LE NUOVE TARIFFE INCENTIVANTI (C.D. CONTO ENERGIA ) PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE NUOVE TARIFFE INCENTIVANTI (C.D. CONTO ENERGIA ) PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI"

Transcript

1 LE NUOVE TARIFFE INCENTIVANTI (C.D. CONTO ENERGIA ) PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Il Ministero dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministero dell Ambiente e della Tutela del territorio e del mare ha emanato il DM la cui funzione è quella di incentivare la produzione elettrica da impianti solari fotovoltaici e lo sviluppo di tecnologie innovative per la conversione fotovoltaica installando una potenza fotovoltaica cumulata di MW entro il Il citato DM fissa le nuove tariffe incentivanti (c.d. conto energia ) che, in linea di massima, risultano inferiori rispetto a quelle indicate dal precedente DM L applicazione del nuovo piano tariffario incentivante è legato alla data di entrata in esercizio dell impianto fotovoltaico. Tale data, ai sensi dell art. 2, comma 1, lett. c) del DM in commento, coincide con quella in cui l impianto è collegato in parallelo con il sistema elettrico e risultano altresì: installati tutti i contatori necessari per la contabilizzazione dell energia prodotta e scambiata o ceduta con la rete; assolti gli eventuali obblighi relativi alla regolazione dell accesso alle reti; assolti gli obblighi previsti dalla normativa fiscale in materia di produzione di energia elettrica. In merito si propone il seguente schema di sintesi che evidenzia, tra l altro, per ogni tipologia di impianto fotovoltaico la data, indicata dal Decreto in commento, a partire dalla quale sono applicabili le nuove tariffe incentivanti. IMPIANTI FOTOVOLTAICI (Producono energia elettrica mediante conversione diretta della radiazione solare) I componenti principali sono: un insieme di moduli fotovoltaici piani; Solari uno / più gruppi di conversione della corrente continua in corrente alternata; (Titolo II, DM ) altri componenti elettrici minori. Entrata in esercizio Norma da applicare dall DM Integrati con Utilizzano moduli e componenti speciali sviluppati specificatamente per sostituire elementi architettonici, e che rispondono alle caratteristiche costruttive caratteristiche ed alle modalità di installazione indicate nell allegato 4, DM innovative Entrata in esercizio Norma da applicare (Titolo III, DM ) dall DM I componenti principali sono: un insieme di moduli in cui la luce solare è concentrata, tramite sistemi ottici, su celle fotovoltaiche; A concentrazione uno / più gruppi di conversione della corrente continua in corrente alternata; (Titolo IV, DM ) altri componenti elettrici minori. Entrata in esercizio Norma da applicare dal DM Utilizzano moduli e componenti caratterizzati da significative innovazioni Con innovazione tecnologiche. tecnologica Le caratteristiche, i requisiti tecnici e le tariffe incentivanti di tali impianti saranno (Titolo IV, art. 14-bis, DM individuati con apposito Provvedimento ) Entrata in esercizio Norma da applicare emanazione del citato Provvedimento DM

2 Va evidenziato che nell iter di conversione in legge del DL n. 105/2010 è stato aggiunto l art. 1- septies che ha modificato i termini originari previsti dall art. 2-sexies, DL n. 3/2010. A seguito di tale intervento normativo le precedenti tariffe incentivanti previste dal DM continuano ad essere riconosciute agli impianti fotovoltaici: 1. installati entro il , per i quali entro la stessa data si provvede alla comunicazione della fine lavori; 2. che entreranno in esercizio entro il Sul punto il citato art. 1-septies così dispone: "1. Le tariffe incentivanti di cui all'articolo 6 del decreto del Ministro dello sviluppo economico 19 febbraio 2007, recante criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione foto-voltaica della fonte solare sono riconosciute a tutti i soggetti che, nel rispetto di quanto previsto dall'articolo 5 del medesimo decreto ministeriale, abbiano concluso, entro il 31 dicembre 2010, l'installazione dell'impianto fotovoltaico, abbiano comunicato all'amministrazione competente al rilascio dell'autorizzazione, al gestore di rete e al Gestore dei servizi elettrici-gse S.p.a., entro la medesima data, la fine lavori ed entrino in esercizio entro il 30 giugno bis. La comunicazione di cui al comma 1 è accompagnata da asseverazione, redatta da tecnico abilitato, di effettiva conclusione dei lavori di cui al comma 1 e di esecuzione degli stessi nel rispetto delle pertinenti normative. Il gestore di rete e il GSE S.p.a., ciascuno nell'ambito delle proprie competenze, possono effettuare controlli a campione per la verifica delle comunicazioni di cui al presente comma, ferma restando la medesima facoltà per le amministrazioni competenti al rilascio dell'autorizzazione". LE TARIFFE INCENTIVANTI Le tariffe incentivanti individuate dal citato DM sono riconosciute per un periodo di 20 anni a decorrere dalla data di entrata in esercizio dell impianto fotovoltaico e sono costanti in moneta corrente per tutto il periodo di incentivazione. Le citate tariffe oltre ad essere distinte in base all intervallo di potenza ed alla data di entrata in esercizio sono innanzitutto distinte per tipologia di impianto fotovoltaico. IMPIANTI SOLARI FOTOVOLTAICI (TITOLO II) Possono beneficiare delle tariffe incentivanti previste per gli impianti in esame: le persone fisiche; le persone giuridiche; i soggetti pubblici; i condomini di unità immobiliare ovvero di. Gi impianti in esame, al fine di beneficiare delle tariffe incentivanti, devono: Avere una potenza nominale (P) 1 kw P Entrare in esercizio a seguito di: interventi di nuova costruzione rifacimento totale potenziamento (in tal caso le a partire dall nuove tariffe incentivanti sono applicabili solo alla produzione aggiuntiva). Essere in conformità con le pertinenti norme tecniche indicate nell allegato 1, DM Essere realizzati con componenti di nuova costruzione o comunque non già impiegati in altri impianti (DM ) Essere collegati alla rete elettrica oppure a piccole reti isolate, in modo tale che ogni singolo impianto fotovoltaico sia caratterizzato da un unico punto di connessione alla rete, non condiviso con altri impianti fotovoltaici

3 Di seguito si riporta la Tabella A contenuta nel DM in esame, relativa al 2011, con l estensione relativa alla determinazione delle tariffe incentivanti calcolate, sulla base delle indicazioni fornite dallo stesso Decreto, per gli anni 2012 e Intervallo di potenza (P) TARIFFE INCENTIVANTI IMPIANTI SOLARI FOTOVOLTAICI TABELLA A Tariffe del periodo (valori espressi in /kwh) decurtate del 6% all anno P 3 0,402 0,362 0,391 0,347 0,380 0,333 0,357 0,313 0,334 0,293 3 < P 20 0,377 0,339 0,360 0,322 0,342 0,304 0,321 0,286 0,301 0, < P 200 0,358 0,321 0,341 0,309 0,323 0,285 0,304 0,268 0,284 0, < P ,355 0,314 0,335 0,303 0,314 0,266 0,295 0,250 0,276 0, < P ,351 0,313 0,327 0,289 0,302 0,264 0,284 0,248 0,266 0,232 P > ,333 0,297 0,311 0,275 0,287 0,251 0,270 0,236 0,253 0,221 Le tariffe possono essere incrementate con le modalità e condizioni previste dagli artt. 9 e 10 del Decreto in esame (gli incrementi non sono, tra loro, cumulabili). IMPIANTI FOTOVOLTAICI INTEGRATI CON CARATTERISTICHE INNOVATIVE (TITOLO III) Possono beneficiare delle tariffe incentivanti previste per gli impianti in esame: le persone fisiche; le persone giuridiche; i soggetti pubblici; i condomini di unità immobiliare ovvero di. Gi impianti in esame, al fine di beneficiare delle tariffe incentivanti, devono: Avere una potenza nominale (P) 1 kw P 5 MW Entrare in esercizio a seguito di: interventi di nuova costruzione rifacimento totale potenziamento (in tal caso le a partire dall nuove tariffe incentivanti sono applicabili solo alla produzione aggiuntiva). Essere in conformità con le pertinenti norme tecniche indicate nell allegato 1, DM Essere realizzati con moduli e componenti che rispondono alle caratteristiche costruttive ed alle modalità di installazione indicate nell allegato 4, DM Il GSE (Gestore dei Servizi Energetici) entro l predisporrà una specifica guida relativa all applicazione del citato allegato 4. Essere realizzati con componenti di nuova costruzione o comunque non già impiegati in altri impianti (DM ) Essere collegati alla rete elettrica oppure a piccole reti isolate, in modo tale che ogni singolo impianto fotovoltaico sia caratterizzato da un unico punto di connessione alla rete, non condiviso con altri impianti fotovoltaici Di seguito si riporta la Tabella B contenuta nel DM in esame, relativa al 2011, con l estensione relativa alla determinazione delle tariffe incentivanti calcolate, sulla base delle indicazioni fornite dallo stesso Decreto, per gli anni 2012 e 2013.

4 TARIFFE INCENTIVANTI IMPIANTI FOTOVOLTAICI INTEGRATI CON CARATTERISTICHE INNOVATIVE TABELLA B Tariffe del periodo Intervallo di potenza (valori espressi in /kwh) (P) decurtate del 2% all anno P 20 0,440 0,431 0, < P 200 0,400 0,392 0,384 P > 200 0,370 0,363 0,355 Gli impianti in commento hanno diritto al premio di cui all art. 9 del Decreto in esame (Premio per impianti fotovoltaici abbinati ad un uso efficiente dell energia). IMPIANTI A CONCENTRAZIONE (TITOLO IV) Possono beneficiare delle tariffe incentivanti previste per gli impianti in esame: le persone giuridiche; i soggetti pubblici. Gi impianti in esame, al fine di beneficiare delle tariffe incentivanti, devono: Avere una potenza nominale (P) 1 kw P 5 MW Entrare in esercizio a seguito di: interventi di nuova costruzione rifacimento totale a partire dal potenziamento (in tal caso le (da una data successiva al , data nuove tariffe incentivanti sono di entrata in vigore del DM ) applicabili solo alla produzione aggiuntiva). Essere in conformità con le pertinenti norme tecniche indicate nell allegato 1, DM Essere realizzati con componenti di nuova costruzione o comunque non già impiegati in altri impianti (DM ) Essere collegati alla rete elettrica oppure a piccole reti isolate, in modo tale che ogni singolo impianto fotovoltaico sia caratterizzato da un unico punto di connessione alla rete, non condiviso con altri impianti fotovoltaici Di seguito si riporta la Tabella C contenuta nel DM in esame, relativa al 2011, con l estensione relativa alla determinazione delle tariffe incentivanti calcolate, sulla base delle indicazioni fornite dallo stesso Decreto, per gli anni 2012 e TARIFFE INCENTIVANTI IMPIANTI FOTOVOLTAICI A CONCENTRAZIONE TABELLA C Tariffe del periodo Intervallo di potenza (valori espressi in /kwh) (P) decurtate del 2% all anno P 200 0,370 0,363 0, < P ,320 0,314 0,307 P > ,280 0,274 0,269 IMPIANTO FOTOVOLTAICO CHE ENTRA IN ESERCIZIO DALL Per gli impianti fotovoltaici: Solari ; Integrati con caratteristiche innovative ; A concentrazione che entreranno in esercizio dall , uno specifico DM, da emanarsi entro il ,

5 aggiornerà le tariffe incentivanti riportate nelle rispettive Tabelle A, B e C tenendo conto: dell andamento dei prezzi dei prodotti energetici; dei componenti per gli impianti fotovoltaici; dei risultati delle attività di monitoraggio di cui agli artt. 17 e 18 del Decreto in esame. Nell ipotesi di mancata emanazione del suddetto DM, si applicheranno le tariffe incentivanti riportate nelle citate tabelle A (periodo ), B e C decurtate, per ciascuno degli anni successivi al 2013: - - del 6% per gli impianti fotovoltaici Solari ; - - del 2% per gli impianti fotovoltaici Integrati con caratteristiche innovative e A concentrazione. Esempio Il sig. Rossi Paolo installa sul tetto della sua abitazione un impianto solare fotovoltaico. L impianto presenta le seguenti caratteristiche: - - potenza 3 kw; - - costo di realizzo ; - - produzione energia annua kwh. Nell esempio non sono considerati gli effetti finanziari connessi con la accensione di un mutuo. Se l impianto risulta installato ed entrato in esercizio: in data va applicata la tabella A del DM che per il periodo ( ) e per lo specifico intervallo di potenza (1 P 3) prevede la tariffa incentivante nella misura di 0,402 /kwh. Il soggetto attuatore GSE (Gestore Servizi Energetici) dopo aver verificato i presupposti erogherà al soggetto responsabile dell impianto la suddetta tariffa incentivante che, riconosciuta per un periodo di 20 anni (si presume una produzione di energia annua costante) comporterà da parte del citato gestore la corresponsione di un importo totale pari a (0,402 x x 20). In tal caso il costo dell impianto fotovoltaico di sarà ammortizzato in circa 10/11 anni ( x 20 / ). in data va applicata la tabella A del DM che per il periodo ( ) e per lo specifico intervallo di potenza (1 P 3) prevede la tariffa incentivante nella misura di 0,380 /kwh. Entrando in esercizio nel 2013 la suddetta tariffa decurtata del 6% all anno, con arrotondamento commerciale alla terza cifra decimale ammonta a 0,334 [(0,380 x (1-2 x 0,06)]. Il soggetto attuatore GSE (Gestore Servizi Energetici) dopo aver verificato i presupposti erogherà al soggetto responsabile dell impianto, il sig. Rossi Paolo, la suddetta tariffa incentivante che, riconosciuta per un periodo di 20 anni (si presume una produzione di energia annua costante) comporterà da parte del citato gestore la corresponsione di un importo totale pari a (0,334 x x 20). In tal caso il costo dell impianto fotovoltaico (che si presume identico al 2011) di sarà ammortizzato in circa 12/13 anni ( x 20 / ). Si evidenzia che, in linea di massima, il costo degli impianti di maggiore potenza, si ammortizza, data la maggiore produzione di energia, in tempi più brevi. I PREMI A MAGGIORAZIONE DELLE TARIFFE INCENTIVANTI Gli artt. 9 e 10 del Decreto in esame prevedono, a determinate condizioni e per specifici impianti fotovoltaici, un meccanismo premiale che comporta una maggiorazione delle tariffe incentivanti.

6 PREMI ABBINATI AD UN USO EFFICIENTE DELL ENERGIA (art. 9) Viene riconosciuta una maggiorazione delle tariffe incentivanti (c.d. premio ) agli impianti fotovoltaici: Integrati con caratteristiche innovative (Titolo III); realizzati su un o (art. 2, comma 1, lett. f) che operano in regime di scambio sul posto; abbinati ad un uso efficiente dell energia. In particolare: il premio, riconosciuto a decorrere dall anno solare successivo alla data di ricevimento dell istanza consiste in una maggiorazione percentuale della tariffa riconosciuta, in misura pari alla metà della percentuale di riduzione del fabbisogno di energia conseguita ed è riconosciuto per il periodo residuo di diritto alla tariffa incentivante non può in ogni caso eccedere il 30% della tariffa incentivante riconosciuta alla data di entrata in esercizio dell impianto fotovoltaico ; un ulteriore premio, sempre nel rispetto del suddetto limite del 30%, è previsto nel caso di interventi sull o che comportano una ulteriore riduzione di almeno il 10% dell indice di prestazione energetica dell o; anche per gli di nuova costruzione è possibile ottenere il premio del 30% della tariffa incentivante ma solo se le prestazioni energetiche per il raffrescamento estivo dell involucro e per la climatizzazione invernale siano inferiori almeno del 50% dei valori minimi stabiliti dal DPR n. 59/2009. PREMI PER SPECIFICHE TIPOLOGIE E APPLICAZIONI (art. 10) In particolare, le tariffe incentivanti previste dalla Tabella A per gli impianti fotovoltaici Solari sono incrementate del: 5% per gli impianti non realizzati su, installati in zone industriali, commerciali, cave o discariche esaurite, siti contaminati così classificati al (data di entrata in vigore del Decreto in esame) ; 10% per gli impianti realizzati su, installati in sostituzione di coperture in eternit o comunque contenenti amianto. PREMI PER SISTEMI CON PROFILO DI SCAMBIO PREVEDIBILE (art. 10) Per gli impianti definiti sistema con profilo di scambio prevedibile, (art. 2, comma 1, lett. q) le tariffe incentivanti previste dalla tabella A sono incrementate del 20% relativamente all energia prodotta in ciascun giorno. Si rammenta che i premi in commento si riferiscono a specifici impianti (di un certo rilievo ) in possesso, in particolare, delle seguenti caratteristiche: sono costituiti da uno o più impianti fotovoltaici di potenza nominale complessiva superiore a 200 kw e inferiore a 10 MW gestiti con: -- un aggregato di punti di immissione; -- diversi punti di prelievo ed eventuali sistemi di accumulo dell energia, trattati su base oraria e sottesi ad un unica cabina primaria; lo scambio con la rete elettrica rispetta un programma orario nelle ore comprese tra le 8.00 e le 20.00, comunicato il giorno prima dal soggetto responsabile al GSE con un margine di errore del 10% in ciascun giorno. PROCEDURA PER L ACCESSO ALLE TARIFFE INCENTIVANTI L art. 4 del Decreto in esame stabilisce che il soggetto responsabile dell impianto fotovoltaico deve inviare al GSE (il soggetto attuatore), al fine di beneficiare delle tariffe incentivanti, l istanza di concessione delle tariffe completa di tutta la documentazione prevista dall allegato 3 (Scheda Tecnica Finale d Impianto, 5 diverse fotografie, in diverse inquadrature, dell impianto,

7 ecc.) L invio della citata istanza va effettuata, entro 90 giorni dalla data di entrata in esercizio dell impianto, per via telematica utilizzando una specifica piattaforma informatica che sarà resa disponibile dal GSE a partire dall Il GSE, verificata l istanza ricevuta determina e assicura al soggetto responsabile l erogazione della tariffa spettante entro 120 giorni al netto dei tempi imputabili al soggetto responsabile. GSE (soggetto attuatore) Soggetto responsabile dell impianto fotovoltaico entro 90 giorni dalla data di entrata in esercizio dell impianto invia, telematicamente, l istanza entro 120 giorni, verificati i presupposti, eroga la tariffa incentivante La norma precisa che il mancato rispetto del suddetto termine di invio dell istanza al GSE (90 giorni) determina la non ammissibilità delle tariffe incentivanti con riferimento al periodo compreso tra la data di entrata in esercizio dell impianto fotovoltaico e la data di invio dell istanza. CUMULABILITÀ DEGLI INCENTIVI L art. 5 del Decreto in commento, afferma che le citate tariffe incentivanti sono cumulabili esclusivamente con i seguenti benefici e contributi pubblici finalizzati alla realizzazione dell impianto : contributi in conto capitale in misura non superiore al 30% del costo di investimento per impianti fotovoltaici realizzati su aventi potenza nominale non superiore a 3 kw; contributi in conto capitale fino al 60% del costo di investimento per impianti fotovoltaici realizzati su scuole pubbliche o paritarie di qualunque ordine e grado ed il cui il soggetto responsabile sia la scuola ovvero il soggetto proprietario dell o scolastico, nonché su strutture sanitarie pubbliche, ovvero su che siano sedi amministrative di proprietà di enti locali o di regioni e province autonome; contributi in conto capitale in misura non superiore al 30% del costo di investimento per impianti fotovoltaici realizzati su altri pubblici (diversi da scuole o strutture sanitarie), ovvero su di proprietà di ONLUS che provvedono alla prestazione di servizi sociali affidati da enti locali, ed il cui il soggetto responsabile sia l ente pubblico o l ONLUS; contributi in conto capitale in misura non superiore al 30% del costo di investimento per impianti fotovoltaici realizzati su aree oggetto di interventi di bonifica, ubicate all interno di siti contaminati come definiti dall art. 240, D.Lgs. n. 152/2006, purché il soggetto responsabile dell impianto assuma la diretta responsabilità delle preventive operazioni di bonifica; i predetti contributi non sono cumulabili con il premio ex art. 10, comma 1, lett. a), DM ; contributi in conto capitale in misura non superiore al 30% del costo di investimento per impianti fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative;

8 contributi in conto capitale in misura non superiore al 30% del costo di investimento per impianti fotovoltaici a concentrazione; finanziamenti a tasso agevolato erogati in attuazione dell art. 1, comma 1111, Legge n. 296/2006; benefici conseguenti all accesso a fondi di garanzia e di rotazione istituiti da enti locali o regioni e province autonome. Ai sensi del comma 3, dell art. 6 denominato Ritiro e valorizzazione dell energia elettrica prodotta dagli impianto fotovoltaici i benefici connessi: alla disciplina dello scambio sul posto prevista per gli impianti fotovoltaici di potenza nominale 200 kw; alla cessione sul mercato o ritiro ex comma 3, art. 13, DL n. 387/2003, dell energia immessa nella rete elettrica e che non beneficia dello scambio sul posto; sono cumulabili con le tariffe incentivanti e con i premi sopra esaminati. DIVIETO DI CUMULABILITÀ L art. 5, in commento dispone altresì che fermo restando il diritto al beneficio della riduzione dell imposta sul valore aggiunto per gli impianti fotovoltaici, nella misura del 10%, ex n quinquies, Tabella A, Parte III, DPR n. 633/72, le tariffe incentivanti non sono applicabili se: per la realizzazione dell impianto fotovoltaico sono state richieste o riconosciute detrazioni fiscali (ad esempio, 36%, 55%); gli impianti fotovoltaici hanno già beneficiato delle vecchie tariffe incentivanti previste dalle precedenti disposizioni (DM , DM , DM ). Va evidenziato che se per la realizzazione degli impianti fotovoltaici sono previsti o concessi incentivi pubblici si applicano le condizioni di cumulabilità ex DM a condizione che i bandi per la concessione degli incentivi siano stati pubblicati prima della data di entrata in vigore del presente decreto e che gli impianti entrino in esercizio entro il DECADENZA DAL DIRITTO ALLE TARIFFE INCENTIVANTI L art. 16 del Decreto in esame, denominato Verifiche e controlli rammentando che il GSE verificherà la veridicità delle dichiarazione effettuate dai soggetti responsabili, dispone che le false dichiarazioni rese in merito all accesso alle tariffe incentivanti comportano la decadenza del relativo diritto.

ii. è caratterizzato da uno o più impianti fotovoltaici che hanno una potenza nominale complessiva 200 kw <P<10 MW;

ii. è caratterizzato da uno o più impianti fotovoltaici che hanno una potenza nominale complessiva 200 kw <P<10 MW; A. DEFINIZIONI DELLE TIPOLOGIE DI IMPIANTO 1. Impianto fotovoltaico realizzato su un o: è l impianto i cui moduli sono posizionati sugli secondo le modalità individuate nell allegato 2. 2. Impianto fotovoltaico

Dettagli

IL NUOVO CONTO ENERGIA PER IL FOVOLTAICO. Maurizio Cuppone

IL NUOVO CONTO ENERGIA PER IL FOVOLTAICO. Maurizio Cuppone IL NUOVO CONTO ENERGIA PER IL FOVOLTAICO Maurizio Cuppone I risultati del Conto Energia Numerosità e potenza degli impianti in esercizio 45.000 40.000 35.000 30.000 25.000 20.000 15.000 10.000 5.000 -

Dettagli

Guida al IV Conto Energia. DM 5 maggio 2011 2011-2016

Guida al IV Conto Energia. DM 5 maggio 2011 2011-2016 Guida al IV Conto Energia DM 5 maggio 2011 2011-2016 Periodo di applicazione dal 1 giugno 2011 al 31 dicembre 2016 Criteri del regime di sostegno Il regime di sostegno è assicurato secondo : obiettivi

Dettagli

Cosa è il Conto energia? Come funziona il quarto Conto energia? Cosa devo fare per ottenere la tariffa incentivante del Conto energia?

Cosa è il Conto energia? Come funziona il quarto Conto energia? Cosa devo fare per ottenere la tariffa incentivante del Conto energia? FAQ Cosa è il Conto energia? Con il Decreto Ministeriale del 05 Maggio 2011 è stato introdotto il nuovo Quarto Conto Energia per il riconoscimento degli incentivi Statali ai proprietari di impianti fotovoltaici.

Dettagli

IL PROJECT LEASING per Impianti fotovoltaici

IL PROJECT LEASING per Impianti fotovoltaici IL PROJECT LEASING per Impianti fotovoltaici 1 IL NUOVO CONTO ENERGIA (Decreto Ministeriale del 15 febbraio 2007) Potenziali clienti Il conto energia: è un incentivo statale nato per diffondere l utilizzo

Dettagli

V Conto Energia. Sintesi e novità

V Conto Energia. Sintesi e novità V Conto Energia Una sintesi del Decreto Ministeriale (c.d. V Conto Energia) che indica quali sono e potranno essere i criteri e le modalità di incentivazione attuali e futuri della produzione di energia

Dettagli

INFORMATIVA 02/2010. Il terzo Conto Energia: 2011-2013

INFORMATIVA 02/2010. Il terzo Conto Energia: 2011-2013 INFORMATIVA 02/2010 Il terzo Conto Energia: 2011-2013 Realizzato da: TIS Area Energia & Ambiente Data: Bolzano, 08/10/2010 TIS AREA ENERGIA & AMBIENTE 2 Indice 1 L attuale Conto Energia... 4 1.1 Introduzione...

Dettagli

Link GSE per approfondimenti : QUINTO CONTO ENERGIA PER IL FOTOVOLTAICO 2012-2016

Link GSE per approfondimenti : QUINTO CONTO ENERGIA PER IL FOTOVOLTAICO 2012-2016 Link GSE per approfondimenti : QUINTO CONTO ENERGIA PER IL FOTOVOLTAICO 2012-2016 Il DM 5 luglio 2012, cosiddetto Quinto Conto Energia, ridefinisce le modalità di incentivazione per la produzione di energia

Dettagli

DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA

DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA Entrata in vigore: Il nuovo regime di incentivazione previsto dal V conto energia entrerà in vigore 45 giorni dopo il raggiungimento di un costo indicativo

Dettagli

4 CONTO ENERGIA: INCENTIVI PER IMPIANTI SU SERRE, PENSILINE, ETC.

4 CONTO ENERGIA: INCENTIVI PER IMPIANTI SU SERRE, PENSILINE, ETC. 1) INCENTIVI 2011-2012 PER GLI Anche il "Quarto Conto Energia" per gli impianti fotovoltaici su serre, pensiline, tettoie o pergole stabilisce degli incentivi riconosciuti e costanti per 20 anni, a decorrere

Dettagli

Arriva il V Conto Energia

Arriva il V Conto Energia Arriva il V Conto Energia ecco le risposte alle domande più frequenti BibLus-net 11 luglio 2012 Decreto 5 luglio 2012 V Conto Energia Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 10 luglio 2012 il Decreto Ministeriale

Dettagli

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO di concerto con IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO di concerto con IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE Decreto del Ministero dello sviluppo economico 6 agosto 2010 Incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare. (pubblicato nella G.U. n. 197 del

Dettagli

TERZO CONTO ENERGIA: www.riabitalia.it. infonord@riabitalia.it 02 47950601 infocentro@riabitalia.it 06 91712093 infosud@riabitalia.

TERZO CONTO ENERGIA: www.riabitalia.it. infonord@riabitalia.it 02 47950601 infocentro@riabitalia.it 06 91712093 infosud@riabitalia. TERZO CONTO ENERGIA: Possono usufruire degli incentivi definiti nel Decreto tutti gli impianti che entrano in esercizio dopo il 31/12/2010 a seguito di interventi di nuova costruzione, rifacimento totale

Dettagli

Il Quinto Conto Energia

Il Quinto Conto Energia Nota di approfondimento Il Quinto Conto Energia E stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 10 luglio 2012, n. 159, il decreto 5 luglio 2012, cosiddetto Quinto Conto Energia, che ridefinisce le modalità

Dettagli

Incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare. (2) IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare. (2) IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO D.M. 6 agosto 2010 (1). Incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare. (2) (1) Pubblicato nella Gazz. Uff. 24 agosto 2010, n. 197. (2) Emanato

Dettagli

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende il fotovoltaico quanto costa e quanto rende gli incentivi /1 In Italia, da settembre 2005, è attivo un meccanismo di incentivazione, definito Conto Energia, per la produzione di energia elettrica mediante

Dettagli

SISTEMA INCENTIVANTE NEL FOTOVOLTAICO TERZO CONTO ENERGIA

SISTEMA INCENTIVANTE NEL FOTOVOLTAICO TERZO CONTO ENERGIA SISTEMA INCENTIVANTE NEL FOTOVOLTAICO TERZO CONTO ENERGIA D.M. 6 Agosto 2010 (G.U. n 197 del 25/8/2010) per impianti entrati in esercizio fino al 31/12/2013. INCENTIVAZIONE DELLE FONTI RINNOVABILI Feed-in

Dettagli

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DECRETO 6 agosto 2010. Incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare. IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL AMBIENTE

Dettagli

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende il fotovoltaico quanto costa e quanto rende gli incentivi /1 In Italia, da settembre 2005, è attivo un meccanismo di incentivazione, definito Conto Energia, per la produzione di energia elettrica mediante

Dettagli

Fotovoltaico Decreto quarto conto energia.

Fotovoltaico Decreto quarto conto energia. Fotovoltaico Decreto quarto conto energia. (Documentazione tratta dal sito GSE) Il DM del 05/05/2011 definisce una classificazione semplificata degli, prevedendo la distinzione tariffaria tra due sole

Dettagli

Il Conto Energia 2011/2013. Paolo Zavatta Consigliere ANIE/GIFI Vicenza 16/12/2010

Il Conto Energia 2011/2013. Paolo Zavatta Consigliere ANIE/GIFI Vicenza 16/12/2010 Il Conto Energia 2011/2013 Paolo Zavatta Consigliere ANIE/GIFI Vicenza 16/12/2010 Contenuti La struttura del Decreto Le tariffe incentivanti Una analisi del Decreto Salva Alcoa Conclusioni ANIE/GIFI chi

Dettagli

IV CONTO ENERGIA 2011/2016 D.M. 05 MAGGIO 2011

IV CONTO ENERGIA 2011/2016 D.M. 05 MAGGIO 2011 MAIM ENGINEERING srl Incentivi per il Fotovoltaico IV IV CONTO ENERGIA 2011/2016 D.M. 05 MAGGIO 2011 Beneficiari del Conto Energia Persone fisiche Persone giuridiche Soggetti Pubblici Condomini di unità

Dettagli

Detrazione del 36-50% per le spese relative all acquisto e installazione di impianti fotovoltaici

Detrazione del 36-50% per le spese relative all acquisto e installazione di impianti fotovoltaici Detrazione del 36-50% per le spese relative all acquisto e installazione di impianti fotovoltaici Con la presente si analizzano i chiarimenti recentemente forniti dall Agenzia delle Entrate con la Risoluzione

Dettagli

Criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica dell energia solare. Francesco De Mango

Criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica dell energia solare. Francesco De Mango Criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica dell energia solare Francesco De Mango Direzione operativa Trento, 17 aprile 2008 www.gsel.it 2 Il

Dettagli

Periodico informativo n. 44/2013

Periodico informativo n. 44/2013 Periodico informativo n. 44/2013 Impianto fotovoltaico e detrazione del 36% Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che a seguito di un chiarimento

Dettagli

Parzialmente integrati Integrati A 1 kw < P < 3 kw 0,40 0,44 0,49 B 3 kw < P < 20 kw 0,38 0,42 0,46 C P > 20 kw 0,36 0,40 0,44

Parzialmente integrati Integrati A 1 kw < P < 3 kw 0,40 0,44 0,49 B 3 kw < P < 20 kw 0,38 0,42 0,46 C P > 20 kw 0,36 0,40 0,44 Incentivi: il Conto Energia Il Conto energia arriva in Italia attraverso la Direttiva comunitaria per le fonti rinnovabili (Direttiva 2001/77/CE), che viene recepita con l'approvazione da parte del Parlamento

Dettagli

Il 4 Conto Energia in breve

Il 4 Conto Energia in breve Il 4 Conto Energia in breve DECRETO 5 maggio 2011 Gazzetta n. 109 del 12 maggio 2011 Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici. www.campisano.it 1 Premessa Con

Dettagli

Installazione di un impianto fotovoltaico oggi in Italia: dall autorizzazione al conto economico

Installazione di un impianto fotovoltaico oggi in Italia: dall autorizzazione al conto economico Installazione di un impianto fotovoltaico oggi in Italia: dall autorizzazione al conto economico Stefano Ristuccia Ravenna, 8 Ottobre 2008 Percorso 3 Energia Lab meeting M: Conto Energia e dintorni Prospettive

Dettagli

Il 4 Conto Energia in breve

Il 4 Conto Energia in breve Il 4 Conto Energia in breve DECRETO 5 maggio 2011 Gazzetta n. 109 del 12 maggio 2011 Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici. 1 1 Premessa: La breve vita del

Dettagli

Impianti Fotovoltaici. Opportunità offerte dal Conto Energia. ing. Piergabriele Andreoli ing Gian Carlo Picotti

Impianti Fotovoltaici. Opportunità offerte dal Conto Energia. ing. Piergabriele Andreoli ing Gian Carlo Picotti Impianti Fotovoltaici Opportunità offerte dal Conto Energia ing. Piergabriele Andreoli ing Gian Carlo Picotti Il Conto Energia Viene introdotto dal Dm 28/07/2005 (Ministero dell'ambiente e delle Attività

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI Conto Energia

IMPIANTI FOTOVOLTAICI Conto Energia IMPIANTI FOTOVOLTAICI Conto Energia Bergamo 8 novembre 2007 INCENTIVI E LA CONNESSIONE ALLA RETE a cura di Raul Ruggeri ARGOMENTI FORMA DI INCENTIVAZIONE CONNESSIONE ALLA RETE RICONOSCIMENTO INCENTIVO

Dettagli

ENERGIA FOTOVOLTAICA

ENERGIA FOTOVOLTAICA ENERGIA FOTOVOLTAICA Quinto Conto Energia Decreto Ministeriale del 05.07.2012 - G.U. 10.07.2012 Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici 3 Meccanismo di finanziamento

Dettagli

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende il fotovoltaico quanto costa e quanto rende gli incentivi /1 In Italia, da settembre 2005, è attivo un meccanismo di incentivazione, definito Conto Energia, per la produzione di energia elettrica da fonte

Dettagli

Agenzia delle Entrate: risoluzione 22/E del 2 aprile 2013

Agenzia delle Entrate: risoluzione 22/E del 2 aprile 2013 Agenzia delle Entrate: risoluzione 22/E del 2 aprile 2013 La risoluzione 22/E del 2 aprile 2013 dell Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti interpretativi sull applicabilità della detrazione alle spese

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI CITTÀ DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI Approvato con deliberazione di C.C. n. 51 del 29/09/2008

Dettagli

NEWSLETTER n. 18 del 18 gennaio 2013

NEWSLETTER n. 18 del 18 gennaio 2013 SOMMARIO Pag. 2. CONTRIBUTI PER L'INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI: MODIFICATO IL BANDO E LE MODALITÀ DI ASSEGNAZIONE DEL CONTRIBUTO Pag. 3. RINNOVABILI TERMICHE: PUBBLICATO IL DECRETO IN GAZZETTA

Dettagli

IL NUOVO CONTO ENERGIA Presentazione del 27/02/2007

IL NUOVO CONTO ENERGIA Presentazione del 27/02/2007 IL NUOVO CONTO ENERGIA Presentazione del 27/02/2007 AUTOMAZIONE 2000 Prendi il controllo! www.automazione2000.it 1 Chi può beneficiare del Conto Energia? Persone fisiche Persone giuridiche Soggetti pubblici

Dettagli

Il 5 Conto Energia in breve

Il 5 Conto Energia in breve Il 5 Conto Energia in breve 1 Il 5 Conto Energia è ufficiale In vista all avvicinarsi del tetto dei 6/7miliardi di euro annui fissato dal Decreto 5 maggio 2011, dopo circa tre mesi dalle prime voci di

Dettagli

Il Conto Energia in Italia

Il Conto Energia in Italia Il Conto Energia in Italia Maurizio Cuppone Direzione operativa www.gsel.it 2 Indice Il primo Conto Energia Il nuovo Conto Energia Sistema informativo per il Fotovoltaico 3 Il primo Conto Energia I capisaldi

Dettagli

- Alle Imprese in indirizzo - Agli Aderenti ex Art.5 Statuto e p.c. - Ai Consiglieri dell Albo - Ai Componenti del C.T.A.

- Alle Imprese in indirizzo - Agli Aderenti ex Art.5 Statuto e p.c. - Ai Consiglieri dell Albo - Ai Componenti del C.T.A. CIRCOLARE n. 07/10 UNAE Emilia - Romagna (già AIEER) Albo delle Imprese Installatrici Elettriche Qualificate dell Emilia Romagna c/o ENEL S.p.A. - Via C. Darwin,4 40131 Bologna Tel. 051 6347139 - Fax 051

Dettagli

RISOLUZIONE N. 22/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 22/E QUESITO RISOLUZIONE N. 22/E Direzione Centrale Normativa Roma, 2 aprile 2013 OGGETTO: Consulenza giuridica. Applicabilità della detrazione fiscale del 36 per cento, prevista dall art. 16-bis del TUIR, alle spese

Dettagli

IL CONTO ENERGIA IL REGIME FISCALE DEL FOTOVOLTAICO

IL CONTO ENERGIA IL REGIME FISCALE DEL FOTOVOLTAICO convegno nazionale & question time IL CONTO ENERGIA IL REGIME FISCALE DEL FOTOVOLTAICO Evoluzione del Conto Energia. Risultati e prospettive Gerardo Montanino, Direttore Divisione Operativa, GSE Fiera

Dettagli

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 11/48/CU1/C5

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 11/48/CU1/C5 CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 11/48/CU1/C5 PARERE SULLO SCHEMA DI DECRETO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO, DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL MARE DI

Dettagli

3 INCONTRO FORMATIVO Terzo Conto energia e vantaggi economici

3 INCONTRO FORMATIVO Terzo Conto energia e vantaggi economici Aosta, 09 Dicembre 2010 3 INCONTRO FORMATIVO Terzo Conto energia e vantaggi economici Rosalia Guglielminotti Parleremo di : IL TERZO CONTO ENERGIA COME FUNZIONA E PRINCIPALI NOVITA INSTALLARE UN IMPIANTO

Dettagli

Avviso pubblico Fondo di promozione dell efficienza energetica e della produzione di energia rinnovabile

Avviso pubblico Fondo di promozione dell efficienza energetica e della produzione di energia rinnovabile POR FESR LAZIO 2007-2013 Avviso pubblico Fondo di promozione dell efficienza energetica e della produzione di energia rinnovabile FAQ Quesito n. 1 Il Bando PSOR al punto n delle premesse definisce impianti

Dettagli

Scaglioni di potenza (kw) 1<P 3 3<P 6 6<P 20 20<P 200 200<P 1.000 P>1.000. /kw /kw /kw /kw /kw /kw - 2,2 2 1,8 1,4 1,2. Tabella 1

Scaglioni di potenza (kw) 1<P 3 3<P 6 6<P 20 20<P 200 200<P 1.000 P>1.000. /kw /kw /kw /kw /kw /kw - 2,2 2 1,8 1,4 1,2. Tabella 1 Tariffe per la copertura degli oneri sostenuti dal GSE per lo svolgimento delle attività di gestione, di verifica e di controllo, inerenti i meccanismi di incentivazione e di sostegno, a carico dei beneficiari

Dettagli

1. Cenni sul Nuovo Conto Energia. Incentivazione. Premi incentivanti

1. Cenni sul Nuovo Conto Energia. Incentivazione. Premi incentivanti Impianti fotovoltaici su immobili pubblici e risparmio energetico nella pubblica amministrazione: Un opportunità per il riequilibrio dei conti (A cura dell Ing. Gianluca Toso) 1. Cenni sul Nuovo Conto

Dettagli

Incentivi e Agevolazioni Solare. Fotovoltaico

Incentivi e Agevolazioni Solare. Fotovoltaico Incentivi e Agevolazioni Solare Fotovoltaico Conto Energia 2007 Il Decreto Tariffe Incentivanti Procedure e documentazione IL DECRETO Decreto Ministeriale 19 Febbraio 2007 - G.U. n n 43-21/02/07. Ministero

Dettagli

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO di concerto con IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE emana il seguente decreto

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO di concerto con IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE emana il seguente decreto Ministero dello sviluppo economico Decreto Ministeriale 6 agosto 2010 Incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare (G.U. 24 agosto 2010, n.

Dettagli

RISOLUZIONE N. 88/E. Con istanza d interpello formulata ai sensi dell articolo 11 della legge 27 luglio 2000, n. 212, è stato posto il seguente:

RISOLUZIONE N. 88/E. Con istanza d interpello formulata ai sensi dell articolo 11 della legge 27 luglio 2000, n. 212, è stato posto il seguente: RISOLUZIONE N. 88/E ma, Roma, 25 agosto 2010 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Interpello - Art. 11 Legge 27 luglio 2000, n. 212 Gestore Servizi Energetici - GSE articolo 2 della legge 24 dicembre

Dettagli

Impianti Solari Fotovoltaici

Impianti Solari Fotovoltaici Impianti Solari Fotovoltaici Sono da considerarsi energie rinnovabili quelle forme di energia generate da fonti che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano o non sono "esauribili" nella scala

Dettagli

ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N

ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N. 244/07 E DELL ARTICOLO 20 DEL DECRETO MINISTERIALE 18 DICEMBRE 2008, IN MATERIA DI INCENTIVAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA FONTI RINNOVABILI

Dettagli

Novità e chiarimenti sul Conto Energia

Novità e chiarimenti sul Conto Energia Novità e chiarimenti sul Conto Energia Maurizio Cuppone - Direzione Operativa www.gsel.it 2 Indice Il nuovo conto energia Il riconoscimento dell integrazione architettonica Il ritiro dedicato e lo scambio

Dettagli

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO di concerto con IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO di concerto con IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE Decreto del Ministero dello sviluppo economico 5 maggio 2011 Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici. (pubblicato nella G.U. n. 109 del 12/05/2011 - in vigore

Dettagli

Conto Energia per il fotovoltaico: Il ruolo del GSE e modalità per l accesso agli incentivi

Conto Energia per il fotovoltaico: Il ruolo del GSE e modalità per l accesso agli incentivi Conto Energia per il fotovoltaico: Il ruolo del GSE e modalità per l accesso agli incentivi Francesco Trezza GSE - Direzione Operativa - Unità Ingegneria Seminario Assolombarda Milano, 20-02- 2007 www.gsel.it

Dettagli

PREMESSE VISTO il Piano d Azione Nazionale per le energie rinnovabili, PAN, adottato dal Governo nel giugno 2010, nel quale il predetto obiettivo del

PREMESSE VISTO il Piano d Azione Nazionale per le energie rinnovabili, PAN, adottato dal Governo nel giugno 2010, nel quale il predetto obiettivo del PREMESSE VISTO il Piano d Azione Nazionale per le energie rinnovabili, PAN, adottato dal Governo nel giugno 2010, nel quale il predetto obiettivo del 17% è scomposto nei tre settori principali calore,

Dettagli

Arosio Luce srl. Il 5 Conto Energia in breve

Arosio Luce srl. Il 5 Conto Energia in breve Il 5 Conto Energia in breve Decreto Ministeriale del 5 luglio 2012 Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici. Quando entra in vigore il 5 Conto Energia? La data

Dettagli

Premessa RISOLUZIONE N. 32/E. Roma, 4 aprile 2012

Premessa RISOLUZIONE N. 32/E. Roma, 4 aprile 2012 RISOLUZIONE N. 32/E Direzione Centrale Normativa Roma, 4 aprile 2012 OGGETTO: Trattamento fiscale della produzione di energia elettrica da parte dell ente pubblico mediante impianti fotovoltaici Scambio

Dettagli

Contenuto del decreto ministeriale 28 luglio 2005 e della delibera n.188/05 dell Autorità per l Energia

Contenuto del decreto ministeriale 28 luglio 2005 e della delibera n.188/05 dell Autorità per l Energia Contenuto del decreto ministeriale 28 luglio 2005 e della delibera n.188/05 dell Autorità per l Energia In sintesi i contenuti del decreto e della delibera dell Autority L incentivazione per la produzione

Dettagli

La normativa è regolamentata dal Decreto Ministeriale del 19 febbraio 2007 e dalla Delibera AEEG del 13 aprile 2007.

La normativa è regolamentata dal Decreto Ministeriale del 19 febbraio 2007 e dalla Delibera AEEG del 13 aprile 2007. 1. GENERALITA Tariffe incentivanti e periodo di diritto (DM 19/02/207 art.6) La normativa è regolamentata dal Decreto Ministeriale del 19 febbraio 2007 e dalla Delibera AEEG del 13 aprile 2007. L impianto

Dettagli

Fotovoltaico: aspetti economici e nuovo Conto Energia

Fotovoltaico: aspetti economici e nuovo Conto Energia Il costo di un impianto fotovoltaico Un impianto fotovoltaico è costituito da differenti componenti che determinano il valore complessivo dell investimento e della spesa. In generale, per impianti di piccole,

Dettagli

ARTICOLATO DELLA DELIBERAZIONE N. 34/05, COME MODIFICATO E INTEGRATO DALLE DELIBERAZIONI N. 49/05, N. 64/05, N. 165/05, N. 256/05 E N.

ARTICOLATO DELLA DELIBERAZIONE N. 34/05, COME MODIFICATO E INTEGRATO DALLE DELIBERAZIONI N. 49/05, N. 64/05, N. 165/05, N. 256/05 E N. ARTICOLATO DELLA DELIBERAZIONE N. 34/05, COME MODIFICATO E INTEGRATO DALLE DELIBERAZIONI N. 49/05, N. 64/05, N. 165/05, N. 256/05 E N. 300/05 Articolo 1 Definizioni 1.1. Ai fini dell applicazione delle

Dettagli

REGIONE LIGURIA. Ufficio Politiche dell Energia

REGIONE LIGURIA. Ufficio Politiche dell Energia REGIONE LIGURIA Ufficio Politiche dell Energia BANDO DIRETTO ALLA CONCESSIONE A SOGGETTI PUBBLICI DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALIMENTATI DA FONTI

Dettagli

Impianti fotovoltaici: tecnologia e forme di incentivazione statale

Impianti fotovoltaici: tecnologia e forme di incentivazione statale Impianti fotovoltaici: tecnologia e forme di incentivazione statale Giovanni Pisu pisu@sardegnaricerche.it 1 1 Come è fatto un Impianto Fotovoltaico? 2 2 DECRETO 19 FEBBRAIO 2007. Che cosa è il Nuovo Conto

Dettagli

ENERGIA FOTOVOLTAICA. Quarto Conto Energia Decreto Ministeriale del 05.05.2011 - G.U. n. 109 del 12.05.2011

ENERGIA FOTOVOLTAICA. Quarto Conto Energia Decreto Ministeriale del 05.05.2011 - G.U. n. 109 del 12.05.2011 ENERGIA FOTOVOLTAICA Quarto Conto Energia Decreto Ministeriale del 05.05.2011 - G.U. n. 109 del 12.05.2011 3 Meccanismo di finanziamento per il fotovoltaico Collana prodotta dal Servizio Pianificazione

Dettagli

5 CONTO ENERGIA FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE FREQUENTI

5 CONTO ENERGIA FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE FREQUENTI 27 AGOSTO 2012 Entra in vigore il 5 Conto Energia Decreto Ministeriale del 5 luglio 2012 Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici FAQ domande frequenti Per quali

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO PARERE 16 APRILE 2015 172/2015/I/EFR PARERE AL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO SULLO SCHEMA DI DECRETO RECANTE APPROVAZIONE DI UN MODELLO UNICO PER LA REALIZZAZIONE, LA CONNESSIONE E L ESERCIZIO DI PICCOLI

Dettagli

Le principali novità del V Conto Energia

Le principali novità del V Conto Energia Vittorio Chiesa L entrata in vigore Le modalità di accesso all incentivazione Lo scambio sul posto Le principali novità del V Conto Energia Il limite ai volumi incentivabili Le tariffe incentivanti www.energystrategy.it

Dettagli

I contratti con il GSE: aspetti gestionali ed economici

I contratti con il GSE: aspetti gestionali ed economici IL FOTOVOLTAICO PER LE IMPRESE I contratti con il GSE: aspetti gestionali ed economici Workshop CERSAA 18 dicembre 2009 INDICE Il Conto Energia: incentivi per gli impianti fotovoltaici Modalità di cessione

Dettagli

Risoluzione del 20/05/2008 n. 207 - Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa

Risoluzione del 20/05/2008 n. 207 - Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa Risoluzione del 20/05/2008 n. 207 - Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Istanza di interpello - Articolo 11 della legge n. 212 del 2000 - Detrazione del 55% prevista per

Dettagli

GUIDA al V CONTO ENERGIA

GUIDA al V CONTO ENERGIA GUIDA al V CONTO ENERGIA Introduzione Decreto Ministeriale 5 luglio 2012 Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici. Il 5 Conto Energia stabilisce le regole di

Dettagli

Misure e incentivi per l efficienza energetica

Misure e incentivi per l efficienza energetica Misure e incentivi per l efficienza energetica Docente incaricato in Economia e Gestione delle Imprese Dipartimento B.E.S.T. - Politecnico di Milano Indice 1. Finanziaria 2007. Agevolazioni per il risparmio

Dettagli

Centro per lo sviluppo del polo di Cremona Aspetti normativi di incentivazione al fotovoltaico

Centro per lo sviluppo del polo di Cremona Aspetti normativi di incentivazione al fotovoltaico Centro per lo sviluppo del polo di Cremona Aspetti normativi di incentivazione al fotovoltaico Normativa 4 Conto Energia 2 Il Conto Energia 2011 per impianti fotovoltaici è stato istituito dal D.M. 06.08.2010

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO PARERE 2 OTTOBRE 2014 478/2014/I/EFR PARERE AL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO E AL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE SULLO SCHEMA DI DECRETO RECANTE CRITERI PER LA RIMODULAZIONE

Dettagli

Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr

Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr Definizione delle modalità per il ritiro, da parte del Gestore dei Servizi Energetici S.p.A. - GSE, dell energia elettrica immessa in

Dettagli

NUOVE REGOLE SUL FOTOVOLTAICO

NUOVE REGOLE SUL FOTOVOLTAICO NUOVE REGOLE SUL FOTOVOLTAICO Studio Masella Dottori Commercialisti Associati 1 D.M. 3/3/2011 IV Conto Energia Il decreto si applica agli impianti fotovoltaici che entrano in esercizio in data successiva

Dettagli

Brevi Note sul V Conto energia a sostegno degli impianti solari fotovoltaici.

Brevi Note sul V Conto energia a sostegno degli impianti solari fotovoltaici. Brevi Note sul V Conto energia a sostegno degli impianti solari fotovoltaici. Premessa Dal 27 Agosto entra pienamente in funzione il il DM 5 luglio 2012 definito (Quinto Conto Energia), le tariffe incentivanti

Dettagli

Novità e chiarimenti sul Conto Energia

Novità e chiarimenti sul Conto Energia Novità e chiarimenti sul Conto Energia Maurizio Cuppone - Direzione Operativa www.gsel.it 2 Indice Il nuovo conto energia Il riconoscimento dell integrazione architettonica 3 Il nuovo Conto Energia Incentivo

Dettagli

Profili contrattuali per l accesso ai servizi di trasporto, dispacciamento e vendita dell energia elettrica immessa e prelevata per un ASSPC

Profili contrattuali per l accesso ai servizi di trasporto, dispacciamento e vendita dell energia elettrica immessa e prelevata per un ASSPC Profili contrattuali per l accesso ai servizi di trasporto, dispacciamento e vendita dell energia elettrica immessa e prelevata per un ASSPC Nella tabella 1 sono elencate tutte le qualifiche rilevanti

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE VISTO il decreto legislativo 3 marzo 2011, n. 28, recante attuazione della direttiva

Dettagli

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO, DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO, DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE Decreto 6 agosto 2010 Incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare - (Gu 24 agosto 2010, n. 197) IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO, DI CONCERTO

Dettagli

Energia Decreto 19 Febbraio 2007

Energia Decreto 19 Febbraio 2007 Guida al Conto Energia Decreto 19 Febbraio 2007 Aenergy S.r.l. Via G. Porzio N.4 Isola E3 Centro Direzionale 80143 Napoli P.IVA 05582431219 Tel 0828-1962327 Fax 0828-1962415 E-Mail info@aenergy.it Web

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 123, recante disposizioni per la razionalizzazione degli interventi di sostegno pubblico alle imprese, pubblicato nella

Dettagli

I PRIMI TRE CONTI ENERGIA

I PRIMI TRE CONTI ENERGIA I PRIMI TRE CONTI ENERGIA Camera dei deputati Servizio studi, 11 marzo 2013 Il Primo Conto energia (D.M. 28 luglio 2005, modificato dal D.M. 6 febbraio 2006) In sostituzione del precedente sistema di incentivazione

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI ENERGIE RINNOVABILI: PRESENTE E FUTURO NEL TERRITORIO LODIGIANO IMPIANTI FOTOVOLTAICI Dott. Ing. Andrea Locatelli Cos'è un impianto fotovoltaico? Un impianto fotovoltaico è un impianto elettrico costituito

Dettagli

V Conto Energia Le principali novità in 15 FAQ

V Conto Energia Le principali novità in 15 FAQ 1. Quando entra in vigore il DM 5 Luglio 2012, ovvero il Quinto Conto Energia? Il Quinto Conto Energia (il Decreto ) è entrato in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale,

Dettagli

Il biogas. Opportunità per le aziende agricole e l agro industria produzione e prospettive. Incentivi e finanziamenti

Il biogas. Opportunità per le aziende agricole e l agro industria produzione e prospettive. Incentivi e finanziamenti Il biogas Opportunità per le aziende agricole e l agro industria produzione e prospettive. Incentivi e finanziamenti Renzo N.Iride Servizio Energia-Araen D.M. 18.12.2008 (g.u.2.01.09) Incentivazione della

Dettagli

Polo Territoriale di Cremona Il supporto offerto all azienda dal fotovoltaico

Polo Territoriale di Cremona Il supporto offerto all azienda dal fotovoltaico Polo Territoriale di Cremona Il supporto offerto all azienda dal fotovoltaico Quarto e Quinto Conto Energia 2 Il Quarto Conto Energia, istituito dal DM 5 maggio 2011, introduce un tetto di spesa per il

Dettagli

NEWSLETTER n. 16 del 28 settembre 2012

NEWSLETTER n. 16 del 28 settembre 2012 SOMMARIO Pag. 2. QUINTO CONTO ENERGIA: AGGIORNAMENTO DOPO IL PRIMO MESE Pag. 3. CONTRIBUTI PER L'INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI: APPROVATE LE DIRETTIVE DI ATTUAZIONE Pag. 3. DECRETO ELETTRICHE

Dettagli

ITER AUTORIZZATIVO per un GRANDE IMPIANTO FOTOVOLTAICO ISCRIVERSI AL REGISTRO GRANDI IMPIANTI (E RISULTARE ISCRITTI NELLA GRADUATORIA GSE)

ITER AUTORIZZATIVO per un GRANDE IMPIANTO FOTOVOLTAICO ISCRIVERSI AL REGISTRO GRANDI IMPIANTI (E RISULTARE ISCRITTI NELLA GRADUATORIA GSE) Per accedere al IV Conto Energia è necessario superare 4 step per i grandi impianti. Questo documento ha lo scopo di analizzare in dettaglio ognuna delle fasi, presentandovi il quadro generale e offrendovi

Dettagli

DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA

DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA Entrata in vigore: Il nuovo regime di incentivazione previsto dal V conto energia entrerà in vigore 45 giorni dopo il raggiungimento di un costo indicativo

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE Pagina 1 di 5 Documenti collegati comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it il 13 aprile 2007 Delibera n. 88/07 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA

Dettagli

5. LE NORME CHE REGOLANO LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA MEDIANTE CONVERSIONE FOTOVOLTAICA DELLA FONTE SOLARE

5. LE NORME CHE REGOLANO LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA MEDIANTE CONVERSIONE FOTOVOLTAICA DELLA FONTE SOLARE 5. LE NORME CHE REGOLANO LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA MEDIANTE CONVERSIONE FOTOVOLTAICA DELLA FONTE SOLARE La normativa nazionale relativa all energia prodotta da sistemi solari fotovoltaici riguarda

Dettagli

Delibera n. 260/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Nella riunione del 28 novembre 2006. Visti:

Delibera n. 260/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Nella riunione del 28 novembre 2006. Visti: pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 13 dicembre 2006 GU n. 7 del 10 gennaio 2007 Delibera n. 260/06 MODIFICAZIONE ED INTEGRAZIONE DELLA DELIBERAZIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA

Dettagli

CITTÀ DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI TERMICI

CITTÀ DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI TERMICI CITTÀ DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI TERMICI Approvato con deliberazione di C.C. n. 52 del 29/09/2008

Dettagli

COMMENTARIO V CONTO ENERGIA

COMMENTARIO V CONTO ENERGIA COMMENTARIO V CONTO ENERGIA Premesse a) Incremento del costo indicativo cumulato annuo a 6.700 milioni di euro (il V C.E. termina 30 gg dopo il raggiungimento); b) Il V C.E. parte dopo 45 giorni dalla

Dettagli

Testo risultante dalle modifiche ed integrazioni apportate con deliberazione 11 febbraio 2009, EEN 1/09

Testo risultante dalle modifiche ed integrazioni apportate con deliberazione 11 febbraio 2009, EEN 1/09 Testo risultante dalle modifiche ed integrazioni apportate con deliberazione 11 febbraio 2009, EEN 1/09 Deliberazione 16 dicembre 2004 Determinazione del contributo tariffario da erogarsi ai sensi dell

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI ED INCENTIVI ECONOMICI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI GEOTERMICI CON POMPA DI CALORE. dott. ing.

AGEVOLAZIONI FISCALI ED INCENTIVI ECONOMICI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI GEOTERMICI CON POMPA DI CALORE. dott. ing. Giornata formativa: PROGETTAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO CLIMATICO CON SONDE GEOTERMICHE A CIRCUITO CHIUSO Auditorium Villa Albertini di Arbizzano Negrar (VR) 14 marzo 2014 AGEVOLAZIONI FISCALI

Dettagli

Le opportunità del III Conto Energia e Strutturazione finanziaria di progetti fotovoltaici

Le opportunità del III Conto Energia e Strutturazione finanziaria di progetti fotovoltaici Le opportunità del III Conto Energia e Strutturazione finanziaria di progetti fotovoltaici Convegno: MicroKyoto Imprese efficienza energetica e fonti rinnovabili: il fotovoltaico Fabio Callegari Marketing

Dettagli

Conto Energia (D.M. 28 luglio 2005)

Conto Energia (D.M. 28 luglio 2005) Conto Energia (D.M. 28 luglio 2005) lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la capacità delle future generazioni di soddisfare i loro propri

Dettagli