A.C.L.I ASSOCIAZIONE CATTOLICA LAVORATORI ITALIANI CIRCOLO DI FAENZA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A.C.L.I ASSOCIAZIONE CATTOLICA LAVORATORI ITALIANI CIRCOLO DI FAENZA"

Transcript

1 A.C.L.I ASSOCIAZIONE CATTOLICA LAVORATORI ITALIANI CIRCOLO DI FAENZA SOCIALE Attività formativa, assistenza agli immigrati, tutela dei diritti Dott. Pier Domenico Laghi Via Cavour, 10/A FAENZA Tel. 0546/21455 Fax 0546/ Dal lunedì al giovedì dalle 8.30 alle AN DI FONDAZIONE 2008 Organizza corsi di formazione, conferenze su argomenti di carattere politico-sociale; dà assistenza agli immigrati; gestisce case di accoglienza per immigrati (una ad Albereto di Faenza per Marocchini, una a S. Giovanni di Faenza per Senegalesi) per soli uomini e appartamenti per nuclei familiari. A.C.L.I. PROVINCIALE, REGIONALE, NAZIONALE

2 ADMO ASSOCIAZIONE DONATORI MIDOLLO OSSEO SEZIONE DI FAENZA SANITARIO Promozione della donazione del midollo osseo Maria Francesca Baldi Via Cavour, 10/B FAENZA Tel./Fax 0546/27084 Cell web: Da lunedì a venerdì dalle ore 9:30 a 12:00 AN DI FONDAZIONE 1995 Svolge opera di sensibilizzazione per il trapianto di midollo osseo, collabora con i centri di tipizzazione; svolge azione di supporto al donatore compatibile con persona in attesa di trapianto; collabora con le associazioni impegnate nella promozione della donazione di organi; promuove iniziative a carattere culturale e documentario. ADMO EMILIA ROMAGNA ADMO FEDERAZIONE NAZIONALE N. 305

3 AERLIGHT FAENZA Protezione civile Ricognizione e sorveglianza aerea come protezione civile e volo da riporto e sportivo VDS Pier Domenico Casadio Referente: Aldi Liverani ( ) Via Plicca, FAENZA Tel (Aldi Liverani) Martedi e giovedi dalle 15:00 alle 19:00 Sabato e domenica dalle 9:00 alle 12:00 e dalle alle Ricognizione e sorveglianza aerea come protezione civilee volo da riporto e sportivo VDS. AN DI FONDAZIONE 1975 A.E.D.E. Regionale e Nazionale

4 A.I.C.E. ASSOCIAZIONE ITALIANA CONTRO L EPILESSIA SANITARIO SOCIALE Tutela delle persone affette da epilessia e promozione di ogni iniziativa volta a favorire la prevenzione della malattia e l eliminazione dei pregiudizi sociali a essa inerenti. Angelo Naldi c/o Consulta Faentina delle Associazioni di Volontariato Via Laderchi, FAENZA web: L associazione organizza un incontro il 2 mercoledì di ogni mese (escluso Agosto) alle ore presso la saletta della Consulta Faentina AN DI FONDAZIONE Organizza ogni primavera conferenze divulgative a proposito degli aspetti sociali e psicologici dell epilessia, iltre si occupa di sostenere parenti e familiari attraverso incontri mensili di conforto fra gli aderenti ed alcuni medici dell Ausl faentina, volti a favorire un giusto rapporto di convivenza con l epilessia. Iltre organizza una manifestazione informativa in Piazza del Popolo con i medici della LICE (lega italiana contro l epilessia). LICE (LEGA ITALIANA CONTRO L EPILESSIA)

5 A.I.D.O. ASSOCIAZIONE ITALIANA DONATORI ORGANI SEZIONE DI FAENZA SOCIO SANITARIO Promozione e rafforzamento della solidarietà umana, creazione della coscienza sulla necessità della donazione del proprio corpo, dopo la morte, per i trapianti terapeutici. Lorenzo Casadio Via Cavour, FAENZA Tel. 0546/ web: Si riceve su appuntamento lasciando un messaggio nella segreteria telefonica. Organizza interventi informativi e promozionali all inter delle scuole, in campo sanitario e legislativo, su temi relativi ai prelievi e ai trapianti d orga; si adopera per la realizzazione di un efficiente servizio di prelievo e di trapianto, collaborando con l A.USL di Ravenna e organismi di volontariato socio sanitario. AN DI FONDAZIONE 1973 A.I.D.O. Gruppo comunale di Brisighella Via Fratelli Cicognani, Brisighella Tel A.I.D.O. Gruppo di Riolo Terme Via Martiri Marzabotto, Riolo Terme Tel. 0546/70675 oppure N.301

6 ALLATTANDO A FAENZA VOLONTARIATO Protezione, promozione e sosteg alla pari allattamento mater e genitorialità. RAFFAELLA GRILLANDI Sede: Via Marri, / / Ogni 3 sabato del mese dalle ore 16:00 alle ore 18:00 presso il CENTRO PER LE FAMIGLIE del (RA) Via degli Insorti, 2 Convegni; conferenze con esperti del settore; corsi; consulenza telefonica e a domicilio; gruppi di sosteg. AN DI FONDAZIONE 2011 N.

7 ALZHEIMER FAENZA SANITARIO Attività di sosteg alle famiglie e ai malati di Alzheimer Claudio Pausini c/o Residenza Sant Umiltà Via Cova, FAENZA Tel. 0546/32559 (ore pasti) Tel./Fax 0546/ web: Il 1 e 3 martedì del mese dalle ore alle ore Per offerte all Associazione contattare il tesoriere Gabriella Costa al numero 0546/30562 L Associazione tiene aperto u sportello presso la struttura di Sant Umiltà, con cadenza bisettimanale. Ha diffuso un certo numero di copie di CARA NNA, una pubblicazione pensata per diffondere la coscenza della malattia agli alunni delle scuole elementari e medie. Ha instaurato con alcuni legali della città una convenzione per assicurare una prima consulenza gratuita ai familiari dei pazienti in merito alle problematiche legate alla malattia. AN DI FONDAZIONE 2001 ALZHEIMER NAZIONALE

8 AMICI DEL PERU SOLIDARIETA INTERNAZIONALE Sosteg ai missionari che opera nelle missioni del Perù, Ecuador e Bolivia Anna Maria Rani Via Pagani, FAENZA Tel./Fax: 0546/ Su appuntamento telefonico Raccolta di medicinali (che una volta campattati vengo spediti alla missione), organizzazione di bancarelle di oggettistica varia e artigianato peruvia, allestimento pranzi e rinfreschi per matrimoni e feste in genere. Tutto il ricavato delle iniziative viene inviato alle missioni. AN DI FONDAZIONE 1993 OPERAZIONE MATO GROSSO

9 A.M.I. AMICI MONDO INDIVISO SOCIALE SANITARIO Svolge servizi socio-sanitari nel sud del mondo ed alle frontiere di povertà. Presidente: Maria Antonietta Zampi Referente: Andrea Guerra Giorgia Naldi Corso Matteotti, FAENZA Tel.: Fax: Dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore e dalle ore alle ore Fa opere di sensibilizzazione, animazione, educazione allo sviluppo nella società, provvede alla formazione di operatori inserendoli in progetti richiesti. AN DI FONDAZIONE 1990 n 38/99

10 A.N.F.F.A.S. ASS. NAZ.LE FAMIGLIE FANCIULLI E ADULTI DI PERSONE CON DISABILITA INTELLETTIVA E/O RELAZIONALE SEZIONE DI FAENZA DISABILITÁ Promuove la tutela dei diritti delle persone con handicap psichico. Franca Montemurro Vitali Via Galli, FAENZA Tel./Fax: 0546/ Martedì e giovedì dalle alle La presidente riceve solo su appuntamento. Offre assistenza e servizi alle famiglie ed ai giovani con handicap psichico; organizza corsi di attività motoria riservati ai soci, soggiorni estivi marini e montani, sosteg nell inserimento sociale e scolastico, informazioni per un rapido accesso alle previdenze sociali e assistenze psicologiche e pedagogiche. Gestisce il laboratorio Il faro (dal mese di settembre al mese di giug), centro diur, in cui si effettua corsi per persone con handicap psichici, con l assistenza di pedagogisti, insegnanti volontari ed esperti. Il centro è aperto tutte le mattine da lunedì a sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.00; il lunedì, mercoledì e venerdì è aperto anche di pomeriggio dalle alle L operato dell Associazione si basa sui principi del volontariato e della solidarietà. Organizza le vacanze estive. AN DI FONDAZIONE 1978 A.N.F.F.A.S. NAZIONALE N. 326

11 A.N.M.I.C. ASSOCIAZIONE NAZIONALE MUTILATI E INVALIDI CIVILI SOCIO ASSISTENZIALE Assistenza agli invalidi a livello burocratico, tutela dei diritti e sportello di informazione dei diritti. Francesco Deggiovanni Via Severoli, FAENZA Tel./Fax: 0546/ web: Dal lunedì al venerdì dalle ore alle E presente con un proprio rappresentante presso l Ufficio Provinciale del Lavoro e della Massima Occupazione, la Prefettura e l Ausl. Ha una funzione di rappresentanza ed assistenza nel collocamento obbligatorio L. 482/68 e presso le commissioni sanitarie per il ricoscimento dell invalidità civile. Si occupa dell esletamento delle pratiche per l accesso ai diritti previsti dalle leggi vigenti: pensioni, lavoro, assistenza sanitaria, abbattimento delle barriere visibili e n visibili. Il Comitato Direttivo ha iltre il compito di occuparsi di iniziative socio-culturali atte a migliorare l inserimento degli invalidi nel tessuto sociale. AN DI FONDAZIONE 1978 ANMIC PROVINCIALE, REGIONALE E NAZIONALE

12 A.N.T.E.A.S. ASSOCIAZIONE NAZIONALE TERZA ETA SOCIO ASSISTENZIALE Persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale. Referente: Margherita Turchetti Piazza XI Febbraio, FAENZA Tel. 0546/67091 Fax: 0546/ Dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle L associazione si prefigge lo scopo di operare nei seguenti ambiti: socio-assistenziale, sanitario, tutela e promozione dei diritti. Corsi di alfabetizzazione computer e cellulare Passaparola: corso per ragazzi stranieri da 14 a 16 anni Ambulatorio infermieristico gratuito: via Cova,23 c/o struttura Casa Protetta S. Umiltà Lunedì mercoledì venerdì Dalle ore 9.00 alle ore Martedì e giovedì Dalle ore alle ore AN DI FONDAZIONE 2004 CISL SNP FEDERAZIONE NAZIONALE PENSIONATI N. 424

13 ARTIGIANI DEL MONDO VOLONTARIATO SOLIDARIETA INTERNAZIONALE Diffusione del commercio alternativo, equo e solidale. Sandra Casava Corso Mazzini, 54/1/D FAENZA Tel./Fax: 0546/ Orari di apertura della Bottega: Lunedì pomeriggio dalle ore alle ore Martedì, mercoledì, giovedì, venerdì e sabato mattina: dalle ore alle ore e pomeriggio dalle ore alle ore Organizza incontri di sensibilizzazione sui problemi del terzo mondo. Si occupa di vendita di prodotti del commercio equo e solidale, forniti da gruppi e cooperative del terzo mondo per favorire l impiego legale di madopera nei paesi d origine e ostacolare l emigrazionee contrastare lo sfruttamento del lavoro mirile. AN DI FONDAZIONE 1993

14 A.S.A.M.S.I. ONLUS Associazione Studio Atrofie Mus. Spinali Infantili SANITARIO Promuovere la ricerca attraverso l istituzione di borse di studio nell ambito della SMA (atrofia muscolare spinale) Roberto Baldini Via Prosciutta, FAENZA Tel web: Su appuntamento telefonico L associazione è gestita direttamente dalle famiglie e dai malati. Viene pubblicato un tiziario semestrale inviato alle famiglie ed agli operatori del settore su tutto il territorio nazionale. I fondi per le attività vengo reperiti dalle famiglie e tramite donazioni. AN DI FONDAZIONE 1985 A.S.A.M.S.I. NAZIONALE Si 410

15 AMNESTY INTERNATIONAL SEZIONE DI FAENZA SOLIDARISTICO Promozione di attività a tutela dei diritti umani. Bruni Alessia Tel. 0546/ Martedì dalle alle Partecipa e organizza campagne a favore dei diritti umani; conduce corsi di educazione ai diritti umani nelle scuole; organizza incontri e convegni su tematiche attinenti ai diritti fandamentali delle persone. AN DI FONDAZIONE 1992 AMNESTY INTERNATIONAL N.20

16 ANED Associazione Nazionale Emo Dializzati SANITARIO Tutela dei diritti dei cittadini affetti da nefropatia cronica, dializzati, trapiantati, famigliari e tutti coloro che si interessa alla soluzione di problemi sanitari e sociali che sorga dalle malattie renali. Giorgio Folpini Via Kennedy, FAENZA Tel. 0546/ Cel Telefonare al 0546/ (Giorgio Folpini) L associazione con sede a Mila, è presente su tutto il territorio nazionale attraverso i Comitati Regionali ed a livello di Centro Dialisi con i delegati. Essa riunisce tutti i cittadini affetti da nefropatia cronica, dializzati, trapiantati, famigliari e tutti coloro che si interessa alla soluzione di problemi sanitari e sociali che sorgo dalle malattie renali. Dal 1972 l Associazione si batte ed interviene ad ogni livello, ogni volta che si parla di dialisi, pia sanitario, di ticket, di invalidità, collocamento obbligatorio, prevenzione e di trapianto. L associazione n ha scopo di lucro ed è apolitica, i propri organi dirigenti so dializzati e trapiantati. AN DI FONDAZIONE 1972 ANED NAZIONALE

17 ASSOCIAZIONE AMICI DI PADRE GORINI SOCIALE VOLONTARIATO Animazione missionaria e solidarietà internazionale. Bru Balla C/o Balla Corso Mazzini, FAENZA Tel. 0546/ Fax: 0544/ Cel Web: Per informazioni telefonare ai numeri sopraindicati L associazione ha lo scopo di promuovere una raccolta fondi per la scuola secondaria, l asilo e le opere di Padre Gorini e stimolare forme di gemellaggio fra i giovani del stro mondo e quelli della missione, allo scopo di favorire un processo culturale di integrazione rd-sud nella condivisione dei rispettivi progetti. Attività diverse so ammesse solo ed in quanto connesse allo scopo associativo. L ambito nel quale opera il gruppo è quello della coadiuvazione missionaria ed animazione missionaria. AN DI FONDAZIONE 1995

18 ASSOCIAZIONE AMICI DELLA CARDIOLOGIA SANITARIO Prevenzione delle patologie cardiache, educazione al benessere psico-fisico. Marisa Magnani Corso Garibaldi, FAENZA Tel./Fax 0546/ Web: Lunedì, martedì, giovedì, sabato dalle ore alle ore Aumentare il livello culturale della popolazione in ambito cardiologico, promuovere nella popolazione iniziative di prevenzione, controllo e riduzione dell incidenza di tutti i fattori di rischio cardio coronarico, aiutare il cardiopatico bisogsointervenendo per risolvere direttamente i problemi diagstico-terapeutici ed alleviare gli oneri ecomici, stimolare iniziative per la crescita culturale del personale sanitario, aiutando i giovani medici orientati verso la cardiologia e promuovendo qualificati corsi di studio e di aggiornamento. AN DI FONDAZIONE 1988 CONACUORE N.192

19 ASSOCIAZIONE DON BOSCO SOCIALE - VOLONTARIATO Solidarietà alle popolazioni in via di sviluppo, diffusione degli ideali di mondialità e di pace. Fabrizio Moretti Don Ambrogio Galbusera Sede Legale: Via Formelli, FAENZA Domicilio postale: Via Cà Dolce, Forlì Tel./Fax 0543/ Web: Rivolgersi al n. tel/fax 0543/84700 Organizza campi di lavoro a scopo educativo per aiutare le popolazioni povere del Terzo Mondo; ricerca fondi per finanziare la costruzione di scuole, ospedali e per la creazione di cooperative di lavoro nelle zone povere dell America Latina. Tiene collegamenti internazionali con Operazione Mato Grosso. AN DI FONDAZIONE 1995 ASSOCIAZIONE NAZIONALE DON BOSCO 3

20 ASSOCIAZIONE ANDREA ALMERIGHI SOCIO ASSISTENZIALE Supportare nel comprensorio faenti l assistenza ai pazienti oncologici n ospedalizzati ed ai loro famigliari. Gaeta Blasi Fax: 0546/ Via Mengolina, FAENZA Tel. 0546/ Cel Dal lunedì al venerdì dalle ore alle Provvedere all acquisizione e/o leggio di attrezzature da dare, in comodato d uso gratuito, all ammalato per un periodo temporaneo in attesa che le strutture sanitarie provveda a tale richiesta. Offra all ammalato il supporto di fisioterapisti, psicologi, assistenti di base, trasporto e da alla famiglia dell ammalato il sosteg di volontari per il disbrigo di commissioni domestiche. AN DI FONDAZIONE 2005

21 ASSOCIAZIONE FRANCESCO BANDINI SOCIALE VOLONTARIATO Tutela dei diritti fondamentali delle persone; sosteg a donne in difficoltà. Orlando Albonetti Via Castellani, FAENZA Tel. 0546/ Fax: 0546/ Martedì dalle ore 9.30 alle Offre un servizio di ascolto e di accoglienza a donne in difficoltà (ragazze madri, donne separate con miri, ragazze uscite dal giro della prostituzione). Promuove progetti di reinserimento sociale e lavorativo. Gestisce una struttura di accoglienza Il Giardi dell ospitalità. AN DI FONDAZIONE 1997 MINISTERO DELLE POLITICHE SOCIALI PER LE DONNE CHE SUBISCO VIOLENZE N.425

22 ASSOCIAZIONE DIFENDIAMO IL MALATO (A.D.I.M.) TUTELA DEI DIRITTI DEI CITTADINI Tutela dei diritti dei malati Viviana Ferrucci Viale Stradone, FAENZA (presso l Ospedale di Faenza) Tel. 0546/ Centro di ascolto: Giovedì dalle ore alle ore (tel. 0546/601419) Rileva disservizi in ambito sanitario, gestisce un centro di ascolto negli orari indicati, visita nei reparti ospedalieri, case di cura, case protette, R.S.A. AN DI FONDAZIONE 1991 N.266

23 ASS. NAZ. LE DI AMICIZIA ITALIA-CUBA CIRCOLO DELLA PROVINCIA DI RAVENNA SOLIDARISTICO Promozione dei rapporti di amicizia, solidarietà e cooperazione con il popolo cuba. Lucia Pomona Referente: Floria Bartolini Via Cantagalli, FAENZA Tel. 0546/ Cel Per informazioni contattare i recapiti sopraindicati Raccoglie ed acquista materiali didattici, sanitari, generi di prima necessità, da inviare a strutture cubane della Provincia di Camaguey, gemellata con il coordinamento regionale dell Associazione. AN DI FONDAZIONE 1995 ASSOCIAZIONE NAZIONALE ITALIA-CUBA

24 ASSOCIAZIONE PADRE GIULIO VOLONTARIATO SOLIDARIETÁ INTERNAZIONALE L Associazione ha finalità solidaristica senza fini di lucro in territorio nazionale e estero. Alessia Chiozzini Referente: Nicola Spada Via Mura Gioco del Pallone, FAENZA Fax 0546/25349 Tel oppure Web: Previo appuntamento telefonico al Organizza viaggi umanitari e raccolta e distribuzioni di beni, favorisce le adozioni a distanza e le attività volontarie di aiuto morale e materiale verso i bambini. AN DI FONDAZIONE 2006

25 ASSOCIAZIONE VITTORIO TISON Cultura e Solidarietà SANITARIO Assistenza sanitaria e sociale ai malati. Di Amadori Referente: Elisabetta Severi c/o IOR sede legale Corso Mazzini, FAENZA Tel./ Fax 0546/ Web: Dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore c/o sede IOR di Forlì: Corso Mazzini, Forlì 0543/35929 AN DI FONDAZIONE 1999 L associazione si propone di promuovere iniziative culturali e scientifiche, sia in Italia che all estero, sui temi della solidarietà umana, in particolare nel settore dell assistenza sanitaria e sociale in campo oncologico, con specifico riguardo al supporto dell anatomia patologica.

26 AUSER VOLONTARIATO FAENZA VOLONTARIATO Valorizzazione degli anziani e crescita del loro ruolo attivo nella società. L associazione cerca di contrastare ogni forma di esclusione sociale, di migliorare la qualità della vita, di diffondere la cultura e la pratica della solidarietò perchè ogni età abbia un valore ed ogni persona un suo progetto di vita attraverso cui diventare una risorsa per sè e per gli altri. Sauro Bacchi Corso Garibaldi, FAENZA Tel. 0546/ Fax: 0546/ Tutti i giorni escluso il sabato e i giorni festivi, dalle 9.00 alle Cura e manutenzione di aree verdi e parchi, apertura e custodia di piccoli musei e mostre culturali. Trasporto sociale a favore di tutte quelle persone incapaci di esercitare il diritto alla mobilità. Adesione e sosteg a progetti di solidarietà internazionale. Gestisce iltre, presso la sede, u sportello di consulenza e assistenza, rivolto ad anziani e persone sole, per la compilazione dei moduli, documenti, pagamento bollette. AN DI FONDAZIONE 1991 AUSER REGIONALE E NAZIONALE Si 496

27 A.V.U.L.S.S. FAENZA ONLUS SOCIO-ASSISTENZIALE Assistenza alle persone in stato di bisog. Gi Covizzi Via Bertoni, FAENZA Tel. 0546/ Cel Web: Previo appuntamento telefonico Telefo 0546/ / Offre assistenza umanitaria in ospedale, nelle case protette, a domicilio a persone in stato di bisog, concretamente i volontari fan compagnia, si pongo in ascolto di persone che si trova nella malattia, nella sofferenza e nella solitudine. 2. Attualmente si è costituito un gruppo di volontari con la deminazione Volontari del Sorriso, che propone un attività di animazione presso la pediatria, le strutture della Casa del Sole, dei Tigli e delle case di riposo. 3. I volontari entra a far parte dell associazione dopo aver partecipato ad un corso di base di preparazione, obbligatorio, ed in seguito devo partecipare alla formazione permanente. 4. Requisiti richiesti: sensibilità verso la sofferenza e la solitudine. Cosa si ottiene? Esperienza e crescita e maturazione umana nell affrontare il disagio; sosteg ed amicizia tra i volontari. AN DI FONDAZIONE 1983 REGIONALE O A.V.U.L.S.S. FEDERAZIONE NAZIONALE

28 ASS. NAZ.LE FRALAVORATORI MUTILATI E INVALIDI DEL LAVORO (onlus) SEZIONE PROVINCIALE DI RAVENNA FIDUCIARIATO DI FAENZA AN DI FONDAZIONE 1979 SOCIALE Sosteg a persone inabili. Antonio Ricci Via Pallavicini, FAENZA Tel. 0544/ e 3 giovedi del mese dalle ore 9.30 alle (escluso luglio e agosto) Presso la sede di Ravenna tutti i giorni dal lunedì al venerdi dalle ore 8.00 alle ore Offre un servizio di assistenza generica agli invalidi per pratiche INAIL, pratiche di pensione, disoccupazione, richiesta di invalidità civile e legge 104. Assistenza fiscale modello 730 e Unico. Pratiche IMU. ISEE, RED ASSOCIAZIONE NAZIONALE FRA LAVORATORI MUTILATI E INVALIDI DEL LAVORO N.352 SI

29 ASSOCIAZIONE MARIA TERESA DISABILTA Miglioramento della qualità della vita dei disabili Rita Geminiani Tell Via Laghi, 29/ FAENZA Tel. 0546/ Su appuntamento telefonico ore pasti. L associazione prende il me da una giovane madre stroncatata da una grave malattia all età di 29 anni. L associazione intende proseguire il desiderio di questa madre di aiutare i disabili ad avere una vit la cui qualità sia paragonabile a quella di tutti i figli, dando loro le stesse opportunità: sostituendo il concetto di assistenza con quello di condivisione. L attività dei volontari dell Associazione consiste prevalentemente nell organizzare il tempo libero dei disabili. AN DI FONDAZIONE 2004 N.422

30 ASSOCIAZIONE CATTOLICA ITALIANA Diocesi Faenza - Modigliana RELIGIOSO EDUCATIVO Formazione religiosa e promozione umana Marco Piolanti Via Severoli, FAENZA Tel./ Fax 0546/22709 Martedì, giovedì e sabato dalle alle Mercoledì dalle alle Collabora alle attività pastorali della diocesi e della parrocchia. Gestisce una scuola di educatori, organizza campi estivi per famiglie, adulti e ragazzi. AN DI FONDAZIONE 1992 AZIONE CATTOLICA ITALIANA REGIONALE E NAZIONALE

31 C.E.R. CORPO EMERGENZA RADIOAMATORI PROTEZIONE CIVILE Tutela e promozione della salvaguardia ambientale. Marco Tredozi Via Renaccio, FAENZA Tel. 0546/31322 Cell Web: Tutti i martedì dalle ore Svolge attività di vigilanza antincendio boschivo in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato e di ausilio, con assistenza radio, in occasione di manifestazioni locali. Partecipa alle esercitazioni di Protezione Civile a livello locale e nazionale. AN DI FONDAZIONE 1995 C.E.R REGIONALE CORPO FORESTALE PROTEZIONE CIVILE N.370

32 CAT CLUB ALCOLISTI IN TRATTAMENTO SOCIO SANITARIO Sosteg alle famiglie con problemi alcool correlati Laura Berdondini Via Cavour, FAENZA Tel. 0546/23633 L associazione organizza due serate di riunioni per gruppi in trattamento previo colloquio con i responsabili del gruppo: Lunedì e giovedì dalle ore alle ore Riunioni per gruppi in trattamento, centrate sui principi dell auto-aiuto, della partecipazione e dell autogestione da parte dei singoli appartenenti, che so gli alcolisti ed i loro famigliari. Ispirati dall esperienza di comunità terapeutica dello psichiatra croato Prof. V.I. Hudolin. AN DI FONDAZIONE 1996 CAT REGIONALE

33 C.R.I. CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO DI FAENZA AN DI FONDAZIONE 1864 SANITARIO Assistenza a malati e a persone in stato di bisog; promozioni della cultura sanitaria e di pronto soccorso. Via Emilia Ponente, FAENZA Tel. 0546/ Fax: 0546/ Servizio ambulanze Tel. 0546/ Fax: 0546/ Dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle e dal lunedì al giovedì dalle alle Effettua il servizio di trasporto infermi; organizza attività di assistenza a favore di indigenti, handicappati, extracomunitari. Organizza corsi di educazione sanitaria e di pronto soccorso e presta assistenza durante manifestazioni, eventi in generale. Partecipa all organizzazione della protezione civile in occasione di calamità. C.R.I. NAZIONALE CORPO FORESTALE PROTEZIONE CIVILE N.320

34 CENTRO DI AIUTO ALLA VITA SOCIALE Promozione e sosteg dell accoglienza alla vita. Vilma Zinzani Corso Mazzini, FAENZA Tel./Fax 0546/21032 Numero verde Web: Lunedì e mercoledì dalle alle Venerdì dalle alle Dare aiuto morale e materiale a coloro che so nel dubbio di respingere una vita nascente. Organizza nelle scuole attività di sensibilizzazione sul valore della vita. Opera interventi sociali e assistenziali a favore di gestanti o di famiglie con miri in tenera età. Gestisce la casa accoglienza per gestanti. Organizza e gestisce il progetto Gemma : adozione prenatale a distanza nei confronti di famiglie fortemente disagiate. AN DI FONDAZIONE 1982 CAV NAZIONALE N.245

35 CENTRO DI ASCOLTO PARROCCHIALE S.GIUSEPPE ARTIGIA AN DI FONDAZIONE SOCIALE Promozione e sosteg nei confronti dell individuo e della famiglia. Rita Menichelli Fatima Laghi c/o Parrocchia S.Giuseppe Via dal Pozzo, FAENZA Tel. 0546/ Tutti i martedì, festivi compresi, dalle alle Si occupa di qualsiasi problema di ordine personale, familiare, sociale e territoriale. Collabora con ACLI, CARITAS DIOCESANA, ALTROCONSUMO, CONSULTA FAENTINA DELLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO, CONSULTA DIOCESANA PER I PROBLEMI SOCIALI E IL LAVORO, per promuovere iniziative, trovare soluzioni, diffondere cultura e fare formazione.

36 CENTRO DI DOCUMENTAZIONE DON TONI BELLO EDUCATIVO Raccolta e divulgazione di materiale sui temi della pace, diritti umani, ecologia, sviluppo, volontariato. Davide Patuelli c/o Consulta Faentina delle Associazioni di Volontariato Via Laderchi, FAENZA Tel. 0546/27206 Fax: 0546/ Web: Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle Sabato dalle alle Offre alla pubblica fruizione una vasta raccolta do libri, riviste, giochi cooperativi, audio e video cassette sui temi dell ambiente, diritti umani, pace, mondialità, sviluppo, volontariato. Organizza, anche in collaborazione con altri enti, mostre, convegni e dibattiti. AN DI FONDAZIONE 1995 CENTRI DI DOCUMENTAZIONE DON TONI BELLO N.283

37 CENTRI DI SOLIDARIETA COMPAGNIA DELLE OPERE SEZIONE DI FAENZA SOCIALE SOLIDARISTICO Lotta alla povertà, creazionedi opportunità per i giovani e per chi è in cerca di lavoro, solidarietà internazionale. Giovanni Frapoli FAENZA Tel./Fax 0546/24721 Cell Su appuntament richiesto a Sportello Banco di Solidarietà: venerdì dalle ore colloquio su appuntamento Tel. 0546/24721 o Offre i seguenti servizi: BANCO DI SOLIDARIETA Interviene a favore delle famiglieindigenti con la distribuzione di pacchi di generi alimentari messi a disposizione dalla Fondazione Banco Alimentare. Si tratta di prodotti n utilizzati dai rivenditori e donati alla Fondazione perchè sia distrbuiti alle persone bisogse. Collabora, da dieci anni, con l Associazione Volontari del Servizio Internazionale, ONG di carattere internazionale, per l organizzazione, nel territorio faenti, di attività di beneficenza e raccolta fondi. Organizza attività ricreative di vario genere (cineforum, gite, momenti di ritrovo) per i soci. AN DI FONDAZIONE 1995 FEDERAZIONE NAZIONALE DEI CENTRI DI SOLIDARIETA CDO (COMPAGNIA DELLE OPERE) N.290

38 CENTRO PER LA FAMIGLIA FAENZA SERVIZIO PER LA FAMIGLIA U.C.I.P.E.M. SOCIALE VOLONTARIATO Promozione della famiglia quale elemento fondante della società Dott. Angelo Gambi Via Severoli, FAENZA Tel./Fax: 0546/ Lunedì e Martedì dalle ore 9:00 alle ore \12:00 Martedì e Venerdì dalle ore 15:00 alle ore 17:00 Offre attività consultoriale a favore del singolo, della coppia o della famiglia in difficoltà. Organizza: attività promozionali e preventive (a favore della famiglia e degli educatori), corsi di approfondimento del metodo Billings (procreazione responsabile), corsi di educazione sessuale in scuole e associazioni. AN DI FONDAZIONE 1967 UCIPEM NAZIONALE

39 CENTRO TUTELA DIRITTI SOLIDARISTICO-DIRITTI Tutela dei diritti della persona. Danilo Montevecchi Viale delle Ceramiche, FAENZA Tel. 0546/24633 Fax: 0546/ Cell Su appuntamento telefonico al cellulare Attività di sportello di prima informazione in materia di tutela del diritto di famiglia, tutela del consumatore, rapporti con la Pubblica Amministrazione, sanità, etc.. AN DI FONDAZIONE 1993

40 CENTRO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE PROTEZIONE CIVILE Diffusione della cultura della protezione civile e del pronto intervento Marco Sarasini Via Renaccio, FAENZA Tel./Fax: 0546/ Cell Ogni mercoledì sera dalle in poi Predispone interventi in situazioni di emergenza e calamità, piani di evacuazione nelle scuole. Effettua servizio di avvistamento antincendio boschivo, servizio di vigilanza preventivo, spegnimento e bonifica di incendi boschivi. Organizza corsi di primo soccorso e di antincendio. AN DI FONDAZIONE 1982 PROTEZIONE CIVILE N.369

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia

Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia 1.1 Universo di partenza dell indagine In questa prima parte del lavoro sono state analizzate le associazioni censite e classificate nell intera

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO RCT/RCO Parma, ottobre 2013 2 INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE Ragione sociale Pedemontana Sociale - Azienda Territoriale per i Servizi alla

Dettagli

Codice deontologico dell Assistente Sociale

Codice deontologico dell Assistente Sociale Codice deontologico dell Assistente Sociale Approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine Roma, 6 aprile 2002 TITOLO I Definizione e potestà disciplinare 1. Il presente Codice è costituito dai principi

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSISTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività:

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività: Insieme si può Arcigay Pistoia La Fenice dopo le varie attività svolte sul territorio pistoiese e zone limitrofe, ha valutato l opportunità di realizzare un progetto con la collaborazione di personale

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

Organigramma. Assetto organizzativo-funzionale. (maggio 2011)

Organigramma. Assetto organizzativo-funzionale. (maggio 2011) Assetto organizzativo-funzionale Organigramma (maggio 2011) Caritas Diocesana Veronese Lungadige Matteotti n. 8 37126 Verona, Tel. 0458300677 Fax 045.8302787 www.caritas.vr.it Presentazione L idea di predisporre

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PIANO DISTRETTUALE DEGLI INTERVENTI del Distretto socio-sanitario di Corigliano Calabro Rif. Decreto Regione Calabria n. 15749 del 29/10/2008 ANALISI DELBISOGNO

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave

CARTA DEI SERVIZI. Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave CARTA DEI SERVIZI Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave Provincia Reg. le di Catania 1 1. Premessa La presente Carta dei Servizi rappresenta

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e 2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e Gruppo percorsi assistenziali Partecipanti al gruppo - Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Che cos è il Centro diurno regionale Ai Gelsi? Il nuovo Centro diurno socio-assistenziale con sede a Riva San Vitale si inserisce nel

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

Allegato A COMUNE DI ALANO DI PIAVE Provincia di Belluno PIANO TRIENNALE DI AZIONI POSITIVE PER LE PARI OPPORTUNITÀ 2015-2017 (ART. 48, COMMA 1, D.LGS. 11/04/2006 N. 198) Il Decreto Legislativo 11 aprile

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI ASSOCIAZIONE ROS ACCOGLIENZA ONLUS Piazza del Popolo, 22 Castagneto Carducci (LI) Tel. 0565 765244 FAX 0586 766091 PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI Target I beneficiari del progetto saranno circa

Dettagli

Azienda ULSS n. 9 Treviso Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica

Azienda ULSS n. 9 Treviso Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica ULSS9 Azienda ULSS n. 9 Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica ELEZIONI EUROPEE E AMMINISTRATIVE DEL 25 MAGGIO 2014 DESIGNAZIONE dei DIRIGENTI MEDICI AUTORIZZATI al RILASCIO dei

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE

PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE PREMESSA La Dispersione Scolastica è un fenomeno complesso che riunisce in sé: ripetenze, bocciature,

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale 1. I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati, a richiesta, nei

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 La Sol Levante nasce nel 1998 per dare una risposta alle esigenze delle persone, di ogni fascia d età, affette da disagio psichico e con problematiche in

Dettagli

Normativa regionale in materia di tutela e valorizzazione della famiglia

Normativa regionale in materia di tutela e valorizzazione della famiglia ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA QUADERNI LEGISLATIVI Normativa regionale in materia di tutela e valorizzazione della famiglia A cura Incarico speciale Controllo parlamentare e Testi unici Sebastiano Di Bella

Dettagli

Project Work. La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare

Project Work. La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare Project Work La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare Autori Barbara Gastaldin, Elisabetta Niccolai, Federica Lodolini Servizi ASP Seneca Distretto Pianura Ovest, Servizio Sociale Minori

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI Prot. Nr 11636 Vicenza, 25 settembre 2013 Cat.E8 Ai Sigg. Dirigenti Scolastici degli Istituti Superiori di II grado Statali e Paritari della Provincia di Vicenza e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna A cura dell ABC Sardegna, ediz. rivista in ottobre 2005 L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna La Legge Nazionale 162/98 ha apportato modifiche alla legge quadro sull handicap L.104/1992, concernenti

Dettagli

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS Protocollo d intesa tra Ministero della Giustizia Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza e Bambinisenzasbarre ONLUS IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA L'AUTORITÀ GARANTE PER L'INFANZIA E L ADOLESCENZA

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 DOMANDA DI ISCRIZIONE Al Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 _l_ sottoscritt in qualità di padre

Dettagli

Tirocinio indiretto. per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo

Tirocinio indiretto. per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo Tirocinio indiretto per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo Studentesse/Studenti senza riduzione oraria: 75 ore indiretto, di queste 15 ore dedicate all inclusione Studentesse/Studenti

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli