CRESCITA ESPONENZIALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CRESCITA ESPONENZIALE"

Transcript

1 SAVE THE DATE maggio/may 2013 editorial CRESCITA ESPONENZIALE Exponential growth The companies of the agro-food sector are showing that they have great belief in the Tuttofood project, at a time when focusing on foreign development drivers becomes paramount for Italian companies who are serious about remaining truly competitive. For this reason, Tuttofood is geared up to do its utmost for them: indeed, we are the first trade fair exhibition to operate with hospitality services for key international buyers and today we demonstrate our attention to foreign trade with avant-garde systems like EMP (Expo Matching Program), an extensive database that lets us create visitor profiles and organize strategic matching activities during the exhibition. But there is no need to wait for the exhibition to get underway to attend interesting meetings: in recent months Tuttofood has already proposed a number of conferences and workshops dedicated to agro-food sectors, and will continue to do so. Thus, after the conference on frozen foods away from home, organized in partnership with Fipe, we also recorded good attendance and positive feedback from the meeting with AIDEPI members, as we gear up to focus now on new meetings, again focused on training and business. Meanwhile the exhibition continues to grow: the set objectives remain true, with a steady increase in exhibitor numbers and two 20,000 m² halls in addition to the previously planned exhibition area. Specifically, the companies of the various sectors are confirming their attendance, so much so that more than 50% of space estimated for nearly all areas has already been taken (Meat and Cured Meats: over 60% of space sold; Sweets and Confectionery: over 65% sold; Mixed Products: over 70%; Dairy-Cheese: over 50%) while the growth trend remains steady for all the other sectors. Tuttofood and Fiera Milano s commitment carries on.. Le aziende del settore agroalimentare stanno dimostrando di credere con forza al progetto TUTTOFOOD, proprio quando puntare sui driver di sviluppo all estero diventa fondamentale per le imprese italiane al fine di continuare ad essere davvero competitive. Per questo TUTTOFOOD è attrezzato a dare il massimo per loro: siamo infatti stati la prima manifestazione a operare con servizi di ospitalità per i buyer internazionali più importanti e oggi confermiamo la nostra attenzione verso l estero con sistemi all avanguardia come l EMP (Expo Matching Program), un ampio database che ci consente di profilare i visitatori e organizzare strategicamente le attività di matching in mostra. Ma per partecipare a incontri interessanti non occorre aspettare l avvio della manifestazione: già in questi mesi TUTTOFOOD ha proposto e proporrà convegni e workshop dedicati ai settori dell agroalimentare. Così, dopo il convegno sui surgelati nei consumi Fuori Casa organizzato in collaborazione con Fipe, abbiamo ottenuto partecipazione e consensi anche dal meeting con gli associati di AIDEPI, mentre ci prepariamo a lavorare a nuovi incontri, sempre orientati a formazione e business. La manifestazione intanto continua a crescere: restano confermati gli obiettivi previsti con un consistente aumento degli espositori e due padiglioni di mq ciascuno in aggiunta all area già prevista per la manifestazione. Nel dettaglio, le aziende dei vari settori stanno confermando la loro presenza, tanto da aver già superato il 50% dell occupazione degli spazi preventivati per quasi tutte le aree (Carni e Salumi oltre il 60% degli spazi venduti, Dolciario oltre il 65%, Multiprodotto oltre il 70% Lattiero Caseario oltre il 50%) mentre il trend di crescita è costante per tutti gli altri settori. L impegno di TUTTOFOOD e di Fiera Milano continua. di Marco Serioli Direttore Exhibitions Fiera Milano Spa Marco Serioli Exhibitions Director Fiera Milano Spa

2 S AV E T H E D A T E m a g g i o/ m a y editorial Un momento decisivo A defining moment Italy is currently in the midst of a phase that could shape the future for all of us, a phase that hinges largely on controversial measures implemented by the Monti government. The objective to make ours a normal, conventional country at last, restoring its credibility on the international stage, is one that is dear to our hearts. One means of doing this is without doubt the intelligent, non-punitive application of Article 62 of the Liberalization Decree (in this issue of the magazine we outline some of its key points), which introduces clear regulations governing payments between the various operators in the supply chain, many of whom will be present at TUTTOFOOD 2013, and together with them we want to help strengthen the image of quality products bearing the Made in Italy label. The feedback we continue to receive encourages us to redouble our efforts, above all to help our products of excellence gain a foothold in international markets, and our Expo Matching Program presented in this issue is designed as a useful tool placed at the disposal of exhibiting companies, as it enables targeted personalized meetings, organized before the exhibition gets underway, with the buyers present at TUTTOFOOD. And precisely because we are convinced that the key to success, today more than ever, lies in the ability to create an event that is not just packed into a few quick days and a precise physical space even one as prestigious as the Rho exhibition complex we will forge ahead with a programme of dedicated meetings and, following the September encounter with the confectionery sector, we are already working on the meeting scheduled for November with meat industry companies. Because TUTTOFOOD is not like other fairs. Simple. Paolo Borgio Exhibition Manager TUTTOFOOD 2013 Quella che il Paese sta attraversando, soprattutto per effetto delle azioni del Governo Monti che peraltro fanno registrare valutazioni contrastanti è una fase decisiva per il futuro di tutti noi. L obiettivo di rendere finalmente il nostro un Paese normale, di ridargli credibilità sullo scenario internazionale sta a cuore a tutti noi ed una delle strade passa, senza dubbio, anche attraverso l applicazione intelligente e non punitiva dell Articolo 62 del Decreto Liberalizzazioni (in questo numero del magazine ne riportiamo gli elementi essenziali), che introduce norme chiare in relazione ai pagamenti tra i vari operatori della filiera, molti dei quali saranno presenti a TUTTOFOOD 2013 ed insieme ai quali vogliamo contribuire a rafforzare l immagine del Made in Italy di qualità. I feedback che riceviamo ci incoraggiano ad intensificare gli sforzi, soprattutto per favorire alle nostre eccellenze l accesso ai mercati internazionali grazie anche all Expo Matching Program (illustrato nelle pagine interne) che vuole essere uno degli strumenti a disposizione delle Aziende espositrici. Un programma che favorisce incontri mirati, personalizzati ed organizzati ancora prima che la manifestazione abbia inizio con i buyer presenti a TUTTOFOOD. E proprio perché siamo convinti che la chiave del successo, oggi più che mai, è rappresentata dalla possibilità di creare un evento che non sia concentrato in pochi giorni ed in uno spazio fisico specifico seppur prestigioso come il Polo fieristico di Rho proseguiremo con il programma di incontri dedicati e, dopo quello di settembre con il settore dolciario, è già in preparazione quello che si svolgerà a novembre e che avrà come protagoniste le carni. Perché TUTTOFOOD non è una fiera come le altre. Semplicemente. Paolo Borgio Exhibition Manager TUTTOFOOD 2013

3 4 //////// TUTTOFOOD MAGAZINE TUTTOFOOD MAGAZINE //////// 5 summary 01 Crescita esponenziale Exponential growth 03 Un momento decisivo A defining moment 06 Novità TUTTOFOOD 2013 News from TUTTOFOOD 2013 SAVE THE DATE maggio/may TUTTOFOOD Night TUTTOFOOD Night 14 AIDEPI. Dolci, ma determinati! AIDEPI. Sweet, but determined! 18 EMP. Punto d incontro riservato ai migliori EMP. A meeting place reserved for the best 22 EXPO L evento planetario inizia a prendere forma EXPO The universal event starts to take shape 24 La bresaola italiana vuole conquistare il mondo Italian bresaola sets its sights on conquering the world TUTTOFOOD Magazine Numero 3 - Ottobre 2012 Direttore editoriale: Paolo Borgio Coordinamento editoriale: Marco Torricelli Art director: Luca Ballirò Impaginazione: Creo Italia Hanno collaborato a questo numero: Marco Serioli, TFM - Treatments For Media Progettazione grafica e stampa: Creo Italia Supplemento a Mixer Ottobre 2012 n Direttore responsabile: Antonio Greco Pubblicazione in diffusione gratuita Editore Fiera Milano Media spa SS del sempione Rho (MI) Registrazione tribunale di Milano n: 88 dell 8/3/1986 Iscrizione Roc n del 25/07/ ICE. TUTTOFOOD va nella giusta direzione ICE. TUTTOFOOD is headed in the right direction 32 Le strategie vincenti per il mercato globale Winning strategies for the global market 36 Export, verso i 30 miliardi Exports, approach 30 billion euros 38 Una rivoluzione per la filiera A revolution for the supply chain 40 Sui giornali si parla di noi TUTTOFOOD in the newspapers 42 Decisiva la vocazione internazionale All-important dedication to internationalization 46 Agenti Agents

4 6 //////// TUTTOFOOD MAGAZINE TUTTOFOOD MAGAZINE //////// 7 NOVITÀ News from TUTTOFOOD 2013 TuttoFood 2013 TUTTO DI SERIE SENZA SORPRESE ALL INCLUSIVE & NO SURPRISES TUTTOFOOD è come i suoi espositori: dinamico e sempre in movimento. E propone novità e promozioni imperdibili. CONCORSI e VETRINE ESPOSITIVE Tutte le aziende che si iscrivono entro il 31/12/2012 hanno la possibilità di partecipare gratuitamente ai concorsi di manifestazione: INNOVAZIONE TRADIZIONE ECOSOSTENIBILITÀ I prodotti che supereranno la preselezione verranno esposti all interno delle teche posizionate sulle FOOD AVENUE nei padiglioni del settore di riferimento. Una giuria qualificata eleggerà i vincitori che saranno premiati durante la TUTTOFOOD NIGHT AWARDS ed esposti in uno spazio creato ad hoc all entrata del padiglione di riferimento. Inoltre verranno creati concorsi ad hoc per il settore BIO- LOGICO, SURGELATI e, dato il successo della scorsa edizione, verrà riproposto il concorso CHEESE AWARD. TUTTOFOOD is like its exhibitors: dynamic and never still. And it proposes unmissable new events and promotions. COMPETITIONS and DISPLAY SHOWCASES All companies that register by 31/12/2012 will be entitled to free entry in the exhibition competitions: INNOVATION TRADITION ECO-SUSTAINABILITY Products that make it through the initial selection phase will go on show in special display cases positioned along the FOOD AVENUES of the relevant sector s hall. An expert panel of judges will elect the winners, to be awarded during the TUTTOFO- OD NIGHT AWARDS and exhibited in a purpose-designed space at the entrance to the relevant hall. In addition, ad hoc competitions will be created for the ORGANIC and FROZEN FOOD sectors and, given the success of the previous edition, the CHEESE AWARD will be held again too. BUNDLES Prices with no hidden charges and clear offers with the option of a single invoice for multiple services. We have created bundles of services which exhibitors may require during the exhibition, with discounts of up to 33% (valid until 31/12/2012): Water intake with filling and drainage system Water supply system with filling, drainage and plug-up to x metres Night-time electricity supply from 3 to 10 kw 220 V Special rates for the purchase of additional exhibitor cards and additional parking spaces. COURSE To optimize investment in the forthcoming TUTTOFOOD, we have organized a training course for exhibitors in partnership with Business International on 26 th and 27 th November 2012 to provide strategic guidance on what to do PRE, MID and POST FAIR. It is a truly unique and invaluable training opportunity which is not to be missed. We have reserved a share of places with over 50% discount (valid until 31/12/2012).? Business at the Fair: how to plan and successfully take part in an exhibition Business International, the leading Italian company in management training, organizes a practical coaching and training course - reserved especially for small and medium sized enterprises - on how to select, plan and manage participation in an exhibition. BUNDLE Prezzi senza sorprese e offerte chiare con la possibilità di avere alcuni servizi in un unica fattura. Abbiamo creato, infatti, dei pacchetti di servizi di cui può avere bisogno l espositore durante la manifestazione con sconti fino al 33% (valido fino al ): Presa idrica con impianto di carico e scarico Impianto idrico di carico e scarico con sviluppo Linea elettrica notturna da 3 a 10 KW 220V Tariffe agevolate per l acquisto di ulteriori tessere espositori e parcheggi supplementari. CORSO Per ottimizzare l investimento al prossimo TUTTOFOOD, abbiamo organizzato un corso di formazione per gli espositori in collaborazione con Business International durante le giornate del 26 e 27 Novembre 2012 per offrire gli strumenti strategici sul cosa fare PRE, IN e POST FIERA. È un occasione di formazione davvero unica e preziosa da non perdere. Abbiamo riservato una quota di iscrizione scontata di oltre il 50% (valido fino al ).

5 8 //////// TUTTOFOOD MAGAZINE Business International INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA Business in Fiera Come si pianifica e si partecipa con profitto ad una Fiera Business International, leader in Italia nella formazione manageriale, organizza un corso pratico di affiancamento e di formazione - riservato in particolare alle piccole e medie imprese - su come si seleziona, pianifica e gestisce la partecipazione ad una Fiera. Agenda dei lavori: Cosa fare PRE FIERA Lunedì 26 novembre Ore Le potenzialità del circuito Fiere (volume di affari generato, dinamiche territoriali e politiche) Benchmarking delle Fiere in Italia (per settori) in termini di mq venduti, numero allestitori, numero visitatori ecc Perché partecipare ad una Fiera Nazionale o/e Internazionale Quali sono i criteri di scelta per la partecipazione ad una Fiera Il target che si incontra in Fiera Come pianificare la propria presenza ad una Fiera La stima dei costi (budget) ed il business plan, la valutazione del ROI Come finanziare la partecipazione in Fiera: il caso Fiera Milano Testimonianza Aziendale

6 10 //////// TUTTOFOOD MAGAZINE TUTTOFOOD MAGAZINE //////// 11 SAVE THE DATE maggio/may 2013 Cosa fare IN FIERA Martedì 27 novembre h 9-13 LA PROGRAMMAZIONE DELL EVENTO Come calcolare il giusto spazio (mq) nella Fiera in base alle proprie esigenze e non commettere errori di valutazione Attività Marketing on e off line (marketing virale, blog, social, direct marketing, brochure, stampa ecc..) Il piano fieristico (il target dell evento, il budget disponibile, le sinergie con le altre attività di marketing) Stand: il tipo di stand e il progetto, la definizione delle parti relazionali dello stand, il piani di approntamento dei prodotti e dei relativi materiali di vendita, la tecnologia a supporto dell azienda espositrice (QR Code), sicurezza DURANTE LA FIERA: CONSIGLI UTILI La preparazione del personale addetto allo stand e alle vendite L accoglienza del cliente italiano e internazionale La preparazione dei sales e la reportistica giornaliera (la check list dell evento) Organizzazione e partecipazione ad eventi collaterali (inviti alla stampa, inviti ai clienti e prospect ecc.., le segnalazioni ai clienti e prospect, il kit di accoglienza per clienti e prospect) Attività di marketing intelligence e rapporti con i competitor ed i media durante la Fiera La comunicazione oltre la Fiera: i nuovi media Testimonianza Aziendale Cosa fare POST FIERA Martedì 27 novembre h IL DEBRIEF POST-FIERA Come pianificare le attività di follow up verso i contatti avuti in Fiera Come valutare il ROI della partecipazione ad una Fiera: - Traffico del sito - Richieste e preventivi clienti/prospect - Numero dei visitatori - Numero dei contatti con giornalisti e stakeholders - Visibilità del Brand sui Media (off e online) Quali sono i parametri da utilizzare per decidere la prossima presenza ad una Fiera? Testimonianza Aziendale

7 12 //////// TUTTOFOOD MAGAZINE TUTTOFOOD WHAT? Serate e feste informali ma esclusive per fare business insieme WHO? Buyer, Espositori, Visitatori WHEN? Domenica 19 / Lunedì 20 e Martedì 21 Maggio 2013 WHERE? Nel centro di Milano in una rinomata location Le serate TUTTOFOOD NIGHT saranno sponsorizzate dagli Espositori (uno per ogni tipologia di prodotto) e le specialità saranno preparati da chef di fama internazionale. WHAT? Informal but exclusive evenings and parties for doing business together WHO? Buyers, exhibitors, visitors WHEN? Sunday 19 th, Monday 20 th and Tuesday 21 st May 2013 WHERE? Downtown Milan at a renowned venue TUTTOFOOD NIGHTS will be sponsored by the Exhibitors (one for each product type) and the specialities will be prepared by famous international chefs.

8 14 //////// TUTTOFOOD MAGAZINE TUTTOFOOD MAGAZINE //////// 15 DOLCI, Sweet MA DETERMINATI! but determined! La volontà di collaborazione tra TUTTOFOOD e AIDEPI (l Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane) e il comune obiettivo della valorizzazione, a livello globale, delle eccellenze del settore, produce opportunità di confronto di straordinario valore. Un occasione interessante, per un proficuo scambio di idee, è stata quella offerta dall incontro che si è svolto alla fine di settembre a Milano ed al quale hanno preso parte, con Paolo Borgio, Exhibition Manager di TUTTOFOOD; Felice Invernizzi, International Sales and Marketing Director di Fiera Milano, Mario Piccialuti, Direttore di AIDEPI e alcuni tra i più qualificati rappresentanti delle Aziende che si riconoscono nell Associazione. Per loro l incontro ha rappresentato l opportunità per conoscere meglio l organizzazione sulla quale potranno contare per presentare, ad una platea mondiale, le loro produzioni di eccellenza, ma anche per offrire utili e stimolanti elementi di riflessione sulle reali aspettative di un Associazione che proprio grazie a TUTTOFOOD con la sua vocazione internazionale ed allo stretto legame con Expo 2015 ha scelto di legare il proprio nome a quello di Fiera Milano che grazie all ottima strutturazione, la logistica ideale e The desire for collaboration between TUTTOFOOD and AIDEPI (the Italian Association of Confectionery and Pasta Industries), and the shared goal of enhancing the image and perception of the sector s finest products globally, produces incredibly valuable opportunities for dialogue. One particularly interesting occasion in terms of its fruitful exchange of ideas was the meeting held at the end of September in Milan, attended by Paolo Borgio, Exhibition Manager of TUTTOFOOD; Felice Invernizzi, International Sales and Marketing Director of Fiera Milano, Mario Piccialuti, Director of AIDEPI and some of the top representatives of Companies which are members of the Association. For them, the meeting was an opportunity to learn more about the organization they will be able to rely on to present their excellent products to a global audience, but also to offer useful, stimulating reflections on the actual expectations of an Association which, thanks to TUTTOFOOD to its international vocation and close links with Expo 2015 has chosen to team up with Fiera Milano which thanks to excellent organization, ideal logistics and the international panorama placed at our disposal explained Mario Piccialuti, guarantees the best tools to offer our members. Focused on business The concept is simple: Our main aim explains Paolo Borgio, is to ensure that all professional operators who take part in TUTTOFOOD are able to concentrate solely on business, and the growing number of applications we re receiving is proof that this is a winning idea. That is why a series of very interesting initiatives intended to promote participation at TUTTOFOOD 2013 has been devised for AIDEPI members: first and foremost, a veritable all inclusive formula not the mere booking of a space which enables Companies to delegate all sorts of bureaucracy, including vital programming of meetings with buyers, to the organization, freeing them up to focus exclusively on their work. And for those keen to take advantage of the opportunities afforded by Fiera Milano s il panorama internazionale che ci è stato messo a disposizione ha spiegato Mario Piccialuti garantisce gli strumenti migliori da mettere a disposizione dei nostri associati. Concentrati sul business Il concetto è semplice: Il nostro obiettivo principale spiega Paolo Borgio è mettere tutti gli operatori professionali che prenderanno parte a TUTTOFOOD nelle condizioni ideali per potersi concentrare essenzialmente sul business e il crescente numero di adesione che riceviamo ci conferma che questa idea è vincente. Ecco perché per gli associati AIDEPI sono stati messi a punto una serie di servizi particolarmente interessanti e finalizzati a favorirne la partecipazione a TUTTOFOOD 2013: un autentica formula all inclusive e non la semplice prenotazione di uno spazio che permette alle Aziende di delegare all organizzazione non solo la programmazione degli incontri con i buyer, ma anche tutte le incombenze di carattere burocratico, per dedicarsi esclusivamente al proprio lavoro. E per chi vuole approfittare delle opportunità offerte dalla presenza di Fiera Milano sul panorama fieristico planetario c è dell altro: uno sconto del 5% per le

9 16 //////// TUTTOFOOD MAGAZINE Aziende che prenderanno parte anche ad uno degli eventi di Food Hospitality Word, mentre per chi decide di intensificare la propria attività internazionale, partecipando a due o più eventi di FHW, lo sconto sale al 7%. I concorsi Tutte le Aziende che si iscriveranno entro il 31 dicembre potranno partecipare, gratuitamente, ai tre Concorsi che saranno organizzati a TUTTOFOOD: quello dedicato al prodotto più innovativo, a quello tradizionale e a quello caratterizzato dal concetto di ecosostenibilità. Per dar loro maggiore visibilità, i prodotti che supereranno la preselezione verranno esposti all interno di speciali teche posizionate lungo le Food Avenue del Padiglione 11, quello che ospiterà le Aziende AIDE- PI e una giuria qualificata decreterà i vincitori che saranno premiati durante le TUTTOFOOD NIGHT AWARDS ed esposti in uno spazio creato ad hoc all entrata del Padiglione. presence on the global trade fair scene, there is more: a 5% discount for companies signing up to take part in one of the Food Hospitality World events, while those who decide to intensify their international operations, taking part in two or more FHW events, will be entitled to a 7% discount. Competitions All companies that register by 31st December will be entitled to free entry in three competitions scheduled to be held at TUTTOFOOD: one dedicated to the most innovative product, one to the most traditional, and another to the most ecosustainable. To raise their profile further, products that make it through the initial selection phase will go on show in special display cases positioned along the Food Avenue of Hall 11, that hosting AIDEPI companies, and an expert panel of judges will declare the winners, to be awarded during the TUTTOFOOD NIGHT AWARDS and exhibited in a purpose-designed space at the entrance to the Hall.

10 18 //////// TUTTOFOOD MAGAZINE EMP PUNTO D INCONTRO A meeting place RISERVATO AI MIGLIORI reserved for the best Se c è una cosa su cui tutti gli espositori che hanno già deciso di essere presenti a TUTTOFOOD, sono d accordo è che, in un mercato sempre più selettivo e nel quale operano soggetti in grado di riconoscere immediatamente i prodotti di possibile successo, essere diversi non basta. Quello che conta è essere i migliori. Uno degli obiettivi che TUTTOFOOD si pone, quindi, è quello di permettere ai migliori di incontrarsi tra di loro e per raggiungerlo ha dato vita ad EMP (Expo Matching Program) un innovativo sistema di matchmaking che consentirà agli espositori di prendere contatto e concordare appuntamenti mirati con i buyer, prima che la manifestazione abbia inizio. Per mettere a disposizione delle aziende espositrici il massimo delle opportunità, la lista dei buyer invitati sarà composta tenendo conto delle segnalazioni delle stesse aziende, ma anche di quelle che pervengono dalla capillare rete estera di cui dispone il sistema Fiera Milano e che è costantemente aggiornata. I buyers invitati saranno registrati in un database online attraverso il quale sarà possibile effettuare una corretta profilazione per la selezione e la programmazione degli incontri. Ad EMP, infatti, avranno accesso solo If there s one thing all exhibitors who have already decided to take part in TUTTOFO- OD agree upon, it is that in an increasingly selective market, characterized by operators who have the ability to instantly spot products with the potential for success, being different is not enough. What matters is being the best. One of the goals that TUTTOFOOD sets itself, therefore, is to enable the best to come together and in order to make this happen, it has launched EMP (Expo Matching Program), an innovative matchmaking system designed to let exhibitors get in contact with buyers and arrange targeted appointments before the actual exhibition gets underway. To provide exhibiting companies with the best opportunity possible, the list of buyers invited will be compiled taking into account recommendations from the companies themselves, but also from the extensive and constantly updated international network that Fiera Milano has at its disposal. Invited buyers will be registered in an online database which will be used for accurate profiling and for selection and planning of meetings. Indeed, EMP will be reserved exclusively for registered buyers and exhibitors who, using special credentials provided by the organization, will be able to make the most of this innovative tool, a full bi-lingual presentation on which will be available on the TUTTOFOOD website, also for download.

11 20 //////// TUTTOFOOD MAGAZINE espositori e buyer registrati che, attraverso utilizzo di credenziali specifiche fornite dall organizzazione, potranno sfruttare al meglio questo strumento innovativo e del quale sarà disponibile, sul sito internet di TUTTOFOOD, una esaustiva e scaricabile presentazione bilingue. Ricerche mirate La caratteristica vincente del sistema EMP è che grazie ad esso potranno essere effettuate ricerche e programmati incontri nelle due direzioni: SELLER VS BUYER Business match generato dalle merceologie di interesse segnalate dal buyer (macro e micro); Nazione; Tipologia (dato fornito dal buyer in fase di preaccredito online) dell attività dell azienda rappresentata (es. Importatore, Grossista, Caterer, Supermercato, ecc.); Capacità di spesa (dato fornito dal Buyer in fase di preaccredito online); Pagina Search con ricerca anagrafica libera. BUYER VS SELLER Business match generato dalle merceologie (la descrizione più dettagliata dei prodotti o delle eccellenze produttive rappresenterà un elemento di maggiore opportunità); Schede descrittive dei prodotti; Tipo azienda (Piccolo Artigiano, Produttore industriale, Importatore, Commerciante, Rappresentante esclusivo, Consorzio/Ente, ecc.); Capacità produttiva dell azienda; Percentuale di produzione destinata all export; Nazione Pagina Search con ricerca anagrafica libera. Selezione accurata I buyer che ospiteremo a TUTTOFOOD nel 2013 sono 800, così suddivisi: 150 per il settore DOLCIARIO 250 per i settori LATTIERO CASEARIO e CARNE E SALUMI 250 per il settore MULTIPRODOTTO (60 dei quali specializzati nel settore BIOLOGICO) 150 per il settore SURGELATI Targeted searches The winning characteristic of the EMP system is that it enables searches and scheduled meetings in both directions: SELLER Vs BUYER Business match generated by goods categories indicated by the buyer as of interest (macro and micro); Country; Type (info given by the buyer during online pre-accreditation) of business conducted by the company (e.g. Importer, Wholesaler, Caterer, Supermarket, etc.); Buying ability (info given by the Buyer during online pre-accreditation); Search page with full-text searching. BUYER VS SELLER Business match generated by goods categories (a more detailed description of products / products of excellence represents an element of greater opportunity); Product description sheets; Company type (Small Artisan, Industrial Manufacturer, Importer, Trader, Sole Agent, Consortium/Body, etc.); Production capacity of company; Percentage of production destined for export; Country Search page with full-text searching. Careful selection The 800 buyers set to attend TUTTOFOOD in 2013 can be divided into the following categories: 150 in the CONFECTIONERY sector 250 in the DAIRY-CHEESE and MEAT AND CURED MEATS 250 in the MIXED PRODUCTS sector (60 of which specialized in the BIO sector) 150 in the FROZEN FOODS

12 22 //////// TUTTOFOOD MAGAZINE TUTTOFOOD MAGAZINE //////// 23 EXPO 2015 L EVENTO PLANETARIO INIZIA A PRENDERE FORMA The universal event starts to take shape Ogni Paese o Organizzazione che prevede di partecipare all Expo, insomma, ha avuto l opportunità di indicare quali aspetti ritiene di prioritaria importanza e come intende proporli al pubblico, elaborando il proprio progetto di partecipazione. La grande sfida dei Paesi partecipanti all Expo è infatti quella di presentare al meglio le proprie eccellenze nei padiglioni nazionali, offrendole come contributo alla riflessione comune. Una sfida che necessita di dialogo e collaborazione, anche perché la maggior parte dei padiglioni del sito espositivo saranno i cosiddetti cluster, cioè padiglioni tematici, alla cui declinazione parteciperanno più Paesi. Il secondo International Participants Meeting, l incontro con i rappresentanti dei Paesi che parteciperanno a Expo 2015, che si è svolto dal 10 al 12 ottobre scorso, resterà come uno dei momenti più importanti nella costruzione e nello sviluppo del tema Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita, che caratterizzerà l evento planetario milanese e al quale TUTTOFOOD fungerà da orgoglioso apripista. Per tre giorni, le delegazioni straniere - oltre 1000 i partecipanti - sono state coinvolte in un ricco programma di attività e di eventi, organizzati da Expo 2015 per informare coloro che erano presenti sullo stato di avanzamento del progetto, ma anche per permettere loro di conoscere più da vicino la città di Milano e, soprattutto, il sito espositivo e le caratteristiche che lo contraddistinguono. Si entra nel vivo Se già l anno scorso era noto il tema ispiratore della manifestazione, che focalizza l attenzione sulle sfide legate all alimentazione, all energia e alla sostenibilità per il sostentamento delle future generazioni, quest anno i delegati hanno potuto confrontarsi su un documento, la Guida sul tema, elaborato insieme al BIE (Bureau International des Expositions), che contiene le linee guida di approfondimento sui temi dell evento che i Paesi partecipanti dovranno fare propri per definire i contenuti dei propri padiglioni. Giuseppe Sala, Amministratore Delegato Expo 2015 The second International Participants Meeting for representatives of countries taking part in Expo 2015, which was held from 10th to 12th October, will be remembered as one of the key moments in the definition and development of the theme Feeding the Planet, Energy for Life, which will characterize the Milan universal expo and will be proudly introduced in advance by TUTTOFOOD. For three days, the foreign delegations - with over 1000 participants - were swept up in a busy programme of activities and events organized by Expo 2015 to keep participants abreast of all the progress being made on the project, but also to allow them to get a feel for the city of Milan from close quarters, seeing the expo site in particular with all its unique design features. Getting to the heart of the matter The theme of the Expo, announced last year, focuses attention on the challenges we face in the fields of food, energy and sustainability for the livelihood of future generations. This year, delegates had the opportunity to exchange their thoughts and ideas on a document, the Thematic guide, drawn up together with BIE (Bureau International des Expositions), which provides detailed guidelines on the themes of the event that participating countries must embrace in order to plan the content of their own pavilions. Every country and organization intending to take part in the Expo had the opportunity to indicate which aspects it retains of paramount importance and how it intends to present them to the public, drawing up its own participation project. The great challenge for countries participating in the Expo is to present their examples of excellence in national pavilions in the best way possible, so that they might help encourage broader reflection on the theme. It is a challenge that calls for dialogue and collaboration, also because the majority of pavilions in the Expo site will be so-called clusters, i.e. Significant progress made One thing is already certain: The Expo 2015 project is very popular says Managing Director of Expo 2015, Giuseppe Sala, and the registrations we have to date represent 75% of the world population. And the project s resounding popularity is confirmed by the Secretary General of the Bureau International des Expositions (BIE), Vicente Loscertales: The organizers have made significant progress and now participating nations must focus on preparing for the event, keeping to the schedule. There are more and more challenges ahead, but I am confident. Especially because Expo 2015 will have a tremendously important strategic partner : The themes chosen are themes embraced by the United Nations explains Manoj Juneja, Deputy Director General of FAO, and we are confident that with our skill and knowledge, we will be able to make a difference in many sectors and encourage countries to focus on nutrition matters. Fatti notevoli progressi Una certezza c è già: Il progetto Expo 2015 è molto apprezzato dice l Amministratore Delegato di Expo 2015, Giuseppe Sala e le adesioni che sono pervenute rappresentano il 75% della popolazione mondiale. E che il progetto sia apprezzato lo testimonia il Segretario del Bureau International des Expositions (BIE), Vicente Loscertales: Gli organizzatori hanno fatto notevoli progressi ed ora i Paesi partecipanti devono concentrarsi sulla preparazione dell evento, seguendo il calendario. Le sfide aumentano, ma sono fiducioso. Soprattutto perché Expo 2015 avrà un partner strategico di straordinaria importanza: I temi in programma sono i temi delle Nazioni Unite dice Manoj Juneja, Vice Direttore Generale della FAO e siamo certi che con la nostra competenza e conoscenza, saremo in grado di dare un contributo in molti settori e incoraggiare i Paesi a concentrarsi sulle questioni nutrizionali.

13 24 //////// TUTTOFOOD MAGAZINE TUTTOFOOD MAGAZINE //////// 25 LA BRESAOLA ITALIANA VUOLE CONQUISTARE IL MONDO Italian bresaola sets its sights on conquering the world Sarà certamente tra le protagoniste, a maggio 2013, di TUTTOFOOD. In questo numero del nostro magazine abbiamo chiesto a Barbara Bordoni, da qualche mese Presidente dei Giovani Imprenditori di ASSICA, l Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi, di parlarci dell azienda di famiglia, il Salumificio Bordoni, della bresaola, di cui è specialista (e che lei consiglia di gustare al naturale, senza aggiungere nulla. Santa, come direbbe il mio papà ), ma non solo. Dottoressa Bordoni, Ci presenta il Salumificio? Lo ha fondato mio padre che per qualche anno ha prodotto salumi in generale. Poi, tra il 2003 e il 2004, ci siamo concentrati solo sulla bresaola, convinti che lavorando con convinzione ad un progetto incentrato sull assoluta qualità potesse dare degli ottimi risultati e la scelta ci ha dato ragione. Qual è il vostro prodotto di punta? Certamente Granfetta, Bresaola della Valtellina Igp, ottenuta dai migliori tagli di bovino e dal rigoroso rispetto del Disciplinare relativo all Indicazione Geografica Protetta. Di recente, poi, abbiamo lanciato una nuova bresaola, La Storica, prodotta secondo i dettami del passato, solo con carni fresche di altissima qualità. Come va il mercato della bresaola? Molto bene, direi, anche se le Aziende che puntano sulla qualità hanno dovuto fare i conti con le difficoltà legate all aumento dei costi delle materie prime e alla necessità di dover selezionare con maggior cura i fornitori, per essere certi di ricevere sempre le carni migliori e, soprattutto, le giuste selezioni utilizzate per le lavorazioni. Barbara Bordoni, Presidente Giovani Imprenditori ASSICA Barbara Bordoni will undoubtedly be one of the key players at TUTTOFOOD in May She is young, extremely capable and beautiful into the bargain. In this issue of our magazine, we ask Barbara Bordoni, who just a few months ago was appointed Chairwoman of the Young Entrepreneurs group of ASSICA, the Italian meat and cured meat industry association, to tell us about the family business, Salumificio Bordoni, which specializes in the production of bresaola, a product she urges us to enjoy as it comes, with nothing added. Blessed, as my father would say ), and much more besides. Ms. Bordoni, tell us a little about your cured meat business. My father founded the business and for a few years he produced cured meats in general. Then, between 2003 and 2004, we decided to focus on bresaola alone in the conviction that channelling all our energies into a project focused on total quality was bound to deliver excellent results, and that proved to be the right choice. What is your lead product? Without a doubt Granfetta, Bresaola della Valtellina PGI, made from prized cuts of beef following the stringent regulations governing Protected Geographical Indication products. Recently, though, we launched a new bresaola, La Storica, produced in the time-honoured way using only the very finest quality fresh meat. How is the bresaola market faring? Very well, I d say, despite the fact that companies focusing on quality have had to overcome difficulties posed by the increased cost of raw ingredients and the need to select suppliers more carefully, in order to be sure of receiving the best meat and, above all, the right cuts for this particular kind of processing. Tell us about yourself and your role in the company. At the moment I m very focused, above all, on developing our export strategies. Bordoni wants to play its part in making quality products which are standard bearers of the Made in Italy label household names around the world and our products have all the credentials for representing the best of Italy on the global market. What role can, and indeed must ASSI- CA play in the national and international arena? In my view, ASSICA is the finest example you can have of an industry association. It is there to support its members whenever needed and I speak from experience, since our company has had occasion to call on its services and the help we received proved decisive in ensuring the successful outcome of a number of initiatives of great importance to us. What are the first things you intend to do as Chairwoman of ASSICA Young Entrepreneurs? As young entrepreneurs, we have to train our sights on a future that is increasingly represented by the global market and I want to do my utmost to eradicate all those barriers which our member companies must struggle to overcome here in Italy, and even more so abroad, when developing their export strategies. How important are sector exhibitions and trade fairs, especially in relation to opening up to international markets? They are crucial, there s no doubt about it. Italian exhibitions especially those that attract a large number of foreign buyers and importers to Italy and, of course, fairs held abroad, provide an excellent stage for showcasing our finest products. What does taking part in TUTTOFOOD mean for a company like yours? I m a big fan of TUTTOFOOD and I m very pleased with what we gained from taking part in the past editions. I also know that the organizers are working very hard and that for the 2013 edition they have a series of initiatives lined up which will offer valuable ideas and programmes for continuing successfully along this path together. Ci parla di lei e delle cose di cui si occupa in azienda? Al momento sono molto concentrata, soprattutto, sullo sviluppo delle nostre strategie dedicate all export. Bordoni vuole dare il proprio contributo alla diffusione nel mondo del Made in Italy di qualità e i nostri prodotti hanno tutte le caratteristiche per rappresentare, al meglio, il Paese sul mercato globale. Quale ruolo può e deve svolgere ASSICA nel panorama nazionale ed internazionale? ASSICA, a mio modo di vedere, è l esempio più virtuoso che si possa presentare in tema di Associazioni di categoria. È al fianco dei propri associati per qualsiasi evenienza, e lo dico con cognizione di causa, in quanto proprio la nostra azienda ha potuto avvalersi di una serie di servizi che si sono rivelati decisivi per portare a buon fine alcune iniziative sulla quale puntavamo molto. Quali sono le prime cose che intende fare da Presidente dei Giovani Imprenditori di ASSICA? Il nostro sguardo, come giovani imprenditori, non può che essere rivolto a quel futuro che è sempre più rappresentato dal mercato globale ed io voglio impegnarmi molto nel tentativo di abbattere tutte le barriere che le nostre Aziende si trovano ad affrontare quando pianificano le strategie dedicate all export sia nel nostro Paese, ma soprattutto all estero. Quanto sono importanti, soprattutto in chiave di apertura verso mercati internazionali, le fiere e le rassegne di settore? Sono decisive, senza alcun dubbio. Quelle italiane soprattutto se riescono a convogliare nel nostro Paese un buon numero di buyer ed importatori stranieri e, ovviamente, quelle all estero che sono un ottimo palcoscenico sul quale presentare le nostre eccellenze. Che significato ha per un azienda come la vostra partecipare a TUTTOFOOD? Io sono una fan convinta di TUTTOFOOD e sono molto soddisfatta di quello che ha significato per noi il partecipare alle passate edizioni. Sono al corrente, peraltro, che si sta lavorando con grande determinazione e che, per l edizione 2013, sono in programma una serie di iniziative che potranno dare un buon contributo di idee e di programmi per proseguire insieme nel cammino di successo.

14 26 //////// TUTTOFOOD MAGAZINE Cosa vi aspettate in particolare per l edizione 2013? Spero proprio di avere l opportunità di ampliare il portfolio di referenti stranieri: da TUTTOFOOD soprattutto per il fatto di che si svolge a Milano, la città italiana per me più internazionale mi aspetto questo, poichè pianificherà iniziative mirate di incoming che precederanno l evento vero e proprio. E cosa possiamo aspettarci da voi, per maggio prossimo? Diciamo che ci stiamo lavorando con grande cura. Non voglio svelare un piccolo segreto e quindi mi limito a dirle che sarà sicuramente interessante allestire uno stand di alta qualità a TUTTOFOOD perché di sicuro ci sarà qualcosa di nuovo e di interessante da vedere e, ovviamente, da assaggiare. Barbara Bordoni Giovanissima (è nata nel 1985), laureata in Economia e gestione aziendale presso l Università Cattolica del Sacro di Cuore di Milano, a giugno è stata eletta Presidente nazionale del Gruppo Giovani Imprenditori di ASSICA (l Associazione tra gli Industriali delle Carni e dei Salumi) per il biennio Nell azienda di famiglia si occupa del settore commerciale, con particolare attenzione all export. ASSICA L Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi è l organizzazione nazionale di categoria che, nell ambito della Confindustria, rappresenta circa 200 Imprese di macellazione e trasformazione delle carni suine. What do you expect, in particular, for the 2013 edition? I really hope to have the opportunity to expand our portfolio of foreign contacts: that s what I expect from TUTTOFOOD especially as it takes place in Milan, in my view Italy s most international city. And perhaps some targeted initiatives for welcoming participants before the actual event. And what can we expect from you, next May? Let s just say that we re dedicating great care to the projects in hand. I don t want to give away our little secret so let me simply reassure you that it will be well worth checking out our booth at TUTTOFOOD, because there will definitely be something new and exciting to see and, it goes without saying, to taste. Barbara Bordoni Very young (born in 1985), Bordoni graduated in Economics and company management from Milan s Università Cattolica del Sacro Cuore. In June she was nominated national Chairwoman of the Young Entrepreneurs Group of ASSI- CA (the Italian meat and cured meat industry association) for the two-year period In her family business, she works in sales, and the export division in particular. C era una volta... Salumificio Bordoni Il tratto distintivo del Salumificio Bordoni, oltre alla conduzione familiare, è la capacità di mescolare quotidianamente la sua origine artigianale con i più avanzati impianti di lavorazione riuscendo a mantenere inalterato nel tempo l aroma tipico della bresaola e realizzando grazie alla passione e alla meticolosità che caratterizza ogni fase della produzione, già a partire dalla scelta della materia prima, accuratamente selezionata tra le migliori carni disponibili sul mercato un prodotto di alta qualità e fortemente radicato nel territorio in cui nasce. Salumificio Bordoni S.r.l. Via Padellino, Mazzo di Valtellina (SO) ITALY ASSICA The Italian meat and cured meat industry association is the national industry association which, within Confindustria, represents approximately 200 companies in the slaughtering and meat processing sector. Salumificio Bordoni The distinguishing trait of Salumificio Bordoni, apart from the fact that it is a family-run business, is its ability to combine a heritage of skilled workmanship with a cutting-edge processing plant, successfully preserving the typical aroma unique to bresaola and creating thanks to the passion and meticulous care that characterizes every stage of production right from the choice of raw materials, carefully selected from the best meats available on the market a superb quality product that remains strongly rooted in the territory where it originates. DALLE MIGLIORI MATERIE PRIME E DAL GUSTO INCONFONDIBILE DELL ANTICA LIEVITAZIONE NATURALE NASCE IL CORNETTO FONTE DI FIBRE E GERME DI GRANO. DISPONIBILE VUOTO E CON MARMELLATA DI ALBICOCCA. SENZA ADDITIVI AGGIUNTI. LIZZI SRL - VIA IDIOMI, 2/B ASSAGO (MI) - TEL.: FAX:

15 28 //////// TUTTOFOOD MAGAZINE TUTTOFOOD MAGAZINE //////// 29 ICE TUTTOFOOD VA TUTTOFOOD is headed NELLA DIREZIONE GIUSTA in the right direction Una Cabina di Regia per l internazionalizzazione che riunisce i principali attori istituzionali e di impresa. A prevederla è il documento Obiettivo crescita L agenda del Governo, messo a punto dal Consiglio dei Ministri e nel quale è stata ufficializzata la nascita della nuova Agenzia per l internazionalizzazione e l export (nuova ICE) definendo nuove e più chiare strategie di supporto alle aziende italiane all estero. Ne abbiamo parlato con Roberto Luongo che, dopo aver ricoperto il ruolo di Direttore del dipartimento Promozione dell Internazionalizzazione della sede di Roma, nel giugno scorso è stato nominato Direttore Generale dell Agenzia, che prende il posto dell Istituto per il Commercio con l Estero. Dottor Luongo, la sua nomina è apparsa un chiaro segnale di ricerca della continuità operativa dopo la trasformazione dell Istituto in Agenzia. È così? Penso di poter dire che sia proprio così e ammetto di essere molto orgoglioso dell incarico, ma mi piace pensare che si sia trattato di un riconoscimento nei confronti di tutto il personale interno che, nonostante le difficoltà che abbiamo dovuto affrontare, ha lavorato con grande impegno e, proprio in un periodo delicato, ha mostrato grande professionalità e spirito di servizio. Roberto Luongo, Dirigente Delegato ICE A sort of steering committee for internationalization, bringing together the key institutional and business stakeholders. The idea is set forth in the document Obiettivo crescita L agenda del Governo (The Government s Growth Agenda), which was drawn up by the Cabinet and heralds the official launch of the new Agency for internationalization and export (new ICE) defining new, clearer strategies for supporting Italian companies abroad. We discussed the new development with Roberto Luongo who, after his role as Director of the Rome department for the Promotion of Internationalization, was last June appointed Director General of the ICE Agency, which replaces the Italian Institute for Foreign Trade. Mr. Luongo, your appointment would seem to be a clear signal of a desire for operational continuity, after the transformation from Institute into government Agency. Is that the case? I think that s precisely the case and I must admit that I m very proud to have been appointed to this position. However, I like to think of it as recognition for the efforts made by the entire staff who, despite the difficulties we have had to overcome, have worked with tremendous dedication and, in such challenging times as the present, displayed great professionalism and sense of duty. Which markets can we look to with the greatest optimism for the coming years? Naturally there are the so-called BRICS nations, Brazil, Russia, India, China and South Africa; but there is also great development potential for the Italian market in the Arab Gulf States, in addition to strongly emerging Mediterranean areas like Turkey and Egypt. And we mustn t overlook South America, where countries like Brazil, Argentina, Chile and Mexico are showing signs of a strengthening economy. We would do well to bear in mind, however, that for the more than 205 thousand Italian companies that export their products, the European market still accounts for 60% of their turnover. What are the key new developments we might note in the coming months as regards the Agency s organization? With regard to our relations with emerging nations in particular, we aim to create projects that focus increasingly on the supply chain and not just on individual sectors. We will do so also by focusing more clearly on reference markets, with a very careful selection process to determine those of real interest, and that means that the 60 countries we formerly dealt with will be whittled down to 30-35, allowing us to have more targeted operations and projects with a broader scope. What projects are you working on currently? Well, I can reveal that we will be opening offices in Sub Saharan Africa, an area showing strong, dynamic growth. But I think that the most important projects will be linked to the so-called business intelligence, to the in-depth study of local communities and the definition of integrated initiatives which take into account the growth trends of individual countries and are based on knowledge of leading distributors. All starting with over 300 promotional initiatives already underway and others that will be deliberated by a steering committee comprising several government Ministries, from the Ministry for Economic Development to those for Agriculture and Tourism. Quali sono i mercati verso cui guardare con maggiore ottimismo per i prossimi anni? Ovviamente i cosiddetti Paesi BRICS, Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica, ma grandi potenzialità di sviluppo, per il mercato italiano, si registrano nei Paesi del Golfo Arabo, oltre che in aree fortemente emergenti del Mediterraneo, tipo Turchia ed Egitto. Senza trascurare il Sud America, dove da Paesi come il Brasile, l Argentina, il Cile e il Messico arrivano segnali di grande vitalità. È bene non dimenticare, però, che per le oltre 205mila Aziende italiane che esportano i propri prodotti, quello realizzato sul mercato europeo rappresenta ancora il 60% del fatturato. Quali sono le novità principali che potremmo registrare, nell organizzazione dell Agenzia, nei prossimi mesi? Il nostro obiettivo è quello di dar vita, soprattutto nei rapporti con i Paesi emergenti, a progetti che siano sempre più di filiera e non solo settoriali. Questo passerà anche attraverso una messa a fuoco più precisa dei mercati di riferimento, scremando e selezionando con maggior cura quelli a cui guardare, tanto che dai circa 60 Paesi ai quali ci rivolgevamo, contiamo di passare a 30-35, così da poter svolgere operazioni più mirate e dar vita a progetti di più ampio respiro. Quali sono i progetti sui cui si sta lavorando? Intanto le anticipo che apriremo degli uffici nell Africa Sub Sahariana, un area che sta dando grandi segni di vitalità e dinamismo. Ma direi che i progetti più importanti saranno quelli legati alla cosiddetta business intelligence, allo studio approfondito delle realtà locali e alla definizione di iniziative integrate, che tengano conto delle tendenze di crescita dei singoli Paesi e che si basino sulla conoscenza dei Distributori più importanti. Il tutto partendo delle oltre 300 iniziative promozionali già in corso e da quelle che verranno deliberate da una cabina di regia alla quale prenderanno parte diversi Ministeri, da quello dello Sviluppo Economico, a quello dell Agricoltura, a quello del Turismo.

16 30 //////// TUTTOFOOD MAGAZINE L Italia in tavola Quale ruolo può svolgere, al riguardo, una manifestazione come TUTTOFOOD? Indubbiamente un ruolo decisivo. Seguiamo con grande attenzione le attività a cui si sta dando vita per la costruzione delle relazioni internazionali, perché vanno proprio nella direzione che noi intendiamo seguire. Un evento deve essere in grado, per avere successo, di essere desiderato e atteso dagli interlocutori a cui si rivolge e le iniziative a cui TUTTOFOOD sta dando vita mi sembrano quelle giuste. Quali potrebbero essere, a suo modo di vedere, i possibili punti di più stretta collaborazione tra l Agenzia e TUTTOFOOD? Con Fiera Milano il nostro rapporto può essere definito storico e consolidato. Come le dicevo crediamo molto nelle potenzialità di TUTTOFOOD e abbiamo già avviato un intensa attività promozionale e di incoming attraverso i nostri uffici. ROBERTO LUONGO In seguito alla soppressione dell ICE, ha assunto dapprima il ruolo di Dirigente Delegato per l ordinaria amministrazione e, successivamente, ha svolto attività di supporto alla costituenda nuova Agenzia della quale è stato poi nominato Direttore Generale. LA NUOVA AGENZIA ICE L ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane attualmente in gestione transitoria è stata istituita il 22 dicembre 2011 ed ha il compito di sviluppare, agevolare e promuovere i rapporti economici e commerciali italiani con l estero, con particolare attenzione alle esigenze delle piccole e medie imprese, dei loro consorzi e raggruppamenti. Innovazione nel segno della tradizione. Creatività ancorata alla grande cultura gastronomica italiana. Tutto questo è Robo, da più di settant anni al servizio dei professionisti della ristorazione. In this context, what role can an exhibition like TUTTOFOOD play? A decisive role, without doubt. We re eagerly following all those activities being launched to help build international relations, because that s precisely the direction we intend to take. To be really successful, an event must be desired and eagerly anticipated by its target group and it seems to me that the initiatives being created by TUTTOFOOD are just right. In your opinion, which areas could be the subject of the closest collaboration between the Agency and TUTTOFOOD? We have what could be described as a historic, consolidated relationship with Fiera Milano. As I ve already said, we have great faith in the potential of TUTTOFOOD and have already begun an intense promotional campaign through our offices, as well as pre-expo activities. Con oltre 600 referenze, che vanno dai brodi ai condimenti, dalle verdure ai funghi, e dalle specialità di mare alle salse, Robo offre un sorprendente assortimento in grado di soddisfare qualsiasi esigenza. Un tripudio di sapori e aromi che esaltano l estro di chi cucina e deliziano i sensi di chi assaggia. La qualità dei prodotti Robo si sente. Comincia con la selezione delle materie prime, prosegue con la varietà delle ricette, e culmina quando lo chef porta in tavola le sue creazioni. Robo, al tuo fianco in ogni tua creazione Roberto Luongo Following the dissolution of ICE, Mr. Luongo first took on the role of Executive Officer of day-to-day administration and, subsequently, helped shape the emerging new Agency, of which he was then appointed Director General. The new ICE Agency ICE- the agency for the promotion abroad and internationalization of Italian companies currently in a transition management phase was instituted on 22nd December 2011 and given the remit of developing, facilitating and promoting Italian economic and trade relations with other countries, with particular attention to the needs of small and medium sized enterprises, their consortiums and groups. Specialità Alimentari Via I Maggio, 31 STRADELLA (PV) - Italia Tel Fax

17 32 //////// TUTTOFOOD MAGAZINE TUTTOFOOD MAGAZINE //////// 33 LE STRATEGIE Winning strategies VINCENTI PER IL for the global market MERCATO GLOBale L ANDAMENTO DEL MERCATO Vendite in Valore Var % Vend Val Vendite in Volume (L/Kg) Var % Vend Vol Bevande nel Fuori casa , ,3 Totale Bevande , ,8 Surgelati Formaggi Carne Pi Salumi Olio Pasta Biologico LARGO CONSUMO CONFEZIONATO Pressione ,4 5,3 15,0 6,0-0,1 0,8 8,3 Prog ,1% 24,8% 25,7% +0, Commenti -2,4 1,8 15,1 4,3-1,3-0,7 4,3 Nel 2011 ulteriore incremento delle promozioni come probabile risposta agli aumenti di listino gennaio-agosto 2012 Var & Vend a Vol 3,4-1,7 1,6 15,7 4,0-1,4-0,8 3,3 Nel le promozioni di prezzo continuano la loro crescita Efficacia 101% 107% 112% Sconto medio 26,9% 26,7% 27,1% +7 +0,4 Gli sconti rimangono mediamente alti Il contesto inflattivo favorisce la ripresa dell efficacia Nel 2012 crescono ancora pressione, efficacia e sconto L estate non ha fatto il miracolo, ma, per la verità, nessuno se lo aspettava. I consumi stentano e, per esempio nel Largo Consumo Confezionato, dove si è verificata una flessione dello 0,8%, cresce la pressione delle promozioni che arriva al 26% dei volumi e, di pari passo, la sua efficacia. Ne parliamo con Marco Limonta, Client Service Account Director di SymphonyIRI Group, che ci aiuta a comprendere meglio quali possono essere le strategie più interessanti che le Aziende possono elaborare per incrementare il business anche in un momento non brillante. Assecondare la ricerca di convenienza Il consumatore spiega Limonta ha imparato, dalla situazione difficile che stiamo vivendo, ad adottare strategie nuove e che, fino a poco tempo fa, erano assolutamente impensabili. Si rapporta con il mercato come un autentico operatore economico che sceglie certamente la convenienza, ma fa soprattutto selezione ed è qui che deve entrare in gioco la capacità innovativa delle Aziende. Perché se la lista della spesa resta più o meno inalterata nella sua composizione generale dove si diversifica, spesso, è nella scelta del singolo prodotto. Marco Limonta, Client Service Account Director di SymphonyIRI Group Summer failed to work any miracles although, the truth be said, nobody had really expected it to. Consumer spending is weak and, for example in Consumer Packaged Goods, which fell by 0.8%, promotions accounting for up to 26% of sales volume are piling on the pressure, as their effectiveness increases. We discussed this state of affairs with Marco Limonta, Client Service Account Director of SymphonyIRI Group, who helped us gain a better understanding of the best strategies for companies to devise in order to increase business even during tough economic times. Supporting the quest for value for money Consumers have learned, Limonta explains, coping with these tough times, to adopt new strategies that were simply unthinkable until recently. They approach the market like bona fide economic operators who of course choose value for money, but above all they make selections and it is here that companies must bring into play their flair for innovation. Because while shopping lists remain more or less unchanged in terms of their general composition, it is often in the choice of individual products that they differ. This fact determines choices which companies must be ready to seize upon: We calculated that for an average family, simply switching from fresh milk at breakfast time to long-life milk, even premium long-life, generates a saving of around 100 euros over the course of a year, and clearly at least part of the money saved could be reinvested by the same family for the purchase of other products. Expanding the consumer base One route to pursue with determination, according to Marco Limonta, is that which leads to an increase in consumption moments and an expansion of the consumer base, with commercial and communication strategies that leverage, for example, the growing solidarity with the populations of the world s poorest nations or environmental sustainability. Because innovation is not just about new products, but also about rethinking existing ones and how to put them across. Bearing in mind that consumers today are increasingly attentive when it comes to assessing whether the purchase price of a Fatto, questo, che determina scelte che le Aziende devono essere pronte a cogliere: Noi abbiamo calcolato che, per una famiglia media, il semplice passaggio dal consumo di latte fresco per la prima colazione a quello UHT, anche premium, comporta un risparmio di circa 100 euro in un anno ed è evidente che almeno una parte di questi potranno essere, per così dire, reinvestiti da quella stessa famiglia per l acquisto di altri prodotti. Ampliare il parco consumatori Una strada da percorrere con decisione, secondo Marco Limonta, è quella che porta ad un incremento dei momenti di consumo e all ampliamento del parco consumatori, con strategie commerciali e di comunicazione che facciano leva, per esempio, sulla crescente solidarietà nei confronti delle popolazioni dei Paesi poveri e sulla sostenibilità ambientale. Perché innovazione non è solo fare prodotti nuovi, ma anche ripensare a quelli esistenti e al modo di comunicarli. Tenendo presente che il consumatore, oggi, è sempre più attento nel valutare se il prezzo di acquisto di un prodotto comprende anche una quota importante di servizio, perché se sa benissimo che, ad esempio, un affettato confezionato costa più del fresco, è certo che il primo si conserverà più a lungo e, solo per il fatto di limitare lo spreco, risulterà più conveniente.

18 34 //////// TUTTOFOOD MAGAZINE LCC - Volumi in marcata flessione nel 2012 Vendite a valore e trend % Trend % vendite a volume 1 52,0 Mld. Euro 53,4 30,9 2,8 0,1 2,8 Commenti 0, ,4 Prog ,8 Prog Pressione promozionale % (a valore) Andamento dei prezzi 2 +0,9pp 25,7 1,9 2,2 Crescita della spesa più contenuta nell anno in corso per effetto della debolezza della domanda. Prosegue la crescita delle promozioni di prezzo, di un punto percentuale, rispetto al progressivo ,7 24, Prog , Prog Export, la qualità vince Se il mercato interno è in difficoltà, la tentazione di guardare oltre frontiera dove i numeri sono decisamente incoraggianti è sempre più forte: Ma anche qui è necessario fare molta attenzione spiega il Client Service Account Director di Symphony IRI Group perché è senza dubbio vero che si ha la possibilità di rivolgersi ad una platea di consumatori molto più ampia, ma è altrettanto vero che, seppure il nostro Paese possa vantare un elevatissimo numero di prodotti riconosciuti come eccellenti, questi prodotti andranno a confrontarsi con quelli locali, magari meglio conosciuti e valutati positivamente dai consumatori. Inoltre, spesso i prodotti esteri non si conoscono: Questo è un fatto dice Marco Limonta e decisive sono le occasioni offerte, ad esempio, da un evento come TUT- TOFOOD, che mette il mondo produttivo nazionale a confronto con i buyer stranieri che, invece, conoscono benissimo le realtà nelle quali operano. Ma ovviamente c è dell altro: Proprio perché il numero dei competitors è molto più elevato conclude Limonta è indispensabile presentarsi all estero con l assoluta certezza di proporre prodotti di qualità elevatissima e, soprattutto, mettersi nelle condizioni di comunicare al mercato quelle che sono le proprie caratteristiche migliori, nel linguaggio a cui quel mercato è abituato. product also includes an important service component, because while they know full well, for example, that packaged cured meats cost more than their freshly sliced equivalent, they also know that the former will last longer and will thus represent better value for money simply by virtue of less waste. Export, quality triumphs With the domestic market struggling, the temptation to look beyond national borders where numbers are decidedly encouraging is getting harder to resist: But here too we must be very careful the Client Service Account Director of SymphonyIRI Group warns, because although it s undoubtedly true that we have the chance to reach a far larger audience of consumers, it s also true that, despite our country having an extremely high number of products widely acknowledged for their excellence, these products will have to stand shoulder to shoulder with local products that consumers are perhaps more familiar with and instinctively rate more highly. Consider also that often we don t know these consumers: It s a fact states Marco Limonta, and occasions offered by an event like TUTTOFOOD, which brings together Italian producers and foreign buyers who, on the other hand, know their own market inside out, are truly invaluable. But clearly there is more to it than that: Precisely because the number of competitors is so much higher concludes Limonta, it is essential to face foreign markets with the absolute certainty of proposing products of exceptionally high quality and, above all, you must be able to put across your finest attributes to the market, in the language that market is used to.

19 36 //////// TUTTOFOOD MAGAZINE TUTTOFOOD MAGAZINE //////// 37 NOTIZIE DI MERCATO MARKET EXPORT, Exports VERSO I 30 MILIARDI approach 30 billion euros Se il 2011 si è chiuso con un aumento dell export del 10%, per l anno in corso si prevede un ulteriore balzo in avanti delle vendite oltre confine di quasi il 9%, che porterebbe così a sfiorare i 30 miliardi di fatturato delle esportazioni dell intera catena alimentare. Si tratta però di uno slancio verso i mercati esteri che nel tempo sta cambiando le sue direttrici fondamentali. Basti pensare che l India da sola ha un mercato alimentare che vale 120 miliardi di dollari, si avvia a superare i 200 entro sette anni e già oggi 300 milioni di indiani consumano pasta, olio e formaggi italiani. Per non dire della Cina, oggi al 22esimo posto tra i mercati di destinazione dell agroalimentare Made in Italy, ma con prospettive di crescita elevatissime. Per mantenere questi risultati e garantire una penetrazione in questi mercati strategici, però, è necessaria un attenta e mirata attività promozionale e TUTTOFOOD 2013 rappresenta, sotto questo profilo, un occasione imperdibile. Attenti al packaging A chi non è capitato, in qualche supermercato straniero, di imbattersi nel falso Parmigiano ribattezzato parmesan, in fettuccine maschili (fettuccini), in affettati di dubbia provenienza genericamente targati Bologna? Quello che colpisce, spesso, e che, per esempio, un immangiabile pesto inglese è impacchettato in graziosi barattoli con etichette che sembrano scritte a mano dai contadini della lunigiana, per la gioia visiva del pubblico comprante. Il pesto italiano invece (che a livello qualitativo è di un altra galassia), il più delle volte ha un immagine che si potrebbe definire da economie emergenti. Certo, il consumatore italiano ormai sa tutto, ma all estero le cose vanno in maniera diversa e saranno magari dei While 2011 ended with exports up 10%, forecasts for this year indicate an additional leap of nearly 9%, which would take exports for the entire food chain right up to the threshold of 30 billion euros in turnover. However, this surge towards foreign markets is gradually changing its fundamental direction. Suffice to consider that India alone has a food market worth 120 billion dollars, set to exceed 200 billion within seven years and that today 300 million Indians already consume Italian pasta, oil and cheese. Not to mention China, today in 22 nd place on the Italian agro-food industry s list of destination markets, but with huge growth potential. To maintain these results and guarantee penetration of these strategic markets, though, careful and targeted promotional activities are essential and, in this regard, TUTTOFOOD 2013 represents an opportunity not to be missed. Mind the packaging Who hasn t wandered through some foreign supermarket and stumbled upon bogus Parmigiano Reggiano renamed parmesan, some dubiously-spelled fettuccini masquerading as fettuccine, or suspect cold cuts generically labelled Bologna? What often strikes you first of all is how, for example, a wholly inedible English pesto can be beautifully packaged in lovely jars with labels that look hand-written by some Tuscan or Ligurian peasant, for the visual gratification of the buying public. Meanwhile the Italian pesto (whose quality would put the English one to shame), more often than not, has a product image you might expect from a developing economy. Of course, Italian consumers nowadays cannot be hoodwinked, but things are different abroad and those cans on the supermarket shelf may well contain mediocre frozen peas, but from the packaging they look like a still life. Who knows whether the recent export figures for this sector can convince some Italian companies that while the world might well be globalized, Italian populist packaging stuck in a 60s and 70s time warp, unlike Italian cuisine, does not export. Organic: exponential growth In recent years the organic sector has grown significantly in terms of consumption and investment. Not even the economic crisis and a general fall in conventional food consumption has managed to halt its growth, which in 2011 leapt up 8.9% (Ismea figures). So the organic market is looking more and more attractive, given that turnover in Italy, in the past 10 years, has trebled, increasing from less than a billion euros in 2000 to over 3 billion euros today. It is clear that organic produce has definitively made the leap from trendy purchase to shopping habit, as is borne out by the mass presence of organic products in chains of the largescale retail channel and in the food service industry. Seven out of ten companies ready to hire A sector that is flourishing, refuses to relocate or restructure and asserts its role as the standard bearer of the Made in Italy label around the world. The food industry has not come out of the financial crisis unscathed, but it remains a sector which, in such challenging times for the nation, manages to chalk up a turnover of 130 billion euros, 25 billion of which in exports. Also, it already employs some six thousand people, and intends to take on more. At the recent Forum of young entrepreneurs of Federalimentare, companies announced that they are set to create new jobs in , with seven out of ten companies planning to increase their workforce: There are plenty of opportunities for young people in the food industry said Chairwoman of the young entrepreneurs of Federalimentare, Annalisa Sassi, both in terms of new enterprises and in the workforce. But the food industry must make up the competitiveness gap and to do so it needs a concrete industrial policy. The sector is at risk if resources for financing and self-financing are decimated by taxes and the like. mediocri piselli congelati quelli che contengono quelle scatole sullo scaffale, ma a giudicare dal packaging sembrano still life. Chissà che i recenti dati dell export in questo settore convincano qualche azienda italiana che il mondo sarà pure globalizzato, ma il packaging nazional popolare post carosello, a differenza della cucina Made in Italy, non è esportabile. Biologico, sviluppo esponenziale Il settore del biologico negli ultimi anni ha avuto un notevole sviluppo in termini di consumi e di investimenti. Nemmeno la crisi economica e il calo generalizzato dei consumi alimentari convenzionali sono riusciti ad arrestarne la crescita, che nel 2011 ha registrato un balzo in avanti dell 8,9% (dati Ismea). Il BIO è dunque un mercato sempre più appetibile, visto che il fatturato in Italia, negli ultimi 10 anni, è triplicato, passando da meno di un miliardo di euro del 2000 agli oltre 3 miliardi di euro attuali. È chiaro, ormai, il passaggio definitivo del biologico da moda ad abitudine di spesa, come evidenzia la presenza massiccia di questi prodotti nelle catene della Grande Distribuzione Organizzata e nella Ristorazione collettiva. Sette aziende su dieci pronte ad assumere Un settore sano, che non delocalizza, non ristruttura e si conferma colonna portante del Made in Italy nel mondo. L Industria alimentare non esce indenne dall onda d urto della crisi, ma resta una realtà che, in un momento di grande difficoltà del Paese, riesce ad ottenere 130 miliardi di fatturato, di cui il 25 miliardi all estero, garantisce un lavoro a 6mila addetti e, addirittura, rilancia sull occupazione Al recente Forum dei giovani imprenditori di Federalimentare, infatti, le Imprese hanno annunciato di essere pronte a creare nuovi posti di lavoro nel biennio , tanto che sette aziende su dieci hanno in programma di incrementare la manodopera: C è grande spazio per i giovani nel settore alimentare ha detto il Presidente dei Giovani imprenditori di Federalimentare, Annalisa Sassi sia in termini di nuova imprenditorialità che nella manodopera. Ma l Industria alimentare deve recuperare il gap di competitività e per questo ha bisogno di una politica industriale vera. Il settore è a rischio se le risorse per il finanziamento e l autofinanziamento vengono falcidiate da oneri e tasse.

20 38 //////// TUTTOFOOD MAGAZINE TUTTOFOOD MAGAZINE ARTICOLO 62 ARTICLE 62 UNA RIVOLUZIONE A revolution PER LA FILIERA for the supply chain L articolo 62 del Decreto Liberalizzazioni, varato dal Governo Monti, prevede che dal 24 ottobre 2012 tutti i nuovi contratti che hanno per oggetto la cessione occasionale, periodica o continuativa di prodotti agricoli e alimentari, debbano essere assoggettati a nuove e più rigide norme. A giudizio di molti osservatori questo provvedimento è destinato a modificare radicalmente le relazioni commerciali nella filiera agroalimentare e c è chi si spinge a dire che, finalmente, questo complesso sistema avrà una normativa giusta. Vediamo, quindi, quali ne sono le caratteristiche essenziali. Forma scritta L articolo 62 estende ai contratti di cessione di prodotti agricoli e alimentari l obbligo di forma scritta ed è sufficiente uno scambio di per manifestare la volontà delle parti di costituire, regolare, modificare o estinguere un rapporto contrattuale inerente alla cessione di prodotti agricoli o alimentari. In questa logica, nell ipotesi ad esempio di una variazione di listino, si ritiene che l emissione di un ordine conforme al nuovo prezzo sia sufficiente a esprimere l accettazione della modifica al contratto originario. Elementi essenziali Sono la durata del contratto, la quantità e le caratteristiche del prodotto venduto, il prezzo, le modalità di consegna e di pagamento. Devono essere pattuiti per iscritto, oppure risultare da comunicazioni, ordini scritti, comunicazioni e contrattazioni intercorsi tra acquirente e venditore; comparire su documenti di trasporto (DDT) e di consegna, nonché su fatture emesse. Termini di pagamento Una delle novità è costituita dall introduzione di un termine certo entro il quale le merci devono essere pagate al fornitore: per i prodotti deteriorabili, il termine di pagamento è di 30 giorni; per i prodotti non deteriorabili, il termine è invece di 60 giorni. Il termine decorre dall ultimo giorno del mese in cui è stata ricevuta la fattura. Under the provision of article 62 of the Liberalization Law-Decree, passed by the Monti Government, from 24th October 2012 all agreements for the occasional, periodic or recurring sale of agricultural and agrofood products shall be subject to new, more stringent trade regulations. Many observers believe these new legal requirements are destined to radically change trade relations in the agro-food supply chain and some claim that, at long last, this complex system will be properly regulated. Let s take a closer look, therefore, at the key points Written form Article 62 requires all agreements for the sale of agricultural and agro-food products to be concluded in writing but, N.B., a simple exchange of s will suffice to indicate the willingness of both parties to constitute, regulate, alter or cancel a contractual relationship pertaining to the sale of agricultural or agro-food products. In line with this reasoning, supposing a variation is made to a price list, it is accepted that the issuing of an order consistent with the new price suffices to indicate acceptance of the variation to the original agreement. Key elements Key elements are the duration of the contract, the quantity and characteristics of the product sold, the price and the methods of delivery and payment. These must be agreed in writing, or be implicit in communications, written orders, communications and negotiations between the purchaser and seller; appear on bills of lading (BOL) and delivery notes, and on invoices issued. Terms of payment One important change is the introduction of a legal term within which the supplier must be paid for goods: for perishable goods, consideration must be paid within 30 days; for non-perishable goods, meanwhile, payment must be made within a term of 60 days. The payment period runs from the last day of the month of receipt of the invoice. Interest If the delay in payment is attributable to the debtor, the article also provides for automatic accrual of interest from the date in which the legal term expires: the agreed rate of interest is mandatorily increased by a further two percentage points. Penalties Firstly, violation of article 62 nullifies the contract, in all cases of lack of written form and/or essential requisites. But the most radical change is the introduction of an exemplary deterrent measure: delay in payment of agricultural or agro-food products is punishable with an administrative fine of between 500 and 500,000 euros. The criteria for establishing the penalty are the company s turnover and the occurrence and extent of the delays. Antitrust Control Another important change regards the appointment of a specific body to enforce compliance with the law: the Italian Authority Guarantor for Competition and Market (Antitrust), which can intervene upon the request of one party, or as a matter of course, following controls by the Italian Finance Police or Criminal Investigation Department. Gli interessi Allo scadere del termine legale, se il ritardo nel pagamento è imputabile al debitore, la somma dovuta inizia automaticamente a maturare interessi: quelli concordati per contratto e quelli legali di mora, ai quali verrà aggiunto un supplemento di 2 punti percentuali. Le sanzioni Per cominciare, la violazione dell articolo 62 porta alla nullità del contratto in tutti i casi di carenza della forma scritta e o dei requisiti essenziali. Ma la vera novità è rappresentata dall introduzione di una misura deterrente davvero esemplare: il ritardo nei pagamenti delle forniture di prodotti agricoli e alimentari è punito con una sanzione amministrativa di importo variabile tra 500 e euro. I criteri per commisurare la sanzione sono il fatturato dell azienda nonché la ricorrenza e la misura dei ritardi. Vigila l Antitrust Un altra novità rilevante è quella relativa alla scelta dell organo incaricato di vigilare sul rispetto della norma: l Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato (Antitrust), potrà attivarsi o d ufficio, a seguito di controlli della Guardia di Finanza o della Polizia Giudiziaria, o su richiesta di una delle parti. //////// 39

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO CHI SIAMO Sagitter One é la compagnia specializzata nel fornire soluzioni all avanguardia nel mercato dell ospitalità, della promozione agroalimentare, del marketing territoriale e dell organizzazione

Dettagli

Guida per gli espositori How to participate

Guida per gli espositori How to participate FIERA MONDIALE DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE 28-31 MAGGIO 2015 - FABBRICA DEL VAPORE - MILANO 2015, MAY 28-31 - FABBRICA DEL VAPORE - MILANO Guida per gli espositori How to participate Che cos è Milano

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE.

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE. UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIR 3 RVIZI ALITALIA. MPR DI PIÙ, PR T. FAT TRACK. DDICATO A CHI NON AMA PRDR TMPO. La pazienza è una grande virtù. Ma è anche vero che ogni minuto è prezioso. Per questo

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione LA CALETTA È proprio nell ambito del progetto NetCet che si è deciso di realizzare qui, in uno dei tratti di costa più belli della Riviera del Conero, un area di riabilitazione o pre-rilascio denominata

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual.

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual. MANUALE GRANDE PUNTO A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even those that range from same brand name

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS TEMPO PRESENTE In italiano non vi sono differenze particolari tra le due frasi: MANGIO UNA MELA e STO MANGIANDO UNA MELA Entrambe le frasi si possono riferire

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles OLIVIERI Azienda dinamica giovane, orientata al design metropolitano, da più di 80 anni produce mobili per la zona giorno e notte con cura artigianale. Da sempre i progetti Olivieri nascono dalla volontà

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects PRESENTATION Innovation plays a key role within the European political agenda and impacts

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time NOVITÀ 2013! CONSUMER INTELLIGENCE FORUM 7 Aziende: Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time > Nicola Aliperti Global It Project Manager Marketing

Dettagli

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM List of contents 1. Introduction 2. Decoder 3. Switch-off process 4. CNID Introduction 1. Introduction

Dettagli

3. LO STAGE INTERNAZIONALE

3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3.1. IL CONCETTO La formazione professionale deve essere considerata un mezzo per fornire ai giovani la conoscenza teorica e pratica richiesta per rispondere in maniera flessibile

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Tiziano Bettati, Maria Teresa Pacchioli Centro Ricerche Produzioni Animali

Tiziano Bettati, Maria Teresa Pacchioli Centro Ricerche Produzioni Animali Il Divulgatore n.10/2002 Sicurezza alimentare PARTENDO DALLA DOP Tr@ce.pig è un progetto di tracciabilità della filiera del suino pesante utilizzato come materia prima per i Prosciutti di Parma a Denominazione

Dettagli

MANUALE CASALINI M10. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale casalini m10 information in this manual.

MANUALE CASALINI M10. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale casalini m10 information in this manual. MANUALE CASALINI M10 A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even people who come from the same brand

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 Data: 23/04/2015 Ora: 17:45 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Pioneer Investments e Santander Asset Management: unite per creare un leader globale nell asset management

Dettagli

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION PSS Worldwide is one of the most important diver training agencies in the world. It was created thanks to the passion of a few dedicated diving instructors

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la Ci sono molti ricordi che rimangono impressi nella memoria, quegli eventi che rappresentano una parte importante della propria vita e di cui non ci si dimentica mai. Tra i miei c è questo viaggio, che

Dettagli

PRESENT PERFECT CONTINUOS

PRESENT PERFECT CONTINUOS PRESENT PERFECT CONTINUOS 1. Si usa il Present Perfect Continuous per esprimere un'azione che è appena terminata, che si è prolungata per un certo tempo e la cui conseguenza è evidente in questo momento.

Dettagli

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds 4 to 7 funds 8 to 15 funds 16 to 25 funds 26 to 40 funds 41 to 70 funds 53 Chi siamo Epsilon SGR è una società di gestione del risparmio del gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nella gestione di portafoglio

Dettagli

COME DIVENTARE PARTNER AUTORIZZATO @

COME DIVENTARE PARTNER AUTORIZZATO @ COME DIVENTARE PARTNER AUTORIZZATO @ Come diventare Partner di Ruckus Utilizzare il seguente link http://www.ruckuswireless.com/ e selezionare dal menu : PARTNERS > Channel Partners Applicare per diventare

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Terni, 12 Marzo 20115

COMUNICATO STAMPA. Terni, 12 Marzo 20115 COMUNICATO STAMPA Terni, 2 Marzo 205 TERNIENERGIA: Il CDA della controllata Free Energia approva il progetto di bilancio al 3 Dicembre 204 Il CEO Stefano Neri premiato a Hong Kong per la sostenibilità

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Per effettuare una chiamata in conferenza, seguire queste semplici istruzioni:

Per effettuare una chiamata in conferenza, seguire queste semplici istruzioni: premium access user guide powwownow per ogni occasione Making a Call Per effettuare una chiamata in conferenza, seguire queste semplici istruzioni: 1. Tell your fellow conference call participants what

Dettagli

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO Tutte le aziende ed attività economiche hanno bisogno di nuovi clienti, sia per sviluppare il proprio business sia per integrare tutti quei clienti, che

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO Poste ALL. 15 Informazioni relative a FDA (Food and Drug Administration) FDA: e un ente che regolamenta, esamina, e autorizza l importazione negli Stati Uniti d America d articoli che possono avere effetti

Dettagli

S E A I S E C O N O M Y, S E A I S W O R K

S E A I S E C O N O M Y, S E A I S W O R K S E A I S E C O N O M Y, S E A I S W O R K E X P O & C O N F E R E N C E Venice, October 21st 23rd, 2015 www.workatseaworld.com AN EVENT BY CONTENT PARTNER OF THE COLLATERAL EVENT OF EXPO MILAN 2015 WORK

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI MODAL VERBS PROF. COLOMBA LA RAGIONE Indice 1 VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI ----------------------------------------------- 3 2 di 15 1 Verbi modali: aspetti grammaticali e pragmatici

Dettagli

STUDIES 2015 KITCHEN BATHROOM APPLIANCES

STUDIES 2015 KITCHEN BATHROOM APPLIANCES STUDIES 2015 KITCHEN BATHROOM APPLIANCES CSIL, CENTRE FOR INDUSTRIAL STUDIES CHI SIAMO Fondato a Milano nel 1980, CSIL, Centro Studi Industria Leggera è un istituto di ricerca indipendente, specializzato

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali

Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali Bergamo, 6 maggio 2013 GLI ADEMPIMENTI DOGANALI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE Dott.ssa

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

gli Insights dai Big Data

gli Insights dai Big Data Iscriviti ora! CONSUMER INTELLIGENCE FORUM Come cogliere gli Insights dai Big Data per anticipare i bisogni Le 11 Best Practice del 2014: Credem* Feltrinelli Groupon International Hyundai Motor Company

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli