ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2010 / LAVORO SCRITTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2010 / LAVORO SCRITTO"

Transcript

1 NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2010 / LAVORO SCRITTO SOLUZIONI RAMO BANCA SOLUZIONI SERIE 1 SITUAZIONI E CASI DELLA PRATICA PROFESSIONALE COGNOME/NOME DEL CANDIDATO: NUMERO DEL CANDIDATO: AZIENDA DI TIROCINIO: LUOGO D ESAME: Vi preghiamo di osservare quanto segue: 1. L esame scritto consiste in situazioni e casi della pratica professionale derivanti dall attività bancaria quotidiana. Esercizi / domande massimo Nota Totale punti Scrivete il vostro cognome / nome e numero di candidato, il nome della vostra azienda di tirocinio e il luogo d esame negli appositi spazi su questo foglio. 3. Verificate che la presente serie d esercizi (domande 1 25, pagine 1-35) sia completa. 4. Prima di rispondere alle domande leggetele attentamente. 5. Presentate la soluzione in maniera dettagliata per permetterci una valutazione dei risultati. 6. Potete risolvere gli esercizi nell ordine desiderato. 7. L unico aiuto che potete utilizzare è la calcolatrice tascabile. 8. Se viene richiesto, rispondete con frasi intere. 9. Se in un esercizio sono richieste più soluzioni, valgono soltanto le prime risposte (ad esempio le prime quattro). Ulteriori soluzioni non vengono considerate (nessuna soluzione a scelta!). 10. Durata dell esame: 120 minuti Firme degli esperti VI AUGURIAMO BUON LAVORO! ED ED ED ED

2 1. Comprendere e trasmettere le richieste dei clienti 4 ½ punti Obiettivo particolare (C3) Ricevete una telefonata da un cliente. Al momento il suo consulente è fuori banca. Durante il colloquio telefonico, il cliente manifesta le seguenti esigenze: 1. Consulenza nell ambito della gestione patrimoniale: discussione sul deposito e nuovo investimento 2. Informazioni sul finanziamento di una proprietà abitativa: possibilità dell acquisto di una casa propria 3. Interesse in una carta di credito: utilizzo in Svizzera ed all estero Quali informazioni o documenti trasmettete al consulente per permettergli di essere preparato in maniera ottimale al suo futuro colloquio di consulenza con il cliente? Formulate tre possibilità per ogni criterio. 4 ½ punti Criteri Informazioni / documentazione relative a: Situazione del cliente 1. Consulenza nell ambito della gestione patrimoniale Profilo d investitore / analisi del deposito / propensione al rischio 2. Informazioni sul finanziamento di una proprietà abitativa Informazioni sulla capacità di credito e l affidabilità 3. Interesse per una carta di credito Comportamento relativo a viaggi e consumo Documenti per il colloquio con il cliente Possibili servizi supplementari Attuale estratto di deposito / saldi dei conti / elenchi di titoli Mandato di gestione patrimoniale / soluzioni in fondi Opuscoli finanziamenti / tassi d interesse crediti ipotecari Assicurazioni / soluzioni forward Offerte relative alle varie carte Assicurazioni / sistemi di bonus Istruzioni per la correzione: - per ogni informazione corretta: ½ punto - altre soluzioni sensate sono possibili. Pagina 2

3 2. Fissare gli obiettivi per le prestazioni di un team 6 punti Obiettivo particolare (C3) Lavorate per una banca svizzera ed avete l incarico di organizzare una manifestazione per la clientela con un team di cinque collaboratori dipendenti da voi. Avete deciso di risolvere questo compito fissando chiari obiettivi. a) Formulate nella seguente tabella per ogni criterio un obiettivo concreto. 3 x 1 punto Criterio Acquisire nuova clientela Tecnica di presentazione Documentazione / dispense per i clienti Obiettivo Acquisizione di almeno 20 nuovi clienti. Le apparecchiature tecniche funzionano perfettamente. Un alto standard di qualità è applicato. Tutti i partecipanti ricevono una copia della presentazione. Istruzioni per la correzione: altre soluzioni sensate sono possibili. b) Gli obiettivi formulati devono adempiere a diverse esigenze. Spiegate con parole chiave tre esigenze relative alla formulazione degli obiettivi. 3 x 1 punto Gli obiettivi devono essere realizzabili. Gli obiettivi devono motivare. Gli obiettivi devono essere misurabili. Gli obiettivi devono avere una scadenza. Istruzioni per la correzione: altre soluzioni sensate sono possibili. Pagina 3

4 3. Segreto bancario 4 punti Obiettivo particolare (C2) Come collaboratore di una banca svizzera siete soggetti al segreto bancario. Completate il seguente testo in modo tale che descriva correttamente il segreto bancario svizzero. 8 x ½ punto Il segreto bancario svizzero ha come obiettivo la protezione della personalità (o sinonimo) dei clienti bancari. Per quanto riguarda la violazione del segreto bancario si differenzia tra due forme. Da una parte esiste la violazione per negligenza, la quale è punita con una multa fino a CHF 250'000. Se invece si tratta di una violazione intenzionale del segreto bancario, questa è punita con la detenzione fino a tre anni oppure con una multa. Il segreto bancario svizzero è regolato nell articolo 47 della Legge sulle banche e rimane valido (o sinonimo), anche quando il collaboratore lascia la banca. Pagina 4

5 4. Strutture bancarie 2 punti Obiettivo particolare (C2) Le banche in Svizzera sono suddivise in diversi gruppi. Durante la crisi finanziaria nel 2009, la struttura della piazza finanziaria svizzera, con solo due grandi banche, ha creato dei problemi per il mercato finanziario svizzero. Descrivete due motivi con frasi brevi. 2 x 1 punto Le due grandi banche con le loro enormi somme di bilancio creano un rischio d accumulazione per lo stato, che può portare a dei problemi in tempi di crisi. Lo stato ha dovuto prendere misure contro la crisi finanziaria e sostenere l UBS SA. La perdita di fiducia dei clienti ha portato ad una partenza in massa verso le banche cantonali, Raiffeisen e regionali. I bonus e stipendi sono fortemente discussi. Istruzioni per la correzione: accettare altre risposte sensate. Pagina 5

6 5. Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB) 4 punti Obiettivo particolare (C2/C3) La Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB) è stata stipulata tra l Associazione svizzera dei banchieri e le banche svizzere. a) Elencate due obiettivi di questa convenzione. 2 x ½ punto Salvaguardare la buona reputazione del sistema bancario svizzero Lotta contro il riciclaggio di denaro ed il finanziamento del terrorismo b) Elencate due leggi sulle quali si basa la CDB. 2 x ½ punto Legge sul riciclaggio di denaro Codice Penale Svizzero Istruzioni per la correzione: CO, LBCR, CCS e simili sono sbagliati. Pagina 6

7 c) Nel 2009 le banche svizzere hanno subito una forte pressione a livello internazionale. Le accuse si riferivano soprattutto a due obblighi di diligenza che le banche, secondo le accuse, avrebbero violato. Elencate questi due obblighi di diligenza secondo la CDB. 2 x 1 punto Divieto di prestare assistenza attiva alla fuga di capitali Divieto di prestare assistenza attiva all evasione fiscale Istruzioni per la correzione: il terzo obbligo di diligenza, l identificazione del contraente e la determinazione dell avente diritto economico, è da considerarsi sbagliato perché non è inerente alla domanda. 6. Preparare un colloquio con un cliente 5 ½ punti Obiettivo particolare / (C3) I colloqui proficui con i clienti necessitano di una pianificazione intensa. In particolare le singole fasi del colloquio devono essere preparate con cura. a) Formulate nella seguente tabella un attività fondamentale da eseguire in o- gni fase del colloquio. 3 x ½ punto Fase del colloquio Benvenuto, apertura del colloquio Analisi dei bisogni Argomentazione dell utilità Attività fondamentale Accogliere il cliente in modo gentile e cortese Chiarire i bisogni individuali Sottolineare i vantaggi individuali / d interesse per il cliente Istruzioni per la correzione: altre soluzioni sensate sono possibili. Pagina 7

8 b) Elencate quattro documenti concreti che il consulente può utilizzare durante un colloquio sugli investimenti. 4 x ½ punto Prospetti dei fondi d investimenti Foglio informativo sulla previdenza privata in Svizzera Panoramica della gamma dei conti Condizioni generali Foglio di valutazione per la definizione di un profilo di rischio Istruzioni per la correzione: altre soluzioni sensate sono possibili. In un colloquio con un cliente si possono utilizzare diversi tipi di domande. c) Formulate una domanda aperta adeguata per chiarire l esigenza del cliente nell ambito della previdenza. 1 punto Come ha pianificato la sua previdenza per la vecchiaia? Istruzioni per la correzione: - domanda aperta: ½ punto - contenuto sensato: ½ punto. Pagina 8

9 d) Formulate una domanda chiusa adatta a concludere un colloquio con un cliente. 1 punto Vi sono ancora dei punti da chiarire? Istruzioni per la correzione: - domanda chiusa: ½ punto - contenuto sensato: ½ punto. 7. Gamma dei conti ed apertura conto 8 punti Obiettivo particolare (C2), (C3), (C2), (C2) Il signor Ernst Müller, 34 anni, di Basilea, da poco si è trasferito nelle vicinanze del Lago Maggiore. Chiede un appuntamento per una consulenza presso la vostra banca a Locarno. a) Elencate al cliente due tipi di conti che potete consigliargli e descrivete lo scopo/utilizzo di questi conti. 2 x 1 punto Tipo di conto Conto risparmio Conto privato Scopo/utilizzo Investimento dei risparmi, ev. risparmio per grandi spese riguardanti la nuova casa Svolgimento traffico pagamenti, pagamento delle fatture ricorrenti tramite OP, carte, ecc. Istruzioni per la correzione:- corretto tipo di conto e scopo/utilizzo assieme danno 1 punto (non attribuire punti parziali) - altre risposte sensate sono possibili. Pagina 9

10 Il signor Müller ha una buona impressione della vostra banca e decide di aprire un conto. b) Il cliente vuole sapere esattamente come si svolge l apertura di un conto. Elencate quattro passi / formalità di un apertura conto. 4 x ½ punto Formulari d apertura/raccogliere i dati personali Firme Identificazione Consegna CG Procure/diritti d accesso Servizi supplementari/ordinazioni Istruzioni per la correzione: altre risposte sensate sono possibili. Pagina 10

11 ESAME DI FINE TIROCINIO Il signor Müller vorrebbe anche poter pagare senza contanti in negozi e ristoranti e considera quindi l utilizzo di carte. c) Oltre alla possibilità di pagare senza contanti in negozi e ristoranti, le carte Maestro e di credito gli offrono altri vantaggi. Elencate per ogni carta due vantaggi o possibilità d utilizzo. 4 x ½ punto Mezzo Vantaggio per il cliente / possibilità d utilizzo di pagamento Carta Maestro Prelevamento di contanti al bancomat Pagamento con funzione cash Benzina senza contanti Carta di credito Prelevamento di contanti in tutto il mondo Cauzione per auto a noleggio Diversi acquisti in Internet Ben accettata a livello internazionale Protezione assicurativa Funzione di credito Istruzioni per la correzione: altre risposte sensate sono possibili. d) Il signor Müller possiede un PC con accesso a Internet. Quali altri due presupposti sono richiesti per poter svolgere le sue operazioni bancarie via e- banking? 2 x ½ punto Relazione di conto con possibilità e-banking Contratto e-banking con la banca Codice d accesso Smartcard Apparecchio di lettura per la carta Lista di stralcio Programma di protezione dai virus Pagina 11

12 e) Descrivete due vantaggi che questo prodotto offre al signor Müller. 2 x ½ punto - Accesso ai conti bancari 24 ore su 24 - Accesso anche se il signor Müller non si trova in Svizzera - Inserimento dei dati da ogni PC con accesso Internet - Sorveglianza dei pagamenti anche durante le vacanze - Bassi costi di transazione - Altre informazioni sui mercati finanziari Istruzioni per la correzione: altre risposte sensate sono possibili. 8. Funzioni economiche delle banche 2 punti Obiettivo particolare (C2) Una delle funzioni economiche delle banche è la mediazione dei capitali e dei crediti. Questo compito è particolarmente importante per il funzionamento della nostra economia. Quali difficoltà sorgono per l economia di un paese, quando le banche non possono più svolgere la loro funzione di mediazione dei capitali e dei crediti? Descrivete due difficoltà con frasi complete. 2 x 1 punto In particolare le piccole e medie aziende avrebbero difficoltà a procurarsi dei capitali. Le aziende non hanno i mezzi per la produzione. Le economiche domestiche private avrebbero difficoltà a procurarsi dei crediti ad es. per la costruzione di case. Conseguenze negative per la crescita economica. Istruzioni per la correzione: altre risposte sensate sono possibili. Pagina 12

13 9. Conoscere le forme di vendita 7 ½ punti Obiettivo particolare (C3) Le banche conoscono diverse forme e canali di vendita per distribuire i loro prodotti e servizi. a) Spiegate per ognuna delle seguenti forme di vendita / canali di distribuzione due vantaggi e due svantaggi, senza ripetere i vantaggi/svantaggi già citati. 6 punti Forma di vendita Telefono Internet Due vantaggi - Contatto diretto con il cliente - Presa di contatto possibile al di fuori degli orari d ufficio - Il cliente non deve andare in banca - Rapida trasmissione dei documenti - Spese vantaggiose - Indipendente da luogo e orario Due svantaggi - Manca l impressione personale - Nessun utilizzo di prospetti/opuscoli - Mancanza di fiducia dell interlocutore - Non è possibile rispondere subito alle domande - Impersonale - Sfiducia nella tecnologia Colloquio di consulenza - Consulenza personale ed individuale - Domande possono essere chiarite direttamente - Rapporto di fiducia tra consulente e cliente - Richiede molto tempo - Forma di vendita costosa - Limitazioni relative a luogo e orario Istruzioni per la correzione: - corretto vantaggio/svantaggio non ripetuto: ½ punto - altre soluzioni sensate sono possibili. Pagina 13

14 b) Formulate per ogni forma di vendita / canale di distribuzione una proposta di miglioramento relativa agli svantaggi citati al punto a), atta ad eliminare possibili punti deboli. 3 x ½ punto Forma di vendita Telefono Internet Colloquio di consulenza Proposta di miglioramento - Contatto telefonico solo dopo l invio di prospetti - In caso di necessità fissare un appuntamento in banca - Migliorare la sicurezza dell e-banking - Allestire una hotline - Consulenti visitano i clienti a casa - Preparazione ottimale ai colloqui di consulenza Istruzioni per la correzione: altre soluzioni sensate sono possibili. Pagina 14

15 10. Politica creditizia 2 punti Obiettivo particolare (C2) La politica creditizia di una banca prevede tre possibili obiettivi: - Sicurezza - Redditività - Liquidità a) L obiettivo di sicurezza significa che nella concessione di crediti la banca presta molta attenzione alla protezione contro i rischi. Una misura possibile per la banca sarebbe di evitare i rischi d accumulazione. Descrivete questa misura in una frase. 1 punto La banca deve ripartire il suo rischio su molti diversi debitori o progetti singoli (evitare rischi d accumulazione) Istruzioni per la correzione: altre risposte sensate sono possibili, se sono sufficientemente concrete. b) Un altra banca desidera attuare una politica creditizia che massimizza la redditività. Descrivere con una frase completa una misura concreta per raggiungere questo obiettivo. 1 punto Nella concessione di crediti la banca deve prestare attenzione a raggiungere un margine d interesse il più alto possibile. Bisogna cercare di avere costi molto bassi per la consulenza personale e l assistenza. Istruzioni per la correzione: altre risposte sensate sono possibili, se sono sufficientemente concrete. Pagina 15

16 11. Distinguere i prodotti nelle operazioni su pegno immobiliare 4 punti Obiettivo particolare (C2) Nell ambito della sua gamma di prodotti creditizi, la banca offre diverse possibilità. Decidete nelle seguenti situazioni quali due prodotti potete offrire al cliente e spiegategli per quale motivo consigliate questi prodotti. a) Il signor Müller prevede di acquistare un appartamento in PPP e desidera approfittare degli attuali tassi d interesse favorevoli. Il signor Müller prevede degli interessi costanti per i prossimi tre anni. 4 x ½ punto Prodotti Ipoteca mercato monetario/ ipoteca LI- BOR Motivazioni L ipoteca mercato monetario ha delle condizioni inferiori agli altri prodotti. Così l onere per il signor Müller è molto basso. Credito ipotecario a tasso fisso Nel caso del credito ipotecario a tasso fisso il cliente gode per tutta la durata di un tasso d interesse costante. Nel caso del credito ipotecario a tasso fisso per il cliente è più facile fare un budget. Istruzioni per la correzione: - per ogni prodotto corretto ½ punto - per ogni motivazione adeguata ½ punto. Pagina 16

17 b) Il signor Nosetti desidera investire in una casa plurifamiliare esistente e ristrutturare questo immobile tra cinque anni. Desidera un prodotto ipotecario semplice e chiaro. 4 x ½ punto Prodotti Motivazioni Credito ipotecario a tasso variabile Credito ipotecario a tasso fisso a cinque anni Nel caso del credito ipotecario a tasso variabile il cliente ha la possibilità di una disdetta Il cliente ha un prodotto semplice e trasparente come da lui richiesto. Nel caso del credito ipotecario a tasso fisso il cliente gode per tutta la durata di un tasso d interesse costante. Nel caso del credito ipotecario a tasso fisso per il cliente è più facile fare un budget. Istruzioni per la correzione: - per ogni prodotto corretto ½ punto - per ogni motivazione adeguata ½ punto. Pagina 17

18 12. Credito lombard 4 punti Obiettivo particolare (C1, C3) Nella concessione di un credito lombard sono applicate differenti percentuali d anticipazione. a) Completate la seguente tabella con le rispettive percentuali d anticipazione. 4 x ½ punto Titolo Anticipazione Obbligazione di cassa della propria % banca Azioni Novartis 50 70% Obbligazioni della Confederazione 80 90% Opzione Eurex call ABB N 0% Attualmente il deposito del cliente ha un valore di CHF 342' con un rispettivo valore di anticipazione di CHF 220' e un limite di credito di CHF 250' b) Elencate e descrivete le due possibilità per eliminare il problema della sottocopertura, prima che la banca faccia uso del suo diritto di realizzazione. 2 punti Copertura posteriore (½ punto): Il cliente apporta altri valori aumentando così il valore di anticipazione e garantendo la copertura (½ punto). Rimborso parziale (½ punto) Il limite di credito è ridotto all attuale valore di anticipazione, così la copertura è di nuovo garantita (½ punto). Pagina 18

19 13. Spiegare concetti e anticipazioni dalle operazioni ipotecarie 4 punti Obiettivo particolare (C2/C3) Per minimizzare i rischi nella concessione di crediti su pegni immobiliari, le banche devono disporre di una stima molto precisa del valore immobiliare. a) Un azienda vi chiede un credito di CHF 1'000'000. per l acquisto di un immobile costruito nel Il prezzo d acquisto ammonta a CHF 1'850' Volete calcolare il valore reale dell immobile. Elencate quattro informazioni che vi servono a questo scopo. 4 x ½ punto - Prezzo di riferimento per m² per il terreno nella rispettiva regione - Prezzo di riferimento per m³ per la costruzione di un immobile identico a valore nuovo - Volume dell immobile in m³ - Superficie dell immobile - Valore dell assicurazione antincendio - Stato - Età - Standard interno - Situazione - Dintorni - Manutenzione Istruzioni per la correzione: altre soluzioni sensate sono possibili. b) La cassa pensione di un azienda desidera investire in un immobile di locazione. Il reddito minimo ricercato ammonta al 7% inclusi tutti i costi. Esiste un opportunità d acquisto per un immobile d abitazione con un prezzo d acquisto di CHF 1'450' I redditi da locazione annui ammontano a CHF 85' Come valutate questa opportunità d acquisto sulla base dei dati esistenti? La trovate cara o a buon mercato? Motivate la vostra risposta. 1 punto Troppo cara. L investimento di CHF 1'450' deve rendere almeno il 7 %, il rendimento dovrebbe quindi ammontare a CHF 101' Pagina 19

20 c) A quanto dovrebbe ammontare il prezzo d acquisto dell immobile del punto b), per permettere alla cassa pensione di raggiungere il suo obiettivo relativo alla redditività? 1 punto Valore di reddito: CHF 85'000 / 7 * 100 = CHF 1'215' Spiegare i crediti contro fideiussione 2 punti Obiettivo particolare (C2) La società anonima Textilia SA, affiliata della holding FASHION GROUP SA, chiede un credito d investimento di CHF La società madre deve rilasciare una fideiussione per il credito. Quali disposizioni devono essere applicate alla fideiussione? 4 x ½ punto Prescrizioni di forma per la sottoscrizione della fideiussione: forma scritta semplice Ammontare della fideiussione: 165' / 180' o importo di credito più % Durata della fideiussione secondo CO: illimitata Fideiussione semplice o solidale: solidale Pagina 20

21 15. Descrivere i crediti non coperti 3 punti Obiettivo particolare (C2) L ammontare dei crediti in bianco concessi a clienti commerciali è definito in conformità a norme generalmente valide. a) Una norma per la definizione dell ammontare del credito si orienta all ammontare dei mezzi propri. Elencate quattro voci di bilancio di una società anonima che possono essere calcolati come mezzi propri. 4 x ½ punto Capitale azionario Utile / perdita riportata Riserve statutarie / altre riserve Capitale di terzi postergato, a lungo termine Riserve occulte / una parte delle riserve occulte b) Un altra regola si riferisce al conto economico. Un azienda realizza, dopo la deduzione di ammortamenti per un importo di CHF 120'000., un utile netto di CHF 180' A quanto ammonta l importo di credito possibile sulla base di questa regola? 1 punto Cashflow: CHF Importo di credito 3 a 4 x cashflow = 900' / 1'200' Istruzioni per la correzione: se solo il cashflow è calcolato correttamente, attribuire ½ punto. Pagina 21

22 16. Procurare la documentazione per l esame del credito 1 punto Obiettivo particolare (C2) Oltre al bilancio ed al conto economico, le banche chiedono ai loro clienti altri documenti. In quale documento si può vedere se un azienda ha sottoscritto delle fideiussioni o ceduto dei crediti nei confronti della clientela? 1 punto Allegato al bilancio 17. Conoscere la contabilità come strumento di gestione 5 ½ punti Obiettivi particolari / (C2) Le banche tengono una contabilità dettagliata e la utilizzano come strumento di gestione. Le principali decisioni si basano su informazioni contabili. a) Spiegate, con l aiuto di due esempi concreti, in che maniera la contabilità è utilizzata come strumento di gestione. 2 x 1 punto I collaboratori ricevono degli obiettivi quantitativi Elaborazione di un obiettivo per il bilancio e conto economico Pianificazione del volume d investimento Allestimento di una pianificazione della liquidità Istruzioni per la correzione: altre soluzioni sensate sono possibili. Pagina 22

23 b) Citate un documento contabile che serve come base per gli elementi elencati sotto il punto a). ½ punto Bilancio Conto economico Conto del flusso dei mezzi c) Completate la seguente tabella sui centri di costi e sui tipi di costi. 3 punti Centro di costo Due tipi di costi Personale - Salari - Assicurazioni sociali - Formazione Marketing - Materiale stampato - Sponsoring Informatica - Hardware - Software - Sicurezza dei dati Istruzioni per la correzione: - per ogni tipo di costi corretto ½ punto - altre soluzioni sensate sono possibili. Pagina 23

24 18. Analizzare il deposito di un cliente 3 punti Obiettivo particolare (C3/C4) L anno scorso il vostro superiore vi ha passato una cliente tedesca, la signora Zimmermann (moneta di riferimento Euro), che fino ad oggi non avete potuto né contattare né vedere. Ieri la signora ha telefonato per fissare per oggi un appuntamento per un colloquio di consulenza. Avete ora sulla scrivania la situazione patrimoniale della signora Zimmermann. Il deposito è valutato in Euro. Importo Nome/denominazione Rating Corso % Valore di mercato Conto corrente in EUR % Bank der Niederlande AAA scadenza % E.ON International A scadenza % Vattenfall B+/B scadenza % France Telecom B scadenza % France Telecom B scadenza Totale portafoglio a) A quale delle seguenti strategie d investimento corrisponde maggiormente il deposito della cliente? Motivate la vostra risposta con parole chiave. Reddito fisso / Fixed Income Rendimento / Yield Bilanciato / Balanced Crescita / Growth Azioni / Equity 2 x ½ punto Reddito fisso La cliente detiene il 100 % in obbligazioni e liquidità; non vi sono delle azioni, nessun fondo azionario e/o prodotto strutturato A causa delle bassa/cattiva qualità delle obbligazioni anche le strategie d investimento rendimento e bilanciato sono corrette Pagina 24

25 Analizzate il deposito della signora Zimmermann. b) Descrivete due aspetti che vi colpiscono in questo deposito con frasi brevi. 2 x 1 punto Le scadenze delle obbligazioni sono mal ripartite (scadenze soprattutto prima del 2011 e una nel 2029) La maggior parte delle obbligazioni ha un rating A o peggiore. Rischio d emittente. Nel deposito vi sono due obbligazioni di France Telecom (rischio d accumulazione France Telecom/Vattenfall). EUR è una posizione troppo piccola in rapporto al deposito complessivo. EUR e EUR corrispondono ciascuna a circa il 25 % dell intero deposito. Posizioni troppo grandi. Con un importo di EUR la signora Zimmermann detiene troppa liquidità sul conto EUR. Istruzioni per la correzione: non attribuire punti per l affermazione il deposito contiene solo obbligazioni - l affermazione, che la cliente si assume un rischio valutario troppo elevato (tutto in EUR) è sbagliata, dato che la moneta di riferimento è EUR - altre soluzioni sensate sono possibili. Pagina 25

26 19. Spiegare e consigliare fondi d investimento 5 punti Obiettivo particolare (C2) / (C3) La vostra cliente signora Zimmermann purtroppo è sempre di corsa e non ha tempo di occuparsi del suo deposito titoli. Per questo motivo le consigliate dei fondi d investimento. La vostra cliente conosce già i fondi azionari, obbligazionari e strategici. a) Descrivete alla signora Zimmermann i seguenti tipi di fondi. 2 x 1 punto Tipo di fondo Esempio: Fondo azionario Fondo del mercato monetario Fondo immobiliare Descrizione con frasi complete A dipendenza dell universo d investimento, i fondi azionari investono in azioni di diversi paesi, settori o argomenti. L orizzonte d investimento dovrebbe essere a lungo termine, ma al minimo cinque anni. I fondi azionari dovrebbero compensare il maggior rischio del corso delle azioni con un maggior rendimento. Affermazioni come i fondi azionari investono in azioni sono considerate sbagliate! Questi fondi investono in titoli del mercato monetario a breve termine con una durata fino a 12 mesi. Questo fondo si adegua continuamente all attuale livello dei tassi d interesse nella rispettiva valuta ed è considerato liquidità, quindi un alternativa al conto corrente o conto risparmio. A dipendenza dell universo d investimento, un fondo immobiliare investe in diversi immobili in Svizzera o all estero. Questi possono essere degli oggetti di reddito, case plurifamiliari o immobili commerciali. Come complemento, i fondi immobiliari possono anche investire in azioni immobiliari. Istruzioni per la correzione: altre formulazioni sensate sono possibili. Pagina 26

27 ESAME DI FINE TIROCINIO La signora Zimmermann ha deciso di vendere i EUR % Bank der Niederlande, e investire la somma aggiungendo EUR dal suo conto EUR, in fondi d investimento. Tutti i redditi devono essere reinvestiti e non vuole pagare l imposta preventiva svizzera. Inoltre pensa che le azioni Apple, Microsoft, Amazon, Google e Ebay siano interessanti e promettenti nel futuro. b) Quali caratteristiche deve avere un fondo d investimento per corrispondere alle esigenze della cliente? Elencate per ogni esigenza della cliente una caratteristica del fondo. 3 x 1 punto Esigenza della cliente I redditi devono essere reinvestiti (termine tecnico) Nessun imposta preventiva Apple, Microsoft, Amazon, Google, Ebay Caratteristica del fondo Fondo d investimento a capitalizzazione Ordine di reinvestimento Tranche B Nessun fondo con domicilio in Svizzera, ma ad es. con domicilio Lussemburgo, Liechtenstein ecc. Fondo tecnologico USA Fondo azionario USA Fondo NASDAQ ETF sul settore tecnologico/nasdaq Istruzioni per la correzione: altre soluzioni sensate sono possibili. Pagina 27

28 20. Calcolare degli indici 2 punti Obiettivo particolare (C2, C3) Siete con uno dei vostri clienti nel salottino. Pochi giorni fa ha venduto una grossa posizione di azioni. Ora desidera investire il denaro derivante da quest operazione. Gli interessano due azioni, ma fa fatica a decidersi. Azione A: - Settore: farmaceutico - Valore nominale: CHF Attuale corso CHF Utile netto dell azienda: CHF 2.5 mio. - Numero di azioni: Azione B: - Settore: farmaceutico - Valore nominale: CHF Attuale corso CHF Utile netto dell azienda: CHF Numero di azioni: a) Quale indice potete utilizzare per facilitare al vostro cliente la decisione sulla base dei dati esistenti? ½ punto P/E-ratio oppure rapporto corso-utile (rendimento del dividendo) b) Calcolate l indice annotato al punto a) per entrambe le azioni. 1 punto P/E azione A: 125 / 5 = 25 P/E azione B: 12.5 / 1 = 12.5 Istruzioni per la correzione: - non attribuire ½ punti - se un calcolo è sbagliato o manca, 0 punti. Pagina 28

29 c) Quale azione consigliate al vostro cliente? ½ punto Azione B oppure l azione con il P/E inferiore 21. Tipi di obbligazioni 4 punti Obiettivi particolari (C1, C2) Le aziende che necessitano del denaro per il finanziamento di nuovi progetti possono procurarselo dagli investitori emettendo obbligazioni. a) Tra le obbligazioni vi sono ad esempio le obbligazioni fondiarie e le obbligazioni di cassa. Elencate altri quattro titoli obbligazionari: 4 x ½ punto - Prestito, obbligazione, prestito obbligazionario, straight bond - Obbligazioni a opzione - Obbligazioni convertibili (convertible/exchangeable) - Zerobonds - Floating rate bonds - Eurobonds - Notes - Prestiti in doppia valuta Istruzioni per la correzione: altre soluzioni sensate sono possibili. Pagina 29

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza chiarezza e trasparenza State progettando un investimento? Oppure desiderate semplicemente conoscere quali possibilità vi

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

Capire il certificato di previdenza

Capire il certificato di previdenza Previdenza professionale Capire il certificato di previdenza Questo foglio informativo illustra la struttura del certificato di previdenza. Fornisce spiegazioni e contiene informazioni utili su temi importanti.

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Associazione dei contabilicontroller diplomati federali 6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35 L originale Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Piano dei conti svizzero

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING BMW FINANCIAL SERVICES.

UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING BMW FINANCIAL SERVICES. BMW Financial Services Piacere di guidare UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING BMW FINANCIAL SERVICES. CONGRATULAZIONI. Grazie mille per la fiducia da lei riposta in BMW Financial Services

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base per gli addebiti diretti e SEPA per gli addebiti

Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base per gli addebiti diretti e SEPA per gli addebiti Schema SEPA per gli addebiti diretti Beneficiari Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base e SEPA per gli addebiti diretti B2B (SEPA Core e B2B Direct Debit) per beneficiari di pagamenti

Dettagli

UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING.

UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING. UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING. mini financial services CONGRATULAZIONI. Grazie mille per la fiducia riposta in MINI Financial Services e congratulazioni per l acquisto della sua

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Il mutuo per la casa in parole semplici

Il mutuo per la casa in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il mutuo dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN 2283-5989 (online)

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Swiss Life Flex Save Uno/Duo Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Approfittate di una moderna assicurazione di risparmio con prestazioni garantite e opportunità di rendimento Swiss Life Flex

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il Credito ai consumatori in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il credito ai consumatori dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN

Dettagli

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria Crisi bancarie L'attività bancaria comporta l'assunzione di rischi L'attività tipica delle banche implica inevitabilmente dei rischi. Anzitutto, se un mutuatario non rimborsa il prestito ricevuto, la banca

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Le nostre proposte Advisory. La consulenza patrimoniale professionale

Le nostre proposte Advisory. La consulenza patrimoniale professionale Le nostre proposte Advisory La consulenza patrimoniale professionale Le nostre proposte Advisory la consulenza patrimoniale su misura per voi Cosa vi offriamo? Desiderate beneficiare di un monitoraggio

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

Un Plus per la vostra presenza su Internet.

Un Plus per la vostra presenza su Internet. Un Plus per la vostra presenza su Internet. Da oltre venti anni gli svizzeri registrano i loro nomi a dominio su www.switch.ch, il sito uffi ciale per la registrazione di nomi.ch e.li. e da quasi altrettanto

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Debiti Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

Perché esistono gli intermediari finanziari

Perché esistono gli intermediari finanziari Perché esistono gli intermediari finanziari Nella teoria economica, l esistenza degli intermediari finanziari è ricondotta alle seguenti principali ragioni: esigenza di conciliare le preferenze di portafoglio

Dettagli

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04.

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04. Report dei prodotti del' 23.04.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 7.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su Carrefour, Nestlé,

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte?

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte? Kanton Zürich Finanzdirektion Scheda informativa per i dipendenti assoggettati all imposta alla fonte nel Cantone di Zurigo Valida dal 1 gennaio 2015 Kantonales Steueramt Dienstabteilung Quellensteuer

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo.

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Reiner Gfeller. Responsabile Asset Management. Allianz Suisse Immobiliare SA. La Allianz Suisse Immobiliare SA collabora dal 2011 con Livit. L azienda

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Conti d ordine Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

2008 / 2009 / 2011 Commentario alla Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB 08)

2008 / 2009 / 2011 Commentario alla Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB 08) 2008 / 2009 / 2011 Commentario alla Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB 08) Indice Indice... 2 Introduzione... 4 Aspetti generali... 5 Commento alle singole disposizioni della

Dettagli

MiFID Pacchetto Informativo relativo ai Servizi di Investimento di Hypo Tirol Bank AG

MiFID Pacchetto Informativo relativo ai Servizi di Investimento di Hypo Tirol Bank AG MiFID Pacchetto Informativo relativo ai Servizi di Investimento di Hypo Tirol Bank AG Indice absichern anlegen ausleihen bewegen Edizione: ottobre 2013 I. Informazioni generali sulla Banca ed i suoi servizi

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

Conti e carte Panoramica delle condizioni

Conti e carte Panoramica delle condizioni Conti e carte Panoramica delle condizioni Situazione 1.4.2015 Indice Note generali 3 Offerte pacchetti: Bonviva 4 Offerte pacchetti: Viva 5 Gamma dei Conti privati 6 Gamma dei Conti di risparmio 6 Traffico

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Investire con successo anche nella terza età. Guida Swiss Life In collaborazione con l editore Beobachter

Investire con successo anche nella terza età. Guida Swiss Life In collaborazione con l editore Beobachter Investire con successo anche nella terza età. Guida Swiss Life In collaborazione con l editore Beobachter SOMMARIO Sommario 3 La giusta strategia d investimento Ora che sapete a quanto deve ammontare il

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 5 SCRITTURE DI RETTIFICA SU ACQUISTI e SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI DEBITI 24 ottobre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 3) Rettifiche

Dettagli