Guida all acquisto di un Diamante

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida all acquisto di un Diamante"

Transcript

1 Guida all acquisto di un Diamante Un diamante è per sempre, suggerisce un noto slogan. Un bel brillante, ben tagliato e montato adeguatamente è il regalo perfetto per un fidanzamento ufficiale e per una promessa di amore eterno. Ma può essere anche un buon investimento con cui far fruttare i propri risparmi. Se è vero che prima di ogni acquisto, bisognerebbe saggiamente saperne qualcosa per comprare in modo intelligente, quando si tratta di diamanti questa buona norma diventa una regola ferrea, perché: FIDARSI E BENE, CONOSCERE E MEGLIO! Ci sono diversi motivi: 1) Spesso chi vende diamanti, non ha sufficiente competenza tecnica per garantirvi per iscritto la qualità di quel che vi propone e quindi a sua volta si fida del suo fornitore, in una catena dalle maglie molto aperte. Sarebbe meglio trattare con dei gemmologi qualificati. 2) La maggior parte dei venditori non parla di correttezza del prezzo o definizione oggettiva del prezzo del diamante secondo i listini internazionali. Uno scostamento eccessivo da tali prezzi ci dovrebbe far dubitare! 3) le grandi firme della gioielleria internazionale incredibile ma vero non utilizzano affatto diamanti di alta qualità (a riprova di ciò basta dare un occhiata ai mini-certificati dei suddetti gioielli, che difficilmente menzioneranno brillanti purissimi (IF, E color, ecc); questo significa che il prezzo spesso esorbitante dei gioielli di queste case famose paga in gran parte le campagne pubblicitarie delle case gioielliere, più che la qualità della pietra che si acquista.

2 Questa piccola guida può quindi essere un prezioso aiuto per comprare meglio, pagando il giusto ed evitando brutte sorprese. QUALCHE (BREVE, PROMESSO!) CENNO DI STORIA Il Diamante ha affascinato e stupito sin dall antichità, benché allora fosse meno popolare delle gemme di colore, ritenute di maggior pregio estetico. Pietra estremamente rara fino al Settecento e pienamente valorizzata solo nei primi del Novecento, con la formulazione del taglio a brillante moderno, oggigiorno il Diamante è a tutti gli effetti La Pietra Preziosa per antonomasia. Nella maggior parte dei casi è più o meno incolore, assoluta rarità sono invece i diamanti colorati - i cosiddetti fancy colors - tra i quali, per citarne uno, c è il Diamante Rosso quotato di recente cifre oltre gli $ a carato. In questa guida esamineremo esclusivamente i diamanti incolori, per i quali esiste una classificazione basata su standard internazionali e conseguenti quotazioni di listino universalmente condivise. I diamanti colorati sono invece valutati con criteri più soggettivi quali il colore e la rarità e verranno trattati in separata sede. LA CONOSCENZA DELLE 4C E LA DEFINIZIONE DEL PREZZO Prerogativa del diamante rispetto alle altre gemme è che il concetto di rarità non viene attribuito al minerale, ma alle gemme di qualità superiore. Sono stati messi a punto sistemi che evidenziano sempre meglio le caratteristiche distintive del diamante tagliato ed è quindi stabilito con esattezza il valore commerciale di ogni gemma. La classificazione del diamante si basa infatti su quattro parametri fondamentali, riassunti nella nota formula delle 4C: Color, Cut, Clarity and Carat ossia Colore, Taglio, Purezza e Caratura.

3 Questi quattro parametri servono a definire il quinto elemento: il prezzo di mercato. Quest ultimo viene fissato e aggiornato periodicamente tramite listini internazionali (come il cosiddetto Rapaport) che riferiscono i prezzi al carato, raggruppati per intervalli di peso e dipendenti dal grado di valutazione delle 4C. Entriamo quindi nel dettaglio di questi famosi quattro parametri: 1) PESO IN CARATI (Carat) Il prezzo di una pietra va sempre calcolato in base al costo del carato: costo totale della pietra : peso in carati = costo al carato. L unità di peso, il carato, corrisponde a 0.2 grammi. Il costo al carato del diamante non aumenta linearmente all aumentare della caratura della gemma. Di solito aumenta esponenzialmente e secondo degli step che corrispondono a intervalli di carature differenti. Per semplificare: 2 carati di diamanti non costano sempre la stessa cifra. 2 carati possono corrispondere a 20 pietre da 0.10ct oppure ad 1 sola pietra da 2 ct. Nel primo caso possiamo ipotizzare un costo di Euro, nel secondo caso invece di Euro! In allegato alla presente guida, forniamo il nostro listino diamanti che si basa sul principio del Rapaport. Ovviamente il listino diamanti si modifica periodicamente in base all andamento del mercato. La misurazione del peso dei diamanti deve necessariamente essere fatta con una bilancia professionale con precisione al millesimo di carato.

4 2) PUREZZA (Clarity) Il diamante presenta frequentemente al suo interno inclusioni cristalline, fessure, sfaldature, tensioni, cavità, tutti fenomeni che vengono normalmente raggruppati sotto il nome generico di inclusioni. Le Inclusioni influiscono sul grado di purezza della pietra e quindi sulla bellezza e sulla brillantezza del diamante. Per la determinazione della purezza le normative internazionali prevedono che l individuazione delle inclusioni venga effettuata con lente acromatica e aplanatica e ingrandimento 10 x. Ecco di seguito la scala di purezza secondo gli standard internazionali.

5 3) COLORE (Color) Generalmente si associa al diamante ad una pietra incolore. In realtà nella sua classificazione si usa una scala alfabetica che misura con precisione la tonalità di giallo nella pietra: dalla D per il diamante realmente incolore alla Z per i diamanti con una evidente tinta gialla. Bisogna dire che in natura il diamante non si presenta solamente secondo le varie tinte del giallo ma può assumere anche diversi colori dal rosso al blu, bruno e nero. In questi casi si parla dei cosiddetti fancy diamonds, ai quali riserviamo una trattazione a parte. Il colore naturale dei diamanti può essere rilevato con il metodo visivo e mediante strumenti quali i colorimetri per diamanti. Per determinare univocamente il colore di un diamante con il metodo visivo occorre disporre di una serie di diamanti di confronto, detti pietre di paragone (Master stones) rappresentanti i diversi gradi di colore.

6 La fluorescenza I diamanti, se sottoposti a radiazioni ultraviolette, possono presentare fluorescenza. Per essere precisi, circa il 20% dei diamanti sono fluorescenti alle radiazioni ultraviolette con lunghezza d onda 366 nm. La valutazione di questo fenomeno può essere un dato utile per il riconoscimento di una pietra o per la valutazione commerciale della stessa. Negli Stati Uniti una fluorescenza blu è apprezzata nei diamanti con colore dal D al G perché ne esalta il colore bianco, è considerata invece negativamente nelle colorazioni inferiori, con tinta gialla crescente. In altri casi la fluorescenza può avere un impatto negativo solamente sul prezzo diminuendo leggermente la quotazione del diamante. 4) TAGLIO (Cut) Il taglio del diamante viene definito secondo i seguenti criteri: FORMA: rotondo, ovale, a goccia, quadrato etc. STILE: brillante o a gradini, a rosa, misto etc QUALITA del taglio ossia la valutazione delle proporzioni, della simmetria e della cosiddetta politura. Parlando di diamanti, la forma più nota è quella rotonda, cosiddetta a brillante ; la comune associazione del termine brillante alla pietra diamante deriva dal suo tipico stile di taglio con molte faccette (57 nel taglio rotondo) che ne assicura la massima brillantezza.

7 Si definisce Brillantezza l ammontare di luce che la pietra è capace di trasmettere all occhio dell osservatore. La luce trasmessa dalla gemma è infatti il risultato della rifrazione e riflessione interna dei raggi penetranti che, guidati nel loro percorso ottico dalla angolazione delle faccette, ritornano indietro emessi dalla corona. La brillantezza di un diamante dipende principalmente dal suo taglio: maggiore è l accuratezza del taglio secondo le proporzioni ideali, maggiore sarà la lucentezza della pietra. Un taglio ideale infatti permette la totale riflessione interna e quindi la massima emissione di luce attraverso la corona. Proporzioni Con lo scopo di ottenere il massimo della brillantezza sono stati studiati tagli a brillante con diverse proporzioni, tra cui ricordiamo il taglio Tolkowsky che più si avvicina alle proporzioni ideali. La classificazione del taglio si basa sullo scostamento rispetto a tali proporzioni.

8 I dati fondamentali per giudicare la bontà di un taglio si ottengono misurando l altezza della corona e del padiglione, lo spessore della cintura e l estensione della tavola. Queste misure, rapportate come percentuale, al diametro medio della cintura ne danno una rappresentazione matematica che ne permette una facile valutazione. La determinazione delle proporzioni per il taglio rotondo a brillante vengono effettuate con il proporziometro, uno strumento ottico ideato a tale scopo. Simmetria La simmetria di una pietra valuta il posizionamento degli elementi di taglio quali le faccette, l apice e la specularità tra una metà e l altra della pietra. Una analisi visiva della pietra può evidenziare tipi di asimmetrie come la presenza di apice scentrato rispetto il centro della tavola oppure un diverso dimensionamento delle faccette. L analisi della simmetria, come quella delle proporzioni, influisce sulla valutazione del taglio.

9 Politura Con il termine politura si intende la lucidatura delle faccette della pietra. La presenza di scalfitture e solchi sono indice di una cattiva finitura. L analisi della politura è quindi un elemento che influisce sulla valutazione del taglio della pietra. IL CERTIFICATO GEMMOLOGICO Oggi giorno la certificazione del diamante è una garanzia indispensabile per diamanti di una certa caratura. Qui di seguito riportiamo esempi di nostri certificati contenenti tutti i parametri per la classificazione e la valutazione del diamante.

10 DEFINIZIONE DEL PREZZO Il listino Rapaport, a nostro avviso il più affermato listino a livello mondiale, riporta i prezzi all ingrosso dei diamanti in base al rapporto qualità/prezzo. I prezzi al carato vengono definiti in base a diversi intervalli di peso in cui una pietra può essere catalogata. Per esemplificare, il listino prevede un dato prezzo al carato per i diamanti compresi tra i 0.50 e 0.69 ct ed un altro per quelli compresi tra i 0.70 e 0.89 ct e così via. I prezzi di mercato subiscono delle oscillazioni periodiche dovute alla domanda e all offerta. Il listino Rapaport è consultabile solo dalle persone che aderiscono all omonimo circuito e quindi dagli addetti ai lavori.

1) PESO IN CARATI (Carat) LA CONOSCENZA DELLE 4C E LA DEFINIZIONE DEL PREZZO. è quindi stabilito con esattezza il valore commerciale di ogni gemma.

1) PESO IN CARATI (Carat) LA CONOSCENZA DELLE 4C E LA DEFINIZIONE DEL PREZZO. è quindi stabilito con esattezza il valore commerciale di ogni gemma. Guida all acquisto di un Diamante Un diamante è per sempre, suggerisce un noto slogan. Un bel brillante, ben tagliato e montato adeguatamente è il regalo perfetto per un fidanzamento ufficiale e per una

Dettagli

Investire in diamanti

Investire in diamanti Investire in diamanti Investire in diamanti I diamanti devono il loro valore alla difficolta estrattiva, mantengono un prezzo alto e stabile perche se ne estraggono ormai pochissimi. Il diamante e il

Dettagli

CARATTERISTICHE DEI DIAMANTI. gli artigiani italiani del gioiello

CARATTERISTICHE DEI DIAMANTI. gli artigiani italiani del gioiello CARATTERISTICHE DEI DIAMANTI gli artigiani italiani del gioiello by Numero Verde 800-980214 LUN-SAB 8:30/18:30 La Storia Tre generazioni di esperienza nella lavorazione dei metalli preziosi, comprovati

Dettagli

Il diamante: guida all acquisto Peso in carati Purezza Colore Taglio. Definizione del prezzo Certificato gemmologico

Il diamante: guida all acquisto Peso in carati Purezza Colore Taglio. Definizione del prezzo Certificato gemmologico Il diamante: guida all acquisto Peso in carati Purezza Colore Taglio Definizione del prezzo Certificato gemmologico 5 7 9 10 12 16 20 Un diamante è per sempre, suggerisce un noto slogan. Un bel brillante,

Dettagli

giorgiovisconti.it D I A M O N D S

giorgiovisconti.it D I A M O N D S DIAMONDS PIETRA DI LUCE, FORZA PURISSIMA, POESIA SILENZIOSA. TU SPLENDI PER ME, TU SII PER SEMPRE. IL DIAMANTE. PURA EMOZIONE. Simbolo di forza, purezza e immutabilità, il diamante nella storia ha sempre

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO SU PREZIOSI

DOCUMENTO TECNICO SU PREZIOSI DOCUMENTO TECNICO SU PREZIOSI PROPOSTA DI INTRODUZIONE DI UN SISTEMA DI ETICHETTATURA E CERTIFICAZIONE RELATIVA IL MATERIALE GEMMOLOGICO NEL COMMERCIO DEGLI OGGETTI PREZIOSI a seguito dell audizione informale

Dettagli

Il meraviglioso mondo del diamante

Il meraviglioso mondo del diamante Il meraviglioso mondo del diamante Introduzione al Diamante I diamanti sono tra le pietre più preziose utilizzate in gioielleria. Probabilmente non sono i migliori amici delle donne, ma il loro charme

Dettagli

COME ACQUISTARE DEI DIAMANTI

COME ACQUISTARE DEI DIAMANTI COME ACQUISTARE DEI DIAMANTI INFORMAZIONI E GUIDA ALL ACQUISTO DEI DIAMANTI. Per un corretto acquisto, sia online oppure in gioielleria di un gioiello come un diamante bisogna sapere da dove iniziare e

Dettagli

aumentando la caratura della singola pietra aumenta la grandezza del cristallo e anche la sua rarità.

aumentando la caratura della singola pietra aumenta la grandezza del cristallo e anche la sua rarità. Guida all acquisto di una Pietra di Colore Queste nozioni potranno senz altro esservi utili prima che acquistiate una gemma. Ma i casi della vita sono infiniti e potreste trovarvi magari a spartire i gioielli

Dettagli

AL PUBBLICO - MARZO 2013

AL PUBBLICO - MARZO 2013 TARIFFE SERVIZI DI ANALISI GEMMOLOGICHE AL PUBBLICO - MARZO 2013 NOTE INTRODUTTIVE AL SERVIZIO DI ANALISI Il servizio di analisi può essere richiesto direttamente presso la sede di viale Achille Papa

Dettagli

IL DIAMANTE NOZIONI PER UN ACQUISTO SICURO

IL DIAMANTE NOZIONI PER UN ACQUISTO SICURO IL DIAMANTE NOZIONI PER UN ACQUISTO SICURO Più volte, molti clienti ed amici mi hanno esposto i loro dubbi sul diamante, alcuni erano a conoscenza d'informazioni errate, incomplete e alquanto fantasiose.da

Dettagli

TARIFFE SERVIZI DI ANALISI GEMMOLOGICHE PUBBLICO CISGEM

TARIFFE SERVIZI DI ANALISI GEMMOLOGICHE PUBBLICO CISGEM TARIFFE SERVIZI DI ANALISI GEMMOLOGICHE PUBBLICO CISGEM Centro Informazione e Servizi Gemmologici FGI Fondazione Gemmologica Italiana Laboratorio Gemmologico : Via Vittor Pisani, 12 20124 MILANO MI Italy

Dettagli

Densità 2.417 3.52 10

Densità 2.417 3.52 10 IL DIAMANTE Nozioni fondamentali sul diamante Il diamante è un minerale cristallino. Tutte le pietre preziose sono formate da una combinazione di vari elementi chimici differenti e come in ogni minerale

Dettagli

Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri.

Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri. Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri. A partire da questa lezione, ci occuperemo di come si riescono a codificare con sequenze binarie, quindi con sequenze di 0 e 1,

Dettagli

FONDAMENTI DI ILLUMINOTECNICA

FONDAMENTI DI ILLUMINOTECNICA Prof. Ceccarelli Antonio ITIS G. Marconi Forlì Articolazione: Elettrotecnica Disciplina: Tecnologie e progettazione di sistemi elettrici ed elettronici A.S. 2012/13 FONDAMENTI DI ILLUMINOTECNICA CHE COSA

Dettagli

1 Caratteristiche dei materiali utilizzati in ottica oftalmica di Alessandro Farini 1.1 Caratteristiche ottiche dei materiali oftalmici

1 Caratteristiche dei materiali utilizzati in ottica oftalmica di Alessandro Farini 1.1 Caratteristiche ottiche dei materiali oftalmici 1 Caratteristiche dei materiali utilizzati in ottica oftalmica di Alessandro Farini Esaminiamo in questo capitolo le principali caratteristiche dei vari materiali utilizzati nel campo dell'ottica oftalmica,

Dettagli

SERATA GEMMOLOGICA. A cura di Bogni dott. Giorgio in collaborazione del gruppo GAMMAR

SERATA GEMMOLOGICA. A cura di Bogni dott. Giorgio in collaborazione del gruppo GAMMAR SERATA GEMMOLOGICA A cura di Bogni dott. Giorgio in collaborazione del gruppo GAMMAR RUOLO E SCOPI DELLA GEMMOLOGIA Il gemmologo utilizza una serie di strumentazioni allo scopo di riconoscere aspetti e

Dettagli

DEFINIZIONE Una grandezza fisica è una classe di equivalenza di proprietà fisiche che possono essere misurate mediante un rapporto.

DEFINIZIONE Una grandezza fisica è una classe di equivalenza di proprietà fisiche che possono essere misurate mediante un rapporto. «Possiamo conoscere qualcosa dell'oggetto di cui stiamo parlando solo se possiamo eseguirvi misurazioni, per descriverlo mediante numeri; altrimenti la nostra conoscenza è scarsa e insoddisfacente.» (Lord

Dettagli

Un diamante per ricordare

Un diamante per ricordare Un diamante per ricordare ALGORDANZA è un gruppo internazionale presente in oltre venti paesi al mondo con sede principale nella più antica città della Svizzera, Coira, nel cantone dei Grigioni. Algordanza

Dettagli

Università degli studi di Messina facoltà di Scienze mm ff nn. Progetto Lauree Scientifiche (FISICA) Prisma ottico

Università degli studi di Messina facoltà di Scienze mm ff nn. Progetto Lauree Scientifiche (FISICA) Prisma ottico Università degli studi di Messina facoltà di Scienze mm ff nn Progetto Lauree Scientifiche (FISICA) Prisma ottico Parte teorica Fenomenologia di base La luce che attraversa una finestra, un foro, una fenditura,

Dettagli

DIAMANTI serietà e professionalità per i tuoi acquisti

DIAMANTI serietà e professionalità per i tuoi acquisti DIAMANTI serietà e professionalità per i tuoi acquisti STORIA L avventura di D AMANTE inizia nel 1989, quando il fondatore partì per un lungo viaggio alla ricerca di cose belle e raffinate in giro per

Dettagli

ANALISI DEL CONSUMO ELETTRICO NELLE ATTIVITA ALIMENTARI

ANALISI DEL CONSUMO ELETTRICO NELLE ATTIVITA ALIMENTARI ANALISI DEL CONSUMO ELETTRICO NELLE ATTIVITA ALIMENTARI ( Produzione e Commercio ) Il servizio è rivolto alle attività commerciali e produttive del settore alimentare con lo scopo di realizzare un check

Dettagli

Un diamante per ricordare

Un diamante per ricordare Un diamante per ricordare ALGORDANZA è un gruppo internazionale presente in oltre venti paesi al mondo nato nella più antica città della Svizzera, Coira, nel cantone dei Grigioni. Algordanza - parola che

Dettagli

La firma digitale CHE COSA E'?

La firma digitale CHE COSA E'? La firma digitale La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l autenticità e l integrità di messaggi e documenti scambiati e archiviati con mezzi informatici, al pari

Dettagli

LE CURVE FOTOMETRICHE

LE CURVE FOTOMETRICHE LE CURVE FOTOMETRICHE E' noto che l' intensità luminosa è una grandezza che deve essere associata ad una direzione. Non avrebbe molto significato parlare della intensità di un corpo illuminante in una

Dettagli

28/05/2009. La luce e le sue illusioni ottiche

28/05/2009. La luce e le sue illusioni ottiche La luce e le sue illusioni ottiche Cosa si intende per raggio luminoso? Immagina di osservare ad una distanza abbastanza elevata una sorgente di luce... il fronte d onda potrà esser approssimato ad un

Dettagli

L'andamento del mercato del diamante

L'andamento del mercato del diamante L'andamento del mercato del diamante Raffronto tra la quotazione del diamante, l' inflazione e altri beni Pietra di riferimento: Diamante Top Crystal I - Purezza IF - Carati 0.50 Le quotazioni dei diamanti

Dettagli

CORSO DI ANALISI E CLASSIFICAZIONE DEL DIAMANTE

CORSO DI ANALISI E CLASSIFICAZIONE DEL DIAMANTE CORSO DI ANALISI E CLASSIFICAZIONE DEL DIAMANTE WWW.ACCADEMIAORAFAITALIANA.IT CORSO DI ANALISI E CLASSIFICAZIONE DEL DIAMANTE Il corso di analisi e classificazione del Diamante tratta tutti gli aspetti

Dettagli

L OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA Valutazione con il Confronto a coppie delle offerte e l uso della tabella triangolare

L OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA Valutazione con il Confronto a coppie delle offerte e l uso della tabella triangolare L PIU VANTAGGIOSA Valutazione con il Confronto a coppie delle offerte e l uso della tabella triangolare L Aquila, 10/08/2009 (Dott.Ing. Ernesto PERINETTI) (Geom. Giuseppe CANTELMI) A molti sarà capitato

Dettagli

Materiali da costruzione si

Materiali da costruzione si Materiali da costruzione si Antonio Oddo Seppur posticipato nel tempo, il passaggio da Direttiva a Regolamento determina rilevanti modifiche perché tocca diversi elementi di contenuto legati in primo luogo

Dettagli

SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE del personale non dirigente

SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE del personale non dirigente ALLEGATO 1 COMUNE DI ASTI Settore Risorse Umane e Sistemi Informativi SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE del personale non dirigente 1 I N D I C E OGGETTO E FINALITA' pag. 3 LA METODOLOGIA DI VALUTAZIONE

Dettagli

L 368/60 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 23.12.2006

L 368/60 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 23.12.2006 L 368/60 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 23.12.2006 ALLEGATO VI INFORMAZIONE E PUBBLICITÀ SUL SOSTEGNO DA PARTE DEL FEASR (DI CUI ALL ARTICOLO 58, PARAGRAFO 3) 1. Misure di informazione rivolte

Dettagli

Twin Win. Opportunità generate da ogni oscillazione del mercato.

Twin Win. Opportunità generate da ogni oscillazione del mercato. Twin Win. Opportunità generate da ogni oscillazione del mercato. Banca IMI è una banca del gruppo Banca IMI offre una gamma completa di servizi alle banche, alle imprese, agli investitori istituzionali,

Dettagli

PERLE e DIAMANTI nel forziere del Re: l evoluzione delle Pietre Preziose nel costume e nella scienza

PERLE e DIAMANTI nel forziere del Re: l evoluzione delle Pietre Preziose nel costume e nella scienza PERLE e DIAMANTI nel forziere del Re: l evoluzione delle Pietre Preziose nel costume e nella scienza Le Pietre Preziose sono Gemme aventi caratteristiche di bellezza e rarità tali da affascinare, da sempre,

Dettagli

Laboratorio di Ottica, Spettroscopia, Astrofisica

Laboratorio di Ottica, Spettroscopia, Astrofisica Università degli Studi di Palermo Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Fisica Progetto Lauree Scientifiche Laboratorio di Ottica, Spettroscopia, Astrofisica Antonio Maggio

Dettagli

Lezione 03/03/03 SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA S.R.L.

Lezione 03/03/03 SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA S.R.L. Lezione 03/03/03 SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA S.R.L. Forma giuridica per piccole imprese il capitale sociale deve essere minimo 10000. La proprietà è suddivisa in quote, ogni socio è detentore di

Dettagli

IL MODELLO ATOMICO DI BOHR

IL MODELLO ATOMICO DI BOHR IL MODELLO ATOMICO DI BOHR LA LUCE Un valido contributo alla comprensione della struttura dell atomo venne dato dallo studio delle radiazioni luminose emesse dagli atomi opportunamente sollecitati. Lo

Dettagli

DIAMOND & GOLD CONSULTING

DIAMOND & GOLD CONSULTING IL DIAMANTE Storia di un mito Il Diamante Introduzione Cenni storici I giacimenti Il mercato dei diamanti Il taglio dei diamanti Le caratteristiche tecniche I diamanti famosi Il Certificato G.I.A. Cenni

Dettagli

Come scegliere un Diamante:

Come scegliere un Diamante: Come scegliere un Diamante: I diamanti hanno sempre esercitato un grande fascinonegli uomini come nelle donne: per i Romani e gli antichi Greci erano frammenti di stelle o lacrime degli dei cadute sulla

Dettagli

Calcolare il costo dei prodotti

Calcolare il costo dei prodotti Calcolare il costo dei prodotti Metodi alternativi a confronto Prima Puntata www.studiobarale.it Parte 1 di 6 Obiettivi spiegare le diverse metodologie di calcolo dei costi di prodotto, mostrandone logiche

Dettagli

TRIBUNALE DI SALERNO SEZIONE STACCATA DI MONTECORVINO ROVELLA ESECUZIONI IMMOBILIARI PERIZIA TECNICA INTEGRATIVA DI CHIARIMENTO

TRIBUNALE DI SALERNO SEZIONE STACCATA DI MONTECORVINO ROVELLA ESECUZIONI IMMOBILIARI PERIZIA TECNICA INTEGRATIVA DI CHIARIMENTO TRIBUNALE DI SALERNO SEZIONE STACCATA DI MONTECORVINO ROVELLA ESECUZIONI IMMOBILIARI COPIA PERIZIA TECNICA INTEGRATIVA DI CHIARIMENTO PREMESSA Nell udienza del 09/12/2010 il Dott. Avv. Ornella Mannino,

Dettagli

Il primo gioielliere di Francia

Il primo gioielliere di Francia Il primo gioielliere di Francia VISITATE LA GRANDE COLLEZIONE DIAMANTE Fate rotta verso una collezione unica, disegnata da esperti di diamanti. Pagina dopo pagina, questi gioielli di precisione e luce

Dettagli

1 http://investirediamanti.org

1 http://investirediamanti.org 1 http://investirediamanti.org Il diamante è la gemma per eccellenza, simbolo di purezza e portatore di forza e fortuna. Ma al di là dei significati popolari, il diamante è soprattutto una pietra preziosa

Dettagli

IDB Helvetia SA UNO SPLENDIDO INVESTIMENTO

IDB Helvetia SA UNO SPLENDIDO INVESTIMENTO IDB Helvetia SA UNO SPLENDIDO INVESTIMENTO Meglio un diamante con un difetto che un sasso perfetto. Confucio IDB Helvetia SA Via G.B. Pioda 8, CH-6900 Lugano www.idbhelvetia.ch - info@idbhelvetia.ch

Dettagli

Corso di Gemmologia Generale. Il corso ha la durata di 225 ore con frequenza obbligatoria

Corso di Gemmologia Generale. Il corso ha la durata di 225 ore con frequenza obbligatoria Corso di Gemmologia Generale Il corso ha la durata di 225 ore con frequenza obbligatoria Elemen; Introdu

Dettagli

LE PIETRE COLORATE LO ZAFFIRO. - Varietà e colori: corindone - blu. - Durezza: 9. - Peso specifico: 3,99-4.02. - Indice di rifrazione: n. 1.760 1.

LE PIETRE COLORATE LO ZAFFIRO. - Varietà e colori: corindone - blu. - Durezza: 9. - Peso specifico: 3,99-4.02. - Indice di rifrazione: n. 1.760 1. LE PIETRE COLORATE LO ZAFFIRO - Varietà e colori: corindone - blu - Durezza: 9 - Peso specifico: 3,99-4.02 - Indice di rifrazione: n. 1.760 1.768 - Birifrangenza: 0.008 Uniassico negativo Le gemme più

Dettagli

Interazione & Multimedia 1

Interazione & Multimedia 1 Il nostro viaggio nell image processing deve iniziare con lo studio di come l occhio umano percepisce una immagine e come la elabora. Ci interessa capire quali sono i limiti della visione umana al fine

Dettagli

I punteggi zeta e la distribuzione normale

I punteggi zeta e la distribuzione normale QUINTA UNITA I punteggi zeta e la distribuzione normale I punteggi ottenuti attraverso una misurazione risultano di difficile interpretazione se presi in stessi. Affinché acquistino significato è necessario

Dettagli

Progetto costo I. O. I.A. A 5 9 4 B 8 15 9 C 4 3 3 D 9 7 1

Progetto costo I. O. I.A. A 5 9 4 B 8 15 9 C 4 3 3 D 9 7 1 Tecniche di Valutazione Economica Processo di aiuto alla decisione lezione 13.04.2005 Modello di valutazione Dobbiamo riuscire a mettere insieme valutazioni che sono espresse con dimensioni diverse. Abbiamo

Dettagli

STATISTICA E PROBABILITá

STATISTICA E PROBABILITá STATISTICA E PROBABILITá Statistica La statistica è una branca della matematica, che descrive un qualsiasi fenomeno basandosi sulla raccolta di informazioni, sottoforma di dati. Questi ultimi risultano

Dettagli

RELAZIONE DI DESCRIZIONE E VALUTAZIONE DI PREZIOSI nell ambito del fallimento xxxxxxxxxx

RELAZIONE DI DESCRIZIONE E VALUTAZIONE DI PREZIOSI nell ambito del fallimento xxxxxxxxxx 1 TRIBUNALE CIVILE DI ROMA Sezione Fallimentare G.D. DOTT.ssa Concetta FRAGAPANE RELAZIONE DI DESCRIZIONE E VALUTAZIONE DI PREZIOSI nell ambito del fallimento xxxxxxxxxx n. 112/2009 Dott. Marco Aricò Gemmologo

Dettagli

Vodafone Case Study UnoPiù. Utilizziamo Vodafone da quando in azienda ci sono i cellulari. E da allora abbiamo sempre avuto un unico operatore.

Vodafone Case Study UnoPiù. Utilizziamo Vodafone da quando in azienda ci sono i cellulari. E da allora abbiamo sempre avuto un unico operatore. Utilizziamo Vodafone da quando in azienda ci sono i cellulari. E da allora abbiamo sempre avuto un unico operatore. L esperienza di Vodafone ci è utile anche per comprendere meglio quali tra le tante tecnologie

Dettagli

Ai fini economici i costi di un impresa sono distinti principalmente in due gruppi: costi fissi e costi variabili. Vale ovviamente la relazione:

Ai fini economici i costi di un impresa sono distinti principalmente in due gruppi: costi fissi e costi variabili. Vale ovviamente la relazione: 1 Lastoriadiun impresa Il Signor Isacco, che ormai conosciamo per il suo consumo di caviale, decide di intraprendere l attività di produttore di caviale! (Vuole essere sicuro della qualità del caviale

Dettagli

Laboratorio di Ottica, Spettroscopia, Astrofisica

Laboratorio di Ottica, Spettroscopia, Astrofisica Università degli Studi di Palermo Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Fisica Progetto Lauree Scientifiche Laboratorio di Ottica, Spettroscopia, Astrofisica Antonio Maggio

Dettagli

FONTANOT DA VITA A UNA LINEA DI SCALE PENSATA PER CHI AMA IL FAI DA TE.

FONTANOT DA VITA A UNA LINEA DI SCALE PENSATA PER CHI AMA IL FAI DA TE. STILE FONTANOT DA VITA A UNA LINEA DI SCALE PENSATA PER CHI AMA IL FAI DA TE. Magia. Una gamma di prodotti che renderà facile poter scegliere la tua scala ideale. 0 Guida alla scelta. Gamma prodotti. Modulo

Dettagli

FLASHINVESTOR Manuale dell Utente

FLASHINVESTOR Manuale dell Utente FLASHINVESTOR Manuale dell Utente Questa breve guida ha lo scopo di aiutare l utente a prendere confidenza con il prodotto in modo da sfruttarne appieno tutte le potenzialità. Abbiamo cercato di realizzare

Dettagli

Da più parti si sente dire e si legge che con Basilea 2 non serviranno più le garanzie o che esse avranno un ruolo ridotto.

Da più parti si sente dire e si legge che con Basilea 2 non serviranno più le garanzie o che esse avranno un ruolo ridotto. -omissis- 1.7 Il ruolo delle garanzie Da più parti si sente dire e si legge che con Basilea 2 non serviranno più le garanzie o che esse avranno un ruolo ridotto. Riteniamo che queste affermazioni nascano

Dettagli

ISSIS DON MILANI LICEO ECONOMICO SOCIALE Corso di DIRITTO ed ECONOMIA POLITICA. Liceo Don Milani classe I ECONOMICO SOCIALE Romano di Lombardia 1

ISSIS DON MILANI LICEO ECONOMICO SOCIALE Corso di DIRITTO ed ECONOMIA POLITICA. Liceo Don Milani classe I ECONOMICO SOCIALE Romano di Lombardia 1 ISSIS DON MILANI LICEO Corso di DIRITTO ed ECONOMIA POLITICA 1 NEL MERCATO FINANZIARIO SI NEGOZIANO TITOLI CON SCADENZA SUPERIORE A 18 MESI AZIONI OBBLIGAZIONI TITOLI DI STATO 2 VALORE DEI TITOLI VALORE

Dettagli

Serie numeriche e serie di potenze

Serie numeriche e serie di potenze Serie numeriche e serie di potenze Sommare un numero finito di numeri reali è senza dubbio un operazione che non può riservare molte sorprese Cosa succede però se ne sommiamo un numero infinito? Prima

Dettagli

CORRENTE ELETTRICA. La grandezza fisica che descrive la corrente elettrica è l intensità di corrente.

CORRENTE ELETTRICA. La grandezza fisica che descrive la corrente elettrica è l intensità di corrente. CORRENTE ELETTRICA Si definisce CORRENTE ELETTRICA un moto ordinato di cariche elettriche. Il moto ordinato è distinto dal moto termico, che è invece disordinato, ed è sovrapposto a questo. Il moto ordinato

Dettagli

GAS GASIA gruppo di lavoro GAST PROGETTO RIO MEOLETTO

GAS GASIA gruppo di lavoro GAST PROGETTO RIO MEOLETTO GAS GASIA gruppo di lavoro GAST PROGETTO RIO MEOLETTO La nostra idea Partendo da un nucleo ridotto di aderenti al Gas, abbiamo pensato di cambiare ruolo: da semplici consumatori solidali a imprenditori

Dettagli

Sistema theremino Theremino Spectrometer Tecnologia

Sistema theremino Theremino Spectrometer Tecnologia Sistema theremino Theremino Spectrometer Tecnologia Sistema theremino - Theremino Spectrometer Technology - 15 agosto 2014 - Pagina 1 Principio di funzionamento Ponendo una telecamera digitale con un reticolo

Dettagli

Un Azienda rivolta al Futuro e che vede i propri Clienti come Partner dell Azienda stessa.

Un Azienda rivolta al Futuro e che vede i propri Clienti come Partner dell Azienda stessa. CRgioielli è nata per opera e cuore di Corno Roberto che passo dopo passo ha potuto distinguersi per serietà, carisma e intraprendenza. La sua capacità è emersa entrando fin da subito nei principali mercati

Dettagli

Oyster Perpetual LADY-DATEJUST

Oyster Perpetual LADY-DATEJUST Oyster Perpetual LADY-DATEJUST Oyster, 31 mm, acciaio, oro bianco e diamanti DATEJUST 31 L'Oyster Perpetual Lady-Datejust concentra all interno di una cassa di soli 26 mm tutte le caratteristiche dell

Dettagli

Versione in vigore per le seguenti banche del Gruppo Intesa Sanpaolo

Versione in vigore per le seguenti banche del Gruppo Intesa Sanpaolo Versione in vigore per le seguenti banche del Gruppo Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo S.p.A. Banco di Napoli S.p.A. Cassa di Risparmio del Veneto S.p.A. Banca CR Firenze S.p.A. Cassa di Risparmio in Bologna

Dettagli

ARCHIVIAZIONE E. Obblighi & Opportunità. 8 Gennaio 2010

ARCHIVIAZIONE E. Obblighi & Opportunità. 8 Gennaio 2010 ARCHIVIAZIONE E CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA Obblighi & Opportunità 8 Gennaio 2010 Conservazione di documenti dal 2000 al 2006 2 MEMORIZZAZIONE, ARCHIVIAZIONE, CONSERVAZIONE 3 COSA SERVE 4 DOCUMENTO INFORMATICO

Dettagli

TRIBUNALE DI VERONA UFFICIO ESECUZIONI MOBILIARI R.E. N. 4395/2013 - CRON. N. 7278 G.E. DR. ROBERTA ROBERTI PERIZIA TECNICA D'UFFICIO

TRIBUNALE DI VERONA UFFICIO ESECUZIONI MOBILIARI R.E. N. 4395/2013 - CRON. N. 7278 G.E. DR. ROBERTA ROBERTI PERIZIA TECNICA D'UFFICIO TRIBUNALE DI VERONA UFFICIO ESECUZIONI MOBILIARI R.E. N. 4395/2013 - CRON. N. 7278 G.E. DR. ROBERTA ROBERTI PERIZIA TECNICA D'UFFICIO Alla sottoscritta Federica Costa, nata a Verona il 16.02.1964 ed ivi

Dettagli

x = 100 (30/30,1 * 100) = 0,33%

x = 100 (30/30,1 * 100) = 0,33% CHIARIMENTO N.2 Quesito n. 1 con riferimento alla gara in oggetto con la presente ci permettiamo di sottoporvi alcune nostre considerazioni ed una serie di chiarimenti. Al fine di garantire una più ampia

Dettagli

Soluzioni su misura per le flotte aziendali A confronto con André Siegrist della società René Faigle AG

Soluzioni su misura per le flotte aziendali A confronto con André Siegrist della società René Faigle AG Soluzioni su misura per le flotte aziendali A confronto con della società René Faigle AG La René Faigle AG svolge la sua attività con successo da più di ottant anni. L azienda svizzera a conduzione familiare

Dettagli

PROGETTO REGIONALE MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLE BIBLIOTECHE VENETE

PROGETTO REGIONALE MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLE BIBLIOTECHE VENETE PROGETTO REGIONALE MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLE BIBLIOTECHE VENETE Analisi dinamica dei dati dei questionari per le biblioteche di pubblica lettura. GLI INDICATORI Gli indicatori sono particolari rapporti

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI A TASSO STEP UP

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI A TASSO STEP UP CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI A TASSO STEP UP Banca Popolare del Lazio Step Up 24/11/2009 24/11/2012, Codice Isin IT0004549686 Le presenti Condizioni

Dettagli

Tecniche di microscopia

Tecniche di microscopia Tecniche di microscopia I microscopi permettono di vedere l estremamente piccolo I microscopi ottici utilizzano lenti di vetro in grado di deflettere e focalizzare i raggi luminosi per riprodurre le immagini

Dettagli

Cos è l ISC (Indicatore Sintetico del Conto Corrente) e cosa sono i Profili tipo d utilizzo

Cos è l ISC (Indicatore Sintetico del Conto Corrente) e cosa sono i Profili tipo d utilizzo Cos è l ISC (Indicatore Sintetico del Conto Corrente) e cosa sono i Profili tipo d utilizzo Come dice il nome, l ISC è un indicatore che riassume in un unica cifra il costo indicativo annuo di un conto

Dettagli

Conto Economico Ricavi

Conto Economico Ricavi Conto Economico Il Conto Economico aiuta a dimostrare la fattibilità economica del progetto, senza la quale l idea non potrebbe apparire sostenibile nel medio/lungo termine. Tuttavia, al fine di redigere

Dettagli

Generalità sull energia eolica

Generalità sull energia eolica Generalità sull energia eolica Una turbina eolica converte l energia cinetica della massa d aria in movimento ad una data velocità in energia meccanica di rotazione. Per la produzione di energia elettrica

Dettagli

CAPITOLO III CONFRONTI TRA DISTRIBUZIONI

CAPITOLO III CONFRONTI TRA DISTRIBUZIONI CAPITOLO III CONFRONTI TRA DISTRIBUZIONI 3.1 CONFRONTI TRA DISTRIBUZIONI OSSERVATE E DISTRIBUZIONI TEORICHE OD ATTESE. Nella teoria statistica e nella pratica sperimentale, è frequente la necessità di

Dettagli

GLI STRUMENTI VOLONTARI DI GESTIONE AMBIENTALE La norma ISO 14001:2004 E IL REGOLAMENTO EMAS (Reg. n. 761/2001 CE)

GLI STRUMENTI VOLONTARI DI GESTIONE AMBIENTALE La norma ISO 14001:2004 E IL REGOLAMENTO EMAS (Reg. n. 761/2001 CE) GLI STRUMENTI VOLONTARI DI GESTIONE AMBIENTALE La norma ISO 14001:2004 E IL REGOLAMENTO EMAS (Reg. n. 761/2001 CE) 1. Cosa significa gestione ambientale? La gestione ambientale è l individuazione ed il

Dettagli

perché i diamanti rolex brillano di mille luci oyster perpetual datejust pearlmaster 34

perché i diamanti rolex brillano di mille luci oyster perpetual datejust pearlmaster 34 perché i diamanti rolex brillano di mille luci oyster perpetual datejust pearlmaster 34 alcuni diamanti sono più preziosi di altri la lucentezza unica delle pietre preziose selezionate da rolex e la cura

Dettagli

ESPERIENZA 5 OTTICA FISICA INTERFERENZA E DIFFRAZIONE

ESPERIENZA 5 OTTICA FISICA INTERFERENZA E DIFFRAZIONE ESPERIENZA 5 OTTICA FISICA INTERFERENZA E DIFFRAZIONE Lo scopo di quest esperimento è osservare la natura ondulatoria della luce, nei fenomeni della diffrazione e dell interferenza propri delle onde. In

Dettagli

L IMMAGINE DELLA TERRA

L IMMAGINE DELLA TERRA L IMMAGINE DELLA TERRA 1 Capitolo 1 L orientamento e la misura del tempo Paralleli e meridiani La Terra ha, grossomodo, la forma di una sfera e dunque ha un centro dove si incontrano gli infiniti diametri.

Dettagli

Regolamento Generale per la Certificazione volontaria delle competenze degli Ingegneri Cert-Ing

Regolamento Generale per la Certificazione volontaria delle competenze degli Ingegneri Cert-Ing Regolamento Generale per la Certificazione volontaria delle competenze degli Ingegneri Cert-Ing 1 Premessa Nel processo di armonizzazione dell Ingegneria Europea, il Consiglio Nazionale degli Ingegneri,

Dettagli

STEREOISOMERIA carbonio ibridizzato sp3 è legato a quattro atomi o gruppi tutti diversi fra loro

STEREOISOMERIA carbonio ibridizzato sp3 è legato a quattro atomi o gruppi tutti diversi fra loro STEREOISOMERIA i sono oggetti che sono sovrapponibili alla loro immagine speculare: tutti gli oggetti di forma piana, ad esempio. osì, se prendo un alchene e lo confronto con la sua immagine allo specchio:

Dettagli

CONTABILITA DEI LAVORI

CONTABILITA DEI LAVORI CONTABILITA DEI LAVORI E un attività che viene svolta, nel processo di realizzazione di ogni opera, in due fasi ben distinte e con due diverse finalità: In fase preventiva: all atto della redazione del

Dettagli

M.D.I. Maga Diamonds International

M.D.I. Maga Diamonds International M.D.I. Maga Diamonds International STORIA DEL DIAMANTE Il termine diamante ha origine da due termini greci: adamas (indomabile) e diaphanes (trasparente). Sin dalla Naturalis historia di Plinio il Vecchio

Dettagli

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI STEP COUPON BANCA DI CESENA 04/02/2008 04/02/2011 STEP

Dettagli

VALUTARE, QUALIFICARE E MONITORARE I FORNITORI

VALUTARE, QUALIFICARE E MONITORARE I FORNITORI VALUTARE, QUALIFICARE E MONITORARE I FORNITORI Rev. Data Causale Redazione Verifica Approvazione 00 Xx/xx/xxxx Prima emissione INDICE SCOPO DELLA PROCEDURA RESPONSABILITÀ CAMPO DI APPLICAZIONE MODALITÀ

Dettagli

La BCC ti offre un investimento solido e al riparo dalle oscillazioni del mercato.

La BCC ti offre un investimento solido e al riparo dalle oscillazioni del mercato. La BCC ti offre un investimento solido e al riparo dalle oscillazioni del mercato. 1 brochure.indd 1 21/02/12 16.45 brochure.indd 2 21/02/12 16.45 brochure.indd 3 21/02/12 16.45 InvestiperDIAMANTI è il

Dettagli

La norma ISO 50001 per il risparmio energetico delle aziende

La norma ISO 50001 per il risparmio energetico delle aziende La norma ISO 50001 per il risparmio energetico delle aziende La norma UNI CEI EN ISO 50001:2011 Sistemi di gestione dell energia Requisiti e linee guida per l uso è la versione ufficiale italiana della

Dettagli

L ADOZIONE DI ATTI REGOLAMENTARI E GENERALI. Si premette che gli obiettivi di SNA, in generale, ed in particolare rispetto

L ADOZIONE DI ATTI REGOLAMENTARI E GENERALI. Si premette che gli obiettivi di SNA, in generale, ed in particolare rispetto SINTESI DI PRESENTAZIONE DELLE OSSERVAZIONI DEL SINDACATO NAZIONALE AGENTI AL DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE N. 8/2013 RELATIVO AI PROCEDIMENTI PER L ADOZIONE DI ATTI REGOLAMENTARI E GENERALI Si premette che

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Considerata la necessità di disciplinare il servizio di bike sharing e di approvarne le tariffe d uso;

LA GIUNTA COMUNALE. Considerata la necessità di disciplinare il servizio di bike sharing e di approvarne le tariffe d uso; LA GIUNTA COMUNALE Considerata la necessità di disciplinare il servizio di bike sharing e di approvarne le tariffe d uso; Richiamato il documento istruttorio a firma del Dirigente del Settore Servizi al

Dettagli

D.LGS.81/08 TITOLO VIII CAPO V RADIAZIONI OTTICHE ARTIFICIALI (ROA)

D.LGS.81/08 TITOLO VIII CAPO V RADIAZIONI OTTICHE ARTIFICIALI (ROA) D.LGS.81/08 TITOLO VIII CAPO V RADIAZIONI OTTICHE ARTIFICIALI (ROA) 1.1 Descrizione della fonte di rischio Le radiazioni ROA sono radiazioni elettromagnetiche che hanno la caratteristica di avere una lunghezza

Dettagli

4 La Polarizzazione della Luce

4 La Polarizzazione della Luce 4 La Polarizzazione della Luce Per comprendere il fenomeno della polarizzazione è necessario tenere conto del fatto che il campo elettromagnetico, la cui variazione nel tempo e nello spazio provoca le

Dettagli

IL SERVIZIO DI CONSULENZA FINANZIARIA. Avv. Luca Zitiello, 22 settembre 2011

IL SERVIZIO DI CONSULENZA FINANZIARIA. Avv. Luca Zitiello, 22 settembre 2011 IL SERVIZIO DI CONSULENZA FINANZIARIA Avv. Luca Zitiello, 22 settembre 2011 1 Inquadramento normativo - la Mifid La Mifid ha introdotto nuove ed importanti modifiche alla disciplina del servizio di consulenza

Dettagli

8 Elementi di Statistica

8 Elementi di Statistica 8 Elementi di Statistica La conoscenza di alcuni elementi di statistica e di analisi degli errori è importante quando si vogliano realizzare delle osservazioni sperimentali significative, ed anche per

Dettagli

CONTROLLO INIZIALE E MANUTENZIONE DEI SISTEMI DI RIVELAZIONE INCENDI

CONTROLLO INIZIALE E MANUTENZIONE DEI SISTEMI DI RIVELAZIONE INCENDI Milano, Gennaio 2012 NORMA UNI 11224 GIUGNO 2011 CONTROLLO INIZIALE E MANUTENZIONE DEI SISTEMI DI RIVELAZIONE INCENDI Gà la norma UNI 9795/2010 Sistemi fissi automatici di rivelazione, di segnalazione

Dettagli

In laboratorio si useranno fogli di carta millimetrata con scale lineari oppure logaritmiche.

In laboratorio si useranno fogli di carta millimetrata con scale lineari oppure logaritmiche. GRAFICI Servono per dare immediatamente e completamente le informazioni, che riguardano l andamento di una variabile in funzione dell altra. La Geometria Analitica c insegna che c è una corrispondenza

Dettagli

REALIZZAZIONE E STUDIO DI UN OSCILLATORE A DENTI DI SEGA

REALIZZAZIONE E STUDIO DI UN OSCILLATORE A DENTI DI SEGA REALIZZAZIONE E STUDIO DI UN OSCILLATORE A DENTI DI SEGA ATTENZIONE: PERICOLO! In questa esperienza si impiegano alte tensioni. E fatto obbligo di fare controllare i collegamenti al tecnico prima di accendere.

Dettagli

SoftWare DMGraphics. Indice. Manuale d uso. 1) Introduzione. 2) Pagine grafiche. 3) Grafici. 4) Menù

SoftWare DMGraphics. Indice. Manuale d uso. 1) Introduzione. 2) Pagine grafiche. 3) Grafici. 4) Menù SoftWare DMGraphics Manuale d uso Indice 1) Introduzione 2) Pagine grafiche. 2.1) Pagina grafica 2.2) Concetti generali 2.3) Scale dei valori 2.4) Posizionamento elementi nel grafico 3) Grafici 3.1) Grafici

Dettagli

RIASSUNTI ECONOMIA Finalità dei sistemi contabili: conveniente sistemi contabili

RIASSUNTI ECONOMIA Finalità dei sistemi contabili: conveniente sistemi contabili RIASSUNTI ECONOMIA Finalità dei sistemi contabili: per operare in modo efficiente le aziende hanno bisogno di conoscere se l utilizzo delle risorse che stanno impiegando nelle diverse attività è economicamente

Dettagli

La vendita dei Prodotti Assicurativi

La vendita dei Prodotti Assicurativi La vendita dei Prodotti Assicurativi I prodotti assicurativi formano sempre di più oggetto di campagne di vendita. Vogliamo fornire ai colleghi una breve nota che riepiloghi i punti essenziali della normativa

Dettagli