Le toghe tornano in campo: confermata la condanna a Berlusconi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le toghe tornano in campo: confermata la condanna a Berlusconi"

Transcript

1 CON IL PDL d Italia ANNO LXI N.108 Registrazione Tribunale di Roma N del 23/2/76 giovedì 9/5/2013 Il partito dei giudici contro il governo di tregua Marcello de Angelis Tutti i partiti hanno fatto passi indietro per dare il proprio contributo a un governo che dovrebbe assicurare una fase di non conflittualità e di cooperazione. Non è un caso che questo percorso abbia avuto la sua prima battuta dʼarresto sullʼelezione del presidente della commissione Giustizia del Senato che, su proposta del Pdl e con lʼaccordo del Pd, doveva essere lʼex Guardasigilli Nitto Palma. Sulla sua candidatura segretamente alcuni esponenti del Pd hanno fatto mancare il loro voto. Il Pd non è un soggetto politico omogeneo e ne è stata dimostrazione plastica lʼimpossibilità di Bersani di assicurare i voti per lʼelezione del presidente della Repubblica e la sua incapacità di formare un governo. Da anni, allʼinterno del partito pigliatutto del centrosinistra accanto ad altre componenti come quella democristiana che oggi guida il governo si è insediata e consolidata quella che va sotto il nome di partito dei giudici. Ai capi di questo partito, dello sforzo comune per traghettare il Paese oltre la crisi non gliene frega nulla. Della tregua politica firmata con il centrodestra che per loro non è un avversario, bensì un nemico da estinguere meno che mai. In questʼottica la conferma in Appello della condanna per Berlusconi al processo Mediaset non è una coincidenza, ma è perfettamente conseguente e sintonica con lʼostruzionismo tentato sullʼelezione di un esponente del Pdl alla presidenza della commissione Giustizia. I tupamaros togati non hanno deposto le armi e, come qualunque partito combattente, non accettano tregue che possano portare a una stabilizzazione. La loro strategia ha bisogno della tensione e della guerra senza limiti. La loro missione è alimentare il caos per poter giustificare il proprio ruolo e rivendicare, appunto, il governo del caos. Sacrificando il bene del popolo, sacrificando il bene del Paese e sacrificando come vittima collaterale anche il Pd. Le toghe tornano in campo: confermata la condanna a Berlusconi Indesit volta pagina, i Merloni cedono il comando a Milani: Restiamo italiani» REDAZIONE PAG.4 La rivoluzione di Grillo: gli analfabeti della vergogna Francesco Signoretta Quando in vista cʼè lo spettro della sconfitta ci sono due sole strade per svignarsela: o si urla per attirare lʼattenzione della gente mascherando le difficoltà del momento, oppure si passa direttamente agli insulti, così da dare lʼidea che lʼavversario è scorretto e quindi il duello, comunque si concluda, è truccato. Grillo sta percorrendo entrambe le strade. Lo scopo è quello di nascondere, sotto gli insulti, la strategia dei Cinquestelle che giorno dopo giorno viene a galla e ha il sapore dei vecchi partiti della prima Repubblica. Basta una piccola riflessione: in queste settimane i grillini volevano lʼincarico per la presidenza del Consiglio, pretendevano di scegliere il nome del presidente della Repubblica, reclamavano lʼasso pigliatutto nelle commissioni. Nessuna caccia alle poltrone, per carità hanno raccontato perché se gli incarichi vanno agli altri è uno scandalo (e giù offese e vaffa) mentre se li hanno loro è giustizia quasi divina. Non importa se finora non si sono dimostrati allʼaltezza, perché poi quando le cose peggiorano e le figuracce aumentano cʼè sempre pronto lʼintervento dellʼex comico che urla, disprezza e insulta, distogliendo lʼattenzione dallʼinconsistenza de gruppo parlamentare dei Cinquestelle. Lo schema si è ripetuto con la vicenda delle commissioni. Non è andata come il M5S voleva e quindi raffica di bombe verbali. Grillo ha messo nero su bianco un attacco alzo zero a quello che definisce lʼalfabeto della vergogna: la spartizione delle presidenze delle commissioni. Per lʼex comico sono «un potente vaffanculo alla Nazione». La lista a suo dire comprende «trombati, inquisiti, mariti, vecchie scarpe dellʼinciucio, riscossori di premi partita, trombettieri del falso, senatrici da supermarket con scorta. Un tocco di P2 più un tocco di DʼAlema Cʼè dentro di tutto, un minestrone di falliti, riciclati, bocciati alle politiche, di eterni ritornanti. Questa lista è una provocazione verso i cittadini per scelta delle persone e per Palma eletto presidente della Commissione Giustizia, nonostante la farsa del Pd. I montiani: «Noi leali, altri no» REDAZIONE PAG.2 Un anno fa partiva lʼinchiesta su Antonveneta che ha travolto il Monte dei Paschi REDAZIONE PAG.3 la loro generale incompetenza. Se ci fosse una Commissione per i cessi di Montecitorio argomenta Grillo occuperebbero anche quella: metà chiappa Pdl e metà chiappa Pdmenoelle e lascerebbero il cesso da pulire alla finta opposizione di Sel». Secondo lʼex comico, una meraviglia per chi vuole «facilitare i conati di vomito». Sulle 35 poltrone assegnate al M5S, però, neppure una parola. Loro come detto sono i veri unti dal Signore. Il problema reale è un altro: Grillo dovrebbe dire quali grandissime personalità ed eccezionali cervelli sono stati eletti nei Cinquestelle, visto che sono gli unici che meritano le odiatissime poltrone. Forse chi non sapeva nemmeno che per essere eletti al Quirinale bisogna avere 50 anni? O chi non conosceva il numero dei deputati e dei senatori? O chi non sapeva dove si trovasse Palazzo Madama? Si passerebbe dallʼalfabeto della vergogna agli analfabeti della vergogna. E questa sarebbe la rivoluzione targata Cinque Stelle.

2 2 Palma eletto presidente della Commissione Giustizia, nonostante la farsa del Pd. I montiani: «Noi leali, altri no» La telenovela è finita, Nitto Palma è stato eletto presidente della Commissione Giustizia del Senato senza i voti del Pd, che ha così portato fino in fondo la sua ipocrita operazione di tradimento del patto con il Pdl per non deludere i suoi elettori giustizialisti, che vedevano nellʼex ministro il garante di chissà quali leggi ad personam per il Cavaliere. È finita che alla quarta votazione Nitto Palma ha ottenuto tredici voti, incassando il sì leale di Scelta civica ma non quello del Pd (8 schede bianche), mentre al grillino Mario Michele Giarrusso sono andati quattro voti. Lʼelezione è stata salutata da un applauso del Pdl ma a Palazzo Chigi i bene informati sostengono che il primo a festeggiare sia stato Enrico Letta, che dopo la trappola tesa ieri dal Pd a Palma temeva ripercussioni politiche sul governo. Tra i sì cʼera anche quello degli autonomisti altoatesini: «A noi questʼaccordo non è piaciuto, ma io penso che gli accordi vadano rispettati. E quindi ho votato a favore di Nitto Palma!, ha detto il senatore di Svp, Karl Zeller, che ha espresso la stessa tesi dei montiani, anchʼessi scandalizzati per il metodo del Pd: «Quello a cui abbiamo assistito con la votazione sulla presidenza Nitto Palma in commissione Giustizia è davvero il teatrino della vecchia politica.», si sfoga il capogruppo di Scelta civica al Senato, Gianluca Susta: «Abbiamo già espresso la nostra insoddisfazione a Zanda, Letta e Franceschini. Non ci si comporta così». Dopo aver eletto presidente Francesco Nitto Palma, i componenti della Commissione Giustizia del Senato, hanno eletto anche i vice presidenti: Maurizio Buccarella del Movimento 5 Stelle e Felice Casson del Pd. I sindaci del centrodestra manifestano contro l'imu Una ventina di sindaci appartenenti al centrodestra ha manifestato ieri davanti alla sede del ministero dell'economia in via XX Settembre a Roma per dire 'no' all'imu sulla prima casa. I primi cittadini hanno esposto uno striscione con la scritta: 'Basta Imu sulla prima casa', e hanno spiegato le proprie posizioni. Alessandro Cattaneo, sindaco di Pavia e vicepresidente dell'anci, ha spiegato che "l'imu è una tassa che ha creato iniquità sociale pesando soprattutto sui più deboli". Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha aggiunto che l'abolizione dell'imu sulla prima casa "è un provvedimento che sta nel programma di governo e che dev'essere attuato subito, senza ulteriori rinvii, affinché gli italiani non paghino tasse su un bene primario". Poi, ha ricordato che a Roma "il 36% delle prime case non sono più tassate e quindi, se lo abbiamo fatto a Roma, lo si può fare anche a livello nazionale". I sindaci hanno avuto un incontro con il viceministro dell'economia, Luigi Casero, e poi "incontreremo il ministro dell'interno Alfano, che ha il compito di vigilare sui Comuni, chiedendo che gli impegni presi vengano mantenuti" ha aggiunto Alemanno. Alla manifestazione anche il vicepresidente del Senato, Maurizio Gasparri che ha concluso dicendo che "nel documento approvato al Senato il governo si è impegnato a sospendere il pagamento dell'imu sulla prima casa per la rata di giugno e alla restituzione di quella del 2012, cercando anche soluzioni che salvaguardino i bilanci dei Comuni". Berlusconi, la Convenzione non serve: era una boutade La presidenza della Convenzione per le riforme era una boutade, il processo Mediaset (avviato alla conclusione con la scelta dei giudici della Corte dʼappello di Milano di procedere «oltre» respingendo le richieste della difesa) si poggia sul niente. Silvio Berlusconi torna a ruggire dai microfoni di Mattino 5, il day after le polemiche per la scelta ancora in bilico di Nitto Palma alla guida della commissione Giustizia di Palazzo Madama, che ieri per due volte non ha ottenuto la maggioranza nelle votazioni sulla presidenza. «Con una sentenza che mi vuole condannare a 4 anni di carcere con lʼinterdizione dai pubblici uffici si verifica un attacco ai miei diritti politici: dovremo dar vita prima o poi ad una inchiesta in Parlamento per verificare questa situazione e per porre fine ad un fenomeno come questo», è il primo contrattacco allʼaccanimento delle toghe e alla previsione che il processo si chiuda in queste ore cruciali per lʼavvio del governo Letta. Il Cavaliere chiarisce una volta di più di non essersi «mai occupato dei bilanci di Mediaset né di bilanci di altro gruppo». Quanto allo strumento per dare vita alle riforme annunciato dal premier alle Camera, è «tutto tempo perso». Con una delle sue proverbiali piroette lʼistrionico Berlusconi oggi azzoppa lʼidea della Convenzione perché «non è prevista dalla nostra Costituzione, richiederebbe dei tempi di approvazione che non farebbero altro che allungare il percorso per il cambiamento». La proposta è quella di seguire invece le procedure dellʼarticolo 138 della Costituzione. Ammaccato per la sollevazione della sinistra allʼipotesi che lʼavversario di sempre potesse stare al timone, dice: «Ho visto tutte le critiche mosse alla mia persona sullʼipotesi di una mia presidenza della Convenzione. Ma io lʼho buttata lì, era una battuta, scherzavo arrivando in Senato».Della Convenzione ha parlato anche il ministro Quagliariello, ospite de La telefonata di Belpietro, innanzitutto respingendo i veti sui nomi a cominciare dal nome di Berlusconi.

3 Un anno fa partiva l'inchiesta su Antonveneta che ha travolto il Monte dei Paschi 3 Siena un anno dopo il blitz della guardia di finanza al Monte dei Paschi è una città dove l"uragano" arrivato improvviso in molti dei suoi palazzi ha lasciato il segno e anzi ancora non sembra aver esaurito la sua forza distruttiva. La mattina del 9 maggio 2012 gli uomini del Nucleo di polizia valutaria della Gdf si presentarono a Rocca Salimbeni e, contemporaneamente, nella sede della Fondazione Mps (azionista di riferimento della banca), negli uffici di Comune e Provincia e nelle abitazioni di quelli che, fino a poco tempo prima, erano a capo del terzo gruppo bancario italiano. L'inchiesta sull'acquisizione di Antonveneta, che il Monte comprò nel 2008 pagando 9,3 miliardi di euro al Banco Santander di Emilio Botin che, solo 3 mesi prima l'aveva comprata per 6,6 mld, andava avanti da tempo. I pm (Antonino Nastasi, Aldo Natalini e Giuseppe Grosso) erano riusciti a non far trapelare niente dagli uffici della procura. Oggi l'inchiesta, che riguarda anche il Fresh da 1 mld utilizzato da Mps per l'acquisizione, si è moltiplicata e altri fascicoli, comunque legati, sono stati aperti. Gli indagati dovrebbero essere una ventina, dai pm non è mai arrivata una conferma ufficiale. Tra questi i nomi principali sono quelli dell'ex presidente e dell'ex dg del Monte, Giu- Il Papa alle suore: "Siate madri, non zitelle". E critica il carrierismo: un danno La suora "è madre, non zitella". Il "carrierismo" di uomini e donne della Chiesa è un danno grave. La "povertà teorica non ci interessa, dobbiamo "toccare la carne povera di Cristo". Queste le indicazioni del Papa alle suore del mondo, un esercito di oltre religiose nei cinque continenti, rappresentate ieri mattina, nell'incontro con il papa latinoamericano, da 800 delegate delle superiori religiose di 1900 tra ordini e congregazioni femminili. Tra loro, nell'udienza nell'aula Paolo VI, anche le esponenti delle superiori religiose degli Stati Uniti, oggetto di osservazione per le loro prese di posizione sui temi etici, da parte della Congregazione per la dottrina della fede già con Benedetto XVI e ora con il suo successore. Alle suore di tutto il mondo papa Bergoglio ha voluto ricordare il vero valore della castità, ha chiesto "una castità feconda che genera figli spirituali", "la consacrata - ha spiegato - è madre, deve essere madre e non zitella, scusatemi, parlo un po' così..." ha commentato, suscitando l'applauso delle suore presenti nell'aula Paolo VI. "Siate madri - ha aggiunto - come figure della chiesa madre, non si può capire Maria e la Chiesa senza la maternità, e voi siete icona di Maria e della Chiesa". Parole forti del Papa, poi, circa "il danno che arrecano al popolo di Dio gli uomini e le donne di Chiesa che sono carrieristi e arrampicatori, che usano il popolo come trampolino per l'ambizione personale: fanno più danno alla Chiesa". "Centralità di Cristo", "autorità come servizio di seppe Mussari e Antonio Vigni, dell'ex responsabile dell'area finanza Gianluca Baldassarri (l'unico tra gli indagati in carcere ormai da oltre 3 mesi) e, tra gli ultimi iscritti nel registro degli indagati, l'ex manager executive per Europa e Medioriente di banca Nomura Sadeq Sayeed e l'ex responsabile per l'italia dell'istituto giapponese Raffaele Ricci. Complessivamente sono stati sequestati beni per oltre 40 milioni, anche se quello più pesante (1,8 mld) chiesto per Nomura ha avuto uno stop dal gip e ora occorrerà attendere il riesame e, quasi certamente, la Cassazione. I magistrati non sarebbero lontani dalla chiusura dell'inchiesta principale, e di quelle sull'ipotesi di insider traiding (aperta i primi di marzo dopo una denuncia dei nuovi vertici di Mps) e sulla morte di David Rossi, l'ex capo area comunicazione gettatosi dalla finestra del suo ufficio a Rocca Salimbeni la sera del 6 marzo. Questi ultimi due fascioli, secondo alcune fonti, potrebbero presto essere archiviati. Resta da fare molto lavoro, invece, sul filone della così detta 'banda del 5%', la percentuale che, per l'accusa, Baldassarri e alcuni personaggi a lui legati (dentro e fuori la banca) si sarebbero fatti dare da chi voleva fare affari con il Monte, e su quello per la ristrutturazione del derivato Alexandria, operazione fatta con Nomura che per i magistrati nasconde i reati di usura e truffa aggravate, e su altri prodotti finanziari simili. Nelle decine e decine di scatole portate via dal Monte il 9 maggio 2012, altre sono state prelevate nei mesi successivi, i magistrati avrebbero trovato molto materiale. Quello stesso giorno altri uffici, in varie città italiane (da Milano a Roma), vennero passati al setaccio: tra questi le sedi di 11 istituti di credito, italiane e straniere, in affari con il Monte. Intanto la città il prossimo mese di maggio andrà alle elezioni per darsi un nuovo sindaco: quello precedente, Franco Ceccuzzi (Pd) prima dovette dimettersi proprio per le polemiche su Mps, poi ha dovuto rinunciare alla candidatura per un'inchiesta della procura di Salerno che tra gli indagati vede anche lui e Mussari. amore", "sentire con la madre Chiesa", le "indicazioni" conclusive del Papa alle delegate dell'uisg. "Cosa sarebbe la Chiesa senza di voi - si è chiesto papa Francesco - le mancherebbe affetto, maternità, tenerezza, intuizione di madre". "Care sorelle - ha concluso - siate certe che vi seguo con affetto, io prego per voi, ma anche voi pregate per L'università Bocconi tra le prime al mondo per l'economia Per l'economia e la finanza, l'università Bocconi si conferma tra i primi atenei del mondo, anche se il top in questo campo restano le università americane e inglesi. Secondo le classifiche sulle singole discipline diffuse oggi da Qs World University Rankings e riportate dal Sole 24 ore, Harvard è la numero uno planetaria per l'economia e l'econometria, davanti al Mit e alla London School of Economics. La Bocconi è 17esima come lo scorso anno e assieme a Singapore (14esima) interrompe il monopolio statunitense e britannico in materia. Per la finanza e l'accounting l'università di Via Sarfatti è 21esima, contro la 19esima posizione dello scorso anno. In Europa la Bocconi è quinta per economia, dietro alle britanniche Lse, Cambridge, Oxford e Ucl e quarta per la finanza dietro a Lse (seconda assoluta dietro ad Harvard), Oxford e Cambridge. Per l'economia in classifica ci sono anche Bologna (tra il 51 e il 100esimo posto), la Sapienza ( ) e Cà Foscari, la Cattolica, le Università di Milano, Padova, Siena, Roma-Tor Vergata e Trento (tutte tra ). Per la finanza compare in graduatoria anche l'ateneo di Bologna, tra il 51esimo e il 100esimo posto. Un altro degli aspetti salienti del ranking, ovvero la posizione relativa all'indicatore employer reputation, vede la Bocconi al 12esimo posto mondiale, con un punteggio di 90,8 su 100. La palma in questo caso va a Cambridge, ma l'università milanese supera Yale, Princeton e Berkeley. Complessivamente sono state esaminate 678 università.

4 4 Indesit volta pagina, i Merloni cedono il comando a Milani: «Restiamo italiani» Per la terza volta in meno di dieci anni anni Indesit Company volta pagina: dopo il cambio di nome (da Merloni Elettrodomestici) nel 2005, e l'addio per motivi di salute dello storico fondatore Vittorio Merloni nel 2010, sostituito dal figlio Andrea, ora un cambio al vertice sancisce l'uscita della famiglia dal posto di comando. Presidente diventa l'attuale ad Marco Milani, anche se tutti i familiari di Vittorio restano nel Cda. Sembra una svolta epocale per la multinazionale tascabile del bianco, fondata nel 1975 come prosecuzione di una dinastia che si occupa di elettrodomestici da tre generazioni. Ma non è proprio così. La successione è stata attentamente preparata dai 5In Italia dal 2007 si sono persi tra i e i posti di lavoro nella componentistica auto. È questa la stima di Mauro Ferrari, presidente del Gruppo Componenti Anfia, che chiede al nuovo governo una task force per definire un piano strategico di medio periodo per il comparto. Dall'inizio del nuovo secolo il Paese è precipitato dall'undicesimo al ventiduesimo posto nella classifica mondiale dei Paesi produttori, ricorda Stefano Aversa, amministratore delegato di Alix Partners. L'occasione per fare il punto sul settore è il convegno sul futuro della componentistica italiana nel contesto internazionale, organizzato dall'anfia a Torino. Un comparto che, sottolinea Merloni con un accordo interno raggiunto dopo mesi di rumors su contrasti sul futuro dell'azienda. Milani si è presentato all'assemblea degli azionisti alla testa della lista di maggioranza espressa dalla cassaforte di famiglia Fineldo (oltre 43% delle quote). Nel Cda, assieme a lui siedono Andrea Merloni (che dovrebbe prendere la guida della Fineldo), i suoi fratelli Maria Paola (parlamentare di Lista Civica), Aristide e Antonella, e la madre Franca Carloni; gli altri membri sono Luigi Abete, Paolo Amato (indicato dalla lista di minoranza), Guido Corbetta, Sergio Erede e Libero Milone. E lo stesso Milani definisce la scelta caduta su di lui di continuità e garanzia. Con oltre 30 anni trascorsi in Ferrari, «mantiene comunque una forte vitalità e continua a valere circa il 3% del Pil nazionale, con un export che, nel 2012, valeva circa 18 miliardi, pari a oltre il 45% del fatturato e una bilancia commerciale positiva per 7,4 miliardi (+2,2%)». Ferrari spiega che il fatturato 2011 della componentistica italiana era pari a 42 miliardi di euro con un export pari a circa 19 miliardi, mentre per il 2012 è atteso un fatturato intorno ai 38 miliardi con un calo del 10-12%. «L'Italia - afferma Aversa analizzando la classifica dei Paesi produttori- è in compagnia della stragrande maggioranza dei Paesi europei: la Francia ad esempio è scesa dal quarto all'undicesimo posto. Solo la Polonia e la Germania hanno resistito azienda, dove è entrato nel 1980 e di cui è ad dal 2004, ha «tutte le credenziali per essere il primo presidente non Merloni di Indesit», ha detto. Il primo pensiero di Milani, senza nascondere una certa emozione, va al fondatore Vittorio Merloni, «il nostro presidente, il nostro grande papà», che ha compiuto 80 anni pochi giorni fa. Per il resto «non cambia niente», neanche con il doppio incarico di presidente e ad. «Siamo una società italiana e restiamo in Italia». Nel primo trimestre 2013 i ricavi e l'utile sono scesi rispettivamente del 3,8% (attestandosi a 597,7 mln) e del 62,2% (4,1 mln), mentre il 2012 si era chiuso con ricavi e utile in crescita. «Un mercato in calo, dove continua comunque a reggere per Indesit l'est Europa, soprattutto Ucraina e Turchia». Il gruppo punta su nuovi prodotti: una nuova lavatrice Indesit, una nuova lavastoviglie super tecnologica Hotpoint e una linea di coloratissimi piccoli elettrodomestici, dalle macchine da caffé per Illy, ai tostapane, ai ferri da stiro, fino agli aspirapolvere. Un mix di continuità e novità che sembra piacere al mercato. Componenti per auto: dal 2007 persi dai 15 ai 20mila posti di lavoro in Italia grazie rispettivamente a motivi di competitività e per la presenza di produttori Premium». Guida la classifica la Cina. Italia-Cina: parte la prima piattaforma tv per promuovere il made in Italy La televisione italiana arriva in Cina grazie a un accordo tra Giglio Group Spa, editore di canali digitali presente in 32 Paesi, e uno dei maggiori operatori radiotelevisivi cinesi. La comunicazione è stata data dalla stessa Giglio Group che sta per presentare a Milano la nuova piattaforma che punta a diffondere in Cina contenuti legati alla cultura, allo stile di vita e alle eccellenze italiane. L'accordo, come si legge in una nota, coinvolge alcuni tra i principali produttori italiani di audiovisivo che grazie a Giglio Group parteciperanno con i loro programmi alla nuova piattaforma televisiva e multimediale integrata, interattiva e fruibile da qualsiasi dispositivo. «Il progetto prosegue la nota riveste importanza sia per la valorizzazione dell'italia e del made in Italy che per la promozione di un progressivo avvicinamento tra la cultura e i mercati di Cina e Italia, con l'intento, attraverso la crescita di sinergie tra le rispettive industrie, di innescare ulteriori potenzialità di sviluppo». Il mercato cinese, uno dei più promettenti dei prossimi anni, ha delle potenzialità enormi, con un miliardo e mezzo di persone che, solo recentemente, hanno acquisito la capacità di agire da protagonisti sul mercato dei consumi.

5 5 Tunisi blocca mille mercenari in partenza per la Siria. E nella parte meridionale del Paese i ribelli arretrano Antonio Pannullo Continuano a emergere notizie sui mercenari stranieri mandati in Siria contro il governo di Bashar al Assad. Mille giovani tunisini che volevano raggiungere i combattenti siriani contro il regime sono stati bloccati in patria, negli ultimi giorni, dal governo. Lo ha reso noto il ministero dell'interno di Tunisi, confermando la circostanza che é proprio la Tunisia il Paese che alimenta in maggiore percentuale il numero degli jihadisti stranieri che combattono in Siria. Secondo il portavoce del ministero, peraltro, sono pochissimi i tunisini che tornano dalla Siria, così come dal nord del Mali, dove combattono molti giovani salafiti partiti dalla Tunisia. Intanto si apprende che i ribelli siriani si sono ritirati nelle ultime ore da una strategica località del sud della Siria a circa 20 chilometri dal confine con la Giorda- Proposta di Marine Le Pen: abbattiamo le banlieue e rifacciamole a dimensione umana Giovanni Trotta Dalla Francia viene un'idea che potrebbe tranquillamente essere importata in Italia, e anzi qualcuno già lo ha detto in passato. Abbattere i brutti palazzoni di periferia per sostituirli con delle case tradizionali: è questa la proposta di Marine Le Pen, leader dell'estrema destra francese, che ritiene imperativa la «distruzione dei palazzi costruiti tra il 1955 e il 1970, per sostituirli con un habitat di taglia ed estetica tradizionale». La proposta è già contenuta nel programma del Fronte nazionale, disponibile sul sito internet del partito. Per la destra transalpina, «bisognerà lavorare all'integrazione dell'urbanismo e dell'architettura nell'ambiente naturale e nel rispetto delle nostre tradizioni architettoniche». In concreto, ha spiegato la battagliera nia, dove è penetrato l'esercito regolare. Lo riferiscono gli stessi insorti, che attribuiscono la la responsabilità della ritirata da Khirbet Ghazal, sull'autostrada Damasco-Amman, alla mancanza di armi e munizioni. In un comunicato pubblicato dal comitato di coordinamento locale di Khirbat al Ghazal, si afferma che i ribelli che si sono ritirati accusano il consiglio militare di Daraa, capoluogo della regione meridionale, perché non è stato in grado di far arrivare armi e munizioni dalla Giordania. Alcuni rapporti di stampa occidentali avevano rivelato nelle settimane scorse che gli Stati Uniti avevano deciso di sostenere, indirettamente e tramite il regno hascemita, alcune frange dei ribelli del sud della Siria. Dopo una prima avanzata a marzo, nel quale era stata conquistata Khirbat al Ghazal, i ribelli hanno però dovuto gradualmente Le Pen, «non si può certo mettere una casa alsaziana in Bretagna, una casa bretone in Provenza, e una casa provenzale in Alsazia». Ma molti comuni, deplora, non rispettano l'unità estetica del luogo. Per esempio, nella Seine- Saint-Denis, nella banlieue di Parigi, «c'è una cultura architettonica inferiore a quella di tutte le altre regioni. Bisogna evitare di dare a questo dipartimento, il più povero di Francia, un'architettura tradizionale cementificata», ha ironizzato Le Pen. Immediata la replica di Stephane Troussel, il presidente socialista del consiglio generale della Seine- Saint-Denis, che punta il dito contro le «idee semplicistiche» della figlia di Jean-Marie Le Pen. E anziché riconoscere la oggettiva bruttezza delle banlieues, argomenta ironizzando che «la storia dell'architettura non si è fermata lasciare il terreno alla controffensiva del governo legittimo. Anche perché il presidente americano Barack Obama ha ribadito che è ormai chiaro che armi chimiche in Siria sono state usate, ma ancora non ci sono sufficienti dettagli per affermare esattamente come e da chi. In realtà. l'occidente avrebbe voluto affibbiarne la responsabilità ad Assad, ma il governo siriano ha documentato che sono stati i ribelli a usare le armi chimiche ad Aleppo, e che tali armi erano transitate dalla Turchia. Quindi, come già successo per l'iraq di Saddam Hussein, adesso la comunità internazionale «non sa» chi abbia usato le armi proibite. Tuttavia, le dinamiche internazionali attorno alla crisi siriana - che ha finora causato la morte di circa 70 mila persone ed è da tempo entrata nel terzo anno - sembrano in queste ore aver segnato un passo avanti, con il segretario di Stato Usa John Kerry che a Mosca assieme al ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha annunciato che Russia e Stati Uniti sono d'accordo sulla necessità di organizzare una conferenza internazionale per porre fine al conflitto, da tenere entro la fine del mese di maggio. alle capanne galliche», denunciando un «raro livello di stupidaggine, di incompetenza e di violenza». Probabilmente, ha concluso, Le Pen non ha mai sentito parlare di architetti come Le Corbusier o Niemeyer, che hanno lavorato nella Seine-Saint-Denis. Intanto Nicolas Sarkozy pensa che potrebbe essere "costretto" a tornare. «Il potere socialista - ha avvertito Sarkozy in un'intervista - sta esplodendo. Sono estremamente preoccupato». A galvanizzarlo, nonostante i processi, sono anche i sondaggi. Secondo un recente studio di Csa, se le presidenziali si tenessero ora, ad accedere al secondo turno sarebbero Sarkozy e Marine Le Pen, con Hollande eliminato al primo turno, come successe nel 2003, quando al ballottaggio arrivarono Chirac e Le Pen, padre, lasciando fuori l'opaco socialista Jospin. Cresce in Gran Bretagna la voglia di abbandonare l'unione europea al suo destino... Cresce l'euroscetticismo nel Regno Unito. Secondo un sondaggio You- Gov, il 46% dei cittadini voterebbe per l'uscita del Paese dall'unione europea se si tenesse oggi un referendum "dentro o fuori", mentre solo il 35% sceglierebbe di restare. La percentuale di chi sostiene l'uscita, in un sondaggio dello stesso tipo dello scorso gennaio, era del 40%. Allo stesso tempo, oltre la metà dei britannici dubita sulla capacità del premier, David Cameron, di negoziare il "rimpatrio" di alcuni poteri da Bruxelles. Secondo YouGov, il 53% degli elettori pensa che il leader conservatore non sarà in grado di trarre benefici consistenti per il Paese da questo tipo di negoziati. Il sondaggio arriva mentre continua a infiammarsi l'acceso dibattito fra i Tory. L'ala più euroscettica del partito da tempo chiede a Cameron di accelerare l'iter per il referendum sull'unione, che è stato programmato per il 2017 ma che si terrà solo in caso di una vittoria Tory nelle elezioni del Nella vicenda è intervenuto nei giorni scorsi anche l'ex ministro del Tesoro, Nigel Lawson, aveva tuonato contro l'unione europea chiedendo l'uscita del Regno Unito. La Gran Bretagna deve uscire dall'unione europea, che è diventata una «mostruosità burocratica». Lo ha detto dalle pagine del Times il conservatore storico ministro del Tesoro negli anni di Margaret Thatcher, che ha ancora grande influenza fra i tory. «Il problema non è l'europa - ha spiegato Lord Lawson nel suo intervento - con la sua grande storia e cultura incomparabile, ma l'unione Europea. Confondere le due è sbagliato dal punto di vista storico e geografico». Secondo Lawson, che ricorda di essere stato in favore dell'ingresso del Regno Unito nella Comunità europea, le condizioni attuali sono del tutto cambiate rispetto agli anni Settanta. «L'economia del Regno avrà più da guadagnare che da perdere con l'uscita dall'ue», ha aggiunto. L'intervento di Lawson è certamente destinato ad alimentare l'acceso dibattito all'interno del partito conservatore.

6 6 Aveva i vecchi rituali de "Il Padrino": sgominata la cosca di Bagheria Guido Liberali Per tutelare l'onore di una giovane donna che aveva una relazione con un uomo sposato è intervenuto il capomafia in persona. E minacciando il padre dell'amante della ragazza ha decretato la fine della love story. C'è anche questo nell'indagine dei carabinieri che ha azzerato la cosca mafiosa di Bagheria. «È l'emblema di una mafia ha commentato l'aggiunto Leonardo Agueci a cui viene delegata la risoluzione di controversie di ogni genere». A "consigliare" il padre dell'uomo sposato a intervenire è il mafioso Rosario Flamia, "tesoriere" della cosca di Bagheria. La ragazza coinvolta è parente di un altro mafioso, tra gli arrestati dai carabinieri, Vincenzo Gagliano. I carabinieri, nell'ambito del blitz che ha portato a decine di arresti, hanno sequestrato beni per oltre 30 milioni di euro. Si tratta di beni mobili, immobili e complessi aziendali tra cui locali notturni della movida palermitana, agenzie di scommesse, imprese edili e super- mercati. Le indagini hanno dimostrato come ancora l'organizzazione mafiosa sia strutturata secondo il tradizionale assetto verticistico. Continuano ad essere usati inoltre i vecchi rituali di affiliazione: la punciuta e la presentazione dei nuovi affiliati ai mafiosi più anziani. In un'intercettazione ambientale, un uomo d'onore, discutendo con un altro affiliato, paragona le nuove leve a giovani cavalli da trotto, da addestrare - se necessario - anche ricorrendo alle maniere forti: «quando vedi che nella salita fanno le bizze... piglia e colpisci con il frustino... sulle gambe... che loro il trotto non lo interrompono... purtroppo i cavalli giovani così sono», dice. Le indagini hanno inoltre messo in luce una mafia aggressiva e sempre più camaleontica che, se da una parte continua a vedere nell'imposizione del pizzo la manifestazione più visibile della sua autorità sul territorio, dall'altra è consapevole che, complice anche la crisi economica, è più che mai necessario ricorrere ad altre fonti illecite di guadagno, come, ad esempio, la gestione del gioco d'azzardo. Resta forte la capacità del clan di condizionare le dinamiche politico-elettorali locali. È stato accertato, infatti, un patto tra alcuni mafiosi di Bagheria e un candidato alle scorse elezioni amministrative regionali che aveva ad oggetto la promessa di voti in cambio di danaro. Dall'inchiesta, infine, condotta con la collaborazione della Royal Canadian Mounted Police, è emersa l'esistenza di un raccordo operativo nel settore degli stupefacenti tra Cosa nostra bagherese e la famiglia mafiosa italo-canadese dei Rizzuto. Documentata, inoltre, la situazione di instabilità interna alle organizzazioni canadesi, degenerata negli ultimi anni in numerosi omicidi. Clan dei Casalesi: arrestato il sindaco di Battipaglia per appalti truccati e ricatti sessuali Valter Delle Donne Il sindaco di Battipaglia (Salerno), Giovanni Santomauro, è stato posto agli arresti domiciliari per appalti banditi dal Comune e ottenuti da ditte legate al clan camorristico dei Casalesi. Nell'operazione scattata all'alba di mercoledì, la Dia di Salerno gli ha notificato un'ordinanza per turbativa d'asta, concussione aggravata e abuso d'ufficio. Nel corso delle intercettazioni la Procura avrebbe accertato un altro reato ancora più infamante: Santomauro avrebbe costretto due sue concittadine a sottostare ai suoi desideri sessuali. Un ricatto con la promessa di un suo interessamento per trovare loro lavoro o garantire alle due donne, entrambe separate con figli e in difficoltà economiche, contributi comunali. Il provvedimento è stato emessi dal Gip del Tribunale di Salerno, su richiesta della Dda di Salerno, al termine di indagini condotte dalla Dia salernitana su appalti che ditte legate al clan dei Casalesi hanno ottenuto - secondo l'accusa - in maniera illecita dal Comune di Battipaglia. Tra le persone finite in carcere vi è Nicola Madonna, imprenditore ritenuto dagli investigatori contiguo al clan dei Casalesi. Secondo i risultati delle indagini, attraverso una ditta intestata a un prestanome avrebbe ottenuto dal sindaco di Battipaglia appalti pubblici per oltre cinque milioni di euro. Madonna - sempre stando all'accusa - avrebbe fatto ricorso a un prestanome perché il fratello Michelangelo è colpito da un'interdittiva antimafia della Prefettura di Caserta. All'operazione denominata Alma, oltre alla Dia di Salerno, Napoli, Firenze e Bologna, hanno partecipato i Carabinieri dei comandi provinciali di Salerno, Caserta, Avellino e l'aquila. Santomauro era stato eletto nel Pd, ma nel luglio 2012 era passato nell'udc, con tanto La nuova Sars colpisce in Francia Il primo caso di infezione respiratoria acuta dovuta ad un virus parente della Sars è stato registrato in Francia. Lo ha reso noto il ministero della Sanità, precisando che ad ammalarsi è stata una persona rientrata da un soggiorno negli Emirati arabi. L'infezione con il coronavirus è stata segnalata all'istituto di vigilanza sanitaria dopo le analisi effettuate presso l'institut Pasteur, a Parigi. Il paziente è attualmente ricoverato in un reparto rianimazione ed è stato messo in quarantena. Il nuovo coronavirus è stato individuato per la prima volta un anno fa. Il primo caso è stato registrato su un paziente in Arabia Saudita che ne è morto. Altre infezioni sono seguite in Gran Bretagna e in Germania. In tutto 18 persone sono morte nel mondo dopo aver contratto questo virus, di cui 11 in Arabia Saudita. L'Oms ha lanciato un appello alla vigilanza. La Sars è una grave infezione respiratoria che ha causato la morte di più di 800 persone in Cina nel La differenza con la Sars è che il nuovo virus provoca un'insufficienza renale rapida. di conferenza stampa alla presenza del segretario nazionale, Lorenzo Cesa. Appena un mese fa, dopo le aperture di Santomauro al Pd locale con il tentativo di rientrare nel partito di Renzi Bersani, «il primo amore», come amava definirlo il primo cittadino di Battipaglia.

7 I fratelli Servillo in scena all'argentina di Roma con Le voci di dentro di Eduardo Priscilla Del Ninno Fratelli nella vita, comprimari sulla scena: i due Servillo, (il musicista Beppe e Toni nella doppia veste di attore e regista della pièce) si ritrovano insieme sul palco del Teatro Argentina di Roma per Le voci di dentro, commedia nera di Eduardo che ancora oggi, all'ennesima riproposta, registra un lusinghiero tutto esaurito. Un testo ampio e complesso, con cui Eduardo spinge al massimo la sua critica agrodolce contro l'istituto della famiglia, all'indomani della fine della guerra. Reduce da una prima internazionale a Marsiglia, e da una serie di repliche di successo al Piccolo di Milano, Toni Servillo ha iniziato le sue recite romane affrontando la doppia sfida della prova d'attore alle prese con un ruolo poliedrico, e quella dell'impegno registico a cui far fronte con la messinscena di un copione arduo da sviscerare, scritto di getto in appena sette giorni, nel 1948, per sostituire La grande magia che non si poté recitare per la malattia di Titina De Filippo. È la seconda volta che Toni Servillo si con- fronta con De Filippo dopo la performance di qualche anno fa in Sabato, domenica e lunedì: il risultato è uno spettacolo dalla formidabile forza espressiva, affidato a un eccellente cast di attori, fra i quali spiccano Beppe Servillo, Gigio Morra e Chiara Baffi. Le voci di dentro è la storia, più tragica che stravagante, del povero Alberto Saporito, di mestiere apparatore, cioé noleggiatore di materiali per le feste paesane, e di 7 suo fratello Carlo. I due faticano ad andare avanti con il loro commercio: sembrano poveri, ma sereni. Una quotidianità turbata all'improvviso dalla notizia diffusa da Alberto secondo cui i vicini di casa, la numerosa famiglia Cimmaruta, avrebbero commesso un assassinio. Prima li fa arrestare, in seguito confessa: è stato tutto un sogno! Nel frattempo, mentre cade l'accusa di omicidio, i Cimmaruta, contagiati dal germe dal sospetto, confidano uno dopo l'altro di dubitare di qualche congiunto; il delitto vero - sembra sbeffeggiare l'autore a piè di pagina é la strisciante diffidenza, la mancanza di stima e fiducia reciproca, l'odio che cova sotto le apparenze affettuose. Fra le trovate teatrali balza agli occhi la creazione di Zì Nicola che, disgustato dalle chiacchiere del tempo, ha scelto di restare muto, di non parlare se non a colpi di mortaretti e fuochi d'artificio. Recitata in napoletano, con una scenografia ridotta all'essenziale di una tavola e due sedie, lo spettacolo rinnova e aggiorna il successo di una commedia intramontabile. Con Una notte agli Studios, da fine maggio arriva nelle sale il primo fantasy 3D italiano Bianca Conte Ricordate quando nei mesi scorsi giornali e tv parlavano della nuova destinazione d'uso degli Studios di Cinecittà, progetto impugnato da lavoratori e maestranze con l'occupazione massiccia e tempestiva degli spazi e degli edifici di via Tuscolana? Bene, oggi quella proposta non meglio precisata di vendita e riqualificazione dell'intera area su cui si staglia la mitica Hollywood sul Tevere, riecheggia in qualche modo con i dovuti distinguo nel plot di Una notte agli Studios, in arrivo il 30 maggio nelle nostre sale, primo fantasy in 3D tutto italiano, diretto da Claudio Insegno. Il film, che in una sceneggiatura stravagante e comica, mescola stili e generi cinematografici, in- tercalando il racconto avventuroso con rimandi all'horror e al thriller, interseca amore e mistero in una divertente commedia in stile cartoon per tutta la famiglia, con Giorgia Wurth, Enrico Silvestrin, Claudio Insegno, Sandra Milo, Eva Robbin's, Pino Insegno, Michele La Ginestra, Daniel Mc Vicar e Luca Ward. La storia, che richiama alla memoria il successo americano di Una notte al museo con Ben Stiller, parte e si svolge a Cinecittà: mitico tempio del cinema in pericolo perché un produttore statunitense ha deciso di radere al suolo tutti i teatri di posa in nome del business. Più nel dettaglio: per realizzare un documentario, una giornalista televisiva e un operatore decidono di seguire e filmare la giornata tipo di due attori alla ricerca di lavoro presso gli studi di Cinecittà; letteralmente proiettati dentro i teatri gloriosi che hanno ospitato i set di kolossal epici, che riprenderanno vita in 3D rispolverando antichi fasti, i protagonisti riusciranno, attraverso la ricerca di 5 elementi, a sconfiggere il temibile faccendiere americano intenzionato a distruggere gli studios romani per far posto ad un banale centro commerciale. «Un film dal taglio moderno, spettacolare, con una sua originalità e freschezza, che evita accuratamente volgarità gratuite e luoghi comuni già visti», ha dichiarato riguardo il suo lavoro il regista Claudio Insegno. Un atto d'amore al cinema e ai suoi miti, si potrebbe aggiungere; un inno alla leggerezza d'autore; un invito a ricorrere, con garbo formale e gusto spettacolare all'utilizzo promettente della nuova tecnica del 3D. d Italia Quotidiano della Fondazione di Alleanza Nazionale Registrazione Tribunale di Roma N del 23/2/76 Direttore Politico Marcello De Angelis Vicedirettore Responsabile Girolamo Fragalà Editore SECOLO DʼITALIA SRL Fondatore Franz Turchi Consiglio di Amministrazione Tommaso Foti (Presidente) Alberto Dello Strologo (Amministratore delegato) Alessio Butti Antonio Giordano Mario Landolfi Ugo Lisi Via della Scrofa Roma tel. 06/ mail: Amministrazione Via della Scrofa Roma tel. 06/ mail: Abbonamenti Via della Scrofa Roma tel. 06/ mail: La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla legge 7 agosto 1990 n. 250

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese della Riviera. L intervento del nostro leader in 20

Dettagli

Le tre componenti del successo del Movimento 5 Stelle:

Le tre componenti del successo del Movimento 5 Stelle: Le tre componenti del successo del Movimento 5 Stelle: 1) l assunzione di un ruolo di imprenditore politico da parte di une comico conosciuto e affermato. 2) la costruzione di un movimento a partire dal

Dettagli

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 87 ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA Stralcio del discorso del Presidente Silvio Berlusconi sulla

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo.

Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo. RINNOVO DEL PARLAMENTO ITALIANO RINNOVO DEL CONSIGLIO REGIONALE : Lombardia Lazio Molise Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo. La

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

I flussi elettorali fra le elezioni europee del 2009 e le regionali del 2010 in nove grandi città

I flussi elettorali fra le elezioni europee del 2009 e le regionali del 2010 in nove grandi città I flussi elettorali fra le elezioni europee del 2009 e le regionali del 2010 in nove grandi città Anche se l espressione flussi elettorali viene spesso usata impropriamente per intendere qualsiasi analisi

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE B ECONOMIA SIC. E SINDACALE Cooperativa Cesame. Berretta (Pd): Rinascita Cesame motivo di soddisfazione per tutta la città. Sapere che il marchio Cesame tornerà sul mercato e pensare che questa battaglia

Dettagli

È morta l architetta Zaha Hadid

È morta l architetta Zaha Hadid È morta l architetta Zaha Hadid Edifici distrutti dai bombardamenti del governo siriano a Damasco, il 10 febbraio 2016. (Bassam Khabieh, Reuters/Contrasto) 11MAR 201618.40 La spartizione della Siria è

Dettagli

IL RISORGIMENTO IN SINTESI

IL RISORGIMENTO IN SINTESI IL RISORGIMENTO IN SINTESI La rivoluzione francese ha rappresentato il tentativo violento, da parte del popolo, ma soprattutto della borghesia francese (e poi anche del resto dei paesi europei) di lottare

Dettagli

Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano

Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano di Redazione Sicilia Journal - 25, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/cinema-la-bugia-bianca-il-dramma-dello-stupro-etnico-raccontato-da-unsiciliano/

Dettagli

Traduzione dal romeno

Traduzione dal romeno Traduzione dal romeno Ziua pag. 3 Il Presidente della Commissione per Problemi d Immigrazione del Parlamento italiano, Sandro Gozi, ammonisce che, se la situazione continua, l Italia adottera misure dure

Dettagli

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI Domenica 29 marzo 2009 Sala delle Conferenze Internazionali Ministero degli Affari Esteri Intervento del Vice Presidente

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

STORIA. La guerra fredda. L Europa divisa. Gli Stati Uniti. il testo:

STORIA. La guerra fredda. L Europa divisa. Gli Stati Uniti. il testo: 01 L Europa divisa La seconda guerra mondiale provoca (fa) grandi danni. Le vittime (i morti) sono quasi 50 milioni. L Unione Sovietica è il Paese con più morti (20 milioni). La guerra con i bombardamenti

Dettagli

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini.

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Il nuovo sondaggio politico che abbiamo realizzato nell'universo del nostro indirizzario

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

27/11. Il Mattinale. Al diavolo la decadenza BERLUSCONI: Riconquistiamo l Italia! Speciale Manifestazione. ore 18.00

27/11. Il Mattinale. Al diavolo la decadenza BERLUSCONI: Riconquistiamo l Italia! Speciale Manifestazione. ore 18.00 Il Mattinale Roma, mercoledì 27 novembre 2013 27/11 ore 18.00 a cura del Gruppo Forza Italia-Pdl alla Camera Speciale Manifestazione Al diavolo la decadenza BERLUSCONI: Riconquistiamo l Italia! Mentre

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire Perché questo progetto? La violenza domestica o intrafamiliare è una violenza di genere (il più delle volte le vittime sono le donne, i responsabili

Dettagli

i dossier MONTE PASCHI STORY 20 anni di storia www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta

i dossier MONTE PASCHI STORY 20 anni di storia www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta 297 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com MONTE PASCHI STORY 20 anni di storia Il Pci/Pds/Ds/Pd ci deve spiegare 24 gennaio 2013 a cura di Renato Brunetta 2 25 giugno 1999 - Monte dei

Dettagli

i dossier www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta

i dossier www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta 326 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com TURBAMENTO DEI MERCATI Mentre in America Obama chiede 5 miliardi a S&P S, in Italia l indagine della Magistratura di Trani viene ridicolizzata

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it

RASSEGNA STAMPA. A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it RASSEGNA STAMPA A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Rubrica Primo Piano 41 Il Messaggero - Cronaca di Roma 11/06/2015 "MI HANNO

Dettagli

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 Care e cari Sanganesi, egregi Assessori, egregi Consiglieri, caro Dott. Russo, carissima Flavia oggi si insedia il nuovo Consiglio

Dettagli

per anziani e non solo a cura di Gabriella Starnotti Dott.sse C. Laria & G. Starnotti STUDIO DI PSICOLOGIA E COUNSELING A TORINO

per anziani e non solo a cura di Gabriella Starnotti Dott.sse C. Laria & G. Starnotti STUDIO DI PSICOLOGIA E COUNSELING A TORINO Pagina1 STUDIO DI PSICOLOGIA E COUNSELING A TORINO Dott.sse C. Laria & G. Starnotti http:/// VADEMECUM CONTRO TRUFFE E RAGGIRI per anziani e non solo a cura di Gabriella Starnotti Pagina2 INTRODUZIONE

Dettagli

La Costituzione Italiana per i ragazzi

La Costituzione Italiana per i ragazzi The International Association of Lions Clubs Distretto 108 Ib2 La Costituzione Italiana per i ragazzi www.accademiasantagiulia.it Cari ragazzi, vi domanderete chi sono i Lions e perché distribuiscono opuscoli

Dettagli

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra BG Ingénieurs Conseil, Ginevra Diego Salamon, datore di lavoro Su incarico dell AI la Cadschool, istituto di formazione per la pianificazione e l illustrazione informatica, ci ha chiesto se potevamo assumere

Dettagli

Femminicidio, da Bongiorno e Carfagna proposta di legge per l ergastolo

Femminicidio, da Bongiorno e Carfagna proposta di legge per l ergastolo Femminicidio, da Bongiorno e Carfagna proposta di legge per l ergastolo Le parlamentari di Fli e Pdl propongono di modificare le aggravanti dell'omicidio quando la violenza nasce da un atteggiamento discriminatorio".

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di ECONOMIA Disoccupazione mai così alta nella storia d Italia La serie storica dell Istat si ferma al 1977, ma guardando i dati del collocamento e i vecchi censimenti si scopre che nella crisi del 1929 e

Dettagli

LE SFIDE SULLE SPALLE!

LE SFIDE SULLE SPALLE! LE SFIDE Questo quarto incontro vuole aiutare a riflettere sulle sfide che l animatore si trova a vivere, sia in rapporto all educazione dei ragazzi, sia in riferimento alla propria crescita. Le attività

Dettagli

i dossier MONTE PASCHI STORY I personaggi www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta Il Pci/Pds/Ds/Pd ci deve spiegare

i dossier MONTE PASCHI STORY I personaggi www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta Il Pci/Pds/Ds/Pd ci deve spiegare 298 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com MONTE PASCHI STORY I personaggi Il Pci/Pds/Ds/Pd ci deve spiegare 24 gennaio 2013 a cura di Renato Brunetta I sindaci di Siena dal 1983 ad oggi

Dettagli

Quirinale, grazia al Cav? 'Segno di analfabetismo'

Quirinale, grazia al Cav? 'Segno di analfabetismo' http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/daassociare/2013/03/19/pd-verso-speranza-zanda-capigruppo-camera-senato_8425205.html Pagina 1 di 5 Il sito Internet dell'agenzia ANSA Speciali Quirinale, grazia

Dettagli

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 Inaugurazione dell anno scolastico 2015-2016 a Napoli Qualche attento lettore di ANPInews (in particolare del n. 174 della scorsa

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

RASSEGNA STAMPA REGIONALE

RASSEGNA STAMPA REGIONALE Il volto economico delle mafie. Focus sul nord est 15 aprile 2015, ore 9.00-16.00, Vicenza RASSEGNA STAMPA REGIONALE La Prima Pagina 13 aprile 2015 Vicenza, il volto economico delle mafie Focus sul Nord

Dettagli

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per Carissimi Giovani, ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per rivitalizzare la pastorale giovanile diocesana, confrontarvi su tali problemi, per scambiarci opinioni e suggerire rimedi,

Dettagli

Silvio Berlusconi, Tangentopoli e Mani Pulite.

Silvio Berlusconi, Tangentopoli e Mani Pulite. Storia e civiltà d'italia Silvio Berlusconi, Tangentopoli e Mani Pulite. Giorgio Cadorini Università della Slesia giorgio ad cadorini.org Opava (Milano, 1936) 1936: nasce a Milano, il padre è bancario,

Dettagli

La Rassegna Stampa di FederLab Italia

La Rassegna Stampa di FederLab Italia Rassegna Stampa del 06.06.2011 - a cura dell Ufficio Stampa di FederLab Italia Il ministro; «Modello ai riferimento per il Paese» Fazio ora torna a lodare il sistema sanitario siciliano PALERMO

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI PREGHIERA E IL S. ROSARIO N.B. Queste apparizioni della Madre di Dio non sono ancora state né approvate né smentite dalla Santa Sede. E stata costituita dalla Chiesa una commissione

Dettagli

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Via Arenula 69/70-00186 ROMA - tel. 06 68852036 - fax 06 6869555 www.uidag.it - giustizia@uilpa.it AUDIZIONE PARLAMENTARE DISEGNO DI LEGGE C. 1248 Innanzitutto

Dettagli

QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali

QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà 864 QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali

Dettagli

RESOCONTO STENOGRAFICO

RESOCONTO STENOGRAFICO 1/5 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli

Il Servizio Civile Nazionale: problemi e prospettive future

Il Servizio Civile Nazionale: problemi e prospettive future INTERGRUPPO PARLAMENTARE SUL TERZO SETTORE Roma, 31 luglio 2013 ore 10:00-13:00 Sala delle Colonne Via Poli, 19 Seminario Il Servizio Civile Nazionale: problemi e prospettive future Il contributo di ASC

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR

PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR Reading del libro a cura dei ragazzi della IIIA della scuola media n. 2 "S. Farina" Con la collaborazione della libreria Il Labirinto di Alghero Un matrimonio combinato,

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

LA GRANDE GUERRA sui media

LA GRANDE GUERRA sui media LA GRANDE GUERRA sui media 1 IL CENTRO http://ilcentro.gelocal.it/pescara/cronaca/2015/11/21/news/marini-la-grande-guerra-e-il-terrorismo- 1.12485624 Il CENTRO 22 novembre 2015 2 Il Messaggero 22 novembre

Dettagli

TRANSATLANTIC TRENDS - ITALY

TRANSATLANTIC TRENDS - ITALY TRANSATLANTIC TRENDS - ITALY D.1 Per il futuro dell Italia Lei ritiene che sia meglio partecipare attivamente agli affari internazionali o rimanerne fuori? - Partecipare attivamente - Rimanerne fuori D.2

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

Storia e valori del servizio civile

Storia e valori del servizio civile Storia e valori del servizio civile Il servizio civile nazionale rappresenta l ultimo passaggio in Italia del lungo viaggio durato oltre 50 anni dall obiezione di coscienza al servizio militare Il dovere

Dettagli

Cardinal Bagnasco sostiene utilizzo combustibile da disarmo nucleare

Cardinal Bagnasco sostiene utilizzo combustibile da disarmo nucleare Cardinal Bagnasco sostiene utilizzo combustibile da disarmo nucleare - 22 febbraio 2011- Il Cardinale Angelo Bagnasco accoglie il Programma Megatons to Development come occasione di sviluppo per l umanità,

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Roma 29 aprile 2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Roma 29 aprile 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO Ufficio Stampa Rassegna Stampa Roma 29 aprile 2015 Argomento Testata Titolo Pag. Università Avvenire L Italia è ottava nella classifica Qs 2 Università IlSole24Ore.com

Dettagli

Fism. Le sezioni primavera senza finanziamenti statali La denuncia della Federazione delle scuole materne

Fism. Le sezioni primavera senza finanziamenti statali La denuncia della Federazione delle scuole materne TUTTOSCUOLA.COM Fism. Le sezioni primavera senza finanziamenti statali La denuncia della Federazione delle scuole materne La FISM (Federazione Italiana delle Scuole Materne) denuncia la mancanza totale

Dettagli

La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada

La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada Che cos è la Lectio divina La Lectio Divina è l esercizio ordinato dell ascolto personale della Parola. ESERCIZIO: è qualcosa di attivo e, per questo, è importante.

Dettagli

SIRIA, UNA CRISI SENZA FINE

SIRIA, UNA CRISI SENZA FINE 544 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com SIRIA, UNA CRISI SENZA FINE Le reazioni degli attori internazionali 25 luglio 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Le reazioni degli attori

Dettagli

PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE

PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE SENATO DELLA REPUBBLICA XVII LEGISLATURA Doc. XXII n. 12 PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE d iniziativa del senatore MICHELONI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 23 OTTOBRE 2013 Istituzione di una Commissione

Dettagli

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica:

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica: VERSIONE PROVVISORIA Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano Audizione dell Istituto nazionale di statistica: Dott. Roberto Monducci Direttore

Dettagli

Convegno Rapporti dall Europa

Convegno Rapporti dall Europa Spunti per l intervento dell On. Sandro Gozi Premio Grinzane Cavour Convegno Rapporti dall Europa Saluto augurale dell On. Sandro Gozi Giovedì 27 settembre 2007 Torino 1 Nel marzo scorso, l Europa ha festeggiato

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli

INSIEME PER IL VOLONTARIATO

INSIEME PER IL VOLONTARIATO INSIEME PER IL VOLONTARIATO FARE SISTEMA AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ BERGAMASCA Bergamo, 24 gennaio 2013 Intervento di Carlo Vimercati Presidente Comitato di Gestione Fondi Speciali Lombardia Il convegno

Dettagli

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola MILENA GABANELLI IN STUDIO Buonasera, l inchiesta di oggi è dedicata al centro unico di spesa di tutti gli uffici pubblici: se invece di comprare una sedia ne compro mille

Dettagli

«Io sono la via, la verità e la vita»

«Io sono la via, la verità e la vita» LECTIO DIVINA PER LA V DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Io sono la via, la verità e la vita» Gv 14,1-12 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Giovanni (14,1-12) In quel tempo, Gesù disse ai

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

2. Lei dice che la mafia oggi sia più discreta che nel passato. Secondo Lei: La Mafia e più potente o meno potente che diciamo dieci anni fa?

2. Lei dice che la mafia oggi sia più discreta che nel passato. Secondo Lei: La Mafia e più potente o meno potente che diciamo dieci anni fa? 1. In Germania c'è l'impressione che in Italia il periodo degli grandi assassini della mafia sia passato: Non si vede più grandi attentati come quellineglianninovanta.comemai?egiustoquestaimpressione?

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

La democrazia moderna è nata in Grecia

La democrazia moderna è nata in Grecia 01 Democrazia significa potere del popolo La democrazia è un sistema politico (regole e istituzioni di uno stato) dove tutti i cittadini hanno gli stessi diritti. La democrazia ha queste caratteristiche:

Dettagli

OSSERVATORIO SOCIO-RELIGIOSO TRIVENETO

OSSERVATORIO SOCIO-RELIGIOSO TRIVENETO - Documentazione grafica - CONFERENZA STAMPA Zelarino, giovedì 16 febbraio 2012 1 Identità religiose del Nord Est - stime - 3,3 8,2 1,4 11,6 75,6 italiani cattolici immigrati cattolici italiani di altre

Dettagli

autorità maschile all interno della famiglia la donna debba obbedire al suo sposo donne e politica nella sfera pubblica piuttosto che in famiglia

autorità maschile all interno della famiglia la donna debba obbedire al suo sposo donne e politica nella sfera pubblica piuttosto che in famiglia Il Medio Oriente si scopre progressista Una ricerca dalla University of Michigan Institute for Social Research mette a fuoco la percezione della donna in sette paesi a maggioranza musulmana (Ilaria Orrù)

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

ANSA. Giustizia: Oua a Letta, ottimistiche previsioni su civile

ANSA. Giustizia: Oua a Letta, ottimistiche previsioni su civile ANSA Giustizia: Oua a Letta, ottimistiche previsioni su civile (ANSA) - ROMA, 30 SET - "Con il premier Letta siamo d' accordo su una cosa importante: il Paese ha bisogno di interventi sulla giustizia a

Dettagli

MOTIVARE IL PERSONALE E PORTARLO AL SUCCESSO www.paoloruggeri.it

MOTIVARE IL PERSONALE E PORTARLO AL SUCCESSO www.paoloruggeri.it MOTIVARE IL PERSONALE E PORTARLO AL SUCCESSO www.paoloruggeri.it ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI 1) Qual è la prima cosa che un imprenditore o responsabile dovrebbe fare per far sì che i propri uomini

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

Data: 11 MARZO 2015 PAG. 29

Data: 11 MARZO 2015 PAG. 29 Testata: LA REPUBBLICA Sassoli de Bianchi (Upa): La pubblicità e i consumi tornano a crescere nel 2015. Google paghi i diritti d autore PAG. 29 Testata: ITALIA OGGI Costa: ora il progetto per l editoria

Dettagli

IL MIRACOLO DELLA TREGUA DI NATALE

IL MIRACOLO DELLA TREGUA DI NATALE IL MIRACOLO DELLA TREGUA DI NATALE CENTENARIO DELLE TREGUE DI NATALE Venerdì 25 dicembre 1914, Belgio, settore settentrionale del fronte occidentale, trincee delle Fiandre, sud di Ypres: è il primo Natale

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015 Pagina 1 di 5 rassegna stampa 10/11/12 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Indagini sul concorsone, i carabinieri anche al Ced (10/10/2015) Ospedali, Rossi venga in audizione in consiglio (10/10/2015) Lettere

Dettagli

MUSICA E IMMAGINE. musica e cinema. musica e cinema. musica e TV. musica e pubblicità. Copyright Mirco Riccò Panciroli

MUSICA E IMMAGINE. musica e cinema. musica e cinema. musica e TV. musica e pubblicità. Copyright Mirco Riccò Panciroli MUSICA E IMMAGINE musica e cinema musica e TV musica e pubblicità Copyright Mirco Riccò Panciroli musica e cinema musica e cinema La colonna sonora colonna sonora Parlato inciso in varie lingue nelle sale

Dettagli

29-SET-2015 pagina 1 foglio 1

29-SET-2015 pagina 1 foglio 1 29-SET-2015 pagina 1 foglio 1 26-SET-2015 pagina 1 foglio 1 25-SET-2015 pagina 1 foglio 1 / 2 25-SET-2015 pagina 1 foglio 2 / 2 27-SET-2015 pagina 1 foglio 1 / 2 27-SET-2015 pagina 1 foglio 2 / 2 27-SET-2015

Dettagli

RASSEGNA STAMPA GLI ANESTESISTI RIANIMATORI BOCCIANO I TEST A MEDICINA

RASSEGNA STAMPA GLI ANESTESISTI RIANIMATORI BOCCIANO I TEST A MEDICINA RASSEGNA STAMPA GLI ANESTESISTI RIANIMATORI BOCCIANO I TEST A MEDICINA Carpino: «Facoltà aperta a tutti per i primi due anni. E dopo vanno avanti solo i migliori» Roma, 12 settembre 2007 AGENZIE 12/09/2007

Dettagli

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Qui voglio fare un esempio per capire dove siamo arrivati col denaro: Ammettiamo che io non abbia a disposizione quasi nulla come denaro, ma voglio

Dettagli

i dossier I MINISTRI FANTASMA Puntata n.1 Lorenzo Ornaghi e Piero Giarda www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta

i dossier I MINISTRI FANTASMA Puntata n.1 Lorenzo Ornaghi e Piero Giarda www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta 244 i dossier www.freefoundation.com I MINISTRI FANTASMA Puntata n.1 Lorenzo Ornaghi e Piero Giarda 17 dicembre 2012 a cura di Renato Brunetta LORENZO ORNAGHI Chi è? 2 CHI È laureato con lode in Scienze

Dettagli

MEDIAZIONE E GIUSTIZIA ORDINARIA: TEMPI E COSTI PER LE IMPRESE ITALIANE

MEDIAZIONE E GIUSTIZIA ORDINARIA: TEMPI E COSTI PER LE IMPRESE ITALIANE MEDIAZIONE E GIUSTIZIA ORDINARIA: TEMPI E COSTI PER LE IMPRESE ITALIANE maggio 2010 commissione conciliazione Marcello Guadalupi Laura Pigoli Massimo Oldani Pietro Biagio Monterisi PREMESSA Il presente

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

La strage di Capaci raccontata da Tina Montinaro

La strage di Capaci raccontata da Tina Montinaro La strage di Capaci raccontata da Tina Montinaro Venerdì 17 aprile, è venuta nella nostra scuola signora Tina Montinaro, vedova di Antonio Montinaro, uno dei tre uomini di scorta che viaggiavano nella

Dettagli

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Alberto Majocchi La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Dato che sono del tutto incompetente sul tema oggetto dell incontro odierno, sono

Dettagli

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI orecchio acerbo Premio Andersen 2005 Miglior libro 6/9 anni Super Premio Andersen Libro dell Anno 2005 Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI

Dettagli

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Signor Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano, Signor Presidente

Dettagli

VIVERE NELLA PAURA Il circolo vizioso della violenza in Colombia

VIVERE NELLA PAURA Il circolo vizioso della violenza in Colombia VIVERE NELLA PAURA Il circolo vizioso della violenza in Colombia Da oltre 40 anni la vita in Colombia è dominata dalla paura e dai conflitti. Migliaia di colombiani che vivono in zone remote o negli slum

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

Invecchiare con cura: tutelare la libertà di scelta dell anziano e dei familiari

Invecchiare con cura: tutelare la libertà di scelta dell anziano e dei familiari Nono Seminario regionale della Rete europea dei difensori civici Cardiff 22 24 giugno Seconda sessione: Promuovere i diritti di una popolazione che invecchia Invecchiare con cura: tutelare la libertà di

Dettagli

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci Qualcosa che va nella direzione giusta ogni tanto c è. Domenica scorsa avevamo parlato del Cavalier Tanzi e del suo presunto tesoro nascosto. GIORNALISTA Io

Dettagli