Soluzione ben accolta

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Soluzione ben accolta"

Transcript

1 CHF 2. Lunedì 17 marzo 2014 Anno 23 No. 63 G.A Bellinzona IL COMMENTO Referendum della dottrina Putin STABIO-ARCISATE La delusione viaggia sui binari L APPROFONDIMENTO Quando i colori scacciano il dolore SVIZZERA Seconda canna, quanto mi costi HOCKEY Adesso l Ambrì è spalle al muro di Aldo Sofia Non sono trascorsi molti anni. Era il 2008, e manu militari il Cremlino imponeva l amputazione di un quinto del territorio della Georgia, con la creazione dell Ossezia del Sud e dell Abkhazia, regioni passate sotto controllo russo. Anche allora le proteste e la minaccia di ritorsioni economiche da parte occidentale rianimarono il fantasma di una nuova guerra fredda. Durò poco, il blitz rimase impunito. Gli affari sono affari. Ora, sempre ad opera di Mosca, e anche se sotto copertura di un referendum di eccepibile legalità, eccoci a un altra amputazione: quella della Crimea dall Ucraina. Stavolta quanto profonda e attiva, concreta e duratura sarà l indignazione di Stati Uniti ed Europa? Certo per dimensioni, popolazione, ricchezze minerarie, posizione geo-strategica, profondi legami culturali con l anima russa l Ucraina non è la Georgia. Sembra perciò che nelle stanze del potere a Mosca vi sia anche una corrente che timidamente consiglia all autocrate maggiore prudenza, soprattutto considerati i rischi dei contraccolpi economici di una ritorsione incisiva. E finora in piazza, a Mosca, sono scesi gli oppositori e non i sostenitori del colpo di mano. Ma nulla, apparentemente, che in questo momento possa far deviare Vladimir Putin dalla volontà di restituire a Kiev il sonoro schiaffo subito dai rivoltosi pro-europeisti di Maidan. L autocrate decide anzi di aumentare la pressione militare su tutte le altre regioni orientali e russofone dell Ucraina. Convinto fra l altro che l Occidente abbia bisogno di lui su altri scacchieri caldi, come in Vicino Oriente, egli sembra dunque scommettere che in prospettiva, e tutto sommato a breve, la Crimea sarà un altra Abkhazia, un altra Ossezia. Ritiene che gli basti essere il maggior fornitore di energia, il controllore dei gasdotti, il terzo partner commerciale dell Europa per riuscire ad imporre il principio della sovranità limitata alle nazioni che devono formare la cintura di sicurezza della Russia in sostituzione della cintura dei satelliti asserviti dell era sovietica e della Guerra Fredda. In qualche modo la storia si ripete. Infatti, la premessa della dottrina Putin che vorrebbe imporre la Russia come contraltare all Occidente decadente, declinante ma minaccioso descritto dalla propaganda ufficiale sta pur sempre in quella frase che il nuovo zar dedicò alle conseguenze della caduta del Muro: quando definì la scomparsa dell Unione Sovietica come «il più grande disastro geopolitico del ventesimo secolo». Se c è un errore che oggi non pochi riconoscono anche in Occidente è di non aver tenuto conto di questa preoccupazione, di questa ossessione russa. Lo ammette schiettamente Robert Gates, repubblicano, ex responsabile della Cia ed ex ministro americano della Difesa, non proprio un attivista pacifista: «L estensione della Nato verso Est, avvenuta così rapidamente dopo il crollo dell Unione Sovietica, fu uno sbaglio... Gli Occidentali, e in particolare gli Stati Uniti, non hanno valutato correttamente la profondità dell umiliazione vissuta dai Russi, che interpretavano la fine dell Urss come la fine di un impero secolare». Mentre (forse più con rassegnazione che con entusiasmo) si riempiono di schede secessioniste le urne di Crimea, si spera vi possano essere ancora tempo e volontà per un compromesso Est-Ovest: che ammetta gli errori di ieri, e la violenza di oggi. Da un sondaggio della Camera di Commercio di Varese tra 200 imprese emergono risultati poco confortanti: l apertura della linea ferroviaria non porterà benefici alle loro attività. Dolori azzerati e analgesici dimezzati: sono i risultati dello studio clinico sugli effetti della cromopuntura eseguito nell arco di un anno nella Casa anziani Malcantonese. San Gottardo, studio commissionato dall Ustra rivela: a lungo termine la variante rotaia ancor più conveniente del raddoppio. Giovedì se ne riparla al Consiglio degli Stati. Pagina 12 Pagina 2 Pagina 4 Pagine 18 e 19 IL RICORDO di Ottavio Besomi Il maestro Cesare Segre In Diligenza e voluttà, Gianfranco Contini si rallegra che la Provvidenza l abbia fatto nascere [ ] nell epoca in cui viveva Croce: l epoca dei Longhi, dei Cecchi, dei Debenedetti, dei Bacchelli, una serie che lo poneva in una condizione impagabile, quella dell ammirare. Anche la mia generazione ha avuto la grazia di ammirare Maestri altrettanto grandi: con Contini, Billanovich, Dionisotti, Pozzi, Isella, Maria Corti, Gavazzeni; per diverse ragioni e per diversificate competenze: con il denominatore comune di una grande passione per la disciplina, esercitata in proprio e comunicata ad altri. Segue a pagina 26 Il Friborgo vince pure il terzo atto dei quarti e ora è a un solo successo dalle semifinali. Sabato da dimenticare anche per il Lugano, che a Ginevra incassa sette sberle e torna sotto nella serie. Paolo Beltraminelli e Ignazio Cassis salutano il giro di vite su Iva e padroncini Soluzione ben accolta Eveline Widmer-Schlumpf ha risposto alla richiesta ticinese, migliaia di aziende estere saranno chiamate alla cassa Pagina 4 BELLINZONA Il presidente Spab Emanuele Besomi apre sulla fusione Pagina 9 MINUSIO Il vicesindaco ebbro al volante: Andrò in bici Pagina 10 OLIVONE Al Polisport lifting interno e anche per l animazione Pagina 9 LUGANO Sul sentiero con gli Amici della natura Pagina 11 IL COMMENTO di Claudio Lo Russo La scelta della letteratura Pur conservando il dubbio che (anche) nella Svizzera italiana il numero degli scrittori sia ormai prossimo a quello dei lettori, le reazioni a un nostro articolo ci hanno rivelato che questi ultimi non solo sono ancora molti, non solo hanno voglia di una buona letteratura, ma desiderano che su di essa si provi a riflettere in modo critico, aperto, onesto. In quell occasione ( Un anno di narrativa, 21 dicembre 2013), in modo sommario, avevamo commentato i romanzi di quattro autori ticinesi, tutti ascrivibili alla generazione dei trenta-quarantenni. Generazione, parola chiave. Segue a pagina 26

2 L approfondimento 2 La luce colorata su meridiani e zone riflesse dà al corpo un informazione precisa: sciogliere squilibri, sbloccare l emotività trattenuta. Così le cellule tornano a parlarsi e il corpo può guarire. TI-PRESS Luce scaccia dolore La luce scioglie il dolore. Dodici pazienti della Casa anziani Malcantonese sono stati trattati con la cromopuntura. Stupefacenti i risultati dello studio clinico autorizzato dal Dipartimento sanità: dopo la prima seduta il dolore cala del 30%, per svanire quasi del tutto. Dimezzati i consumi di analgesici, oppioidi deboli e morfina. Ora l Ufficio del medico cantonale ripeterà lo studio. Ecco perché i colori guariscono. di Simonetta Caratti I medici della Casa anziani Malcantonese non si aspettavano un risultato simile: dolori azzerati per 12 pazienti su 11 e pastiglie dimezzate. È il primo studio che indaga gli effetti della cromopuntura sul dolore per un anno (da febbraio 2012 a marzo 2013) con valutazioni oggettive: la percezione del dolore veniva misurata prima e dopo ogni seduta da personale infermieristico indipendente dalla terapista di cromopuntura. L Ufficio del medico cantonale farà l indagine in un altra struttura. Sembra tutto molto semplice: irradiando con luce colorata la pelle lungo i meridiani dell agopuntura e altri punti riflessologici, il male cala. «La luce è il linguaggio tra le cellule. I colori danno un informazione al corpo correggendo un disturbo di questo linguaggio», spiega il dottor Fausto Pagnamenta. L ex primario di pediatria a La Carità, esperto di cromopuntura (ha scritto libri e fa corsi), ha diretto lo studio clinico. Perché la cromopuntura ha sciolto i dolori? Abbiamo usato una luce infrarossa (con una frequenza di 950 nanometri) che ha la stessa vibrazione del nucleo delle cellule. L onda dà al corpo un informazione: sciogliere blocchi energetici. Così le cellule iniziano di nuovo a parlarsi. Quindi il dolore è la punta di un iceberg, che cosa c è sotto? Emozioni trattenute per anni. Sono i mattoni che costruiscono la malattia, i fattori scatenanti, spesso dimenticati. Sbloccando questa emotività con la luce, si riduce lo stress nel corpo e di conseguenza il sistema immunitario si rinforza. È successo questo ai 12 pazienti? Nelle prime due sedute abbiamo usato una terapia per riequilibrare l emotità e il dolore è diminuito del 30%: evidenzia quanto l emotività sia all origine di dolori medicalmente inspiegabili. Poi abbiamo continuato con l infrarosso. E il dolore è sceso ancora. Tutti hanno ricevuto una diagnosi, poi la seduta di circa 30 minuti, una volta a settimana. Sempre collaborando con i medici, perché la cromopuntura è complementare alla medicina tradizionale. Chi ha meno traumi emotivi guarisce più velocemente? Tratto neonati che soffrono di coliche e bastano una o due sedute per curarli. In questi casi, né l effetto placebo, né la fiducia nel terapeuta giocano un ruolo. Hanno semplicemente una storia più breve, meno blocchi rispetto a un adulto. Si aspettava un risulato simile dallo studio? Non mi stupisce, da 25 anni curo emicranie, insonnia, mal di schiena... con la luce colorata. Irradiando punti particolari si risolve un dolore anche in poche sedute. Mentre per gravi malattie degenerative si può rinforzare il sistema immunitario. Penso alle cure pagliative, dove la cromopuntura potrebbe alleviare grosse sofferenze. Comunque, in questo studio, era importante avere una valutazione indipendente dal terapista. Questo dà maggior forza ai risultati. Se si interrompe la cura, il dolore torna? Abbiamo valutato la percezione del dolore nei pazienti un mese dopo l interruzione delle terapie: l efficacia era uguale. Un paziente su 12 non ha avuto i benefici sperati, perché a volte non funziona? Le racconto una storia. Una paziente di valle aveva mal di schiena, dopo tre sedute il dolore c era ancora, ma lei era cambiata: era più calma, meno coinvolta nelle dispute di casa. Tollerava meglio il dolore. Ma è lo scetticismo a bloccare? Anche il cervello aiuta. Negli anni 90 abbiamo seguito per tre mesi 80 pazienti con emicrania: il 40% è guarito con la cromopuntura. Per chi non funziona, si cercano altre vie. LA CROMOPUNTURISTA L ansia cala e l anziano sta meglio, anche chi ha disturbi cognitivi «La prima volta che ho fatto la terapia dei colori, il ginocchio mi faceva molto male. Ho dovuto sospenderla, poi i dolori sono diminuiti e anche la cervicale faceva meno male. È un esperienza da ripetere, quando arrivava la terapista provavo sollievo». È la testimonianza di un residente della Casa anziani Malcantonese, riportata nello studio sull efficacia della cromopuntura nel trattamento del dolore. Ora la cromopuntura fa parte dell offerta sanitaria della struttura, dove due giorni a settimana una cromopunturista somministra la terapia ai pazienti che la necessitano; a decidere è sia il team medico sia gli stessi residenti che possono sollecitare un consulto con la terapeuta. «Vedo una decina di residenti al giorno e aumentano sempre più quelli che vogliono provare», spiega Laura Ceolin. La terapista complementare, si è diplomata in cromopuntura e medicina esogetica secondo Peter Mandel, ha un decennio di esperienza ed è abilitata all insegnamento della tecnica. Ci spiega che è lo staff medico a individuare i pazienti con dolori resistenti alle cure tradizionali per i quali si cerca beneficio attraverso la cromopuntura. «Quasi sempre lavoro sulla componente dell ansia, una volta attenuata si allentano o risolvono anche altre sintomatologie», spiega. Altri casi che vengono affidati alla terapeuta riguardano quei pazienti che sollecitano parecchio il personale infermieristico. «Sono residenti che richiedono spesso l attenzione dei curanti. Con loro, la cromoterapia funziona bene, li calma». Interessanti, i risultati ottenuti anche su residenti con disturbi cognitivi: «Dopo il trattamento ci sono miglioramenti, c è chi torna a sorridere, ad essere reattivo, alcuni recuperano più equilibrio e riescono ad alzarsi. Altri riacquistano tratti del carattere originario». Insomma l esperienza continua. LO STUDIO IN CASA ANZIANI Grazie ai colori abbiamo dimezzato la morfina ai degenti Studio clinico alla Casa anziani Malcantonese L iniziativa di testare nella Casa anziani Malcantonese la cromopuntura è stata del direttore Roberto Perucchi, che ha voluto avviare uno studio clinico sul dolore, autorizzato dal Servizio di vigilanza e qualità dell Ufficio del medico cantonale. Il dolore condiziona pesantemente il vissuto e la quotidianità dei pazienti, incidendo in modo importante sulla loro qualità di vita. Se ci sono modi per lenirlo è giusto provarci. È con questo spirito che Roberto Perucchi si è lanciato nell avventura: «Il direttore sanitario ha dato la disponibilità per fare lo studio. Di fatto la cromopuntura non scompaginava le cure. Poi abbiamo avuto il consenso scritto dai partecipanti», spiega Perucchi. Il direttore è soddisfatto dei risultati ottenuti: «Il paziente è al centro. Riuscire ad abbattere la percezione del dolore e dimezzare l assunzione di antidolorifici, anche di morfina, è un ottimo risultato». Poi c è anche un aspetto economico, si risparmia sulla fattura dei farmaci. «È sicuramente un terreno da esplorare meglio. Infatti si rifarà la sperimentazione in un altra struttura, stiamo valutando come e dove con l Ufficio del medico cantonale. Questo permetterà di raccogliere ulteriori dati. Intanto alla Casa anziani Malcantonese la cromopuntura continua.

3 Cantone 3 Fu Haschke a dirmi dei soldi a Lega Nord Scintille al processo di Busto TI-PRESS Ma il mediatore italo-americano residente a Lugano nega e dà un altra versione di Marco Marelli Versioni contrapposte sulla presunta mazzetta di 10 milioni di euro che sarebbe stata versata da Finmeccanica alla Lega Nord. «Lo ripeto, lo riconfermo: a parlarmi dei 10 milioni che sarebbero andati alla Lega Nord, è stato Haschke». È la versione fornita in aula da Giuseppe Zampini, amministratore delegato di Ansaldo Energia che, la sera del 2 aprile 2011, era andato a letto convinto della nomina a Ad di Finmeccanica, salvo poi apprendere che al suo posto, grazie a Lega Nord e a Comunione e Liberazione, era stato scelto Giuseppe Orsi. Di diverso avviso Haschke: «L ipotesi dei soldi alla Lega fu avanzata da Zampini», tale la versione ribadita nel corso dell interrogatorio dal mediatore italo-americano, residente a Lugano, attualmente agli arresti domiciliari nell ambito dell inchiesta sulle presunte tangenti di 51 milioni di euro per la vendita al governo indiano di 12 elicotteri AW 101 Vip. Scintille, dunque, nel processo a Busto Arsizio nei confronti di Orsi e Bruno Spagnolini, rispettivamente ex Ad di Finmeccanica e Agusta Westland, per i reati di corruzione internazionale e reati fiscali. Agli atti risulta che alla stazione di Varese l 8 aprile 2011, ancora prima dell inchiesta sulle presunte mazzette, Haschke preme su Zampini, per impedire che 10 milioni di euro che gli spetterebbero per il ruolo avuto nella vendita vengano retrocessi a qualcun d altro. Nella fattispecie alla Lega Nord. A riferire per primo, alla Procura di Napoli che ha iniziato l inchiesta, poi trasferita a Busto Arsizio, della presunta tangente ai lumbard è stato l ex responsabile delle relazioni esterne di Finmeccanica, Lorenzo Bergogni, che ha sostenuto di averne avuto notizia da Haschke che, ricordiamo, unitamente al suo socio italo-svizzero, Carlo Gerosa avrebbe avuto un ruolo di primo piano nella corruzione di funzionari e militari indiani per far vincere la commessa di 566 milioni di euro a Agusta Westland. Dall interrogatorio dell attuale Ad di Finmeccanica Alessandro Pansa si è appreso che Orsi ha chiesto gli stipendi che non gli sono stati corrisposti dopo l arresto del 12 febbraio Una vicenda che riserva continue novità, come il fatto che sono saliti a dodici gli indagati per reato connesso, fra i quali troviamo Haschke e Gerosa. Domenica calda, con temperature che in alcune zone hanno superato, anche se di poco, i 25 gradi Estate ticinese primo atto Nicola Gobbi di MeteoSvizzera: Da inizio mese valori sopra la media, in pianura come in montagna. Effetto favonio nella giornata di ieri. di Andrea Manna Un anticipo di primavera, anzi di estate. Che avrà portato più di uno a riporre in cantina sci e snowboard. «Sì, è una domenica dalle temperature decisamente alte, tant è che in alcune località del Ticino sono stati superati, ancorché di poco, i 25 gradi centigradi, soglia raggiunta la quale, o oltre la quale, si parla in meteorologia di giornata estiva», dice alla Regione da Locarno-Monti Nicola Gobbi, assistente a MeteoSvizzera. Giornata calda quella di ieri, come attestano i dati fornitici nel pomeriggio dall esperto. Con massime inusuali considerato il periodo dell anno. A Locarno-Monti e sul Piano di Magadino, per esempio, la colonnina di mercurio ha toccato 25,4 gradi. A Lugano 24,9 e a Stabio 24,5 gradi. Temperature dunque elevate: «Per effetto favonico», spiega Gobbi. La massa d aria presente in questi giorni sulla regione alpina «era già calda: scesa poi in basso, per caduta favonica, si è ulteriormente riscaldata e in determinate zone della pianura sono stati oltrepassati addirittura i 25 gradi». Quanto a temperature siamo ben al di sopra della media stagionale, ma non siamo ancora nei record. «Il 19 marzo del 2005 ricorda infatti l assistente di MeteoSvizzera la massima era stata di 27,8 gradi. Quella odierna (di ieri, ndr) di 25,4 gradi centigradi è comunque di tutto rispetto: figura al sesto posto della classifica delle temperature più alte registrate in questo mese dell anno a Locarno-Monti da quando vengono eseguite regolarmente le misure, cioè dal 1935». È che il marzo 2014 è cominciato con temperature «già superiori alla norma», rileva Gobbi. «Nelle prime due settimane del mese prosegue eravamo, in pianura, da uno a due gradi centigradi sopra la media, in montagna sino a 4. Ieri (sabato ndr) per via del favonio eravamo fra i tre e i cinque gradi sopra la norma in pianura e fino a quasi sette gradi in montagna, a partire dai 1 200, metri». Dal prossimo weekend cambia la situazione. L esperto: Non si escludono precipitazioni. Occhio, perché il pericolo valanghe, avverte il collaboratore di MeteoSvizzera, «è piuttosto alto a sud delle Alpi: il rischio di valanghe di neve bagnata, viste le temperature, è marcato». Singolare coincidenza: venerdì è uscito il nuovo studio del Centro Oeschger dell Università di Berna sulle conseguenze dei mutamenti climatici in Svizzera. In particolare a sud delle Alpi si prospettano verso il 2085 notti tropicali sino a due mesi all anno, indicava l Agenzia telegrafica svizzera riferen- Così ad Ascona do dei risultati della ricerca (vedi l edizione di sabato). «Che globalmente vi sia un riscaldamento, è evidente riprende Gobbi. Ecco allora inverni, come quello che ci sta per lasciare, caratterizzati da temperature superiori alla norma e primavere dall inizio caldo». Torniamo al presente. Le previsioni? Continua il TI-PRESS/S.GOLAY tempo soleggiato, con «qualche velatura mercoledì». Per quel che concerne le temperature, le massime «dovremmo averle tra oggi e domani (la giornata odierna, ndr)», afferma l assistente a MeteoSvizzera. Il favonio «dovrebbe attenuarsi» nelle prossime ore. Cosa che, per l appunto, non farà salire ulteriormente la colonnina di mercurio. La situazione dovrebbe cambiare dal prossimo weekend il primo della nuova stagione, la primavera quando, fa sapere Gobbi, «saranno possibili, soprattutto domenica, delle precipitazioni e una riduzione, però non drastica, delle temperature». Michele Tomamichel, morto venerdì La Lega contro il cancro: con Michele diversi progetti Il suo arrivo permise alla Ltc di connotarsi ancor di più con la presa a carico psicosociale, sviluppando nuovi progetti e iniziative per i pazienti e organizzando e offrendo formazioni specialistiche agli operatori. Così la Lega ticinese contro il cancro (Ltc) ricorda il medico psichiatra Michele Tomamichel (nella foto Ti-Press), deceduto venerdì scorso all età di 58 anni (oggi pomeriggio a Lugano i funerali). Tomamichel, già direttore del Sottoceneri per l Organizzazione sociopsichiatrica cantonale, entrò a far parte del Comitato della Ltc nel 1997, diventandone poi presidente, dal 2006 al Le sue idee, la sua competenza, la sua tenacia e il suo tessere relazioni afferma l associazione in una nota permisero di sviluppare un proficuo e ancora attuale partenariato tra Lega contro il cancro, Istituto oncologico della Svizzera italiana e Organizzazione sociopsichiatrica cantonale. Il primo importantissimo frutto fu rappresentato dalla psicooncologia: un nuovo approccio nella presa a carico dell ammalato di cancro, dei suoi familiari, del personale curante, degli operatori sociali e dei volontari. Tomamichel organizzò e tenne anche corsi sulla comunicazione: un modello formativo per gli operatori sanitari e sociali che mette l accento sulle competenze comunicative. Approccio quantomai attuale e ripreso da altre discipline oltre all oncologia. Non solo. Dopo un congresso in Francia, che fu fonte di ispirazione, propose agli organi direttivi della Ltc di allocare risorse per il progetto La parola agli ammalati : una sorta di Stati generali degli ammalati di cancro; tempo e spazio dove favorire incontri tra pazienti e familiari, medici ed équipe curanti, operatori sociali e volontari, sistema sociale e sanitario. Dal 2001 La Ltc e Tomamichel promossero incontri con lo scopo di delineare nuove prospettive verso una migliore presa a carico globale dei malati di cancro: eloquenti, nello spiegare gli intenti perseguiti, gli slogan Rompiamo il silenzio (per la prima fase del progetto) e Abbiamo rotto il silenzio (per la seconda fase). Novità librarie Autori Diversi Genere Narrativa Formato 16.5 x 24 cm Pagine 152 Copertina Semirigida Prezzo Fr. 20. SalvioniEdizioni La grande attesa La pubblicazione raccoglie i settantotto racconti premiati e menzionati alla nona edizione del Concorso di scrittura Tre Valli per giovani autori, manifestazione alla quale hanno partecipato allievi del secondo ciclo delle scuole elementari, delle scuole medie e delle scuole post obbligatorie. Su invito degli organizzatori lo scrittore Guido Sgardoli ha fornito ai ragazzi un incipit originale incentrato sull attesa; un attesa che prelude ad un avvenimento piacevole e straordinario. Ogni partecipante ha così creato il suo racconto. Al lettore il piacere di scoprire le differenti versioni e confrontarle con il testo di Sgardoli. Vogliate inviarmi La grande attesa Numero esemplari al prezzo di CHF 20. cadauno (spese postali comprese) Nome e cognome: Via: Località: Tagliando da ritornare a: SalvioniEdizioni, Via Ghiringhelli 9, 6500 Bellinzona Tel Fax Questo volume è pure reperibile nelle migliori librerie ticinesi

4 Svizzera 4 Seconda canna, costi in discussione Se ne riparlerà giovedì TI-PRESS/PUTZU San Gottardo, alla lunga il secondo tubo è molto più caro dell autostrada viaggiante Ats Il raddoppio del tunnel autostradale del San Gottardo sul lungo termine costa di più rispetto ad un autostrada viaggiante. È quanto risulta da uno studio commissionato dall Ufficio federale delle strade (Ustra) che ha analizzato le due varianti fino all anno Estratti del rapporto, di cui è in possesso anche l Ats, sono stati pubblicati dalla Nzz am Sonntag. Per i calcoli gli esperti dello studio Helbling incaricati dall Ustra hanno fatto riferimento alle cifre del Consiglio federale. Secondo questi dati, la costruzione di una seconda canna costerebbe circa 2,8 miliardi di franchi. Una semplice ristrutturazione con costruzione di un autostrada viaggiante (trasferimento su rotaia) verrebbe invece a costare 1,7 miliardi, con un risparmio pari a 1,1 miliardi. Gli esperti hanno calcolato poi gestione e ristrutturazioni di entrambe le varianti fino al Sul lungo termine la seconda canna costerebbe 5 miliardi, contro i 3,6 miliardi dell autostrada viaggiante. Il trasferimento su rotaia diventerebbe quindi ancora più conveniente, con un risparmio di 1,4 miliardi. Tuttavia, il governo non ha ragionato in cifre assolute, ma in proporzione, ha spiegato il Dipartimento federale dei trasporti (Datec) all Ats. Con questo sistema, le differenze di costo diminuiscono col tempo. Sul breve periodo, il raddoppio è più costoso del 67/93%. Nel calcolo dinamico a lungo termine, la differenza scende al 41/52%. Il Consiglio federale ha proposto al parlamento la costruzione di una seconda canna. Secondo il governo questa soluzione è più sostenibile in quanto migliorerà la funzionalità, la sicurezza, e l accessibilità al tunnel del San Gottardo. Importante è anche il tema del collegamento con il Ticino durante i lavori di risanamento. Giovedì il Consiglio degli Stati ha iniziato il dibattito sul tema. Dopo una discussione durata oltre quattro ore, i senatori hanno deciso, con 25 voti contro 16, di entrare in materia in merito alla Legge federale concernente il transito stradale nella regione alpina (Lts) che consente appunto la costruzione di una seconda canna. I dibattiti sono poi stati interrotti e riprenderanno giovedì prossimo. Eveline Widmer-Schlumpf accoglie una delle principali richieste della Deputazione ticinese Iva per (quasi) tutti i padroncini Poche aziende e indipendenti stranieri in futuro saranno esentati, l onere della prova sarà a loro carico. Maggiori introiti per 40 milioni all anno. di Stefano Guerra/Ats Ignazio Cassis è «molto soddisfatto». Dagli e ridagli, alla fine Eveline Widmer- Schlumpf si è convinta della necessità di fare un passo verso gli imprenditori svizzeri, confrontati in molti cantoni di frontiera con la «distorsione della concorrenza» derivante dall esenzione dal pagamento dell imposta sul valore aggiunto (Iva) di cui beneficiano molte aziende straniere e lavoratori indipendenti provenienti dall estero. Accogliendo quanto auspicato in sostanza da una mozione del deputato liberale-radicale ticinese (e anticipando le risposte che darà oggi al Nazionale a una domanda dello stesso Cassis), la ministra delle Finanze ha annunciato l intenzione di modificare le norme vigenti: migliaia di ditte estere saranno chiamate alla cassa. Gli imprenditori ticinesi si sentono discriminati: mentre pagano l imposta sul valore aggiunto (Iva), le aziende straniere sono esentate finché il loro giro d affari in Svizzera non supera i 100mila franchi annui. La consigliera federale propone che in futuro non sia più il giro d affari in Svizzera ad essere utilizzato come parametro di riferimento. A contare sarà «il giro d affari mondiale ovvero realizzato a livello internazionale» che «non dovrà superare i 100mila franchi», ha spiegato sabato sera alla trasmissione Echo der Zeit della radio Srf. Le prove dovranno essere portate dalle stesse società. «In questo modo il problema dovrebbe essere risolto», visto che pochissimi risulteranno sotto questa quota. Si stima che con le nuove regole dovrebbero esserci introiti da imposte maggiori di 40 milioni di franchi all anno. Nel primo anno dovrebbero esserci 20mila nuove aziende straniere a pagare l Iva. L iniquità del sistema attuale vale in tutte le regioni di confine, ma la situazione è particolarmente difficile in Ticino. Per questo motivo Ignazio Cassis (Plr) ha chiesto interventi tramite una mozione plebiscitata in parlamento. Le nuove regole, secondo Widmer-Schlumpf, «elimineranno le ineguaglianze esistenti, a causa delle quali svizzeri devono pagare l Iva mentre italiani possono svolgere lavori e andarsene senza pagare niente». Il Dipartimento suggerirà al governo che ogni azienda che lavora in Svizzera dovrà fornire i propri dati relativi all Iva. In questo modo si controllerà chi deve pagare e chi no. Ignazio Cassis alla Regione dice che «a prima vista sembra una soluzione concreta e interessante». «Al momento della notifica online aggiunge il padroncino italiano dovrà indicare anche la partita Iva. Sarà così relativamente facile per l Amministrazione federale delle contribuzioni risalire a lui e farsi fornire la prova del fatturato realizzato». Widmer-Schlumpf con Beltraminelli lo scorso 25 febbraio ad Agno KEYSTONE LA REAZIONE Beltraminelli: soluzione efficace Quanto annunciato sabato sera da Widmer-Schlumpf alla Srf non lo sorprende. «Lo aveva preannunciato giovedì scorso nell incontro con la deputazione ticinese alle Camere cui avevo preso parte», ricorda Paolo Beltraminelli. Per il quale la misura indicata dalla titolare del Dipartimento federale delle finanze «rappresenta un passo molto importante nella giusta direzione». La soluzione proposta da Widmer-Schlumpf, aggiunge il presidente del Consiglio di Stato ticinese, «è efficace: l onere della prova infatti lo avranno le aziende, ciò significa che di principio dovranno pagare, se poi sostengono che la loro cifra d affari è inferiore ai 100mila franchi annui, saranno tenute a dimostrarlo». La soluzione dovrà ora tradursi in norma. «Se sarà necessaria una modifica di legge, è auspicabile che l avallo del parlamento federale giunga in tempi brevi», sottolinea. Si tratta «di andare verso una maggiore parità di trattamento fra ditte con sede in Svizzera e aziende che operano qui ma con sede all estero». Un passo «nella giusta direzione, ma la strada è ancora lunga», puntualizza Beltraminelli alludendo al dopo 9 febbraio e alla questione contingenti: «Bisognerà evitare che a una diminuzione dei frontalieri corrisponda un aumento dei padroncini». A.MA. Gripen/1 Finanziamenti, botta e risposta Christoph Blocher teme che lo scontro sull acquisto dei Gripen possa degenerare in una lotta fra costruttori di aerei. Il consigliere nazionale Udc non esclude che la campagna degli oppositori possa essere finanziata dai concorrenti del gruppo svedese Saab. Intanto, il comitato Stop Gripen dichiara però di avere a disposizione solo 200mila franchi. Chiedete agli oppositori dove trovano i fondi e quanto contribuiscono segretamente i concorrenti della Saab, ha detto Blocher in un intervista alla Zentralschweiz am Sonntag e alla Ostschweiz am Sonntag. Sono in politica e in affari da abbastanza tempo per sapere cosa succede, dice l ex consigliere federale. Blocher si è messo a disposizione dei sostenitori del Gripen per intervenire nelle prossime settimane. Si rifiuta comunque di specificare se parteciperà finanziariamente alla campagna. Molto diversa la realtà dipinta dagli oppositori. Nelle casse del comitato Stop Gripen composto da Ps, Verdi e Gruppo per una Svizzera senza Esercito (Gsse) ci sono solamente 200mila franchi, ha affermato il portavoce del Ps Michael Sorg alla SonntagsZeitung. La somma è appena sufficiente ad attaccare cartelloni fino a fine marzo in otto/dieci grandi stazioni svizzere. Ancora meno (50mila franchi) ha a disposizione il comitato borghese No al Gripen. che comprende Verdi liberali e Partito evangelico. Il presidente dell Udc Toni Brunner favorevole all acquisto dichiara dal canto suo di non avere un milione a disposizione per la campagna. Il partito dovrà lavorare con una somma a cinque cifre, fatto che impedirà una vera campagna che copra tutto il territorio. ATS Gripen/2 Sondaggio: giù Più soldi per i salariati, meno per i militari. Secondo un sondaggio del Sonn - tagsblick su tre temi in votazione il 18 maggio gli svizzeri sono favorevoli all introduzione di un salario minimo e contrari all acquisto degli aerei da combattimento Gripen. L iniziativa contro i pedofili raggiungerebbe percentuali storiche di sì, secondo il domenicale. Il salario minimo di 4mila franchi otterrebbe il 52% dei voti. I contrari sono il 42%, gli indecisi il 6%. Il fondo per l acquisto dei Gripen invece verrebbe respinto dal 62% degli elettori. Solo il 32% ha intenzione di votare sì. Il capo del Dipartimento federale della difesa Ueli Maurer fatica a convincere anche i suoi: il 49% degli elettori Udc intende bocciare l oggetto. L iniziativa che esige il divieto di lavorare con bambini per i pedofili condannati verrebbe accolta con percentuali bulgare, ben l 81,6% degli intervistati si è detto favorevole. I contrari sono solo il 6,4%, gli indecisi il 12%. L istituto Léger (ex Isopublic) ha interrogato persone in Svizzera tedesca e romanda fra l 11 e il 14 marzo. ATS Molina nuovo presidente della Gioventù socialista Gioventù socialista (Gs) svizzera, riunita questo fine settimana in assemblea a Berna, dopo aver eletto sabato Fabian Molina come nuovo presidente, ieri ha deciso le parole d ordine in vista della votazione federale del 18 maggio: no all acquisto dei Gripen, sí all iniziativa sul salario minimo a 4mila franchi al mese, no all iniziativa popolare di Marche Blanche Affinché i pedofili non lavorino più con fanciulli e sì alle cure mediche di base. L assemblea ha inoltre adottato una risoluzione dal titolo L Europa invece dell isolamento e Gs si propone di mobilitare tutte le forze vive del Paese per una Svizzera aperta e solidale. Fabian Molina, che succede a David Roth, ha origini cilene e studia storia e filosofia presso l Università di Zurigo. Fa inoltre parte del parlamento cittadino di Illnau-Effretikon (Zurigo) ed è membro della direzione del Ps zurighese. Fra il 2009 e il 2012 è stato co-presidente della Gioventù socialista del Canton Zurigo. Attualmente è segretario nazionale dei giovani presso il sindacato Unia. ATS Mandati per l informatica, l ex direttrice dell Ucc si difende L ex direttrice dell Ufficio centrale di compensazione Avs/Ai/Ipg (Ucc) della Confederazione, con sede a Ginevra, Valérie Cavero, respinge le accuse relative a irregolarità nell attribuzione di mandati per l informatica. Gli errori sono dovuti soprattutto alla mancanza di tempo, ha detto in interviste pubblicate sabato da Tages-Anzeiger e Der Bund. Nel 2011, l Ufficio federale dell informatica aveva annunciato che non avrebbe più messo risorse a disposizione dell Ucc. L ufficio ha dovuto creare un proprio dipartimento di informatica e organizzare tutto a tempo di record, ha spiegato Cavero. Nel contempo andava garantito il versamento delle rendite: Se non avessimo più potuto pagare le rendite a causa del sistema informatico, le conseguenze per i beneficiari sarebbero state disastrose. L Ucc aveva ingaggiato imprese informatiche senza contratto: casi isolati dovuti a distrazione, secondo Cavero che sottolinea come le prestazioni siano state documentate e le fatture corrispondessero al lavoro svolto. ATS Ianukovich nel mirino della Procura federale Il Ministero pubblico della Confederazione (Mpc) sta esaminando una denuncia dell Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio di denaro (Mros) per sospettato riciclaggio di denaro da parte di Viktor Ianukovich. La portavoce dell Mpc Jeannette Balmer ha confermato all Ats quanto riferito sabato da vari quotidiani svizzerotedeschi. Contro l ex presidente ucraino ha già avviato un inchiesta penale la Procura ginevrina, che sospetta Ianukovich e il figlio Alexander di riciclaggio di denaro in grande stile. ATS

5 Economia 5 IL TEMA DELLA SETTIMANA Investire nel reddito fisso? Net Worldwide Fund Flows by asset category (Source: Morningstar) 2,000 1,500 1, $ Billions Fixed Income Equity Money Market Allocation Alternative Other Total Net Flows, January April 2013 Il mercato del reddito fisso, da qualche anno, sta vivendo un periodo di crescita euforica. La quantità impressionante di denaro che ha silenziosamente invaso il mercato e i fondi a reddito fisso, i quali investono in obbligazioni, obbligazioni corporate e mercati emergenti, è confermata da diverse recenti ricerche. Nonostante i risultati numerici di questi studi divergano per i dissimili sistemi di calcolo utilizzati, tutti confermano l estensione e l ampiezza di questo trend. Infatti, lo studio della Chicago Booth Business School, ha stimato che l afflusso di capitali nei fondi a reddito fisso sia stato, dal 2008, di quasi 2 trilioni di dollari, quattro volte superiore a quanto raccolto dai fondi azionari. Non sorprende pertanto che le società investment grade abbiano fatto a gara a emettere prestiti a prezzi stracciati, come non stupisce che l emissione di junk bonds, lo scorso anno abbia segnato un record. Sono difatti sempre maggiori gli investitori alla disperata ricerca di alternative ad alto rendimento. Gli effetti di un improvvisa inversione di questa tendenza, causata dalla paura di un repentino aumento dei tassi d interesse o dal rallentamento dell accomodante politica espansiva delle ban- Stefano Resinelli Membro della direzione Società Bancaria Ticinese che centrali, potrebbero essere nefasti e destabilizzanti per l intero mercato del reddito fisso. Troppo spesso siamo portati a credere, erroneamente, che la volatilità si nasconda solamente negli investimenti azionari. Maggiore sarà il denaro che affluisce nel mercato del reddito fisso, maggiore sarà il rischio di una possibile correzione. L ANALISI L enigma dell innovazione di Joseph E. Stiglitz In tutto il mondo c è un forte entusiasmo per le innovazioni tecnologiche simbolizzate da Silicon Valley. In tale ottica, l ingenuità dell America rappresenta il suo vero vantaggio comparativo, che altri tentano di imitare. Ma resta un nodo da sciogliere: è difficile rilevare i vantaggi di questa innovazione nelle statistiche del Pil. Ciò che avviene oggi è analogo agli accadimenti di alcuni decenni fa, all inizio dell era dei personal computer. Nel 1987 l economista Robert Solow insignito del Premio Nobel per il suo pionieristico lavoro sulla crescita lamentava che l era informatica si manifestava dappertutto meno che nelle statistiche sulla produttività. Possono Joseph E. Stiglitz, premio Nobel per l economia, docente alla Columbia University essere diverse le spiegazioni in merito. Forse il Pil non coglie realmente i miglioramenti negli standard di vita generati dall innovazione nell era informatica. O forse questa innovazione è meno significativa di quanto credano gli entusiasti. Come è emerso, c è qualcosa di vero in entrambe le prospettive. Si pensi a come alcuni anni fa, poco prima del collasso di Lehman Brothers, il settore finanziario si vantasse della sua capacità di innovazione. Dato che le istituzioni finanziarie attiravano i migliori e i più brillanti da tutto il mondo, non si poteva sperare nulla di diverso. Ad un indagine più attenta, però, divenne chiaro che gran parte di questa innovazione implicasse concepire modi migliori di imbrogliare gli altri, manipolare i mercati senza essere beccati (almeno per un lungo periodo) e sfruttare la loro forza dei mercati. In questo periodo, quando le risorse fluivano in questo settore innovativo, la crescita del Pil era notevolmente inferiore che nei periodi precedenti. Anche nei momenti migliori non si tradusse in un incremento degli standard di vita (se non per i banchieri), e alla fine portò alla crisi da cui solo ora ci stiamo riprendendo. Il contributo sociale netto di tutta questa innovazione fu negativo. In modo analogo, la bolla dot-com che ha preceduto questo periodo fu marcata dall innovazione i siti web attraverso i quali si potevano ordinare cibi per cani e bibite online. Quest era almeno lasciò in eredità gli efficienti motori di ricerca e la fibra ottica. Ma non è cosa semplice valutare come il risparmio di tempo dettato dallo shopping online o il risparmio in termini di costi derivante dalla maggiore concorrenza (per la facilità di confronto dei prezzi online) incida sul nostro standard di vita. Due punti devono essere chiari. Il primo è che la redditività di un innovazione forse non è il parametro giusto per calcolare il suo contributo netto sulla nostra qualità della vita. Nella nostra economia del vincitore prende tutto, una società innovatrice che sviluppa un migliore sito web per gli acquisti online e la consegna di cibo per cani può attirare chiunque nel mondo utilizzi internet per ordinare cibo per cani, facendo enormi profitti. Ma senza il servizio di consegna, molti di questi profitti sarebbero semplicemente andati ad altri. Il contributo netto del sito web alla crescita economica potrebbe di fatto essere relativamente esiguo. Inoltre, se un innovazione, come gli sportelli ATM nel settore bancario, porta a una maggiore disoccupazione, nessuno dei costi sociali né la sofferenza di coloro che vengono licenziati né i pesanti costi fiscali per il pagamento dei sussidi di disoccupazione a loro destinati si riflette nella redditi- Dove sta il trucco? vità delle aziende. In modo analogo, il nostro parametro Pil non riflette il costo della forte insicurezza percepita dai cittadini che rischiano di perdere il lavoro. E inoltre non rispecchia in modo preciso il miglioramento nel benessere societario risultante dall innovazione. In un mondo più semplice, dove l innovazione significava semplicemente la riduzione dei costi di produzione, ad esempio, di un auto, era semplice stimare il valore dell innovazione in sé. Ma quando l innovazione incide sulla qualità di un automobile, il compito diventa decisamente più arduo. E ciò è ancora più apparente in altri scenari: come possiamo valutare in modo accurato il fatto che, grazie ai progressi fatti in campo medico, la chirurgia cardiovascolare riesca ad ottenere migliori risultati oggi che in passato, portando a un significativo incremento dell aspettativa e della qualità della vita? Non si può non pensare che, alla fine, il contributo delle recenti innovazioni tecnologiche alla crescita a lungo termine negli standard di vita possa essere sostanzialmente inferiore a quanto sostengono gli entusiasti. Sono stati profusi molti sforzi intellettuali nell escogitare modalità migliori per massimizzare i budget destinati alla pubblicità e al marketing individuando i clienti, soprattutto i potenziali acquirenti del prodotto. Ma gli standard di vita avrebbero potuto crescere di più se tutto questo talento innovativo fosse stato allocato in una ricerca più profonda, o in una ricerca più applicata che avrebbe potuto condurre a nuovi prodotti. Certo, l essere più connessi gli uni agli altri, tramite Facebook o Twitter, ha il suo valore. Ma come possiamo confrontare queste innovazioni con quelle come il laser, il transistor, la macchina di Turing e la mappatura del genoma umano, che hanno portato tutte un ondata di prodotti rivoluzionari? Possiamo comunque tirare un sospiro di sollievo. Anche se non sappiamo quanto le recenti innovazioni tecnologiche stiano contribuendo al nostro benessere, almeno sappiamo che, diversamente dall ondata di innovazioni finanziarie che hanno segnato l economia globale pre-crisi, l effetto è positivo. Project Syndicate, 2014 Abiti per bambini made in Switzerland Produrre abiti per bambini in Svizzera? Impossibile. Eppure due giovani imprenditori nell Emmental hanno vinto la loro scommessa e oggi esportano in tutto il mondo. di Ronny Bianchi Se ci ponessero la domanda pensate sia possibile produrre abiti interamente svizzeri?, molti di noi risponderebbero negativamente. Troppi costi, concorrenza sfrenata da parte dei Paesi in via di sviluppo come la Cina, ma non solo. Eppure è possibile. La notizia la rubiamo da L Hebdo del 6 febbraio che riporta il caso dell azienda Frilo, che produce abiti per bambini nel cuore dell Emmental, a Huttwil, dove tutto è fabbricato sul posto, dalla A alla Z da una squadra di 9 operaie di cui tre a domicilio. Certo non si tratta di una multinazionale, ma è comunque un esempio interessante di come tutto si possa produrre in qualsiasi luogo. Basta saper rispettare alcune regole. I responsabili di Frilo sono Patrizia Vietri, 37 anni, che dopo aver terminato la scuola tessile di Wattwil, si è occupata degli acquisti di vestiti per Vögele, Loeb e altri importanti marchi, e il marito Mauro Vietri, fotografo di formazione ed esperienza nel commercio al dettaglio. I due hanno deciso di ritirare l impresa creata dal nonno di Patrizia, lasciando entrambi un lavoro ben retribuito. Preparano una piccola collezione di abiti per bambini e Patrizia inizia a fare il giro della Svizzera per contattare possibili distributori e i suoi ex datori di lavoro. Da questa prima esperienza, ritorna con poche ordinazioni ma con molti consigli e suggerimenti che i due cercano di mettere in pratica. In poco tempo riescono a farsi una clientela svizzera, ma il mercato è troppo piccolo per un prodotto di nicchia e quindi decidono di lanciarsi sul mercato internazionale, partecipando alle fiere internazionali del settore, dove spesso devono confrontarsi con gli stand enormi dei grandi produttori, mentre loro sono relegati in spazi espositivi di pochi metri quadrati. Ma la qualità paga e oggi la piccola ditta bernese esporta negli Stati Uniti, Canada, Russia, Ucraina, Germania, Francia, Norvegia, Benelux, Austria, Inghilterra e Giappone. E in Svizzera sono regolarmente presenti nei reparti per bambini di Globus. Oggi, Frilo propone 30 modelli di vestiti e altri oggetti, in lana merino e cotone, in sei diversi colori e con 12 taglie diverse. La maggior parte del lavoro è eseguito da 8 macchine di ultima generazione acquistate in Germania e gestite da Mauro tramite un computer. Ma il lavoro manuale rimane centrale per garantire l alta qualità del prodotto. L esempio di questi due giovani imprenditori è importante, perché contro ogni razionalità economica hanno deciso di produrre in Svizzera un prodotto difficile, con grande concorrenza internazionale, ma hanno avuto successo. Invece di puntare su bassi costi di produzione hanno scelto l alta qualità, l alto valore aggiunto del prodotto, a dimostrazione che non ci sono limiti economici o geografici. Certo si tratta di un prodotto di nicchia con prezzi di vendita elevati ma non impossibili (si veda: In fondo la storia non fa che ripetersi. Negli anni 1970 si riteneva che l industria orologiera svizzera non avesse futuro e sarebbe stato meglio vendere tutto ai giapponesi, ma grazie a un giovane visionario oggi abbiamo ben saldo il primo posto mondiale. Anche Patrizia e Mauro Vietri ripercorrono la stessa strada, evidentemente con dimensioni ben diverse, ma non è da escludere che nei prossimi anni possano essere imitati da altri (e forse sta già succedendo). Magari in Ticino dove si stanno sviluppando buone competenze.

6 Economia 6 In collaborazione con il Corriere della Sera Wall Street corre troppo? La principale Borsa americana inizia il suo sesto anno di crescita ininterrotta. In cinque anni i valori sono triplicati grazie anche a una montagna di moneta in circolazione. Fino a dove potrà continuare. di Maria Teresa Cometto CorrierEconomia Wall Street ha celebrato il quinto compleanno del Toro preoccupata di quanto fiato abbia ancora in corpo per continuare a correre. L attuale fase di rialzo delle quotazioni, iniziata il 9 marzo 2009, è già una delle più lunghe e più redditizie nella storia della Borsa americana. Chi avesse avuto i nervi saldi e la sfera di cristallo cinque anni fa, azzeccando il momento giusto per approfittare dei prezzi scesi ai minimi, oggi si ritroverebbe con un capitale più che triplicato. Se per esempio un risparmiatore avesse investito 10mila dollari in un Etf (Exchange trade fund) legato all indice S&P 500, oggi vedrebbe il suo valore cresciuto a dollari, grazie all effetto combinato del rialzo delle quotazioni (+177%) e del reinvestimento dei dividendi; avrebbe guadagnato quindi più del doppio che se avesse scommesso sull oro ( dollari) o su titoli di Stato Usa (14.086), secondo i calcoli del Wall Street Journal. La mossa di comprare un ampio paniere di azioni attraverso un Etf sarebbe stata giusta, perché puntare su singoli titoli è sempre più rischioso. Fra le 30 blue chip dell indice Dow Jones, per esempio, il gruppo petrolifero Exxon Mobil in cinque anni si è rivalutato solo del 47%. Certo, dall altra parte c è da registrare anche la straordinaria performance del 782% del colosso delle carte di credito American express. Ma puntare sul cavallo sbagliato può costare caro, anche se si tratta di un marchio famoso: le azioni per esempio di BlackBerry cinque anni fa leader sul mercato degli smartphone sono crollate del 75% da 40 dollari a meno di 10. La grande maggioranza dei risparmiatori però ha fatto purtroppo l opposto di quello che raccomandano i saggi della Borsa come Warren Buffett, cioè non ha comprato a prezzi di saldo. Spaventati dalla grave crisi finanziaria scoppiata nel 2008, molti hanno messo i soldi sotto il materasso, ovvero li hanno lasciati sul conto corrente o in impieghi di liquidità a tassi di interesse vicini a zero. Solo dall anno scorso hanno ripreso coraggio: nel 2013 gli Etf e i fondi comuni azionari americani hanno ricevuto 172 miliardi di dollari di nuove sottoscrizioni, una cifra record, superiore alla somma totale delle richieste di rimborso che gli stessi prodotti avevano subìto dal 2008 al 2012, secondo la società di ricerche Lipper. Le ottime performance degli ultimi cinque anni, che adesso i promotori e consulenti finanziari possono esibire, alimenteranno ulteriormente la corsa degli investitori individuali a inseguire il Toro, rischiando per l ennesima volta di arrivare tardi alla festa. Sesto anno? Ma un sesto anno di rialzi non è impossibile. È già successo nel passato. Dal 1945 a oggi ci sono stati 11 mercati Toro ovvero con rialzi del 20% e oltre. Tre di queste fasi sono durate sei anni e in media il sesto anno ha registrato una performance del 26%, ha calcolato Sam Stovall, stratega azionario per S&P Capital IQ. Ma è improbabile che il 2014 chiuda con una rivalutazione a due cifre della Borsa americana. Un incognita è l impatto della riduzione degli straordinari stimoli monetari praticati dalla Federal reserve (Fed, la banca centrale Usa) dal 2008 a oggi: la riunione del marzo del comitato dei banchieri presieduto dal governatore Janet Ellen dovrebbe decidere un ulteriore taglio di 10 miliardi di dollari, da 65 a 55, degli acquisti mensili di titoli obbligazionari previsti dalla politica di quantitative easing (QE), mirata a dare liquidità al mercato; mentre i tassi d interesse dei Fed funds dovrebbero restare all attuale livello dello 0-0,25 per cento. Il denaro a costo praticamente zero ha aiutato le aziende a indebitarsi e a usare i capitali raccolti per remunerare gli azionisti con dividendi o buyback (acquisti) di azioni proprie, che migliorano nel breve termine il rapporto prezzi/utili. A proposito di quest ultimo fondamentale parametro di valutazione della convenienza di Wall Street, l attuale rapporto p/u calcolato sulle aziende componenti dell indice S&P 500 e usando i profitti degli ultimi 12 mesi è 16: il doppio di cinque anni fa e lo stesso livello dell ottobre 2007, quando la Borsa americana cominciò a scendere dal precedente massimo. Se invece si usa il metodo del premio Nobel Robert Shiller, che considera la media degli profitti degli ultimi dieci anni, il p/u sale a 25, parecchio sopra la media storica di 16,5 ma inferiore al livello di 27,5 del I prezzi delle azioni americane sono insomma quasi perfetti, commenta Stovall. Per mantenere la fiducia degli investitori Wall Street ha bisogno di buone notizie sulla crescita dei profitti. Toro compie 5 anni 9 marzo 2009: indice Dow Jones a punti, -54% rispetto al massimo pre-crisi finanziaria Toro a Wall Street Performance durata Rialzo iniziato il 9/3/ ,6% 60 mesi Media dal % 62 mesi Note: performance calcolata il 7/3/14 usando l indice Djia prima del 1946 e poi lo S&P500. Dal 9 marzo 2009: + 151,3% indice Dow Jones industrial average + 782% azioni American Express, record fra le 30 blue chip del Djia + 47% azioni Exxon Mobil, la peggiore performance delle blue chip + 177,6% indice S&P500 15,4 rapporto prezzo/utili futuri 12 mesi del S&P ,4% settore consumi non primari, il migliore + 259% settore finanziario, N % settore industriale, N % settore telecomunicazioni, il peggiore + 241,8% indice Nasdaq + 538,2% azioni Apple FONTE WSJ 30,5% umore Orso fra investitori individuali ovvero aspettativa di un calo della Borsa nei prossimi sei mesi; era al 70,3% nel marzo 2009 Quanto avrebbe guadagnato l investitore senza paura? Se quel giorno un risparmiatore avesse 5 anni dopo (9 marzo 2014) investito $ in: avrebbe ottenuto: Etf azioni americane ,7% Oro ,2% Obbligazioni Usa ,8% Liquidità ,2% Google si adatta ai tablet L inarrestabile successo della app su smatphone e tablet costringe il motore di ricerca ad adattarsi alle nuove tecnologie e a sfruttarle commercialmente di Greta Sclaunich CorrierEconomia Quando, nel 1997, Larry Page e Sergey Brin scelsero il nome della loro startup partirono da googol, un termine matematico che indica il numero 1 seguito da 100 zeri. Ma che succede se questi 100 zeri se ne vanno ognuno per conto proprio? Il googol non esiste più. E anche Google, in un mondo dove l accesso a internet avviene sempre più da dispositivi mobili, deve fronteggiare un problema molto simile. Colpa delle applicazioni: è su queste piccole icone colorate che gli utenti di smartphone e tablet cliccano, e non sul motore di ricerca più usato al mondo. Così rischiano di venire meno due delle potenti armi i link e i grandi numeri alla base del successo di Mountain View. Senza dimenticare la sfida del business legato agli annunci pubblicitari sul motore di ricerca. Ora, secondo le stime degli analisti, per Google si parla di 50 miliardi di dollari di entrate: un bottino che la società non ha nessuna intenzione di perdere. Pubblicità Secondo gli studi di Flurry Analytics solo il 20% del tempo che passiamo con gli occhi incollati allo smartphone stiamo navigando su internet tramite browser. Meno del tempo che passiamo giocando con i videogame (attività che si mangia una fetta pari al 32%), poco più di quello che trascorriamo a commentare, discutere e chattare con i nostri amici su Facebook (18%). Poi ci sono le app legate al divertimento e C è solo l imbarazzo della scelta quelle di utilità pratica (8% ciascuno) e gli altri social (6%): ognuna di queste attività rappresenta una porta su internet diversa dal tradizionale browser. In Italia non facciamo eccezione. Le analisi del Politecnico di Milano mostrano che nel 2013 abbiamo scaricato 1,2 miliardi di app. Gli italiani ne hanno in media 33 sullo smartphone e 32 sul tablet, anche se poi quotidianamente ne usano solo cinque per device. Dai pc alle app Per riuscire a sfruttare il potenziale delle applicazioni, Google ha provato a trasferire il metodo utilizzato con i pc anche sugli smartphone, adattandolo al dispositivo: dentro il motore di ricerca sono presenti indici di contenuti e link che portano ad altre app. Il funzionamento lo spiega il Wall Street Journal, che all argomento ha dedicato un approfondimento. Se, per esempio, cerchi il database di cinema IMDb troverai sia il sito che la sua app (oppure, se l hai già installata, verrai re-indirizzato all app stessa). Che il contenuto sia su un app o un sito, noi dovremmo comunque essere in grado di aiutare l utente ha sintetizzato Lawrence Chang, manager di Mountain View che si occupa del progetto. Tutto merito dei deep link : si assegna a differenti sezioni di una app mobile degli indirizzi specifici come se si trattasse di un sito web. Questi indirizzi appaiono sui motori di ricerca ma anziché portare gli utenti al sito diventano una scorciatoia per le app stesse. Il metodo non è nuovo: Facebook lo utilizza già da un anno e mezzo. Il social ha sperimentato questo metodo per la prima volta nell ottobre 2012, e in un solo anno le ads che appaiono tra le foto e gli status degli amici hanno veicolato qualcosa come 145 milioni di download di altre applicazioni. Generando una raccolta pubblicitaria che in 18 mesi è passata da zero agli 1.2 miliardi di dollari del quarto semestre Molte persone vogliono comprare questo tipo di pubblicità ha spiegato il ceo Zuckerberg e la domanda continua a crescere. Ma anche se sembra semplice, il procedimento comporta degli ostacoli ben precisi. Non tutti gli sviluppatori mettono a disposizione i link che servono a Google per questo reindirizzamento all interno delle app. C è anche un problema più generale legato al sistema operativo: il metodo funziona solo con le applicazioni che girano su Android (anche se, in futuro, dovrebbe sbarcare pure sui dispositivi Apple). Se il sistema di Google però funzionerà come a Mountain View si augurano, però, il metodo potrebbe aprire nuovi scenari per l advertising su mobile. L indicizzazione delle app potrebbe infatti portare la pubblicità nel mondo dei software: gli sviluppatori potrebbero dar risalto ai loro prodotti tramite il motore di ricerca. Per il momento questa è solo un ipotesi: Google non sta (ancora) vendendo spazi pubblicitari per apparire accanto ai link come fa sul web, e da Mountain View nessuno conferma che sarà proprio questa la strategia futura per il mobile. Intanto il metodo fa gola anche a Yahoo, che non ha ancora trovato il modo di monetizzare il traffico mobile ma che, diversamente da Google, ha già ammesso di stare testando questo nuovo tipo di pubblicità.

7 Estero 7 Serbia, trionfano i conservatori Vucic probabile futuro premier KEYSTONE Il partito di Vucic sfiora il 50% alle legislative anticipate. Nettamente staccati i socialisti. Ansa I conservatori del Partito del progresso serbo (Sns) hanno ottenuto il 48,8%, secondo dati preliminari diffusi in serata a Belgrado dal Centro per le elezioni libere e la democrazia (Cesid). Le legislative anticipate di ieri in Serbia sanciscono dunque il trionfo annunciato dei conservatori filoeuropeisti, il cui leader Aleksandar Vucic è il grande favorito alla guida del futuro governo. Secondo i primi dati in possesso di Cesid, all Sns andrebbero quasi 160 dei 250 seggi del parlamento unicamerale serbo. Al secondo posto si piazza il Partito socialista serbo (Sps), alleato dell Sns nel governo uscente, con il 14% e una cinquantina di seggi. Lo sbarramento del 5% verrebbe superato col 5,9% anche dal Partito democratico (Ds, principale forza di opposizione ma ridimensionata dopo la scissione con l uscita dell ex presidente Boris Tadic) e dal Nuovo partito democratico (Nds) dello stesso Tadic, al 5,7%. Rimarrebbe fuori dal Parlamento invece il Partito democratico della Serbia (Dss). L obiettivo dichiarato di Vucic, che ha voluto in prima persona il voto anticipato, era capitalizzare al massimo i successi fatti registrare negli ultimi 18 mesi dal governo di coalizione con i socialisti. In primo luogo l avvio il 21 gennaio scorso del negoziato di adesione della Serbia alla Ue, i notevoli progressi nel dialogo con Pristina sulla crisi del Kosovo e i primi risultati concreti nella lotta alla corruzione, uno dei punti cardine in chiave integrazione Ue sui quali sono puntati gli occhi di Bruxelles. E alla corruzione si è riferito, votando in mattinata, lo stesso leader conservatore Vucic, giovane e potente astro della politica serba, convertitosi negli ultimi anni da posizioni estremiste e ultranazionaliste a una politica conservatrice moderata e apertamente filoeuropeista. «Mi aspetto che la Serbia, dopo l appuntamento elettorale, continui innanzitutto nella lotta inflessibile contro la corruzione, e nel far progredire l economia creando nuovi posti di lavoro», ha detto Vucic al seggio, sottolineando come siano necessarie per questo «riforme strutturali ampie e dolorose entro la pausa estiva». Parole, le sue, che nascondono la preoccupazione per la situazione economica e finanziaria della Serbia, non certo brillante. Il premier della penisola Aksionov: oggi la candidatura ufficiale all adesione Crimea, plebiscito pro-russo Affluenza alle urne elevata ieri per il controverso referendum che sancisce il distacco da Kiev. Preoccupa la situazione nell Est dell Ucraina. di Claudio Accogli (Ansa) Vladimir Putin sfida il mondo e con una mossa degna dello scacchista Spassky conquista la Crimea, dove oltre un milione di filorussi ha detto sì all adesione alla Russia con percentuali di oltre il 95%. «Siamo tornati a casa», «Russia ti amo», gridano in centinaia a piazza Nahimov a Sebastopoli dove, in un tripudio di bandiere russe e sulle note dell inno di Mosca, la festa è scattata mentre ancora si contavano le schede. Ma d altra parte non si aspettavano sorprese: il sì è a valanga come anche l affluenza, alta anche nei villaggi tatari, nonostante il boicottaggio annunciato da alcune organizzazioni della minoranza etnica. Oggi abbiamo preso una decisione molto importante, che entrerà nella storia, ha scritto su twitter il premier della Crimea Serghiei Aksionov, annunciando che il parlamento della Crimea si riunirà lunedì [oggi, ndr] in sessione straordinaria per approvare una candidatura ufficiale all integrazione nella Federazione russa. E mentre gli Stati Uniti di Barack Obama e l Europa tuonano contro il Cremlino bollando come «illegale e illegittimo» il referendum e annunciando sanzioni già per oggi (cfr. articolo sotto), Putin è diventato un icona in Crimea: guai a parlarne male, anche solo per un attimo. Qui lo amano in tanti, soprattutto giovani, mentre gli anziani preferiscono guardare al passato, sovietico. A seggi ancora aperti, il signore del Cremlino ha dato la sua benedizione: Mosca accetterà l esito della consultazione, in parole povere si tratta di un benvenuti in Russia. Truppe russe fuori dalla Crimea Il presidente ha conversato con la cancelliera Angela Merkel, con la quale è in piedi una trattativa per dare luce verde a una missione su vasta scala degli osservatori Osce, che per più giorni sono stati bloccati alla frontiera settentrionale della Crimea. Merkel, nella telefonata con Putin, ha condannato la presenza delle truppe russe nell area di Kherson, ultima città ucraina prima del cancello di ingresso in Crimea. Così come il segretario di Stato Usa John Kerry, al telefono con l omologo russo Sergei Lavrov, ha detto basta alle «continue provocazioni» militari russe nell Est ucraino e in alcune zone contigue alla Crimea. Kiev, che ieri ha perso un pezzo di patria, ha annunciato per bocca del ministro della Difesa Igor Teniukh una «tregua» in Crimea con Mosca fino al 21 marzo, giorno del primo esame della Duma russa della legge per l annessione di terre straniere e della firma della parte politica dell accordo di associazione tra Simferopoli, la festa dopo il voto l Ucraina e la Ue. Fino ad allora, non saranno bloccate le unità militari ucraine nella Penisola e «nessuna misura sarà presa contro le nostre infrastrutture e i nostri siti militari» da parte degli oltre 22mila soldati russi presenti. E tuttavia in serata è arrivata la notizia di soldati e mezzi blindati ucraini diretti verso i confini con il gigante russo, con tutta probabilità nelle regioni sull orlo della guerra civile, come Donetsk e Kharkov (come si scrive in russo). Per ora si KEYSTONE tratta solo di notizie trapelate sui media di Kiev, che non hanno trovato conferme ufficiali. Se fosse vero, il rischio che i russi decidano loro di attraversare il confine per primi sarebbe molto concreto. LE REAZIONI Usa e Ue: Non riconosceremo mai i risultati Alta tensione KEYSTONE L ira di Barack Obama e dell Europa si abbatte sul Cremlino. Washington e Bruxelles a seggi ancora aperti mandano a dire a Mosca che non riconosceranno mai i risultati di un referendum considerato «illegale», «contrario alle leggi internazionali» e svoltosi «sotto la minaccia di un intervento delle truppe russe». Il Cremlino fa sapere che Putin invece ha ribadito al telefono ad Obama che il referendum in Crimea «è pienamente conforme al diritto internazionale». La tensione è alle stelle. La Casa Bianca parla di «azioni pericolose e destabilizzanti» da parte della Russia, condannando con fermezza anche i movimenti di soldati nella regione a est dell Ucraina ai confini con la Crimea, che hanno fatto gridare Kiev all invasione. Anche il presidente della Ue, Herman Van Rompuy, e quello della Commissione Ue, Manuel Barroso, ribadiscono come la soluzione alla crisi in Ucraina può essere fondata solo «sull integrità territoriale, la sovranità e l indipendenza del Paese». Tutto sembra pronto per il varo di sanzioni pesanti e senza precedenti contro la Russia. Misure che vadano a colpire le persone e gli interessi economici e commerciali legati all attuale leadership di Mosca. A Bruxelles oggi si riuniranno i ministri degli Esteri della Ue e prenderanno una decisione. Le cancellerie europee sembrano quelle più decise nell andare avanti con la linea di estrema fermezza, mentre a Washington ancora si discute tra falchi e colombe. È ora di intraprendere «passi concreti per imporre dei costi» a chi è responsabile di questa escalation che minaccia la stabilità internazionale, afferma la Casa Bianca. Ma il team di Obama sta ancora valutando cosa fare. In serata, poi, dal Cremlino è giunta una nota rassicurante. Nel corso di una telefonata, Putin e Obama hanno convenuto di cercare insieme di stabilizzare la situazione in Ucraina. Il presidente russo, aggiunge il comunicato, ha detto all omologo statunitense che una missione dell Osce invocata da Kiev, che vorrebbe lo spiegamento urgente di osservatori europei nell Est filorusso dovrebbe coprire l intera Ucraina. ANSA/RED Entrate in una nuova fase le indagini sull aereo scomparso Cruciale conquista dell esercito di Assad Nigeria, carneficina in piena notte Cameron detta, l Ukip avanza «Tutto bene, buonanotte». L ultima comunicazione del pilota del Boeing con la torre di controllo rivelata ieri dalle autorità malesi infittisce il mistero sull aereo della Malaysian Airlines scomparso otto giorni fa con 239 persone a bordo. La comunicazione sarebbe avvenuta una decina di minuti dopo lo spegnimento manuale del transponder e del sistema di comunicazione Acars, che a intervalli predefiniti invia dati sulla posizione dell aereo. Per la disattivazione del sistema è richiesta un alta conoscenza delle apparecchiature di bordo. Appurato il dirottamento, resta da capire se si è trattato di un atto lucido da parte dei piloti o di un atto terroristico. Le indagini sono entrate «in una nuova fase»: si scava nelle vite dei piloti, dei passeggeri e persino dell equipaggio a terra, mentre sono 25 i Paesi coinvolti nelle ricerche. I tabloid britannici scrivono di un presunto attivismo politico ai limiti del fanatismo del pilota. La vita sua e quella del secondo pilota vengono però descritte normali da chi li conosceva. ANSA Le forze lealiste siriane e gli Hezbollah libanesi hanno conquistato ieri Yabrud, l ultima importante roccaforte dei ribelli a nord di Damasco, assicurando di fatto al regime degli Assad il pieno controllo della zona montagnosa a ridosso del confine col Libano e dell autostrada che tramite Homs collega la capitale alla zona costiera. A tre anni dallo scoppio delle prime manifestazioni antiregime, poi sfociate in guerra civile, il regime può contare oggi su un continuum territoriale dall alta importanza strategica. ANSA Una carneficina, compiuta nella notte da uomini con armi da fuoco, benzina e machete, che ha lasciato i cadaveri (molti bruciati, mutilati o fatti a pezzi) di almeno 100 abitanti di tre villaggi dello Stato nigeriano di Kaduna. La popolazione locale, dedita all agricoltura e a maggioranza cristiana, accusa i pastori di etnia Fulani o Haussa, musulmani che contendono terra e diritti di pascolo agli stanziali. È l ultimo capitolo di un conflitto parallelo a quello condotto dai terroristi islamici di Boko Haram contro i cristiani. Una riforma delle leggi sull immigrazione, meno burocrazia e maggiore indipendenza della giustizia da Bruxelles: sono alcune delle condizioni che il premier britannico David Cameron detta in un intervento sul Sunday Telegraph per restare in Europa. Secondo un sondaggio di ComRes, gli euroscettici dello Uk Independence Party (Ukip) continuano a conquistare consensi: sono al primo posto col 30% nelle preferenze di voto per le europee. Seguono il Labour (28%) e i conservatori di Cameron (21%). ANSA

8 <wm>10cb3dowqfmbaf0bvnmdu_je4pdvkkhxticnbuvxi8cm4zvfb3p37x8u8wi1hzxjusroures1li5qsxivhg3ehakhlrouk4wqxqgy6aa45am2llgpwucuz7hfu3o6uagaaaa==</wm> <wm>10cfxkiq7dmbbe0rotntnez-0srmkigkrcpcro_vhasiipvvt2pvvb3wm7xtszccitt6x6slzaeew6s1qlpbdok4neel3_ezn_d5g_y5apjmki05jlydnfnwufh6g6cgaaaa==</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwttq3ngmag1wzog8aaaa=</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwntm2sqqax2-nug8aaaa=</wm> <wm>10cfxkiq7dmbbe0rotnbsztumujmkigkrcpcru_vgtsoapvvt2pwvbv3u7xtszhqjz0iaygsj0mqfrpjggk-b6onvdfehnw-g8yf7gqhnnp6mzxns08n1_fvehxd5yaaaa</wm> <wm>10cfxkkw4dqqwe0rn51n32we4mo2wrggj5kfvw7o_yyqefsnr73npg1227h9ujcsisel5sfwdsrymhyoyzbmyv5cmk-odn8tlgfy3bjbfq5toodykcr_p5bmjsvilyaaaa</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwmzaxngyadyodcg8aaaa=</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwmzc2maqaby0oeg8aaaa=</wm> <wm>10cfwkqw6ambaev-iavd72rswpaxaex0pq_l-i4bctzwsn9xocpta2hw2vcnhkjmc2qsfcms6fk6lumnjduairpifqrxfpacb4g4gjcqgj52ejhuzu83oajtlk8hiaaaa=</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwmzcxmayaxpppkq8aaaa=</wm> <wm>10cfwkkw6ambaft7tn20-3ljwkrkeqfa1bc3_fxyfgtgz6j5zwsbr1b1swieatw1cjyboqj_wasgnyzlyvsvlybywxx4dxpgqltsfkyoq8xdrdx3kdpuelxg0aaaa=</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwmzaxsaqa0plluq8aaaa=</wm> <wm>10cfxkqw4dmqxe0s9ynooxk6ig1blvgqo8zlw4_4_6yauxxonse2xdr_t2pldhefcw2sgnckxz6axi5imlohymg5ot3oe_bx6fa9bxggtuyhqhpa8utdd5vqewapqlcgaaaa==</wm> <wm>10cfxkuwqaqbbd0s-ajcms4jil2imf2g8j1v5_5amtcovawzbscr6med3nlqmo2tbdjjr3xzuusyjhdif1rdwqwphtpvo8ol3g4ezvchvhfopyhecn4sczvxaaaaa=</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwmza2ngcak_g_ca8aaaa=</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwmzaytaqaidtzpa8aaaa=</wm> <wm>10cb3iow7cmbafwbot9d5-vdzbonqrbcofalzq7l-bkkazfa9o-ltvj2n7fgf1gr2wkiy1jh-zlzkfixx0g6a7acyohlywdyn2oli_vuz2ymv81jhuk7191vuf7zofhwoaaaa=</wm> <wm>10cfxkiq7dqaxe0rn5nz5dx3ymq7cooapfuhxn_ihtwmehx3r7xtzw99iex_yqbtgklfvr3htjqbswxicd0leiu9mt-oef43va_bkbhtgr0k1gtdvv5_tzawkbrhnvaaaa</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwmzawngua5i73na8aaaa=</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwttq0naaahufb5q8aaaa=</wm> <wm>10cb3dow4cmqwfwbm5enacz8ml2m5fgbjajtnu3l9cyqq5zygj_8_j9tneoyc59eiyr0pqtqy1dqaywqd-0oldqlqomebynpuunw_xa13crqi3uupvqy3pu_yp8enhp2caaaa=</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwtbs0nayajg0cug8aaaa=</wm> <wm>10cfxkqw6amaxg4sfq8rdb15vkmkcqbd9d0ly_4uiqr5zkw5bqhk-5r3vfggep1ntfeaya1cs41mrwaxkm4dlbhdk5t58nkc8b4zwetlabjwhlnmrtdb3ndzb2wh5yaaaa</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwttsynaaa19nelw8aaaa=</wm> <wm>10cfwkqq6ambqev6jn7jtoy5merxaex0pq_l_icigxm7ms4rkf07zu8xyevbo9sbqq9sxbr3mwgnietbhvnix8vukmekc_s8kjramms6d3as3xcd4idfhjbgaaaa==</wm> <wm>10cb3imq7dmagf0bnhad8yu8yqw9shygxswj57_6lvh7e880wr_pc8xtfxtmhwst3cgvryuw-_9oliyrbvlvoqbuctr4bgjb2lrnmgug00pzfsub1vv9cckj-1v87bslvqaaaa</wm> <wm>10cb3how6emawfwbm5enbsoobyrye2whebykfm_hvoiylm38ms_j7b99h-wyao1ql1jsrbei_bwrnbcwrwaevk7wy-sfhr7r0xvvytvhnqndugaqd2qi1rzrr7faa2f6noagaaaa==</wm> <wm>10casnsjy0mda21ju0ttq0twqanrt28a8aaaa=</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwttq3ngyadkhzsg8aaaa=</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwmzaxtwqafq8k9g8aaaa=</wm> <wm>10cb3dpqrdmawg0bpj6lns_vrjyryylf4gtuw5958kffd2pxvh d2fldpgrk2cuxmnohs2jcokb7jglyz7yxkdavpoqw2pipjzeetzkhrxyk91g6t4ad4ee71a5ew5s9paaaa</wm> <wm>10cfxkrq6amaxf4sfqctvbwuylmsmigp8han5f8emqr5zkw5bicv9zw_e2hqlmugywmzqzquwtytxadyp6hmkrxuv4w2l-hnbfi6codxthim7-ihqd5w3fp7pibwaaaa==</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwmzcxmaaafqtgca8aaaa=</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwmza2nqyadjkiiq8aaaa=</wm> <wm>10cfwkiq6ambaex3tn7u0vcjwkjiaivoag-b-i4bajjjprwnlcx1k3o-6fgidna0jrru-bqpixiofgzjte7k7fax7dgpy-bhmjusa3gfum0n1ed7_sf-buaaaa</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwmzaxngearlb57a8aaaa=</wm> Mini corso di MEMORIA e LETTURA VELOCE Brain-Up con Nicoletta Todesco GRATUITO e aperto a TUTTI! Durante la serata imparerai già delle tecniche che ti aiutano a sfruttare meglio le tue capacità nel raggiungimento dei tuoi obiettivi. Scopri come memorizzare velocemente e con eficacia, aumentando la tua stima e concentrazione. Questo ti porta ad essere più al passo e sereno in un mondo sempre più veloce. Martedì 18 marzo, ore 20.30, Hotel Pestalozzi, Piazza Indipendenza 9, Lugano Per info OFFERTE E DOMANDE DI LAVORO IFEC Consulenze SA Via Lischedo Rivera cerca da subito un INGEGNERE ELETTROTECNICO per attività di capo progetto nel campo edile e industriale. Si richiede in particolare: R diploma di scuola universitaria professionale o certificato ING REG A o B; R capacità di organizzazione del lavoro e di gestione di progetti in modo autonomo; R esperienza lavorativa in ambito edile e/o industriale; R capacità di lavoro interdisciplinare e flessibilità; R buona conoscenza della lingua tedesca (verificata durante il colloquio). Si offre: R ambiente di lavoro giovane e dinamico; R possibilità di formazione continua nel campo specifico; R condizioni salariali adeguate all esperienza e alle capacità. Gli interessati possono inviare la loro candidatura a Ai candidati che non rispettano i requisiti richiesti non verrà data risposta. Per ulteriori informazioni tel oppure ISTRUZIONE Il mondo vi appartiene! Più di 20 lingue sui 5 continenti ESL-Lugano ESL-Locarno ESL-Bellinzona COMUNE DI BLENIO Avviso di pubblicazione varianti del piano regolatore del Comune di Blenio (Sezione di Campo Blenio) Il Municipio di Blenio, nell ambito della procedura di partecipazione pubblica prevista dall art. 11 Lst e art. 7 RLst, avvisa la popolazione che: 1. È ordinato il deposito degli atti relativi alle varianti di piano regolatore della sezione di Campo Blenio nel Comune di Blenio. 2. La documentazione della variante è consultabile presso l Ufficio tecnico comunale ad Aquila, durante il periodo dal 24 marzo 2014 al 24 aprile 2014 negli orari di apertura degli sportelli, dal lunedì al mercoledì dalle alle e dal giovedì al venerdì dalle alle Durante il periodo di deposito ogni persona fisica o giuridica e tutti gli enti o organismi interessati dalla pianificazione possono presentare per scritto le loro osservazioni o proposte, in particolare i cittadini attivi e le persone giuridiche con sede nel Comune, i proprietari di terreni, le associazioni a scopo ideale o economico, icomunilimitrofi,glialtrientipubblicieglientiregionalidisviluppo. Olivone, 14 marzo 2014 Il Municipio Causa cambio di gerenza vendita dell inventario: Ristorante Isole di Brissago, c/o Porto Crodolo, 6622 Ronco s/ascona che comprende: SEDIE, POSATE, BICCHIERI, UTENSILI DIVERSI, ecc. Giovedì dalle ore 11:30 alle ore 17:00 per info: Fondazione Monte Verità, tel Il complemento informativo aggiornato. Via del Piano 6 - Giubiasco Tel SUPER SALDO Gruppo imbottito 3+2 posti in pelle colore a scelta anzichè Fr % Solo Fr COPERTONI ESTIVI Le migliori marche aimiglioriprezzi Mont. / bil./ geometri DEPOSITO GRATIS Riparazioni e preparazioni collaudi GARAGE GE ALIPRANDI Quartino / Luserte Tel /24h Affrettati Importante Garage del Bellinzonese con marchi europei cerca un MECCATRONICO o MECCANICO con esperienza nel campo elettronico un CONSULENTE VENDITA auto e veicoli commerciali, solo con provata esperienza Indispensabile la conoscenza di almeno una lingua nazionale. Retribuzione corrispondente alle capacità. Inviare candidatura a Cifra O Publicitas SA casella Postale Friburgo Studio legale e notarile a LOCARNO cerca avvocato a tempo parziale o indipendente - Discrezione garantita. Solo svizzeri o domiciliati. Interessati scrivere a cifra Z , a Publicitas S.A., casella postale 1280, 1701 Fribourg CARTOMANTE SINA SENSITIVA con amore sono qui per voi fr. 2.13/min. da rete fissa 7/7-24/24 Contabile in pensione trentennale esperienza esegue dichiarazioni fiscali al vostro domicilio a costi limitati. Tel * COMPRO ORO-PLATINO-ARGENTO- ARGENTATO * NOTO A*PATTI CHIARI e FALO* GIUDICATE DI CHI FIDARVI! IL PREZZO DEL ORO E ALTO! PAGO DA* Fr à 41.- *AL GR. ORO PURO * GIOIELLI - OROLOGI - MONETE - LINGOTTI - ORO DENTALE, ect * Quota. del Giorno. IprezziOscillano ARGENTO PURO 999/99 VACANZE -VIAGGI GITE ORGANIZZATE Sabato 05 aprile 2014: San Gallo Sabato 10 maggio 2014: Sciaffusa luglio 2014: Belluno e la Diga del Vajont agosto 2014: Bolzano Per prenotazioni e informazioni telefonare allo GASTRONOMIA Tel Locarno-Solduno Fam. Schwyn 25 anni COSTA AZZURRA in occasione dei 25 anni prolunghiamo la promozione da FR / al Chilo MENDRISIO: ALBERGO MILANO LUNEDI 17. MARZO LUGANO: ALBERGO PESTALOZZI 1.PIANO FERMATABUS: PALAZZO DEI CONGRESSI MARTEDI 18. MARZO BELLINZONA: ALBERGO CROCE FEDERALE MERCOLEDI 19. MARZO LOCARNO: ALBERGO PESTALOZZI 1.PIANO VENERDI 21. MARZO BRUNORO GmbH, DORFPLATZ, 9056 GAIS LIC. FED. NR. 1120, ACQUSTO ORO, ARGENTO - VEDI SUINTERNET MIGLIAIADI CLIENTI SIFIDANO DIBRUNORO INTICINO PER L ESPERIENZA L ONESTA - LAFIDUCIA + PREZZOMASSIMOPAGATOINCONTANTI! BRUNO POGGIALI WWW. BRUNORO.CH TEL Mulin di Ciöss - Arcegno Yuri e Katia Biffi felici di accogliere vecchi e nuovi clienti del grotto Mercoledì 19 marzo - Festa del papà (Antipasto della Calanca - Capretto mesolcinese - Dessert a Fr ) Poi fino a Pasqua solo ven. e sab. dalle Riservazione sempre gradita allo 091/ Fino al 31 marzo 2014 ogni Ma./Me. e Giovedì sera VI ASPETTIAMO CON PIACERE GROTTO ELVEZIA GIUBIASCO Tel Martedì FESTA DEL PAPÀ Rist. Grotto del Lauro Giubiasco - Lôro Un grande e accurato Menù per frs Selezioni di antipasti Secondi a scelta piatti forti: arrosto di Vitello - Rost. Beaf- Capretto con contorni Dessert - Piatto del bambino fino 8 anni frs si consiglia di riservare- CENA DEL PAPÀ Menù a Fr per due persone (2x1) Tutte le Sere Costine alla Griglia. Osteria La Riva da Maria e Giorgio 6648 Minusio Riapertura Martedi 18 marzo 2014 con le nostre specialità di pesce e capretto nostrano su riservazione Tel CLUB degli abbonati La bambina dei fiammiferi In scena al Teatro Sociale di Bellinzona di Chiara Guidi da La bella fiammiferaia di Hans Christian Andersen con Lucia Trasforini e Fabrizio Ottaviucci, pianoforte Età consigliata: dai 7 anni Domenica 23 marzo 2014, ore In questa bellissima fiaba basta accendere un fiammifero per cercare qualcosa e subito la fiamma, spegnendosi, trascina via tutto con sé, anche quel poco che si era trovato. E se ne riaccende un altro, un altro ancora, ancora uno, uno solo, perché quanto si era appena visto nel buio ci chiama facendoci una promessa. Al tocco di ogni fiamma qualcosa emerge così come al suono di ogni tasto una musica si fa sentire. E la bambina dei fiammiferi fa suonare le fiamme sino ad aprire le porte di un mondo nel quale affamata, infreddolita e abbandonata entra raggiungendo da sola ciò che cerca... METTE IN PALIO 5x2 Partecipare è semplice. Inviate un SMS (Fr. 1.50/sms) al numero 959 con la parola chiave «REGIONE FIAMMIFERI», oppure compilate il tagliando con i vostri dati e inviatelo a: laregioneticino, Ufficio Marketing, via Ghiringhelli 9, 6500 Bellinzona. Nome Indirizzo Località ingressi Cognome Telefono Tra tutti i partecipanti che invieranno un SMS o il tagliando entro giovedì 20 marzo 2014, saranno estratti a sorte i fortunati vincitori che saranno contattati telefonicamente.

9 Bellinzona e valli 9 Investimento di 300mila franchi per ristrutturare il Centro di Olivone; uno studio per l area esterna Polisport, novità dentro e fuori Due strade per il rilancio: lifting dell edificio e ampliamento dell offerta ricreativa. L Ente di sviluppo stanzia un credito. di Sabrina Melchionda Il nome fa immaginare un attività variegata. E a leggerne la presentazione sul sito di Blenio Turismo (parete per arrampicata; campo da tennis interno ed esterno; ristorante-buvette con 50 posti; sala conferenze, concerti, sport indoor; spogliatoio con doccia per dieci persone, parco giochi e percorso vita) s intuisce che le funzioni del Polisport possono essere davvero multi. Una struttura unica nel suo genere in Valle, che fatica a girare a pieno regime. Il futuro del Centro di Olivone, aperto nel 1984, passa da due strade che si chiamano ristrutturazione e valorizzazione. La prima è già stata imboccata e dovrebbe essere percorsa senza intoppi: oltre a sistemare l acustica (il concorso è stato pubblicato sul Foglio ufficiale) sono previsti posa di pannelli solari, allacciamento alla biomassa, lavori all interno per la sicurezza, rifacimento dell isolazione. Un lifting da 300mila franchi, interamente coperti da un fondo che le Officine idroelettriche Blenio Sa hanno messo a disposizione dei Comuni. Ma ridare lustro all edificio, per quanto necessario, rischia di non bastare. Pur essendo una struttura poliedrica e dotata di diversi atout (all interno ha una scalinata a mò di arena e c è la possibilità di utilizzare un palco modulare, tanto per fare un paio di esempi), il Polisport è una locomotiva che senza rimorchio fatica ad avanzare. «Uno dei punti critici è la gestione», afferma alla RegioneTicino Claudia Boschetti Straub. La municipale di Blenio è anche presidente di un Consiglio di amministrazione (Cda) che nel 2012 è stato rinnovato. Composto da sette membri cinque rappresentano il Comune di Blenio, uno la Società impianti sciistici Campo Blenio, uno lo Sci Club Simano gestisce la Società anonima Centro polisportivo Alta Blenio. Un connubio pubblico-privato con un capitale azionario di 50mila franchi per ogni membro, ciò che fa del Comune di Blenio l azionista di maggioranza (350mila franchi). Nel recente passato il Centro, pur essendo struttura molto versatile, ha perso velocità. «La causa? Soprattutto il calo degli eventi. Qualche appuntamento di successo che si tiene regolarmente, come EspoInBlenio o la festa dei ventenni, non basta. Le entrate non sono sufficienti a coprire gli enormi costi correnti generati da una struttura così grande. E non vogliamo continuare a contare ogni anno sull aiuto del Comune per coprire gli ammanchi». Da tempo il bar è chiuso e nonostante vari tentativi non si è trovato nessuno disposto ad assumerne la gerenza. Oggi lo si apre solo in concomitanza con gli eventi (feste societarie, assemblee, esposizioni, concerti), «ma vorremmo avere qualcuno sempre sul posto». Con la possibilità di ospitare fino a 500 persone il Una locomotiva che dopo trent anni ha bisogno di un traino TI-PRESS Polisport non soffre tanto delle dimensioni, «che non riteniamo siano eccessive», quanto per una posizione, in cima alla valle, «che forse non gioca a favore». Il Cda da quasi un paio d anni sta lavorando per ridargli slancio. «Vogliamo capire come riqualificarlo»; e a tale scopo l Ente regionale per lo sviluppo Bellinzonese e valli ha stanziato un credito (la conferma è giunta al Cda a inizio anno) per allestire uno studio. Inserita tra i progetti strategici dell Ente per il 2014 c è infatti l analisi delle possibilità di rilancio del Centro, che interesserà in particolare l area esterna su cui s ipotizza di realizzare nuove infrastrutture. Andrà comunque tenuto in considerazione evidenziano sia Boschetti Straub che l Ente quanto esiste e si sta sviluppando in valle, per evitare doppioni che non sarebbero utili a nessuno. «Parlare di investimenti è prematuro; dipenderà da cosa s intenderà attuare». Dal traino scelto, cioè, per la locomotiva un po stanca. Il nuovo presidente della Spab Emanuele Besomi, acclamato dall assemblea Dal lato pratico una certa esigenza di razionalizzare le risorse e di offrire un servizio ancora migliore potrebbe palesarsi sul lungo termine. Bisognerebbe poter affrontare l ipotesi con spirito nuovo. Un unica protezione animali, perché no? L erede naturale ad assumere la conduzione della Società protezione animali di Bellinzona è stato acclamato sabato sera dall assemblea tenutasi all hotel Unione alla presenza di oltre cento soci. Emanuele Besomi, figlio del compianto Armando deceduto lo scorso autunno dopo aver tenuto le redini della Spab per 35 anni, coordinerà ufficialmente il sodalizio attivo da sei decenni e oggi forte di 15mila soci e l attività degli oltre 50 volontari. Di questi, 25 sono impegnati nelle quotidiane operazioni di soccorso che nel 2013 hanno comportato interventi in tutto il Ticino e 220mila chilometri percorsi dai nove mezzi a disposizione, cui si sono aggiunti tre soccorsi effettuati con l elicottero, due col gommone e dieci facendo capo ai rocciatori. Quotidianamente la centrale riceve 60 telefonate per i più svariati problemi: si va dalla semplice informazione ai casi più complessi e penosi di maltrattamento. Guardando al futuro e ricordando la figura del padre, Emanuele Besomi ha rilevato che dopo un necessario assestamento il comitato proseguirà lungo la strada tracciata. «I bisogni e le particolarità del momento ci diranno come dovrà evolvere la nostra attività», spiega il neopresidente da noi interpellato. Due le sfide del futuro che potrebbero richiedere approfondimenti e riorientamenti. Dapprima, guardando al medio termine, la possibilità d introdurre il semiprofessionismo per determinate funzioni. Non una novità in Ticino, dal momento che le Protezioni animali di Locarno e Lugano già contano del personale stipendiato. «Polizia e pompieri ci coinvolgono frequentemente nell arco delle 24 ore osserva Besomi e l impegno è vieppiù gravoso anche perché copriamo l intero territorio cantonale. Perciò si potrebbe pensare a una forma di semiprofessionismo simile a quello in uso nei vari servizi di pronto intervento sanitario». Più a lungo termine una riflessione potrebbe riguardare le cinque protezioni animali attive in Ticino. Perché non unire finalmente le forze? Gli steccati sono storicamente alti, tuttavia gli attriti del passato sembrano essere ormai dimenticati. «Dal lato pratico evidenzia Emanuele Besomi una certa esigenza di razionalizzare le risorse e di offrire un servizio ancora migliore potrebbe palesarsi. Non da ultimo oggigiorno i mezzi moderni di soccorso coprono le distanze molto rapidamente». L ipotesi è nell aria «e bisognerebbe poterla affrontare con spirito nuovo». Fondamentale confida Besomi sarebbe il ruolo sussidiario dell autorità cantonale. MA.MO. Due auto in fiamme Due auto incendiatesi nel fine settimana, senza feriti né intossicati. Il primo episodio risale a sabato verso le 17 quando un Suv con targhe ticinesi è stato divorato dalle fiamme nel posteggio di un abitazione in via el Runchetign a Monte Carasso. I pompieri di Bellinzona hanno prontamente spento l incendio evitando la propagazione alla vicina vegetazione. In base a informazioni raccolte sul posto da Rescue Media non si esclude che le fiamme possano essersi sviluppate nella legnaia sottostante il parcheggio. Il secondo episodio si è verificato ieri alle 9 a Chiggiogna dove i pompieri di Faido hanno proceduto al raffreddamento del vano motore di un veicolo dopo che il conducente era giunto da solo a metà dell opera usando una canna dell acqua. Sempre ieri alle i Pompieri di Biasca sono intervenuti a Pollegio per domare le fiamme sviluppatesi fra le sterpaglie. Infine tamponamento fra auto sabato alle sull A2 direzione sud all altezza del cantiere AlpTransit di Biasca. Uno dei due conducenti ha riportato ferito che ne hanno richiesto il ricovero all ospedale. Riaperto il centro giovani Ha riaperto i battenti venerdì sera il centro giovanile del Moesano, a Roveredo, chiuso un mese fa a seguito di diverse lamentele e denunce per schiamazzi, comportamenti irrispettosi e danneggiamenti presentate dal vicinato. Come riferito dalla Rsi i responsabili della struttura, insieme alle autorità comunali, agli utenti e alle loro famiglie si sono ritrovati e hanno definito su quali basi ripartire per garantire una migliore convivenza con la popolazione, trovandosi il centro in zona abitata. Ai giovani un centinaio quelli che frequentano la struttura è stato chiesto di rispettare maggiormente le esigenze del vicinato. All incontro era presente anche il sindaco Giovanni Gobbi secondo cui una sede più idonea potrebbe essere stata individuata in una zona periferica del paese (entro fine estate se ne saprà di più). Dieter Suter, copresidente del comitato del centro, ha chiesto agli utenti un comportamento rispettoso. I molti giovani presenti hanno recepito positivamente l appello assicurando la piena assunzione di responsabilità per garantire l ordine e tenere sotto controllo la situazione. L AGENDA Airolo Unione tiratori Gottardo Assemblea generale ordinaria domani (martedì 18) allo stand di tiro Isola: alle 20 sezione pistola e alle i 300 m. Faido Pro Senectute Domani (martedì 18) ore 14 al Centro diurno a Villa Silvia si potrà creare un quadro in tre dimensioni. Bellinzona Assemblea Federviti Sezione Bellinzona e Mesolcina riunita venerdì 21 ore al Centro Spazio Aperto in via Geretta 9a. Poi aperitivo e cena con iscrizione allo entro domani, martedì 18. A Carì una giornata speciale per le famiglie Porte aperte al Minigolf di Bellinzona che il 19 riapre dopo la pausa invernale Greenemotion a Cauco con veicoli elettrici Gorduno Alimentazione Giovedì 20 alle nella sala comunale incontro col pediatra Paolo Peduzzi sull alimentazione. Entrata gratuita. Per San Giuseppe, in occasione della Festa del papà di dopodomani mercoledì 19 marzo, la stazione di Carì, che in questi giorni si presenta nella sua vesta migliore con tanta neve e tanto sole, vuole dedicare la giornata alle famiglie. I genitori con i propri figli potranno sciare con una giornaliera per famiglie ridotta a 60 franchi, mentre la mezza giornaliera a partire dal mezzogiorno costerà 40 franchi. Gli impianti rimangono aperti tutti i giorni sino a domenica 23 marzo. Il Minigolf club Bellinzona in occasione della festa di San Giuseppe inaugura dopodomani (mercoledì 19) la nuova stagione aprendo al pubblico il campo in via Mirasole. Quest anno, dalle 13.30, sarà Renzo Iommarini a dare il benvenuto agli interessati in qualità di nuovo gerente. La partecipazione è aperta, oltre che ai soci, a tutte le persone che desiderano avvicinarsi a questo sport. Potranno effettuare un giro gratuitamente da sole o se lo vorranno in coppia con una persona affiliata al club dalla quale potranno ricavare i primi utili consigli. Sarà possibile iscriversi direttamente al campo (info e Al termine brindisi di buon auspicio in vista dell inizio della nuova stagione agonistica che vivrà i momenti clou nel weekend del 31 maggio e 1 giugno (Campionati svizzeri a squadre di Lega nazionale B ad Amriswil) e con i Campionati svizzeri individuali di Reconvilier dal 18 al 20 luglio. Da non dimenticare il Campionato sociale del 1 agosto. Anche quest anno l associazione Greenemotion impegnata nella mobilità sostenibile propone il 12 luglio la giornata di presentazione-prova di veicoli elettrici accompagnata dal mercatino di Cauco in Val Calanca. Oltre a questo si è proceduto a rinnovare completamente il sito internet in cui si trovano i programmi di altre giornate tematiche in fase di allestimento. Chi volesse partecipare con bancarelle può annunciarsi a oppure Malvaglia Alpinistica Bassa Blenio Giovedì 20 alle 20 all atelier Titta Ratti a Ronge assemblea ordinaria della Società per soci e simpatizzanti. Poi rinfresco. Bellinzona Concertino di Ravecchia Si esibirà giovedì 20 dalle ore 19 durante l aperitivo al Palafeste di Espoticino. Piotta Pranzo mensile Atte Al Centro diurno Ticino venerdì 21. Iscrizioni entro domani (martedì 18) al centro o telefonando allo

10 Locarno e valli 10 Capanne, buoni risultati e rimpolpato il fondo. Ma la neve pone interrogativi sulle riaperture I tre cuori pulsanti della Sev Annata soddisfacente per la Società alpinistica valmaggese, che grazie al volontariato tiene alto il livello dell offerta nei suoi rifugi di Fausta Pezzoli-Vedova I recenti sopralluoghi dei responsabili della Società alpinistica valmaggese (Sav) alle loro capanne Pian di Crest, Soveltra e Fiorasca mostrano immagini di edifici ancora completamente sommersi dalla coltre nevosa: nei casi più fortunati s intravede il cumulo del camino o una finestra del sottotetto. Una situazione che potrebbe anche porre qualche interrogativo sulla possibilità di riuscire ad aprire i rifugi entro le consuete date, solitamente tra fine maggio e metà giugno. Contrattempo che tuttavia non mitiga l entusiasmo dei soci della Sav, riuniti in assemblea sabato a Lodano (una cinquantina i presenti) per l esame dell andamento «Una stagione che ci ha dato grandi soddisfazioni sia di frequenza nelle capanne, sia a livello societario, con il rafforzamento dello spirito di gruppo e il coinvolgimento di molti giovani che, a fianco dei soci consolidati hanno dato parecchio tempo libero a favore delle molte attività che ci impegnano nella gestione di tre capanne», ha detto il timoniere della Sav Arturo Rothen. Nonostante la flessione rilevata al Pian di Crest (meno 14,9% rispetto al 2012), sono stati registrati in totale passaggi nelle varie capanne; in casi con pernottamento: 681 al Pian di Crest, 110 in Fiorasca e a Soveltra. Il saldo passivo rispetto all anno precedente è contenuto: 33 unità. «Quindi, grazie a un accurata gestione e al volontariato di molti soci (700 gli affiliati) possiamo dirci soddisfatti ha aggiunto Rothen. Il risultato ci permette di rimpolpare con 30mila franchi il Fondo capanne; capanne in cui il lavoro non manca». Incoraggiante l apporto dei soci, fra i quali non mancano molte giovani leve Già l apertura dopo l inverno (quest anno poi ) riserva spesso delle sorprese, non soltanto agli edifici ma anche al territorio circostante e ai sentieri. Vie pedestri alle quali la Sav dedica parecchie forze: «La nostra strategia è orientata verso chi ama la montagna, alla crescita dello spirito solidale fra i soci coinvolgendoli a costruire e a gestire il nostro territorio, sempre più necessario alla ricreazione dell uomo moderno», ha sottolineato il presidente. L assemblea, presieduta da Marco Montemari, ha deliberato sui conti e sull andamento delle varie capanne, illustrato rispettivamente da Fiorenzo Derungs (Pian di Crest e Fiorasca) e Claudio Foresti, che ha lasciato il ruolo di responsabile alla capanna Soveltra a Romano E la capanna Soveltra non c è (quasi) più Moretti. La stagione scorsa si è lavorato sugli edifici di Fiorasca (17 giornate di volontariato pari a 750 ore), con l impegno di molte giovani leve. Quest anno (che già si annuncia molto positivo) si continuerà con interventi alla Cascina dei soci (Fiorasca) e pure a Soveltra, dove l anno scorso sotto una roccia si è ricavato un piccolo pollaio (con tanto di gallo a fare da sveglia!). Da segnalare ancora la partenza dal comitato di Mauro Manni. Si è alla ricerca di un sostituto al quale affidare (con contributo finanziario) mansioni di segretariato, nonché la gestione degli indirizzi dei soci. Claudio Foresti (omaggiato con un opera di Pier Alberti) ha a sua volta donato una gigantografia rappresentante un cascinale della Valle di Prato: la foto (di A. Monotti) è stata scattata nel 1886 in occasione di un ascesa al Campo Tencia di Federico Balli, ripreso seduto sul tetto unitamente ad altri due accompagnatori. Locarno si schiera per l integrazione Settimana antirazzista, sabato 22 marzo due eventi fra piazza e Ses Dal 21 al 28 marzo tutti i cantoni della Svizzera romanda e il Ticino uniscono la loro voce per prevenire il razzismo e promuovere la diversità, lanciando una campagna di sensibilizzazione nell ambito della Settimana internazionale d azione contro il razzismo. Sette giorni per testimoniare la diversità e la ricchezza delle nostre società democratiche, stigmatizzando eventuali situazioni di rifiuto dell altro e di razzismo. La Città di Locarno, attraverso il Sessant anni di attività in Borgo Dicastero istituti e servizi sociali, famiglie, giovani e integrazione, aderisce a questa iniziativa promovendo due manifestazioni. L anno scorso la Città aveva allestito un gazebo per una Colazione in piazza animata con successo dalle tre comunità geograficamente riconducibili alla Turchia, che si sono presentate ai passanti e hanno offerto dolci e specialità proprie. Considerato l acuirsi della crisi economica e l inasprimento del clima attorno alla migrazione, Locarno vuole ribadire il suo ruolo di accoglienza e ospitalità, favorendo così una cultura del rispetto, della fiducia reciproca e del Il 19 marzo 1954, 60 anni fa, è stato inaugurato ad Ascona il primo campo da minigolf brevettato dall architetto paesaggista svizzero Paul Bongni. Intorno al 1920 sorsero in Gran Bretagna e negli Usa tracciati con ostacoli e sponde: una versione ridotta dei campi da golf. Furono dapprima costruiti per esercitarsi a mettere le palle in buca e ben presto si diffusero in Europa come alternativa meno costosa del classico golf. Per poter organizzare gare furono successivamente introdotte delle norme che hanno reso le piste standard. Ma solo lo Tiziano Tommasini ebbro al volante: Chiedo scusa. Ora in bici elettrica Il classico bicchiere di troppo è costato la licenza di condurre a Tiziano Tommasini, vicesindaco e capodicastero Polizia di Minusio, eletto sulla lista di Uniti x Minusio. Giovedì notte, come riferito da Teleticino, mentre a bordo della sua vettura circolava a Minusio, Tommasini è stato fermato dalla Polizia cantonale, che con l ausilio dell etilometro ha potuto stabilire un tasso di alcolemia superiore allo 0,8 per mille (quando il limite è fissato per legge allo 0,5 per mille). La patente è rimasta lì e dialogo interculturale. L edizione 2014 di Colazione in piazza è quindi rivolta a tutti i cittadini e le comunità presenti a Locarno e nella regione con l intento di attenuare il sentimento di chiusura reciproca. Tutti i cittadini, i rappresentanti e gli esponenti delle comunità straniere sono quindi invitati alla Colazione in piazza e all aperitivo, che si terranno in Piazza Grande sabato 22 marzo tra le 9.30 e le Saranno presenti alcuni municipali e un rappresentante dell Ufficio del delegato cantonale all integrazione degli stranieri. Non è finita qui, perché sempre sabato 22 marzo, ma a Il minigolf? Un brevetto asconese Tommasini è tornato a casa a piedi. Poche settimane fa la stessa sorte era toccata nel Mendrisiotto a Giovanni Jelmini, presidente cantonale del Ppd (di cui Uniti x Minusio è una derivazione). «C è poco da dire commenta Tommasini ho sbagliato in pieno e per questo sono stato giustamente punito. Invito tutti a non imitare il mio cattivo esempio. Vista la situazione mi adatterò a spostarmi a piedi o magari, in linea con quanto promuove Minusio, acquisterò una bicicletta elettrica». Brusca frenata del bus, due passeggere contuse Due passeggere contuse. È il bilancio dell incidente avvenuto ieri intorno alle a Minusio in via San Gottardo, in corrispondenza della chiesa, dove il conducente di un bus di linea che circolava in direzione di Tenero ha effettuato un brusca frenata a causa di un ostacolo sulla strada. Due passeggere, segnala Rescue Media, sono cadute ferendosi. Sul posto i soccorritori del Salva con due ambulanze e un automedica. È intervenuta anche la Polizia cantonale per i rilievi del caso. partire dalle 16, nel salone della Ses avrà luogo una tavola rotonda su La Strada per integrazione che prenderà spunto dal film di Stefano Ferrari, prodotto dalla Rsi e vincitore del premio del pubblico a Castellinaria nel Verranno presentati alcuni spezzoni del film che saranno da stimolo per la discussione ai relatori, che saranno Paola Solcà (antropologa), Stefano Ferrari (regista), Enrico Morinini (responsabile tecnico dell Fc Lugano) e Giona Morinini (psicologo dello sport). Modererà Eugenio Jelmini, giornalista. Saranno pure presenti le Jaguars Cheerleaders e il DJ Step- One. svizzero Paul Bongni riuscì ad imporsi con il suo impianto che fu brevettato nel 1951 sotto il nome di minigolf. Il 19 marzo 1954 iniziò l attività del primo campo ad Ascona realizzato secondo il sistema Bongni, dopo che il Municipio aveva concesso il permesso di costruzione il 27 novembre dell anno precedente. Dal punto di vista economico le cose non andarono particolarmente bene nei primi anni, perché la disciplina era sconosciuta ai più, nonostante la fondazione del relativo Club nel Dopo un paio d anni il campo fu venduto al proprietario del terreno, Filippo Tonascia. Ancora oggi è in possesso della stessa famiglia. La pianta di 18 piste si presenta uguale a quella del 54. Solo le palme e gli alberi sono cresciuti e danno ombra anche in estate ai numerosi visitatori. Nel frattempo il sistema Bongni si è imposto internazionalmente. Nel 1955 il Minigolf club Ascona vinse la prima edizione della coppa svizzera. Dal 1959 in poi vengono organizzati gli Europei su piste brevettate e dal 1991 anche i Mondiali. Prima campionessa mondiale fu Miranda Graf, nipote di Filippo Tonascia. Valle di Peccia, il Gavp cerca volontari Quale futuro per il Torneo calcistico valmaggese amatori 2015?. È il tema unico dell assemblea straordinaria del Gruppo animazione Valle di Peccia (Gavp), convocata sabato 22 marzo dalle al ristorante Monaci a San Carlo in Valle di Peccia. Il quesito si giustifica vista la prossima partenza dal comitato, dopo l edizione 2014 che si svolgerà dal 4 al 6 luglio, di tre membri (fra i quali presidente e vicepresidente). Servono dunque nuove leve che si mettano a disposizione per organizzare l evento. L AGENDA Solduno Sagra dei tortelli Il Settore giovanile del sodalizio organizza mercoledì 19 marzo dalle 11 alle circa in piazza a Solduno la Sagra dei tortelli. A mezzogiorno polenta con contorni vari. Colonna sonora a cura di Kiko Gregori. Magadino Festa L Unione Filarmonica Gambarognese organizza mercoledì la Festa dei tortelli al bagno spiaggia di Magadino, con giochi vari e grande tombola. In caso di brutto tempo tutti nel capannone del centro sportivo. Muralto Corsi Pro Senectute Ci sono ancora posti disponibili per i corsi ipad (da martedì 1 aprile , 5 lezioni), e inglese principianti (da venerdì 28 marzo , 10 lezioni). Pro Senectute: o Muralto Anglo swiss club Giovedì 20 marzo alle 18 il direttore della fabbrica di orologi Greubel Forsey di La Chaux-de-Fonds, Stephen Forsey, terrà all hôtel la Palma au Lac di Muralto una conferenza sulla produzione dei noti orologi di lusso. Alla conferenza farà seguito lo speaker s dinner. I membri interessati si annuncino entro oggi, lunedì, 17 marzo, alle 18 a o allo Cugnasco-Gerra Corsi Ci sono ancora posti liberi ai corsi orchidee: consigli e cura, martedì 25 marzo ( , 45 franchi, più 40.- per il materiale) e Gli uccelli dei giardini e i loro canti (giovedì 3 e 10 aprile, , più un uscita il 12 aprile 9-12, 75 franchi). Iscrizioni ad Agnese Maffioletti, o Locarno Serata con Attivissimo Alla scoperta dei Social Network con Paolo Attivissimo: la Nuoto Sport Locarno organizzerà venerdi 28 marzo alle una serata pubblica destinata alle società sportive. Ingresso gratuito. Iscrizioni entro il 21 marzo sul sito Cavigliano Scuola calcio La Scuola calcio del Raggruppamento Melezza riprende mercoledì alle 16 a Cavigliano. Per nati dal 2005 al Info: Aronne Peracchi ( ).

11 Lugano e dintorni 11 Gli Amici della natura stanno però invecchiando: Mancano i giovani Camminando in allegria Una nuova stagione è alle porte per lo storico sodalizio che gestisce la capanna Ginestra e vuole lanciare i trekking a chilometro zero di Leonardo Terzi Camminare sui monti, che passione... Gli Amici della natura di Lugano sono sezione del club nazionale Naturfreunde, 18mila membri. In Ticino oltre ai luganesi, storico sodalizio formatosi negli anni 30, c è un secondo gruppo attivo a Bellinzona. Venerdì era in programma l assemblea di inizio stagione. I primi fiorellini che sbocciano sui declivi dei monti attirano come api questi escursionisti. Un allegra comitiva dove però serpeggia una certa preoccupazione. Sentiamo il presidente Ennio Bosi. «A livello di adesioni andiamo bene, visto che contiamo più di 450 membri. Di questi una buona parte si è legata a noi in quanto sostenitori della capanna Ginestra a Roveredo Capriasca, che è stata rinnovata qualche anno fa». La Ginestra, 985 metri di quota, dispone di 28 letti individuali, una cucina e la possibilità di ricevere un vettovagliamento da campo ad opera del guardiano, una doccia moderna. «È adatta a escursioni familiari: in tre quarti d ora si arriva da Roveredo, in un oretta da Gola di Lago su un percorso piuttosto pianeggiante, ci sono sentieri segnati in rossoblù, Il primo di maggio abbiamo intenzione di organizzare un escursione dedicata a tutti coloro che non sanno dove si trova la capanna». Una casa base strategica, che gli Amici vorrebbero promuovere maggiormente come alternativa alle destinazioni alpine. «Se uno vuol fare un trekking primaverile o autunnale, può partire da Tesserete, andare in Condra, poi a Gola di Lago, fermarsi alla Ginestra, partire il giorno dopo e andare alla capanna del Monte Baro, poi magari uno che si accontenta può scendere e prendere il postale, però volendo può andare fino al Pairolo con l Alpe Bolla. È un escursione interessante insomma, per un trekking di media portata, forse andrebbe segnalato un po meglio, come è il caso della traversata del Tamaro per dire». Voglia di novità Fra tante buone intenzioni, si arriva però al tasto dolente. «Gli Amici sono quasi tutte persone oltre i 60 anni, anche oltre i 70. Buoni camminatori: facciamo escursioni il mercoledì, di solito ci sono 40 o 50 partecipanti, e la domenica, più impegnative, con 10 o 20 escursionisti, durante tutta la stagione. In più facciamo gite sulla neve, la vacanza di una settimana... Fin che durano i vecchietti non ci si annoia, ma se nei prossimi 5 anni non arriverà nessuno che subentri, saremo nei guai. Non è facile trovare un gruppo di giovani che si impegni a rilevare queste attività, magari Un gruppo di Amici in riva al Morghirolo anche cambiando le cose. Succede anche ad altre associazioni di montagna, per esempio al Club alpino. Sono cambiate le dinamiche sociali e non c è più ricambio. È il nostro grosso problema. Per fare del movimento le palestre sono più comode, poi non bisogna prendersi responsabilità... Il punto è questo: una volta c era l attaccamento al territorio e chi prendeva in mano queste società aveva un ideale, che era quello di far conoscere la propria regione agli altri escursionisti». E chi sono questi escursionisti? «Cè ancora gente del posto, ma sui sentieri si incontrano in buona parte svizzeri tedeschi. Coltivano ancora una cultura della natura: da noi non è la stessa cosa. Quelli che parlano in dialetto ticinese o in italiano sono pochi». I gruppi locali, scolaresche, esploratori, comitive di amici sono invece tra i principali clienti della capanna di Roveredo (raggiungibile allo ). Mio figlio venne ucciso, ci sono le prove La madre del legale trovato morto il 5 dicembre del 2011 vorrebbe far riaprire il caso. Denti rotti ed ematomi. Il 16 gennaio scorso, ma la notizia si è appresa solo ora, dopo che è stata pubblicata da Il Fatto Quotidiano, l avvocato luganese Xenia Peran ha inviato al Ministero pubblico, al Consiglio di Stato e alle Procure di Varese, Milano e Reggio Calabria, una denuncia contro ignoti in cui ipotizza che la morte dell avvocato ticinese trovato impiccato il 5 dicembre 2011, nella sua casa di Lugano, non fu suicidio, ma omicidio'. Lo stesso legale, a nome della madre del defunto, ha denunciato le due dottoresse dell ospedale di Varese che su incarico dell Istituto cantonale di patologia di Locarno eseguirono l autopsia. Questo a seguito del fatto che l 8 ottobre 2012, su richiesta della madre, il corpo è stato riesumato e che il medico legale dell Università di Zagabria, Josip Skavic, ha rilevato che dal corpo del notaio mancavano quasi tutti gli organi: cuore, un rene e l intero stomaco. L accusa ipotizzata dal legale della madre è espianto di organi senza alcun consenso e manomissione di cadavere. Il documento, come scrive Il Fatto Quotidiano, è stato inviato a Lugano, Bellinzona, Varese e Reggio Calabria, mentre la madre del notaio, nell ottobre 2013, con i risultati della nuova autopsia, dovrebbe aver incontrato i magistrati, ottenendo documenti sulla morte del figlio, compreso un cd con le fotografie scattate nell abitazione del morto: dagli scatti emergerebbero ematomi sul volto e denti mancanti, interpretati come segni di lotta e di violenza subìta. Inquietante la mancanza di denti, in quanto l avvocato aveva una dentatura perfetta, come assicurano la madre e l amante, l ultima persona ad averlo visto vivo, alle 6.30 del 5 dicembre 2011 prima di rincasare. «Io sono pulito, ma tu non conosci quella gente» avrebbe confidato alla mamma, la sera precedente, nella ricostruzione del giornale italiano. Le ultime parole del defunto, sono spesso tornate in mente alla madre che si è convinta a far riaprire il caso. Parole che sembrano collegarsi al mondo di violenza, interessi e soldi sporchi. Il mondo della ndrangheta, la cosca Gallico di Palmi e la famiglia Valle-Lampada, avamposto lombardo della potentissima famiglia Condello. A partire dal 2010 l avvocato ticinese e il collega Vincenzo Minasi, con uffici a Como, Milano, Palmi e Lugano (in carcere e sottoposto a sequestri per 5 milioni di euro) entrano nelle inchieste dei magistrati di Milano e Reggio Calabria. Il 30 novembre 2011 il legale luganese, viene fermato a Milano, ma poi rilasciato, mentre il collega calabrese finisce in carcere per concorso esterno in associazione mafiosa. In una intercettazione telefonica Minasi dice a Rocco Gallico (poi condannato a 21 anni): «Mi ha telefonato varie volte (il ticinese, ndr), mi ha mandato delle mail, per questo ho detto avanti noi. Non voglio scriva qualche lettera che poi diventa atomica». Alle 9 del 5 dicembre 2011, la scoperta del corpo privo di vita del legale. M.M. Pian Scairolo: Vogliamo sapere C è preoccupazione fra i residenti del Pian Scairolo, valle interessata da una grossa pianificazione, di cui evidentemente temono esiti imprevedibili. I Cittadini per il territorio Pian Scairolo hanno quindi deciso di prendere carta e penna per chiedere una seconda presentazione pubblica del progetto. Una lettera inviata alla Commissione di pianificazione intercomunale Pian Scairolo, ai comuni interessati come pure ai responsabili del Dipartimento del territorio. Dalla presentazione ufficiale del 27 luglio 2013 a oggi, è altresì terminata una procedura di consultazione informale e le autorità cantonali hanno trasmesso le loro analisi al progetto, in parte già anticipate informalmente dall onorevole Barra nel corso della serata informativa scrivono i Cittadini in un comunicato. Alla luce di quanto sopra, a nostro avviso è di fondamentale importanza un nuovo incontro con la cittadinanza, in primis per trasmettere i risultati della consultazione pubblica e dell analisi rapporto cantonale dell incarto, nonché presentare il progetto finale, frutto dell ulteriore avanzamento dello studio di pianificazione, prima della pubblicazione ufficiale. Si chiede altresì che l eventuale comunicazione relativa all organizzazione della serata pubblica sia fatta capillarmente a tutte le famiglie che vivono nel comprensorio dei tre comuni interessati, Collina d oro, Grancia e Lugano, questo per garantire una migliore e trasparente informazione. La pianificazione è un tema ostico che il comune cittadino, se non accompagnato, può avere difficoltà a comprendere. Fondamentale che il processo per arrivare a definire una pianificazione territoriale, con impatto sulla vita dei cittadini per i prossimi anni, deve essere fatto nella massima trasparenza e con il massimo coinvolgimento della popolazione. spiega l associazione nel suo comunicato. LE BREVI Museo del Malcantone Una quarantina di soci hanno partecipato sabato all assemblea dell Associazione Museo del Malcantone. Approvato il consuntivo 2013, il comitato è stato completato con l ingresso di Dante Morenzoni di Breno e Damiano Robbiano di Caslano (un ritorno questo). L AGENDA A Morcote presenze artistiche in mezzo a piante e fiori Ha riaperto (con statue) il Parco Scherrer Ha riaperto al pubblico sabato il Parco Scherrer di Morcote. Un angolo di Eden, che comprende 50 specie diverse di flora. Il parco-monumento venne realizzato dal commerciante di tessili Arturo Scherrer, appassionato viaggiatore e amante dell arte e della natura. Quest anno, grazie alle opere d arte in stile barocco, rococò e art nouveau, verrà inglobato nei giardini botanici stile Follies. È visitabile fino al 15 ottobre dalle 10 alle 17, in luglio e agosto fino alle 18. Quartieri: restano le commissioni Con tre paginette la quasi totalità dei membri della Commissione delle petizioni propone al Consiglio comunale cittadino di respingere la mozione di Francesco Gilardi e confirmatari, chiedente in pratica l eliminazione delle Commissioni di quartiere. Una mozione, si legge nel rapporto di maggioranza, che pare piuttosto estemporanea. Le Commissioni di quartiere, si legge, sono anzi importanti sul piano politico e della coesione, e vanno perciò rivitalizzate. Savosa Silvio Soldini e le città Questa sera alle nell aula magna del Liceo Lugano 2 si terrà il quarto appuntamento del ciclo I mille volti della città. Ospite della serata sarà il noto regista Silvio Soldini, che dialogherà sul tema Raccontare la città con il giornalista e produttore televisivo Alberto Chollet. Maglio di Colla Riffa Carnevale I numeri vincenti: 6011, 1303, 14489, Per l estrazione della riffa maialino il numero vincente è Rivolgersi allo (Marisa Belleni). Sonvico/Dino Lotteria Ecco i numeri dell evento di beneficenza: 1050, 1017, 1296, 0739, 1844, 1045, Telefonare allo

12 Mendrisiotto 12 Stabio-Arcisate, la chiusura del cantiere tra più di due anni viene definita intollerabile Ci siamo giocati la credibilità Oggi disagi temporanei, domani (presunti) benefici. La Camera di Commercio sonda le imprese: a prevalere sono ancora sconcerto e delusione. di Marcello Signorelli C è chi semina ottimismo (Giorgio Botti, direttore territoriale della sede di Milano di Rete ferroviaria italiana), c è chi invita gli italiani a cogliere «per tempo» le opportunità offerte dalla rete di Alp - Transit (Stefano Ardò, delegato Ffs, infrastruttura Ticino); ma c è anche chi, senza immagini o presentazioni in powerpoint esprime tutto il suo scetticismo sui tempi reali di conclusione in Lombardia delle opere ferroviarie che interessano entrambi i lati della frontiera e il disagio per interventi più volte annunciati a mai trasformatisi in opere concrete. Non sono solo i sindaci della Valceresio tormentata dall infinito cantiere della ferrovia fra Stabio e Arcisate, alle battute finali in Ticino, ancora in mezzo al guado nel Varesotto. Non solo i sindaci dunque (per tutti parla Angela Bianchi, che guida il comune di Induno Olona) perché è lo stesso presidente della Camera di Commercio varesina, Renato Scapolan a dire senza perifrasi diplomatiche che «la pazienza del sistema sociale ed economico ha raggiunto livelli non sostenibili». Anche perché la Confederazione è, dopo Germania e Francia, il terzo partner commerciale della provincia di Varese per esportazioni. Lo scorso anno cita Scapolan dei 10 miliardi di euro di export varesino, uno nasce dai rapporti con la Svizzera. E scusate se è poco. Si è respirata quest aria sabato mattina a Varese, all incontro (l ennesimo) dedicato alle infrastrutture ferroviarie fra Svizzera e Italia e fra Ticino e Lombardia. Che ci sia sconcerto e delusione non è una novità. A confermarlo un sondaggio effettuato dalla Camera di Commercio di Varese su 200 fra piccole imprese e operatori del commercio e dei servizi della Valceresio e legato al rapporto fra disagi temporanei e benefici attesi dal collegamento Mendrisio-Malpensa. La pazienza del sistema sociale ed economico ha raggiunto livelli non sostenibili Se rispetto al termine dei lavori per fine 2014 il 76% degli intervistati si dice disposto ad accettare le temporanee, negative ripercussioni degli scavi, spostando il termine di entrata in esercizio della linea all estate del 2016 la percentuale dei favorevoli crolla al 30% e il 68% del campione ritiene «intollerabile» la chiusura del cantiere fra due anni e mezzo. Per di più oggi, perso definitivamente dal collegamento ferroviario transfrontaliero il treno di Expo 2015, due intervistati su tre ritengono che la propria attività non riceverà alcun beneficio dalla Stabio-Arcisate. Una delusione che Stefano Ardò prova a scuotere Tra Mendrisio e Stabio i lavori proseguono invece come previsto ricordando come l Italia investì, anche finanziariamente, nei lavori per il primo traforo ferroviario al Gottardo. Centotrent anni dopo è la Confederazione a finanziare gli interventi per adeguare le gallerie italiane sulla Bellinzona-Luino- Laveno al corridoio dei 4 metri. L Italia, spiega il delegato Ffs per infrastruttura TI-PRESS Ticino, «sappia cogliere le nuove opportunità che si profilano». Che non sono poche. Perché il futuro sistema non sono solo le gallerie di base del Lötschberg o del Gottardo. «La Mendrisio- Varese e la bretella di Camorino spiega Ardò sono cardini di un servizio ferroviario veloce e comodo fra i punti cardinali del Ticino e della Lombardia». Ora ci si aspetta che ai numerosi vertici, summit, tavole rotonde, convegni, seguano le opere di cantiere. Solo così l Italia potrà recuperare un po di quella credibilità che, ha ammesso il presidente camerale varesino, Scapolan, «un po ce la siamo giocata tutti». Conflitti d interesse e malagestione Quale futuro per il nostro territorio? Il Ps potrebbe promuovere un iniziativa Quello che è accaduto nel Mendrisiotto non deve ripetersi in altre zone del cantone come, per esempio, sul Piano di Magadino. È questa una delle indicazioni emerse nella discussione che, sabato a Mendrisio, ha concluso la conferenza cantonale del Ps dedicata al futuro del territorio. «Gli spunti su cui lavorare a livello propositivo non mancano», ci dice la presidente del comitato cantonale Nadia Pittà Buetti. Preso atto che il territorio è una ricchezza, cosa fare in futuro per salvaguardarlo? La fonte del problema va cercata a monte. «Gli enti locali non hanno saputo gestire, in una situazione di emergenza data dalle pressioni dell economia degli ultimi 15 anni, la pianificazione del territorio commenta Ivo Durisch, membro di direzione e organizzatore della giornata. Lo slancio dell autonomia comunale in ambito pianificatorio, corretto dal punto di vista democratico, ha portato per conflitti d interesse locale a una malagestione». Per rimediare a questa situazione, bisogna «allontanare almeno in parte il potere decisionale dai Comuni e dare più importanza agli strumenti intermedi come la Legge sulla mobilità, di cui è in corso la revisione e cercare di fare in modo che le future commissioni della mobilità gestiscano in modo più professionale i piani di agglomerato». Una maggiore attenzione verrà riservata anche ai pianificatori che dovranno avere competenze architettonico-paesaggistiche. Il Ps presenterà le proprie osservazioni al nuovo disegno di legge e valuterà se vi sono i margini per promuovere un iniziativa parlamentare o popolare sulla gestione del territorio. Altro aspetto che necessita di maggiore attenzione è «il tipo di economia che promuoviamo sul nostro territorio spiega Nadia Pittà Buetti. A quali industrie lo concediamo? Quelle della logistica lo sfruttano in modo negativo, creano posti di lavori precari e generano problemi di mobilità. Non è questo lo sviluppo che il nostro Partito auspica». Sarà quindi indispensabile«favorire la densificazione ma nel rispetto di criteri di qualità urbanistica e di una sensibilità estetica». Altro punto emerso nella discussione è stato il lavoro delle associazioni locali che si impegnano a favore del territorio. Associazioni che si sono in qualche modo sostituite ai partiti e che permettono di creare «sinergie fondamentali». Tra i temi maggiormente citati c è stato quello dei parcheggi. «Una questione cruciale conclude Ivo Durisch. Ma per noi sono i parcheggi di tutti. Bisogna cercare di evitare quelle illegalità e quegli abusi che da sempre abbiamo evidenziato». Oltre ai posteggi, conclude Nadia Pittà Buetti, «è stata chiesta attenzione anche a livello di mobilità lenta e di essere maggiormente incisivi sull allacciare le periferie ai centri». Durante la conferenza cantonale sono stati ricordati anche Tita Carloni e Bill Arigoni. Due indimenticabili e indimenticate figure sempre in prima linea per il nostro territorio. P.COL. Il quarantesimo di don Ministrini La comunità di Balerna si è riunita ieri per sottolineare il 40esimo anniversario dell ordinazione presbiterale del suo arciprete, e vicario foraneo del Mendrisiotto, don Gian Pietro Ministrini (nella foto Ti-Press/Solcà). Dopo la messa solenne concelebrata in Collegiata, la festa si è spostata alla scuola dell infanzia per il pranzo e all oratorio per assistere al concerto del piccolo coro Mariele Ventre dell Antoniano di Bologna. L abbraccio a don Gian Pietro Ministrini è arrivato da diverse parti del Ticino. Cinese ammette i viaggi ma non l usura «Contribuivo a organizzare i pullman, appositamente noleggiati, ma dei prestiti di soldi a usura non sapevo niente». Si è chiamato fuori il 46enne cinese, residente a Ponte Chiasso, titolare del centro massaggi Fantasia di Shangai, in carcere da mercoledì scorso al Bassone per usura, esercizio abusivo della professione bancaria, estorsione e lesioni. A San Vittore, a Milano, per gli stessi reati si trovano marito e moglie, pure loro cinesi di 39 e 36 anni, senza reddito ma in grado di disporre di 50mila euro in contanti. Soldi prestati a usura a connazionali, abituali frequentatori dei Casinò di Mendrisio e Campione d Italia. Cinesi che, stando alla magistratura milanese, pur non amando il gioco d azzardo si sarebbe infilati nel tunnel che porta ai tavoli verdi, al gioco punto posta, quello preferito dai giocatori dell estremo oriente. A conoscenza dell affluenza record di giocatori loro connazionali, sembrano aver messo in pratica le esperienze dei prestasoldi, organizzato la trasferta tutto compreso dal piazzale del Cimitero Maggiore di Milano, a Mendrisio e a Campione. Compreso anche i prestiti a chi rimaneva senza soldi. Assieme agli amanti del gioco d azzardo, sul bus saliva anche la coppia con una borsa contenente 50mila euro. Soldi per i prestiti, a un tasso del 10% per i primi 3 giorni, del 100% per chi pagava entro un mese. Ventitré i clienti identificati, 300mila euro il giro d affari. Il passaporto chiesto in garanzia. Pestaggi. Una signora, particolarmente sfortunata, ci ha rimesso un negozio, prima di decidersi, nell aprile scorso, a denunciare la confisca dell attività commerciale. M.M. LE AZIENDE INFORMANO Direttamente dal Salone di Ginevra all Autocentro Carlo Steger Da oggi, lunedì 17 a sabato 22 marzo, all Autocentro Carlo Steger Sa di Genestrerio, grande esposizione dedicata ai modelli Volvo, che sono stati al centro dell attenzione al recente Salone Internazionale dell Automobile di Ginevra. Sconti speciali su tutti i modelli Volvo nuovi in stock Km0 e dimostrativi, che costituiscono un eccezionale opportunità per tutti coloro che hanno in progetto di sostituire a breve termine il loro veicolo. Fino a sabato sera, 22 marzo, ci sarà un tasso di leasing eccezionale dell 1,9%! Tra i modelli esposti merita una menzione speciale la Volvo V40: un automobile moderna ed espressiva, dalla spiccata personalità e da un carattere dinamico unico del suo genere. Come pure la nuova linea Husky in particolare sulla Volvo XC60 con il suo styling esclusivo. I visitatori avranno l opportunità di fare un giro di prova. L appuntamento è quindi presso l Autocentro Carlo Steger Sa per scoprire l originalità e la molteplicità delle offerte Volvo. Nella foto: il direttore dell Autocentro Carlo Steger e il venditore Volvo Nicola Dattoli. Pulmino fuori strada, illesi gli occupanti Se la sono cavata con delle escoriazioni gli occupanti, otto ragazzi polacchi, del pulmino uscito di strada sabato sull autostrada, all altezza di Coldrerio. Intorno alle 11.45, verosimilmente a causa di un colpo di sonno dell autista, il mezzo è improvvisamente uscito di strada incanalandosi tra il guidovia laterale e una scarpata, per poi terminare contro il pilone di un ponte. Solo il cedimento parziale della barriera metallica ha permesso al veicolo di spostarsi e urtare il manufatto solo parzialmente. Gli orizzonti cinesi stasera a Mendrisio È dedicato agli orizzonti cinesi il dibattito che il Circolo di cultura di Mendrisio organizza stasera alle nell aula magna delle scuole Canavée. A raccontare e spiegare la Cina di oggi saranno Diego Gilardoni (consulente strategico internazionale di stanza a Shanghai), Gianluigi Negro (sinologo e ricercatore dell osservatorio sui media e le comunicazioni in Cina dell Usi) e Ferrari Wu Meng (docente di lingua e cultura cinese al Centro culturale Il Ponte di Lugano). Entrata libera.

13 Cultura e spettacoli 13 Il mondo delle fiabe protagoniste al Landesmuseum di Zurigo C era una volta una storia Fra manoscritti, video, illustrazioni e tappeti volanti, una mostra tematizza quel bisogno di raccontare che da sempre accompagna l uomo. Anche oggi. di Sara Groisman Se un pomeriggio d inverno un viaggiatore si ritrovasse ad entrare per caso nel Landesmuseum di Zurigo, potrebbe restare davvero meravigliato: scoprirebbe infatti che, in occasione della mostra Fiabe, magia e Trudi Gerster (aperta fino all 11 maggio), un ala dell edificio si è trasformata in un regno incantato che risuona di voci di bambini. Complice l atmosfera da castello del museo, con la sua torre e le piccole sale che ricostruiscono ambienti del passato (ma non lasciatevi ingannare: la struttura risale a fine Ottocento), esso si configura come sede ideale per un esposizione che narra l importanza della fiaba, ripercorrendone la storia e giungendo ai suoi esiti moderni, oltre che offrendo ai più piccoli scenari magici in cui perdersi (dai boschi ai tappeti volanti). La mostra C era una volta la fiaba, dunque. E in questo caso il vago una volta è perfettamente calzante: come indicare una data di nascita della fiaba se, come insegna la mostra, essa non è che un frutto del bisogno di raccontare che accompagna da sempre l uomo? Altrettanto difficile stabilire quando sia nata un opera fondamentale come Le mille e una notte, da cui prende avvio il percorso espositivo, sebbene si conosca il manoscritto di metà Quattrocento che, tradotto in francese nel Settecento, ebbe tanto successo in Europa da instaurarvi la fascinazione per un Oriente immaginoso. La mostra traccia poi, con documenti e immagini, la genesi delle prime raccolte di fiabe europee, partendo dalle pionieristiche Piacevoli notti dell italiano Giovanni Francesco Straparola, risalenti a metà del Cinquecento, per giungere alle opere di nomi celeberrimi quali Perrault, Andersen (autore, scopriamo, anche di bizzarri ritagli per i figli degli amici) e i fratelli Grimm, che con le loro Kinder und Hausmärchen, pubblicate per la prima volta tra 1812 e 1815, contribuirono a trasformare la fiaba nel genere a scopo pedagogico che conosciamo oggi, facendo sparire, nel corso delle varie riedizioni, i dettagli più cruenti. Ma il gusto tutto fiabesco per il macabro non viene mai estirpato del tutto, e riemerge per esempio nel cortometraggio dedicato a Cenerentola dalla regista tedesca Lotte Reiniger, che nella prima metà del Novecento realizzò splendidi film animando ornatissime sagome nere su uno sfondo bianco, con effetti da ombre cinesi; nella sala a lei dedicata i bambini rabbrividiscono (ma di un brivido gioioso e desiderabilissimo) di fronte a una versione della storia della scarpetta cristallina che non risparmia scene fantasiosamente sanguinose. A fianco del ricco materiale video, che copre cronologicamente tutta la storia del cinema (si va dalle trasposizioni fiabesche del pioniere Georges Méliès alle più recenti produzioni hollywoodiane), la mostra propone registrazioni (come nella sala che rende omaggio alla raccontastorie Trudi Gerster, amatissima nella Svizzera tedesca e scomparsa l anno scorso) e, naturalmente, testi. Sono esposti pregiati manoscritti (anche vergati dai fratelli Grimm), prime edizioni di capolavori della letteratura per ragazzi (spicca Alice nel paese delle meraviglie ) e pubblicazioni recenti che i visitatori possono sfogliare liberamente magari sdraiati su un tappeto volante. Uno spazio significativo è dedicato alle arti visive: se da una parte si documenta la diffusione, sulla scia delle tecniche di stampa sviluppatesi nell Ottocento, dei libri illustrati (e qui ammiriamo le colorate e minuziose creazioni dell elvetico Felix Hoffmann, oltre che le dissacranti rivisitazioni di Tomi Ungerer), dall altra sono presentate opere dedicate alla fiaba da artisti contemporanei, come la fotografa Nan Goldin che, in una serie di scatti, racconta come l infanzia sappia dar vita alle storie. Non poteva poi mancare, in ossequio alla vocazione nazionale della sede, un accenno allo psichiatra elvetico Carl Gustav Jung, che al tema dedicò approfondite riflessioni notando come, in racconti nati in seno a culture diverse, ricorressero figure e schemi affini, e collegandolo al concetto d inconscio collettivo. La mostra si chiude con una sala dedicata alla (vera) regina Margrethe II di Danimarca, che a sorpresa si rivela illustratrice e qui espone costumi e collage elaborati per una pellicola basata sulla fiaba I cigni selvatici. Bambini e adulti si assiepano con entusiasmo a vedere il film, in un finale che li lascia, si direbbe, felici e contenti. Il Bosco (sopra) c è sempre, a volte anche i capretti Alice nel paese delle meraviglie Blues Boss Kenny Wayne e quella musica del diavolo Il pianista e cantante statunitense Kenny Blues Boss Wayne è di passaggio al Jazz Cat Club oggi alle 20.30, al Teatro del Gatto di Ascona, per un omaggio al pioniere dell R&B e del rock n roll Fats Domino. Ha mai incontrato Fats Domino? Mai incontrato e mai visto dal vivo. Anche perché a New Orleans dopo Katrina nessuno sa esattamente dove abiti e come entrare in contatto con lui Cosa l affascina della sua musica? La vivacità e la gioia che esprime. La sua musica ti fa venire voglia di ballare e dimenticare le preoccupazioni. Suo padre era un pastore e si dice che vedesse come fumo negli occhi blues e boogie-woogie, la musica del diavolo... Com è andata quella volta che ha suonato con il grande Jimmy Reed? Era il 1961, in un club di Los Angeles; a 16 anni suonavo benino il piano e fui chiamato ad accompagnare Jimmy Reed. Non ero ancora maggiorenne e mio padre preoccupato da un club di blues affollato, fumoso e dove scorrevano fiumi di alcool mi accompagnò. Fu un concerto infame. Prima ancora della fine del primo set scoppiò una rissa. Botte, cazzotti e sangue che schizzava ovunque. Mio padre afferrò mia mamma, corse verso il palco, mi strappò dal seggiolino del pianoforte e scappammo dalla porta di servizio. Quella è stata la fine della mia carriera blues per oltre 20 anni! Come si considera? Bluesman, rock n roller, uno che fa boogie-woogie? Mi considero un pianista blues. Alla fine dei conti però, blues, boogie, rock n roll e gospel sono tutti uguali. Ritmo e messaggio sono diversi, ma il modo di suonare il pianoforte è lo stesso. Per un musicista jazz io sono un bluesman, per un bluesman sono un musicista jazzy... In Europa mi definiscono un bluesman portato al jazz che sa anche suonare boogie woogie. Il mio stile è come un Gumbo Stew, è un mix di tutto. Il mio successo? La maggior parte dei grandi pianisti blues sono scomparsi, ma non l amore e l interesse per il vecchio blues tradizionale e il boogie-woogie Per prenotazioni: L.M. Oscar Wilde al Teatro Sociale L importante è che si chiama Ernesto, visto che suona bene. Così la pensano le eroine dell ultima commedia di Oscar Wilde, L importanza di chiamarsi Ernesto, in scena domani, mercoledì e giovedì alle al Sociale di Bellinzona, nell allestimento di e con Geppy Gleijeses, e con Marianella Bargilli, Lucia Poli e gli attori della loro compagnia. Prodotto nel 2000, è uno degli spettacoli più rappresentati nei teatri italiani e ora torna in scena in una versione rivisitata. Prevendita: o ticketcorner.ch. L importanza di chiamarsi Ernesto La letteratura italiana perde Cesare Segre È morto ieri a Milano Cesare Segre, uno dei massimi filologi e critici letterari italiani, oltre che teorico della semiologia, autore e firma del Corriere della Sera. Nato nel 1928 in provincia di Cuneo, è stato professore alle Università di Pavia e Trieste, ma anche ospite in quelle di Harvard, Princeton e Berkeley. Fra le altre cose, è stato tra i direttori della rivista Strumenti critici e della collana Critica e filologia di Feltrinelli. Ha curato antologie per Einaudi e Mondadori, che da poco gli aveva dedicato un Meridiano. LO SPETTACOLO di Guido Grilli Le melodie di Alda Merini Fin dall antichità, poesia e musica erano legate tra loro. La poesia era tramandata oralmente con un accompagnamento musicale, suoni perlopiù prodotti dalle corde di una cetra. Ma che dire di chitarre elettriche, basso, pianoforte, batteria e canto sullo sfondo di poesie di Alda Merini, una delle voci poetiche più forti del recente passato? Poesia versus canzone? Nient affatto per gli interpreti del singolare omaggio alla grande poetessa milanese scomparsa nel 2009, l attrice romana Monica Guerritore e il compositore e cantautore Giovanni Nuti, protagonisti venerdì sera nella sala teatro del Casinò di Campione d Italia dello spettacolo Mentre rubavo la vita, titolo tratto da un verso del componimento Io come voi. Nuti, che già dieci anni fa aveva messo in musica alcune celebri poesie degli anni Novanta affidandone l interpretazione vocale a una straordinaria Milva, con attiva partecipazione della stessa poetessa, ha ritentato ora un analogo progetto con la Guerritore, (...) Segue a pag. 26

14 <wm>10cb3fmq7cmawf0bm5-na-kxipqfvvoeofgjcz-08ghqe37-kff_ftulyzftdk8gczvk8fxx-jgjqoaabltdvay2wyyaxal_milvrzjeqlssjxfqphw14-c30bwshl7goaaaa=</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwttqxmwiahtjfqg8aaaa=</wm> <wm>10cfxkmq6dmbbe0rotnboztoetizpegejdrklz_ypal-ixx3rblrxg6bxu53okaq-bgocwrqkg0jmx1puq5was7egxevvj5nedmg5jkfgd3qkmedtk8n1_foxmcaxxaaaa</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwmzawmamanyztlg8aaaa=</wm> <wm>10cfwkkw6ambaft7tn21-hrcr1dylgawia-yskdjfijtnaemlhwrej7sgagm1elbegss4h6kmmhfa2advcegce_hysgwb09yeosfwvkuzeskn3et1asil1cqaaaa==</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwttq2naaa6dnf5g8aaaa=</wm> <wm>10cfwksq6aiawfv6ikr6vaztrsxmg4sxhn_38s3rwul0uu92qbp9a2hw2vyjzixdzvk0yd5zknajfkchfgxjakovjg7yejs5jh-xarqqysizgleyug-7we4jb-ixiaaaa=</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwtbq0tgqaggw4oa8aaaa=</wm> <wm>10cfwkoq6amawfv6jla9duhznkbkeq_axb8_-kgupcicv1xi3gy23b0fbkgch5ggkvlybcpqmhm66iralwbs4jjsf8fpipacb7eckxdjijkfjioyf7vb60cso2cgaaaa==</wm> <wm>10cfwkkw6ambaft7tn231bulbj6gic4gsimvsrpg4xyiazldunfmxt3dtwftcxycm5vm2e4ppes5flbvem6hmcvkp67xfzx4d-pgikskcitihorrqo8wbmtu28cgaaaa==</wm> <wm>10cfwkkw6aqawft9tn62tluqwkoiig-duezf0vh4cymznzlhyfh9o87vpwfkbldrcmpmglan1ilgg2mdqhpijpbh34-4x-gndfr2ci3pfcikavrou6zhuvhxjycgaaaa==</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwmzaxmaaadig5wa8aaaa=</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwttq2ngmax_qqpq8aaaa=</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwmzc2mauadelffq8aaaa=</wm> <wm>10cfwkkw6aqawft9tn69uwpvqsheeqpiagub_i4xajzjlznf7wmu7lnq2pae16dw9lvi9sxzjafexuvujtqfhpj2i_x2ipafv7ckqo7gixjhzps3id5w2uwbkfcgaaaa==</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwtts1naeaswf8lq8aaaa=</wm> <wm>10cfxkqq6aqaxf0s_q5huzakkk4wic4mcqnp-vwbziipuczcla8dw3dw9bmibgxknssk5wvdk5tayhccuoyjvgahfx_nksew7oryeoyexw4ib4d3i5jvmg2ay_lhiaaaa=</wm> <wm>10cfxkqw4cqrbe0s_qsdvuzudtkqzbrcd4mqtn_ysednhftc6-12j4dd2o-3yrat1xnjbyhgqnnjvurhzed9axshrg_uno_hywvisgobcvqngujwyvx_mnyxmgrxaaaaa=</wm> <wm>10cfxkkq6aqbaf0rp15pdgz9cs4aic4mcqnpdxla5ropk3lokfx9o87vowdihrhabdjluwaj7nilrpkkuaberwq2pdj5pyc0b_dugjtxoqc3n0gijxcd6ddhmscqaaaa==</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwttqymqmarwitcw8aaaa=</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwmzaxmaqa4bg-tw8aaaa=</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwmza2mwca1gxidq8aaaa=</wm> <wm>10cfxkkw6ambbf0rvn8958sqgs1beewdcqnptxfbziippczamr8dw3dw9bjaaujcoivialelvhty9gnav9ylbs3ej3i_ojol-pwitwmuuhzh0ylv3heqp74ulecaaaaa==</wm> <wm>10cfxkiq7dmbbe0rotnbm7tusujmkigkjcpcru_vgtsoapvvs2lwvbv2xdx-urbfz2ajb7sqqaovsekqjkqt0zttyeumlznqfmyxjcqmkwh6nnonr5vj8_oza6x3aaaaa=</wm> <wm>10cfwksqqamaxevygll7rpa0bpvhzevys4-_-t1u24g3vh691t4k9r2462o5glukk11ujigidzyygbs0kfercymuaup5sktmier0osbb0wepogwan3et2xoh9ecaaaaa==</wm> <wm>10cfxkiq7dmbbe0rotnbozduwsrmkigircjaru_vhbsiipvvt2pwvb3wn7htsrcxhybwb6sqommucuru2i7mcsbcjd3f-4exwpmd9jknenmwkmnyow8j6vd5ti129xaaaa</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwttsxtaaavycijq8aaaa=</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwmza2tqaahetatg8aaaa=</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwmzaxmgia2ckbha8aaaa=</wm> <wm>10casnsjy0mday0buwmzawsaaamafryq8aaaa=</wm> IMMOBILIARI, e ¼ e e¼ Ÿ ¼e we Ç w e e¼¼e Çe Ç w Çe e ¼ Ç e e e w e ¼ eçe e w Ç Çe Ÿ Ç S.Antonino vero affare per uso proprio o investimento di reddito, vendesi in condominio residenziale 2 spaziosi appartamenti di ca 108 mq. l uno, dotati di 2 posti auto cadauno, orto e lavanderia esclusiva. Interessati possono prendere contatto con il Fondo di Previdenza Lotti signor Bigolin tel orari di ufficio o scrivendo al mail Ascona affittasi dal 1 agosto 2014 APP. DI 3 ½ LOCALI IN CASA TRIFAMILIARE con camino + grande terrazza. Posizione tranquilla, cinque minuti a piedi dal centro, a confine con il " Parco dei Poeti". Affitto: Chf. 1'700.- al mese + spese. Per info chiamare: o Affittasi ad ASCONA In zona tranquilla e soleggiata ampio APP. DI 3 ½ LOCALI Arbedo in affitto 4.5 locali Da subito o data da convenire, m2 110, doppio servizio, tranquillo, soleggiato, completamente ristrutturato. Fr spese. Per info: Per visite: Cercansi terreni Cerchiamo terreni edificabili residenziali (anche con progetto) per la realizzazione di minimo 15 appartamenti nel Luganese, Bellinzonese, Locarnese e Mendrisiotto. Con piacere siamo a vostra disposizione al numero di telefono Implenia Svizzera SA Modernisation & Development Via Vergiò 8 CH-6932 Lugano-Breganzona Completamente ristrutturato, con cucina nuova moderna, soggiorno con balcone, 2cameredalettoebagnoconvascae finestra. Gli interessati possono telefonare al: o Vendesi a Losone in zona soleggiata e tranquilla & $"" con possibilità di ampliamento, adibita a casa secondaria. Solo seri interessati. Scrivere a Cifra U , Publicitas SA, case postale 1280, 1701 Fribourg Per tutti gli annunci Publicitas Lugano tel Vendiamo app.ti 4.5 loc. 2ATTICI/1ultimopiano Carasso rif mq - nuova costruzione, pronta consegna. Monte Carasso rif mq - costruzione del 2011, cons. da convenire. Sementina rif mq nuova costruzione, consegna da definire. Affittiamo a LOCARNO APPARTAMENTI 1½loc.da Fr a. sp. 3½loc.da Fr a. sp. Tel. 091 / Quartino, cercasi subentrante per APPARTAMENTO 3½LOCALI 106 mq., ascensore, doppi servizi, tranquillo e soleggiato, balcone, 1posteggio. Libero dal Fr. 1'500.- tutto incluso Tel Ulteriori offerte tuttoclick.ch un prodotto di ticinonline Direttamente dal proprietario VENDESI BIASCA in posizione privilegiata NUOVA CASA UNIFAMIGLIARE Fr. 750'000. LUMINO nuovo bellissimo APPARTAMENTO 3 ½ LOCALI ca 120 mq - Fr. 540'000. TEGNA nel nucleo vecchio Predasco CASA INDIPENDENTE Su tre piani - Fr. 1'050'000. LOCARNO Piazza Fontana Pedrazzini Nuovo bellissimo APPARTAMENTO 4 ½ LOCALI Palazzina residenziale di lusso Ca 155 mq - Fr 1'500' AFFITTASI dal 1 Maggio MINUSIO RIVAPIANA PICCOLA CASETTA 2 LOCALI Con mansarda, 2 posteggi e legnaia Fr. 1' mensili + spese Intermediari astenersi, per info:tel LOSONE nucleo, ViaaiGrotti8 AFFITTASI DA SUBITO GRANDE APP. DI 2 LOCALI con camino, doppi servizi. Grande terrazza + grottino. Fr. 1' spese Tel. ore pasti: MINUSIO, Via G. Motta 4, affittasi da subito o data da convenire MONOLOCALE Cucina separata, balcone, cantina, solaio. Risc. elettrico. No animali Fr Fr acc. spese Per visione Tel Il cantiere è iniziato!!! SEMENTINA si vendono nuovi app. in condominio Per info: Arch. Carlo Riva 079/ intermediari astenersi- viaggi per i lettori settembre 2014 Mi iscrivo per il viaggio Tour del Tibet del settembre 2014 Tour del Tibet Con treno sul Tetto del Mondo da Xining a Lhasa 5-10% sconto per Formica Rossa e Formica Oro SABATO Ticino-Milano-Chengdu Trasferta dal Ticino a Milano e volo per Chengdu, pasti e pernottamento in volo. DOMENICA Chengdu Arrivo a Chengdu in serata. Cena libera e pernottamento. LUNEDÌ Chengdu-Xining-Lhasa Trasferta in aeroporto e volo per Xining: visita al Monastero Ta er, pranzo e trasferimento in stazione. Indimenticabile viaggio in treno di ca. 24 ore per Lhasa con pernottamento in 1 classe soft sleeper. Cena libera. MARTEDÌ Lhasa Prima colazione e pranzo liberi e arrivo a Lhasa nel pomeriggio. Tempo a libera disposizione, cena e pernottamento. MERCOLEDÌ Lhasa Giornata intera dedicata alla visita della città, capitale della regione autonoma del Xizang (Tibet) a 3680 m. Tutti i pasti. GIOVEDÌ Lhasa Continuazione delle visite guidate, tutti i pasti compresi. VENERDÌ Lhasa-Gyantse Trasferimento a Gyantse, visita del Lago Yamdruksto. Nel pomeriggio visita della città, del Palkhor Choide e del Kumbum con il più grande insieme di statue e dipinti antichi del Tibet. Tutti i pasti. SABATO Gyantse-Shigatse Partenza per Shigatse: visita del Monastero Tashi Lumpo, residenza del Panchem Lama. Tutti i pasti. DOMENICA Shigatse Escursione al Monastero Sakya. Tutti i pasti. LUNEDÌ Shigatse-Tsetang Giornata di trasferimento a Tsetang, lungo i tornanti che conducono ai 5010 m del Karo La, passo spettacolare incassato tra i ghiacciai: Lago Yamdrok, valico del Kamba La, Valle dello Yarlung. Tutti i pasti e pernottamento MARTEDÌ Tsetang Visita del Monastero di Samye costruito nel 779. Rientro in città e tempo libero per lo shopping. Tutti i pasti. MERCOLEDÌ Tsetang-Chengdu Volo per Chengdu e visita della Base della Ricerca del Panda Gigante. GIOVEDÌ Chengdu Tempo libero e visita del Tempio del Marchese Wuhou e la casa del poeta Dufu. Trasferta all aeroporto per il volo di rientro. VENERDÌ Chengdu-Milano-Ticino Arrivo a Milano e trasferta in Ticino Prezzo per persona in camera doppia fr Supplemento in camera singola fr Visto Cina e Tibet fr Il prezzo comprende: trasferta Ticino-Milano e ritorno, volo Milano- Chengdu e ritorno in classe economica,voli interni Chengdu-Xining e Lhasa-Chengdu,treno 1 classe soft sleeper da Xining a Lhasa, trasferimenti locali con guida parlante italiano, sistemazione presso hotels 4**** per 11 notti, in generale pensione completa come da programma dettagliato, guide locali, ingressi e accompagnatore dal Ticino. Chiedete il programma dettagliato Cognome Nome Via Luogo Tel. Totale persone... camera/e doppia/e... camera/e singola/e Firma Data Inviando il tagliando riceverete la documentazione completa del viaggio. Da inviare a laregioneticino Marketing via Ghiringhelli Bellinzona Informazioni e programmi tel fax

15 Albo 15 PARLIAMO DI CUCINA AUGURI Cucina quaresimale di Giorgio del Lago Maggiore TICINO OGGI MUSICA ASCONA Sala del Gatto Jazz Cat Club Kenny Blues Boss Wayne s Fats Domino Tribute jazz con Kenny Wayne (voce, pianoforte), Drew Davies (saxofono tenore), Jean-Marc Labbe (saxofono baritono), Nicolas Dubouchet (contrabbasso), Fabrice Bessouat (batteria). Ore BELLINZONA Espocentro Rossella Acoustic Quartet cantautrice-interprete ticinese. Ore 21. CHIASSO Murrayfield Pub Uncle Bard and the Dirty Bastards folk irlandese. Ore 21. LUGANO Palazzo dei Congressi Goran Bregovic & His Wedding & Funeral Band musiche dai Balcani. Ore Trinity Pub Johnny Duk & Dusty Old Band in concerto. Ore 22. Grand Café Al Porto Concerti Mosaico musica da camera con Piotr Nikiforoff (violino), Denis Monighetti (viola), Taisuke Yamashita (violoncello). Ore TESSERETE Irish Pub Alpino Max Dega & Shurablues blues, rock, r&b. Ore 19. TEATRO LUGANO Università Aula Magna Sade: Opus Contra Naturam di Enrico Frattaroli, dall opera del Marchese de Sade con Enrico Frattaroli, Franco Mazzi, Anna Cianca, Galliano Mariani, Catia Castagna, Mariateresa Pascale, Viviana Mancini. Ore denza che aveva accompagnato questi cibi magri, nata probabilmente dal carattere costrittivo che per molto tempo è stato associato al loro consumo, si scoprì che la lunga esperienza fatta nel tentativo di renderli sempre maggiormente appetibili aveva prodotto un giacimento di nuovi sapori gastronomici. Uno dei piatti quaresimali diventato una rarità gastronomica è il Capon magro una specialità ligure che nel Cinquecento era chiamato biscotto farcito, lo si crea partendo da una base di gallette da marinaio (se non ne disponete va bene anche pane abbrustolito) appena sfiorate con uno spicchio d aglio e leggermente imbevute da un aceto amabile, sulla quale si sovrappongono, intervallando con della salsa verde strati di verdura bollita (10 qualità) e di pesci di vario tipo precedentemente cotti, raffreddati e diliscati. Altri piatti, meno complicati da eseguire ma altrettanto gustosi che provengono dai ricettari di magro sono tutte le preparazioni di stoccafisso e baccalà, cotto con le patate, con le bietole, o con la cannella, lo zucchero e un po di cioccolato come il baccalà alla Cappuccina che si prepara in Friuli, alla vicentina, alla napoletana, in guazzetto o in agrodolce. La frittata di Scammaro un piatto povero della cucina quaresimale napoletana la si ottiene facendo dorare in una padella fino a che non si forma una crosticina croccante, degli spaghetti conditi con lo scammaro, una salsa fatta con capperi pinoli acciughe e olive nere, il cui termine deriva dal suo contrario cammare che in antico napoletano significa mangiar grasso, inoltre ci sono biscotti e dol- APPUNTAMENTI ACQUAROSSA Cinema Teatro Blenio Désalpe. Lo Scarico opera sonora di Antoine Jaccoud con la proiezione di immagini d archivio. A seguire tavola rotonda con Eliane Jemini e Luigi Pedrazzini. Ore GENTILINO Ristorante Bora de Besa Il vertice del centro - I quattro 3000 del centro Ticino relatore Adriano Sassi. Organizza la Società micologica di Lugano. Ore GRONO Aula Magna Scuole Mamma, papà, cos è l amore? relatrice Myriam Caranzano. Ore 20. LUGANO Liceo Cantonale 1 Presentazione del volume Il letterato e lo storico. La letteratura creativa come storia (Franco Angeli, 2013), curato da Paolo Favilli. Interventi di Alberto Asor Rosa, Piero Bevilacqua, e del curatore. Moderatore Massimo Ghezzi. Ore 18. Il banchetto del martedì grasso segna la fine del carnevale (carnem levare), incomincia il lungo periodo di digiuno ecclesiastico della Quaresima. Per 40 (cifra molto ricorrente nell antico e nuovo Testamento e nella letteratura medio orientale) giorni, dal Mercoledì delle Ceneri fino a Giovedì Santo, le comunità cristiane in un percorso ascetico illuminativo seguiranno le regole del digiuno e dell astinenza delle carni (segno dell abbandono del lusso). Anche se oggi il precetto non è molto seguito, gli obblighi di magro imposti da secoli (ai tempi di Carlo Magno chi trasgrediva era punito con la morte) hanno innegabilmente aperto nuovi capitoli nella storia della nostra alimentazione. La pasta per esempio si fece strada nei ricettari medievali e rinascimentali proprio come cibo di magro elaborata e condita in molteplici modi per rispondere ai numerosi obblighi liturgici. Pesci, verdure all olio ai quali si aggiunsero verso la fine del Medioevo i latticini e le uova, erano cibi magri con uno status sociale debole subalterno alla carne che in quel periodo era cibo d eccellenza e il maggior desiderio gastronomico. La loro inferiorità si rispecchiava anche nei tentativi di imitazione dove una pietanza magra veniva presentata come una grassa (uovo contraffatto e lasagnette di quaresima), nel Settecento quando la contrapposizione fra grasso e magro si fece meno acuta e si allentò la diffici soprattutto in Toscana e Liguria conosciuti sotto il nome di quaresimali. Se i macellai durante la Quaresima piangevano, per i pescatori invece era un momento di intensa attività e buoni guadagni. Molti dei paesi che sorgono sulle rive dei nostri due laghi hanno vissuto per anni con il ricavato della pesca, i pesci del Ceresio e del Verbano, specialmente le trote erano rinomate e descritte già nel 1600 come eccellenti, negli antichi conti delle chiese si vedono spesso registrate spese per grossi esemplari di trote cucinate nei banchetti delle visite ufficiali dei prelati oppure offerte come dono agli stessi. A tale proposito valga l episodio narrato da don Roberto Rusca prelato di Campione nel 1625: egli aveva Croquettes di porri un supporto caldo per accompagnare le insalate selvatiche. Ingredienti per 4 persone 500 g di patate cotte con la pelle e fredde 500 g di porri (prevalentemente il bianco con poco verde) 2 uova burro o olio sale, pepe noce moscata Preparazione Lavate e tagliate a striscioline fini i porri, fateli stufare in una casseruola con un poco di burro e qualche cucchiaio d acqua fino a che saranno teneri ma al dente. Passate le patate con la grattugia Bircher e mettetele in una scodella, sbattete due uova e LUGANO-SAVOSA Liceo Cantonale 2 Nell ambito del ciclo I mille volti della città Raccontare la città il regista Silvio Soldini dialogherà con Alberto Chollet. Ore MANNO Casa Comunale Personaggi e autori: Giustizia. Tra condanna, correzione e recupero relatore Fabrizio Comandini. Moderatore Paolo Tognina. Ore MENDRISIO Centro Scolastico Canavée Circolando per il mondo Orizzonti cinesi relatori Diego Gilardoni, Gianluigi Negro e Wu Meng Ferrari. Ore Sede Associazione Progetto Genitori Il bambino, i suoi disegni, giochi e letture relatrici Mary Giacomini e Maria Anna Zaramella. Organizza l Associazione Progetto Genitori. Ore preparato una grossa trota da offrire al vescovo di Parma giunto in paese in pompa magna, con le barche mandate ad incontrarlo a Capolago, ma alcuni buontemponi rubarono il pesce con grande delusione del parroco e anche del vescovo. Alcuni comuni come Morcote che aveva statuti propri fin dall epoca ducale, rifornivano di pesce Varese e Milano, ogni giovedì notte partivano da Morcote dieci carichi di pesce diretti a Milano, i pescatori dei paesi vicini, trasgredendo agli obblighi di consegna dei paesi rivieraschi cercavano quindi di vendere il loro pesce sottobanco a Morcote che lo pagava di più che Lugano, incorrendo se scoperti in pesanti sanzioni da parte del Capitano luganese. mettetele nelle patate, aggiungete il porro ben sgocciolato, pepe sale e noce moscata e mescolate bene il tutto. Con un cucchiaio da minestra prendete un poco di massa e fatela scivolare in una padella calda con olio d oliva o di semi, appiattitela leggermente e lasciatele rosolare per qualche minuto sul fuoco, potete anche formare tutte le croquettes su una placca coperta da carta da forno e cuocerle tutte assieme nel forno per 20 minuti in un forno preriscaldato a 200. SUL SOFÀ LE AZIENDE INFORMANO Da Interio gli aspetti più belli dell estate: lasciatevi ispirare Grazie Pietro per questi splendidi 10 anni, pieni di gioia e momenti tenerissimi! Tanti tanti auguri. Con amore tata Lori e nonno Il prezzo per un augurio con una foto (testo di al massimo 5 righe) è di fr. 30. ; se il testo non è accompagnato da fotografia fr L importo è da versare anticipatamente al momento della consegna del materiale al centralino del giornale a Bellinzona almeno una settimana prima della data di pubblicazione. In caso contrario non possiamo garantirne l uscita sul giornale per la data richiesta. Per auguri si intendono compleanni, na scite, lauree o diplomi. Non si accettano dichiarazioni d amore, scherzi ecc. Foto e testi non saranno restituiti. Le persone che consegnano l annuncio alla redazione devono pure fornire i loro dati personali. La redazione si riserva di fornire gli stessi ad ogni eventuale richiedente. Gripen: difficile da digerire. Ci vuole un Grapin! L attuale collezione estiva di Interio offre tutto l occorrente per trascorrere ore di benessere e relax all aperto: mobili per esterni resistenti alle intemperie, eleganti, pratici e robusti. Colori freschi e allegri, in variopinte combinazioni mettono buonumore, mentre i materiali naturali sollecitano i sensi. A creare accenti differenti ed emozionanti contrasti nell arredamento da giardino, non è però solo il mix di materiali, ma anche la combinazione di un design sobrio abbinato ad accessori appariscenti. Da Interio l estate è sempre all insegna della spontaneità: infatti i mobili da giardino vengono disposti secondo il concetto del guerilla gardening, cioè del come e dove se ne ha voglia. Festeggiate l estate anche voi, e lasciatevi ispirare dalla nostra collezione estiva dalle accese combinazioni cromatiche. Via Ghiringhelli 9, 6500 Bellinzona Tel , Fax INFO ABBONAMENTI (GRATUITO) Giacomo Salvioni, editore Rocco Salvioni, CEO Matteo Caratti, direttore Aldo Bertagni, vicedirettore Andrea Manna, caporedattore centrale Marzio Mellini, caporedattore sport Edy Bernasconi, caporedattore svizzera Daniele Longhi, responsabile finanze Susanne Messerli, responsabile pubblicità Ivo Fazio, responsabile marketing DIREZIONE, AMMINISTRAZIONE, REDAZIONE CENTRALE Tel , Fax Marketing Fax , Cantone Fax , Cultura e spettacoli Fax , Svizzera e Estero Fax , Sport Tel , Fax REDAZIONI REGIONALI dopo le 20.00: Tel Bellinzona via Ghiringhelli 9, Tel Fax , Chiasso via Bossi 2, Tel Fax , Lugano via Ciseri 4 Tel e Fax , Locarno via Orelli 29 Tel e Fax , ABBONAMENTI compreso Ticinosette Tel , Fax Cartaceo e Online Annuale Frs Semestrale Frs Trimestrale Frs Bimestrale Frs Mensile Frs Estero a richiesta Altre tariffe: Annuale solo Online Frs Annuale un giorno alla settimana (venerdì) con Ticinosette: Frs Numero separato: Frs Numero separato+ticinosette: Frs INSERZIONI Publicitas Lugano Tel , Fax Prezzi della Pubblicità per mm d altezza sulla larghezza di una colonna Pagine testo/réclame (su 6 colonne) Annunci Frs Funebri Frs Pagine pubblicitarie (su 10 colonne) Annunci Frs Immobiliari: affitto e vendita Frs Offerte di lavoro Frs Domande di lavoro Frs Finanza Frs ACCETTAZIONE NECROLOGIE E ADESIONI Publicitas Lugano Feriali: e Domenica e festivi: Tel , Fax Tipografia laregioneticino Tutti i giorni, sabato escluso: Tel , Fax Concetto grafico: Variante visual communication Impresa responsabile del mezzo di comunicazione: Regiopress SA, Bellinzona

16 Albo 16 EMERGENZE CINEMA Polizia 117 Pompieri 118 Ambulanze 144 Rega 1414 Intossicazioni Telefono Amico 143 Informazioni 1811 BELLINZONESE E TRE VALLI Medici di turno Servizio guardia medica lu-ve , sa e do 24 ore su 24 Servizio picchetto medico pediatrico: Circoli Calanca, Mesocco e Roveredo: Picchetto medico Dentista di turno: Dr. Croce, Cadenazzo Farmacie di turno Bellinzona e dintorni: Sun Store, Via Claudio Pellandini, Bellinzona Dopo le 20, per urgenze con ricetta medica Biasca-Riviera-Blenio-Leventina: Festivi / Rossetti, Biasca Per urgenze dopo le telefonare al Servizio Guardia medica Ospedali e cliniche Ospedale di Acquarossa Ospedale di Faido Ospedale San Giovanni LOCARNESE Medici di turno Servizio guardia medica lu-ve , sa e do 24 ore su 24 Pediatra: Dr. Daniele Blumberg Se non risponde: Pronto Soccorso pediatrico Ospedale La Carità Dentista di turno Lu-ve / Sa-do Dr. Michela Franscini, Locarno Farmacia di turno Città Vecchia, Via S. Francesco 2 Locarno Se non risponde, per casi urgenti oppure 1811 Ospedali e cliniche Ospedale di Locarno Centro Sociosanitario Cevio Clinica Santa Chiara Sa Santa Croce, Orselina LUGANESE Medici di turno Servizio guardia medica lu-ve , sa e do 24 ore su 24 Pediatra di turno (per urgenze e festivi): rivolgersi all Ospedale Civico, Lugano Dentista di turno Lu-ve / Sa-do Dr. Pedrali Noy Alessandro Farmacia di turno Solari, Via Soave Ospedali e cliniche Ospedale Civico, Lugano Ospedale Italiano, Lugano Ospedale Malcantonese, Castelrotto Clinica Moncucco, Lugano Clinica San Rocco, Lugano Clinica Viarnetto, Lugano Clinica Sant Anna, Sorengo Clinica Ars Medica, Gravesano Clinica al Parco, Lugano Clinica di Riabilitazione di Novaggio MENDRISIOTTO Medici di turno Servizio guardia medica lu-ve , sa e do 24 ore su 24 Pediatra di turno (per urgenze e festivi): Ospedale Beata Vergine Centro Pediatrico del Mendrisiotto (Sa-do ) Dentista di turno Lu-ve / Sa-do Dr. Nicola Fattorini, Chiasso Farmacia di turno Arcobaleno, Chiasso dopo le ore 20: 1811 Ospedali e cliniche Ospedale Beata Vergine, Mendrisio Clinica psichiatrica cantonale, Mendrisio ASCONA CINEMA OTELLO Mr. Peabody and Sherman Di Ron Minkoff con Ariel Winter, Leslie Mann, Allison Janney, Patrick Warburton, Stanley Tucci, Ty Burrell, Lake Bell. Una donna per amica Da 8 anni. Di Giovanni Veronesi con Fabio De Luigi, Laetitia Casta, Valentina Lodovini, Adriano Giannini. BELLINZONA CINEMA FORUM Mr. Peabody and Sherman (3D) Di Ron Minkoff con Ariel Winter, Leslie Mann, Allison Janney, Patrick Warburton, Stanley Tucci, Ty Burrell, Lake Bell. Il violinista del diavolo Da 12 anni. Di Bernard Rose con David Garrett, Jared Harris, Joely Richardson, Christian McKay, Veronica Ferres. Need for Speed (3D) Da 12 anni. Di Scott Waugh, Asron Paul, Dominic Cooper, Imogen Poots, Kid Cudi, Dakota Johnson, Rami Malek, Ramon Rodriguez L alba di un impero (3D) Da 16 anni. Di Noam Murro con Lena Headey, Eva Green, Andrei Claude, Mark Kileen, Rodrigo Santoro. GIUBIASCO CINEMA IDEAL Una donna per amica Da 8 anni. Di Giovanni Veronesi con Fabio De Luigi, Laetitia Casta, Valentina Lodovini, Adriano Giannini. I fratelli neri Di Xavier Koller con Fynn Henkel, Moritz Bleibtreu, Oliver Ewy, Ruby O. Fee, Richy Müller, Waldemar Kobus, Leonardo Nigro. CRUCIVERBA ORIZZONTALI 1. Si studiano nei piani viari 7. Marilyn, controverso cantautore 13. Voluti fortemente, agognati 15. C è quello di Magadino 16. Osso del dito 18. Gli dei di Odino 19. Parte posteriore della testa 20. Località in provincia di Belluno 22. Fa coppia con Taverne 24. Responsabilità Civile SUDOKU Dodici anni schiavo Da 16 anni. Di Steve McQueen con Brad Pitt, Benedict Cumberbatch, Michael Fassbender, Paul Dano, Paul Giamatti. 47 Ronin Da 12 anni. Di Carl Rinsch con Rinko Kikuchi, Keaun Reeves, Hiroyuki Sandra, Rick Genest, Kô Shibaasaki. LOCARNO CINEMA RIALTO 47 Ronin (3D) Da 12 anni. Di Carl Rinsch con Rinko Kikuchi, Keaun Reeves, Hiroyuki Sandra, Rick Genest, Kô Shibaasaki. Need for Speed Da 12 anni. Di Scott Waugh, Asron Paul, Dominic Cooper, Imogen Poots, Kid Cudi, Dakota Johnson, Rami Malek, Ramon Rodriguez L alba di un impero (3D) Da 16 anni. Di Noam Murro con Lena Headey, Eva Green, Andrei Claude, Mark Kileen, Rodrigo Santoro. I fratelli neri Di Xavier Koller con Fynn Henkel, Moritz Bleibtreu, Oliver Ewy, Ruby O. Fee, Richy Müller, Waldemar Kobus, Leonardo Nigro. Il violinista del diavolo Da 12 anni. Di Bernard Rose con David Garrett, Jared Harris, Joely Richardson, Christian McKay, Veronica Ferres. Dodici anni schiavo Da 16 anni. Di Steve McQueen con Brad Pitt, Benedict Cumberbatch, Michael Fassbender, Paul Dano, Paul Giamatti. 26. Fra le marziali c è lo judo 27. Sta sopra Locarno 29. Cambio senza pari 30. Il fiume di Firenze 31. Famoso college inglese 32. Località del Gambarogno 34. La capitale dei Greci 35. Asino selvatico 36. Diafana, leggera LUGANO CINEMA CORSO Pranzo di Ferragosto Di Gianni Di Gregorio. Am Anfang war das Licht Documentario di P. A. Straubinger. Vo. D/f. CINEMA IRIDE Philomena Da (10) 12 anni. Di Stephen Frears, con Judi Dench, Steve Coogan, Neve Gachev. CINEMA LUX Prossima fermata - Fruitvale Station Da 12 anni. Di Ryan Coogler con Michael B. Jordan, Octavia Spencer. Vo. E/f,d. CINESTAR Una donna per amica Da 8 anni. Di Giovanni Veronesi con Fabio De Luigi, Laetitia Casta. I fratelli neri Di Xavier Koller con Fynn Henkel. Her Da (12) 14 anni. Di Spike Jonze con Amy Adams, Rooney Mara, Olivia Wilde, Joaquin Phoenix. Dodici anni schiavo Da 16 anni. Di Steve McQueen con Brad Pitt, Benedict Cumberbatch. Vo. E/f,d. Minuscule Di Hélène Giraud, Thomas Szabo. VERTICALI 1. Lo zio d America 2. Iniziali di Nuvolari 3. Il bottino del ladro 4. Zelanti, attivi 5. Davanti a un Lama tibetano 6. La somma degli anni 8. Pittore dell Antica Grecia 9. Simbolo chimico del nichel 1O. Affluente della Mosella 11. Valle ticinese 12. I sottoscritti 14. Il regno di Satana 17. La pianta dei bachicultori 19. Il nome di Gobbi 21. Il filosofo di Mileto 22. Parte della scarpa 23. Ce l ha il Gesero 25. Concerto di latrati 28. Il percorso della pratica 30. Fiume svizzero 33. In riga 34. Simbolo chimico dell astato LE SOLUZIONI Le regole del Sudoku sono semplici. Lo scopo è completare la griglia in modo che ogni riga, colonna e riquadro conten - gano una sola volta i numeri dall 1 al 9. MENDRISIO PLAZA Need for Speed Da 12 anni. Di Scott Waugh, Asron Paul, Dominic Cooper, Imogen Poots, Kid Cudi, Dakota Johnson, Rami Malek, Ramon Rodriguez. TEATRO MIGNON E CIAK Dodici anni schiavo Da 16 anni. Di Steve McQueen con Brad Pitt, Benedict Cumberbatch, Michael Fassbender, Paul Dano, Paul Giamatti L alba di un impero Da 16 anni. Di Noam Murro con Lena Headey, Eva Green, Andrei Claude, Mark Kileen, Rodrigo Santoro. Dallas Buyer Club Da 16 anni. Di Jean-Marc Vallée con Matthew McConaughey, Jared Leto, Jennifer Garner, Dallas Roberts. Dodici anni schiavo Da 16 anni. Di Steve McQueen con Brad Pitt, Benedict Cumberbatch. Vo. E/f,d. 47 Ronin (3D) Da 12 anni. Di Carl Rinsch con Rinko Kikuchi, Keaun Reeves, Hiroyuki Sandra. Smetto quando voglio Da 12 anni. Di Sydney Sibilia con Edoardo Leo, Valeria Solarino, Valerio Aprea. Il violinista del diavolo Da 12 anni. Di Bernard Rose con David Garrett, Jared Harris, Joely Richardson. CONCORSI SWISS LOTTO No. fortuna 4 / replay 6 Vincitori Numeri Franchi Somma al primo rango Fr SUPER-STAR D I Vincitori Punti Franchi D766I. 10 D7-6I D76-I/D-66I D766-/-766I D7--I/D--6I D76--/--66I D---I D7---/---6I D----/----I 4.15 Vincita principale attesa per ogni primo rango Fr OROSCOPO Ariete dal 21.3 al 20.4 Amore: fascino discreto ma inesorabile Lavoro: prendete la palla al balzo Salute: inesauribile energia Toro dal 21.4 al 20.5 Amore: emozioni avvolgenti Lavoro: è arrivato il vostro momento Salute: bandite le cattive abitudini Gemelli dal 21.5 al 21.6 Amore: troverete la tattica giusta Lavoro: intuito straordinario Salute: riposate in modo più regolare Cancro dal 22.6 al 22.7 Amore: ascoltate i consigli di un amica Lavoro: non siate titubanti Salute: forza di volontà Leone dal 23.7 al 24.8 Amore: animo libero Lavoro: sarà utile controllare l impulsività Salute: propensi alla lettura Vergine dal 24.8 al 22.9 Amore: siete misteriosi Lavoro: ottima creatività Salute: approccio altruista I fratelli neri Di Xavier Koller con Fynn Henkel, Moritz Bleibtreu, Oliver Ewy, Ruby O. Fee, Richy Müller, Waldemar Kobus, Leonardo Nigro. Mr. Peabody and Sherman Di Ron Minkoff con Ariel Winter, Leslie Mann, Allison Janney, Patrick Warburton, Stanley Tucci, Ty Burrell, Lake Bell. Una donna per amica Da 8 anni. Di Giovanni Veronesi con Fabio De Luigi, Laetitia Casta, Valentina Lodovini, Adriano Giannini. Il capitale umano Da (14) 16 anni. Di Paolo Virzì con Valeria Golino, Valeria Bruni Tedeschi. The Monuments Man Di George Clooney, con George Clooney, Matt Damon, Cate Blanchett, Bill Murry, John Goodman, Jean Dujardin. Dallas Buyer Club Da 16 anni. Di Jean-Marc Vallée con Matthew McConaughey, Jared Leto. Need for Speed (3D) Da 12 anni. Di Scott Waugh, Asron Paul, Dominic Cooper, Imogen Poots, Kid Cudi. Digital. EUROMILLIONS Stelle 5 9 Punti Franchi 5** * ** * ** * ** * ** Somma al primo rango Fr JOKER Vincitori Punti Franchi Somma al primo rango Fr Bilancia dal 23.9 al Amore: relazione stabile Lavoro: intuizioni originali Salute: siate più indulgenti con voi stessi Scorpione dal al Amore: sempre ottimisti Lavoro: irrobustite le entrate Salute: peccato di gola Sagittario dal al Amore: chiacchiere amabili con il partner Lavoro: sfoderate le unghie Salute: viaggi in vista Capricorno dal al 20.1 Amore: seducenti Lavoro: spiccherete per abilità Salute: mangiate più pesce Acquario dal 21.1 al 19.2 Amore: due cuori e una capanna Lavoro: chance promettenti Salute: fate più attività fisica Pesci dal 20.2 al 20.3 Amore: discussione a lieto fine Lavoro: intuizione geniale Salute: vitalità mentale

17 Volley, il Lugano si assicura un posto nella finale playoff Pagina 25 Sport 17 MARCIA Sorpresa Dmytrenko al Memorial Albisetti della Sal Lugano AUTOMOBILISMO La stagione di F1 si apre all insegna della Mercedes di Rosberg BASKET Brutto scivolone del Lugano La Sam torna a vincere Pagina 20 Pagina 23 Pagina 25 Segnali di cedimento Il Lugano, sommerso da sette gol a Ginevra, e l Ambrì incapace di reagire a Friborgo, non promettono grandi cose di Gastone Albertoni Domani potrebbe già essere la resa dei conti per l Ambrì Piotta e se il Lugano si è già guadagnato l opportunità di una quinta partita è piombato nel dubbio dopo lo scivolone di sabato a Ginevra. Le due compagini ticinesi hanno conosciuto una difficile seconda trasferta. A Ginevra il Lugano è crollato sotto i colpi di una squadra che ha dimostrato con forza di essere realmente quella più lanciata da gennaio in avanti. A Friborgo, l Ambrì Piotta ha palesato dei limiti che si erano timidamente rivelati in gara 1 ed erano emersi in gara 2 alla Valascia. Le serie di playoff sono il risultato di un equilibrio delicato che basta un niente a rompere, ma che d altra parte può acquisire solidità di partita in partita. Lugano e Ambrì erano vicini ai loro avversari nella prima uscita, ma entrambi hanno perso per mancanza di concretezza o per poca cura dei dettagli. Il Lugano aveva confermato in gara 2 di potersela giocare, ma la forma della vittoria (il Ginevra giovedì alla Resega aveva accumulato qualcosa come 34 di penalità minori oltre ai 5 di Bezina) lasciava aperti interrogativi. Che hanno trovato risposta ieri. Fischer ha cambiato una volta e dovrà cambiare ancora, ma non avrà il tempo avuto in campionato per trovare l assetto ideale. L impressione che invece dà l Ambrì Piotta è che rien ne va plus. Prima il caso Williams che va a cena venerdì a Zurigo e pensa bene di twittarlo contribuendo a destabilizzare la squadra. Poi la partita dove, tolti gli sperimentati Reichert e Kobach capaci di alzarsi al livello del compito, nessuno sembra in grado di gestire la sfida con il Friborgo. La squadra di Kossmann è certamente dotata sul piano tecnico, ma non ha mai dato l impressione di dover minimamente forzare la mano per avere la meglio. Così bravi a gestire il vantaggio fino a Natale, i leventinesi non riescono neanche più a far quello, lasciando spesso al loro destino i due portieri. E, a questo proposito, sabato Schaefer ha giocato solo perché Zurkirchen stava male e inoltre lo svizzero-canadese si è infortunato a un ginocchio nel primo periodo ed è fuori causa. Intanto, gli Zsc Lions, con la vittoria ai rigori giovedì, dovrebbero aver assunto il controllo della sfida con il Losanna, a cui è saltato anche Huet. La più tirata è Kloten-Davos. Fischer e Pelletier, due coach perplessi KEYSTONE CALCIO CHALLENGE LEAGUE Una squadra sola in campo Ci voleva lo scontro diretto per capire che dietro la calma apparente che regnava in seno all Fc Locarno si cela un male che fa delle bianche casacche il candidato numero uno alla retrocessione. La qualità (appena appena discreta...) delle prestazioni ante-derby culminate (tutte) con la sconfitta ha tratto in inganno e posto le bianche casacche sullo stesso piano del Chiasso alla vigilia di un duello che ha detto chiaramente che i rossoblù sono più forti, più squadra e nettamente più tranquilli. Tutto quanto viene detto (e contestato), a proposito dell Fc Ticino, evidentemente destabilizza l ambiente del Lido, vieppiù dimesso e rassegnato. A immagine di una squadra che il suddetto derby nemmeno lo ha iniziato, vittima di una palese inferiorità che in ottica salvezza deve turbare non poco i pensieri di mister Maccoppi, uomo garbato e posato che però adesso deve alzare la voce sul serio, sennò sono guai seri. I guai dai quali invece il Chiasso sembra potersi togliere con una certa disinvoltura, forte di una quadratura del cerchio trovata con Zambrotta in panchina e Regazzoni in campo. SCI ALPINO COPPA DEL MONDO Gut: È tempo di prendere il potere Se le finali di Lenzerheide hanno innanzitutto consacrato i due austriaci Marcel Hirscher e Anna Fenninger entrambi vincitori di due globi di cristallo, compreso quello della classifica generale, allo stesso tempo hanno confermato una Lara Gut capace di competere per la vittoria in almeno tre discipline su quattro. Ai successi in discesa e superg (con tanto di coppa di specialità) di mercoledì e giovedì, sabato ha seguito l eliminazione in slalom (più un abbandono) e ieri il quinto posto in un gigante facile e su neve molle, non certo l ideale per la ticinese. «Il gigante non era un granché ha dichiarato la Gut, ma questo non rovina il mio finale di stagione, durante il quale ho mostrato buone cose». Nona della generale al termine della passata stagione con 662 punti, la 22enne ha ulteriormente alzato l asticella conquistando punti che la hanno regalato il terzo posto finale dietro a Fenninger e Höfl- Riesch... «Quest inverno ho realizzato di poter essere veloce su tutti i tipi di pista e in diverse discipline. Lindsey Vonn ha vinto la sua prima generale a 24 anni, è dunque ora che la nostra generazione prenda il potere».

18 Sport 18 Ambrì di nuovo al tappeto Friborgo I leventinesi aprono e chiudono le marcature, ma tra la prima e l ultima rete della serata c è tanto, troppo Friborgo dall inviato Moreno Invernizzi Friborgo Sprunger (autore di due reti e un assist) e Kamerzin (tre assist per lui) prendono il Friborgo per mano e lo trascinano al terzo successo (in tre partite) nella serie. Ora non si scappa: per prolungare la sua stagione, e dunque ad alimentare i suoi sogni di proseguire oltre il cammino in questo campionato, l Ambrì Piotta deve vincere. Ma battere un Friborgo così, come quello visto all opera nella terza puntata della serie, sembra più una missione impossibile che altro, tanto superiore per gioco, energie e prestanza fisica son sembrati Plüss e compagni. Davvero una spanna sopra in tutto e per tutto. I biancoblù sabato durano l arco di dieci minuti, poi d un botto si spegne la luce e in casa dei leventinesi calano le tenebre in questa gara 3. Giusto il tempo di aprire le marcature con Reichert, poi sul ghiaccio della Bcf Arena si vede solo il Friborgo. Dopo aver incassato la rete, come un animale ferito, i Dragoni di Kossmann si protendono all attacco, e per Schaefer è un continuo martellare. Sulle prime il portiere biancoblù risponde presente, ma poi anche lui si DOPOPARTITA Grandissima delusione per i giocatori leventinesi vicinissimi all uscita di scena allinea con la prestazione mediocre (fatta eccezione per alcuni, come Kobach) del resto della squadra. Il Friborgo ribalta lo score ancora prima del 20 grazie ai guizzi di Sprunger e Vauclair. Nel periodo centrale i padroni di casa inscenano un autentico show che mette la parola fine a gara 3. Una volta aggiustata la mira, con la miseria di cinque tiri fanno centro tre volte: prima è Bykov (in powerplay), con una rasoiata rasoghiaccio a portare i suoi sul 3-1, poi arriva il micidiale uno-due che manda al tappeto i biancoblù, confezionato da Sprunger (ancora in powerplay) e Mauldin (in seguito a un Pelletier: La marcia superiore non entra HOCKEY SEMIFINALI PLAYOFF LNB La Chaux-de-Fonds 1 Langnau 4 ( ) Reti: 9 (8 12 ) Gerber (Sandro Moggi, Hecquefeuille) 0-1, 10 (9 19 ) Jaquet (Forget, Pivron) 1-1, 43 Hecquefeuille (Wyss, Rytz) 1-2, 55 Kuonen (DiDomenico, Bucher) 1-3, 60 (59 41 ) Claudio Moggi (Albrecht, Hecquefeuille/esp. Haas, La Chaux-de-Fonds a porta vuota) 1-4 Arbitri: Clément, Erard; Gnemmi, Micheli Note: spettatori. La Chaux-de- Fonds 2 x x 10 (Forget e Müller); Langnau 5 x (Claudio Moggi) Friborgo Reto Kobach mastica amaro. Non è arrabbiato, ma deluso sì, eccome: «Rabbia? No, sarebbe sbagliato provarne: non puoi arrabbiarti per una sconfitta frutto dei tuoi errori, ma sicuramente deluso sì è il laconico commento del numero 22. Abbiamo iniziato bene la partita, ma il nostro slancio è durato una quindicina di minuti. Non è sufficiente essere concentrati per un quarto d ora: le partite ne durano sessanta di minuti. Al Friborgo è bastato giocarne venti, i secondi, a trazione anteriore per risolvere ogni cosa. Poi, nel terzo periodo, ha controllato al meglio la situazione». Ora la serie è tutta in salita per voi... «È vero, ma in gara 4 l affronteremo impegnandoci al massimo. Stasera abbiamo deluso sia noi sia i nostri sostenitori. Dobbiamo almeno cercare il riscatto, evitando di ritrovarci eliminati dai playoff già dopo la quarta partita». Serge Pelletier punta il dito su Visp 0 Langenthal 5 ( ) Reti: 7 Tschannen (Kelly, Guyaz/esp. Dolana) 0-1, 14 Campbell (Tschannen, Kelly) 0-2, 33 Tschannen (Campbell, Schäublin) 0-3, 49 Kelly (Campbell, Guyaz/esp. Reber) 0-4, 56 Fröhlicher (Leuenberger, Dommen/esp. Wiedmer) Arbitri: Fischer, Peer; Ambrosetti, Huggenberger Note: spettatori. Penalità: 5 x 2 contro entrambe le squadre. quell aggressività che, paradossalmente, all Ambrì Piotta è venuta meno proprio nel momento topico della stagione: «È innegabile che per riuscire a contrastare una squadra così dobbiamo elevare il nostro gioco: dobbiamo innestare una marcia superiore che al momento non riusciamo a ingranare. Ora non abbiamo più alternative: martedì dobbiamo farlo, perché la serie si sta un attimino complicando». M.I. HOCKEY PLAYOFF LNA maldestro rinvio di Schaefer). Nel terzo periodo, ormai declassato a passerella, Giroux con una staffilata da poco dentro la blu infligge a Conz (nella circostanza coperto da un suo compagno di squadra) il secondo dispiacere della serata. Ma il destino del match è ormai ampiamente segnato, lo capiscono L ANNOTAZIONE Disastri da poverplay KEYSTONE tanto i giocatori quanto i tifosi di entrambe le squadre, che al gol del numero 18 non si scompongono più di tanto, né in un senso né nell altro. Domani è un altra storia, c è un altra partita. Ma per evitare che sia l ultima della sua stagione, l Ambrì deve davvero cambiare volto. Friborgo Prova e riprova, alla fine Adrian Trunz la frittata, suo malgrado, l ha fatta. Poco prima del quarto d ora di gioco, l Ambrì Piotta si ritrova con la possibilità di giocare con l uomo in più, complice un placcaggio alle assi laterali di un biancoblù perpetrata da Kamerzin con il fondoschiena. Per la squadra di Serge Pelletier potrebbe essere l occasione per riprendersi il vantaggio perso poco prima. Ma le cose vanno in ben altro modo. A iniziare da un powerplay che proprio non vuol saperne di decollare. Fin qui ci potrebbe anche stare. Ma stavolta per i leventinesi c è anche l aggravante del gol incassato. Sul banco degli imputati ci va, come detto, Trunz, che prima si fa rimontare da un avversario mentre va a recuperare un disco sparato via per rifiatare dai friborghesi, e poi abbozza un maldestro passaggio a ritroso che si trasforma in un assist per Vauclair che infila il 2-1. M.I. Quarti di finale Semifinali Finale Ev Ev Ev Zsc Lions Losanna Friborgo Ambrì Kloten Davos Ginevra Lugano HOCKEY NHL Un grande Roman Josi in casa dei Blackhawks Venerdì, Roman Josi ha disputato la miglior partita stagionale, in casa dei Chicago Blackhawks, dove ha offerto gli assist di tutte e tre le reti che hanno permesso ai Nashville Predators di vincere. Evidentemente ha ricevuto la prima stella dell incontro, con il quale ha raggiunto i 30 punti in 57 partite. È andata meno bene sabato, quando i Predators hanno perso 4-1 in casa dai St. Louis Blues. Luca Sbisa è il solo svizzero ad aver festeggiato due vittorie nel weekend (6-4 sul Colorado e 2-1 sui Kings). Venerdì, il difensore zugano ha anche marcato un assist, mentre Jonas Hiller ha effettuato 34 parate. Il portiere è poi stato lasciato a riposo il sabato. Nella partita persa 3-5 contro i Florida Panthers, Damien Brunner ha marcato due assist per i Devils, che erano avanti 3-1 al 34. Sabato hanno poi perso anche dall altra squadra della Florida, i Tampa Bay Lightning. Convincente il 4-0 dei Philadelphia Flyers di Mark Streit di fronte ai Pittsburgh Penguins. Il difensore bernese ha giocato poco meno di 20, senza marcare punti. I Minnesota Wild di Nino Niederreiter hanno perso ai rigori (1-2) dai Columbus Blue Jackets. Infine Yannick Weber ha giocato 9 23 la partita persa dai Vancouver Canucks a Washington HOCKEY PRIMA LEGA I Gdt chiudono con una vittoria Si è conclusa su una nota positiva la stagione dei Gdt Bellinzona. La squadra di Nicola Pini, certa di continuare a giocare in Prima Lega da una settimana, ha vinto anche l ultima partita del torneo contro la retrocessione del Gruppo 1. I bellinzonesi si sono imposti 7-2 sull Arosa e chiudono al secondo posto un girone che avevano iniziato a pari punti con lo stesso Arosa, con cui dividevano l ultimo posto in piena zona relegazione. La compagine biancorossa ha poi ottenuto il miglior punteggio nel girone con 12 punti, davanti a Seewen e Arosa con 10 e, soprattutto, all Herisau (il cui presidente è l ex portiere di Lugano e Ambrì Piotta Markus Bachschmied) che con soli 4 punti non ha confermato il terz ultimo rango dal quale era partito e si ritroverà a giocare la prossima stagione in 2ª Lega. 5 Ambrì Piotta 2 ( ) Reti: 4 41 Reichert (Miéville) 0-1, Sprunger (Kamerzin) 1-1, Vauclair (esp. Kamerzin!) 2-1, Bykov (Kamerzin, Sprunger/esp. Miéville) 3-1, Sprunger (Kamerzin, Huguenin/ esp. Park) 4-1, Mauldin (Monnet) 5-1, Giroux (Pestoni, Park) 5-2 Friborgo: Conz; Nogy, Kwiatkowski; Kamerzin, Schilt; Helbling, Birbaum; Huguenin; Mottet, Dubé, Hagman; Mauldin, Pouliot, Plüss; Sprunger, Bykov, Plüss; Fritsche, Ness, Vauclair; Lauper Ambrì Piotta: Schaefer; Gautschi, Nordlund; Noreau, Kobach; Trunz, Sidler; El Assaoui, Chavaillaz; Grassi, Schlagenhauf, Bianchi; Pestoni, Park, Giroux; Steiner, Miéville, Reichert; Lhotak, Duca, Pedretti Arbitri: Reiber, Wiegand; Kaderli, Wüst Note: spettatori (tutto esaurito). Penalità: Friborgo 3 x 2 ; Ambrì Piotta 4 x 2. Friborgo senza Abplanalp, Hasani, Jeannin (infortunati), Jurcina e Miettinen (soprannumero); Ambrì Piotta senza Lüthi (infortunato), Bonnet, Grieder e Williams (soprannumero). Tiri in porta: ( , 5-11). Pali: Dubé, Steiner timeout dell Ambrì Piotta. Premiati Sprunger e Reichert LEGA NAZIONALE A Quarti di finale dei playoff Domani, gara Losanna - Zsc Lions Lugano - Ginevra Servette Ambrì Piotta - Friborgo Davos - Kloten LEGA NAZIONALE B Semifinali dei playoff Domani, gara Chaux-de-Fonds - Langnau (1-3) Visp - Langenthal *(1-2) *Il giudice unico della Lega Nazionale ha accettato il ricorso del Langenthal, a cui venerdì era stato annullato, con un errore tecnico, il gol del 6-5 che avrebbe sancito la vittoria sul Visp, che invece aveva poi vinto nel prolungamento. Gara 3 verrà rigiocata giovedì, il giorno prima dell eventuale gara 6. PRIMA LEGA Gruppo 1 Finale dei playoff, gara 1 Dübendorf - Winterthur 8-0 Domani, gara Winterthur - Dübendorf (0-1) Torneo salvezza, ultima giornata Herisau - Seewen 3-6 Bellinzona - Arosa 7-2 ( ) Reti: 4 25 Faretti (Schena, Masa) 1-0, Schena (Juri, Masa/5 contro 3) 2-0, Rosselli (Masa, Juri/5 contro 4) 3-0, Celio (Mayolani) 4-0, Schena (Masa) 5-0, Fora (Albisetti/5 contro 4) 6-0, Samuele Guidotti 7-0, Cola (Tischhauser, Schett) 7-1, Mazza (Agha) 7-2 Bellinzona: Mantegazzi; Del Ponte, Jotti, Spinetti, Fora, Mengoni, Faretti; Samuele Guidotti, Mayolani, Schmid, Albisetti, Bianchi, Gianella, Rosselli, Ruspini, Celio, Juri, Masa, Schena Arbitri: Zweidler; Spring, Nater Note: 44 spettatori. Penalità Bellinzona 7 x 2, Arosa 8 x 2. finale Seewen Bellinzona Arosa Herisau L Herisau retrocede in Seconda Lega NHL Venerdì: New York Islanders - San José Sharks 3-4. Washington Capitals - Vancouver Canucks (con Weber) 4-3. Detroit Red Wings - Edmonton Oilers 2-1 d.r. Florida Panthers - New Jersey Devils (con Brunner/2 assist) 5-3. Chicago Blackhawks - Nashville Predators (con Josi/3 assist) 2-3. Winnipeg Jets - New York Rangers (senza Diaz) 2-4. Dallas Stars - Calgary Flames 3-4 d.r. Colorado Avalanche (senza Berra) - Anaheim Ducks (con Hiller/34 parate e Sbisa/1 assist) 4-6. Sabato: Boston Bruins - Carolina Hurricanes 5-1. Philadelphia Flyers (con Streit) - Pittsburgh Penguins 4-0. Boston Bruins - Carolina Hurricanes 5-1. Montreal Canadiens - Ottawa Senators 5-4 d.p. Tampa Bay Lightning - New Jersey Devils (con Brunner) 3-0. New York Islanders - Buffalo Sabres 4-1. Nashville Predators (con Josi) - St. Louis Blues 1-4. Minnesota Wild (con Niederreiter) - Columbus Blue Jackets 1-2 d.r. Phoenix Coyotes - Calgary Flames 3-2. Los Angeles Kings - Anaheim Ducks (con Sbisa, senza Hiller) 1-2.

19 Sport 19 Una sonora sventola I bianconeri tengono un tempo, poi affondano mestamente. Da valutare le condizioni di Hirschi, dolorante a una spalla. di Marco Maffioletti Ginevra Nell hockey le coordinate cambiano velocemente. Se in gara 2 era il Lugano a venire celebrato, gara 3 ha visto l incoronazione del Ginevra. Vittoria schiacciante, che non fa una piega. Solo nel primo tempo Vauclair e compagni sono riusciti a tenere testa ai padroni di casa. Una prima frazione conclusasi con i granata in vantaggio 2-1, grazie alla rete di Simek e a un autorete di Kparghai. Tra le due segnature, Pettersson, il migliore dei suoi, aveva siglato il pareggio. Tante promesse alla prima pausa pensando di assistere a ulteriori 40 combattuti e spettacolari. Immensa la delusione per quello che effettivamente succede in seguito. Il Ginevra alza il ritmo, le situazioni di 3 contro 2 e 2 contro 1 si moltiplicano grazie alle ripartenze micidiali dei validissimi locali. Favorite però da un Lugano senza filtro a metà pista. Gli attaccanti non aiutano i difensori nelle retrovie e in zona neutra. E così arriva puntualmente il patatrac: dal 23 al 28 le Aquile colpiscono tre volte con Simek, Romy e Daugavins. Reti spettacolari, ottenute con manovre veloci e pulite. Belle da vedere, ma appunto facilitate dal Lugano. Sul 5-1 ormai la parti- DOPOPARTITA Il quinto gol di Daugavins, poi Manzato ha lasciato il posto a Flückiger ta è finita. Manzato lascia il posto a Flückiger, battuto una prima volta al 37 da Romy. Il centro, come Simek autore di una doppietta, ha uno splendido gesto tecnico condito da uno slalom davanti allo slot avverso. Ma è comunque preoccupante la (non) copertura dello stesso proposta dalla difesa luganese. L ultima parte del match si gioca perché il regolamento lo impone. Gilardin segna la settima rete in un momento dove ormai le squadre stanno già pensando alla quarta sfida in programma alla Resega. Anche per questo, quando squilla l ultima sirena, si scatena una zuffa che vede coinvolti una dozzina di giocatori. Fischer: Se un canadese piange, viene ascoltato Ginevra Dominik Schlumpf è deluso. «All inizio la nostra intensità era buona, ma è mancata la furbizia e si sono concessi troppi spazi. Non abbiamo mollato, neanche dopo il 4-1, ma bisogna ammettere che il Ginevra è stato forte. È imperativo agire con più semplicità, effettuare veloci cambi di linea e pressare con vigore. Le scaramucce a partita finita erano una reazione per mostrare che non ci lasciamo sottomettere e continuiamo a lottare». Da parte sua, Patrick Fischer è polemico nei confronti di McSorley, che si è lamentato pubblicamente degli arbitri di gara 2: «In Svizzera, quando un canadese piange sui giornali, tutti lo ascoltano. McSorley è furbo, gli arbitri stavolta non hanno fischiato nulla fino al 25». Strana analisi quella di Fischer, che il giorno prima si era rallegrato delle parole di McSorley, sostenendo che avrebbero influenzato negativamente i suoi giocatori. Riconosce però i meriti dell avversario. «In tutti i ruoli hanno fatto meglio, dal portiere al coach. Il primo tempo mi è piaciuto, molto migliore rispetto a quello di gara 1, ma non basta. Una partita dura 60. È stato il peggior risultato di questi playoff, ma non la peggiore partita. Il terzo e il quarto gol ci hanno tagliato le gambe, ma non c è stato rilassamento. Troppi errori individuali sì. Non ho ancora deciso se farò cambiamenti. Martedì e giovedì vinceremo, io lo so». M.M. L ANNOTAZIONE Lionel... chi? Ginevra Alle Vernets, quando i locali segnano, lo speaker annuncia il nome del realizzatore. In seguito è compito del pubblico scandirne il cognome. Al i ginevrini confezionano la settima rete. Il consueto annuncio, a squarciagola, è settima rete per il Ginevra, realizzata dal numero 3 Lionel..., poi più nulla, il vuoto. I tifosi ginevrini, malgrado l aiuto del grande schermo rimangono praticamente ammutoliti. Il cognome KEYSTONE Un modo per lanciare il prossimo atto. Atto in cui verosimilmente Fischer effettuerà dei cambiamenti, vista la pessima prestazione di molti elementi tra cui gli stranieri. Ancora una volta Lehtonen ha deluso su tutta la linea, l americano Irmen non ha inciso. L impressione è che questo Ginevra nel complesso abbia più qualità del Lugano. Inoltre, dispone di un amalgama solido. Il che non vale per i bianconeri. I rimescolamenti e cambiamenti effettuati nelle ultime settimane lo dimostrano. Insomma, sarà durissima per il Lugano superare questo scoglio, ma nulla è ancora perso. Certo che sarà necessario ingranare due marce in più. del marcatore è sconosciuto alla massa. Si tratta di tale Girardin, difensore neocastellano in forza al Martigny, a Ginevra con licenza B. Per lui, al terzo gettone nella massima divisione, si tratta del primo gol in carriera a questi livelli. E, fatto ancora più curioso, ottenuto con il primo disco toccato. Fino a quel momento il 25enne non era in effetti ancora stato utilizzato. Insomma, una classica storia da raccontare ai nipotini. M.M. Ginevra Servette 7 Lugano 1 ( ) Reti: 1 58 Simek (Rod, Mercier) 1-0, 7 17 Pettersson (Sannitz) 1-1, Picard (Lombardi, Daugavins) 2-1, Simek (Vukovic, Almond) 3-1, Romy (Hollenstein, Bezina/esp. Maurer) 4-1, Daugavins (Lombardi, Picard) 5-1, Romy (Bezina, Daugavins/esp. Maurer) 6-1, Girardin (Marti, Rod) 7-1 Ginevra: Stephan; Vukovic, Marti; Antonietti, Bezina; Mercier, Iglesias; Girardin; Jacquemet, Romy, Hollenstein; Daugavins, Lombardi, Picard; Simek, Rod, Almond; Gerber, Rivera, Petrell Lugano: Manzato (27 35 Flückiger); Ulmer, Vauclair; Schlumpf, Kparghai; Maurer, Hirschi; Irmen, McLean, Walker; Lehtonen, Walsky, Rüfenacht; Pettersson, Sannitz, Murray; Kienzle, Conne, Reuille; Kostner Arbitri: Kämpfer, Kurmann; Dumoulin, Küng Note: spettatori (tutto esaurito). Penalità: 7 x 2 le due squadre. Ginevra senza Loeffel (infortunato), Stafford, Meunier, Krutov, Savary, Ryser e Tamò (soprannumero). Lugano senza Micflikier ed Heikkinen (soprannumero). Tiri in porta: (11-8, 17-6, 9-5) timeout del Lugano. Al 52 è stato costretto a uscire per infortunio Hirschi. Premiati Daugavins e Vauclair LE BREVI Hockey Langenthal: ricorso accettato Il giudice unico Reto Steinmann, ha accettato il protesto inoltrato dal Langenthal durante gara 3 di semifinale con il Visp, venerdì scorso. L arbitro principale aveva annullato il gol del Langenthal al 59, poiché non era possibile determinarlo dalle immagini video. Ma proprio per questo, siccome nell immediatezza dell azione aveva convalidato il gol, avrebbe dovuto confermare la prima decisione, come da regolamento concernente la visione delle immagini, commettendo un errore tecnico. Sarebbe stato quello il gol del 6-5 e avrebbe probabilmente dato la vittoria ai bernesi, che poi hanno perso 5-6 nel prolungamento. Hockey Una giornata a Gerber Espulso in occasione della partita di sabato, per aver sferrato un pugno a un avversario, il portiere del Kloten Martin Gerber è stato punito con una giornata di squalifica dal giudice unico. Il Kloten può ricorrere contro questa decisione. HOCKEY GLI ALTRI DUE QUARTI DI FINALE I Lions raddrizzano Zsc Lions 3 Losanna 1 ( ) Reti: 10 Kenins (Bärtschi) (27 20 ) Keller (Schäppi, Bergeron) (28 38 ) Wick (Cunti, McCarthy) Bang (Genoway, Hytönen/5 contro 4) 3-1 Zsc Lions: Flüeler; Stoffel, Bergeron; Blindenbacher, Geering; Seger, Schnyder; McCarthy; Nilsson, Cunti, Wick; Keller, Shannon, Schäppi; Bärtschi, Trachsler, Kenins; Fritsche, Senteler, Bastl; Baltisberger Losanna: Huet (29 Bays); Gobbi, Leeger; Jannik Fischer, Lardi; Stalder, Genazzi; Seydoux; Antonietti, Hytönen, Bang; Conz, Genoway, Setzinger; Neuenschwander, Froidevaux, Gailland; Simon Fischer, Savary, Déruns Arbitri: Mandioni, Massy; Mauron, Tscherrig. Note: spettatori. Penalità: 6 x 2 Zsc Lions, 5 x 2 Losanna. Zsc Lions senza Tabacek (soprannumero), Losanna senza Augsburger, Morant, Reist (infortunati) e Fleury (soprannumero). 58 timeout del Losanna. Losanna senza portiere dal al e dal fino al termine Kloten 2 Davos 1 ( ) Reti: 38 Stancescu (5 contro 4) Bodenmann (Santala, Bieber/5 contro 3) Paulsson (Koistinen/6 contro 5) 2-1 Kloten: Martin Gerber (29 Müller); Von Gunten, DuPont; Schelling, Blum; Vandermeer, Stoop; Frick, Gian-Andrea Randegger; Mueller, Santala, Bieber; Bodenmann, Liniger, Herren; Bühler, Romano Lemm, Stancescu; Hoffmann, Steinmann, Jenni Davos: Genoni; Schneeberger, Forster; Guerra, Grossmann; Kutlak, Jan von Arx; Back; Ambühl, Corvi, Koistinen; Paulsson, Lindgren, Sciaroni; Dino Wieser, Reto von Arx, Bürgler; Sieber, Samuel Walser, Ryser; Rizzi Arbitri: Prugger, Stricker; Espinoza, Kohler Note: spettatori (tutto esaurito). Penalità: 8 x x 5 e penalità di partita (Gerber) Kloten, 10 x x 10 (Wieser, Grossmann) Davos. Kloten senza Du Bois (infortunato), Hennessy, A. Lemm e Leone (soprannumero), Davos senza Aeschlimann, Schommer, Hofmann, Guggisberg (infortunati), Taticek (squalificato) e Paschoud (soprannumero). 21 Ambühl esce per infortunio timeout del Davos. Davos senza portiere dal al 57 21, e dal al termine Je t aime. Moi non plus KEYSTONE HOCKEY PLAYOUT LNA Salvo anche lo Zugo Bienne 2 Zugo 3 ( ) Reti: 19 (18 46 ) Untersander (Fey, Peter/5 contro 4) (19 18 ) Suri (Hutchinson, Casutt) (20 17 ) Mac- Murchy (Fey, Wieser) Casutt (Suri) Suri (Martschini/5 contro 4) 2-3 Bienne: Meili; Fey, Cadonau; Moser, Trutmann; Stämpfli, Untersander; Joggi; Beaudoin, Kellenberger, Spylo; MacMurchy, Kamber, Wieser; Wetzel, Haas, Herburger; Umicevic, Peter, Ehrensperger; Ulmer Zugo: Tobler; Chiesa, Alatalo; Hutchinson, Ramholt; Erni, Lüthi; Fischer, Blaser; Suri, Schremp, Casutt; Martschini, Earl, Schnyder; Bertaggia, Sutter, Christen; Lammer, Diem, Lindemann Arbitri: Rochette, Wehrli; Fluri, Müller Note: spettatori. Penalità: 5 x 2 Bienne, 5 x 2 Zugo. Bienne senza Gloor, Hänni, Tschantré (infortunati), Gossweiler (malato), Bell e Bourque (soprannumero), Zugo senza Holden (infortunato) timeout del Bienne, che da quel momento gioca senza portiere Berna 5 Rapperswil-Jona 1 ( ) Reti: 0 16 Pascal Berger (Gardner) Domenichelli (Martin Plüss, Vermin) Metropolit (Bertschy) Samuel Friedli (Neukom/5 contro 4) Martin Plüss (Wellinger, Vermin) Vermin (Olesz, Kinrade/5 contro 4) 5-1 Berna: Bührer; Roche, Beat Gerber; Kinrade, Kreis; Krueger, Wellinger; Collenberg; Alain Berger, Gardner, Pascal Berger; Vermin, M. Plüss, Domenichelli; Bertschy, Metropolit, Olesz; Loichat, Rubin, Scherwey Rapperswil: Aebischer; Derrick Walser, Sataric; Weisskopf, Profico; Nodari, Valentin Lüthi; Geiger, Gmür; Danielsson, Damon, Neukom; Samuel Friedli, Adrian Wichser, Sejna; Thibaudeau, Hürlimann, Rizzello; Rossi, Heitzmann, Reto Schmutz Arbitri: Eichmann, Koch; Bürgi, Kovacs Note: spettatori. Penalità: 2 x x 5 e penalità di partita (Krueger) Berna, 5 x 2 Rapperswil. Berna senza Flurin Randegger, Philippe Furrer, Jobin, Ritchie (infortunati), Rüthemann e Grillfors (soprannumero), Rapperswil senza Persson, Stewart (soprannumero), Sven e Nils Berger, Camenzind, Jordy Murray, Jörg (infortunati) e Geyer (malato). 7 traversa di Bertschy Hockey Moser mancherà a lungo Il nazionale elvetico Simon Moser ha confermato che sarà assente per un lungo periodo, come si supponeva. Non dovrebbe tuttavia essere in pericolo la sua partecipazione ai Mondiali. Moser aveva ricevuto una dura carica nella zona mediana della pista una decina di giorni or sono in occasione della partita Milwaukee Admirals - Rockford IceHog, uscendo con un braccio al collo. Non ha voluto specificare la natura del danno. Hockey Petr Nedved si ritira Petr Nedved (42 anni) ha deciso di metter fine alla carriera di giocatore. L attaccante, che il mese scorso aveva disputato i Giochi olimpici di Sochi con la Repubblica Ceca dopo una prima partecipazione con il Canada nel 1994 (con cui vinse la medaglia d argento), è stato eliminato dai playoff insieme alla sua squadra del Liberec. Nedved era fuggito dalla Cecoslovacchia nel 1989, approfittando di un torneo juniores che si svolgeva a Calgary. Era poi stato scelto dai Vancouver Canucks nel 1990 e ha disputato partite di Nhl (759 punti) tra quell anno e il 2007, prima di fare ritorno nella Repubblica Ceca.

20 Sport 20 Contrasto tra Tosetti e Kamber TI-PRESS/REGUZZI CALCIO CHALLENGE LEAGUE Alla ricerca della solidità perduta Un Lugano reduce da otto reti subite in due partite stasera sfida il Servette Contro il Servette, il Lugano ha perso le ultime tre sfide dirette, due delle quali in modo piuttosto pesante (il tutt ora incomprensibile 0-6 del 2011, l anno del 14 punti scialacquati, e il 4-1 nel primo dei due confronti autunnali di questa stagione). Voglia di rivincita, dunque, per un posticipo che nelle intenzioni avrebbe dovuto proporre uno scontro d alta classifica (almeno per i ginevrini), ma che a conti fatti servirà soltanto per abbellire una stagione per entrambe da dimenticare. Ventidue punti di ritardo dalla vetta il Lugano, 11 i ginevrini, i quali però avevano girato a -5 dal Vaduz, quindi ancora in piena lotta per la promozione. Le sconfitte contro Sciaffusa, Vaduz e Wil hanno però ridimensionato le ambizioni del club romando, costretto anzitempo, proprio come il Lugano, a pensare alla prossima stagione... «Non ne sarei così sicuro commenta Livio Bordoli. La sconfitta del Vaduz a Winterthur riaccende le speranze per i granata. A -8 e con uno scontro diretto ancora da disputare, le possibilità ci sarebbero». Il Lugano è reduce dal 4-4 contro il Bienne e dall 1-4 nel recupero con il Wil. Lecito pensare che Bordoli chieda maggiore attenzione difensiva... «Ovviamente. A volte sarebbe bene giocare meno ed essere più concreti. Otto gol in due partite sono davvero tanti. Dovesse ripetersi un risultato del genere, dovremmo trarre le nostre conclusioni in proiezione di quel futuro al quale stiamo già lavorando. Sia per me, sia per i ragazzi quello di stasera sarà un test molto significativo». Il tecnico ticinese dovrà fare a meno dello squalificato Urbano. Probabile formazione: Russo; Maffi, Basic, Borghese, Markaj; Rey, Everton; Tosetti, Bottani, Sabbatini; Santillo. MARCIA LUGANO TROPHY Hong Liu affezionata a Lugano Terza vittoria in riva al Ceresio per la cinese. Tra gli uomini a sorpresa si impone Dmytrenko. Sorelle Polli senza gloria. di Giacomo Garzoni Pronostici rispettati soltanto in parte al Lugano Trophy 12 Memorial Mario Albisetti, ottimamente organizzato dalla Sal Lugano, che ha visto al via anche quest anno il meglio della marcia mondiale. Infatti, se nella categoria femminile, si è imposta per la terza volta in questa gara, la cinese Hong Liu, in quella maschile, il successo dell ucraino Ruslan Dmytrenko ha costituito una certa sorpresa, anche se Dmytrenko non è un signor nessuno: nelle ultime due stagioni è infatti stato settimo ai Mondiali 2013 e quarto alla Coppa del Mondo Nelle donne erano presenti anche le sorelle Polli: Marie, febbricitante, ha resistito per 10 km, poi ha gettato la spugna, dopo aver marciato per 53 minuti e qualche briciola. Laura invece pensava di fare meglio: «Sono delusa ha commentato a fine gara. Mi sono sopravvalutata, speravo di marciare sull ora e 37. La minore delle Polli ha chiuso al 22 rango in 1h39 35, che gli vale comunque l ennesimo titolo svizzero. La gara luganese era, infatti, valida per l assegnazione del titolo nazionale femminile sulla 20 km. Al secondo posto dei campionati svizzeri, una signora classe 1964 che ha chiuso in 1h Ogni commento ci pare superfluo. Marie, febbricitante, si è ritirata, Laura ha chiuso al 22 posto Detto delle sorelle Polli, vediamo come è andata la gara. Dopo 4 km al comando si forma un gruppetto di sette concorrenti. Oltre all Hong Liu vi sono l italiana Giorgi, la vera sorpresa della giornata, la ceca Drahotova, la polacca Dygacz e altre che si perderanno per strada. Il finale è un duello fra la cinese Hong Liu e l italiana Giorgi: vince, si potrebbe dire in volata, la cinese in 1h27 25, a 4 secondi la Giorgi, che coglie a Lugano la sua miglior prestazione personale in 1h27 29, due minuti sotto il suo record. Terza la ceca Drahotova e via via tutte le altre 40 che sono giunte al termine. In campo maschile assistiamo a una partenza a razzo, nel puro spirito dei samurai, di due giapponesi Saito e Yoshida. Una tattica folle, che li porterà entrambi al ritiro anticipato. Gli altri li stanno a guardare per 4 km, poi si fanno sotto e raggiungono i due scriteriati. Come nella prova femminile al comando rimangono una decina, fra i quali l argento della 50 km alle Olimpiadi di Londra, l australiano Tallent, il campione del mondo sempre della 50 km l irlandese Effermann, il solito cinese di turno Zelin Cai, quarto alle Olimpiadi di Londra nella 20 km, lo slovacco Toth, Dmytrenko, il giapponese Matsunaba e il cinese Wei Yu. A 4 km dal termine allungano Dmytrenko e il cinese Cai, dietro Toth e Tallent faticano a reggere il ritmo dei primi due. Un po a sorpresa Dmytrenko ha forza e coraggio per allungare e staccare tutti, chiudendo i 20 km nel tempo di 1h20 08 che, seppur lontano dal tempo stratosferico e anche sospetto di Schwazer del 2012 (1h17 30 ) è pur sempre un buon riscontro cronometrico. Posto d onore per Cai (1h20 31 ), terzo Toth (1h20 42 ), poi Tallent (1h20 55 ), quinto Effermann. L unico svizzero in gara Alessandro Flores si ritira dopo 8 km, causa problemi muscolari. Nelle categorie giovanili dominano cinesi, greci e tedeschi; gli svizzeri al via sono solo due, la prova tangibile del momento difficile, molto difficile, che sta attraversando la marcia svizzera. Hong Liu e Anna Giorgi, le due grandi protagoniste del Lugano Trophy TI-PRESS/GOLAY CALCIO ESTERO Italia, i posticipi sorridono a Fiorentina e Juventus Italia Verona - Inter 0-2 Atalanta - Sampdoria 3-0 Livorno - Bologna 2-1 Sassuolo - Catania 3-1 Cagliari - Lazio 0-2 Milan - Parma 2-4 Fiorentina - Chievo 3-1 Genoa - Juventus 0-1 Torino - Napoli oggi Roma - Udinese oggi Juventus Roma Napoli Fiorentina Inter Parma Lazio Verona Atalanta Torino Milan Genoa Sampdoria Udinese Cagliari Chievo Livorno Bologna Sassuolo Catania Inghilterra Hull City - Manchester City 0-2 Everton - Cardiff 2-1 Sunderland - Crystal Palace 0-0 Fulham - Newcastle 1-0 Southampton - Norwich 4-2 Swansea - West Bromwich Albion 1-2 Stoke City - West Ham 3-1 Aston Villa - Chelsea 1-0 Manchester United - Liverpool 0-3 Tottenham - Arsenal 0-1 Chelsea Liverpool Arsenal Manchester City Tottenham Everton Manchester Utd Southampton Newcastle Aston Villa Stoke City West Ham Hull City Swansea Norwich West Bromwich Crystal Palace Sunderland Cardiff City Fulham Spagna Getafe - Granada 3-3 Levante - Celta Vigo 0-1 Rayo Vallecano - Almeria 3-1 Malaga - Real Madrid 0-1 Atletico Madrid - Espanyol Barcelona 1-0 Elche - Betis Siviglia 0-0 Barcellona - Osasuna 7-0 Siviglia- Valladolid 4-1 Real Sociedad - Valencia 1-0 Villarreal - Athletic Bilbao oggi Real Madrid Atletico Madrid Barcellona Athletic Bilbao Real Sociedad Villarreal Siviglia Valencia Espanyol Levante Celta Vigo Granada Elche Malaga Osasuna Rayo Vallecano Getafe Almeria Valladolid Betis Siviglia Germania Augsburg - Schalke 1-2 B. Dortmund - Borussia M gladbach 1-2 Werder Brema - Stoccarda 1-1 Hertha Berlino - Hannover 0-3 Eintracht Braunschweig - Wolfsburg 1-1 Hoffenheim - Magonza 2-4 Bayern Monaco - Bayer Leverkusen 2-1 Eintracht Francoforte - Friburgo 1-4 Amburgo - Norimberga 2-1 Bayern Monaco B. Dortmund Schalke B. Leverkusen Magonza Wolfsburg B. M gladbach Augsburg Hertha Berlino Hoffenheim Hannover Werder Brema E. Francoforte Amburgo Norimberga Friburgo Stoccarda E. Braunschweig Francia Reims - Marsiglia 1-1 Lilla - Nantes 0-0 Ajaccio - Guingamp 1-2 Evian - Valenciennes 0-1 Nizza - Bastia 2-0 Rennes - Tolosa 2-3 Sochaux - Lorient 2-0 Montpellier - Bordeaux 1-1 Lione - Monaco 2-3 Paris St-Germain - St-Etienne 2-0 Psg Monaco Lilla St. Etienne Lione Marsiglia Reims Tolosa Bordeaux Nizza Bastia Lorient Guingamp Montpellier Nantes Rennes Evian Valenciennes Sochaux Ajaccio LE BREVI Paralimpiadi La Svizzera sul podio Alla penultima giornata delle Paralimpiadi di Sochi la Svizzera conquista infine la sua prima medaglia. A ottenerla, nello sci alpino, è il bernese Christoph Kunz, che si è laureto campione paralimpico di gigante. Kunz si è imposto con un vantaggio di mezzo secondo sul neozelandese Corey Peters. Meno fortuna per il ticinese Maurizio Nicoli, eliminato nella prima manche. Pallanuoto Il Ceresio ora ci crede Due punti pesantissimi per il Bissone che, battendo 9-8 in trasferta il Winterthur, al termine di una gara ricca di ribaltamenti e pregevoli reti, permettono a una formazione ceresiana sempre più ambiziosa e sorprendente di arrivare a due punti dal Berna, capolista in Lega Nazionale B. E i bernesi che hanno oltretutto giocato due incontri in più saranno proprio ospiti del Bissone sabato 29 (alle 19, nella piscina di Trevano), per un duello che per i ticinesi potrebbe valere il primato in classifica, lanciandoli verso un finale di stagione entusiasmante.

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali

QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà 864 QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni

Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni LUIGI PEDRAZZINI Dipartimento delle istituzioni Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni Rivera, 27. ottobre 2005 Attenzione: fa stato l intervento pronunciato in sala. A dipendenza

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

La crisi iniziata nel 2007

La crisi iniziata nel 2007 La crisi iniziata nel 2007 In questa lezione: Analizziamo lo scoppio della crisi finanziaria. Studiamo l effetto della crisi finanziaria sull economia reale. 300 L origine della Crisi Nell autunno del

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

I rendimenti USA sono in salita Cosa significa per il tuo portafoglio?

I rendimenti USA sono in salita Cosa significa per il tuo portafoglio? I rendimenti USA sono in salita Cosa significa per il tuo portafoglio? 14 marzo, 2011 Dovrebbe essere sufficiente dire che il più grande fondo obbligazionario mondiale, Pimco, ha deciso di uscire dal mercato

Dettagli

Il web marketing non è solo per i web guru

Il web marketing non è solo per i web guru Introduzione Il web marketing non è solo per i web guru Niente trucchi da quattro soldi È necessario avere competenze informatiche approfondite per gestire in autonomia un sito web e guadagnare prima decine,

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Andamento affari e occupazione nel settore bancario

Andamento affari e occupazione nel settore bancario Andamento affari e occupazione nel settore bancario Franco Citterio Direttore ABT Vezia, 15 febbraio 2007 Swiss Market Index (Fonte: UBS) 15.02.2007 2 Massa patrimoniale gestita dalle banche in Svizzera

Dettagli

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta 357 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Usa: il «sequestro» Cosa è successo negli

Dettagli

UNA BOLLA SPECULATIVA SUI TITOLI DI STATO?

UNA BOLLA SPECULATIVA SUI TITOLI DI STATO? 478 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com UNA BOLLA SPECULATIVA SUI TITOLI DI STATO? 24 giugno 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Una bolla pronta a scoppiare? Le parole di un esperto

Dettagli

2014/2015: Retrospettiva e prospettive future. Risparmio in titoli per conti Risparmio 3 e di libero passaggio

2014/2015: Retrospettiva e prospettive future. Risparmio in titoli per conti Risparmio 3 e di libero passaggio 2014/2015: Retrospettiva e prospettive future Risparmio in titoli per conti Risparmio 3 e di libero passaggio Retrospettiva 2014 La comunicazione relativa a una riduzione solo graduale degli acquisti di

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

L oro : Grafico 1: oro in $ dal 2007

L oro : Grafico 1: oro in $ dal 2007 Commentto merrccatti i Cffi i Advissorrss dell 2 lugll lio 2011,, a ccurra dii Ida I I. Pagnottttel lla IN I QUESTO NUMERO:: LL ORO :: NON SI COMPRA SE SI CREDE CHE TUTTO ANDRA BENE ALLA FINE! MOLTI INVESTITORI

Dettagli

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI Domenica 29 marzo 2009 Sala delle Conferenze Internazionali Ministero degli Affari Esteri Intervento del Vice Presidente

Dettagli

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro-

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro- NOTIZIE n 42 Economia debole, profitti deboli -Il 2012 si prospetta ancora più duro- 20 settembre 2011 (Singapore) - La IATA (l Associazione internazionale del trasporto aereo) ha annunciato un aggiornamento

Dettagli

Capitolo 4 AMMETTI QUANDO SBAGLI UNA STORIA VERA

Capitolo 4 AMMETTI QUANDO SBAGLI UNA STORIA VERA Capitolo 4 AMMETTI QUANDO SBAGLI UNA STORIA VERA Nel libro Trading Is a Business ho mostrato come molte persone rifiutino di ammettere quando sbagliano in un trade. Di seguito è riportata la storia di

Dettagli

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED)

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 609 i dossier www.freefoundation.com L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 23 settembre 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Nella giornata del 18 settembre la Federal Reserve, andando contro

Dettagli

Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati

Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati 7 Area di indagine: Io e il fumo Analisi e commento dei dati All interno di questa prima area di indagine le asserzioni fra cui gli alunni erano chiamati

Dettagli

MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI

MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI Silvano Carletti * Nei suoi primi cinque appuntamenti (l ultimo a fine settembre 2015) il Targeted Longer-Term Refinancing Operations (TLTRO)

Dettagli

SEMPLICE STRATEGIA SULLE OPZIONI BINARIE

SEMPLICE STRATEGIA SULLE OPZIONI BINARIE Titolo SEMPLICE STRATEGIA SULLE OPZIONI BINARIE Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.24option.com/it ATTENZIONE: tutti i diritti sono riservati

Dettagli

WARREN MOSLER LE SETTE INNOCENTI FRODI CAPITALI

WARREN MOSLER LE SETTE INNOCENTI FRODI CAPITALI WARREN MOSLER LE SETTE INNOCENTI FRODI CAPITALI PRIMA FRODE Il governo (quello sovrano, non quello che ha rinunciato alla sovranità come il nostro) spende ciò che raccoglie con tasse e prestiti. FALSO!

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Comunicato stampa. Inchiesta congiunturale 2013/2014

Comunicato stampa. Inchiesta congiunturale 2013/2014 Comunicato stampa Inchiesta congiunturale 2013/2014 Sensibile miglioramento nel 2013 per le aziende ticinesi dopo le difficoltà degli ultimi anni. Previsioni sostanzialmente positive anche per il 2014,

Dettagli

Iniziativa «Salvate l oro della Svizzera (Iniziativa sull'oro)»

Iniziativa «Salvate l oro della Svizzera (Iniziativa sull'oro)» Dipartimento federale delle finanze DFF Iniziativa «Salvate l oro della Svizzera (Iniziativa sull'oro)» Stato: settembre 2014 Domande e risposte Che cosa vuole l iniziativa popolare «Salvate l oro della

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

BORSA PROTETTA ARANCIO: DOLCETTO O SCHERZETTO? (25/10/2011)

BORSA PROTETTA ARANCIO: DOLCETTO O SCHERZETTO? (25/10/2011) BORSA PROTETTA ARANCIO: DOLCETTO O SCHERZETTO? (25/10/2011) E uno dei prodotti di maggior successo di Ing, un fondo d investimento lussemburghese collocato dal 2008 e caratterizzato secondo quanto riportato

Dettagli

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese della Riviera. L intervento del nostro leader in 20

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio

SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO Public Affairs S.r.l. SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio NOTA INFORMATIVA da allegare al sondaggio (in ottemperanza al

Dettagli

PROMOTORI & CONSULENTI

PROMOTORI & CONSULENTI art PROMOTORI & CONSULENTI FONDI&SICAV Dicembre 2010 Federico Sella di Banca patrimoni Sella &c.: «Trasparenti e prudenti» Reclutamento I soldi non sono tutto Concentrazione Un mondo sempre più di grandi

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 20 novembre 2014 S.A.F.

Dettagli

La chiamate deflazione?

La chiamate deflazione? La chiamate deflazione? Cosa gradite per colazione? Un bel caffè o una tazza di latte? E per pranzo? Una bella bistecca alla fiorentina? Mi raccomando poi, prima di coricarvi a letto non alzate tanto il

Dettagli

VALE IL DISCORSO ORALE

VALE IL DISCORSO ORALE VALE IL DISCORSO ORALE Convegno SUPSI-SIA/TI-ATG-Rotary Club Mendrisiotto AlpTransit 2019: un futuro ad alta velocità per il Ticino? «Una rivoluzione per la mobilità e un opportunità per il territorio»

Dettagli

IL RUOLO DELLE FONDAZIONI NEL SOSTEGNO E NELLA PROMOZIONE DELL INNOVAZIONE SOCIALE COME FATTORE DI SVILUPPO

IL RUOLO DELLE FONDAZIONI NEL SOSTEGNO E NELLA PROMOZIONE DELL INNOVAZIONE SOCIALE COME FATTORE DI SVILUPPO IL RUOLO DELLE FONDAZIONI NEL SOSTEGNO E NELLA PROMOZIONE DELL INNOVAZIONE SOCIALE COME FATTORE DI SVILUPPO (Relazione al Convegno: Fondazioni e Banche: i sistemi economici locali Fondazione Cassa di Risparmio

Dettagli

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Fondo comune di investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE INDICE Considerazioni Generali - Commento Macroeconomico...

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI www.effemagazine.it NOVEMBRE 2014 MENSILE - ANNO 4 - NUMERO 11 - NOVEMBRE 2014 POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - 70% - LO/MI 5,00 EURO 4,00 EURO TORNA L AVVERSIONE AL RISCHIO ECCO

Dettagli

Analisi Settimanale 31.10.2015. sabato 31 ottobre 2015-1 -

Analisi Settimanale 31.10.2015. sabato 31 ottobre 2015-1 - Analisi Settimanale 31.10.2015 sabato 31 ottobre 2015-1 - Le pagelle delle banche centrali In questa settimanale vogliamo fare un analisi delle banche centrali, alla luce del loro operato e dei loro target.

Dettagli

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza IL REAL ESTATE RESIDENZIALE Paola Dezza Immobiliare, asset class vincente Le ricerche sull impiego del capitale nel lungo periodo mostrano quasi sempre l ottima prestazione del mattone rispetto ad altre

Dettagli

Fondo Monetario Internazionale e Italia

Fondo Monetario Internazionale e Italia Fondo Monetario Internazionale e Italia (analisi della Public Information Notice del 13/11/2003) Antonio Forte Tutti i diritti sono riservati INTRODUZIONE Nell ambito della funzione di sorveglianza svolta

Dettagli

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di ECONOMIA Disoccupazione mai così alta nella storia d Italia La serie storica dell Istat si ferma al 1977, ma guardando i dati del collocamento e i vecchi censimenti si scopre che nella crisi del 1929 e

Dettagli

Focus Market Strategy

Focus Market Strategy Valute emergenti: rand, lira e real 30 luglio 2015 Atteso un recupero verso fine anno Contesto di mercato Il comparto delle valute emergenti è tornato nuovamente sotto pressione negli ultimi mesi complice

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

L azionario vince sempre nel lungo periodo?

L azionario vince sempre nel lungo periodo? 1 L azionario vince sempre nel lungo periodo? Redatto il 03/08/2007 Introduzione Spesso accade di ascoltare la celebre ed inflazionata massima secondo la quale l azionario vince sempre nel lungo periodo.

Dettagli

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE EPOCH BUSINESS ANALYSIS Azienda: Indirizzo: Nome Persona: Mansione: Telefono: E Mail: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE ISTRUZIONI: Questa è un analisi del potenziale

Dettagli

Gli incentivi non mettono in moto l automobile

Gli incentivi non mettono in moto l automobile 115 idee per il libero mercato Gli incentivi non mettono in moto l automobile di Andrea Giuricin Il rallentamento economico e la crisi finanziaria hanno avuto un forte impatto su uno dei settori più importanti

Dettagli

STORIA. La guerra fredda. L Europa divisa. Gli Stati Uniti. il testo:

STORIA. La guerra fredda. L Europa divisa. Gli Stati Uniti. il testo: 01 L Europa divisa La seconda guerra mondiale provoca (fa) grandi danni. Le vittime (i morti) sono quasi 50 milioni. L Unione Sovietica è il Paese con più morti (20 milioni). La guerra con i bombardamenti

Dettagli

LA TRADER'S TRICK. Lo scopo della entrata Trader s Trick (TTE) è di permetterci di iniziare un trade prima dell entrata di altri trader.

LA TRADER'S TRICK. Lo scopo della entrata Trader s Trick (TTE) è di permetterci di iniziare un trade prima dell entrata di altri trader. LA TRADER'S TRICK Lo scopo della entrata Trader s Trick (TTE) è di permetterci di iniziare un trade prima dell entrata di altri trader. Siamo realistici. Il trading è un business in cui chi ha più conoscenza

Dettagli

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Siamo un gruppo di studenti di master in economia. Con questa presentazione vogliamo fare informazione sui temi economici della campagna elettorare. Tutti

Dettagli

APPROFONDIMENTO IL TWIN WIN DA IL MEGLIO SUL BIGLIETTO VERDE

APPROFONDIMENTO IL TWIN WIN DA IL MEGLIO SUL BIGLIETTO VERDE APPROFONDIMENTO IL TWIN WIN DA IL MEGLIO SUL BIGLIETTO VERDE Per puntare sul recupero del dollaro, o per difendere investimenti in valuta da un ulteriore allungo dell euro, i risparmiatori italiani possono

Dettagli

Sondaggio M&G YouGov sulle aspettative di inflazione

Sondaggio M&G YouGov sulle aspettative di inflazione Sondaggio M&G YouGov sulle aspettative di inflazione IV trimestre 213 Rapporto in sintesi I consumatori continuano a pensare che l inflazione salirà oltre i livelli attuali, sia nel breve (un anno) che

Dettagli

Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI

Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI Milano, 30 Giugno 2010 Scaricato da www.largoconsumo.info Il mercato della comunicazione mondiale Le previsioni per

Dettagli

Ed eccoci all aggiornamento per stamattina.

Ed eccoci all aggiornamento per stamattina. Ed eccoci all aggiornamento per stamattina. La Fed ieri ha tranquillizzato i mercato dicendo che terrà i tassi bassi fino al 2013. La conseguenza è stata che il T-note è schizzato a 131 il suo massimo

Dettagli

Fondi basati sulle tendenze BFI Mantenere la calma. Sfruttare le opportunità limitare le perdite

Fondi basati sulle tendenze BFI Mantenere la calma. Sfruttare le opportunità limitare le perdite Fondi basati sulle tendenze BFI Mantenere la calma Sfruttare le opportunità limitare le perdite Sfruttare le opportunità Puntare sui migliori trend di investimento I mercati finanziari internazionali offrono

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/03/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

Guida per gli acquirenti

Guida per gli acquirenti Guida per gli acquirenti Abbiamo creato una breve guida per i privati al fine di fornire le informazioni più importanti per l acquisto di un azienda. Desiderate avere una vostra azienda? L acquisto di

Dettagli

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Convegno LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Finanziamenti alle Imprese: nuove politiche di prezzo e nuove strategie commerciali delle Banche Perché la disciplina sul capitale di vigilanza delle banche

Dettagli

Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private

Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private Fonte primaonline.it 07 novembre 2013 12:19 Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private Upa, Assocom e Unicom hanno sottoscritto un documento che

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

NOTA FINANZIARIA. 31 marzo 2014 (weekly) I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA

NOTA FINANZIARIA. 31 marzo 2014 (weekly) I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA MERCATO MONETARIO E MERCATO OBBLIGAZIONARIO La scorsa settimana ha visto un andamento differenziato dei tassi tra area euro ed area dollaro: se infatti quelli

Dettagli

Argomentario Contro 12.074. Dokumentation Documentation Documentazione. Basta con l IVA discriminatoria per la ristorazione! Iniziativa popolare

Argomentario Contro 12.074. Dokumentation Documentation Documentazione. Basta con l IVA discriminatoria per la ristorazione! Iniziativa popolare Parlamentsdienste Services du Parlement Servizi 12.074 del Parlamento Servetschs dal parlament Argomentario Contro Basta con l IVA discriminatoria per la ristorazione! Iniziativa popolare Votazione popolare

Dettagli

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est e il risparmio difficile

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est e il risparmio difficile OSSERVATORIO NORD EST Il Nord Est e il risparmio difficile Il Gazzettino, 01.11.2011 NOTA INFORMATIVA L'Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato condotto

Dettagli

rapporto aziendale, pv-promea 2014 versione sintetica

rapporto aziendale, pv-promea 2014 versione sintetica rapporto aziendale, pv-promea 2014 versione sintetica prefazione, del presidente del consiglio di fondazione Siamo lieti di potervi consegnare anche quest anno il rapporto aziendale della PV-PROMEA nella

Dettagli

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti Roberto Denti La mia resistenza con la postfazione di Antonio Faeti 2010 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Rizzoli Narrativa novembre 2010 Prima edizione BestBUR marzo 2014 ISBN 978-88-17-07369-1

Dettagli

La situazione congiunturale per l industria manifatturiera trevigiana al primo trimestre 2015

La situazione congiunturale per l industria manifatturiera trevigiana al primo trimestre 2015 CONGIUNTURA & APPROFONDIMENTI Report n. 7 Maggio 2015 La situazione congiunturale per l industria manifatturiera trevigiana al primo trimestre 2015 A cura dell Area Studi e Sviluppo Economico Territoriale

Dettagli

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri.

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri. 6 LEZIONE: Algoritmi Tempo della lezione: 45-60 Minuti. Tempo di preparazione: 10-25 Minuti (a seconda che tu abbia dei Tangram disponibili o debba tagliarli a mano) Obiettivo Principale: Spiegare come

Dettagli

Rassegna stampa - TENDERCAPITAL

Rassegna stampa - TENDERCAPITAL Rassegna stampa - TENDERCAPITAL Rassegna del 22/05/2014 INDICE TENDERCAPITAL 21/05/2014 Fondi & Sicav È sempre grande America 21/05/2014 Fondi & Sicav Nel complesso benino 21/05/2014 Fondi & Sicav Il vero

Dettagli

Comunicato stampa EMBARGO fino al 14.01.15 ore 11.30. Inchiesta congiunturale 2014/2015

Comunicato stampa EMBARGO fino al 14.01.15 ore 11.30. Inchiesta congiunturale 2014/2015 Comunicato stampa EMBARGO fino al 14.01.15 ore 11.30 Inchiesta congiunturale 2014/2015 Dopo il miglioramento fatto registrare nel 2013, la situazione delle aziende ticinesi nel 2014 si è stabilizzata in

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2014 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 2.200.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

Cos è la moneta. Teoria Monetaria Moderna interpretata da Paolo Barnard

Cos è la moneta. Teoria Monetaria Moderna interpretata da Paolo Barnard Cos è la moneta Teoria Monetaria Moderna interpretata da Paolo Barnard VI DEVO Lo STATO crea per primo la Moneta dal nulla Tramite Banca Centrale Per acquisire Beni o Servizi La moneta sovrana appartiene

Dettagli

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Mercati e Valute, 10 aprile 2015 Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Nel primo trimestre dell anno, il forte calo dell Euro nei confronti del Dollaro USA ha reso più attraenti

Dettagli

Le imprese in questo nuovo scenario.

Le imprese in questo nuovo scenario. Banche credito tassi - imprese: un nuovo scenario Le imprese in questo nuovo scenario. 1 Mercoledì 26 ottobre 2011, ore 16.00 Palazzo Bonin - Corso Palladio 13 Vicenza Aspetti fondamentali del nuovo scenario:

Dettagli

Promuovere il Brand Italia in Germania: si parte da Francoforte giugno 26, 2014

Promuovere il Brand Italia in Germania: si parte da Francoforte giugno 26, 2014 Promuovere il Brand Italia in Germania: si parte da Francoforte giugno 26, 2014 La Settimana Italiana è ormai un appuntamento fisso nell estate di Francoforte sul Meno, la capitale economica della Germania.

Dettagli

#innoviamo. Management. Nuovi modelli di business per virare verso la ripresa e la crescita. Alessandro Frè

#innoviamo. Management. Nuovi modelli di business per virare verso la ripresa e la crescita. Alessandro Frè #innoviamo Nuovi modelli di business per virare verso la ripresa e la crescita Alessandro Frè Non si fa altro che parlare di cambiamento, crescita, innovazione, crisi dei mercati, competizione sempre più

Dettagli

Indice di Benessere Finanziario ING Bank: prosegue il trend positivo che dai 42,2 punti dello scorso autunno sale ai 42,5 di questa primavera

Indice di Benessere Finanziario ING Bank: prosegue il trend positivo che dai 42,2 punti dello scorso autunno sale ai 42,5 di questa primavera COMUNICATO STAMPA Indice di Benessere Finanziario ING Bank: prosegue il trend positivo che dai 42,2 punti dello scorso autunno sale ai 42,5 di questa primavera Milano, 06 luglio 2015 - Secondo l ultima

Dettagli

RISTRUTTURAZIONE DELLE PMI - PROCESSO D INTERNAZIONALIZZAZIONE - SVIZZERA

RISTRUTTURAZIONE DELLE PMI - PROCESSO D INTERNAZIONALIZZAZIONE - SVIZZERA RISTRUTTURAZIONE DELLE PMI - PROCESSO D INTERNAZIONALIZZAZIONE - SVIZZERA In questi ultimi anni la crisi economica, in particolare europea, ha inferto colpi durissimi alle PMI. Alcune piccole e medie imprese

Dettagli

La crisi del sistema. Dicembre 2008 www.quattrogatti.info

La crisi del sistema. Dicembre 2008 www.quattrogatti.info La crisi del sistema Dicembre 2008 www.quattrogatti.info Credevo avessimo solo comprato una casa! Stiamo vivendo la più grande crisi finanziaria dopo quella degli anni 30 La crisi finanziaria si sta trasformando

Dettagli

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato 1 Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato quindi un milione di copie, pari a poco meno del 20% del

Dettagli

La Stampa in Italia 2008 2010

La Stampa in Italia 2008 2010 FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI La Stampa in Italia 2008 2010 Roma 13 aprile 2011 Le ricadute della crisi economica sul settore dell editoria giornalistica nel biennio 2008-2009 sono state pesanti.

Dettagli

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Alberto Majocchi La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Dato che sono del tutto incompetente sul tema oggetto dell incontro odierno, sono

Dettagli

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro)

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro) Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

SOMMARIO DEL 19 LUGLIO 2012. Cassa a Pomigliano, colpa del mercato. Alla Fiat di Pomigliano due settimane di stop

SOMMARIO DEL 19 LUGLIO 2012. Cassa a Pomigliano, colpa del mercato. Alla Fiat di Pomigliano due settimane di stop SOMMARIO DEL 19 LUGLIO 2012 Corriere della Sera Uff.Stampa Fismic La Stampa Agi Asca Gr1/TM News Prima Pagina Cassa a Pomigliano, colpa del mercato Alla Fiat di Pomigliano due settimane di stop Fismic,

Dettagli

Studiare I consumi: Imparare dalla crisi

Studiare I consumi: Imparare dalla crisi MATCHING 24 / 11 /2009 Seminario Studiare I consumi: Imparare dalla crisi Quanto più la ripresa sarà lenta, tanto più la selezione delle aziende sul mercato sarà rapida. È fondamentale uscire dalle sabbie

Dettagli

e arrivano le prime perdite

e arrivano le prime perdite e arrivano le prime perdite Con i prezzi delle case in ribasso, le banche che avevano concesso molti mutui subprime ora iniziano a registrare delle perdite sempre più grandi. Concessione del mutuo Pignoramento

Dettagli

Dichiarazione conclusiva della missione del Fondo Monetario Internazionale nell Eurozona (Giugno 2014)

Dichiarazione conclusiva della missione del Fondo Monetario Internazionale nell Eurozona (Giugno 2014) RESeT INTERNAZIONALE Fondo Monetario Internazionale FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE ED. IT. DI ALDO CARBONE 19 Giugno 2014 Dichiarazione conclusiva della missione del Fondo Monetario Internazionale nell

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

CAPITOLO 5 I DIFFERENZIALI SALARIALI COMPENSATIVI

CAPITOLO 5 I DIFFERENZIALI SALARIALI COMPENSATIVI CAPITOLO 5 I DIFFERENZIALI SALARIALI COMPENSATIVI 5-1. I politici ambientalisti spesso sostengono che è redditizio per le imprese perseguire una strategia amica dell ambiente (per esempio, costruendo fabbriche

Dettagli

IL CONTESTO Dove Siamo

IL CONTESTO Dove Siamo IL CONTESTO Dove Siamo INFLAZIONE MEDIA IN ITALIA NEGLI ULTIMI 60 ANNI Inflazione ai minimi storici oggi non è più un problema. Tassi reali a: breve termine (1-3 anni) vicini allo 0 tassi reali a medio

Dettagli

di prossima pubblicazione:

di prossima pubblicazione: di prossima pubblicazione: 1 (la sintesi) Fare cessare l artificiale scarsità di moneta in Italia L economia italiana sta asfissiando a causa della scarsità di moneta. Gli altri problemi di sprechi e inefficienze

Dettagli

WEB MARKETING MIX BROCHURE TECNICA

WEB MARKETING MIX BROCHURE TECNICA WEB MARKETING MIX BROCHURE TECNICA ZIMMERMANNUNDKOLL.IT PAG. 1 DI 8 INDICE INTRODUZIONE AL WEB MARKETING MIX PAG. 03 LE FASI CHIAVE PAG. 04 RISCHIO DI INVESTIMENTO PAG. 05 DETTAGLIO SERVIZI PAG. 07 BUDGET

Dettagli

Sapere cosa piace al cliente. Cosa dicono alcuni dei più recenti studi sull effetto della comunicazione fisica.

Sapere cosa piace al cliente. Cosa dicono alcuni dei più recenti studi sull effetto della comunicazione fisica. Sapere cosa piace al cliente. Cosa dicono alcuni dei più recenti studi sull effetto della comunicazione fisica. 1 2 L effetto fa la differenza. Naturalmente l e-mail si è guadagnata un posto di diritto

Dettagli

La situazione dell investitore è chiaramente scomoda e occorre muoversi su due fronti:

La situazione dell investitore è chiaramente scomoda e occorre muoversi su due fronti: Analisti e strategisti di mercato amano interpretare le dinamiche dei mercati azionari in termini di fasi orso, fasi toro, cercando una chiave interpretativa dei mercati, a dimostrazione che i prezzi non

Dettagli

Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010

Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010 Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010 Debiti sovrani PRIMA, Crescita o Recessione DOPO. L' incertezza Continua? 1) In scia ai timori di una ricaduta dell'economia globale sta proseguendo la "fuga dal rischio"

Dettagli

GLI ANDAMENTI TERRITORIALI 35 Macroarea Nord 35 Macroarea Centro 36 Macroarea Sud1 40 Macroarea Sud2 43

GLI ANDAMENTI TERRITORIALI 35 Macroarea Nord 35 Macroarea Centro 36 Macroarea Sud1 40 Macroarea Sud2 43 RAPPORTO BANCHE SOMMARIO E CONCLUSIONI 3 LA CONGIUNTURA BANCARIA IN EUROPA 7 L attivo bancario 8 Gli impieghi 8 I crediti deteriorati 14 I titoli in portafoglio 17 Le azioni e partecipazioni 19 Le passività

Dettagli

DAILY 27.02.2015. venerdì 27 febbraio 2015-1 -

DAILY 27.02.2015. venerdì 27 febbraio 2015-1 - DAILY 27.02.2015 venerdì 27 febbraio 2015-1 - Oro, strumento di copertura Ieri abbiamo visto ancora un super Dollaro nonostante i dati sull inflazione particolarmente tranquilli e richieste di sussidio

Dettagli