COMUNE TREVISO L'amministrazione comunale di Treviso ha emanato l'ordinanza "Respiro Meglio a Treviso - aria pulita per una città più vivibile".

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE TREVISO L'amministrazione comunale di Treviso ha emanato l'ordinanza "Respiro Meglio a Treviso - aria pulita per una città più vivibile"."

Transcript

1 COMUNE TREVISO L'amministrazione comunale di Treviso ha emanato l'ordinanza "Respiro Meglio a Treviso - aria pulita per una città più vivibile". Dal 2 novembre al 11 dicembre 2015 e dal 12 gennaio al 30 aprile 2016 nei giorni feriali, dal lunedì al venerdì (ad esclusione del martedì mattina) dalle ore 8.30 alle ore e dalle alle scatterà sull'intero territorio comunale (ad esclusione della tangenziale) il divieto di circolazione per le auto a benzina o gasolio Euro 0, Euro 1 e Euro 2 oltre che per i ciclomotori e i motocicli a due tempi non catalizzati e immatricolati prima del gennaio 2000 (salvo che non siano conformi alla direttiva CEE 97/24 e seguenti). L ordinanza non prevede la deroga per i veicoli storici. Per informazioni: Numero verde ; Ufficio Urp lunedì-venerdì / ; Di seguito: Ordinanza n del 26/10/2015 Volantino informativo

2

3

4

5

6

7

8

9 Perchè? La direttiva europea 50/2008 recepita dal Decreto Legislativo n. 155 del 13 agosto 2010 definisce le nuove soglie per le sostanze inquinanti e le misure da adottare per un miglioramento della qualità dell'aria. Per questo l'amministrazione comunale di Treviso ha emanato l'ordinanza Respiro Meglio a Treviso - aria pulita per una città più vivibile. In questo libretto sono contenute tutte le informazioni per affrontare con serenità il periodo dell'ordinanza. "Vogliamo costruire una Treviso dove si cammina e si vive meglio, dove l aria è più sana per noi e per i nostri figli. Il fine di questa ordinanza è proprio questo: costruire una città dove è possibile spostarsi a piedi o in bicicletta, facendo del bene all ambiente e alla nostra salute Il Sindaco di Treviso Giovanni Manildo L ordinanza? Divieto di circolazione sull intero territorio comunale di Treviso, tranne la tangenziale, nei giorni feriali, dal lunedì al venerdì, (ad esclusione del martedì mattina) dalle ore 8.30 alle e dalle alle 17.30, per le auto a benzina o gasolio Euro 0, Euro 1, e Euro 2, oltre che i ciclomotori e motocicli a due tempi non catalizzati e immatricolati prima del gennaio 2000 (salvo che non siano conformi alla direttiva CEE 97/24 e seguenti). Informazioni: numero verde Ufficio Urp: lunedì - venerdì / Il Comune ha attivato il numero verde che funzionerà dalle ore 7.30 alle ore Ufficio Urp: lunedì - venerdì / è possibile inviare un all indirizzo: Inoltre nel sito internet del Comune insieme al testo dell ordinanza, sono pubblicate anche le raccomandazioni e una scheda auto A quale categoria Euro appartiene il mio veicolo? che i cittadini potranno consultare per evitare di incorrere in sanzioni.

10 Io posso circolare Tutti i veicoli con almeno n.3 persone a bordo, compreso il conducente (es. tragitto casa-scuola, tragitto casa-luogo di lavoro, tragitto casa-strutture sportive, e viceversa). Tutti i veicoli nei giorni festivi anche infrasettimanali. Tutti i veicoli durante l orario di sciopero del trasporto pubblico. Tutti i veicoli alimentati a GPL o Gas Metano e i veicoli elettrici. Tutti coloro che per lo svolgimento della loro attività lavorativa hanno necessità di usare il veicolo, non potendo usufruire del trasporto pubblico (esempio: artigiani, agenti di commercio, operai di imprese edili e simili). Tutti coloro che per raggiungere il posto di lavoro non possono avvalersi del trasporto pubblico, purché muniti di certificazione del datore di lavoro. I veicoli utilizzati per lo svolgimento di servizi pubblici, di pubblica utilità e sociali. I veicoli diretti al pronto soccorso (documentabile a posteriori). I veicoli dei medici in servizio e dei veterinari, dei paramedici e dei tecnici ospedalieri o in case di cura che sono in servizio di reperibilità, nonché veicoli di associazioni e imprese che svolgono assistenza sanitaria. I veicoli al servizio di portatori di handicap (con contrassegno). I veicoli al servizio di persone affette da patologie che si recano in strutture sanitarie (pubbliche e non), compresi gli ambulatori medici, per cure e visite indispensabili e non rinviabili. I veicoli impegnati nell assistenza a ricoverati in luoghi di cura, a casa o in servizi residenziali per autosufficienti e non. Tutti i donatori di sangue (limitatamente al tragitto da casa al centro trasfusionale). I veicoli diretti a matrimoni e funerali. I veicoli delle autoscuole. I veicoli che devono recarsi alla revisione obbligatoria. Il giorno 17 febbraio in occasione della tradizionale sfilata dei carri allegorici o, in alternativa, in caso di rinvio per condizioni metereologiche avverse, il giorno sabato 21 febbraio martedì mattina in occasione del mercato settimanale, fino alle ore veicoli guidati da conducenti che abbiano compiuto il 65 anno di età. i veicoli usati per il trasporto dei bambini e dei ragazzi da/per gli asili nido, le scuole dell infanzia, le scuole primarie, limitatamente al percorso casa/scuola e limitatamente alla mezz ora prima e dopo l orario di inizio e fine delle lezioni o di altre attività organizzate in orario extrascolastico dagli istituti di appartenenza. Gli accompagnatori dovranno essere in possesso di autocertificazione, con indicazione orari entrata e uscita dei bambini e dei ragazzi. Domande più frequenti Come faccio ad accompagnare mia/o figlia/o alle attività sportive extrascolastiche? 1) Verifico se l orario è compatibile con gli orari di libera circolazione. 2) Cerco, se possibile, di utilizzare il mezzo pubblico. 3) Organizzo un car pooling insieme ad altri genitori (trasporto almeno tre persone, me compresa/o). Se organizzo un car pooling, quando avrò terminato il trasporto delle persone che sono con me rischio la sanzione? No, è sufficiente essere muniti dell autocertificazione dalla quale risulti che il veicolo è impegnato nel trasporto car pooling, con l indicazione di massima del tragitto che si effettua (es. da casa a scuola e viceversa). Devo recarmi sul luogo di lavoro e gli orari non sono compatibili con quelli del trasporto pubblico, come faccio? Tutti coloro che per raggiungere il posto di lavoro non possono avvalersi del trasporto pubblico possono circolare, purché muniti di certificazione del datore di lavoro. Sono un professionista che utilizza il veicolo come strumento di lavoro (es. agente di commercio, artigiano, ecc.), posso circolare ugualmente? Sì, tutti coloro che per lo svolgimento della loro attività lavorativa hanno necessità di usare il veicolo, non potendo usufruire del trasporto pubblico, possono circolare purché muniti di autocertificazione e con l indicazione di massima del tragitto che si effettua. Sono titolare di un impresa che utilizza il veicolo come strumento di lavoro, anche per i propri dipendenti: il veicolo può circolare ugualmente? Sì, tutti coloro che per lo svolgimento della loro attività lavorativa hanno necessità di usare il veicolo, non potendo usufruire del trasporto pubblico, possono circolare purché muniti di autocertificazione oppure, se dipendenti, di certificazione del datore di lavoro, con l indicazione di massima del tragitto che si effettua. Mi devo recare dal medico per impegnative e/o prescrizioni mediche non rinviabili perché sono necessarie per la mia salute, posso circolare? Sì, purché munita/o di autocertificazione con l indicazione di massima del tragitto che si effettua (es. da casa all ambulatorio medico e viceversa). Faccio assistenza a una persona non autosufficiente o anziana oppure malata, posso circolare? Sì, i veicoli impegnati nell assistenza a ricoverati in luoghi di cura, a casa o in servizi residenziali per autosufficienti e non, possono circolare purché muniti di autocertificazione con l indicazione di massima del tragitto che si effettua (es. da casa al domicilio dell assistito e viceversa, da casa all ospedale e viceversa).

COMUNE DI VERONA lunedì 12 ottobre 2015 fino al 13 maggio 2016,

COMUNE DI VERONA lunedì 12 ottobre 2015 fino al 13 maggio 2016, COMUNE DI VERONA Da lunedì 12 ottobre 2015 fino al 13 maggio 2016, su tutto il territorio comunale, entra in vigore il divieto di circolazione per i veicoli non catalizzati. Le limitazioni si applicano

Dettagli

C O M U N E D I C A S T E L B O L O G N E S E Medaglia d Argento al Merito Civile Provincia di Ravenna

C O M U N E D I C A S T E L B O L O G N E S E Medaglia d Argento al Merito Civile Provincia di Ravenna C O M U N E D I C A S T E L B O L O G N E S E Medaglia d Argento al Merito Civile Provincia di Ravenna SETTORE GESTIONE TERRITORIO ORDINANZA SINDACALE n. 14 / 2015 del 01/10/2015 OGGETTO: DISPOSIZIONI

Dettagli

Limitazioni della circolazione stradale dinamica privata dal 03/11/2009 al 31/03/2010

Limitazioni della circolazione stradale dinamica privata dal 03/11/2009 al 31/03/2010 Comune di Rimini U.O. Piano Strategico e URP Ufficio Relazioni con il Pubblico C.so d'augusto, 158-47900 Rimini tel. 0541 704704 - fax 0541 704287 urp@comune.rimini.it www.comune.rimini.it Estratto dell'ordinanza

Dettagli

COMUNE DI TREVISO Prot. n. 13639/06 Treviso, 4.02.2016 Oggetto: PROVVEDIMENTI PER IL CONTENIMENTO E LA PREVENZIONE DELL INQUINAMENTO ATMOSFERICO 2016 INTEGRAZIONI. IL SINDACO VISTA l'ordinanza n. 12505/05

Dettagli

Comune di Limena ORDINANZA TEMPORANEA PER LA DISCIPLINA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE

Comune di Limena ORDINANZA TEMPORANEA PER LA DISCIPLINA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE Comune di Limena Provincia di Padova Servizio Tecnico Lavori Pubbliciubblici Via Roma 44 35010 Limena c.f. 00327150280 0498844344 fax 0498840426 www.comune.limena.pd.it lavori.pubblici@comune.limena.pd.it

Dettagli

COMUNE DI NOCETO PROVINCIA DI PARMA

COMUNE DI NOCETO PROVINCIA DI PARMA Prot. n. 17389 DEL 29.09.08 Ordinanza n 255 Oggetto: ORDINANZA DI LIMITAZIONE PARZIALE DELLA CIRCOLAZIONE E DIVIETO TOTALE DI CIRCOLAZIONE AI SENSI DI QUANTO DISPOSTO DALLA CONFERENZA DEI SINDACI PER L

Dettagli

LIMITAZIONI AL TRAFFICO dal 09/10/2006 al 31/03/2007 con interruzione nei periodi: 1 e 2 Novembre 2006 dall 8 Dicembre 2006 al 5 Gennaio 2007 compresi

LIMITAZIONI AL TRAFFICO dal 09/10/2006 al 31/03/2007 con interruzione nei periodi: 1 e 2 Novembre 2006 dall 8 Dicembre 2006 al 5 Gennaio 2007 compresi Comune di Rimini Ufficio Relazioni con il Pubblico Ordinanza prot. N 162351 del 28/09/2006 LIMITAZIONI AL TRAFFICO dal 09/10/2006 al 31/03/2007 con interruzione nei periodi: 1 e 2 Novembre 2006 dall 8

Dettagli

Nuove limitazioni alla circolazione dei veicoli non ecologici sul territorio della Città di Ivrea, in vigore dal 25 gennaio 2010 IL SINDACO

Nuove limitazioni alla circolazione dei veicoli non ecologici sul territorio della Città di Ivrea, in vigore dal 25 gennaio 2010 IL SINDACO Ordinanza n 5292 /2010 Nuove limitazioni alla circolazione dei veicoli non ecologici sul territorio della Città di Ivrea, in vigore dal 25 gennaio 2010 IL SINDACO Visto il Decreto Legislativo 4 agosto

Dettagli

COMUNE DI MARANELLO Provincia di Modena

COMUNE DI MARANELLO Provincia di Modena COMUNE DI MARANELLO Provincia di Modena Prot. n. ORDINANZA N. 5203 / 2010 OGGETTO : LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE VEICOLARE PREVISTE DALL'ACCORDO REGIONALE SUGLI INTERVENTI PER LA QUALITÀ DELL'ARIA. IL

Dettagli

Ordinanza n. 24 del 12.01.2016 Pagina volume N. COMUNE DI PERUGIA SETTORE STRUTTURA ORGANIZZATIVA SICUREZZA UNITÀ OPERATIVA I L S I N D AC O

Ordinanza n. 24 del 12.01.2016 Pagina volume N. COMUNE DI PERUGIA SETTORE STRUTTURA ORGANIZZATIVA SICUREZZA UNITÀ OPERATIVA I L S I N D AC O Ordinanza n. 24 del 12.01.2016 Pagina volume N. COMUNE DI PERUGIA SETTORE STRUTTURA ORGANIZZATIVA SICUREZZA UNITÀ OPERATIVA ORDINANZA N. 24 DEL 12.01.2016 OGGETTO: INTERVENTI PER CONTENERE L'INQUINAMENTO

Dettagli

Comune di Piacenza IL SINDACO

Comune di Piacenza IL SINDACO Comune di Piacenza IL SINDACO Ordinanza n. 663 del 27/10/2015 Oggetto: MODIFICA DELL'ORDINANZA N. 599 DEL 25/09/2015 "LIMITAZIONI DELLA CIRCOLAZIONE DAL 1 OTTOBRE DI OGNI ANNO AL 31 MARZO DELL'ANNO SUCCESSIVO,

Dettagli

INCENTIVI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI ECOLOGICI O PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DI QUELLI PIU VECCHI

INCENTIVI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI ECOLOGICI O PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DI QUELLI PIU VECCHI INCENTIVI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI ECOLOGICI O PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DI QUELLI PIU VECCHI La Regione, tramite i Comuni, mette a disposizione incentivi destinati a privati o aziende che

Dettagli

Corpo Polizia Locale Miranese Nord

Corpo Polizia Locale Miranese Nord Corpo Polizia Locale Miranese Nord ORDINANZA N. 91 Martellago,01/12/2014 MARTELLAGO Comuni di Martellago (VE) Salzano (VE) Scorzè (VE) Oggetto: Misure di limitazione alla circolazione veicolare per il

Dettagli

IL SINDACO Piercarlo Fabbio

IL SINDACO Piercarlo Fabbio In esecuzione alla deliberazione della Giunta Regione Piemonte n. 64/6526 del 23/07/2007, l Amministrazione Comunale di Alessandria ha adeguato le ZTL (Zone a Traffico Limitato) e ha introdotto le nuove

Dettagli

Il Sindaco ORDINANZA N. 86 OGGETTO : LIMITAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE PER IL RISANAMENTO E LA TUTELA DELLA QUALITA' DELL'ARIA IL SINDACO

Il Sindaco ORDINANZA N. 86 OGGETTO : LIMITAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE PER IL RISANAMENTO E LA TUTELA DELLA QUALITA' DELL'ARIA IL SINDACO ORDINANZA N. 86 OGGETTO : LIMITAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE PER IL RISANAMENTO E LA TUTELA DELLA QUALITA' DELL'ARIA Premesso che: IL SINDACO L area geografica della Pianura Padana è interessata da

Dettagli

ART. 3 - Caratteristiche dei veicoli oggetto di incentivi Sono ammessi ad incentivo gli acquisti dei seguenti veicoli:

ART. 3 - Caratteristiche dei veicoli oggetto di incentivi Sono ammessi ad incentivo gli acquisti dei seguenti veicoli: DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI CICLOMOTORI ELETTRICI E BICICLETTE ELETTRICHE (A PEDALATA ASSISTITA) E TRASFORMAZIONI A GAS (GPL/METANO) DI AUTO A BENZINA E

Dettagli

1) Tipologia ed entità del contributo per veicoli a basso impatto ambientale

1) Tipologia ed entità del contributo per veicoli a basso impatto ambientale COMUNE DI PRATO Assessorato alle Politiche Ambientali Servizio Tutela dell Ambiente DISCIPLINARE PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE BANDO 2009

Dettagli

COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia

COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia ORDINANZA n. 170 SINDACO Polizia Locale OGGETTO: MISURE DI LIMITAZIONE ALLA CIRCOLAZIONE VEICOLARE PER IL CONTENIMENTO DELL INQUINAMENTO ATMOSFERICO 2014/2015 IL COMANDANTE

Dettagli

A OU DIREZIONE CENTRALE AMBIENTE, TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DISPOSIZIONE DIRIGENZIALE

A OU DIREZIONE CENTRALE AMBIENTE, TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DISPOSIZIONE DIRIGENZIALE TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DIREZIONE CENTRALE AMBIENTE, 5 4 5% 5% % a ip :nie 2014 OGGETTO: disposizioni attuative del punto A2 della delibera di Giunta n. 315 del 14 maggio N. 62 del 2 dicembre

Dettagli

1) Tipologia ed entità del contributo per veicoli a basso impatto ambientale

1) Tipologia ed entità del contributo per veicoli a basso impatto ambientale COMUNE DI PRATO Assessorato all Ambiente Servizio Ambiente e Qualità Luoghi di Lavoro DISCIPLINARE PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE (Delibera

Dettagli

N Protocollo n. Milano, 29 gennaio 2010

N Protocollo n. Milano, 29 gennaio 2010 Atti del Comune Settore Attuazione Mobilità e Trasporti Servizio Viabilità, Infrastrutture e Reti N Protocollo n. Milano, 29 gennaio 2010 Oggetto: DISPOSIZIONI PER IL CONTENIMENTO DELL INQUINAMENTO ATMOSFERICO

Dettagli

COMUNE DI IMOLA (BO) Limitazioni alla circolazione dal 12 ottobre 2015 al 31 marzo 2016

COMUNE DI IMOLA (BO) Limitazioni alla circolazione dal 12 ottobre 2015 al 31 marzo 2016 COMUNE DI IMOLA (BO) Limitazioni alla circolazione dal 12 ottobre 2015 al 31 marzo 2016 Periodo e orari delle limitazioni: dal lunedì al venerdì dalle 08,30 alle 18,30, esclusi i giorni festivi le domeniche

Dettagli

LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE STRADALE DINAMICA PRIVATA

LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE STRADALE DINAMICA PRIVATA Estratto dell'ordinanza prot. n.249757 del 23/12/2014 LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE STRADALE DINAMICA PRIVATA VEICOLI CHE NON POSSONO CIRCOLARE 1) Dal 07 gennaio 2015 al 31 marzo 2015 da lunedì a venerdì

Dettagli

Questo divieto varrà su tutte le strade poste all interno del seguente perimetro:

Questo divieto varrà su tutte le strade poste all interno del seguente perimetro: 17/11/2009 COMUNE DI TRIESTE: DA DOMANI POMERIGGIO, MERCOLEDI 18 NOVEMBRE, DALLE 16.00 ALLE 19.00, SCATTA IL PIANO DI CONTENIMENTO ALL INQUINAMENTO ATMOSFERICO CON LO STOP ALLA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO

Dettagli

ORDINANZA DEL SINDACO. Numero: 10/D Del : 25 febbraio 2008 Esecutiva da: 17 marzo 2008 proponenti : DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE - P.O.

ORDINANZA DEL SINDACO. Numero: 10/D Del : 25 febbraio 2008 Esecutiva da: 17 marzo 2008 proponenti : DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE - P.O. COMUNE DI SIENA ORDINANZA DEL SINDACO Numero: 10/D Del : 25 febbraio 2008 Esecutiva da: 17 marzo 2008 proponenti : DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE - P.O. Mobilità IL SINDACO Viste le proprie ordinanze n.

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA SETTORE POLIZIA LOCALE Servizio Gestione del Traffico Prot. N. 27837/15 /N

COMUNE DI BRESCIA SETTORE POLIZIA LOCALE Servizio Gestione del Traffico Prot. N. 27837/15 /N COMUNE DI BRESCIA SETTORE POLIZIA LOCALE Servizio Gestione del Traffico Prot. N. 27837/15 /N Brescia, lì 3 marzo 2015 OGGETTO: Domenica ecologica, in concomitanza della 13^ edizione della Maratona, nella

Dettagli

CITTÀ DI IMOLA. Ordinanza n. 664

CITTÀ DI IMOLA. Ordinanza n. 664 Ordinanza n. 664 Oggetto: Adozione di provvedimenti temporanei di limitazione della circolazione al fine di ridurre l inquinamento atmosferico a tutela della salute pubblica in attuazione al Piano Aria

Dettagli

Requisiti per l accesso agli incentivi

Requisiti per l accesso agli incentivi Requisiti per l accesso agli incentivi 1. Gli incentivi per l acquisto di nuovi veicoli a basso impatto ambientale, trasformazione a gas di veicoli a benzina e sostituzione (acquisto+installazione) di

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2006

DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2006 Comune di Livorno DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2006 1) Oggetto Rilascio di contributi per l acquisto di veicoli a

Dettagli

IL SINDACO. Ordinanza n. 01_A3s del 09.01.2007. C I T T À di BIELLA. Palazzo Pella Via Tripoli, 48 Biella - C.A.P. 13900. Telefono: +39 015 3507413

IL SINDACO. Ordinanza n. 01_A3s del 09.01.2007. C I T T À di BIELLA. Palazzo Pella Via Tripoli, 48 Biella - C.A.P. 13900. Telefono: +39 015 3507413 Ordinanza n. 01_A3s del 09.01.2007 C I T T À IL SINDACO Visto il D.P.R. 24 maggio 1988, n 203 che all'art. 4 attribuiva alle Regioni la competenza per la formulazione dei piani di rilevamento, prevenzione,

Dettagli

IL SINDACO. COMUNE DI TERNI Direzione Ambiente Mobilità e Trasporti. Corso del Popolo,30 05100 Terni

IL SINDACO. COMUNE DI TERNI Direzione Ambiente Mobilità e Trasporti. Corso del Popolo,30 05100 Terni COMUNE DI TERNI Direzione Ambiente Mobilità e Trasporti Corso del Popolo,30 05100 Terni Tel. +39 0747.549.825 Fax +39 0744.549.868 direzione.ambiente@comune.terni.it comune.terni@postacert.umbria.it OGGETTO:

Dettagli

Misure per la limitazione del traffico veicolare nella Regione Lombardia per l anno 2015-2016

Misure per la limitazione del traffico veicolare nella Regione Lombardia per l anno 2015-2016 Misure per la limitazione del traffico veicolare nella Regione Lombardia per l anno 2015-2016 Dal 15 ottobre 2015 fino al 15 aprile 2016 sono in vigore, come ogni anno, i provvedimenti di limitazione della

Dettagli

È IMPORTATE ANCHE LA TUA COLLABORAZIONE!!! La compilazione dei questionari è in forma ASSOLUTAMENTE ANONIMA

È IMPORTATE ANCHE LA TUA COLLABORAZIONE!!! La compilazione dei questionari è in forma ASSOLUTAMENTE ANONIMA Comune di Casal di Principe PREMESSA: Il presente questionario è stato predisposto nell ambito del progetto Agenda 21 Locale attivo nel Comune di Casal di Principe allo scopo di raccogliere informazioni

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO ASPETTATIVA E BENEFICI DELLA LEGGE 104 QUESITO (posto in data 26 marzo 2014) Sono un dirigente medico di sessanta anni, con trentacinque anni di anzianità. In seguito a gravi patologie mi è stata

Dettagli

COMUNE DI TERNI DIREZIONE AMBIENTE

COMUNE DI TERNI DIREZIONE AMBIENTE COMUNE DI TERNI DIREZIONE AMBIENTE OGGETTO: Piano di azione per prevenire fenomeni acuti di inquinamento atmosferico da PM10 provvedimenti limitativi del traffico da adottare in modo programmato e permanente

Dettagli

disciplinare 2008.doc

disciplinare 2008.doc Comune di Pontedera DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E LA TRASFORMAZIONE A GAS DI VEICOLI INQUINANTI Anno 2008 1 Settore Pianificazione

Dettagli

COMUNE DI PISA SERVIZIO MOBILITA E QUALITA DELLA CITTA IDENTIFICATIVO N. 107493. Ordinanza n. 2 E/PS DEL 9.01.2004 IL SINDACO

COMUNE DI PISA SERVIZIO MOBILITA E QUALITA DELLA CITTA IDENTIFICATIVO N. 107493. Ordinanza n. 2 E/PS DEL 9.01.2004 IL SINDACO COMUNE DI PISA SERVIZIO MOBILITA E QUALITA DELLA CITTA IDENTIFICATIVO N. 107493 Ordinanza n. 2 E/PS DEL 9.01.2004 Oggetto: APPLICAZIONE IN SEDE LOCALE DELL ACCORDO DI PROGRAMMA STIPULATO IN DATA 10.10.2003

Dettagli

I L C O M A N D A N T E e I L D I R I G E N T E D E L S E T T O R E III

I L C O M A N D A N T E e I L D I R I G E N T E D E L S E T T O R E III Protocollo Nr._40983 Data 2/12/2008 REGISTRO ORDINANZE USCITA INTERNO Nr. _659 Oggetto: Provvedimenti temporanei di limitazione della circolazione stradale, a carattere preventivo, per il contenimento

Dettagli

Comune di Livorno DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2007

Comune di Livorno DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2007 Comune di Livorno DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2007 1) Oggetto Rilascio di contributi per l acquisto di veicoli a

Dettagli

COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O BANDO 2009/1

COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O BANDO 2009/1 COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O BANDO 2009/1 Approvato con Delibera della Giunta Comunale n. 144 del 08/04/2009 EROGAZIONE DI INCENTIVI PER

Dettagli

ORDINANZA N.107 Dolo, 14 Ottobre 2005 Prot. n.7905/8

ORDINANZA N.107 Dolo, 14 Ottobre 2005 Prot. n.7905/8 UNIONE DEI COMUNI Città della Riviera del Brenta tra i Comuni di Dolo e Fiesso d Artico CORPO POLIZIA LOCALE P.tta dei Storti n.11 Dolo (VE) 041-410769- fax 041-413027- P.IVA 03412000279 ORDINANZA N.107

Dettagli

QUESTIONARIO. 2. Puoi indicare i consumi termici ed elettrici della tua abitazione e/o i relativi costi?

QUESTIONARIO. 2. Puoi indicare i consumi termici ed elettrici della tua abitazione e/o i relativi costi? QUESTIONARIO A) Risparmio energetico e fonti rinnovabili nelle abitazioni residenziali. Indagine conoscitiva ai fini dello sviluppo del Piano d Azione per l Energia Sostenibile 1.Quale tipo di abitazione

Dettagli

IL SINDACO. Ordinanza N. 29 / 12

IL SINDACO. Ordinanza N. 29 / 12 Ordinanza N. 29 / 12 Eseguita il Oggetto: PROVVEDIMENTI URGENTI IN OCCASIONE DEL VII INCONTRO MONDIALE DELLE FAMIGLIE - SOSPENSIONE TEMPORANEA DELLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE NEL TERRITORIO CITTADINO

Dettagli

CITTÀ DI SETTIMO TORINESE

CITTÀ DI SETTIMO TORINESE CITTÀ DI SETTIMO TORINESE Regione Piemonte Provincia di Torino Settore Ambiente e Territorio Servizio Ambiente e Sicurezza * * * * ORDINANZA N 333 del 19/10/2005 OGGETTO: Provvedimenti di limitazione del

Dettagli

A quale categoria Euro appartiene la mia auto

A quale categoria Euro appartiene la mia auto A quale categoria Euro appartiene la mia auto Dal 1991 la Comunità europea ha emanato una serie di Direttive per regolamentare le emissioni di inquinanti da parte dei veicoli. In base a queste direttive

Dettagli

Perché affrontare il tema dell inquinamento?

Perché affrontare il tema dell inquinamento? Perché affrontare il tema dell inquinamento? Il problema dell'inquinamento dell'aria a Piacenza è serio e grave. Naturalmente sappiamo che non è grave solo nella nostra città, ma in tutta l Emilia Romagna

Dettagli

I L S I N D A C O INVITA

I L S I N D A C O INVITA COMUNE DI BEINASCO Provincia di Torino ---------------- Via delle Fornaci n. 4-10092 BEINASCO (TO) - Tel. 39891 - Fax 3989310 Casella postale 87 e-mail: ced.beinasco@ope.net ORD. N. del I L S I N D A C

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 9 Medici di base e medici specialisti In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sull assistenza sanitaria di base parole relative all assistenza sanitaria di base l uso

Dettagli

OGGETTO: DISPOSIZIONI PER IL CONTENIMENTO DELL'INQUINAMENTO ATMOSFERICO IN ACCORDO CON I COMUNI DELLA PROVINCIA DI MILANO

OGGETTO: DISPOSIZIONI PER IL CONTENIMENTO DELL'INQUINAMENTO ATMOSFERICO IN ACCORDO CON I COMUNI DELLA PROVINCIA DI MILANO CORPO POLIZIA LOCALE Servizio Segnaletica Stradale OGGETTO: DISPOSIZIONI PER IL CONTENIMENTO DELL'INQUINAMENTO ATMOSFERICO IN ACCORDO CON I COMUNI DELLA PROVINCIA DI MILANO IL SINDACO Considerato che il

Dettagli

Piano d Azione Comunale (PAC)

Piano d Azione Comunale (PAC) Piano d Azione Comunale (PAC) dei Comuni di Cordenons, Porcia e Pordenone, elaborato ai sensi del Piano d azione per il contenimento e la prevenzione degli episodi acuti di inquinamento atmosferico 01/03/2005

Dettagli

SCHEDA. ECOPASS. DATA DI PARTENZA DEL PROVVEDIMENTO Mercoledì 2 gennaio 2008. Provvedimento sperimentale per 1 anno.

SCHEDA. ECOPASS. DATA DI PARTENZA DEL PROVVEDIMENTO Mercoledì 2 gennaio 2008. Provvedimento sperimentale per 1 anno. SCHEDA. ECOPASS DATA DI PARTENZA DEL PROVVEDIMENTO Mercoledì 2 gennaio 2008. Provvedimento sperimentale per 1 anno. GIORNI E ORARI APPLICAZIONE DEL PROVVEDIMENTO Dopo il 15 aprile è previsto il nuovo orario

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. del EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA TRASFORMAZIONE DELLE AUTOVETTURE CIRCOLANTI ALIMENTATE A BENZINA NON CATALIZZATE IN ALIMENTAZIONE A GAS METANO/GPL PROTOCOLLO D INTESA tra COMUNE DI CONEGLIANO

Dettagli

QUESTIONARIO - PIANO DEGLI SPOSTAMENTI CASA - LAVORO Cod. az.

QUESTIONARIO - PIANO DEGLI SPOSTAMENTI CASA - LAVORO Cod. az. COMUNE DELLA SPEZIA PROVINCIA DELLA SPEZIA ATC spa ATC MP spa QUESTIONARIO - PIANO DEGLI SPOSTAMENTI CASA - LAVORO Cod. az. SEZIONE 1 : INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE n. scheda 1. SESSO M F 2. ETA

Dettagli

GLI INDICATORI. 1. I dati del comune di Casal di Principe. Processo di Attivazione Agenda 21 Locale Casal di Principe

GLI INDICATORI. 1. I dati del comune di Casal di Principe. Processo di Attivazione Agenda 21 Locale Casal di Principe GLI INDICATORI 1. I dati del comune di Casal di Principe Il comune di Casal di Principe ha prodotto i dati necessari per l elaborazione dei seguenti Indicatori Comuni Europei: 1, 3, 4 e 6, per i quali

Dettagli

Da chi dovrà essere richiesto

Da chi dovrà essere richiesto ALLE AZIENDE ASSOCIATE CIRCOLARE N. 156/2007 20 DICEMBRE 2007 OGGETTO: LIMITAZIONI DEL TRAFFICO ENTRATA IN VIGORE DELL ECOPASS PER LA CERCHIA DEI BASTIONI DI MILANO Dal 2 gennaio 2008 avrà inizio la fase

Dettagli

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it unione nazionale r a p p r e s e n t a n t i autoveicoli esteri UNRAE: INGIUSTO PENALIZZARE I DIESEL EURO 4 NEI CENTRI URBANI Le auto diesel Euro 4 di

Dettagli

ISTRUZIONI AD USO DI TUTTI I CITTADINI CON DISABILITÀ DIFENSORE CIVICO REGIONE EMILIA-ROMAGNA

ISTRUZIONI AD USO DI TUTTI I CITTADINI CON DISABILITÀ DIFENSORE CIVICO REGIONE EMILIA-ROMAGNA ISTRUZIONI AD USO DI TUTTI I CITTADINI CON DISABILITÀ DIFENSORE CIVICO REGIONE EMILIA-ROMAGNA INDICE Introduzione pag. 3 Chi è e cosa fa il Difensore Civico dell Emilia Romagna 4 Chi può rivolgersi al

Dettagli

Il Comune di Grosseto, in conformità alla Delibera della Giunta Regione Toscana n. 19 del 22/01/2009, concede incentivi per :

Il Comune di Grosseto, in conformità alla Delibera della Giunta Regione Toscana n. 19 del 22/01/2009, concede incentivi per : Settore Ambiente Salvaguarda l ambiente: non inquinare e risparmia sull energia e sull acqua AVVISO PUBBLICO RELATIVO ALL'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L'ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E

Dettagli

Ordinanza n. 133 Protocollo n. 5818 del 10/02/2011

Ordinanza n. 133 Protocollo n. 5818 del 10/02/2011 Ordinanza n. 133 Protocollo n. 5818 del 10/02/2011 OGGETTO: Provvedimenti urgenti per la lotta all'inquinamento atmosferico causato dalle polveri sottili (PM 10 ). Modulo 3 fino a 35 superamenti. IL SINDACO

Dettagli

ACI: VADEMECUM SU ECO-INCENTIVI 2008

ACI: VADEMECUM SU ECO-INCENTIVI 2008 ACI: VADEMECUM SU ECO-INCENTIVI 2008 Il Decreto Legge n. 248/2007 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 31 dicembre 2007 estende al 2008 le agevolazioni per l acquisto di veicoli a basso impatto

Dettagli

Data: 03/11/2010 Ordinanza n. 111/2010. Oggetto: Limitazioni alla circolazione stradale per la qualità dell aria 2010/2011 S I N D A C O

Data: 03/11/2010 Ordinanza n. 111/2010. Oggetto: Limitazioni alla circolazione stradale per la qualità dell aria 2010/2011 S I N D A C O Piazza Grimandi, 1 40011 Anzola dell Emilia Bologna telefono 051-731598 fax 051-6502111 www.comune.anzoladellemilia.bo.it comune@anzola.provincia.bologna.it cod. amm. e AOO: ANZOLAEM Data: 03/11/2010 Ordinanza

Dettagli

COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O BANDO 2010

COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O BANDO 2010 COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O BANDO 2010 Approvato con Delibera della Giunta Comunale n del EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI BICICLETTE

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRASPORTO SOCIALE

REGOLAMENTO PER IL TRASPORTO SOCIALE COMUNE DI CALANNA (Provincia di Reggio Calabria) Codice Fiscale 00256490806 REGOLAMENTO PER IL TRASPORTO SOCIALE APPROVATO con deliberazione di Consiglio Comunale n. 22 del 05/07/2013 ART. 1 - FINALITA

Dettagli

CORPO DI POLIZIA LOCALE Ufficio verbali e contenzioso. A quale categoria "Euro" appartiene un veicolo?

CORPO DI POLIZIA LOCALE Ufficio verbali e contenzioso. A quale categoria Euro appartiene un veicolo? CORPO DI POLIZIA LOCALE Ufficio verbali e contenzioso A quale categoria "Euro" appartiene un veicolo? Questo semplice vademecum vuole informare i cittadini sulle categorie Euro dei veicoli, in base alle

Dettagli

RIPOSI E PERMESSI PER LAVORATORI PORTATORI DI HANDICAP E PER FAMILIARI CHE ASSISTONO PORTATORI DI HANDICAP LAVORATORE PORTATORE DI HANDICAP

RIPOSI E PERMESSI PER LAVORATORI PORTATORI DI HANDICAP E PER FAMILIARI CHE ASSISTONO PORTATORI DI HANDICAP LAVORATORE PORTATORE DI HANDICAP RIPOSI E PERMESSI PER LAVORATORI PORTATORI DI HANDICAP E PER FAMILIARI CHE ASSISTONO PORTATORI DI HANDICAP LAVORATORE PORTATORE DI HANDICAP La persona handicappata maggiorenne in situazione di gravità

Dettagli

ASSESSORATO DELLE INFRASTRUTTURE E DELLA MOBILITÀ Decreto 3 agosto 2010. Disposizioni relative alla limitazione della circolazione degli autoveicoli

ASSESSORATO DELLE INFRASTRUTTURE E DELLA MOBILITÀ Decreto 3 agosto 2010. Disposizioni relative alla limitazione della circolazione degli autoveicoli ASSESSORATO DELLE INFRASTRUTTURE E DELLA MOBILITÀ Decreto 3 agosto 2010. Disposizioni relative alla limitazione della circolazione degli autoveicoli nei centri abitati al fine della prevenzione degli inquinamenti

Dettagli

OGGETTO: DISPOSIZIONI URGENTI PER IL CONTENIMENTO DELL'INQUINAMENTO ATMOSFERICO NEL COMUNE DI RHO IL SINDACO

OGGETTO: DISPOSIZIONI URGENTI PER IL CONTENIMENTO DELL'INQUINAMENTO ATMOSFERICO NEL COMUNE DI RHO IL SINDACO OGGETTO: DISPOSIZIONI URGENTI PER IL CONTENIMENTO DELL'INQUINAMENTO ATMOSFERICO NEL COMUNE DI RHO IL SINDACO Considerato che il miglioramento della qualità dell aria attraverso la riduzione delle emissioni

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SETTORE POLIZIA LOCALE

IL RESPONSABILE DEL SETTORE POLIZIA LOCALE Sede Centrale di Dolo: P.tta dei Storti n.11 30031 Dolo (VE) Tel. 041/410769 Fax 041/413027 Sede distaccata di Fiesso d Artico: c/o Municipio - Piazza Marconi n.16 30032 Fiesso d Artico (VE) Tel 041/5137135

Dettagli

C I T T A' D I C A R M A G N O L A PROVINCIA DI TORINO UFFICIO AMBIENTE IGIENE IL SINDACO

C I T T A' D I C A R M A G N O L A PROVINCIA DI TORINO UFFICIO AMBIENTE IGIENE IL SINDACO C I T T A' D I C A R M A G N O L A PROVINCIA DI TORINO UFFICIO AMBIENTE IGIENE Ordinanza n 24/2005 OGGETTO: Articolo 7 del Decreto legislativo n. 285/1992 Limitazioni del traffico veicolare nel centro

Dettagli

ECO-INCENTIVI STATALI 2008 per la sostituzione o trasformazione di veicoli inquinanti e altri contributi a favore della mobilità sostenibile

ECO-INCENTIVI STATALI 2008 per la sostituzione o trasformazione di veicoli inquinanti e altri contributi a favore della mobilità sostenibile ECO-INCENTIVI STATALI 2008 per la sostituzione o trasformazione di veicoli inquinanti e altri contributi a favore della mobilità sostenibile Il decreto milleproroghe (D.L. 248/2007) varato dal Consiglio

Dettagli

ORDINANZA N.425 dell 11/11/2011

ORDINANZA N.425 dell 11/11/2011 Regione Autonoma Valle d Aosta Région Autonome Vallée d Aoste Ordinanza del Dirigente AREA-A6 Servizio: TRAFFICO Ufficio: TRAFFICO ORDINANZA N.425 dell 11/11/2011 OGGETTO: AREA A6 - ISTITUZIONE DI TEMPORANEE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 251

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 251 COPIA CITTA DI GRUGLIASCO PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 251 OGGETTO: SETTORE SVILUPPO COMPATIBILE - SERVIZIO AGENDA 21. NUOVE LIMITAZIONI AL TRAFFICO VEICOLARE PRIVATO

Dettagli

approvato con le modifiche apportate dalla Giunta Comunale con deliberazione del n.

approvato con le modifiche apportate dalla Giunta Comunale con deliberazione del n. DISCIPLINARE TECNICO RELATIVO ALL EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO/TRASFORMAZIONE DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E PER LA SOSTITUZIONE DI VECCHIE CALDAIE PER RISCALDAMENTO CON NUOVE CALDAIE

Dettagli

ORDINANZA N. 107/2013 DEL 28/09/2013 OGGETTO: ACCORDO DI PROGRAMMA SULLA QUALITA' DELL'ARIA - LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE 2013-2014 IL SINDACO

ORDINANZA N. 107/2013 DEL 28/09/2013 OGGETTO: ACCORDO DI PROGRAMMA SULLA QUALITA' DELL'ARIA - LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE 2013-2014 IL SINDACO COMUNE DI CASTENASO Provincia di Bologna POLIZIA MUNICIPALE ORDINANZA N. 107/2013 DEL 28/09/2013 OGGETTO: ACCORDO DI PROGRAMMA SULLA QUALITA' DELL'ARIA - LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE 2013-2014 IL SINDACO

Dettagli

DIRETTIVE E CRITERI PER L ACCESSO AL BUONO DOMICILIARITÀ ANNO 2014

DIRETTIVE E CRITERI PER L ACCESSO AL BUONO DOMICILIARITÀ ANNO 2014 DIRETTIVE E CRITERI PER L ACCESSO AL BUONO DOMICILIARITÀ ANNO 2014 Art. 1 - Oggetto delle direttive Le presenti direttive disciplinano l erogazione del Buono Domiciliarità a favore di anziani non autosufficienti

Dettagli

COMUNE DI AREZZO. Art. 1 Oggetto

COMUNE DI AREZZO. Art. 1 Oggetto COMUNE DI AREZZO DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI AI PRIVATI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE O TRASFORMAZIONI A GAS DI VEICOLI EURO 0 - ANNO 2006 (Allegato al

Dettagli

COMUNE DI BORGO TICINO Provincia di Novara Ufficio di Polizia Locale Via Vittorio Emanuele II, 58

COMUNE DI BORGO TICINO Provincia di Novara Ufficio di Polizia Locale Via Vittorio Emanuele II, 58 Prot. n. 2503 Borgo Ticino, lì 26.02.2010 ORDINANZA N. 04/2010 IL SINDACO Visto l articolo 7 del Nuovo Codice della Strada approvato con D. Leg.vo 30.04.1992, n 285, con il quale si dà facoltà ai comuni,

Dettagli

ECOINCENTIVI PER ACQUISTO VEICOLI NUOVI

ECOINCENTIVI PER ACQUISTO VEICOLI NUOVI ECOINCENTIVI PER ACQUISTO VEICOLI NUOVI IL D.L. 10 FEBBRAIO 2009 N. 5 ( PUBBLICATO NELLA G.U. N.34 DEL 11.02.2009) IN VIGORE DALL' 11 C.M., ALL'ARTICOLO 1 RECA INCENTIVI AL RINNOVO DEL PARCO CIRCOLANTE

Dettagli

DIRETTIVE EURO CON ESEMPI DI DUE CARTE DI CIRCOLAZIONE

DIRETTIVE EURO CON ESEMPI DI DUE CARTE DI CIRCOLAZIONE DIRETTIVE EURO CON ESEMPI DI DUE CARTE DI CIRCOLAZIONE Euro 1: indica le autovetture conformi alla Direttiva 91/441 o i "veicoli commerciali leggeri" conformi alla direttiva 93/59. La normativa ha obbligato

Dettagli

C O M U N E D I V A R A L L O P O M B I A Provincia di Novara

C O M U N E D I V A R A L L O P O M B I A Provincia di Novara C O M U N E D I V A R A L L O P O M B I A Provincia di Novara Ordinanza n. 02/07 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Visto il D.lgs 4 agosto 1999 n. 351 Attuazione della Direttiva 96/62/CE in materia di valutazione

Dettagli

COMUNE DI OSNAGO PROVINCIA DI LECCO. POLIZIA LOCALE - Arca Intcrna-

COMUNE DI OSNAGO PROVINCIA DI LECCO. POLIZIA LOCALE - Arca Intcrna- .. COMUNE DI OSNAGO PROVINCIA DI LECCO POLIZIA LOCALE - Arca Intcrna- Sede di LUlllagna I"io Kenncdy n020 - 'l'euj399529922...fax. 0399278258 po 1izia locale@colllune.cernuscolombardone.lc.it PEC comune.iolllagna.lc@halleycert.it

Dettagli

Servizio Polizia Locale

Servizio Polizia Locale Reg. Ord. n. 10 Ord. Resp. 05/09 Prot. n. 2780 Rep. n. 136 Pieve Ligure, 19 maggio 2008 OGGETTO: Istituzione Zone a Sosta Limitata. Periodo 1 giugno 2009-31 agosto 2009.- IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO VISTA

Dettagli

Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1

Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1 Regione Lombardia - Giunta DIREZIONE GENERALE AMBIENTE, ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE QUALITA' DELL'ARIA, CLIMA E SOSTENIBILITA' AMBIENTALE Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano www.regione.lombardia.it

Dettagli

Le domande più frequenti.

Le domande più frequenti. Le domande più frequenti. D: Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione dal pagamento del ticket in base al reddito? R: La nuova modalità per ottenere l esenzione dal pagamento del ticket

Dettagli

I LUOGHI DELLA CURA E DELL APPRENDIMENTO DALL ESPERIENZA

I LUOGHI DELLA CURA E DELL APPRENDIMENTO DALL ESPERIENZA I LUOGHI DELLA CURA E DELL APPRENDIMENTO DALL ESPERIENZA Un viaggio tra il sé professionale e il sistema delle cure domiciliari Il ruolo del MMG nel sistema delle cure domiciliari BIELLA - CITTA STUDI

Dettagli

ART.4 Categorie oggetto di incentivazione

ART.4 Categorie oggetto di incentivazione DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E TRASFORMAZIONI A GAS (GPL/METANO) DI AUTO A BENZINA NON CATALITICHE E DI VEICOLI MERCI

Dettagli

COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O 2008

COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O 2008 COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O 2008 Approvato con Delibera della Giunta Comunale n 250 del 23.05.2008 EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO

Dettagli

COMUNE DI GENOVA ESTRATTO DAI VERBALI DEI PROVVEDIMENTI DEL SINDACO

COMUNE DI GENOVA ESTRATTO DAI VERBALI DEI PROVVEDIMENTI DEL SINDACO N. 440 Data 28.12.2006 Oggetto: LIMITAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE NELL AMBITO DEL TERRITORIO COMUNALE PER ALCUNE TIPOLOGIE DI AUTOVEICOLI AL FINE DI PREVENIRE E RIDURRE L INQUINAMENTO ATMOSFERICO, A TUTELA

Dettagli

Provvedimenti di limitazione al transito dei veicoli più inquinanti

Provvedimenti di limitazione al transito dei veicoli più inquinanti Provvedimenti di limitazione al transito dei veicoli più inquinanti Nel Comune di Firenze sono vigenti divieti di transito permanenti e provvedimenti contingibili (Ordinanze). DIVIETI DI TRANSITO PERMANENTI

Dettagli

Euro 350,00 raddoppiabile a Euro 700,00 per soggetti particolarmente disagiati con

Euro 350,00 raddoppiabile a Euro 700,00 per soggetti particolarmente disagiati con COMUNE di SIENA D I S C I P L I N A R E T E C N I C O ANNO 2 0 0 6 EROGAZIONE DI INCENTIVI AI PRIVATI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE O TRASFORMAZIONI A GAS DI VEICOLI EURO 0 (Allegato

Dettagli

Originale Ordinanza Sindacale

Originale Ordinanza Sindacale Originale Ordinanza Sindacale N. 100 data 02/10/2012 Classifica VI.7 Oggetto: PROVVEDIMENTI CONTINGENTI PER LA RIDUZIONE DELLA CONCENTRAZIONE DI POLVERI SOTTILI PM10.LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE STRADALE

Dettagli

CONTRATTO TIPO DI LAVORO PER MEDICO ASSISTENTE

CONTRATTO TIPO DI LAVORO PER MEDICO ASSISTENTE CONTRATTO TIPO DI LAVORO PER MEDICO ASSISTENTE Il presente contratto si applica a tutti i medici assistenti dell Ente ospedaliero cantonale Tra l Ente ospedaliero cantonale rappresentato dalla Direzione

Dettagli

Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la diffusione di autovetture ecologiche

Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la diffusione di autovetture ecologiche Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la diffusione di autovetture ecologiche 1. FINALITÀ DEL BANDO... 2 2. OGGETTO DEL BANDO... 2 3. SOGGETTI BENEFICIARI...3

Dettagli

Genera Soc. Coop. Soc. Onlus. Centro Diurno Integrato SDB REGOLAMENTO INTERNO

Genera Soc. Coop. Soc. Onlus. Centro Diurno Integrato SDB REGOLAMENTO INTERNO REGOLAMENTO INTERNO Centro Diurno Integrato SDB Edizione Novembre 2015 1 Premessa Il di Via Bicetti de Buttinoni 15 a Milano è una struttura sociosanitaria semiresidenziale che accoglie persone affette

Dettagli

A) Previsione generica comune a tutte le assenze per malattia (art. 21 CCNL del 21/2/1995 + art. 6 CCNL del 16/5/2001):

A) Previsione generica comune a tutte le assenze per malattia (art. 21 CCNL del 21/2/1995 + art. 6 CCNL del 16/5/2001): Vademecum a cura di Maura Bonito sulle Tutele previste per i lavoratori del comparto Ministeri affetti da patologie gravi che richiedano terapie salvavita (es. : emodialisi chemioterapia trattamento per

Dettagli

OBIETTIVI DEFINIRE :

OBIETTIVI DEFINIRE : TRASPORTO SANITARIO OBIETTIVI DEFINIRE : il Trasporto Sanitario Semplice; nozioni giuridiche relative al Trasporto Sanitario Semplice; nozioni utili ad instaurare una corretta relazione con tutti gli interlocutori.

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO DEL BANDO. Art. 2 DURATA. Art. 3 REQUISITI

Art. 1 - OGGETTO DEL BANDO. Art. 2 DURATA. Art. 3 REQUISITI BANDO PER L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER: LA TRASFORMAZIONE DELL'ALIMENTAZIONE DI AUTOVETTURE DA BENZINA A GPL O A METANO L ACQUISTO DI NUOVI CICLOMOTORI E MOTOCICLI FINO A 250 cc O ELETTRICI, PREVIA ROTTAMAZIONE

Dettagli

! " # $% $ & % & " #" # & "!"! ' $ (" ( # " )# ) $) $ " ) "!"! ( " * % &" & +

!  # $% $ & % &  # # & !! ' $ ( ( #  )# ) $) $  ) !! (  * % & & + ! " #$%& "#"&!"'$("# )#$)"!" ("*%&"+ + ,-. 2003 2004 2010 Valori limite OSSIDI DI AZOTO 36 ug/mc 39 ug/mc 40 ug/mc POLVERI PM10 34 ug/mc 36 ug/mc 20 ug/mc OZONO 54 ug/mc 50 ug/mc 40 ug/mc Sorgenti fisse:

Dettagli

Allegato A. Regione Marche Giunta Regionale DGR n. 1144 del 5/10/2004. Obiettivo 3 FSE 2000-2006

Allegato A. Regione Marche Giunta Regionale DGR n. 1144 del 5/10/2004. Obiettivo 3 FSE 2000-2006 Allegato A Regione Marche Giunta Regionale DGR n. 1144 del 5/10/2004 Obiettivo 3 FSE 2000-2006 Decima integrazione alle linee guida per la gestione del POR 1 Intervento sperimentale: voucher per attività

Dettagli

COMUNE DI JESI. Provincia di Ancona ORDINANZA SINDACALE. Numero: 16 Data: 29/03/2010 Prot. n. 11908 del 29/03/2010 I.D. 1158605

COMUNE DI JESI. Provincia di Ancona ORDINANZA SINDACALE. Numero: 16 Data: 29/03/2010 Prot. n. 11908 del 29/03/2010 I.D. 1158605 COMUNE DI JESI Provincia di Ancona Proponente: ISTR. DIR. POLIZIA AMMINISTRATIVA ORDINANZA SINDACALE Numero: 16 Data: 29/03/2010 Prot. n. 11908 del 29/03/2010 I.D. 1158605 OGGETTO: ORDINANZA DI LIMITAZIONE

Dettagli