Sostieni a distanza un bambino

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sostieni a distanza un bambino"

Transcript

1 Associazione Promozione Infanzia Bisognosa del Mondo Impoverito ONLUS Associazione Promozione Infanzia Bisognosa del Mondo Impoverito Campagna raccolta nuove adesioni alle adozioni a distanza Trova un amico e affidagli un bambino Sostieni a distanza un bambino e contribuirai a costruire un mondo migliore e più giusto Si rinnova la campagna TROVA UN AMICO E AFFIDAGLI UN BAMBINO ONLUS NOTIZIE APIBIMI Dicembre Periodico dell'a.p.i.bi.m.i. Associazione Promozione Infanzia Bisognosa del Mondo Impoverito L adozione a distanza darà dignità e futuro a un bambino del mondo impoverito. Costa meno di 60 centesimi di euro al giorno Anno: N 3 - Mese di dicembre Periodicità quadrimestrale - Poste Italiane s.p.a. Spedizione in Abbonamento Postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n 46 ) art. 1, comma 2, CNS Trento Taxe Percue Proprietario ed editore: A.P.I.Bi.M.I. onlus - Registrazione Tribunale di Rovereto n 146 del Indirizzo della Redazione: V. Ponta, VOLANO (TN) Direttore responsabile: Corrado Corradini

2 INDICE Notizie APIBIMI onlus IN QUESTO NUMERO Tanti Auguri a tutti i soci ed amici dell Apibimi per le prossime festività natalizie! Editoriale pag. 1 Una risposta solidale alla crisi In primo piano pag. 3 Non possiamo lasciare il Brasile Vita associativa pag. 5 Vi aspettiamo ai prossimi incontri 5 Torneo di calcio Anna e Paolo 5 Tramonti da Stiff 6 Emilio Marchi, una vita con gli emarginati 6 Alla fiera Fa la cosa giusta 6 Ricordo di Graziella 7 Stivo, solidarietà ad alta quota 8 Scuole trentine, percorsi della solidarietà 9 Dai Centri pag. 12 Chiapas - Messico 12 Kowtal - India 13 Hle Bee - Birmania 15 Dhamphota - India 17 Posadas - Argentina 19 Birmania, i medici ambulanti 21 Testimonianze pag. 24 Il Brasile di Patrizia e Luca 24 Alla periferia di Lima 26 Storie di vita pag. 28 La posta di don Gerolamo pag. 29 Avvisi e notizie pag. 30 Scheda per nuova adesione pag. 32 REDAZIONE NOTIZIARIO A.P.I.BI.M.I. Corrado Corradini (direttore responsabile) - Ignazio Sgarlata (coordinamento) Mirella Perin - Maria Tonolli - Annalisa Zanella Associazione Promozione Infanzia Bisognosa del Mondo Impoverito Via Ponta, Volano (TN) Tel/Fax 0464/ (presso Piergiorgio Marchelli) c.f CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Michele Depentori presidente Ignazio Sgarlata vicepresidente Rosella Fioriolli segretaria Gianfranco Arman cassiere Mauro Malesardi consigliere Patrizia Bortolameotti consigliere Franco Frizzera consigliere COLLABORATORI Piergiorgio Marchelli Thomas Festi Luigi Sarpedone Referenti locali - Trento: Roberta Bertoldi Dusmet Trento - tel. 0461/ Piana Rotaliana: Fernanda Tapparelli Mezzolombardo (TN) - tel. 370/ Basso Sarca: Duilio Turrini Arco (TN) - tel. 0464/ Destra Adige: Ugo Maraschin Isera (TN) - tel. 0464/ Valle dei Laghi e di Cavedine: Roberta Garbari Pedrini Padergnone - tel. 0461/ Valle di Ledro: Giovanna Filippi e Gisella Betta Ledro (TN) - tel. 0464/ Valli Giudicarie e Val Rendena: Sandra Bazzanella Tione (TN) - tel. 0465/ Valli di Primiero e Vanoi: Letizia Loss Imer (TN) - tel. 0439/ Val di Fiemme e Fassa: Dario De Silvestro Moena (TN) - tel. 339/ Val di Non e di Sole: Zanolli Oliviero Cavizzana - tel. 0463/ Milano ed hinterland: Francesco Gallucci Garbagnate Milanese (MI) - tel. 02/ Venezia/Trieste: Alfonso Zanchetta Fossalta di Portogruaro (VE) - tel. 0421/ Roma e Provincia: Antonietta Frascarolo Ciampino (RM) - tel. 06/ Ragusa e Sicilia: Solarino Giusi Ragusa - tel. 0932/ Tutti i versamenti all A.P.I.Bi.M.I. onlus vanno fatti (specificando la causale, che deve cominciare con Liberalità per... ): sul c/c bancario n presso la Cassa Rurale di Rovereto Codice IBAN: IT38 Q sul c/c postale n I versamenti a favore dell A.P.I.Bi.M.I. onlus sono deducibili o detraibili dalla dichiarazione dei redditi; a tale scopo è sufficiente conservare la ricevuta, postale o bancaria, che ha valore fiscale. ONLUS COLLEGIO REVISORI DEI CONTI Maurizio Setti Paolo Bresciani Flavia Cainelli CONSIGLIERE SPIRITUALE don Gerolamo Iob Alberto Cugnasco Gianfranco Baceda Giovanna Ceol Luigi Dusmet Trova un amico e affidagli un bambino Campagna raccolta nuove adesioni Motivazione della campagna. Trovare nuovi aderenti alle adozioni a distanza cui affidare i bambini che hanno chiesto il nostro sostegno. In cosa consiste. Ottenere il coinvolgimento dei soci a far conoscere l Apibimi e convincere amici e parenti ad aderire. Come convincere l amico a diventare socio Apibimi. Presentando i valori dell Apibimi e le sue caratteristiche: costi di gestione non oltre il 4 per cento delle entrate; trasparenza e verifica dei progetti in corso; informazione e coinvolgimento dei soci. Come fare aderire l amico. Compilando e inviando la scheda di adesione a: APIBiMI - Via Ponta, Volano (TN) Importanza dell adozione a distanza. L adozione a distanza è una solidarietà concreta che cambia la vita del bambino. Chi aderisce sostiene il bambino a lui affidato con la quota di 210 euro annue, per il tempo necessario. Risultati ottenuti e sperati. L Apibimi ha già assicurato una vita normale a migliaia di persone ex bambini bisognosi. Speriamo di coinvolgere tanti altri bambini in stato di bisogno per renderli uomini liberi Scheda " di adesione Scheda di adesione " Io sottoscritto/a Nome Cognome Via o Piazza Nome Località Via o Piazza CAP Località Prov. CAP Prov. Note Note e per migliorare la società in cui vivono e sono inseriti. Io sottoscritto/a Cognome Scheda di adesione Io sottoscritto/a Cognome Nome Via o Piazza Località Comune CAP Tel. Comune Prov. Tel. Note ONLUS Tel. N. Comune N. Via Ponta, Volano (TN) Realizzazione desidero aderire di all attività Progetti dell Associazione di Sviluppo attraverso in favore d desidero aderire all attività Mondo Impoverito una delle dell Associazione seguenti forme: attraverso una delle seguenti Adozione forme: a distanza di un minore Realizzazione di Progetti di Sviluppo in fav Realizzazione Adozione di Progetti a Mondo distanza Impoverito Sviluppo di un gruppo in favore di minori del Mondo ImpoveritoAdozione a distanza di un minore (Barrare la casella che interessa) Adozione a distanza Adozione di un minore a distanza di un gruppo di minor Prendo Adozione atto che a in distanza tutti i casi la di quota un annuale gruppo prevista di minori è di 210 uro (da versare in rate semestrali di 105 uro). (Barrare In tale la importo casella è che compresa interessa) la quota sociale annua uro), (Barrare destinata la casella alla copertura interessa) di tutte le spese di gestione. Prendo atto che tutti i casi la quota annuale prevista è di 210 uro (da Mi impegno a versare la quota prevista secondo le modalità di cui sopra, seguend in rate semestrali di 105 uro). In tale importo è compresa la quota socia N. istruzioni che mi Prendo atto che in tutti i casi uro), saranno la quota destinata fornite annuale alla in copertura seguita; tale prevista di è di tutte impegno 210 le spese è uro (da di valido gestione. fino a quando lo opportuno. Per versare anche in rate semestrali di 105 uro). Mi interrompere impegno In tale a importo versare l adesione la è quota mi basterà compresa prevista la quota secondo comunicare sociale modalità per iscritto annua di (di cui la 10 sopra, mia s decisione all Associazione possibilmente 3 mesi prima della scadenza del periodo c uro), destinata dall ultimo alla copertura istruzioni versamento di tutte che effettuato. le mi spese saranno di fornite gestione. in seguita; tale impegno è valido fino a qu opportuno. Per interrompere l adesione mi basterà comunicare per iscritto Mi impegno a versare la quota prevista secondo le modalità di cui sopra, seguendo le decisione all Associazione possibilmente 3 mesi prima della scadenza del p istruzioni che mi saranno fornite dall ultimo in Autorizzo seguita; versamento tale il trattamento effettuato. impegno è valido dei miei fino dati a quando personali lo riterrò opportuno. Per interrompere l adesione ai sensi mi basterà del Decreto comunicare Legislativo per 196/03. iscritto la mia decisione all Associazione possibilmente 3 mesi prima Autorizzo della il trattamento scadenza del dei periodo miei dati coperto personali dall ultimo versamento effettuato. ai sensi del Decreto Legislativo 196/03. Data Autorizzo il trattamento dei miei dati personali Data ai sensi del Decreto Legislativo 196/03. Firma Firma Data Firma desidero aderire all attività dell Associazione attraverso una delle seguenti forme:

3 Editoriale Una risposta solidale alla crisi Le adozioni a distanza svolgono un fondamentale ruolo di contrasto della crisi specie nei confronti dei minori grazie al coinvolgimento delle famiglie e delle persone comuni La crisi economica non colpisce in modo indifferenziato: i suoi effetti sono maggiormente marcati sulle persone più deboli ed in particolare sui bambini. E quanto emerge dal rapporto annuale dell Unicef laddove analizza gli effetti della crisi economica sui minori, tanto nei paesi ricchi quanto nei paesi poveri e impoveriti. Da questa constatazione, è evidente che il futuro di ogni paese dipende dall investimento che lo stesso fa nei confronti dei minori ed in particolare di quei minori che oggi vivono, vergognosamente, sotto la soglia di povertà. In questo senso è universalmente riconosciuto come le adozioni a distanza stanno svolgendo un fondamentale ruolo di contrasto della crisi specie nei confronti dei minori, grazie al coinvolgimento delle famiglie e delle persone comuni. Come Apibimi stiamo compiendo ogni sforzo per raccogliere nuove adesioni e offrire prospettive attraverso le adozioni a distanza ai tanti bambini che, altrimenti, resterebbero senza futuro. Per questo rivolgiamo un appello ai nostri soci affinché si facciano promotori nel trovare un amico cui affidargli un bambino. Con ogni nuova adesione, vengono garantite ad un bambino la frequenza scolastica e l assistenza dei servizi essenziali, con prospettive e opportunità di una vita migliore. L impegno per ciascun socio Apibimi consiste nel trovare almeno un nuovo aderente cui assegnare un bambino in adozione a distanza all interno della propria cerchia di amici, di parenti e di conoscenti. Le prossime festività natalizie, in cui non mancano le occasioni per incontrarsi ed in cui siamo maggiormente predisposti alla solidarietà verso i più deboli, sono momenti propizi per concretizzare questo impegno. Gli argomenti per convincere l amico a diventare socio Apibimi sono vari. Infatti la nostra associazione, grazie al lavoro di tanti volontari, può vantare: contenute spese di gestione, non oltre il 4 per cento delle entrate; pubblicazione del proprio bilancio; massima trasparenza nell utilizzo delle risorse ricevute e periodiche verifiche dei progetti; costante informazione e coinvolgimento dei soci e sostenitori. 1

4 Notizie APIBIMI onlus EDITORIALE L amico che aderisce deve compilare e inviare la scheda che si trova in fondo al Notiziario o allegata alla brochure di presentazione. La scheda si trova anche sul sito internet dell Apibimi e può essere inviata via . Un collaboratore di Apibimi è sempre a disposizione per fornire materiale informativo e ulteriori chiarimenti. Grazie alla adozione a distanza, il bambino cambia la propria vita, ne trae beneficio tutta la sua famiglia e, in prospettiva, l intera comunità locale. Il nuovo adottante si impegna a finanziare la crescita del bambino con la quota annua di 210 euro e per il tempo necessario (solitamente fino alla conclusione degli studi). Il bambino adottato viene accolto presso uno dei nostri Centri in cui riceve l istruzione e le basi per il futuro inserimento nella società. In questi anni di attività dell Apibimi abbiamo ottenuto grandi risultati. Infatti, migliaia di persone, ex bambini bisognosi, hanno oggi un lavoro, una famiglia e sono membri attivi della società civile. Alcune di queste persone sono anche diventate i nuovi responsabili o gli operatori presso i Centri in cui erano stati accolti da bambini. Per chi aderisce a questa forma di solidarietà, sarà una grande soddisfazione quella di accompagnare il bambino, che gli era stato affidato con poche speranze di futuro, a diventare un uomo o una donna con una vita dignitosa e inserito nella società civile. Per il prossimo Natale proviamo a fare un regalo speciale ad un bambino bisognoso: regaliamogli un amico che si faccia carico del suo futuro. Auguri di buona sensibilizzazione a tutti i soci. 2

5 In primo piano Non possiamo lasciare il Brasile R iportiamo lo stralcio della lettera di un socio che ci rivolge le stesse osservazioni di diversi altri soci: Da diversi anni sostengo l Apibimi nei progetti di adozione a distanza e intendo continuare a farlo con una limitazione sulla destinazione geografica. Mi riferisco al fatto che i bambini adottati erano brasiliani: il raggiungimento di rilevanti e oggettivi progressi in campo economico hanno portato il Brasile ad avere un prodotto interno lordo superiore a quello italiano e ciò mi induce a richiedervi di indirizzare il mio contributo all adozione dei bambini che vivono in paesi dove la povertà è ancora molto estesa ed endemica. Ai soci che ci hanno scritto abbiamo risposto direttamente, qui vogliamo brevemente esporre le ragioni di carattere generale che ci inducono a proseguire gli interventi anche verso i paesi cosiddetti emergenti, in particolare il Brasile e l India. E vero che questi paesi hanno raggiunto rilevanti progressi economici, ma è altrettanto vero che in molti casi i poveri non hanno affatto beneficiato di questa 3

6 ricchezza, aumentando le diseguaglianze tra ricchi e poveri. L Apibimi, direttamente e per il tramite degli enti aiutati, ha sempre fatto pressione sui governi locali e nazionali affinché mettessero in atto una maggiore giustizia sociale e si facessero carico dei servizi essenziali verso i più deboli. Purtroppo, come avviene in tante parti del mondo, i poveri contano poco e se non li aiutiamo ad alzare la voce per pretendere i propri diritti, specie nel momento in cui le istituzioni possono intervenire a loro favore, le disuguaglianze saranno sempre più marcate. Le verifiche periodiche ed i costanti rapporti con i responsabili dei Centri ci confermano che se molliamo gli aiuti ora è forte il rischio che i bisognosi tornino allo stato di emarginazione e senza prospettive, mentre aiutandoli ad avere più voce per rivendicare i propri diritti, si potrà contribuire ad ottenere quella giustizia sociale che ancora manca. A questo scopo e proprio in Brasile, l Apibimi ha spinto affinché i Centri sostenuti in quel paese unissero le proprie forze per essere maggiormente incisivi nelle richieste dei finanziamenti e delle rivendicazioni dei diritti a favore dei poveri. E stata questa la ragione della costituzione della Rede Pequi: il consorzio tra i Centri sostenuti in Brasile dall Apibimi con l intento di sollecitare gli interventi da parte delle istituzioni locali e nazionali. E un obiettivo primario dell Apibimi, ma anche dei Centri, quello di trasferire i servizi offerti, anche grazie ai nostri aiuti, ai governi e alle istituzioni che se ne devono fare carico. Potremmo così liberare risorse preziose da destinare a quei paesi dove non c è ancora alcun progresso economico e tanta parte di popolazione vive in stato di povertà estrema, a cominciare dai paesi dell Africa. Notizie APIBIMI onlus IN PRIMO PIANO 4 Quanto pesa una lacrima? La lacrima di un bambino capriccioso pesa meno del vento, quella di un bambino affamato pesa più di tutta la terra. Gianni Rodari Tutti i pacifisti devono avere uno scopo: convincere i popoli che la guerra è il colmo dell immoralità. A. Einstein Il sapere e la ragione parlano, l ignoranza ed il torto urlano. A. Graf Le candele servono a far luce nelle tenebre l educazione a far luce nello spirito Proverbio cinese Il male non è soltanto di chi lo fa: è anche di chi potendo impedire che lo si faccia, non lo impedisce. Tucidide

7 Vita associativa Vi aspettiamo Vi segnaliamo il prossimo appuntament, in cui vi aspettiamo numerosi. Sabato 15 dicembre 2012 alle presso la chiesa di Martignano di Trento si esibirà per noi il coro Altre Terre. Lo spettacolo è ad ingresso libero e gratuito. Il ricavato delle offerte andrà a beneficio dei progetti educativi dei bambini sostenuti dall Apibimi. Torneo di calcio Anna e Paolo Era l anno 2003 quando Paolo, vigile urbano di Rovereto, organizzò insieme ai compagni di lavoro un torneo di calcio dedicandolo alla memoria di Anna, la collega tragicamente scomparsa a seguito di un incidente stradale. L anno successivo, a causa di un infortunio sul lavoro, muore pure Paolo e, da allora, il torneo di calcio è stato dedicato ad Anna e Paolo, diventando un appuntamento annuale organizzato dai colleghi vigili urbani. Il torneo abbina da sempre il ricordo degli amici scomparsi alla solidarietà verso le persone bisognose. Da diversi anni, durante la manifestazione vengono raccolti fondi a favore dei bambini accolti nel progetto sostenuto dall Apibimi a Kisangani in Congo, di cui è responsabile padre Giovanni Pross di Volano. Quest anno i fondi raccolti sono stati consegnati nelle mani di padre Giovanni che si trovava in Italia per un periodo di riposo. 5

8 Tramonti da Stiff All interno dell iniziativa Tramonti da Stiff, il 7 settembre si è svolto al rifugio Prospero Marchetti sul Monte Stivo, il concerto del cantautore trentino Luca Porcelluzzi. All interno della serata è stato dedicato uno spazio alla presentazione dell Apibimi ed in particolare delle attività svolte nell ambito del progetto Lima in Perù. Per i partecipanti è stato uno spettacolo indimenticabile sotto il cielo suggestivo del Monte Stivo. Per saperne di più sulla serata vi invitiamo a leggere l articolo Stivo, solidarietà ad alta quota, riportato in questo Notiziario. Emilio Marchi, una vita con gli emarginati VITA ASSOCIATIVA Notizie APIBIMI onlus Emilio Marchi è il fondatore dell Asociacion Jardin de los ninos, l istituzione che da oltre 25 anni è il principale riferimento dei poveri e degli emarginati di Posadas in Argentina. Tra le tante attività portate avanti, vi sono le tre scuole di San Giorgio, di San Francesco e di Santa Cecilia, di cui una finanziata dalla nostra associazione. A ottobre Emilio è stato in Italia per incontrare tutti gli amici che da qui sostengono la sua opera. Anche il nostro direttivo ha avuto l occasione di incontrare Emilio e sentire dalla sua viva voce gli aggiornamenti sulle tante attività in corso. Era emersa anche l esigenza di un possibile incremento del finanziamento, ma l attuale crisi economica che non permette di ricevere maggiori entrate, non consente, al momento, di esaudire tale richiesta. Alla fiera Fa la cosa giusta Anche quest anno, dal 26 al 28 ottobre l Apibimi era presente alla rassegna Fa la Cosa Giusta : la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, giunta alla ottava edizione. La fiera, organizzata da Trentino Arcobaleno e Trento Fiere, ha coinvolto circa 200 espositori e quasi visitatori: un occasione per conoscere da vicino aziende, progetti e buone prassi amministrative, che sul territorio locale, ma non solo, stanno costruendo un economia più attenta alle persone e all ambiente. Accanto alla mostra mercato, si è sviluppato un ricco programma culturale con numerosi appuntamenti di approfondimento dei temi proposti in fiera, laboratori pratici per adulti e per bambini, spettacoli e una ricchissima cucina a base di prodotti biologici, locali e di stagione. Per la nostra associazione è stato un importante appuntamento che ha permesso di proporre i nostri progetti e incontrare tanti soci e tante persone sensibili ai temi della solidarietà. 6

9 Cena a base di solidarietà Il 26 ottobre, durante la cena solidale che ha visto coinvolti oltre 80 partecipanti, Roberta, Stefano e Silvia ci hanno regalato alcune immagini e video della loro esperienza in India vissuta a marzo di quest anno. Il teatro di questo piacevole incontro è stato la sala dell oratorio di Romagnano, deliziosamente allestita per l occasione: due lunghe file di tavoli magnificamente apparecchiati, i biglietti segnaposto realizzati a mano e una calda accoglienza sono stati i primi ingredienti della bella serata. Il grande schermo in fondo alla sala anticipava le tanto attese testimonianze che sono arrivate, accompagnate da alcune foto del viaggio, durante la cena dai sapori indiani. Il generoso ricavato è stato devoluto a quelle giovani studentesse indiane del villaggio di Darbhagudem, che aspettano ancora di essere assegnate ai loro zii, come loro chiamano simpaticamente le famiglie adottive di Apibimi. Chissà che la cena non sia stata un occasione per trovare qualche nuovo zio a queste ragazze. Sicuramente è stata fonte di rinnovata speranza. Grazie infinite a tutti, presenti e non, agli organizzatori che si sono prodigati tanto per la buona riuscita della serata e alle ragazze di Darbhagudem per averci regalato un piccolo scorcio della loro vita. Ricordo di Graziella Qualche mese fa è scomparsa all improvviso Graziella Pucher, nostra sostenitrice da sempre e componente del Consiglio di amministrazione negli anni dal 2001 al Chi ha avuto modo di conoscere Graziella l ha apprezzata per la sua serietà, il suo impegno civile e la sua disponibilità al dialogo: è stata un vero esempio per tutti noi. Ai parenti porgiamo le nostre più sentite condoglianze, con l augurio che possano - col tempo - superare questa prova che la vita ha messo sul loro cammino. 7

10 Notizie APIBIMI onlus 8 Stivo, solidarietà ad alta quota E rano grandi come un palmo di mano gli scarponicini che calzavo durante le mie prime uscite in montagna con i miei genitori. E non era da meno il mio splendido zainetto tutto colorato che non lasciava mai le mie spalle! Probabilmente non era caricato che con il mio peluche Picciu, inseparabile amico d infanzia, ma ero comunque orgogliosa di portarlo fin su al rifugio. Negli anni il mio zaino si è riempito sempre di più, ma ciò che nel tempo è rimasto sempre invariato è il sentimento che accompagna la preparazione di tutte le mie uscite in montagna: l essenzialità. Quando si va in montagna, in qualche maniera si ritorna ai bisogni essenziali, a quei bisogni di cui solitamente non dobbiamo preoccuparci. Si mette nello zaino una giacca pesante per ripararsi dal freddo, una borraccia d acqua per placare la sete, qualche panino che riesca a saziare il nostro stomaco e tutto il resto è la natura a deciderlo. Quanti sono i volontari in missione segnati dal sorprendente sorriso che continuamente colora le labbra delle genti più povere del Sud del mondo! Nonostante l estrema povertà in cui versano, sembrano possedere il segreto della felicità. C è chi fa il ricco e non ha nulla, c è chi fa il povero e possiede ricchezza. Quella felicità, che sia forse la stessa vera emozione che riempie anche i nostri cuori quando, stanchissimi, sudati e arrossati in viso, arriviamo finalmente in vetta e ci facciamo conquistare dalla semplicità che solo la montagna sa regalare? Forse. E allora, quale miglior teatro se non quello della montagna, per dar voce alle tanto sfortunate quanto meravigliose popolazioni del Mondo Impoverito? E così è nata l idea di una settembrina serata di solidarietà in quota, e precisamente a 2012 m al rifugio Marchetti sullo Stivo. Armati di bastoncini e frontalini per la discesa in notturna, portiamo così la testimonianza di Apibimi in quota. Quando arriviamo, ormai verso le 20, il rifugio è già pieno e la meravigliosa cena in compagnia è la giusta carica per iniziare la serata. Due giovani musicisti, una violoncellista ed un chitarrista, ci regalano alcuni minuti di suggestiva musica che prepara tutti noi camminatori presenti al lungo viaggio: non saliremo i versanti di una montagna questa volta, ma sulle ali di alcune foto e video voleremo invece nel lontano Perù. Andremo a trovare i bambini della nostra missione Yachay Wasi, parteciperemo alle loro attività del doposcuola e andremo a regalare un sorriso ai bimbi più piccini dell asilo nido. Assisteremo ai corsi per la lavorazione della lana e seguiremo insieme alle donne della comunità il programma di promozione sulla salute. Infine, sorvoleremo la vasta area nelle periferie di Lima destinata alla piantumazione della pianta Vetiveria che, grazie al progetto Deserto Fiorito finanziato dalla Provincia Autonoma di Trento, si spera possa dare un primo importante contributo al miglioramento ambientale della zona. Rimaniamo a bordo di questo sogno ancora per un poco e concludiamo il nostro viaggio con i coinvolgenti racconti di Patrizia sulla sua esperienza in Brasile durante la scorsa estate.

11 La mezzanotte ci riporta nuovamente sullo Stivo, in rifugio, e ci ricorda che abbiamo ancora il ritorno in notturna che ci aspetta. E stata una serata densa di emozioni, rese ancora più intense dal caldo abbraccio solidale che solo l atmosfera di montagna riesce a regalare con tanta forza. Usciamo dal rifugio, accendiamo il frontalino e iniziamo la discesa a valle con una consapevolezza in più nel cuore: la condizione sociale delle lontane popolazioni del Sud del mondo dipende anche da noi. Possiamo continuare a vivere come se la nostra società fosse l unica su questa terra, oppure possiamo far tesoro di queste serate e unire le nostre forze per qualcosa di più grande, che non conosce confini, né prevaricazioni razziali: la fratellanza. Ringrazio Matteo, il gestore, che ci ha ospitato nel suo rifugio, con la speranza di poter ripetere questa esperienza altre 5, 10, 100 volte! E un grazie immenso va a chi, quella sera, ha lasciato il tepore del proprio salotto per raggiungerci lassù, a 2012 m di altezza e anche a chi non ha potuto essere con noi, ma ci teneva stretti nel cuore. Annalisa Scuole trentine, percorsi della solidarietà D urante tutta la sua storia, l Apibimi ha fatto della sensibilizzazione uno dei suoi scopi principali, scelta formalizzata anche nello statuto associativo. Nel corso dell anno scolastico si è deciso di potenziare questo aspetto proponendo e realizzando nelle scuole trentine dei percorsi formativi strutturati. Il risultato è stato la realizzazione di ben 55 incontri che hanno visto il coinvolgimento di 11 istituti scolastici, 30 insegnanti, 45 classi per un totale di circa un migliaio di studenti. I percorsi formativi realizzati sono stati i seguenti: Nel mare ci sono i coccodrilli : sulla tematica dell emigrazione e dell accoglienza; Menia va a scuola : sul confronto tra la quotidianità di un ragazzino trentino e di una ragazzina mozambicana; Deserto fiorito : sul tema dei diritti legati al recupero ambientale delle popolazioni che vivono negli insediamenti umani nella periferia sud di Lima in Perù; Microcredito: sulle opportunità ed il valore legato all attuazione di questo genere di finanziamento a favore delle persone che vivono negli insediamenti umani nella periferia sud di Lima in Perù; 9

12 Turismo responsabile: sull ottica di un turismo che mostri le bellezze artistiche e culturali di un paese cercando anche di stabilire una relazione con le popolazioni locali. I riscontri sono stati buoni ed i risultati ottenuti i seguenti: 1. approfondire e diffondere conoscenze teoriche e operative sull impatto positivo delle migrazioni internazionali, sullo sviluppo umano, culturale, economico e sulla sostenibilità ambientale dei paesi di origine come di quelli di destinazione, sul tema complesso delle rimesse; 2. approfondire la conoscenza del rapporto tra integrazione e transnazionalità dei migranti; 3. diffondere una cultura della solidarietà che tenga conto di nuovi modelli di cooperazione nel rispetto di cultura e tradizioni locali e nella partecipazione attiva della realtà locale nell individuazione di interventi duraturi che siano a favore di uno sviluppo armonioso (che non segua parametri occidentali); 4. diffondere una cultura dell informazione e della comunicazione che è uno degli elementi fondamentali per avere la possibilità di essere protagonisti della propria vita e di partecipazione sociale. In un mondo dove la parte dominante della comunicazione è delegata alle immagini, la fotografia diventa uno strumento importante di partecipazione e visibilità, occasione di autocoscienza, di trasmissione di realtà lontane e diffusione di valori; Notizie APIBIMI onlus 10

13 5. presentare il tema dei diritti garantiti ai minori dei paesi del nord del mondo e quelli negati ai minori del mondo impoverito; 6. diffondere una cultura della solidarietà, che tenga conto dei contesti dai quali provengono molti migranti e le motivazioni che li spingono a rischiare la vita per cercare di conquistare un esistenza migliore; 7. educare al rispetto delle differenze culturali per promuovere la conoscenza ed il rispetto per il diverso estirpando la paura di ciò che non si conosce; 8. trasmettere il valore dell accoglienza; 9. confrontare esperienze di turismo tradizionale con quelle di turismo responsabile per far emergere i vantaggi che la seconda modalità comporta (contatto con la cultura e la società della realtà visitata, ricadute economiche e sociali per il paese visitato, ecc.); 10. promuovere il messaggio che il turismo responsabile è una modalità efficace per entrare in contatto con la realtà economica e sociale dei paesi impoveriti; 11. promuovere il messaggio che il lavoro cooperativo è un esempio virtuoso di sviluppo economico e sociale riconducibile all esperienza trentina; 12. promuovere il messaggio che l ambiente è un bene comune da tutelare e che la sua preservazione può produrre una ricaduta positiva di carattere sociale ed economico. A fianco delle tematiche sviluppate lo scorso anno (emigrazione, microcredito, turismo responsabile, recupero ambientale), per l anno scolastico vi è la possibilità di approfondire la conoscenza di un paese specifico, grazie anche alla collaborazione con altre associazioni di volontariato internazionale. Alla scoperta di luoghi comuni oltremare! Il presente progetto intende dare un proseguo ai percorsi formativi intrapresi nell anno scolastico anche per l anno scolastico Quest anno si intende rilanciare l iniziativa tramite la collaborazione con I.P.S.I.A. del Trentino al fine di promuovere una presenza più capillare sul territorio. Il progetto ha come obiettivo quello di aiutare molti giovani trentini a trovare una via d uscita dallo spaesamento che la globalizzazione comporta. Si tratta di un percorso d informazione - educazione mirato all allargamento degli orizzonti, al superamento degli stereotipi e alla consapevolezza della necessità di accogliere, tutelare e valorizzare le diversità come portatrici di valori plurimi: cercare di avvicinare i giovani aiutandoli a leggere la realtà con l apporto di altri punti di vista. L intenzione è quindi quella di portare il mondo nelle scuole del Trentino attraverso 20 istituti scolastici per un totale di 30 incontri. Saranno altresì coinvolti 10 circoli Acli su tutto il territorio. Ogni presentazione avverrà con l ausilio di un/una cooperante o volontario. Ciascun incontro avrà come tema la solidarietà internazionale, la finanza solidale, il commercio equo e il turismo responsabile. 11

14 Dai Centri Chiapas - Messico Notizie APIBIMI onlus DAI CENTRI Nel Chiapas l Apibimi cerca da molti anni di aiutare alcune comunità tramite l alfabetizzazione dei bambini bisognosi e l istruzione di tipo sanitario, igienico e alimentare per tutte le famiglie. Gli adulti vengono anche seguiti in progetti riguardanti l agricoltura e l allevamento locale. Di seguito un breve resoconto del responsabile della ong locale Casa de Estudios Agricolas Bolom del Carmen Durante un assemblea, in cui erano presenti tutte le comunità interessate, sono state decise delle petizioni, successive a un apporto extra avuto in gennaio 2011 di 8173 pesos. Questi soldi sono serviti per una serie di interventi significativi e importanti: 5 cisterne d acqua sono state apportate a diverse comunità, incluso San Josè del Carmen. Sono state fatte a mano dagli stessi abitanti delle comunità e hanno un valore approssimativo di un milione e mezzo di pesos; un ettaro di terreno è stato acquistato nella comunità di San Josè Buenavista, con lo scopo di costruire un Centro di Salute con Servizi Estesi Cessa, da parte della Segreteria della Salute, mentre una Telesecondaria è stata acquisita da parte del Segretariato dell Istruzione Pubblica; è stata concessa la costruzione di un aula per gli alunni della Telesecondaria, resa più confortevole da pittura, finestre, latrine e elettricità. Finalmente sarà pronta per la fine dell anno; la clinica è stata presa a carico dall amministrazione pubblica e verrà terminata entro la fine dell anno; per quanto riguarda la strada - intervento di cui più abbiamo bisogno - non sono stati ottenuti tutti i permessi, manca infatti quello della Segreteria dell Ambiente Semarnat. Molti sono gli ostacoli da affrontare e spesso il lavoro effettuato con e per le comunità non viene remunerato, anche se impegno e responsabilità non mancano. Numerose sono state anche le minacce ricevute dal Comune di San Cristobal de Las Casa, il quale vorrebbe costruire una discarica municipale a 2 km da San Josè del Carmen, che per fortuna si è riusciti a fermare grazie all unione degli abitanti della zona. Fortunatamente il Comune ha iniziato a costruire un chilometro e mezzo della strada asfaltata di cui si necessita, grazie alla quale si riesce a mantenere il rapporto con la gente del luogo. Vi ringraziamo per la comprensione e per il sostegno che ci date. Raul Sanchez Benitez, assessore e coordinatore 12

15 Kowtal - India Con il sostegno dell Apibimi circa 150 ragazze sono accolte all interno di un convitto. A loro le suore offrono un istruzione adeguata e insegnano il valore della disciplina in modo da poter badare al proprio futuro Le sorelle della Carità hanno aperto il convitto di Sevashram per accogliere le ragazze di Kowtal e della zona limitrofa e dar loro la possibilità di istruirsi e far emergere i loro talenti. Per l anno scolastico sono state ammesse 32 nuove ragazze, per un totale di 158. Sono molte le famiglie che richiedono l aiuto delle sorelle della Carità e che vorrebbero iscrivere le loro figlie nel convitto di Sevashram e questo basta per non pensare ai troppi costi da affrontare nel badare alle ragazze. A tutte le bambine del convitto che frequentano le classi dal 1ー livello al 10ー livello sono stati dati i libri di testo per l anno scolastico e le uniformi da indossare. Le tasse scolastiche sono state pagate come prescritto dalle autorità scolastiche. Inoltre all interno del convitto ci si prende cura della salute delle ragazze e vengono fornite loro le eventuali medicine. Ci sono una sorella incaricata di badare alle loro necessità e delle aiutanti che assistono le studentesse. Ogni anno vengono fatte delle gare all interno di ogni classe e vengono distribuiti i premi alle vincitrici. 13

16 Nel convitto si da spazio anche alle altre attività e ai talenti delle ragazze: molte di loro sanno ballare e cantare molto bene e insegnano quindi alle altre le loro doti. Ogni mese vengono assegnati dei compiti a tutte le ragazze. Infatti si occupano di pulire la loro residenza e anche la chiesa locale, all interno della quale molte di loro sono volontarie e prendono parte alle liturgie. La situazione locale Nell anno 2011 non ci sono state piogge, quindi le coltivazioni ne hanno risentito molto. Chi aveva coltivato qualcosa ha avuto solamente delle perdite e nessun guadagno. Le persone del luogo si sono quindi spostate nelle zone vicine alla ricerca di un lavoro. La chiesa locale opera volentieri assieme alle sorelle del convitto. Quando c è bisogno dà sempre una mano. Notizie APIBIMI onlus DAI CENTRI Benefici ricevuti Grazie al progetto dell Apibimi molti bambini hanno la possibilità di studiare e di avere cibo, vestiti e cure mediche. Si nota un gran cambiamento tra i bambini del passato e quelli di oggi. I bambini attuali sono molto svegli e possono essere dei futuri buoni cittadini, con un buon lavoro assicurato. Da qualche anno infatti le ragazze del convitto seguono dei corsi di addestramento professionale come infermiere, sarte o insegnanti. La Diocesi di Bellary ha offerto 140,000 Rs per il mantenimento delle ragazze e alcuni genitori sono riusciti a raccogliere 12,400 Rs come contributo. I genitori sono molto felici e soddisfatti di quello che viene fatto all interno del convitto. Inoltre spesso i volontari e le sorelle della Carità aiutano a riparare le case delle famiglie delle ragazze e e danno loro un eventuale contributo in occasione del matrimonio delle figlie. 14 Ogni essere umano, nel corso della propria esistenza, può adottare due atteggiamenti: costruire o piantare. I costruttori possono passare anni impegnati nel loro compito, ma presto o tardi concludono quello che stavano facendo. Allora si fermano, e restano lì, limitati dalle loro stesse pareti. Quando la costruzione è finita, la vita perde di significato. Quelli che piantano soffrono con le tempeste e le stagioni, raramente riposano. Ma, al contrario di un edificio, il giardino non cessa mai di crescere. Esso richiede l attenzione del giardiniere, ma, nello stesso tempo, gli permette di vivere come in una grande avventura. Paulo Coelho

17 Hle Bee - Birmania Della drammatica situazione della popolazione della Birmania si sa poco e ancora meno dei contrasti tra le varie etnie. Elisabetta Leonardi di Rovereto è un medico volontario che, insieme al marito anch egli medico e ad altri volontari, opera a favore dei bambini e delle persone vittime dei conflitti politici. Pubblichiamo il resoconto della scuola di Hle Bee maestri, gli alunni e i genitori della scuola di I Hle Bee ringraziano veramente tanto per il vostro aiuto. I genitori sono contenti che la scuola può offrire il pranzo ai bambini. Sono anche molto grati che la scuola possa ora provvedere al trasporto dei bambini. Il trasporto è per noi molto importante, perché assicura che i bambini possano venire a scuola in modo sicuro. Così i bambini hanno potuto frequentare la scuola fino alla fine dell anno scolastico senza preoccupazioni. Abbiamo avuto anche aiuto sufficiente per coprire i costi di elettricità e per comprare cancelleria. Per questo, la scuola ha potuto continuare ad operare meglio dei mesi precedenti. Alla fine del 2011, la scuola ha dovuto affrontare serie difficoltà con uno dei proprietari del terreno dove sorgevano buona parte degli edifici della scuola (dal 1999). Il proprietario è deceduto improvvisamente a novembre, e gli eredi hanno dato solo un mese di tempo alla scuola per trovare un altro posto. Non sapevamo proprio come fare. Per fortuna la proprietaria dell altra metà del terreno (sorella del deceduto), una maestra tailandese, ci è venuta enormemente incontro, offrendo alla scuola un pezzo di terreno di sua proprietà vicino al precedente e costruendo a sue spese un nuovo edificio. Così agli inizi di gennaio abbiamo potuto inaugurare il nuovo edificio e la scuola non ha avuto interruzioni. La scuola è terminata alla fine di marzo, ed è ricominciata il primo giugno. In maggio i maestri hanno ricevuto due settimane di aggiornamento alla sede di BMWEC e io, insieme ad un insegnante di un altra scuola, ho condotto un seminario di una settimana su leggere, scrivere e pensare criticamente. In maggio abbiamo cominciato le iscrizioni per il nuovo anno. I maestri si sono divisi in due gruppi: uno rimaneva alla scuola per prendere le iscrizioni dalle famiglie che vivono nelle vicinanze. Era già stata organizzata una riunione in una casa di una famiglia, per avvertire i genitori dell inizio delle iscrizioni. Il secondo gruppo si spostava in posti un po lontani. I genitori sono clandestini qui in Tailandia, e vivono lavorando alla giornata; sono molto poveri e non possono permettersi di perdere una giornata di lavoro per venire alla scuola a iscrivere i loro bambini. Per questo da anni ho deciso di andare attivamente a ricercare i bambini di queste famiglie e parlare direttamente con i genitori, per dare 15

18 Notizie APIBIMI onlus DAI CENTRI la possibilità ai loro bambini di venire a scuola. Facciamo sapere qualche giorno prima che saremo nella zona, così che i genitori già ci aspettano. Spesso dobbiamo camminare per campi e per zone molto rurali per arrivare alle cassette dove vivono queste famiglie. Il numero degli studenti è di 289. Gli insegnanti sono 12, ho potuto aumentare il loro numero, così da averne abbastanza per un buon insegnamento. Quest anno ho potuto anche assumere 2 insegnanti part-time per arte e cucito. Sono invece alla ricerca di un maestro part-time per insegnare computer e un maestro per aiutare il 2 grado, dove ci sono molti bambini. L anno scorso, per problemi finanziari, avevo meno maestri e non era facile insegnare bene a tutti i bambini. Quest anno sono molto contenta di poter avere dei maestri part-time che possono aiutare i bambini più grandi a sviluppare conoscenze diverse, anche per una futura professione. Le lezioni cominciano alle 8.30 e finiscono alle 16, con un interruzione di un ora per il pranzo (dalle 12 alle 13). Prima di cominciare le lezioni, i bambini cantano l inno nazionale tailandese e quello birmano e dicono una preghiera augurando salute ai genitori, maestri e benefattori. I bambini ricevono supplementi vitaminici ogni settimana dalla dr. Elisabetta e i suoi aiutanti e, se qualcuno dei bambini sta male, possiamo chiedere loro di visitarli. Voglio, ancora una volta, ringraziare i benefattori perché rendono possibile che la mia scuola possa continuare ad essere operativa. Tha Zin, direttrice della scuola di Hle Bee 16

19 Dhampota - India Dhampota è un villaggio a 50 chilometri da Calcutta completamente isolato. Qui l Apibimi sostiene la scuola frequentata da circa 600 bambini e ragazzi. Il Centro è gestito dalla ong locale Calcutta Marudyan Alla Marudyan Primary and Jr. High School di Dhanpota, quest anno abbiamo avuto 363 bambini con nuove uniformi di scuola, libri scolastici per tutti gli studenti più 76 studenti adulti un totale di 439 Studenti. La scuola ha un corpo insegnante di 18 persone oltre ad altre 4 persone, per un totale di 22 persone. Il centro di addestramento professionale, oltre agli studenti interni, è frequentato da 76 studenti esterni. Vengono svolti i seguenti corsi: Corso di computer. Al momento 40 studenti esterni sono iscritti al corso di computer. Tutti gli studenti che finiscono riceveranno la certificazione ufficiale statale. Corso di cucito. Abbiamo 16 signore che sono iscritte. Questo è anche un corso con certificazione statale. Meccanici di automobili. Il corso è frequentato da 20 studenti. Corso per infermiere. Le studentesse delle classi 7 e 8 vorrebbero ricevere un addestrando per infermiere, ma è fuori della loro portata poiché questo corso si svolge lontano ed è molto costoso. Per questo, nella prossima sessione gradiremmo aggiungere un corso di infermiere ai nostri programmi di addestramento professionale per le studentesse. Durante tutto l anno abbiamo eseguito lavori di manutenzione e ristrutturazione nella struttura della scuola. Difficoltà L attuale governo nel West Bengal ha incentivato i bambini a frequentare le scuole pubbliche. Questo ha provocato una considerevole riduzione nel numero di studenti nella nostra scuola. Al momento noi abbiamo 363 bambini. Il mese prossimo noi riceveremo nuove ammissioni e dobbiamo vedere come le cose si sviluppano. Io mi sento un po triste per i bambini che frequentano le scuole pubbliche poiché esse non sono di buona qualità. A meno che il governo non cambi la sua politica con gli insegnanti, non ci sarà un miglioramento nella qualità dell insegnamen- 17

20 to e nella qualità dell istruzione per i bambini che frequentano le scuole statali. Qui una volta che un insegnante è assunto dal governo lui non ha più stimoli per il suo lavoro, di conseguenza la maggior parte degli insegnanti fanno male il proprio lavoro. Anche i bambini non avranno più i corsi di computer e gli altri corsi che noi teniamo nella nostra scuola. I nostri insegnanti terranno delle riunioni coi genitori e con i sorveglianti prima di fare nuove iscrizioni. Notizie APIBIMI onlus DAI CENTRI La scuola di Gurgaon La casa che abbiamo affittato a Old Gurgaon, come edificio scolastico, sta divenendo un faro di speranza nel vicinato. Ora abbiamo 139 studenti che hanno fatto i loro esami e completato il loro anno di scuola. Questo numero è inferiore a quanti erano iscritti cioè 182. Comunque a causa della natura migratoria delle famiglie dei bambini che assistiamo, è meraviglioso il fatto che ne abbiamo tenuti così tanti. I bambini provengono principalmente da famiglie di raccoglitori di vestiti o da famiglie senza documenti d identità. I genitori sono garzoni a giornata e vivono in bassifondi o in affitto. Le famiglie non hanno di solito un nome ed il bambino è identificato col nome dei suoi genitori ad esempio: Shanti figlia di Kumar. Il 98% dei bambini non conoscono la loro data di nascita. A causa dei genitori che non hanno la carta d identità i bambini non possono iscriversi in una scuola statale e chiaramente in nessuna scuola privata, cosa che ovviamente non è possibile a causa delle alte tasse d iscrizione. L orario della scuola è dalle 8.30 fino alla 13.30, così i bambini sono liberi per aiutare i loro genitori al pomeriggio. Grazie al vostro aiuto finanziario e di altri donatori, abbiamo potuto mettere una copertura sul terrazzo che viene usato come sala da pranzo ed altre attività. Noi ci siamo costruite le panche e le scrivanie per tutti i bambini, così come anche le panche basse per i pasti di mezzogiorno. Abbiamo approntato una stanza con 5 computer: i bambini hanno una lezione quotidiana di computer dalle 9 alle Sono ricominciate anche le classi di cucito, abbiamo iscritto 8 signore esterne e le ragazze più vecchie della scuola. A nome dei bambini e delle persone che noi serviamo diciamo: Grazie e che Dio vi benedica. John Beentjes 18

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te.

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Nel Sud del mondo in una situazione di povertá e di emarginazione a molti bambini sono negati i diritti fondamentali alla vita, alla

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

INSIEME SI PUÒ. per una solidarietà più viva

INSIEME SI PUÒ. per una solidarietà più viva INSIEME SI PUÒ per una solidarietà più viva 1 9 9 3-2 0 1 3 Insieme Si Può 1993/2013 Insieme Si Può L Associazione ha lo scopo di sviluppare, favorire ed incentivare l adozione a distanza di bambini bisognosi,

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per i tuoi regali di Natale scegli di essere al fianco del WFP: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Scegli i tuoi regali aziendali

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Sostegno alla scuola St. Augustine

Sostegno alla scuola St. Augustine Con il ricavato della vendita del calendario del 2014 (2.500 euro), il Fermi ha potuto fare una donazione alla Scuola Secondaria St.Augustin di Isohe (Sud Sudan) per l acquisto di un computer, una stampante,

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO in collaborazione con Il contesto di riferimento BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO L obiettivo fissato dall Unione Europea che si prefiggeva di raggiungere una ricettività del 33% dei nidi e in generale

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

PARMA PER GLI ALTRI ONG

PARMA PER GLI ALTRI ONG PARMA PER GLI ALTRI ONG «Il bisogno degli Altri, del prossimo che non può attendere il futuro per concretizzarsi. Quando? Ora, ma a piccoli passi : la goccia che riempie i mari, che cade in continuazione,

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

ORGANIZZA Corsa podistica non competitiva su strada di km. 6.

ORGANIZZA Corsa podistica non competitiva su strada di km. 6. ASSOCIAZIONE MEZZAMARATONA DEL GIUDICATO DI ORISTANO REGOLAMENTO CORSA PODISTICA NON COMPETITIVA SU STRADA L Associazione MEZZAMARATONA DEL GIUDICATO DI ORISTANO, con il patrocinio del Comune e della Provincia

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

in primo luogo a Zanzibar

in primo luogo a Zanzibar ...... Se fai il bene diranno che lo fai per fini egoistici...non importa fa il bene S. Teresa di Calcutta cosa ci ha riservato questo 2014 come abbiamo speso questi 365 giorni... è stato certamente un

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Pensieri per un genitore che non c è

Pensieri per un genitore che non c è Campus AIPD - Formia 16-22 giugno 2013 Pensieri per un genitore che non c è In questo Campus mi sembra di essere fuori dal mondo, perché qui la normalità è avere un figlio con la sdd... sono i fratelli

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Progetto Nazionale di Educazione al Patrimonio 2011-2012 Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Presentazione Sul presupposto che si conserva

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli