BANDI MINISTERIALI BANDI REGIONALI (PIEMONTE)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BANDI MINISTERIALI BANDI REGIONALI (PIEMONTE)"

Transcript

1 MAGGIO 2014 NEWS - L.R. 34/04 misura 1.3 VALLE DI SUSA (domande dal 15 maggio 2014) - L.R. 34/08 AZIONE 2A: (proroga al 30 giugno 2014) - POLI DI INNOVAZIONE: SECONDA CALL SERVIZI (proroga al 30 giugno 2014) BANDI MINISTERIALI LEGGE SABATINI (domande dal 31 marzo 2014 al 31 dicembre 2016): contributo pari all'ammontare complessivo degli interessi calcolati in via convenzionale su un finanziamento al tasso d'interesse del 2,75 % annuo, con rate semestrali, della durata di 5 anni e d'importo equivalente al finanziamento di importo non inferiore ai euro e non superiore ai finalizzato all acquisto (anche in leasing) di macchinari, impianti, attrezzature, hardware, software e tecnologie digitali da parte di PMI. AGEVOLAZIONI PER IL DEPOSITO DI MARCHI (domande dal 4 settembre 2012): contributo a fondo perduto fino al 90% (con un massimo di euro) sul deposito di brevetti industriali da parte di micro, piccole e medie imprese che, dal 7 maggio alla data di presentazione della domanda, depositino marchi internazionali e comunitari. BREVETTI + (domande dal 2 novembre 2011): contributo a fondo perduto forfettario sul deposito di brevetti industriali da parte di micro, piccole e medie imprese a decorrere dal 1 gennaio 2011 (1 gennaio 2010 per l estensione al WIPO). Contributo dell 80% a fondo perduto fino ad un massimo di euro per la valorizzazione economica dei brevetti stessi. FONDI PARITETICI PROFESSIONALI: utilizzo dell accantonamento (0,30%INPS/dipendente) per le attività di formazione continua dei dipendenti attraverso l adesione al Fondo di riferimento (FONDIMPRESA, FONDIRIGENTI, FONAR.COM, FONDER, ) mediante il modello flusso UNIEMENS BANDI REGIONALI (PIEMONTE) PIANO GIOVANI misura 6: giovani ambasciatori della tecnologia piemontese sui nuovi mercati (domande dal 25 giugno 2012): Contributo a fondo perduto del 50% fino a euro ( euro per un massimo di 3 assunzioni) per l assunzione da parte di imprese piemontesi di giovani (tra i 18 e 35 anni di età) diplomati tecnici; laureati di I e II livello; dottorandi e dottorati da destinare ad attività commerciali all estero e all area tecnico-produttiva per un periodo compreso tra i 6 mesi e 1 anno.

2 L.R. 23/02: EDIFICI A ENERGIA QUASI ZERO (domande dal 15 settembre 2011): Contributo a fondo perduto dal 25% (fino ad un massimo di ,00 euro) per persone fisiche; soggetti pubblici; Enti o organismi pubblici o privati senza scopo di lucro che, entro 24 mesi dalla concessione dell agevolazione, sostengano spese per un minimo di ,00 euro per la realizzazione di impianti a fonte rinnovabile installati sull edificio e le sue pertinenze. L.R. 23/02: RIQUALIFICAZIONE DEGLI EDIFICI ESISTENTI (domande dal 25 marzo 2013): Contributo in conto capitale/in conto interessi/fondo di Garanzia (per le imprese contributo in conto interessi dal 50% su un finanziamento a 5 anni) per interventi relativi al miglioramento delle prestazioni energetiche dell edificio; ristrutturazione e installazione di impianti termici; installazione di pannelli solari termici e/o pompe di calore; installazione di sistemi di cogenerazione. I beneficiari sono le imprese, i soggetti privati, le società di gestione energetica, gli amministratori di condominio. LR. 34/04 Misura 1.3 (domande dal 15 maggio 2014): finanziamento agevolato (70% a tasso zero) + garanzia fideiussoria gratuita (a copertura del 50% della quota banca) + contributo a fondo perduto del 5% per le PMI ubicate nei seguenti comuni: Bussoleno, Chiomonte, Giaglione, Mattie, Mompantero, Susa, Venaus. che debbano sostenere investimenti tra le seguenti tipologie: sostegno al capitale circolante; investimenti produttivi; rilocalizzazione dell attività.. LR. 34/08 AZIONE 2.A (domande dal 15 gennaio al 30 giugno 2014): contributo a fondo perduto del 50% (da un minimo di fino a euro) per le imprese di almeno 50 dipendenti appartenenti ai settori manifatturiero e ICT in situazioni di pre-crisi o crisi reversibile che si avvalgono di consulenze qualificate per riorganizzare l impresa e gestire anche i rapporti con le banche. POR-FESR ASSE I INNOVAZIONE E TRANSIZIONE PRODUTTIVA Attività I.1.3 CALL SERVIZI 2013 (domande dal 28 ottobre 2013 al 30 giugno 2014): contributo a fondo perduto fino al 75% per le PMI aggregate ai POLI DI INNOVAZIONE della Regione Piemonte per spese di consulenza finalizzate ad attività di ricerca e sviluppo nei seguenti ambiti di intervento: 1) servizi di gestione della proprietà intellettuale; 2) di Technology Intelligence; 3) di supporto all ideazione e creazione di nuovi prodotti/servizi; 4) di supporto all utilizzo del design; 5) di supporto per le nuove imprese innovatrici; 6) per la mobilità di personale qualificato nella ricerca e innovazione. POR-FESR ASSE I INNOVAZIONE E TRANSIZIONE PRODUTTIVA Attività I.1.3 (domande dal 19 gennaio 2010): finanziamento a tasso agevolato del 100% della spesa (50% a tasso zero, elevabile al 70% in alcuni casi) per le micro e piccole imprese che realizzano, entro 18 mesi dalla concessione dell agevolazione, investimenti (minimo di euro) relativi a macchinari, attrezzature, impianti; consulenze o servizi equipollenti; brevetti, licenze, know-how. Tutte le spese devono essere strumentali al progetto di innovazione. POR-FESR ASSE I INNOVAZIONE E TRANSIZIONE PRODUTTIVA Attività I.1.3 e 2.2 (domande dal 14 ottobre 2009): E la stessa misura precedente rivolta anche alle medie imprese, il cui investimento minimo deve essere di La quota a tasso zero viene elevata nel caso l investimento soddisfi una di queste caratteristiche: miglioramento delle prestazioni ambientali del ciclo produttivo; miglioramento del livello di sicurezza nei luoghi di lavoro; miglioramento dell efficienza energetica nel ciclo produttivo.

3 POR-FESR ASSE II SOSTENIBILITA ED EFFICIENZA ENERGETICA attività II.1.2. (domande dal 26 aprile 2010): finanziamento a tasso agevolato del 100% della spesa (fino all 80% a tasso zero con un massimo di ) + contributo a fondo perduto fino al 30% (con un massimale di ) per le piccole e medie imprese che realizzano investimenti (minimo di euro) relativi a all avviamento di linee di produzione di sistemi relativi alle tecnologie per l utilizzo di fonti rinnovabili e alle tecnologie per l efficienza energetica mediante la creazione di un nuovo stabilimento, l estensione di uno esistente, a diversificazione della produzione di uno stabilimento mediante prodotti nuovi aggiuntivi o la trasformazione fondamentale del processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente. Sono ammissibili le iniziative dirette alla produzione di sistemi, beni e componenti che consentano di: - sfruttare le fonti energetiche rinnovabili - incrementare l efficienza energetica. POR-FESR ASSE II SOSTENIBILITA ED EFFICIENZA ENERGETICA - misura 3 (domande dal 1 dicembre 2008): finanziamento a tasso agevolato del 100% della spesa (fino a , il 75% a tasso zero) + contributo a fondo perduto fino al 20% (se si opta per l aiuto di stato a finalità ambientale, il finanziamento è concesso fino ad un massimo di , a cui va aggiunto un contributo in conto capitale fino all 80% dei sovraccosti) per gli Enti locali, le imprese e i loro consorzi, che realizzano investimenti destinati ad avviare o potenziare la produzione di energia elettrica da fonte solare in un sito adibito a discarica esaurita ed attualmente in fase di gestione post-operativa, avente le seguenti caratteristiche: - discariche di rifiuti inerti o di rifiuti non pericolosi, - superficie minima del sito di m2, - localizzazione nel territorio della Regione Piemonte. Sono ammissibili tutti gli impianti fotovoltaici di potenza superiore ai 50 KWp e gli impianti per al produzione di energia elettrica da fonte solare mediante cicli termodinamici. PIANO STRAORDINARIO PER L OCCUPAZIONE ASSE I misura I.5 Creazione di Impresa e Lavoro Autonomo (domande dal 13 settembre 2010): Finanziamento del 100% (di cui fino al 60% a tasso zero) a tasso agevolato (non inferiore ai ) per acquisto di arredi; attrezzature; macchinari; automezzi; opere murarie; Contributo a fondo perduto del 40% (fino ad un massimo di euro) per spese di assistenza tecnico-gestionale; contratti per le utenze; canoni di affitto; promozione e pubblicità; consulenza per il progetto di impresa; formazione dei soci. Beneficiari sono le imprese piemontesi costituite da non oltre 15 mesi e composte in maggioranza da soggetti disoccupati; occupati in aziende in crisi; soggetti sottoposti a misure restrittive della libertà; occupati con contratti discontinui; soggetti che intendono avviare un attività di auto impiego. Finanziamento del 100% (di cui fino al 60% a tasso zero) a tasso agevolato (non inferiore a euro) per acquisto di arredi; attrezzature; macchinari; automezzi; opere murarie; Contributo a fondo perduto del 40% (fino ad un massimo di euro) per spese di assistenza tecnico-gestionale; contratti per le utenze; canoni di affitto; promozione e pubblicità; consulenza per il progetto di impresa; formazione manageriale. Beneficiari sono i liberi professionisti la cui partita IVA non sia antecedente al 1 gennaio dei due anni precedenti la data di presentazione della domanda. PIANO STRAORDINARIO PER L OCCUPAZIONE ASSE I misura I.6 Fondo regionale di garanzia per il Microcredito: garanzia gratuita sull 80% di un finanziamento agevolato tra e euro (preammortamento di 48 mesi fino a euro; 72 mesi da a euro) per le ditte individuali/società di persone/cooperative di produzione lavoro/sociali/titolari di partita la cui attività (costituzione/iscrizione al registro delle imprese/data di attribuzione della p. iva) non sia antecedente ai 12 mesi e che, ubicati nel territorio regionale, sostengano spese in conto gestione (tra cui affitto e formazione) e realizzino investimenti in opere murarie, macchinari, impianti, attrezzature, arredi, brevetti nell arco di 24 mesi dall erogazione del finanziamento.

4 PIANO STRAORDINARIO PER L OCCUPAZIONE: ASSE II PIU INVESTIMENTI misura II.5 - CONTRATTI DI INSEDIAMENTO PER INVESTIMENTI DI PICCOLA ENTITA : contributo a fondo perduto del 50% (fino a ) per le piccole, medie e grandi imprese italiane (non piemontesi) o estere attive da almeno due anni che realizzano investimenti o costituiscono una società in Piemonte finalizzati all occupazione di minimo 3 addetti. PIANO STRAORDINARIO PER L OCCUPAZIONE: ASSE II PIU INVESTIMENTI misura II.5 - CONTRATTI DI INSEDIAMENTO: contributo a fondo perduto fino al 20% (fino a 7,5 mln ) per le imprese a partecipazione o controllo estero attive o non ancora in Piemonte; le imprese piemontesi che hanno de localizzato la produzione all estero ma vogliono reinvestire in Piemonte; le imprese italiane non ancora presenti in Piemonte che realizzano nuovi impianti di produzione, centri di ricerca e sviluppo finalizzati all occupazione (50 addetti/30 per i centri di ricerca) non inferiori a euro da realizzare in 48 mesi. Contributo a fondo perduto fino al 65% (fino a 5 mln ) per i progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale. PROGRAMMA ATTUATIVO REGIONALE ASSE II misura II.4 FONDO DI REINDUSTRIALIZZAZIONE (domande dall 8 luglio 2013) : liquidità derivante dalla cessione di un immobile dismesso ad un valore determinato sulla base di una perizia di stima effettuata da Finpiemonte. I proventi devo esere destinati a sostenere investimenti produttivi in macchinari, impianti e attrezzature o a ristrutturare il debito aziendale, per un importo uguale o superiore al corrispettivo di cessione e comunque non inferiore a BANDI CAMERALI REGIONALI (Piemonte) PARTECIPAZIONE A FIERE delle imprese della Provincia di Alessandria: (domande entro il 30/06/2014): contributo a fondo perduto del 50% fino a 3.000,00 euro per le imprese della Provincia di Alessandria che nel periodo 01/01-30/06/2014 partecipino a fiere internazionali (in Italia e all estero) o alle manifestazioni nazionali e regionali in Italia. RICERCA E INNOVAZIONE delle imprese della Provincia di Alessandria: (domande entro il 31/12/2014): contributo a fondo perduto del 30% fino a 3.000,00 euro per le imprese della Provincia di Alessandria che nel periodo 01/01/-31/12/2014 realizzino interventi finalizzati allo sviluppo di innovazioni di prodotto e di processo, anche tramite la ricerca di nuovi materiali e processi. FORMAZIONE CONTINUA DEL PERSONALE delle imprese della Provincia di Alessandria: (domande entro il 31/12/2014): contributo a fondo perduto del 50% fino a 1.000,00 euro per i nuovi assunti (800,00 euro negli altri casi) che abbiano partecipato a corsi di formazione svolti nel periodo 01/01/- 31/12/2014 PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI IN ITALIA E ALL ESTERO delle imprese della Provincia di Asti (domande dal 26/02/2014): contributo a fondo perduto del 50% (fino a 4.000,00 euro per le fiere all estero; 2.000,00 euro per le fiere in Italia) da realizzarsi entro il 31 dicembre 2014 e a valere su: diritto di plateatico; iscrizione alla manifestazione; inserimento a catalogo e spedizione campionario (sono ammissibili le spese sostenute dal 1 gennaio 2014)

5 CERTIFICAZIONI alle imprese della Provincia di Novara: (domande dal 1/02/2010): contributo a fondo perduto del 50% fino a 5.000,00 euro per le imprese della Provincia di Novara che a decorrere dal 01/02/2009 perseguano la realizzazione e il conseguimento della prima certificazione in ambito gestione della qualità, ambientale, sicurezza alimentare, sicurezza e salute sui luoghi di lavoro o un sistema per la responsabilità etica e sociale. FONDI ROTATIVI REGIONALI (Piemonte) L.R. 1/02 (agenzie di viaggio): finanziamento a tasso agevolato da un minimo di ad un massimo di garantito al 100% senza alcun vincolo di investimento. L.R. 1/09 art. 7 (imprese artigiane): finanziamento a tasso agevolato da un minimo di per ogni tipologia di investimento. L.R. 12/04 (Fondo di garanzia femminile e giovanile): Finanziamento a tasso agevolato garantito all 80% dalla Finpiemonte (da un minimo di ad un massimo di ) per le piccole imprese attive da almeno 12 mesi e costituite in maggioranza da donne di qualsiasi età e/o giovani uomini sotto i 35 anni a fronte di spese (anche sostenute da 6 mesi relative all acquisto di attrezzature, arredi, macchinari, opere di adeguamento locali, attrezzature d ufficio e informatiche e per le spese in conto gestione (affitto, servizi di consulenza anche fiscale, scorte, semilavorati, materie prime). L.R. 18/99: (fondo rotativo per le imprese turistiche piemontesi): finanziamento a tasso agevolato (fino al 70% a tasso zero) da fino a per le piccole imprese turistiche che sostengono spese relative a costruzione, ampliamento e miglioramento di strutture alberghiere, extra-alberghiere e campeggi; realizzano strutture alberghiere in dimore storiche; acquistano impianti, attrezzature per il turismo. L.R. 18/94 (cooperative sociali) (domande dal 20 gennaio 2014): Finanziamento del 100% a tasso agevolato (da a ) per incremento del capitale sociale; acquisto o costruzione di immobili, macchinari, impianti, attrezzature; per le spese di avviamento e assistenza tecnica-gestionale, formazione manageriale dei soci, locazione immobili effettuate da parte delle cooperative sociali e i loro consorzi. L.R. 23/04 (cooperative): Finanziamento del 100% a tasso agevolato per acquisto o costruzione di immobili, macchinari, impianti, attrezzature; Contributo a fondo perduto del 40% per le spese di avviamento e assistenza tecnica-gestionale, formazione manageriale dei soci, introduzione e sviluppo dei sistemi di certificazione di qualità e dei prodotti, bilancio sociale, ambientale e di sostenibilità; Finanziamento del 100% a tasso agevolato/contributo a fondo perduto del 40% dell aumento di capitale sociale. I beneficiari sono le cooperative e i loro consorzi a mutualità prevalente (escluso quelle edili e di consumo) L.R. 28/99 (imprese commerciali al dettaglio e somministrazione): finanziamento a tasso agevolato da un minimo di ( per auto negozi/eliminazione di barriere architettoniche e per gli agenti di commercio) per ogni tipologia di investimento

BANDI MINISTERIALI. Finprogetti

BANDI MINISTERIALI. Finprogetti MARZO 2015 NEWS - RIAPERTURA CALL SERVIZI E STUDI DI FATTIBILITA 2014 (domande dal 23 marzo al 30 aprile 2015) - BANDO INAIL 2014: procedure on line dal 3 marzo al 7 maggio 2015 - SMART & START: domande

Dettagli

BANDI REGIONALI (PIEMONTE)

BANDI REGIONALI (PIEMONTE) GIUGNO 2015 NEWS - PROROGA POR-FESR ASSE I INNOVAZIONE 2015 (domande entro il 30 giugno 2015) BANDI MINISTERIALI SMART & START (domande dal 16 febbraio 2015): finanziamento a tasso agevolato (fino all

Dettagli

BANDI MINISTERIALI. Finprogetti

BANDI MINISTERIALI. Finprogetti APRILE 2015 NEWS - RIAPERTURA CALL SERVIZI E STUDI DI FATTIBILITA 2014 (domande dal 23 marzo al 30 aprile 2015) - BANDI CAMERALI PROVINCIA DI CUNEO BANDI MINISTERIALI ISI INAIL 2014 (simulazione per l

Dettagli

BANDI MINISTERIALI. Finprogetti

BANDI MINISTERIALI. Finprogetti SETTEMBRE 2014 NEWS - PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO IN AMBITO HORIZON 2020 (domande dal 30 settembre 2014) - DISEGNI +2 (domande dal 11 novembre 2014) - L.R. 34/04 PROGRAMMA PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE

Dettagli

BANDI MINISTERIALI. Finprogetti

BANDI MINISTERIALI. Finprogetti AGOSTO 2015 NEWS - L.R. 18/99 TURISMO ED. 2015 (domande dal 25 giugno 2015) BANDI MINISTERIALI SMART & START (domande dal 16 febbraio 2015): finanziamento a tasso agevolato (fino all 80% a tasso zero)

Dettagli

BANDI MINISTERIALI. Finprogetti

BANDI MINISTERIALI. Finprogetti DICEMBRE 2015 NEWS - MISE: bando DESIGN+3 (domande dal 2 marzo 2016) - MISE: bando MARCHI+2 (domande dal 1 febbraio 2016) - REGIONE PIEMONTE: ASSE I COMPETITIVITA DELLE IMPRESE Misura 1.9 Supporto a progetti

Dettagli

BANDI MINISTERIALI. Finprogetti

BANDI MINISTERIALI. Finprogetti NOVEMBRE 2015 NEWS - REGIONE PIEMONTE: ASSE I COMPETITIVITA DELLE IMPRESE Misura 1.9 Supporto a progetti di investimento e sviluppo delle grandi imprese presenti sul territorio piemontese Strumento Midcap

Dettagli

BANDI MINISTERIALI. Finprogetti

BANDI MINISTERIALI. Finprogetti FEBBRAIO 2016 NEWS - REGIONE PIEMONTE: POR-FESR 2007-2013 ASSE I TRANCHED COVER PIEMONTE (domande entro il 30 settembre 2016) - REGIONE PIEMONTE: L.R. 34/04 Bando Contratto di insediamento per grandi imprese

Dettagli

Finanza agevolata Opportunità e meccanismo di accesso ai fondi gestiti da Finpiemonte

Finanza agevolata Opportunità e meccanismo di accesso ai fondi gestiti da Finpiemonte Finanza agevolata Opportunità e meccanismo di accesso ai fondi gestiti da Finpiemonte Torino, 30 ottobre 2013 L.R. 23/02 Riqualificazione energetica di edifici esistenti Bando 2013 L.R. 23/02 Riqualificazione

Dettagli

Programmi di investimento di almeno 15.000 finalizzati ad uno dei seguenti obiettivi:

Programmi di investimento di almeno 15.000 finalizzati ad uno dei seguenti obiettivi: L.R. 28/99 COMMERCIO Piccole imprese commerciali esercenti attività di vendita al dettaglio in sede fissa o ambulante, somministrazione al pubblico di alimenti o bevande, rivendita giornali e riviste,

Dettagli

SCHEDA TECNICA DI MISURA 1

SCHEDA TECNICA DI MISURA 1 SCHEDA TECNICA DI MISURA 1 NELL AMBITO DELLA CONVENZIONE QUADRO PER LA GESTIONE DI FINANZIAMENTI AGEVOLATI CON I FONDI DI ROTAZIONE e DELLA CONVENZIONE QUADRO PER LA GESTIONE DEI FONDI DI GARANZIA E LA

Dettagli

Imprese artigiane, anche in forma cooperativa o consortile.

Imprese artigiane, anche in forma cooperativa o consortile. QUADRO SINOTTICO FINANZIAMENTI IMPRESE BANDI Oggetto Finanziamento Beneficiari Apertura Scadenza Stanziamento Importi finanziabili Legge n. 949/52 Bando INAIL 2014 - Contributo in c/interessi (64% del

Dettagli

OFFERTA SERVIZI SPORTELLO CREDITO

OFFERTA SERVIZI SPORTELLO CREDITO OFFERTA SERVIZI SPORTELLO CREDITO SPORTELLO ARTIGIANCASSA POINT FINANZIAMENTI LINEA KEY WOMAN FINANZIAMENTI SCORTE FINANZIAMENTI FINALIZZATI ALL ACQUISTOACQUISTO DI MACCHINARI, ATTREZZATURE, AUTOMEZZI

Dettagli

CONSULENZA GESTIONALE - INDUSTRIALE LEGGI AGEVOLATE E FINANZIAMENTI IN VIGORE GIUGNO 2014 INDUSTRIA

CONSULENZA GESTIONALE - INDUSTRIALE LEGGI AGEVOLATE E FINANZIAMENTI IN VIGORE GIUGNO 2014 INDUSTRIA FINANZIAMENTI AGEVOLATI FORMAZIONE GESTIONE DEL CREDITO RISTRUTTURAZIONI FINANZIARIE GARANZIE CONFIDI CONSULENZA GESTIONALE - INDUSTRIALE CONSULENZA DIREZIONALE CONVENZIONI PER SERVIZI AZIENDALI LEGGI

Dettagli

La cooperazione che fa cooperazione. Il petrolio verde che fa economia. 2 ottobre 2010 Cuneo, Sala San Giovanni

La cooperazione che fa cooperazione. Il petrolio verde che fa economia. 2 ottobre 2010 Cuneo, Sala San Giovanni La cooperazione che fa cooperazione. Il petrolio verde che fa economia 2 ottobre 2010 Cuneo, Sala San Giovanni Data ultimo aggiornamento: 11 ottobre 2010 Progetto di filiera e realtà coinvolte 2 Sommario

Dettagli

OPPORTUNITA LEGATE ALL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI AGEVOLAZIONI PER LE AZIENDE

OPPORTUNITA LEGATE ALL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI AGEVOLAZIONI PER LE AZIENDE SEMINARIO LE IMPRESE E L AMBIENTE Come le imprese partecipano oggi alla tutela dell ambiente? 15 Aprile 2011 OPPORTUNITA LEGATE ALL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI AGEVOLAZIONI PER LE AZIENDE Bando

Dettagli

Imprese artigiane, anche in forma cooperativa o consortile.

Imprese artigiane, anche in forma cooperativa o consortile. QUADRO SINOTTICO FINANZIAMENTI IMPRESE BANDI Oggetto Finanziamento Beneficiari Apertura Scadenza Stanziamento Importi finanziabili Legge n. 949/52 Bando INAIL 2014 - Contributo in c/interessi (64% del

Dettagli

Fondo Strutturale: Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2007 2013 (POR FESR 2007/2013) Programma Operativo Regionale: Regione Piemonte (POR FESR

Fondo Strutturale: Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2007 2013 (POR FESR 2007/2013) Programma Operativo Regionale: Regione Piemonte (POR FESR Fondo Strutturale: Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2007 2013 (POR FESR 2007/2013) Programma Operativo Regionale: Regione Piemonte (POR FESR 2007/2013) Obiettivo: Competitività ed Occupazione Titolo

Dettagli

FINANZA AGEVOLATA - AGOSTO 2015. 1.1 Legge Regionale 18/99 - Interventi regionali a sostegno dell offerta turistica

FINANZA AGEVOLATA - AGOSTO 2015. 1.1 Legge Regionale 18/99 - Interventi regionali a sostegno dell offerta turistica FINANZA AGEVOLATA - AGOSTO 2015 1. BANDI ATTIVI 1.1 Legge Regionale 18/99 - Interventi regionali a sostegno dell offerta turistica FINALITA' Il bando ha l obiettivo di favorire lo sviluppo, il potenziamento

Dettagli

20/10/2015 Esaurimento fondi

20/10/2015 Esaurimento fondi QUADRO SINOTTICO FINANZIAMENTI IMPRESE BANDI Oggetto Finanziamento Beneficiari Apertura Scadenza Stanziamento Importi finanziabili Bando Microcredito FSE 2015 Finanziamento Agevolato a tasso 0 max 25.000

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO In conformità alle Disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari L.R.

FOGLIO INFORMATIVO In conformità alle Disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari L.R. FOGLIO INFORMATIVO In conformità alle Disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari L.R. 34/04 PROGRAMMA DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE 2011-2015 Misura 1.3 Innovazione

Dettagli

CONVEGNO GLI ATTUALI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE IMPRESE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI BREVETTI E AI MARCHI CONNESSI

CONVEGNO GLI ATTUALI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE IMPRESE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI BREVETTI E AI MARCHI CONNESSI CONVEGNO GLI ATTUALI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE IMPRESE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI BREVETTI E AI MARCHI CONNESSI Bergamo, 8 Novembre 2011 CONVEGNO FRIM LINEA D INTERVENTO N 8 START UP D IMPRESA

Dettagli

Spese ammissibili: spese per acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali, hardware, software e tecnologie digitali

Spese ammissibili: spese per acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali, hardware, software e tecnologie digitali Bando/Agevolazione: Beni strumentali ("Nuova Sabatini") Obiettivo: incrementare la competitività e migliorare l accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese, attraverso l acquisto di nuovi macchinari,

Dettagli

Opportunità e meccanismo di accesso ai fondi gestiti da Finpiemonte

Opportunità e meccanismo di accesso ai fondi gestiti da Finpiemonte Opportunità e meccanismo di accesso ai fondi gestiti da Finpiemonte Torino, 20 novembre 2014 L.R. 1/09 - Artigianato 1 FINALITA E RISORSE Sostegno agli investimenti finalizzati allo sviluppo e alla qualificazione

Dettagli

Strumenti finanziari agevolati a sostegno delle PMI. Bergamo, Ottobre 2014

Strumenti finanziari agevolati a sostegno delle PMI. Bergamo, Ottobre 2014 Strumenti finanziari agevolati a sostegno delle PMI Bergamo, Ottobre 2014 Agenda Interventi Nazionali Interventi Regione Lombardia Interventi Regione Piemonte Interventi Regione Puglia 2 Agenda Interventi

Dettagli

Veneto: L.R. 1/2000 Interventi per la promozione di nuove imprese e di innovazione dell imprenditoria femminile

Veneto: L.R. 1/2000 Interventi per la promozione di nuove imprese e di innovazione dell imprenditoria femminile Veneto: L.R. 1/2000 Interventi per la promozione di nuove imprese e di innovazione dell imprenditoria femminile Scadenze Data iniziale : martedì 17 ottobre 2006 scadenza ad esaurimento In breve Concessione

Dettagli

Circolare fiscale n. 9 del 7 Maggio 2014 2014

Circolare fiscale n. 9 del 7 Maggio 2014 2014 Strumenti per il rilancio dell impresa Ditte individuali I progetti di investimento non devono superare 25.823. La o il titolare della ditta individuale deve aver compiuto 18 anni e deve essere inoccupato.

Dettagli

BANDI MINISTERIALI. Finprogetti

BANDI MINISTERIALI. Finprogetti GENNAIO 2015 NEWS - POR-FESR 2007-13 ASSE I INNOVAZIONE: RIAPERTURA BANDI INNOVAZIONE MICRO E PMI (domande dal 23 gennaio al 29 maggio 2015) - BANDI CAMERALI PROVINCIA DI ASTI BANDI MINISTERIALI PROGETTI

Dettagli

TOSCANA. TOSCANAMUOVE "Creazione impresa" A PARTIRE DAL: 15/10/2015. REGIONE TOSCANA "Finanziamenti per l'area di Piombino" SCADENZA: giugno 2016

TOSCANA. TOSCANAMUOVE Creazione impresa A PARTIRE DAL: 15/10/2015. REGIONE TOSCANA Finanziamenti per l'area di Piombino SCADENZA: giugno 2016 TOSCANAMUOVE "Creazione impresa" Disponibile il fondo rotativo che intende sostenere attraverso agevolazioni (finanziamento agevolato a tasso zero e vocuher) per la realizzazione di progetti di investimento

Dettagli

SERVIZIO AGEVOLAZIONI E CREDITO INFORMATIVA PERIODICA N. 1/2010 MARZO 2010 LEPSIS A CURA DI LEPSIS

SERVIZIO AGEVOLAZIONI E CREDITO INFORMATIVA PERIODICA N. 1/2010 MARZO 2010 LEPSIS A CURA DI LEPSIS MARZO 2010 A CURA DI LEPSIS Pur essendo posta la massima cura nello studio e nella redazione dell INFORMATIVA nessuna responsabilità viene assunta in merito alle informazioni e commenti forniti. L INFORMATIVA

Dettagli

RIEPILOGO AGEVOLAZIONI ATTIVE

RIEPILOGO AGEVOLAZIONI ATTIVE RIEPILOGO AGEVOLAZIONI ATTIVE AGEVOLAZIONI ATTIVE INVITALIA Prestito d Onore Regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Molise, Puglia, Campania, Sardegna, Sicilia Microimpresa Regioni: Abruzzo, Basilicata,

Dettagli

FINANZIAMENTI AGEVOLATI REGIONE LOMBARDIA

FINANZIAMENTI AGEVOLATI REGIONE LOMBARDIA FINANZIAMENTI AGEVOLATI REGIONE LOMBARDIA LINEE D INTERVENTO: 1. SVILUPPO AZIENDALE; 2. INNOVAZIONE DI PRODOTTO E DI PROCESSO; 3. APPLICAZIONE INDUSTRIALE DI RISULTATI DELLA RICERCA; 4. CRESCITA DIMENSIONALE

Dettagli

Le agevolazioni regionali per l imprenditoria giovanile, femminile e dei soggetti destinatari di ammortizzatori sociali (L.R.

Le agevolazioni regionali per l imprenditoria giovanile, femminile e dei soggetti destinatari di ammortizzatori sociali (L.R. Le agevolazioni regionali per l imprenditoria giovanile, femminile e dei soggetti destinatari di ammortizzatori sociali (L.R. 21/2008) 1 La L.R. 29 aprile 2008, n. 21 è stata modificata e ampliata in modo

Dettagli

SCHEDA TECNICA DI MISURA 1. L.R. 34/08 Art. 42, commi 1, 4, 5 e 6 MISURE A FAVORE DELL AUTOIMPIEGO E DELLA CREAZIONE D IMPRESA

SCHEDA TECNICA DI MISURA 1. L.R. 34/08 Art. 42, commi 1, 4, 5 e 6 MISURE A FAVORE DELL AUTOIMPIEGO E DELLA CREAZIONE D IMPRESA SCHEDA TECNICA DI MISURA 1 NELL AMBITO DELLA CONVENZIONE QUADRO PER LA GESTIONE DI FINANZIAMENTI AGEVOLATI CON I FONDI DI ROTAZIONE e DELLA CONVENZIONE QUADRO PER LA GESTIONE DEI FONDI DI GARANZIA E LA

Dettagli

SERVIZIO AGEVOLAZIONI E CREDITO INFORMATIVA PERIODICA N. 2/2010 AGOSTO 2010 MICHELANGELO SCORDAMAGLIA D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A

SERVIZIO AGEVOLAZIONI E CREDITO INFORMATIVA PERIODICA N. 2/2010 AGOSTO 2010 MICHELANGELO SCORDAMAGLIA D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A 10122 Torino Via Sant Agostino, 12 10024 Moncalieri (TO) Via Real Collegio, 6 Tel. +39 011 4366646/6404991 - Fax +39 011 2274327 AGOSTO 2010 Pur essendo posta la massima cura nello studio e nella redazione

Dettagli

Nuove imprese a tasso zero - finanziamenti agevolati per nuove cooperative di giovani e donne.

Nuove imprese a tasso zero - finanziamenti agevolati per nuove cooperative di giovani e donne. Nuove imprese a tasso zero - finanziamenti agevolati per nuove cooperative di giovani e donne. È entrata nella sua fase operativa il provvedimento del Ministero dello Sviluppo Economico che prevede la

Dettagli

Tabella di sintesi/1

Tabella di sintesi/1 SCHEDE SINTETICHE Tabella di sintesi/1 Digitalizzazione R&S Start up innovative e PMI innovative Turismo digitale Incentivo Finanziamenti per progetti di R&S (settore ICT Agenda Digitale) Finanziamenti

Dettagli

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA INCENTIVI della Regione Piemonte per il SETTORE ENERGETICO Miguel Scordamaglia Torino, Novembre 2008 1 INDICE DELL INTERVENTO SETTORE ENERGETICO LA SFIDA DELLA

Dettagli

ELENCO AGEVOLAZIONI DEL MOMENTO

ELENCO AGEVOLAZIONI DEL MOMENTO ELENCO AGEVOLAZIONI DEL MOMENTO NUOVE IMPRESE E INVESTIMENTI PRODUTTIVI TITOLO IMPRESE BENEFICIARIE AGEVOLAZIONE PREVISTA TERMINI DI Finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto per nuove Start

Dettagli

L. R. 23/04 COOPERATIVE Finanziamento agevolato investimenti

L. R. 23/04 COOPERATIVE Finanziamento agevolato investimenti Finanziamento agevolato investimenti Beneficiari: società cooperative a mutualità prevalente ed i loro consorzi che hanno sede nel territorio della Regione Piemonte, con esclusione delle cooperative edilizie

Dettagli

Principali Agevolazioni attive a favore delle Imprese Ottobre 2013

Principali Agevolazioni attive a favore delle Imprese Ottobre 2013 Principali Agevolazioni attive a favore delle Imprese Ottobre 2013 Attività Beneficiari Agevolazione Scadenza Note Valorizzazione economica dei brevetti PMI Nazionali Fino ad esaurimento Promozione dei

Dettagli

Centro Studi CNA SCHEDE SINTETICHE

Centro Studi CNA SCHEDE SINTETICHE SCHEDE SINTETICHE Tabella di sintesi Interventi In vigore dal Innovazione Voucher IT (Information Technology) 24 dicembre 2013 Credito d imposta 24 dicembre 2013 Finanziamenti per progetti di R&S 26 giugno

Dettagli

LAZIO. AGEA "OCM Vino Investimenti 2015/2016" SCADENZA: 29/02/2016. MINISTERO TRASPORTI "Investimenti nel settore dell'autotrasporto"

LAZIO. AGEA OCM Vino Investimenti 2015/2016 SCADENZA: 29/02/2016. MINISTERO TRASPORTI Investimenti nel settore dell'autotrasporto AGEA "OCM Vino Investimenti 2015/2016" Sono previsti finanziamenti a fondo perduto a favore delle imprese attive nel settore vitivinicolo (ad esclusione di quelle di commercializzazione) che effettuano

Dettagli

LAZIO. REGIONE LAZIO "Finanziamenti agevolati per efficienza energetica" SCADENZA: fino ad esaurimento risorse

LAZIO. REGIONE LAZIO Finanziamenti agevolati per efficienza energetica SCADENZA: fino ad esaurimento risorse "Finanziamenti agevolati per efficienza energetica" Pubblicato il bando per la concessione di finanziamenti agevolati alle PMI che investono in efficienza energetica e produzione di energia rinnovabile.

Dettagli

AGEVOLAZIONI ED IMPRESE

AGEVOLAZIONI ED IMPRESE AGEVOLAZIONI ED IMPRESE BANDO ISI INAIL 2016 BENEFICIARI: Pmi, anche individuali,ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura AGEVOLAZIONE:

Dettagli

FINANZA AGEVOLATA. Obiettivo 2 = Imprese Avviare un attività: elementi fondamentali. Dott. Giorgio Cavallari. 16 ottobre 2007

FINANZA AGEVOLATA. Obiettivo 2 = Imprese Avviare un attività: elementi fondamentali. Dott. Giorgio Cavallari. 16 ottobre 2007 Obiettivo 2 = Imprese Avviare un attività: elementi fondamentali 16 ottobre 2007 FINANZA AGEVOLATA Dott. Giorgio Cavallari FINANZIAMENTI AGEVOLATI IMPRENDITORIA FEMMINILE AUTOIMPIEGO: Lavoro autonomo;

Dettagli

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO Gli elementi utili per aprire un attività imprenditoriale Rovigo, 14 maggio 2008

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO Gli elementi utili per aprire un attività imprenditoriale Rovigo, 14 maggio 2008 3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO Gli elementi utili per aprire un attività imprenditoriale Rovigo, 14 maggio 2008 FINANZA AGEVOLATA Dott. Giorgio Cavallari FINANZIAMENTI AGEVOLATI AUTOIMPIEGO

Dettagli

Vantaggi economici provenienti dallo sfruttamento economico di un marchio. Licenza Franchising Merchandising Co-branding Monetizzazione

Vantaggi economici provenienti dallo sfruttamento economico di un marchio. Licenza Franchising Merchandising Co-branding Monetizzazione Vantaggi economici provenienti dallo sfruttamento economico di un marchio Licenza Franchising Merchandising Co-branding Monetizzazione Individuazione del soggetto fruitore dei sostegni economici e del

Dettagli

CENTRO STUDI CNA SCHEDE SINTETICHE

CENTRO STUDI CNA SCHEDE SINTETICHE SCHEDE SINTETICHE Dati al 30.06.2015 Digitalizzazione R&S Tabella di sintesi*/1 Incentivo In vigore dal Attuazione Voucher IT (Information Technology) 24 dicembre 2013 Credito d imposta 24 dicembre 2013

Dettagli

APPROFONDIMENTO LE MISURE PREVISTE PER INCENTIVARE PROGETTI IMPRENDITORIALI INNOVATIVI

APPROFONDIMENTO LE MISURE PREVISTE PER INCENTIVARE PROGETTI IMPRENDITORIALI INNOVATIVI APPROFONDIMENTO Cessione BANCHE SMART & START: LE MISURE PREVISTE PER INCENTIVARE PROGETTI IMPRENDITORIALI INNOVATIVI A cura del centro studi economico finanziario della Financial Advisors Business www.fabfinance.eu

Dettagli

AI CONSORZI E ALLE COOPERATIVE DI GARANZIA COLLETTIVA FIDI

AI CONSORZI E ALLE COOPERATIVE DI GARANZIA COLLETTIVA FIDI Roma, 4 gennaio 2010 LETTERA CIRCOLARE REGIONE ABRUZZO ALLE BANCHE ALLE SOCIETA DI LEASING AI CONSORZI E ALLE COOPERATIVE DI GARANZIA COLLETTIVA FIDI operanti con Artigiancassa S.p.A. nella Regione Abruzzo

Dettagli

Tabella di sintesi. Incentivo In vigore dal Attuazione

Tabella di sintesi. Incentivo In vigore dal Attuazione SCHEDE SINTETICHE Tabella di sintesi Incentivo In vigore dal Attuazione Digitalizzazione R&S Voucher IT (Information Technology) 24 dicembre 2013 Credito d imposta 24 dicembre 2013 Artigianato digitale

Dettagli

La dotazione finanziaria prevista dal Fondo PMI Misura Intervento straordinario per la competitività è pari a 120.000.000 di Euro.

La dotazione finanziaria prevista dal Fondo PMI Misura Intervento straordinario per la competitività è pari a 120.000.000 di Euro. AVVISO per la selezione di progetti da ammettere al finanziamento del Fondo Regionale per lo sviluppo delle PMI campane misura Intervento straordinario per la competitività Sul BURC del 2 novembre 2015

Dettagli

Ordine degli Ingegneri di Taranto 22/07/2015. Centro Finanza Agevolata

Ordine degli Ingegneri di Taranto 22/07/2015. Centro Finanza Agevolata Ordine degli Ingegneri di Taranto 22/07/2015 Centro Finanza Agevolata GRIGLIA DELLE OPPORTUNITA CATEGORIA MISURE DISPONIBILI Start Up Prestito d onore Microimpresa NIDI Smart & Start Impresa operativa

Dettagli

Camera di commercio di Cuneo: servizi e opportunita di accesso al credito. Alba, 22 novembre 2013 - Luisa Silvestro Camera di commercio di Cuneo

Camera di commercio di Cuneo: servizi e opportunita di accesso al credito. Alba, 22 novembre 2013 - Luisa Silvestro Camera di commercio di Cuneo Camera di commercio di Cuneo: servizi e opportunita di accesso al credito La riforma delle Camere di commercio Il D. Lgs. 23/2010 modifica la L. 580/1993 L art. 2 della nuova legge 580/1993 riconosce nuove

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU26 02/07/2015

REGIONE PIEMONTE BU26 02/07/2015 REGIONE PIEMONTE BU26 02/07/2015 Codice A19000 D.D. 4 maggio 2015, n. 249 Riconfigurazione e nomina dei componenti dei Comitati Tecnici di Valutazione delle misure in campo energetico finanziate dall'asse

Dettagli

I SERVIZI ALLE IMPRESE: ACCESSO AL CREDITO. Luisa Silvestro ufficio crediti agevolati. Camera di commercio di Cuneo

I SERVIZI ALLE IMPRESE: ACCESSO AL CREDITO. Luisa Silvestro ufficio crediti agevolati. Camera di commercio di Cuneo I SERVIZI ALLE IMPRESE: ACCESSO AL CREDITO Luisa Silvestro ufficio crediti agevolati Camera di commercio di Cuneo La riforma delle Camere di commercio Il D. Lgs. 23/2010 modifica la L. 580/1993 Le camere

Dettagli

Misura C SVILUPPO AZIENDALE

Misura C SVILUPPO AZIENDALE Oggetto Misura C SVILUPPO AZIENDALE Beneficiari Imprese artigiane singole o associate, anche di nuova costituzione, regolarmente iscritte al Registro delle imprese ed all Albo delle Imprese Artigiane,

Dettagli

X X X x x x x x X X X x x x x x X x x X X X x x x x x x X x x x x x X x x x X X x x x x x X X X x x x x

X X X x x x x x X X X x x x x x X x x X X X x x x x x x X x x x x x X x x x X X x x x x x X X X x x x x CATEGORIE BANDI LAVORO AUTONOMO MICROIMPRESA FRANCHISING AUTOIMPRENDITORIALITà START UP LEGGE 181/89 TITOLO II ORDINARIO TITOLO II TURISMO PIA TURISMO CONTRATTI DI SVILUPPO START UP IMPRESE INNOVATIVE

Dettagli

STRUMENTI AGEVOLATIVI IN FAVORE DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE Legge Regionale n. 57/1999

STRUMENTI AGEVOLATIVI IN FAVORE DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE Legge Regionale n. 57/1999 STRUMENTI AGEVOLATIVI IN FAVORE DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE Legge Regionale n. 57/1999 Disciplina di riferimento DGR 3929 del 4 dicembre 2007 (BUR n. 1 del 1 gennaio 2008) DGR 2096 del 7 luglio 2009 (BUR

Dettagli

Interventi rivolti alle imprese dei settori turismo, commercio, cultura e terziario.

Interventi rivolti alle imprese dei settori turismo, commercio, cultura e terziario. Firenze 2 ottobre 2014 Interventi rivolti alle imprese dei settori turismo, commercio, cultura e terziario. Settore Disciplina, politiche e incentivi del commercio e attività terziarie DG competitività

Dettagli

Perugia 30 Novembre 2012. Le Politiche industriali della Regione Umbria: nuove misure di incentivazione

Perugia 30 Novembre 2012. Le Politiche industriali della Regione Umbria: nuove misure di incentivazione Perugia 30 Novembre 2012 Le Politiche industriali della Regione Umbria: nuove misure di incentivazione Direzione Regionale Programmazione, Innovazione e Competitività dell Umbria Coordinamento Area Imprese

Dettagli

IMPRESE IN LOMBARDIA: AGEVOLAZIONE E AIUTI

IMPRESE IN LOMBARDIA: AGEVOLAZIONE E AIUTI DIVIPLUS 2 SRL Via della Vittoria, 47 20025 Legnano (Mi) Telefono 0331.592931 0331.592720 Fax 0331.457504 Pec : diviplus@secmail.it Legnano, Ottobre 2014 Circolare Informativa n. 22/2014 A tutti i gentili

Dettagli

Educational Tour 5 ottobre 2010 La Dimora Storico Romantica Il Sole e la Luna: un esempio di turismo sostenibile in Alta Langa

Educational Tour 5 ottobre 2010 La Dimora Storico Romantica Il Sole e la Luna: un esempio di turismo sostenibile in Alta Langa Educational Tour 5 ottobre 2010 La Dimora Storico Romantica Il Sole e la Luna: un esempio di turismo sostenibile in Alta Langa Alberto Monaco MIXO Consulting S.r.l. 1 Molti degli interventi da attuare

Dettagli

Il ritorno dell investimento energetico. Gli strumenti di incentivazione della Regione Piemonte nel settore energetico

Il ritorno dell investimento energetico. Gli strumenti di incentivazione della Regione Piemonte nel settore energetico Il ritorno dell investimento energetico Torino 17 Novembre 2008 Gli strumenti di incentivazione della Regione Piemonte nel settore energetico Arch. Aurelia VINCI L ENERGIA IN PIEMONTE: LE PRIORITÀ Le priorità

Dettagli

Circolare N.140 del 19 Settembre 2013

Circolare N.140 del 19 Settembre 2013 Circolare N.140 del 19 Settembre 2013 Smart & Start. Incentivi ed agevolazioni fino a 500.000 euro per i progetti innovativi al sud Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che Smart & Start

Dettagli

NEWSLETTER DI FINANZA AGEVOLATA N. 4 Aprile 2013 REGIONE LOMBARDIA NEWS IN EVIDENZA. BANDO PER IL SOSTEGNO ALLE RETI DI IMPRESE Livello Regionale

NEWSLETTER DI FINANZA AGEVOLATA N. 4 Aprile 2013 REGIONE LOMBARDIA NEWS IN EVIDENZA. BANDO PER IL SOSTEGNO ALLE RETI DI IMPRESE Livello Regionale NEWSLETTER DI FINANZA AGEVOLATA N. 4 Aprile 2013 REGIONE LOMBARDIA NEWS IN EVIDENZA BANDO PER IL SOSTEGNO ALLE RETI DI IMPRESE Livello Regionale BANDO SMART CITIES AND COMMUNITIES Livello Regionale DOTE

Dettagli

Fondo MICROCREDITO FSE

Fondo MICROCREDITO FSE Fondo MICROCREDITO FSE P.O. Campania FSE 2007-2013 Asse I Adattabilità Obiettivo specifico c) Obiettivo Operativo c.2 Asse II Occupabilità Obiettivo specifico e) Obiettivi Operativi e.3, e.4 Asse III Inclusione

Dettagli

Le nuove agevolazioni finanziarie per le imprese giovanili e femminili

Le nuove agevolazioni finanziarie per le imprese giovanili e femminili Le nuove agevolazioni finanziarie per le imprese giovanili e femminili Dott. Giuseppe Giansiracusa Presidente LegaCoop Avv. Luigi Randazzo Presidente Associazione Giovani Professionisti Dott. Riccardo

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. CCIAA FERRARA "Contributi per la nascita e lo sviluppo di nuove imprese femminili - ed. 2015"

EMILIA ROMAGNA. CCIAA FERRARA Contributi per la nascita e lo sviluppo di nuove imprese femminili - ed. 2015 REGIONE EMILIA ROMAGNA "Contributi per la partecipazione a fiere" L'obiettivo è quello di promuovere i processi di internazionalizzazione delle imprese regionali con il sostegno a iniziative di partecipazione

Dettagli

A relazione del Presidente Cota: Richiamate:

A relazione del Presidente Cota: Richiamate: REGIONE PIEMONTE BU33 14/08/2013 Deliberazione della Giunta Regionale 2 agosto 2013, n. 2-6205 Contratto di Prestito con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) - "Prestito - Regione Piemonte Loan

Dettagli

Strumentazioni in favore dell imprenditoria femminile e giovanile

Strumentazioni in favore dell imprenditoria femminile e giovanile Strumentazioni in favore dell imprenditoria femminile e giovanile Verona, 14 aprile 2014 Michele Pelloso Direttore Sezione Industria e Artigianato Assessorato all Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione

Dettagli

FONDO GARANZIA PER LE PMI DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI CAGLIARI

FONDO GARANZIA PER LE PMI DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI CAGLIARI FONDO GARANZIA PER LE PMI DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI CAGLIARI Il Fondo di Garanzia è stato istituito dalla Camera di Commercio con apposito Regolamento, approvato con deliberazione del Consiglio camerale

Dettagli

Reggio Emilia, 15 ottobre 2008. Andrea Pappacena Servizio Politiche Industriali

Reggio Emilia, 15 ottobre 2008. Andrea Pappacena Servizio Politiche Industriali MODALITA E CRITERI PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DI PROGETTI INNOVATIVI NEL CAMPO DELLE TECNOLOGIE ENERGETICO-AMBIENTALI VOLTI AL RISPARMIO ENERGETICO E ALL UTILIZZO DELLE FONTI RINNOVABILI

Dettagli

Fare Impresa. Ecco l alternativa. Massimo Calzoni Finanza e Impresa Promozione, Sviluppo e Marketing Roma, 06 marzo 2012

Fare Impresa. Ecco l alternativa. Massimo Calzoni Finanza e Impresa Promozione, Sviluppo e Marketing Roma, 06 marzo 2012 Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Fare Impresa Ecco l alternativa Massimo Calzoni Finanza e Impresa Promozione, Sviluppo e Marketing Roma, 06 marzo 2012

Dettagli

di Dott.ssa Miriam Tirinzoni Via Forestale n. 32-23017 Morbegno (SO) Tel 0342-615355 0342-671779 Fax 0342-673522

di Dott.ssa Miriam Tirinzoni Via Forestale n. 32-23017 Morbegno (SO) Tel 0342-615355 0342-671779 Fax 0342-673522 MT di Dott.ssa Miriam Tirinzoni BANDO N. 58-2013 SVILUPPO NUOVE IMPRESE INNOVATIVE Obiettivi del Bando E attiva una misura di contributo a fondo perso che aiuta le micro, piccole e medie imprese di recente

Dettagli

PRONTUARIO DELLE LEGGI ED AGEVOLAZIONI FINANZIARIE

PRONTUARIO DELLE LEGGI ED AGEVOLAZIONI FINANZIARIE A SERVIZIO DELL IMPRESA PRONTUARIO DELLE LEGGI ED AGEVOLAZIONI FINANZIARIE Alba c/o Associazione Commercianti Albesi - P.za San Paolo n. 3 tel. 0173/22.66.11 fax 0173/36.15.24 ascom.fidi@acaweb.it Bra

Dettagli

MARCHE. REGIONE MARCHE "Pagamenti per il mantenimento dei metodi di produzione biologica - Sottomisura 11.2"

MARCHE. REGIONE MARCHE Pagamenti per il mantenimento dei metodi di produzione biologica - Sottomisura 11.2 "Pagamenti per il mantenimento dei metodi di produzione biologica - Sottomisura 11.2" L'obiettivo della misura è quello di mantenere le pratiche di agricoltura biologica anche per rispondere alla domanda

Dettagli

LEGGE REGIONALE 1/2009 art. 7 "Fondo regionale per lo sviluppo e la qualificazione delle piccole imprese" Beneficiari

LEGGE REGIONALE 1/2009 art. 7 Fondo regionale per lo sviluppo e la qualificazione delle piccole imprese Beneficiari LEGGE REGIONALE 1/2009 art. 7 "Fondo regionale per lo sviluppo e la qualificazione delle piccole imprese" Provvedimento Numero provvedimento 1 Anno di provvedimento 2009 Tipo provvedimento Legge regionale

Dettagli

VENETO SVILUPPO S.P.A. La finanziaria che fa crescere il Veneto

VENETO SVILUPPO S.P.A. La finanziaria che fa crescere il Veneto VENETO SVILUPPO S.P.A. La finanziaria che fa crescere il Veneto 2 Veneto Sviluppo: la Finanziaria della Regione del LA MISSION: Veneto Istituita con Legge Regionale n. 47 del 1975 FAVORIRE CRESCITA SISTEMA

Dettagli

CONTRIBUTI PER LE IMPRESE:

CONTRIBUTI PER LE IMPRESE: CONTRIBUTI PER LE IMPRESE: PRESENTAZIONE BANDI 2013 Confindustria Cuneo 28 febbraio 2013 BANDO 1216 emissioni in atmosfera ed emissioni diffuse TIPOLOGIA DI FINANZIAMENTO Contributo a fondo perduto nella

Dettagli

Adesione di Regione Piemonte all' "Accordo per il credito 2015" sottoscritto dall'abi e dalle associazioni imprenditoriali in data 31 marzo 2015.

Adesione di Regione Piemonte all' Accordo per il credito 2015 sottoscritto dall'abi e dalle associazioni imprenditoriali in data 31 marzo 2015. REGIONE PIEMONTE BU21 28/05/2015 Deliberazione della Giunta Regionale 25 maggio 2015, n. 16-1465 Adesione di Regione Piemonte all' "Accordo per il credito 2015" sottoscritto dall'abi e dalle associazioni

Dettagli

BANDO A SOSTEGNO DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE

BANDO A SOSTEGNO DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE BANDO A SOSTEGNO DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE PREMESSE MagVenezia e Consorzio Finanza Solidale realizzano da 20 anni sul territorio del veneziano un attività finanziaria a sostegno dello sviluppo dell

Dettagli

Bando pubblico contenente modalità e criteri per l assegnazione di contributi a progetti d investimento delle imprese cooperative.

Bando pubblico contenente modalità e criteri per l assegnazione di contributi a progetti d investimento delle imprese cooperative. Allegato A Bando pubblico contenente modalità e criteri per l assegnazione di contributi a progetti d investimento delle imprese cooperative. 1. Soggetti beneficiari Sono beneficiarie di contributi di

Dettagli

N.I. 24/07 Bando di finanziamento a fondo perduto della Regione Piemonte. Agli Associati Comufficio Regione Piemonte Loro Sedi

N.I. 24/07 Bando di finanziamento a fondo perduto della Regione Piemonte. Agli Associati Comufficio Regione Piemonte Loro Sedi N.I. 24/07 Bando di finanziamento a fondo perduto della Regione Piemonte Agli Associati Comufficio Regione Piemonte Loro Sedi Associazione Nazionale Aziende distributrici Prodotti e servizi per l ufficio,

Dettagli

Alessandro Baglieri Serfina Bologna 07/11/2012. Ciclo di incontri LA SFIDA DELL EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI. Bologna, 5 novembre 2012

Alessandro Baglieri Serfina Bologna 07/11/2012. Ciclo di incontri LA SFIDA DELL EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI. Bologna, 5 novembre 2012 Progetto 20-20-20 Traguardo Condomini Con il contributo di: Sponsor dell iniziativa: Ciclo di incontri LA SFIDA DELL EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI Bologna, 5 novembre 2012 Alessandro Baglieri

Dettagli

REGIONE TOSCANA A. AGEVOLAZIONI REGIONALI DISPONIBILI PER IL SOSTEGNO ALLE ATTIVITA PRODUTTIVE ED AI PRIVATI COLPITI DA EVENTI CALAMITOSI

REGIONE TOSCANA A. AGEVOLAZIONI REGIONALI DISPONIBILI PER IL SOSTEGNO ALLE ATTIVITA PRODUTTIVE ED AI PRIVATI COLPITI DA EVENTI CALAMITOSI REGIONE TOSCANA A. AGEVOLAZIONI REGIONALI DISPONIBILI PER IL SOSTEGNO ALLE ATTIVITA PRODUTTIVE ED AI PRIVATI COLPITI DA EVENTI CALAMITOSI 1. Concessione di garanzia per accedere a finanziamenti bancari

Dettagli

SCHEDA SINTETICA LEGGE n. 215/1992 Azioni positive per l'imprenditoria femminile

SCHEDA SINTETICA LEGGE n. 215/1992 Azioni positive per l'imprenditoria femminile SCHEDA SINTETICA LEGGE n. 215/1992 Azioni positive per l'imprenditoria femminile SCOPO E OBIETTIVO DELLA LEGGE La Legge n. 215 del 25 febbraio 1992 riporta un ampio ventaglio di disposizioni con lo scopo

Dettagli

Gli incentivi sono cumulabili fino a un contributo massimo di Euro 500.000 in quattro anni.

Gli incentivi sono cumulabili fino a un contributo massimo di Euro 500.000 in quattro anni. Palermo, 20 novembre 2013 Oggetto: SMART & START In relazione all ampia disponibilità di fondi ancora non utilizzati e considerato il buon esito dei progetti fin ora presentati si ripropongono di seguito

Dettagli

SEMINARIO IMPRESA FEMMINILE: ACCESSO AL CREDITO E FINANZIAMENTI PER LA CREAZIONE DI IMPRESA

SEMINARIO IMPRESA FEMMINILE: ACCESSO AL CREDITO E FINANZIAMENTI PER LA CREAZIONE DI IMPRESA SEMINARIO IMPRESA FEMMINILE: ACCESSO AL CREDITO E FINANZIAMENTI PER LA CREAZIONE DI IMPRESA QUARTU S.ELENA 5 LUGLIO 2010 Fondo camerale di garanzia per l accesso al credito delle PMI Dottor Stefano Carta

Dettagli

Riepilogo interventi finanziari a favore dell PMI

Riepilogo interventi finanziari a favore dell PMI Riepilogo interventi finanziari a favore dell PMI Possibilità 1.CREDITO ADESSO 2014 2. SABATINI BIS 3.REGIONE LOMBARDIA - FONDO FRIM 4.BANDO PER L INNOVAZIONE DEL TERZIARIO 5. LOMBARDIA CONCRETA 6. BANDO

Dettagli

BANDI DI PROSSIMA SCADENZA

BANDI DI PROSSIMA SCADENZA Settembre 2015 BANDI DI PROSSIMA SCADENZA VOUCHER INTERNAZIONALIZZAZIONE Voucher a fondo perduto di importo pari 10mila Euro a fronte di una spesa minima di 13.000 Euro, può essere richiesto da micro,

Dettagli

Veneto: L. R. 5/2001 Fondo di Rotazione per i finanziamenti agevolati alle piccole e medie imprese (PMI) Sezione A, Sezione B

Veneto: L. R. 5/2001 Fondo di Rotazione per i finanziamenti agevolati alle piccole e medie imprese (PMI) Sezione A, Sezione B Veneto: L. R. 5/2001 Fondo di Rotazione per i finanziamenti agevolati alle piccole e medie imprese (PMI) Sezione A, Sezione B Scadenze Fino ad esaurimento fondi. In breve La SEZIONE A del Fondo di rotazione

Dettagli

Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA

Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Invitalia: mission e obiettivi Invitalia è l Agenzia del Governo che ha l obiettivo di contribuire ad accrescere la competitività

Dettagli

NEWS BANDI D INCENTIVO N. 1/2015 (contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati)

NEWS BANDI D INCENTIVO N. 1/2015 (contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati) NEWS BANDI D INCENTIVO N. 1/2015 (contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati) INDICE DEI BANDI APERTI - (bandi di nuova apertura) Bando n 4: Contributi per deposito di brevetti nazionali e l

Dettagli

Gli incentivi regionali A SOSTEGNO DELLA P.I. A cura del Settore Politiche orizzontali di sostegno alle imprese

Gli incentivi regionali A SOSTEGNO DELLA P.I. A cura del Settore Politiche orizzontali di sostegno alle imprese Gli incentivi regionali A SOSTEGNO DELLA P.I. A cura del Settore Politiche orizzontali di sostegno alle imprese La Regione Toscana interviene sul sistema delle imprese artigiane ed industriali per supportarle

Dettagli

NEWSLETTER FINANZIAMENTI - DICEMBRE 2013 - Piemonte

NEWSLETTER FINANZIAMENTI - DICEMBRE 2013 - Piemonte NEWSLETTER FINANZIAMENTI - DICEMBRE 2013 - Piemonte CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI REGIONALI INCENTIVI PER I PROGRAMMI INNOVATIVI FONDO DI REINDUSTRIALIZZAZIONE CCIA CUNEO CONTRIBUTO CERTIFICAZIONE SOA CONTRIBUTI

Dettagli

LA CASSA RURALE INCONTRA LE IMPRESE

LA CASSA RURALE INCONTRA LE IMPRESE LA CASSA RURALE INCONTRA LE IMPRESE Cavedine 13 maggio 2014 PROGRAMMA 1. Lo stato di salute delle imprese (Bilanci 2012) 2. Le proposte per i servizi di consulenza 3. Un esempio pratico 4. Gli incentivi

Dettagli

CURRICULUM VITAE (Da compilare per ogni componente del gruppo imprenditoriale)

CURRICULUM VITAE (Da compilare per ogni componente del gruppo imprenditoriale) CURRICULUM VITAE (Da compilare per ogni componente del gruppo imprenditoriale) Dati personali Nome e cognome: Data e luogo di nascita: Residenza: Stato civile: Telefono casa: Fax: Telefono cellulare: E-mail:

Dettagli

Piano straordinario per l'occupazione.

Piano straordinario per l'occupazione. Piano straordinario per l'occupazione. Il lavoro, il futuro. COMPetitività ASSI MISURA II.1 Innovation Voucher Misura di sostegno Innovation Voucher Categorie di destinatari Favorire la nascita di nuove

Dettagli