che NON HANNO SUPERATO LA VALUTAZIONE DI FATTIBILITÀ

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "che NON HANNO SUPERATO LA VALUTAZIONE DI FATTIBILITÀ"

Transcript

1 AUTORITÀ PER LA PARTECIPAZIONE DELLA TOSCANA Progetto SCUOLA di PARTECIPAZIONE Azioni Bilancio Partecipativo emerse in occasione del WORLD CAFÉ del 2 gennaio 203 che NON HANNO SUPERATO LA VALUTAZIONE DI FATTIBILITÀ NOTA: i euro a disposizione degli studenti sono vincolati a interventi di investimento duraturi nel tempo e fruibili collettivamente. I corsi di formazione non sono riconducibili a tali interventi, poiché riguardano la didattica e dipendono dalle scelte dei docenti.. Attrezzature del VERDE Azioni n. Post-it Eventuali specifiche Valutazione Fattibilità Ripristino erba nel giardino 4 Piantare erba all entrata della scuola Pareggiare le buche del terreno del giardino La manutenzione del prato è di competenza della Provincia (*). Pannelli solari e fotovoltaico 6 Di competenza della Provincia (*). Creare una serra curata dalle classi 3 Fare un orto Questa azione si tradurrebbe in una attività didattica, per la quale occorre che una condivisione da parte del collegio docenti. (**)

2 Azioni n. Post-it Eventuali specifiche Valutazione Fattibilità Acquisto attrezzature per il giardino Fontanelle con acqua potabile in giardino Assumere personale per la pulizia del giardino Chiosco per vendita di bibite, gelati, prodotti vari 2 Tagliaerba Azione realizzata periodicamente da una ditta incaricata direttamente dalla Provincia Di competenza della Provincia (*). La scuola non può assumere fuori pianta organica Esiste già un servizio BAR in gestione esterna a cura della Provincia Sabbia per salto in lungo Manutenzione ordinaria cui provvederà l Istituto Struttura esterna per murales 2. Potenziamento Scuola Digitale Anziché creare una struttura nuova si possono fare i murales sulle mura esterne della scuola o nei corridoi (es. corridoio del bar) Azioni n. post-it Eventuali specifiche Valutazione Fattibilità Computer migliori in aula di informatica Utilizzo aula MAC/computer APPLE per corsi extrascolastici 9 Revisione hardware I computer in aula informatica sono periodicamente Aggiornamento software manutenuti e risultano funzionanti per la didattica. Per quanto riguarda l investimento sui software, la politica Computer attrezzati di impianti dell istituto è quella di utilizzare software in open audio source, ritenendo che l investimento in software a Aggiustare i pc rotti o buttarli via vendendo i pezzi buoni pagamento, per il loro breve ciclo di vita non avrebbe una durabilità significativa. 6 Corso per usare computer Apple Corsi di introduzione alla musica digitale (2) Corso CAD I corsi riguardano la didattica e non sono considerati investimenti duraturi nel tempo e fruibili collettivamente. In ogni caso la proposta verrà presentata al collegio dei docenti (**) Computer in ogni classe 5 Registro elettronico Dal prossimo anno saranno obbligatori computer in ogni classe. Tale spesa è pertanto già preventivata.

3 Azioni n. post-it Eventuali specifiche Valutazione Fattibilità Rinnovamento dei laboratori linguistici Creare una sezione nel sito della scuola dove si possono vedere i compiti assegnati Mettere in formato elettronico (pdf) libri e compiti Aumentare i DVD a disposizione Programmi per dislessici nei computer 3. Arredi Vari 2 Attrezzature più avanzate Negli anni sono stati fatti degli aggiornamenti, l impianto rimane comunque datato. Ma il rinnovo totale del laboratorio è troppo costoso. L intervento non è quindi fattibile economicamente con il budget disponibile. Tale azione riguarda una attività didattica e occorre che ci sia una condivisione da parte del collegio docenti. (**) Tale azione riguarda una attività didattica e occorre che ci sia una condivisione da parte del collegio docenti. (**) Non è considerabile come spesa di investimento La competenza è dell istituto che provvederà su richiesta espressa. Azioni n. post-it Eventuali specifiche Valutazione Fattibilità Sistemare armadietti 9 nuovi in palestra (4) Riparare le serrature delle porte mettere lucchetti agli armadietti (2) armadio per classe che si possa chiudere a chiave Armadietti con più materiale scolastico (?) Armadietti stile americano 7 dei bagni + maniglie più sicure(3) degli spogliatoi delle classi (5) Questi arredi sono forniti dalla Provincia. Si specifica che le serrature degli armadietti nuovi durano in media tre mesi.(*) La manutenzione delle porte è competenza della Provincia. (*)

4 Azioni n. post-it Eventuali specifiche Valutazione Fattibilità Miglioramento condizioni dei bagni 6 Riparare i bagni guasti Più servizi igienici bagno normale per piano Imbiancare le pareti 6 Rendere la scuola dei ragazzi: rendendo l ambiente meno formale con un po di colore (verniciando le pareti) Miglioramento del sistema di riscaldamento/ condizionamento Questi interventi sono di competenza della Provincia (*) Maggiore pulizia (3) Questa richiesta sarà comunicata all impresa che si occupa della pulizia. Tutti gli studenti sono comunque invitati a mantenere i servizi puliti Proporre a tutte le classi di ridipingere le proprie aule Classi più vivaci 5 Una stufa per ogni classe dove non batte il sole e non funzionano i termosifoni Con un po di buona volontà e disponibilità si può già fare: la scuola è disponibile a dare l autorizzazione e a coprire i costi dei materiali per le classi che vogliono rinnovare le pareti delle proprie aule Incompatibile con le norme sulla sicurezza. Climatizzatore nelle aule Costi corrente e carico consumo troppo alti Distribuire meglio l utilizzo dei termosifoni: invece che 2 ore accesi al massimo, tenere una temperatura più bassa ma costante Di competenza della Provincia. (*) Sapone nei bagni 5 Non è una spesa di investimento. È possibile fare richiesta all amministrazione scolastica segnalando i bagni senza sapone. Riparare il tetto 5 Riparare le infiltrazioni dell acqua in palestra Di competenza della Provincia. (*) Attrezzature palestra 3 Ricontrollare gli impianti sportivi e riparare i nuovi canestri Di competenza della Provincia. (*)

5 Azioni n. post-it Eventuali specifiche Valutazione Fattibilità Cambiare le cuffie nell aula linguistica 2 Si tratta di una spesa di manutenzione ordinaria: ogni anno le cuffie rotte vengono regolarmente sostituite. Gli studenti sono invitati a tenere con cura tali attrezzature e a segnalare gli eventuali guasti in presidenza. Riparare le pale rotte Si tratta di una spesa di manutenzione ordinaria: ogni anno le pale rotte vengono regolarmente sostituite. Gli studenti sono invitati a segnalare i guasti in presidenza. Riparare le porte riparare le porte di bagni, spogliatoi e classi che anche da chiuse si aprono facilmente Di competenza della Provincia. (*) Riparare le finestre limitare gli spifferi Di competenza della Provincia. (*) Spostare le pale da sotto le luci Macchine fotografiche professionali Più prese di corrente che funzionino Acquisto fotocopiatrici per risparmiare il noleggio Cartine geografiche nuove nelle classi Macchinette del caffè funzionanti Azione non fattibile tecnicamente. Apparecchi fotografici professionali sono già disponibili. Chi è interessato può farne richiesta alla presidenza Si tratta di spese di ordinaria manutenzione, di competenza dell istituto. Si invitano gli studenti a segnalare le prese di corrente guaste in presidenza.. Costa meno il noleggio che comprende manutenzione e toner Ogni anno vengono acquistate cartine geografiche nuove. È già in atto una nuova gara d appalto in cui si specificheranno le regole per la manutenzione ordinaria delle macchinette

6 4. Idee Innovative Azioni n. post-it Eventuali specifiche Valutazione Fattibilità Corsi e attività extrascolastiche 0 Corso di lingua con insegnanti di madrelingua (cinese, spagnolo, ) Corsi di vari sport (ballo, calcetto,...) Corsi di musica Corsi di arte Giornalino scolastico con Blog gestito da gruppo extra scolastico (2) Scacchi Fumetti Torneo di calcetto Gruppo teatrale e canoro Migliorare la sicurezza 6 Vigilanza continua per ridurre i furti durante le ore di lezione (Palestra, Spogliatoi, Parcheggio motorini, ) (3) Ottimizzare/investire sulle pulizie Affinché si possano realizzare queste attività didattiche occorre che ci sia una condivisione da parte del collegio docenti. (**) Non si tratta spese di investimento. La vigilanza continua viene comunque già effettuata dai collaboratori scolastici (custodi) Ristrutturazione scale antincendio Di competenza della Provincia. (*) Far funzionare /registrare le telecamere della scuola (2) 3 Aule e scuola in generale Deodorante per rimuovere i cattivi odori (bagni, classi e spogliatoi) Foto di classe 2 Ingaggiare fotografo professionista Le telecamere sono presenti nei corridoi e vengono controllate dai custodi; la registrazione sarebbe comunque possibile solo in orario extra scolastico per motivi di tutela della privacy Non sono spese di investimento

7 Azioni n. postit Eventuali specifiche Più corsi di recupero 2 Settimana d interruzione per fare i corsi di recupero di mattina () Valutazione Fattibilità Dipende dal calendario scolastico definito dalla Regione Infermeria 2 Maggiori attrezzature L infermeria è già attrezzata con le dotazioni previste per legge Microfoni per gli insegnanti L utilizzo del microfono è una scelta personale del docente. Altoparlanti per comunicazioni Di competenza della Provincia. (*) Gruppi di iniziative sociali contro xenofobia (razzismo, omofobia, ) Istituire una giornata di prevenzione contro le malattie che interessano più i giovani Discussioni di letteratura e cinema con persone esterne competenti Tessera annuale per fotocopie personali Macchinette di sigarette all interno della scuola o bar Mettere scale mobili al posto delle vecchie Affinché si possano realizzare queste attività didattiche occorre che ci sia una condivisione da parte del collegio docenti. (**) Le tessere per le fotocopie sono acquistabili al BAR (con obbligo di tessera) Contrario ai principi educativi della scuola Di competenza della Provincia. (*) Legare le cimose alle lavagne Non è una spesa di investimento. Si invitano gli studenti a custodire la cimosa negli armadietti o a provare a legarla. Alimenti per celiaci al Bar Su richiesta Già possibile farlo Area cinema (con fornitore di pop corn) In auditorium è già possibile proiettare film Bacheche nei corridoi Con foto di studenti (per ravvivare i corridoi) Gazzetta dello sport la mattina Fuori contesto È già realizzabile, organizzandosi con gli insegnanti o i collaboratori scolastici per appendere i pannelli

Il contributo volontario delle famiglie

Il contributo volontario delle famiglie Il contributo volontario delle famiglie Il contributo delle famiglie sostiene l offerta formativa dell istituto. Si descrive l offerta formativa della scuola e come sono stati usati i contributi dello

Dettagli

World café con i professori

World café con i professori World café con i professori Il 29 aprile al pomeriggio, circa 40 docenti dell Istituto hanno partecipato all incontro loro riservato in questa prima fase di ascolto del percorso La scuola capovolta. L

Dettagli

La 1^ A (coordinata dai docenti Pezzotta e Dumassi) Vi invita a un tour (virtuale) nella Scuola Secondaria di 1 Grado Giovanni XXIII di Castelveccana

La 1^ A (coordinata dai docenti Pezzotta e Dumassi) Vi invita a un tour (virtuale) nella Scuola Secondaria di 1 Grado Giovanni XXIII di Castelveccana La 1^ A (coordinata dai docenti Pezzotta e Dumassi) Vi invita a un tour (virtuale) nella Scuola Secondaria di 1 Grado Giovanni XXIII di Castelveccana Anno scolastico 2013/2014 La vecchia targa all ingresso

Dettagli

LINEE GUIDA SCUOLA DELL INFANZIA, SCUOLA PRIMARIA, SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

LINEE GUIDA SCUOLA DELL INFANZIA, SCUOLA PRIMARIA, SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO LINEE GUIDA SCUOLA DELL INFANZIA, SCUOLA PRIMARIA, SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Classi coinvolte - Gruppo 4/5 anni Scuola dell Infanzia; IVA/IVC Scuola Primaria; IA/IC/IIA Scuola Sec.I Grado N.totale ragazzi

Dettagli

SCUOLA MEDIA EINSTEIN REGGIO EMILIA

SCUOLA MEDIA EINSTEIN REGGIO EMILIA SCUOLA MEDIA EINSTEIN REGGIO EMILIA ELEZIONE DEL 1 Qualora io venissi eletto, intendo proporre le seguenti 1) Abbellire la nostra scuola e costruire altre aule nuove. 2) Mettere più giochi per ragazzi

Dettagli

TITOLO VII : REGOLAMENTO DEI LABORATORI DI INFORMATICA

TITOLO VII : REGOLAMENTO DEI LABORATORI DI INFORMATICA TITOLO VI : REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA Art.71 (Norme generali).la biblioteca è luogo finalizzato alla consultazione e al prestito dei testi, all uso didattico con sussidi multimediali e di rete, allo

Dettagli

PROPOSTE PER IL CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI

PROPOSTE PER IL CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI PROPOSTE PER IL CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI Anno Sc. 2006/ 07 Classe 4^ A Migliorare la scuola (giardino, fontana ) Ambiente a San Vito (verde, traffico, pulizia) Venire a scuola a piedi o in bicicletta

Dettagli

Istituto Comprensivo Via Aldo Moro Buccinasco

Istituto Comprensivo Via Aldo Moro Buccinasco Istituto Comprensivo Via Aldo Moro Buccinasco La Scuola Classi : scuola formata da 7 corsi completi 21 classi 14 tempo normale e 7 tempo prolungato Organico docenti: circa 55 docenti quasi tutti di ruolo

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO C. MOLASCHI

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO C. MOLASCHI sede ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO C. MOLASCHI 20095 Cusano Milanino via Mazzini 30 tel. 02-6133695 6198610 fax 02 6134078 www.ipsiamolaschi.it e-mail: ipsia.molaschi@ipsiamolaschi.it

Dettagli

174 risposte. Riepilogo. Quale Scuola frequenti? Area 1 - pensa alla tua scuola e indica quanto sei soddisfatto. Modifica questo modulo

174 risposte. Riepilogo. Quale Scuola frequenti? Area 1 - pensa alla tua scuola e indica quanto sei soddisfatto. Modifica questo modulo 174 risposte Pubblica i dati di analisi pinadeidda@alice.it Modifica questo modulo Riepilogo Quale Scuola frequenti? 55.7% 44.3% Primaria 77 44.3% Secondaria 97 55.7% Area 1 - pensa alla tua scuola e indica

Dettagli

LE NOSTRE SCUOLE. Scuola dell Infanzia di Via Vallicula Via Vallicula n. 11 tel. 040 417393

LE NOSTRE SCUOLE. Scuola dell Infanzia di Via Vallicula Via Vallicula n. 11 tel. 040 417393 LE NOSTRE SCUOLE Scuola dell Infanzia di Via Vallicula Via Vallicula n. 11 tel. 040 417393 Organizzazione: la scuola è situata nel rione di Barcola ed è formata da due sezioni, composte ciascuna da bambini

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA CAROLI STEZZANO. ALLEGATO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI Anno scolastico 2014/2015

SCUOLA PRIMARIA CAROLI STEZZANO. ALLEGATO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI Anno scolastico 2014/2015 M i n i s t e r o d e l l I s t r u z i o n e, d e l l a R i c e r c a e d e l l U n i v e r s i t à Istituto Comprensivo CAROLI Via Vallini n. 23 24040 STEZZANO (BG) Tel: 035 591529 - Fax: 035 592335

Dettagli

Istituto Comprensivo Trilussa

Istituto Comprensivo Trilussa Istituto Comprensivo Trilussa Scuola Primaria Graf 70 Scuola Primaria Trilussa Una scuola con tanti amici di diverse nazionalità, in cui si fanno molti progetti. Ci sono grandi cortili e aule nuove. Una

Dettagli

NORME GENERALI DI COMPORTAMENTO

NORME GENERALI DI COMPORTAMENTO NORME GENERALI DI COMPORTAMENTO Il comportamento corretto e prudente di ognuno è il miglior modo di prevenzione contro ogni genere di infortunio - Non correre nei corridoi, scale, laboratori, ecc. - Non

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO COMPRENSIVO "E. TOTI" Via Marconi, 3 ~ 30024 Musile di Piave (VE) 0421/54122 ~ Fax 0421/596993 Cod. Scuola VEIC82600X ~ Cod. Fiscale 84003920273 veic82600x@istruzione.it http://www.ictoti.it RELAZIONE

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE CIRO POLLINI - MORTARA La sicurezza nella scuola

ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE CIRO POLLINI - MORTARA La sicurezza nella scuola ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE CIRO POLLINI - MORTARA La sicurezza nella scuola Opuscolo informativo per gli studenti Strumento d informazione ai sensi del D. Lgs. 81/2008. L utente è tenuto a conoscerne

Dettagli

Da 0 a 3 Km Da 3 a 5 Km Oltre 5 Km

Da 0 a 3 Km Da 3 a 5 Km Oltre 5 Km INDAGINE INVESTIGATIVA SCHEDE INDIVIDUALI DA CONSEGNARE A TUTTI GLI STUDENTI (O AD UN CAMPIONE DI CLASSI), INSEGNATI E PERSONALE NON DOCENTE DELLA SCUOLA. Classe: Con quale mezzo ti rechi di solito a scuola?

Dettagli

REGOLAMENTO D USO AMBIENTI SCOLASTICI

REGOLAMENTO D USO AMBIENTI SCOLASTICI REGOLAMENTO D USO AMBIENTI SCOLASTICI IN TUTTI I LOCALI SCOLASTICI E obbligo per tutto il personale: attenersi e far attenere gli alunni alle disposizioni ai fini della prevenzione e protezione individuale

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO GIUSEPPE GARIBALDI

ISTITUTO COMPRENSIVO GIUSEPPE GARIBALDI ISTITUTO COMPRENSIVO GIUSEPPE GARIBALDI VIA ABRUZZI 41, FRAZ. SCALO 81059 VAIRANO PATENORA (CE) SISTEMA QUALITA AUTOVALUTAZIONE D ISTITUTO 1 QUESTIONARIO ALUNNI anno scolastico 2010/2011 2 Da considerare

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO "Leonardo Da Vinci" - Gallarate SUDDIVISIONE CONTRIBUTI DI LABORATORIO E FUNZIONAMENTO LICEO SCIENTIFICO TRADIZIONALE

LICEO SCIENTIFICO Leonardo Da Vinci - Gallarate SUDDIVISIONE CONTRIBUTI DI LABORATORIO E FUNZIONAMENTO LICEO SCIENTIFICO TRADIZIONALE LICEO SCIENTIFICO "Leonardo Da Vinci" - Gallarate SUDDIVISIONE CONTRIBUTI DI LABORATORIO E FUNZIONAMENTO LICEO SCIENTIFICO TRADIZIONALE Rimborso Spese richiesto Prima Seconda Terza Quarta Acquisto carta,

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE A.F. 2012

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE A.F. 2012 RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE A.F. 2012 Il programma annuale è stato redatto, secondo quanto previsto dal Decreto Interministeriale n. 44 del 1 febbraio 2001, per attività e progetti. Nell imputare le

Dettagli

Anno Scolastico 2 0 1 2 2 0 1 3

Anno Scolastico 2 0 1 2 2 0 1 3 Anno Scolastico 2 0 1 2 2 0 1 3 Storia dell istituto Istituto Sacro Cuore L Istituto S. Cuore è presente a Napoli dal 1899, inizialmente nell antica sede di Via Crispi. Esso fu fondato dalle religiose

Dettagli

Rilievo condizioni di pulizia

Rilievo condizioni di pulizia SCHEDA DI VALUTAZIONE AULA DIDATTICA DATA:... UNITA :... banchi sedie arredi vari lavagna armadi scaffalature tende........ UFFICIO UNITA :... banchi sedie arredi vari lavagna armadi scaffalature tende

Dettagli

UNA CITTA DISERIE A++ Come migliorare l efficienza energetica a scuola e nel Comune di Bagno a Ripoli?

UNA CITTA DISERIE A++ Come migliorare l efficienza energetica a scuola e nel Comune di Bagno a Ripoli? UNA CITTA DISERIE A++ Classi 3B, 3 E LS, 4B LM, 3A LS Istituto Superiore Gobetti- Volta Come migliorare l efficienza energetica a scuola e nel Comune di Bagno a Ripoli? UNA CITTA DISERIE A++ Classi 3B,

Dettagli

REGOLAMENTO. Termini e modalità per la fruizione della. Aula Magna Rocco Chinnici

REGOLAMENTO. Termini e modalità per la fruizione della. Aula Magna Rocco Chinnici REGOLAMENTO Termini e modalità per la fruizione della Aula Magna Rocco Chinnici Art. 1... 3 Finalità... 3 Art. 2... 3 Descrizione... 3 Art. 3... 3 Dotazione tecnica... 3 Art. 4... 3 Elenco attrezzature...

Dettagli

4 tipi di risorsa. FUIS docenti (Fondo unico dell istituzione scolastica) FOREG ATA. Dicembre 2015 3

4 tipi di risorsa. FUIS docenti (Fondo unico dell istituzione scolastica) FOREG ATA. Dicembre 2015 3 4 tipi di risorsa Bilancio ordinario Fondo Qualità FUIS docenti (Fondo unico dell istituzione scolastica) FOREG ATA Dicembre 2015 3 1. Bilancio ordinario, che pareggia a 1.143.035,64 2. Fondo Qualità (FQ)

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE ALFANO DA TERMOLI

LICEO SCIENTIFICO STATALE ALFANO DA TERMOLI LICEO SCIENTIFICO STATALE ALFANO DA TERMOLI Viale Trieste, 10 86039 Termoli Tel. 0875-706493 Fax 0875-702223 E-mail ministeriale: cbps020002@istruzione.it Pec: cbps020002@pec.istruzione.it Sito: www.liceoalfano.it

Dettagli

COMUNE DI BUSTO GAROLFO

COMUNE DI BUSTO GAROLFO COMUNE DI BUSTO GAROLFO PROVINCIA DI MILANO O R I G I N A L E DETERMINAZIONE DEL SETTORE 6 : Area Tecnica OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DA ESEGUIRE PRESSO DI STABILI SCOLASTICI DI PROPRIETÀ COMUNALE:

Dettagli

Aula Digitale per Tutti

Aula Digitale per Tutti Premessa Progetto Aula digitale per tutti Il progetto si inserisce nella fase attuale di introduzione delle Lavagne Interattive Multimediali nelle scuole. Con la sua attuazione intende promuovere interventi

Dettagli

B1 SIA B1 RIM. AMF Amministrazione, Finanza e Marketing SIA Sistemi Informativi Aziendali RIM Relazioni Internazionali per il Marketing C4 IT C5 GRA

B1 SIA B1 RIM. AMF Amministrazione, Finanza e Marketing SIA Sistemi Informativi Aziendali RIM Relazioni Internazionali per il Marketing C4 IT C5 GRA B1 AMF S1 B1 SIA B1 RIM AMF Amministrazione, Finanza e Marketing SIA Sistemi Informativi Aziendali RIM Relazioni Internazionali per il Marketing C3 EE C4 IT C5 GRA EE - Elettronica ed Elettrotecnica IT

Dettagli

operatore in telecomunicazioni

operatore in telecomunicazioni ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO C. MOLASCHI sede mezzi di trasporto 20095 Cusano Milanino via Mazzini 30 tel. 02-6133695 6198610 fax 02 6134078 www.ipsiamolaschi.it e mail

Dettagli

Parte IV Area personale ATA

Parte IV Area personale ATA Sommario PARTE IV AREA PERSONALE ATA... 1 Art. 29 Norme di comportamento comuni a tutto il Personale A.T.A.... 1 Art. 30 - Norme di comportamento specifiche del Personale amministrativo agli sportelli

Dettagli

Soluzioni di sicurezza Settore dell istruzione

Soluzioni di sicurezza Settore dell istruzione Soluzioni di sicurezza Settore dell istruzione EVVA è un Security Provider leader in Europa che da decenni fornisce soluzioni ad istituti di istruzione di tutto il mondo: dalla scuola elementare fino all

Dettagli

REGOLAMENTO DEL LABORATORIO MULTIMEDIALE

REGOLAMENTO DEL LABORATORIO MULTIMEDIALE allegato n. 2 LICEO SCIENTIFICO STATALE Galileo Galilei Liceo Scientifico, Liceo Linguistico, Liceo delle Scienze Sociali, Liceo Socio-Pedagogico Trav. Galileo Galilei - 81034, Mondragone (CE) Tel. 0823

Dettagli

Regolamento. sulla gestione e l utilizzo delle reti informatiche e sulle strutture multimediali. dell Istituto Comprensivo di Capraia e Limite

Regolamento. sulla gestione e l utilizzo delle reti informatiche e sulle strutture multimediali. dell Istituto Comprensivo di Capraia e Limite 1 Regolamento sulla gestione e l utilizzo delle reti informatiche e sulle strutture multimediali dell Istituto Comprensivo di Capraia e Limite 2 Premessa: Il presente regolamento deve essere un punto di

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA STATALE DI I GRADO Gen. E. BALDASSARRE. Piazza Dante - 76125 TRANI tel.0883/582627 fax 0883/508433

SCUOLA SECONDARIA STATALE DI I GRADO Gen. E. BALDASSARRE. Piazza Dante - 76125 TRANI tel.0883/582627 fax 0883/508433 SCUOLA SECONDARIA STATALE DI I GRADO Gen. E. BALDASSARRE Piazza Dante - 76125 TRANI tel.0883/582627 fax 0883/508433 Codice meccanografico: BAMM209001 - Cod. Fisc.:83002390728 Prot. n. 1749/D2c del 28/05/2015

Dettagli

00144 ROMA (RM) VIALE CIVILTA' DEL LAVORO, 4 C.F. 97197310580 C.M. RMIS03900A. ENTRATE Importi. Voce Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019

00144 ROMA (RM) VIALE CIVILTA' DEL LAVORO, 4 C.F. 97197310580 C.M. RMIS03900A. ENTRATE Importi. Voce Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019 A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. ENTRATE Voce 01 Avanzo di amministrazione presunto 55.728,55 01 Non vincolato 34.396,32 02 Vincolato 21.332,23 02 Finanziamenti dello Stato 59.750,80 01

Dettagli

La tua nuova Scuola Internazionale

La tua nuova Scuola Internazionale Yes, I MAG. SCUOLA INTERNAZIONALE PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO Istituto Maria Ausiliatrice di Giaveno La tua nuova Scuola Internazionale Primaria e Secondaria di Primo Grado Via Maria Ausiliatrice,

Dettagli

I Contributi famiglie

I Contributi famiglie A tutti gli interessati Albo istituto Sito web -trasparenza Oggetto: CONTRBUTO alunni A.S.2013/2014 Questa stituzione comunica di aver impiegato le risorse finanziarie ottenute dalle famiglie nelle tre

Dettagli

RELAZIONE TECNICO FINANZIARIA AL PROGRAMMA ANNUALE 2012

RELAZIONE TECNICO FINANZIARIA AL PROGRAMMA ANNUALE 2012 RELAZIONE TECNICO FINANZIARIA Le entrate del Programma Annuale relativo all'esercizio finanziario 2012, come risulta dal modello A, sono pari ad euro 175.407,75 e sono state così determinate: 01. Avanzo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G.B.NICCOLINI SAN GIULIANO TERME. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO N. Mandela

ISTITUTO COMPRENSIVO G.B.NICCOLINI SAN GIULIANO TERME. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO N. Mandela ISTITUTO COMPRENSIVO G.B.NICCOLINI SAN GIULIANO TERME SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO N. Mandela San Giuliano Terme, 15/18 gennaio 2016 Scuole dell Istituto Agnano Asciano Campo Gello S.Giuliano/G ello

Dettagli

risorsa per il territorio

risorsa per il territorio 14 gennaio 2016 docenti Obiettivi strutture risorsa per il territorio Scuola primaria via Monte Velino Scuola primaria via Colletta Scuola secondaria primo grado via Monte Velino Nuova elaborazione A breve

Dettagli

Il futuro parte da qui.

Il futuro parte da qui. Istituto Europeo di Studi Superiori S.c.s. - ONLUS Palazzo delle Notarie piazza Prampolini 2/a 42121 Reggio Emilia Tel. 0522 423155 segreteria@iess.it Il futuro parte da qui. Per informazioni e iscrizioni

Dettagli

Sede legale: Via Spalato, 87075 Trebisacce (CS) Tel. e Fax 0981 51725

Sede legale: Via Spalato, 87075 Trebisacce (CS) Tel. e Fax 0981 51725 1 Sede legale: Via Spalato, 87075 Trebisacce (CS) Tel. e Fax 0981 51725 TITOLO VI LABORATORI E BIBLIOTECA Capo I Disciplina comune a tutti i laboratori Art. 74 Laboratori dell Istituto L Istituto dispone

Dettagli

Preparazione Verifica Approvazione

Preparazione Verifica Approvazione Pag. 1 di pag. 5 NORME UNI EN ISO 9001 : 2008 GESTIONE LE PULIZIE E LA MANUTENZIONE INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO DI APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITA 4. PROCEDURA 4.1 Pulizia 4.2 Manutenzione ordinaria e straordinaria

Dettagli

Edizione 2016. Il termine per presentare le richieste di contributo complete di tutti gli allegati è il 31 maggio 2016.

Edizione 2016. Il termine per presentare le richieste di contributo complete di tutti gli allegati è il 31 maggio 2016. Edizione 2016 Bando per interventi di messa in sicurezza, ristrutturazione e riqualificazione degli edifici scolastici e per la formazione professionale. Il Bando è suddiviso in due misure: Misura 1) Interventi

Dettagli

La previsione iscritta in P.A. è stata di 24.250,33, somma accertata 41.629,90, somma

La previsione iscritta in P.A. è stata di 24.250,33, somma accertata 41.629,90, somma Al Dirigente Scolastico Prof. G. Garagiola I.P.S.I.A. A. Parma 21047 SARONNO Ai sensi del comma 6, art. 6, D.I. n. 44/2001, il D.S.G.A., con la presente relazione si evidenzia la situazione finanziaria

Dettagli

Il quadro generale del sistema scolastico italiano

Il quadro generale del sistema scolastico italiano Il quadro generale del sistema scolastico italiano Dall osservatorio EENET un esempio di scheda per descrivere il sistema scolastico nei singoli paesi Stefania Bocconi, Istituto Tecnologie Didattiche -

Dettagli

RELAZIONE AMMINISTRATIVO-CONTABILE DELLA G.E. AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2011

RELAZIONE AMMINISTRATIVO-CONTABILE DELLA G.E. AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2011 DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1 CIRCOLO Via S. Martino, 27 10024 MONCALIERI (TO) Tel. 011/641273 fax. 011/ 642174 E.Mail: toee12400v@istruzione.it Sito: http://share.dschola.it/primo.moncalieri Posta certificata:

Dettagli

Comune di Reggello. ALLEGATO A al disciplinare dell Albo dei fornitori di beni e servizi (approvato con determinazione n. del )

Comune di Reggello. ALLEGATO A al disciplinare dell Albo dei fornitori di beni e servizi (approvato con determinazione n. del ) Comune di Reggello ALLEGATO A al disciplinare dell Albo dei fornitori di beni e servizi (approvato con determinazione n. del ) Categorie di Servizi (sez. I) Servizi assicurativi Servizi di brokeraggio

Dettagli

Norme e linee guida (regolamento) per un uso corretto delle Risorse Tecnologiche e di Rete dell Istituto Comprensivo Teodoro Ciresola.

Norme e linee guida (regolamento) per un uso corretto delle Risorse Tecnologiche e di Rete dell Istituto Comprensivo Teodoro Ciresola. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA LOMBARDIA ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO TEODORO CIRESOLA V.LE BRIANZA

Dettagli

Sulla base della nostra esperienza come relatori nell iniziativa La legge nella repubblica dei ragazzi e come autori

Sulla base della nostra esperienza come relatori nell iniziativa La legge nella repubblica dei ragazzi e come autori ORA PROVO IO! l Italia e la sua Costituzione: istruzioni per l uso per i cittadini di domani Sulla base della nostra esperienza come relatori nell iniziativa La legge nella repubblica dei ragazzi e come

Dettagli

LEZIONI CON GLI ESPERTI

LEZIONI CON GLI ESPERTI IL SOLE A SCUOLA PREMESSA In riferimento al Programma per la promozione dell energia solare del Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del mare-misura 2- Il sole a scuola l Istituto Comprensivo

Dettagli

Bando di Concorso e Regolamento di Partecipazione del Concorso S.O.S. PIANETA VERDE Indetto dall Associazione IMQ

Bando di Concorso e Regolamento di Partecipazione del Concorso S.O.S. PIANETA VERDE Indetto dall Associazione IMQ Bando di Concorso e Regolamento di Partecipazione del Concorso S.O.S. PIANETA VERDE Indetto dall Associazione IMQ Premessa Finalità Il tema Obiettivi Destinatari Durata Requisiti di partecipazione Il Concorso

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI

DISPOSIZIONI GENERALI Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Statale di Bosisio Parini Via A. Appiani, 10-23842 BOSISIO PARINI (LC) Tel.: 031 865644 Fax: 031 865440 e-mail: lcic81000x@istruzione.it

Dettagli

OGGETTO: Adempimenti previsti dal D.Lgs. n. 81/2008 in materia di sicurezza e salute durante il lavoro.

OGGETTO: Adempimenti previsti dal D.Lgs. n. 81/2008 in materia di sicurezza e salute durante il lavoro. CIRCOLARE N 3 Prot. n.2882 del 05 settembre 2013 Al Sig.Sindaco del Comune di Dragoni OGGETTO: Adempimenti previsti dal D.Lgs. n. 81/2008 in materia di sicurezza e salute durante il lavoro. Il sottoscritto

Dettagli

Laboratori e strutture didattiche dell Istituto Geometri

Laboratori e strutture didattiche dell Istituto Geometri Laboratori e strutture didattiche dell Istituto Geometri Risorse materiali: 1) Laboratorio di Costruzioni, allestito in apposito edificio esterno al corpo principale (ampio m2 120) dotato di macchine informatizzate

Dettagli

CLASSI senza AULE. Organizzazione della scuola media in ambienti di apprendimento. Scuola secondaria di primo grado - Cumiana

CLASSI senza AULE. Organizzazione della scuola media in ambienti di apprendimento. Scuola secondaria di primo grado - Cumiana CLASSI senza AULE Organizzazione della scuola media in ambienti di apprendimento Scuola secondaria di primo grado - Cumiana Si dovrebbe riuscire a passare dallo studente sedentario, immobile in un banco

Dettagli

CRITERI DI UTILIZZO DEI LOCALI DELLA CASA DELLE CULTURE

CRITERI DI UTILIZZO DEI LOCALI DELLA CASA DELLE CULTURE CRITERI DI UTILIZZO DEI LOCALI DELLA CASA DELLE CULTURE TITOLO I. PREMESSE Allegato 1 Art. 1) Finalità La Casa delle Culture di Arezzo è un progetto complesso rivolto alla costruzione di una città inclusiva

Dettagli

x Progetto con Organico Invariato x CORSO EXTRACURRICOLARE

x Progetto con Organico Invariato x CORSO EXTRACURRICOLARE Dipartimento: TIPOLOGIA DI PROGETTO (indicare anche più tipologie): x Progetto individuale x Progetto Pof 2015/2016 Progetto per Pof Triennale Progetto con Organico Di Potenziamento x Progetto con Organico

Dettagli

SCUOLA SICURA RAPPORTO SUI DATI RACCOLTI NELL INDAGINE SULLA SICUREZZA DEGLI EDIFICI SCOLASTICI anno scolastico 2001-2002

SCUOLA SICURA RAPPORTO SUI DATI RACCOLTI NELL INDAGINE SULLA SICUREZZA DEGLI EDIFICI SCOLASTICI anno scolastico 2001-2002 Scuola di cittadinanza attiva SCUOLA SICURA RAPPORTO SUI DATI RACCOLTI NELL INDAGINE SULLA SICUREZZA DEGLI EDIFICI SCOLASTICI anno scolastico 2001-2002 settembre 2002 1 PREMESSA Poiché il tema della sicurezza

Dettagli

INCIDENZA DELLE RISORSE FINANZIARIE

INCIDENZA DELLE RISORSE FINANZIARIE ANALISI DELLA GESTIONE FINANZIARIA Dall analisi dei dati finanziari ed in particolare attraverso lo studio di determinati indicatori, di seguito indicati, emerge quanto la capacità di spesa dell istituto

Dettagli

ALBO FORNITORI DI BENI E SERVIZI ELENCO CATEGORIE MERCEOLOGICHE

ALBO FORNITORI DI BENI E SERVIZI ELENCO CATEGORIE MERCEOLOGICHE ALBO FORNITORI DI BENI E SERVIZI ELENCO CATEGORIE MERCEOLOGICHE CATEGORIA 1 ABBIGLIAMENTO 1 A ABITI CIVILI 1 B DIVISE, UNIFORMI DI FOGGIA MILITARE 1 C ABITI DA LAVORO E INDUMENTI ANTINFORTUNISTICI - PRODOTTI

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale G.Rodari Via Aquileia, 1 20021 Baranzate (MI) Tel/fax 02-3561839 Cod. Fiscale 80126410150 Cod. meccanografico MIIC8A900C

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE DI ACCESSO E USO DELLE DOTAZIONI INFORMATICHE

REGOLAMENTO GENERALE DI ACCESSO E USO DELLE DOTAZIONI INFORMATICHE REGOLAMENTO GENERALE DI ACCESSO E USO DELLE DOTAZIONI INFORMATICHE 1. L accesso alle attrezzature avviene solo con account, dopo aver accettato e sottoscritto un patto di corresponsabilità e sostenuto

Dettagli

SCUOLA MATERNA MARY POPPINS Via Pesaro - Rivalta

SCUOLA MATERNA MARY POPPINS Via Pesaro - Rivalta PER TUTTE LE SCUOLE 1. Fornire di TARGHE TUTTE LE SCUOLE con il relativo nome 2. Individuare un responsabile che faccia la manutenzione delle aree verdi (sostituzione sabbia nelle sabbiere) e perlustri

Dettagli

RELAZIONE GIUNTA ESECUTIVA PIANO ANNUALE 2013 ENTRATE

RELAZIONE GIUNTA ESECUTIVA PIANO ANNUALE 2013 ENTRATE RELAZIONE GIUNTA ESECUTIVA PIANO ANNUALE 2013 ENTRATE Aggregato 02 Finanziamenti dallo Stato (Comunicazione MPI n. 8112 del 17/12/2012) Voce 01 Dotazione Ordinaria - Funzionamento 13.205,33 - Revisori

Dettagli

Istituto Formazione Professionale Servizi alla persona e del legno Sandro Pertini

Istituto Formazione Professionale Servizi alla persona e del legno Sandro Pertini Istituto Formazione Professionale Servizi alla persona e del legno Sandro Pertini T R E N T O CONTO CONSUNTIVO ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 Relazione illustrativa del Dirigente scolastico Progetto d Istituto

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGRAMMA ANNUALE PER L ANNO FINANZIARIO 2016

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGRAMMA ANNUALE PER L ANNO FINANZIARIO 2016 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGRAMMA ANNUALE PER L ANNO FINANZIARIO 2016 INTRODUZIONE Si ritiene opportuno ricordare le disposizioni normative che hanno determinato la stesura di questo documento di previsione:

Dettagli

2 FORNITURE ELENCO DELLE CATEGORIE DI SPECIALIZZAZIONE

2 FORNITURE ELENCO DELLE CATEGORIE DI SPECIALIZZAZIONE Allegato 2 FORNITURE ELENCO DELLE INDICE 1 AUTOMEZZI 2 ABBIGLIAMENTO ED ACCESSORI 3 ARREDI E COMPLEMENTI D ARREDO 4 UTENZE 5 ATTREZZATURE PER UFFICIO 6 ATTREZZATURE VARIE 7 AUDIO E VIDEO 8 MANIFESTAZIONI,

Dettagli

REGOLAMENTO LABORATORIMULTIMEDIALE INFORMATICO MULTIMEDIALE LINGUISTICO SCIENTIFICO LIM

REGOLAMENTO LABORATORIMULTIMEDIALE INFORMATICO MULTIMEDIALE LINGUISTICO SCIENTIFICO LIM ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO L. PIRANDELLO SCUOLA INFANZIA, PRIMARIA, SECONDARIA DI 1 GRADO E LICEO SCIENTIFICO VIA ENNA n 7 -Tel.0922/97043992010 LAMPEDUSA E LINOSA (AG) C.F. 8000670084 C. M. AGIC81000E REGOLAMENTO

Dettagli

Doposcuola specializzato per alunni con Disturbi Specifici dell Apprendimento (DSA) A. S. 2012/2013

Doposcuola specializzato per alunni con Disturbi Specifici dell Apprendimento (DSA) A. S. 2012/2013 Doposcuola specializzato per alunni con Disturbi Specifici dell Apprendimento (DSA) A. S. 2012/2013 ANALISI DELLA SITUAZIONE/DELLE SITUAZIONI SPECIFICHE CUI SI RIVOLGE IL PROGETTO Per quanto concerne le

Dettagli

Istituto "Michele Giua" - Cagliari - Assemini CARTA DEI SERVIZI

Istituto Michele Giua - Cagliari - Assemini CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI PREMESSA Articolo 1 L Istituto considera finalità generali del proprio operare pedagogico i principi di cui agli artt. 3, 33, 34, della Costituzione Italiana. Articolo 2 La seguente carta

Dettagli

VADEMECUM PROCEDURE RAGAZZI DSA MAJORANA

VADEMECUM PROCEDURE RAGAZZI DSA MAJORANA VADEMECUM PROCEDURE RAGAZZI DSA MAJORANA - DIAGNOSI E PROFILO DI FUNZIONALITA - All atto dell iscrizione portare in segreteria la diagnosi DSA dell alunno e farla protocollare, accompagnata possibilmente

Dettagli

Norme comportamentali e regolamento interno della SG Roma in vigore dal 01 settembre 2010

Norme comportamentali e regolamento interno della SG Roma in vigore dal 01 settembre 2010 Norme comportamentali e regolamento interno della SG Roma in vigore dal 01 settembre 2010 (approvato dal Consiglio d Istituto in data 11/12/2009 approvato dal Consiglio d Amministrazione in data 18/03/2010

Dettagli

ELENCO CATEGORIE MERCEOLOGICHE

ELENCO CATEGORIE MERCEOLOGICHE ELENCO CATEGORIE MERCEOLOGICHE AVVERTENZE Per tutti i fornitori: Si prega di selezionare il tipo di attività svolta (Riq. 1) e di indicarne la categoria merceologica. La compilazione del modulo è obbligatoria

Dettagli

La didattica al tempo della rete.

La didattica al tempo della rete. LICEO ARTISTICO STATALE CARAVAGGIO PIANO OFFERTA FORMATIVA A.S. 2007/08 Via Prinetti, 47 20127 MILANO Tel. 02-89078926 SINTESI PROGETTO / ATTIVITÀ SEZIONE 1 Descrittiva 1.1 Denominazione attività 1.2.

Dettagli

Didattica in movimento: le classi senza aula. Prof.ssa Marzia Papi Scuola secondaria di primo grado E.Jenco Istituto Comprensivo Darsena

Didattica in movimento: le classi senza aula. Prof.ssa Marzia Papi Scuola secondaria di primo grado E.Jenco Istituto Comprensivo Darsena Didattica in movimento: le classi senza aula Prof.ssa Marzia Papi Scuola secondaria di primo grado E.Jenco Istituto Comprensivo Darsena Innovare è possibile! Didattica in movimento: le classi senza aula

Dettagli

ELENCO CATEGORIE MERCEOLOGICHE

ELENCO CATEGORIE MERCEOLOGICHE ELENCO CATEGORIE MERCEOLOGICHE AVVERTENZE Per tutti i fornitori: Si prega di barrare il tipo di attività svolta e di indicarne le categorie merceologiche. La compilazione del modulo è obbligatoria ed è

Dettagli

FUNZIONE STRUMENTALE ASSISTENZA CONSULENZA E COORDINAMENTO UTILIZZO NUOVE TECNOLOGIE NEGLI AMBITI INFORMATICO E TELEMATICO FUNZIONE STRUMENTA

FUNZIONE STRUMENTALE ASSISTENZA CONSULENZA E COORDINAMENTO UTILIZZO NUOVE TECNOLOGIE NEGLI AMBITI INFORMATICO E TELEMATICO FUNZIONE STRUMENTA FUNZIONE STRUMENTA FUNZIONE STRUMENTALE ASSISTENZA CONSULENZA E COORDINAMENTO UTILIZZO NUOVE TECNOLOGIE NEGLI AMBITI INFORMATICO E TELEMATICO RELAZIONE FINALE ANNO SCOLASTICO 2013/ Prof. Rosario Berardi

Dettagli

COLLEGAMENTI CON I MEZZI PUBBLICI

COLLEGAMENTI CON I MEZZI PUBBLICI La scuola COLLEGAMENTI CON I MEZZI PUBBLICI Linee AMAT V.le del Fante: 615, 645, 837 Via Resuttana/S.Lorenzo: 628, 619 V.le Strasburgo: 544, 614, 644, 662, 667, 704 P.zza A. De Gasperi: 101, 106, 107,

Dettagli

Progetto Lingue 2000

Progetto Lingue 2000 MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Ufficio Scolastico Regionale Progetto Lingue 2000 Monitoraggio Locale Scheda Dirigente / Docente Referente Lingue 2000 1 DATI ANAGRAFICI DELL ISTITUZIONE

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGRAMMA ANNUALE PER L ANNO FINANZIARIO 2013

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGRAMMA ANNUALE PER L ANNO FINANZIARIO 2013 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGRAMMA ANNUALE PER L ANNO FINANZIARIO 2013 INTRODUZIONE Si ritiene opportuno ricordare le disposizioni normative che hanno determinato la stesura di questo documento di previsione:

Dettagli

COMUNE DI DOLIANOVA PROVINCIA DI CAGLIARI PIAZZA BRIGATA SASSARI

COMUNE DI DOLIANOVA PROVINCIA DI CAGLIARI PIAZZA BRIGATA SASSARI COMUNE DI DOLIANOVA PROVINCIA DI CAGLIARI PIAZZA BRIGATA SASSARI ALBO FORNITORI DI BENI E SERVIZI ELENCO CATEGORIE MERCEOLOGICHE CATEGORIA 1 ABBIGLIAMENTO 1 A ABITI CIVILI 1 B DIVISE, UNIFORMI DI FOGGIA

Dettagli

Il Regolamento di Istituto è integrato dal regolamento di disciplina di seguito riportato.

Il Regolamento di Istituto è integrato dal regolamento di disciplina di seguito riportato. Il Regolamento di Istituto è integrato dal regolamento di disciplina di seguito riportato. Regolamento di disciplina Il nostro Regolamento di disciplina è stata elaborata sulla base dello Statuto delle

Dettagli

B1 SIA B1 RIM. AMF Amministrazione, Finanza e Marketing SIA Sistemi Informativi Aziendali RIM Relazioni Internazionali per il Marketing C4 IT C5 GRA

B1 SIA B1 RIM. AMF Amministrazione, Finanza e Marketing SIA Sistemi Informativi Aziendali RIM Relazioni Internazionali per il Marketing C4 IT C5 GRA B1 AMF S1 B1 SIA B1 RIM AMF Amministrazione, Finanza e Marketing SIA Sistemi Informativi Aziendali RIM Relazioni Internazionali per il Marketing C3 EE C4 IT C5 GRA EE - Elettronica ed Elettrotecnica IT

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DON ANGELI REGOLAMENTO LABORATORIO INFORMATICO SECONDARIA MICHELANGELO Parte prima Accesso al laboratorio 1.

ISTITUTO COMPRENSIVO DON ANGELI REGOLAMENTO LABORATORIO INFORMATICO SECONDARIA MICHELANGELO Parte prima Accesso al laboratorio 1. ISTITUTO COMPRENSIVO DON ANGELI REGOLAMENTO LABORATORIO INFORMATICO SECONDARIA MICHELANGELO Parte prima Accesso al laboratorio 1. L accesso al laboratorio e l uso delle attrezzature multimediali è riservato

Dettagli

Via Gorki 106 - Cinisello Balsamo Tel. 02/6173001-6173828 - Fax 02/61290579 Sito Internet: www.liceocasiraghi.net e-mail: licasira@tiscali.

Via Gorki 106 - Cinisello Balsamo Tel. 02/6173001-6173828 - Fax 02/61290579 Sito Internet: www.liceocasiraghi.net e-mail: licasira@tiscali. LICEO CLASSICO, SCIENTIFICO, LINGUSTICO G.CASIRAGHI sede Via Gorki 106 - Cinisello Balsamo Tel. 02/6173001-6173828 - Fax 02/61290579 Sito Internet: www.liceocasiraghi.net e-mail: licasira@tiscali.it mezzi

Dettagli

Scuola secondaria di primo grado Giovanni Pascoli anno scolastico 2015/2016

Scuola secondaria di primo grado Giovanni Pascoli anno scolastico 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO di Cadelbosco Sopra Scuola secondaria di primo grado Giovanni Pascoli anno scolastico 2015/2016 http://iccadelbosco.sopra-re.gov.it La nostra struttura La scuola secondaria di primo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PIANELLO V.T. RILEVAZIONE BISOGNI FORMATIVI DEL TERRITORIO E SODDISFAZIONE DEI NOSTRI UTENTI

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PIANELLO V.T. RILEVAZIONE BISOGNI FORMATIVI DEL TERRITORIO E SODDISFAZIONE DEI NOSTRI UTENTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PIANELLO V.T. RILEVAZIONE BISOGNI FORMATIVI DEL TERRITORIO E SODDISFAZIONE DEI NOSTRI UTENTI Questionario studenti L'offerta formativa della scuola è tanto più efficace quanto più

Dettagli

PARTE TERZA Strutture e aree attrezzate. Biblioteca

PARTE TERZA Strutture e aree attrezzate. Biblioteca PARTE TERZA Strutture e aree attrezzate Biblioteca La Biblioteca d Istituto è dotata di un consistente patrimonio librario (circa 13.000 volumi), incrementato annualmente, secondo le esigenze didattiche

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE AUGUSTO RIGHI BOLOGNA

LICEO SCIENTIFICO STATALE AUGUSTO RIGHI BOLOGNA MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'EMILIA ROMAGNA LICEO SCIENTIFICO STATALE AUGUSTO RIGHI BOLOGNA RELAZIONE illustrativa al PROGRAMMA ANNUALE 2013

Dettagli

ALBO FORNITORI DI BENI E SERVIZI ELENCO CATEGORIE MERCEOLOGICHE CATEGORIA 1 ABBIGLIAMENTO

ALBO FORNITORI DI BENI E SERVIZI ELENCO CATEGORIE MERCEOLOGICHE CATEGORIA 1 ABBIGLIAMENTO Elenco Categorie merceologiche ALBO FORNITORI DI BENI E SERVIZI ELENCO CATEGORIE MERCEOLOGICHE CATEGORIA 1 ABBIGLIAMENTO 1 A ABITI CIVILI 1 B DIVISE, UNIFORMI DI FOGGIA MILITARE 1 C ABITI DA LAVORO E INDUMENTI

Dettagli

CUSTOMER STUDENTI 1-4 ANNO A.S. 2013/14 REVISIONE DEL 10/06/2014 Firma RSGQ

CUSTOMER STUDENTI 1-4 ANNO A.S. 2013/14 REVISIONE DEL 10/06/2014 Firma RSGQ servizio segreteria e personale ATA CUSTOMER STUDENTI 1-4 ANNO A.S. 20 REVISIONE DEL 10/06/2014 Firma RSGQ CUSTOMER STUDENTI CLASSI 1-4 Stato dell edificio scolastico e degli arredi (es. banchi, sedie,

Dettagli

S.A.P. NA. Sistema Ambiente Provincia di Napoli S.p.A. a socio unico

S.A.P. NA. Sistema Ambiente Provincia di Napoli S.p.A. a socio unico ALBO FORNITORI DI BENI, SERVIZI E LAVORI ANNI 2011-2013 ELENCO DELLE CATEGORIE MERCEOLOGICHE Si prega di barrare il tipo di attività svolta e di indicarne la categoria merceologica. La compilazione del

Dettagli

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA. Norme di accesso:

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA. Norme di accesso: REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA Norme di accesso: 1) L accesso al laboratorio di informatica è subordinato all accettazione del presente regolamento; 2) L accesso è riservato ai

Dettagli

Istituto Comprensivo G. Rovani. Scuola Primaria Rovani. Scuola Primaria XXV Aprile

Istituto Comprensivo G. Rovani. Scuola Primaria Rovani. Scuola Primaria XXV Aprile Istituto Comprensivo G. Rovani Scuola Primaria Rovani Scuola Primaria XXV Aprile 15 gennaio 2015 Presentazione Scuola Primaria Le finalità della proposta formativa (dal POF della scuola) 1. Istruzione

Dettagli

Multimediale e Informatico

Multimediale e Informatico M.I.U.R. Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto d Istruzione Superiore U.Midossi Via F. Petrarca s.n.c. 01033 Civita Castellana (VT)

Dettagli

Installazione Noleggio Manutenzione. Produzione Vendita Servizio

Installazione Noleggio Manutenzione. Produzione Vendita Servizio Allegato 1 ELENCO CATEGORIE MERCEOLOGICHE AVVERTENZE Per tutti i fornitori: Si prega di barrare il tipo di attività svolta (Riq. 1) e di indicarne la categoria merceologica. La compilazione del modulo

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA COMUNE DI CAGLIARI I.T.G. BACAREDDA CAGLIARI

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA COMUNE DI CAGLIARI I.T.G. BACAREDDA CAGLIARI REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA COMUNE DI CAGLIARI I.T.G. BACAREDDA CAGLIARI PROGETTO DI SPERIMENTAZIONE METODOLOGICO-DIDATTICA INERENTE LA REALIZZAZIONE DI UNA CLASSE DIGITALE Il Dirigente Scolastico

Dettagli