UNI EN ISO , , 97/ , :2008 (ISO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNI EN ISO 21 2008 11 2008 12576, 256. 287 25 2012, 97/631 21 2009 11 1980 382 66 29 2012, 31 2010 9001:2008 (ISO"

Transcript

1 CARTA DEI SERVIZI

2 Chi Siamo L Associazione di Promozione Sociale Training Human Occupation Research (THOR) ONLUS, nasce il 21 ottobre del 2008 per operare nel settore della formazione e dell addestramento professionale, proponendo interventi formativi altamente qualificanti, che coprono tutte le fasce del sapere, onde creare, adeguare, mantenere e modificare nel tempo le competenze ed i ruoli professionali dell utenza allo scopo di essere costantemente in linea con i requisiti e le esigenze qualitative imposte oggi dalle dinamiche di mercato come la globalizzazione, la concorrenzialità, il mutamento e l'evoluzione tecnologica. L Agenzia delle Entrate Direzione Regionale del Molise, con decorrenza dal 11 novembre 2008 prot.n 12576, ha provveduto all iscrizione della THOR ONLUS nell Anagrafe delle Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale con codice progressivo n 256. La Regione Molise, con la Determina Dirigenziale del Servizio Programmazione Sociale Coordinamento terzo Settore n 287 del 25 ottobre 2012, ha provveduto all iscrizione della THOR ONLUS nel registro Regionale delle Associazioni di Promozione Sociale. Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale della Ricerca Ufficio II con prot.n 97/631 del 21 Luglio 2009 ha iscritto la THOR ONLUS nello schedario Anagrafe Nazionale Ricerche attribuendole il codice definitivo n 59898RTF. Il codice di iscrizione costituisce un identificativo dell ente per le finalità previste dal D.P.R. 11 luglio 1980 n 382 ed è obbligatorio per accedere ai finanziamenti pubblici in materia di ricerca. La Regione Molise, con la Determina Dirigenziale del Servizio Rendicontazione, Controllo e Vigilanza Attività della Formazione Professionale n 66 del 29 marzo 2012, ha conferito alla THOR ONLUS l'accreditamento della propria sede di Termoli (CB). Con tale atto, l'amministrazione pubblica competente ha riconosciuto alla THOR ONLUS la possibilità di proporre e realizzare interventi di formazione ed orientamento finanziati con risorse pubbliche. La Det Norske Veritas Quality Management System Certificate in data 31 dicembre 2010 con certificato n AQ-ITA-SINCERT ha attestato che il sistema di gestione per la qualità della Training Human Occupation Research Onlus è conforme ai requisiti della norma per i sistemi di gestione per la qualità UNI EN ISO 9001:2008 (ISO 9001:2008) settore EA 37. La certificazione è valida per la progettazione ed erogazione di corsi di formazione professionale in presenza diretta ed in modalità e-learning. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali il 10 maggio 2012 con codice definitivo L113S ha accreditato la Training Human Occupation Research Onlus tra le agenzie di intermediazione della Sez. 3 dell albo unico informatico attivo presso il Ministero.

3 Assetto Organizzativo Gianfranco Di Bello: presidente del Consiglio Direttivo; responsabile direzione e coordinamento generale. Tel Raffaele La Porta: presidente onorario, responsabile della direzione della sede didattica secondaria di Roma e coordinamento servizi di Patronato. Tel Giancarlo Rizza: vice presidente del Consiglio Direttivo; responsabile del Processo di Erogazione nella Regione Molise - RSPP. Tel Carmine Tucci: tesoriere del Consiglio Direttivo; responsabile economico finanziario e rendicontazione dei progetti. Tel Domenico Di Giampietro: componente dell assemblea degli associati; responsabile contabilità generale e bilancio; responsabile Centro Assistenza Fiscale e Centro Assistenza Agricola; responsabile della direzione della sede didattica secondaria di Campomarino in via San Benedetto EX Scuola Media Nuova Cliternia. Tel Teresio Viotti: componente dell assemblea degli associati; responsabile della direzione della sede didattica secondaria di Termoli situata in via Vittorio Emanuele III. Tel Fabio Glave: componente dell assemblea degli associati; responsabile percorsi formativi sicurezza; responsabile logistica; responsabile della direzione della sede didattica secondaria di San Ginesio (MC). Tel Chiara Pia Pacilli: responsabile delle funzioni di Analisi, Selezione, Progettazione e Valutazione; responsabile della sede secondaria di Termoli in Via Ruffini, 29. Tel

4 Dove Siamo Sede Legale ed Operativa Via del Canottaggio, Termoli (CB) Tel. e Fax Sede Secondaria Termoli (CB) Corso Vittorio Emanuele III, Termoli (CB) Tel. e Fax Sede Secondaria Termoli (CB) Via Ruffini, Termoli (CB) Tel. e Fax Sede Secondaria Roma Via Domenico Panaroli, Roma Tel. e Fax Sede Secondaria Campomarino Via San Benedetto, sn Campomarino Tel Fax Sede Secondaria San Ginesio Via Piave, San Ginesio (MC) Tel

5 Mission e Principi Ispiratori La THOR ONLUS riassume la propria mission nell espressione INVESTING IN PEOPLE. Uguaglianza, pari opportunità e accessibilità sono le parole chiave. Agli utenti che abbiano i requisiti richiesti e/o necessari per accedere ai servizi sono assicurate equità di trattamento e di valutazione. Ogni essere umano é libero di sviluppare le proprie abilità personali e di compiere scelte senza limitazioni imposte da rigidi ruoli di genere. I diversi comportamenti, aspirazioni e bisogni, delle donne e degli uomini, sono considerati, valutati e incoraggiati in ugual misura. Nessuna discriminazione è ammessa nell accesso al servizio nei confronti degli utenti interessati, che saranno perciò posti in grado di conoscere e valutare le diverse opportunità offerte per scegliere il servizio di cui avvalersi, in conformità alle proprie aspettative e/o desideri. Nel caso in cui l accesso ad un particolare servizio formativo e/o orientativo sia regolato da procedure di selezione dei partecipanti, THOR ONLUS si impegna a definire e rendere noti i criteri di selezione impiegati, ispirandoli ai principi della piena legittimità e trasparenza. THOR ONLUS è responsabile dell erogazione del servizio, nei termini previsti dalle specifiche convenzioni stipulate con i soggetti committenti e dei regolamenti in vigore. Tale responsabilità impegna la THOR ONLUS: ad identificare con precisione le responsabilità inerenti l erogazione di ciascun servizio; al pieno rispetto della legalità e delle disposizioni di legge; alla piena trasparenza e chiara motivazione delle decisioni prese nell ambito delle attività regolate dalla presente carta; alla stipula di un contratto e/o patto formativo con gli utenti, che descriva adeguatamente gli obiettivi formativi e le modalità organizzative del servizio offerto, impegnando formalmente e reciprocamente sia la THOR ONLUS che l utente al rispetto dei diritti e dei doveri inerenti tale contratto; a sviluppare tutti i controlli utili alla determinazione di elementi non conformi ai bisogni degli utenti ed alle richieste dei committenti, definendo di conseguenza le modalità di attuazione degli interventi correttivi che si rendessero necessari; a garantire la correttezza dei rapporti con gli utenti adoperandosi per la gestione dei disagi derivanti da eventuali disservizi.

6 Evidenza dei Risultati e Politica della Qualità Gli impegni assunti dalla THOR ONLUS, con l emanazione della presente Carta sono oggetto di costante verifica, mediante strumenti atti a valutare l efficacia dei risultati formativi, la qualità del servizio erogato, la soddisfazione del cliente. La THOR ONLUS garantisce l accesso alle informazioni sul funzionamento del servizio e sui risultati, impegnandosi a fornirle ai soggetti deputati ai controlli, secondo modalità concordate e nei tempi definiti, nonché nel rispetto della normativa vigente. I risultati delle rilevazioni, qualora non osti la normativa vigente, sono periodicamente pubblicati e rimangono in ogni caso a disposizione dei clienti del sistema della formazione professionale. La THOR ONLUS ha come missione l attività di orientamento, formazione professionale e consulenza formativa gestite sia con finanziamento pubblico sia a pagamento. Per questo la THOR ONLUS è impegnata a: ottenere risultati di qualità attraverso il coinvolgimento delle proprie risorse umane con la precisa volontà che si agisca nell ottica del miglioramento continuo; prevenire i problemi piuttosto che risolverli; porre la massima attenzione allo sviluppo e miglioramento dei processi; valutare i risultati in funzione di correzioni e miglioramenti. L obiettivo principale è quello di sviluppare azioni nel quadro più generale dello sviluppo di politiche attive del lavoro attraverso iniziative di formazione professionale tendenti a conseguire: l implementazione di servizi di informazione, accoglienza, orientamento e counselling individuale e di gruppo per la definizione del percorso personale dei singoli; la formazione di figure professionali qualificate da inserire nel contesto sociale, culturale ed economico locale, nazionale ed internazionale; l aggiornamento e la riqualificazione di lavoratori dipendenti e più in generale di occupati; lo sviluppo della cultura e dell innovazione dell impresa.

7 Gestione dei Servizi Per realizzare questi obiettivi la TRAINING HUMAN OCCUPATION RESEARCH ONLUS è impegnata a: creare una rete di rapporti ed interscambi che favorisca e stimoli sinergie; incrementare la professionalità del personale che a diversi livelli opera per il raggiungimento degli obiettivi di struttura e formativi attraverso la costituzione di un gruppo di lavoro capace di lavorare in team; gestire efficacemente tutti gli aspetti logistici e organizzativi; controllare i servizi affidati all esterno con particolare riguardo alla didattica; erogare processi formativi ai partecipanti con l obiettivo primario di apprendimento in termini di conoscenze, abilità e comportamenti; definire e mantenere un Sistema di Qualità coerente con il dispositivo di Accreditamento che preveda l impegno di tutta la struttura aziendale e della direzione ad attribuire adeguate risorse e deleghe di responsabilità; sviluppare attività di prevenzione per la Qualità; misurare il grado di soddisfazione del cliente/utente/destinatario attraverso opportune metodologie e strumenti; controllare costantemente la conformità delle proprie attività. Il sistema qualità della TRAINING HUMAN OCCUPATION RESEARCH ONLUS è certificato ISO9001:2008 e rappresenta il principale strumento affinché la Politica della Qualità, sia compresa, attuata e sostenuta a tutti i livelli dell organizzazione. La TRAINING HUMAN OCCUPATION RESEARCH ONLUS è a disposizione dei propri clienti/utenti tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 14:00 nella sede operativa di Termoli in via del Canottaggio n per: offrire un programma dettagliato delle attività in calendario; iscrivere (senza impegno) ad attività in programma; rilevare/registrare fabbisogni formativi, orientativi e di consulenza per l eventuale progettazione di nuove attività. Per colloqui che richiedono tempi lunghi vengono fissati appuntamenti entro 5 giorni lavorativi dalla richiesta.

8 Gestione dei Servizi Le domande di ammissione devono essere presentate direttamente alla THOR ONLUS presso una delle sedi o inviate a mezzo posta all indirizzo: TRAINING HUMAN OCCUPATION RESEARCH ONLUS Via del Canottaggio n Termoli (CB) Salvo diversa, esplicita indicazione, le domande devono pervenire entro i termini stabiliti negli avvisi, bandi o comunicazioni ufficiali. Nel caso di corsi finanziati la domanda di iscrizione, qualora previsto, deve essere formulata su modulistica approvata dall Ente finanziatore. Le domande devono essere corredate dalla documentazione di volta in volta richiesta. Ciascuna domanda è protocollata e conservata agli atti. Tutte le domande di iscrizione sono esaminate dal personale interno per valutarne: la completezza dei dati; l idoneità rispetto ai destinatari individuati nel progetto; requisiti minimi individuati nel progetto. I nominativi di tutti i soggetti che hanno presentato domanda di ammissione sono oggetto di inserimento all interno di una banca dati gestita in conformità alla legge L. 675/96 (Dl. 196/2003): codice della privacy. In caso di domande eccedenti rispetto al numero previsto è effettuata una selezione pubblica che verterà sui seguenti aspetti: soddisfacimento dei requisiti minimi per l accesso; colloquio motivazionale; eventuale test psico-attitudinale; eventuale prova scritta o pratica stabilita di volta in volta a seconda delle caratteristiche dell iniziativa. A seguito della selezione è predisposta una graduatoria finale che prenda in considerazione anche il criterio dell omogeneità del gruppo. La selezione può essere attivata anche in caso di domande inferiori o pari a quello previsto, qualora risulti necessario, per tipologia di attività o per specifica previsione normativa o progettuale.

9 Gestione dei Servizi Le modalità di erogazione del servizio sono definite e descritte nell ambito del progetto presentato all Ente finanziatore o al cliente privato o nell offerta al pubblico e dettaglia: i soggetti proponenti e capofila; i soggetti partner e sostenitori; lo sviluppo progettuale di dettaglio. In ciascun progetto sono indicati gli organi che sovrintendono al corretto svolgimento dell attività. La metodologia applicata è il Project Cycle Management - PCM (Gestione del Ciclo del Progetto - GCP). Tale metodologia permette di definire, per ogni fase, il ruolo dei diversi attori interessati e le decisioni che devono essere prese. La GCP fa dei beneficiari il suo punto cardine, motivo per cui la nostra proposta focalizza quelli che sono i reali bisogni dei destinatari dell intervento, rendendo gli stessi fattibili e sostenibili. Lo strumento principale è il GOPP (Goal Oriented Project Planning) considerato, insieme al Quadro Logico (QL), l unico supporto strutturato esistente per la progettazione di interventi integrati. Il QL si configura come una matrice utilissima per la definizione degli elementi salienti di una idea-progetto e costituisce il prodotto finale della metodologia GOPP. Questa metodologia è stata applicata per coinvolgere tutti gli attori territoriali e settoriali e i beneficiari della proposta permettendo di effettuare una vera progettazione dal basso. La metodologia formativa, oltre a quelle d aula affianca tecniche di experiential learning fuori dall aula e l utilizzo delle tecnologie informatiche attraverso la piattaforma di e-learning THOR. La strategia combina in modo sinergico i differenti metodi formativi disponibili: attività d aula tradizionale e con metodi attivi (casi, esercizi, discussioni, business game) comunicazione interna, outdoor e indoor, teleconferenze, moduli di e-learning, learning on the job, knowledge management, giochi aziendali, teatro di impresa, coaching, counselling, mentoring, cinema, ecc.

10 Gestione dei Servizi La THOR ONLUS s impegna a comunicare a tutti i destinatari, con almeno 5 giorni d anticipo, l avvio delle attività. Salvo casi eccezionali o imprevedibili, qualsiasi variazione degli orari o degli appuntamenti è comunicata agli interessati con un preavviso di almeno 3 giorni. Durante l erogazione del servizio la presenza del tutor, in affiancamento ai docenti e ai partecipanti, nelle attività d aula, di laboratorio o di stage, garantisce il raccordo tra gli allievi, i docenti e il coordinatore dell attività permettendo la continuità e il buon andamento del servizio sia dal punto di vista formativo che metodologico. Interagendo sinergicamente con tutte le parti interessate, lo stesso provvede a tutti gli adempimenti amministrativi richiesti dagli enti finanziatori. I docenti, gli orientatori e i consulenti individuati e scelti a seguito di un intensa attività di coordinamento tra il responsabile della progettazione e la direzione della TRAINING HUMAN OCCUPATION RESEARCH ONLUS, sono oggetto di qualificazione in ingresso e di continuo monitoraggio e verifica durante l erogazione dell attività mediante la somministrazione ai destinatari di appositi questionari a cura del tutor. La THOR ONLUS garantisce il soddisfacimento dei requisiti di legge in materia di sicurezza (L.81/08) per tutti i locali in cui i partecipanti svolgono attività formative, di orientamento e di consulenza al fine di garantire la sicurezza sia di coloro che operano all interno delle strutture sia dei fruitori dei servizi. Ogni ambiente utilizzato è dotato di attrezzature, sussidi ad uso didattico individuali e collettivi tra i più moderni e all avanguardia presenti sul mercato. Ciascuna aula didattica/informatica, oltre ad elementi di arredo collettivi ha una dotazione di: lavagna luminosa o Video Proiettore; lavagna fissa e/o lavagna a fogli mobili; Inoltre la struttura ha a disposizione: Rete Wireless; collegamento di tutti i PC in rete locale e in internet con possibilità di accesso individuale e simultaneo con linea a Banda Larga.

11 Verifica, Certificazione esiti e Diffusione dei Risultati L Orientamento al cliente significa per la THOR ONLUS, comprendere le aspettative e le esigenze al fine di soddisfarne i relativi bisogni e per far questo si è dotata del seguente sistema di monitoraggio e verifica: EX ANTE Accertata l ammissibilità delle domande d iscrizione, qualora il numero delle richieste sia superiore a quello previsto dal progetto e non vi sia la possibilità di allargare il numero di partecipanti, nella fase precedente l inizio dell attività è elaborata e somministrata una prova di selezione al fine di: monitorare le competenze possedute dai richiedenti; monitorare le motivazioni dei richiedenti; formare un gruppo omogeneo. Nel contempo ad ogni docente sono richiesti i seguenti adempimenti: produrre la progettazione di dettaglio con l indicazione dei contenuti e la metodologia didattica; stilare il calendario delle verifiche in itinere e finali; fornire il materiale didattico. IN ITINERE Durante il percorso formativo viene effettuata la valutazione periodica degli apprendimenti acquisiti in itinere (mediante l analisi dei risultati delle prove somministrate dai docenti) e la valutazione dell efficienza ed efficacia dell intervento (mediante la somministrazione di questionari di gradimento ai partecipanti). EX POST Per alcune tipologie di attività sono previste prove d esame finali. Le prove finali sono effettuate al termine dell intervento formativo in conformità a quanto indicato dal progetto e/o dalle norme di attuazione emanate dall Ente finanziatore. Sono ammessi alle prove finali gli allievi che abbiano frequentato almeno l 80% delle ore di durata del corso, salvo diversa specifica previsione del progetto o delle norme cogenti. Lo stesso criterio è applicato alle attività a pagamento, salvo specifiche deroghe previste dal progetto o dall offerta al pubblico preventivamente definita. Le prove finali sono quelle definite dai progetti e sono realizzate in conformità con le disposizioni dell ente finanziatore.

12 Verifica, Certificazione esiti e Diffusione dei Risultati Nel caso delle attività a pagamento eventuali prove d esame sono previste nella proposta progettuale o nell offerta al pubblico. La valutazione è espressa in 100esimi. Qualora vi siano indicazioni normative differenti, ad uso interno e per omogeneità di sistema di valutazione, il punteggio espresso è comunque rideterminato anche in 100esimi. La valutazione finale, salvo diverse disposizioni normative, sarà espressa considerando i seguenti pesi: risultanze degli esami 50%; andamento dell allievo durante il percorso 30%; stage 20%. Qualora la struttura del servizio non preveda gli elementi citati, le risultanze degli esami non possono pesare più del 50%. E previsto un sistema di valutazione delle conoscenze, delle abilità e dei comportamenti che permette una dettagliata certificazione delle competenze finali. Una volta terminate le attività didattiche, la THOR ONLUS ha cura di divulgare i risultati raggiunti dai singoli partecipanti mediante la pubblicizzazione e diffusione dei risultati di ciascuna attività con: cataloghi; CD ROM/DVD e prodotti multimediali; presentazione, manifestazioni e convegni; partecipazioni televisive; sito internet Lo scopo è quello di far conoscere al mondo del lavoro gli esiti raggiunti dai partecipanti affinché gli stessi possano spendere sul mercato la professionalità acquisita facilitando l incontro tra domanda e offerta. Inoltre, una volta concluse le attività la THOR ONLUS offre ai singoli utenti un servizio di consulenza personalizzata che punta a favorire l ingresso nel mercato del lavoro valorizzando le competenze individuali dei partecipanti. Infine la THOR ONLUS ha predisposto una procedura di richiamo di tutti i partecipanti formati dopo un periodo di sei mesi allo scopo di verificare il livello di successo nel mondo del lavoro. Il contatto è telefonico, mediante una semplice e veloce intervista. Tutte le iniziative della THOR ONLUS sono divulgate e promosse utilizzando i canali di comunicazione più idonei a raggiungere la specifica utenza: avviso pubblico; volantinaggio; spot televisivi e radiofonici; stampa; pubblicazione sul sito contatto diretto; mailing List; diffusione a mezzo internet.

13 Miglioramento Continuo (azioni per la qualità) Nell ottica del miglioramento continuo della propria Organizzazione e dei servizi erogati, la THOR ONLUS adotta un sistema aperto di proposizioni di miglioramento del servizio da parte di tutti gli utenti ed attori del sistema formativo. Le segnalazioni possono essere effettuate: per ; utilizzando il modulo Suggerimenti e Reclami; direttamente al personale preposto. Inoltre, poiché la filosofia della THOR ONLUS è quella di migliorare e soddisfare sempre più le attese del cliente, è stata individuata una serie di indicatori di processo (alcuni dei quali appaiono nella tabella sottostante) utili ad assicurare, mediante misurazione ed analisi sistematica, il miglioramento continuo e costante. I risultati sono oggetto di attenta analisi statistica da parte dell Organizzazione e periodicamente sottoposti alla valutazione della direzione della THOR ONLUS. INDICATORE Percentuale dei bandi Vinti rispetto ai bandi a cui la TRAINING HUMAN OCCUPATION RESEARCH ONLUS ha Partecipato Giudizio sulle risorse umane utilizzate nelle attività previo inserimento nell Albo Servizi Formativi Analisi delle valutazioni espresse nei questionari di customer satisfaction (ex ante, in itinere, fine attività) Andamento valutazione corsi a cura dei docenti Non conformità/reclami sui progettisti e nei processi di progettazione Non conformità/reclami emersi internamente nelle fasi di pianificazione, organizzazione, erogazione dei servizi Non conformità sui fornitori Indicatori di efficacia ed efficienza previsti dal Regolamento di Accreditamento della Regione di riferimento della sede operativa accreditata MISURAZIONE Annuale PERIODICA (in funzione dell elaborazione del Rapporto di monitoraggio delle singole attività) PERIODICA (in funzione dell elaborazione del Rapporto di monitoraggio delle singole attività) PERIODICA (in funzione dell elaborazione del Rapporto di monitoraggio delle singole attività) Annuale Annuale Annuale PERIODICA (al termine di ciascuna attività) Annuale (riepilogo)

14 Il sistema delle relazioni certificazioni e accreditamenti Le attuali politiche attive del lavoro tendono a pianificare percorsi di costante e crescente adeguamento delle competenze culturali e professionali alle esigenze emergenti dallo scenario del Mercato del Lavoro. E dunque evidente che la formazione debba presentare caratteri di duttilità ed eterogeneità per muoversi negli ambiti plurimi e polimorfi delle competenze professionali e fornire adeguati strumenti di lettura dei bisogni non disgiunti dalla capacità di applicare strategie di intervento efficaci. La formazione deve in sostanza tendere a fornire idonei supporti per l ingresso qualificato nel mondo del lavoro e per la crescita personale e professionale durante tutto l arco della vita in un equilibrio perfetto tra conoscenze dottrinali e competenze operative. Tanto premesso, la THOR ONLUS ha stipulato accordi programmatici con il sistema locale delle imprese, delle parti sociali, delle istituzioni, dell istruzione e dell associazionismo per la programmazione e lo sviluppo delle seguenti attività integrate: iniziative in tema di orientamento; iniziative in tema di obbligo formativo, formazione superiore e formazione continua nelle aree occupazionali e professionali di pertinenza; partecipazione a percorsi e processi di definizione dei profili professionali, dell analisi e verifica della professionalità; partecipazione alla definizione e riconoscimento dei crediti formativi e professionali; attività di stage, tirocinio, creazione e laboratori d impresa, per le quali le imprese dichiarano espressamente la propria disponibilità ad ospitare allievi; attività di analisi dei fabbisogni formativi, rilevazione dei debiti di competenze, definizione dei profili, definizione e pianificazione dei percorsi di carriera per il personale occupato e da occupare; sperimentazione di modelli comuni ed uso in comune di risorse professionali; individuazione scenari di sviluppo, opportunità occupazionali ed imprenditoriali; analisi di bisogni formativi.

15 Documentazioni Il Consiglio Direttivo della THOR ONLUS ha stabilito di fornire l evidenza oggettiva che documenta, attua, tiene aggiornato e migliora con continuità il proprio Sistema di Gestione per la Qualità (SGQ). Esso viene applicato nella: progettazione ed erogazione di corsi di formazione professionale; progettazione ed erogazione di sevizi di orientamento. Il Consiglio Direttivo per mettere in atto il proprio SGQ ha identificato i processi aziendali necessari in particolare. processi operativi che riguardano: progettazione ed erogazione di corsi di formazione professionale, progettazione ed erogazione di sevizi di orientamento. processi di supporto a quelli operativi che riguardano: approvvigionamento; gestione magazzino, gestione del personale; amministrazione; qualità processi primari che riguardano: pianificazione del SGQ; gestione delle risorse; misurazione, analisi e monitoraggio; riesame della Direzione. La documentazione del sistema di gestione della qualità è strutturata in due parti: la 1ª Parte, il Manuale della Qualità, descrive in maniera esaustiva le modalità con cui l Ente soddisfa i requisiti richiesti dalla normativa di riferimento; la 2ª Parte, Documentazione del SGQ, contiene tutte le procedure documentate richieste dalla norma ed i documenti necessari per assicurare l efficace funzionamento e controllo dei processi, la politica per la qualità e gli obiettivi prefissati. La Documentazione del SGQ è strettamente riservata e trasmissibile esclusivamente su esplicito accordo tra il Richiedente e il responsabile SGQ. La sua visione è possibile presso le sedi dell Ente.

16 ATTIVITA TERMINATE, IN EROGAZIONE O CON ISCRIZIONI APERTE Denominazione Progetto/Iniziativa Stato Ruolo Valore Finanziamento Anno Corsi per personale alimentarista ed attività conto terzi 09 Edizioni Terminato Attuatore ,00 Privato 2008 Corsi per personale alimentarista ed attività conto terzi 21 Edizioni Terminato Attuatore ,50 Privato 2009 Corsi per personale alimentarista ed attività conto terzi Terminato Attuatore 8.739,65 Privato 2010 Corso di specializzazione in Management Turistico Terminato Attuatore ,00 Regione Molise 2010 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 01 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2010 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 02 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2010 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 03 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2010 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 04 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2010 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 05 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2010 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 06 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2010 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 07 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2010 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 08 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2010 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 09 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2010 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 10 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2010 Corso di formazione in Alfabetizzazione Informatica Base Terminato Attuatore 2.400,00 Regione Molise 2011 Corso di formazione in Alfabetizzazione Informatica Avanzata Terminato Attuatore 1.920,00 Regione Molise 2011 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 01 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2011 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 02 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2011 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 03 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2011 Corso di qualificazione professionale per Estetista 01 Edizione Terminato Attuatore ,00 Privato 2011 Corso di in disciplina istituzionale e fiscale delle APS e bilancio sociale Terminato Attuatore ,00 Ministero Politiche Sociali 2011 Corso di formazione in Inglese Base Terminato Attuatore 3.360,00 Regione Molise 2012 Corso di formazione in Informatica Base Terminato Attuatore 3.632,00 Regione Molise 2012 Corso di formazione in Inglese Base Terminato Attuatore 1.680,00 Regione Molise 2012 Corso di formazione in Informatica Base Terminato Attuatore 2.160,00 Regione Molise 2012 Corso di specializzazione in Energy Manager Terminato Attuatore ,00 Regione Molise 2013 Corso di specializzazione in Management Turistico Terminato Attuatore ,00 Regione Molise 2013

17 Corso di Guida Sicura dei Veicoli in Emergenza 1 Edizione Terminato Attuatore 5.400,00 Privato 2013 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 04 Edizione In erogazione Attuatore ,00 Privato 2012 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 05 Edizione In erogazione Attuatore ,00 Privato 2012 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 06 Edizione In erogazione Attuatore ,00 Privato 2013 Apprendistato in Artigianato - D.D. 06 del 22/01/2013 In erogazione Attuatore ,00 Regione Molise 2013 Corso di Guida Sicura dei Veicoli in Emergenza 2 Edizione In erogazione Attuatore ,00 ARPC Molise 2013 Corso di qualificazione professionale per Operatore Socio Sanitario OSS 07 Edizione In partenza Attuatore ,00 Privato 2013 Acconciatore - D.D.G. 156 del 20/03/2012 Iscrizioni Aperte Attuatore Da determinare Privato 2013 Operatore di Sportello Sociale - D.D.G. 392 del 18/06/2012 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 Promotore Sociale - D.D.G. 392 del 18/06/2012 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 Guida Sicura in Emergenza - D.D.G. 392 del 18/06/2012 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 OSS Con Formazione Complementare - D.D.G. 536 del 08/08/2012 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 Educatore Domiciliare - D.D.G. 749 del 30/11/2012 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 Animatore Socio Educativo - D.D.G. 749 del 30/11/2012 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 Educatore Familiare - D.D.G. 749 del 30/11/2012 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 Assistente Familiare - D.D.G. 749 del 30/11/2012 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 Animatore Residenze per Anziani - D.D.G. 749 del 30/11/2012 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 O.S.S. Operatore Socio Sanitario - D.D.G. 899 del 08/11/2010 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 Estetista - D.D.G. 899 del 08/11/2010 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 Addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi - D.D.G del 21/12/2010 Iscrizioni Aperte Attuatore Privato 2013 Corso per Addetti alla Somministrazione e commercio di Alimenti e Bevande Iscrizioni aperte Attuatore Privato 2013 Aggiornato al 20 maggio 2013

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA 1 SCOPO Lo scopo del presente documento è di descrivere le mansioni e le responsabilità connesse alla gestione delle attività da parte di PHISIOVIT SRL 2 DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO PHISIOVIT SRL, per favorire

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI ASSOCIAZIONE ROS ACCOGLIENZA ONLUS Piazza del Popolo, 22 Castagneto Carducci (LI) Tel. 0565 765244 FAX 0586 766091 PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI Target I beneficiari del progetto saranno circa

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti BANDI 2015 2 Guida alla presentazione La Fondazione Cariplo è una persona giuridica privata, dotata di piena autonomia gestionale, che, nel quadro delle disposizioni della Legge 23 dicembre 1998, n. 461,

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PIANO DISTRETTUALE DEGLI INTERVENTI del Distretto socio-sanitario di Corigliano Calabro Rif. Decreto Regione Calabria n. 15749 del 29/10/2008 ANALISI DELBISOGNO

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14 Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi Circolare n. 19/14 contenente disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo Pagina 1 di 24 INTRODUZIONE SEZ 0 Manuale Operativo DOCUMENTO TECNICO PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROCESSO DI VENDITA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO OPERANTI PRESSO UN AGENZIA DI RAPPRESENTANZA:

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Nota introduttiva I percorsi formativi che prevedono in esito il rilascio di un certificato di qualifica professionale

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida LINEE GUIDA per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione (CEV) ai sensi dell art. 4, comma 4 del Decreto Ministeriale

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti M.I.U.R. - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Via Casalotti n. 259-00166 Roma tel. 06 61560257 fax 06 61566568 - C.F. 97714450588 Cod. mecc. RMIC8GM00D Plesso scuola primaria:

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015 STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS Anno Accademico 2014/2015 PERCHE LA SCHEDA SUA CDS? L Obiettivo della scheda SUA-CdS non è puramente compilativo; tale strumento vuole essere una guida ad

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Parma, 23 settembre 2011 Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Dopo il meeting europeo svoltosi a Granada e partendo dal percorso formativo l

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO v. Marconi, 62 15058 VIGUZZOLO (AL) Tel. 0131/898035 Fax 0131/899322 Voip 0131974289 Mobile 3454738373 E_mail: info@comprensivoviguzzolo.it

Dettagli

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA Pag. 1 di 14 PROCEDURA DI AUDIT REVISIONI 1 19/12/2002 Prima revisione 2 07/01/2004 Seconda revisione 3 11/01/2005 Terza revisione 4 12/01/2006 Quarta revisione 5 09/12/2013 Quinta revisione Adeguamenti

Dettagli

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari + CON Il bando AMNU e STET promuovono un bando rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del territorio dell Alta Valsugana e Bersntol. Il bando sollecita l attivazione di progetti finalizzati al risparmio

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO

PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO Questo documento descrive le principali fasi del progetto congiuntamente promosso dalla Provincia di Torino e da Forma.Temp nei termini

Dettagli

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI PER LA FORMAZIONE DEL PIANO OPERATIVO GIOVANI (POG) Anno 2015 PREMESSA:

Dettagli

IL CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELLE ATTIVITA DI APPRENDISTATO 2012-2014 A UCS

IL CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELLE ATTIVITA DI APPRENDISTATO 2012-2014 A UCS IL CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELLE ATTIVITA DI APPRENDISTATO 2012-2014 A UCS Le attività formative svolte sono riconoscibili e pertanto possono essere oggetto di domanda di rimborso a condizione che: -

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr AUTOVALUTAZIONE D ISTITUTO Report Progetto ERGO VALUTO SUM PON Valutazione e miglioramento (Codice 1-3-FSE-2009-3) Anno Scolastico 2012-2013 Relatore

Dettagli

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NEL CCNL TERZIARIO

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NEL CCNL TERZIARIO APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NEL CCNL TERZIARIO L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e all occupazione dei giovani. Possono essere assunti in

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Lettera d invito... 3. SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento...

Lettera d invito... 3. SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento... Bando Ambiente 2015 Sommario Lettera d invito... 3 SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento... 4 SEZIONE 2. CRITERI PER LA PARTECIPAZIONE

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011

PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011 PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011 PROPOSTA TECNICA Genova, Giugno 2009 SOMMARIO 1 PREMESSA... 3 2 QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO...4 2.1 LE NORME CONTRATTUALI... 4 2.2 LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA

Dettagli

Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività. di informazione e promozione del PSR 2007/2013.

Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività. di informazione e promozione del PSR 2007/2013. REGIONE AUTONOMA DELLA LA SARDEGNA L Assessore Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività di informazione e promozione del PSR 2007/2013. Dotazione finanziaria Il fabbisogno

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave

CARTA DEI SERVIZI. Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave CARTA DEI SERVIZI Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave Provincia Reg. le di Catania 1 1. Premessa La presente Carta dei Servizi rappresenta

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE 12 DICEMBRE 2013 JOB MATCHPOINT Eliana Branca Direttore Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 1. Quale è l indirizzo web per la presentazione della domanda di accreditamento? L indirizzo della

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE I Progetti Personalizzati sono rivolti a minori e adulti con disabilità, residenti nel territorio dell Azienda ULSS n.

Dettagli

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali L Istituto Leopoldo Pirelli si propone di potenziare la cultura dell inclusione per rispondere in modo efficace alle necessità di

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli