Il Sistema Pubblico di Connettività e la Rete Internazionale

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Sistema Pubblico di Connettività e la Rete Internazionale"

Transcript

1 Il Sistema Pubblico di Connettività e la Rete Internazionale FORUM Roma, 10 maggio 2004 A cura del Dott. Francesco Pirro Area Infrastrutture Nazionali Condivise Ufficio servizi di connettività ed interoperabilità di base

2 Il Sistema Pubblico di Connettività (SPC) Asp 1 Internet L RUR Asp 2 C ISP Locale Internet qualificata L C RUR PROVIDER QUALIFICATI C L ISP Regionale RUR ISP Nazionale Provider 1 Provider 2 Provider 3 LISTINO SERVIZI Provider 1 IP BE 2Mbps x IP BE 100 Mbps y. Provider 2 IP HQ 2Mbps k IP HQ 100 Mbps z Asp 3 TO RIN O Struttura di gestione della sicurezza CAGLIARI MILANO GENOVA LERMO Struttura di gestione della qualità T VENEZIA BOLOGNA FIRENZE 3 PERUGIA ROMA TRIESTE ANCONA L AQUILA CAMPOBASSO NAPOLI BARI CATANZARO Cittadini e imprese 2

3 Architettura: la Qualified exchange Network (QXN) La necessità di realizzare un Sistema nel quale la comunicazione tra le diverse avvenga con caratteristiche di qualità e sicurezza garantite end to end, in un contesto multifornitore, implica la realizzazione di un apposita infrastruttura e la definizione di opportune regole che dovranno essere rispettate da tutti gli attori coinvolti. Tale infrastruttura è denominata QXN. Q-ISP 2 Q-ISP 1 Q-ISP 4 Sede NAP A Q-ISP 3 Qualified exchange Network Sede NAP C ISP 2 Sede NAP B ISP 1 Q-CN1 3

4 Regole: la qualificazione SPC Elementi di qualificazione: Platinum Gold Silver -Caratteristiche industriali -Capacità di erogare servizi con determinati SLA -Tipologia di connessione al QXN Processo di qualificazione ISP Operatori TLC 4

5 Modello Organizzativo del SPC Struttura di coordinamento CERT Centro di Gestione qualità e sicurezza IRT PKI TPM Sup.. Qual. NOC-QXN Qualif. exchange Network Q-ISP NOC-QISP NOC-QCN Qualif.- Community Network 5

6 Organizzazione della sicurezza (il sistema di fiducia) CERT SPC Contingency Plan Incident Response Comitato strategico sicurezza SPC Struttura di Controllo del SPC (SCSPC) Gestore tecnico Responsabile PKI operativo PKI Certificati digitali Responsabile sicurezza SPC Politiche e direttive Centro di gestione SPC (CGSPC) Responsabile operativo sicurezza SPC Misure e procedure Responsabile operativo locale sicurezza SPC Fornitore qualificato Responsabile locale sicurezza SPC Amministrazione Responsabile operativo locale sicurezza SPC Responsabile operativo locale sicurezza SPC Responsabile locale sicurezza SPC Rete Regionale qualificata 6

7 I Servizi e gli attori qualificati I soggetti Qualificati del SPC Internet Service Provider, (Q-ISP) Community Network, (Q-CN) Security Service Provider, (Q-SSP) Application Service Provider, (Q-ASP) I Servizi del SPC Servizi di trasporto Servizi di sicurezza Servizi di interoperabilità di base Servizi di supporto Servizi applicativi 7

8 La piattaforma di test PC LAN PC LAN Cittadino Atlanet Noicom Cittadino PC LAN Server Whois e Looking Glass PC misure BRQ- Atlanet LAN Servizi LAN QXN-TOPIX TOPIX BRQ- Noicom PC misure Albacom Cittadino PC LAN Unidata PC misure BRQ- Unidata LAN QXN-NAMEX NAMEX CDN CDN TIX CDN AS2593 CDN MIX LAN QXN-MIX BRQ- Albacom BRQ- Fastweb Fastweb PC LAN LAN QXN-TIX Cittadino Cittadino Cittadino RTRT BRQ- RTRT BRQ- Telecom PC misure PC LAN Telecom Italia Cittadino PC LAN 8

9 Rapporti contrattuali CERT H SC-SPC/CNI I A CG-SPC B.2 L C Q-ISP 1 B.1 B.1 Gara multifornitore B.3 Q-ISP n B.2 K G.2 B.2 C NAP Contratti quadro/convenzioni Contratti di servizio J E G.3 G.1 G.1 K D K QXN G.2 NAP Q-CN/QISP F F Contratti fornitura 9 I L L

10 Gara multifornitore Il modello di gara realizzerà uno scenario: che minimizzerà il rischio di paralisi dell intera macchina amministrativa; multifornitore, ovvero assegnerà contemporaneamente gruppi (lotti) di Amministrazioni a diversi fornitori; in cui sia possibile per un Amministrazione migrare agevolmente da un fornitore all altro (in prima istanza da RU); che stimoli la concorrenza innescando un processo di continuo miglioramento della qualità dei servizi e di diminuzione dei prezzi. 10

11 Suddivisione in lotti: dimensione Fatto 100 l insieme degli accessi equivalenti oggetto della fornitura, saranno individuati lotti di dimensioni differenti. Il numero dei lotti è superiore di almeno una unità rispetto al numero dei partecipanti ammessi alla gara e comunque non superiore a quattro. Numero ammessi > lotti 3 lotti 2 lotti 1 lotto 1 Classificato 40% 50% 60% 100% 2 Classificato 25% 30% 40% 3 Classificato 20% 20% 4 Classificato 15% 11

12 Suddivisione in lotti: aggiudicazione Accessi equivalenti 45% 40% 35% 30% 25% 20% 15% 10% 5% 0% 40% f2 f4 f1 f5 f % 20% 15% 1 Lotto 2 Lotto 3 Lotto 4 Lotto 5 Lotto Il fornitore che offrirà il PMP più basso si aggiudicherà il lotto più grande. I successivi lotti saranno assegnati agli altri partecipanti alla gara, in funzione della graduatoria che si verrà a determinare PMP 12

13 Suddivisione in lotti: aggiudicazione Accessi equivalenti 45% 40% 35% 30% 25% 20% 15% 10% 5% 40% 90 f2 f4 f1 f % 20% 15% PMP 0% 1 Lotto 2 Lotto 3 Lotto 4 Lotto 5 Lotto 0 L aggiudicazione ai fornitori successivi avverrà solo a condizione che questi siano disponibili a praticare gli stessi singoli prezzi del fornitore primo classificato. 13

14 PERCHE UNA RETE INTERNAZIONALE? rendere disponibile alla pubblica amministrazione italiana un infrastruttura di rete a livello mondiale tesa a consentire la connettivita sicura tra i soggetti interconnessi individuare un listino di servizi che garantisca le migliori condizioni tecniche ed economiche di mercato e razionalizzare la spesa sostenuta dalle amministrazioni attraverso una gestione centralizzata dell approvigionamento fornire una piattaforma abilitante per lo sviluppo di progetti informatici a carattere sovranazionale (voto degli italiani all estero, anagrafe consolare, il progetto dei visti ecc.) 14

15 RETE INTERNAZIONALE - IL PROGETTO I SERVIZI DELLA RETE INTERNAZIONALE DELLE P. A.! SERVIZI DI BASE:! Servizi di connettività IP ed Internet! Servizi Rete) di Supporto (Gestione e Monitoraggio della! SERVIZI OPZIONALI:! Servizi di interoperabilità di base! Servizi di Sicurezza! SERVIZI A VALORE AGGIUNTO: (VOICE OVER IP, VIDEOCONFERENZA, ECC.) 15

16 RETE INTERNAZIONALE Internet PoP ICE PoP Sedi Estere Sedi Italiane ICE ALTRE P.A. PoP MAE ENIT ALTRE P.A. RU/SPC Centro di Gestione Centralizzato per tutte le Pubbliche Amministrazioni Listino Rete Internazionale Servizi di base Accesso IP Best Effort MAE ENIT Servizi di Monitoraggio e gestione della rete Servizi Opzionali Servizio IP Quality of Service Servizio Internet Servizi di Sicurezza 16

17 Numeri e tempi del progetto 450 sedi da collegare in 131 paesi; 7 Centrali aderenti alla fase iniziale; Stimati 45 milioni di euro in 5 anni; Per i primi 2 anni 17 Mln di euro finanziati dal CNI; Tempi APRILE 2004 pubblicazione del bando di prequalifica LUGLIO 2004 richieste d offerta alle società prequalificate DICEMBRE 2004 aggiudicazione e stipula del contratto MARZO collaudo del modello di funzionamento APRILE 2005 avvio in esercizio della rete internazionale MARZO 2006 termine delle attivita di migrazione delle reti delle amministrazioni 17

Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione

Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione Roma, 06 giugno 2005 Dott. Francesco Pirro Responsabile Ufficio Servizi di connettività ed interoperabilità di base Driver del cambiamento Da Stato Centralista

Dettagli

Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione

Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione Roma, 09 maggio 2005 Dott. Francesco Pirro Responsabile Ufficio Servizi di connettività ed interoperabilità di base Driver del cambiamento Da Stato Centralista

Dettagli

Organizzazione della sicurezza del Sistema Pubblico di Connettività

Organizzazione della sicurezza del Sistema Pubblico di Connettività Organizzazione della sicurezza del Sistema Pubblico di Connettività Mario Terranova Responsabile Ufficio Servizi sicurezza e Certificazione Centro nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione

Dettagli

La sicurezza nel Sistema Pubblico di Connettività

La sicurezza nel Sistema Pubblico di Connettività La sicurezza nel Sistema Pubblico di Connettività Ing. Gianfranco Pontevolpe Responsabile Ufficio Tecnologie per la sicurezza Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Sistema pubblico

Dettagli

Assemblea Annuale GSE

Assemblea Annuale GSE Assemblea Annuale GSE Milano, 20 novembre 2008 L interconnessione delle PA attraverso il Sistema Pubblico di Connettività : il ruolo di QXN Lauro POLLIO Amministratore Delegato QXN Scpa Agenda Il Codice

Dettagli

SPC: un internet TCP/IP. Ma l innovazione dov è?

SPC: un internet TCP/IP. Ma l innovazione dov è? SPC: un internet TCP/IP. Ma l innovazione dov è? Mario Terranova Responsabile Ufficio Servizi sicurezza, certificazione e integrazione VoIP e immagini Area Infrastrutture Nazionali Condivise Centro nazionale

Dettagli

Il Nuovo TIX (a.k.a. TIX 2.0)

Il Nuovo TIX (a.k.a. TIX 2.0) Il Nuovo TIX (a.k.a. TIX 2.0) Giovanni Armanino Direzione Generale O.S.I. Settore I.R.T.I.C. 1/21 La storia del TIX 1.0 2000/2001: 2000/2001 nasce l'idea di un luogo, un po' centro servizi un po' punto

Dettagli

Obiettivi ed architettura del SPC

Obiettivi ed architettura del SPC Obiettivi ed architettura del SPC Marco Martini Componente CNIPA Roma 19 marzo 2007 1 Agenda Obiettivi del SPC Il quadro normativo del SPC L organizzazione del progetto L architettura tecnica del SPC Connettività

Dettagli

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2a alla lettera d invito QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE GARA A LICITAZIONE PRIVATA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI

Dettagli

DEFINIZIONI E ACRONIMI

DEFINIZIONI E ACRONIMI Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 5 alla lettera d invito DEFINIZIONI E ACRONIMI GARA A LICITAZIONE PRIVATA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI CONNETTIVITÀ E SICUREZZA

Dettagli

Specifica del Servizio InterConnessione di QXN

Specifica del Servizio InterConnessione di QXN di QXN Tipo Documento: Specifica Scopo del Documento: Il presente documento si prefigge di descrivere la soluzione della QXN relativa al Servizio di Connettività, sulla base degli elementi in ingresso

Dettagli

Sommario RTRT. il TIX. RTRT e TIX. cos è, la storia, l infrastruttura primaria. l RTRT estesa prodotti e servizi collegamenti verso l esterno

Sommario RTRT. il TIX. RTRT e TIX. cos è, la storia, l infrastruttura primaria. l RTRT estesa prodotti e servizi collegamenti verso l esterno RTRT e TIX: infrastrutture per la società dell informazione GARR_WS7 17 novembre 2006 Direzione Generale O.S.I. Settore I.R.T.I.C. 1/24 Sommario RTRT cos è, la storia, l infrastruttura primaria il TIX

Dettagli

Accreditamento operatori Elenco degli ISP accreditati ad OVER network. Direzione Sistema Informatico 09 Luglio 2009

Accreditamento operatori Elenco degli ISP accreditati ad OVER network. Direzione Sistema Informatico 09 Luglio 2009 Una risposta alle nuove esigenze di connettività Accreditamento operatori Elenco degli ISP accreditati ad OVER network Direzione Sistema Informatico 09 Luglio 2009 Premessa Riferimenti normativi Il progetto

Dettagli

La sicurezza nel Sistema Pubblico di Connettività Prima parte

La sicurezza nel Sistema Pubblico di Connettività Prima parte La sicurezza nel Sistema Pubblico di Connettività Prima parte Ing. Gianfranco Pontevolpe Responsabile Ufficio Tecnologie per la sicurezza Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione

Dettagli

Il Sistema Pubblico di connettività

Il Sistema Pubblico di connettività Il Sistema Pubblico di Connettività (SPC): i consuntivi del primo periodo di attività Il Sistema Pubblico di connettività I cittadini e le imprese richiedono alla Pubblica Amministrazione di presentarsi

Dettagli

L infrastruttura di rete

L infrastruttura di rete L infrastruttura di rete La Community regionale Net-SIRV 14 dicembre 2009 Massimo Tormena Responsabile Ufficio Centro Tecnico e coordinamento reti Cos è OVER network Infrastruttura E una infrastruttura

Dettagli

Architettura SPC e porta di dominio per le PA

Architettura SPC e porta di dominio per le PA Libro bianco sulla SOA v.1.0 Allegato 2_1 Architettura SPC e porta di dominio per le PA vs 02 marzo 2008 Gruppo di Lavoro SOA del ClubTI di Milano Premessa L architettura SPC e la relativa porta di dominio

Dettagli

Infrastruttura di Rete GARR-G

Infrastruttura di Rete GARR-G Claudia Battista - Consortium GARR Infrastruttura di Rete GARR-G V Incontro del GARR GARR-G: istruzioni tecniche per l'uso Roma 24-26 Novembre 2003 Indice I principi ispiratori di GARR-Giganet Piano di

Dettagli

Il Consorzio NAMEX ed il Remote Peering. Maurizio Goretti DG NaMeX

Il Consorzio NAMEX ed il Remote Peering. Maurizio Goretti DG NaMeX Il Consorzio NAMEX ed il Remote Peering Maurizio Goretti DG NaMeX 0 NaMeX oggi Gestire una infrastruttura di interconnessione per ISP con sede a Roma Creare opportunità per gli afferenti o Peering (1995)

Dettagli

L innovazione tecnologica nel territorio toscano. Prato, 24 Maggio 2011 Ing. Laura Castellani

L innovazione tecnologica nel territorio toscano. Prato, 24 Maggio 2011 Ing. Laura Castellani L innovazione tecnologica nel territorio toscano Prato, 24 Maggio 2011 Ing. Laura Castellani Innovazione: : cogliere e indirizzare le nuove opportunità E-Business Politiche per le imprese E-Society Politiche

Dettagli

Il Consorzio NAMEX Bilancio 2014 e progetti 2015. Maurizio Goretti, Direttore Generale NaMeX

Il Consorzio NAMEX Bilancio 2014 e progetti 2015. Maurizio Goretti, Direttore Generale NaMeX Il Consorzio NAMEX Bilancio 2014 e progetti 2015 Maurizio Goretti, Direttore Generale NaMeX NaMeX oggi Gestire una infrastruttura di interconnessione per ISP con sede a Roma Creare opportunità per gli

Dettagli

Il Programma di Razionalizzazione della Spesa per Beni e Servizi della P.A.

Il Programma di Razionalizzazione della Spesa per Beni e Servizi della P.A. Il Programma di Razionalizzazione della Spesa per Beni e Servizi della P.A. L innovazione tecnologica ed organizzativa delle amministrazioni: le nuove modalità di acquisto Potenza, 28 novembre 2003 Il

Dettagli

Sistema Pubblico di Connettività

Sistema Pubblico di Connettività Sistema Pubblico di Connettività Ing. Gaspare Ferraro Ten. Col. Renato Naro Roma 2 luglio 2008 AGENDA IL Cnipa: La RUPA e la RIPA SPC: Il quadro normativo SPC: Architettura generale Stato avanzamento lavori

Dettagli

Progetto A1. La nuova Rete Telematica Regionale Toscana

Progetto A1. La nuova Rete Telematica Regionale Toscana Progetto A1 La nuova Rete Telematica Regionale Toscana 16 Settembre 2003, Firenze p. 1 Programma 10.00 Introduzione e saluto di benvenuto (RT e Telecom Italia) 10.15 Scenari ICT per la Pubblica Amministrazione

Dettagli

Codice dell Amministrazione digitale

Codice dell Amministrazione digitale Dlgs. 7 marzo 2005, n. 82 Codice dell Amministrazione digitale (Estratto relativo ai soli articoli riguardanti il Sistema pubblico di connettività) Capo VIII Sistema pubblico di connettività e rete internazionale

Dettagli

ASILI NIDO E MENSE SCOLASTICHE ANALISI A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE TERRITORIALI DELLA UIL SULLE CITTA CAPOLUOGO DI REGIONE ANNO SCOLASTICO 2015-2016

ASILI NIDO E MENSE SCOLASTICHE ANALISI A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE TERRITORIALI DELLA UIL SULLE CITTA CAPOLUOGO DI REGIONE ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ASILI NIDO E SCOLASTICHE ANALISI A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE TERRITORIALI DELLA UIL SULLE CITTA CAPOLUOGO DI REGIONE ANNO SCOLASTICO 2015-2016 LE RETTE PER GLI ASILI NIDO E PER LE SCOLASTICHE COSTANO

Dettagli

www.wi wi-pie.org Biella 16 marzo 2007

www.wi wi-pie.org Biella 16 marzo 2007 Il Programma WI-PIE www.wi wi-pie.org Biella 16 marzo 2007 Laura Milone Regione Piemonte GdL WI-PIE Il Programma WI-PIE Programma regionale per offrire connettività in banda larga su tutto il territorio

Dettagli

Il Sistema Pubblico di connettività: i consuntivi del primo periodo di attività

Il Sistema Pubblico di connettività: i consuntivi del primo periodo di attività 16 Il Sistema Pubblico di connettività: i consuntivi del primo periodo di attività Redazione a cura dell Area infrastrutture nazionali condivise. Cnipa Supplemento al n. 1/2008 del periodico Innovazione,

Dettagli

VSIX Centro Servizi Informatici di Ateneo CONVEGNO ANNUALE VSIX. 16 Aprile 2014

VSIX Centro Servizi Informatici di Ateneo CONVEGNO ANNUALE VSIX. 16 Aprile 2014 CONVEGNO ANNUALE VSIX 16 Aprile 2014 VALTER FRACCARO Direttore Prof. GIANFRANCO BILARDI Prorettore all Informatica Prof. STEFANO MERIGLIANO Vicepresidente CINECA VALTER FRACCARO Direttore L Università

Dettagli

Banda Larga e Banda Ultra Larga in Regione Lombardia. Raffaele Tiscar Firenze Settembre 2013

Banda Larga e Banda Ultra Larga in Regione Lombardia. Raffaele Tiscar Firenze Settembre 2013 Banda Larga e Banda Ultra Larga in Regione Lombardia Raffaele Tiscar Firenze Settembre 2013 IL PROGETTO BANDA LARGA 2 Il progetto di Banda Larga 95 M Investimento totale 41 M 918 Contributo pubblico (FESR)

Dettagli

Specifica del Servizio Network Operation Center

Specifica del Servizio Network Operation Center Specifica del Servizio Network Operation Center Tipo Documento: Specifica Qualified Exchange Network Scopo del Documento: Il presente documento si prefigge di descrivere la soluzione della SC- QXN relativa

Dettagli

HSH@network. Piattaforma e servizi per la videocomunicazione

HSH@network. Piattaforma e servizi per la videocomunicazione HSH@network Piattaforma e servizi per la videocomunicazione Hospital School Home! Il progetto Scuola in ospedale e nato per permettere agli studenti ospedalizzati di proseguire il loro percorso formativo!

Dettagli

COMITATO TECNICO OPERATORI VSIX

COMITATO TECNICO OPERATORI VSIX COMITATO TECNICO OPERATORI VSIX 15 Marzo 2012 Valter Fraccaro Direttore 1 Che cos è Il Centro di Calcolo d Ateneo Centro di Servizi Interdipartimentali Servizi per Didattica, Ricerca, Amministrazione Progetta

Dettagli

Il modello telehouse di Infracom come gateway per lo sviluppo del territorio

Il modello telehouse di Infracom come gateway per lo sviluppo del territorio Il modello telehouse di Infracom come gateway per lo sviluppo del territorio Cristiano Zanforlin Direttore Commerciale Area Carrier Padova, 16 aprile 2014 Agenda 3 6 CORPORATE Chi siamo Asset Offerta 8

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI SERVIZIO SISTEMI, RETE E ASSISTENZA UTENTI. DETERMINAZIONE CED / 18 Del 04/03/2015

SISTEMI INFORMATIVI SERVIZIO SISTEMI, RETE E ASSISTENZA UTENTI. DETERMINAZIONE CED / 18 Del 04/03/2015 Argelato Bentivoglio Castello D'Argile Castel Maggiore Galliera Pieve di Cento S. Giorgio di Piano S. Pietro in Casale (Provincia di Bologna) SISTEMI INFORMATIVI SERVIZIO SISTEMI, RETE E ASSISTENZA UTENTI

Dettagli

Commissione di Coordinamento del Sistema Pubblico di Connettività

Commissione di Coordinamento del Sistema Pubblico di Connettività Commissione di Coordinamento del Sistema Pubblico di Connettività SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONNESSIONE AL SPC DI GESTORI DI SERVIZI PUBBLICI E SOGGETTI CHE PERSEGUONO FINALITÀ DI PUBBLICO INTERESSE

Dettagli

Banda ultralarga: 6 miliardi per il nuovo piano

Banda ultralarga: 6 miliardi per il nuovo piano Banda ultralarga: 6 miliardi per il nuovo piano - 5 marzo 2015 - Il Consiglio dei Ministri ha approvato la Strategia italiana per la banda ultralarga e per la crescita digitale 2014-2020. Le due strategie

Dettagli

Ripensare l Infrastruttura Tecnologica. Gianluca Mazzini Direttore Generale LepidaSpA 28 Maggio 2014 - Forum PA

Ripensare l Infrastruttura Tecnologica. Gianluca Mazzini Direttore Generale LepidaSpA 28 Maggio 2014 - Forum PA Ripensare l Infrastruttura Tecnologica Gianluca Mazzini Direttore Generale LepidaSpA 28 Maggio 2014 - Forum PA Contesto dal 2008 Regione ER ha identificato nel Piano Telematico la necessità di un sistema

Dettagli

TIX Il Cloud della PA Toscana Ing. Laura Castellani www.regione.toscana.it/agendadigitale Gli obiettivi indicati per l Agenda digitale italiana e per quella europea sono ormai da anni al centro delle azioni

Dettagli

CiTTA METROPOLITANA DI NAPOLI Area Edilizia e Programmazione Scolastica Direzione Amministrativa Gestione Funzionamento Edifici Scolastici di 2 Grado

CiTTA METROPOLITANA DI NAPOLI Area Edilizia e Programmazione Scolastica Direzione Amministrativa Gestione Funzionamento Edifici Scolastici di 2 Grado CiTTA METROPOLITANA DI NAPOLI Area Edilizia e Programmazione Scolastica Direzione Amministrativa Gestione Funzionamento Edifici Scolastici di 2 Grado Dirigente: Dott. Antonio Lamberti Responsabile del

Dettagli

Progetto CHEOPE (IP Telephony) Enterprise Business Communication

Progetto CHEOPE (IP Telephony) Enterprise Business Communication Progetto CHEOPE (IP Telephony) Enterprise Business Communication ICT/OST Ingegneria e Servizi di Rete Milano, marzo 2009 Piano strategico Tlc Enel Modello di convergenza Unica infrastruttura convergente

Dettagli

Il TIX: una infrastruttura al servizio della Toscana dell informazione e della conoscenza

Il TIX: una infrastruttura al servizio della Toscana dell informazione e della conoscenza Pisa, 30 Giugno 2004 1/22 Il TIX: una infrastruttura al servizio della Toscana dell informazione e della conoscenza Dott. Giovanni Armanino Regione Toscana D.G. Organizzazione e Sistema Informativo Area

Dettagli

Strategia per la banda ultralarga e crescita digitale

Strategia per la banda ultralarga e crescita digitale Martedì 3 marzo 2015 1 / 25 Strategia per la banda ultralarga e crescita digitale Presidenza del Consiglio dei Ministri, AgID, Ministero dello Sviluppo Economico Infrastrutture: dove siamo L Italia è il

Dettagli

Le Procedure Telematiche di acquisto per forniture e servizi. Napoli, 7-8 maggio 2008

Le Procedure Telematiche di acquisto per forniture e servizi. Napoli, 7-8 maggio 2008 Le Procedure Telematiche di acquisto per forniture e servizi Napoli, 7-8 maggio 2008 Le fasi del procedimento di acquisto Programmazione Procedura di selezione del fornitore Contratto: esecuzione della

Dettagli

https://sviluppo.toscana.it/pasl/print.php?quadro=2&id_pasl=5&id... PATTO PER LO SVILUPPO LOCALE DI AREZZO

https://sviluppo.toscana.it/pasl/print.php?quadro=2&id_pasl=5&id... PATTO PER LO SVILUPPO LOCALE DI AREZZO Modulo per la presentazione di progetti (Servizi) inseriti nei Patti per lo Sviluppo Locale (PASL) PATTO PER LO SVILUPPO LOCALE DI AREZZO SCHEDA PROGETTUALE n. 2009AR0307 Alla Regione Toscana Area di coordinamento

Dettagli

Lo sviluppo della banda larga in Piemonte - Il Programma Wi-Pie -

Lo sviluppo della banda larga in Piemonte - Il Programma Wi-Pie - Technical Meeting ASSINTER Reti di nuova generazione Bologna, 22/06/09 Lo sviluppo della banda larga in Piemonte - Il Programma Wi-Pie - Leonardo Rinaldi Architetture e Progettazione Reti La situazione

Dettagli

Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia

Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia convenzioni, gare telematiche, negozio elettronico e mercato elettronico SINTESI DELL INTERVENTO per la versione integrale, contattare

Dettagli

Programma di tirocinio Agenzia del Demanio - Università Italiane. I Bando 2012 (26 marzo 13 aprile 2012)

Programma di tirocinio Agenzia del Demanio - Università Italiane. I Bando 2012 (26 marzo 13 aprile 2012) Programma di tirocinio Agenzia del Demanio - Università Italiane I Bando 0 (6 marzo 3 aprile 0) Avvio stage: 04/06/0; termine stage: 03//0 35 offerte di tirocinio presso l Agenzia del Demanio I Programmi

Dettagli

Servizi al Cliente e Qualità. Versione: 01 Servizi al Cliente e Qualità Gestione Operativa e Controllo

Servizi al Cliente e Qualità. Versione: 01 Servizi al Cliente e Qualità Gestione Operativa e Controllo Gestione Operativa e Controllo Organizzazione SCQ: dislocazione territoriale operatori TOTALE FTE: 208 Dato aggiornato a marzo 2009 Torino Milano Venezia Genova Firenze Roma Napoli Bari Cagliari Palermo

Dettagli

Comune di Bassano del Grappa

Comune di Bassano del Grappa Comune di Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico OGGETTO: 763 / 2015 Area A1 - Area Risorse, Sviluppo ADESIONE ALLA PROPOSTA DI PROLUNGAMENTO DEI CONTRATTI DI CONNETTIVITÀ PER GLI

Dettagli

CONSUMI URBANI DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS METANO PER USO DOMESTICO E PER RISCALDAMENTO NEGLI ANNI 2000-2006 NELLE PRINCIPALI CITTÀ ITALIANE

CONSUMI URBANI DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS METANO PER USO DOMESTICO E PER RISCALDAMENTO NEGLI ANNI 2000-2006 NELLE PRINCIPALI CITTÀ ITALIANE CONSUMI URBANI DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS METANO PER USO DOMESTICO E PER RISCALDAMENTO NEGLI ANNI 2000-2006 NELLE PRINCIPALI CITTÀ ITALIANE D.SANTONICO APAT Dipartimento Stato dell Ambiente e Metrologia

Dettagli

Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Pierpaolo Agostini, Responsabile Gestione e Monitoraggio Servizi Milano, 21 novembre 2013 consip profilo aziendale e missione Consip è una

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E Dati statistici relativi all adozione Anno 2014 A cura del Servizio Statistico Dipartimento Giustizia Minorile Ufficio I del Capo Dipartimento Servizio Statistico Via Damiano

Dettagli

Progetti di ricerca e servizi avanzati sulla rete GARR

Progetti di ricerca e servizi avanzati sulla rete GARR Progetti di ricerca e servizi avanzati sulla rete GARR M.Campanella Mauro.Campanella@garr.it Workshop sulle problematiche di calcolo e reti nell'infn 6-9 Maggio 2002 La Biodola - Isola d'elba Indice Overprovisioning

Dettagli

Specifica del Servizio DNS della QXN

Specifica del Servizio DNS della QXN Tipo Documento: (Specifica) Qualified Exchange Network Scopo del Documento: Il presente documento si prefigge di descrivere la soluzione della SC- QXN relativa al Servizio DNS della QXN, sulla base degli

Dettagli

La copertura delle aree marginali. NeutralAccess11

La copertura delle aree marginali. NeutralAccess11 La copertura delle aree marginali NeutralAccess11 Neutralità sostenibile La catena del valore e gli interessi in gioco Ing Luca Canovari Funzionario CED Provincia di Macerata Introduzione Progetto Oggetto

Dettagli

Direzione Amministrazione e Finanza

Direzione Amministrazione e Finanza UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta Ufficiale delle Comunità Europee 2, rue Mercier, L-2985 Luxembourg Telefax (+352) 29 29 44 619, (+352) 29 29 44 623, (+352) 29 29 42 670 E-mail:

Dettagli

DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE. Lucia Picardi. Responsabile Marketing Servizi Digitali

DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE. Lucia Picardi. Responsabile Marketing Servizi Digitali DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE Lucia Picardi Responsabile Marketing Servizi Digitali Chi siamo 2 Poste Italiane: da un insieme di asset/infrastrutture

Dettagli

FORUM P.A. SANITA' 2001

FORUM P.A. SANITA' 2001 FORUM P.A. SANITA' 2001 Azienda U.S.L. TA/1 Taranto Sviluppo Sistemi Informatici Il CUP telematico direttamente accessibile dagli Studi Medici e dalle Farmacie del territorio Parte 1: Anagrafica Titolo

Dettagli

CRES - Centro per la Ricerca Elettronica in Sicilia

CRES - Centro per la Ricerca Elettronica in Sicilia CRES - Centro per la Ricerca Elettronica in Sicilia Paolo Di Francesco Telecommunication Systems Lab SOMMARIO La storia La struttura ed i laboratori Il progetto SIX Sicilian Internet exchange LA STORIA

Dettagli

TASSE COMUNALI AL TOP A BOLOGNA, ROMA E BARI

TASSE COMUNALI AL TOP A BOLOGNA, ROMA E BARI TASSE COMUNALI AL TOP A BOLOGNA, ROMA E BARI Sindaci costretti ad aumentare il prelievo fiscale: in 5 anni i tagli ai trasferimenti in queste 3 città sono stati del 48 per cento. A Milano del 63 per cento

Dettagli

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice I.1) I.2) I.3) I.4) DIGITPA BANDO DI GARA D APPALTO SERVIZI CIG: 4224876DF4 Denominazione, indirizzi e punti di contatto: DigitPA viale Marx 31/49 Roma, c.a.p.

Dettagli

La Rete GARR. Chi siamo e cosa facciamo per la comunità dei Beni Culturali

La Rete GARR. Chi siamo e cosa facciamo per la comunità dei Beni Culturali La Rete GARR Chi siamo e cosa facciamo per la comunità dei Beni Culturali Chi siamo: GARR Da 20 anni il GARR: Progetta e gestisce la rete telematica nazionale dell'università e della Ricerca Gestisce l'interconnessione

Dettagli

La strada per viaggiare nel mondo della comunicazione

La strada per viaggiare nel mondo della comunicazione La strada per viaggiare nel mondo della comunicazione La missione Diventare il provider italiano di infrastrutture e di servizi di rete per i broadcaster e per gli operatori di telecomunicazioni Lavoriamo

Dettagli

Davide D Amico CURRICULUM SCIENTIFICO DIDATTICO E PROFESSIONALE

Davide D Amico CURRICULUM SCIENTIFICO DIDATTICO E PROFESSIONALE Davide D Amico CURRICULUM SCIENTIFICO DIDATTICO E PROFESSIONALE Dati personali Nome e cognome: Davide D Amico Data di nascita: 03 Luglio 1974 Nazionalità : italiana Titoli di studio e culturali Master

Dettagli

MISURAZIONE DELLA PERFORMANCE (STRALCIO PIANO DELLA PERFORMANCE AGID 2014-2016) 1.1 ALBERO DELLA PERFORMANCE

MISURAZIONE DELLA PERFORMANCE (STRALCIO PIANO DELLA PERFORMANCE AGID 2014-2016) 1.1 ALBERO DELLA PERFORMANCE MISURAZIONE DELLA PERFORMANCE (STRALCIO PIANO DELLA PERFORMANCE AGID 2014-2016) 1.1 ALBERO DELLA PERFORMANCE Pur perdurando il momento di profondo riordino dell assetto organizzativo e delle attività dell

Dettagli

Metano e trasporti per il governo della mobilità

Metano e trasporti per il governo della mobilità Parma, 16 marzo 2010 Metano e trasporti per il governo della mobilità Lo stato dell arte delle più recenti azioni di mobilità sostenibile promosse dal Ministero dell ambiente Arch. Giovanna Rossi Ministero

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Area Segretario Generale DIRETTORE CRISCUOLO avv. PASQUALE Numero di registro Data dell'atto 1861 16/12/2014 Oggetto : Indizione di procedura negoziata diretta con

Dettagli

FedERa Federazione degli Enti dell Emilia-Romagna per l autenticazione

FedERa Federazione degli Enti dell Emilia-Romagna per l autenticazione FedERa Federazione degli Enti dell Emilia-Romagna per l autenticazione Convegno Idem Roma, 31 Marzo 2009 Il Piano Telematico dell Emilia-Romagna (PiTER) Il Piano Telematico Regionale (PiTER) costituisce

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E Dati statistici relativi all adozione anno 2012 Roma, febbraio 2014 Dipartimento Giustizia Minorile Ufficio I del Capo Dipartimento Via Damiano Chiesa 24-00136 Roma Tel.

Dettagli

Tabella prezzi unitari dei servizi

Tabella prezzi unitari dei servizi Tabella prezzi unitari dei servizi Servizio L2.S1.1 - Identity Provider (1) Servizi IAM identità / anno 1: fino a 1.000 identità 0,62 identità / anno 2: da 1.001 a 10.000 identità 0,43 identità / anno

Dettagli

Sezione 1. Note metodologiche e dati generali

Sezione 1. Note metodologiche e dati generali Sezione 1 Note metodologiche e dati generali Note metodologiche Il questionario è stato rivolto a tutti i Presidenti di Tribunale ed ai Capi delle Corti d Appello che, nella compilazione, si sono potuti

Dettagli

Ministero degli Affari Esteri

Ministero degli Affari Esteri Ministero degli Affari Esteri MaeCloud al lavoro Linea Informatica di Migrazione, Emergenza e Sicurezza Progetto LIMES Relatore: Direttore Centrale per l ICT Consigliere di Ambasciata Luigi Ferrari Il

Dettagli

L approccio industriale Cloud per la PA e le imprese

L approccio industriale Cloud per la PA e le imprese L approccio industriale Cloud per la PA e le imprese Giornata di Studio egovernment e Cloud computing: alte prestazioni con maggiore efficienza Roma, 5 Ottobre 2010 CNEL Andrea Costa TELECOM ITALIA INCONTRA

Dettagli

Network Maintenance del domani

Network Maintenance del domani GRUPPO TELECOM ITALIA Network Maintenance del domani NGM Trasformazione della Maintenance Vista di Sintesi Il Progetto Network &Service Front End si inserisce nel contesto di trasformazione organizzativa

Dettagli

Direzione Centrale Sistemi Informativi

Direzione Centrale Sistemi Informativi Direzione Centrale Sistemi Informativi Missione Contribuire, in coerenza con le strategie e gli obiettivi aziendali, alla definizione della strategia ICT del Gruppo, con proposta al Chief Operating Officer

Dettagli

NGN & WIFI PROMOSSI DALLA PA

NGN & WIFI PROMOSSI DALLA PA Il Trentino Territorio d innovazione Mario Groff mario.groff@trentinonetwork.it L infrastrutturazione in larga banda ed in fibra ottica sono elementi abilitanti allo sviluppo imprenditoriale, dei servizi

Dettagli

L azione organizzativa come leva per raggiungere gli obiettivi della digitalizzazione della PA. Bologna, 01 luglio 2014

L azione organizzativa come leva per raggiungere gli obiettivi della digitalizzazione della PA. Bologna, 01 luglio 2014 L azione organizzativa come leva per raggiungere gli obiettivi della digitalizzazione della PA Il Percorso intrapreso dalla Regione Emilia-Romagna Grazia Cesari Evento organizzato in collaborazione con

Dettagli

Lo scenario: la definizione di Internet

Lo scenario: la definizione di Internet 1 Lo scenario: la definizione di Internet INTERNET E UN INSIEME DI RETI DI COMPUTER INTERCONNESSE TRA LORO SIA FISICAMENTE (LINEE DI COMUNICAZIONE) SIA LOGICAMENTE (PROTOCOLLI DI COMUNICAZIONE SPECIALIZZATI)

Dettagli

Tavola rotonda eprocurement e Centrali di Committenza. Dott. Giovanni Mariani PricewaterhouseCoopers Advisory S.p.A.

Tavola rotonda eprocurement e Centrali di Committenza. Dott. Giovanni Mariani PricewaterhouseCoopers Advisory S.p.A. Tavola rotonda eprocurement e Centrali di Committenza Dott. Giovanni Mariani PricewaterhouseCoopers Advisory S.p.A. Premessa La spesa per consumi intermedi costituisce una parte rilevante delle uscite

Dettagli

Esempio di Stima dei Costi

Esempio di Stima dei Costi Esempio di Stima dei Costi (Fornitura e gestione di LAN interconnesse in rete per la cooperazione tra amministrazioni) Caratteristiche del progetto 26 LAN con complessivi 800 pdl, ciascuna con un server

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» Il Sistema dei pagamenti a favore delle PA

Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» Il Sistema dei pagamenti a favore delle PA Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» Il Sistema dei pagamenti a favore delle PA Roma, 10 giugno 2015 1 Obiettivi del documento Illustrare l iniziativa Pago PA in termini

Dettagli

Introduzione al peering

Introduzione al peering Le interconnessioni tra le reti italiane @rfc1036 Seeweb s.r.l. Festival ICT 2015-11 novembre 2015 Internet: reti indipendenti che si scambiano traffico Internet è un insieme di reti indipendenti

Dettagli

Connettività Domenica 19 Dicembre 2010 17:32 - Ultimo aggiornamento Lunedì 24 Novembre 2014 19:34

Connettività Domenica 19 Dicembre 2010 17:32 - Ultimo aggiornamento Lunedì 24 Novembre 2014 19:34 La Suite di servizi Origine.net può essere erogata su reti di telecomunicazioni in tecnolgia Wired e/o Wireless. In base alle esigenze del cliente ed alla disponibilità di risorse tecnologiche, Origine.net

Dettagli

VISTO SCHEMA DI PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL CNIPA E LA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

VISTO SCHEMA DI PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL CNIPA E LA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL CNIPA E LA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PER L INTEGRAZIONE ED IL GOVERNO DELLE COMPONENTI DEL SPC DELLA TRA il Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione

Dettagli

ORIGINALE ... PUBBLICATA a norma di legge. 09/03/2012 dal. Amministrativi e Generali Amministrativi e Generali Amministrativi e Generali

ORIGINALE ... PUBBLICATA a norma di legge. 09/03/2012 dal. Amministrativi e Generali Amministrativi e Generali Amministrativi e Generali Servizio: Deliberazione del Direttore Generale n. 135 del 01/03/2012 TRASMESSA PER ESECUZIONE A: Servizio Provveditorato Economato - UFFICIO INFORMATICO 02) Appalti sotto soglia - acquisto beni e servizi

Dettagli

ALLEGATO 1 QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA

ALLEGATO 1 QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA Regione Puglia - Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva - Settore AA.GG. Accordo Quadro per la fornitura di Servizi di Connettività e Servizi di Sicurezza per la Community Network RUPAR Puglia,

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Allegato 2: Prospetto informativo generale

Allegato 2: Prospetto informativo generale Gara a procedura ristretta accelerata per l affidamento, mediante l utilizzo dell Accordo Quadro di cui all art. 59 del D.Lgs. n. 163/2006, di Servizi di Supporto in ambito ICT a InnovaPuglia S.p.A. Allegato

Dettagli

Alessandro Musumeci. Consigliere del Ministro per le politiche di innovazione tecnologica. Roma, 9 maggio 2002 Forum della Pubblica Amministrazione

Alessandro Musumeci. Consigliere del Ministro per le politiche di innovazione tecnologica. Roma, 9 maggio 2002 Forum della Pubblica Amministrazione Alessandro Musumeci Consigliere del Ministro per le politiche di innovazione tecnologica Roma, 9 maggio 2002 Forum della Pubblica Amministrazione Agenda Alcuni dati di comparazione fra mondo della scuola

Dettagli

Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 30 aprile 2012;

Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 30 aprile 2012; Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione; Ritenuta la straordinaria necessità ed urgenza, nell ambito dell azione del Governo volta all analisi ed alla revisione della spesa pubblica, di emanare disposizioni

Dettagli

CEVA Logistics Italia Conferenza Assologistica normativa per i trasporti nazionali e internazionali: modelli di gestione, responsabilità e sanzioni

CEVA Logistics Italia Conferenza Assologistica normativa per i trasporti nazionali e internazionali: modelli di gestione, responsabilità e sanzioni CEVA Logistics Italia Conferenza Assologistica normativa per i trasporti nazionali e internazionali: modelli di gestione, responsabilità e sanzioni Marco Henry, Transport Director di CEVA Italia 12 Novembre

Dettagli

IVU Global Service S.r.l. (gruppo IVU S.p.A.)

IVU Global Service S.r.l. (gruppo IVU S.p.A.) IVU Global Service S.r.l. (gruppo IVU S.p.A.) Il gestore unico della sicurezza in azienda Quando la sicurezza va in rete IVU Global Service S.r.l. (gruppoivu S.p.A.) Via RinaMonti, 15 00155 Roma Tel +39

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome SICCARDI GIULIO Indirizzo viale Bottaro 1/6 16125 Genova Telefono 010 2514694 / 3351288235 E-mail gsiccardi@gmail.com

Dettagli

Gruppo Forza Italia. L ICT in PIEMONTE LE PROPOSTE DI FORZA ITALIA PER RILANCIARE, CON FONDI EUROPEI, UN SETTORE STRATEGICO

Gruppo Forza Italia. L ICT in PIEMONTE LE PROPOSTE DI FORZA ITALIA PER RILANCIARE, CON FONDI EUROPEI, UN SETTORE STRATEGICO L ICT in PIEMONTE LE PROPOSTE DI FORZA ITALIA PER RILANCIARE, CON FONDI EUROPEI, UN SETTORE STRATEGICO La best practice Trentino Politiche ed incentivi pubblici per lo sviluppo di infrastrutture a banda

Dettagli

Strumenti di identificazione in rete

Strumenti di identificazione in rete Pordenone, 14 novembre 2014 Strumenti di identificazione in rete SABRINA CHIBBARO sabrina@chibbaro.net PII - "Personally Identifiable Information" Nel mondo digitale, l identità è un informazione univoca

Dettagli

Il TAL nel programma dell Agenzia per l Italia Digitale

Il TAL nel programma dell Agenzia per l Italia Digitale Il TAL nel programma dell Agenzia per l Italia Digitale ing. Mauro Draoli C O N F E R E N Z A TA L 2 0 1 4 Europa 2020 e Agenda Digitale Strategia Europa 2020 per superare l'impatto della crisi finanziaria

Dettagli

Analisi del Primo Rapporto ASSINFORM sull ICT nella Pubblica Amministrazione Locale in Italia:

Analisi del Primo Rapporto ASSINFORM sull ICT nella Pubblica Amministrazione Locale in Italia: Analisi del Primo Rapporto ASSINFORM sull ICT nella Pubblica Amministrazione Locale in Italia: Le Province all avanguardia nell innovazione tecnologica! Premesse Lunedì 15 Novembre è stato presentato a

Dettagli

(Finalità e ambito di applicazione)

(Finalità e ambito di applicazione) 6 15.1.2003 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 3 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 7 gennaio 2003, n. 3/R Regolamento per lo svolgimento delle procedure telematiche di acquisto

Dettagli