo. Il numero massimo di informazioni è Pagina 10 di 51

11 Pagina 11 di 51

12 DMA Possibilità di copiare DMA pregresse nella denuncia attuale per un eventuale reinvio delle dichiarazioni E' stata introdotta la possibilità di copiare nella DMA attuale denunce pregresse per un eventuale reinvio delle stesse. Occorre posizionarsi sulla DMA che si vuole integrare, e premere la freccia nera posta accanto al pulsante di Export della DMA, e scegliere la voce di menù Copia DMA pregresse per il reinvio Pagina 12 di 51

13 E' possibile selezionare le denunce che si vogliono reinviare scegliendo un periodo, oppure scegliendo singole DMA. Nel secondo passo è possibile selezionare i singoli Dipendenti per i quali si vogliono copiare le DMA in quella selezionata Pagina 13 di 51

14 Nuova Funzione di Estrazione Dati Attivabile impostando dalla maschera delle Personalizzazioni DMA, il tipo di estrazione Evoluzione. La funzione: - determina i contributi da considerare ai fini dell'estrazione a partire dai soggetti appartenenti alle categorie previdenziali: 'Pensione' e 'Fine Rapporto/Servizio' e ai contributi indicati in Regole Sistemi Esterni nelle celle: 'CPENS - Contributo Pensionistico per il Periodo ; 'ADD1 - Contributo 1% a carico iscritto ; 'CTFS - Contributo TFS ; 'CTFR - Contributo TFR ; 'CCOC- Contributo Cassa Credito ; - crea i periodi dei quadri E0/V1 in base ai periodi delle voci indicate nel Periodo Retribuito ( Regole Sistemi Esterni, cella PRETR ) ; - nel caso di Aspettativa imposta la casella 26 con la Retribuzione Teorica; Pagina 14 di 51

15 - calcola retribuzione teorica TFR anche sugli arretrati; - gestisce Indennità di Aeronavigazione o volo e Indennità non annualizzabili tramite personalizzazione delle celle in Regole Sistemi Esterni; - dà la possibilità di gestire comparto e sottocomparto a livello di Ente; i default sono '04' e '01' rispettivamente; - transcodifica le seguenti informazioni: cassa pensionistica(campo 3), cassa previdenziale(campo 4), cassa credito(campo 5), motivo cessazione (campo 10), tipo impiego(campo 11), tipo servizio(campo 12), tipo part-time (campo 13); - gestisce persone in aspettativa senza retribuzione. Impostazioni e conseguenze sull estrazione della DMA 1. Collegamento Istituto Previdenziale Categoria Previdenziale Occorre specificare per ogni Istituto Previdenziale utile ai fini DMA la Categoria Previdenziale indicando Pensione per gli istituti da considerare ai fini pensionistici ( es. CPSTA, CPDEL, CPI, CPS, INPGI) mentre Fine Rapporto/Servizio per il TFR e/o TFS, INADEL Pagina 15 di 51

16 2. Determinazione Periodo Retributivo E possibile specificare le voci le cui date influenzano la suddivisione dei periodi dei quadri E0/V1 della DMA. Preimpostato in automatico con voci 110, ,100007, ( Vedi Regole Sistemi Esterni, Sistema = DMA, Gruppo= DMA ). Si consiglia di aggiungere eventuali voci di assenza personalizzate dall utente che hanno dei riflessi sulla DMA. Es. voci di astensione non rientranti nei codici standard di expers Pagina 16 di 51

17 3. Calcolo del Contributo Ai fini della determinazione del contributo pagato da indicare sulla DMA, occorre specificare per ogni tipologia di contributo l elenco dei contributi da sommare a tal fine in Regole Sistemi Esterni, Sistema = DMA, Gruppo= DMA, Codici Utilizzati specificati sulle celle seguenti: 'CPENS','Contributo Pensionistico per il Periodo' 'ADD1','Contributo 1% a carico iscritto' 'CCOC','Contributo Cassa Credito' 'CTFR','Contributo TFR' 'CTFS','Contributo TFS' Pagina 17 di 51

18 Vengono comunque precaricati in fase di aggiornamento. Sarà cura dell utente, aggiornarli, eventualmente, nel caso di creazione di nuovi contributi da utilizzare nella DMA. E importante che un contributo non compaia in più Celle, a meno che non si tratti di contributi con scaglioni collegati, come la CPDEL e CPDEL Add.1% Pagina 18 di 51

19 4. Calcolo Retribuzione Teorica L astensione facoltativa per maternità con retribuzione ridotta al 30% prevede la copertura figurativa da parte dell Istituto previdenziale per la restante percentuale del 70%. L Ente, pertanto dovrà certificare la gestione pensionistica, previdenziale e Fondo Credito, nel campo 26 ( retribuzione fissa e continuativa ) indicare la retribuzione VIRTUALE, nel campo 32 ( imponibile pensionistico ) l imponibile effettivamente corrisposto al dipendente e nel campo 33 ( totale contributi ) i contributi dovuti ai fini pensionistici da calcolarsi sul 30% effettivamente corrisposto. Ai fini previdenziali la contribuzione è dovuta sull intera retribuzione ( virtuale ) ed ai fini del Fondo Credito è dovuta sulla base pensionabile intera. Gli imponibili ai fini previdenziali sono quelli VIRTUALI e i contributi dovuti sono quindi da calcolarsi su tali imponibili Tale retribuzione virtuale può essere calcolata in base alle voci contrattuali oppure in base alle voci definite nelle Regole Sistemi Esterni (voce Retribuzione Teorica DMA). La doppia gestione è prevista poiché l introduzione della voce Retribuzione Teorica DMA (90051) è avvenuta in tempi recenti, perciò non è presente sui cedolini calcolati precedentemente alla sua introduzione. 5. Calcolo Retribuzione Teorica TFR Non è prevista la voce figurativa sul cedolino, quindi viene determinata a partire dalle voci fisse assoggettate a TFR Pagina 19 di 51

20 6. Celle impostate a Importo E possibile specificare le voci che alimentano le seguenti caselle: 30.Indennità di aeronavigazione o di volo (personale militare) 31.Indennità non annualizzabili Le voci vengono inserite nel rigo della DMA in cui è compresa la data di fine del periodo registrato sul cedolino. ( Vedi Regole Sistemi Esterni, Sistema = DMA, Gruppo= DMA ) Pagina 20 di 51

21 7. Valori Standard Mensili Soggetti Giuridici Ai fini del calcolo dei giorni utili per la Pensione, Trattamento di fine servizio, viene presa come base di calcolo la quantità espressa nel campo Giorni dei Valori Standard Mensili dei soggetti indicati nelle Categorie Previdenziali Pensione e Previdenza. A partire da questa versione di expers questa quantità viene aggiornata in automatico a Pagina 21 di 51

22 8. Trascodifica informazioni expers Per le seguenti colonne della DMA E0/V1 è possibile specificare le corrispondenze tra informazioni di expers e elementi del Dominio ( gestibile da Regole Sistemi Esterni, Sistema = DMA, Gruppo= DMA, Trascodifiche ). Cella Descrizione Informazioni da trascodificare E0C3 Cassa Pensionistica (col.3) Istituto Previdenziale Ass. E0C4 Cassa Previdenziale (col.4) Istituto Previdenziale Ass. E0C10 Motivo cessazione (col.10) Motivo di Fine Rapporto E0C11 Tipo Impiego (col.11) Tipologia di lavoro, Erogazione Prestazione E0C12 Tipo Servizio (col.12) Giustificativi, Stato Lavorativo, Erogazione Prestazione E0C13 Codici Tipo part-time (col.13) Erogazione Prestazione Le Trascodifiche sono preimpostate; se occorre modificarle bisogna tener presente che: - è possibile specificare un associazione per tutti i valori ; - per ogni informazione ( nel caso di singola informazione da trascodificare ), o coppia o tripla ( nel caso di più informazioni da trascodificare ) è possibile specificare una sola corrispondenza; e per tali informazioni, a parità di informazioni vale la precedenza da sinistra verso destra Pagina 22 di 51

23 9. Estrazione di persone in aspettativa senza retribuzione Nella Amministrazione di Metacurriculum sono stati abilitati i dati ulteriori Flag: "DMA senza cedolino" e Importo: "Campo 26 DMA", per lo Stato Lavorativo (come Tipologia di Metainformazione) per permettere la gestione automatica delle DMA senza cedolino. Per la persona che è in aspettativa per la quale si vuole sfruttare questa possibilità, nel fascicolo bisogna inserire uno stato lavorativo relativo all'aspettativa, selezionando il flag e impostando l'importo teorico da utilizzare per il campo 26 della DMA. Nell'Iscrizione Pensione della persona, per la CPDEL/CPI/CPS, impostare il campo TipoImpiego, TipoServizio dei dati ulteriori Pagina 23 di 51

24 Pagina 24 di 51

25 Ricalcoli: possibilità di comunicare Voci Progressive a Quantità Nella maschera di Gestione dei Ricalcoli Contrattuali è stata aggiunta la sezione Comunicazione Voci Progressive a Quantità Pagina 25 di 51

26 La procedura per la comunicazione di tali voci è identica alla Comunicazione Voci già esistente Pagina 26 di 51

27 Stampa Modelli per Dichiarazioni Con questa versione è stata modificata la maschera per la stampa dei modelli di dichiarazione ed in particolare è possibile reperire i dati da stampare in base alle esigenze dell utente; infatti l utente può decidere se stampare il modello selezionato per tutti i dipendenti in servizio ( Tutti ), per un singolo dipendente ( Singolo dipendente ) o per un gruppo di dipendenti che soddisfano a determinate condizioni ( Secondo Criterio ) Pagina 27 di 51

28 Tra le scelte Secondo Criterio sono presenti criteri idonei/opportuni al tipo di modello che si desidera stampare (es. per il Modello ANF è presente il criterio Elenco Dipendenti in servizio con carichi familiari) Oltre alla modifica per la selezione delle persone per le quali stampare un modello, è stata aggiunta la possibilità di stampare un modello generico definito dall utente. L utente infatti può definirsi vari modelli (con estensione RTF) e selezionare quello che desidera stampare tramite l apposito pulsante Pagina 28 di 51

29 La stampa del modello generico si può attivare anche dal fascicolo personale selezionandola dal menu delle stampe. Stampa Riepilogo Voci per Istituti e Contributi In Adempimenti mensili è presente una nuova stampa di riepilogo dei dipendenti per contributi e voci legate agli istituti previdenziali Pagina 29 di 51

30 Tale stampa produce per l appunto un elenco dei dipendenti per contributi e voci legate agli Istituti previdenziali. Per effettuare il legame tra la voce e l istituto previdenziale bisogna agire in Regole di calcolo del Cedolino e selezionare in Tipo Soggetto l istituto a cui legare la voce. Da tener presente che in caso di multiente tale associazione per la voce va definita per ogni ente gestito. A questo punto nella maschera Riepilogo Voci per Istituti Prev.li e Contributi scegliendo un intervallo di elaborazioni, è possibile visualizzare il riepilogo Pagina 30 di 51

31 selezionando col doppio click sulla cella di un singolo dipendente è possibile visualizzare il dettaglio per quel dipendente Pagina 31 di 51

32 Selezionando il bottone di stampa si attiva la maschera per produrre la stampa dei dati è possibile raggruppare i dati per anno, oppure per Contributo/Voce, oppure effettuare la stampa per singolo Contributo/Voce. Bilancio di previsione Con questa release di expers sono state riviste le stampe per controllare il bilancio di previsione. In particolare nella stampa di riepilogo dell allegato e nella stampa di confronto delle spese previste/assestato se si sceglie di non visualizzare l imponibile, nella stampa non compare la colonna imponibile Pagina 32 di 51

33 Stampe per la contabilizzazione dell allegato E stata modificata la gestione per la stampa di verifica stanziamenti per l allegato e il confronto spese previste dall allegato al bilancio Pagina 33 di 51

34 vengono richiesti i dati della contabilizzazione mensile (assestato) anno e progressivi. Il mese successivo all ultimo mese contabilizzato mensile viene preso come riferimento da cui partire per confrontare la contabilizzazione effettiva mensile e quella effettuata con l allegato al bilancio. Il riquadro relativo al dividendo per le spese presunte si attiva se si vuole confrontare la contabilizzazione mensile con quella di un allegato al bilancio non dettagliato per mese. Si ottiene il seguente risultato Pagina 34 di 51

35 in cui il contabilizzato assestato indica la contabilizzazione mensile, la contabilizzazione bilancio rappresenta l importo della contabilizzazione del bilancio di previsione, la proiezione al 31/12 è la somma della contabilizzazione mensile con quella della contabilizzazione del bilancio, lo stanziato è l importo stanziato per il capitolo, il residuo indica la differenza tra lo stanziato e la proiezione al 31/12. La stampa di confronto spese previste dall allegato al bilancio propone il seguente elenco in cui si evidenzia la differenza tra il contabilizzato mensile quello previsto dall allegato al bilancio fino all ultimo mese contabilizzato nella contabilizzazione mensile Pagina 35 di 51

36 Stampe dei grafici di controllo per l allegato al bilancio Con questa versione di expers sono state ampliate le stampe dei grafici di confronto tra assestati e/o bilanci di previsione. Infatti è possibile effettuare la stampa del grafico solo per gli assestati, solo per i bilanci e per entrambi ed è possibile stampare oltre al grafico anche i dati numerici del confronto in una tabella Pagina 36 di 51

37 Pagina 37 di 51

38 ed in stampa si ottiene oltre il grafico Stesso discorso vale per la stampa del grafico di confronto per la contabilizzazione al bilancio. Stampa verifica stanziamenti Mensile Nella contabilizzazione mensile è presente la stampa verifica stanziamenti attivata solo per gli utenti che hanno la contabilizzazione con Serfin o con Sistemi esterni Pagina 38 di 51

39 Con tale stampa è possibile effettuare una previsione media della contabilizzazione mensile a partire dal mese successivo all ultimo contabilizzato oppure una previsione rispetto al bilancio di previsione dettagliato per mese. Si ottiene il seguente risultato in cui la previsione viene indicata dalla colonna Residuo stimato Pagina 39 di 51

40 Pagina 40 di 51

41 Stampe di controllo sui massimali Nel modulo opzionale del salario accessorio è presente una stampa di controllo sui massimali che produce un elenco di dipendenti le cui voci comunicate superano il massimale definito per le voci di salario accessorio impostato nella maschera Regole per le Voci di salario accessorio E possibile effettuare il controllo solo sui massimali annuali, indicare il mese per eventuali massimali definiti per mesi specifici e/o indicare l elaborazione da usare per determinare le voci da esaminare. In quest ultimo caso eventuali massimali superati con voci non utilizzate nell elaborazione indicata non verranno segnalati. Per l attivazione del modulo opzionale a pagamento del Salario Accessorio e di tutte le maschere in esso contenute, è necessario contattare il centro assistenza di Maggioli S.p.A Pagina 41 di 51

42 Situazione Budget Salario Accessorio Nel modulo opzionale del salario accessorio è presente una stampa per controllare la situazione del budget per il salario accessorio. Tale stampa può essere filtrata per singolo fondo e/o per singolo centro di costo. Come risultato si ottiene un elenco raggruppato per fondo come riportato nella seguente immagine di esempio: in particolare lo stanziato indica il budget per il fondo e il centro di costo; Pagina 42 di 51

43 la colonna Autorizzato e non Liquidato indica l importo autorizzato dal salario accessorio ma non ancora liquidato; la colonna Autorizzato e Liquidato indica l importo autorizzato e liquidato con il salario accessorio; la colonna Autorizzato e Parzialmente Liquidato indica per l appunto l importo che è stato autorizzato e parzialmente liquidato con il salario accessorio; la colonna Altre voci non liquidate indica le voci comunicate ma non legate al salario accessorio. Il totale è la somma delle colonne Autorizzato non liquidato, autorizzato e liquidato, autorizzato e parziale liquidate e altre voci non liquidate. Il residuo è determinato dalla differenza tra stanziato e totale ed indica il budget per il fondo e centro di costo disponibile. Questa maschera appartiene al modulo opzionale del Salario Accessorio e per attivarla è necessario contattare il centro assistenza di Maggioli S.p.A. Gestione Tipi Altri Soggetti In Soggetti Giuridici è presente la nuova voce di menu Gestione tipi Altri soggetti che permette di inserire, modificare, cancellare i dati relativi alla tipologia del soggetto Pagina 43 di 51

44 Tale informazione viene usata nella maschera Altri Soggetti di Interesse per catalogare il soggetto e nella stampa Distinta per Tipologia Soggetto con Quietanza Pagina 44 di 51

45 Stampe di controllo per i dettagli della parte fiscale del 770 Sono state aggiunte delle stampe di controllo per i dettagli della parte fiscale del 770 ed in particolare: Elenco Parte B: Dati relativi al coniuge e ai familiari a carico: Elenco Parte B: Dettagli per i compensi relativi agli anni precedenti soggetti a tassazione separata; Elenco Parte B: Dettagli per Dati relativi ai conguagli; Elenco Parte B: Dettagli per i redditi assoggettati a ritenuta a titolo d'imposta; Elenco Parte B: Dettagli per le somme erogate per l'incremento della produttività Pagina 45 di 51

46 Aggiornamento Regole di Calcolo Cedolino Nuova Tassazione per il Trattamento di Fine Mandato del Sindaco In questa release è stata aggiunta una nuova Tassazione per il Trattamento di Fine Mandato del Sindaco, contrassegnata dal codice FMAN: Pagina 46 di 51

47 Tale tassazione prevede l applicazione di una Deduzione pari a euro per ogni anno, o frazione di anno, maturato, eventualmente proporzionato al part-time. Per calcolare l'aliquota di questa tassazione, si calcola l'imponibile di riferimento nel seguente modo: Pagina 47 di 51

48 Imponibile_Riferimento = (Imponibile_Lordo * 144) / Mesi dove Mesi è la durata in mesi del rapporto di lavoro, tenendo conto di eventuali stati lavorativi che non danno diritto alla maturazione del TFR e di eventuali part-time. A tale imponibile di riferimento vengono applicati gli scaglioni della tassazione Irpef dell anno relativo al giorno successivo alla data di cessazione del rapporto di lavoro, determinando una imposta lorda. Infine, l'aliquota viene calcolata come segue: Aliquota = (Imposta_Lorda * 100) / Imponibile_Riferimento. Inoltre, nel calcolo dell Aliquota da utilizzare, viene applicata la clausola di salvaguardia, cioè il calcolo dell Aliquota stessa viene ripetuto utilizzando gli scaglioni Irpef del 2006 e poi viene scelta l Aliquota inferiore. Infine, è importante sottolineare che, per avere un calcolo corretto di questa tassazione, è necessario che il cedolino, in cui si effettua tale calcolo, sia riferito al rapporto di lavoro in cui si sono maturati i corrispondenti imponibili. Nuove Voci Sono state create le seguenti voci : 670 IVC CCNL Dirigenti Biennio IVC CCNL Dirigenti Biennio ^ 672 IVC CCNL Dirigenti Biennio IVC CCNL Dirigenti Biennio ^ 690 IVC CCNL Segretario Biennio IVC CCNL Segretario Biennio ^ 692 IVC CCNL Segretario Biennio IVC CCNL Segretario Biennio ^ 694 IVC CCNL Segretario Biennio IVC CCNL Segretario Biennio ^ Assicurazioni Vita Pagina 48 di 51

49 13502 Assicurazione Previdenza Giorni Conguaglio Ratei Maturati 13^ Le voci da 670 a 695 sono state solo create e vanno eventualmente valorizzate tramite la funzione Valorizzazione Voci Collettive Le voci 650 e 651 sono state rinominate rispettivamente in IVC CCNL dipendenti Biennio e IVC CCNL dipendenti Biennio ^. Inoltre la voce 114 Ratei maturati 13^ è stata modificata aggiungendo la nuova voce Giorni Conguaglio Ratei Maturati 13^ sia nella formula della quantità che come voce di aggregazione per i Ricalcali Pagina 49 di 51

50 Correzione BUG Migliorie E stata rivista l intera gestione degli eventi assenza sul fascicolo del personale che nelle versioni precedenti creava situazioni anomali in particolar modo su eventi con effetti retributivi e in caso di presenza del cedolino per il periodo interessato. Da questa versione è stata aggiunta la possibilità di decidere se, in fase di apertura delle maschere, si vuole precaricare nelle varie griglie di elenco la totalità dei dipendenti oppure se si preferisce che le griglie si presentino vuote con la necessità di aggiungere manualmente tutti o i singoli dipendenti. Questa opzione è presente in Utilities personalizzazioni Varie con Tipo Informazione INDLOADALL Pagina 50 di 51

51 Pagina 51 di 51

DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA. EDIZIONE Novembre 2010 1.0

DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA. EDIZIONE Novembre 2010 1.0 DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA MODELLO PA04 EDIZIONE AGGIORNATA AL TRIENNIO 2010 2012 SEMPLIFICATO PER LE SCUOLE EDIZIONE Novembre 2010 1.0 1 COMPILAZIONE MOD. PA04 SEMPLIFICATO INDICAZIONI

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

I CONGUAGLI DI FINE ANNO 2013

I CONGUAGLI DI FINE ANNO 2013 Dicembre 2013 I CONGUAGLI DI FINE ANNO 2013 Con l approssimarsi della fine dell anno abbiamo ritenuto opportuno predisporre, a supporto degli Utenti, una specifica circolare riepilogativa sugli aspetti

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

responsabile procedimento respons abile

responsabile procedimento respons abile Elaborazione indennità mensili amministratori Cedolino mensile per Sindaco e Assessori mensile - no entro il 27 di ogni mese Predisposizione F24EP (per versamento oneri previdenziali e ritenute operate

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel 730: Reddito lavoro dipendente Punto

Dettagli

DIREZIONE CENTRALE Roma, 19-5-2003 ENTRATE Uff. IV Pos. Ass. Agli Enti iscritti alla CPDEL, CPS, CPI (tramite gli Uffici Provinciali INPDAP)

DIREZIONE CENTRALE Roma, 19-5-2003 ENTRATE Uff. IV Pos. Ass. Agli Enti iscritti alla CPDEL, CPS, CPI (tramite gli Uffici Provinciali INPDAP) DIREZIONE CENTRALE Roma, 19-5-2003 ENTRATE Uff. IV Pos. Ass. istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica 1 Agli Enti iscritti alla CPDEL, CPS, CPI (tramite gli Uffici

Dettagli

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. LUGLIO 998, N. 3 RELATIVA ALL'ANNO 0 Pagina AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D'IMPOSTA Codice fiscale Cognome

Dettagli

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15)

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) Allegato alla Nota Informativa Pagina 2 di 8 - Pagina bianca Edizione 03.2015 Documento sul regime

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

Roma, 28 aprile 2015

Roma, 28 aprile 2015 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti RISOLUZIONE N. 42/E Roma, 28 aprile 2015 Oggetto: Estensione alla modalità di versamento F24 Enti pubblici dei codici tributo utilizzati con il modello F24 per

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS

Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS Salvatore Martorelli 0 Le regole e il sistema di calcolo delle pensioni INPS I vertiginosi cambiamenti nella normativa sulle pensioni

Dettagli

Tabelle retributive CASE DI CURA TABELLE RETRIBUTIVE DI ALCUNI CCNL

Tabelle retributive CASE DI CURA TABELLE RETRIBUTIVE DI ALCUNI CCNL TABELLE RETRIBUTIVE DI ALCUNI CCNL Tabelle retributive Una volta trovato il salario lordo, per calcolare il netto vedere IN FONDO Casa di cura Commercio Edilizia Metalmeccanica Pulizie Telecomunicazioni

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR

NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR Nell'ambito degli interventi sul prelievo fiscale, la finanziaria 2008 (legge 24 dicembre 2007, n. 244),

Dettagli

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012 CIRCOLARE N.3/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 febbraio 2012 OGGETTO: Articolo 24, comma 31, del decreto-legge 6 dicembre 2011 n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011,

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Circolare n. 1 del 20/01/2015

Circolare n. 1 del 20/01/2015 Circolare n. 1 del 20/01/2015 Inviato da adminweb il 19 Gennaio 2015 SERVIZIO ENTRATE CONTRIBUTIVE Circolare n. 1 del 20/01/2015 e p.c. A TUTTE LE AZIENDE E LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ISCRITTE Loro Sedi

Dettagli

l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI

l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI 5 2008 l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI INDICE 1. IL REDDITO DA LAVORO DIPENDENTE 2 La definizione 2 I redditi assimilati al lavoro dipendente

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale Prot. n. 2012/140335 Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999 DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999 «Trattamento di fine rapporto e istituzione dei fondi pensione dei pubblici dipendenti». (Gazzetta Ufficiale n. 111 del 15 maggio 2000

Dettagli

Dott. Massimiliano Teruggi. Studio Coda Zabetta, Mongiardini& Partners-Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi

Dott. Massimiliano Teruggi. Studio Coda Zabetta, Mongiardini& Partners-Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi IL TRATTAMENTO FISCALE DEI COMPENSI AGLI AMMINISTRATORI 1 Inquadramento degli amministratori persone fisiche: a. rapporto di collaborazione b. amministratore e lavoro dipendente c. amministratore e lavoro

Dettagli

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale Visto l articolo 2120 del codice civile; Visto l articolo 3 della legge 29 maggio 1982, n. 297; Visto il decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252; Visto l articolo 1, comma 755, della legge 27 dicembre

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Riflettori su... La disciplina del trattamento di fine rapporto di Pietro DE FELICE SOMMARIO

Riflettori su... La disciplina del trattamento di fine rapporto di Pietro DE FELICE SOMMARIO Riflettori su... La disciplina del trattamento di fine rapporto di Pietro DE FELICE SOMMARIO - Aspetti civilistici dell istituto introdotto, per i dipendenti del comparto privato, nel 1982; - Le circostanze

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP)

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) Riscatto anni di studio e servizio militare ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) ENPAM Riscatto di Laurea, Specializzazione, Servizio militare o civile Requisiti generali Età inferiore a quella di pensionamento di vecchiaia

Dettagli

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli)

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) 2013 Maggio Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) Note introduttive Tabella Lordo Netto 2013 Il contributo di solidarietà Introdotto con il Dl n. 138/2011 (legge

Dettagli

Le pensioni nel 2004

Le pensioni nel 2004 Le pensioni nel 2004 Con la presente si trasmette il consueto aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS, ad eccezione

Dettagli

Paghe. Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro

Paghe. Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro Obblighi contributivi Calcolo dei contributi Con l instaurazione del rapporto di lavoro, sorge anche l obbligazione

Dettagli

Manuale Utente. Programma Pensioni S7. Amministrazioni Statali

Manuale Utente. Programma Pensioni S7. Amministrazioni Statali DIREZIONE CENTRALE SISTEMA INFORMATIVO E TELECOMUNICAZIONI DIREZIONE CENTRALE TRATTAMENTI PENSIONISTICI INPDAP PENSIONI S7 Manuale Utente Programma Pensioni S7 Amministrazioni Statali Versione database

Dettagli

I Trattamenti di Fine Servizio nel pubblico impiego (TFS-TFR): TEMPI LIQUIDAZIONE

I Trattamenti di Fine Servizio nel pubblico impiego (TFS-TFR): TEMPI LIQUIDAZIONE Giugno 2014 I Trattamenti di Fine Servizio nel pubblico impiego (TFS-TFR): TEMPI LIQUIDAZIONE a cura di G. Marcante Da 24 a 48 mesi di attesa! come è possibile? Premessa L art. 1, commi 484 e 485 della

Dettagli

GUIDA ALLA CORREZIONE EGLI ERRORI

GUIDA ALLA CORREZIONE EGLI ERRORI GUIDA ALLA CORREZIONE EGLI ERRORI Cosa è un Emens/Uniemens Errato e il Codice Errore Pag. 6 Consultazione del rendiconto Individuale Pag. 8 Eliminazione Emens Pag. 11 Eliminazione Uniemens Pag. 13 Elementi

Dettagli

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A Comunicazione Spesometro 2 Attivazione 2 Configurazioni 3 Classificazione delle Aliquote IVA 3 Dati soggetto obbligato 4 Opzioni 5 Nuovo adempimento 6 Gestione

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

Certificazione dei redditi - 1/6

Certificazione dei redditi - 1/6 PR O TOC OL L O Mod. RED - COD. AP15 Certificazione dei redditi - 1/6 ALL UFFICIO INPS DI COGNOME NOME CODICE FISCALE NATO/A IL GG/MM/AAAA A PROV. STATO RESIDENTE IN PROV. STATO INDIRIZZO CAP TELEFONO

Dettagli

INPS - Messaggio 12 febbraio 2015, n. 1094

INPS - Messaggio 12 febbraio 2015, n. 1094 INPS - Messaggio 12 febbraio 2015, n. 1094 Decreto n. 85708 del 24 ottobre 2014 del Ministro del lavoro e delle politiche sociali di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze per il prolungamento

Dettagli

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 All'interno: Importo pensioni base; Bonus di 154,94; Quattordicesima sulle pensioni basse; Integrazione al trattamento minimo e integrazione

Dettagli

Contratti di Solidarietà Difensivi

Contratti di Solidarietà Difensivi Manuale Operativo Contratti di Solidarietà Difensivi (SOL) UR1206125000 Wolters Kluwer Italia S.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

PART TIME IN EDILIZIA Riepilogo normativa e regolarizzazione rapporti nel MUT (Aggiornato Aprile 2014)

PART TIME IN EDILIZIA Riepilogo normativa e regolarizzazione rapporti nel MUT (Aggiornato Aprile 2014) PART TIME IN EDILIZIA Riepilogo normativa e regolarizzazione rapporti nel MUT (Aggiornato Aprile 2014) CONTRATTI PART TIME ATTIVATI DOPO L 01/01/2011 LIMITI DI ASSUNZIONE Il C.C.N.L. edilizia industria

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Previdenza e Assistenza nel Pubblico impiego

Previdenza e Assistenza nel Pubblico impiego Previdenza e Assistenza nel Pubblico impiego Le schede di approfondimento della Federazione Confsal-Unsa A cura dell Avv. Pasquale Lattari n. 2 Il sistema previdenziale per i pubblici dipendenti. Le competenze.

Dettagli

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR Guida al Lavoro Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna 14 Confronto di convenienza, anche fiscale,

Dettagli

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 19 OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 2 Prefazione IL CAMMINO DELLA QUALITÀ Inps, come le altre pubbliche Amministrazioni

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO. MGM BROKER Investement and advisor. www.mgmbroker.com

MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO. MGM BROKER Investement and advisor. www.mgmbroker.com www.mgmbroker.com MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO Le Casse di MGM WELFARE nascono con l obiettivo di offrire le migliori prestazioni assicurative presenti sul mercato, insieme

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Sommario. Definizione 3

Sommario. Definizione 3 Sommario Definizione 3 1. Contratto di solidarietà difensivo 4 1.1 Contenuto del contratto 7 1.2 Riflessi sul rapporto di lavoro 15 1.3 codici autorizzazione Inps 17 2. Contratto di solidarietà espansivo

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini. Consulenza 360

Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini. Consulenza 360 Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini Consulenza 360 Do.Ma.Consulting è DO.MA. Consulting s.a.s. nasce come centro elaborazione dati ed opera principalemente nel settore del lavoro; avvalendosi di

Dettagli

GUIDA ALLA BUSTA PAGA

GUIDA ALLA BUSTA PAGA GUIDA ALLA BUSTA PAGA Le principali voci che compongono la busta paga ed i riferimenti normativi (legge e CCNL) a cura di Doriana Chiarentin e Mario Bay UILCA PADOVA LA BUSTA PAGA La Busta Paga è il documento

Dettagli

Richiamoallearmi. Fonti normative. Conservazione del posto. Periodo di prova. Indennità economica

Richiamoallearmi. Fonti normative. Conservazione del posto. Periodo di prova. Indennità economica Richiamoallearmi Fonti normative Conservazione del posto Periodo di prova Indennità economica Il richiamo alle armi era regolato, per i dipendenti dallo Stato, dalla legge 3.5.1955, n. 370, recante norme

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES)

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 I SOGGETTI PASSIVI.....4 LA PROPORZIONALITÀ

Dettagli

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014 Prescrizione e decadenza in materia di contributi e prestazioni INPS Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al

Dettagli

ARROTONDAMENTO DELL ANZIANITA PENSIONISTICA

ARROTONDAMENTO DELL ANZIANITA PENSIONISTICA ARROTONDAMENTO DELL ANZIANITA PENSIONISTICA Fino al 31/12/97 l arrotondamento veniva fatto ai sensi del comma 2 dell art. 40 del DPR 1092/73 (vedi allegato 1). L anzianità complessiva era arrotondata in

Dettagli

Gestionedellamaternità ealtriistituti delrapportodilavoro

Gestionedellamaternità ealtriistituti delrapportodilavoro Gestionedellamaternità ealtriistituti delrapportodilavoro RAPPORTO DELLA MALATTIA CON GLI ALTRI ISTITUTI L insorgere dell evento maternità influenza anche le modalità di gestione collegate ad altri istituti

Dettagli

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 ALLEGATO A Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 per i redditi di lavoro dipendente/assimilati e di lavoro autonomo/provvigioni e diversi Specifiche tecniche

Dettagli

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA.

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. LA PENSIONE DI VECCHIAIA è il trattamento pensionistico corrisposto dall Istituto previdenziale al raggiungimento di una determinata età

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA

CERTIFICAZIONE UNICA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO CERTIFICAZIONE UNICA VITTORIA LETIZIA LEONE 06 Febbraio 2015 - ODCEC Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Esempio 1 La Società Pollicino

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. 2015/4790 Approvazione della Certificazione Unica CU 2015, relativa all anno 2014, unitamente alle istruzioni di compilazione, nonché del frontespizio per la trasmissione telematica e del quadro

Dettagli

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti:

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: Benvenuto su RLI WEB L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: richieste di registrazione dei contratti di locazione di beni immobili e affitto fondi rustici;

Dettagli

DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI

DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI Marzo 2014 Con il presente riepilogo si forniscono indicazioni di dettaglio sulle prestazioni creditizie erogate

Dettagli

Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps

Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps Numero 75 Gennaio 2014 Testi a cura di Salvatore Martorelli e Paolo Zani Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps L'INPS ha pubblicato, con propria circolare n^7 del 17/01/2014, le tabelle per

Dettagli

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Legnano, 21/04/2015 Alle imprese assistite Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Come noto, ai sensi dell art. 1, D.Lgs. n. 175/2014, Decreto c.d. Semplificazioni,

Dettagli

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza di Pietro Gremigni Consulente aziendale in Milano in breve Argomento Il mese di agosto è considerato di solito il periodo classico di utilizzazione delle

Dettagli

SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA. Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil

SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA. Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA PARTI CONTRAENTI Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil DATA DI STIPULA 3 febbraio 2008 FINALITÀ

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

R.S.U. Almaviva Finance

R.S.U. Almaviva Finance Indice 1 BUSTA PAGA - AREA A... 4 2 BUSTA PAGA - AREA B... 5 2.1 Minimo Tabellare... 6 2.2 Scatti di anzianità... 7 2.3 Elemento Retributivo... 8 2.4 Indennità di Funzione... 8 2.5 IVC... 8 2.6 E.D.R....

Dettagli

Decreto Part-time. Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time

Decreto Part-time. Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time Decreto Part-time Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time ARTICOLO 1 Definizioni 1.Nel rapporto di lavoro subordinato l assunzione

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale MODELLO 730/204 redditi 203 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Mod. N. Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA

Dettagli

COLLABORATORI DOMESTICI STRANIERI

COLLABORATORI DOMESTICI STRANIERI Istituto Nazionale Previdenza Sociale COLLABORATORI DOMESTICI STRANIERI Regolazione del rapporto di lavoro A cura di Coordinamento e Supporto alle attività connesse al Fenomeno Migratorio Marzo 2007 INDICE

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa Le parti, nel ritenere che il rapporto di lavoro a tempo parziale possa essere mezzo idoneo ad agevolare l incontro fra domanda e offerta di lavoro, ne confermano

Dettagli

IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO

IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Come noto la Legge finanziaria del 2008 ha profondamente modificato

Dettagli

,OQXRYRSDUWWLPH 7LSRORJLHFRQWUDWWXDOLDPPHVVH

,OQXRYRSDUWWLPH 7LSRORJLHFRQWUDWWXDOLDPPHVVH ,OQXRYRSDUWWLPH $PELWRGLDSSOLFD]LRQH La circolare ministeriale n. 9 del 18 marzo 2004 ha integrato ed in alcuni casi ampliato, la revisione all istituto del part- time attuata con il D.lgs. n. 276/2003

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO PART-TIME INDICE Art. 1 Finalità Art. 2 Campo di applicazione Art. 3 Contingente che può essere destinato al tempo

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli