FORMAZIONE DI ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FORMAZIONE DI ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA"

Transcript

1 PROGRAMMA COMPLETO CORSO FORMAZIONE DI ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA (Sales International Manager - SIM) Programma URBAN II - Misura 4.3 FORMAZIONE PROFESSIONALE PER GLI ARTIGIANI E LE PMI LOCALI (Convenzione del 26/07/2005 Reg.ta al n Serie 3 del 05/08/2005) 1

2 Professionalizzazione di 20 giovani/titolari/dipendenti mediante la realizzazione di un percorso formativo per Esperti in internazionalizzazione d impresa. Risposte alle esigenze dei partecipanti per la formazione al lavoro Il progetto SIM - Sales International Manager si pone, come già espresso nei paragrafi precedenti, ha l'obiettivo di dare supporto alla internazionalizzazione delle Aziende operanti nel territorio di Misterbianco nel settore dell artigianato, con una significativa presenza di quelle dell agroalimentare. Tra le diverse azioni strumentali al raggiungimento di tale obiettivo, rientra la fase di formazione di 20 giovani, che in uscita dal percorso formativo dovranno essere in grado di: - Conoscere il ruolo e le attività dei soggetti a sostegno dell'impresa, coinvolti nel progetto; - Diventare operatori di rete, broker di opportunità per le imprese; - Fornire sostegno alla aspirazioni di internazionalizzazione del business. Nello specifico al termine dell'attività formativa le figure dovranno essere in grado di esprimere capacità di intervento: nel campo dell'innovazione tecnologica al fine di favorire l'approccio al cliente e l'interscambio di esperienze con territori all'avanguardia nel settore del commercio elettronico; nei collegamenti delle aziende con il mercato realizzando, utilizzando sistemi innovativi, analisi, previsioni, indicazioni di scelte, assistenza alla promozione e commercializzazione e distribuzione. La peculiarità dell'intervento proposto è legata, dunque, alla riduzione del gap formativo dei giovani partecipanti e nella specializzazione e professionalizzazione rispetto ad una area specifica quella appunto del supporto alla internazionalizzazione. A tali risultati intermedi si pensa di arrivare, appunto, in virtù del carattere particolarmente pratico delle attività di aula e soprattutto di stage. Professionalità acquisite Anche se non esiste a riguardo nessuna normativa specifica di riferimento che regola tale figura professionale, la stessa in uscita avrà le seguenti caratteristiche: CONOSCENZE NECESSARIE PER RICOPRIRE IL RUOLO (SAPERE) Area Tecnologica (uso delle tecnologie in azienda applicate alla fasi di vendita e commercializzazione di prodotti) Area Legislativa (gli aspetti normativi legati al governo di una azienda ed alla gestione della transazione commerciale e di merci anche con l'estero); Area del marketing territoriale per la promozione dei prodotti sempre più orientati al cliente ed a nuovi mercati di sbocco; Area della pianificazione economica e finanziaria, ormai considerata come una delle competenze cruciali per reggere le sfide di un mercato in costante e rapida evoluzione. ABILITA' RICHIESTE (SAPER FARE) Raccogliere le indicazioni/richieste proveniente da un nuovo mercato di sbocco e trasformarle in offerta di prodotto; Organizzare, gestire e governare una struttura imprenditoriale; Costituire il collegamento in rete con altre strutture con modalità informatiche; Comunicare a livello elementare con gruppi di acquisto in lingua straniera; Promuovere lo scambio di esperienze con realtà già consolidate; Promuovere e valorizzare i prodotti locali, anche mediante la partecipazione a fiere di settore. CAPACITA' RELAZIONALI (ATTEGGIAMENTI) Capacità autonoma d'intervento e spirito d'iniziativa; 2

3 Capacità di relazionarsi con gli Enti Pubblici, Istituti di Credito, Organizzazioni del commercio con l'estero; Capacità di relazionarsi con la clientela; Capacità di relazionarsi con fornitori, ditte, rappresentanti, ect.. Questo profilo è caratterizzato dalla capacità di attivare un'ampia rete di relazioni significative, tese ad organizzare, intrattenere, stimolare, risolvere problemi e aggregare con: - l'azienda produttrice del prodotto artigianale; - l'azienda fornitrice del servizio reale; - l'intermediario commerciale; - altri collaboratori. Articolazione didattica. L'azione formativa si compone di un percorso formativo, della durata complessiva di 250 ore (3 mesi 15 ore settimanali). Le lezioni si terranno presso il Circolo Didattico A. Gabelli. Il percorso formativo sarà suddiviso in tre diverse aree di competenza: Competenze di Base (totale ore 26) - Modulo Informatica di base e telematica - Inglese commerciale - Modulo Applicazione D. Lgsl. 626/94 Competenze Trasversali (totale ore 30) - Modulo Tecniche di Comunicazione - Metodologie di controllo del budget aziendale e di gestione - Modulo Legislazione Competenze Tecnico-professionali ( totale ore 94) - Modulo Introduzione al marketing - Modulo di marketing internazionale - Modulo Disciplina e Adempimenti Attività commerciale - Modulo Tecniche di Vendita - Modulo Web Marketing - Modulo Consulenza/Trattativa Durata delle azioni formative Ore previste di teoria n 150 Ore previste di pratica n 100 TOTALE ORE PREVISTE N 250 GIORNI N 50 MESI N 3 3

4 ARTICOLAZIONE DELLE ATTIVITA - Programma didattico - Titolo del modulo: Applicazione D. Lgs. 626/94 Durata del modulo in ore 4 Obiettivo principale di tale modulo è quello dell'informazione/formazione sulla prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro attraverso la conoscenza delle caratteristiche del posto di lavoro e dei rischi ad esso connessi e il rispetto costante delle misure di prevenzione e sicurezza. A tale scopo l'allievo dovrà essere in grado di: utilizzare le procedure atte a svolgere la mansione assegnata nel rispetto delle norme di sicurezza e di igiene del lavoro, sia nella normale routine lavorativa che in occasione di anomalie del processo produttivo di frequente accadimento; utilizzare e conservare correttamente i Dispositivi di Protezione Individuale (D.P.I.) messi a disposizione. Contenuti Aspetti generali del D. lgs. 626/94: la prevenzione degli infortuni e l'igiene del lavoro I soggetti della prevenzione: - il medico competente; - il datore di lavoro, i dirigenti e i preposti; - il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza; - i lavoratori addetti al Pronto Soccorso, antincendio, evacuazione; - Obblighi, responsabilità, sanzioni - Il medico competente, la prevenzione e la sorveglianza sanitaria - Il ciclo produttivo del comparto e i principali rischi specifici - Misure di prevenzione collettiva presenti sul posto di lavoro - Procedure riferite alla mansione - Rischi connessi alla propria mansione/posto di lavoro - Dispositivi di Protezione Individuale obbligatori - Obblighi, responsabilità, sanzioni - Il servizio di prevenzione/protezione - I lavoratori incaricati dell'attività di pronto soccorso, di lotta antincendio e di evacuazione dei lavoratori - I piani di emergenza - Il soccorso antincendio - L'evacuazione Titolo del modulo: Inglese commerciale Durata del modulo in ore 10 A conclusione del modulo l'allievo alla fine del percorso dovrà essere in grado di: a) utilizzare la lingua inglese per la comunicazione elementare; b) leggere e interpretare facili testi; c) conoscere le principali regole grammaticali; d) conoscere i principali aspetti del lessico e della fonetica. Plurale dei sostantivi; I numeri; Aggettivi e pronomi dimostrativi; Articolo indeterminativo; Articolo 4

5 determinativo e suo uso; Verbo essere: infinito/presente semplice; Risposte brevi con To be; Alcuni usi idiomatici di To be; C'è/Ci sono; Verbo avere: presente semplice; Risposte brevi con To Have; Usi idiomatici di To Have; Genitivo Sassone; Doppio genitivo sassone; Pronomi possessivi; Interrogativi: How/When/Where/Why; I numeri cardinali; La data; Passato semplice dei verbi regolari: forma affermativa; Passato semplice: verbi irregolari; Passato semplice: forma interrogativa, negativa e interrogativa negativa; Passato prossimo continuo; Passato prossimo semplice; Passato prossimo continuo con for e since; Futuro semplice: Shall/Will; Futuro con going to; Futuro dipendente con when e if; Passato semplice dei verbi regolari: forma affermativa; Passato semplice: verbi irregolari; Passato semplice: forma interrogativa, negativa e interrogativa negativa; Passato prossimo continuo; Passato prossimo semplice; Passato prossimo continuo con for e since; Futuro semplice: shall/will; Futuro con going to; Futuro dipendente con when e if; Verbi modali; Potere - Volere - Dovere; Modali che indicano capacità: Can/Could; Modali che si usano pre chiedere il permesso: Can/Could/May/Might; Modali che si usano per fare una richiesta: Can/Could/Will/Would; Modali che si usano per offrirsi di fare qualcosa: Can/Could/Shall/Will; Modali ed espressioni che si usano per fare un'offerta: Would you like/do you want...? Modali ed espressioni che si usano per fare una proposta: Shall, What about, Why not.. Modale che si usa per chiedere un parere: Shall; Condizioni presente; Condizione passato. : Il modulo intende trasferire all'allievo abilita e conoscenze specifiche, in lingua inglese, riguardanti alcuni strumenti e concetti legati al commercio. " Tipi di società. " Marketing. Promozione. Pubblicità. " Il commercio internazionale. " "Incoterms". " Modalità di pagamento. " La cambiale. " La lettera di credito. " La fattura. " I trasporti. " Il trasporto marittimo. " La polizza di carico. " Assicurazioni. " Strumenti finanziari e servizi bancari. " La corrispondenza commerciale. " La telefonata. Il fax. Il Titolo del modulo: Consulenza/Trattativa Durata del modulo in ore 3 specifici del presente modulo sono quelli di trasferire metodologie e tecniche nella chiusura di un contatto/trattativa. Il presente modulo è in stretto collegamento con i contenuti previsti nel modulo tecniche di vendita che ne costituiscono la parte preliminare. Contenuti Il Contatto: Telefonata / Lettera / Riunione entourage / Visita Diretta / La Trattativa/ Primo Contatto / Approccio e rottura del ghiaccio / Intervista / Proposta / Chiusura / Le obiezioni / Le referenze. 5

6 Titolo del modulo: Disciplina e adempimenti nell'attività commerciale Durata del modulo in ore 6 Gli obiettivi didattici del presente Modulo consistono nel fornire ai partecipanti gli strumenti giuridici utili per la conoscenza degli obblighi contrattuali regolanti la transazione di un prodotto. 1) Legislazione sul commercio interno 2) Conservazione e distribuzione delle merci 3) Disciplina legale della compravendita 4) Disciplina fiscale della compravendita 5) Legislazione sul commercio estero 6) Struttura dei contratti import-export 7) Gli adempimenti doganali 8) Disciplina valutaria degli scambi con l'estero Titolo del modulo: Informatica di base e telematica Durata del modulo in ore 12 Gli obiettivi didattici del presente Modulo consistono nel: a) Fornire all'allievo le conoscenze informatiche fondamentali per la gestione del personal computer e del software utilizzato per la stesura dei documenti e ricerche, facendo particolare riferimento alla cura del layout di un documento; b) Far acquisire all'allievo le abilità tecniche necessarie all'utilizzo degli opportuni strumenti informatici necessari alla gestione delle varie attività dell'impresa (redazione di lettere, offerte, relazioni, piano dei costi, elaborazioni statistiche di dati... ) con particolare riferimento alla comunicazione informatica. Al termine del modulo, gli allievi dovranno essere in grado di: c) utilizzare le principali applicazioni in ambiente Windows; d) scrivere testi utilizzando i comandi appropriati per la formattazione del testo (neretto, dimensioni carattere, ioni appropriati, interlinea, tabulazioni... ); e) realizzare fogli elettronici apponendo correttamente le funzioni aritmetiche e statistiche principali; f) trarre dal foglio elettronico le rappresentazioni grafiche (istogrammi, aereogrammi ecc.) necessarie a comprendere e presentare più efficacemente un fenomeno aziendale (andamento dei ricavi, peso percentuale delle varie voci di costo ecc.); g) navigare in Internet utilizzando browser e motori di ricerca opportuni; h) utilizzare la posta elettronica; i) utilizzare il personal computer per l'elaborazione testi; j) utilizzare il personal computer per la creazione di tabelle; k) utilizzare il Web per le ricerche e per la comunicazione. - Il Personal computer: - componenti di un PC; Approfondimenti e utilizzo dei seguenti applicativi: Windows Il Windows: caratteri innovativi rispetto allo MS DOS; l'architettura di Windows; l'interfaccia grafica; procedure 6

7 di installazione; il setup del sistema e l'impostazione dei desktop, la finestre di windows; come eseguire un'applicazione; le applicazioni di uso frequente; come installare e collegare una stampante o un modem; la Barra delle applicazioni; Word creare un documento; memorizzare un documento su disco fisso o su floppy; modificare il documento; stampare il documento; inviarlo con posta elettronica; inserire immagini o file all'interno di un documento; utilizzo del menù formato; utilizzo degli strumenti di Word; creazione di una tabella all'interno di un documento; Excel come creare una cartella di lavoro; cosa sono i fogli di lavoro, come inerire, modificare o cancellare i fogli di lavoro; cosa sono le celle, le righe e le colonne; come inserire o eliminare le celle. le righe e le colonne; come inserire una formula (ad es. sommatoria, sottrazione ecc.); come inserire un grafico; come inserire un'immagine; come ordinare una tabella. Si ricorda che l applicazione concreta delle conoscenze acquisite in tale fase saranno applicare durante tutte le altre. Gli allievi potranno infatti utilizzare in qualunque momento (anche dopo le normali ore didattiche) gli strumenti multimediali e cooperare alla creazione del sito Web marketing. Titolo del modulo: Introduzione al marketing Durata del modulo in ore 25 L'obiettivo che il modulo si prefigge è quello di fornire una esposizione chiara sull'applicabilità concreta delle tecniche di marketing (che cos'è e come funziona) con particolare orientamento al settore artigianale. Gli argomenti in cui è articolato sono presentati in modo didascalico e con ampio ricorso ad esemplificazioni tratte dal comparto delle PMI artigiane in particolare. - Concetto e campi d'intervento del marketing di base; - Marketing nell artigianato: applicabilità delle tecniche nel settore in base alle produzioni e alle forme di conduzione aziendale; - Concetto di mercato e orientamento al mercato; - Supporto informativo per le scelte aziendali: la ricerca di mercato - La ricerca quantitativa (cenni sulla sua impostazione e sulle principali tecniche adottate); - La ricerca qualitativa (cenni sulla sua impostazione e sulle principali tecniche adottate); - Risultati della ricerca e l'interpretazione aziendalistica delle risultanze; - Concetto di concorrenza; - Segmentazione di mercato e posizionamento competitivo; - Situazione ed evoluzione delle forme distributive nell'alimentare (l'ingrosso, il dettaglio tradizionale, il dettaglio moderno, l'e-commerce); - Organizzazione e strutturazione della funzione commerciale aziendale (la sezione è comprensiva della disamina di tutte le figure in cui è strutturabile la funzione interna e la rete vendita esterna, comprensiva di cenni sui rapporti con l'impresa mandante); - I consumatori: situazioni e tendenze in rapporto al modificarsi delle abitudini e della cultura da esportare ; - Le Strategie di marketing (quali sono e criteri di adottabilità); - Il ciclo di vita del prodotto (per classe, tipo e marca); - Il marketing-mix (Prodotto, Prezzo, Distribuzione, Fattori della Comunicazione) ed illustrazione delle rispettive interrelazioni; - Il piano di marketing: cos'è, come si fissano gli obiettivi, illustrazione di come si realizza e come si controlla. 7

8 Titolo del modulo: Legislazione Durata del modulo in ore 13 Il presente modulo si prefigge l'obiettivo di trasferire conoscenze sulle varie normative di settore finalizzate alla gestione di un attività artigianale, al supporto all'internazionalizzazione dell'impresa, nonché all'avvio di una attività imprenditoriale. Decreto 185/2000 Legge 488/92 Misure POR Sicilia ; Contributi ad Enti, Istituti ed Associazioni per la realizzazione di specifiche iniziative promozionali, integrative dell'attività promozionale pubblica (L.1083/54) aggiornato al 29 luglio 2002 Contributi ai Consorzi all'esportazione fra piccole e medie imprese (L.83/89) aggiornato al 2 agosto 2002 La FEDEREXPORT: servizi e strumenti Albo delle Camere di Commercio italo-estere o estere in Italia (L.580/93) Vetrina della Promotion Le finanziarie regionali e di Stato (SIMEST, SACE, IRFIS, ecc.) e le maggiori istituzioni finanziarie internazionali (BEI, EBRD, IFC) Partecipazione al capitale di imprese estere (L. 100/90; Dlgs 143/98) I Fondi di Venture Capital gestiti dalla SIMEST: Fondo Cina, Fondo Russia e Ucraina, Fondo Mediterraneo, Fondo Balcani, Fondo Jugoslavia Finanziamento agevolato delle spese per la realizzazione di studi di prefattibilità e di fattibilità connessi all'aggiudicazione di commesse in paesi extra U.E. (DLgs 143/98 - art. 22, comma 5, lett. a - DM 23 marzo 2000 n. 136) Finanziamento agevolato delle spese per la realizzazione di programmi di assistenza tecnica e di studi di fattibilità, connessi ad esportazioni o ad investimenti italiani all'estero in paesi extra U.E. (DLgs 143/98 - art. 22, comma 5, lett. b - DM 23 marzo 2000 n. 136) Finanziamenti agevolati per la realizzazione di programmi di penetrazione commerciale in paesi non appartenenti all'unione Europea (L 394/81 art. 2) Contributi finanziari ai consorzi agroalimentari e turistico-alberghieri per azioni promozionali volte a sostenere le esportazioni verso l estero ed il flusso turistico estero in Italia (L. 394/81 art. 10) Finanziamenti agevolati delle spese di partecipazione a gare internazionali indette in paesi non appartenenti all'unione Europea (L 304/90 - art. 3) Finanziamento agevolato dei crediti all'esportazione di beni durevoli (L 227/77) Agevolazione dei crediti all esportazione (Dlgs 143/98. Capo II, già L. 277/77) Assicurazione dei crediti all'esportazione di beni durevoli (L 227/77 - Dlgs 143/98 - SACE) Le leggi per la cooperazione internazionale (L. 212/92 - art. 3 Ministero degli Affari Esteri - Collaborazione con i paesi dell Europa Centrale ed Orientale e i paesi del Mediterraneo e del Medio Oriente ; L.212/92 Ministero delle Attività Produttive Collaborazione con i paesi dell Europa Centrale ed Orientale ; L. 84/2001 Disposizioni per la partecipazione italiana alla stabilizzazione, alla ricostruzione e allo sviluppo di Paesi dell area balcanica ) Altre in attuazione Titolo del modulo: Marketing internazionale Durata del modulo in ore 30 8

9 L'obiettivo che il modulo si prefigge è quello di fornire le conoscenze del mercato di riferimento anche con specifico riferimento all'offerta dei prodotti realizzati in Sicilia ed a Catania. Contenuti L artigianato oggi Caratteristiche dell'offerta nazionale di ortofrutta: trends evolutivi delle superfici e delle produzioni; Problematiche della produzione ed offerta siciliana; Quadro di riferimento dell'export e dell'import a livello nazionale, problematiche relative ai contesti competitivi per produzioni e per periodi di commercializzazione; Ordinamento comune di mercato nel settore, le norme di qualità; Rapporto consumatore e produttore (acquisti, conoscenza, valore d'uso, attenzione alle politiche di identificazione); La formazione dei prezzi: problematiche ed analisi degli andamenti di alcune produzioni tipiche di Misterbianco e quelle catanesi; Immagine e comunicazione dell'offerta: sistemi di presentazione e pubblicizzazione dei prodotti. La sezione si avvale di alcune esemplificazioni tratte da esperienze imprenditoriali di settore realizzate in Sicilia, in altre regioni italiane e all'estero; Guida all'orientamento strategico e tattico dell'offerta ed implicazioni normative; Cenni sulle problematiche, il contesto produttivo e competitivo di alcuni tra i principali prodotti di riferimento; Testimonianze nella cura dell'immagine e della comunicazione a livello di aziende della Sicilia; Esercitazioni per gruppi di lavoro guidate in aula dal docente sui contenuti trattati Titolo del modulo: Metodologie di controllo del budget aziendale e di gestione Durata del modulo in ore 12 Finalità Il modulo dedicato alle Metodologie di calcolo dei costi (e delle decisioni aziendali, come naturale corollario e fine ultimo delle attività) è tesa a rendere consapevoli i discenti dell'importanza e della criticità del tema in oggetto, e a dar loro le cognizioni necessarie per affrontare la concezione, la realizzazione e la gestione di un sistema di contabilità analitica, avvalendosi anche di quanto appreso a seguito degli altri interventi formativi ipotizzati nel presente progetto. Il docente introdurrà i riferimenti teorici, metodologici e tutte le informazioni pratiche necessarie per un utile svolgimento delle attività didattiche. L'obiettivo formativo che si intende raggiungere é trasmettere ai discenti: - conoscenza delle metodologie, delle tecniche e degli strumenti organizzativi per la pianificazione delle attività aziendali, con particolare riferimento alla previsione ed al controllo dei costi alla produzione; - capacità di identificazione e valutazione dei costi e pianificazione del budget aziendale; - conoscenza dei metodi e delle principali tecniche di contabilità analitica (contabilità dei costi o "management account"); - adeguata sicurezza nell'utilizzazione di tali strumenti. Argomenti teorici di riferimento I seguenti argomenti teorici saranno chiamati in causa per trattare le questioni sopra richiamate. Tali argomenti non saranno trattati direttamente, ma saranno di riferimento per il docente per affrontare i temi definiti dal programma. In particolare il docente farà riferimento a: - la gestione strategica dei costi; - la catena del valore; - la strategia ed il posizionamento strategico; - le determinanti dei costi e pianificazione del budget d azienda; 9

10 - l'activity-based Costing (ABC); - il costo della Qualità Totale (TQM); - il target costing; - l'activity-based Performance Measurement; - il principio del miglioramento continuo. Il docente, inoltre, si avvarrà degli elementi di cultura manageriale già acquisiti dai discenti grazie alle azioni formative che precedono. In tale periodo sono programmate alcune verifiche pratiche - project work - delle nozioni acquisite. Programma 1. La contabilità analitica Metodologie e scelte - L'amministrazione economica dell'azienda - Il sistema informativo aziendale (SIA) - Contabilità generale e contabilità industriale - La contabilità industriale 2. La produzione tecnica ed i processi produttivi - L'azienda come trasformatore economico-tecnico - La produzione tecnica nelle imprese industriali ed i vari tipi di produzione industriale - La produzione tecnica nelle imprese dei servizi ed i vari tipi di produzione di servizi 3. I costi dei fattori produttivi elementari - I vari fattori concorrenti all'attuazione del processo produttivo - Le immobilizzazioni tecniche - I costi delle materie - Le energie - I costi del personale - Gli altri fattori concorrenti all'attuazione della produzione 4. La determinazione dei costi - I costi e la contabilità analitica (o industriale) - Approfondimento della nozione generale di costo di produzione - Problematiche della determinazione dei costi di produzione - Approfondimento degli scopi delle determinazioni dei costi - Impostazione della contabilità dei costi - Classificazioni dei costi in rapporto alle loro caratteristiche - Configurazioni dei costi - L'imputazione dei costi comuni - L'imputazione dei costi di prodotto 5. Problemi particolari nel calcolo dei costi - I costi dei prodotti congiunti - Il direct costing - I costi standard 6. La localizzazione dei costi nei centri di costo - La localizzazione dei costi - Le diverse tipologie di centri e di centri di costo - La logica della formazione del piano dei centri di costo - L'allocazione o la localizzazione dei costi - Imputazione dei centri di costo sui prodotti 10

11 7. Le forme della contabilità analitica - La contabilità industriale svolta secondo la forma del "sistema duplice misto" - La contabilità industriale svolta secondo la forma del "sistema duplice contabile" - La contabilità industriale svolta secondo la forma del "sistema unico contabile" 8. Modalità di svolgimento della contabilità analitica - Contabilità analitica a costi consuntivi industriali pieni - Contabilità analitica a costi consuntivi pieni (complessivi) - Contabilità analitica a costi variabili (complessivi) - Contabilità analitica a costi preventivo-standard Titolo del modulo: Sistemi di comunicazione integrata Durata del modulo in ore 5 Gli obiettivi didattici del presente Modulo consistono nel fornire ai partecipanti gli strumenti di conoscenza e le competenze tecniche per implementare un percorso di crescita nelle aziende all'uso di tecnologie innovative riguardanti la comunicazione aziendale e la transazione di prodotti on line. Contenuti Sistemi informatici e telematici - Hardware e software - Sistemi operativi - Ambienti di sviluppo - Programmi - Teoria dei grafici Reti Wan e Lan - Definizione e struttura di rete - I protocolli - Reti geografiche - Reti virtuali La rete Internet ed i suoi servizi: web - posta - news - Definizioni - Protocolli - I router ed i server - Servizi deamon - Analisi dettagliata dei servizi WEB - Hosting ed Housing - La pubblicazione - Servizi front end e back end - Servizi portal Servizi per Sistemi Integrati - Telelavoro - E-businnes - E-commerce - E-learning - Traiding on-line ed home banking 11

12 Sicurezza dei dati - Firewall e reti miste - Criptazione e protocolli di compressione - Certificazione e firma digitale Titolo del modulo: Tecniche di comunicazione Durata del modulo in ore 5 Gli obiettivi didattici del presente Modulo sono quelli di dare ai partecipanti una serie di nozioni sulle tecniche di espressione comunicazionale verbale e scritta. Concetto di comunicazione, l'atto di comunicare. La comunicazione verbale L'uso della voce e del corpo; Principali tecniche di comunicazione interpersonale e in pubblico La preparazione, l'ordine, l'esposizione di un intervento comunicativo Esercitazioni e simulazioni in aula guidate dal docente. Le forme della comunicazione scritta; La stesura di un report di marketing internazionale (la logica, il metodo, la forma, la presentazione) Esercitazioni e simulazioni in aula guidate dal docente. Titolo del modulo: Tecniche di vendita Durata del modulo in ore 5 Il presente modulo si prefigge l'obiettivo di trasferire conoscenze e tecniche per l'attenta conoscenza del processo di vendita di un prodotto/servizio. Più in generale il modulo si prefigge l'obiettivo di trasferire la consapevolezza che la vendita è una strategia di rapporti umani. Contenuti La vendita orientata al mercato: - Concetto introduttivo di vendita; - L'ambiente e l'azienda; - La vendita ed il marketing; - Il ruolo del venditore; Dalla conoscenza del prodotto alle motivazioni di acquisto: - La conoscenza del prodotto; - Perché il cliente acquista; L'approccio alle motivazioni del cliente: - Il linguaggio delle motivazioni; - L'approccio alle motivazioni; - Come fare leva sulle motivazioni; La distinzione tra argomenti di vendita e motivazioni: - La vendita: persuasione o aggressività; - La distinzione tra argomenti di vendita e motivazioni all'acquisto. Titolo del modulo: Web Marketing Durata del modulo in ore 20 12

13 L'obiettivo che il modulo si prefigge è quello di fornire gli strumenti utili all'applicazione delle tecniche di marketing mediante l'ausilio della rete. Appare utile rilevare che tale strumento multimediale, resterà a dispostone dei corsisti, anche dopo la conclusione del corso. Infatti si creeranno link utili alle imprese che creeranno e/o nelle quali saranno occupati. Sarà gestito per tutti i mesi del corso da risorse del progetto. Contenuti Il piano di marketing on line: Cos'è il piano di marketing on-line; Come si pianifica l'attività in rete; Il caso PCX; Gli strumenti per pianificare; Le fasi della pianificazione; La definizione delle strategie; Esempio; Come analizzare il target; Suggerimenti utili per un buon piano di marketing on line; Conclusioni; Come trovare e analizzare i concorrenti su Internet: Chi sono i concorrenti su Internet; Come trovare i propri concorrenti; La ricerca off line; La ricerca su Internet; Come usare i motori di ricerca; Come usare la directory; La ricerca con il nome di dominio; Come analizzare i concorrenti; Come progettare ed ottimizzare un sito web: Come si progetta un sito web; Raccolta e selezione dei contenuti; Progetto grafico e interfaccia di navigazione; Scelta ed implementazione delle tecnologie; Come ottimizzare e gestire un sito web; Quando aggiornare e modificare il proprio sito web; Regola di sopravvivenza dei siti web; Come registrarsi e posizionarsi su motori di ricerca: Quali sono i motori di ricerca più importanti; Come registrarsi sui motori di ricerca; I rischi e le opportunità per chi si registra; Quanto tempo impiegano i motori per registrarsi; Come ottimizzare la registrare sui motori di ricerca; Come inserire i meta-tag nelle pagine web; Suggerimenti utili per una corretta registrazione sui motori di ricerca; Organizzazione Stage Tempi di svolgimento Lo stage verrà effettuato alla fine del percorso formativo ed avrà una durata di 100 ore articolate in 20 giorni (5 ore giornaliere). 13

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO

SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO Presentazione del corso Istituzionale Il broker marittimo: la figura professionale Lo Shipbroker, in italiano mediatore marittimo, è colui che media fra il proprietario

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT Presentazione Obiettivo Il master Project Manager nasce con un duplice intento: fornire, a manager e imprenditori, un concreto contributo e strumenti per migliorare le capacità di gestione di progetti;

Dettagli

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Programma di Compliance Antitrust Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 19 febbraio 2015 Rev 0 del 19 febbraio

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

CLASSE 76/A -TRATTAMENTO TESTI, CALCOLO, CONTABILITÀ ELETTRONICA ED APPLICAZIONI GESTIONALI. Ambito Disciplinare 6.

CLASSE 76/A -TRATTAMENTO TESTI, CALCOLO, CONTABILITÀ ELETTRONICA ED APPLICAZIONI GESTIONALI. Ambito Disciplinare 6. CLASSE 76/A -TRATTAMENTO TESTI, CALCOLO, CONTABILITÀ ELETTRONICA ED APPLICAZIONI GESTIONALI Ambito Disciplinare 6 Programma d'esame CLASSE 75/A - DATTILOGRAFIA, STENOGRAFIA, TRATTAMENTO TESTI E DATI Temi

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

L Azienda non è mai stata cosi vicina.

L Azienda non è mai stata cosi vicina. L Azienda non è mai stata cosi vicina. AlfaGestMed è il risultato di un processo di analisi e di sviluppo di un sistema nato per diventare il punto di incontro tra l Azienda e il Medico Competente, in

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari Classe 1 Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme Gli aggettivi e pronomi possessivi Gli articoli a/an, the Il caso possessivo dei sostantivi

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

TECNICHE DI NEGOZIAZIONE E DI REDAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA E DI DISTRIBUZIONE COMMERCIALE

TECNICHE DI NEGOZIAZIONE E DI REDAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA E DI DISTRIBUZIONE COMMERCIALE RIEPILOGO CORSI Tecniche di negoziazione e di redazione dei contratti di vendita e di distribuzione commerciale Talenti & Vendite: la gestione della relazione commerciale Capire per vendere Tecniche di

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Le coperture a tutela dell impresa EDIZIONE 21 maggio 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della formazione professionale

Dettagli

Il RIF è un marchio che l impresa potrà apporre nella sua carta intestata e nelle sue comunicazioni.

Il RIF è un marchio che l impresa potrà apporre nella sua carta intestata e nelle sue comunicazioni. 1. RIF: che cos è Il RIF (Registro dell Impresa Formativa) è lo strumento, approvato dal FORMEDIL e dalla CNCPT, collegato al sito della Banca dati formazione costruzioni (BDFC) del Formedil nel quale

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL)

Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) Guida operativa Ottobre 2003 1 SOMMARIO Presentazione pag. 4 Premessa (da Linee Guida UNI-INAIL) pag. 5 A. Finalità (da

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza. Termini d uso aggiuntivi di Business Catalyst Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza. L uso dei Servizi Business Catalyst è soggetto

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE 12 DICEMBRE 2013 JOB MATCHPOINT Eliana Branca Direttore Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

In collaborazione Gestionale per Hotel

In collaborazione Gestionale per Hotel In collaborazione Gestionale per Hotel Caratteristica Fondamentali E un programma di gestione alberghiera facile e intuitivo, in grado di gestire le prenotazioni, il check-in, i conti e le partenze in

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003 PRIVACY POLICY MARE Premessa Mare Srl I.S. (nel seguito, anche: Mare oppure la società ) è particolarmente attenta e sensibile alla tutela della riservatezza e dei diritti fondamentali delle persone e

Dettagli

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A.

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Gestione Contabile : Piano dei conti : Suddivisione a 2 o 3 livelli del piano dei conti Definizione della coordinata CEE a livello di piano dei conti

Dettagli

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI

Dettagli

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito Pagina 1 di 13 - MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito SOMMARIO MZ GROUP pag. 3 MZ CONGRESSI S.RL. pag. 4 PIANIFICAZIONE 1. Scelta della sede congressuale pag. 5 2. Gestione pratica ECM (Educazione

Dettagli

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare Creating Your Future Impostazione e Linee Guida Obiettivi Questo documento illustra l approccio

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO - PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO G.1. I reati di cui all art. 25 septies del D.Lgs. n. 231/2001 La Legge 3 agosto 2007, n. 123, ha introdotto l art. 25 septies del

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi

Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi La globalizzazione indica un fenomeno di progressivo allargamento della sfera delle relazioni sociali sino

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE IT Security Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Standard IT Security. Il syllabus descrive, attraverso i risultati del processo di apprendimento,

Dettagli

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA 1 SCOPO Lo scopo del presente documento è di descrivere le mansioni e le responsabilità connesse alla gestione delle attività da parte di PHISIOVIT SRL 2 DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO PHISIOVIT SRL, per favorire

Dettagli