Det n /2015 Class. 131 COMUNE DI CESENA. DETERMINAZIONE n. 1032/2015 SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA E CIMITERIALE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Det n /2015 Class. 131 COMUNE DI CESENA. DETERMINAZIONE n. 1032/2015 SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA E CIMITERIALE"

Transcript

1 COMUNE DI CESENA DETERMINAZIONE n. 1032/2015 SETTORE EDILIZIA PUBBLICA SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA E CIMITERIALE Proponente: BERNABINI GUALTIERO OGGETTO: APPALTO LAVORI DI "PALAZZO COMUNALE: RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO, RIORGANIZZAZIONE INTERNA DEGLI SPAZI: 2^ LOTTO - 2^ STRALCIO. AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA ED EFFICACE. CIG CUP D13G

2 IL DIRIGENTE DI SETTORE RICHIAMATI i verbali di gara in data 28 maggio 2015 (Prima seduta) e 12 giugno 2015 (Seconda seduta e Riapertura), relativi alle sedute della procedura di gara ex art.122, comma 7 del D.Lgs. n. 163/2006, per l appalto dei lavori di PALAZZO COMUNALE: RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO RIORGANIZZAZIONE INTERNA DEGLI SPAZI 2 LOTTO 2 STRALCIO, nel quale veniva individuata quale miglior offerta ed aggiudicataria provvisoria la ditta IMPRESA EDILE DOMENICONI DI DOMENICONI ANGELO E C. S.N.C. con sede a Forlì (FC), in via B. Brandi, 5/B, Frazione Carpena, per aver offerto un ribasso del 53,678%, con le seguenti altre offerte: DITTA RIBASSO % 2. ADRIATICA COSTRUZIONI CERVESE SOCIETA COOPERATIVA 49, IMPRESA COSTRUZIONI ANTONINI GREGORIO & C. S.N.C. 44,50 4. LARES LAVORI DI RESTAURO S.R.L. 31,28 VISTO il verbale di gara in data 28 maggio 2015 (Prima seduta), con il quale il Presidente del seggio di gara dando atto che erano pervenuti in termini n. 7 offerte ed in conseguenza, non essendo possibile procedere alla esclusione automatica di cui all art. 122 c9 del Dlgs 163/2006, disponeva l assegnazione di un termine per integrare, le offerte con l indicazione dei costi interni per la sicurezza del lavoro di cui all art. 87 c. 4 del D.Lgs. n. 163/2006; VISTO il verbale di gara in data 12 giugno 2015 (Seconda seduta), con il quale il Presidente dando atto delle buste pervenute ai fini dell integrazione di cui sopra disponeva, in applicazione dell'istituto del c.d. soccorso istruttorio di cui all'art. 46, comma 1- ter, del D. Lgs. 163/2006 alla ditta concorrente IMPRESA EDILE DOMENICONI DI DOMENICONI ANGELO E C. S.N.C. con sede a Forlì (FC), richiesta di integrazione documentale direttamente al legale rappresentante, ivi presente, che comunica la disponibilità a procedere nella stessa giornata ovvero entro le ore in seconda seduta e riapertura della procedura di gara, provvedendo, in fase successiva, al recupero delle somme dovute ope legis e precisate nella lettera d invito. Dava altresì atto, dell esclusione della ditta RESCO S.R.L. per violazione del principio di segretezza; VISTO il successivo verbale di gara in data 12 giugno 2015 (Seconda seduta Riapertura ore 13,00), con il quale il Presidente dando atto che la ditta CONTI CAV. COLOMBO COSTRUZIONI EDILI E RESTAURI DI CONTI RANDOLFO & C. S.N.C. di Cesena, non aveva indicato in offerta i costi interni della sicurezza, escludeva la stessa dalla gara; constatava la regolare integrazione documentale da parte della ditta IMPRESA EDILE DOMENICONI DI DOMENICONI ANGELO E C. S.N.C., ed aggiudicava, in via provvisoria, l appalto al concorrente che ha presentato l offerta più vantaggiosa, individuato nella stessa ditta IMPRESA EDILE DOMENICONI DI DOMENICONI ANGELO E C. S.N.C., disponendo la predisposizione, a cura del Servizio Contratti e Gare, della richiesta di pagamento della sanzione pecuniaria nella misura pari al 0,1% dell importo a base di gara (Euro 350,00 nel caso de quo), a norma del combinato disposto degli articoli 38 comma 2-bis e art. 46 comma 1-ter del D.Lgs. n. 163/2006;

3 VISTA la nota P.G.N /131 del 6 luglio 2015, con la quale il Presidente della Commissione di Gara richiede alla ditta IMPRESA EDILE DOMENICONI DI DOMENICONI ANGELO E C. S.N.C. di provvedere al pagamento della sanzione pecuniaria entro il termine perentorio di sette giorni ovvero entro il 13 luglio 2015 con avvertimento che, decorso inutilmente tale termine, si sarebbe attivata la procedura di incameramento della cauzione provvisoria per la somma dovuta; DATO ATTO che è intervenuto il pagamento della sanzione da parte della ditta IMPRESA EDILE DOMENICONI DI DOMENICONI ANGELO E C. S.N.C. ; DATO ATTO che è emerso, a seguito dei controlli attivati d ufficio sull aggiudicatario provvisorio, che a carico della ditta IMPRESA EDILE DOMENICONI DI DOMENICONI ANGELO E C. S.N.C. è stato emesso in data 01/08/2015, DURC non regolare (protocollo n del 16/06/2015), assunto al protocollo generale del Comune di Cesena PGN in data 4/8/2015; CONSIDERATO: - che pertanto non risultando comprovato il requisito di cui all art. 38 comma 1 lett i) del Dlgs n. 163/2006 occorre disporre l esclusione del concorrente suddetto dalla gara, l escussione della cauzione provvisoria e la segnalazione del fatto all Autorità di Vigilanza competente; - che a seguito di detta esclusione si intende procedere all aggiudicazione nei confronti del secondo classificato ADRIATICA COSTRUZIONI CERVESE SOCIETA COOPERATIVA con sede a Cervia (RA), Via G. Di Vittorio, 21, che ha offerto un ribasso del 49,495 % ( quarantanove virgola quattrocentonovantacinque per cento) considerato che a carico della stessa emerge un risultato positivo delle verifiche attivate d ufficio; VISTO il testo predisposto dal Servizio Contratti e Gare del Settore Servizi Amministrativi e Patrimonio; ACQUISITO, ai sensi dell art.151, c.4, del D.Lgs. 267/00, il visto di regolarità contabile del Responsabile del Servizio Finanziario, attestante la copertura finanziaria; RILEVATO che, ai sensi dell art. 9, D.L. 78/09, convertito in L. 102/09, si attesta che in base all attuale normativa, il programma dei pagamenti di spese conseguenti agli impegni assunti con il presente atto sono compatibili con le regole di finanza pubblica; DICHIARATO di essere il responsabile del procedimento e di non avere conflitto di interessi ex art.6bis della legge n.241/1990, come introdotto dalla legge n.190/2012; D E T E R M I N A 1. DI APPROVARE, ai sensi e per gli effetti di cui agli articoli 11 e 12 del D.Lgs. n. 163/2006, i verbali di cui in premessa e aggiudicare, in via definitiva ed efficace, alla ditta ADRIATICA COSTRUZIONI CERVESE SOCIETA COOPERATIVA con sede

4 a Cervia (RA) l appalto in premessa per l importo complessivo netto di Euro ,90 (diconsi euro duecentocinquatunomilanovecentonovantanove e novanta centesimi) comprensivo del Costo del personale di cui all art. 82 c. 3bis D.Lgs. n. 163/2006, pari a Euro ,00 e degli oneri di sicurezza pari a Euro ,00, dando atto, ai sensi e per gli effetti dell art. 140, commi 1 e 2, che le altre ditte, in graduatoria, sono le seguenti: DITTA RIBASSO % 3. IMPRESA COSTRUZIONI ANTONINI GREGORIO & C. S.N.C. 44,50 4. LARES LAVORI DI RESTAURO S.R.L. 31,28 2. DI PROCEDERE per le ragioni di cui in premessa alla escussione della cauzione provvisoria della ditta IMPRESA EDILE DOMENICONI DI DOMENICONI ANGELO E C. S.N.C. dando all uopo mandato all Ufficio Legale del Comune, nonché alla segnalazione della fattispecie all Autorità di Vigilanza competente; 3. DI PROCEDERE alla restituzione della cauzione provvisoria alle altre ditte decorsi 30 giorni dalla comunicazione di aggiudicazione; 4. DI DARE ATTO che il tempo di realizzazione dell'opera è di 365 (trecentosessantacinque) giorni, che il direttore dei lavori designato è l Arch. Ivano Piraccini del Settore Edilizia Pubblica del Comune di Cesena; 5. DI DARE ATTO che l economia derivante dal ribasso offerto andrà ad incrementare i fondi a disposizione al punto b4) del quadro economico e che saranno utilizzati nel rispetto del vigente Regolamento dei lavori in economia ; 6. DI APPROVARE il nuovo quadro economico così composto: A1) Opere edili ed affini ,90 A2) Oneri per la sicurezza ,00 A) IMPORTO CONTRATTUALE ,90 + IVA b1) IVA 10% sui lavori A) ,99 b2) Impianto Antincendio - iva compresa ,00 b3) Impianto elettrico - iva compresa ,00 b4) Lavori per mobilitazione uffici, trasferimenti di arredi e materiale cartaceo, ecc.. Imprevisti. Lavori di difficile ed esatta quantificazione (iva c.) b5) Lavori di completamento ufficio Informagiovani, così distinti: 1) Lavori i.c. 2) Arredi i.c , , ,00

5 3) Spese Tecniche i.c. Sommano 8.000, ,00 B) FONDI A DISPOSIZIONE ,10 IVA compresa Totale A + B ,00 IVA compresa Incentivo di progettazione di cui a all art. 92 D.Lgs.163/ ,00 7. DI DISPORRE la trasmissione del presente atto, unitamente al verbale di gara, a tutti i partecipanti ai sensi dell art. 79 c. 5 del D.Lgs. n. 163/2006; 8. DI DARE ATTO che, la spesa di ,00 è già impegnata come di seguito riportato: - anno 2015 cap art. 01P imp. 984/ ,00 cap art. 01P imp. 985/ ,10 cap art. 01P imp. 986/ ,90 cap art. 00P imp. 988/ ,00 - anno 2016 cap art. 01P imp. 104/ ,00 cap art. 01P imp. 215/ ,00 - anno 2017 cap art. 01P imp. 15/ ,00 SD/rd

6 DETERMINAZIONE N. 1032/2015 Sottoscritta ai sensi dell art. 107, comma 3, del D.L.vo n.267/2000. Cesena, 11/09/2015 Sottoscritto digitalmente da Gualtiero Bernabini