2. SEDE LEGALE E ORGANI SOCIETARI PAG STRUTTURA DEL GRUPPO PAG LA STORIA DI POLIGRAFICA SAN FAUSTINO PAG. 4

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "2. SEDE LEGALE E ORGANI SOCIETARI PAG. 2 3. STRUTTURA DEL GRUPPO PAG. 3 4. LA STORIA DI POLIGRAFICA SAN FAUSTINO PAG. 4"

Transcript

1 SOMMARIO 2. SEDE LEGALE E ORGANI SOCIETARI PAG STRUTTURA DEL GRUPPO PAG LA STORIA DI POLIGRAFICA SAN FAUSTINO PAG IL GRUPPO POLIGRAFICA ED IL CORE BUSINESS PAG MISSION AZIENDALE PAG LETTERA AGLI AZIONISTI PAG DATI DI BORSA PAG BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2011 PAG RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE SUL CONSOLIDATO PAG RELAZIONE DELLA SOCIETA DI REVISIONE SUL CONSOLIDATO PAG RELAZIONE SULLA GESTIONE PAG BILANCIO POLIGRAFICA S. FAUSTINO AL 31 DICEMBRE 2011 PAG RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE SUL BILANCIO PAG RELAZIONE DELLA SOCIETA DI REVISIONE SUL BILANCIO PAG RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI PAG RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE PAG PSF HOME PAGE PAG PSF-LABEL WINE&SPIRIT PAG PSF-LABEL INDUSTRIALI PAG PSF-LABEL PROMOZIONALI PAG PSFINTERACTIVE HOME PAGE PAG CANTOALTO HOME PAGE PAG LINKONLINE HOME PAGE PAG LITOGRAFIA SPADA HOME PAGE PAG

2 2. SEDE LEGALE E ORGANI SOCIETARI SEDE LEGALE Via Valenca, CASTREZZATO (BS) ORGANI SOCIETARI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Presidente e Consigliere Delegato Consigliere Delegato Consigliere Delegato Consigliere (*) Consigliere Consigliere indipendente (*) Consigliere indipendente (*) Alberto Frigoli Giuseppe Frigoli Emilio Frigoli Francesco Frigoli Giovanni Frigoli Alberto Piantoni Carlo Alberto Carnevale Maffè (*)= Consiglieri non esecutivi COLLEGIO SINDACALE Presidente Sindaco Effettivo Sindaco Effettivo Umberto Bisesti Francesco Curone Umberto Bisesti INVESTOR RELATIONS I.R. Manager Anna Lambiase 2

3 3. STRUTTURA DEL GRUPPO POLIGRAFICA S. FAUSTINO S.p.A. 100% 100% 100% 100% BB S.r.l. (*) PSFINTERACTIVE (già Mediattiva) S.r.l. Litografia Spada S.r.l. Linkonline S.r.l. Controllate BB S.r.l.: (*) specializzata nel commercio elettronico con (già proprietaria del sito Cessata attività in data 29 dicembre 2011 PSFINTERACTIVE (già Mediattiva) S.r.l.: Litografia Spada S.r.l.: Linkonline S.r.l.: web agency e internet provider specializzata nella produzione di etichette di pregio su carta e colla società specializzata nella distribuzione di prodotti di consumo per l informatica. 3

4 4. LA STORIA DI POLIGRAFICA SAN FAUSTINO Quando Adolfo Frigoli nel 1957 fondò la Tipo-Litografia S. Faustino la produzione era limitata alla tradizionale attività di una buona tipografia. Ben presto il profilo aziendale cominciò a mutare grazie all apporto di tecnologie innovative senza le quali, secondo il fondatore, era impossibile crescere. Con gli stessi obiettivi di allora, innovazione ed integrazione tecnologica e di processo, l azienda ha continuato ad espandersi fino a diventare Poligrafica S. Faustino S.r.l. negli anni ottanta, momento a partire dal quale il raggio d azione si è esteso passando da un ambito prettamente locale ad uno europeo. In questi ultimi anni la sensibilità per le richieste del mercato ha portato ad ampliare la gamma delle specializzazioni, aggiungendo le molteplici forme della stampa digitale e le soluzioni multimediali alla più tipica produzione di modulistica, etichette autoadesive e applicazioni cartotecniche. Ora, questa integrazione di settori consente di presentare nuovi prodotti e servizi e di porre Poligrafica San Faustino sul mercato come un azienda unica per capacità di risposta ad un altissimo numero di esigenze nel campo della comunicazione multicanale. 4

5 5. IL GRUPPO POLIGRAFICA ED IL CORE BUSINESS Il Gruppo Sanfaustino opera nel mondo della business communication, del label&packaging, della gestione elettronica documentale, della stampa e dell eprocurement. Nella business communication rientrano servizi e supporti per il direct marketing (consulenza per la progettazione del mailing, gestione dato variabile, imbustamento, postalizzazione e gestione di campagne internazionali). E presente in quest area, inoltre, tutta l area web della controllata PSFINTERACTIVE S.r.l. (già Mediattiva S.r.l.) che sviluppa App per il mondo Apple e Android, e-commerce, portali e siti web e diverse soluzioni web based. In particolare, il Gruppo, propone sul mercato soluzioni innovative come i presentatori virtuali online, la realtà aumentata e le vetrine interattive. Infine, rientrano nella business communication anche tutti i supporti promozionali e pubblicitari, i giochi e i concorsi a premi. La perfetta intregrazione tra il mondo offline (Poligrafica S. Faustino) e online (PSFINTERACTIVE) permette di gestire progetti integrati multicanali. Il Gruppo, per quanto riguarda l area Label&Packaging, è attivo nella produzione di etichette multipagina, etichette per il mondo enologico ed etichette industriali. Le etichette multipagina, composte da un numero di pagine variabili, hanno come target il settore farmaceutico, food, chimico e cosmetico: rispondono alla necessità di comunicare on pack promozioni, giochi, concorsi a premi, istruzioni d uso ed elementi informativi. La seconda specializzazione label&packaging riguarda il mondo enologico con un offerta che parte dalle etichette più tradizionali in carta a quelle adesive, sino alla più recente etichetta Memowine (sintesi perfetta della propensione alla ricerca e sviluppo). Il settore legato alla produzione di etichette industriali invece è prevalentemente di natura autoadesiva e ha come target il mondo food, beverage, biomedicale, chimico, cosmetico, tessile, edile e meccanico. 5

6 5. IL GRUPPO POLIGRAFICA ED IL CORE BUSINESS L attività di gestione elettronica documentale comprende l archiviazione elettronica, con molteplici canali di consultazione controllati, il servizio di fatturazione elettronica, la conservazione sostitutiva, con nomina del Responsabile e redazione del manuale, la custodia degli archivi cartacei in locali protetti a norma di legge e la distribuzione multicanale dei documenti. Completano l offerta i servizi di posta elettronica certificata, di stampa full color e transpromo, di normalizzazione e di postalizzazione massiva. Privacy, sicurezza e controllo dell intero ciclo produttivo, sono le garanzie offerte dal Gruppo che amministra ogni aspetto al proprio interno con know how e personale dipendente dedicato. Nell area più tradizionale legata al mondo della stampa oltre a tutte le attività printing e cartotecniche è attivo il servizio che permette di visualizzare on-line con estrema semplicità e velocità qualsiasi tipo di stampato o materiale personalizzato acquistato presso il Gruppo e di dialogare in maniera diretta. Il Gruppo, attento alle tematiche green, ha investito nella ricerca di soluzioni a basso impatto ambientale, ottenendo nel 2011 la certificazione FSC. 6

7 5. IL GRUPPO POLIGRAFICA ED IL CORE BUSINESS Società Attività Prodotti/Servizi Poligrafica S. Faustino S.p.A. PSFINTERACTIVE (già Mediattiva) S.r.l. 100% PSF Industria grafica Web Agency - Mailing - Stampati promo-pubblicitari - Print on demand - Cantoalto : servizio on line per la gestione e l ordine degli stampati - Stampati commerciali - Etichette industriali / enologiche, multipagina - applicazioni web based - Gestione elettronica documentale (GED) Litografia Spada S.r.l. 100% PSF Industria grafica - Etichette pregiate carta e colla Linkonline S.r.l. 100% PSF Distrubuzione - Commercializzazione di prodotti di consumo per l informatica - noleggio stampanti 7

8 6. MISSION AZIENDALE da trasformatori di beni a fornitori di servizi 8

9 7. LETTERA AGLI AZIONISTI Cari azionisti, il 2011 è stato un anno caratterizzato dalla crisi economica. Il nostro settore, in particolare, ha registrato flessioni consistenti dei volumi di produzione. In quest anno difficile abbiamo proseguito la politica di riduzione dei costi e investito nelle tecnologie legate al controllo qualità per aumentare la performance dei nostri prodotti sul mercato e compiuto investimenti nell ampliamento della rete di vendita. Dal punto di vista commerciale abbiamo attuato una forte politica di sviluppo e lanciato sul mercato nuove soluzioni. I nostri sforzi, in particolare, si sono concentrati nello sviluppo dell area legata al mondo della business communication che sintetizza perfettamente il concetto di multicanalità ovvero il connubio tra il mondo offline (area tradizionale della capogruppo Poligrafica S. Faustino S.p.A.) e mondo online (della controllata PSFINTERACTIVE S.r.l.). Le due anime interne al Gruppo consentono di studiare progetti integrati per la promozione, azioni di database building, fidelizzazione, lancio di nuovi prodotti e servizi, azioni di store traffic e creazione di brand awareness. Abbiamo inoltre lanciato, nell ultimo trimestre, una nuova business unit legata al cost saving e ottimizzazione del materiale printing e comunicazione: un servizio dedicato alle aziende e volto a ottimizzare i processi di approvvigionamento del materiale stampabile, della comunicazione e dei materiali consumabili che permette ai clienti di concentrarsi sulle proprie attività core delegando ad un unico partner tutti questi processi. Nel settore label&packaging abbiamo proseguito gli investimenti in ricerca e sviluppo per la creazione di soluzioni innovative e lanciato l offerta Green legata alla produzione ecologica. Questi servizi sfruttano perfettamente la core competence del Gruppo Sanfaustino: da un lato la grande expertise nel mondo tradizionale e dall altro il web, le sue peculiarità e potenzialità. Vediamo il futuro con ottimismo, certi di aver creato un offerta distintiva e altamente competitiva in un periodo di profonde trasformazioni del mondo della comunicazione. Il Presidente Alberto Frigoli 9

10 8. DATI DI BORSA Prezzo emissione Euro 37,00 Prezzo al Euro 3,99 Numero azioni n Nominale per azione Euro 5,16 Azionisti di rilevanza (>2%) (al ) Alberto Frigoli 8,744 Giuseppe Frigoli 8,752 Francesco Frigoli 8,774 Emilio Frigoli 8,617 Giovanni Frigoli 8,626 Andrea Collalti 5,058 Azioni proprie 4,759 Flottante % 46,670 Capitalizzazione totale al ,764 Euro ml 10

11 9. BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2011 BILANCIO CONSOLIDATO GRUPPO POLIGRAFICA S. FAUSTINO S.P.A. 31 DICEMBRE

12 9. BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE INFORMAZIONI SULLA GESTIONE DEL GRUPPO EVOLUZIONE DEL MERCATO E NUOVI ORIENTAMENTI STRATEGICI L esercizio 2011 si è chiuso senza il raggiungimento degli obiettivi prefissati per l anno. Le ragioni di questo mancato successo sono anche imputabili alla crisi economica che, proprio nel 2011, ha raggiunto il suo massimo apice portando a una contrazione del mercato. In questo scenario la Capogruppo ha elaborato un nuovo modello di business basato sul networking attraverso l esternalizzazione delle lavorazioni più semplici e meno redditizie e la creazione di nuove collaborazioni per ampliare la propria offerta commerciale. Nasce così Tiessenne, un network che, grazie a partnership preferenziali con i vari produttori, allarga le specializzazioni proposte nell offerta aziendale, e un servizio che integra sempre più l offerta di tutto il gruppo dall approvvigionamento del materiale stampabile ai servizi di marketing di Poligrafica San Faustino, dalla creatività e servizi di web marketing di PSFINTERACTIVE all approvvigionamento dei materiali consumabili Linkonline. PSFINTERACTIVE ha rafforzato ulteriormente la propria proposta commerciale integrando l offerta dei servizi classici di un agenzia web con servizi di web marketing e con lo studio di nuove soluzioni altamente innovative come lo sviluppo di: App, applicazioni per il mercato Apple e Android, Avatar, presentatori virtuali e R.A. (realtà aumentata), applicazione web-based di ultima generazione che consente di visualizzare direttamente in streaming una sovrapposizione fra elementi reali e virtuali. Linkonline si è concentrata nella ricerca di nuovi importanti clienti a cui poter offrire un servizio completo e nella diversificazione di servizi offerti. Con Litografia Spada è proseguita e conclusa l integrazione tecnica e commerciale con Poligrafica San Faustino velocizzando e semplificando la gestione interna. La domanda del mercato verte sempre più su servizi a valore aggiunto, non più sulla semplice fornitura di carta stampata, ma, su soluzioni che rispondano a determinati e specifici bisogni: fidelizzare, fare database building, incrementare le vendite, sostenere l ingresso in un nuovo mercato, riposizionare il brand. L esperienza del Gruppo Sanfaustino consente di studiare progetti per i diversi bisogni aziendali, sfruttando i vantaggi della multicanalità, naturale unione tra l on e l off line. L expertise, la tecnologia e la rete commerciale ci consentono di presentare al mercato soluzioni uniche gestite da un unico referente con tutti i vantaggi di costi e tempi che ne conseguono. Le soluzioni del Gruppo rappresentano, soprattutto in questo contesto di crisi economica, una soluzione che permette alle aziende di distinguersi e di crescere. 12

13 9. BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE SINTESI DELL ANDAMENTO DELL ESERCIZIO La composizione delle vendite di Gruppo per area di produzione è rappresentata dalla seguente tabella: FATTURATO 2011 Peso 2010 Peso (Dati in milioni di Euro) - Prodotti grafici 29,63 71,6% 30,73 70,8% - Servizi di web agency 1,22 2,9% 0,99 2,3% - Settore commerciale 10,54 25,5% 11,72 26,9% Fatturato 41,39 100,0% 43,44 100,0% (di cui all estero) (2,70) (6,5%) (3,04) (7,0%) Come sopra evidenziato la flessione del fatturato nelle Società del Gruppo (pari al 4,7% medio) è essenzialmente imputabile al settore commerciale fortemente legato agli andamenti della grande distribuzione. Di seguito riportiamo i risultati sintetici del bilancio consolidato di Gruppo al 31 dicembre 2011: CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO Euro milioni 31/12/11 31/12/10 Ricavi delle vendite e delle prestazioni 41,39 43,44 Altri ricavi e proventi 0,61 0,56 Totale ricavi e proventi operativi 42,00 44,00 Acquisti e variazione rimanenze (21,59) (22,26) Servizi (10,67) (10,50) Costo del personale (7,62) (8,07) Altri costi e (proventi) operativi netti (2,24) (2,19) Totale costi operativi (42,12) (43,02) Risultato operativo lordo (EBITDA) (0,12) 0,98 Ammortamenti, realizzi e rettifiche di attività non correnti (1,33) (1,12) Risultato operativo (EBIT) (1,45) (0,14) Proventi e oneri finanziari netti (0,22) (0,15) Risultato prima delle imposte (1,67) (0,29) Imposte sul reddito d esercizio 1,72 (0,22) Risultato netto 0,05 (0,51) Di pertinenza Minoranze - - Di pertinenza del Gruppo 0,05 (0,51) 13

14 9. BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2011 Il Gruppo ha registrato nell esercizio un fatturato complessivo in flessione (4,72%) rispetto all esercizio Tale riduzione ha avuto impatti negativi sulla marginalità complessiva (EBIDTA), sostanzialmente azzerata, pur registrando alcuni risparmi sui costi del personale. L impatto sull EBIT negativo è ulteriormente gravato da rettifiche di valore di attività immateriali per 0,33 milioni di euro. Per una migliore lettura e valutazione degli andamenti settoriali di seguito riportiamo i conti economici sintetici del settore produttivo e di quello commerciale. Per i commenti si rimanda a quanto più ampiamente riportato nelle note esplicative a seguire. SETTORE PRODUTTIVO (importi in Euro/mln) Var. Ricavi e proventi operativi 31,38 32,20 (0,82) Acquisti e var. rimanenze (13,08) (13,10) 0,02 Servizi (9,68) (9,26) (0,42) Costi del personale (6,79) (7,24) 0,45 Altri (costi) proventi operativi netti (1,75) (1,59) (0,16) Totale costi operativi (31,30) (31,19) (0,11) Risultato operativo lordo (EBITDA) 0,08 1,01 (0,93) Ammortamenti e rettifiche di valore (1,26) (1,04) (0,22) Risultato operativo (EBIT) (1,18) (0,03) (1,15) Proventi e (oneri) finanziari netti (0,14) (0,08) (0,06) Risultato prima delle imposte (1,32) (0,11) (1,21) Imposte 1,68 (0,21) 1,89 Risultato netto di periodo 0,36 (0,32) 0,68 Di pertinenza Minoranze - Di pertinenza GRUPPO 0,36 (0,32) SETTORE COMMERCIALE I dati seguenti fanno riferimento alla controllata Linkonline S.r.l., specializzata nel settore commerciale, e sono al lordo delle elisioni intercompany. (importi in Euro/mln) Var. Ricavi e proventi operativi 10,62 11,79 (1,17) Acquisti e var. rimanenze (8,51) (9,15) 0,64 Servizi (0,98) (1,24) 0,26 Costi del personale (0,83) (0,83) 0 Altri costi (proventi) operativi netti (0,50) (0,60) 0,10 Totale costi operativi (10,82) (11,82) 1,00 Risultato operativo lordo (EBITDA) (0,20) (0,03) (0,17) Ammortamenti, (0,07) (0,07) - Rettifiche valore e plus/minus alien. - Risultato operativo (EBIT) (0,27) (0,10) (0,17) Proventi e (oneri) finanziari netti (0,08) (0,08) - Risultato prima delle imposte (0,35) (0,18) (0,17) Imposte 0,04 (0,01) 0,05 Risultato netto di periodo (0,31) (0,19) (0,12) (tutto di pertinenza del Gruppo) 14

15 9. BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE INVESTIMENTI Nel corso dell esercizio gli investimenti, pari a complessivi 0,76 milioni hanno riguardato per 0,12 milioni l implementazione dei software applicativi e delle piattaforme gestionali e immobilizzazioni materiali per un importo di 0,64 milioni di euro a fronte dell acquisizione di macchinari e sistemi di preparazione e finitura di prodotti grafici evoluti ATTIVITA DI RICERCA E SVILUPPO L attività di ricerca e sviluppo è focalizzata sullo studio di soluzioni multicanale, che, per Gruppo Sanfaustino rappresentano una vera e propria strategia di relazione. Nata dalla convivenza sotto il medesimo tetto di tecnologia digitale, con PSFINTERACTIVE, e d avanguardia nel mondo Direct Mailing, con Poligrafica S. Faustino, la multicanalità espressa da Gruppo Sanfaustino propone progetti innovativi che integrano contenuti multimediali e soluzioni cartotecniche. Adottando un approccio multicanale si riesce ad affrontare l esigenza crescente di comunicare da ogni luogo, in ogni momento, a più categorie di destinatari diversi con più mezzi, rafforzando la personalizzazione del servizio PERSONALE La tabella sottostante riporta la suddivisione del personale del Gruppo alla data di chiusura dell esercizio. 31/12/11 31/12/10 Dirigenti 5 5 Impiegati Operai Totale Linkonline S.r.l ha n. 16 dipendenti (1 dirigente e 15 impiegati commerciali) al 31 dicembre 2011 (erano 14 alla fine dell esercizio precedente). Il Gruppo PSF nel settore produttivo tradizionale registra una diminuzione netta di personale pari a n. 15 unità rispetto alla fine dell esercizio precedente. In particolare, a fronte di una generale riduzione del personale produttivo, anche alla luce della esternalizzazione di alcune produzioni, si è ulteriormente potenziata la struttura commerciale interna POSIZIONE FINANZIARIA NETTA CONSOLIDATA Euro/mln Cassa, banche attive 2,24 1,71 Debiti verso banche e soc. leasing a breve (6,96) (5,58) Totale A) Breve termine (4,72) (3,87) Indebit. Finanziario a medio lungo termine (1,10) (0,99) Totale B) Medio/Lungo termine (1,10) (0,99) Posizione finanziaria netta (A+B) (5,82) (4,86) L indebitamento finanziario di Gruppo ha subito soprattutto l effetto delle generali difficoltà finanziarie sulle tempistiche di incasso unitamente agli esborsi conseguenti alla riorganizzazione strutturale e logistica delle aziende. 15

16 9. BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2011 Nella tabella che segue riportiamo l analisi della struttura patrimoniale e finanziaria CONSOLIDATO 31-dic dic-10 Variaz. Euro/mln Euro/mln Euro/mln A) Capitale netto d esercizio Crediti commerciali 15,52 16,20 (0,68) Rimanenze di magazzino 4,01 4,35 (0,34) Altre attività a breve 0,42 0,37 0,05 Debiti commerciali (10,68) (10,97) 0,29 Altre passività a breve (1,96) (2,24) 0,28 A) Totale capitale netto 7,31 7,71 (0,40) B) Attività fisse nette Attività immateriali 4,84 5,31 (0,47) Immobilizzazioni materiali 5,72 6,25 (0,53) Immobilizzazioni finanziarie 0,01 0,01 - Crediti non correnti 2,54 0,41 2,13 B) Totale attività fisse 13,11 11,98 1,13 C) F.di a m/l termine e pass. non fin.rie 2,00 2,26 (0,26) D) Capitale investito (A+B-C) 18,42 17,43 0,99 Coperto da: E) Indebitamento finanziario netto Debiti finanziari a breve termine 6,96 5,58 1,38 Disponibilità e crediti finanziari a breve (2,24) (1,71) (0,53) Debiti finanziari a medio lungo termine 1,10 0,99 0,11 E) Totale indebitamento (liquidità) 5,82 4,86 0,96 F) Capitale proprio Capitale sociale 6,16 6,16 - Riserve 6,44 6,41 0,03 12,60 12,57 0,03 Minoranze 0 0 F) Totale mezzi propri 12,60 12,57 (1,60) G) Totale coperture (E+F) 18,42 17,43 (0,64) 16

17 9. BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE GESTIONE DEI RISCHI FINANZIARI La Capogruppo opera in un settore grafico-pubblicitario esclusivamente su commessa e, data la particolare tipologia produttiva, deve quindi adeguare la produzione e le politiche di approvvigionamento alle specifiche richieste della clientela. La forte concorrenza e la sostanziale mancanza di prodotti a listini standardizzati, impongono politiche di prezzo spesso condizionate dal budget promo-pubblicitario messo a disposizione da parte della clientela. Sino alla fine del passato esercizio, il Gruppo si è quindi sempre rapportato ad un unico mercato di riferimento (della grafica promo-pubblicitaria), con una modesta eccezione legata all attività di web agency della controllata PSFINTERACTIVE (già Mediattiva). Con il preciso scopo di diversificare maggiormente i mercati di riferimento e, per limitare le diverse tipologie di rischio, nel 2008 si è proceduto all acquisizione di Linkonline S.r.l., Società che opera nell ambito del settore dei prodotti di consumo per l informatica rivolti, in particolare, alla grande distribuzione. Attraverso tale operazione il Gruppo Poligrafica S. Faustino ha quindi intrapreso una strategia di sviluppo che ha l intento di cogliere tutte le possibili sinergie con particolare riguardo all integrazione commerciale sulla clientela fidelizzata. Ogni società del Gruppo dispone di una propria ed autonoma struttura commerciale che tuttavia risponde a logiche e strategie definite centralmente dalla Direzione della Capogruppo. Analogamente, ciascuna Società possiede autonomia finanziaria; sebbene la tesoreria non sia concretamente canalizzata sulla Capogruppo, i flussi finanziari di ciascuna Società sono comunque gestiti e presidiati da una funzione centralizzata. La Direzione finanziaria della Capogruppo, oltre che gestire il rapporto con i diversi e numerosi Istituti di Credito, si occupa anche dell analisi dei diversi rischi favorendo indicazioni sul rischio di credito, ed in particolare ogni qualvolta ci siano contatti con nuova clientela. Il rischio di cambio, data l assoluta irrilevanza delle transazioni (attive e passive) al di fuori dell area Euro, è praticamente nullo. Il mercato degli approvvigionamenti di materie prime, comunque denominato in Euro, non risente in misura sostanziale degli eventuali effetti indiretti legati al dollaro. Per quanto riguarda il rischio di credito, soprattutto a fronte della notevole parcellizzazione delle transazioni e della clientela è da ritenersi comunque limitato. A tale riguardo si consideri che l importo medio unitario delle transazioni è piuttosto modesto e l analisi delle posizioni creditorie scadute ed a scadere viene demandata ad una funzione centrale con cadenza quindicinale. Per quanto riguarda il rischio di liquidità: il rapporto tra mezzi propri e mezzi di terzi è sempre stato molto positivo con particolare riguardo alla Capogruppo. Nonostante il trend non favorevole degli ultimi esercizi la posizione finanziaria netta è sempre stata positiva (liquida). Nel 2008 la posizione finanziaria netta ha subito l impatto dell acquisizione di LOL, unitamente anche agli effetti di un allungamento dei tempi di incasso non esattamente controbilanciati da una analoga posticipazione nei tempi di pagamento. Ciò nonostante, l attuale struttura finanziaria, caratterizzata da un relativo indebitamento in rapporto alla capitalizzazione, unitamente all esistenza di significativi valori immobiliari non gravati da vincoli o ipoteche, costituiscono oggettivi indicatori di solidità che garantiscono la possibilità di accedere a nuove e più consistenti linee di credito, qualora necessarie. In relazione al rischio tasso di interesse: lo stesso è originato dai debiti finanziari a breve e a lungo termine negoziati a tasso variabile che comunque per la loro attuale entità non sono tali da ritenere opportuna una particolare politica di copertura. 17

18 9. BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE RAPPORTI CON PARTI CORRELATE Fatta eccezione per i compensi corrisposti ai soci amministratori, il Gruppo ha effettuato transazioni significative con la società correlata Etichette Nika S.r.l. alla quale aveva ceduto parte del ramo di azienda etichette nel In particolare, oltre alla cessione di cui sopra per un controvalore complessivo di circa 250 mila euro, a seguito del quale residua a fine 2011 un credito a favore di PSF di 131 mila euro, con la stessa controparte nel corso dell esercizio sono state effettuate le seguenti transazioni a normali condizioni di mercato: Importo Euro/000 Acquisto prodotti per rivendita e lavorazioni ottenute (2.712) Affitti attivi 40 Riaddebito servizi vari 312 Vendite varie 2 Al 31 dicembre 2011 risultano altresì aperte le seguenti posizioni: Importo Euro/000 Etichette NIKA (cliente) 388 Etichette NIKA (fornitore) (1.079) CENNI ALL ANDAMENTO DELLE SOCIETA DEL GRUPPO Poligrafica S. Faustino S.p.A. (Capogruppo) I ricavi ed i proventi operativi della Capogruppo (29,85 milioni) registrano una flessione di 0,43 milioni di euro, pari al 1,4% rispetto al dato del passato esercizio (30,28). Tale contrazione dei ricavi ha avuto ripercussioni sul margine operativo lordo (EBITDA) che registra un riduzione di 0,79 mln di euro (da 1,12 a 0,39) a fronte di una significativa maggiore incidenza dei consumi non esattamente correlata a risparmi sul costo del personale e su altre spese generali. Tale dato è la conseguenza della graduale riorganizzazione produttiva, che ha l obiettivo di diminuire l incidenza dei costi fissi, ma che non è ancora adeguatamente sostenuta da un rilancio commerciale Coerentemente con quanto già segnalato nel precedente esercizio, le strategie produttive hanno ulteriormente privilegiato l acquisto di merci e prodotti per la rivendita con un minor impiego di risorse interne, unitamente all esternalizzazione di alcune produzioni meno evolute. In particolare si consideri la cessione del ramo di azienda del finishing, perfezionatasi alla fine dell esercizio, che fa seguito alla cessione del ramo etichette settore enologico già avvenuta nel passato esercizio. Il margine operativo (EBIT) passa in territorio negativo (0,78 mln) anche alla luce della componente straordinaria riferita a rettifiche di valore sulle partecipazioni per 0,33 mln. Analoghi impatti si riversano sul risultato ante imposte negativo di 0,88 mln (rispetto ad un risultato in sostanziale pareggio nel 2010). Società controllate Di seguito sintetizziamo l attività svolta nell esercizio dalle società controllate PSFINTERACTIVE (già Mediattiva) S.r.l. (100%), Litografia Spada S.r.l. (100%) e Linkonline S.r.l. (100%): PSFINTERACTIVE (già Mediattiva) S.r.l. con unico socio PSFINTERACTIVE S.r.l. è la Web Agency del Gruppo Poligrafica S. Faustino, cioè 18

19 9. BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2011 la società ad alta specializzazione per soluzioni basate su Internet. La sua attività core è l e-business strategy, design e development. L esercizio chiuso al ha registrato un risultato netto secondo i principi contabili internazionali negativo di 73 mila euro, senza rilevanti variazioni rispetto all esercizio precedente (negativo di 56 mila euro). E tuttavia importante segnalare che nel corso dell esercizio si è potenziata la struttura commerciale interna che ha già dato alcune indicazioni positive sulla ripresa degli ordinativi. In particolare si registra un incremento del 17% sul valore della produzione che non ha ancora generato un miglioramento del risultato operativo in attesa di risparmi a venire sul costo del personale. A fronte delle dinamiche testé citate, è prevedibile un significativo ulteriore balzo in avanti del volume d affari anche grazie ad interessanti trattative in fase avanzata per servizi innovativi e maggiormente remunerativi. Litografia Spada S.r.l. con unico socio Litografia Spada S.r.l., partecipata al 100% da Poligrafica S. Faustino S.p.A., è specializzata nella produzione di etichette pregiate per vini, liquori e bevande in genere. Le vendite si sono attestate a 1,72 milioni in decisa contrazione rispetto all esercizio precedente (2,42 milioni di euro) alla luce di una graduale ridefinizione produttiva della Società nell ambito del Gruppo. L EBITDA (secondo gli IAS) negativo di 227 mila euro ha subito l impatto di oneri straordinari a sostegno della riduzione progressiva della forza lavoro.. Il risultato netto (IAS) ammonta a 184 mila euro (negativo) e comporta la necessità di ricapitalizzare la società. A tale riguardo si ribadisce l importanza strategica della società controllata che opera in un settore specifico ed esattamente complementare nell ambito delle politiche commerciali di gruppo. Con la riduzione dell organico lo stabilimento raggiungerà nel 2012 un assetto ottimale con la garanzia di una maggiore flessibilità ed efficienza produttiva anche in funzione delle attività della Capogruppo. E infatti prevista una canalizzazione su Litografia Spada di alcune produzioni precedentemente affidate da Poligrafica S. Faustino a fornitori terzi, con indubbi benefici in termini di equilibrio economico. Linkonline S.r.l. con unico socio Linkonline S.r.l., società specializzata nella commercializzazione di prodotti di consumo per l informatica, ha offerto al gruppo la possibilità di realizzare nuove sinergie nel settore dei servizi a favore della grande distribuzione e della clientela istituzionale altamente qualificata: banche, compagnie d assicurazione, gdo. Nell esercizio 2011 LOL ha realizzato ricavi per 10,62 mln (11,79 mln nel 2010) e ha registrato un EBITDA negativo di 0,21 mln a fronte della crescente incidenza degli acquisti. Tali risultati sono la conseguenza di molteplici fattori esterni tra i quali si segnala, in particolare, un improvviso cambio di strategia di un primario cliente del settore della grande distribuzione. La necessità di ottenere un recupero di marginalità ha imposto una profonda revisione dell approccio commerciale che non può più essere condizionato, come in passato, dalla scelta di pochi grandi clienti. Oltre ad una politica di espansione commerciale rivolta ad una clientela maggiormente frazionata, si prevede un contestuale maggiore diversificazione dei prodotti/servizi offerti, non più limitati ai soli consumabili per la stampa, con l obiettivo di una più completa 19

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE Le immobilizzazioni immateriali sono caratterizzate dalla mancanza di tangibilità

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

Valutazione di intangibili e impairment

Valutazione di intangibili e impairment IMPAIRMENT EVIDENZE DAI MEDIA ITALIANI Valutazione di intangibili e impairment -Valutazione di attività immateriali in aziende editoriali -Valutazioni per impairment test 1 La valutazione di asset si ha

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali

OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali BOZZA PER LA CONSULTAZIONE Si prega di inviare eventuali osservazioni preferibilmente entro il

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli

Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica L origine della norma e l evoluzione della disciplina

Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica L origine della norma e l evoluzione della disciplina APPROCCIO PER COMPONENTI E SEPARAZIONE TERRENO- FABBRICATI NEI BILANCI REDATTI CON LE NORME CODICISTICHE ALLA LUCE DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI NAZIONALI di Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica

Dettagli

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere.

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Cos è un gruppoaziendale L evoluzione del processo di armonizzazione contabile Le principali caratteristiche del bilancio IAS/IFRS a seguito

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

Lavori in corso su ordinazione

Lavori in corso su ordinazione OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Lavori in corso su ordinazione Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

INDICE. Relazione sulla Gestione RELAZIONE SULLA GESTIONE ORGANI SOCIALI STRUTTURA DEL GRUPPO ANDAMENTO DELLA SOCIETÀ ALTRE INFORMAZIONI

INDICE. Relazione sulla Gestione RELAZIONE SULLA GESTIONE ORGANI SOCIALI STRUTTURA DEL GRUPPO ANDAMENTO DELLA SOCIETÀ ALTRE INFORMAZIONI INDICE RELAZIONE SULLA GESTIONE PAG. ORGANI SOCIALI PAG. STRUTTURA DEL GRUPPO ANDAMENTO DELLA SOCIETÀ ALTRE INFORMAZIONI PROSPETTI CONTABILI AL 31 DICEMBRE 2013 PAG. SITUAZIONE PATRIMONIALE-FINANAZIARIA

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli LE NOVITÀ DELLA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO SUL BILANCIO D ESERCIZIO BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA Documento n. 15 del 28 aprile 2005 CIRCOLARE Via G. Paisiello, 24 00198 Roma

Dettagli

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37 Le novità civilistiche e fiscali per la stesura del bilancio di Stefano Chirichigno e Vittoria Segre Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Dettagli

Capitolo 7 Le scritture di assestamento

Capitolo 7 Le scritture di assestamento Edizioni Simone - vol. 39 Compendio di economia aziendale Capitolo 7 Le scritture di assestamento Sommario 1. Il completamento. - 2. Le scritture di assestamento dei valori di conto secondo il principio

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

Comunicazione finanziaria: il ruolo del bilancio tra compliance e informazione

Comunicazione finanziaria: il ruolo del bilancio tra compliance e informazione Comunicazione finanziaria: il ruolo del bilancio tra compliance e informazione Un informativa efficace e chiara è il presupposto per impostare su basi solide e durature il rapporto tra impresa e investitori.

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes)

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) INDICE INTRODUZIONE L EVOLUZIONE DELLO STANDARD OGGETTO, FINALITÀ ED AMBITO DI APPLICAZIONE DELLO STANDARD LA RILEVAZIONE DI IMPOSTE RILEVAZIONE DEGLI EFFETTI

Dettagli

Uscita dal regime dei minimi

Uscita dal regime dei minimi Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 08 03.03.2014 Uscita dal regime dei minimi A cura di Devis Nucibella Categoria: Regimi speciali Sottocategoria: Contribuenti minimi Dopo

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

Composizione e schemi del bilancio d esercizio

Composizione e schemi del bilancio d esercizio OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Composizione e schemi del bilancio d esercizio Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value A cura Alessio D'Oca Premessa Nell ambito dei principi che orientano la valutazione del bilancio delle società uno dei

Dettagli

Una posta di bilancio che necessita particolare

Una posta di bilancio che necessita particolare Costi di ricerca e sviluppo: aspetti contabili e fiscali I principi contabili possono aiutare a interpretare correttamente le scarne istruzioni del legislatore in tema di deducibilità dei costi sostenuti

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE Dott. Elbano De Nuccio L analisi di bilancio si propone di formulare un giudizio sull EQUILIBRIO ECONOMICO e FINANZIARIO/PATRIMONIALE della

Dettagli

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione Luca Bilancini (Commercialista, Pubblicista, coordinatore scientifico MAP) OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione 1 OIC 23 - Principali novità Non ci sono più i paragrafi relativi alle commesse in valuta

Dettagli

Immobilizzazioni materiali

Immobilizzazioni materiali OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Immobilizzazioni materiali Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012 ROMA SOLIDALE ONLUS Codice fiscale 08060901009 Partita iva 09559981007 BORGO PIO 10-00193 ROMA RM Numero R.E.A. 1176430 Fondo di dotazione Euro 350.000 Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C.

Dettagli

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE CAPITOLO 19 IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE di Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle 1. PREMESSA La relazione del revisore legale deve esprimere il giudizio sull attendibilità

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO:

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: STATO PATRIMONIALE ATTIVO: + ATTIVO IMMOBILIZZATO: Investimenti che si trasformeranno in denaro in un periodo superiore ad un anno + ATTIVO CIRCOLANTE: Investimenti che

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE.

LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE. LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE. E COAN) Prof.ssa Claudia SALVATORE Università degli Studi del Molise

Dettagli

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN **

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN ** Il Consiglio di Amministrazione di Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. approva il Bilancio Consolidato Intermedio al 31 marzo 2015: Traffico passeggeri in crescita del 4,5% nel primo trimestre

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Conti d ordine Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO Art 2484 Cause indipendenti dalla volontà dei soci Cause dipendenti dalla volontà dei soci Dichiarazione amministratori da eseguire senza indugio Delibera assembleare Iscrizione

Dettagli

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE Le rettifiche su acquisti (vendite) determinano componenti positivi (negativi) di reddito corrispondenti ad una riduzione dei costi di acquisto (ricavi di vendita) rilevati

Dettagli

18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE

18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE CONTENUTO 18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE CONTENUTO L utilizzo durevole è il criterio per classificare le partecipazioni come immobilizzazioni finanziarie. Le tipologie

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013)

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013) COMUNICATO STAMPA Conferma della solida patrimonializzazione del Gruppo: Common Equity Tier 1 ratio phased in al 31 dicembre 2014: 12,33% 1 (13% al 30/09/2014) Common Equity Tier 1 ratio pro forma stimato

Dettagli

FUSIONE PROGETTO DI. rispetto al 1Q 2012) ) investimenti in. finanziario. Indebitamento. riconosciuta. decremento milioni di euro.

FUSIONE PROGETTO DI. rispetto al 1Q 2012) ) investimenti in. finanziario. Indebitamento. riconosciuta. decremento milioni di euro. Torino, 10 maggio 2013 COMUNICATO STAMPA RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE DEL GRUPPO SIASS AL 31 MARZO 2013 PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA D SOCIETÀ INTERAMENTE CONTROLLATA HOLDING PIEMONTE

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI La stampa dei registri contabili tenuti con sistemi meccanografici deve essere effettuata entro 3 mesi dalla scadenza prevista per la presentazione della

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Introduzione al corso. Mario Parisi. Università di Macerata Facoltà di Economia

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Introduzione al corso. Mario Parisi. Università di Macerata Facoltà di Economia Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Introduzione al corso 1 Inquadramento del corso 1996: Gruppo di ricerca sulle metodologie di analisi, sugli

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Imposte sul reddito Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di

Dettagli

BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2012 NOTA INTEGRATIVA

BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2012 NOTA INTEGRATIVA MEP S.p.A. Sede in Milano (MI), Piazza del Liberty, n. 2 Capitale sociale Euro 10.372.791 interamente versato Codice Fiscale 13051480153 Iscritta al Registro dell Imprese di Milano al n. 1611128 BILANCIO

Dettagli

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Associazione dei contabilicontroller diplomati federali 6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35 L originale Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Piano dei conti svizzero

Dettagli

Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell esercizio.

Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell esercizio. IL BILANCIO DELLE IMPRESE Le imprese sono aziende che hanno come fine il profitto. Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

Progetto di Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppo Dada al 31 dicembre 2012

Progetto di Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppo Dada al 31 dicembre 2012 Progetto di Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppo Dada al 311 dicembre 2012 BILANCIO SEPARATO DADA A S.P..A. E CONSOLIDATO GRUPPO DADA AL 31 DICEMBRE 2012 (REDATTO SECONDO I PRINCIPI

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

Indice. Cariche Sociali. Bilancio della Banca di Legnano dell'esercizio 2008

Indice. Cariche Sociali. Bilancio della Banca di Legnano dell'esercizio 2008 Indice Cariche Sociali Bilancio della Banca di Legnano dell'esercizio 2008 Consiglio di Amministrazione Presidente Corali Enrico ** Vice Presidenti Castelnuovo Emilio ** Martellini Maria ** Consiglieri

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Debiti Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano A.GE.S. S.p.A. Sede in Paderno Dugnano (Mi) Via Oslavia 21 Capitale sociale euro 850.000,00 interamente versato Codice fiscale e Partita Iva : 02286490962 Iscritta al Registro delle Imprese di Milano Società

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 e dell art. 12 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato

Dettagli

Risultato 2012. positivi. 1 A seguito

Risultato 2012. positivi. 1 A seguito Comunicato Stampa aii sensi del Regolamento CONSOB 11971/1999 e successive modifiche APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTREE 212: Ricavi consolidati a 22, mln (+ 5% vs v Q1 211 1 ) MOL 2 a 3,11 mln

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

2012: : 2011 1 ) semestre. Risultato. - 25,6 mln. giugno 2012. mercati. nonostante. di riferimentoo. e della visibilità. in Rete.

2012: : 2011 1 ) semestre. Risultato. - 25,6 mln. giugno 2012. mercati. nonostante. di riferimentoo. e della visibilità. in Rete. Comunicato Stampa aii sensi del Regolamento CONSOB 11971/1999 e successive modifiche APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 212: : Ricavi consolidati a 43,6 mln (+ 8% vs 1 semestre 211 1 ) MOL 2 a 6,1

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative 1 aspetti economici * gestione assicurativa * gestione

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

SVALUTAZIONI E PERDITE SU CREDITI. Dott. Gianluca Odetto

SVALUTAZIONI E PERDITE SU CREDITI. Dott. Gianluca Odetto Dott. Gianluca Odetto ART. 33 DL 83/2012 Novità Inserimento del piano di ristrutturazione del debito tra le procedure concorsuali. Inserimento tra le ipotesi di non sopravvenienza attiva della riduzione

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

Immobilizzazioni immateriali

Immobilizzazioni immateriali OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Immobilizzazioni immateriali Gennaio 2015 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM Il conto economico che abbiamo esaminato fino ad ora si presenta a sezioni contrapposte: nella sezione del DARE vengono rilevati i costi, e nella

Dettagli