Qualità della vita e prevenzione della psicopatologia in giovani, adulti e anziani con

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Qualità della vita e prevenzione della psicopatologia in giovani, adulti e anziani con"

Transcript

1 Qualità della vita e prevenzione della psicopatologia in giovani, adulti e anziani con disabilità intellettive Modena, 2 marzo 2011 Approccio Capability alle persone con disabilità intellettiva Ciro Ruggerini Sumire Manzotti Società Italiana per lo Studio del Ritardo Mentale (SIRM) ASP Charitas Modena Cooperativa Sociale L'Arcobaleno (Reggio Emilia) Minamiyachimata Mental Hospital (Chiba( Chiba,, Giappone)

2 Indice Innovative Care for Chronic Conditions(ICCC) (2002) Lo sviluppo come libertà. Il concetto di Capability. Capability e Qualità della Vita Capability,, ICCC, Disabilità Intellettive Microlivello: Empowerment - Microlivello - Mesolivello: Goal setting e Promozione della Salute Mentale - Macrolivello: Giustizia e Teoria politica

3 Indice Innovative Care for ChronicConditions (2002) Capability,, ICCC, Disabilità Intellettive - Microlivello: Empowerment Lo sviluppo come libertà.. Il concetto di Capability. Capability e Qualità della Vita - Mesolivello: Goal setting e Promozione della Salute Mentale - Macrolivello: Giustizia e Teoria politica

4

5 Otto elementi essenziali per migliorare l assistenza sanitaria alle patologie croniche 1. SOSTENERE UN CAMBIAMENTO DI PARADIGMA 2. GESTIRE L AMBIENTE POLITICO 3. COSTRUIRE ASSISTENZA INTEGRATA 4. ALLINEARE POLITICHE SETTORIALI PER LA SALUTE 5. IMPIEGARE PERSONALE SANITARIO IN MODO PIU EFFICACE 6. CENTRARE L ASSISTENZA L SUL PAZIENTE E LA FAMIGLIA 7. SOSTENERE I PAZIENTI NELLE LORO COMUNITA 8. ENFATIZZARE LA PREVENZIONE

6 Rinforzare associazioni Sostenere opere legislative Integrare politiche Fornire potere e difesa Promuovere finanziamenti regolari Sviluppare e distribuire risorse umane Aumentare la conoscenza e ridurre lo stigma Stimolare migliori risultati attraverso potere e sostegno Mobilizzare e coordinare le risorse Fornire servizi complementari Promuovere continuità e coordinazione Stimolare la qualità attraverso potere e incentivi Organizzare ed allestire team sanitari Utilizzare sistemi di informazione Sostenere autogestione e prevenzione

7 Needs and Rights for Mental Health Evidence-Based Practice Values-based Practice Ethics

8 Capability

9 Indice Innovative Care for ChronicConditions (2002) Lo sviluppo come libertà.. Il concetto di Capability Capability,, ICCC, Disabilità Intellettive - Microlivello: Empowerment - Mesolivello: Goal setting e Promozione della Salute Mentale Capability e Qualità della Vita - Macrolivello: Giustizia e Teoria politica

10 Da una parte bisogni assistenziali/ di terapia/ esistenziali Dall altra altra risorse limitate (es.: pareggo di bilancio nelle ASP) Esigenze inconciliabili?

11 Economia: definizione di Robbins «L'economia è la scienza che studia la condotta umana nel momento in cui, data un graduatoria di obiettivi, si devono operare delle scelte su mezzi scarsi applicabili ad usi alternativi.» Bisogni illimitati Risorse scarse studia cosa si produce, come si distribuisce e perché si consuma Lionel Robbins, Essay on the Nature and Significance of Economic Science, Macmillan, London, 1945

12 Economia vs. Ragioneria Economia = scienza Ragioneria = tecnica aziendale

13 La medicina ha bisogno di una riflessione su se stessa che le consenta di riconoscersi per quello che propriamente è: una scienza filosofica La medicina torna attualmente alla in distinzione originaria tra sguardo medico e sguardo filosofico perché le sue indagini postulano l identità tra natura e natura dell uomo, tra complessità e complessità dell uomo Fonte: Franco Voltaggio La medicina come scienza filosofica (Lezioni Italiane) (1998)

14 Economia e Medicina si muovono sulla base di un assunto sulla natura dell uomo Sulla base del riconoscimento di questo assunto le due scienze possono incontrarsi

15 Economia e Medicina: lo sforzo congiunto (esperienze della RAND Corporation) Medici attenzione ai casi clinici e alle necessita non soddisfatte Economisti metodi strutturati di analisi con attenzione agli aspetti sociali il rispetto e la scoperta reciproci identificare i bisogni in termini sia medici che economici, sviluppare modelli e programmi per migliorare l assistenza clinica mantenendo nello stesso tempo l ottica valutativa sociale La sinergia è un importante risorsa di creatività scientifica Wells K.B. (2002). Science discovery in clinician-economist collaboration: legacy and future challenges. Journal of Mental Health Policy and Economics, No. 5,

16 L APPROCCIO EXTRA-WELFARISTA: IL CONCETTO DI CAPABILITY DI AMARTYA SEN* 1. È un approccio normativo generale per la valutazione del benessere individuale e dell assetto sociale e per l individuazione l di politiche sociali adeguate ( (n.b.: ma non è una teoria della giustizia) 2. È una critica di altri approcci di valutazione del benessere, come l utilitarismo 3. È una formula per comparazioni interpersonali del benessere *Amartya Kumar Sen è un economista indiano Premio Nobel per l'economia nel 1998, Lamont University Professor presso la Harvard University

17 Amartya Sen nato nel 1933 a Santiniketan (in Bengala). Docente presso: l universitl università di Calcutta, il Trinity College di Cambridge, la London School of Economics,, a Oxford e, successivamente, all universit università di Harvard. Premio Nobel per l economia l nel Alcune opere: Collective Choice and Social Welfare (1971), On Economic Inequality (1973), Commodities and Capabilities (1985), Etica ed Economia (1987), Inequality Reexamined (1992), Lo sviluppo è libertà (1999), Globalizzazione e libertà (2002).

18 Amartya Sen Una concezione della natura umana: development as freedom (lo sviluppo come libertà)

19 A Sen: alcuni temi Lo sviluppo umano in termini di libertà. Sen si riallaccia alla tradizione greca, inaugurata da Aristotele, dell eudaimonìa. Eudaimonìa - non solo happiness (felicità) - ma fulfillment,, che vuol dire realizzazione completa di sé, s vita fiorente (flourishing life), ossia di una vita che fiorisce in tutte le sue potenzialità. L eudaimonìa quale la intende Sen si contrappone direttamente al vecchio ideale della Welfare economics,, che si focalizza sul benessere materiale. L Eudaimonia deve portare ad uno sviluppo pluralistico, per cui esiste una pluralità di fini e di obiettivi che gli uomini possono perseguire.

20 A Sen: alcuni temi Discussione sulla disuguaglianza (inequality): a. la sostanziale diversita degli esseri umani b. la molteplicità dei punti focali da cui la disuguaglianza può essere oggetto di valutazione

21 A Sen: alcuni temi Interrogarsi sulla uguaglianza significa innanzitutto interrogarsi su quali siano gli aspetti della vita umana che debbono essere resi uguali. Sen collega il valore uguaglianza al valore libertà: : quest ultima ultima è da lui connessa ai concetti di funzionamenti e capacità.

22 A Sen: alcuni temi Categorie concettuali per la definizione di Qualità di Vita: Having: : risorse: beni, servizi,, quello che si ha Functioning: : non solo quello che si ha, ma quello che si ha la possibilità di fare; stati di essere e di fare Capabilities: : possibilità,, risorse, abilità di poter scegliere tra alternative o insiemi di functioning; le capacità rappresentano la libertà individuale di acquisire lo star bene

23 A Sen: alcuni temi: sintesi a. Why equality? (perché eguaglianza?) b. Equality of what ( eguaglianza di che cosa?; redditi, ricchezze, opportunità,libert,libertà,diritti,diritti? ) a. Perché dovremmo avere un ambizioso progetto egualitario in presenza di una robusta dose di preesistente disuguaglianza da contrastare b. Il grado di uguaglianza di una società dipende dal suo grado di idoneità a garantire a tutte le persone funzionamenti (functioning) dotati di buone ragioni per essere scelti (capability)

24 Da Welfarismo a Extra-Welfarismo: Critica del welfarismo secondo Sen 1. Il benessere non è l unica cosa che può avere valore: importanza dell agency (facoltà di agire) differenza tra agency e benessere 2. L utilità non rappresenta adeguatamente il benessere Insufficienza del criterio di utilità Impossibilità dei confronti interpersonali di utilità Influenza delle circostanze contingenti sulla misurazione dell utilit utilità 3. Risultati, libertà e diritti Vantaggio come risultato e vantaggio come libertà Importanza delle opportunità reali Capacità di svolgere determinate funzioni N.B.: N.B.:Importanza della libertà positiva ovvero, Ciò che una persona è effettivamente in grado di fare e di essere

25 la valutazione economica deve guardare anche alla realizzazione di un ampia gamma di capacita umana = fioritura Capability equita nella distribuzione delle opportunita di sviluppo suggerisce di guardare alle possiblita reali che gli individui hanno di ottenere cio cui essi stessi attribuisocono valore

26 Indice Innovative Care for ChronicConditions (2002) Lo sviluppo come libertà.. Il concetto di Capability. Capability e Qualità della Vita Capability,, ICCC, Disabilità Intellettive - Microlivello: Empowerment - Mesolivello: Goal setting e Promozione della Salute Mentale - Macrolivello: Giustizia e Teoria politica

27 Qualita della Vita E un concetto filosofico, psicologico e sociale per indicare il benessere delle persona, di una societa etc. Un indiscusso obiettivo sociale,, politico, economico Difficile operazionalizzazione (creare un indice QOL) Abbiamo bisogno di un approccio per valutare la qualita della vita a seconda dell obietttivo

28 3 approcci alla QOL 1. Approccio basato su risorse materiali: : QOL inteso come accesso alle risorse materiali 2. Approccio basato su Utility: QOL inteso come un indice della utility soggettiva (la felicita o la soddisfazione della vita) 3. Approccio basato su un insieme di Capability: QOL inteso come possibilita reali di funzionare in diversi domini della vita sociale, nel modo attinente ai valori personali della vita nei termini del proprio fare ed essere

29 Il rapporto causale tra I 3 approcci le risorse,, le capability e il benessere soggettivo- alla qualita della vita

30 Capability approach: Capability vs. ICF

31 Figura 1: il rapporto tra capacita (in un ambiente standalizzato), e capability (gamma di possibili funzionamenti) ) e performance/funzionamente funzionamente raggiunto nell ambiente di vita

32 Indice Innovative Care for ChronicConditions (2002) Lo sviluppo come libertà. Il concetto di Capability. Capability e Qualità della Vita Capability,, ICCC, Disabilità Intellettive - Microlivello: Empowerment - Mesolivello: Goal setting e Promozione della Salute Mentale - Macrolivello: Giustizia e Teoria politica

33 Approccio Capability per la realizzazione di un welfare attivo e di una democrazia deliberativa

34 DEMOCRAZIA DELIBERATIVA: assunti di base l idea di un individuo capace di argomentare e discutere pubblicamente pretese di validità diverse l idea di creare strumenti, luoghi e opportunità per discutere, confrontarsi e ridefinire valori e norme comuni

35 Le Funzioni di Democrazia Deliberativa: incrementare e qualificare il Welfare attivo Si sviluppano e si apprendono competenze, opportunità e procedure Rendere i cittadini più informati, cooperativi, equi, responsabili, capaci di riflettere sugli argomenti e affrontare questioni Orientare gli individui alla riflessione ed all interazione in un senso che è più logico, razionale, auto-critico ed orientato verso il bene comune Creare condizioni sociali per definire le capabilities

36 The self-management enforcement program for families in Reggio Emilia WHO, Rome, Dicember 2007 Facilitator: Ruggerini Ciro M.D. (Università di Modena e Reggio Emilia / Azienda Policlinico Modena ) Research Project Team: Dalla Vecchia Annamaria (Azienda Unità Sanitaria Locale di Reggio Emilia ), Covati Katia (educationist), Beneventi Francesca (Psychologyst), Sumire Manzotti M.D. (Scuola di Specializzazione in Neuropsichiatria Infantile Universit sità di Modena e Reggio Emilia ) In Collaboration with: C. Ruozzi ( psycholgist), Rossana Gombia ( educationist)

37 Una esperienza di applicazione del documento OMS Innovative Care for Chronic Conditions (ICCC) alla condizione della disabilità intellettiva: metodo e risultati (2010) Ruggerini Ciro, Dalla Vecchia Annamaria, Manzotti Sumire,, Vezzosi Federica Objective: To describe the process of our research project to apply the WHO proposal for an innovative care system for chronic conditions to the condition of Intellectual Disability and to critically evaluate the results obtained so far. Methods: The research project is divided into nine stages to accomplish objectives: 1) to give a group of parents a full information on the condition of intellectual disability; 2) to invite them to participate in Focus Group to discuss together the critical aspects in their children s s needs for different life stages and; 3) to sum up the results of Focus Group activity. The workers and specialists of local mental health care unit, on their part, are provided with workshop seminars on the research project and its undermining concepts. Results: The research project gives rise to various initiatives from community resources.. We can conclude that the paradigm shift proposed by the ICCC model is feasible; the basic concept of the model is endorsed by the empowerment agency of the parents.

38 Il percorso del progetto Focus Group: richiesta Lineeguida Corso di formazione (genitori, operatori) (2005-) 3 Focus Group dei genitori Elaborazione dei documenti finali (2006) Richiesta della elaborazione di Lineeguida (2007) Attivazione delle agenzie della Comunita locale (AUSL, fondazione, Universita etc.) Alcune giornate di lavoro con partecipazione di 70 specialisti di DI;adesione di 8 societa scientifiche (2008) Pubblicazione del documento consensus (2010)

39

40 Indice Innovative Care for ChronicConditions (2002) Lo sviluppo come libertà.. Il concetto di Capability. Capability e Qualità della Vita Capability,, ICCC, Disabilità Intellettive - Microlivello: Empowerment - Mesolivello: * Goal setting * Agency e Promozione della Salute Mentale - Macrolivello: Giustizia e Teoria politica

41 Asia Pacific Disability Rehabilitation Journal 125 Vol No REIFYING CAPABILITY THEORY IN DISABILITY AND REHABILITATION RESEARCH Manoj Sharma Associate Professor, Health Promotion & Education University of Cincinnati ABSTRACT Use of theory helps in improving practice. Research in disability and rehabilitation can benefit by using a microeconomics theory called Capability Theory by Amartya Sen. The purpose of this brief report is to discern measurable constructs of the Capability Theory and reify these constructs for use in disability and rehabilitation research

42 Conclusioni il marchio della teoria della capability è il suo focalizzarsi sulle reali opportunità che le persone hanno nella loro vita di raggiungere cose che esse e possono e vogliono avere. Sen sostiene l egualitarismo l nell accesso alle capabilities per tutti. Le persone con disabilità sono svantaggiate in quanto le capabilities nelle loro vite sono spesso coartate per limitazioni fisiche, mentali e sociali imposte dai loro deficit. Tuttavia il costrutto di capabilities può indurre modificazioni attraverso fattori personali, istituzionali, e sociali; è un costrutto che può essere applicato al campo della disabilità e della riabilitazione. Si possono disegnare interventi significativi che migliorano la vita delle persone con disabilità... Due esempi

43

44 Materials 130 participants were recruited, each of whom were considered as having a learning disability by virtue of the supported accommodation in which they resided. 130 persone con DI Four forms of supported accommodation found in Northern Ireland were included in the study (McConkey 2006): Thirty-nine participants lived in registered care homes (support staff available on a 24-h basis) Shared homes,, in which 30 participants lived, were similar to registered homes except that this form of housing came under supporting people arrangements in which individuals have a tenancy agreement and individual funding packages to cover support staffing, including overnight staffing Twenty-six participants lived in clustered schemes, for example,, a group of properties (bungalows or flats) ) on the same site that is exclusively for tenants with learning disabilities (support staff was available on a 24-h basis to all these tenants) Thirty-five participants lived in dispersed schemes consisting of single properties in various neighbourhoods (for 50% of these tenants,, staff support on a 24-h basis was provided; ; the remainder had a mean of 6-h support per day (range h). 4 tipi di Residenza (Irlanda)

45 Individual structured interviews were conducted with each participant in their home at three time points,, 9 months apart. Methods Interviste strutturate After gathering demographic information and details of support arrangements and social activities, participants were invited to think about three things ( goals ) they would like to try in the following 6 9 months. Their key workers were encouraged to join in the discussion. Si chiede di pensare tre obiettivi (goals( goals) che vorrebbero cercare di raggiungere nei prossimi mesi Gli operatori più significativi partecipano alla discussione

46 Type of goals set Methods Although participants chose a wide variety of goals, for ease of reference they could be grouped into the following categories. The percentage refers to the number of people who selected that type of goal at any of the three time points from all those who selected goals (n = 123): Social activities (e.g. going out for a meal,, or on holidays) ) 90%; Entertainment activities (e.g. cinema, bingo, watching football match) 34%; Sport/exercise activities (e.g. play football, go for walks) ) 29%; Increasing independence (e.g. using buses, managing money) ) 26%; Work or training activities (e.g. placements, attend classes) ) 25%; Increasing social contacts (e.g. meeting and visiting friends) ) 14%; Increasing contact with family (e.g. meeting and visiting) ) 10%. L obiettivo di gran lunga più comune era di trascorrere più tempo coinvolti in attività con altre persone. By far the most common goal was to spend more time engaged in activities with people.

47 Results Figure 1 shows the percentage of people within each accommodation option who at the review 9months later, reported achieving one or more of the goals they had set. These reviews took place on two occasions, that is, time 2 and time 3. = gli obiettivi scelti vengono raggiunti in percentuali comprese tra 30 e 65% =

48 Results At each review meeting, the participants were asked to name what had helped them to attain their goals if they had been successful. Table 2 lists the most commonly given reasons based on the agreed groupings by two raters. = fattori facilitanti: staff, accessibilità, amici =

49 Conclusions Goal setting seems a suitable way of promoting social inclusion as it can be tailored to the needs and aspirations of individuals, although extra efforts may be needed to implement and sustain it with staff across all accommodation options. Porre mete individuali è una strada percorribile per promuovere l inclusione; l essa muove dai bisogni e dalle aspirazioni individuali.

50

51 Background Relatively few attempts have been made to systematically promote the social inclusion of people with ID. This is made more difficult by a lack of precision in defining pertinent indicators of social inclusion for this population. Studies that have sought the views of persons with an ID in the UK, identified two main aspects: their interaction with others notably friends, family and people in their communities their access to community facilities and participation in community activities (Emerson et al ; Abbott & McConkey 2006) The focus on person-centred planning has certainly increased the profile of social inclusion as an issue given that it is an aspiration often expressed by people with an ID! L inclusione è una aspirazione spesso dichiarata dalle persone con DI

52 Encouragingly, several studies have reported that person-centred approaches can produce greater choice, increased contact with friends and family, and more community participation (Holburn et al ; Robertson et al ). A key feature of person-centred working is the individual support afforded to the person in order to achieve their aspirations. A recent study that used goalsetting to promote social inclusion across various forms of accommodation options detailed the significant contribution of support staff in achieving the goals people had selected (McConkey & Collins 2009b); a determinant of a person s s social inclusion may not be so much the setting in which they are supported (as past studies have suggested) but rather the roles that support staff undertake or which they are equipped and encouraged to fulfil as part of their role. Surprising little research has been undertaken into this aspect of staff support. To date, attention has focussed mostly on the role of staff supervisors in community-based residences (Hewitt et al. 2004; Clement & Bigby 2007). Background Lo staff può favorire il raggiungimento degli obiettivi degli individui residenti; Lo staff potrebbe contribuire ad influenzare la scelta delle mete da parte dei residenti;

53 Partecipants A total of 245 staff were recruited from services providing day or residential support to persons with an ID across Northern Ireland: 40% staff were employed in residential or shared housing (i.e. with four or more residents in each house) 24% in supported living schemes (with up to three tenants per household but more usually one person) 36% staff were recruited from six day centres run by two Health and Social Trusts which had around 60 persons attending daily with transport provided from home to centre (provided a varied programme of social and recreational activities) 245 staff (Irlanda) 40% staff di Residenze 36% staff di Centri Diurni

54 Self-completion questionnaire was developed (based on responses from 44 volunteer staff recruited from the same services): the range of support tasks they undertook and their perceptions as to the tasks they could undertake to further the social inclusion of the people they supported 32 tasks commonly undertaken by staff These consisted of: 16 tasks relating to social inclusion activities 16 items describing other care tasks they undertook. In the self-completion questionnaire staff were invited to rate each of the 32 tasks in terms of priority (high, medium, low, not apply to my job role) Procedure Questionario 32 compiti comuni per lo staff: 16 relativi a attività di inclusione sociale 16 relativi a attività di assistenza / cura Quesito: quale è la priorità (alta, media, bassa) dei singoli compiti?

55 Numero medio di compiti ad alta priorità Inclusione N= 5 Assistenza N = 11 Gli staff attribuiscono una priorità più elevata ai compiti della assistenza, soprattutto nelle Residenze.

56 Discussion and Conclusions Staff working in more individualised support arrangements tend to give greater priority to promoting social inclusion although this can vary widely both across and within staff teams. Nonetheless, staff gave greater priority to care tasks especially in congregated service settings. Service managers may need to give more emphasis to social inclusion tasks and provide the leadership, training and resources to facilitate support staff to re-assess their priorities.as the literature on active support training for frontline staff has demonstrated (Stancliffe et al ), shared training is one means of creating coherent support strategies across all staff on the team.yet, training per se may be insufficient unless service managers are also committed and they exercisethe practice leadership required to inculcate new ways of working (Clement & Bigby 2007) NB: These data should not be taken as being representative of all staff working in the three type of services included in this study! I leader degli staff dovrebbero dare più enfasi alla inclusione sociale e ricevere dai managers dei Servizi training e risorse per ridefinire le proprie priorità E necessario introdurre nuovi modi di lavoro condivisione delle priorità all intero staff -

57 Indice Innovative Care for ChronicConditions (2002) Lo sviluppo come libertà.. Il concetto di Capability. Capability e Qualità della Vita Capability,, ICCC, Disabilità Intellettive - Microlivello: Empowerment - Mesolivello: * Goal setting * Agency e Promozione della Salute Mentale - Macrolivello: Giustizia e Teoria politica

58 Metatheoretical orientations to map, explain,, and redirect outcomes in adolescence 1. The Risk and Protective Factors Approaches 2. Applied Developmental Science Approach Fonte: : Schwartz e coll.(2007): Addressing the Challenges and Opportunities for Today s s Youth: Toward an Integrative Model and its Implications for Research and d Intervention.

59

60 IMG a a child free of problems associated with substance use, violence, crime, unsafe sex, and so forth, is not necessarily a child who has the knowledge and skills to compete successfully in the global market place what is needed is a model that bring toghether a set of processes that both protect and promote positive identity and agency (reflecting purposeful and resiliant interaction with the social environment) are viewed as important from an applied developmental science perspective Fonte: : Schwartz e coll.(2007): Addressing the Challenges and Opportunities for Today s s Youth: Toward an Integrative Model and its Implications for Research and Intervention.

61 Special Issue Introduction: : The Meaning and Measurement of Thriving: : A View of the Issues Richard M. Lerner Alexander von Eye Jacqueline V. Lerner Selva Lewin-Bizan Edmond P. Bowers J Youth Adolescence (2010) 39: DOI /s

62 Positive Youth Development (PYD) Components: Hypothesis 1. PYD is Comprised of Five Cs (Competence, Confidence,, Connection, Character, Caring) Hypothesis 2. Youth-Context Alignment Promotes PYD

63 The Five s s C C of positive youth development: - Competence - Confidence - Connection - Character - Caring these five attributes pattern onto a Positive Youth Development ( thriving) positively associated with youths contributions to society and negatively associated with their engagement in problematic behaviours Fonte: : Lerner e coll (2005): Positive youth development, participation in community youth development programs and community contributions of fifth grade adolescents: findings from m the firs wave of the 4-H 4 H study of positive yoiuth development.

64 Competence Positive view of one s actions in domain specific areas including social, academic,, cognitive and vocational. Social competence pertains to interpersonal skills ( conflict resolution). Cognitive competence pertains to cognitive abilities (decision making) Confidence An internal sense of overall positive self-worth and self-efficacy efficacy; one s s global self regard, as opposed to domain specific beliefs Connection Positive bonds with people and institutions that are reflected in bidirectional exchanges between the individual and peers,, family, school and community in which both parties contribute to relationship

65 Character Respect for societal and cultural rules, possession of standard for correct behaviors,, a sense of right and wrong (morality( morality), and integrity Caring A sense of sympathy and empathy for others

66 A developmental systems theory-based model of thriving in adolescence

67 Lerner s (2001) adaptation of Baltes and Baltes s (1990) Selection, Optimization and Compensation model ( Schwartz et al., 2007) Selection: adolescents choose those stimuli and opportunities to which they wish to respond - Selection - Optimization: adolescents adolescents allocate their resources toward specific courses of action and to refine those efforts - Compensation: adolescents adolescents redirect their efforts when they are initially thwarted

68 this is the highest form of happiness: finding meaning and purpose in life. Each individual who we work with has the right to pursue this level of happiness, just as we, without disabilities,do

69 Identity human beings often struggle to define themselves rather than to be defined by others how do the majority of people with ID define themselves?. They are often given the definition of mentally retarded persons or special needs individual the psychological aspects of PID deal with the discovery, redefinition and celebration of self. This approach focused on the rebuilding of identuty in the most positive manner possible. We assist the individual in discarding false identities imposed upon them by the social environment and redefining the self based on the combination of therapeutic work and life experiences

70 Positive Behavioral Planning: Plan Writing Diagnosis (DM-ID) Medical Psychiatric Cognitive Communications Proactive Planning Psychological Needs ( Attention, Choise, Emotional Communication, Stimulation) Values Chart

71 Gratitude Today I appreciate:.. Values Chart Forgiveness Today I forgive:.. Feeling Good About Myself What I did well today:.. What I like about myself today:.. What I know I m getting better at:.. How I made a different today:.. My Goals for Tomorrow Are..

72

73 Indice Innovative Care for ChronicConditions (2002) Lo sviluppo come libertà.. Il concetto di Capability. Capability e Qualità della Vita Capability,, ICCC, Disabilità Intellettive - Microlivello: Empowerment - Mesolivello: Goal setting e Promozione della Salute Mentale - Macrolivello: Giustizia e Teoria politica

74 Macrolevel: Political theory Serene Khader, Cognitive Disability, Capabilities,, and Justice Essays in Philosophy,, Vol.9, N 1, January 2008

75 Macrolevel: Political theory Criteria for Justice for the Severely Cognitively Disabled A. Respecting the dignity of persons with cognitive disabilities requires understanding them as members of an oppressed group Significato: Si definisce oppressione ciò che è imposto socialmente

76 Macrolevel: Political theory Criteria for Justice for the Severely Cognitively Disabled B. Thinking justice for the cognitively disabiled means refusing to generate a separate standard for what is owed to them Significato: Filosofia della normalizzazione

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive:

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Dai diritti alla costruzione di un sistema di sostegni orientato al miglioramento della Qualità di Vita A cura di: Luigi

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE AUDIZIONE PRESSO UFFICIO DI PRESIDENZA 7ª COMMISSIONE (Istruzione) SULL'AFFARE ASSEGNATO DISABILITÀ NELLA SCUOLA E CONTINUITÀ DIDATTICA DEGLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO (ATTO N. 304)

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze Evidence-Based Medicine Italian Group Workshop Evidence-based Medicine Le opportunità di un linguaggio comune Como, 9-11 maggio 2003 Sezione

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO VERSO UN CODICE DEONTOLOGICO DEL DOCENTE Paolo Rigo paolo.rigo@istruzione.it ALCUNE SEMPLICI

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Versione 12.6.05 Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche 1 Il contesto del discorso (dalla lezione introduttiva)

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion»

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion» A.O. S.Antonio Abate, Gallarate Segreteria Scientifica dr. Filippo Crivelli U.O. di Anatomia Patologica Corso di Aggiornamento per Tecnici di Laboratorio di Anatomia Patologica AGGIORNAMENTI 2011 I edizione:

Dettagli

3. LO STAGE INTERNAZIONALE

3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3.1. IL CONCETTO La formazione professionale deve essere considerata un mezzo per fornire ai giovani la conoscenza teorica e pratica richiesta per rispondere in maniera flessibile

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati Robotica Mobile Lezione 20: Strutture di controllo di robot Come costruire un architettura BARCS L architettura BARCS Behavioural Architecture Robot Control System Strategie Strategie Obiettivi Obiettivi

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE IL MODELLO PRECEDE-PROCEED E L INTERACTIVE DOMAIN MODEL A CONFRONTO A cura di Alessandra Suglia, Paola Ragazzoni, Claudio Tortone DoRS. Centro Regionale di

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12

La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12 La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12 Questo capitolo descrive: A. Le scelte e i passaggi per sviluppare dispositivi per la validazione dei risultati dell

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS TEMPO PRESENTE In italiano non vi sono differenze particolari tra le due frasi: MANGIO UNA MELA e STO MANGIANDO UNA MELA Entrambe le frasi si possono riferire

Dettagli

Psicopatologia della DI, QdC, QdV

Psicopatologia della DI, QdC, QdV La psicopatologia nella disabilità intellettiva Dr. Luigi Croce psichiatra, docente all Università Cattolica di Brescia Ravenna 09/03/2012 Luigi Croce Università Cattolica Brescia croce.luigi@tin.it Disabilità,

Dettagli

Un appello globale ai Leaders del G8 e gli altri donatori per far fronte alle sfide connesse alla salute materno infantile.

Un appello globale ai Leaders del G8 e gli altri donatori per far fronte alle sfide connesse alla salute materno infantile. Un appello globale ai Leaders del G8 e gli altri donatori per far fronte alle sfide connesse alla salute materno infantile Aprile 2008 1 Un appello globale ai Leaders del G8 e gli altri donatori per far

Dettagli

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality.

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality. Privacy INFORMATIVE ON PRIVACY (Art.13 D.lgs 30 giugno 2003, Law n.196) Dear Guest, we wish to inform, in accordance to the our Law # 196/Comma 13 June 30th 1996, Article related to the protection of all

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

Per effettuare una chiamata in conferenza, seguire queste semplici istruzioni:

Per effettuare una chiamata in conferenza, seguire queste semplici istruzioni: premium access user guide powwownow per ogni occasione Making a Call Per effettuare una chiamata in conferenza, seguire queste semplici istruzioni: 1. Tell your fellow conference call participants what

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

QUEST. Quebec User Evaluation of Satisfaction with assistive Technology

QUEST. Quebec User Evaluation of Satisfaction with assistive Technology QUEST Quebec User Evaluation of Satisfaction with assistive Technology versione 2.0 L. Demers, R. Weiss-Lambrou & B. Ska, 2000 Traduzione italiana a cura di Fucelli P e Andrich R, 2004 Introduzione Il

Dettagli

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA 2 La SINDROME DI BRUGADA è una malattia generalmente ereditaria, a trasmissione autosomica dominante, che coinvolge esclusivamente

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual.

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual. MANUALE GRANDE PUNTO A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even those that range from same brand name

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Il bambino sordo e il suo diritto a crescere bilingue

Il bambino sordo e il suo diritto a crescere bilingue Italian Il bambino sordo e il suo diritto a crescere bilingue The Italian translation of The right of the deaf child to grow up bilingual by François Grosjean University of Neuchâtel, Switzerland Translated

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

MANAGEMENT MISSION, far crescere i collaboratori

MANAGEMENT MISSION, far crescere i collaboratori Trasformare le persone da esecutori a deleg-abili rappresenta uno dei compiti più complessi per un responsabile aziendale, ma è anche un opportunità unica per valorizzare il patrimonio di competenze aziendali

Dettagli

RA4AL MAPPING THE IMPLEMENTATION OF POLICY FOR INCLUSIVE EDUCATION (MIPIE)

RA4AL MAPPING THE IMPLEMENTATION OF POLICY FOR INCLUSIVE EDUCATION (MIPIE) RA4AL MAPPING THE IMPLEMENTATION OF POLICY FOR INCLUSIVE EDUCATION (MIPIE) MIGLIORARE L ESITO SCOLASTICO DI TUTTI GLI ALUNNI LA QUALITÀ NELLA SCUOLA INCLUSIVA I MESSAGGI CHIAVE DEL PROGETTO Introduzione

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds 4 to 7 funds 8 to 15 funds 16 to 25 funds 26 to 40 funds 41 to 70 funds 53 Chi siamo Epsilon SGR è una società di gestione del risparmio del gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nella gestione di portafoglio

Dettagli

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE Externally set task Sample 2016 Note: This Externally set task sample is based on the following content from Unit 3 of the General Year 12 syllabus. Learning contexts

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli