Gabriele Bellelli Franco Meglioli Andrea Platani. Italian Trading Forum 17 Maggio 2007 Rimini

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gabriele Bellelli Franco Meglioli Andrea Platani. Italian Trading Forum 17 Maggio 2007 Rimini"

Transcript

1 Gabriele Bellelli Franco Meglioli Andrea Platani Italian Trading Forum 17 Maggio 2007 Rimini

2 Dal trading di breve a quello di lungo termine le migliori figure d'inversione -Stock picking intraday e congestioni di breve periodo -Ricopertura della shadow nella shooting star -Minimi arrotondati e penny stocks -Massimi esplosivi dei prezzi -Linee blu -Oops di Williams -Ipo Trading e massimi dalla quotazione -Island Reverse -Evitare i falsi segnali con le divergenze -Uncino rialzista e ribassista -Congestioni strette -Le migliori opportunità attualmente sul mercato!

3 Ricopertura della shadow nella shooting star Andrea Platani

4 Premessa L analisi di questo aspetto mi è stata dettata da un esperienza personale. Negli ultimi mesi ho notato che ogni volta in cui chiudevo una posizione in seguito ad un pattern d inversione chiarissimo il giorno seguente il titolo mi ripartiva puntualmente davanti agli occhi.

5 Ricopertura della shadow nella shooting star Quando un segnale negativo, in determinate occasioni, si trasforma in un ottima occasione speculativa

6 Definizione classica Shooting Star: è una candela di inversione ribassista che mostra una lunga shadow superiore e il suo piccolo corpo (bianco o nero) è vicino ai minimi della seduta e può presentare anche una piccola shadow inferiore.

7 Alcuni esempi Alcune tra le più recenti e significati shooting star da manuale

8 Capitalia 1

9 Cobra 1

10 Crespi 1

11 Datalogic 1

12 Cos è successo in queste sedute? Un grosso operatore decide di saggiare il mercato, testare l appetito dei compratori e la volontà dei venditori. Inizia ad acquistare e il titolo sale perché oltre alla sua spinta evidentemente anche altri operatori si sono accorti del movimento, break di qualche massimo relativo precedente, e seguono l impulso rialzista. Ad un certo punto però accade qualcosa e anche qui ci possono essere varie spiegazioni. Il compratore ha ottenuto la prova che voleva e sui massimi comincia ad alleggerire seguito probabilmente da molti altri. Oppure il mercato gira di colpo per qualche evento o notizia e c è la corsa a realizzare. Il risultato è appunto l ampia upper shadow tipica delle shooting star. Molti operatori devono ridurre la loro marginazione anche a costo di vendere in pari o addirittura in perdita.

13 Considerazioni A questo punto, con un pattern così, si parlerebbe di falso segnale o segnale d inversione e anche dal punto di vista visivo a nessuno o a pochi verrebbe in mente che invece non è così...

14 Capitalia 2

15 Cobra 2

16 Crespi 2

17 Datalogic 2

18 Per quali motivi lo spike è stato ricoperto? Le ragioni possono essere tante: - Il mercato ha nuovamente girato a favore oppure quelle news sul titolo che il giorno prima si erano rivelate dannose a giochi fermi risultano meno gravi del previsto e ritornano i compratori. - La mano forte ha ottenuto la conferma che voleva, ha capito che c è chi è disposto ad acquistare con lui ed è pronto a rilanciare l azione.

19 In quali occasioni si verifica la ricopertura? Solitamente con un mercato bullish o al limite in fase laterale, in un trend ribassista ci sono molte probabilità che il pattern venga confermato. Nelle occasioni in cui la shooting star è stata realizzata con volumi molto superiori alla media. Quando lo spike lasciato scoperto non ha raggiunto percentuali oltre il 5/6/%.

20 Pratica operativa Nel momento in cui ci si accorge di una shooting star che si realizza nelle condizioni evidenziate prima le opzioni possono essere due: Se si è già in posizione prima di chiudere attendere la seduta successiva per avere la conferma che sia veramente un pattern d inversione. Se non si è già in posizione si può tentare un acquisto sui livelli del close. In entrambi i casi mettiamo uno stop in close sotto il minimo della shooting star.

21 Stock picking intraday e congestioni di breve periodo Andrea Platani

22 Come anticipare i break out rialzisti Opertività di brevissimo periodo basata sulla compressione di volatitilità e l uso dell analisi discrezionale.

23 Premessa La ricerca, l osservazione e lo sfruttamento ai fini speculativi della configurazione che vado ad illustrare nascono da un esigenza dettata dall esperienza e da una constatazione in particolare, ovvero che la borsa è un po cambiata. Chiunque abbia avuto la possibilità di stare davanti al monitor per un intera seduta di contrattazioni si sarà accorto che ultimamente moltissimi titoli vivono ormai di fiammate isolate quanto improvvise e molto spesso poco durature. Rialzi lampo che durano da un minimo di qualche ora ad un massimo di un giorno o due, a cui seguono altrettanti ribaltoni ed evidenti correzioni.

24 Perché accade questo? I motivi per un tale comportamento del prezzo di un titolo possono essere tanti e di varia natura: - l impatto di determinaste news che riguardano direttamente o indirettamente il titolo stesso - l influenza determinante dell attività dei daytraders - non ultima io direi la diffusione dell uso della marginazione. Quest ultima pratica, ormai sempre più diffusa, costituisce un arma a doppio taglio in quanto se da una parte permette a chi ne fa uso di maggiorare il capitale a disposizione dall altra lo costringe spesso alla chiusura forzata e anzitempo di una o più posizioni per rientrare dalla marginazione, abbandonando così anche quei trade tecnicamente ben impostati e contribuendo a sottrarre forza ad un movimento.

25 Elementi costituenti il pattern L individuazione di questa configurazione potenzialmente rialzista parte dallo studio di un grafico daily alla ricerca della presenza di tre semplici ma fondamentali elementi: 1 - una resistenza chirurgica 2 - minimi crescenti 3 - forte pressione in vendita sul book

26 1 La resistenza L utilizzo di un grafico a time frame daily ha lo scopo di individuare quelle resistenze che avendo maturato una consistenza appunto daily garantiscono, alla rottura, uno spunto e un accelerazione più bruciante. Non è necessario che il prezzo sia stato respinto per un periodo lungo, basta anche non più di un ottava, ciò che conta è che il livello sia nettamente delimitato. La precisione chirurgica con cui in certi casi è possibile unire, tracciando una linea perfettamente orizzontale, i vari massimi oppure ancora meglio le chiusure deve far salire il livello d attenzione perché rafforza la sensazione ci si trova di fronte ad di un livello chiave e importantissimo. Resistenze statiche e nitide risultano chiare all occhio di tutti, questo fa si che la rottura è in grado di coinvolgere la psicologia di un maggior numero di persone le quali sono subito spinte ad acquistare per paura che il titolo salga troppo.

27 2 I minimi crescenti I minimi crescenti, contrapposti alla resistenza, danno vita a quella contrazione di volatilità a cui facevo riferimento come elemento da ricercare. La presenza di questa caratteristica da un segnale forte e inequivocabile, più di qualsiasi altro indicatore e oscillatore, perché ci dice che i compratori sono disposti ad acquistare il titolo a prezzi più alti ogni giorno che passa. L innalzamento progressivo dei minimi, unito alla tenuta della resistenza, comprime il prezzo in uno spazio sempre più piccolo e a ridosso della soglia critica.

28 3 pressione in vendita I due elementi sopra descritti comprimono il titolo in uno spazio sempre più ridotto. l effetto è ancor più amplificato quando anche sul book troviamo in lettera un muro che corrisponde, a volte allo stesso identico livello di prezzo, alla resistenza grafica. Questo è un vero e proprio tappo un combinazione di fattori che io individuo come ideale perché alla componente grafica, e diciamo così più teorica, si associa quella più emotiva e coinvolgente. legata al susseguirsi degl ordini d acquisto che pian piano mangiano quel muro dando l idea concreta di quanto il titolo sotto osservazione sia oggetto d interesse.

29 Anticipare le rotture rialziste

30 Anticipare le rotture rialziste

31 Anticipare le rotture rialziste

32 Anticipare le rotture rialziste

33 Anticipare le rotture rialziste

34 Anticipare le rotture rialziste

35 Anticipare le rotture rialziste

36 Anticipare le rotture rialziste

37 Anticipare le rotture rialziste

38 Anticipare le rotture rialziste

39 Anticipare le rotture rialziste

40 Anticipare le rotture rialziste

41 Anticipare le rotture rialziste Operativamente

42 Anticipare le rotture rialziste Il consiglio che posso dare è quello di tenere la maschera dell ordine già pronta e compilata con la quantità desiderata al prezzo del muro in lettera. Se poi mettete la mascherina differenza contratti di Visual Trader avrete la possibilità di vedere con precisione quando il muro comincia ad essere mangiato. Quando sta per saltare è il momento di entrare.

43 Minimi arrotondati e penny stocks Franco Meglioli

44 Franco Meglioli meglioli.biz Per I.T.F. di Rimini 17 Maggio 2007

45 GRANDI MINIMI ARROTONDATI Si trovano alla fine di lunghi trend ribassisti; Sono esclusiva delle small cap; Volumi ridotti durante la formazione; Rapporto molto profittevole tra rischio e opportunità; Più sono lunghi (a livello temporale), più è importante il rialzo successivo; Alla fine i prezzi aumentano molto, oltre le più rosee aspettative; Il break-out rialzista si sviluppa al superamento del massimo relativo; Se i prezzi scendono sotto i minimi sono guai!

46 I grandi minimi arrotondati: B A N C A C A R I G E L unico minimo arrotondato che ho trovato in cima ad un trend rialzista e NON in fondo ad uno ribassista

47 I grandi minimi arrotondati B I E S S E

48 I grandi minimi arrotondati: M O N R I F

49 I grandi minimi arrotondati: M O N R I F (2)

50 I grandi minimi arrotondati: U N I L A N D (ex Perlier)

51 I grandi minimi arrotondati: P R I M A I N D U S T R I E

52 I grandi minimi arrotondati: F I N A R T E

53 I grandi minimi arrotondati: D A D A

54 I grandi minimi arrotondati: B E G H E L L I

55 I grandi minimi arrotondati: C L A S S E D I T O R I

56 I grandi minimi arrotondati: C L A S S E D I T O R I (2)

57 I grandi minimi arrotondati: A C O T E L

58 I grandi minimi arrotondati in tempo reale: R A T T I

59 I grandi minimi arrotondati in tempo reale: C H L

60 I grandi minimi arrotondati in tempo reale: F U L L S I X

61 I grandi minimi arrotondati in tempo reale: T I S C A L I

62 I grandi minimi arrotondati in tempo reale: T I S C A L I 2^

63 I grandi minimi arrotondati in tempo reale: E U P H O N

64 I grandi minimi arrotondati in tempo reale: V E M E R S I B E R

65 Massimi esplosivi dei prezzi Franco Meglioli

66 I MASSIMI ESPLOSIVI Caratteristiche: Più il rialzo è forte, più breve la durata temporale. Tutti gli asset finanziari che si impennano tornano sempre da dove sono partiti; Ottime probabilità di perdere MOLTI soldi; È difficile uscire da questi trade; Impossibile stabilire dei target; Spesso il rialzo va oltre le più rosee aspettative; Sul top c è il record di volumi scambiati!

67 Massimi Esplosivi: S C H I A P P A R E L L I

68 Massimi esplosivi: S C H I A P P A R E L L I sul massimo non si poteva uscire

69 Massimi esplosivi: E U R O F L Y volumi record sul max Volumi record (sul massimo)

70 Massimi esplosivi: E U R O F L Y

71 Massimi esplosivi: U N I P O L

72 Massimi esplosivi: U N I P O L

73 Massimi esplosivi: J U V E N T U S

74 Massimi esplosivi: J U V E N T U S

75 Massimi esplosivi: M E D I T E R R A N E A

76 Massimi esplosivi: M E D I T E R R A N E A +10%, -10%

77 Massimi esplosivi: R A T T I Engulfing ribassista on top

78 Massimi esplosivi: I N N O T E CH

79 Massimi esplosivi: F I N A R T E Linee che vanno in diverse direzioni

80 Massimi esplosivi: L A V O R W A S H

81 Massimi esplosivi: U N I L A N D Isola ribassista

82 Massimi esplosivi: F I A T vendere sulla notizia!

83 Linee blu Franco Meglioli

84 Linee Blu: B E N E T T O N

85 Linee Blu: R A T T I

86 Linee Blu: FULLSIX

87 Linee Blu: T I S C A L I

88 Linee Blu: S T E F A N E L

89 Linee Blu: I S A G R O

90 Linee Blu: E U P H O N

91 Linee Blu: C L A S S

92 Oops di Williams Gabriele Bellelli

93 Oops di Williams -L Oops di Williams è una particolare configurazione d inversione di tendenza e può essere sia rialzista che ribassista. Presuppone quindi una tendenza da invertire. Se si delinea all interno di una congestione non è affidabile. - L Oops si sviluppa a seguito di un apertura in Gap Up o Down.

94 Gap Per gap s intende un intervallo di prezzo non coperto da scambi per cui in un grafico si visualizzerà un vuoto. Il gap down si sviluppa quando l apertura avviene ad un valore inferiore al minimo registrato nella giornata precedente.

95 Gap Il gap up si sviluppa quando l apertura avviene ad un valore superiore rispetto al massimo registrato nella giornata precedente.

96 Oops Rialzista Il segnale d acquisto scatta quando ad un apertura in gap down ( inferiore al minimo del giorno precedente ) segue una chiusura superiore allo stesso minimo che chiude completamente il gap down. Si acquista in chiusura. Stop loss sotto il minimo della barra che delinea l oops.

97 Oops Rialzista

98 Oops Ribassista Il segnale short scatta quando ad un apertura in gap up ( superiore al massimo del giorno precedente ) segue una chiusura inferiore che chiude completamente il gap up. Si shorta in chiusura. Stop loss sopra il massimo della barra che delinea l oops.

99 Oops Ribassista

100 Oops Ribassista

101 Oops

102 Oops Ralzista O < L[1] AND C > L [1] AND MOV(C,3,S) < MOV(C,10,S)

103 Oops Rialzista O < L[1] AND che significa che O ( open, ossia apertura ) è inferiore a L ( low, ossia il minimo ) di [1],ossia del giorno prima C > L [1] AND che significa che C ( close, ossia chiusura ) è maggiore di L ( low, ossia il prezzo minore ) di [1], ossia del giorno precedente MOV(C,3,S) < MOV(C,10,S) che significa che MOV ( media mobile S, cioè semplice, calcolata su C, ossia il prezzo di chiusura, a 3 giorni ) è minore della media mobile semplice calcolata a 10 giorni sui prezzi di chiusura. Questo significa che la tendenza di brevissimo ( 3 giorni ) è ribassista

104 Oops Ribassista O > H[1] AND C < H[1] AND MOV ( C, 3, S ) > MOV ( C, 10, S)

105 Oops Ribassista O > H[1] AND significa O ( open, apertura ) è maggiore di H ( high, massimo ) di [1] ossia del giorno prima C < H[1] AND significa che C ( close, chiusura ) è minore di H ( high, minore ) di [1] ossia del giorno prima MOV ( C, 3, S ) > MOV ( C, 10, S) significa che la media mobile semplice a 3 giorni calcolata sui prezzi di chiusura deve essere maggiore della media mobile semplice a 10 giorni calcolata sui prezzi di chiusura

106 Oops e divergenze Un ottimo metodo per filtrare i falsi segnali generati dall Oops di Williams è la ricerca di divergenze a conferma del segnale operativo generato dal pattern grafico. La divergenza è un campanello d allarme che avverte, in anticipo, che la tendenza di un titolo sta cambiando. Una divergenza si delinea nel momento in cui l andamento dei prezzi del titolo e l andamento grafico dell indicatore non procedono concordi nella medesima direzione. La divergenza può essere sia rialzista che ribassista. La divergenza rialzista si individua quando le quotazioni di un titolo sono al ribasso con i massimi decrescenti mentre l indicatore è al rialzo con i minimi crescenti. La divergenza ribassista si individua quando le quotazioni di un titolo sono al rialzo con i minimi crescenti mentre l indicatore è al ribasso con i massimi decrescenti. Come strumento di rilevazione delle divergenze consiglio il Momentum. Il momentum è un indicatore che misura la velocità dei movimenti delle quotazioni e si calcola attraverso la differenza tra il prezzo attuale e quello rilevato un certo numero di giorni precedenti ( es. 10 giorni fa ).

107 Oops ribassista

108 Oops rialzista

109 Ipo Trading e massimi dalla quotazione Gabriele Bellelli

110 Breakout massimi dalla quotazione Immaginate di acquistare una Ipo a 3,80 euro e di vederla scendere subito il primo giorno di quotazione. Immaginate che dopo un mese il suo valore sia sceso in area 3,25 euro e che per vari mesi il titolo sia rimasto in costante perdita. Quando finalmente il titolo torna in pareggio ( 3,80 euro ) cosa fareste? Generalmente la maggioranza di piccoli investitori vende le azioni. In questo modo si forma un livello di resistenza.

111 Breakout massimi dalla quotazione L analisi tecnica afferma che il segnale d acquisto si genera alla rottura del livello di resistenza. Il prezzo massimo dalla quotazione è un livello di resistenza.

112 Breakout massimi dalla quotazione Il segnale d acquisto scatta in caso di chiusura superiore al prezzo massimo dalla quotazione

113 Breakout massimi dalla quotazione

114 Breakout massimi dalla quotazione

115 Breakout massimi dalla quotazione

116 Breakout minimi dalla quotazione - Tecnica meno affidabile della precedente perché solitamente il piccolo risparmiatore è restio a vendere le azioni in perdita -Rottura ribassista del supporto di 4.80 euro

117 Massimi della quotazione e volumi Le linee blu ed i volumi dimostrano come il massimo storico sia un livello determinate di resistenza

118 Isola rialzista Gabriele Bellelli

119 Isola rialzista L isola, in inglese chiamata island reversal, è una configurazione d inversione di tendenza con implicazioni rialziste. Per configurarsi necessita di alcune condizioni: - una tendenza ribassista da invertire. Se si presenta all interno di una congestione, non assume significato ed occorre ignorarla. - tra la prima e la seconda candela occorre che si delinei un gap ribassista ( gap down ) - tra la seconda e la terza deve delinearsi un gap rialzista ( gap up )

120 Isola rialzista Si acquista in chiusura il giorno in cui si configura la configurazione. In alternativa si può acquistare in apertura, il giorno successivo. Si posiziona lo stop loss sotto il minimo della barra del giorno precedente ( barra contraddistinta dal numero 1 ).

121 Isola rialzista

122 Isola rialzista

123 Isola rialzista

124 Isola rialzista Codice explorer di VisualTrader O>H[1] AND L>H[1] AND H[1]<O[2] AND H[1]<L[2] AND Mov (C,3,S) < Mov (C, 10, S)

125 123 Rialzista e Ribassista Gabriele Bellelli

126 123 Rialzista e Ribassista L 123 Rialzista-Ribassista è una configurazione d inversione di tendenza. Il presupposto di partenza è quindi l esistenza di una tendenza, al rialzo o al ribasso, da invertire.

127 Definizione di tendenza Una tendenza al rialzo è formata da minimi e massimi crescenti.

128 Definizione di tendenza Una tendenza al ribasso è formata da minimi e massimi decrescenti.

129 123 Rialzista Condizioni necessarie al verificarsi della configurazione: -Rottura della tendenza ribassista -Secondo minimo superiore al precedente -Rottura al rialzo del massimo relativo precedente

130 123 Rialzista Il segnale d acquisto scatta in caso di chiusura superiore al massimo relativo precedente

131 123 Rialzista

132 123 Rialzista

133 123 Ribassista Condizioni necessarie al verificarsi della configurazione: -Rottura della tendenza rialzista -Secondo massimo inferiore al precedente -Rottura al ribasso del minimo relativo precedente

134 123 Ribassista Il segnale short scatta in caso di chiusura inferiore al minimo relativo precedente

135 123 Ribassista

136 Falsi Segnali e Divergenze Un ottimo metodo per filtrare i falsi segnali generati dalla configurazione 123 è la ricerca di divergenze a conferma del segnale operativo generato dal pattern grafico. La divergenza è un campanello d allarme che avverte, in anticipo, che la tendenza di un titolo sta cambiando. Una divergenza si delinea nel momento in cui l andamento dei prezzi del titolo e l andamento grafico dell indicatore non procedono concordi nella medesima direzione. La divergenza può essere sia rialzista che ribassista. La divergenza rialzista si individua quando le quotazioni di un titolo sono al ribasso con i massimi decrescenti mentre l indicatore è al rialzo con i minimi crescenti. La divergenza ribassista si individua quando le quotazioni di un titolo sono al rialzo con i minimi crescenti mentre l indicatore è al ribasso con i massimi decrescenti.

137 123 Rialzista e Divergenza

138 123 Ribassista e Divergenza

139 Congestione stretta Gabriele Bellelli

140 Congestione La congestione è un movimento laterale delle quotazioni che oscillano, senza alcuna chiara direzione ( né al rialzo né al ribasso), tra l area di supporto e l area di resistenza. Caratteristica della congestione è esprimere l incertezza totale circa la futura direzione dei corsi azionari. Fino al breakout, ossia la rottura del livello operativo di supporto o resistenza, non è possibile operare.

141 Congestione stretta La congestione stretta è una particolare fase laterale che si caratterizza per la bassa ampiezza della forbice tra l area di supporto e l area di resistenza. I movimenti che seguono al breakout sono di brevissimo periodo e, generalmente, esplosivi e fortemente direzionali.

142 Congestione stretta Il segnale d acquisto scatta in caso di chiusura superiore al livello di resistenza. Stop loss da fissare in caso di chiusura inferiore al livello del supporto.

143 Congestione stretta Il metodo migliore per filtrare i falsi segnali ( false rotture ) è controllare la presenza dell esplosione dei volumi. I volumi esplosivi al momento della rottura sono quindi un segnale di conferma.

144 Congestione stretta Il segnale short scatta in caso di chiusura inferiore al livello di supporto. Stop loss da fissare in caso di chiusura superiore al livello di resistenza. Volumi esplosivi al momento del breakout confermano il segnale grafico.

145 Congestione stretta

146 Congestione stretta

147 Congestione stretta

148 Congestione stretta

149 Congestione stretta

150 Le migliori opportunità operative presenti sul mercato

151

152

153

154

155 Tenaris

156 Tenaris -Scontro tra tendenze -Acquisto su debolezza -Stop loss sotto i 16 euro in chiusura

157 Ubi banca - Massimi storici ( resistenza euro )

158 PERMASTEELISA: dopo il mini rally di fine marzo, con cui da area 17 s'è portata ben oltre i 20 euro, ha intrapreso una fase laterale con caratteristiche ben chiare. Risulta infatti evidente la tendenza crescente dei minimi più significativi e l'altrettanto chiararesistenza a 20,61 in sostanza un ampio triangolo ascendente sui massimi di periodo che essere rotto al rialzo. Da segnalare come nelle ultime due sedute ci sia stto anche un sensibile aumento degli scambi.buy al primo close sopra 20,61 con almeno 100 mila pezzi scambiati.

159 Contatti Gabriele Bellelli Franco Meglioli Andrea Platani

L Analisi Grafica che funziona nel Forex

L Analisi Grafica che funziona nel Forex L Analisi Grafica che funziona nel Forex INDICE Presentazione Supporti e Resistenze Pattern Pattern d inversione: spikes D.C.C. H.c.d. e L.c.d. Pattern di continuazione: Flags e Pennants Presentazione

Dettagli

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library.

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library. Questo Documento fa parte del corso N.I.Tr.O. di ProfessioneForex che a sua volta è parte del programma di addestramento Premium e non è vendibile ne distribuibile disgiuntamente da esso. I testi che seguono

Dettagli

Programma Sapienza Forex Edizione marzo 2015

Programma Sapienza Forex Edizione marzo 2015 Charles Dow Programma Sapienza Forex Edizione marzo 2015 Fondamenti di analisi tecnica L'analista che si ispirò al mare Charles Dow (1851-1902), è stato un giornalista statunitense. Fondatore del Wall

Dettagli

Cup&Handle, istruzioni per l uso

Cup&Handle, istruzioni per l uso Cup&Handle, istruzioni per l uso STRATEGIE SULL FTSE-MIB FUTURE (VERS. OPENING E INTRADAY) Il grafico e il commento operativo aprono sia la versione Opening sia quella Intraday della newsletter, visto

Dettagli

GLOSSARIO. dei termini più correntemente utilizzati nelle nostre analisi, e sulle pagine delle nostre newsletter.

GLOSSARIO. dei termini più correntemente utilizzati nelle nostre analisi, e sulle pagine delle nostre newsletter. GLOSSARIO dei termini più correntemente utilizzati nelle nostre analisi, e sulle pagine delle nostre newsletter. Accumulazione. La fase che precede quella del rialzo vero e proprio. Caratterizzato dal

Dettagli

SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX

SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX In questo file so riepilogati : venerdì 5 vembre 2010 PAG. 2 e 3 : SEGNALI DI PREZZO SEMPLICI (senza indicazioni di stop e profit) long - short su base giornaliera, di CICLO

Dettagli

CAPITOLO 1 Nozioni di trading

CAPITOLO 1 Nozioni di trading CAPITOLO 1 Nozioni di trading Questo libro vuole essere una guida al day trading sia per le persone già esperte, sia per coloro che si avvicinano per la prima volta al trading. I primi due capitoli servono

Dettagli

ANALISI TECNICA OPERATIVA

ANALISI TECNICA OPERATIVA CAPITOLO 3 ANALISI TECNICA OPERATIVA 3.1. Introduzione Reputo di importanza fondamentale nel trading i concetti esposti di seguito. Grafici,volume,supporto,resistenza,trend line, sono la base del trading.per

Dettagli

Tu puoi beneficiare di questa cosa, se sai come si muovono i software puoi sfruttarli a tuo, facendo le loro stesse operazioni.

Tu puoi beneficiare di questa cosa, se sai come si muovono i software puoi sfruttarli a tuo, facendo le loro stesse operazioni. L'obiettivo di questo corso è insegnarti il mio metodo di trading intraday, che ti permetterà di avere una rendita mensile per integrare il tuo reddito o addirittura vivere di trading. Puoi raggiungere

Dettagli

STRATEGIA DI TRADING SUL CROSS EUR-JPY

STRATEGIA DI TRADING SUL CROSS EUR-JPY STRATEGIA DI TRADING SUL CROSS EUR-JPY INFORMAZIONI Strategia basata sul semplice utilizzo di due medie mobili esponenziali che useremo solamente per entrare in direzione del trend. Utilizzeremo due grafici

Dettagli

DAX Future Analisi per il giorno

DAX Future Analisi per il giorno MONEY MANAGEMENT N. di punti/tick di STOP in base al time frame operativo - n. 1 contratto Capitale base 10.000 Perdita max a operazione 100 1 minuto : 3 punti 4 ore : 46 punti N. TICK CORRISPONDENTI Numero

Dettagli

MATTEO MONGINI Executive Trader https://www.facebook.com/ttradinginvestments. Forex Opportunity. 06 Maggio 2014

MATTEO MONGINI Executive Trader https://www.facebook.com/ttradinginvestments. Forex Opportunity. 06 Maggio 2014 Forex Opportunity 06 Maggio 2014 DISCLAIMER Il presente documento ha esclusivamente finalità didattiche. Non deve pertanto essere inteso in alcun modo come consiglio operativo di investimento né come sollecitazione

Dettagli

LE TECNICHE DI JOE ROSS. 1-2-3 high o low, Ross Hook, Ledge, Trading Range, Trader s Trick Entry e Gimmee Bar

LE TECNICHE DI JOE ROSS. 1-2-3 high o low, Ross Hook, Ledge, Trading Range, Trader s Trick Entry e Gimmee Bar LE TECNICHE DI JOE ROSS 1-2-3 high o low, Ross Hook, Ledge, Trading Range, Trader s Trick Entry e Gimmee Bar LE TECNICHE DI JOE ROSS Introduzione Joe Ross ci ha consegnato due pattern molto importanti

Dettagli

Trading veloce con i pattern di prezzo

Trading veloce con i pattern di prezzo Trading veloce con i pattern di prezzo Analisi Tecnica applicata e strategie operative MICHELE MAGGI www.tradinglibrary.it Costruzione dei grafici a barre Massimo (H) Chiusura (C) Escursione o Range Apertura

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DELLA HIT LIST DI LOMBARDREPORT.COM

GUIDA ALLA LETTURA DELLA HIT LIST DI LOMBARDREPORT.COM Supplemento di LombardReport.com, quotidiano di informazione finanziaria, direttore responsabile Emilio Tomasini, Aut. 1403 15/9/97 Tribunale di Modena LombardReport.com s.r.l. - Via Pascoli 7-41057 Spilamberto-Mo

Dettagli

Intraday titoli azionari

Intraday titoli azionari Intraday titoli azionari La strategia illustrata in questo documento ha come base una tecnica abbastanza conosciuta che basa l operatività intraday sui titoli azionari identificando i set-up d entrata

Dettagli

Alessandro Aldrovandi. Il trading sul Forex con l indicatore TICK DISTRIBUTION

Alessandro Aldrovandi. Il trading sul Forex con l indicatore TICK DISTRIBUTION Alessandro Aldrovandi Il trading sul Forex con l indicatore TICK DISTRIBUTION Una teoria dei volumi anche per le valute Grazie all osservazione dei contratti futures sulle valute è possibile ampliare la

Dettagli

COME SI FORMA E COME SI RICONOSCE UN ROSS HOOK

COME SI FORMA E COME SI RICONOSCE UN ROSS HOOK COME SI FORMA E COME SI RICONOSCE UN ROSS HOOK di Francesco Fabi Trader Professionista e Responsabile di Joe Ross Trading Educators Italia PREMESSA Il Ross Hook è una delle formazioni grafiche che sono

Dettagli

Hammer imprescindibile la localizzazione della candela che deve apparire dopo un movimento ribassista.

Hammer imprescindibile la localizzazione della candela che deve apparire dopo un movimento ribassista. Candele Giapponesi Fondamentalmente, sono due i modi di rappresentazione dei dati relativi al prezzo di un attività finanziaria che ogni giorno il 99% dei traders studia: il grafico a barre e il grafico

Dettagli

Report settimanale. 24-28 febbraio 2014. by David Carli

Report settimanale. 24-28 febbraio 2014. by David Carli Report settimanale 24-28 febbraio 2014 by David Carli Tutto immutato su Aud-Nzd. A livello grafico, infatti, il cross pur salendo nella prima parte della settimana ha solo sfiorato il livello di resistenza

Dettagli

OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI

OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI www.previsioniborsa.net di Simone Fanton (trader indipendente) Disclaimer LE PAGINE DI QUESTO REPORT NON COSTITUISCONO SOLLECITAZIONE AL

Dettagli

The Weekly Report. Analisi Settimanale - 13 Giugno. http://smalltrading.net

The Weekly Report. Analisi Settimanale - 13 Giugno. http://smalltrading.net The Weekly Report Analisi Settimanale - 13 Giugno http://smalltrading.net 2 SP500 Iniziamo dall'analisi dello Sp500. Pessima chiusura di ottava dopo l'illusorio piccolo rimbalzo di giovedì. Sul grafico

Dettagli

David Carli. Candlestick. Pattern operativi espressamente ideati per il mercato italiano. Edoardo Varini Publishing. Edoardo Varini Publishing

David Carli. Candlestick. Pattern operativi espressamente ideati per il mercato italiano. Edoardo Varini Publishing. Edoardo Varini Publishing David Carli Candlestick Day Trading Pattern operativi espressamente ideati per il mercato italiano Edoardo Varini Publishing Edoardo Varini Publishing È vietato riprodurre, anche in parte, immagini e testi

Dettagli

CAPITOLO 5 La Doji. Figura 1 - Long Legged Doji o Rickshaw Man

CAPITOLO 5 La Doji. Figura 1 - Long Legged Doji o Rickshaw Man CAPITOLO 5 La Doji La figura più caratteristica della rappresentazione grafica di un mercato attraverso le candele giapponesi è senza ombra di dubbio la Doji. La Doji è una candela con apertura e chiusura

Dettagli

COME INTERPRETARE LO SCHEMA DEI PREZZI DA SEGUIRE SUL GRAFICO

COME INTERPRETARE LO SCHEMA DEI PREZZI DA SEGUIRE SUL GRAFICO COME INTERPRETARE LO SCHEMA DEI PREZZI DA SEGUIRE SUL GRAFICO Questi sono i prezzi più importanti elaborati quotidianamente dal sistema. Ho fatto in modo di "isolarli", dividendoli in 3 settori. Si accede

Dettagli

Dimensione Trading (www.dimensionetrading.com) Weekly: analisi statica

Dimensione Trading (www.dimensionetrading.com) Weekly: analisi statica Dimensione Trading (www.dimensionetrading.com) Eur/Usd: analisi valida per la settimana dal giorno 24/08 al giorno 28/08 Weekly: analisi statica Condizione generale di periodo. Come atteso, il mercato

Dettagli

La Casa Del Trader. guadagnare con l heikin ashi con un semplice e proficuo sistema

La Casa Del Trader. guadagnare con l heikin ashi con un semplice e proficuo sistema La Casa Del Trader guadagnare con l heikin ashi con un semplice e proficuo sistema 2012-11-14 14:11:34 MTosoni Uno tra i più famosi ed utilizzati stili di rappresentazione grafica è il candlestick giapponese

Dettagli

Analisi tecnica di base: La teoria di DOW

Analisi tecnica di base: La teoria di DOW Analisi tecnica di base: La teoria di DOW Italian Trading Forum 2011 Analisi tecnica e teoria di Dow Tutta l analisi tecnica si basa sul principio che i prezzi scontano tutto e che le aspettative degli

Dettagli

DailyFX Strategies. Breakout e medie mobili. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Davide Marone, Analyst DailyFX

DailyFX Strategies. Breakout e medie mobili. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Davide Marone, Analyst DailyFX DailyFX Strategies Breakout e medie mobili Davide Marone, Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Breakout e medie mobili Davide Marone INTRO Prima di costruire una qualsiasi

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Report settimanale. 6-10 gennaio 2014. by David Carli

Report settimanale. 6-10 gennaio 2014. by David Carli Report settimanale 6-10 gennaio 2014 by David Carli Quello che avevo ipotizzato su Aud-Chf si è realizzato (non perché sia un veggente ma perché il mercato ha voluto invertire la sua rotta) e si è completato

Dettagli

Analisi settimanale N15 Settimana 7-11 gennaio 2013

Analisi settimanale N15 Settimana 7-11 gennaio 2013 Analisi settimanale N15 Settimana 7-11 gennaio 2013 MERCATO AZIONARIO- SP500 La scorsa settimana è stata caratterizzata da un forte rialzo che ci attendevamo come culmine del Ciclo iniziato nella seconda

Dettagli

Guida all analisi tecnica

Guida all analisi tecnica Guida all analisi tecnica Guida all analisi Tecnica AVA MT4 REAL http://www.avatrade.it/join-ava/real-account?tradingplatform=2&dealtype=1&mtsrv=mt2&tag=55163&tag2=~profile_default AVA MT4 REAL FLOATING

Dettagli

1-2 - 3-4 - 5 L 6-7 - I P

1-2 - 3-4 - 5 L 6-7 - I P TRADING 11 -- AApppprrooffoonnddi imeennttoo ddeel ll AAnnaal lissi i CCaannddl leesstti icckk.. 22 -- LLaa TTeeoorri iaa ddi i EEl llil ioott.. 33 -- LLaa TTeeoorri iaa ddi i GGaannnn.. 44 -- LLaa TTeeoorri

Dettagli

Le tecniche di trading basate sulle Bande di Bollinger. Michele Maggi. Rimini, 1-2 dicembre 2005

Le tecniche di trading basate sulle Bande di Bollinger. Michele Maggi. Rimini, 1-2 dicembre 2005 Le tecniche di trading basate sulle Bande di Bollinger Michele Maggi Rimini, 1-2 dicembre 2005 Trading con le Bande di Bollinger Capire la logica delle Bande di Bollinger Comprendere il funzionamento degli

Dettagli

INTRODUZIONE AI CICLI

INTRODUZIONE AI CICLI www.previsioniborsa.net INTRODUZIONE AI CICLI _COSA SONO E A COSA SERVONO I CICLI DI BORSA. Partiamo dalla definizione di ciclo economico visto l argomento che andremo a trattare. Che cos è un ciclo economico?

Dettagli

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX DailyFX Strategies Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini INTRO Dopo anni di ricerca

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Report settimanale. 17-21 febbraio 2014. by David Carli

Report settimanale. 17-21 febbraio 2014. by David Carli Report settimanale 17-21 febbraio 2014 by David Carli Interessante la situazione di Aud-Nzd. A livello grafico, infatti, il rimbalzo dai minimi sembra essersi arrestato sul livello di resistenza sito a

Dettagli

LA TRADER'S TRICK. Lo scopo della entrata Trader s Trick (TTE) è di permetterci di iniziare un trade prima dell entrata di altri trader.

LA TRADER'S TRICK. Lo scopo della entrata Trader s Trick (TTE) è di permetterci di iniziare un trade prima dell entrata di altri trader. LA TRADER'S TRICK Lo scopo della entrata Trader s Trick (TTE) è di permetterci di iniziare un trade prima dell entrata di altri trader. Siamo realistici. Il trading è un business in cui chi ha più conoscenza

Dettagli

Media mobile di Kaufman

Media mobile di Kaufman Media mobile di Kaufman La Kama (Kaufman Adaptive Moving Average) fu discussa per la prima volta nel 1998 in un intervista al suo creatore Perry Kaufman (su STOCKS & COMMODITIES, anche se l articolo originale

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Report settimanale. 3-7 marzo 2014. by David Carli

Report settimanale. 3-7 marzo 2014. by David Carli Report settimanale 3-7 marzo 2014 by David Carli Faccio una breve introduzione a quello che potrebbe accadere nel mercato forex e, purtroppo, non solo. I venti di guerra di Crimea (mi sembra di essere

Dettagli

MANUALE FIGURE BY SNIPERTRADING. Snipertrading MANUALE INTERATTIVO FIGURE. Luca Orazi Coach Trader

MANUALE FIGURE BY SNIPERTRADING. Snipertrading MANUALE INTERATTIVO FIGURE. Luca Orazi Coach Trader 1 MANUALE FIGURE BY SNIPERTRADING 2 Disclaimer Le opinioni qui espresse sono quelle dell autore e non sono da intendersi come un offerta o una sollecitazione alla vendita o all acquisto di strumenti finanziari.

Dettagli

Webinar e Manuale Operativo Tecnica di Trading

Webinar e Manuale Operativo Tecnica di Trading Webinar e Manuale Operativo Tecnica di Trading Intraday guida passo passo per operare su time frame H1 e 5/15/30 min v.1.2 29 Novembre 2011 19:30 Premessa Per fare trading ci vuole la giusta mentalità

Dettagli

Analisi settimanale N4 Settimana 16-20 Ottobre

Analisi settimanale N4 Settimana 16-20 Ottobre Analisi settimanale N4 Settimana 16-20 Ottobre MERCATO AZIONARIO- SP500 Il minimo della settimana del 14 settembre ( quella del top) è stato violato nella settimana appena trascorsa. Ovviamente NON leggiamo

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 19 Aprile 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 19 Aprile 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 19 Aprile 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

BARSTICKS PATTERNS PRICE ACTION METHOD (James16 Method)

BARSTICKS PATTERNS PRICE ACTION METHOD (James16 Method) BARSTICKS PATTERNS PRICE ACTION METHOD (James16 Method) Autore: Dimitry - demighty@libero.it 1) Two Consecutive Matching Lows Il pattern Two Consecutive Matching Lows è un pattern di continuazione-breakout

Dettagli

SOMMARIO. Parte prima INTRODUZIONE AL TRADING

SOMMARIO. Parte prima INTRODUZIONE AL TRADING SOMMARIO Parte prima INTRODUZIONE AL TRADING 1. LA SCOPERTA DEL TRADING Lo scopo di questo libro...13 Nuovi mondi e nuovi orizzonti...15 Tecniche di trading a breve termine...18 Tipi di trading...19 Perché

Dettagli

Le candele giapponesi come ausilio al trading. Le candele giapponesi come ausilio al trading

Le candele giapponesi come ausilio al trading. Le candele giapponesi come ausilio al trading Le candele giapponesi come ausilio al trading Michele Maggi Rimini, 1-2 dicembre 2005 Le candele giapponesi come ausilio al trading Tecnica antica ma estremamente attuale Basata sull analisi dello sbilanciamento

Dettagli

_COSA SONO E A COSA SERVONO I CICLI DI BORSA.

_COSA SONO E A COSA SERVONO I CICLI DI BORSA. CAPITOLO 1 VUOI IMPARARE AD OPERARE IN BORSA CON IL METODO CICLICO? VISITA IL LINK: http://www.fsbusiness.net/metodo-ciclico/index.htm _COSA SONO E A COSA SERVONO I CICLI DI BORSA. Partiamo dalla definizione

Dettagli

Analisi tecnica e trading di borsa

Analisi tecnica e trading di borsa Corso operativo di Analisi tecnica e trading di borsa Il Japanese Candlestick A cura di F. Paganelli 1. Origini del candlestick Il candlestick rappresenta una delle primissime teorie di descrizione ed

Dettagli

Osservare il Giappone

Osservare il Giappone Osservare il Giappone Troppo scontato parlare di Renzi e della politica italiana. Cerco di guardare più avanti. Parliamo quindi di Giappone. Qualcosa nel Sol Levante non sta funzionando. L Abenomics al

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

'ANALISI GLOBALE' APPROFONDIMENTO E IDEE OPERATIVE DEL 28 SETTEMBRE 2014

'ANALISI GLOBALE' APPROFONDIMENTO E IDEE OPERATIVE DEL 28 SETTEMBRE 2014 REPORT SETTIMANALE GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO Cicli temporali: i cicli sono particolari periodi di tempo di durata variabile(da 1 giorno a 1 anno) dove i prezzi possono segnare un importante minimo

Dettagli

Analisi settimanale N10 Settimana 26-30 Novembre

Analisi settimanale N10 Settimana 26-30 Novembre Analisi settimanale N10 Settimana 26-30 Novembre MERCATO AZIONARIO- SP500 Il rimbalzo che potrebbe riportare il prezzo in area 1445 per la fine dell anno sembra essere iniziato nella settimana appena trascorsa.

Dettagli

LA LEGGE DEI GRAFICI THE LAW OF CHARTS DI JOE ROSS

LA LEGGE DEI GRAFICI THE LAW OF CHARTS DI JOE ROSS LA LEGGE DEI GRAFICI THE LAW OF CHARTS DI JOE ROSS FORMAZIONI 1-2-3 HIGHS AND LOWS Un tipico 1-2-3 high si forma alla fine di un trend rialzista. Tipicamente, i prezzi faranno un massimo finale (1), procederanno

Dettagli

REPORT SETTIMANALE GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO

REPORT SETTIMANALE GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO REPORT SETTIMANALE IDEE OPERATIVE 05 FEBBRAIO 2012 GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO Cicli temporali: i cicli sono particolari periodi di tempo di durata variabile(da 1 giorno a 1 anno) dove i prezzi possono

Dettagli

Glossario Forex Trading

Glossario Forex Trading By Rizzi Daniele Account Il conto di trading su cui si opera e col quale si svolgono tutte le transazioni. Account Balance Il totale della somma di denaro presente su un account. Ask (Lettera) Prezzo al

Dettagli

Volumi e volatilità come anticipatori dei movimenti di prezzo. Copyright 2003 M. Mazziero maurizio@tradinglibrary.com

Volumi e volatilità come anticipatori dei movimenti di prezzo. Copyright 2003 M. Mazziero maurizio@tradinglibrary.com Volumi e volatilità come anticipatori dei movimenti di prezzo Copyright 2003 M. Mazziero maurizio@tradinglibrary.com 1 Sommario Definizione di volume e volatilità Valutazione del valore medio dei volumi

Dettagli

www.proiezionidiborsa.com Trading System I 4 step per costruire un Trading System sui futures con probabilità del 80%

www.proiezionidiborsa.com Trading System I 4 step per costruire un Trading System sui futures con probabilità del 80% Trading System I 4 step per costruire un Trading System sui futures con probabilità del 80% 2 Titolo Trading System Autore www.proiezionidiborsa.com Editore www.proiezionidiborsa.com Siti internet www.proiezionidiborsa.com

Dettagli

REPORT SETTIMANALE IDEE OPERATIVE 8 GENNAIO 2012 GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO

REPORT SETTIMANALE IDEE OPERATIVE 8 GENNAIO 2012 GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO REPORT SETTIMANALE IDEE OPERATIVE 8 GENNAIO 2012 GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO Cicli temporali: i cicli sono particolari periodi di tempo di durata variabile(da 1 giorno a 1 anno) dove i prezzi possono

Dettagli

ANALISI TECNICA MANUALE RAPIDO DI CONSULTAZIONE DMC UFFICIO RICERCA F. CISLACCHI D. LIMONTA

ANALISI TECNICA MANUALE RAPIDO DI CONSULTAZIONE DMC UFFICIO RICERCA F. CISLACCHI D. LIMONTA ANALISI TECNICA MANUALE RAPIDO DI CONSULTAZIONE DMC UFFICIO RICERCA F. CISLACCHI D. LIMONTA 1 SOMMARIO Definizione di analisi tecnica come sistema...3 Supporti e resistenze...3 Trend: definizione e tipologie...4

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 10 ottobre)

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 10 ottobre) Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 10 ottobre) VALUTE: - L Euro/Dollaro resta debole, anche se dai minimi del 3 ottobre sta tentando un recupero- ha chiuso a 1,2623 - Il

Dettagli

SERVIZIO 'ANALISI GLOBALE' APPROFONDIMENTO DEL 18 MAGGIO 2014

SERVIZIO 'ANALISI GLOBALE' APPROFONDIMENTO DEL 18 MAGGIO 2014 REPORT SETTIMANALE GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO Cicli temporali: i cicli sono particolari periodi di tempo di durata variabile(da 1 giorno a 1 anno) dove i prezzi possono segnare un importante minimo

Dettagli

MANUALE MONEY MANAGEMENT

MANUALE MONEY MANAGEMENT 1 MANUALE MONEY MANAGEMENT BY SNIPERTRADING 2 Disclaimer Le opinioni qui espresse sono quelle dell autore e non sono da intendersi come un offerta o una sollecitazione alla vendita o all acquisto di strumenti

Dettagli

Bande di Bollinger. 7 - I prezzi possono letteralmente "camminare sulle bande", sia su quella superiore che su quella inferiore.

Bande di Bollinger. 7 - I prezzi possono letteralmente camminare sulle bande, sia su quella superiore che su quella inferiore. Bande di Bollinger Per prima cosa occorre tenere presente, sia per il loro utilizzo che per capirne i limiti, alcune delle regole più importanti espresse dallo stesso J. Bollinger dopo la creazione delle

Dettagli

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotto in qualsiasi forma senza il permesso dell autore.

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotto in qualsiasi forma senza il permesso dell autore. 2015 by David Carli Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotto in qualsiasi forma senza il permesso dell autore. 1 Prefazione PAG. 3 Capitolo 1 Le candlestick PAG.

Dettagli

Report settimanale. 20-24 gennaio 2014. by David Carli

Report settimanale. 20-24 gennaio 2014. by David Carli Report settimanale 20-24 gennaio 2014 by David Carli Il segnale ribassista formatosi sulla resistenza (che risulterà più chiara se vista su time frame settimanale) di Aud- Cad si è rivelato veritiero facendo

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Rottura della MA 200 daily EUR/USD ha superato la resistenza 1.1436 (18/06/2015).

Dettagli

LIVE TRADING. 09/10/2015 Milano

LIVE TRADING. 09/10/2015 Milano LIVE TRADING 09/10/2015 Milano Contatti 2 www.cminvesting.com www.shortandlongtrading.com matteo.maggioni@cminvesting.com alessandro.delorenzo@gmail.com Indice 3 1. Mercati & Trading (Matteo Maggioni)

Dettagli

Massimiliano Del Corona Patfin@tin.it

Massimiliano Del Corona Patfin@tin.it L ATTIVITÀ DI TRADING A BASSO RISCHIO TRAMITE LA RILEVAZIONE ORARIA, GIORNALIERA, SETTIMANALE, MENSILE IN ACCORDO AL SOFTWARE ADVANCED GET. Patfin@tin.it Pag. 1 SOMMARIO Introduzione....3 Scelta del proprio

Dettagli

Euro Stoxx 50 (indice)

Euro Stoxx 50 (indice) Euro Stoxx 50 (indice) AGGIORNAMENTO del 13 novembre 2011 Trimestrale Vedi aggiornamenti precedenti Mensile Nel corso della settimana è stato testato il supporto in area 2200 ed il buon rimbalzo ha fatto

Dettagli

Cosa sono le Butterfly

Cosa sono le Butterfly MAX SEVERI 2 INTRODUZIONE Dopo aver affrontato i primi basilari aspetti del mondo delle opzioni, iniziamo ad andare nel dettaglio con una prima struttura molto semplice, sia da capire che soprattutto da

Dettagli

Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade

Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade Chi conosce l Analisi Ciclica capirà meglio la sequenza logica qui seguita. Anche chi non consoce bene l Analisi

Dettagli

Corso di Analisi Tecnica dei mercati finanziari Seminario SG trading

Corso di Analisi Tecnica dei mercati finanziari Seminario SG trading Giuliano Stabile Corso di Analisi Tecnica dei mercati finanziari Seminario SG trading 0 Edizioni SG Book Indice 1. Analisi tecnica 2. Grafici in analisi tecnica 3. Scala aritmetica e logaritmica 4. Grafico

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Rottura del supporto 1.1236. EUR/USD è sceso al di sotto del supporto 1.1236

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 28 febbraio 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 28 febbraio 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 28 febbraio 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

SEMPLICE STRATEGIA SULLE OPZIONI BINARIE

SEMPLICE STRATEGIA SULLE OPZIONI BINARIE Titolo SEMPLICE STRATEGIA SULLE OPZIONI BINARIE Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.24option.com/it ATTENZIONE: tutti i diritti sono riservati

Dettagli

REPORT SETTIMANALE. www.analisiglobale.it Report settimanale pagina 1 di 11

REPORT SETTIMANALE. www.analisiglobale.it Report settimanale pagina 1 di 11 REPORT SETTIMANALE GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO Cicli temporali: i cicli so particolari periodi di tempo di durata variabile(da 1 gior a 1 an) dove i prezzi posso segnare un importante minimo o massimo.

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Analisi settimanale N5 Settimana 22-26 Ottobre

Analisi settimanale N5 Settimana 22-26 Ottobre Analisi settimanale N5 Settimana 22-26 Ottobre MERCATO AZIONARIO- SP500 La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da un rally che una volta raggiunta la circonferenza tracciata sul grafico weekly

Dettagli

FOREX TRADING PER PRINCIPIANTI

FOREX TRADING PER PRINCIPIANTI FOREX TRADING PER PRINCIPIANTI GUIDA COMPLETA LA BIBBIA DEL FOREX Autore David Ruscelli www.forexstrategico.com Copyright 2014 David Ruscelli Proprietà letteraria riservata ISBN: 1497581613 ISBN-13: 978-1497581616

Dettagli

from trading to trading system

from trading to trading system FT ALL A Single Strategy for Different Markets L integrazione di 4 diversi modelli di trading in un unica strategia globale permette di ottimizzare al massimo il rapporto rischio-rendimento. La piramide

Dettagli

REPORT AZIONARIO ITALIA "TOP TEN" Luglio 2011 - n.2

REPORT AZIONARIO ITALIA TOP TEN Luglio 2011 - n.2 www.uptrend.it REPORT AZIONARIO ITALIA "TOP TEN" Luglio 2011 - n.2 COMMENTO TECNICO Dopo un'inizio di mattinata ancora all'insegna della speculazione ribassista sui maggiori titoli bancari italiani, Piazza

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Fatica a superare la resistenza EUR/USD sta provando a superare la resistenza

Dettagli

SERVIZIO 'ANALISI GLOBALE' APPROFONDIMENTO DELL'11 MAGGIO 2014

SERVIZIO 'ANALISI GLOBALE' APPROFONDIMENTO DELL'11 MAGGIO 2014 REPORT SETTIMANALE GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO Cicli temporali: i cicli sono particolari periodi di tempo di durata variabile(da 1 giorno a 1 anno) dove i prezzi possono segnare un importante minimo

Dettagli

Analisi tecnica dei mercati finanziari. Gianluca Defendi Mf-Milano Finanza

Analisi tecnica dei mercati finanziari. Gianluca Defendi Mf-Milano Finanza Analisi tecnica dei mercati finanziari Gianluca Defendi Mf-Milano Finanza ANALISI DEI MERCATI FINANZIARI Lo studio dei mercati finanziari ha portato alla nascita e allo sviluppo di tre diverse scuole di

Dettagli

ITALIAN TRADING FORUM

ITALIAN TRADING FORUM ITALIAN TRADING FORUM Rimini, 17-18 18 maggio 27 Le candele giapponesi Relatore: Maurizio Milano resp. analisi tecnica Gruppo Banca Sella NB: le slides sulle candele sono state realizzate da Giorgio Sogliani

Dettagli

WHS FutureStation - Guida LiveStatistics

WHS FutureStation - Guida LiveStatistics WHS FutureStation - Guida LiveStatistics LiveStatistics è un modulo in abbonamento per la piattaforma WHS FutureStation. Lo scopo di questa guida è quella di far apprezzare al lettore le incredibili possibilità

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

COMMENTO per il: 02/genn/2008 (analisi e previsione)

COMMENTO per il: 02/genn/2008 (analisi e previsione) COMMENTO per il: 02/genn/2008 (analisi e previsione) Ben ritrovati in questo avvio del 2008 con i miei migliori auguri. Venerdi 28/dic/07 ultimo giorno operativo del 2007: giornata che si apriva al ribasso

Dettagli

REPORT SETTIMANALE GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO

REPORT SETTIMANALE GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO REPORT SETTIMANALE IDEE OPERATIVE 26 FEBBRAIO 2012 GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO Cicli temporali: i cicli sono particolari periodi di tempo di durata variabile(da 1 giorno a 1 anno) dove i prezzi possono

Dettagli

www.proiezionidiborsa.com Sunrise Indicator

www.proiezionidiborsa.com Sunrise Indicator Sunrise Indicator Come dalla prima ora di contrattazione estrapolare il Sunrise Point per effettuare operazioni vincenti su Titoli, Indici, Valute e Commodities 2 Titolo Sunrise Indicator Autore www.proiezionidiborsa.com

Dettagli

MANUALE CANDLESTICK BY SNIPERTRADING. Snipertrading MANUALE INTERATTIVO CANDLESTICK. Luca Orazi Coach Trader

MANUALE CANDLESTICK BY SNIPERTRADING. Snipertrading MANUALE INTERATTIVO CANDLESTICK. Luca Orazi Coach Trader 1 MANUALE CANDLESTICK BY SNIPERTRADING 2 Disclaimer Le opinioni qui espresse sono quelle dell autore e non sono da intendersi come un offerta o una sollecitazione alla vendita o all acquisto di strumenti

Dettagli

relatore: Pietro Paciello 22 febbraio 2012 www.uptrend.it Email: pietro.paciello@gmail.com

relatore: Pietro Paciello 22 febbraio 2012 www.uptrend.it Email: pietro.paciello@gmail.com relatore: Pietro Paciello 22 febbraio 2012 www.uptrend.it Email: pietro.paciello@gmail.com COME OPERARE CON SUCCESSO SUL FOREX Sistemi automatizzati, regole comportamentali, analisi intermarket e money

Dettagli

2.5 I diversi tipi di grafici ed il loro ordine di studio

2.5 I diversi tipi di grafici ed il loro ordine di studio 69 2.5 I diversi tipi di grafici ed il loro ordine di studio In questo paragrafo sono presentati i principali tipi di grafici che si possono utilizzare per descrivere l andamento dei prezzi e per compiere

Dettagli

Indice. Cosa sono i trading system - Pag. 1 - - Pag. 4. - Video: modificare un TS fatto col Wizard Pag. 8. - (fonte Traderpedia.

Indice. Cosa sono i trading system - Pag. 1 - - Pag. 4. - Video: modificare un TS fatto col Wizard Pag. 8. - (fonte Traderpedia. Preview ITFORUM2015 Rimini 26 Settembre 2014 MINI EBOOK Cosa sono i trading system Pag. 1 Indice Video: I L indicatore pattern Pag. 2 Ematrend Pag. 3 Come implementare Utilizzo ed analisi una dei strategia

Dettagli

'ANALISI GLOBALE' IDEE OPERATIVE DEL 7 SETTEMBRE 2014

'ANALISI GLOBALE' IDEE OPERATIVE DEL 7 SETTEMBRE 2014 REPORT SETTIMANALE GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO Cicli temporali: i cicli sono particolari periodi di tempo di durata variabile(da 1 giorno a 1 anno) dove i prezzi possono segnare un importante minimo

Dettagli