Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in"

Transcript

1 Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Italia non solo per motivi di lavoro, ma per motivi personali perché ho lavorato abbastanza e ho fatto anche un posto un po importante. Per questo dico che non è per motivi di lavoro. Se solo per il lavoro posso anche stare nel mio paese, lavoro bene, guadagno bene e non c è problema. Ma problemi personali che alcune cose non mi sono piaciute e ho deciso di venire qua in Italia, di vedere un altra mentalità e di informare dell esperienza aggiuntiva di lavoro. Per fortuna ho trovato sempre, nel mio settore, il lavoro. Lì faccio l elettricista e qui faccio l elettricista. Il modo di lavoro è cambiato. Ad esempio come lavoro lì i colleghi di lavoro e il responsabile hanno un altra idea diversa, ad esempio, di collaborazione, di capire le idee della persona. Invece qua io mi trovo bene. Ho trovato delle persone che se hai dei problemi sul lavoro ti aiutano. Se hai dei problemi come fare il tuo lavoro ti danno un idea. Questo non è un problema. La mia famiglia è formata da tredici persone. Quando sono nato ho trovato mio padre morto, mi ha lasciato in pancia. Ho trovato solo mia madre, mi ha fatto crescere mia madre e un fratello maggiore che io chiamo sempre papà. Solo l ultimo, il più piccolo. Sicuramente si tratta di una maniera diversa. Mi hanno fatto studiare, mi danno tutto il tempo per Io ho fatto, come qua in Italia, la terza media, poi ho fatto le superiori e poi l università. L'università, perché, per fare il lavoro che ho fatto devi avere un certo livello di studio. Ho fatto la scuola primaria nel mio paese. Poi l università e le superiori le ho fatte in un altro paese. La mia famiglia mi ha mandato a seguire i corsi da un altra parte. È una parte come da qua mi hanno mandato a Milano. Mi hanno mandato in un altro paese per fare la formazione. Significa questo che la mia famiglia mi ha dato tutta la possibilità per studiare. Questa è la scuola. All inizio delle primarie non sono una persona che prende in considerazione tante cose, non voglio studiare. Poi quando son cresciuto un po ho cominciato a ragionare e mi piace lo studio. Sono uno che gli piace dappertutto la matematica e la scienza. Sono bravo, sempre prendo i risultati più alti. Ho studiato abbastanza, per quello ho fatto un lavoro abbastanza importante nel mio paese. Questa, grosso modo, è la storia della scuola. La storia della famiglia: non mi manca niente perché sono l ultimo. Ho ancora mia madre, ci sono anche dei fratelli che sono maggiori, sposati e hanno dei figli e loro mi trattano come un figlio. Non sento mai la mancanza di mio padre. Se anche non l ho trovato non sento la mancanza perché i fratelli mi danno aiuto, mi trattano bene. Finita la scuola sono andato a un liceo che fa studiare la professionalità. Sono andato a studiare elettricista. Ho fatto due anni di studio. Poi c è un azienda, la più grande azienda del Marocco, che fa una cosa: quando vede degli allievi che hanno buoni risultati li prende. Mi hanno chiamato, mi hanno fatto l esame e sono passato. Ho fatto un altra formazione con loro per altri due anni. Poi mi hanno mandato in un paese un po lontano, lontano km per lavorare perché quella zona in quel momento vogliono farla crescere perché c è un conflitto tra il Marocco e l Algeria. Allora vogliono mandare tutte le persone brave, che sanno lavorare, per far crescere quel paese. Mi hanno mandato lì con certe regole. Ti portano con l aereo, ti mandano al tuo paese con l aereo, ti danno anche la casa per abitare, ti danno anche da mangiare, tutto. Ho fatto lì quattordici anni. Poi sicuramente è passato un po di tempo, che sono quasi sei anni, mi hanno fatto un altra formazione per avere un altro livello. Sono passato, poi, come ho detto, ho fatto quattordici anni. L ultimo anno ho sentito che qua in Italia fanno i documenti. Ho preso le mie vacanze e sono venuto qua e ho fatto i documenti qua. Perché se anche vivo lì, nel Marocco, la maggioranza delle idee non mi piacciono. Nel 95 sono venuto qua. Uno dei problemi essenziali là è la politica, non mi piace l idea della politica. Parlo dell 89-90, c è ancora il primo re e non mi piace il trattamento delle persone. Non è come adesso. Adesso è un altro re, giovane, che aiuta, che dà tutta la possibilità di studiare, tutta la possibilità di lavorare, dà tutta la possibilità per far crescere le persone. Questo è un altra cosa. La cosa più importante è quella della politica che non mi piace perché, come ho detto,

2 ho fatto anche il sindacalista anche nel mio paese. Allora non mi piace ho sentito in quel momento che l Italia sta facendo i documenti e si vive bene in Italia. Hai tutta la libertà di dare la tua idea, di dare la tua opinione, di collaborare con le persone e ti accettano al cento per cento come ragioni, come pensi. Ho trovato la possibilità e sono venuto qua in Italia e non ho trovato problemi per fare i documenti. Ho fatto i documenti e da quel momento, a dire la verità, mi sento come se sono nel mio paese. Non c è differenza tra un extracomunitario e un italiano. Dove lavoro adesso mi trattano bene, dal direttore dell azienda fino all ultimo operaio, mi trattano bene. Qua in Italia ho fatto quasi tre anni, o quattro anni, anche di più penso, cinque anni, visto che lavorano con me degli extracomunitari e mi hanno detto: Perché non ti candidi? Hai una base di sindacalista, perché non ti candidi?. Da quel momento mi sono candidato, mi sono candidato per difendere gli operai extracomunitari. Questa è la prima idea. Ho visto anche italiani che mi danno la fiducia, che sentono la parola quando parlo. Sentono l idea quando do un idea positiva, hanno più fiducia in me che di altri italiani perché quando mi danno un problema non li lascio, o li scarto. Vado ad affrontare la cosa fino a che arrivo a un risultato positivo per loro. Da lì in poi si è formato il rapporto tra me e tutti, italiani, extracomunitari, di tutti, anche con la direzione. La direzione sa che quando c è un problema di qualsiasi operaio, sa che Ahmed viene a chiedere perché hanno fatto così, perché non hanno applicato le regole, perché, perché Sanno queste cose. Il primo giorno in azienda è un giorno duro perché uno che non conosce l italiano, primo, uno che non conosce nessuno, che sa parlare mi ha aiutato un po - francese, ma anche il francese mi ha aiutato un po a capire, non a rispondere, ma capire l idea, o la parola, quello che dice qualcuno. È dura. Quando uno entra non conosce nessuno, non sa cosa dicono, quando gli fanno fare un lavoro, lui lavora e zitto, non dice niente perché può essere che l ha fatto bene, può essere che l ha fatto male, non sa come Comunque ho trovato una persona che mi ha aiutato molto, che parla anche francese, in quel momento. Adesso è andato in pensione. Mi ha aiutato molto. Lui fa la stessa Un mio collega, stesso mestiere, anche lui fa l elettricista. Mi accompagna sempre e mi spiega la cosa. Lui mi ha dato uno spazio abbastanza grande. Ma è dura, il primo giorno è dura. Poi da lì ho imparato, mi ha fatto vedere tutti i lavori come si fanno, fino che il direttore ha trovato che non sono uno che non sa niente e tu lo porti a fare una cosa. No, c è una base, c è la formazione, c è l esperienza, manca solo la lingua e manca come fare il tuo lavoro. È una cosa accettabile. I miei compagni di lavoro alla Coem Fioranese. all inizio sempre stanno attenti a come questa persona sa fare o non sa fare dappertutto. Se ti trovano alcune cose le sai fare, ti manca solo come farla, rimangono un po isolate da te, non vogliono sapere di più, non vogliono sapere niente di te, perché non sanno la tua idea, ma è una cosa normale, succede a tutto il mondo così. Se io non conosco una persona non posso andare col tempo posso chiederlo piano piano, ma subito non posso chiedere niente. Fino a che hanno visto che sono capace di fare il mio lavoro, fino a che hanno visto che ho cominciato a prendere la lingua subito. Anche per la lingua non è che sono arrivato e sono rimasto così, devo imparare solo dai colleghi, no. Se anche adesso non parlo correttamente la lingua comunque ho preso qualcosa. Sono andato a studiare nella scuola della lingua qua a Sassuolo (prima abitavo qua a Sassuolo). Poi, da quando sono entrato qua, il dizionario italiano-francese non mi manca, è sempre in mano, così se qualche parola non la conosco vado a cercarla. C è la voglia di fare qualcosa, non voglio che io sono arrivato in Italia, qualcuno mi prende per fare i documenti e io devo aspettare cosa mi dice. No, devo fare io, devo presentare i documenti io, devo rispondere io, io ho quella voglia. I miei colleghi non sono razzisti, per quello che mi hanno accolto. Sono persone che non fanno differenza tra extracomunitari e italiani perché io sono il primo extracomunitario in azienda. Poi sono arrivate altre cinque persone, ma sempre lo stesso trattamento. È un azienda dove non gira più il razzismo, né da parte della direzione, né dalla parte dell operaio. Mi ricordo una volta, quando sono entrato i primi giorni in azienda, il direttore più grande, il proprietario dell azienda, mi ha detto dove abito. Mi ha preso con la macchina (questo non lo dimentico mai) e siamo andati a Modena a un agenzia che fa l affitto. Lui ha lasciato lì i suoi

3 documenti che mi trovano una casa dove abito. Uno che fa così non c è neanche un po di razzismo. Una persona che fa così voleva le persone che lavorano e vanno avanti con la loro idea, con la loro esperienza. Questa cosa non la dimentico mai. Io parto dalla mia situazione. Una volta ho fatto un infortunio perché c è una rulliera, comandata con una catena ed è bloccata quella rulliera. Io sono andato a metterla a posto e sto mettendo a posto la catena e qualcuno l ha fatta partire. Il mio dito è andato in mezzo tra la catena e il pignone. Lì ho visto il comportamento che, come ti dico, è bello da parte degli operai. Tutti corrono e, per fortuna, c è anche il proprietario lì, fermo lì che guarda la situazione com è. Anche lui è venuto da me: Cosa è successo?. Mi hanno preso subito con la macchina e mi hanno portato all ospedale. Questo significa per me che l azienda, gli operai e i proprietari non fanno differenza tra uno e l altro. Questa è stata la mia esperienza. Gli infortuni succedono, succedono degli infortuni. C è una persona come responsabile dello stabilimento. Non gli piacciono gli infortuni e comincia: Perché hai fatto questo?, ma in fondo non è che rifiuta qualcosa se hai bisogno o ti dice: No, non li facciamo. Accetta, solo lui fa della polemica, ma in realtà accetta tutto quello che si fa, che dobbiamo fare. Si fanno gli infortuni, si fanno, solo che non sono ripetitivi, non sono frequenti. Succedono ogni tanto, diciamo raramente. In smalteria, da quello che mi ricordo, ci sono stati tre o quattro infortuni. Nel forno, se mi ricordo bene, una volta. Nella scelta, dove lavoro io, sono tre volte. Tutto questo nell arco di dodici anni. Dalla parte dell organizzazione c è molta, molta differenza tra il mio paese e qua. Lì è un cosa banale. Se fai il sindacalista non ti conoscono. Fai il sindacalista e basta. Può succedere una volta se succede qualcosa che vogliono modificare, o vogliono licenziare, e tu intervieni, può succedere che ti mandano da un altra parte. Non c è, come qua, che non possono spostarti fino a che scade un tot di tempo. È tutta un altra cosa nell altro mondo. Invece qua ho fatto un esperienza che mi mancava. Un esperienza dalla parte dell azienda, con la direzione, con i funzionari, dalla parte dell organizzazione, dei responsabili dell organizzazione. L azienda per adesso, da 5 anni, non ha fatto più cassa(integrazione). Stanno lavorando, lavorano bene anche. È calato un po, non è meglio di prima, è calato un po, ma sta andando perché hanno fatto degli investimenti importanti, comprato delle macchine di nuova generazione. Per adesso non assume nessuno perché con le macchine che hanno preso non ci vuole come prima, ci volevano sempre tre persone ogni linea, adesso basta uno. Stanno cercando di distribuire quelli che sono di più in qualche lavoretto, a un altro lavoro. Non dei lavori che non sono giusti, che prendi delle persone in nero, non esiste, non gira quell idea. O degli appalti, o delle persone che vengono da altre aziende. Se succede qualche errore perché questo succede in tante aziende nelle buste mancano sempre, sempre, sempre delle cose, ma solo se vedi qualche errore. Dò un esempio. Una volta è venuta una persona e mi ha detto: Ho fatto due giorni di malattia e l azienda mi ha fatto due giorni di ferie. Io sono andato a chiedere in azienda: Come mai? perché hanno quella contrattazione dei metalmeccanici che se fanno due giorni di malattia non vengono pagate e le fanno ferie. Ho detto: Per noi due giorni vengono pagati, tre giorni vengono pagati. Le malattie vengono pagate e l ho detto anche al funzionario. Io l ho detto solo all ufficio paga e l ufficio paga non è convinta di quello che ho detto io. Allora ho detto al funzionario e quando abbiamo fatto l assemblea l ha segnalato al proprietario. Il proprietario all inizio ha detto. No, perché lo fanno apposta. Allora non vengono pagati così non lo fanno un altra volta. No, no, vengono pagate. Poi se lo fanno apposta o non lo fanno apposta c è il medico e potete mandare il medico. Poi dopo è ritornato tutto come prima e hanno pagato a quella persona i due giorni. Queste cose, ma la maggioranza non è che rubano le persone. Assolutamente. È un azienda seria, per adesso. C è ancora il proprietario, non so se vada in pensione, ma per adesso va bene. Lavora con tanti paesi, con l America, con i paesi arabi, più con l Arabia Saudita, con il Qatar, con tanti paesi arabi e sta andando bene. Sono due stabilimenti, c è lo stabilimento di Fiorano e uno a Roteglia. Io parlo di quello di Fiorano. Quello di Fiorano sono centoventi persone, operai. Più le impiegate sono centocinquanta/ sessanta. Lo sciopero è un problema. Dappertutto lo fanno, in smalteria, lo fanno alcuni carrellisti. L unico che fa

4 sciopero nella scelta sono io. I delegati lo fanno tutti, rispettano l idea dell organizzazione e fanno sciopero. Comunque fa un calo sulla produzione quando si fa sciopero, fa un calo perché la smalteria è il cuore dell azienda. Non c è nessuno quello è importante dei responsabili che dicono Non dovete fare sciopero o Non fate sciopero. Su questo non si parla, non si permettono neanche di andare da una persona a chiedere se fa sciopero o non fa sciopero. Non esiste. Rispettano le regole. Un esperienza positiva. Io sono delegato. Iniziamo dall operaio. Gli operai mi vedono un delegato che vale. Perché ti danno questa sensazione non è facile, perché tu lavori. Questo te lo dico, ma potresti avere la conferma dai responsabili dell organizzazione. Vedono che quando c è un problema intervengo, quando c è un problema anche tra operaio e operaio entro e metto tutto in campo, tranquillo, libero di che ritornano come prima. Non c è differenza. Questo io non l accetto e li rifiuto. La differenza non la voglio tra italiano ed extracomunitario, non mi piace. Se anche vedo che c è un operaio extracomunitario e un operaio italiano a litigare entro sempre, come dicono, filo bianco e metto la relazione come prima. Questa è una cosa. Per quello che riguarda l operaio con l azienda intervengo sempre. Ad esempio: ha trovato nella busta che mancano delle ore, che mancano delle giornate, che hanno fatto dei calcoli diversi, intervengo sempre. Vado alla direzione e chiedo perché, come. E loro hanno cominciato ad avere fiducia in me. La prima volta ho fatto il massimo dei voti. Questo significa che hanno fiducia in me. Quello che guarda l operaio. Faccio anche il delegato della sicurezza. Sempre aggiornato, mando le lettere quando ho bisogno, insisto su qualcosa quando ho bisogno. Sono sempre vivo, diciamo. Vivo, non lascio passare qualcosa. Per quello che riguarda l azienda sono sempre presente, questa è la prima cosa. Quando c è una discussione, quando c è un trattamento, quando c è il contratto aziendale, sempre presente e sempre collaboro. Se c è qualcosa rispondo con un po di politica, non vado: Dobbiamo fare così, no, un po di politica, una strategia educativa, e riesco a convincere la direzione. Per quello che riguarda l organizzazione, dai responsabili, da Manuela, mi rispettano sempre, fino i funzionari, mi rispettano sempre e mi ascoltano anche, sono sempre vicini a me perché con la direzione un delegato che sempre chiede le cose e sempre rompe le scatole, qualche volta succede che ti vogliono mettere in difficoltà. Quando vedono che l organizzazione è sempre vicino a te perché era successo un episodio, un po indietro, che è intervenuto il funzionario e abbiamo messo tutto a posto come prima. Questo mi dà un potenza non un potere distruttivo, ma è un potere di andare avanti, di dare tutte le idee dell organizzazione. E il funzionario mi ascolta. Quando dò un idea la rispetta. Se non è fattibile mi spiega perché non è fattibile. Se è un idea che può dare dei risultati lui lo dice, gli scrive, mi fa vedere tutto. Se ho un dubbio di qualcosa lui mi tira tutti gli articoli, mi dice: L articolo questo dice così e così. Mi dà la pista, poi io posso giocare come voglio sulla pista. Anche a base di Manuela, Manuela mi rispetta. Questa è la prima cosa importante per me perché quando vedi una persona che ti rispetta per che cosa ti rispetta? A quel punto anche tu devi fare tutti gli sforzi perché se uno, tu parli e non ti ascolta, dici: Allora io sono un po non vado da nessuna parte. È meglio che cambio campo. Ma quando vedi che le persone ti ascoltano tu devi sempre fare qualcosa di nuovo, devi fare sempre qualcosa positiva, che piace a quelle persone. Mi chiede sempre se ho preparato qualche predica. Mi chiede sempre come siamo nell azienda, mi dà importanza. Questo per me vale. Su questo non ho niente da dire. Mi piace l organizzazione per quello che sono qua. Se non mi piace cambio. Mi piace, per me è una cosa positiva.sassuolo non mi piace, non mi piace nel senso ci sono persone da tanti paesi e hanno creato una china un po fastidiosa. C è quello che ruba, c è quello che spaccia e non mi piace questo. Sono una persona che ho lavorato con onestà nel Marocco e sono venuto qua e lavoro con onestà e con rispetto e devo stare sempre così. Ho fatto crescere i miei figli con questa idea. La mia famiglia è fatta con quattro figli e moglie. La figlia studia qua a Sassuolo. Adesso fa l impiegata a Kerakoll. Ha fatto delle lingue, ha fatto anche del commercio. Lavora e la rispettano. Mio figlio fa ingegneria, meccatronica. Adesso studia ancora, è l ultimo anno di università di ingegneria. Lavora in un azienda che adesso non ha ancora finito i suoi corsi ed è responsabile di un reparto. È tutto un altro mondo. Mio figlio è diverso, proprio completamente diverso da me. Uno calmo, uno tranquillo, uno che studia e hanno visto che è una persona che cammina con calma, ma cammina,

5 con le sue idee, con le sue prospettive. E lo hanno messo come capo reparto. C è un altro che è all ultimo anno delle superiori. E la figlia, l ultima figlia, fa il primo delle superiori. Sono educate, grazie a Dio, non vanno da nessuna parte, a parte il più grande perché gioca anche a calcio. Allora i ragazzi del calcio vanno a fare una cena da una parte, ma non vanno mai alla discoteca perché io spiego sempre quell idea. Sì, è un esperienza, ma la discoteca ti fa imparare tante cose brutte. Ti mette in contatto con persone cattive come con persone brave. Ti fanno imparare a fumare, tutti i tipi di droga, tutto. Ti fanno imparare a bere, ti fanno imparare tante cose. La mia idea è - ho fatto crescere i miei figli così - mi piace un amico bravo, un amico di fiducia, un amico che sente i miei battiti del cuore e io sento i suoi battiti del cuore. Significa un legame tra me e lui. Mi piace andare con quello lì, vado al cinema, vado a giocare, vado dove vogliamo. È meglio di tanti ragazzi che possono farti del male. E sono così, hanno rispettato la mia idea e stanno andando bene perché se non fanno così non studiano neanche. Adesso abito a Rubiera, mi trovo bene a Rubiera vengo a lavorare in la macchina. Sono lì dal Se vado nel comune mi conoscono, mi rispettano, mi fanno vedere delle cose che sono importanti. Quando ho preso la cittadinanza il sindaco mi ha accolto con educazione, con rispetto. Dappertutto quando ho detto: Io sono con l organizzazione mi hanno detto: Allora quando abbiamo bisogno ti chiamiamo. Sono anche valido per tutto.fuori dal lavoro, dico una cosa che è strana: non vado neanche al bar. Per non incontrare delle persone che mi danno fastidio, non vado neanche al bar. Meglio che sto a casa mia, di andare a chiacchierare, apro un libro o il computer.

Livello A2 Unità 7 Istruzione

Livello A2 Unità 7 Istruzione Livello A2 Unità 7 Istruzione Chiavi Lavoriamo sulla comprensione 1. Ascolta il testo. Vero o Falso? Testo 1 - Ciao Marta. - Ciao Habiba, come stai? - Bene grazie. - E Aziz? Lo hai già iscritto scuola?

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali

Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali Autore: Fabio Bocci Insegnamento di Pedagogia Speciale, Università degli Studi Roma Tre 1. Quando l insegnante parla alla classe, di solito io :

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

<Documents\bo_min_3_F_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,94% Coverage]

<Documents\bo_min_3_F_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,94% Coverage] - 1 reference coded [1,94% Coverage] Reference 1-1,94% Coverage Spesso andiamo al cinese, prendiamo il cibo da asporto, è raro che andiamo fuori a mangiare, anzi quando

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Oscar Davila Toro MATRIMONIO E BAMBINI PER LA COPPIA OMOSESSUALE www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Oscar Davila Toro Tutti i diritti riservati Dedicato

Dettagli

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

IL MIO CARO AMICO ROBERTO

IL MIO CARO AMICO ROBERTO IL MIO CARO AMICO ROBERTO Roberto è un mio caro amico, lo conosco da circa 16 anni, è un ragazzo sempre allegro, vive la vita alla giornata e anche ora che ha 25 anni il suo carattere non tende a cambiare,

Dettagli

<Documents\bo_min_13_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [2,49% Coverage]

<Documents\bo_min_13_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [2,49% Coverage] - 1 reference coded [2,49% Coverage] Reference 1-2,49% Coverage sicuramente è cambiato il mondo. Perché è una cosa che si vede anche nei grandi fabbricati dove vivono

Dettagli

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini:

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 1 1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 2 Adesso guarda il video della canzone e verifica le tue risposte. 2. Prova a rispondere alle domande adesso: Dove si sono incontrati? Perché

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati).

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). HEY! SONO QUI! (Ovvero come cerco l attenzione). Farsi notare su internet può essere il tuo modo di esprimerti. Essere apprezzati dagli altri è così

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

TIMSS & PIRLS 2011. Questionario studenti. Field Test. Classe quarta primaria. Etichetta identificativa

TIMSS & PIRLS 2011. Questionario studenti. Field Test. Classe quarta primaria. Etichetta identificativa Etichetta identificativa TIMSS & PIRLS 2011 Field Test Questionario studenti Classe quarta primaria Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione via Borromini,

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

All. 1 UDL Il viaggio - Elaborati alunnni Francesca Pulvirenti 1

All. 1 UDL Il viaggio - Elaborati alunnni Francesca Pulvirenti 1 All. 1 1 All. 2 2 All. 3 Visione I sequenza: La partenza I. Chi sono queste persone? Che cosa fanno? Come sono? E. sono i parenti e gli amici. X. Sono contenti perché sperano che trovano lavoro. E. stanno

Dettagli

La storia di Quim....ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay

La storia di Quim....ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay La storia di Quim...ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay Editorial Glosa, S.L. Avinguda de Francesc Cambò, 21 V Piano 08003 Barcellona Telefono: 932 684946 / 932

Dettagli

L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI

L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Mi figura dla rujenedes Meine Sprachenfigur La mia figura delle lingue Silvia Goller Scuola dell infanzia Santa Cristina/Val Gardena Le bambine e i bambini

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA MODULO I La norma giuridica Materiali prodotti nell ambito del progetto I care dalla prof.ssa Giuseppa Vizzini con la collaborazione della

Dettagli

Esercizi pronomi accoppiati

Esercizi pronomi accoppiati Esercizi pronomi accoppiati 1. Rispondete secondo il modello: È vero che regali una casa a Marina?! (il suo compleanno) Sì, gliela regalo per il suo compleanno. 1. È vero che regali un orologio a Ruggero?

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 questionario di gradimento PROGETTO ESSERE&BENESSERE: EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 classi prime e seconde - Scuola Secondaria di I grado di Lavagno CLASSI PRIME Mi sono piaciute perché erano

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai?

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai? TEMPO LIBERO Venite tutti a casa mia Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Ho molti CD di musica ska; tanti di musica punk-rock, pochi invece di altri generi. Per me la musica ska è la più divertente

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Come si fa a stare bene insieme?

Come si fa a stare bene insieme? Come si fa a stare bene insieme? Stare insieme è bello. Alle volte per noi bambini è difficile. Abbiamo intrapreso questo viaggio alla scoperta di un modo migliore per vivere a scuola e non solo. Progetto

Dettagli

QUESTIONARIO STUDENTE

QUESTIONARIO STUDENTE Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2008 2009 QUESTIONARIO STUDENTE Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva

Dettagli

200 Opportunities to Discover ITALIAN. www.second-language-now.com

200 Opportunities to Discover ITALIAN. www.second-language-now.com BASIC QUESTIONS 200 Opportunities to Discover ITALIAN Basic Questions Italian INDICE 1. SEI CAPACE DI?...3 2. TI PIACE?...4 3. COME?...5 4. QUANDO?...6 5. CHE?...7 6. COSA?...8 7. QUALE?...9 8. QUANTO?...10

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

TIMSS 2011. Questionario studente. Scuola secondaria di I grado classe terza. School ID: School Name:

TIMSS 2011. Questionario studente. Scuola secondaria di I grado classe terza. School ID: School Name: Identification Etichetta identificativa Label School ID: School Name: TIMSS 2011 Questionario studente Scuola secondaria di I grado classe terza Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo

Dettagli

Perché affrontare il tema dell inquinamento?

Perché affrontare il tema dell inquinamento? Perché affrontare il tema dell inquinamento? Il problema dell'inquinamento dell'aria a Piacenza è serio e grave. Naturalmente sappiamo che non è grave solo nella nostra città, ma in tutta l Emilia Romagna

Dettagli

Un imprenditore capisce il marketing? (un problema nascosto) di Marco De Veglia

Un imprenditore capisce il marketing? (un problema nascosto) di Marco De Veglia Un imprenditore capisce il marketing? (un problema nascosto) di Marco De Veglia Un imprenditore capisce il marketing? Pensare che un imprenditore non capisca il marketing e' come pensare che una madre

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Questionario per gli studenti del Liceo Scientifico Livi - Prato

Questionario per gli studenti del Liceo Scientifico Livi - Prato Questionario per gli studenti del Liceo Scientifico Livi - Prato 1. M F.. 2. Data di nascita 3. Che musica ti piace ascoltare? (elenco di generi tipo classica, rock, jazz, etc - oppure, meglio, elenco

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

Io l ho risolta. dritte di conciliazione da genitore a genitore

Io l ho risolta. dritte di conciliazione da genitore a genitore Io l ho risolta così dritte di conciliazione da genitore a genitore La fretta e l ansia già di prima mattina Il problema: essere di corsa, e in ritardo, già alle otto di mattina. Sveglia alle 7.30, mezz

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE 72 Lucia non lo sa Claudia Claudia Come? Avete fatto conoscenza in ascensore? Non ti credo. Eppure devi credermi, perché è la verità. E quando? Un ora fa.

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

- Siamo lontani - Andremo lontano. - Lontani - Nessuno ci avvicina

- Siamo lontani - Andremo lontano. - Lontani - Nessuno ci avvicina Voce fuori campo: Nell ora presente,noi siamo forse alla vigilia del giorno nel quale l Austri si butterà sulla Serbia e dall ora l Austria e la Germania gettandosi sui serbi e sui russi è l Europa in

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione OLIVIERO TOSCANI SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione D. Quando si nasce e si cresce in una famiglia dove si respira fotografia, diventare fotografo è un atto dovuto o può rappresentare, in ogni

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19.

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19. Insegnante intervistata: 12 anni di insegnamento; al momento dell intervista insegna nelle classi II di una scuola primaria Durata intervista: 30 minuti 1. Ti chiederei gentilmente di pensare ad un bambino

Dettagli

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI DOTT. CARLOS A. PEREYRA CARDINI - PROF.SSA ALESSANDRA FERMANI PROF.SSA MORENA MUZI PROF. ELIO RODOLFO PARISI UNIVERSITÀ DEGLI

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

Dai, domanda! 6. Vita romana

Dai, domanda! 6. Vita romana Italiano per Sek I e Sek II Dai, domanda! 6. Vita romana 9:46 minuti Olivia: Edward: Margherita Un vecchio proverbio dice che tutte le strade portano a Roma. E finalmente sono venuto qua, giusto in tempo

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi IL DIO ADE Il dio Ade è fratello del dio Zeus. Ade è il re dei morti. Per gli antichi greci, dopo la morte, gli uomini vanno negli Inferi. Gli Inferi sono un luogo buio e triste che si trova sotto terra.

Dettagli

1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa.

1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa. Livello A2 Unità 6 Ricerca del lavoro Chiavi Lavoriamo sulla comprensione 1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa. Vero Falso L archivio telematico contiene solo le offerte di lavoro.

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

La dura realtà del guadagno online.

La dura realtà del guadagno online. La dura realtà del guadagno online. www.come-fare-soldi-online.info guadagnare con Internet Introduzione base sul guadagno Online 1 Distribuito da: da: Alessandro Cuoghi come-fare-soldi-online.info.info

Dettagli

Metodologia della ricerca

Metodologia della ricerca Presupposti teorici lingue in contatto spazio linguistico, nel senso di repertorio condiviso nelle comunità, in conseguenza dell ingresso di immigrati in Italia percezione di una lingua percezione delle

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta, Sognando la felicità Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale Tangram Srl Via Verdi, 9/A 38122 Trento www.edizionidelfaro.it info@edizionidelfaro.it

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

Collana: Libri per bambini

Collana: Libri per bambini La Madonna a Medjugorje appare SHALOM Collana: Libri per bambini Testi e illustrazioni: Editrice Shalom Editrice Shalom 25.06.2014 33 o Anniversario delle apparizioni a Medjugorje ISBN 9788884043498 Per

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

COSA STA SUCCEDENDO IN LIBIA

COSA STA SUCCEDENDO IN LIBIA COSA STA SUCCEDENDO IN LIBIA Un bambino ha raccontato ai suoi amici le immagini della guerra in Libia dicendo: Ho visto la guerra, ci sono delle persone che combattono e vogliono mandare via un uomo e

Dettagli

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Enzo De Maio, datore di lavoro Nella mia funzione di case manager e consulente HR della Direzione generale delle dogane, ho ricevuto una comunicazione

Dettagli

Attraversando il deserto un cammino di speranza

Attraversando il deserto un cammino di speranza Attraversando il deserto un cammino di speranza Kusi Evans e Albert Kwabena mi colpiscono da subito in una burrascosa giornata di febbraio lungo le rive di un canale che stanno disboscando con la loro

Dettagli

IL CORPO, LA MENTE, LA COMUNICAZIONE

IL CORPO, LA MENTE, LA COMUNICAZIONE IL CORPO, LA MENTE, LA COMUNICAZIONE. Sai che cosa è la propriocezione? SI SENTIRE TUTTE LE PARTI DEL PROPRIO CORPO IN TESTA. Quindi essere padrone delle singole parti del proprio corpo in ogni momento

Dettagli

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto Indice Cominciamo 7 La curiosità di Alice 9 Un po di imbarazzo 25 Innamorarsi 43 Fare l amore 55 Concepimento 71 Gravidanza 83 La nascita 95 Il nostro corpo: le donne 111 Il nostro corpo: gli uomini 127

Dettagli

Cristiano Carli. BUON LAVORO. Se non puoi evitarlo, rendilo facile. Cristiano Carli about me cristiano.carli.copy@gmail.com. I ed.

Cristiano Carli. BUON LAVORO. Se non puoi evitarlo, rendilo facile. Cristiano Carli about me cristiano.carli.copy@gmail.com. I ed. Cristiano Carli BUON LAVORO. Se non puoi evitarlo, rendilo facile Cristiano Carli about me cristiano.carli.copy@gmail.com I ed. marzo 2014 Copertina: Giulia Tessari about me giulia.tessari@gmail.com DISCLAIMER

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli

PIRLS - ICONA 2006 QUESTIONARIO STUDENTE. Progress in International Reading Literacy Study. Indagine sulla Comprensione della lettura a Nove Anni

PIRLS - ICONA 2006 QUESTIONARIO STUDENTE. Progress in International Reading Literacy Study. Indagine sulla Comprensione della lettura a Nove Anni Ministero dell Istruzione dell Università e Ricerca Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e di Formazione Progress in International Reading Literacy Study Indagine sulla

Dettagli

START! Chicco, Nanà e la Magica Canzone della Super Attenzione!

START! Chicco, Nanà e la Magica Canzone della Super Attenzione! START! Chicco, Nanà e la Magica Canzone della Super Attenzione! MATERIALE Un pupazzetto a forma di uccellino in un cestino, inizialmente nascosto da qualche parte. Stampa della diapositiva 8, incollata

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

Questionario Studente

Questionario Studente Codici Scuola Classe Studente Questionario Studente Scuola Secondaria di I grado Classe Terza INVALSI - Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione Via Borromini,

Dettagli

Io/tu/lei/lui noi voi loro

Io/tu/lei/lui noi voi loro CONGIUNTIVO PARTE 1 I verbi regolari. Completa la tabella: comprare finire mettere prendere mangiare aprire chiudere partire parlare cantare scrivere trovare vivere cercare dormire preferire abitare capire

Dettagli

Comune di Russi QUESTIONARIO. Per alunni neo-arrivati. Fonte: COSPE Firenze

Comune di Russi QUESTIONARIO. Per alunni neo-arrivati. Fonte: COSPE Firenze Comune di Cervia Comune di Ravenna Comune di Russi QUESTIONARIO Per alunni neo-arrivati Fonte: COSPE Firenze 1 Ciao! Sei appena arrivato in questa scuola e anche nella nostra città. Sappiamo che per te,

Dettagli

ITALIANO PONTE TRA LE CULTURE NEL MEDITERRANEO

ITALIANO PONTE TRA LE CULTURE NEL MEDITERRANEO ITALIANO PONTE TRA LE CULTURE NEL MEDITERRANEO 1 PERCHÉ CONOSCERE L ITALIANO È UN PLUSVALORE? 2 Italiano lingua del cuore Feten Fradi - esperta comunicazione audiovisiva Copeam La mia esperienza personale

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

TANDEM Köln www.tandem-koeln.de info@tandem-koeln.de

TANDEM Köln www.tandem-koeln.de info@tandem-koeln.de Nome: Telefono: Data: Kurs- und Zeitwunsch: 1. Ugo è a. italiano b. da Italia c. di Italia d. della Italia 3. Finiamo esercizio. a. il b. lo c. gli d. l 5. Ugo e Pia molto. a. non parlano b. non parlare

Dettagli

L ambiente in cui vivi

L ambiente in cui vivi L ambiente in cui vivi 1. Cosa vorresti fare da grande? (indica per esteso il lavoro che ti piacerebbe fare) 2. Potendo scegliere, cosa ti piacerebbe diventare? (1 sola risposta) Un divo televisivo o del

Dettagli

ESSERE FELICI E MEGLIO!

ESSERE FELICI E MEGLIO! ESSERE FELICI E MEGLIO! I 5 MOTIVI PER ESSERLO di Carla Favazza Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale. Qualsiasi riproduzione senza il consenso

Dettagli

Concorso CESAR Cibo sano, cibo per tutti

Concorso CESAR Cibo sano, cibo per tutti Classi terze A e B Scuola Primaria Statale Teresio Olivelli - Sale di Gussago (BS) ISTITUTO COMPRENSIVO DI GUSSAGO Concorso CESAR Cibo sano, cibo per tutti A.S. 2013/2014 Ho sentito che il 20 novembre

Dettagli

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [1,15% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [1,15% Coverage] - 1 reference coded [1,15% Coverage] Reference 1-1,15% Coverage ok, quindi tu non l hai mai assaggiato? poi magari i giovani sono più attratti sono più attratti perché

Dettagli

AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso

AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso Anna Contardi e Monica Berarducci Aipd Associazione italiana persone down AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso imparare A conoscere se stessi, Gli AlTri, le proprie emozioni collana Laboratori per

Dettagli

AUTOREGOLAZIONE PER IL COMPITO

AUTOREGOLAZIONE PER IL COMPITO B5 queste schede ti aiuteranno a scoprire quanto sia utile autointerrogarsi e autovalutarsi potrai renderti conto di quanto sia utile porsi domande per verificare la propria preparazione se ti eserciterai

Dettagli

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita Come Guadagnare Molto Denaro Lavorando Poco Tempo Presentato da Paolo Ruberto Prima di iniziare ti chiedo di assicurarti di

Dettagli

COME PARLARE DI DISLESSIA IN CLASSE.

COME PARLARE DI DISLESSIA IN CLASSE. COME PARLARE DI DISLESSIA IN CLASSE. UNA METAFORA PER SPIEGARE I DSA La psicologa americana ANIA SIWEK ha sviluppato in anni di pratica professionale un modo semplice ed efficace di spiegare i DSA ai bambini,

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli