Azione speciale Tre Combattimenti e Due Strutture condotta nella provincia del Guangdong. Istantanee delle nuove Leggi;

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Azione speciale Tre Combattimenti e Due Strutture condotta nella provincia del Guangdong. Istantanee delle nuove Leggi;"

Transcript

1 EDIZIONE 1 VOLUME 5 SETTEMBRE 2012 IL CHINA IP BULLETIN VI È PRESENTATO DALLO STUDIO LEGALE WANG JING & ASSOCIATI CHINA IP Bulletin I TUOI CONSULENTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE IN CINA Sommario Azione speciale Tre Combattimenti e Due Strutture condotta nella provincia del Guangdong Al fine di mantenere un ambiente di mercato equilibrato e l ordine economico nella regione, da febbraio di quest anno, la Provincia del Guangdong ha avviato un azione speciale chiamata combattere il monopolio del mercato, reprimere le contraffazioni, sanzionare la corruzione commerciale, stabilire il sistema di credito sociale e costruire il sistema di sorveglianza del mercato Disputa sulla titolarità Recentemente, Apple Inc. (di seguito denominata Apple ) ha raggiunto un compromesso con Proview Technology (Shenzhen) Co., Ltd. (di seguito denominata Shenzhen Proview ) a seguito della disputa riguardante il marchio ipad in Cina. L Ufficio di Stato per la Proprietà Intellettuale ha recentemente emesso i Provvedimenti sull amministrazione della priorità nelle revisione di una domanda di brevetto per invenzione (di seguito Provvedimenti ), che sono entrati in vigore a partire dal 1 Agosto I Metodi per la Marcatura dei Marchi di Brevetti (in seguito i Metodi ) sono stati emessi dall Ufficio di Stato per la Proprietà Intellettuale e sono entrati in vigore il 1 maggio

2 Azione speciale «Tre Combattimenti e Due Strutture» condotta nella provincia del Guangdong Al fine di mantenere un ambiente di mercato equilibrato e l ordine economico nella regione, da febbraio di quest anno, la Provincia del Guangdong ha avviato un azione speciale chiamata combattere il monopolio del mercato, reprimere le contraffazioni, sanzionare la corruzione commerciale, stabilire il sistema di credito sociale e costruire il sistema di sorveglianza del mercato (di seguito denominato Tre Combattimenti e Due strutture ). Nell azione speciale dei Tre Combattimenti, il giro di vite sulle contraffazioni è svolto principalmente a norma delle Dieci azioni speciali sull Anti-contraffazione, che come delineato dal Piano d Azione Speciale Provinciale di lotta alla contraffazione, pianifica di reprimere le contraffazioni nei seguenti settori: alimentare, articoli chimici ad uso quotidiano e farmaceutico, alcolici, sali, tabacchi, materiali da costruzione, valigie e articoli in pelle, prodotti per la telecomunicazione, parti auto, license, etc. Sotto la grande attenzione del governo provinciale del Guangdong, la lotta alla contraffazione ha già ottenuto ottimi risultati. In base alle statistiche, dall inizio dell anno ad oggi nove città situate nella regione del delta del Fiume Perlato hanno contrastato circa 26,333 casi di contraffazione e distrutto locali adibiti alla contraffazione. Tra i casi suddetti, sono stati classificati come importanti, 644 sono stati trasferiti al Dipartimento della Pubblica Sicurezza; sospetti criminali sono stati catturati, persone sono state detenute e 853 persone sono state arrestate. Quest azione speciale di repressione della contraffazione è stata accolta positivamente e sostenuta da gran parte dei cittadini. Come con le prime riforme promosse dal Governo centrale negli anni passati, anche questa volta la provincia del Guangdong è la prima ad attuare un azione speciale sul territorio della RPC. Quest azione non solo ha notevolmente migliorato la qualità e autenticità dei prodotti nel mercato della provincia del Guangdong, ma riflette altresì l interesse della Provincia stessa nei confronti di un argomento sensibile quale la tutela della proprietà intellettuale in Cina. Allo stesso tempo, il Guangdong costituirà un buon modello per le altre province e comuni. Così, anche se tuttora le altre province e comuni non hanno ancora promosso azioni simili, è chiaro come sotto l influenza dell azione speciale dei Tre Combattimenti e due Strutture, i reparti delle forze dell ordine delle città più sviluppate inizieranno a loro volta ad applicare norme contro la violazione della proprietà intellettuale, favorendo la creazione di un ambiente sicuro per lo sviluppo economico locale. by Jiang Yuandong and Joe Rocha III I prossimi Provvedimenti sull amministrazione della priorità nelle revisione di una domanda di brevetto per invenzione L Ufficio di Stato per la Proprietà Intellettuale ha recentemente emesso i Provvedimenti sull amministrazione della priorità nelle revisione di una domanda di brevetto per invenzione (di seguito Provvedimenti ), che sono entrati in vigore a partire dal 1 Agosto I provvedimenti contengono quattro circostanze in cui una domanda di brevetto per invenzione deve ricevere la priorità nella revisione: 1. Domande di brevetto importanti che riguardano il risparmio energetico e la protezione dell ambiente, tecnologie dell informazione di nuova generazione, biotecnologie, strumenti produttivi di alto livello, nuove energie, nuovi materiali, veicoli che utilizzano nuove energie ed altre aree tecniche; 2. Domande di brevetto importanti riguardanti tecnologie a basse emissioni di carbonio e la conservazione delle risorse che contribuiscono allo sviluppo verde; 3. Domande di brevetto depositate presso l autorità competente cinese per la prima volta e successivamente depositate presso le autorità di un altro paese o regione rispetto allo stesso soggetto; 4. Altre domande di brevetto che sono di grande importanza 2 By Jiang Yuandong per gli interessi nazionali o interessi pubblici e necessitano di una revisione prioritaria Per quanto riguarda le tempistiche, i Provvedimenti dispongono che l analisi di qualsiasi domanda di brevetto per invenzione che soddisfi determinate condizioni, deve essere completata entro un anno dalla data di accettazione della richiesta di revisione prioritaria. Inoltre, il numero di domande di brevetto per invenzioni che possono ricevere tale revisione non è illimitato ma verrà determinato dall Ufficio di Stato per la Proprietà Intellettuale sulla base di fattori quali le capacità di revisione in diverse aree di competenza, il numero di brevetti rilasciati nel corso dell anno precedente, così come il numero di domande in attesa di revisione per l anno corrente. I Provvedimenti contengono altresì disposizioni sulla presentazione dei documenti e sulle procedure di registrazione, ad esempio il periodo a disposizione del richiedente per rispondere ai commenti di revisione è sato ridotto a due mesi. In generale, i Provvedimenti mirano a stabilire un canale rapido di revisione per le domande di nuovi brevetti che possono influenzare notevolmente l economia e la società, nonche accelerare la trasformazione dei risultati tecnologici più importanti e portare avanti lo sviluppo delle industrie emergenti.

3 Recentemente, Apple Inc. (di seguito denominata Apple ) ha raggiunto un compromesso con Proview Technology (Shenzhen) Co., Ltd. (di seguito denominata Shenzhen Proview ) a seguito della disputa riguardante il marchio ipad in Cina. L ipad è un articolo molto popolare nel mondo dell elettronica e non solo ed è generalmente noto il fatto che questo sia prodotto dal magnate dell elettronica Apple. Tuttavia, Apple non ha previsto che, a causa di un problema sulla titolarità del marchio, quest articolo non potesse essere commercializzato sul mercato cinese senza aver prima risolto alcune controversie legali. I problemi, in questo caso, sono arrivati da un azienda poco nota produttrice di schermi piatti: la Shenzhen Proview. Contesto della controversia: La controversia sulla titolarità del marchio ipad tra Apple e Shenzhen Proview è scaturita da un contratto di cessione del marchio. In realtà, già dal 2000, il marchio ipad era stato registrato in diversi paesi da parte Proview Electronics (Taiwan) Co., Ltd. (di seguito denominata Taiwan Proview ), una filiale interamente controllata da Proview International Holdings Limited (società quotata di Hong Kong). In Cina, tuttavia, questo marchio è stato registrato nel 2001 da parte di Shenzhen Proview, ossia un altra società interamente controllata da Proview International Holdings Limited. Nel 2009, Apple ha concluso, attraverso la società britannica IPDAL (di seguito Società IP ), un contratto di cessione del marchio con la Taiwan Proview. Nel contratto entrambe le parti hanno convenuto che la Società IP acquistasse la proprietà dalla Taiwan Proview in Vietnam, Messico, Tailandia, Corea, Indonesia, Singapore e Cina al prezzo di , mentre, in seguito, la Apple avrebbe acquistato la proprietà dello stesso dalla Società IP al prezzo finale di Tuttavia, a seguito della conclusione del summenzionato contratto, Apple ha riscontrato che la procedura di cessione in Cina (registrato in precedenza dalla Shenzhen Proview) non era andata a buon fine. Di conseguenza, anche se il tablet computer denominato ipad era stato formalmente lanciato sul mercato cinese, Apple ancora non deteneva la legittima titolarità del suo marchio. Alla base della controversia, la convinzione secondo la Shenzhen Proview che le due filiali, quella di Shenzhen e Taiwan, erano essenzialmente due aziende indipendenti e, di conseguenza, il contratto di cessione del marchio concluso tra Taiwan Proview e Apple non era vincolante per la Shenzhen Proview. Così, Apple non aveva mai ottenuto la titolarità in Cina, mentre la Shenzhen Proview era sull orlo del fallimento a causa degli ingenti debiti accumulati. Principali azioni legali derivanti dal contenzioso: 1. Nel maggio del 2010, Apple ha intentato causa contro la Shenzhen Proview davanti alla Corte Intermedia di Shenzhen per chiedere alla controparte di trasferire la proprietà. 2. Nel dicembre 2011, la Corte Intermedia di Shenzhen ha respinto le richieste di ricorso presentate da Apple e ha successivamente accertato che la Shenzhen Proview fosse il legittimo proprietario in Cina. Insoddisfatta della sentenza, Apple ha presentato ricorso alla Corte Intermedia del Guangdong. 3. Nel febbraio 2012, Shenzhen Proview ha intentato causa nei confronti di Apple davanti alla Corte Superiore della California, sostenendo che Apple volesse frodare la Shenzhen Proview nell acquisto del marchio ipad per via della Società IP. In quella circostanza, la Shenzhen Proview ha fatto richiesta alla Corte di dichiarare Apple colpevole di frode commerciale e di revocare il suo diritto ad utilizzare il marchio ipad. Tuttavia, la richiesta è stata respinta dalla Corte Superiore della California nel Nel febbraio 2012, Shenzhen Proview ha intentato causa contro 3 il distributore esclusivo di Apple in Cina davanti alla Corte del Popolo di Pudong del distretto di Shanghai e richiesto l applicazione di un provvedimento ingiuntivo che impedisse ad Apple di utilizzare il marchio ipad. Anche in questo caso, la Corte ha respinto la domanda presentata da Shenzhen Proview e sospeso il processo. 5. Da febbraio al giugno 2012, la Corte Superiore del Guangdong ha condotto il secondo grado di giudizio sulla titolarità. Il 2 luglio 2012 il tribunale ha annunciato che Apple e Proview Shenzhen avevano raggiunto un compromesso sulla disputa ed entrambe le parti avevano concordato che Apple avrebbe pagato 60 milioni di dollari al fine di ottenere l uso in Cina. Inoltre, dal 2011, la Shenzhen Proview ha cominciato a presentare denunce contro Apple per l uso improprio del marchio alle autorità industriali e commerciali di Pechino, nelle provincie dello Hebei, dello Henan, nello Shandong e in altre città e province. Le autorità industriali e commerciali hanno seguito il caso, svolto indagini e ordinato ai negozianti di rimuovere gli ipad dai loro scaffali. Interpretazione della controversia: Focus sulla disputa. In questa controversia sulla titolarità dei marchi, uno dei punti focali era costituito dalla posizione assunta da due persone chiave, Hui Yuan e Mai Shihong, ossia se questi ultimi avessero il diritto di trasferire la proprietà alla Società IP per conto di Shenzhen Proview, attraverso un contratto di cessione. Sebbene la Società IP e Apple abbiano basato le loro linee difensive sul fatto che Hui Yuan fosse un dipendente di Shenzhen Proview, l altro dipendente, Mai Shihong è stato colui che, dopo essere stato autorizzato dalla Proview Shenzhen, ha effettivamente concluso il contratto di cessione del marchio con la Società IP. La Società IP e Apple avevano motivo di ritenere che la Shenzhen Proview avesse

4 autorizzato Mai Shihong di trasferire la proprietà registrato in Cina, nonché la titolarità dello stesso negli altri paesi alla Società IP, e che quindi la Società IP avrebbe trasferito la proprietà suddetta ad Apple in un secondo momento. Tuttavia, Shenzhen Proview ha sostenuto che la cessione del marchio era stata approvata solo tra Apple e Proview Taiwan, mentre la Shenzhen Proview, in quanto filiale indipendente, non era a conoscenza di suddetto trasferimento e non aveva autorizzato i suoi dipendenti a concludere nessun contratto di cessione del marchio. Per quanto riguarda questo punto, sebbene Apple abbia depositato la lettera di autorizzazione (rilasciata da Yang Rongshan, presidente della Proview International Holdings Limited e Shenzhen Proview) presentata da Mai Shihong alla Società IP al momento della conclusione del contratto di cessione del marchio, questa non era sufficientemente chiara da poter affermare che Yang Rongshan avesse autorizzato Mai Shihong di negoziare e concludere un contratto con la Società IP. Pertanto l autorizzazione, in quanto ambigua, è stata uno dei fattori chiave che hanno generato tutte le controversie a seguire. Un altra questione alla base della controversia era costituita dalla validità del contratto di cessione del marchio ipad in Cina, ossia se Apple avesse legalmente ottenuto la titolarità del marchio ipad nella RPC. Infatti, anche se nel contratto di cessione del marchio, la proprietà ipad in Cina era stata prevista dalle parti, l accordo non era sufficientemente chiaro rispetto alla titolarità dello stesso ovvero se, prima di esso, ipad fosse un marchio registrato dalla Taiwan Proview o dalla filiale di Shenzhen. Infatti, solo a seguito della conclusione del contratto la Apple e la Società IP hanno riscontrato che la Taiwan Proview non era il legittimo titolare del marchio ipad registrato in Cina. Pertanto, definire se la Shenzhen Proview avesse autorizzato Mai Shihong di trasferire il proprio marchio è stato un elemento fondamentale nella risoluzione della controversia. Nel caso in cui il contratto fosse stato vincolante per Proview Shenzhen, quest ultima sarebbe stata obbligata a trasferire il marchio ipad alla società IP o Apple, nonché chiedere l approvazione della cessione dello stesso davanti all Ufficio Nazionale Marchi e completare le formalità di trasferimento. Al contrario, nel caso in cui la Shenzhen Proview avesse avuto prove sufficienti che dimostrassero la mancanza di un autorizzazione ai suoi dipendenti di trasferire il marchio, la Apple non sarebbe stata in grado di ottenere la titolarità dello stesso. Inoltre, nel caso in cui i computer tablet di Applicazione dei Metodi per la Marcatura dei marchi di brevetti. By Jiang Yuandong I Metodi per la Marcatura dei Marchi di Brevetti (in seguito i Metodi ) sono stati emessi dall Ufficio di Stato per la Proprietà Intellettuale e sono entrati in vigore il 1 maggio I Metodi dispongono che, durante il periodo di validità di un brevetto, il titolare dello stesso o chi vanti un diritto di marcatura del brevetto ottenuto con il consenso del titolare possano marcare i loro articoli brevettati. Gli articoli brevettati devono essere marcati nel rispetto dei seguenti elementi: 1. La categoria dei brevetti marcati in cinese, ad esempio, brevetto per invenzione cinese, modello di utilità cinese o di brevetto di design industriale in Cina; 2. Il numero di brevetto rilasciato dall Ufficio di Stato per la Proprietà Intellettuale. In aggiunta a quanto sopra esposto, gli altri testi, grafiche o marchi possono essere affissi sugli articoli brevettati a condizione che i testi aggiuntivi, le grafiche o marchi e i loro metodi di marcatura non risultino fuorvianti per la clientela. Nel marcare i prodotti ottenuti attraverso i processi brevettati, l imballaggio o il manuale devono essere marcati in lingua cinese ed indicare che sono prodotti ottenuti attraverso processi brevettati. Nella marcatura di qualsiasi prodotto, sull imballaggio o sui manuali del prodotto prima del brevetto rilasciato, la categoria di brevetto in Cina e il numero di richiesta di brevetto devono essere contrassegnati su di essi in lingua cinese, e l espressione in attesa di brevetto deve essere altresì indicata. Se un articolo è contrassegnato impropriamente come brevettato, il che costituisce un atto di commercializzazione ingannevole di un brevetto, il dipartimento amministrativo brevetti competente potrà imporre sanzioni in conformità con le norme previste dalla Legge sui Brevetti. Con le imprese che danno sempre più importanza alla protezione dei brevetti, non c è da stupirsi se questi Metodi faciliteranno la standardizzazione della marcatura degli articoli brevettati, nonché proteggeranno al meglio i diritti e gli interessi del titolare del brevetto. 4

5 Apple con il marchio ipad fossero stati venduti nel mercato cinese, allora Apple avrebbe altresì violato la proprietà legale del marchio di fabbrica di Shenzhen Proview. Pertanto, la questione del contratto di cessione del marchio è un altro elemento fondamentale nella controversia in esame. Considerazione delle parti al fine di conciliare la questione. Apple ha pagato 60 milioni di dollari per conciliare il caso e, sebbene il risultato fosse inaspettato, la decisione è stata dettata dalla logica. In altre parole, la riconciliazione è stata un metodo di risoluzione ragionevole sia per le parti in causa che per i tribunali coinvolti. Da un lato, Shenzhen Proview era sull orlo del fallimento. Uno dei suoi creditori, Fubon Insurance Co., Ltd. (di seguito denominato Fubon ) aveva presentato la domanda di fallimento davanti al tribunale locale e la posizione della Shenzhen Proview non era delle migliori. L unica soluzione per evitare il fallimento è stata quella di sfruttare la registrazione dei marchi ipad in Cina, in quanto di valore inestimabile per Apple. L infrazione del marchio e le spese di trasferimento dello stesso ad Apple per il suo utilizzo, infatti, costituivano una base per permettere alla Shenzhen Proview di superare le difficoltà del momento. D altra parte, la riconciliazione era importante per Apple al fine di ottenere la titolarità in Cina. I tablet Apple più recenti sono stati lanciati sul mercato cinese senza la titolarità del marchio. Infatti, finché Apple non fosse riuscita a ottenere il marchio ipad dal legittimo titolare, quest ultima sarebbe stata passibile di azione legale e, di conseguenza, virtualmente obbligata a risarcire la Shenzhen Proview. Alla luce di quanto emerso dalle prove in sede di giudizio, inoltre, Apple sapeva che la possibilità di vincere la causa erano relativamente basse. Apple quindi ha scelto di acquistare la proprietà dalla Shenzhen Proview, permettere ai suoi Tablet di utilizzare tale marchio anche sul mercato cinese e utilizzare i profitti ottenuti dalla loro vendita al fine di compensare i costi sostenuti per acquistare la proprietà intellettuale. In fine, per quanto riguarda la Corte Superiore del Guangdong, che era a capo del secondo grado di giudizio della controversia, essa ha tenuto in considerazione diversi fattori al fine di dirimere la questione. Il primo fattore è stato quello delle parti coinvolte, poiché, come spesso accade, il giudice subisce delle critiche a prescindere da chi vinca o chi perda la causa. Di conseguenza, una composizione bonaria della questione avrebbe giovato sia alle parti sia alla Corte. Un altro fattore che ha indirizzato il Tribunale cinese era dato dall importanza che avrebbe costituito una sentenza di secondo grado, e quindi definitiva, sulla questione, poiché in grado di riflettere l attuale livello di tutela della proprietà intellettuale in Cina. Non stupisce quindi se il giudice abbia incoraggiato entrambe le parti a risolvere le controversie con la riconciliazione e spostato l attenzione sul quantum fosse necessario al fine di trasferire il marchio ipad dalla società di cinese a quella californiana. Di conseguenza, anche la Corte Superiore di Guangzhou ha giocato un ruolo significativo che non deve essere trascurato. Conclusione Questo caso non è rilevante solo per le parti in causa, ma ci fornisce un buon esempio sulla tutela dei diritti di proprietà intellettuale in Cina, dove una società come Apple ha dovuto corrispondere 60 milioni di dollari ad una società cinese a causa di una piccola svista. Analizzando l intero processo, sebbene la Società IP fosse la parte direttamente coinvolta nel contratto di cessione del marchio, Apple (in quanto cessionario attuale) avrebbe dovuto mantenere una maggiore attenzione sul caso. In questa controversia se Apple avesse ottenuto la proprietà del marchio attraverso il contratto di cessione, la Shenzhen Proview non avrebbe avuto alcuna possibilità di negare l efficacia del trasferimento e le controversie successive sarebbero morte sul nascere. E sorprendente come Apple, società globalmente conosciuta, abbia trascurato una clausola così importante rispetto alla materia oggetto del contratto. Questo caso ci fornisce, dunque, una chiara visione sull importanza delle figure professionali e degli avvocati nel gestire i problemi derivanti della tutela della proprietà intellettuale. Oggi giorno, marchi, brevetti e altri diritti immateriali sono diventati armi importanti nella maggior parte dei contenziosi commerciali. Pertanto, le imprese dovrebbero impiegare avvocati professionisti che conoscono la materia abbastanza bene da poter affrontare le controversie che da essa scaturiscono. by Huang Sizhe CANTON Tel.(+8620) Fax(+8620) PECHINO Tel.(+8610) Fax(+8610) SHANGAI Tel.(+8621) Fax(+8621) SHENZHEN Tel.(+86755) Fax(+86755) QINGDAO Tel.(+86532) Fax(+86532) TIANJIN Tel.(+8622) Fax(+8622) FUZHOU Tel.(+86591) Fax(+86591) XIAMEN Tel.(+86592) Fax(+86592) HAIKOU Tel.(+86898) Fax(+86898) La presente newsletter vi é offerta dallo Studio Legale Wang Jing & Associati, uno Studio Legale della Repubblica Popolare Cinese attivo nell assistenza legale specializzata a favore di societá cinesi e straniere, tanto in Cina quanto all estero. Per maggiori informazioni e dettagli contattare: Franco Fornari: tel:

IPR DESK CANTON Notizie dalla Cina

IPR DESK CANTON Notizie dalla Cina IPR DESK CANTON Notizie dalla Cina SOMMARIO 1. NEWS 1.1 La Cina al secondo posto per l'aumento delle registrazioni internazionali dei marchi 1.2 L Unione Europea ha posto fine ai dazi anti-dumping sulle

Dettagli

STUDIO LEGALE WANG JING & ASSOCIATI 敬 海 律 师 事 务 所 - PRESENTAZIONE STUDIO LEGALE 2013 -

STUDIO LEGALE WANG JING & ASSOCIATI 敬 海 律 师 事 务 所 - PRESENTAZIONE STUDIO LEGALE 2013 - STUDIO LEGALE WANG JING & ASSOCIATI 敬 海 律 师 事 务 所 - PRESENTAZIONE STUDIO LEGALE 2013 - LO STUDIO LEGALE Lo Studio Legale Wang Jing & Associati è stato fondato dall omonimo Avvocato Wang Jing, il quale

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y MAROCCO PROPRIETÀ INTELLETTUALE IN MAROCCO di Avv. Francesco Misuraca Proprietà intellettuale in Marocco L Office Marocain de la Propriété Industrielle et Commerciale di Casablanca conserva il registro

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA POPOLARE CINESE SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA POPOLARE CINESE SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA POPOLARE CINESE SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Il Governo della Repubblica di San Marino e il Governo

Dettagli

Il caso Segi: verso l interpretazione estensiva delle competenze della Corte di giustizia nel terzo pilastro dell Unione europea

Il caso Segi: verso l interpretazione estensiva delle competenze della Corte di giustizia nel terzo pilastro dell Unione europea Il caso Segi: verso l interpretazione estensiva delle competenze della Corte di giustizia nel terzo pilastro dell Unione europea di Valentina Bazzocchi Dopo la celebre sentenza Pupino 1, la Corte di giustizia

Dettagli

Rischi, sicurezza, analisi legale del passaggio al cloud. PARTE 4: Protezione, diritti, e obblighi legali

Rischi, sicurezza, analisi legale del passaggio al cloud. PARTE 4: Protezione, diritti, e obblighi legali Rischi, sicurezza, analisi legale del passaggio al cloud PARTE 4: Protezione, diritti, e obblighi legali PARTE 4 SOMMARIO 1. Specificazione del contesto internazionale 2. Oltre gli accordi di protezione

Dettagli

SCUOLA FORENSE ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TREVISO INCONTRO DEL 30.09.2011

SCUOLA FORENSE ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TREVISO INCONTRO DEL 30.09.2011 SCUOLA FORENSE ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TREVISO INCONTRO DEL 30.09.2011 Gli indici della natura subordinata del rapporto di lavoro Relazione dell Avv. Paolo Valla * * * Traccia dei casi da trattare Controversia

Dettagli

TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE LAVORO TRA. domiciliato in Roma, via presso l Avv. A.d.B. che lo rappresenta contumace DISPOSITIVO FATTO E DIRITTO

TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE LAVORO TRA. domiciliato in Roma, via presso l Avv. A.d.B. che lo rappresenta contumace DISPOSITIVO FATTO E DIRITTO Tribunale di Roma, Sez. Lavoro, 4 febbraio 2013 TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE LAVORO Il Giudice designato, Dott. E. FOSCOLO Nelle cause riunite 16964/12 e 16966/12 TRA M.V. e M.G.S. Domiciliati in Roma, presso

Dettagli

Il Credito in Cina. Marco Gasparroni Tesoriere CCIC

Il Credito in Cina. Marco Gasparroni Tesoriere CCIC Il Credito in Cina Marco Gasparroni Tesoriere CCIC 1 Indice Le Banche Italiane in Cina - La presenza - La Mission - I Volumi Le Banche Cinesi - Il sistema Bancario Cinese - Il Mercato 2 La Presenza L apertura

Dettagli

CHINA. IP Bulletin. Sommario STUDIO LEGALE WANG JING & ASSOCIATI I TUOI CONSULENTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE IN CINA

CHINA. IP Bulletin. Sommario STUDIO LEGALE WANG JING & ASSOCIATI I TUOI CONSULENTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE IN CINA EDIZIONE 2 VOLUME 5 SETTEMBRE 2012 IL CHINA IP BULLETIN VI È PRESENTATO DALLO STUDIO LEGALE WANG JING & ASSOCIATI CHINA IP Bulletin I TUOI CONSULENTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE IN CINA Sommario Le prove

Dettagli

CONTRATTI ASSICURATIVI E LA MEDIAZIONE OBBLIGATORIA

CONTRATTI ASSICURATIVI E LA MEDIAZIONE OBBLIGATORIA CONTRATTI ASSICURATIVI E LA MEDIAZIONE OBBLIGATORIA IL PARERE DEL NOSTRO LEGALE: UNA NUOVA NORMA INVESTE IL PROCESSO CIVILE E IL MONDO ASSICURATIVO Com è noto la Legge n. 10 del 26 febbraio 2011 ha introdotto

Dettagli

Conviene all Italia aderire al brevetto unitario?

Conviene all Italia aderire al brevetto unitario? Milano, 13 giugno 2013 Conviene all Italia aderire al brevetto unitario? Il Collegio dei Consulenti in Proprietà Industriale, i cui membri agiscono di fronte agli uffici brevetti ed ai tribunali per conto

Dettagli

Risoluzione delle controversie in materia di impresa

Risoluzione delle controversie in materia di impresa Osservatorio Giustizia Risoluzione delle controversie in materia di impresa Primi risultati dell indagine campionaria ABI-Confindustria Maggio 2015 1 2 Indice Premessa... 4 Composizione del campione...

Dettagli

Il principio di buona fede nei contratti di franchising

Il principio di buona fede nei contratti di franchising Il principio di buona fede nei contratti di franchising In questo articolo verrà analizzato il principio di buona fede applicato ai contratti di franchising, anche grazie all analisi della giurisprudenza

Dettagli

Il fallimento italiano delle società trasferite all estero

Il fallimento italiano delle società trasferite all estero Il fallimento italiano delle società trasferite all estero La globalizzazione, con l apertura delle frontiere, e l allargamento dei mercati, comporta contatti sempre più intensi con imprenditori esteri.

Dettagli

ACCORDO FRA LA REPUBBLICA DI SAN MARINO E IL REGNO DI NORVEGIA CONCERNENTE LO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO FRA LA REPUBBLICA DI SAN MARINO E IL REGNO DI NORVEGIA CONCERNENTE LO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE TRADUZIONE NON UFFICIALE ACCORDO FRA LA REPUBBLICA DI SAN MARINO E IL REGNO DI NORVEGIA CONCERNENTE LO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Il Governo della Repubblica di San Marino e il Governo

Dettagli

Suprema Corte di Cassazione. sezione lavoro. sentenza 24 aprile 2014, n. 9301

Suprema Corte di Cassazione. sezione lavoro. sentenza 24 aprile 2014, n. 9301 Suprema Corte di Cassazione sezione lavoro sentenza 24 aprile 2014, n. 9301 REPUBBLICA ITALIANAIN NOME DEL POPOLO ITALIANOLA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott.

Dettagli

Direzione generale dei dispositivi medici, del servizio farmaceutico e della sicurezza delle cure. Cosmetici e contraffazione

Direzione generale dei dispositivi medici, del servizio farmaceutico e della sicurezza delle cure. Cosmetici e contraffazione Direzione generale dei dispositivi medici, del servizio farmaceutico e della sicurezza delle cure Cosmetici e contraffazione 20 dicembre 2013 Cosmetici e contraffazione Definizione Per cosmetico contraffatto

Dettagli

China LEGAL BULLETIN RIFORME SUL LAVORO INTERINALE IN CINA. Sommario:

China LEGAL BULLETIN RIFORME SUL LAVORO INTERINALE IN CINA. Sommario: CANTON SHANGHAI PECHINO NANSHA TIANJIN QINGDAO XIAMEN FUZHOU HAIKOU HONG KONG Pubblicazione N 2 Maggio 2014 China LEGAL BULLETIN IL VOSTRO OPUSCOLO INFORMATIVO DI FIDUCIA SUL DIRITTO CINESE RIFORME SUL

Dettagli

GLORIA GAGGIOLI. (Comitato internazionale della Croce Rossa, Ginevra)

GLORIA GAGGIOLI. (Comitato internazionale della Croce Rossa, Ginevra) GLORIA GAGGIOLI (Comitato internazionale della Croce Rossa, Ginevra) L INTERRELAZIONE FRA DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO E DIRITTI UMANI La questione della relazione tra il diritto umanitario e i diritti

Dettagli

ACCORDO TIPO DI SEGRETEZZA 1. Con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, tra

ACCORDO TIPO DI SEGRETEZZA 1. Con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, tra ACCORDO TIPO DI SEGRETEZZA 1 Con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, tra XY, società di diritto italiano, con sede in via n iscritta al Registro delle Imprese di n Partita

Dettagli

INTEGRAZIONE AL TRADING ELETTRONICO

INTEGRAZIONE AL TRADING ELETTRONICO Activtrades PLC e autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority INTEGRAZIONE AL TRADING ELETTRONICO Le condizioni presenti in questa Integrazione dovrebbero essere lette congiuntamente al Contratto

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Campo di applicazione Qualsiasi contratto stipulato tra Nossa Elettronica s.a.s (d ora in poi Nossa) per la fornitura dei propri Prodotti/Servizi (d ora in poi Prodotto)

Dettagli

L industria agroalimentare italiana

L industria agroalimentare italiana Il sistema italiano L importanza del sistema italiano Strette connessioni fra agricoltura, industria di trasformazione e distribuzione : necessità di una visione più complessiva del sistema L industria

Dettagli

26Primo piano. 52 Giurisprudenza. 102 Speciale AL VIA LE AZIONI SINDACALI. Bilancio Fpa. Il caso Global. Intervista Senatore Divina

26Primo piano. 52 Giurisprudenza. 102 Speciale AL VIA LE AZIONI SINDACALI. Bilancio Fpa. Il caso Global. Intervista Senatore Divina Anno XV n. 85 Settembre Ottobre 2010 Pubblicazione Sindacato Nazionale Agenti di Assicurazione AL VIA LE AZIONI SINDACALI 26Primo piano Intervista Senatore Divina 52 Giurisprudenza Il caso Global 102 Speciale

Dettagli

S T U D I O M I S U R A C A, A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i S t u d i o l e g a l e / L a w F i r m

S T U D I O M I S U R A C A, A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i S t u d i o l e g a l e / L a w F i r m . BULGARIA TUTELA DEL CONSUMATORE IN BULGARIA di Avv. Francesco Misuraca www.smaf-legal.com Premessa Le fonti del diritto in tema di tutela del consumatore sono le seguenti: Legge del 9 dicembre 2005 e

Dettagli

Corte di giustizia dell Unione europea COMUNICATO STAMPA n. 180/14

Corte di giustizia dell Unione europea COMUNICATO STAMPA n. 180/14 Corte di giustizia dell Unione europea COMUNICATO STAMPA n. 180/14 Lussemburgo, 18 dicembre 2014 Stampa e Informazione Parere 2/13 La Corte si pronuncia sul progetto di accordo sull adesione dell Unione

Dettagli

Contratto di trasferimento di materiale per scopi non commerciali

Contratto di trasferimento di materiale per scopi non commerciali Contratto di trasferimento di materiale per scopi non commerciali Questo Contratto di trasferimento di materiale di seguito denominato il "Contratto" è stipulato tra: (1) Università degli Studi di Torino,

Dettagli

6 IL TRASFERIMENTO DEI BENI AZIENDALI

6 IL TRASFERIMENTO DEI BENI AZIENDALI 6 IL TRASFERIMENTO DEI BENI AZIENDALI L IMPRESA è L ATTIVITA SVOLTA DALL IMPRENDITORE IN MODO PROFESSIONALE ED ORGANIZZATO DIVERSO è IL CONCETTO DI AZIENDA AZIENDA COMPLESSO DI BENI ORGANIZZATI DALL IMPRENDITORE

Dettagli

GRUPPO DASSAULT SYSTEMES POLITICA DI TUTELA DEI DATI PERSONALI RELATIVI ALLE RISORSE UMANE

GRUPPO DASSAULT SYSTEMES POLITICA DI TUTELA DEI DATI PERSONALI RELATIVI ALLE RISORSE UMANE GRUPPO DASSAULT SYSTEMES POLITICA DI TUTELA DEI DATI PERSONALI RELATIVI ALLE RISORSE UMANE Le seguenti disposizioni compongono la Politica di Tutela dei Dati relativi alle Risorse Umane del Gruppo Dassault

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI EMISSIONE ACUSTICA AMBIENTALE DELLE MACCHINE ED ATTREZZATURE DESTINATE A FUNZIONARE ALL APERTO APRILE 2012

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI EMISSIONE ACUSTICA AMBIENTALE DELLE MACCHINE ED ATTREZZATURE DESTINATE A FUNZIONARE ALL APERTO APRILE 2012 DIRETTIVA 2000/14/CE REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI EMISSIONE ACUSTICA AMBIENTALE DELLE MACCHINE ED ATTREZZATURE DESTINATE A FUNZIONARE ALL APERTO APRILE 2012 INDICE 1 - Generalità...2 2 - Applicabilità...2

Dettagli

0.975.232.3. Traduzione 1. (Stato il 24 novembre 1998)

0.975.232.3. Traduzione 1. (Stato il 24 novembre 1998) Traduzione 1 0.975.232.3 Accordo tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica di El Salvador concernente la promozione e la protezione reciproche degli investimenti Concluso l 8 dicembre 1994 Entrato

Dettagli

COLLEGIO DI MILANO. Membro designato dalla Banca d'italia. (MI) SANTORO Membro designato da Associazione rappresentativa degli intermediari

COLLEGIO DI MILANO. Membro designato dalla Banca d'italia. (MI) SANTORO Membro designato da Associazione rappresentativa degli intermediari COLLEGIO DI MILANO composto dai signori: (MI) GAMBARO (MI) LUCCHINI GUASTALLA (MI) ORLANDI Presidente Membro designato dalla Banca d'italia Membro designato dalla Banca d'italia (MI) SANTORO Membro designato

Dettagli

Osservatorio ISTUD - seconda Survey: Aziende italiane e mercato unico europeo

Osservatorio ISTUD - seconda Survey: Aziende italiane e mercato unico europeo - seconda Survey: Aziende italiane e mercato unico europeo Quesito 1 In linea generale ritieni positiva la tendenza di molti paesi europei a cercare di proteggere alcuni settori ritenuti strategici per

Dettagli

Quanto costa il mio fondo pensione?

Quanto costa il mio fondo pensione? Quanto costa il mio fondo pensione? Le differenze con il mercato e i nostri punti di forza Uno dei temi principali su cui il mercato della previdenza complementare si confronta è quello relativo ai costi

Dettagli

esurv Contratto di licenza per l utente finale

esurv Contratto di licenza per l utente finale esurv Contratto di licenza per l utente finale Indice Definizioni... 3 Contratto di licenza... 3 Licenza, installazione e restrizioni di utilizzo... 3 esurv Smart... 4 esurv FirstOne... 4 esurv Premium...

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EFFETTUAZIONE DI ISPEZIONI PERIODICHE/INTERMEDIE E DI VERIFICHE ECCEZIONALI Direttiva 2010/35/UE (TPED) & IMDG CODE

REGOLAMENTO PER L EFFETTUAZIONE DI ISPEZIONI PERIODICHE/INTERMEDIE E DI VERIFICHE ECCEZIONALI Direttiva 2010/35/UE (TPED) & IMDG CODE Pag. 1 di 5 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2 TERMINI E DEFINIZIONI...2 3 OBBLIGHI DEL RICHIEDENTE...2 3.1 CONDIZIONI GENERALI... 2 3.2 CONDIZIONI DI SICUREZZA... 2 3.1 PRESENZA DI OSSERVATORI

Dettagli

CODICE DI PROCEDURA CIVILE. Parte prima DISPOSIZIONI GENERALI. Titolo primo DISPOSIZIONI FONDAMENTALI

CODICE DI PROCEDURA CIVILE. Parte prima DISPOSIZIONI GENERALI. Titolo primo DISPOSIZIONI FONDAMENTALI (Avvertenza: testo emendato dalla redazione; Gazzetta ufficiale no. 148 del 20.12.2012 testo emendato e no. 25 del 28.02.2013, nelle quali è indicato il periodo della loro entrata in vigore) CODICE DI

Dettagli

Agenzia & Distribuzione

Agenzia & Distribuzione Maggio 2013 Agenzia e distribuzione a Hong Kong e nella Repubblica Popolare Cinese I rapporti di agenzia e distribuzione a Hong Kong sono retti dai principi di common law sulle obbligazioni contrattuali.

Dettagli

LE GRANDI RIFORME. Una giustizia più efficiente LA RIFORMA DEL DIRITTO CIVILE

LE GRANDI RIFORME. Una giustizia più efficiente LA RIFORMA DEL DIRITTO CIVILE LE GRANDI RIFORME Una giustizia più efficiente LA RIFORMA DEL DIRITTO CIVILE Il sistema giudiziario inefficiente penalizza fortemente cittadini e imprese I PUNTI PRINCIPALI DELLA RIFORMA Semplificazione

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. TRIBUNALE ORDINARIO di CUNEO SEZIONE CIVILE

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. TRIBUNALE ORDINARIO di CUNEO SEZIONE CIVILE N. R.G. 2288/2011 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE ORDINARIO di CUNEO SEZIONE CIVILE Il Tribunale, nella persona del Giudice dott. Marcello Pisanu ha pronunciato la seguente SENTENZA

Dettagli

Tribunale Ordinario di Roma, Sezione specializzata in materia di impresa, sentenza n. 12076 del 2015 (dep. 1/6/2015)

Tribunale Ordinario di Roma, Sezione specializzata in materia di impresa, sentenza n. 12076 del 2015 (dep. 1/6/2015) Tribunale Ordinario di Roma, Sezione specializzata in materia di impresa, sentenza n. 12076 del 2015 (dep. 1/6/2015) RIPRODUZIONE ABUSIVA - VIOLAZIONE DEL DIRITTO DI PATERNITA - c.d. FOTOGRAFIE SEMPLICI

Dettagli

La gestione strategica dell innovazione

La gestione strategica dell innovazione La gestione strategica dell innovazione cosa, quando e come brevettare per creare vantaggi competitivi nel tempo Ing. Andrea Soldatini Pistoia 25 giugno 2015 Come tutelarsi con successo? ASSICURANDOSI

Dettagli

CHINA. IP Bulletin. Sommario STUDIO LEGALE WANG JING & ASSOCIATI I TUOI CONSULENTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE IN CINA. News. FAQ (domande frequenti)

CHINA. IP Bulletin. Sommario STUDIO LEGALE WANG JING & ASSOCIATI I TUOI CONSULENTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE IN CINA. News. FAQ (domande frequenti) EDIZIONE 2 VOLUME 5 SETTEMBRE 2013 IL CHINA IP BULLETIN VI È PRESENTATO DALLO STUDIO LEGALE WANG JING & ASSOCIATI CHINA IP Bulletin I TUOI CONSULENTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE IN CINA Sommario News In

Dettagli

LA GESTIONE DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA

LA GESTIONE DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA LA GESTIONE DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA Parte III : R&S nella piccola e media impresa Angelo Bonomi PICCOLE E MEDIE IMPRESE E R&S Esistono varie definizioni di piccole e

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI VERONA

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI VERONA Tribunale di Verona Sentenza 21.7.2011 (Composizione monocratica Giudice LANNI) TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI VERONA Verbale dell udienza del 21.7.11 della causa iscritta al numero 14501 del ruolo generale

Dettagli

IMMOBILE COMPRATO E RISTRUTTURATO IN COPPIA, MA LA CONVIVENZA SI CHIUDE: POSSIBILE IL RIMBORSO ALLA DONNA NON

IMMOBILE COMPRATO E RISTRUTTURATO IN COPPIA, MA LA CONVIVENZA SI CHIUDE: POSSIBILE IL RIMBORSO ALLA DONNA NON IMMOBILE COMPRATO E RISTRUTTURATO IN COPPIA, MA LA CONVIVENZA SI CHIUDE: POSSIBILE IL RIMBORSO ALLA DONNA NON PROPRIETARIA?Cassazione, sez. II, 18 settembre 2012, n. 15644 commento e testo Diritto e processo.com

Dettagli

1. INTRODUZIONE 2. VALUTAZIONE PRELIMINARE DEL FORNITORE

1. INTRODUZIONE 2. VALUTAZIONE PRELIMINARE DEL FORNITORE PQO.07 Pagina N : 1 Elaborato RESP. UFF. ACQUISTI : N Tot. Pagine: 8 Indice Rev.: 1 Verificato DIRETTORE GENERALE: Data emissione: 01-09-2004 Approvato RESP. ASS. : 1. INTRODUZIONE Nel presente Capitolato

Dettagli

REGOLAMENTO MACCHINE I & F BUREAU VERITAS ITALIA REGOLAMENTO PARTICOLARE CERTIFICAZIONE PER LE MACCHINE IN ACCORDO ALLA DIRETTIVA 2006/42/CE

REGOLAMENTO MACCHINE I & F BUREAU VERITAS ITALIA REGOLAMENTO PARTICOLARE CERTIFICAZIONE PER LE MACCHINE IN ACCORDO ALLA DIRETTIVA 2006/42/CE REGOLAMENTO PARTICOLARE CERTIFICAZIONE PER LE MACCHINE IN ACCORDO ALLA DIRETTIVA 2006/42/CE INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 2. RIFERIMENTI SPECIFICI... 2 3. ITER DI EMISSIONE ESAME CE DI TIPO...

Dettagli

Legge federale sulla protezione dei marchi e delle indicazioni di provenienza

Legge federale sulla protezione dei marchi e delle indicazioni di provenienza Legge federale sulla protezione dei marchi e delle indicazioni di provenienza (Legge sulla protezione dei marchi, LPM) Avamprogetto Modifica del... L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto

Dettagli

Notiziario settimanale 28 luglio - 3 agosto 2003. No all uso del fax per inviare pubblicità non richiesta. Sms promozionali e gestori telefonici

Notiziario settimanale 28 luglio - 3 agosto 2003. No all uso del fax per inviare pubblicità non richiesta. Sms promozionali e gestori telefonici Newsletter Notiziario settimanale Versione ottimizzata per la stampa No all uso del fax per inviare pubblicità non richiesta Sms promozionali e gestori telefonici A Sidney la Conferenza mondiale dei Garanti

Dettagli

Tutto ciò premesso, le associazioni dei consumatori sopra elencate ed UniAcque Spa, di seguito

Tutto ciò premesso, le associazioni dei consumatori sopra elencate ed UniAcque Spa, di seguito PROTOCOLLO DI INTESA TRA UNIACQUE SPA E FEDERCONSUMATORI BERGAMO, FEDERCONSUMATORI SEBINO, ADICONSUM BERGAMO SEBINO, ADOC PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE DELLA CONCILIAZIONE E DI ATTIVAZIONE DI UNA PROCEDURA

Dettagli

DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE

DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE 28.2.2014 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 59/35 DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE del 4 febbraio 2014 che abroga la decisione 2000/745/CE che accetta gli impegni offerti in relazione ai

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE RECANTE RATIFICA ED ESECUZIONE DELLA CONVENZIONE SULLA SALUTE E LA SICUREZZA DEI LAVORATORI, N. 187, FATTA A GINEVRA IL 15 GIUGNO

DISEGNO DI LEGGE RECANTE RATIFICA ED ESECUZIONE DELLA CONVENZIONE SULLA SALUTE E LA SICUREZZA DEI LAVORATORI, N. 187, FATTA A GINEVRA IL 15 GIUGNO DISEGNO DI LEGGE RECANTE RATIFICA ED ESECUZIONE DELLA CONVENZIONE SULLA SALUTE E LA SICUREZZA DEI LAVORATORI, N. 155, FATTA A GINEVRA IL 22 GIUGNO 1981, E RELATIVO PROTOCOLLO, FATTO A GINEVRA IL 22 GIUGNO

Dettagli

CONCLUSIONI DELL AVVOCATO GENERALE M. POIARES MADURO presentate il 14 dicembre 2006. Causa C-134/05

CONCLUSIONI DELL AVVOCATO GENERALE M. POIARES MADURO presentate il 14 dicembre 2006. Causa C-134/05 CONCLUSIONI DELL AVVOCATO GENERALE M. POIARES MADURO presentate il 14 dicembre 2006 Causa C-134/05 Commissione delle Comunità europee contro Repubblica italiana «Inadempimento di uno Stato Artt. 43 CE

Dettagli

Assistenza e consulenza altamente qualificata sia in materia giudiziale che stragiudiziale in tutti i settori del diritto d impresa, con

Assistenza e consulenza altamente qualificata sia in materia giudiziale che stragiudiziale in tutti i settori del diritto d impresa, con LE ATTIVITÀ Assistenza e consulenza altamente qualificata sia in materia giudiziale che stragiudiziale in tutti i settori del diritto d impresa, con professionalità e competenza LO STUDIO LEGALE SANTORO

Dettagli

ASPETTI PARTICOLARI: LE LIMITAZIONI ALL USO DEI CONTANTI E DEI TITOLI AL PORTATORE

ASPETTI PARTICOLARI: LE LIMITAZIONI ALL USO DEI CONTANTI E DEI TITOLI AL PORTATORE ASPETTI PARTICOLARI: LE LIMITAZIONI ALL USO DEI CONTANTI E DEI TITOLI AL PORTATORE L art. 49 del DLGS n. 231/07 vieta il trasferimento di denaro contante, libretti e/o titoli al portatore fra soggetti

Dettagli

AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT

AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT CUSTOMER SUCCESS STORY Ottobre 2013 AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT PROFILO DEL CLIENTE Settore: Manifatturiero Azienda: AT&S Dipendenti: 7500

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO (Direttiva 2006/42/CE Allegato IX punto 16 e 17) INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2. RIFERIMENTI LEGISLATIVI 3. NORME TECNICHE 4. GENERALITÀ 5.

Dettagli

Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori DOCUMENTO DI LAVORO

Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori DOCUMENTO DI LAVORO PARLAMENTO EUROPEO 2009-2014 Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori 26.10.2009 DOCUMENTO DI LAVORO relativo alla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali

Dettagli

IMPORTAZIONI PARALLELE Protezione dei brevetti o concorrenza?

IMPORTAZIONI PARALLELE Protezione dei brevetti o concorrenza? Retroscena Il caso La catena di vendita al dettaglio Jumbo è stata accusata da Kodak di importare direttamente dalla Gran Bretagna pellicole a colori e macchine fotografiche usa e getta brevettate. Kodak

Dettagli

IL COLLEGIO DI ROMA. [Estensore] Finanziario

IL COLLEGIO DI ROMA. [Estensore] Finanziario IL COLLEGIO DI ROMA composto dai signori: Avv. Bruno de Carolis Presidente Prof. Avv. Pietro Sirena Prof. Avv. Vincenzo Meli Avv. Michele Maccarone Membro designato dalla Banca d'italia Membro designato

Dettagli

Consorzio Sviluppo Italia

Consorzio Sviluppo Italia RAGIONE SOCIALE: INDIRIZZO: CITTA : PROVINCIA: CAP: TELEFONO: FAX: EMAIL: WEB SITE: CODICE FISCALE: P. IVA: SETTORE MERCEOLOGICO: ATTIVITA PRINCIPALE RESPONSABILE RAPPORTI CON IL CSI: PRODUTTORE: COMMERCIANTE:

Dettagli

Regole per ottenere il riconoscimento IATF, 2 edizione, FAQ

Regole per ottenere il riconoscimento IATF, 2 edizione, FAQ Regole per ottenere il riconoscimento IATF, 2 edizione, FAQ Le Regole per ottenere il riconoscimento IATF, 2 edizione, sono state pubblicate nel 2004. Le seguenti FAQ sono state definite ed approvate da

Dettagli

SULLE CONDIZIONI E SUI MODI PER ATTRARRE GLI INVESTIMENTI DIRETTI. ("Gazzetta Ufficiale della Repubblica Serbia nr. 56/2006 e 50/2007 e 70/2008 )

SULLE CONDIZIONI E SUI MODI PER ATTRARRE GLI INVESTIMENTI DIRETTI. (Gazzetta Ufficiale della Repubblica Serbia nr. 56/2006 e 50/2007 e 70/2008 ) DECRETO SULLE CONDIZIONI E SUI MODI PER ATTRARRE GLI INVESTIMENTI DIRETTI ("Gazzetta Ufficiale della Repubblica Serbia nr. 56/2006 e 50/2007 e 70/2008 ) Contenuto del decreto Art. 1 Con il presente decreto

Dettagli

Indice TAVOLE STATISTICHE

Indice TAVOLE STATISTICHE Indice TAVOLE STATISTICHE Capitolo 1 Dati riassuntivi e confronti Tavola 1.1 - Movimento dei procedimenti civili per ufficio giudiziario e grado di giudizio..... 27 Tavola 1.2 - Movimento dei procedimenti

Dettagli

Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane

Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane COMUNICATO STAMPA Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane Aumentano gli ottimisti sulle prospettive dell Italia e calano i pessimisti In attesa che la ripresa

Dettagli

CONTRATTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI TELEMATICI SU RETE INTERNET

CONTRATTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI TELEMATICI SU RETE INTERNET Pag. 1 di 6 CONTRATTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI TELEMATICI SU RETE INTERNET Pag. 2 di 6 INDICE DEI CONTENUTI ART. 1 DEFINIZIONE DELL PARTI... 3 ART. 2 - OGGETTO DEL CONTRATTO... 3 ART. 3 - DURATA DEL

Dettagli

Il divorzio nel diritto cinese: confronto con il divorzio italiano

Il divorzio nel diritto cinese: confronto con il divorzio italiano STUDIO LEGALE INTERNAZIONALE AVV. ALFONSO MARRA GIURISTA LINGUISTA ABILITATO AL BILINGUISMO TEDESCO - ITALIANO DALLA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO IDONEO ALL ESAME DI STATO DI COMPETENZA LINGUISTICA CINESE

Dettagli

PROSPETTIVE DELLE TECNOLOGIE ENERGETICHE MONDIALI 2050 (WETO-H2) MESSAGGI FONDAMENTALI

PROSPETTIVE DELLE TECNOLOGIE ENERGETICHE MONDIALI 2050 (WETO-H2) MESSAGGI FONDAMENTALI PROSPETTIVE DELLE TECNOLOGIE ENERGETICHE MONDIALI 2050 (WETO-H2) MESSAGGI FONDAMENTALI Lo studio WETO-H2 ha elaborato una proiezione di riferimento del sistema energetico mondiale e due scenari di variazione,

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave per gli investitori in relazione a questo Fondo. Non si tratta di un documento promozionale. Le informazioni

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. In nome del popolo italiano. Il Tribunale di Udine, sezione civile, riunito in camera di consiglio nelle persone dei magistrati

REPUBBLICA ITALIANA. In nome del popolo italiano. Il Tribunale di Udine, sezione civile, riunito in camera di consiglio nelle persone dei magistrati REPUBBLICA ITALIANA In nome del popolo italiano Il Tribunale di Udine, sezione civile, riunito in camera di consiglio nelle persone dei magistrati dott.gianfranco Pellizzoni Presidente rel.; dott. Francesco

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Gentile cliente, le seguenti condizioni generali di vendita indicano, nel rispetto delle normative vigenti in materia a tutela del consumatore, condizioni e modalità

Dettagli

SENTENZA DELLA CORTE (Quarta Sezione) 26 marzo 2015 (*)

SENTENZA DELLA CORTE (Quarta Sezione) 26 marzo 2015 (*) SENTENZA DELLA CORTE (Quarta Sezione) 26 marzo 2015 (*) «Rinvio pregiudiziale Assicurazione obbligatoria della responsabilità civile risultante dalla circolazione di autoveicoli Direttiva 90/232/CEE Articolo

Dettagli

Gli istituti principali del contratto estero il contenzioso

Gli istituti principali del contratto estero il contenzioso Gli istituti principali del contratto estero il contenzioso Presentazione dell avvocato Fabio Petracci, avvocato giuslavorista del Foro di Trieste 1. Fattispecie e definizioni Quali sono gli elementi di

Dettagli

GRUPPO DASSAULT SYSTÈMES POLITICA DI TUTELA DEI DATI PERSONALI DEI CANDIDATI

GRUPPO DASSAULT SYSTÈMES POLITICA DI TUTELA DEI DATI PERSONALI DEI CANDIDATI GRUPPO DASSAULT SYSTÈMES POLITICA DI TUTELA DEI DATI PERSONALI DEI CANDIDATI Nello svolgimento delle proprie attività, Dassault Systèmes e le sue controllate (collettivamente 3DS ) raccolgono i Dati Personali

Dettagli

DELIBERAZIONE n. 21 del 5 maggio 2014

DELIBERAZIONE n. 21 del 5 maggio 2014 Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: X XXXXXX XXX XX XXXXXXXX XXXXXXXXX / Telecom Italia XXX Presenti: SANDRO VANNINI GIANCARLO MAGNI RENATO BURIGANA LETIZIA SALVESTRINI MAURIZIO ZINGONI Presidente

Dettagli

Richiesta di eccezione al trasferimento di licenza

Richiesta di eccezione al trasferimento di licenza Autodesk Inc. United States 111 McInnis Parkway San Rafael CA 94903 www.autodesk.com Richiesta di eccezione al trasferimento di licenza Le licenze del software Autodesk sono in genere non trasferibili,

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 7 MAGGIO 2015 207/2015/S/GAS CHIUSURA DI PROCEDIMENTO AVVIATO PER VIOLAZIONI IN MATERIA DI MISURA DEL GAS NATURALE PRESSO PUNTI DI RICONSEGNA DELLA RETE REGIONALE DI TRASPORTO L AUTORITÀ

Dettagli

Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI

Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI ACQUISTI MICHELIN ITALIA Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1 CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. Premessa... 3 2. Principi etici... 3 3. Prezzi... 3 4. Consegna della fornitura... 3 5.

Dettagli

Contratto internazionale di Agenzia

Contratto internazionale di Agenzia Contratto internazionale di Agenzia Tra:.... con sede in (in seguito denominato "il Fabbricante") e: con sede in (in seguito denominato "l'agente") SI CONVIENE QUANTO SEGUE: Art. 1: Territorio e Prodotti

Dettagli

Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore. Il Direttore di Dipartimento Il Consiglio Direttivo Il Presidente 2013-09-30

Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore. Il Direttore di Dipartimento Il Consiglio Direttivo Il Presidente 2013-09-30 Titolo Sigla Prescrizioni per l accreditamento di Organismi operanti le certificazioni dei servizi di: - installazione, manutenzione o riparazione di apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento

Dettagli

Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.21.1 2013/3648/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI

Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.21.1 2013/3648/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.21.1 2013/3648/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Deliberazione n. 13 del 23 aprile 2015 Sono presenti i componenti

Dettagli

Trade in Counterfeit and Pirated Goods MaPPinG The economic impact Contents Trade in Counterfeit Commercio di merci contraffatte

Trade in Counterfeit and Pirated Goods MaPPinG The economic impact Contents Trade in Counterfeit Commercio di merci contraffatte Trade Commercio in Counterfeit di merci contraffatte and e di merci Pirated usurpative: Goods MaPPinG UNA MAPPA The DELL IMPATTO economic ECONOMICO impact Aprile 2016 SINTESI Questo studio analizza l impatto

Dettagli

Infiltrazioni di acqua dalla terrazza di copertura del fabbricato condominiale:

Infiltrazioni di acqua dalla terrazza di copertura del fabbricato condominiale: Infiltrazioni di acqua dalla terrazza di copertura del fabbricato condominiale: Anche se di proprietà esclusiva risponde il condominio in persona dell amministratore L art. 1126 cod. civ. Lastrici solari

Dettagli

LA LEGGE SUL FRANCHISING. Confronto tra la raccolta di usi e la nuova legge

LA LEGGE SUL FRANCHISING. Confronto tra la raccolta di usi e la nuova legge LA LEGGE SUL FRANCHISING Confronto tra la raccolta di usi e la nuova legge Art.1 (Definizione) Con il contratto di franchising un impresa, detta affiliante, concede ad un altra, detta affiliata, contro

Dettagli

Condizioni generali di vendita Art. 1 Oggetto del contratto Art. 2 Ricevimento dell ordine Art. 3 Esecuzione del contratto e tempi di consegna

Condizioni generali di vendita Art. 1 Oggetto del contratto Art. 2 Ricevimento dell ordine Art. 3 Esecuzione del contratto e tempi di consegna Condizioni generali di vendita Art. 1 Oggetto del contratto Le presenti condizioni generali di vendita si applicano a tutti i contratti stipulati dalla società Ghibli Design srl (d ora innanzi Ghibli)

Dettagli

Mediazione civile e commerciale: i motivi di un successo

Mediazione civile e commerciale: i motivi di un successo Mediazione civile e commerciale: i motivi di un successo Sempre più avvocati utilizzano la mediazione civile per una effettiva soluzione delle controversie. Avv. Giovanni Giangreco Marotta* 1. 2. I dati

Dettagli

Autoimprenditorialità

Autoimprenditorialità Autoimprenditorialità Aspetti giuridici e burocratici dell impresa Febbraio 2012 La figura giuridica dell imprenditore L art. 2082 del Codice Civile definisce imprenditore chi esercita professionalmente

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Disciplina del franchising N. 768. d iniziativa del deputato CARLUCCI. Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Disciplina del franchising N. 768. d iniziativa del deputato CARLUCCI. Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 768 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CARLUCCI Disciplina del franchising Presentata il 6 maggio 2008 ONOREVOLI COLLEGHI! Ilfranchising,

Dettagli

Circolazione e tutela del software nella federazione russa

Circolazione e tutela del software nella federazione russa Circolazione e tutela del software nella federazione russa Nell esercizio di attività di impresa e commerciali nella Federazione Russa rivestono crescente importanza i software e le banche dati. Presentiamo

Dettagli

IL CONTRATTO INTERNAZIONALE DI AGENZIA COMMERCIALE

IL CONTRATTO INTERNAZIONALE DI AGENZIA COMMERCIALE Cendon / Book DIRITTO INTERNAZIONALE PROFESSIONAL IL CONTRATTO INTERNAZIONALE DI AGENZIA COMMERCIALE Diego Comba Monica Rosano Edizione MAGGIO 2015 Copyright MMXV KEY SRL VIA PALOMBO 29 03030 VICALVI

Dettagli

A. S. 1612 Misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell arretrato in materia di Processo Civile

A. S. 1612 Misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell arretrato in materia di Processo Civile SENATO DELLA REPUBBLICA II COMMISSIONE PERMANENTE GIUSTIZIA A. S. 1612 Misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell arretrato in materia di Processo Civile BREVI

Dettagli

5 RICHIAMANDOSI ALLA GIURISPRUDENZA DELLA CORTE, LA COMMISSIONE SOSTIENE ANZITUTTO CHE LA DEROGA DI CUI ALL ' ART. 48, N. 4, DEL TRATTATO DEV '

5 RICHIAMANDOSI ALLA GIURISPRUDENZA DELLA CORTE, LA COMMISSIONE SOSTIENE ANZITUTTO CHE LA DEROGA DI CUI ALL ' ART. 48, N. 4, DEL TRATTATO DEV ' Sentenza della Corte del 3 giugno 1986 Commissione delle Comunità europee contro Repubblica francese Requisito della cittadinanza per la nomina al ruolo ad impieghi permanenti di infermiere ed infermiera

Dettagli

Centro Servizi Metalli Group Codice etico e di condotta Approvato con delibera del CDA in data 23-04-2012

Centro Servizi Metalli Group Codice etico e di condotta Approvato con delibera del CDA in data 23-04-2012 Approvato con delibera del CDA in data 23-04-2012 File: CSM_Codice rev.00 del marzo 2012 IT - Pagina 1 di 9 Il nostro codice etico e di condotta Sommario 1. Presentazione... 3 2. Introduzione... 3 3. Obiettivi

Dettagli

Collegio di Milano. Decisione N. 436 del 02 marzo 2011. composto dai signori: - Prof. Avv. Antonio Gambaro Presidente

Collegio di Milano. Decisione N. 436 del 02 marzo 2011. composto dai signori: - Prof. Avv. Antonio Gambaro Presidente Collegio di Milano composto dai signori: - Prof. Avv. Antonio Gambaro Presidente - Prof.ssa Cristiana Maria Schena Membro designato dalla Banca d Italia - Prof. Avv. Emanuele Lucchini Guastalla Membro

Dettagli

FATTO E DIRITTO MOTIVI DELL APPELLO

FATTO E DIRITTO MOTIVI DELL APPELLO Commissione tributaria regionale Emilia Romagna, sez. XX, 19 agosto 2011, n. 75 FATTO E DIRITTO L Agenzia delle Entrate di Guastalla appella la sentenza n 55/01/08 con cui la Commissione Tributaria Provinciale

Dettagli

UNIDROIT CONVENZIONE UNIDROIT. sul FACTORING INTERNAZIONALE. (Ottawa, 26 maggio 1988)

UNIDROIT CONVENZIONE UNIDROIT. sul FACTORING INTERNAZIONALE. (Ottawa, 26 maggio 1988) UNIDROIT ISTITUTO INTERNAZIONALE PER L UNIFICAZIONE DEL DIRITTO PRIVATO ============================================================= CONVENZIONE UNIDROIT sul FACTORING INTERNAZIONALE (Ottawa, 26 maggio

Dettagli

Condizioni per lo scoperto DEGIRO

Condizioni per lo scoperto DEGIRO Condizioni per lo scoperto DEGIRO Indice Condizioni per lo scoperto... 3 Art. 1. Definizioni... 3 Art. 2. Rapporto contrattuale... 3 2.1 Accettazione... 3 2.2 Centrale dei rischi... 3 2.3 Ulteriori informazioni

Dettagli

Circolare n. 4/2013 del 16 luglio 2013. L entrata della Croazia nell Unione Europea e la prova delle cessioni intracomunitarie

Circolare n. 4/2013 del 16 luglio 2013. L entrata della Croazia nell Unione Europea e la prova delle cessioni intracomunitarie Circolare n. 4/2013 del 16 luglio 2013 L entrata della Croazia nell Unione Europea e la prova delle cessioni intracomunitarie Con la presente circolare informativa si intende trattare l ingresso della

Dettagli