UNI EN ISO , , 97/ , :2008 (ISO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNI EN ISO 21 2008 11 2008 12576, 256. 287 25 2012, 97/631 21 2009 11 1980 382 66 29 2012, 31 2010 9001:2008 (ISO"

Transcript

1 CARTA DEI SERVIZI

2 Chi Siamo L Associazione di Promozione Sociale Training Human Occupation Research (THOR) ONLUS, nasce il 21 ottobre del 2008 per operare nel settore della formazione e dell addestramento professionale, proponendo interventi formativi altamente qualificanti, che coprono tutte le fasce del sapere, onde creare, adeguare, mantenere e modificare nel tempo le competenze ed i ruoli professionali dell utenza allo scopo di essere costantemente in linea con i requisiti e le esigenze qualitative imposte oggi dalle dinamiche di mercato come la globalizzazione, la concorrenzialità, il mutamento e l'evoluzione tecnologica. L Agenzia delle Entrate Direzione Regionale del Molise, con decorrenza dal 11 novembre 2008 prot.n 12576, ha provveduto all iscrizione della THOR ONLUS nell Anagrafe delle Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale con codice progressivo n 256. La Regione Molise, con la Determina Dirigenziale del Servizio Programmazione Sociale Coordinamento terzo Settore n 287 del 25 ottobre 2012, ha provveduto all iscrizione della THOR ONLUS nel registro Regionale delle Associazioni di Promozione Sociale. Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale della Ricerca Ufficio II con prot.n 97/631 del 21 Luglio 2009 ha iscritto la THOR ONLUS nello schedario Anagrafe Nazionale Ricerche attribuendole il codice definitivo n 59898RTF. Il codice di iscrizione costituisce un identificativo dell ente per le finalità previste dal D.P.R. 11 luglio 1980 n 382 ed è obbligatorio per accedere ai finanziamenti pubblici in materia di ricerca. La Regione Molise, con la Determina Dirigenziale del Servizio Rendicontazione, Controllo e Vigilanza Attività della Formazione Professionale n 66 del 29 marzo 2012, ha conferito alla THOR ONLUS l'accreditamento della propria sede di Termoli (CB). Con tale atto, l'amministrazione pubblica competente ha riconosciuto alla THOR ONLUS la possibilità di proporre e realizzare interventi di formazione ed orientamento finanziati con risorse pubbliche. La Det Norske Veritas Quality Management System Certificate in data 31 dicembre 2010 con certificato n AQ-ITA-SINCERT ha attestato che il sistema di gestione per la qualità della Training Human Occupation Research Onlus è conforme ai requisiti della norma per i sistemi di gestione per la qualità UNI EN ISO 9001:2008 (ISO 9001:2008) settore EA 37. La certificazione è valida per la progettazione ed erogazione di corsi di formazione professionale in presenza diretta ed in modalità e-learning. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali il 10 maggio 2012 con codice definitivo L113S ha accreditato la Training Human Occupation Research Onlus tra le agenzie di intermediazione della Sez. 3 dell albo unico informatico attivo presso il Ministero.

3 Assetto Organizzativo Gianfranco Di Bello: presidente del Consiglio Direttivo; responsabile direzione e coordinamento generale. Tel Raffaele La Porta: presidente onorario, responsabile della direzione della sede didattica secondaria di Roma e coordinamento servizi di Patronato. Tel Giancarlo Rizza: vice presidente del Consiglio Direttivo; responsabile del Processo di Erogazione nella Regione Molise - RSPP. Tel Carmine Tucci: tesoriere del Consiglio Direttivo; responsabile economico finanziario e rendicontazione dei progetti. Tel Domenico Di Giampietro: componente dell assemblea degli associati; responsabile contabilità generale e bilancio; responsabile Centro Assistenza Fiscale e Centro Assistenza Agricola; responsabile della direzione della sede didattica secondaria di Campomarino in via San Benedetto EX Scuola Media Nuova Cliternia. Tel Teresio Viotti: componente dell assemblea degli associati; responsabile della direzione della sede didattica secondaria di Termoli situata in via Vittorio Emanuele III. Tel Fabio Glave: componente dell assemblea degli associati; responsabile percorsi formativi sicurezza; responsabile logistica; responsabile della direzione della sede didattica secondaria di San Ginesio (MC). Tel Chiara Pia Pacilli: responsabile delle funzioni di Analisi, Selezione, Progettazione e Valutazione; responsabile della sede secondaria di Termoli in Via Ruffini, 29. Tel

4 Dove Siamo Sede Legale ed Operativa Via del Canottaggio, Termoli (CB) Tel. e Fax Sede Secondaria Termoli (CB) Corso Vittorio Emanuele III, Termoli (CB) Tel. e Fax Sede Secondaria Termoli (CB) Via Ruffini, Termoli (CB) Tel. e Fax Sede Secondaria Roma Via Domenico Panaroli, Roma Tel. e Fax Sede Secondaria Campomarino Via San Benedetto, sn Campomarino Tel Fax Sede Secondaria San Ginesio Via Piave, San Ginesio (MC) Tel

5 Mission e Principi Ispiratori La THOR ONLUS riassume la propria mission nell espressione INVESTING IN PEOPLE. Uguaglianza, pari opportunità e accessibilità sono le parole chiave. Agli utenti che abbiano i requisiti richiesti e/o necessari per accedere ai servizi sono assicurate equità di trattamento e di valutazione. Ogni essere umano é libero di sviluppare le proprie abilità personali e di compiere scelte senza limitazioni imposte da rigidi ruoli di genere. I diversi comportamenti, aspirazioni e bisogni, delle donne e degli uomini, sono considerati, valutati e incoraggiati in ugual misura. Nessuna discriminazione è ammessa nell accesso al servizio nei confronti degli utenti interessati, che saranno perciò posti in grado di conoscere e valutare le diverse opportunità offerte per scegliere il servizio di cui avvalersi, in conformità alle proprie aspettative e/o desideri. Nel caso in cui l accesso ad un particolare servizio formativo e/o orientativo sia regolato da procedure di selezione dei partecipanti, THOR ONLUS si impegna a definire e rendere noti i criteri di selezione impiegati, ispirandoli ai principi della piena legittimità e trasparenza. THOR ONLUS è responsabile dell erogazione del servizio, nei termini previsti dalle specifiche convenzioni stipulate con i soggetti committenti e dei regolamenti in vigore. Tale responsabilità impegna la THOR ONLUS: ad identificare con precisione le responsabilità inerenti l erogazione di ciascun servizio; al pieno rispetto della legalità e delle disposizioni di legge; alla piena trasparenza e chiara motivazione delle decisioni prese nell ambito delle attività regolate dalla presente carta; alla stipula di un contratto e/o patto formativo con gli utenti, che descriva adeguatamente gli obiettivi formativi e le modalità organizzative del servizio offerto, impegnando formalmente e reciprocamente sia la THOR ONLUS che l utente al rispetto dei diritti e dei doveri inerenti tale contratto; a sviluppare tutti i controlli utili alla determinazione di elementi non conformi ai bisogni degli utenti ed alle richieste dei committenti, definendo di conseguenza le modalità di attuazione degli interventi correttivi che si rendessero necessari; a garantire la correttezza dei rapporti con gli utenti adoperandosi per la gestione dei disagi derivanti da eventuali disservizi.

6 Evidenza dei Risultati e Politica della Qualità Gli impegni assunti dalla THOR ONLUS, con l emanazione della presente Carta sono oggetto di costante verifica, mediante strumenti atti a valutare l efficacia dei risultati formativi, la qualità del servizio erogato, la soddisfazione del cliente. La THOR ONLUS garantisce l accesso alle informazioni sul funzionamento del servizio e sui risultati, impegnandosi a fornirle ai soggetti deputati ai controlli, secondo modalità concordate e nei tempi definiti, nonché nel rispetto della normativa vigente. I risultati delle rilevazioni, qualora non osti la normativa vigente, sono periodicamente pubblicati e rimangono in ogni caso a disposizione dei clienti del sistema della formazione professionale. La THOR ONLUS ha come missione l attività di orientamento, formazione professionale e consulenza formativa gestite sia con finanziamento pubblico sia a pagamento. Per questo la THOR ONLUS è impegnata a: ottenere risultati di qualità attraverso il coinvolgimento delle proprie risorse umane con la precisa volontà che si agisca nell ottica del miglioramento continuo; prevenire i problemi piuttosto che risolverli; porre la massima attenzione allo sviluppo e miglioramento dei processi; valutare i risultati in funzione di correzioni e miglioramenti. L obiettivo principale è quello di sviluppare azioni nel quadro più generale dello sviluppo di politiche attive del lavoro attraverso iniziative di formazione professionale tendenti a conseguire: l implementazione di servizi di informazione, accoglienza, orientamento e counselling individuale e di gruppo per la definizione del percorso personale dei singoli; la formazione di figure professionali qualificate da inserire nel contesto sociale, culturale ed economico locale, nazionale ed internazionale; l aggiornamento e la riqualificazione di lavoratori dipendenti e più in generale di occupati; lo sviluppo della cultura e dell innovazione dell impresa.

7 Gestione dei Servizi Per realizzare questi obiettivi la TRAINING HUMAN OCCUPATION RESEARCH ONLUS è impegnata a: creare una rete di rapporti ed interscambi che favorisca e stimoli sinergie; incrementare la professionalità del personale che a diversi livelli opera per il raggiungimento degli obiettivi di struttura e formativi attraverso la costituzione di un gruppo di lavoro capace di lavorare in team; gestire efficacemente tutti gli aspetti logistici e organizzativi; controllare i servizi affidati all esterno con particolare riguardo alla didattica; erogare processi formativi ai partecipanti con l obiettivo primario di apprendimento in termini di conoscenze, abilità e comportamenti; definire e mantenere un Sistema di Qualità coerente con il dispositivo di Accreditamento che preveda l impegno di tutta la struttura aziendale e della direzione ad attribuire adeguate risorse e deleghe di responsabilità; sviluppare attività di prevenzione per la Qualità; misurare il grado di soddisfazione del cliente/utente/destinatario attraverso opportune metodologie e strumenti; controllare costantemente la conformità delle proprie attività. Il sistema qualità della TRAINING HUMAN OCCUPATION RESEARCH ONLUS è certificato ISO9001:2008 e rappresenta il principale strumento affinché la Politica della Qualità, sia compresa, attuata e sostenuta a tutti i livelli dell organizzazione. La TRAINING HUMAN OCCUPATION RESEARCH ONLUS è a disposizione dei propri clienti/utenti tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 14:00 nella sede operativa di Termoli in via del Canottaggio n per: offrire un programma dettagliato delle attività in calendario; iscrivere (senza impegno) ad attività in programma; rilevare/registrare fabbisogni formativi, orientativi e di consulenza per l eventuale progettazione di nuove attività. Per colloqui che richiedono tempi lunghi vengono fissati appuntamenti entro 5 giorni lavorativi dalla richiesta.

8 Gestione dei Servizi Le domande di ammissione devono essere presentate direttamente alla THOR ONLUS presso una delle sedi o inviate a mezzo posta all indirizzo: TRAINING HUMAN OCCUPATION RESEARCH ONLUS Via del Canottaggio n Termoli (CB) Salvo diversa, esplicita indicazione, le domande devono pervenire entro i termini stabiliti negli avvisi, bandi o comunicazioni ufficiali. Nel caso di corsi finanziati la domanda di iscrizione, qualora previsto, deve essere formulata su modulistica approvata dall Ente finanziatore. Le domande devono essere corredate dalla documentazione di volta in volta richiesta. Ciascuna domanda è protocollata e conservata agli atti. Tutte le domande di iscrizione sono esaminate dal personale interno per valutarne: la completezza dei dati; l idoneità rispetto ai destinatari individuati nel progetto; requisiti minimi individuati nel progetto. I nominativi di tutti i soggetti che hanno presentato domanda di ammissione sono oggetto di inserimento all interno di una banca dati gestita in conformità alla legge L. 675/96 (Dl. 196/2003): codice della privacy. In caso di domande eccedenti rispetto al numero previsto è effettuata una selezione pubblica che verterà sui seguenti aspetti: soddisfacimento dei requisiti minimi per l accesso; colloquio motivazionale; eventuale test psico-attitudinale; eventuale prova scritta o pratica stabilita di volta in volta a seconda delle caratteristiche dell iniziativa. A seguito della selezione è predisposta una graduatoria finale che prenda in considerazione anche il criterio dell omogeneità del gruppo. La selezione può essere attivata anche in caso di domande inferiori o pari a quello previsto, qualora risulti necessario, per tipologia di attività o per specifica previsione normativa o progettuale.

9 Gestione dei Servizi Le modalità di erogazione del servizio sono definite e descritte nell ambito del progetto presentato all Ente finanziatore o al cliente privato o nell offerta al pubblico e dettaglia: i soggetti proponenti e capofila; i soggetti partner e sostenitori; lo sviluppo progettuale di dettaglio. In ciascun progetto sono indicati gli organi che sovrintendono al corretto svolgimento dell attività. La metodologia applicata è il Project Cycle Management - PCM (Gestione del Ciclo del Progetto - GCP). Tale metodologia permette di definire, per ogni fase, il ruolo dei diversi attori interessati e le decisioni che devono essere prese. La GCP fa dei beneficiari il suo punto cardine, motivo per cui la nostra proposta focalizza quelli che sono i reali bisogni dei destinatari dell intervento, rendendo gli stessi fattibili e sostenibili. Lo strumento principale è il GOPP (Goal Oriented Project Planning) considerato, insieme al Quadro Logico (QL), l unico supporto strutturato esistente per la progettazione di interventi integrati. Il QL si configura come una matrice utilissima per la definizione degli elementi salienti di una idea-progetto e costituisce il prodotto finale della metodologia GOPP. Questa metodologia è stata applicata per coinvolgere tutti gli attori territoriali e settoriali e i beneficiari della proposta permettendo di effettuare una vera progettazione dal basso. La metodologia formativa, oltre a quelle d aula affianca tecniche di experiential learning fuori dall aula e l utilizzo delle tecnologie informatiche attraverso la piattaforma di e-learning THOR. La strategia combina in modo sinergico i differenti metodi formativi disponibili: attività d aula tradizionale e con metodi attivi (casi, esercizi, discussioni, business game) comunicazione interna, outdoor e indoor, teleconferenze, moduli di e-learning, learning on the job, knowledge management, giochi aziendali, teatro di impresa, coaching, counselling, mentoring, cinema, ecc.

10 Gestione dei Servizi La THOR ONLUS s impegna a comunicare a tutti i destinatari, con almeno 5 giorni d anticipo, l avvio delle attività. Salvo casi eccezionali o imprevedibili, qualsiasi variazione degli orari o degli appuntamenti è comunicata agli interessati con un preavviso di almeno 3 giorni. Durante l erogazione del servizio la presenza del tutor, in affiancamento ai docenti e ai partecipanti, nelle attività d aula, di laboratorio o di stage, garantisce il raccordo tra gli allievi, i docenti e il coordinatore dell attività permettendo la continuità e il buon andamento del servizio sia dal punto di vista formativo che metodologico. Interagendo sinergicamente con tutte le parti interessate, lo stesso provvede a tutti gli adempimenti amministrativi richiesti dagli enti finanziatori. I docenti, gli orientatori e i consulenti individuati e scelti a seguito di un intensa attività di coordinamento tra il responsabile della progettazione e la direzione della TRAINING HUMAN OCCUPATION RESEARCH ONLUS, sono oggetto di qualificazione in ingresso e di continuo monitoraggio e verifica durante l erogazione dell attività mediante la somministrazione ai destinatari di appositi questionari a cura del tutor. La THOR ONLUS garantisce il soddisfacimento dei requisiti di legge in materia di sicurezza (L.81/08) per tutti i locali in cui i partecipanti svolgono attività formative, di orientamento e di consulenza al fine di garantire la sicurezza sia di coloro che operano all interno delle strutture sia dei fruitori dei servizi. Ogni ambiente utilizzato è dotato di attrezzature, sussidi ad uso didattico individuali e collettivi tra i più moderni e all avanguardia presenti sul mercato. Ciascuna aula didattica/informatica, oltre ad elementi di arredo collettivi ha una dotazione di: lavagna luminosa o Video Proiettore; lavagna fissa e/o lavagna a fogli mobili; Inoltre la struttura ha a disposizione: Rete Wireless; collegamento di tutti i PC in rete locale e in internet con possibilità di accesso individuale e simultaneo con linea a Banda Larga.

11 Verifica, Certificazione esiti e Diffusione dei Risultati L Orientamento al cliente significa per la THOR ONLUS, comprendere le aspettative e le esigenze al fine di soddisfarne i relativi bisogni e per far questo si è dotata del seguente sistema di monitoraggio e verifica: EX ANTE Accertata l ammissibilità delle domande d iscrizione, qualora il numero delle richieste sia superiore a quello previsto dal progetto e non vi sia la possibilità di allargare il numero di partecipanti, nella fase precedente l inizio dell attività è elaborata e somministrata una prova di selezione al fine di: monitorare le competenze possedute dai richiedenti; monitorare le motivazioni dei richiedenti; formare un gruppo omogeneo. Nel contempo ad ogni docente sono richiesti i seguenti adempimenti: produrre la progettazione di dettaglio con l indicazione dei contenuti e la metodologia didattica; stilare il calendario delle verifiche in itinere e finali; fornire il materiale didattico. IN ITINERE Durante il percorso formativo viene effettuata la valutazione periodica degli apprendimenti acquisiti in itinere (mediante l analisi dei risultati delle prove somministrate dai docenti) e la valutazione dell efficienza ed efficacia dell intervento (mediante la somministrazione di questionari di gradimento ai partecipanti). EX POST Per alcune tipologie di attività sono previste prove d esame finali. Le prove finali sono effettuate al termine dell intervento formativo in conformità a quanto indicato dal progetto e/o dalle norme di attuazione emanate dall Ente finanziatore. Sono ammessi alle prove finali gli allievi che abbiano frequentato almeno l 80% delle ore di durata del corso, salvo diversa specifica previsione del progetto o delle norme cogenti. Lo stesso criterio è applicato alle attività a pagamento, salvo specifiche deroghe previste dal progetto o dall offerta al pubblico preventivamente definita. Le prove finali sono quelle definite dai progetti e sono realizzate in conformità con le disposizioni dell ente finanziatore.

12 Verifica, Certificazione esiti e Diffusione dei Risultati Nel caso delle attività a pagamento eventuali prove d esame sono previste nella proposta progettuale o nell offerta al pubblico. La valutazione è espressa in 100esimi. Qualora vi siano indicazioni normative differenti, ad uso interno e per omogeneità di sistema di valutazione, il punteggio espresso è comunque rideterminato anche in 100esimi. La valutazione finale, salvo diverse disposizioni normative, sarà espressa considerando i seguenti pesi: risultanze degli esami 50%; andamento dell allievo durante il percorso 30%; stage 20%. Qualora la struttura del servizio non preveda gli elementi citati, le risultanze degli esami non possono pesare più del 50%. E previsto un sistema di valutazione delle conoscenze, delle abilità e dei comportamenti che permette una dettagliata certificazione delle competenze finali. Una volta terminate le attività didattiche, la THOR ONLUS ha cura di divulgare i risultati raggiunti dai singoli partecipanti mediante la pubblicizzazione e diffusione dei risultati di ciascuna attività con: cataloghi; CD ROM/DVD e prodotti multimediali; presentazione, manifestazioni e convegni; partecipazioni televisive; sito internet Lo scopo è quello di far conoscere al mondo del lavoro gli esiti raggiunti dai partecipanti affinché gli stessi possano spendere sul mercato la professionalità acquisita facilitando l incontro tra domanda e offerta. Inoltre, una volta concluse le attività la THOR ONLUS offre ai singoli utenti un servizio di consulenza personalizzata che punta a favorire l ingresso nel mercato del lavoro valorizzando le competenze individuali dei partecipanti. Infine la THOR ONLUS ha predisposto una procedura di richiamo di tutti i partecipanti formati dopo un periodo di sei mesi allo scopo di verificare il livello di successo nel mondo del lavoro. Il contatto è telefonico, mediante una semplice e veloce intervista. Tutte le iniziative della THOR ONLUS sono divulgate e promosse utilizzando i canali di comunicazione più idonei a raggiungere la specifica utenza: avviso pubblico; volantinaggio; spot televisivi e radiofonici; stampa; pubblicazione sul sito contatto diretto; mailing List; diffusione a mezzo internet.

13 Miglioramento Continuo (azioni per la qualità) Nell ottica del miglioramento continuo della propria Organizzazione e dei servizi erogati, la THOR ONLUS adotta un sistema aperto di proposizioni di miglioramento del servizio da parte di tutti gli utenti ed attori del sistema formativo. Le segnalazioni possono essere effettuate: per ; utilizzando il modulo Suggerimenti e Reclami; direttamente al personale preposto. Inoltre, poiché la filosofia della THOR ONLUS è quella di migliorare e soddisfare sempre più le attese del cliente, è stata individuata una serie di indicatori di processo (alcuni dei quali appaiono nella tabella sottostante) utili ad assicurare, mediante misurazione ed analisi sistematica, il miglioramento continuo e costante. I risultati sono oggetto di attenta analisi statistica da parte dell Organizzazione e periodicamente sottoposti alla valutazione della direzione della THOR ONLUS. INDICATORE Percentuale dei bandi Vinti rispetto ai bandi a cui la TRAINING HUMAN OCCUPATION RESEARCH ONLUS ha Partecipato Giudizio sulle risorse umane utilizzate nelle attività previo inserimento nell Albo Servizi Formativi Analisi delle valutazioni espresse nei questionari di customer satisfaction (ex ante, in itinere, fine attività) Andamento valutazione corsi a cura dei docenti Non conformità/reclami sui progettisti e nei processi di progettazione Non conformità/reclami emersi internamente nelle fasi di pianificazione, organizzazione, erogazione dei servizi Non conformità sui fornitori Indicatori di efficacia ed efficienza previsti dal Regolamento di Accreditamento della Regione di riferimento della sede operativa accreditata MISURAZIONE Annuale PERIODICA (in funzione dell elaborazione del Rapporto di monitoraggio delle singole attività) PERIODICA (in funzione dell elaborazione del Rapporto di monitoraggio delle singole attività) PERIODICA (in funzione dell elaborazione del Rapporto di monitoraggio delle singole attività) Annuale Annuale Annuale PERIODICA (al termine di ciascuna attività) Annuale (riepilogo)

14 Il sistema delle relazioni certificazioni e accreditamenti Le attuali politiche attive del lavoro tendono a pianificare percorsi di costante e crescente adeguamento delle competenze culturali e professionali alle esigenze emergenti dallo scenario del Mercato del Lavoro. E dunque evidente che la formazione debba presentare caratteri di duttilità ed eterogeneità per muoversi negli ambiti plurimi e polimorfi delle competenze professionali e fornire adeguati strumenti di lettura dei bisogni non disgiunti dalla capacità di applicare strategie di intervento efficaci. La formazione deve in sostanza tendere a fornire idonei supporti per l ingresso qualificato nel mondo del lavoro e per la crescita personale e professionale durante tutto l arco della vita in un equilibrio perfetto tra conoscenze dottrinali e competenze operative. Tanto premesso, la THOR ONLUS ha stipulato accordi programmatici con il sistema locale delle imprese, delle parti sociali, delle istituzioni, dell istruzione e dell associazionismo per la programmazione e lo sviluppo delle seguenti attività integrate: iniziative in tema di orientamento; iniziative in tema di obbligo formativo, formazione superiore e formazione continua nelle aree occupazionali e professionali di pertinenza; partecipazione a percorsi e processi di definizione dei profili professionali, dell analisi e verifica della professionalità; partecipazione alla definizione e riconoscimento dei crediti formativi e professionali; attività di stage, tirocinio, creazione e laboratori d impresa, per le quali le imprese dichiarano espressamente la propria disponibilità ad ospitare allievi; attività di analisi dei fabbisogni formativi, rilevazione dei debiti di competenze, definizione dei profili, definizione e pianificazione dei percorsi di carriera per il personale occupato e da occupare; sperimentazione di modelli comuni ed uso in comune di risorse professionali; individuazione scenari di sviluppo, opportunità occupazionali ed imprenditoriali; analisi di bisogni formativi.

15 Documentazioni Il Consiglio Direttivo della THOR ONLUS ha stabilito di fornire l evidenza oggettiva che documenta, attua, tiene aggiornato e migliora con continuità il proprio Sistema di Gestione per la Qualità (SGQ). Esso viene applicato nella: progettazione ed erogazione di corsi di formazione professionale; progettazione ed erogazione di sevizi di orientamento. Il Consiglio Direttivo per mettere in atto il proprio SGQ ha identificato i processi aziendali necessari in particolare. processi operativi che riguardano: progettazione ed erogazione di corsi di formazione professionale, progettazione ed erogazione di sevizi di orientamento. processi di supporto a quelli operativi che riguardano: approvvigionamento; gestione magazzino, gestione del personale; amministrazione; qualità processi primari che riguardano: pianificazione del SGQ; gestione delle risorse; misurazione, analisi e monitoraggio; riesame della Direzione. La documentazione del sistema di gestione della qualità è strutturata in due parti: la 1ª Parte, il Manuale della Qualità, descrive in maniera esaustiva le modalità con cui l Ente soddisfa i requisiti richiesti dalla normativa di riferimento; la 2ª Parte, Documentazione del SGQ, contiene tutte le procedure documentate richieste dalla norma ed i documenti necessari per assicurare l efficace funzionamento e controllo dei processi, la politica per la qualità e gli obiettivi prefissati. La Documentazione del SGQ è strettamente riservata e trasmissibile esclusivamente su esplicito accordo tra il Richiedente e il responsabile SGQ. La sua visione è possibile presso le sedi dell Ente.

16 ATTIVITA TERMINATE, IN EROGAZIONE O CON ISCRIZIONI APERTE Denominazione Progetto/Iniziativa Stato Ruolo Valore Finanziamento Anno Corsi per personale alimentarista ed attività conto terzi 09 Edizioni Terminato Attuatore ,00 Privato 2008 Corsi per personale alimentarista ed attività conto terzi 21 Edizioni Terminato Attuatore ,50 Privato 2009 Corsi per personale alimentarista ed attività conto terzi Terminato Attuatore 8.739,65 Privato 2010 Corso di specializzazione in Management Turistico Terminato Attuatore ,00 Regione Molise 2010 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 01 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2010 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 02 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2010 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 03 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2010 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 04 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2010 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 05 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2010 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 06 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2010 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 07 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2010 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 08 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2010 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 09 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2010 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 10 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2010 Corso di formazione in Alfabetizzazione Informatica Base Terminato Attuatore 2.400,00 Regione Molise 2011 Corso di formazione in Alfabetizzazione Informatica Avanzata Terminato Attuatore 1.920,00 Regione Molise 2011 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 01 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2011 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 02 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2011 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 03 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2011 Corso di qualificazione professionale per Estetista 01 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2011 Corso di in disciplina istituzionale e fiscale delle APS e bilancio sociale Terminato Attuatore ,00 Ministero Politiche Sociali 2011 Corso di formazione in Inglese Base Terminato Attuatore 3.360,00 Regione Molise 2012 Corso di formazione in Informatica Base Terminato Attuatore 3.632,00 Regione Molise 2012 Corso di formazione in Inglese Base Terminato Attuatore 1.680,00 Regione Molise 2012 Corso di formazione in Informatica Base Terminato Attuatore 2.160,00 Regione Molise 2012 Corso di specializzazione in Energy Manager Terminato Attuatore ,00 Regione Molise 2013 Corso di specializzazione in Management Turistico Terminato Attuatore ,00 Regione Molise 2013

17 Corso di Guida Sicura dei Veicoli in Emergenza 1 Edizione Terminato Attuatore 5.400,00 Privato 2013 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 04 Edizione In erogazione Attuatore ,00 Privato 2012 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 05 Edizione In erogazione Attuatore ,00 Privato 2012 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 06 Edizione In erogazione Attuatore ,00 Privato 2013 Apprendistato in Artigianato - D.D. 06 del 22/01/2013 In erogazione Attuatore ,00 Regione Molise 2013 Corso di Guida Sicura dei Veicoli in Emergenza 2 Edizione In erogazione Attuatore ,00 ARPC Molise 2013 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 07 Edizione In partenza Attuatore ,00 Privato 2013 Acconciatore - D.D.G. 156 del 20/03/2012 Iscrizioni Aperte Attuatore Da determinare Privato 2013 Operatore di Sportello Sociale - D.D.G. 392 del 18/06/2012 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 Promotore Sociale - D.D.G. 392 del 18/06/2012 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 Guida Sicura in Emergenza - D.D.G. 392 del 18/06/2012 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 OSS Con Formazione Complementare - D.D.G. 536 del 08/08/2012 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 Educatore Domiciliare - D.D.G. 749 del 30/11/2012 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 Animatore Socio Educativo - D.D.G. 749 del 30/11/2012 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 Educatore Familiare - D.D.G. 749 del 30/11/2012 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 Assistente Familiare - D.D.G. 749 del 30/11/2012 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 Animatore Residenze per Anziani - D.D.G. 749 del 30/11/2012 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 O.S.S. Operatore Socio Sanitario - D.D.G. 899 del 08/11/2010 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 Estetista - D.D.G. 899 del 08/11/2010 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 Addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi - D.D.G del 21/12/2010 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 Corso per Addetti alla Somministrazione e commercio di Alimenti e Bevande Iscrizioni aperte Attuatore Privato 2013 Aggiornato al 20 maggio 2013

Il sistema di gestione di SINTESI SpA è certificato UNI EN ISO 9001:2008 (settori EA 35 e EA 37).

Il sistema di gestione di SINTESI SpA è certificato UNI EN ISO 9001:2008 (settori EA 35 e EA 37). Carta di qualità dell offerta formativa La Carta della Qualità ha la finalità di esplicitare e comunicare al sistema committente/beneficiari gli impegni che SINTESI SpA assume nei suoi confronti a garanzia

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA Livello strategico Politica della qualità GENESIS LICEO DEL PARRUCCHIERE si pone come obiettivo quello di raccordare le finalità formative con i bisogni e la realtà

Dettagli

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA Livello strategico Politica della qualità MISSION La DESANTISAP SOC COOP.VA ARL garantisce il controllo qualitativo di ogni parte dell attività formativa dalla progettazione

Dettagli

La Nuova Immagine snc Partita IVA 04297941009

La Nuova Immagine snc Partita IVA 04297941009 CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE pag 1. LIVELLO STRATEGICO 3 1.1 Politica della Qualità 3 1.2 Responsabilità della Direzione 4 1.3 Organizzazione orientata al Cliente 4 1.4 Coinvolgimento

Dettagli

CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA. 1.1 Politica della Qualità 3. 1.2 Responsabilità della Direzione 4

CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA. 1.1 Politica della Qualità 3. 1.2 Responsabilità della Direzione 4 CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE pag 1. LIVELLO STRATEGICO 3 1.1 Politica della Qualità 3 1.2 Responsabilità della Direzione 4 1.3 Organizzazione orientata al Cliente 4 1.4 Coinvolgimento

Dettagli

Carta di Qualità dell offerta formativa

Carta di Qualità dell offerta formativa Carta di Qualità dell offerta formativa Livello strategico Politica della Qualità della HOLLYWOON & FASHION SRL La HOLLYWOON & FASHION SRL definisce la propria politica della Qualità come segue: essere

Dettagli

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA Livello strategico Mission della struttura L Associazione Cultura d Impresa è un ente senza finalità di lucro, nasce nel 1999 come progetto formativo professionale

Dettagli

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA Pagina 1 di 7 CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA Livello strategico Politica della qualità L Istituto Aniene Srl si pone come obiettivo quello di raccordare le finalità formative con i bisogni e la

Dettagli

ALLEGATO TECNICO PER L ACCREDITAMENTO DEGLI ORGANISMI DI FORMAZIONE CERTIFICATI

ALLEGATO TECNICO PER L ACCREDITAMENTO DEGLI ORGANISMI DI FORMAZIONE CERTIFICATI Allegato 4 ALLEGATO TECNICO PER L ACCREDITAMENTO DEGLI ORGANISMI DI FORMAZIONE CERTIFICATI Il presente Allegato tecnico, rivolto a tutti gli Enti di formazione già certificati secondo la norma internazionale

Dettagli

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI 1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI 2. PRESENTAZIONE 3. SERVIZI FORNITI E AREE DI INTERVENTO 4. I PRINCIPI FONDAMENTALI 5. TUTELA E VERIFICA 6. DATI DELLA SEDE 1. CHE COS È LA CARTA DEI

Dettagli

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA Livello strategico Mission L Istituto Aurelia Fevola opera da anni nel settore della formazione attraverso una vasta offerta formativa che si basa principalmente

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA

CARTA DELLA QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA CARTA DELLA QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA Roma, giugno 2015 Indice 1. Livello strategico Premessa 1.1 Scuola Superiore per Mediatori Linguistici Gregorio VII: profilo e missione 1.2 Politica della qualità

Dettagli

A T R A K S O L U T I O N S S. R. L Centro di eccellenza per la formazione ICT CARTA DELLA QUALITA. REVISIONE 00 del 16 Marzo 2015

A T R A K S O L U T I O N S S. R. L Centro di eccellenza per la formazione ICT CARTA DELLA QUALITA. REVISIONE 00 del 16 Marzo 2015 A T R A K S O L U T I O N S S. R. L Centro di eccellenza per la formazione ICT CARTA DELLA QUALITA REVISIONE 00 del 16 Marzo 2015 A t r a k S o l u t i o n s S. r. l. Te l e f o n o + 3 9 0 6 8 7 7 5 6

Dettagli

C2.1) Carta di Qualità dell offerta formativa

C2.1) Carta di Qualità dell offerta formativa C2.1) Carta di Qualità dell offerta formativa Politica della Qualità L IIS A. Petrocchi adotta un sistema interno di gestione della qualità per garantire l efficacia e il continuo miglioramento dei servizi.

Dettagli

MODELLO DI. Livello strategico

MODELLO DI. Livello strategico ALLEGATO II.1 MODELLO DI CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA ELEMENTI MINIMI La Carta della Qualità ha la finalità di esplicitare e comunicare al sistema committente/beneficiari gli impegni che l organismo

Dettagli

FINALITÁ GENERAZIONE VINCENTE

FINALITÁ GENERAZIONE VINCENTE GENERAZIONE VINCENTE Generazione vincente S.p.A. Agenzia per il Lavoro fa parte di un gruppo che dal 1997 offre soluzioni globali per lo sviluppo del mercato del lavoro. E la prima Agenzia per il Lavoro

Dettagli

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA Direzione Politiche Attive del Lavoro, Formazione, Istruzione e Politiche Sociali Servizio Politiche della Transnazionalità, della Governance e della Qualificazione del Sistema Formativo CARTA DI QUALITÀ

Dettagli

FORMAPI S.r.l. CARTA DI QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA. Rev 0 del 21/10/2011 Firma

FORMAPI S.r.l. CARTA DI QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA. Rev 0 del 21/10/2011 Firma FORMAPI S.r.l. CARTA DI QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA Rev 0 del 21/10/2011 Firma PREMESSA FORMAPI S.r.l. è l Ente di formazione della Confimi Impresa Abruzzo (Confederazione dell Industria Manifatturiera

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO

CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO PRESENTAZIONE OPERATORE CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO La Cooperativa Sociale Conedia è stata costituita a maggio 2011, come emanazione dell Associazione F.L.E.G. Formazione Lavoro e Gioventù. Ha come oggetto

Dettagli

2015 CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO

2015 CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO 2015 CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO 1 1. Chi siamo 2. La carta dei servizi 3. A chi ci rivolgiamo 4. I nostri servizi 5. Modalità di accesso 6. Attuazione e controllo 7. Dove siamo 2 1. CHI SIAMO C.C.S. è

Dettagli

AZIONI RIVOLTE AI DIPLOMATI TECNICO DEI SERVIZI SOCIO-SANITARI PER L ACQUISIZIONE DELLA QUALIFICA DI OPERATORE SOCIO SANITARIO (OSS)

AZIONI RIVOLTE AI DIPLOMATI TECNICO DEI SERVIZI SOCIO-SANITARI PER L ACQUISIZIONE DELLA QUALIFICA DI OPERATORE SOCIO SANITARIO (OSS) ASSESSORATO COORDINAMENTO DELLE POLITICHE EUROPEE ALLO SVILUPPO, SCUOLA, FORMAZIONE PROFESSIONALE, UNIVERSITÀ E RICERCA, LAVORO AZIONI RIVOLTE AI DIPLOMATI TECNICO DEI SERVIZI SOCIO-SANITARI PER L ACQUISIZIONE

Dettagli

DICHIARAZIONE. POLITICA della QUALITA AZIENDALE di FORMARE. La Politica che guida tutte le nostre Risorse Umane è. La SODDISFAZIONE del nostro CLIENTE

DICHIARAZIONE. POLITICA della QUALITA AZIENDALE di FORMARE. La Politica che guida tutte le nostre Risorse Umane è. La SODDISFAZIONE del nostro CLIENTE Allegato II.1 DICHIARAZIONE POLITICA della QUALITA AZIENDALE di FORMARE La Politica che guida tutte le nostre Risorse Umane è La SODDISFAZIONE del nostro CLIENTE Rappresenta il NOSTRO successo FORMARE

Dettagli

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA POLITICA DELLA QUALITÀ Mission ECOSISTEMI S.r.l. è una società di consulenza e formazione ambientale specializzata in strategie, programmi, azioni e strumenti per

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA

CARTA DELLA QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA Via Lecce, 17 03100 FROSINONE - ITALIA Tel. 0775 210531 Fax 0775 210531 E-mail: formazione@sanasrl.it ALLEGATO II.1 CARTA DELLA QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA ELEMENTI MINIMI LIVELLO STRATEGICO POLITICA

Dettagli

Carta della Qualità. 1. LIVELLO STRATEGICO (politica della qualità, finalità ed applicabilità)

Carta della Qualità. 1. LIVELLO STRATEGICO (politica della qualità, finalità ed applicabilità) Carta della Qualità Il presente documento è costituito al fine di esplicitare e comunicare ai committenti, ai beneficiari e agli operatori coinvolti la politica della qualità e la trasparenza dei servizi

Dettagli

PROMOZIONE LAVORO SERVIZI AL LAVORO

PROMOZIONE LAVORO SERVIZI AL LAVORO COOPERATIVA SOCIALE DI SOLIDARIETÀ PROMOZIONE LAVORO CARTA SERVIZI SERVIZI AL LAVORO Ente accreditato per la Formazione Superiore presso la Regione Veneto con Decreto 854 del 08/08/2003 Ente accreditato

Dettagli

PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE QUALITA IN CONFORMITÀ ALLA NORMA. UNI EN ISO 9001 (ed. 2008) n. 03 del 31/01/09 Salvatore Ragusa

PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE QUALITA IN CONFORMITÀ ALLA NORMA. UNI EN ISO 9001 (ed. 2008) n. 03 del 31/01/09 Salvatore Ragusa PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE QUALITA IN CONFORMITÀ ALLA NORMA UNI EN ISO 9001 (ed. 2008) Revisione Approvazione n. 03 del 31/01/09 Salvatore Ragusa PROGETTO TECNICO SISTEMA QUALITA Il nostro progetto

Dettagli

Avviso 1/2015 Piani aziendali, settoriali e territoriali

Avviso 1/2015 Piani aziendali, settoriali e territoriali Avviso 1/2015 1. Attività finanziabili 1.1. Il Fondo paritetico interprofessionale nazionale Fondo Banche (di seguito FBA), reso operativo con D.M. 91/V/2008 del 16 aprile 2008 del Ministero del Lavoro,

Dettagli

Pag. 1. C.F. e P.I. 08149421003 Iscr. alla C.C.I.A.A.di Roma n 107706

Pag. 1. C.F. e P.I. 08149421003 Iscr. alla C.C.I.A.A.di Roma n 107706 MINERVA SAPIENS S.r.l. Uni personale Capitale sociale Euro 10.000,00 i.v. Sede legale: P.zza dei Navigatori 22/D - Centro di Formazione: P.zza dei Navigatori 8/H - 00147 Roma Tel e Fax: 06.5128484/51600039

Dettagli

REV. 6 PAG. 1/6 MANUALE INFORMATIVO

REV. 6 PAG. 1/6 MANUALE INFORMATIVO REV. 6 PAG. 1/6 MANUALE INFORMATIVO MANUALE INFORMATIVO REV. 6 PAG. 2/6 1 PRESENTAZIONE DEL CONSORZIO Il Consorzio Multisettoriale Piemontese, nuova denominazione del Consorzio Aziende Metalmeccaniche

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI MEDEA

CARTA DEI SERVIZI MEDEA CARTA DEI SERVIZI MEDEA Indice 1. Introduzione 2. MEDEA e la Carta dei Servizi: chi siamo, obiettivi e finalità 3. I principi fondamentali 4. Standard qualitativi 5. I servizi erogati 6. Validità della

Dettagli

SIGEA. Via Cesare Battisti, 1-60022 Castelfidardo (AN) Telefono: 071 7823297 - E-mail: sigea@sigeasrl.it - P.IVA: 01285020424.

SIGEA. Via Cesare Battisti, 1-60022 Castelfidardo (AN) Telefono: 071 7823297 - E-mail: sigea@sigeasrl.it - P.IVA: 01285020424. SIGEA Via Cesare Battisti, 1-60022 Castelfidardo (AN) Telefono: 071 7823297 - E-mail: sigea@sigeasrl.it - P.IVA: 01285020424 Sommario 1. Finalità della Carta dei Servizi... 2 2. L Accreditamento da parte

Dettagli

MANSIONARIO DELL AGENZIA FORMATIVA ALL.03

MANSIONARIO DELL AGENZIA FORMATIVA ALL.03 MANSIONARIO DELL AGENZIA FORMATIVA ALL.03 Pagina 1 di 7 DATA I EMISSIONE: 12/01/2008 Resp. Redazione RGSQ Resp. Verifica RGSQ Resp. Approvazione DIR REVISIONI DATA MODIFICHE RESP. VERIFICA GESTIONE SISTEMA

Dettagli

CARTA DI QUALITA' DELL'OFFERTA FORMATIVA

CARTA DI QUALITA' DELL'OFFERTA FORMATIVA CARTA DI QUALITA' DELL'OFFERTA FORMATIVA Destinazione DOCUMENTAZIONE ACCREDITAMENTO ISTITUTO SITO WEB ISTITUTO 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 POLITICA DELLA QUALITA La scelta di dotarsi di un sistema di gestione

Dettagli

CARTA DI QUALITÁ DELL OFFERTA FORMATIVA

CARTA DI QUALITÁ DELL OFFERTA FORMATIVA Pagina 1 di 8 CARTA DI QUALITÁ DELL OFFERTA FORMATIVA REV. 00 INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO... 2 1.1 Politica della qualita... 2 1.2 Mission, obiettivi ed impegni... 2 1.3 Obiettivi ed impegni... 2 1.4

Dettagli

8 MISURAZIONI, ANALISI E MIGLIORAMENTO. 8.1 Generalità 8.2 MONITORAGGI E MISURAZIONI. 8.2.1 Soddisfazione dei cliente

8 MISURAZIONI, ANALISI E MIGLIORAMENTO. 8.1 Generalità 8.2 MONITORAGGI E MISURAZIONI. 8.2.1 Soddisfazione dei cliente 8 MISURAZIONI, ANALISI E MIGLIORAMENTO 8.1 Generalità l I.I.S. G.Antonietti, allo scopo di assicurare la conformità del proprio Sistema di Gestione della Qualità alla norma di riferimento UNI EN ISO 9001:2008

Dettagli

AFP COLLINE ASTIGIANE CARTA DEI SERVIZI (SERVIZI AL LAVORO) PRESENTAZIONE

AFP COLLINE ASTIGIANE CARTA DEI SERVIZI (SERVIZI AL LAVORO) PRESENTAZIONE AFP COLLINE ASTIGIANE CARTA DEI SERVIZI (SERVIZI AL LAVORO) PRESENTAZIONE CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi è un documento in cui AFP COLLINE ASTIGIANE specifica le finalità e le caratteristiche

Dettagli

CONVENZIONE QUADRO. tra. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana. Direzione Generale

CONVENZIONE QUADRO. tra. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana. Direzione Generale CONVENZIONE QUADRO tra Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca e il Consiglio Regionale della Toscana L', P.I. 80022410486, con sede legale in Firenze, via Mannelli n. 113, rappresentato

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. a) l accettazione e il rispetto della personalità dello studente,quali che ne siano le condizioni personali, sociali e culturali;

CARTA DEI SERVIZI. a) l accettazione e il rispetto della personalità dello studente,quali che ne siano le condizioni personali, sociali e culturali; CARTA DEI SERVIZI Premessa 1. LA carta dei servizi si ispira agli articoli 3, 21, 30, 33 e 34 della Costituzione della Repubblica Italiana e all art.149 del Trattato dell Unione Europea. 2. Alla luce di

Dettagli

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA Livello strategico Politica della qualità MISSION La GIMARCEF Associazione Culturale intende offrire possibilità di sviluppo professionale a tutti gli allievi, privilegiando

Dettagli

Offerta formativa sperimentale d istruzione e formazione professionale nelle more dell emanazione dei decreti legislativi di cui alla legge 28 marzo

Offerta formativa sperimentale d istruzione e formazione professionale nelle more dell emanazione dei decreti legislativi di cui alla legge 28 marzo Offerta formativa sperimentale d istruzione e formazione professionale nelle more dell emanazione dei decreti legislativi di cui alla legge 28 marzo 2003, n.53 Criteri e procedure per la certificazione

Dettagli

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA Mission L Accademia Romana di Acconciatura ente formativo riconosciuto dalla Regione Lazio opera a 360 nel settore dell acconciatura con soluzioni vincenti e uno

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri CONFERENZA UNIFICATA (ex art. 8 del D.Lgs. 28 agosto 1997, n. 281) SEDUTA DEL 2 MARZO 2000 Repertorio Atti n. 221 del 2 marzo 2000 Oggetto: Accordo tra Governo, regioni,

Dettagli

(Testo coordinato con le modifiche e le integrazioni di cui alla L.R. 20 febbraio 2014, n. 5) CAPO I Principi generali

(Testo coordinato con le modifiche e le integrazioni di cui alla L.R. 20 febbraio 2014, n. 5) CAPO I Principi generali Legge regionale 18 dicembre 2013, n. 53 Disciplina del Sistema Regionale dell Istruzione e Formazione Professionale. (BUR n. 24 del 16 dicembre 2013, supplemento straordinario n. 6 del 27 dicembre 2013)

Dettagli

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 rivolto a soggetti istituzionali rappresentativi del sistema delle scuole dell infanzia della provincia di Trento budget disponibile:

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale GUGLIELMO OBERDAN. 2. Competenze - Abilità - Conoscenze da acquisire in classe 3^

Istituto Tecnico Commerciale GUGLIELMO OBERDAN. 2. Competenze - Abilità - Conoscenze da acquisire in classe 3^ Format progetto Alternanza Scuola Lavoro Anno Scolastico 2011-12 Attività previste per il percorso da realizzare nella fase di sensibilizzazione per le classi 2^ L attività di alternanza è prevista su

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ

MANUALE DELLA QUALITÀ MANUALE DELLA QUALITÀ RIF. NORMA UNI EN ISO 9001:2008 ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE NAZIONALE EDUCATORI CINOFILI iscritta nell'elenco delle associazioni rappresentative a livello nazionale delle professioni

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI PER L INFANZIA 0 3 ANNI AMBITO TERRITORIALE IX 2004. Finalità, principi e criteri di attuazione. Parte I

CARTA DEI SERVIZI PER L INFANZIA 0 3 ANNI AMBITO TERRITORIALE IX 2004. Finalità, principi e criteri di attuazione. Parte I 1 CARTA DEI SERVIZI PER L INFANZIA 0 3 ANNI AMBITO TERRITORIALE IX 2004 I nidi d Infanzia e i servizi integrativi costituiscono il sistema dei servizi educativi e si configurano come centri territoriali

Dettagli

Procedura di verifica annuale del mantenimento dei requisiti

Procedura di verifica annuale del mantenimento dei requisiti Allegato 4 Definizione delle procedure operative in materia di accreditamento delle strutture formative della Regione Marche Procedura di verifica annuale del mantenimento dei requisiti 1. Generalità...

Dettagli

I modelli normativi. I modelli per l eccellenza. I modelli di gestione per la qualità. ! I modelli normativi. ! I modelli per l eccellenza

I modelli normativi. I modelli per l eccellenza. I modelli di gestione per la qualità. ! I modelli normativi. ! I modelli per l eccellenza 1 I modelli di gestione per la qualità I modelli normativi I modelli per l eccellenza Entrambi i modelli si basano sull applicazione degli otto principi del TQM 2 I modelli normativi I modelli normativi

Dettagli

HR SPECIALIST: Selezione e gestione del personale

HR SPECIALIST: Selezione e gestione del personale HR SPECIALIST: Selezione e gestione del personale Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Finanziato dal fondo FORMA.TEMP Artioli & Sala s.a.s Via Taglio 105 41121 Modena

Dettagli

Area Servizi al lavoro Carta dei Servizi Padova, Aprile 2015

Area Servizi al lavoro Carta dei Servizi Padova, Aprile 2015 Area Servizi al lavoro Carta dei Servizi Padova, Aprile 2015 PRESENTAZIONE Gruppo R è una cooperativa sociale di tipo A, costituita ai sensi della legge 381/91. Come tale è quindi un soggetto in continua

Dettagli

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA CARTA DELLA QUALITA Livello strategico CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA La politica della qualità: Mission, Obiettivi e Impegni La mission La GL 3000 SERVICES s.r.l. offre servizi destinati al sostegno

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 INDICE IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITÀ Requisiti generali Responsabilità Struttura del sistema documentale e requisiti relativi alla documentazione Struttura dei

Dettagli

Linee Guida di cui all articolo 13, comma 1-quinquies del decreto legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito dalla legge 2 aprile 2007, n.

Linee Guida di cui all articolo 13, comma 1-quinquies del decreto legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito dalla legge 2 aprile 2007, n. Linee Guida di cui all articolo 13, comma 1-quinquies del decreto legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito dalla legge 2 aprile 2007, n. 40 Premessa Il presente documento contiene indicazioni e orientamenti

Dettagli

Allegato 2 FUNZIONI/ATTIVITÀ

Allegato 2 FUNZIONI/ATTIVITÀ SERVIZI ALLA FORMAZIONE Allegato 2 FUNZIONI/ATTIVITÀ FORMATORE Area di attività Analisi dei fabbisogni formativi; Progettazione interventi formativi; Erogazione azioni formative; Valutazione esiti apprendimento;

Dettagli

FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA

FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEL TERZIARIO INVITO 1/12 AGGIORNAMENTO DEL CATALOGO NAZIONALE DI INIZIATIVE DI FORMAZIONE CONTINUA 1. PREMESSA For.Te. é il Fondo

Dettagli

Sistema Regionale di Accreditamento per l Educazione Continua in Medicina - ECM

Sistema Regionale di Accreditamento per l Educazione Continua in Medicina - ECM All. DDG del 8 febbraio 2012 n. 1347 REGIONE CALABRIA Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie Sistema Regionale di Accreditamento per l Educazione Continua in Medicina - ECM Indice Documento

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI FORMATIVI

CARTA DEI SERVIZI FORMATIVI CARTA DEI SERVIZI FORMATIVI 1. Generalità e obiettivi. Questa carta dei servizi dell Agenzia Formativa dell I.I.S Roncalli Sarrocchi di Poggibonsi ha lo scopo di illustrare brevemente la nostra struttura

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER IL II MODULO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITA

SCHEDA REQUISITI PER IL II MODULO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITA Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373- Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER IL II MODULO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER AUDITOR /

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA Deliberato dalla Giunta Comunale con atto n. 177 del 11.05.2001 Modificato ed integrato

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Ambito Servizi al Lavoro. ISO 9001 cert. N. 5673/1

CARTA DEI SERVIZI. Ambito Servizi al Lavoro. ISO 9001 cert. N. 5673/1 CARTA DEI SERVIZI Ambito Servizi al Lavoro ISO 9001 cert. N. 5673/1 INDICE CERTIFICATO ISO 9001:2008..... 3 1. COS E LA CARTA DEI SERVIZI... 4 1.1 Caratteristiche di questa carta... 4 2. NORME E PRINCIPI...

Dettagli

Sistemi di Gestione: cosa ci riserva il futuro? Novità Normative e Prospettive

Sistemi di Gestione: cosa ci riserva il futuro? Novità Normative e Prospettive Comitato SGQ Comitato Ambiente Sistemi di Gestione: cosa ci riserva il futuro? Novità Normative e Prospettive Mercoledì, 23 febbraio 2005 - Palazzo FAST (Aula Morandi) Piazzale Morandi, 2 - Milano E' una

Dettagli

DIREZIONE QUALITÀ. Le finalità, i modi, gli standard e le strutture per un servizio di qualità.

DIREZIONE QUALITÀ. Le finalità, i modi, gli standard e le strutture per un servizio di qualità. DIREZIONE QUALITÀ La carta servizi di Verona Innovazione Le finalità, i modi, gli standard e le strutture per un servizio di qualità. 1 Verona Innovazione 5 servizio nuova impresa 10 sportello comunica

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2009/2010 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

Eraldo Sanna Passino Delegato per il personale Guido Croci Direttore amministrativo. Organizzazione dei servizi di supporto alla didattica

Eraldo Sanna Passino Delegato per il personale Guido Croci Direttore amministrativo. Organizzazione dei servizi di supporto alla didattica Eraldo Sanna Passino Delegato per il personale Guido Croci Direttore amministrativo Organizzazione dei servizi di supporto alla didattica Premessa: il contesto di riferimento Il decreto ministeriale 270/2004

Dettagli

Il Sistema dei controlli e la certificazione di qualità dei servizi

Il Sistema dei controlli e la certificazione di qualità dei servizi Il Sistema dei controlli e la certificazione di qualità dei servizi Convegno nazionale: la funzione statistica dei comuni tra riforma e qualità dei servizi Gianni Dugheri Messina, 26-27 settembre 2013

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA SCUOLA (art.2 D.P.C.M. 7 giugno 1995)

CARTA DEI SERVIZI DELLA SCUOLA (art.2 D.P.C.M. 7 giugno 1995) CARTA DEI SERVIZI DELLA SCUOLA (art.2 D.P.C.M. 7 giugno 1995) La Carta dei servizi è il documento, espressione dell autonomia progettuale della scuola, che definisce e rende noti all utenza le finalità,

Dettagli

Breve guida alla conoscenza dei principi del Sistema Gestione Qualità e della norma UNI EN ISO 9001:2008

Breve guida alla conoscenza dei principi del Sistema Gestione Qualità e della norma UNI EN ISO 9001:2008 ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE+ J. NIZZOLA TREZZO SULL ADDA Breve guida alla conoscenza dei principi del Sistema Gestione Qualità e della norma UNI EN ISO 9001:2008 REDAZIONE VERIFICA APPROVAZIONE EMISSIONE

Dettagli

Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO

Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO del Corso di Laurea in SCIENZE DELL ARCHITETTURA (Classe L - 17 ) Anno Accademico di istituzione: 2008-2009 Art. 1. Organizzazione del corso di

Dettagli

Delibera del Collegio dei Docenti. Piano annuale di Formazione e Aggiornamento del personale insegnante

Delibera del Collegio dei Docenti. Piano annuale di Formazione e Aggiornamento del personale insegnante Delibera del Collegio dei Docenti Piano annuale di Formazione e Aggiornamento del personale insegnante Anno scolastico 2013/2014 IL COLLEGIO DEI DOCENTI VISTI CONSIDERATO ESAMINATE PRESO ATTO TENUTO CONTO

Dettagli

Master per Food & BEVERAGE MANAGER. Online

Master per Food & BEVERAGE MANAGER. Online Online Istituti Professionali ti aiuta a trovare il percorso giusto per te con la formazione online. Ovunque tu sia. Master per Food & BEVERAGE MANAGER Master per FOOD & BEVERAGE MANAGER Una figura chiave

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI PER L ORIENTAMENTO E AL LAVORO

CARTA DEI SERVIZI PER L ORIENTAMENTO E AL LAVORO CARTA DEI SERVIZI PER L ORIENTAMENTO E AL LAVORO Edizione 01 settembre 2013 1 Sommario Premessa...3 Api formazione s.c.r.l...3 Struttura della Carta dei Servizi...4 1. Principi fondamentali e valori...4

Dettagli

Oggetto: riepilogo circolare

Oggetto: riepilogo circolare Oggetto: riepilogo circolare Direzione Generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l istruzione e per l innovazione digitale. Avviso pubblico rivolto

Dettagli

PROGETTO I.C.A.R.O. Centro di Orientamento e Tutorato di Ateneo ORU08

PROGETTO I.C.A.R.O. Centro di Orientamento e Tutorato di Ateneo ORU08 Ufficio stage "formazienda" Incubatore di imprese innovative (Centro ISO - Industrial Spin-Off); Sportello informativo Start-up I.F.eG. (Imprenditorialità Femminile e Giovanile) Rilevazione annuale presso

Dettagli

Pagina 1 di 7 CARTA DEL SERVIZIO CAD VIA PIO VII, 61 TORINO

Pagina 1 di 7 CARTA DEL SERVIZIO CAD VIA PIO VII, 61 TORINO Pagina 1 di 7 CARTA DEL SERVIZIO CAD VIA PIO VII, 61 TORINO Pagina 2 di 7 Denominazione del presidio: CAD Laboratori via Pio Ubicazione/Indirizzo: via PIO VII, 61 (zona lingotto) Come si raggiunge: linee

Dettagli

Procedura Selezione del Personale

Procedura Selezione del Personale Pag. 1 di 9 PROCEDURA SELEZIONE DEL PERSONALE ISMEA Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare Pag. 2 di 9 SCOPO... 3 1. RESPONSABILITA... 4 2. BANCA DATI ISMEA LAVORA CON NOI... 4 3. MODALITA'...

Dettagli

Anno Accademico 2005/2006. 3 Corso di perfezionamento. Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale.

Anno Accademico 2005/2006. 3 Corso di perfezionamento. Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale. Università degli Studi di Bergamo Centro Servizi del Volontariato Anno Accademico 2005/2006 3 Corso di perfezionamento Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale Presentazione Giunto

Dettagli

ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale

ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e promozione culturale

Dettagli

Politica per la Qualità della Formazione

Politica per la Qualità della Formazione Politica per la Qualità della Formazione Valutazione e accreditamento lasciano un segno se intercettano la didattica nel suo farsi, se inducono il docente a rendere il suo rapporto con i discenti aperto,

Dettagli

CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA

CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA Pagina 1 di 9 Generalità. La Carta della Qualità dell offerta formativa ha la finalità di esplicitare e comunicare ai committenti e ai beneficiari gli impegni che il CONSORFORM assume nei loro confronti

Dettagli

DOTE LAVORO SOSTEGNO ALL OCCUPAZIONE AVVISO PUBBLICO

DOTE LAVORO SOSTEGNO ALL OCCUPAZIONE AVVISO PUBBLICO Settore Lavoro, Istruzione, Politiche Sociali PIANO PROVINCIALE PER IL SOSTEGNO E L INSERIMENTO LAVORATIVO DELLE PERSONE DISABILI ANNUALITA 2011-2012 DOTE LAVORO SOSTEGNO ALL OCCUPAZIONE AVVISO PUBBLICO

Dettagli

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE IN MATERIA DI ALTERNANZA, COMPETENZE E ORIENTAMENTO Regolamento per la selezione

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: La rosa dei venti SETTORE e Area di Intervento: SETTORE: Educazione e Promozione culturale Area di Intervento: Sportelli Informa OBIETTIVI

Dettagli

Il partner per la gestione delle Risorse Umane

Il partner per la gestione delle Risorse Umane per Mission e Valori Openjobmetis vuole essere un vero e proprio partner per le aziende clienti nel trovare soluzioni di qualità per le problematiche di efficienza e dimensionamento flessibile del capitale

Dettagli

FORMAZIONE DEI TUTOR AZIENDALI

FORMAZIONE DEI TUTOR AZIENDALI FORMAZIONE DEI TUTOR AZIENDALI L Ebit Ter Lazio offre a tutte le aziende della Regione Lazio la possibilità di formare i propri tutor aziendali, adempiendo così all obbligo di legge e conseguendo la certificazione

Dettagli

VALUTARE, QUALIFICARE E MONITORARE I FORNITORI

VALUTARE, QUALIFICARE E MONITORARE I FORNITORI VALUTARE, QUALIFICARE E MONITORARE I FORNITORI Rev. Data Causale Redazione Verifica Approvazione 00 Xx/xx/xxxx Prima emissione INDICE SCOPO DELLA PROCEDURA RESPONSABILITÀ CAMPO DI APPLICAZIONE MODALITÀ

Dettagli

Schema della Stampa del formulario di presentazione dei piani formativi aziendali concordati a valere sul Conto Formativo saldo 2009

Schema della Stampa del formulario di presentazione dei piani formativi aziendali concordati a valere sul Conto Formativo saldo 2009 LINEE GUIDA DEL 18 GENNAIO 2011 Schema della Stampa del formulario di presentazione dei piani formativi aziendali concordati a valere sul Conto Formativo saldo 2009 DENOMINAZIONE DEL PIANO: EVENTUALE ACRONIMO:

Dettagli

MANAGER DELLA SICUREZZA INTEGRATA

MANAGER DELLA SICUREZZA INTEGRATA Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo MANAGER DELLA SICUREZZA INTEGRATA Corsi di specializzazione

Dettagli

Area Disabilita. Assistenza scolastica per l autonomia e la comunicazione dei disabili LIVEAS

Area Disabilita. Assistenza scolastica per l autonomia e la comunicazione dei disabili LIVEAS Area Disabilita Num. Scheda 1 TITOLO AZIONE o o Assistenza scolastica per l autonomia e la comunicazione dei disabili LIVEAS OBIETTIVI Come recita l articolo 12 della legge 104/92, scopo generale dell

Dettagli

COMUNE DI CETONA. Provincia di Siena. Regolamento del Nido Intercomunale d'infanzia di Piazze ART. 1 OGGETTO

COMUNE DI CETONA. Provincia di Siena. Regolamento del Nido Intercomunale d'infanzia di Piazze ART. 1 OGGETTO COMUNE DI CETONA Provincia di Siena Regolamento del Nido Intercomunale d'infanzia di Piazze ART. 1 OGGETTO Il presente regolamento disciplina l attività di gestione del Nido Intercomunale d Infanzia di

Dettagli

DOTE LAVORO SOSTEGNO ALL OCCUPAZIONE DI DISABILI PSICHICI IN COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B AVVISO PUBBLICO

DOTE LAVORO SOSTEGNO ALL OCCUPAZIONE DI DISABILI PSICHICI IN COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B AVVISO PUBBLICO Settore Lavoro, Istruzione, Politiche Sociali PIANO PROVINCIALE PER IL SOSTEGNO E L INSERIMENTO LAVORATIVO DELLE PERSONE DISABILI ANNUALITA 2011-2012 DOTE LAVORO SOSTEGNO ALL OCCUPAZIONE DI DISABILI PSICHICI

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 12

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 12 MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 12 INDICE RESPONSABILITÀ DELLA DIREZIONE Impegno della Direzione Attenzione focalizzata al cliente Politica della Qualità Obiettivi della Qualità Soddisfazione del cliente

Dettagli

Carta della Qualità dell Offerta Formativa Perform

Carta della Qualità dell Offerta Formativa Perform 1. LIVELLO STRATEGICO Carta della Qualità dell Offerta Formativa Perform 1.1 POLITICA DELLA QUALITÀ La dirigenza di Unindustria Perform Srl intende perseguire, quale mission dell Organizzazione, il miglioramento

Dettagli

Procedura di verifica di sussistenza dei requisiti minimi di accreditamento

Procedura di verifica di sussistenza dei requisiti minimi di accreditamento Allegato 2 Definizione delle procedure operative in materia di accreditamento delle strutture formative della Regione Marche Procedura di verifica di sussistenza dei requisiti minimi di accreditamento

Dettagli

Pag. 1 /9 MANUALE SISTEMA DI GESTIONE. Sezione 6 Gestione delle risorse Ed.0 Rev.0 del 13/12/14 Red. RSG App. DS

Pag. 1 /9 MANUALE SISTEMA DI GESTIONE. Sezione 6 Gestione delle risorse Ed.0 Rev.0 del 13/12/14 Red. RSG App. DS Pag. 1 /9 6. Gestione delle risorse 6.1 Messa a disposizione delle risorse L Istituto rende disponibili le risorse necessarie, per attuare e tenere aggiornato il SG ed i processi che ne fanno parte compatibilmente

Dettagli

DOCUMENTO DELLA QUALITA

DOCUMENTO DELLA QUALITA DOCUMENTO DELLA QUALITA INTRODUZIONE Il Documento della Qualità di Share Training srl ha come obiettivo quello di rendere note le caratteristiche della propria attività secondo criteri di trasparenza,

Dettagli