Search Engine Optimization: come valutare le esigenze?!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Search Engine Optimization: come valutare le esigenze?!"

Transcript

1 Search Engine Optimization: come valutare le esigenze? Questa guida vuole fornirti un quadro riassuntivo dei passaggi da fare per valutare la seo di un sito web. Il primo passo per realizzare una strategia SEO a lungo termine è verificare che la struttura complessiva di server, applicativi, pagine e contenuti sia tale da consentire l indicizzazione del sito, eliminando o limitando gli ostacoli che possono derivare da determinate impostazioni. Un sito è visualizzato nei risultati di Google quando: È facilmente navigabile dall utente e altrettanto accessibile ai vari spider Il contenuto è interessante e costantemente in crescita Il contenuto è presentato in modo da poter essere classificato e quindi posizionato efficacemente. Prima di partire è opportuno anche verificare questi punti: è installato analytics o un analogo sistema di tracciamento? Il sito è configurato su Google Webmaster Tools? Contenuti e Keywords Si comincia valutando le richieste del cliente, analizzando i contenuti presenti sul sito e proponendo una lista di possibili frasi chiave concorrenziali (keywords) con cui ottimizzare il sito. Il suggerimento è iniziare da keywords long tail, sfruttando anche la geolocalizzazione. In questo modo è possibile aumentare la reputazione del sito e guadagnare qualche posizione con le keywords generiche e più inflazionate. Prendersi del tempo per studiare con attenzione i contenuti del sito aiuta ad individuare le keywords appropriate. Già in questa prima fase è necessario porsi alcune domande: - Ci sono contenuti numerosi e di qualità? - Questi contenuti sono facilmente raggiungibili dai menù del sito? - Si leggono facilmente?

2 COME TI VEDE GOOGLE? La prima operazione da fare è vedere come il sito del cliente è indicizzato da Google. Per farlo basta usare questa stringa di ricerca su Google site:nomesito.xx scritto senza spazi e senza http e www. La serp mostrata è un elenco di tutte le pagine del sito che il motore di ricerca ha indicizzato. Questo listato è molto importante perché mostra la metadescription, il title e l url di ogni pagina. img 1: come Google ha indicizzato un sito Se il cliente punta sul proprio brand una ricerca con il nome del sito può

3 essere utile per vedere come Google tratta il brand. img 2: ricerca sul brand Nell immagine 2 puoi vedere come Google legge la home page di una nota azienda produttrice di spezie. In questo caso il cliente ha scelto di puntare anche sul brand, inserendolo all inizio del title della pagina, mentre per le pagine interne il nome dell azienda è stato spostato alla fine. img 3: pagina interna con il marchio alla fine del title Nell immagine 3 è possibile notare come sia il titolo sia la metadescription siano state ottimizzate per la keyword spezie e aromi naturali. Anche l URL è stato personalizzato, eliminando caratteri non standard e uniformandolo al titolo. Ecco le prime regole da controllare: Il tag <title> è correttamente strutturato?

4 La metadescription illustra chiaramente il contenuto della pagina? La metadescription è ottimizzata secondo le keywords scelte? Per applicare queste regole uno degli obiettivi da perseguire è sfruttare al meglio il codice HTML delle pagine, utilizzando in modo pulito ed efficace le tag e le meta tag del linguaggio. Nel caso di un attività commerciale non dimenticare di controllare la presenza del sito anche su Google Places. UNO SGUARDO AL CODICE Procurarsi gli strumenti A questo punto siamo già in possesso di un buon numero di elementi per valutare il sito, principalmente riferiti ai contenuti presenti. Adesso è necessario controllare il codice per vedere se questi contenuti sono presentati secondo gli standard richiesti dai motori di ricerca. Quanto viene riportato è valido sia nel caso che il sito sia stato sviluppato con una piattaforma proprietaria, sia che sia stato creato a partire da uno dei numerosi CMS (opensource e a pagamento) disponibili sul web. Relativamente ai CMS è facile trovare pacchetti di codice (plugin, estensioni, moduli etc.) che aiutano a migliorare le performance del sito sui motori di ricerca; nel caso di piattaforme proprietarie spetta al programmatore implementarvi i cambiamenti richiesti dal seo specialist. Per questo lavoro ti suggerisco di avere sotto mano almeno tre browser: Internet Explorer, Mozilla Firefox e Chrome per visualizzare che la resa delle pagine sia identica su tutti i browser; inoltre Firefox o Chrome serviranno per analizzare il sito sotto il cofano, avvalendosi di alcune estensioni da installare per facilitarsi il lavoro. In questa guida utilizzo Firefox perché rispetto agli strumenti di sviluppo di Chrome, trovo molto pratica l estensione Firebug e perché nella gestione delle tab è più semplice visualizzare il title della pagina.

5 img 4: title della pagina con il browser Firefox Dunque procediamo installando su Firefox le seguenti estensioni: 1.Firebug (https://addons.mozilla.org/it/firefox/addon/firebug/) 2.Page speed (https://developers.google.com/speed/pagespeed/) 3.Web developer (https://addons.mozilla.org/it/firefox/addon/webdeveloper/) 4.Wapalizer (http://wappalyzer.com/) 5.PageRank o un estensione simile (https://addons.mozilla.org/it/firefox/ addon/pagerank/?src=userprofile) Firebug, PageSpeed (che si integra in Firebug) e Webdeveloper servono per analizzare il codice velocemente. Wapalizer permette di analizzare le tecnologie usate sul sito web del cliente come CMS usato, tipo di web servers, frameworks JavaScript, strumenti di tracciamento tipo Google Analytics etc.). Infine PageRank, come è facile intuire, mostra in un colpo d occhio il Page Rank che Google attribuisce ad ogni pagina del sito. A questo punto possiamo procedere con l analisi vera e propria. IL TAG TITLE Come puoi vedere dalla figura 1 il tag title è visualizzato nelle SERP ed è il link su cui cliccare per accedere alla pagina del sito. Costruire un buon tag title ha il duplice ruolo di attrarre l attenzione dell utente e permette alla pagina di posizionarsi in modo concorrenziale tra i risultati di una ricerca. Il titolo deve essere unico e in tema con il contenuto di ogni pagina.

6 Il titolo deve attirare l attenzione dell utente sia graficamente che scegliendo le parole giuste. Facciamo un esempio: in relazione ad una valida dieta, quali di questi titoli ti sembra il migliore? Ecco la mia dieta che sto cercando di seguire per perdere peso mentre aspetto l'estate consigli per perdere peso facilmente 5 Consigli per Perdere Peso Velocemente Mantenendo il Sorriso Il primo è troppo lungo e anonimo, il secondo contiene una keyword ma è sicuramente il terzo che ottiene risultati migliori perché è accattivante, fa capire subito di cosa si parla, ha una formattazione che focalizza l attenzione sulle parole chiave. LA META DESCRIPTION Per ogni pagina che indicizza, Google propone un breve riassunto, visualizzato nella SERP sotto ciascun risultato. Questa porzione di testo viene ricavato dal tag meta description oppure dal contenuto estratto della pagina stessa. Su alcune piattaforme CMS la meta tag description è automaticamente compilata con una parte di testo rilevante presente nella pagina. Il consiglio è quello di avere il pieno controllo su questo tag. Wordpress, ad esempio, mette a disposizione un plugin che permette di personalizzare la meta description, mentre Joomla permette nativamente di modificare questo tag (almeno per i contenuti di tipo standard). img 5: codice sorgente di una pagina, dettaglio meta description Come il tag title, anche la meta description deve essere unica per ogni singola pagina e possibilmente contenere una delle keywords scelte. Se vuoi che la tua descrizione non sia tagliata da Google non superare i 156 caratteri oppure cerca di concentrare all inizio i concetti importanti. DRUPAL E WORDPRESS: ADDS-ON PER LA SEO

7 Abbiamo parlato finora di gestione di title della pagina e di meta description. Dal sito di Wordpress è possibile scaricare l ottimo plug-in All in one seo pack che permette di avere pieno controllo su questi elementi, oltre a poter personalizzare quali contenuti debbano essere indicizzati. img 6: settaggi generali del plug-in All in one seo pack

8 E possibile gestire globalmente post, pagine e custom post type o andare ad intervenire sul singolo contenuto. img 7: settaggi di All in one seo pack per un singolo contenuto Clicca qui per scaricarlo. Relativamente a Drupal, invece, è disponibile l ottimo modulo Metatag, che funziona in maniera analoga al plugin di Wordpress. In aggiunta Metatag permette di gestire il protocollo Open Graph usato da Facebook. Esso permette di integrare i vari contenuti presenti su un sito con la piattaforma di Facebook, consentendo l'aggiunta di meta-dati per

9 trasformare siti web in oggetti grafici. img 8: il modulo Metatag in azione su una pagina di Drupal Puoi scaricare Metatag da qui. Il risultato dell uso di questi moduli emerge dando uno sguardo al codice. img 9: esempio di un post di Wordpress con meta description personalizzata grazie al plug-in All in one seo pack UNO SGUARDO AL TEMPLATE La struttura dei contenuti A prescindere dall aspetto grafico del sito, deciso dai CSS, è molto importante prestare attenzione a come viene presentato il contenuto vero e proprio nella pagina web. Bisogna verificare che gli elementi della pagina siano stati organizzati in modo

10 razionale e possibilmente simile per tutte le pagine (qui c è un menù, lì ci sono i banner, là il contenuto etc). La struttura del template dovrebbe essere organizzata dando la precedenza ai contenuti, che devono essere caricati immediatamente; a seguire i menù e le altre parti che vanno a comporre il sito (sotto menù, gallerie etc). Successivamente tramite CSS si forniscono indicazioni al browser su come visualizzare i contenuti; quindi un menù o una barra laterale possono visivamente precedere il contenuto vero e proprio mentre nel codice l ordine è invertito. Tramite WebDeveloper puoi disabilitare completamente l uso di CSS per vedere come viene visualizzata la pagina senza formattazione e verificare se il contenuto è ancora accessibile. Nelle immagini qua sotto puoi vedere come appare una pagina vista dal browser e la stessa pagina vista disabilitando i CSS. Vedrai che gli elementi della barra laterale e altre parti meno importanti sono caricato dopo il contenuto principale.

11 img 10: una pagina vista dal browser

12

13 img 11: la stessa pagina disattivando tutti i CSS HTML5 e web semantico Mentre nell HTML4 si utilizzavano principalmente i <div> a cui venivano assegnati degli id univoci per identificarli, il nuovo HTML5 permette anche di effettuare una marcatura semantica del contenuto. img 12: esempio di pagina formattata in HTML4 con id assegnati ai div (via html.it) La semantica viene realizzata grazie all introduzione di nuovi elementi come ad esempio i tag <article> e <nav> usati rispettivamente per indicare un tipo di contenuto informativo, quindi il succo del discorso e un tipo di contenuto menù.

14 img 13: la stessa struttura dell'immagine 10 in HTML5 (via html.it) Identificare lo scopo delle sezioni di una pagina attraverso l uso di specifici elementi di sezione ha una duplice funzione: il primo è aiutare l utente a navigare più facilmente nella struttura della pagina; per esempio si può passare direttamente da un articolo all altro senza la necessità da parte dell autore della pagina di fornire i classici skip link. Il secondo scopo è quello di aiutare gli spider dei motori di ricerca a identificare i contenuti e la loro organizzazione nella pagina. Ad esempio Google si aspetterà di trovare il succo del discorso all interno del tag <article> mentre capisce che la lista di link all interno di <nav> sono i link del menù principale per la navigazione nel sito. La stessa struttura (lista di link) dentro <aside>, invece, rappresenta parti "laterali" della pagina e che dunque richiedono un'attenzione minore dai parte dei motori di ricerca. In questa sezione si possono posizionare, ad esempio, banner o link pubblicitari. Anche gli sviluppatori possono trarre benefici per il loro lavoro perché possono mantenere il codice più pulito e comprensibile. Infine una nota: secondo quanto indicato qui, Google caldeggia l uso di un template di tipo responsive, ovvero che si adatta in modo dinamico alle dimensioni dello schermo di ogni dispositivo su cui si visualizza il sito. In questo modo non è più necessario scrivere CSS o sviluppare temi in base al

15 dispositivo (pc, mobile etc). Riassumendo è necessario controllare la versione di HTML utilizzata, verificando che sia stata rispettato il corretto posizionamento degli elementi nel template, <div> nel caso di HTML4 e tag semantici in caso di HTML5 (nav, footer, header etc). Il logo Dal momento che stiamo controllando il codice nel template è anche il caso di controllare come è strutturato il logo. Sulla home: assicurarsi che il logo del sito sia indentato in un tag <h1> e che i titoli degli eventuali articoli (ad esempio in un blog) siano in <h2>. img 14: il logo sulla homepage Sulle altre pagine: il logo va indentato in un <p> mentre l <h1> va utilizzato per il titolo dell articolo.

16 img 15: il logo in una pagina interna Ulteriori controlli riguardano la correttezza del codice HTML e del CSS che dovrebbero seguire gli standard indicati dal W3C. Tramite l estensione Web Developer puoi verificare con un click la validità del codice e del CSS.

17 img 16: validazione del CSS tramite l'estensione Web Developer Tempi di caricamento Adesso con l estensione PageSpeed (integrata in un tab di Firebug) verifichiamo i tempi di caricamento della pagina. La velocità di un sito è un fattore molto importante perché influisce sull esperienza utente e sulla visibilità nei motori di ricerca. L ottimizzazione delle performance dipendente dalle caratteristiche specifiche di ogni sito, pertanto di seguito vengono indicati solo alcuni requisiti di base. Il programma assegna un punteggio alla pagina e suggerisce una serie di provvedimenti da prendere che possiamo riassumere in questa lista: rimandare il codice Javascript (in genere caricandolo dopo il tag </body) e ricorrendo il meno possibile a plugin e moduli) minimizzare javascript per evitare troppe richieste http (ci sono delle librerie come UglyfyJs appositamente per questo compito) offrire immagini ottimizzate (v. sopra) minimizzare il CSS (prova UglyfCSS)

18 img 17: il metamotore di annunci WickedIn perfettamente ottimizzato SITEMAPS e ROBOTS.TXT Gli ultimi controlli riguardano la presenza di una sitemap e del robots.txt. La prima è una pagina che elenca gerarchicamente tutte le pagine del tuo sito e serve per facilitare la ricerca dei contenuti all utente. Non è un requisito necessario ma un valido supporto per l utente. Diverso il caso di una sitemap XML. La Sitemap XML è sempre una lista di link ma essa è specificatamente pensata per i crowler dei motori di ricerca ed è fondamentale. Introdotta da Google con il servizio Google Sitemaps, e poi utilizzata anche da Yahoo e Bing permette di menzionare all interno di un file XML tutti gli URL

19 delle pagine del tuo sito da sottoporre al motore di ricerca. In questo modo anche i siti dinamici possono fornire URL corretti, permettendo un indicizzazione più intelligente. Il secondo controllo riguarda il file robots.txt. Esso contiene le regole utilizzate dai crawler (o spider) per applicare restrizioni di analisi sulle pagine di un sito internet. A volte ci possono essere errori o errate configurazioni che possono penalizzare un sito. Molti CMS generano in maniera automatica e dinamica questo file, che si trova sempre all indirizzo NOMESITO/robots.txt. Verifica che sia correttamente scritto. img 18: esempio di robots.txt con istruzioni specifiche Nell immagine 18 trovi un esempio di robots.txt. E stato generato dinamicamente da Joomla e sono state aggiunte ulteriori istruzioni per disabilitare determinate pagine del sito. I CONTENUTI Dopo aver verificato nel template come è organizzata la struttura che presenta tutti gli elementi del sito, la verifica prosegue analizzando i tipi di contenuti.

20 Il titolo Un testo deve avere un titolo. In genere questo titolo corrisponde anche al meta title della pagina ma non è obbligatorio, anzi spesso è preferibile personalizzare il title tramite i tools visti sopra. Il titolo di un post o di una pagina dovrebbe essere indentato all interno di un tag <h1> seguendo una logica di livelli che assegna al più alto (h1) l importanza maggiore. I vari sottotitoli eventualmente presenti nella pagina dovrebbero essere indentati con i tag h2, h3 etc. Il titolo va ottimizzato anche in base alle keywords scelte all inizio del lavoro, possibilmente utilizzando una keywords o un suo sinonimo. Nell immagine qua sotto un esempio esplicativo.

21 img 19: meta title e titolo articolo Il titolo scelto per l articolo è liquori e distillati che è una keyword suggerita da google, sebbene un po generica. E stato inserito all interno di un <h1> ad indicare che è il riassunto del contenuto principale. Sono stati messe in maiuscolo le parole principali per facilitare la lettura.

22 Il title della pagina è stato personalizzato combinando una serie di keyword: spezie per liquori + liquori e distillati + spezie import export Infine è stato messo il marchio dell azienda in fondo al titolo perché si è scelto di posizionare la pagina per termini generici. Abbiamo ottenuto il seguente meta title Spezie per Liquori e Distillati Import Export Webb James che risulta efficace per Google. Ecco cosa si ottiene cercando spezie per fare liquori : Le immagini L uso di immagini all interno di un sito serve a comunicare istantaneamente un idea o ad arricchire quanto espresso a parole. E necessario preparare le immagini con la stessa cura che si dedica ai testi. Nel trattare le immagini tieni conto di queste osservazioni: 1.per Google è fondamentale soprattutto il testo 2.i robots non sono in grado di leggere le immagini; ovvero si rendono conto che in una certa posizione del template si trova un immagine ma non sono in grado di capire cosa rappresenti 3.Google Immagini indicizza le immagini Stiamo parlando, ovviamente, delle immagini che fanno parte dei contenuti

23 non di quelle che vanno a comporre il template, di cui parleremo in seguito. Dunque ecco i requisiti che devono avere le immagini: Il nome file di ogni immagine deve essere il più possibile descrittivo del contenuto dell immagine. Ad es. logo-banca-generali.jpg è da preferire a IMG00023.JPG. Deve essere sempre presente un testo alternativo, ovvero l attributo alt del tag img deve essere specificato (in genere puoi usare le stesse parole del nome) L attributo alt, specificato nella tag <img>, è usato per descrivere sinteticamente il contenuto di un immagine ed è fondamentale per l accessibilità, ad esempio in caso di connessioni lente o di persone che hanno problemi di vista. Al posto dell immagine viene visualizzato il testo inserito in alt. Ti suggerisco di non ripetere le stesse parole chiave più volte nello stesso attributo alt e non replicare mai lo stesso attributo alt, salvo che esso non sia associato alla stessa immagine ripetuta. La scelta del titolo per un immagine è anch essa da non sottovalutare perché abbiamo detto che Google indicizza anche le immagini.

24 img 20: titolo immagine e attributo alt "bambini iperattivi" Abbiamo preparato l immagine qua sopra scegliendo un titolo consono al contesto nel quale è inserita e Google images la indicizza correttamente.

25 img 21: Google riconosce correttamente gli attributi per l'immagine scelta e la restituisce quando viene effettuata una ricerca affine Molti CMS prevedono un sistema automatico per gestire le immagini, ovvero

26 vengono generate dinamicamente una serie di anteprime di dimensioni specifiche, adatte ad essere inserite nel sito. In questo modo si evita all utente il fastidio di salvare le immagini in formati e risoluzioni consone ad un sito web. Tuttavia non sempre sono disponibili queste funzioni. Quindi ti suggerisco, come ultimo controllo, di verificare anche che le immagini siano correttamente ottimizzate, ovvero che abbiamo una risoluzione di 72 dpi e che siano preferibilmente in formati compressi come.jpg o.gif. I video I video devono essere ottimizzati in funzione della piattaforma su cui verranno caricati (YouTube, Vimeo etc.). E necessario prestare attenzione al titolo, alla descrizione e ai tag scelti. Il nome file di ogni video deve essere il più possibile descrittivo del contenuto del video. Prendi in considerazione questi punti: Avere una pagina web per ciascun video, con URL specifico e la possibilità di inserire un testo descrittivo. Nel caso che il cliente voglia puntare sul proprio brand questo step è ancora più importante. In questo caso si suggerisce di creare un canale video sulla piattaforma scelta (YouTube, Vimeo etc) e da lì caricare i video sul sito (embedded video). Creare una Sitemap XML ad hoc per i contenuti video. In caso di CMS spesso puoi trovare moduli specifici, come questo per Wordpress Utilizzare il mark up di schema.org per la creazione dei Rich Snippet per i video Un video correttamente ottimizzato viene visualizzato nelle SERP di Google.

27 img 22: video ottimizzato nella SERP di Google I link Ogni link all interno del sito va controllato per verificare che abbia specificato l attributo title, quello che genera il tooltip al passaggio del

28 mouse. Tale accorgimento vale per i link creati dinamicamente dal sito (voci di menù etc), sia per quelli all interno dei contenuti, inseriti tramite l editor di testo del sito. Soprattutto per i link dentro i contenuti è utile specificare un title significativo, come nell immagine qui sotto. Riassumendo, ecco le verifiche da fare su contenuti, immagini, link: Il titolo della pagina / articolo è all interno di un tag <h1>? Sono presenti intestazioni di secondo (terzo ) livello (<h2>, <h3> etc) e suddivisione in paragrafi? I link sono corredati dell attributo title? Il nome dell immagine è significativo? È presente l attributo alt nel tag <img>? Le immagini sono ottimizzate per il web? EVITARE I DUPLICATI I contenuti duplicati sono il nemico numero uno del SEO specialist. Ogni contenuto deve essere accessibile da una ed una sola URL.

29 Soprattutto quando si sviluppa a partire da un CMS, nel caso di alcuni componenti questi possono generare pagine duplicate. Un esempio è quanto si verifica con un componete di Joomla utilizzato per presentare le notizie in tab scorrevoli. Oltre all URL correttamente assegnato ad una voce di menù: 204-news-0412-ciclone-giovanna.html il componente genera anche il seguente link che rappresenta una duplicazione di contenuto news-0412-ciclone-giovanna.html Tutti i duplicati devono rimandare alla URL canonica seguendo uno dei metodi suggeriti da Google. Oltre alla duplicazione delle URL è possibile anche che sia stato fatto copia/ incolla da altri siti. In questo caso non abbiamo una risorsa raggiunta da due url diversi ma del contenuto non originale, duplicato di un contenuto presente su un altro sito. Anche in questo caso è necessario correre ai ripari prontamente e sta al SEO specialist spiegare al cliente che in nessun caso bisogna copiare dati da altri siti, a meno di non fare una citazione. Per verificare che i contenuti siano originali è possibile copiare una porzione di testo su Google e verificare manualmente oppure ricorrere ad un servizio come quello offerto da PAGINA 404 Una pagina 404 viene visualizzata quando siamo in presenza di: URL digitato male; un segnalibro/bookmark datato; un collegamento datato proveniente da un motore di ricerca; un link interno interrotto sfuggito al webmaster. Personalizzare la pagina 404 è importante sia per la SEO che per l usabilità da parte dell utente. Lato seo indica allo spider che non è più presente la risorsa all URL indicata. In questo modo dopo qualche richiesta non andata a buon fine, la pagina verrà

30 rimossa dall indice poichè viene considerata obsoleta; per quanto riguarda l utente è possibile fornire dei messaggi, guidandone la navigazione e fornendo degli strumenti adatti a trovare ciò che cerca nel sito. Verifica che il CMS sia configurato in modo da erogare un codice di stato 404 per le risorse non esistenti. Questa pagina dovrebbe avere un testo chiaro che illustra la mancanza della risorsa e fornire degli strumenti per riprendere la navigazione, ad esempio: un box di ricerca un link alla home un link alla mappa del sito link alle pagine di primo livello del sito img 23: il sito Cityfan riporta un valido esempio di pagina 404. Sono presenti un link alla home e un box di ricerca. QUALCHE CONSIGLIO PER LAVORARE MEGLIO I dati di accesso Per lavorare in tranquillità, senza stare a contattare il cliente ogni cinque minuti, è consigliabile chiedere immediatamente tutti i dati di accesso di cui si ha bisogno. Il consiglio è quello di preparare in precedenza un foglio (o una mail) con un dettaglio delle richieste. In questo modo il cliente può girare direttamente la

31 richiesta a colui che cura il lato tecnico del sito, senza farsi prendere dal panico perché deve chiedere informazioni per lui oscure e senza che ci siano fraintendimenti. Ecco i dati da richiedere che possono risultare utili: Accesso a Google Analytics Accesso a Webmaster Tools Accesso FTP Accesso al pannello di controllo del sito Accesso ad una mail del cliente (o crearne una nuova da usare per la SEO) Google Analytics è uno dei migliori strumenti gratuiti che il web mette a disposizione per monitorare il traffico del tuo sito. In un colpo d occhio è possibile visionare il numero di accessi, le pagine maggiormente visitate, i tempi di permanenza (ovvero quanto un utente si sofferma sui contenuti di una singola pagina) e molte altre informazioni. A breve realizzeremo una guida specificatamente dedicata agli strumenti di Google ma per il momento è sufficiente dire che Analytics (se già installato dal cliente) è un ottimo strumento anche per poter confrontare il traffico del sito prima e dopo l intervento di seo; inoltre permette di individuare i contenuti più interessanti (quelli più visionati dagli utenti) e quelli che necessitano di aggiustamenti, oltre che informazioni dettagliate sulla tipologia di traffico che il sito genera. Ad esempio, nel caso di un sito multilingua in italiano e inglese, ci si potrebbe rendere conto che buona parte del traffico per la lingua inglese arriva da utenti residenti in Francia e quindi potrebbe essere proficuo aggiungere anche il francese come lingua al sito, considerando anche l importanza che questo popolo attribuisce alla lingua. Webmaster Tools è un altro attrezzo che non dovrebbe mai mancare nella cassetta del seo specialist. Anche questo è messo a disposizione gratuitamente da Google e permette di verificare lo stato di salute di un sito. Ecco alcune opzioni che offre: - verificare che non ci siano tag e meta description duplicate - rimuovere dall indicizzazioni url obsoleti

32 - vedere se i crowler di google indicizzano correttamente tutte le pagine - segnalare la sitemap.xml del sito a Google - Con gli strumenti indicati finora e seguendo tutti i suggerimenti di questa guida, il seo specialist sarà in grado di fornire al cliente un documento che presenta punti deboli e punti di forza del sito, oltre che tutti i passaggi necessari a migliorare il traffico.

INFORMATICA MUSICALE. Docente. Renato Caruso

INFORMATICA MUSICALE. Docente. Renato Caruso INFORMATICA MUSICALE Docente Renato Caruso SEO: INTRO Spesso Internet è sinonimo di Google Spesso Internet è sinonimo di Facebook Spesso Computer è sinonimo di Facebook A cosa mi serve un portatile? C

Dettagli

Search Engine Optimization per Calciomercato.it

Search Engine Optimization per Calciomercato.it www.mamadigital.com Search Engine Optimization per Calciomercato.it Mamadigital srl - Sede legale e operativa: Via Conegliano, 18-00182 Roma C.F. e P. iva 09738901009 Phone: +39 0670614560 Fax: +39 0670391132

Dettagli

10 ingredienti da tenere sempre in cucina ovvero,

10 ingredienti da tenere sempre in cucina ovvero, 10 ingredienti da tenere sempre in cucina ovvero, la SEO Checklist per andare a cena con Google Licenza Creative Commons - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported (CC BY-NC-ND 3.0) introduzione

Dettagli

WEBMASTER. Strategie per programmare siti web e portali. Corso pratico per Webmaster di Daniele Venditti. Manuale di informatica per il web

WEBMASTER. Strategie per programmare siti web e portali. Corso pratico per Webmaster di Daniele Venditti. Manuale di informatica per il web WEBMASTER Strategie per programmare siti web e portali Corso pratico per Webmaster di Daniele Venditti Manuale di informatica per il web www.progettimultimediali.com www.corsi-online.it Questo Ebook è

Dettagli

Indicazioni pratiche per realizzare una campagna marketing digitale

Indicazioni pratiche per realizzare una campagna marketing digitale Indicazioni pratiche per realizzare una campagna marketing digitale La fase strategia SEO: la scelta delle keyword Questa fase è fondamentale, qualunque attività SEO risulta essere priva di senso se non

Dettagli

@Giusi Castagnetta tutti i diritti riservati. Seo e contenuti video

@Giusi Castagnetta tutti i diritti riservati. Seo e contenuti video @Giusi Castagnetta tutti i diritti riservati Seo e contenuti video SEO facile Quando cerchiamo qualcosa sui motori di ricerca, ci aspettiamo di trovare per primi i risultati migliori, cioè quelli più pertinenti

Dettagli

SEO: le fondamenta del marketing digitale

SEO: le fondamenta del marketing digitale SEO: le fondamenta del marketing digitale e-book a cura di Andrea Roversi, Note introduttive Alleghiamo in questo e-book alcuni principi guida legati al SEO (Search Engine Optimization). Lo sviluppo accurato

Dettagli

Prato cresce con il digitale. Migliorare la propria posizione sul web

Prato cresce con il digitale. Migliorare la propria posizione sul web Prato cresce con il digitale Migliorare la propria posizione sul web Prato cresce con il digitale Come rendere il sito visibile dai motori di ricerca Programma 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. Cos'è una SERP Cosa

Dettagli

Tecniche di web marketing

Tecniche di web marketing Tecniche di web marketing Le tecniche Promotion Marketing Online S.E.M. Email Marketing Contextual Advertising Advergame 2/27 3/27 Promotion Marketing Online Riguarda la promozione dell'immagine dell'azienda

Dettagli

Social Media Marketing: Facebook, Google Plus e Twitter Creato by Stefano Basso il 21 aprile 2014 su comeguadagnareconinternet

Social Media Marketing: Facebook, Google Plus e Twitter Creato by Stefano Basso il 21 aprile 2014 su comeguadagnareconinternet Social Media Marketing: Facebook, Google Plus e Twitter Creato by Stefano Basso il 21 aprile 2014 su comeguadagnareconinternet Il Social Media Marketing è strettamente correlato al SEO (Search Engine Optimization).

Dettagli

Webinar. Usabilità a parole: valorizzare i contenuti delle PA per i motori di ricerca

Webinar. Usabilità a parole: valorizzare i contenuti delle PA per i motori di ricerca Webinar Usabilità a parole: valorizzare i contenuti delle PA per i motori di ricerca Webinar Usabilità a parole: valorizzare i contenuti delle PA per i motori di ricerca Scenario Scenario: I risultati

Dettagli

IL TUO SITO WEB. SkyNotes è l insieme degli strumenti di cui l azienda italiana necessita per essere competitiva nel mondo in costante cambiamento.

IL TUO SITO WEB. SkyNotes è l insieme degli strumenti di cui l azienda italiana necessita per essere competitiva nel mondo in costante cambiamento. IL TUO SITO WEB SkyNotes è l insieme degli strumenti di cui l azienda italiana necessita per essere competitiva nel mondo in costante cambiamento. personalizzabile # intuitivo # immediato IL TUO SITO SUBITO

Dettagli

CREAZIONE DEL SITO PERSONALE

CREAZIONE DEL SITO PERSONALE CREAZIONE DEL SITO PERSONALE Questa finestra di dialogo permetterà di utilizzare le voci per la gestione del sito e verrà visualizzata solo nell area di creazione, modifica e consultazione dei dati. Ogni

Dettagli

Adwords: la strategia mista. www.acquisireclienti.com

Adwords: la strategia mista. www.acquisireclienti.com Adwords: la strategia mista www.acquisireclienti.com La strategia mista Homepage con landing page Sottocartella con blog Sottocartella con landing page personalizzate per parola chiave La strategia mista

Dettagli

Tel)fax:)0236558601)mail:)info@intraweb.it

Tel)fax:)0236558601)mail:)info@intraweb.it INTRAWEB)s.r.l.) Sede)Legale):)Via)Carcassola)n.)13)=)20056)Trezzo)sull'Adda)(MI) Sede)OperaJva:)Via)San)Gregorio)53)=20124)Milano)(MI)) Pi:07686800967 Tel)fax:)0236558601)mail:)info@intraweb.it Sintesi

Dettagli

Ringraziamenti. Seo: un mondo da scoprire 3

Ringraziamenti. Seo: un mondo da scoprire 3 Sommario Ringraziamenti XIII prefazione di nereo sciutto introduzione 1 XV Seo: un mondo da scoprire 3 Breve introduzione ai motori di ricerca 3 Il posizionamento nei motori di ricerca 4 Oltre i motori

Dettagli

Gestione home page. Intranet -> Ambiente Halley -> Gestione homepage

Gestione home page. Intranet -> Ambiente Halley -> Gestione homepage Gestione home page egovernment L home page del portale Halley egovernment permette all Amministrazione di pubblicare contenuti e informazioni e di organizzarle in blocchi. Questa struttura per argomenti

Dettagli

Gestione servizio SuperSite Versione 7

Gestione servizio SuperSite Versione 7 Gestione servizio SuperSite Versione 7 Il servizio SuperSite di Aruba, grazie ai vari strumenti messi a disposizione dell utente, consente di creare un sito web personalizzato, in modo facile e veloce.

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO WEB DESIGN

PROGRAMMA DEL CORSO WEB DESIGN PROGRAMMA DEL CORSO WEB DESIGN Durante il corso di Web Design potrai apprendere le tematiche inerenti la progettazione, la realizzazione grafica, il montaggio, e le attività di promozione online, con un

Dettagli

www.nomedominio.xyz www.nomedominio.xyz 0

www.nomedominio.xyz www.nomedominio.xyz 0 www.nomedominio.xyz www.nomedominio.xyz 0 www.nomedominio.xyz 1 Introduzione I moderni siti web sono il baricentro di strategie comunicative e di marketing che aziende e professionisti non possono ignorare,

Dettagli

Manuale istruzioni sito internet

Manuale istruzioni sito internet Come modificare il vostro sito internet, creare news, inserire foto e allegati,. Manuale istruzioni sito internet manutenzione@nethics.it Pag. 1- Sommario Come inserire un contenuto... 3 Accedi al pannello

Dettagli

CATEGORIE: Creazione Sviluppo e Gestione Siti Internet, Programmazione per il Web, Home Office, Utility. TARGET MERCATO: Consumer Professional

CATEGORIE: Creazione Sviluppo e Gestione Siti Internet, Programmazione per il Web, Home Office, Utility. TARGET MERCATO: Consumer Professional EVOLUTION 12 Crea Siti Web, Negozi Online e Blog Responsive in 5 passi 69,99 WSX5EVO12IT 8033247894028 Privati - Aziende - Scuole/Enti - Hobby 400.000 immagini royalty free CREA IL TUO SITO IN 5 PASSI

Dettagli

GEOLOCALIZZAZIONE - per Google

GEOLOCALIZZAZIONE - per Google GEOLOCALIZZAZIONE - per Google Guida pratica alla Geolocalizzazione di un sito web Una Guida Pratica per la Geolocalizzazione dei siti web, frutto della sintesi degli studi e della pratica sul campo. Ora

Dettagli

A cura di: Ronnie Pavani. Resp. Web Marketing & S.e.o. TITANKA! Spa

A cura di: Ronnie Pavani. Resp. Web Marketing & S.e.o. TITANKA! Spa A cura di: Ronnie Pavani Resp. Web Marketing & S.e.o. TITANKA! Spa BE-Wizard! Academy - Roma 31 gennaio 2012 I fondamentali dell ottimizzazione La struttura piramidale del sito La struttura piramidale

Dettagli

Ruolo di Internet per il. Territoriale

Ruolo di Internet per il. Territoriale 1 Ruolo di Internet per il Turismo ed Il Marketing Territoriale Mauro di Giacomo (Ares 2.0) Gargano Ottobre 2011 Secondo tutte le evidenze, il turismo e la promozione territoriale è stato uno dei settori

Dettagli

Free SEO Checkup - SqueezeMind.it

Free SEO Checkup - SqueezeMind.it Free SEO Checkup - SqueezeMind.it Pre-Analisi SEO Gratuita per http://www.larius.eu Report Checkup Durante l'analisi abbiamo rilevato: 19 errori gravi 3 errori 12 test corretti Tag Title Il tag title è

Dettagli

INTRODUZIONE: ALL INCLUSIVE

INTRODUZIONE: ALL INCLUSIVE INTRODUZIONE: ALL INCLUSIVE è l insieme di servizi, strumenti e tecniche che rendono un sito web accessibile e ottimizzato per assicurare che venga rinvenuto nelle prime posizioni sui motori di ricerca.

Dettagli

ERRORI SEO (MA NON SOLO) DA EVITARE NEL TUO E-COMMERCE MERCOLEDÌ, 28 GENNAIO 2015, 15:00 LINGUA: ITALIANO RELATORE: FILIPPO SOGUS

ERRORI SEO (MA NON SOLO) DA EVITARE NEL TUO E-COMMERCE MERCOLEDÌ, 28 GENNAIO 2015, 15:00 LINGUA: ITALIANO RELATORE: FILIPPO SOGUS ERRORI SEO (MA NON SOLO) DA EVITARE NEL TUO E-COMMERCE MERCOLEDÌ, 28 GENNAIO 2015, 15:00 LINGUA: ITALIANO RELATORE: FILIPPO SOGUS Un ringraziamento 2 Intro 3 DOMANDA: Perché non riesco a vendere online?

Dettagli

CMG Descrizione Funzionale CMS User Manual

CMG Descrizione Funzionale CMS User Manual CMG Descrizione Funzionale CMS User Manual Doc. n CMG-SUM0010-03 Autore Elvio Simoone Data salvataggio 05/11/2011 N pagine 42 La riproduzione del presente documento o di sue parti non è consentita senza

Dettagli

Sito web e SEO. Come costruire un sito web vincente e farsi piacere ai motori di ricerca

Sito web e SEO. Come costruire un sito web vincente e farsi piacere ai motori di ricerca Come costruire un sito web vincente e farsi piacere ai motori di ricerca Raffaele Germano Digital Strategist Camera di Commercio Potenza Di cosa parleremo oggi Avere una presenza web: sito proprio o di

Dettagli

PAOLO DOLCI CONSULENTE SEO

PAOLO DOLCI CONSULENTE SEO PAOLO DOLCI CONSULENTE SEO find me on DOVE HO LAVORATO PAOLO DOLCI CONSULENTE SEO find me on I MIEI PROGETTI webengers.it wpseo.it CHE COSA SI INTENDE PER SITE PERFORMANCE? COME VARIANO I CRITERI DI PERFORMANCE

Dettagli

Guida generale Benvenuto nella Guida Generale di Bis4Bit per il tuo sito!

Guida generale Benvenuto nella Guida Generale di Bis4Bit per il tuo sito! Guida generale Benvenuto nella Guida Generale di Bis4Bit per il tuo sito! Informazioni preliminari Dopo aver ricevuto dal nostro Staff il link per l amministrazione del tuo sito e relative Username e Password,

Dettagli

Documento dimostrativo versione : 8 luglio 2015

Documento dimostrativo versione : 8 luglio 2015 Pagina 1 Di 18 Report S.E.O. Il seguente report contiene l'analisi di presenza online e i suggerimenti per conseguire un miglioramento del posizionamento sui motori di ricerca e della visibilità del sito.

Dettagli

Vntcms 2.6 istruzioni per l uso!

Vntcms 2.6 istruzioni per l uso! Vntcms 2.6 istruzioni per l uso Caratteristiche A. Amministrabile; B. Multi pannello; 1. Pannello admin; 2. Pannello editori; 3. Pannello utenti; C. Multi lingue; D. Il sito è provvisto di serie del sistema

Dettagli

SPECIFICHE STANDARD PER TUTTI I SITI

SPECIFICHE STANDARD PER TUTTI I SITI SPECIFICHE STANDARD PER TUTTI I SITI 1] Modulo SEO Regole generali Il sistema prende i tag di composizione automatica esclusivamente quando non ci sono modifiche manuali ai vari tags Ogni contenuto importante

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 COMUNE DI MONTEVARCHI Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto il 27/03/2014 1 SOMMARIO Obiettivi di accessibilità

Dettagli

MANUALE D USO DELLA PIATTAFORMA ITCMS

MANUALE D USO DELLA PIATTAFORMA ITCMS MANUALE D USO DELLA PIATTAFORMA ITCMS MANULE D USO INDICE 1. INTRODUZIONE... 2 2. ACCEDERE ALLA GESTIONE DEI CONTENUTI... 3 3. GESTIONE DEI CONTENUTI DI TIPO TESTUALE... 4 3.1 Editor... 4 3.2 Import di

Dettagli

Wordpress LABORATORIO - Made in Italy: Eccellenze in Digitale. 18/2/16 - Andrea Tombesi Paolo Roganti

Wordpress LABORATORIO - Made in Italy: Eccellenze in Digitale. 18/2/16 - Andrea Tombesi Paolo Roganti Wordpress LABORATORIO - Made in Italy: Eccellenze in Digitale 18/2/16 - Andrea Tombesi Paolo Roganti Cos è un CMS? Un CMS (Content Management System), è un software che ti permette di gestire un blog (o

Dettagli

Strumenti per la promozione online

Strumenti per la promozione online 1 Strumenti per la promozione online Giovanni Randazzo giovanni.randazzo@gmail.com Incontro 1 10 aprile 2013 aprile 3, 2013 2 Programma Incontro 1 10 aprile 17:30-21:00 Incontro 2 17 aprile 17:30-21:00

Dettagli

Rendi il tuo sito Joomla visibile ai potenziali clienti

Rendi il tuo sito Joomla visibile ai potenziali clienti SEOJoomla Stefano Rigazio Maurizio Palermo Rendi il tuo sito Joomla visibile ai potenziali clienti #joomlafestival Come rendere visibile il tuo sito Configurazione SEO di Joomla Ottimizzazione SEO di Joomla

Dettagli

Search Marketing. Un investimento misurato dalla pianificazione al ritorno. Luigi Sciolti

Search Marketing. Un investimento misurato dalla pianificazione al ritorno. Luigi Sciolti Search Marketing Un investimento misurato dalla pianificazione al ritorno. Luigi Sciolti 1 About us Luigi Sciolti: Consulente Web Marketing Web Designer e Web Developer Fondatore di UP Vision. UP Vision:

Dettagli

POSIZIONAMENTO sui MOTORI di RICERCA. Linee guida aziendali

POSIZIONAMENTO sui MOTORI di RICERCA. Linee guida aziendali POSIZIONAMENTO sui MOTORI di RICERCA Linee guida aziendali 3 LIVELLI di OTTIMIZZAZIONE LIVELLO A ottimizzazioni da fare per tutti i lavori web della J- Service. Parole chiave date dal cliente o estrapolate

Dettagli

Corso Joomla per ATAB

Corso Joomla per ATAB Corso Joomla per ATAB Cos'è un Content Management System Joomla non è un prodotto ma è un progetto. Nato nel settembre 2005 CMS (Content management system) letteralmente significa "Sistema di gestione

Dettagli

WEB. Visibilita' sul web. Gabriele Murara

WEB. Visibilita' sul web. Gabriele Murara WEB Visibilita' sul web Gabriele Murara 1 Definizione Visibilità sul web: posizionamento di un sito internet tra i primi posti nei risultati di un motore di ricerca. Rappresenta la più intelligente forma

Dettagli

Nome del Sito: PcUpgradeIT

Nome del Sito: PcUpgradeIT Nome del Sito: PcUpgradeIT Mail: pcupgradeit@gmail.com Scelte di comunicazione: Il tema trattato è l assemblaggio e descrizione su componentistica PC Il titolo esteso è PcUpgradeIT - The easiest way to

Dettagli

Creare un sito Multilingua con Joomla 1.6

Creare un sito Multilingua con Joomla 1.6 Creare un sito Multilingua con Joomla 1.6 Istruzioni Vai a: navigazione, ricerca Testo originale: http://docs.joomla.org/language_switcher_tutorial_for_joomla_1.6 Questa guida è valida sia per Joomla 1.6

Dettagli

Corso Creare Siti WEB

Corso Creare Siti WEB Corso Creare Siti WEB INTERNET e IL WEB Funzionamento Servizi di base HTML CMS JOOMLA Installazione Aspetto Grafico Template Contenuto Articoli Immagini Menu Estensioni Sito di esempio: Associazione LaMiassociazione

Dettagli

WORDPRESS Crea da subito il tuo sito web!

WORDPRESS Crea da subito il tuo sito web! WORDPRESS Crea da subito il tuo sito web! Con questo corso sarai in grado di creare in piena autonomia un sito web dinamico ricorrendo ad uno dei più popolari CMS oggi a disposizione (WordPress). Non hai

Dettagli

25 Febbraio 2015 #webinar #1MinuteSite

25 Febbraio 2015 #webinar #1MinuteSite Content is KING 25 Febbraio 2015 #webinar #1MinuteSite Simona Bigazzi Simona Bigazzi Dott.ssa in Economia Aziendale Mi occupo di #Digital #Marketing Strategy per le Imprese e sono Partner di #Sintraconsulting

Dettagli

Programma analitico d'esame. Versione 1.0.00

Programma analitico d'esame. Versione 1.0.00 Programma analitico d'esame Versione 1.0.00 Programma analitico d esame EIPASS Web Il percorso didattico prevede cinque moduli d esame. Ai fini del conseguimento della certificazione, il candidato dovrà,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE. Relazione elaborato di progettazione e produzione multimediale

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE. Relazione elaborato di progettazione e produzione multimediale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE Relazione elaborato di progettazione e produzione multimediale AllPainters.Net SISTEMA PER LA GENERAZIONE DI SITI GRATUITI PER PITTORI Autori: - Bandini Roberto - Ercoli

Dettagli

I 200 Parametri dell'algoritmo di Google. Ecco elecanti i 200 parametri che google usa per valutare il ranking di un sito web.

I 200 Parametri dell'algoritmo di Google. Ecco elecanti i 200 parametri che google usa per valutare il ranking di un sito web. 1 2 I 200 Parametri dell'algoritmo di Google Ecco elecanti i 200 parametri che google usa per valutare il ranking di un sito web. DOMINIO 13 Parametri: Età del Dominio; Tempo di registrazione del Dominio;

Dettagli

Informativa estesa sui Cookie e sulla privacy

Informativa estesa sui Cookie e sulla privacy Informativa estesa sui Cookie e sulla privacy Cosa sono i cookies? In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookie, tracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate

Dettagli

GUIDA PRATICA ALL UTILIZZO DI FACEBOOK

GUIDA PRATICA ALL UTILIZZO DI FACEBOOK GUIDA PRATICA ALL UTILIZZO DI FACEBOOK Chiara Corberi Fabio Magnano sommario 1. profilo privato vs profilo pubblico 2. il profilo privato 2.1. ottimizzare il tuo profilo privato 2.2. personalizza il tuo

Dettagli

Come utilizzare freshcreator per creare il tuo sito web

Come utilizzare freshcreator per creare il tuo sito web Come utilizzare freshcreator per creare il tuo sito web Segui i nostri consigli e rompi il ghiaccio con freshcreator per creare il tuo sito web in modo facile e veloce Tutte le guide di freshcreator sono

Dettagli

Internet WWW ISP Protocolli di Rete

Internet WWW ISP Protocolli di Rete Internet Internet è un sistema di reti di computer interconnessi tra loro che facilita l'utilizzo di servizi di comunicazione dati come la posta elettronica, il Word Wide Web (WWW), il trasferimento dati

Dettagli

Introduzione a Wordpress. Corso completo alla conoscenza e all uso del CMS Open Source WP (incontro 1/6)

Introduzione a Wordpress. Corso completo alla conoscenza e all uso del CMS Open Source WP (incontro 1/6) Introduzione a Wordpress Corso completo alla conoscenza e all uso del CMS Open Source WP (incontro 1/6) Indice Rilevazione aspettative e competenze in ingresso Patto formativo Presentazione di WP Premesse

Dettagli

La guida. Posizionare il Sito significa invece fare in modo che quel Sito appaia tra i primi posti dei. Dare un titolo ad ogni pagina

La guida. Posizionare il Sito significa invece fare in modo che quel Sito appaia tra i primi posti dei. Dare un titolo ad ogni pagina A pparire ai primi posti dei risultati sui motori di ricerca significa incrementare notevolmente la visibilità del proprio nome e/o del nome del proprio Studio Legale, attirando l'attenzione di chi sta

Dettagli

Vntcms 2 istruzioni per l uso!

Vntcms 2 istruzioni per l uso! Vntcms 2 istruzioni per l uso Tutte le operazioni di gestione dei contenuti del sito si effettuano dal pannello di amministrazione localizzato al seguente indirizzo: http://www.il-nome-del-mio-sito.it/admin/go

Dettagli

Manuale Vetrina Virtuale AREA PROMOZIONI

Manuale Vetrina Virtuale AREA PROMOZIONI PIATTAFORMA INTEGRATA PER LA CONDIVISIONE DI ESPERIENZE TURISTICHE, LA PROMOZIONE, LA VALORIZZAZIONE E LO SVILUPPO DEL PATRIMONIO TURISTICO-CULTURALE NEL COMUNE DI GIOIA DEL COLLE Manuale Vetrina Virtuale

Dettagli

Search Engine Optimization (SEO) up-grade ottobre 2013

Search Engine Optimization (SEO) up-grade ottobre 2013 marketing highlights Search Engine Optimization (SEO) up-grade ottobre 2013 A cura di: dott. Fabio Pinello dott. Dario Valentino La Search Engine Optimization (SEO) individua le attività da mettere in

Dettagli

Descrizione e caratteristiche tecniche del sistema CMS proprietario CMS-ID. La piattaforma di CMS proprietaria

Descrizione e caratteristiche tecniche del sistema CMS proprietario CMS-ID. La piattaforma di CMS proprietaria Descrizione e caratteristiche tecniche del sistema CMS proprietario CMS-ID La piattaforma di CMS proprietaria 2014 1 INTRODUZIONE IL CMS (acronimo di Content Management System, in italiano sistema di gestione

Dettagli

Manuale operativo per Redattore Junior

Manuale operativo per Redattore Junior Manuale operativo per Redattore Junior Regole e Strumenti Gennaio 2009 v1.0 Indice Premessa Contesto di riferimento e Obiettivo Composizione di un articolo Sintesi Titolo (TAG: Title) Abstract (TAG: Description)

Dettagli

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved WEB TECHNOLOGY Il web connette LE persone Indice «Il Web non si limita a collegare macchine, ma connette delle persone» Il Www, Client e Web Server pagina 3-4 - 5 CMS e template pagina 6-7-8 Tim Berners-Lee

Dettagli

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Report tratto da: Fare Soldi Online con Blog e MiniSiti Puoi distribuire gratuitamente questo ebook a chiunque. Puoi inserire i tuoi link affiliato. I segreti dei Blog

Dettagli

Gestione del sito web con Drupal

Gestione del sito web con Drupal Gestione del sito web con Drupal Legenda 1. Accesso al backend 2. Menù principale 3. Editing diretto delle singole pagine 1. Testi 2. Immagini 3. SEO (Search Engine Optimization) 4. Dashboard 5. Gestire

Dettagli

Guida avanzata al web marketing

Guida avanzata al web marketing SEO e SEM Guida avanzata al web marketing Black Hat SEO Marco Maltraversi I motori di ricerca, le directory e l influenza dei social network >> SEO e SEM per un web marketing veramente efficace >> Abilità

Dettagli

Analisi sito web tieloh-bike.de

Analisi sito web tieloh-bike.de Analisi sito web tieloh-bike.de Generato il Agosto 03 2015 14:46 PM Il punteggio e 34/100 SEO Content Title tieloh-bike Lunghezza : 11 Perfetto, il tuo title contiene tra 10 e 70 caratteri. Description

Dettagli

INTRODUZIONE 1 Avviso attivazione utenti 2 Interagire coi pannelli di lavoro 3. Funzionalità del menù di navigazione delle pagine 5

INTRODUZIONE 1 Avviso attivazione utenti 2 Interagire coi pannelli di lavoro 3. Funzionalità del menù di navigazione delle pagine 5 Guida alla gestione del sito www.m-bt.eu INDICE INTRODUZIONE 1 Avviso attivazione utenti 2 Interagire coi pannelli di lavoro 3 GESTIONE SETTINGS 3 GESTIONE PAGINE 4 Funzionalità del menù di navigazione

Dettagli

Questa tipologia di cookie permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Sono di due categorie: persistenti e di sessione:

Questa tipologia di cookie permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Sono di due categorie: persistenti e di sessione: Informativa estesa sui Cookie Cosa sono i cookies? In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookie, tracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni

Dettagli

DMEDIAGROUP.it. Il Primo Circuito di Media Locali SUPPORTO TECNICO

DMEDIAGROUP.it. Il Primo Circuito di Media Locali SUPPORTO TECNICO DMEDIAGROUP.it Il Primo Circuito di Media Locali SUPPORTO TECNICO Dmedia Group SpA Corso Vittorio Emanuele II, 15 Milano Via Campi 29/L Merate I 039.99.89.01 www.dmediagroup.it Internet Se ti venisse in

Dettagli

SEMINARIO. Realizzazione Di Siti Web Di Successo: Il Ruolo Del Progettista. Di Marco Alessia

SEMINARIO. Realizzazione Di Siti Web Di Successo: Il Ruolo Del Progettista. Di Marco Alessia SEMINARIO Realizzazione Di Siti Web Di Successo: Il Ruolo Del Progettista Di Marco Alessia ARGOMENTI TRATTATI Saranno affrontati separatamente due diversi argomenti, fondamentali per la realizzazione di

Dettagli

D7 & SEO: Come ottimizzare Drupal 7 per i motori di ricerca. di Simone Lombardi

D7 & SEO: Come ottimizzare Drupal 7 per i motori di ricerca. di Simone Lombardi di Simone Lombardi INTRODUZIONE ARGOMENTI TRATTATI Attività 'On Site' di una campagna SEO Come ottimizzare un sito web realizzato con Drupal 7 Eventuali differenze tra D6 e D7 in ambito SEO Moduli utili

Dettagli

IL NUOVO SITO ASSINTEL E ANCHE TUO. USALO.

IL NUOVO SITO ASSINTEL E ANCHE TUO. USALO. Nuovo sito s Assintel Guida d utilizzo per i soci IL NUOVO SITO ASSINTEL E ANCHE TUO. USALO. Con il nuovo sito Assintel ogni azienda associata ha in mano uno strumento potente di visibilità, promozione,

Dettagli

Corso html 5. Di Roberto Abutzu. `***********` Tredicesima parte: Le immagini. `**********`

Corso html 5. Di Roberto Abutzu. `***********` Tredicesima parte: Le immagini. `**********` Corso html 5. Di Roberto Abutzu. `***********` Tredicesima parte: Le immagini. `**********` Dopo l'introduzione al linguaggio Css, riprendiamo l'apprendimento del linguaggio Html 5 introducendo le immagini.

Dettagli

Manuale d Uso AdminBasket Ablaweb V.01

Manuale d Uso AdminBasket Ablaweb V.01 Manuale d Uso AdminBasket Ablaweb V.01 Collegati alla URL http://www.adminbasket.ablaweb.com per gestire l amministrazione del tuo sito web. Inserisci nella finestra di connessione queste informazioni:

Dettagli

Cimini Simonelli - Testa

Cimini Simonelli - Testa WWW.ICTIME.ORG Joomla 1.5 Manuale d uso Cimini Simonelli - Testa Il pannello di amministrazione Accedendo al pannello di amministrazione visualizzeremo una schermata in cui inserire il nome utente (admin)

Dettagli

LEZIONE NO. 1: INTRODUZIONE, ELEMENTI BASE, DI ATTILIO ABBIEZZI

LEZIONE NO. 1: INTRODUZIONE, ELEMENTI BASE, <HEAD> DI ATTILIO ABBIEZZI HTML BASE LEZIONE NO. 1: INTRODUZIONE, ELEMENTI BASE, DI ATTILIO ABBIEZZI FONTI: HTML.IT 1 Breve Introduzione Che cosa significa linguaggio HTML? HTML = HyperText Markup Language Il primo concetto

Dettagli

Motori di Ricerca SEO SEM

Motori di Ricerca SEO SEM Motori di Ricerca SEO SEM 1997 2014 Come funziona un motore di ricerca Lo Spider: Deep-Crawl (mensile, ricostituisce tutto l indice) Fresh-Crawl (giornaliero, solo differenze) Prima di Google: Semplice

Dettagli

Premessa: la differenza tra indicizzazione e posizionamento.

Premessa: la differenza tra indicizzazione e posizionamento. Le fasi di indicizzazione e posizionamento di un blog o sito web Premessa: la differenza tra indicizzazione e posizionamento. Indicizzazione: E la fase attraverso la quale un motore di ricerca legge ed

Dettagli

Settaggio impostazioni tema. Cliccando nuovamente su aspetto e poi su personalizza si avrà modo di configurare la struttura dinamica della template.

Settaggio impostazioni tema. Cliccando nuovamente su aspetto e poi su personalizza si avrà modo di configurare la struttura dinamica della template. I TEMI PREDEFINITI (TEMPLATE) Scelta del tema I temi predefiniti di wordpress sono la base di un sito che usa un utente che per ragioni pratiche o per incapacità non può creare un sito usando solo codice

Dettagli

ESPERTO NELLA REALIZZAZIONE DI PORTALI WEB COMMERCIALI IN JOOMLA

ESPERTO NELLA REALIZZAZIONE DI PORTALI WEB COMMERCIALI IN JOOMLA ESPERTO NELLA REALIZZAZIONE DI PORTALI WEB COMMERCIALI IN JOOMLA Modulo 1 - Moduli obbligatori (Totale 8 ore Teoria 8 ore Pratica 0 ore) Diritti e Doveri dei lavoratori Sicurezza nei Luoghi di Lavoro Modulo

Dettagli

Infine abbiamo anche effettuato un operazione di traduzione in italiano delle due aree principali di Joomla.

Infine abbiamo anche effettuato un operazione di traduzione in italiano delle due aree principali di Joomla. Joomla dopo l installazione Lezione 2 Joomla dopo l installazione Premessa Abbiamo nella lezione precedente installato offline la piattaforma di Joomla. Ricapitolando abbiamo prima configurato EasyPhp

Dettagli

Cimini Simonelli - Testa

Cimini Simonelli - Testa WWW.ICTIME.ORG Joomla 1.5 Manuale d uso Cimini Simonelli - Testa Cecilia Cimini Angelo Simonelli Francesco Testa Joomla 1.5 Manuale d uso V.1-31 Gennaio 2008 ICTime.org non si assume nessuna responsabilità

Dettagli

Copyright 2013 - CircleCap

Copyright 2013 - CircleCap SEO: checos'è? SEO è l acronimo inglese di «SearchEngine Optimization», che tradotto in italiano significa «Ottimizzazione (sui) motori di ricerca», cioè l insieme delle attività atte ad ottimizzare un

Dettagli

eascom MANUALE per UTENTI A cura di eascom 2012 www.eascom.it

eascom MANUALE per UTENTI A cura di eascom 2012 www.eascom.it MANUALE per UTENTI A cura di eascom 2012 www.eascom.it Indice Introduzione... 3 Perchè Wordpress... 3 Pagina di accesso all amministrazione... 3 Bacheca... 4 Home... 4 Aggiornamenti... 5 Articoli... 6

Dettagli

WEB MARKETING CODE by scamurra.it

WEB MARKETING CODE by scamurra.it WEB MARKETING CODE by scamurra.it www.scamurra.it info@scamurra.it Livello: principiante CAPITOLO 1 INTRODUZIONE CAPITOLO 2 L IMPORTANZA DEI CONTENUTI CAPITOLO 3 UN PO DI CAPITOLO 4 PULIZIA DEL

Dettagli

Corso html 5. Di Roberto Abutzu. *********** Quarta parte: Body ed elementi strutturali. ********** Cos'è il Body e gli elementi strutturali?

Corso html 5. Di Roberto Abutzu. *********** Quarta parte: Body ed elementi strutturali. ********** Cos'è il Body e gli elementi strutturali? Corso html 5. Di Roberto Abutzu. *********** Quarta parte: Body ed elementi strutturali. ********** Cos'è il Body e gli elementi strutturali? Riprendiamo il discorso, introducendo la tag Body e iniziando

Dettagli

Come posso visualizzare la mia posta senza utilizzare programmi per la posta elettronica (es. Outlook Express, Outlook 2003, etc.)?

Come posso visualizzare la mia posta senza utilizzare programmi per la posta elettronica (es. Outlook Express, Outlook 2003, etc.)? Accesso a WebMail Come posso visualizzare la mia posta senza utilizzare programmi per la posta elettronica (es. Outlook Express, Outlook 2003, etc.)? Ecco la guida immediata in tre fasi 1. Avvia il tuo

Dettagli

VALE SERVICE CATALOGO DEI SERVIZI

VALE SERVICE CATALOGO DEI SERVIZI VALE SERVICE CATALOGO DEI SERVIZI Il web è sempre più presente nelle nostre vite e nel nostro lavoro. Lo utilizziamo ogni giorno per dare e ricevere informazioni. È fondamentale per conoscere prodotti

Dettagli

Sistemi Web! per il turismo! - lezione 9 -

Sistemi Web! per il turismo! - lezione 9 - Sistemi Web per il turismo - lezione 9 - I siti Web per il turismo Come li scopriamo sul Web? Negli esercizi in classe delle lezioni precedenti, come hanno gli studenti selezionato i siti Web da analizzare?

Dettagli

LEGGIMI UTENTE. versione 2012B

LEGGIMI UTENTE. versione 2012B LEGGIMI UTENTE versione 2012B NOVITÀ E-COMMERCE Nella versione 2012B sono state introdotte una serie di implementazioni grazie alle quali sarà ora possibile disporre all interno del proprio sito E-commerce

Dettagli

marketing highlights Google Analytics A cura di: dott. Fabio Pinello

marketing highlights Google Analytics A cura di: dott. Fabio Pinello marketing highlights Google Analytics A cura di: dott. Fabio Pinello Google Analytics è uno strumento gratuito fornito da Google per monitorare il traffico di visite dei siti web su cui è installato. Cos

Dettagli

PER UN SITO WEB REGOLE BASE DI SUCCESSO

PER UN SITO WEB REGOLE BASE DI SUCCESSO REGOLE BASE PER UN SITO WEB DI SUCCESSO Il contenuto del servizio LaMiaImpresaOnline.it è copyright SEAT PG Italia S.p.A. Cap. Soc. Euro 200.000.000 i.v. - Sede legale Torino - Corso Mortara 22 CAP 10149;

Dettagli

SOMMARIO. Ringraziamenti. Seo: un mondo da scoprire 1

SOMMARIO. Ringraziamenti. Seo: un mondo da scoprire 1 SOMMARIO Ringraziamenti PREFAZIONE DI ENRICO MADRIGRANO INTRODUZIONE DI COSMANO LOMBARDO XVII XIX XXI Seo: un mondo da scoprire 1 SEO Power seconda edizione: perché? 1 Breve introduzione ai motori di ricerca

Dettagli

Sviluppo siti web per diving

Sviluppo siti web per diving Sviluppo siti web per diving I m a scuba Diver offre il servizio di sviluppo sito web dinamico per diving. I contenuti del sito saranno amministrati dal proprietario, che mediante una password potrà accedere

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 COMUNE DI BRUSAPORTO PROV. DI BG Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto A MARZO 2014 Sommario Obiettivi

Dettagli

Praticità e comodità

Praticità e comodità Le 4 ragioni per avere un booking system sulla scheda di alberghieturismo.it Il turismo ha subito cambiamenti profondi con la diffusione di Internet. Il web è una miniera di opportunità per aumentare i

Dettagli

Verifica tecnica accessibilità

Verifica tecnica accessibilità Verifica tecnica accessibilità Realizzato secondo il modello predisposto dal CNIPA per i soggetti di cui all articolo 3, comma 1, della legge 9 gennaio 2004, n. 4 Soggetto interessato: Comune di San Mauro

Dettagli

UTILIZZO DEI COOKIES (informativa conforme al Provvedimento del Garante Privacy del 8 Maggio 2014)

UTILIZZO DEI COOKIES (informativa conforme al Provvedimento del Garante Privacy del 8 Maggio 2014) UTILIZZO DEI COOKIES (informativa conforme al Provvedimento del Garante Privacy del 8 Maggio 2014) Star Link srl, Titolare del trattamento dei dati personali, informa che questo Sito internet fa uso di

Dettagli