V E R B A L E dell Assemblea ordinaria 2013 dell Associazione DEDOME Amici di don Franck

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "V E R B A L E dell Assemblea ordinaria 2013 dell Associazione DEDOME Amici di don Franck"

Transcript

1 V E R B A L E dell Assemblea ordinaria 2013 dell Associazione DEDOME Amici di don Franck Assemblea tenuta il: 22 marzo 2013 Presso: Centro parrocchiale - Via Chiesa Caslano Orario: Presenti: 42 persone (elenco presso il segretariato) Scusati 9 membri Ordine del giorno 1. Saluto del Presidente 2. Nomina del presidente del giorno e degli scrutatori 3. Relazione presidenziale e presentazione dei progetti in corso La promozione della salute La scolarizzazione e la formazione professionale La mensa scolastica La promozione agricola 4. Presentazione dei conti Rapporto dell Ufficio di revisione dei conti 6. Approvazione dei conti 2012 e del rapporto dell Ufficio di revisione 7. Presentazione dei progetti futuri e del preventivo Approvazione dei progetti futuri e del preventivo Eventuali 1. Saluto del Presidente Don Franck Essih saluta i presenti e propone la signora Nadia Grandi quale presidente del giorno. 2. Nomina del presidente del giorno e degli scrutatori; approvazione ordine del giorno La signora Nadia Grandi è nominata presidente del giorno. I signori Otmar Benz e Manfredo Bassi sono nominati scrutatori L ordine del giorno è approvato. 3. Relazione presidenziale Dédomé che significa sotto la piccola palma è un piccolo villaggio agricolo di circa abitanti, situato nella regione togolese degli Altopiani, Prefettura dell Amou, 200 Km a nord della capitale Lomé. L ONU ha elaborato nel 2000 gli Obiettivi del millennio per lo sviluppo 1 e tutti gli Stati membri si sono impegnati, entro il 2015, a combattere la povertà, la fame, la malattia, l analfabetismo, il degrado dell ambiente e la discriminazione nei confronti delle donne. In particolare si tratta di 2 garantire l accesso all acqua potabile e ai servizi igienici, combattere la malaria e l AIDS, migliorare la salute materna e ridurre la mortalità infantile, promuovere l uguaglianza dei sessi e

2 l autonomia delle donne, assicurare la scolarizzazione primaria a tutti i bambini, ridurre il più possibile la povertà e la fame. Il 13 gennaio 2013 a Lomé si è tenuta sotto l egida dell ONU, una conferenza ministeriale che ha fatto il punto della situazione nel paese. I dati presentati evidenziano che le misure intraprese per sostenere la produzione agricola hanno portato a un incremento del 5.1% negli anni La soppressione delle tasse scolastiche nelle scuole pubbliche ha permesso di raggiungere, nel 2011, un tasso di fine formazione primaria del 75.5%. Il Governo, oltre a impegnarsi per migliorare l acceso all acqua potabile, ha intensificato le campagne di vaccinazioni, di distribuzione di zanzariere e di sensibilizzazione contro l AIDS, ha garantito ai malati la possibilità di ottenere gratuitamente i medicinali antiretrovirali e di beneficiare di un regolare accompagnamento sanitario. Nel corso della conferenza si è però riconosciuto che solo due degli obiettivi del millennio: la riduzione dell AIDS e un tasso di scolarizzazione primaria del 100%, potranno probabilmente essere raggiunti. Per gli altri, la strada da percorrere è ancora lunga. I diversi progetti, che la nostra associazione porta avanti dal 2003, rappresentano un piccolo ma significativo contributo al conseguimento di questi obiettivi. Per citarne alcuni: nel 2012 tutti i bambini del villaggio hanno frequentato la scuola elementare e nessuna donna è deceduta durante il parto. Nel 2012, grazie al sostegno di 920 soci e simpatizzanti, siamo riusciti a dare continuità ai progetti in corso, portando a termine la costruzione dell asilo infantile, dotato di WC e di lavandini che permettono ai bambini di apprendere e applicare le basilari norme d igiene. 1. Attività del comitato Il comitato si è riunito sei volte per la gestione corrente dell associazione. Al suo interno, ogni membro assume una responsabilità particolare: il presidente, don Franck si occupa prevalentemente dei contatti esterni e della ricerca di fondi. La signora Annamaria Prati è la persona di riferimento per il progetto della scolarizzazione e della formazione professionale dei bambini e dei giovani che viene finanziato attraverso le adozioni a distanza. Insieme alla signora Marisa Rathey si occupa pure della raccolta, della classificazione e della preparazione del materiale che è inviato in Togo. La Signora Marina Santini assolve tutti i compiti di segretariato, mantiene i contatti con la SUPSI per lo stage di mobilità degli studenti del bachelor in cure infermieristiche, e, coadiuvata dal signor Giuseppe Gallucci, assume la responsabilità della gestione contabile dell associazione. Il dottor Alberto Chiesa dà il suo validissimo contributo nella ricerca e valutazione di materiale sanitario, mantenendo i contatti con il dr. Giacomo Martinoni che si è stabilito a Dédomé. L avv. Immacolata Iglio- Rezzonico mette a disposizione del comitato le sue competenze giuridiche. I membri di comitato si sono pure riuniti per una riunione straordinaria nel corso della quale la segretaria della FOSIT, signora Dorothy Prezza, ha presentato le sue osservazioni in merito al viaggio che ha effettuato in Togo. La sua valutazione positiva è uno stimolo a continuare, come pure sono stati molto utili al comitato, alfine di continuare a migliorare la gestione dei progetti, gli interessanti spunti emersi dalla discussione. 2. Viaggio in Togo delle delegazioni ticinesi nei mesi di agosto e dicembre Dal 24 luglio al 7 agosto, don Franck è stato accompagnato in Togo dalla signora Annamaria Prati e dal signor Luc Gerber. Il 16 agosto è giunta in Togo la segretaria Marina Santini per un soggiorno di tre settimane. La prima parte del soggiorno è stata consacrata, oltre che alle visite alle diverse autorità nazionali e della Prefettura per valutare l integrazione dei progetti negli obiettivi nazionali di sviluppo, ai lavori per terminare la costruzione e l equipaggiamento dell asilo. Annamaria Prati e Luc Gerber, insieme a don Franck, hanno seguito la fine dei lavori, hanno comandato e supervisionato la posa dei giochi esterni (scivolo, altalene), hanno abbellito le aule con manifesti rappresentanti foto di animali, frutta,. 2

3 Molto apprezzata dai bambini e dalle loro famiglie è stata la colonia organizzata con competenza da Annamaria che di colonie ne ha animate tante in Ticino. I bambini si sono divertiti con i vari giochi proposti il mattino e il pomeriggio hanno approfittato della sala multiuso per visionare dei film. Le maestre del villaggio, con i pochi mezzi a disposizione, riescono ad intrattenere senza problemi i loro piccoli allievi con i quali hanno pure preparato un teatro che spiegava l importanza di far vaccinare i bambini. Un mezzo didattico, questo, molto usato in terra africana: preparando la rappresentazione i bambini colgono il messaggio relativo alla promozione della salute e lo trasmettono agli adulti che assistono interessati all esibizione dei loro figli. Il breve soggiorno di Annamaria e Luc (due settimane), non ha permesso loro di recarsi ad Aledjo. Questo viaggio lo hanno compiuto don Franck, la segretaria Marina Santini e le tre studentesse in cure infermieristiche della SUPSI: Virna Dotti, Ewa Kessel e Giovanna Rudel che hanno effettuato uno stage di tre mesi all ospedale di Dédomé. Anche quest anno, la visita ad Aledjo ha consentito di portare alle suore 50 scatole di latte Al110 che viene utilizzato per i bambini gravemente denutriti, oltre a vestiti e generi di prima necessità per le famiglie e i malati che sono accolti nel centro nutrizionale e nel dispensario. Père Marcel, che l anno scorso aveva beneficiato della posa di un nuovo pace-maker, ha espresso tutta la sua riconoscenza a chi ha permesso questo miracolo che lui considera una resurrezione. In questo anno, ritrovate le forze che lo stavano abbandonando, all età di 94 anni ha scritto un nuovo libro. La seconda parte del soggiorno è stata dedicata anche alla valutazione del lavoro svolto all ospedale con diversi incontri con la direzione e con il personale, in presenza del dr. Giacomo Martinoni che dal mese di novembre 2011 vive e opera a Dédomé. È con lui che ha collaborato per sei settimane Marina Bullo una giovane che, terminati gli studi di medicina, prima di iniziare quale assistente in un reparto di pediatria in Ticino, ha voluto fare un esperienza in Africa. Dal 27 dicembre al 10 gennaio, si sono recati in Togo: Severino Bronner che per la sesta volta compie il viaggio e i neofiti Leopoldo Dazio, Pietro, Angela e Chiara Donati, Livio e Marina Ferrari, Nadia e Lisa Grandi. Il signor Bronner aveva come sempre un programma preciso da eseguire. Quest anno si è trattato dei lavori di miglioria dell acquedotto oltre a quelli per la manutenzione dei vari apparecchi e generatori presenti all ospedale. I lavori all acquedotto hanno permesso di posare le saracinesche e di effettuare una deviazione dei tubi che limita i disagi al villaggio quando bisogna eseguire le attività di pulizia del serbatoio. Il resto della delegazione composta da un infermiera (Angela Donati) e dalle rappresentanti del Gruppo Jeans di Locarno che già in precedenza avevano sostenuto la nostra associazione (Nadia Grandi e sua figlia Lisa), oltre che da Marina Ferrari, hanno svolto diverse attività al villaggio e all ospedale. Partite con aspettative piuttosto elevate, non è sempre stato facile per loro vivere al ritmo africano, ma l esperienza a Dédomé è anche questa: confrontarsi con una popolazione e con una cultura che mette l accento su valori diversi dai nostri, che richiede di esercitare la pazienza e di privilegiare l essere con le persone piuttosto che il fare a tutti i costi. 3. Attività e progetti in Togo La promozione della salute della popolazione della regione è uno degli obiettivi prioritari dell Associazione che può essere raggiunto attraverso il contributo alla gestione dell ospedale di Dédomé e il sostegno a dispensari dei villaggi vicini, situati in zona rurale. L apertura di nuove strutture sanitarie nella regione ha ridotto a 2'952 abitanti la popolazione di riferimento, rispetto ai 4'500 degli scorsi anni. L ospedale, che ha il mandato per le vaccinazioni e per il depistaggio e la cura dei malati di AIDS, riceve comunque pazienti da tutta la regione, malgrado il cattivo stato delle strade che spesso rende molto difficoltoso il viaggio. Gli avvenimenti significativi dell attività 2012 sono i seguenti: Proseguimento della collaborazione con il servizio di chirurgia dell ospedale di Atakpamé: trasferimento di malati non operabili a Dédomé, sostituzione del personale assente a Dédomé, 3

4 Associazione «Dédomé» Amici di don Franck Vezia /Svizzera Atakpamé/ Togo Reciproche visite e scambio di materiale tra le direzioni dell ospedale di Dédomé e di Atakpamé; Campagna di depistaggio dell ipertensione arteriosa, del diabete e delle ernie ombelicali con possibilità di eseguire gli interventi necessari; Consultazione settimanale di oftalmologia; Assunzione di un direttore aggiunto, il signor Marcel Kpodjro, di un infermiere (potenziamento del personale) e di un elettricista a seguito del decesso della persona in carica; Partenza del direttore signor Joseph Ayitsewou che ha deciso di effettuare un esperienza negli Stati Uniti; Visita e valutazione della struttura da parte delle autorità sanitarie di supervisione del distretto d Amou; Autorizzazione della messa in funzione della camera mortuaria e inizio dell attività; Giornate ospedale pulito per promuovere l igiene nei diversi servizi; Partecipazione a vari corsi di formazione per le diverse categorie professionali e per il direttore; Stage di sette settimane delle allieve della scuola nazionale di levatrici; Fine dei lavori dell edificio amministrativo e trasloco della farmacia e dei diversi servizi; Attività dal punto di vista quantitativo Come appare dalla tabella che segue, nel 2012 l attività dell ospedale ha registrato un incremento per quanto riguarda la medicina e la chirurgia rispetto al Anche le analisi di laboratorio e la radiologia hanno registrato un aumento. La diminuzione del numero di ecografie è dovuta alla parziale assenza del medico. Il minor numero di consultazioni in maternità e di vaccinazioni è da imputare alla presenza di nuove strutture sanitarie nella regione e al cattivo stato delle strade Categorie Attività TOTALE TOTALE CONSULTAZIONI Medicina Chirurgia Prenatali OSPEDALIZZAZIONE Ricoveri MORTALITÀ Bambini < 5 anni 1 0 Partorienti 0 0 Aborti clandestini 0 0 Malaria 0 0 Cause diverse 6 2 HIV / AIDS 0 0 PARTI Assistiti A domicilio 0 0 NASCITE Bambini nati vivi a termine Bambini prematuri 0 0 Bambini nati morti 0 1 Neonati morti <28 g 0 0 Neonati peso<2500 g CONTR: CRESCITA Bambini < 3anni VACCINAZIONI Donne incinte (N.ro vaccinazioni) Bambini (N.ro vaccinazioni) PIANIF. FAMILIARE Consultaz. Pianificazione

5 GRUPPI DISCUS. Prevenzione VISITE A DOMIC. Non pervenuto 29 TRASPORTI AMB. Non pervenuto 40 INTERV: CHIR ESAMI Laboratorio Ecografia Radiologia DIAGNOSI HIV/MALARIA Serologia HIV HIV positivo Casi HIV seguiti Casi di Malaria depistati Il sostegno ai dispensari di Aledjo Niyèle e Adjassiwewe Come citato in precedenza, il sostegno al dispensario di Aledjo continua con la fornitura di scatole di latte, di medicamenti generici e di vestiti per i bambini e le mamme. Al dispensario di Adjassiwaewae sono stati consegnati dei medicamenti generici che permettono di garantire le cure di base alla popolazione che per raggiungere un centro medico sociale deve percorrere diversi chilometri. Il personale dell ospedale di Dédomé organizza regolarmente delle consultazioni nei dispensari di Niyélé e Adjassiwewe che non beneficiano della presenza regolare di un medico, ciò che contribuisce a migliorare la salute della popolazione locale che vive in zone molto discoste. La promozione della scolarizzazione attraverso le adozioni a distanza A fine dicembre 2012 il totale delle adozioni è di 292 così suddivise: 55 bimbi piccoli e dell asilo, 138 bambini della scuola elementare, 45 della scuola media, 25 apprendisti, 20 studenti al liceo, 9 all università. Nel corso dell anno 6 giovani hanno terminato con successo il loro apprendistato. Il progetto della scolarizzazione sta portando i suoi frutti, i bambini di Dédomé seguono regolarmente le lezioni e la loro riuscita agli esami è significativa: quasi il 90% ha terminato con successo la scuola elementare e più dell 80% ha superato gli esami al termine della scuola media. La scolarizzazione e la formazione professionale dei giovani sono un tassello fondamentale nella promozione dello sviluppo di una regione a medio/lungo termine. Il comitato, su suggerimento della segretaria della FOSIT, signora Dorothy Prezza, ha iniziato una riflessione per valutare come portare avanti questo importante progetto garantendone la continuità e l equità in loco. La mensa scolastica e l asilo Nel 2012 i bambini dell asilo e della scuola elementare hanno potuto beneficiare di pasti regolari presso la mensa per 4 giorni alla settimana; il mercoledì pomeriggio essendo libero, i bambini rientrano in famiglia a mezzogiorno. Le famiglie sono state coinvolte e hanno partecipato con contributi in denaro o in prodotti alimentari: cereali, legumi, Dietro la scuola, i docenti e i bambini coltivano un orto con diverse verdure. Maestri e famiglie concordano sul fatto che un pasto regolare e variato permette ai bambini di essere più attenti e di avere maggiori energie per le attività scolastiche. Un risultato importante che motiva le famiglie ad essere sempre più partecipi alla gestione di questo progetto che, entro la fine del 2013, dovrebbe autofinanziarsi. Grazie al sostegno del Progettoamore, di una famiglia di Pregassona e della ONG Bonfonden, che ha sede a Ezymé (Togo), l asilo è ora una realtà per i bambini di Dédomé. I locali spaziosi, il materiale didattico, le brandine colorate, la presenza di giochi esterni e di uno spiazzo asfaltato fanno la gioia dei piccoli e facilitano il lavoro delle maestre. In pochi anni il quartiere delle scuole ha cambiato volto e i numerosi bambini con i loro genitori, sono molto fieri delle nuove costruzioni. 5

6 I progetti agricoli L agricoltura costituisce l 80% dell attività economica della regione. I contadini si sono autonomamente organizzati in cooperative che hanno permesso di unire le forze nella coltivazione dei campi. L evoluzione delle tecnologie e l esigenza di aumentare la produttività per garantire maggiori entrate alle famiglie, confrontate con l aumento del prezzo di parecchi beni di prima necessità, richiede una ristrutturazione organizzativa delle cooperative. Il progetto di riorganizzazione, iniziato nel 2012, si prefigge di favorire: - l accesso facilitato degli agricoltori ai mezzi di produzione, alle conoscenze tecniche, ai crediti finanziari e ai diversi mercati; - la crescita rapida e costante della produzione agricola. Per raggiungere questi obiettivi si è reso necessario l acquisto di un campo di sperimentazione dove i contadini possono cominciare a testare nuove tecnologie. L impegno del Comité Villageois de Développement e la presenza nel comitato locale della nostra ONG del nuovo membro signor Barthélémy Agouma già funzionario della Banca Mondiale ed esperto nel settore, sono due punti forti del progetto che è stato accolto molto favorevolmente dalla popolazione locale. 4. Attività informative in Ticino e in Togo Attività di raccolta fondi Nel 2012 le signore Simone Dubois e Monica Pozzi hanno continuato a coordinare e promuovere le attività di raccolta fondi, sostenute da un gruppo di fedeli collaboratrici sempre disponibili. Da segnalare i concerti del Gruppo Jeans di Locarno e del Coro San Cristoforo di Caslano, i vari mercatini di Natale tra i quali quello dei bambini della Scuola elementare di Agno, i banchi del dolce e l ormai consueta e attesa Festa dell amicizia che si è svolta in giugno. Trasmissioni televisive e articoli sui giornali La televisione nazionale togolese ha presentato un servizio sulla nostra associazione nell ambito del programma informativo serale (telegiornale). In Ticino sono apparsi alcuni articoli sui quotidiani La Regione, Corriere del Ticino, Giornale del Popolo e sulle Riviste di Locarno e Lugano. Ai numerosi soci, amici e sostenitori, va il sentito ringraziamento del comitato che spera di poter contare anche in futuro sulla fiducia e i contributi di molte persone. La generosità porta sempre i suoi frutti che sono ben visibili nel villaggio e nella regione di Dédomé dove tutti sono i benvenuti! 6

7 4. Presentazione dei conti 2012 Bilancio ATTIVI Cassa Conto corrente postale Conto magazzino: materiale associazione TOTALE ATTIVI PASSIVI Transitori passivi 5301 Transitorio passivo quota sociale anno seguente Transitorio passivo adozioni anno seguente Accantonamento gestione ospedale Dédomé Accantonamento gestione farmacia osp. Dédomé 3' Accantonamento dispensari altri villaggi 2' Accantonamento dispensario Aledjo 3' Accantonamento progetti agricoli 3' Accantonamento progetto mensa scolastica Accantonamento progetto asilo 1' Accantonamento apparecchiature ospedale 10' Accantonam.interv. chir. per malati senza risorse Accantonamento progetto WC pubblici 4' Accantonamento progetto form. professionale Riserva fondo fine apprendistato Riserva manutenzione acquedotto Riserva progetto specifico: Riserva libera 10' Maggiore entrata TOTALE PASSIVI 362'

8 COSTI PER PROGETTI ALL'ESTERO COSTI Padrinati CHF Totale costi padrinati CHF Promozione della salute Salari personale ospedale CHF Gestione ospedale Dédomé e CMS altri villaggi CHF 13' Totale costi promozione della salute CHF 47' Mensa scolastica e asilo Gestione corrente mensa CHF Spese nuovi investimenti asilo CHF 10' Totale costi mensa scolastica CHF 17' Centro formazione professionale Gestione centro formazione professionale CHF 0.00 Spese nuovi investimenti centro form. prof. CHF 0.00 Totale costi centro form. profess. CHF 0.00 Progetti agricoli Spese nuovi investimenti cooperative agr. CHF 5' Totale costi progetti agricoli CHF 5' Acquedotto Spese manutenzione e migliorie CHF 1' Totale spese acquedotto CHF 1' Progetto specifico: sost. Scuola Haïti CHF 2' TOTALE COSTI PROGETTI ESTERO CHF 202' COSTI IN SVIZZERA Spese amministrative. e segretariato Spese Conto Corrente CHF 1' Spese segretariato: materiale e invii postali CHF 2' Spese segretariato: Giornalino e stapati CHF 4' Spese quota sociale CHF 3' Totale spese amministrative e segretariato CHF 12' Spese varie Spese oggetti mercatini e manifestazioni CHF 2' Spese varie CHF Spese acquisto autocarri CHF 8' Spese spedizioni materiale CHF 27' Spese progetti specifici Totale spese varie CHF 39' TOTALE COSTI IN SVIZZERA CHF 51' TOTALE COSTI CHF 254'

9 RICAVI 2012 CONTRIBUTI Quote sociali e sostenitori CHF 82' Padrinati CHF 130' Contributi enti pubblici CHF 11' Contributi enti privati CHF Contributi anniversari e in memoria CHF Contributi estero CHF 8' Altri ricavi CHF 0.00 TOTALE CONTRIBUTI CHF 236' ATTIVITÀ PROPRIE Ricavi mercatini e manifestazioni CHF 18' Interessi attivi CHF TOTALE RICAVI ATTIVITÀ PROPRIE CHF 19' TOTALE RICAVI CHF 255' MAGGIORE ENTRATA CHF

10 5. Rapporto dell Ufficio di revisione dei conti In qualità di Ufficio di revisione ho verificato il bilancio e il conto economico dell Associazione DEDOME amici di don Franck per l esercizio chiuso al 31 dicembre Il comitato è responsabile dell allestimento del bilancio e del conto economico, mentre il mio compito consiste nella sua verifica. Confermo di adempiere i requisiti legali relativi all abilitazione professionale ed all indipendenza. La mia revisione è stata effettuata conformemente allo Standard svizzero sulla revisione limitata, il quale richiede che la stessa deve essere pianificata ed effettuata in maniera tale che anomalie significative nel bilancio e nel conto economico possano essere identificate. Una revisione limitata consiste essenzialmente nell effettuare interrogazioni e procedure analitiche, come pure, a seconda delle circostanze, adeguate verifiche di dettaglio della documentazione disponibile presso l associazione sottoposta a revisione. Per contro, la verifica di processi dell associazione, del sistema di controllo interno, come pure interrogazioni e altre procedure miranti all identificazione di atti illeciti o altre violazioni di disposizioni legali, sono escluse da questa revisione. Nello spirito della promozione dello sviluppo nel quale opera l Associazione, il Comitato locale in Togo gestisce in modo autonomo la contabilità, secondo la legislazione vigente, tenendo conto dei vincoli concordati con il Comitato ticinese (presentazione regolare della contabilità intermedia) e con la supervisione dello stesso durante le visite annuali. Il Comitato in Ticino ha accesso tramite internet al conto bancario in Togo. I conti presentano al la seguente situazione: Entrate: CHF 255' Uscite: CHF 254' maggior entrata di CHF Il totale del bilancio ammonta a CHF 362' Sulla base della mia revisione non ho rilevato fatti che mi possano far ritenere che il bilancio e il conto economico non siano conformi alle disposizioni legali e statutarie. Paradiso, 18 marzo 2013 Studio fiduciario e di consulenza Rezio Pelloni 6. Approvazione dei conti e del rapporto dell Ufficio di revisione I conti e il rapporto di revisione sono approvati all unanimità. 7. Presentazione dei progetti futuri e del preventivo 2013 Il preventivo elaborato dal comitato per il 2013, prevede il consolidamento dei progetti in corso. Gli investimenti maggiori sono destinati alla gestione dell ospedale e del progetto relativo alla scolarizzazione e alla formazione professionale dei giovani. In particolare è previsto l inizio dei lavori per la costruzione della scuola professionale. Da evidenziare la diminuzione dei contributi per la gestione della mensa scolastica, in quanto il comitato locale ha elaborato un piano di autofinanziamento entro il

11 PASSIVI CHF 5401 Accantonamento gestione ospedale Dédomé 70' Accantonamento gestione farmacia osp. Dédomé 3' Accantonamento dispensari altri villaggi 2' Accantonamento dispensario Aledjo 3' Accantonamento progetti agricoli 3' Accantonamento progetto mensa scolastica 9' Accantonamento progetto asilo 1' Accantonamento apparecchiature ospedale 10' Accantonam.interv. chir. per malati senza risorse Accantonamento progetto WC pubblici 4' Accantonamento progetto form. professionale Riserva fondo fine apprendistato Riserva manutenzione acquedotto 7' Riserva libera 1' TOTALE PASSIVI 305' PROGETTI E ATTIVITÀ CORRENTI COSTI CHF RICAVI CHF Padrinati 127' ' Promozione della salute Salari personale ospedale 40' ' Gestione ospedale e dispensari 21' Totale promozione salute 61' ' Promozione agricola Sostegno cooperative Nuovi investimenti Progetto vincolato: Totale promozio. agricola 10' ' Progetto mensa scolastica e asilo Nuovi investimenti asilo Gestione mensa 3' ' Salari personale Totale progetto mensa scolastica '

12 Progetto form. professionale Nuovi investimenti 150' ' Gestione Salari personale Totale progetto form. prof. 150' ' Acquedotto Manutenzione e migliorie 2' ' Totale progetto acquedotto 2' ' Amministrazione e segretariato Varie Mercatini e manifestazioni Varie / contr. non vincolati ' ' Acquisto autocarri 20' Spese spedizioni materiale 25' ' Progetto specifico: Totale varie TOTALE MAGGIORE USCITA Approvazione dei progetti futuri e del preventivo 2013 Il preventivo è approvato all unanimità. 9.Eventuali La signora Prati presenta il progetto della scolarizzazione attraverso le adozioni a distanza: l adozione a distanza è un gesto di solidarietà che permette di dare una risposta concreta ai bisogni primari dei bambini che vivono nelle parti più povere del mondo. Grazie a questa forma di aiuto il bambino continua a vivere nel suo paese con la propria famiglia e potrà, crescendo, aiutare se stesso, i suoi familiari e il proprio paese. Inoltre stimola il sostenitore a rendersi sensibile alle necessità di tanti popoli meno fortunati e aprire il cuore ai bisogni del mondo. Il termine adozione è in questo senso usato impropriamente in quanto l'adozione vera e propria, secondo la legge di molti Paesi, consiste nel dare una famiglia ad un bambino orfano, abbandonato o maltrattato. Ha valore giuridico, sociale ed affettivo; nel nostro caso invece l'adozione a distanza non ha alcuna valenza giuridica o sociale, ma ha lo scopo di aiutare economicamente la famiglia o la comunità in questo particolare progetto (non abbiamo praticamente nessun diritto su questi bambini), perciò sarebbe più corretto parlare di sostegno a distanza per non fare confusione. Il sostegno a distanza può cambiare la vita di una persona, dandole la sicurezza di avere cibo sufficiente ogni giorno, un miglioramento delle condizioni igieniche e la possibilità di studiare, ed è anche un aiuto vero e duraturo per tutta la sua comunità, una concreta speranza di un futuro migliore per tutti. Ringraziamo con riconoscenza tutte le famiglie e le persone che anche quest anno, hanno dimostrato fiducia al nostro operato, continuando il sostegno dei bambini o ragazzi a loro affidati e pure coloro che, aderendo ai progetti, hanno fatto richiesta di un adozione a distanza. Se crediamo fermamente che solo con l istruzione si possono gettare le fondamenta del progresso umano, riusciremo a capire l importanza di questo nostro gesto di carità e amore verso i fratelli dei paesi poveri, il quale non può che lasciarci una grande gioia interiore. 12

13 Alla richiesta di un adozione a distanza, ricevete il formulario dove trovate le condizioni riguardanti questo progetto e un modulo da riempire secondo le vostre scelte. A questo punto vi viene assegnato, nel limite del possibile il bambino che desiderate con le sue generalità e la sua fotografia. È importante specificare che il vostro contributo andrà sì a favore di questo bambino, ma non solo! Dovete sapere che nei paesi poveri è molto facile scatenare gelosie, tutti hanno bisogno, ma non tutti hanno la fortuna di avere un padrino, perciò dobbiamo agire in modo che l aiuto che vogliamo portare serva a costruire e non a distruggere. Abbiamo voluto che tutti i bambini di Dédomé potessero frequentare la scuola e siamo riusciti utilizzando i vostri 30.- CHF mensili in questo modo: - una parte serve per dare tutto il necessario al vostro bambino: materiale scolastico, medicinali, vestiti. - una seconda parte viene data alla famiglia per l alimentazione - una piccola parte serve a dare uno stipendio ai docenti, perché non ricevono un salario dal governo, in quanto la scuola non è statale e i maestri ricevono solo un piccolo stipendio dalla diocesi e questo qualcosa in più che noi aggiungiamo, per un salario totale pari a 30.- CHF mensili - un ultima parte viene messa in una cassa comune e serve per aiutare ad andare a scuola e ad essere curati quando sono ammalati tutti quei bambini che non hanno la gioia di avere un padrino Con solo 1.- CHF al giorno, nemmeno il costo di un caffè, riuscite a donare speranza a tutta la comunità e vi assicuriamo che, grazie alla vostra generosità di padrini, in poco più di dieci anni la situazione è veramente cambiata. I bambini e i ragazzi affidati in adozione a distanza vengono scelti dal comitato in Togo con dei criteri precisi. Le famiglie devono presentarsi con la domanda di adozione, spiegando i motivi della richiesta e qual è la situazione familiare. Il comitato discuterà sul caso e deciderà se necessita di un sostegno. Generalmente hanno precedenza bambini orfani o figli di papà senza lavoro o di famiglie numerose. È stato elaborato un regolamento che richiede impegno e collaborazione anche da parte delle famiglie e dei bambini stessi. Per esempio: coloro che ripetono la stessa classe per la terza volta, solo perché non si impegnano, vengono sospesi dall adozione per lasciare il posto a qualcuno che lo merita di più. Ci sono parecchi padrini che desiderano sottolineare la ricorrenza del compleanno e del Natale con l invio di un regalo o dando del denaro ai loro bambini adottati. Questo è un gesto di affetto che fa piacere, ma, a questo proposito vogliamo ricordare di NON inviare soldi in una busta per posta, vi assicuriamo che non arrivano a destinazione, ma fateci avere l importo, tramite una cedola nella quale specificate il motivo e noi lo trasmetteremo con la quota delle adozioni. Per quanto riguarda i pacchi, potete farceli avere quando facciamo i container o qualche altro invio, informateci e vi faremo sapere, grazie 1000! È sempre una grande gioia ricevere telefonate che ci dicono di aver sentito parlare, da un amica o da un familiare che ha delle adozioni con noi, dell efficienza e della serietà della nostra associazione, per cui decidono di chiedere anche loro un adozione a distanza. Questo ci dice che vi date da fare per allargare la nostra grande famiglia; ci fa veramente piacere e vi domandiamo di continuare, perché la lista di chi ha bisogno del nostro aiuto è ancora lunga. Ora ci hanno chiesto aiuto alcuni villaggi discosti, dove sono ancora pochi i bambini che possono andare a scuola e sarebbe proprio bello portare un po di speranza per il futuro anche a questi fratellini bisognosi. Coraggio! Lasciamoci tentare, basta 1 CHF al giorno! La presidente del giorno, signora Nadia Grandi, chiude l assemblea alle ore La serata si conclude con un rinfresco Vezia, 23 marzo 2013 La segretaria Marina Santini 13

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Direzione scolastica congiunta per gli istituti scolastici di Medio Malcantone, Croglio Monteggio, Ponte Tresa, Pura e Sessa

Direzione scolastica congiunta per gli istituti scolastici di Medio Malcantone, Croglio Monteggio, Ponte Tresa, Pura e Sessa Concorso per l assunzione di un/a direttore/direttrice scolastico/a con un grado di occupazione al 100% per le scuole elementari e dell infanzia dall anno scolastico 2015-2016 Il Municipio di Novaggio

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

INSIEME SI PUÒ. per una solidarietà più viva

INSIEME SI PUÒ. per una solidarietà più viva INSIEME SI PUÒ per una solidarietà più viva 1 9 9 3-2 0 1 3 Insieme Si Può 1993/2013 Insieme Si Può L Associazione ha lo scopo di sviluppare, favorire ed incentivare l adozione a distanza di bambini bisognosi,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

PARMA PER GLI ALTRI ONG

PARMA PER GLI ALTRI ONG PARMA PER GLI ALTRI ONG «Il bisogno degli Altri, del prossimo che non può attendere il futuro per concretizzarsi. Quando? Ora, ma a piccoli passi : la goccia che riempie i mari, che cade in continuazione,

Dettagli

In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA

In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA A PIEN ROONG Fornire : Arredi scuola Sostegno allo studio e Salute pubblica SPONSOR: Micromondo

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 5.2.4 DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI Bellinzona, gennaio 2009 CIRCOLARE N. 4/2008 Abroga la circolare n. 4/2007 del gennaio 2008 DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 2. Scuole

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te.

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Nel Sud del mondo in una situazione di povertá e di emarginazione a molti bambini sono negati i diritti fondamentali alla vita, alla

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

Ordinanza del DFI concernente il Premio del cinema svizzero

Ordinanza del DFI concernente il Premio del cinema svizzero Ordinanza del DFI concernente il Premio del cinema svizzero 443.116 del 30 settembre 2004 (Stato 1 ottobre 2014) Il Dipartimento federale dell interno (DFI), visti gli articoli 8 e 26 capoverso 2 della

Dettagli

Sostegno alla scuola St. Augustine

Sostegno alla scuola St. Augustine Con il ricavato della vendita del calendario del 2014 (2.500 euro), il Fermi ha potuto fare una donazione alla Scuola Secondaria St.Augustin di Isohe (Sud Sudan) per l acquisto di un computer, una stampante,

Dettagli

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ Cognome Nome: Data: P a g i n a 2 MODALITA DI CONDUZIONE DELL INTERVISTA La rilevazione delle attività dichiarate dall intervistato/a in merito alla professione dell assistente

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764. Verbale n.

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764. Verbale n. ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764 Tel. 0972/24479-24480 Fax 0972/24424 e-mail:pzis007006@istruzione.it

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione

COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione UNICEF Centro di Ricerca Innocenti COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione Per ogni bambino Salute, Scuola, Uguaglianza, Protezione Firenze, 15 marzo 2004 UNICEF Centro

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

La didattica personalizzata: utopia o realtà?

La didattica personalizzata: utopia o realtà? La didattica personalizzata: utopia o realtà? L integrazione di qualità è anche la qualità positiva per tutti gli attori coinvolti nei processi di integrazione, non solo per l alunno in difficoltà. Se

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale Corsi di Perfezionamento Professionale I Corsi di Perfezionamento Professionale costituiscono una struttura creata per fornire determinati servizi centrali all ICEC (Istituto cantonale di economia e commercio)

Dettagli

Comunicazioni ai genitori Indicazioni sul nuovo modello

Comunicazioni ai genitori Indicazioni sul nuovo modello Ufficio delle scuole comunali Collegio degli ispettori Comunicazioni ai genitori Indicazioni sul nuovo modello Bellinzona, dicembre 2010 Comunicazioni ai genitori Indicazioni sul nuovo modello Comunicazioni

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

MONITORAGGIO E VALUTAZIONE DELLE SOVVENZIONI GLOBALI - SUPPLEMENTO

MONITORAGGIO E VALUTAZIONE DELLE SOVVENZIONI GLOBALI - SUPPLEMENTO ITALIAN (IT) MONITORAGGIO E VALUTAZIONE DELLE SOVVENZIONI GLOBALI - SUPPLEMENTO Gli sponsor di progetti umanitari e di squadre di formazione professionale finanziati con sovvenzioni globali sono tenuti

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS.

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25 casella

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

Pensieri per un genitore che non c è

Pensieri per un genitore che non c è Campus AIPD - Formia 16-22 giugno 2013 Pensieri per un genitore che non c è In questo Campus mi sembra di essere fuori dal mondo, perché qui la normalità è avere un figlio con la sdd... sono i fratelli

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio: un patto tra le nazioni per porre fine alla povertà umana

Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio: un patto tra le nazioni per porre fine alla povertà umana SINTESI Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio: un patto tra le nazioni per porre fine alla povertà umana Il nuovo secolo si è aperto con una dichiarazione di solidarietà e una determinazione senza precedenti

Dettagli

PER UN PUGNO DI SEMI

PER UN PUGNO DI SEMI GREEN CROSS ITALIA Tel. 06.36004300-06.45597291 SEGRETERIA PERMANENTE DEL CONCORSO Immagini per la Terra Sito web www.immaginiperlaterra.i 00192 Roma Via dei Gracchi, 187 e-mail concorso@immaginiperlaterra.it

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Problemi e metodi della ricerca! educativa sperimentale

Problemi e metodi della ricerca! educativa sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi che cosa! impareremo? 1-2 Problemi e metodi della ricerca! educativa sperimentale 1 quali apporti concorrono a definire la conoscenza educativa? 3-4 la pedagogia sperimentale!

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli